ANALISI DELLO SCENARIO DISTRIBUTUIVO. GUIDO CRISTINI Ordinario di Marketing- Università degli Studi di Parma

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "ANALISI DELLO SCENARIO DISTRIBUTUIVO. GUIDO CRISTINI Ordinario di Marketing- Università degli Studi di Parma"

Transcript

1 ANALISI DELLO SCENARIO DISTRIBUTUIVO GUIDO CRISTINI Ordinario di Marketing- Università degli Studi di Parma

2 TEMI DELLA LEZIONE I. L EVOLUZIONE DELLA DISTRIBUZIONE A LIVELLO INTERNAZIONALE II.IL QUADRO DELLA DISTRIBUZIONE III.I DRIVER DI CAMBIAMENTO DELLA DOMANDA 2

3 1. L EVOLUZIONE DELLA DISTRIBUZIONE A LIVELLO INTERNAZIONALE 3

4 I DRIVERS DI MUTAMENTO A LIVELLO INTERNAZIONALE DOMANDA POLARIZZAZIONE NEI PROCESSI DI CRESCITA/DECRESCITA DEMOGRAFICA NELLE DIVERSE AREE DEL MONDO NEL SISTEMA OCCIDENTALE CRESCENTE ATTENZIONE DEI CONSUMATORI AL VALUE FOR MONEY SEGMENTAZIONE DELLA DOMANDA E FRAMMENTAZIONE NEI COMPORTAMENTI DI CONSUMO RIDUZIONE DI STORE E BRAND LOYALTY E SVILUPPO DEL NOMADISMO MAGGIORE RILEVANZA DEI SERVIZI PER LA SODDISFAZIONE DELLA DOMANDA (IN TERMINI DI QUALITA ) OFFERTA PROCESSO DI GLOBALIZZAZIONE GUIDATO DALLE INSEGNE INTERNAZIONALI CONCENTRAZIONE DISTRIBUTIVA MODERNIZZAZIONE E AMPLIAMENTO DELLA RETE (A DANNO DELLE PICCOLE STRUTTURE) ALLARGAMENTO DELL OFFERTA (IN TERMINI DI ASSORTIMENTI ON E OFF LINE) CRESCENTE CONVERGENZA TRA CANALE FAMIGLIE E OUT OF HOME PER LA CONQUISTA DELLA DOMANDA FINALE 4

5 LE PRINCIPALI INSEGNE A LIVELLO INTERNAZIONALE 5

6 LE PRINCIPALI INSEGNE A LIVELLO INTERNAZIONALE FATTURATO IN MILIARDI DI DOLLARI

7 LE INSEGNE LEADER IN UK INSEGNE FATTURATO IN UK 2013 (MLD DOLLARI) TESCO 43,6 SAINSBURY 42,4 ASDA 36,6 MORRISONS 28,4 MARKS & SPENCER 17,7 7

8 LE INSEGNE LEADER IN GERMANIA INSEGNE FATTURATO IN GERMANIA 2013 (MLD DOLLARI) EDEKA 65,2 REWE 47,3 SCHWARZ GROUP 40,9 METRO 38,3 ALDI 34,5 8

9 LE INSEGNE LEADER IN FRANCIA INSEGNE FATTURATO IN FRANCIA 2013 (MLD DOLLARI) LECLERC 53,6 CARREFOUR 50,7 SYSTEME U 30,3 INTERMARCHE 27,2 AUCHAN 20,8 9

10 LE INSEGNE LEADER IN SPAGNA INSEGNE FATTURATO IN SPAGNA 2013 (MLD DOLLARI) MERCADONA 26,3 EL CORTE INGLES 16,3 EROSKI 8,2 DIA 7,3 10

11 ANDAMENTO DELLE VENDITE ( A VOLUME E VALORE) NEI PRINCIPALI PAESI EUROPEI Fonte: IRI Europe Ipermercati + Supermercati DO CRISTINI

12 2. IL QUADRO DELLA DISTRIBUZIONE IN ITALIA 12

13 IL QUADRO COMPLESSIVO: CONSUMI DELLE FAMIGLIE E FIDUCIA Consumi delle famiglie CONSUMI DELLE FAMIGLIE CLIMA DI FIDUCIA DEI CONSUMATORI Clima di fiducia dei consumatori var % sul trimestre precedente 94 giu '13 gen '14 ag '14 Indice 2005 = 100 con DO CRISTINI

14 ARTICOLAZIONE DEI CONSUMI COMPLESSIVI PER CANALI 14

15 ARTICOLAZIONE DEI CONSUMI ALIMENTARI PER CANALI 15

16 ANDAMENTO DELLE VENDITE NEL CORSO DEGLI ULTIMI CINQUE ANNI LCC - VARIAZIONI % VALORE / VOLUME 1 RETE CORRENTE FATTURATO ANNO 2013: 66 mld Già nel 2013 i trend della GDO erano stati molto negativi, sia a valore sia a volume Nel 2014 i trend si confermano fortemente negativi, a valore sono addirittura peggiori rispetto al 2013 Una componente del trend a valore in peggioramento deriva anche dalla deflazione che caratterizza gli ultimi mesi Fonte: IRI InfoScan Census. Ipermercati + Supermercati + Libero Servizio Piccolo + Discount + Drugstore + Dettaglio Tradizionale 1 Volumi = Valori a prezzi costanti. YTD Luglio 2014: 30 settimane terminanti il 27 luglio 2014 DO CRISTINI

17 L ANDAMENTO DEI FORMAT DI VENDITA IN ITALIA NEL 2014 LCC - Numerica PDV [ / ] e quota Giu2014 [+/-Giu2013] Numerica Pdv + / - % Giro d'affari + / - Ipermercati ,4-0,33 Superstore ,1 +0,93 Supermercati ,6-0,19 Superette ,5-0,34 Mini/Micro ,8-0,23 Tradizionali ,8-0,18 Drugstore ,6 0,41 Discount ,2-0,07 Commenti Si contrae il numero di pdv della GDO [saldo -124] IPERMERCATI diminuiscono numericamente con forte diminuzione di quota SUPERSTORE in espansione sia numerica che di vendite SUPERMERCATI continua l effetto di sostituzione fra pdv (medio grandi vs medio piccoli). DRUGSTORE riprende l espansione della rete (riaperture) DISCOUNT Risente di fenomeni di ristrutturazione di reti Fonte: IRI Top Trade. Giugno 2014 e giugno DO CRISTINI

18 CONCENTRAZIONE DISTRIBUTIVA 460 SUPERSTORE 442 IPERMERCATI 2000 SUPERMERCATI > 1800 MQ DETENGONO CIRCA IL 50% DEL MERCATO LCC DO CRISTINI

19 LE PRINCIPALI INSEGNE DELLA GDO ITALIANA: QUOTE DI MERCATO ED ANDAMENTO Potenzialità LCC Ipermercati, Supermercati, Superette - Giu2014 [+/-Giu2013] Coop 16,8 0,3 Conad 13,9 0,1 Esselunga 10,6 0,4 Selex 10,2 0,4 Auchan 9,4-0,2 Carrefour 6,3-0,6 Sigma 4,3 0,0 Despar 3,6-0,2 Finiper 2,9 0,0 Pam 2,6-0,5 Sun Agorà Bennet Sisa VèGè Crai C3 Rewe Altri 2,4 2,4 2,3 2,3 2,0 1,9 1,8 1,0 3,4-0,0-0,3-0,0-0,1 0,1 0,1 0,2 0,0 0,3 Fonte: IRI TopTrade. Giugno 2014 e giugno Gruppi distributivi con quota LCC > 1% DO CRISTINI

20 DO CRISTINI LE INSEGNE NEI DIVERSI TERRITORI

21 VARIAZIONE TENDENZIALE DEI PREZZI IN ITALIA NEL CORSO DEL 2014 LCC - VARIAZIONE TENDENZIALE DEI PREZZI Sub-text sub-text sub-text sub-text sub-text sub-text sub-text sub-text sub-text sub-text sub-text subtext sub-text sub-text sub-text sub-text sub-text apr-14 sub-text mag-14 sub-text giu-14 lug-14 ago-14 Bevande 1,1 1,2 1,0 0,9 1,3 Fresco 1,2 1,0 0,4 0,1-0,2 Cura Casa 0,7-0,9-1,0-1,2-0,6 LCC 0,8-0,3-0,9-0,9-0,7 Freddo -0,4-1,0-0,8-0,8-0,7 Pet Care 1,5 0,3-0,6-1,2-1,0 Drogheria Alimentare 1,7-0,2-1,0-1,1-1,1 Cura Persona -0,4-2,0-2,2-2,0-2,0 Ortofrutta -4,0-4,6-7,5-7,4-5,1 Fonte: IRI Osservatorio Prezzi. Ipermercati + Supermercati + Libero Servizio Piccolo. DO CRISTINI

22 TASSO MEDIO DI INFLAZIONE E ANDAMENTO DELLA PRESSIONE PROMOZIONALE E GRADO DI EFFICACIA LCC - OSSERVATORIO VS CARRELLO DELLA SPESA LCC LA LEVA PROMOZIONALE +1,2 +1,6 +0,3 +2,1-7,3-0,8 Fonte: IRi Osservatorio Prezzi e Carrello della spesa e IRI InfoScan Census : Ipermercati + Supermercati + Libero Servizio Piccolo. YTD Luglio 2014: 30 settimane terminanti il 27 luglio 2014 DO CRISTINI

23 3. I DRIVER DI CAMBIAMENTO DELLA DOMANDA 23

24 I MUTAMENTI DELLA DOMANDA FINALE IN ITALIA CAMBIAMENTI SOCIO- DEMOGRAFICI CRESCITA DEL SEGMENTO DEGLI OLDIES RIDUZIONE MEDIA DEI NUCLEI FAMIGLIARI SVILUPPO DEL TASSO MEDIO DI SCOLARIZZAZIONE CAMBIAMENTI NEL COMPORTAMENTO DI ACQUISTO CRESCENTE ATTENZIONE ALLA CONVENIENZA DI PREZZO MINORE FEDELTA ALLA MARCA E ALL INSEGNA PROPENSIONE AL RISPARMIO DI TEMPO ATTENZIONE CRESCENTE AL LIVELLO (QUANTITA E QUALITA )DEI SERVIZI FORNITI CAMBIAMENTI NEL COMPORTAMENTO DI CONSUMO GRANDE ATTENZIONE ALLA QUALITA DEI PRODOTTI RICERCA DELLE CERTIFICAZIONI QUALI FATTORI SEGNALETICI DI COMPORTAMENTI SOSTENIBILI SENSIBILITA AL TEMA DEL MADE IN ITALY QUALE DRIVER DI VALORE 24

25 IL GRADO DI FIDUCIA DEL CONSUMATORE NELLE INSEGNE. % DI CONSUMATORI CHE FANNO CAMBIATO INSEGNA DI FIDUCIA (FONTE CERMES) , , ,1 25

26 I RISULTATI DI UNA RECENTE INDAGINE SUI CONSUMATORI ITALIANI 26

27 I RISULTATI DI UNA RECENTE INDAGINE SUI CONSUMATORI ITALIANI 27

28 I RISULTATI DI UNA RECENTE INDAGINE SUI CONSUMATORI ITALIANI 28

29 I RISULTATI DI UNA RECENTE INDAGINE SUI CONSUMATORI ITALIANI 29

30 I RISULTATI DI UNA RECENTE INDAGINE SUI CONSUMATORI ITALIANI 30

EVOLUZIONE NUMERO PUNTI VENDITA

EVOLUZIONE NUMERO PUNTI VENDITA EVOLUZIONE NUMERO PUNTI VENDITA 2 0 0 0 2 0 10 2 0 11 2 0 12 TOTALE ESERCIZI COMMERCIALI Non Alimentari 848.128 589.936 947.210 691.291 952.068 696.357 946.460 691.440 Alimentari 258.192 255.919 255.711

Dettagli

Lo scenario dei consumi e del retail in Italia. Roberto Galasso Retail Solutions Director

Lo scenario dei consumi e del retail in Italia. Roberto Galasso Retail Solutions Director Lo scenario dei consumi e del retail in Italia Roberto Galasso Retail Solutions Director Napoli, 9 luglio 2015 Segnali positivi nei primi 5 mesi del 2015 LCC - VARIAZIONI % VALORE / VOLUME 1 RETE CORRENTE

Dettagli

La distribuzione commerciale dei prodotti agro-alimentari

La distribuzione commerciale dei prodotti agro-alimentari La distribuzione commerciale dei prodotti agro-alimentari il ruolo della moderna distribuzione commerciale agro-alimentare struttura e dinamiche della distribuzione commerciale agro-alimentare implicazioni

Dettagli

Seminario Distribuzione Moderna. Urbino 15 dicembre 2014

Seminario Distribuzione Moderna. Urbino 15 dicembre 2014 Seminario Distribuzione Moderna Urbino 15 dicembre 2014 agenda La Distribuzione Moderna Il sistema Conad Lo scenario generale e le evoluzioni in corso Le ultime tendenze La Distribuzione Moderna La Distribuzione

Dettagli

EVOLUZIONE PIL IN EUROPA var % reali

EVOLUZIONE PIL IN EUROPA var % reali MAASTRICHT Regno Unito 4,4 EVOLUZIONE PIL IN EUROPA var % reali Spagna 4,7 UE (27 PAESI) 2013: +0,1% Regno Unito +1,7 Italia -0,9 Italia 2,9 Italia 2,9 Germania +0,4 Francia +0,2 Spagna -1,2 Italia -1,9

Dettagli

Coop e i prodotti a marchio da agricoltura biologica. La linea bio-logici Coop

Coop e i prodotti a marchio da agricoltura biologica. La linea bio-logici Coop Coop e i prodotti a marchio da agricoltura biologica La linea bio-logici Coop Agenda 1. Coop 3. Il mercato 5. Il consumatore 7. Il marchio bio-logici Coop Coop Dati economici di Coop DATI STRUTTURALI COOP

Dettagli

La distribuzione commerciale dei prodotti agro-alimentari

La distribuzione commerciale dei prodotti agro-alimentari La distribuzione commerciale dei prodotti agro-alimentari il ruolo della moderna distribuzione commerciale agro-alimentare struttura e dinamiche della distribuzione commerciale agro-alimentare implicazioni

Dettagli

WHITE PAPER. Un canale in evoluzione. Le nuove strategie del Discount

WHITE PAPER. Un canale in evoluzione. Le nuove strategie del Discount Un canale in evoluzione Luglio 2015 L ingresso in Italia e l evoluzione negli anni In Italia, i discount sono apparsi negli anni 80 ma il primo ingresso significativo nel paese fu quello di Lidl che il

Dettagli

Prodotti a marchio del distributore: sviluppo nel mercato e valore creato. Guido Cristini Convegno Marca 2013 Bolognafiere, 16 gennaio 2013

Prodotti a marchio del distributore: sviluppo nel mercato e valore creato. Guido Cristini Convegno Marca 2013 Bolognafiere, 16 gennaio 2013 Prodotti a marchio del distributore: sviluppo nel mercato e valore creato Guido Cristini Convegno Marca 2013 Bolognafiere, 16 gennaio 2013 Agenda 1 2 Il ruolo della marca commerciale nell economia italiana

Dettagli

Prodotti a marchio del distributore: sviluppo nel mercato e valore creato. Guido Cristini Convegno Marca 2013 Bolognafiere, 16 gennaio 2013

Prodotti a marchio del distributore: sviluppo nel mercato e valore creato. Guido Cristini Convegno Marca 2013 Bolognafiere, 16 gennaio 2013 Prodotti a marchio del distributore: sviluppo nel mercato e valore creato Guido Cristini Convegno Marca 2013 Bolognafiere, 16 gennaio 2013 Agenda 1 2 Il ruolo della marca commerciale nell economia italiana

Dettagli

INFORMAZIONI SINTETICHE RAPPORTO ANNUALE MARCA MATERIALE UTILIZZABILE SOLO PER ARTICOLI PUBBLICATI A SUPPORTO DELLA MANIFESTAZIONE

INFORMAZIONI SINTETICHE RAPPORTO ANNUALE MARCA MATERIALE UTILIZZABILE SOLO PER ARTICOLI PUBBLICATI A SUPPORTO DELLA MANIFESTAZIONE INFORMAZIONI SINTETICHE RAPPORTO ANNUALE MARCA MATERIALE UTILIZZABILE SOLO PER ARTICOLI PUBBLICATI A SUPPORTO DELLA MANIFESTAZIONE Adem Lab Università di Parma 2 Presentazione I principali risultati del

Dettagli

I consumi di Formaggi nel mondo

I consumi di Formaggi nel mondo Francesco Biella I consumi di Formaggi nel mondo Global Cheese consumption Il Mercato dei Formaggi in Italia e nei paesi esteri. Le performance nella Distribuzione Moderna Francesco Biella Client Manager

Dettagli

Luciedombreneltrend di crescitadellamarca commerciale Obiettivo 22% nel 2015. Gianmaria Marzoli Retail Solutions

Luciedombreneltrend di crescitadellamarca commerciale Obiettivo 22% nel 2015. Gianmaria Marzoli Retail Solutions Luciedombreneltrend di crescitadellamarca commerciale Obiettivo 22% nel 2015 Gianmaria Marzoli Retail Solutions 16 gennaio 2014 10 anni di MARCA Per VALORE DELLE VENDITE 3,6 miliardi di 9,7 miliardi di

Dettagli

CONVEGNO: Ripensare la logistica dell agroalimentare

CONVEGNO: Ripensare la logistica dell agroalimentare CONVEGNO: Ripensare la logistica dell agroalimentare agroalimentare Perché è così difficile fare una buona logistica? Prof. Fabrizio Dallari Direttore del Centro di Ricerca sulla Logistica Università Carlo

Dettagli

EVOLUZIONE NUMERO PUNTI VENDITA

EVOLUZIONE NUMERO PUNTI VENDITA EVOLUZIONE NUMERO PUNTI VENDITA 2 0 0 0 2 0 0 9 2 0 10 2 0 11 TOTALE ESERCIZI COMMERCIALI Non Alimentari 848.128 589.936 940.777 685.291 947.210 691.291 952.068 696.357 Alimentari 258.192 255.486 255.919

Dettagli

Sta cambiando qualcosa?

Sta cambiando qualcosa? Andrea Corti, SymphonyIRI Group Fabrizio Pavone, Qberg 1 Lo scenario La Distribuzione Italiana continua ad investire molto nei volantini promozionali (in-store flyers) che vengono distribuiti nei punti

Dettagli

Distribuzione, eccesso di offerta e mercati globali. Il caso Coop Italia

Distribuzione, eccesso di offerta e mercati globali. Il caso Coop Italia Distribuzione, eccesso di offerta e mercati globali. Il caso Coop Italia Vincenzo Tassinari 1. Le tendenze della distribuzione moderna Le imprese commerciali, negli ultimi anni, hanno attraversato un processo

Dettagli

ANDAMENTO VENDITE E PREZZI 2013 E PREVISIONI 2014

ANDAMENTO VENDITE E PREZZI 2013 E PREVISIONI 2014 ANDAMENTO VENDITE E PREZZI 2013 E PREVISIONI 2014 Marco Pedroni Presidente Coop Italia Milano,5 Settembre 2013 I numeri di Coop 2012 Cooperative 109 Punti vendita 1.467 di cui Iper 103 MQ Area Vendita

Dettagli

Le vendite della Grande Distribuzione Organizzata in Toscana

Le vendite della Grande Distribuzione Organizzata in Toscana Le vendite della Grande Distribuzione Organizzata in Toscana Consuntivo 1 semestre e luglio-agosto Ufficio Studi Novembre Indice 1. Considerazioni generali....3 2. Il fatturato di vendita della Grande

Dettagli

IL TRADE MARKETING. Prof. Giancarlo Ferrero Corso di marketing Università di Urbino

IL TRADE MARKETING. Prof. Giancarlo Ferrero Corso di marketing Università di Urbino IL TRADE MARKETING 1 DEFINIZIONE Il trade marketing è l insieme delle attività che puntano a conoscere, pianificare, organizzare e gestire il processo distributivo in modo da massimizzare la redditività

Dettagli

Il rilancio del discount

Il rilancio del discount Il rilancio del discount Cristina Farina Parma, 7 maggio 2012 cristina.farina@nielsen.com Agenda Fotografia del canale e contesto di riferimento Andamenti del Discount Il Discount e le famiglie italiane

Dettagli

La gdo in francia. Il profilo del mercato e degli attori

La gdo in francia. Il profilo del mercato e degli attori La gdo in francia Il profilo del mercato e degli attori La struttura della Gdo in Francia N Ipermercati (>2500 mq) 2008 2009 2010 2011 2012 1.531 1.613 1.698 1.770 1.894 N Supermercati (400-2500 mq) 2008

Dettagli

Le nuove tendenze del largo consumo. Volantino: istruzioni per l uso Università di Parma 24 Febbraio 2012

Le nuove tendenze del largo consumo. Volantino: istruzioni per l uso Università di Parma 24 Febbraio 2012 Le nuove tendenze del largo consumo Volantino: istruzioni per l uso Università di Parma 24 Febbraio 2012 La fiducia dei consumatori Più risparmio Italiani preoccupati 25% ha paura di perdere il lavoro

Dettagli

Anteprima del Report#6 GDO: Grande distribuzione organizzata

Anteprima del Report#6 GDO: Grande distribuzione organizzata Anteprima del Report#6 GDO: Grande distribuzione organizzata CLASSIFICA GENERALE La classifica è stata redatta ponderando i parametri quantitativi estrapolati nel mese di analisi (maggio 2014): in particolare

Dettagli

#volantino13 + 39 339 5288754

#volantino13 + 39 339 5288754 PROMOZIONI EFFICACI? LE NUOVE FRONTIERE DEL VOLANTINO #volantino13 + 39 339 5288754 PROMOZIONI OFFERTA DI CONVENIENZA E NUOVE TENDENZE DI CONSUMO Romolo de Camillis Promozioni Efficaci, Parma 19 Aprile

Dettagli

Retailers, frontiere dell innovazione e vincoli normativi nazionali *

Retailers, frontiere dell innovazione e vincoli normativi nazionali * Retailers, frontiere dell innovazione e vincoli normativi nazionali * Vincenzo Tassinari ** Abstract Un retailer moderno ed evoluto deve saper innovare ed arricchire il valore dell offerta nella propria

Dettagli

Rimettere le scarpe ai sogni

Rimettere le scarpe ai sogni www.pwc.com Rimettere le scarpe ai sogni 25 ottobre 2013 Erika Andreetta Retail & Consumer Goods Consulting Leader PwC Agenda Il contesto economico Gli scenari evolutivi del mondo Consumer & Retail: Global

Dettagli

L ipermercato. Osservatorio. Un appuntamento per radiografarne le caratteristiche e le armi competitive

L ipermercato. Osservatorio. Un appuntamento per radiografarne le caratteristiche e le armi competitive Un appuntamento per radiografarne le caratteristiche e le armi competitive Osservatorio L ipermercato Marina Bassi @marinambassigdo @IRI_INTL Trade Lab 36 Ú Si apre qui un nuovo appuntamento di Mark Up:

Dettagli

Fidelizzare il Cliente La nostra esperienza

Fidelizzare il Cliente La nostra esperienza Fidelizzare il Cliente La nostra esperienza CONVEGNO SUL MICROMARKETING UNIVERSITA DI PARMA - 21 OTTOBRE 2011 Finiper: la storia 1974 Marco Brunelli apre il primo ipermercato italiano a Montebello della

Dettagli

NUOVI SENTIERI DI RICERCA NEL MONDO DELLE PROMOZIONI

NUOVI SENTIERI DI RICERCA NEL MONDO DELLE PROMOZIONI NUOVI SENTIERI DI RICERCA NEL MONDO DELLE PROMOZIONI Gianpiero Lugli XV edizione del Convegno Osservatorio Fedeltà Università di Parma 30 ottobre 2015 LA DERIVA PROMOZIONALE I driver della domanda promozionale:

Dettagli

I trend del 2011 si sono accentuati nel 2012

I trend del 2011 si sono accentuati nel 2012 Quale percorso per migliorare la performance del volantino? Gianpiero Lugli Università degli Studi di Parma Dipartimento di Economia I trend del 2011 si sono accentuati nel 2012 Menopubblicitàepiùpromozione(dal26,4al27,4)

Dettagli

Giuseppe ZULIANI DIRETTORE COMUNICAZIONE E MARCA COMMERCIALE CONAD

Giuseppe ZULIANI DIRETTORE COMUNICAZIONE E MARCA COMMERCIALE CONAD Giuseppe ZULIANI DIRETTORE COMUNICAZIONE E MARCA COMMERCIALE CONAD Artisti della Qualità Maestri della Convenienza La nostra Storia Siamo nati nel 1962 come Consorzio di Cooperative di dettaglianti con

Dettagli

FORUM COLDIRETTI Cernobbio 20-21 ottobre 2006

FORUM COLDIRETTI Cernobbio 20-21 ottobre 2006 FORUM COLDIRETTI Cernobbio 20-21 ottobre 2006 Il PRODOTTO arriva al CONSUMATORE attraverso la DISTRIBUZIONE La DISTRIBUZIONE è il più potente selettore di offerte e il parametro di questa selezione è la

Dettagli

Il canale on-line di Coop La spesa che non pesa

Il canale on-line di Coop La spesa che non pesa Il canale on-line di Coop La spesa che non pesa Bologna 19 Febbraio 2003 1 Il mercato Internet Il numero totale degli utenti varia a seconda delle fonti ma è stimabile intorno a 9/10 milioni di persone.

Dettagli

Discount e Volantini Quali evidenze?

Discount e Volantini Quali evidenze? a cura di Andrea Corti, IRI Fabrizio Pavone, Qberg Introduzione (1) Analisi dal punto di vista EDITORIALE (2) Analisi dal punto di vista GEOGRAFICO (3) Analisi dal punto di vista della COMUNICAZIONE (4)

Dettagli

L acqua trova nuovo slancio

L acqua trova nuovo slancio L acqua trova nuovo slancio Settembre Panoramica del mercato Il mercato dell Acqua Minerale Confezionata in GDO nei primi 8 mesi del registra una crescita rispetto al. Le performance sono migliori anche

Dettagli

Dipartimento di Economia dell Università degli Studi di Parma La logistica delle imprese commerciali

Dipartimento di Economia dell Università degli Studi di Parma La logistica delle imprese commerciali dell Università degli Studi di Parma La logistica delle imprese commerciali Chi rifornisce i punti vendita? Commercio tradizionale Commercio moderno Concentrazione commercio moderno FORNITORI FORNITORI

Dettagli

CONAD ADRIATICO. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TERAMO Facoltà di Scienze della Comunicazione Corso di Comunicazione esterna. Prof.

CONAD ADRIATICO. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TERAMO Facoltà di Scienze della Comunicazione Corso di Comunicazione esterna. Prof. UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TERAMO Facoltà di Scienze della Comunicazione Corso di Comunicazione esterna CONAD ADRIATICO Debora Capotosto Prof.ssa Lucia Todisco Cos è un impresa cooperativa? [ ]un associazione

Dettagli

Annuario R&S 2014. Principali Gruppi italiani della Gdo 2009 2013

Annuario R&S 2014. Principali Gruppi italiani della Gdo 2009 2013 Annuario R&S 2014 Principali Gruppi italiani della Gdo 2009 2013 Confronto fra le monografie pubblicate da R&S sui maggiori Gruppi italiani della Grande distribuzione organizzata nel quinquennio 2009 2013

Dettagli

La matrice dei consumi - la spesa per consumi nelle principali merceologie per canali di vendita e grandi ripartizioni geografiche

La matrice dei consumi - la spesa per consumi nelle principali merceologie per canali di vendita e grandi ripartizioni geografiche La matrice dei consumi - la spesa per consumi nelle principali merceologie per canali di vendita e grandi ripartizioni geografiche Da un confronto con la situazione fotografata quattro anni fa si evidenzia

Dettagli

Il Mercato del Biologico

Il Mercato del Biologico Il Mercato del Biologico Tendenza del mercato biologico Mercato Bio globale Nel mondo gli acquisti di prodotti bio continuano a crescere con una media del 7-9% e hanno raggiunto un mercato di 19,5 miliardi

Dettagli

CONSUMI E DIMENSIONI DEL

CONSUMI E DIMENSIONI DEL CONSUMI E DIMENSIONI DEL BIOLOGICO IN ITALIA FABIO DEL BRAVO ISMEA 12 settembre 2015 www.ismea.it www.ismeaservizi.it AGENDA Il contesto Le dinamiche recenti Il valore del mercato bio Il ruolo della GDO

Dettagli

Andamento dei mercati di Largo Consumo alla luce deil attuale contesto economico

Andamento dei mercati di Largo Consumo alla luce deil attuale contesto economico 1 Largo Consumo: le aspettative e i risultati Il Largo Consumo subisce i contraccolpi di una situazione recessiva: le nostre previsioni sono orientate verso una negatività dei volumi acquistati, in media

Dettagli

Chi è Conad CO. = CONSORZIO NA. = NAZIONALE D. = DETTAGLIANTI. Conad è organizzata su 3 livelli: Gli IMPRENDITORI/SOCI. Le COOPERATIVE.

Chi è Conad CO. = CONSORZIO NA. = NAZIONALE D. = DETTAGLIANTI. Conad è organizzata su 3 livelli: Gli IMPRENDITORI/SOCI. Le COOPERATIVE. La Supply Chain dei freschi Conad: centralizzazione e nuove tecnologie per una distribuzione rapida, efficiente e sicura Andrea Mantelli Responsabile Supply Chain Conad Giovanni Barra Responsabile logistica

Dettagli

DOMANDA E DISTRIBUZIONE CENNI GENERALI 2010-2011

DOMANDA E DISTRIBUZIONE CENNI GENERALI 2010-2011 DOMANDA E DISTRIBUZIONE CENNI GENERALI 2010-2011 Osservatorio Commercio N IT 231513 I consumi alimentari e non alimentari In un contesto di perdurante perdita di potere d acquisto, si registra una contrazione

Dettagli

CERMES Università Bocconi. Milano, 5 marzo 2010

CERMES Università Bocconi. Milano, 5 marzo 2010 CERMES Università Bocconi Il fenomeno delle Differenze Inventariali nella GDO Milano, 5 marzo 2010 Il campione di ricerca Auchan Carrefour Esselunga GS Il Gigante Iper Pam Panorama SMA Unes INSEGNE INDAGATE

Dettagli

Andamento generale del mercato italiano e focus sul Simonetta Melis Client Solutions Senior Manager Solighetto, 12 Dicembre 2015

Andamento generale del mercato italiano e focus sul Simonetta Melis Client Solutions Senior Manager Solighetto, 12 Dicembre 2015 Andamento generale del mercato italiano e focus sul 2015 Simonetta Melis Client Solutions Senior Manager Solighetto, 12 Dicembre 2015 Segnali di ripresa da diversi indicatori macro-economici TREND TENDENZIALE

Dettagli

/(',0(16,21,'(,&$1$/,',',675,%8=,21(

/(',0(16,21,'(,&$1$/,',',675,%8=,21( /(',0(16,21,'(,&$1$/,',',675,%8=,21( Abbiamo visto, nel paragrafo precedente, quali sono le figure e le strutture che possono costituire i canali di vendita per l impresa produttrice di olio di oliva,

Dettagli

LE CARTE NELLA GRANDE DISTRIBUZIONE: IL PAGAMENTO QUALE ELEMENTO DI FIDELIZZAZIONE. Cristina Botter

LE CARTE NELLA GRANDE DISTRIBUZIONE: IL PAGAMENTO QUALE ELEMENTO DI FIDELIZZAZIONE. Cristina Botter LE CARTE NELLA GRANDE DISTRIBUZIONE: IL PAGAMENTO QUALE ELEMENTO DI FIDELIZZAZIONE Cristina Botter CHI SIAMO Trade Business è testata leader del commercio moderno, letto dai protagonisti dell'industria

Dettagli

Le promozioni fedeltà in Italia:

Le promozioni fedeltà in Italia: Il Futuro del Micromarketing Creare fedeltà attraverso la partnership VI edizione Le promozioni fedeltà in Italia: efficacia dei cataloghi e orientamenti strategici Cristina Ziliani e Chiara D Onofrio

Dettagli

Linee Guida del B2B per il Sistema Coop

Linee Guida del B2B per il Sistema Coop Linee Guida del B2B per il Sistema Coop 1 Argomenti Numeri di Coop Ambito del B2B Glossario B2B Gli Ambienti di Sviluppo I Processi Supportati I Casi 2 Quote per Centrali di Acquisto Iper-Super Quota %

Dettagli

Crisi economica e prospettive dei consumi

Crisi economica e prospettive dei consumi Crisi economica e prospettive dei consumi Le difficoltà di una filiera estremamente importante Angelo Massaro Amministratore Delegato - Italia e Grecia 11 Dicembre, 2013 Il Largo Consumo Confezionato:

Dettagli

EVOLUZIONE NUMERO PUNTI VENDITA

EVOLUZIONE NUMERO PUNTI VENDITA EVOLUZIONE NUMERO PUNTI VENDITA 1 9 9 6 2 0 0 7 2 0 0 8 2 0 0 9 Negozi tradizionali Non Alimentari Alimentari 615.186 408.513 206.673 673 665.000 490.000 175.000 662.000 489.000 173.000 658.000 488.000

Dettagli

WHITE PAPER. Fattori critici per un successo sostenibile. Il Largo Consumo nell attuale contesto economico

WHITE PAPER. Fattori critici per un successo sostenibile. Il Largo Consumo nell attuale contesto economico Fattori critici per un successo sostenibile Giugno 2014 Lo scenario macroeconomico Gli indicatori economici recenti segnalano che l economia italiana è ancora in difficoltà. Il trend tendenziale del PIL

Dettagli

SCENARIO ECONOMICO E DINAMICA DEI CONSUMI

SCENARIO ECONOMICO E DINAMICA DEI CONSUMI SCENARIO ECONOMICO E DINAMICA DEI CONSUMI IL CONTESTO INTERNAZIONALE 2 EVOLUZIONE PIL IN EUROPA Variazioni % in termini reali UE (28 PAESI) 2015: 2,0% Spagna: 5,0% Spagna: 3,2% Regno Unito: 2,3% Germania:

Dettagli

La gestione operativa della promozionalità omnichannel, la soluzione Di.Tech

La gestione operativa della promozionalità omnichannel, la soluzione Di.Tech Claudio Lattanzi La gestione operativa della promozionalità omnichannel, la soluzione Di.Tech Bologna, 23 giugno 2015 Perché siamo qui oggi a parlare di couponing? Per due principali motivi! 1. Innanzi

Dettagli

L evoluzione del mercato del Largo Consumo in tempo di crisi Industria e distribuzione di confrontano sul valore

L evoluzione del mercato del Largo Consumo in tempo di crisi Industria e distribuzione di confrontano sul valore Convegno Annuale Salerno -Venerdì 17 Maggio 2012 L evoluzione del mercato del Largo Consumo in tempo di crisi Industria e distribuzione di confrontano sul valore Roberto Della Casa Alfonso Bendi Università

Dettagli

Il ruolo degli imballaggi nella catena di distribuzione

Il ruolo degli imballaggi nella catena di distribuzione APAT Agenzia per la Protezione dell Ambiente e per i Servizi Tecnici ONR Osservatorio Nazionale sui Rifiuti Il ruolo degli imballaggi nella catena di distribuzione Rapporti 20/2002 RUOLO DEGLI IMBALLAGGI

Dettagli

PROVINCIA DI MILANO Sportello Itinerante Agroambientale Rozzano, 4 Aprile 2008. Prof. Alberto Pirani Dott.ssa Martina Licitra Pedol

PROVINCIA DI MILANO Sportello Itinerante Agroambientale Rozzano, 4 Aprile 2008. Prof. Alberto Pirani Dott.ssa Martina Licitra Pedol PROVINCIA DI MILANO Sportello Itinerante Agroambientale Rozzano, 4 Aprile 2008 Prof. Alberto Pirani Dott.ssa Martina Licitra Pedol Dipartimento di Economia e Politica Agraria, Agroalimentare e Ambientale

Dettagli

INDICOD Istituto per le imprese di beni di consumo

INDICOD Istituto per le imprese di beni di consumo INDICOD Istituto per le imprese di beni di consumo 1 IL RILANCIO DELLA DOMANDA Roberto Ravazzoni, CERMES Bocconi Scenari economici e prospettive per i consumi Assemblea Annuale Indicod Teatro Manzoni Milano,

Dettagli

DETERSIVI LIQUIDI LAVATRICE Insieme al fatturato cresce anche il numero delle varianti. Supermercati Ipermercati Lsp

DETERSIVI LIQUIDI LAVATRICE Insieme al fatturato cresce anche il numero delle varianti. Supermercati Ipermercati Lsp ERCATO Fonte Dati: a.t. feb. 009 DETERSIVI LIQUIDI LAVATRICE Insieme al fatturato cresce anche il numero delle varianti Supermercati Ipermercati Lsp 9.9. quota 9,% 8..99 lt quota 9% 0.98. Δ % 0.09.09 quota,9%.9.0

Dettagli

PwC MarketVision I Soft Drink in Italia

PwC MarketVision I Soft Drink in Italia www.pwc.com/it PwC MarketVision I Soft Drink in Italia Marzo 2011 AVVISO Importanti informazioni destinate a qualsivoglia soggetto che non sia stato autorizzato da PricewaterhouseCoopers Advisory SpA ad

Dettagli

Retail & Consumer Summit 2011

Retail & Consumer Summit 2011 www.pwc.com/it Retail & Consumer Summit 2011 La gestione della discontinuità e del cambiamento: sfide e opportunità 11 ottobre 2011 1 1 Discontinuità nei consumi: come sta cambiando il comportamento d

Dettagli

Area Studi Mediobanca I maggiori gruppi italiani della Gdo alimentare, 2010-2014

Area Studi Mediobanca I maggiori gruppi italiani della Gdo alimentare, 2010-2014 Area Studi Mediobanca I maggiori gruppi italiani della Gdo alimentare, 2010-2014 In sintesi Il fatturato dei maggiori operatori della Gdo italiana è cresciuto tra 2010 e 2014 dell 1,5%, ma ha ceduto l

Dettagli

CARTELLA STAMPA (aggiornata al 28/02/08) Gruppo Megamark

CARTELLA STAMPA (aggiornata al 28/02/08) Gruppo Megamark CARTELLA STAMPA (aggiornata al 28/02/08) Gruppo Megamark INDICE 1. Il Gruppo Megamark 2. La storia 3. I numeri: punti vendita e fatturato 4. Le insegne distributive 5. Top management 6. L impegno nel sociale

Dettagli

IL MERCATO RETAIL DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA

IL MERCATO RETAIL DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA IL MERCATO RETAIL DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA NICOLA LASORSA - ISMEA 12 settembre 2015 www.ismea.it www.ismeaservizi.it IL VALORE DEL MERCATO BIO AL CONSUMO IN ITALIA -2014 STIMA DEL MERCATO RETAIL

Dettagli

OSSERVATORIO SANA 2015

OSSERVATORIO SANA 2015 Progetto promosso da: Progetto realizzato da: Progetto realizzato con il patrocinio di: OSSERVATORIO SANA 2015 A CURA DI NOMISMA L AGROALIMENTARE BIOLOGICO ITALIANO ALL ESTERO La filiera biologica italiana

Dettagli

I dati loyalty a supporto del volantino e i nuovi media di veicolazione della promozione

I dati loyalty a supporto del volantino e i nuovi media di veicolazione della promozione I dati loyalty a supporto del volantino e i nuovi media di veicolazione della promozione Cristina Ziliani Osservatorio Fedeltà Università di Parma Convegno Promozioni efficaci? Il volantino: istruzioni

Dettagli

Lo shopper: seguiamo nella spesa il consumatore italiano

Lo shopper: seguiamo nella spesa il consumatore italiano Lo shopper: seguiamo nella spesa il consumatore italiano CIBUS - Parma, 8 maggio 2012 Agenda Cos è successo nel 2011? Dati di scenario Come impatta il clima sul comportamento d acquisto dello shopper?

Dettagli

POINT OF VIEW Prezzi, promozioni ed accise.

POINT OF VIEW Prezzi, promozioni ed accise. Prezzi, promozioni ed accise. Prezzi, promozioni ed accise. POINT OF VIEW Il contesto del Largo Consumo Lo scenario dei beni di Largo Consumo (LCC) in Italia durante gli scorsi anni è stato caratterizzato

Dettagli

Evoluzione della distribuzione nel sistema agroalimentare

Evoluzione della distribuzione nel sistema agroalimentare Evoluzione della distribuzione nel sistema agroalimentare dia n.1 dia n.2 Funzione e ruolo della distribuzione La distribuzione produce un servizio commerciale, inteso come il risultato delle attività

Dettagli

Indice di rischio per comparto

Indice di rischio per comparto Appendice Indice: 1. I prezzi delle materie prime 1.1. Le cause 1.1.1. La domanda globale 1.1.2. I fattori climatici 1.1.3. La speculazione 2. I prezzi alla produzione 3. Il confronto fra i beni di largo

Dettagli

RAPPORTO ASSALCO ZOOMARK 2014. Parte 2 Mercati Esteri

RAPPORTO ASSALCO ZOOMARK 2014. Parte 2 Mercati Esteri an event by RAPPORTO ASSALCO ZOOMARK 2014 ALIMENTAZIONE E CURA DEGLI ANIMALI DA COMPAGNIA Parte 2 Mercati Esteri Con la collaborazione di IL CONTESTO INTERNAZIONALE Panoramica europea del petcare Pag.

Dettagli

La gestione del volantino: due esperienze a confronto

La gestione del volantino: due esperienze a confronto La gestione del volantino: due esperienze a confronto Bologna, 29 marzo 2012 Il caso Cadla Alfredo Federici Bologna, 29 marzo 2012 L AZIENDA CADLA CADLA opera attraverso l insegna Despar e ha sede ad Arezzo

Dettagli

IL TRADE MARKETING. Prof. Giancarlo Ferrero - Università di Urbino

IL TRADE MARKETING. Prof. Giancarlo Ferrero - Università di Urbino IL TRADE MARKETING 1 DEFINIZIONE Il trade marketing è l insieme delle attività che puntano a conoscere, pianificare, organizzare e gestire il processo distributivo in modo da massimizzare la redditività

Dettagli

WHITE PAPER. Le «Speciali» rappresentano un opportunità. Studio sul mercato della birra nel canale moderno

WHITE PAPER. Le «Speciali» rappresentano un opportunità. Studio sul mercato della birra nel canale moderno Le «Speciali» rappresentano un opportunità Gennaio 2015 Il contesto Nel 2014 gli indicatori macroeconomici hanno confermato la difficoltà di ripresa del nostro paese influenzando notevolmente l andamento

Dettagli

ACQUISTO D'IMPULSO ACQUISTO SUGGERITO. Glossario essenziale della GDO

ACQUISTO D'IMPULSO ACQUISTO SUGGERITO. Glossario essenziale della GDO A ACQUISTO D'IMPULSO Acquisto da parte del consumatore non programmato; effettuato in seguito alla percezione di uno stimolo, senza che abbia tenuto conto di fattori di effettivo bisogno. ACQUISTO SUGGERITO

Dettagli

L evoluzione del contesto digitale Roberto Liscia

L evoluzione del contesto digitale Roberto Liscia L evoluzione del contesto digitale Roberto Liscia Presidente Netcomm LA NOSTRA MISSIONE È CONTRIBUIRE ALLO SVILUPPO DELL E-COMMERCE ITALIANO SOCI Perché si acquista online Comparazione prezzi e prodotti

Dettagli

Volantino promozionale: Sta cambiando qualcosa?

Volantino promozionale: Sta cambiando qualcosa? Volantino promozionale: Sta cambiando qualcosa? Andrea Corti In-store Solution Director IL VOLANTINO: UTILIZZIAMOLO MEGLIO! Da strumento tattico a "media" strategico 17 Ottobre 2012 - Hotel Grand Visconti

Dettagli

L area economica ha un suo peso nel vino

L area economica ha un suo peso nel vino L area economica ha un suo peso nel vino Chi non acquista vino sfuso si rivolge sempre più alla Gda alla ricerca di un buon rapporto tra qualità e prezzo IL QUADRO DEL SETTORE: 2004 VINO CONFEZIONATO NEL

Dettagli

L andamento del Prosecco Superiore Docg in GDO

L andamento del Prosecco Superiore Docg in GDO L andamento del Prosecco Superiore Docg in GDO Simonetta Melis Client Solutions Senior Manager Solighetto, 16 Dicembre 2016 Lo scenario economico e l andamento del Largo Consumo Si ridimensionano le aspettative

Dettagli

FRANCIA LA GRANDE DISTRIBUZIONE ORGANIZZATA

FRANCIA LA GRANDE DISTRIBUZIONE ORGANIZZATA FRANCIA LA GRANDE DISTRIBUZIONE ORGANIZZATA 3 Indice : pagina Francia: il sistema economico.... 5 Commercio estero: le importazioni francesi e l interscambio con l Italia..... 9 Analisi della Grande Distribuzione

Dettagli

Congiuntura, trend e investimenti nel settore cosmetico

Congiuntura, trend e investimenti nel settore cosmetico Milano, 8 luglio 2008 Congiuntura, trend e investimenti nel settore cosmetico relatore: Dr. Fabio Franchina Presidente Unipro Gli scenari dell indagine NEL MONDO Economia mondiale in ripresa in alcune

Dettagli

CARTELLA STAMPA (aggiornata al 31/12/06) Gruppo Megamark

CARTELLA STAMPA (aggiornata al 31/12/06) Gruppo Megamark CARTELLA STAMPA (aggiornata al 31/12/06) Gruppo Megamark INDICE 1. Il Gruppo Megamark 2. La storia 3. I numeri: punti vendita e fatturato 4. Le insegne distributive 5. Top management 6. L impegno nel sociale

Dettagli

Strumenti e metodologie per investire consapevolmente nel mercato dei certificati

Strumenti e metodologie per investire consapevolmente nel mercato dei certificati Strumenti e metodologie per investire consapevolmente nel mercato dei certificati Agenda Parte Prima L evoluzione del mercato primario e secondario dei certificati di investimento negli ultimi anni La

Dettagli

Il communication mix: punto vendita, fiere

Il communication mix: punto vendita, fiere TEORIA E TECNICA DELLA COMUNICAZIONE AZIENDALE Il communication mix: punto vendita, fiere Laura Gavinelli laura.gavinelli@unimc.it Facoltà di Economia Università degli Studi di Macerata 1. Il punto vendita

Dettagli

MARK UP: IL SISTEMA COMPLETO DI STRUMENTI PER LA BUSINESS COMMUNITY DEL MARKETING E DEL RETAIL

MARK UP: IL SISTEMA COMPLETO DI STRUMENTI PER LA BUSINESS COMMUNITY DEL MARKETING E DEL RETAIL MARK UP: IL SISTEMA COMPLETO DI STRUMENTI PER LA BUSINESS COMMUNITY DEL MARKETING E DEL RETAIL Il sistema MARK UP Sistema MARK UP 2012 Pag 2 MARK UP: i contenuti editoriali Sistema MARK UP 2012 Pag 3 MARK

Dettagli

CRESCERE FORTI INSIEME 2010

CRESCERE FORTI INSIEME 2010 CRESCERE FORTI INSIEME 2010 CRESCERE FORTI INSIEME 2010 A cura di Homina Pdc via del Monte, 10 tel. +39 051.264744 fax +39 051.222190 www.hominapdc.it 5 Crescere forti insieme 7 9 12 14 16 18 imprenditori

Dettagli

I negozi Specializzati attraggono più consumatori

I negozi Specializzati attraggono più consumatori Autori: Ambra Bellia e Marco Raimondi- SymphonyIRI 1 Introduzione e macro analisi del comparto Nonostante il contesto economico difficoltoso, secondo una indagine congiunturale proposta dal Centro Studi

Dettagli

LA STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA NELLA GRANDE DISTRIBUZIONE ORGANIZZATA IN ITALIA: stato dell arte e prospettive di sviluppo

LA STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA NELLA GRANDE DISTRIBUZIONE ORGANIZZATA IN ITALIA: stato dell arte e prospettive di sviluppo LA STAMPA QUOTIDIANA E PERIODICA NELLA GRANDE DISTRIBUZIONE ORGANIZZATA IN ITALIA: stato dell arte e prospettive di sviluppo : Associazione Distributori Nazionali A. D. N. e Milano, Giugno 2003 Fare clic

Dettagli

MARCO COSTAGUTA. Milano, 6 novembre 2015

MARCO COSTAGUTA. Milano, 6 novembre 2015 MARCO COSTAGUTA Milano, 6 novembre 2015 SCENARIO CONSUMI WPP Forum 2015 1 L anno scorso ci eravamo lasciati con Flessione consumi. In particolare sud, famiglie numerose, cura casa e cura persona,. Alta

Dettagli

Roberto Ravazzoni Università di Modena e Reggio Emilia Come sta cambiando il consumatore

Roberto Ravazzoni Università di Modena e Reggio Emilia Come sta cambiando il consumatore Roberto Ravazzoni Università di Modena e Reggio Emilia Come sta cambiando il consumatore Montelupo Fiorentino, 20 marzo 2014 Una nuova prospettiva di marketing: dai segmenti di consumo ai meeting - points

Dettagli

Mercato Lavatrice LAVATRICE LIQUIDI POLVERI LIQUIDI CONCENTRATI PROFUMATI COLORATI MARSIGLIA TRADIZIONALI PREDOSATI

Mercato Lavatrice LAVATRICE LIQUIDI POLVERI LIQUIDI CONCENTRATI PROFUMATI COLORATI MARSIGLIA TRADIZIONALI PREDOSATI 2 0 1 1 Mercato Lavatrice LAVATRICE LIQUIDI POLVERI CONCENTRATI TRADIZIONALI PROFUMATI COLORATI MARSIGLIA LIQUIDI PREDOSATI Mercato Lavatrice - Predosati 2 0 1 0 Nascono i detersivi lavatrice liquidi pre-dosati

Dettagli

La competitività delle imprese turistiche italiane: caratteristiche e dinamiche evolutive

La competitività delle imprese turistiche italiane: caratteristiche e dinamiche evolutive La competitività delle imprese turistiche italiane: caratteristiche e dinamiche evolutive Prof. Antonello Garzoni Preside Facoltà di Economia Università LUM Jean Monnet di Casamassima (Bari) Direttore

Dettagli

Osservatorio Multicanalità 2007 La multicanalità paga allo scaffale?

Osservatorio Multicanalità 2007 La multicanalità paga allo scaffale? Osservatorio Multicanalità 2007 Main Sponsor Associate Sponsor Media Partner Agenda Progetto multicanalità nel largo consumo Chi è il consumatore multicanale oggi Obiettivi Struttura del progetto Metodologie

Dettagli

IL MERCATO AL CONSUMO DEI PRODOTTI BIOLOGICI DISTRIBUZIONE MODERNA AL 40% DI QUOTA IN ITALIA

IL MERCATO AL CONSUMO DEI PRODOTTI BIOLOGICI DISTRIBUZIONE MODERNA AL 40% DI QUOTA IN ITALIA 2 BIO-RETAIL: INDAGINE ISMEA SUL MERCATO AL CONSUMO DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA - 2014 IL MERCATO AL CONSUMO DEI PRODOTTI BIOLOGICI DISTRIBUZIONE MODERNA AL 40% DI QUOTA IN ITALIA I n base alle stime

Dettagli

Corso di Marketing e Marketing Internazionale a.a. 2011-2012

Corso di Marketing e Marketing Internazionale a.a. 2011-2012 Corso di Marketing e Marketing Internazionale a.a. 2011-2012 Lezione 12 Il marketing mix: i canali distributivi Prof. Elena Cedrola elena.cedrola@unimc.it http://docenti.unimc.it/docenti/elena-cedrola

Dettagli

Bellezza e Internet: la ricetta anticrisi? Paolo Duranti Managing Director Nielsen Media Southern Europe

Bellezza e Internet: la ricetta anticrisi? Paolo Duranti Managing Director Nielsen Media Southern Europe Bellezza e Internet: la ricetta anticrisi? Paolo Duranti Managing Director Nielsen Media Southern Europe 19.000 18.000 L andamento del mercato pubblicitario 9.200 9.000 8.800 8.600 8.400 n aziende 17.000

Dettagli

Vendere per crescere. Il caso della vendita di diritti di edizione nell editoria per ragazzi

Vendere per crescere. Il caso della vendita di diritti di edizione nell editoria per ragazzi Vendere per crescere. Il caso della vendita di diritti di edizione nell editoria per ragazzi Giovanni Peresson (giovanni.peresson@aie.it) Elisa Molinari (elisa.molinari@ediser.it) La compravendita di diritti

Dettagli

Distribuzione e consumi

Distribuzione e consumi Capitolo settimo Distribuzione e consumi La distribuzione alimentare L evoluzione strutturale del sistema distributivo La grave crisi economica degli ultimi anni ha comportato un cambiamento profondo dei

Dettagli