Tecnici coinvolti: Michele Baudino*; Alessandro Costanzo **; Diego Scarpa **

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Tecnici coinvolti: Michele Baudino*; Alessandro Costanzo **; Diego Scarpa **"

Transcript

1 MELONE Tecnici coinvolti: Michele Baudino*; Alessandro Costanzo **; Diego Scarpa ** * Tecnico CReSO ; Tecnici SATA / Cadir Lab. Elenco delle cultivar poste a confronto Varietà Ditta Tip. Agustino Rijk Zwaan chb Arymo Seminis chb Florida Seminis chb Orangeone Seminis chb Carribean dream Rijk Zwaan r Giorgio* Rijk Zwaan r Giusto Seminis r Welcome* Seminis r Xp 7154 Seminis r Zs 497 Zetaseed r Zs 723 Zetaseed r Aurelio Clause v.s. rs Esador Esasem rs Expo* Clause v.s. rs Ez 5056 Enza Zaden rs Intenso Clause v.s. rs Magnificenza Enza Zaden rs Marcelo Zetaseed rs Mb 6595 Syngenta rs Mlaf504 Sakata rs Pryel Royal Seed rs Rz Rijk Zwaan rs Thales Syngenta rs Tuareg* Syngenta rs Legenda: R = retato; RS = retato solcato L= liscio Chb = charentais Con il carattere * vengono indicati i testimoni riferimenti di zona / periodo.

2 Caratteristiche dell ambiente di valutazione e della tecnica colturale adottata Sito di prova: Località: Caratteristiche terreno: Precessione colturale: Schema parcellare: Materiale di propagazione Dimensioni parcelle: Trattamenti di difesa: Erbicidi: - Fungicidi: Insetticidi: Az. Agr. Abbazia di Santa Giustina Sezzadio (AL) medio impasto, buona dotazione elementi frumento tenero parcella singola Piantine in alveolo 60 fori fornite dal vivaio F.lli Porati di Rivalta Bormida (AL) 12 piante su PE trasparente metalaxil-m, fenamidone + fosetil-al, mandipropamide, bupirimate, tebuconazolo flonicamid Concimazioni: Pre-trap.: NP 18-46, solfato di potassio Irrigazioni: Copertura: NP 10-34, N 30, K30, PK manichetta Data trapianto: 14/06/2011 Data prima raccolta: 13/08/2011 Data ultima raccolta: 20/08/2011 Risultati Parametri valutati Precocità Varietà Scopo Valutazione Concentrazione Sanità Caratteristiche Vegetative Posizionamento della varietà in funzione del ciclo di maturazione Produzione concentrata o scalata in un periodo di tempo Sensibilità della pianta ad avversità fungine, animali, fisiopatie. Copertura Capacità della pianta di coprire la superficie / proteggere i frutti N frutti / pianta Quantificare il n di frutti commerciali prodotti dalla pianta Concentrazione raccolte Valutare quante volte è necessario passare sulla stessa pianta per raccogliere oltre il 70% dei frutti Punteggi da 1 = molto precoce a 5 = molto tardiva Punteggi da 1 = molto concentrato a 5 = molto scalare Punteggi da 1 = pianta molto malata a 5 = pianta molto sana Punteggi da 1 = p.ta poco coprente a 5 = p.ta molto coprente N frutti commerciali N stacchi necessari Vigoria Sviluppo della pianta Punteggi da 1 = p.ta poco vigorosa a 5 = p.ta molto vigorosa Omogeneità Fertilità Capacità di produrre frutti omogenei tra gli stacchi Capacità di produrre fiori in grado di dare origine a frutti Caratteristiche Frutti Punteggi da 1 = scarsa omogeneità a 5 = elevata omogeneità Punteggi da 1 = limitata fertilità a 5 = elevata fertilità

3 precocità concentraz. insetti funghi batteri / virosi vigoria copertura omogeneità fertilità n frutti p.ta Retatura Varietà Scopo Valutazione Meridiano Macchie Valutare il tipo di retatura e la stabilità durante gli stacchi Il meridiano deve essere netto, completo, senza falsi setti Presenza macchie sulla superficie e sul merdiano (aspetto di cotto) Punteggi da 1 = assente, tracce a 5 = marcata, non sparisce Punteggi da 1 = poco evidente a 5 = molto evidente Punteggi da 1 = molto presenti a 5 = assenza macchie, buona tenuta Colore polpa Valutare l intensità di colore della polpa Punteggi da 1 = molto pallida a 5 = molto pigmentata Grado zuccherino Contenuto di zuccheri nella polpa (4 letture per frutto) Brix Peso medio frutto Peso medio dei frutti commerciabili grammi Per una immediata valutazione del comportamento dei singoli materiali inseriti nel confronto nelle tabelle allegate la colorazione verde delle caselle indica una performance significativamente superiore alla media di tipologia, mentre la colorazione rossa indica una performance significativamente inferiore alla media di tipologia. In fondo ad ogni tabella vengono riportati i punteggi medi relativi a tutto il campo prova ad esclusione delle selezioni locali. Tabella Caratteristiche pianta varietà media 4,0 5,0 3,4 3,5 4,2 4,2 4,4 4,0 5,7 agustino arymo aurelio carribean dream esador expo ez florida giorgio giusto intenso magnificenza marcelo mb mlaf orangeone pryel rz thales tuareg welcome xp zs zs

4 retatura meridiano macchie colore media brix media pesi g I materiali hanno evidenziato periodi di maturazione abbastanza differenti tra loro, anche se piuttosto ravvicinati: tra i più precoci ad entrare in produzione si segnala Esador mentre tra i più tardivi ricordiamo Carribean Dream e Orangeone. Nonostante la perdita di almeno un frutto per pianta, la fertilità si è mantenuta su livelli buoni: su questo aspetto sono emersi i materiali charentais, evidenziando una elevata capacità di mantenere i fiori oltre che mantenere i frutti (7 frutti commerciabili per pianta per Agustino, Orangeone) anche se alcuni materiali retati senza fetta hanno mostrato risultati simili (Carribean Dream, Giusto). La vigoria dei materiali è stata complessivamente buona anche se alcuni materiali hanno evidenziato limiti nello sviluppo nelle prime fasi di coltivazione, compensati in parte in fase di maturazione dei frutti. Il livello di copertura fogliare è da considerarsi buona, Zs 497 ha evidenziato un portamento assurgente delle foglie molto pronunciato che ha rallentato l individuazione dei frutti durante la raccolta. Buona l omogeneità di sviluppo di tutte le piante. Per quanto riguarda le avversità animali, su alcun materiale sono state riscontrate presenze di afidi, mentre per un discorso a parte meritano funghi e virus. Tutti i materiali hanno evidenziato sintomi di WMV2, su foglie e nei casi più gravi anche sui frutti, dove le decolorazioni erano piuttosto pronunciate. In fase di maturazione i materiali con rete più pronunciata hanno mascherato bene i sintomi del virus, tanto che non sono stati riscontrati frutti non idonei alla commercializzazione. Per quanto riguarda gli attacchi fungini, la peronospora è stata controllata bene con interventi preventivi mentre per quanto riguarda l oidio pur intervenendo preventivamente tutti i materiali hanno evidenziato i sintomi degli attacchi, ad eccezione di XP 7154 risultato praticamente senza alcun segno di mal bianco. Giusto conferma la sua particolare sensibilità a questa avversità. Caratteristiche frutto varietà media 4,2 4,5 4,4 3,9 13, agustino , arymo , aurelio , carribean dream , esador , expo , ez , florida , giorgio , giusto , intenso , magnificenza , marcelo , mb , mlaf , orangeone , pryel , rz , thales , tuareg , welcome , xp , zs , zs ,0 1324

5 media brix media pesi g giudizio Complessivamente i frutti hanno dato risposte interessanti soprattutto in termini di rete (omogeneità, dimensione maglie, persistenza durante gli stacchi), così come in termini di meridiano (assenza falsi setti, evidenza). Qualche materiale ha evidenziato limiti per quanto riguarda la colorazione marrone dei meridiani in fase di maturazione, soprattutto dopo le prime raccolte. Il campo ha evidenziato una buona media zuccherina (13,9 Brix), con alcuni materiali in grado di superare la soglia dei 15 Brix di media tra tutti gli stacchi. Le pezzature sono state mediamente piuttosto contenute (oltre 1,5 kg/frutto ): alcuni materiali hanno evidenziato pezzature troppo importanti (>1,7 kg), giudicate poco idonee alle richieste di mercato attuali. Panel frutti: Così come fatto nel corso del 2010, in coda alle valutazioni vegetative e dei frutti, è stato condotto un semplice panel dei frutti: i frutti, provenienti da diversi stacchi, sono stati fatti assaggiare a un gruppo di persone alle quali è stato chiesto di esprimere un giudizio complessivo sul gusto dei frutti. I giudizi sono stati elaborati e messi in relazione con i gradi zuccherini. In un anno dove i frutti hanno evidenziato dei tenori zuccherini interessanti, il test organolettico ha permesso di valutare i materiali anche sotto l aspetto gustativo complessivo: come si evince dalla tabelle non sempre c è una correlazione positiva tra livello zuccherino e apprezzamento, così come con la pezzatura del frutto. Giudizi di gradimento dei frutti delle cultivar sottoposti al panel test varietà media 13, agustino 14, aurelio 12, C ez , giorgio 14, C magnificenza 14, pryel 10, thales 14, tuareg 14, C welcome 14, xp , C Legenda: = buono; C = molto buono

6 Andamento del peso medio dei frutti e del grado zuccherino rilevato nella prova. Il grafico sintetizza il comportamento generale dei materiali durante i diversi stacchi in termini di grado zuccherino e peso dei frutti. L andamento del peso dei singoli frutti evidenzia un duplica comportamento: fino al 3 stacco, la media dei pesi si è mantenuta tra i 1400 e 1450 g, mentre a partire dal 4 stacco la media si è stabilizzata intorno ai 1650 g. Questo è dovuto al fatto che tra le prime e le ultime fioriture, l azione del vento ha causato la cascola di alcuni fiori, con conseguente vuoto produttivo tra i primi 2-3 frutti e gli ultimi: data la vigoria delle piante, i frutti sviluppati da metà fioritura in avanti hanno trovato ottime condizioni per lo sviluppo. Il tenore zuccherino dei frutti si è mantenuto intorno ai 14 brix per i primi 4 stacchi per poi scendere negli ultimi stacchi intono ai 13 brix: questo tipo di andamento è dovuto alla qualità complessiva dei materiali testati e dall andamento climatico piuttosto caldo e asciutto, che ha permesso alle piante di sostenere i frutti anche nelle fasi finali di coltivazione.

La coltivazione del pomodoro da

La coltivazione del pomodoro da UNA FORMA CHE TA RICUOTENDO UN BUON UCCEO COMMERCIALE celta delle varietà di pomodoro Cuor di Bue Alcune prove in Piemonte hanno messo a confronto qualità e produzioni dei nuovi ibridi della tipologia

Dettagli

ANGURIA LA GAMMA AD OGNUNO LE PROPRIE. 4 BOLOGNA ZSeeds Italia

ANGURIA LA GAMMA AD OGNUNO LE PROPRIE. 4 BOLOGNA ZSeeds Italia LA GAMMA AD OGNUNO LE PROPRIE 4 BOLOGNA PORTAINNESTI ZETASEEDS Le coltivazioni di ortaggi, sia in serra che in pieno campo, a volte trovano limitazioni al loro sviluppo dalle avverse condizioni dovute

Dettagli

ZUCCHINO IN COLTURA PROTETTA. indicazioni e confronto varietale 2014. Scopo della prova. Materiali e metodi

ZUCCHINO IN COLTURA PROTETTA. indicazioni e confronto varietale 2014. Scopo della prova. Materiali e metodi ZUCCHINO IN COLTURA PROTETTA indicazioni e confronto varietale 2014 Scopo della prova L esperienza è stata condotta al fine di approfondire le conoscenze sui principali parametri quanti-qualitativi di

Dettagli

POMODORO DA INDUSTRIA

POMODORO DA INDUSTRIA home >> schede tecniche colturali di sintesi >> Pomodoro da industria POMODORO DA INDUSTRIA ZONA DI RIFERIMENTO Nord- Italia ESIGENZE PEDOCLIMATICHE Nel Nord-Italia il pomodoro da industria si adatta a

Dettagli

REGIONE LAZIO DIREZIONE REGIONALE AGRICOLTURA SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE VAIOLATURA DELLE DRUPACEE O SHARKA

REGIONE LAZIO DIREZIONE REGIONALE AGRICOLTURA SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE VAIOLATURA DELLE DRUPACEE O SHARKA REGIONE LAZIO DIREZIONE REGIONALE AGRICOLTURA SERVIZIO FITOSANITARIO REGIONALE VAIOLATURA DELLE DRUPACEE O SHARKA La sharka o vaiolatura delle drupacee è una grave malattia provocata da un virus, Plum

Dettagli

La Septoriosi del frumento

La Septoriosi del frumento La Septoriosi del frumento Angelo Sarti, ASTRA Innovazione e Sviluppo U.O. Mario Neri Imola (BO) angelo.sarti@astrainnovazione.it La Septoriosi del frumento è una malattia comunemente presente nei nostri

Dettagli

Acquisti.Benza.it. I CONSIGLI DEL NOSTRO AGRONOMO, il Dott. Enrico Leva: ORTO

Acquisti.Benza.it. I CONSIGLI DEL NOSTRO AGRONOMO, il Dott. Enrico Leva: ORTO 1 di 5 13/07/2013 15.22 Oggetto: [Benza.it] I consigli dell'agronomo, speciale Prati Mittente: "Newsletter Benza.it" Data: 12/03/2013 20.41 A: mastrobenza@gmail.com Acquisti.Benza.it

Dettagli

Verifica di diverse strategie di fertirrigazione biologica sulla CV Pink Lady

Verifica di diverse strategie di fertirrigazione biologica sulla CV Pink Lady Verifica di diverse strategie di fertirrigazione biologica sulla CV Pink Lady Pinna Massimo ( ) -Gamba Ursula ( ) -Spagnolo Sandra ( ) ( ) CRAB-Centro di Riferimento per l Agricoltura Biologica della Provincia

Dettagli

Piano Sementiero Nazionale per l Agricoltura Biologica

Piano Sementiero Nazionale per l Agricoltura Biologica Piano Sementiero Nazionale per l Agricoltura Biologica Presentazione dei risultati del secondo biennio di attività Linee guida e disciplinari per la produzione di sementi biologiche D.ssa Alessandra Sommovigo

Dettagli

SPECIALI PER APPLICAZIONE FOGLIARE. Amino Phos Cu. fertilizzanti speciali

SPECIALI PER APPLICAZIONE FOGLIARE. Amino Phos Cu. fertilizzanti speciali SPECIALI PER APPLICAZIONE FOGLIARE Amino Phos Cu Amino Phos Cu CONCIME ORGANO-MINERALE NPK 3-35-20 CON RAME (Cu) COMPOSIZIONE Azoto (N) totale... 3 % Azoto (N) organico...1 % Azoto (N) ammoniacale...1

Dettagli

APPLICAZIONI PRATICHE SULLE SPECIE AGRARIE COLTURE ORTICOLE

APPLICAZIONI PRATICHE SULLE SPECIE AGRARIE COLTURE ORTICOLE APPLICAZIONI PRATICHE SULLE SPECIE AGRARIE COLTURE ORTICOLE Cipolla La sensibilità della cipolla nei confronti della disponibilità di acqua è notevole. Ciò è determinato dall apparato radicale che tende

Dettagli

Botrite e Sclerotinia: due crittogame delle orticole Raito (Salerno), 19 settembre 2013

Botrite e Sclerotinia: due crittogame delle orticole Raito (Salerno), 19 settembre 2013 Botrite e Sclerotinia: due crittogame delle orticole Raito (Salerno), 19 settembre 2013 Dott.ssa Flavia Grazia Tropiano Servizio Fitosanitario Regione Campania Le orticole in Campania in cifre Nel 2012

Dettagli

Sperimentazione a supporto del Servizio di Assistenza Tecnica: Filiera Orticola

Sperimentazione a supporto del Servizio di Assistenza Tecnica: Filiera Orticola Sperimentazione a supporto del Servizio di Assistenza Tecnica: Filiera Orticola OBIETTIVI Il presente progetto sperimentale prevedeva l esecuzione di diverse prove di campo, condotte nel 2006, riguardanti

Dettagli

si comporta come perenne grazie alla sua propagazione attraverso i tuberi

si comporta come perenne grazie alla sua propagazione attraverso i tuberi LA PATATA Famiglia delle solanacee Genere solanum Pianta erbacea coltivata come annuale ma che in natura si comporta come perenne grazie alla sua propagazione attraverso i tuberi I fiori sono riuniti a

Dettagli

piante da coltivazione

piante da coltivazione piante da coltivazione Zampe di Asparago I Magnifici Blu è un azienda specializzata nella produzione e commercializzazione di zampe di asparago per il coltivatore professionale. Possediamo campi sperimentali

Dettagli

PORRO AUTUNNALE. introduzione

PORRO AUTUNNALE. introduzione porro autunnale introduzione PORRO AUTUNNALE A livello nazionale (ISTAT 2008) la coltivazione del porro incide su una superficie di circa 600 ha per una produzione complessiva superiore a 15.000 t. Il

Dettagli

Fa per due, fa per te

Fa per due, fa per te NOVITà REVUS TOP Fa per due, fa per te per patata e pomodoro Massima efficacia su peronospora Massima efficacia su alternaria Orticoltura Valore Sementi Agrofarmaci Insetti ausiliari e impollinatori Servizi

Dettagli

Confronto fra ibridi di mais in Piemonte nel 2012

Confronto fra ibridi di mais in Piemonte nel 2012 Confronto fra ibridi di mais in Piemonte nel 2012 Ricerca Finanziata dalla Regione Piemonte Carlo Ferrero, Andrea Pilati - Capac Soc, Coop. Agr. Roberta Pons - Cooperativa Agrovalli S. C. Nel 2012, nonostante

Dettagli

Utilizzo dei prodotti fitosanitari nella coltivazione della vite Annata agraria 2009-2010

Utilizzo dei prodotti fitosanitari nella coltivazione della vite Annata agraria 2009-2010 22 febbraio 2011 Utilizzo dei prodotti fitosanitari nella coltivazione della vite Annata agraria 2009-2010 L Istat rende disponibili, per l annata agraria 2009-2010, i principali risultati dell indagine

Dettagli

I prodotti Ilsa aumentano la resa e il valore del tuo frumento

I prodotti Ilsa aumentano la resa e il valore del tuo frumento dossier FRUMENTO 2 I prodotti Ilsa aumentano la resa e il valore del tuo frumento Aumentare la resa del frumento, e contemporaneamente anche la qualità, è possibile solo con una concimazione azotata continua

Dettagli

BIG - Straordinariamente diversa!

BIG - Straordinariamente diversa! BIG - Straordinariamente diversa! Begonia x benariensis F 1 Begonia x benariensis BIG Rose Bronze Leaf Fioritura eccezionale, fiori enormi (8 cm) in fiore per tutta la stagione Prospera in ogni clima in

Dettagli

Zucchino, le nuove varietà per un mercato molto vivace

Zucchino, le nuove varietà per un mercato molto vivace Zucchino, le nuove varietà per un mercato molto vivace Crescono le produzioni in coltura protetta per ridurre i rischi da virus. Il mercato premia qualità, uniformità di colorazione, luncentezza e tenuta

Dettagli

EIMA 2003 - CONFERENZA STAMPA. Illustrazione dei dati rilevati in campo sull efficienza dei rotoloni e degli impianti a goccia

EIMA 2003 - CONFERENZA STAMPA. Illustrazione dei dati rilevati in campo sull efficienza dei rotoloni e degli impianti a goccia EIMA 2003 - CONFERENZA STAMPA Relazione del dr. Giorgio Gazzotti, agronomo Illustrazione dei dati rilevati in campo sull efficienza dei rotoloni e degli impianti a goccia Dati rilevati in campo sull efficienza

Dettagli

Alcune malattie fungine dell olivo

Alcune malattie fungine dell olivo Alcune malattie fungine dell olivo Massimo Pilotti CRA- Centro di Ricerca per la Patologia Vegetale ROMA Malattia fungina nota già nel dopoguerra nelle zone di coltivazione meridionali. Segnalazioni del

Dettagli

Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura. melo, pero, kiwi. schede colturali - volume 4

Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura. melo, pero, kiwi. schede colturali - volume 4 Concimare senza sprechi, con la massima efficacia, salvaguardando la natura melo, pero, kiwi schede colturali - volume 4 I prodotti che AGM fabbrica con destinazione speciale per frutteti, sono stati testati

Dettagli

Anguria tonda ibrida

Anguria tonda ibrida Anguria tonda ibrida Varietà a ciclo medio precoce per colture protette e a pieno campo. Il frutto è chiaro con striature più lunghe, di forma rotonda ovale e ha un peso medio di 10-12 kg. La buccia spessa

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI. Scheda tecnica triticale

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI. Scheda tecnica triticale UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI DIPARTIMENTO di AGRARIA - SACEG Scheda tecnica triticale Dott. Giovanni Pruneddu Tecnica colturale triticale Tipi di triticale Fra le varietà disponibili sul mercato possiamo

Dettagli

Prove di confronto tra ibridi di anguria e melone realizzate in Sardegna nel 2011

Prove di confronto tra ibridi di anguria e melone realizzate in Sardegna nel 2011 Prove di confronto tra ibridi di anguria e melone realizzate in Sardegna nel 2011 Atti del convegno: Il melone e l anguria nel comparto orticolo regionale San Nicolò d Arcidano, 24 febrraio 2012 A cura

Dettagli

ALTRI ATTI COMMISSIONE EUROPEA

ALTRI ATTI COMMISSIONE EUROPEA C 371/22 IT Gazzetta ufficiale dell'unione europea 18.10.2014 ALTRI ATTI COMMISSIONE EUROPEA Pubblicazione di una domanda di modifica ai sensi dell articolo 50, paragrafo 2, lettera a), del regolamento

Dettagli

POMODORO cuore di bue

POMODORO cuore di bue POMODORO cuore di bue Indicazioni variet ali SCOPO DELLA PROVA Approfondire, mediante una verifica in diverse località, la valutazione dell attitudine commerciale di 8 di pomodoro da mensa a cuore di bue,

Dettagli

VIROSI DEL PEPERONE E DEL POMODORO

VIROSI DEL PEPERONE E DEL POMODORO VIROSI DEL PEPERONE E DEL POMODORO I virus che più comunemente colpiscono queste colture, e che negli ultimi anni hanno causato gravi perdite di prodotto commerciale, sono il virus del mosaico del cetriolo

Dettagli

Bollettino di Difesa Integrata obbligatoria

Bollettino di Difesa Integrata obbligatoria del 24-06-2015 Provincia di BOLOGNA Bollettino di Integrata obbligatoria PREVISIONI DEL TEMPO (24/06/15) Un vasto promontorio anticiclonico, in espansione sull europa occidentale manterrà sulla nostra

Dettagli

VIVAISMO E GIARDINAGGIO

VIVAISMO E GIARDINAGGIO CORSO DI VIVAISMO E GIARDINAGGIO INTRODUZIONE Il vivaismo rappresenta un segmento molto importante della filiera produttiva agricola, perché dalla capacità propositiva delle aziende vivaistiche e dalla

Dettagli

Di Carlo Mazzocchi e Stefano Tellarini. E' una coltura fantastica: richiede solo diligenza, una buona pratica ed una accurata tecnica agronomica.

Di Carlo Mazzocchi e Stefano Tellarini. E' una coltura fantastica: richiede solo diligenza, una buona pratica ed una accurata tecnica agronomica. home >> schede tecniche colturali di sintesi >> Melone Melone Di Carlo Mazzocchi e Stefano Tellarini INTRODUZIONE E' una coltura fantastica: richiede solo diligenza, una buona pratica ed una accurata tecnica

Dettagli

Principali avversità e fisiopatie del pomodoro da industria

Principali avversità e fisiopatie del pomodoro da industria Principali avversità e fisiopatie del pomodoro da industria Edizione 2014 Insetti e acari Avversità Biologia e Sintomatologia Danni Elateridi Agriotes spp. Svernano come larva in differenti stadi o adulti

Dettagli

Regione Emilia-Romagna - Disciplinari di produzione integrata 2016 Norme tecniche di coltura > Colture erbacee > FARRO

Regione Emilia-Romagna - Disciplinari di produzione integrata 2016 Norme tecniche di coltura > Colture erbacee > FARRO Regione Emilia-Romagna - Disciplinari di produzione integrata 2016 Norme tecniche di coltura > Colture erbacee > FARRO CAPITOLO DELLE NORME GENERALI Scelta dell'ambiente di coltivazione e vocazionalità

Dettagli

Il Giardino della Kolymbetra: : tutela e valorizzazione di un paesaggio culturale

Il Giardino della Kolymbetra: : tutela e valorizzazione di un paesaggio culturale Collegio dei Filippini - Agrigento, 9 Marzo 2012 Il Giardino della Kolymbetra: : tutela e valorizzazione di un paesaggio culturale maria.ala@unipa.it Maria Ala Dipartimento DEMETRA Università di Palermo

Dettagli

Newsletter frumento tenero e duro Newsletter n 4 2015 Piacenza, 8 aprile

Newsletter frumento tenero e duro Newsletter n 4 2015 Piacenza, 8 aprile Newsletter frumento tenero e duro Newsletter n 4 2015 Piacenza, 8 aprile Gentile utente, grano.net e granoduro.net sono servizi web interattivi sviluppati da Horta e nati con la funzione di fornire supporti

Dettagli

Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione

Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione Sintesi dei risultati ottenuti nel primo anno di sperimentazione Linea 1 Nella linea 1 sono state impiantate due prove di confronto parcellare nei due siti sperimentali di Antria e Marciano. Il materiale

Dettagli

Recupero e caratterizzazione di vecchi ecotipi autoctoni di fagiolo da granella

Recupero e caratterizzazione di vecchi ecotipi autoctoni di fagiolo da granella Recupero e caratterizzazione di vecchi ecotipi autoctoni di fagiolo da granella Carmagnola 25 marzo 2011 Michele Baudino, Ezio Portis Il fagiolo da granella in Piemonte Fagiolo per produzione di granella

Dettagli

CALCIOCIANAMIDE. COMPOSIZIONE CONCIME CE AZOTO (N) totale 19,8% di cui nitrico 1,5% OSSIDO DI CALCIO (CaO) 50% CONFEZIONI:

CALCIOCIANAMIDE. COMPOSIZIONE CONCIME CE AZOTO (N) totale 19,8% di cui nitrico 1,5% OSSIDO DI CALCIO (CaO) 50% CONFEZIONI: CALCIOCIANAMIDE NITRATA GRANULARE È un prodotto microgranulare azotato ideale per ogni coltura orticola, frutticola e floricola; particolarmente indicata per terreni a ph acido svolge un azione fertilizzante

Dettagli

TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane

TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane Agrofarmaco biologico per la prevenzione delle malattie fungine del terreno TELLUS L amore per il proprio raccolto inizia da radici sane NOVITà TELLUS: la nuova risorsa per una crescita vigorosa TELLUS

Dettagli

LA SCELTA VARIETALE IN ASPARAGO È STRATEGICA. Agostino Falavigna agostino.falavigna@entecra.it. www.entecra.it. Badoere di Morgano 20 settembre 2013

LA SCELTA VARIETALE IN ASPARAGO È STRATEGICA. Agostino Falavigna agostino.falavigna@entecra.it. www.entecra.it. Badoere di Morgano 20 settembre 2013 1 www.entecra.it LA SCELTA VARIETALE IN ASPARAGO È STRATEGICA Agostino Falavigna agostino.falavigna@entecra.it Badoere di Morgano 20 settembre 2013 21/09/2013 CRA-Unità di Ricerca per l Orticoltura (Montanaso

Dettagli

Il ciliegio : difesa e prospettive

Il ciliegio : difesa e prospettive Il ciliegio : difesa e prospettive Produzione Europea dati Istat 2005- SUPERFICIE COLTIVATA A CILIEGIO (CONFRONTO MEDIE 1990/93-2000/03) 18.000 +65,8% 16.000 14.000 Media 90/93 (ha) 12.000 10.000 8.000

Dettagli

Il metodo biologico per la produzione di uva da tavola

Il metodo biologico per la produzione di uva da tavola Il metodo biologico per la produzione di uva da tavola Consiste nell impiego di bio fungicidi - insetticidi per la protezione della vite dai parassiti. Per le malattie più temibili sono impiegati lo zolfo

Dettagli

Avversità della patata. Filippini Paola Ortofrutticola Parma srl

Avversità della patata. Filippini Paola Ortofrutticola Parma srl Avversità della patata Filippini Paola Ortofrutticola Parma srl AVVERSITA PRINCIPALI PATATA Crittogame Peronospora Alternaria Rizoctonia Scabbie (argentea,comune, ecc) Fusarium Cancrena secca Nematodi

Dettagli

Endivie 2013-2014. Qualità e innovazione Tante novità, da condividere

Endivie 2013-2014. Qualità e innovazione Tante novità, da condividere Endivie 2013-2014 Qualità e innovazione Tante novità, da condividere Tutto il meglio dell endivia Negli ultimi anni Rijk Zwaan ha realizzato un importante programma di ricerca dedicato all endivia. Si

Dettagli

I POMODORI CHERRY, COCKTAIL e DATTERINI. attualmente prodotti in Italia

I POMODORI CHERRY, COCKTAIL e DATTERINI. attualmente prodotti in Italia I POMODORI CHERRY, COCKTAIL e DATTERINI attualmente prodotti in Italia Le tipologie di pomodorini Cherry: peso delle singole bacche 8-25 gr. Cocktail o Tondino: peso delle singole bacche 30-45 gr. Datterini:

Dettagli

S MAP Notizie SINTOMI DEGLI SCOPAZZI DEL MELO. Scopazzi del melo - Apple proliferation. Anno 1 Numero 2 Octobre 2006

S MAP Notizie SINTOMI DEGLI SCOPAZZI DEL MELO. Scopazzi del melo - Apple proliferation. Anno 1 Numero 2 Octobre 2006 S MAP Notizie Scopazzi del melo - Apple proliferation Anno 1 Numero 2 Octobre 2006 Sommario Istituto Agrario di San Michele Centro Sperimentale Via E. Mach 1 38010 San Michele all Adige (TN) SINTOMI DEGLI

Dettagli

I funghi hanno la funzione di decomporre le sostanze morte e così consentono alla sostanza organica di mettersi in circolo nel terreno.

I funghi hanno la funzione di decomporre le sostanze morte e così consentono alla sostanza organica di mettersi in circolo nel terreno. I funghi hanno la funzione di decomporre le sostanze morte e così consentono alla sostanza organica di mettersi in circolo nel terreno. L eccesso di piogge (forze lunari) in presenza di calore, aumenta

Dettagli

Attività 2013-2014 del Centro Orticolo Campano Area Tematica Orientamento Varietale

Attività 2013-2014 del Centro Orticolo Campano Area Tematica Orientamento Varietale Attività 2013-2014 del Centro Orticolo Campano Area Tematica Orientamento Varietale Valutazione agronomica e di idoneità alla trasformazione industriale di nuovi ibridi di pomodoro da industria lungo e

Dettagli

CORSO D'AGGIORNAMENTO PER PERITI ESTIMATORI- CESAR 2016 1

CORSO D'AGGIORNAMENTO PER PERITI ESTIMATORI- CESAR 2016 1 I CONTENUTI DELLA PRESENTAZIONE SONO STATI ELABORATI DAL GRUPPO DI LAVORO COSTITUITO DA: Balduzzi Giancarlo, Fratini Paolo, Gianesini Stefano, Lapioli Antonello, Luciani Luigi, Marmiroli Matteo, Martella

Dettagli

Utilizzo dei prodotti fitosanitari nella coltivazione del mais Annata agraria 2006-2007

Utilizzo dei prodotti fitosanitari nella coltivazione del mais Annata agraria 2006-2007 11 luglio 2008 Utilizzo dei prodotti fitosanitari nella coltivazione del mais Annata agraria 2006-2007 L Istat rende disponibili i principali risultati dell indagine campionaria sull utilizzo dei prodotti

Dettagli

Produzione integrata per il rilancio del pomodoro da industria campano

Produzione integrata per il rilancio del pomodoro da industria campano dossier pomodoro - 3 Produzione integrata per il rilancio del pomodoro da industria campano Patrizia Spigno, Riccardo Riccardi, Antonio D'Uva Cirio Ricerche S.C.p.A. Il progetto Azione pilota per il rilancio

Dettagli

News Letter Selecta Italia

News Letter Selecta Italia Luglio 2005 News Letter Selecta Italia SOMMARIO: Riunione Agenti Primaverili 2005/06. pag. 1 Esposizione Commerciale Selecta Italia 2005/06 pag. 1 Papagena TM : novità Selecta Italia 2005/06 pag. 2 Los

Dettagli

Disciplinari di Produzione per conseguire

Disciplinari di Produzione per conseguire Pag. 2 Centri di Ritiro Il recupero dei prezzi importante stimolo per le semine autunnali 2012! Come sempre, per fare le giuste scelte, conviene raccordarsi alla Struttura Organizzata che avrà il compito

Dettagli

MELONI E IL LORO RETROGUSTO. 16 BOLOGNA ZSeeds Italia

MELONI E IL LORO RETROGUSTO. 16 BOLOGNA ZSeeds Italia E IL LORO RETROGUSTO 16 BOLOGNA PORTAINNESTI ZETASEEDS Le coltivazioni di ortaggi, sia in serra che in pieno campo, a volte trovano limitazioni al loro sviluppo dalle avverse condizioni dovute all insorgere

Dettagli

NOVITà NATURAL POWER

NOVITà NATURAL POWER NOVITà per il florovivaismo NATURAL POWER Il nuovo fertilizzante biostimolante naturale e sicuro in ogni aspetto. Hicure aiuta a ridurre lo stress abiotico, migliora la qualità della pianta e ne aumenta

Dettagli

SCELTA DELL AMBIENTE DI COLTIVAZIONE E VOCAZIONALITÀ

SCELTA DELL AMBIENTE DI COLTIVAZIONE E VOCAZIONALITÀ CILIEGIO Le indicazioni contenute nelle Norme Generali devono essere considerate preliminarmente alla lettura delle presenti Norme Tecniche di Coltura. SCELTA DELL AMBIENTE DI COLTIVAZIONE E VOCAZIONALITÀ

Dettagli

Avversità delle piante coltivate

Avversità delle piante coltivate Avversità delle piante coltivate Le colture agrarie, in tutte le fasi del loro ciclo, possono essere soggette ad avversità di vario genere e si calcola che, ogni anno, circa il 30% della produzione mondiale

Dettagli

Indice. Pomodoro da industria. Ibridi Allungati: Docet, Pantos, Herdon. Ibridi Prismatici: Ibridi Allungati: Perfectpeel, Gordes, AB 8058

Indice. Pomodoro da industria. Ibridi Allungati: Docet, Pantos, Herdon. Ibridi Prismatici: Ibridi Allungati: Perfectpeel, Gordes, AB 8058 Indice Pomodoro da industria 05 Ibridi Allungati: Docet, Pantos, Herdon 06 08 Ibridi Allungati: AF 900, Pullrex Ibridi Prismatici: First, Pavia, Progress 09 Ibridi Prismatici: Perfectpeel, Gordes, AB 8058

Dettagli

OROLOGICO 04/0 /08/2015 /2015 SEGRETERIA TELEFONICA 0364/324077 : 1 MELO 2 VITE 4 PICCOLI FRUTTI

OROLOGICO 04/0 /08/2015 /2015 SEGRETERIA TELEFONICA 0364/324077 : 1 MELO 2 VITE 4 PICCOLI FRUTTI BOLLETTINO AGROMETEOR OROLOGICO OLOGICO N 31 del 04/0 /08/2015 /2015 www.saporidivallecamonica.it uff.agricoltura@cmvallecamonica.bs.it SEGRETERIA TELEFONICA 0364/324077 : 1 MELO 2 VITE 4 PICCOLI FRUTTI

Dettagli

Acquisti.benza.it. Servizio Newsletter del 13 Giugno 2012

Acquisti.benza.it. Servizio Newsletter del 13 Giugno 2012 1 di 5 13/07/2013 16.00 Oggetto: [Benza.it] Newsletter del mese di Giugno Mittente: "Newsletter Benza.it" Data: 13/06/2012 17.10 A: info@benza.it Gentili clienti ed iscritti al ns.

Dettagli

CARATTERISTIC HE-ALIMENTARI. buono da mensa ottimo per salse fragranza intensa

CARATTERISTIC HE-ALIMENTARI. buono da mensa ottimo per salse fragranza intensa CARATTRISTICH- CARATTRISTIC H-ALIMNTARI DV pomodoro ovale di daniele semina: febbraio trapianto: aprile-maggio raccolta: luglio-novembre buccia chiara, arancione se maturo, polpa compatta, pochi semi,

Dettagli

Numero nove 7 marzo 2014

Numero nove 7 marzo 2014 Numero nove 7 marzo 2014 La situazione dei mercati mondiali dei cereali - prospettive 4 marzo 2014 Powered by Aretè s.r.l. In questo numero Mercati: le quotazioni nazionali dei principali prodotti agricoli

Dettagli

(funghi, muffe e batteri) alle radici ed al colletto della pianta. Al contrario, la carenza d acqua, porta la pianta a stress da appassimento ed a

(funghi, muffe e batteri) alle radici ed al colletto della pianta. Al contrario, la carenza d acqua, porta la pianta a stress da appassimento ed a L ACQUA L elemento acqua è costituente degli esseri viventi, sia animali che vegetali, superando in alcuni casi anche il 90% della composizione. L acqua per le piante è un elemento indispensabile in quanto

Dettagli

Famiglia delle. Cucurbitaceae. Melone Cucumis melo L.

Famiglia delle. Cucurbitaceae. Melone Cucumis melo L. Famiglia delle Cucurbitaceae Melone Cucumis melo L. - Ortaggio di importante valore diatetico per l elevato contenuto di Vitamina A e Vitamina C, e per la ridotta quantità di calorie (33 calorie per 100

Dettagli

Gestione del rischio micotossine nella filiera produttiva del mais

Gestione del rischio micotossine nella filiera produttiva del mais Gestione del rischio micotossine nella filiera produttiva del mais Giuliano Mosca, Dipartimento Agronomia ambientale e Produzioni vegetali Università degli Studi di Padova 2.1 Introduzione Il frutto del

Dettagli

Relatore: Caven Elger

Relatore: Caven Elger Relatore: Caven Elger 1. Parametri basali: temperatura, luce, concime ed acqua 2. Cura dopo la fioritura 3. Fioritura ripetuta 4. Danni da parassiti 5. Danni non da parassiti 6. Caduta dei boccioli 7.

Dettagli

L innesto erbaceo come alternativa all uso del bromuro di metile e risultati delle prove sperimentali

L innesto erbaceo come alternativa all uso del bromuro di metile e risultati delle prove sperimentali L innesto erbaceo come alternativa all uso del bromuro di metile e risultati delle prove sperimentali Rotino G. L. 1, Acciarri N. 2, Dr. Morando G. 3 1 C.R.A.-Istituto Sperimentale per l Orticoltura S.O.P.

Dettagli

DI COMO - LECCO - SONDRIO. Ufficio Tecnico

DI COMO - LECCO - SONDRIO. Ufficio Tecnico Consigli per ridurre la presenza di micotossine nella granella di mais (Presentato da A.I.R.E.S Associazione Raccoglitori Essiccatori Stoccatori di cereali e semi oleosi) Le ricerche sperimentali condotte

Dettagli

QUESTA BIODIVERSITA E IL PATRIMONIO STORICO DELL AGRICOLTURA

QUESTA BIODIVERSITA E IL PATRIMONIO STORICO DELL AGRICOLTURA I SEMI I semi sono un regalo della natura che i contadini, da sempre, si sono scambiati tra loro insieme a idee, conoscenze, cultura. QUESTA BIODIVERSITA E IL PATRIMONIO STORICO DELL AGRICOLTURA Gli agricoltori

Dettagli

Prove in campo CONCIMAZIONE E PACCIAMATURA DEGLI ORTAGGI. a cura di Carlo Cavalli

Prove in campo CONCIMAZIONE E PACCIAMATURA DEGLI ORTAGGI. a cura di Carlo Cavalli Centro istruzione Professionale Agricola Assistenza Tecnica della Confederazione italiana agricoltori piazza Caiazzo 3 20124 Milano tel. 02/ 6701083 66982569 - fax 02/66984935 e-mail cipa-at.lombardia@cia.it

Dettagli

Confronto varietale PEPERONE 2012. Attività di ricerca condotta nell ambito del progetto finanziato da Regione Piemonte

Confronto varietale PEPERONE 2012. Attività di ricerca condotta nell ambito del progetto finanziato da Regione Piemonte Cnfrnt varietale PEPERONE 2012 Attività di ricerca cndtta nell ambit del prgett finanziat da Regine Piemnte NOME DITTA SEMENTIERA RESISTENZA DICHIARATA 08 ZS 179 Zeta Seeds n.d 08 ZS 412 Zeta Seeds n.d

Dettagli

Criteri e procedure tecniche per l iscrizione al Registro Nazionale di varietà di Brassica carinata A. Braun

Criteri e procedure tecniche per l iscrizione al Registro Nazionale di varietà di Brassica carinata A. Braun A LLEGATO Criteri e procedure tecniche per l iscrizione al Registro Nazionale di varietà di Brassica carinata A. Braun 494 CRITERI E PROCEDURE TECNICHE PER L ISCRIZIONE AL REGISTRO NAZIONALE DI BRASSICA

Dettagli

LE ROSE IV : Malattie e rimedi

LE ROSE IV : Malattie e rimedi LE ROSE IV : Malattie e rimedi Inviato da Marista Urru giovedì 08 maggio 2008 Rosa Buttercup, David Austin, 1999 Inghilterra (Museo Comunale di Roma) Rosa Clair Matin, Meilland, 1960 Francia (Museo Comunale

Dettagli

Frumento: quanto azoto serve per produrre granella e proteine

Frumento: quanto azoto serve per produrre granella e proteine FERTILIZZAZIONE RISULTATI DI UNA SPERIMENTAZIONE BIENNALE SU 4 VARIETÀ Frumento: quanto azoto serve per produrre granella e proteine L azoto è fondamentale per arrivare a rese soddisfacenti nei frumenti

Dettagli

Prove di confronto varietale di piccoli frutti. Luca Cavallo* Ursula Gamba** Sandra Spagnolo** Massimo Pinna**

Prove di confronto varietale di piccoli frutti. Luca Cavallo* Ursula Gamba** Sandra Spagnolo** Massimo Pinna** Prove di confronto varietale di piccoli frutti Luca Cavallo* Ursula Gamba** Sandra Spagnolo** Massimo Pinna** ABSTRACT - - KEY WORDS cultivation. Introduzione Le caratteristiche pedoclimatiche di alcune

Dettagli

PROGRAMMA MANUTENZIONE GIARDINO

PROGRAMMA MANUTENZIONE GIARDINO Operazioni PREPARAZIONE DEL TERRENO Il terreno ideale da giardino è quello con tessitura argillosa-sabbiosa, friabile. Se il terreno dovesse essere pesante e compatto bisognerà correggerlo incorporando

Dettagli

2016: Lorenzini Naturamica sempre più green!

2016: Lorenzini Naturamica sempre più green! 2016: Lorenzini Naturamica sempre più green! La Lorenzini Naturamica nasce nel 1984 sulle basi dell esperienza dei titolari che da generazioni sono agricoltori in un territorio particolarmente vocato come

Dettagli

Insetticidi. Rodenticidi PMC Concimi Erbicidi Fungicidi Insetticidi PAB PPO

Insetticidi. Rodenticidi PMC Concimi Erbicidi Fungicidi Insetticidi PAB PPO Rodenticidi PMC Concimi Erbicidi Fungicidi PAB PPO Calypso Protector SE Confidor 200 SL Decis Energy Confidor Oil Decis Jet Oliocin Reldan 22 Lumachicida Mesurol M Plus Insetticida acaricida Spaikil Team

Dettagli

CONFRONTO FRA IBRIDI DI MAIS IN PIEMONTE NEL 2010. Ricerca finanziata dalla Regione Piemonte

CONFRONTO FRA IBRIDI DI MAIS IN PIEMONTE NEL 2010. Ricerca finanziata dalla Regione Piemonte CONFRONTO FRA IBRIDI DI MAIS IN PIEMONTE NEL 2010 Ricerca finanziata dalla Regione Piemonte OBIETTIVI Ottenimento di risultati produttivi, agronomici e di qualità dei prodotti, in areali piemontesi rappresentativi

Dettagli

BONDEX I DANNI PER IL LEGNO Nemici del legno Raggi - UV il legno diventa grigio. Usura, Inquinamento e temperature Umidità il carico dell umidità provoca lo scaturire e dimiminuire del legno e porta alla

Dettagli

Sharka sul pesco SINTOMI

Sharka sul pesco SINTOMI Sharka sul pesco La malattia comunemente nota con il nome di sharka risulta estremamente dannosa su pesco soprattutto in presenza del ceppo M, particolarmente virulento su questa drupacea. Se, a seguito

Dettagli

MODULO DIFESA Programma dettagliato (8 CFU)

MODULO DIFESA Programma dettagliato (8 CFU) MODULO DIFESA Programma dettagliato (8 CFU) Titolo: Prodotti fitosanitari utilizzabili in Agricoltura biologica Docente: Renato Capasso Finalità. L'uso dei prodotti fitosanitari di origine naturale si

Dettagli

ERBAI E SORGHI DA SFALCIO, INSILATO E GRANELLA SEMINE PRIMAVERILI ESTIVE 2014

ERBAI E SORGHI DA SFALCIO, INSILATO E GRANELLA SEMINE PRIMAVERILI ESTIVE 2014 ERBAI E SORGHI DA SFALCIO, INSILATO E GRANELLA SEMINE PRIMAVERILI ESTIVE 2014 TECNOZOO, AL FIANCO DEGLI ALLEVATORI DAL SEME AL PRODOTTO FINITO! SOMMARIO SORGO IBRIDO DA SFALCIO KARIM Pag 4 SORGO GENTILE

Dettagli

Workshop Sinergie e innovazioni nell ortofloricoltura SINEFLOR. Dott. ssa Eleonora D Anna

Workshop Sinergie e innovazioni nell ortofloricoltura SINEFLOR. Dott. ssa Eleonora D Anna Workshop Sinergie e innovazioni nell ortofloricoltura SINEFLOR Dott. ssa Eleonora D Anna Il fuori suolo consente il superamento di fenomeni negativi quali la "stanchezza del terreno" e gli attacchi di

Dettagli

Istituto Sementi e Tecnologie Agro-alimentari

Istituto Sementi e Tecnologie Agro-alimentari Ricerca applicata Istituto Sementi e Tecnologie Agro-alimentari Catalogo 2010 ISTA - VENETO SEMENTI: LA GENETICA VEGETALE AL SERVIZIO DELL AGRICOLTURA Il 2009 è un anno importante per la storia di due

Dettagli

Soia. (Glicine max (L.) Merr.)

Soia. (Glicine max (L.) Merr.) Soia (Glicine max (L.) Merr.) Soia (Glicine max (L.) Merr.) La soia è la più importante fonte vegetale di olio e di proteine per uso alimentare a livello mondiale In Italia la coltura della soia oggi è

Dettagli

SCHEDA COLTURALE DEL CASTAGNO

SCHEDA COLTURALE DEL CASTAGNO SCHEDA COLTURALE DEL CASTAGNO Esigenze ecologiche del castagno Il castagno è una specie originaria del bacino mediterraneo: per questa ragione la sua coltivazione è favorita in zone con temperature medie

Dettagli

Controllo delle Avversità della Castagna in Campania. Calvanico, Maggio 2007

Controllo delle Avversità della Castagna in Campania. Calvanico, Maggio 2007 Controllo delle Avversità della Castagna in Campania Calvanico, Maggio 2007 Parleremo di: Avversita del Castagno in irpinia Quantificazione Economica delle avversità Riconoscimento degli insetti dannosi

Dettagli

i quaderni dell orto Lattughe Le sempre verdi

i quaderni dell orto Lattughe Le sempre verdi i quaderni dell orto Le sempre verdi dell orto 1 Verdura fresca durante tutto l anno Insieme al pomodoro, la lattuga è l ortaggio più diffuso e popolare negli orti familiari. Croccante, fresca e gustosa

Dettagli

FONDO MUTUALISTICO MAIS

FONDO MUTUALISTICO MAIS AGRIFONDO MUTUALISTICO Associazione Mutualistica Dei Condifesa Del Veneto E Friuli V.G. Filippo Codato Direttore Condifesa Treviso e coordinatore Condifesa Veneto FONDO MUTUALISTICO MAIS LEGNARO (PD) 27

Dettagli

MICRODOCHIUM NIVALIS TYPHULA INCARNATA LAETISARIA FUCIFORMIS (FILO ROSSO)

MICRODOCHIUM NIVALIS TYPHULA INCARNATA LAETISARIA FUCIFORMIS (FILO ROSSO) MICRODOCHIUM NIVALIS Dopo un prolungato periodo di condizioni atmosferiche fredde e umide si possono formare macchie circolari depresse di circa 5 cm. O inferiori che cambiano rapidamente di colore dal

Dettagli

Massimo rendimento, massima produzione di resina, con il minimo sforzo. WWW.POWDERFEEDING.CH

Massimo rendimento, massima produzione di resina, con il minimo sforzo. WWW.POWDERFEEDING.CH Massimo rendimento, massima produzione di resina, con il minimo sforzo. WWW.POWDERFEEDING.CH Powder Feeding Siamo alla ricerca del perfetto concime per piante da quando abbiamo iniziato a coltivare e produrre

Dettagli

AZIENDA SPERIMENTALE Vittorio Tadini Loc. Gariga - 29027 Podenzano Piacenza

AZIENDA SPERIMENTALE Vittorio Tadini Loc. Gariga - 29027 Podenzano Piacenza AZIENDA SPERIMENTALE Vittorio Tadini Loc. Gariga - 29027 Podenzano Piacenza CONFRONTO TRA DIVERSI SISTEMI IRRIGUI SU POMODORO DA INDUSTRIA ANNO 2006 Questa attività promossa dall Azienda Sperimentale V.

Dettagli

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo

IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo IL SUOLO AMBIENTE VIVO gli organismi che vivono nel suolo Le forze inorganiche creano sempre solo l inorganico. Mediante una forza superiore che agisce nel corpo vivente, al cui servizio sono le forze

Dettagli

L analisi sensoriale applicata al miele

L analisi sensoriale applicata al miele L analisi sensoriale applicata al miele 1. Generalità sull analisi sensoriale L analisi sensoriale è un metodo per determinare le caratteristiche organolettiche dei prodotti alimentari attraverso il ricorso

Dettagli

Pubblicazione finanziata con fondi della Regione Veneto L.R. 09.08.99 n.32, art.5

Pubblicazione finanziata con fondi della Regione Veneto L.R. 09.08.99 n.32, art.5 Autori - LUIGINO SCHIAVON, Settore Ricerca Agraria - SIMONE SERRA, Centro Sperimentale Pradon di Porto Tolle (RO) - ELISA STOPPA, Collaboratrice Pubblicazione edita da VENETO AGRICOLTURA Azienda Regionale

Dettagli

www.regione.lombardia.it Rete Colture Orticole Sperimentazione orticola in Lombardia ZUCCA 2012

www.regione.lombardia.it Rete Colture Orticole Sperimentazione orticola in Lombardia ZUCCA 2012 www.regione.lombardia.it Rete Colture Orticole Sperimentazione orticola in Lombardia ZUCCA 2012 in collaborazione con: ZUCCA Le tradizionali varietà di zucca per la preparazione di tortelli sono Violina

Dettagli