NTE. Applicazione. Ver. 3.0

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NTE. Applicazione. Ver. 3.0"

Transcript

1 MANUALE UTEN NTE PORTALE BIOCARBURANTI Applicazione per la compila zione e l invio delle comunicazioni annuali dei Soggetti Obbligati Ver. 3.0 del 11/12/2014 Versione 3.00 del 11/12/2014 Pag. P 1 di 42

2 Sommario 1. Premessa Fase preliminare: registrazione su GWAA Portale BIOCAR Home Page Dati fiscali Operatore estero Depositi Fiscali Inserimento di un nuovo deposito fiscale Deposito fiscale aggregato Singolo deposito fiscale Nuova autodichiarazione Inserimento carburanti e biocarburanti Inserimento carburanti Inserimento biocarburanti Inserimento biocarburanti mediante caricamento di un file in formato.csv Riepilogo deposito fiscale Inserimento GPL Inserimento metano Salvataggio e invio autodichiarazione Generazione autodichiarazione Invio autodichiarazione Modifica autodichiarazione APPENDICEE Allegati generati dal portale APPENDICEE Allegati richiesti in fase di invioo APPENDICEE DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETÀÀ Versione 3.00 del 11/12/2014 Pag. P 2 di 42

3 1. Premessa Questo manuale ha lo scopo di guidare i Soggetti Obbligati nelle fasi f di compilazione e invio delle autodichiarazioni annuali al GSE tramite l applicativo informatico BIOCAR. B Il documento è strutturato in modo da seguire il processo di inserimento dati richiesto da BIOCAR, anche con l ausilio di immagini prese dall applicazione stessa. Partendo dalla fase preliminare di accesso all applicativo, si procede come di seguito indicato: a) registrazione nell Area Clienti (GWA); b) inserimento dei dati dell anagrafica dei depositii fiscali; c) compilazione e invio dell autodichiarazione; d) modifica dell autodichiarazione. In appendice è disponibile una tabella conn l elenco e la descrizione degli allegati necessari per completaree l invio dell autodichiarazione, nonché il template contenentee i dati richiesti dal software. A valle dell inserimento dei dati l operatoree dovrà scaricare l autodichiarazione, firmarla in ogni sua pagina, datarla, scansionarla in formato pdf e procedere al caricamento della stessa sull applicativo, provvedendo a caricare, altresì, il documento di identità del firmatario. Per informazioni sui meccanismi inerenti le modalità di riconoscimento dei certificati di immissione in consumo dei biocarburanti si rimanda all apposita sezione s del sito Versione 3.00 del 11/12/2014 Pag. P 3 di 42

4 2. Fase preliminare: registrazionee su GWA Manuale utente Portale L operatore che intende presentare l autodichiarazione annuale sui s carburanti e biocarburanti si deve preliminarmente registraree nel sistema GWA (Gestione Web Access) ) del GSE, a cui può accedere cliccando su AREA CLIENTI dal sito (Figura 1), ove è reperibilee anche il relativo manuale utente. IMPORTANTE: qualora un operatore risulti già registrazione non deve essere ripetuta. censito all'interno dell'area Clienti, la Figura 1 Sito web GSE Una volta effettuata la registrazione, l operatore ottiene user id i e password per l accesso al sistema, oltre al codice identificativo univoco per la creazione di d altri utenti autorizzati. Poiché all interno del sistema GWA è possibile scegliere tra diverse applicazioni del GSE, si procede cliccando su BIOCAR (Figura 2). Figura 2 Accesso al portale BIOCAR ATTENZIONE: per inviare le autodichiarazioni è necessario generare dei file inn formato pdf. Prima di accedere all applicazione, modificare lee impostazioni di sicurezza del browser. In caso di utilizzo di Internet Explorer procedere comee di seguito indicato: 1. dal menù strumenti selezionare la voce Opzioni Internet ; 2. dal riquadro Opzioni Internet selezionare il Tab Sicurezza (o Protezione a seconda delle versioni) ; 3. nel Tab Sicurezza scegliere il pulsante Livello Personalizzato ; 4. all'interno delle impostazioni di Sicurezza cercare la sezione Download e alla voce "Richiesta di conferma automatica per download di file" selezionare laa voce Attiva. Versione 3.00 del 11/12/2014 Pag. P 4 di 42

5 3. Portale BIOCAR 3.1 Home Page Nella parte superioree della Home Page è possibile scegliere tra i menù DEPOSITI FISCALI,, SOGGETTO OBBLIGATO/ALTRO e DATI FISCALI (Figura 3). Il menù DEPOSITI FISCALI consente di inseriree i dati relativi ai depositi fiscali per i quali si vuole inoltrare un autodichiarazione. Il menù SOGGETTO OBBLIGATO/ALTRO permette di inserire: ai Soggetti Obbligati, i dati relativi ai carburanti e biocarburanti immessi inn consumo nell anno precedente necessari per le comunicazioni annuali; ai Fornitori di GPL e metano, i quantitativi di tali carburanti immessi in consumo come carburanti per autotrazione nell anno precedente, al fine di valutarne le rispettive emissioni di gas serra (CO 2 ). Il menù DATI FISCALI consente l inserimento delle informazioni relativee al regime fiscale dell operatore. Al centro della paginaa sono presenti due sezioni: NEWS e LINK UTILI. La sezione LINK UTILI contiene i collegamenti ad altri siti web, dove è possibile trovare informazioni relative ai biocarburanti. La sezione NEWS contiene aggiornamenti riguardo all'utilizzo del portale. Figura 3 Home Page portale BIOCAR Versione 3.00 del 11/12/2014 Pag. P 5 di 42

6 4. Dati fiscali L operatore che si presenta per la l prima volta sul portale BIOCAR deve inserire dapprima i propri dati fiscali, che sarà tenuto a confermare o, se necessario, a modificare ogni anno. La schermata "Dettaglio dati fiscali", f raggiungibile dal menù DATI FISCALI/GESTIONE DATI FISCALI, riassume le informazioni fiscali dell'operato ore (Figura 4), necessarie ai fini della fatturazione, da parte del GSE, dei corrispettivi a copertura degli oneri di cui all art. 25 del D. L. 91/2014. Figura 4 Dettaglio dati fiscali I dati anagrafici riferiti alla sedee legale dell'operatoree corrispondono a quelli precedentemente inseriti in fase di registrazione nell'area Clienti e vengono caricati in automatico dal sistema. Le informazioni da inserire nella schermata in oggetto sono (per lee parti applicabili): i dati relativi alla sede amministrativa, nel caso in cui non coincidano con quelli della sede legale (Figura 5, A) ; i riferimenti del soggetto responsabile per comunicazioni di carattere amministrativo (Figura 5, B); il regime fiscale dell'operatore: il tipoo IVA è selezionato inn automatico nel regime IVA ordinaria. Il soggetto, qualora abbia i requisiti, può modificarlo scegliendo Esportatore Abituale, dovendo in tal caso obbligatoriamentee allegare la l dichiarazione di Esportatore Abituale (Figura 5, C). Versione 3.00 del 11/12/2014 Pag. P 6 di 42

7 A B Figura 5 Inserimento dati fiscali C 4.1 Operatore estero Nel caso in cui l'operatore abbiaa la sede egale al di fuori del territorio nazionale, oltre ai dati sopracitati, è necessario specificare se lo stesso si avvale di unaa stabile organizzazione in Italia (Figura 6, A). B A C Figura 6 Stabilee organizzazione in Italia SI/NOO In caso di risposta negativa, occorre valorizzare almeno unoo dei campi tra "Identificativo Fiscale" (Figura 6, B) e "Identificazione Diretta" (Figura 6, C). C Qualoraa l'operatore non vi provvedesse, apparirà un messaggio di errore così come rappresentato in Figura 7. Figuraa 7 Identificativo Fiscale Identificazione Diretta In caso di risposta affermativa al quesitoo illustrato alla Figura 6 (A), è necessario inserire le informazioni relativee all'organizzazione, presenti nella finestra Dati stabile organizzazione (Figura 8). Versione 3.00 del 11/12/2014 Pag. P 7 di 42

8 Figura 8 Dati stabile organizzazione Oltre a inserire le informazioni in via telematica, occorre scaricaree il "Documento organizzazione stabile" (Figura 9, A), compilarlo, firmarloo e caricarlo sull applicativo, cliccando sul pulsante "Browse" (Figura 9, B). Successivamente è necessario caricare copia di un documento o d'identità legale in formato pdf, cliccando sul s relativo pulsante "Browse" (Figura 9, C). del rappresentante B Figura F 9 Documento organizzazione stabile C A Versione 3.00 del 11/12/2014 Pag. P 8 di 42

9 5. Depositi Fiscali Selezionando la voce Riepilogoo Depositi Fiscali, dal menù DEPOSITI FISCALI, l'utente accede alla pagina di ricerca, visualizzazione e inserimento dei depositi fiscali (Figura 10).. A C D B Figura 10 Riepilogo Depositi Fiscali Nella pagina sono presenti le seguenti informazioni: filtri di Ricerca dei Depositi Fiscali: Id Deposito Fiscale, Codice Accisa, A Dataa Creazionee Da, Data Creazione A, Depositario autorizzato, Codice Fiscale (Figura 10, A); pulsante Ricerca Depositi,, per la ricerca dei depositi fiscali, e pulsante "Pulisci", per resettare i filtri di ricerca impostati e riproporli con i valori di default (Figura 10, B); pulsante Nuovo deposito fiscale per l inserimento di un nuovo deposito fiscale ( Figura 10, C); lista dei Depositi Fiscali, contenente la lista dei depositi fiscali registrati nel portale (la griglia di riepilogo dei depositi è di default vuota e viene riempita al momento della ricerca impostata) (Figura 10, D). La registrazione di almeno un deposito fiscale (singoloo o aggregato, come più avanti specificato) è condizione necessaria per poter presentare le autodichiarazioni annuali. Versione 3.00 del 11/12/2014 Pag. P 9 di 42

10 5.1 Inserimento di un nuovoo deposito fiscale Manuale utente Portale Per procedere alla creazione dii un nuovoo deposito fiscale, è necessario n cliccare sul Nuovo deposito fiscale (Figura 10, C). Il sistema chiede se si intende creare o meno un deposito fiscale aggregato a (Figura 11). pulsante Figuraa 11 Creare deposito fiscale aggregato SÌ o NO? Deposito fiscale aggregato RISPONDE SÌ alla suddetta domanda il Soggetto Obbligato che non intende inserire i dati per singolo deposito fiscale. Per deposito fiscale aggregato si intende un deposito "fittizio" che rappresenta un aggregato virtuale di depositi fiscali, al quale il sistema informatico assegna automaticamente un identificativo e un Codice Accisa fittizio. Trattandosi di un deposito fiscale "non reale", le informazioni geograficheg e e quelle relative r al depositarioo autorizzato vengonoo valorizzate di default dal sistema con n.a. (non applicabile). I campi così compilati non sono modificabili (Figura 12). È possibile creare un solo deposito fiscale aggregato. In tal caso, non è necessaria la compilazione dei campi relativi alla sezione Passo 2 Allegati. Per procedere alla creazione di un deposito fiscale aggregato cliccare sul pulsante. Figura 12 Deposito fiscale aggregato Pag. P 10 di 42

11 5.1.2 Singolo deposito fiscale Manuale utente Portale Risponde NO alla domanda in merito alla creazione o meno del deposito fiscale aggregato, il Soggetto Obbligato che intende registrare r uno o più depositi fiscali "reali". In questo caso è necessario inserire i dati di dettaglio del deposito fiscale, comprensivi di Informazioni geografiche (Figura 13, A) e Codice Accisa (Figura 13, B) entrambi obbligatori. Qualora il biocarburante non sia sottoposto ad accisa, è necessario n spuntare la casella Biocarburante non sottopostoo ad accisa (Figura 13, C): sarà reso così compilabile il campo TARIC* (Figura 13, D), precedentemente oscurato, in cui inseriree il codice TARIC di riferimento. Solo in tal caso l inserimento del Codice Accisa perde di obbligatorietà. IMPORTANTE: L inserimento dell Codice Accisa o, in alternativa, del d codice TARIC, è obbligatorio e necessario al fine di garantire il salvataggio dei dati riportati e, quindi, il proseguimento delle operazioni. Facoltativaa è, invece, la compilazione della sezione "Depositario Autorizzato" A ". A D B C Figura 13 Nuovo Depositoo Fiscale/Passo 1 Informazioni Generali Nella sezione "Passo 2 Allegati" è necessario inseriree il decreto di autorizzazione e la licenza di esercizio. Spuntando le caselle ad essi relative (Figura 14, A), si s procede all inserimento delle informazioni obbligatorie segnate dall asterisco (*) e, successivamente, al caricamento dei Documenti originali richiesti (Figura 14, B). Pag. P 11 di 42

12 A A B B Figura 14 Nuovo Deposito Fiscale Passo 2 Allegati Per terminare la creazione di un deposito fiscale singolo cliccare sul pulsante. È bene ricordare che il Soggetto Obbligato può creare al massimo un solo depositoo fiscale aggregato, mentre è possibile creare più depositi fiscali reali. Pag. P 12 di 42

13 6. Nuova autodichiarazione Manuale utente Portale Per inserire una nuova autodichiarazionee annuale è necessario selezionare la voce "Nuova Autodichiarazione", dal menù SOGGETTO OBBLIGATO/ALTRO (Figura 15) ). Figura 15 Nuova Autodichiarazione Si accede così alla pagina dedicata alla gestione delle autodichiarazioni annuali (Figura 16), all interno della quale è possibile effettuare la compilazione dei campi necessari ai fini delle comunicazioni. A B C D E Figura 16 Dettaglio Autodichiarazione Una volta effettuato l accesso all interno di tale sezione, l utentee dovrà selezionare dapprima il deposito fiscale di riferimento ( Figura 16, A) e poi la tipologia di d autodichiarazione annuale da effettuare, a seconda che si tratti di un Soggetto Obbligato (Figura 16, B), dii un Fornitore di GPL (Figura 16, C) o di un Fornitore di metano (Figura 16, D). L operatore ha la possibilità di scegliere anche più di una delle categorie proposte. Selezionataa l opzione desiderata, l avvio dell autodichiarazione avviene cliccando sul pulsante Abilita immissione in consumo (Figuraa 16, E) riferito alla tipologia di combustibile da considerare (biocarburanti e/o carburanti, GPL o metano): agli operatori sarà così consentito l accesso alle finestree relative alle tre categorie, nelle quali effettuare l inserimento dei dati riguardanti i quantitativi di carburanti e biocarburanti immessi in consumo c nell anno precedente. Nel caso in cui si volesse rimuovere l accesso alla finestra selezionata, occorre rimuovere la spunta dalla casella Disabilita, indicata in Figura 17. Pag. P 13 di 42

14 Figura 17 Dettaglio Autodichiarazione IMPORTANTE: Qualora si abiliti un opzione tra quelle disponibili (immissione in consumo biocarburanti e/o carburanti, GPL, metano) senza procedere a valorizzare le rispettive immissioni in consumo, all atto del salvataggio o della generazione dei documenti apparirà un pop up come quello riportato in Figura 18. Figura 18 Warning Cliccando sul pulsante OK l operatore potrà procedere con la compilazione, decidendo se inserire i dati mancanti o proseguire con l operazionee di salvataggio / generazione documenti / invio precedentemente richiesta, dopo averr disabilitato la finestraa non valorizzata. IMPORTANTE: Al fine della generazione di un documento di autodichiarazione completo, prima del clic sul pulsante Genera, si raccomanda di: a) selezionare nuovamente il deposito fiscale per il quale si stannoo comunicando i dati; b) verificare che tutti i flag di abilitazione delle sezioni per le quali si sono inserite informazioni relative ai quantitativi immessi in consumo, siano abilitati. IMPORTANTE: i dati relativi alle emissioni di gas serra, comunicati per carburanti (inclusi GPL e metano) e biocarburanti, comprese eventuali rettifiche, valgonoo come comunicazione ai sensi dell articolo 7 bis, comma 2 dell Decreto Legislativo del 21 marzo 2005, n..66 e ss. mm. e ii. e pertanto vengono comunicati ad ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) al fine di assicurare il necessario raccordoo dei flussi informativi i di cui all articolo 33, comma 5 septies del Decreto Legislativo dell 3 marzo 2011, n.28 e ss. mm. e ii.. Pag. P 14 di 42

15 6.1 Inserimento carburanti e biocarburanti Al fine di poter procedere all inserimento dei dati relativi ai biocarburanti e ai carburanti immessi in consumoo selezionare la voce Biocarbura anti e/o carburanti. Qualora fossero stati registrati in precedenza uno o più depositi fiscali reali, è necessario selezionare il deposito fiscale a cui le comunicazioni faranno riferimento nella colonna di sinistra (Figura 19, A). A Figura 19 Scelta Deposito fiscale Nel caso in cui l utente intenda inviare l autodichiarazione facendo riferimento a un deposito fiscale aggregato fittizio, deve spuntare la casella Utilizza deposito aggregato (Figura 20, B). Così facendo: a) se in precedenza si è creato un deposito fiscale aggregato, è necessario selezionarlo dalla lista presente a sinistra della pagina (Figura 20, A); B A Figura 20 Scelta Deposito fiscale b) in caso contrario, il sistema chiede all utente se vuole creare un depositoo fiscale aggregato in questa fase e, in caso di risposta affermativa, procede automaticamente alla realizzazione dello stesso. Una volta selezionato il deposito fiscale d'interesse,, è possibilee procederee all'inserimento dei dati relativi ai biocarburanti e ai carburanti immessi in consumo cliccando sul tasto Abilita immissione in consumo di biocarburanti e/o carburanti, che consente l accesso alla finestra dedicata alle comunicazioni annuali (Figura 21). Pag. P 15 di 42

16 Figura 21 Inserimento biocarburanti e/o carburanti IMPORTANTE: Qualora un Soggetto Obbligato avessee creato erroneamentee un deposito fiscale aggregato e/o avesse inserito dati riferiti a quest'ultimo di cui non voglia tener conto ai fini delle comunicazioni annuali, deve registraree i soli depositi fiscali "reali" e compilare un'autodichiarazione che facciaa riferimento a questi ultimi. Al A termine delle operazione di inserimento dei carburanti e biocarburanti all'interno dei depositi fiscali reali correttamente creati, il sistema genera un'autodichiarazione che fa riferimento esclusivamee ente ai depositi fiscali d'interesse. L'autodichiarazione così inviata comparirà in statoo "Inviata", mentre ogni altra autodichiarazione comparirà con stati diversi (es. "Da inviare", "Documenti da generare", "Documenti generati" ecc.). L'unica autodichiarazione considerata valida è quella in stato "Inviata", per la quale il sistema genera una ricevuta automatica di ricezione da parte del GSE. G Le altre autodichiarazioni, pertanto, non vengono prese in considerazi one. Si rammenta che non è possibile eliminare né i depositi fiscali creati, né le autodichiarazioni generate che non si intendono inviare Inserimento carburanti Cliccando sul tasto Inserisci carburante (Figura 22) si accede alla a pagina Nuovo Carburante (Figura 23), all interno della quale l utentee deve inserire le informazioni generali obbligatorie, relative ai carburanti immessi in consumo nell anno precedente, ovvero: o 1. Carburante*: occorre scegliere tra quelli presenti nella lista; 2. Quantità*: l'operatore può scegliere se valorizzare il campo delle alternativa, quello dei metri cubi (m 3 ). tonnellate (t) o, in In base alla tipologia di carburante selezionato e alle quantità immesse, il sistema procede alla valorizzazione automatica dei restanti campi. Pag. P 16 di 42

17 Figura 22 Inserimento Carburanti Figura 232 Nuovo Carburante / Informazioni obbligatorie Al termine dell inserimento dei carburanti immessi in consumo cliccare su Salva Inserimento biocarburantii Per procedere all inserimento di un biocarburante, occorre cliccare c sull pulsante Biocarburante", indicato nella Figura seguente. "Inserisci Figura 24 Inserimento biocarburante L utente accede così nella finestra Nuovo Biocarburante, sezione Informazioni obbligatorie, dove sonoo richieste, per ciascuna delle singole partite da inserire, le informazioni riportate in Figura 25. I campi contrassegnati dall asterisco sono sempree obbligatori e necessari per consentiree il salvataggio del biocarburan nte che si sta dichiarando. Alcuni campi, inoltre, potrebberoo divenire obbligatori a seconda delle informazioni precedentemente inserite, al fine di individuare la corretta tipologia del biocarburante. Pag. P 17 di 42

18 Figura 25 Nuovo biocarburante / Informazioni obbligatorie 1. Biocarburante*: occorre scegliere tra i biocarburanti presenti nella n lista; 2. Quantità*: l'operatore può scegliere se valorizzare il campo delle tonnellate (t) o, in alternativa, dei metri cubi (m 3 ); 3. Sostenibile: tale casella va spuntata s nel caso in cui il biocarburante rispetti i requisiti di sostenibilità secondo l articoloo 38 del D. Lgs. 28/2011 e ss. mm. e ii.; 4. Extrarete 25%: l utente deve scegliere da menù a tendina traa SÌ o NO, a seconda che la partita di biocarburante dichiarata sia stata o meno immessa in consumoo al di fuori della rete di distribuzione dei carburanti, in percentuale pari al 25%, ai sensi dell art. 33, comma 4 del D. Lgs. 28/2011 e ss. mm. e ii.. Qualoraa si sia inserito SÌ nel campo Extrarete 25% all utente apparirà la finestra per l inserimento delle informazioni relative al destinatario del biocarburante extra rete, evidenziata dal riquadro in Figura 26. In particolare per la partita di biocarburante dichiarata vanno comunicati: c Nome soggettoo destinatario finale del carburante finito: nome n del soggetto a cui essa è destinata; Indirizzo: l indirizzo del soggetto a cui la partita è destinata; Comune: il comune di ubicazione del soggetto di destinazione; Provincia: la provincia di collocazione del soggetto destinatario; CAP: il codice di avviamento postale relativo al comune di ubicazione del soggetto a cui la partita è destinata; Nazione la nazione di ubicazione del soggetto destinatario del d biocarburante; Codice Ditta: la Partita IVA del soggetto destinatario. Tutti i suddetti campi vanno valorizzati obbligatoriamente ai fini del salvataggio della partita di biocarburante in inserimento e per il corretto riconoscimento di tale tipologia, unitamente alle altre informazioni necessarie. Pag. P 18 di 42

19 Figura 26 Biocarburante Extra rete Destinazione biocarburante Extra rete In base allaa tipologia di biocarburante selezionato e alle quantità immesse, il sistema procede alla valorizzazione automatica dei restanti campi. Nel caso in cui il flag Sostenibile sia stato valorizzato, accedendo allaa sezione Dettaglio Biocarburante, vengono richieste all utente le dall asterisco qualora obbligatorie): seguenti informazioni (contrassegnate 1. Paese di produzione biocarburante*: specificare il paese di d produzione all interno di un elenco predefinito di paesi UE ed extra UE. 2. Intensità di emissioni di gas a effetto serra* (g CO2eq./MJ) : inserire il valore riportato nel Certificato di sostenibilità della partita inn oggetto. Il dato va inserito utilizzando il carattere, come separatore delle cifre decimali; 3. Data di presa in carico: qualora si stia dichiarando una partita di biocarburante prodotto in un paese appartenente all UE, tale campo può essere valorizzato inserendo la data di introduzione della partita dichiarata nel deposito fiscale italiano presso cui è stata importata, così come indicata nel registro di carico e scarico; 4. Numero e data autorizzazione MiSE: inn tale campo, reso valorizzabile solo nel caso in cui il biocarburante dichiarato sia Biodiesel, Bioetanoloo o ETBE, prodotto p in un Paese Extra UE, Pag. P 19 di 42

20 possonoo essere inseriti il numero e la data dell autorizzazione all importazione rilasciata dal MiSE per la partita in oggetto. Nella casella Numero dell autorizzd zazione MiSE vanno necessariamente digitate due cifre: nel caso in cui il numero dell autorizzd zazione sia costituito da una sola cifra è bene inserire uno zeroo prima della stessa (es. se il numero di autorizzazione è 1, digitare 01). Sono consentiti inserimenti multipli. L operatore può visualizzare v nel complesso le informazioni comunicate nella tabella di riepilogo evidenziata in Figura 27; ; Figura 27 Numero e data autorizzazione MiSE 5. Materiaa prima*: scegliere la tipologia di materiaa prima di produzionee del biocarburante all interno di un elenco predefinito; 6. Spec. materia prima*: inserire la materia prima di produzione del biocarburante. La compilazione di tale casella va effettuata solo nei casi in cuii l utente abbia selezionato nel riquadro Materia prima* l opzione Altre coltivazioni alimentari (specificare), Altri rifiuti (specificare), Altri sottoprodotti (specificare) oppure Altroo (specificare) ; 7. Paese di origine *: specificaree il paese di origine della materiaa prima all interno di un elenco predefinito di paesi UE ed Extra UE. Qualora il certificato di sostenibilità della partita di biocarburante che si sta inserendo riporti nella sezione Paesee d origine della materia prima due o più Paesi, occorre scegliere: il valore UE se la materiaa prima dellaa partita di biocarburante proviene da due o più Paesi comunitari; il valore Altro se la materia prima della partita di biocarburante proviene da due o più Paesi extra comunitari; il valore Altro se la materia prima della partita di biocarburante proviene da uno o più Paesi comunitari e da uno o più Paesi extra comunitari; 8. nel caso in cui le informazioni inserite siano tali da poter definire il biocarburante dichiarato come premiale,, apparirà nella sezione Materia prima la domanda evidenziata dal riquadro in Figura 28. La risposta affermativa comporta il rispetto delle condizioni di cui alla Circolare MiSE del 27/02/2014 prot. n : in particolare, la materia prima o il biocarburante deve derivaree da contratti legittimamente sottoscritti anteriormente al 22 febbraio 2014 e lo stesso biocarburantee deve essere stato immesso in consumo entro il 30 giugno Pag. P 20 di 42

21 A B Figura 28 Domanda premialità Per tale ragione, se la risposta è positiva,, sarà resa compilabile la casella Codice Accisa/TARIC impianto accreditato* (Figura 28, A), presente nella sezionee Dati impianto, nella quale l utentee deve inserire il Codice Accisa dell impianto accreditato presso cui è stato prodotto il biocarburante di cui si sta dichiarando l immissione in consumo o, in alternativa,, il codice TARIC, necessari per l ottenimento della premialità (8 Gcal). Qualoraa il Codice Accisa/TARIC inserito non sia valido, all attoo del salvataggio della partita, il sistema segnalerà all utente tale mancanza, chiedendo allo stesso la possibilità o meno di proseguire nelle operazioni di dichiarazione (Figura 29). Cliccando Sì, la partita verrà contabilizzata come single counting. Scegliendo NO, l utente tornerà alla schermata e avrà così la possibilità di modificare le informazioni inserite. Figuraa 29 Warning Codice Accisa In caso di inserimento di Codice TARIC è necessario specificare nell apposita casella, la Ragione sociale produttore* * (Figura 28, B), selezionandola da un menùù a tendina. Qualora tale informazione non venga introdotta, la partita di biocarburante inserita non viene considerata premiale ; 9. nel caso in cui si sia inserita nel campo Materia prima*, una materia prima valevole della maggiorazione double counting, all interno della sezione Materia prima apparirà la domanda riportataa in Figura 30, evidenziata nel riquadro rosso.. Occorre scegliere tra SÌ e NO, a seconda che la partita di biocarburante sia stata o meno immessa in consumo entro il 21 febbraio In caso di risposta affermativa, il biocarburante sarà considerato double counting soloo se prodotto in paesi UE da materia prima Pag. P 21 di 42

22 europea. I biocarburanti immessi in consumo dopo il 21 febbraio, f invece, ottengono la maggiorazione anche se prodotti in un paese Extra UE; Figura 30 Domanda double counting 10. Tipologia di biocarburante: casella valorizzata di default dal sistema, indicante la tipologia di biocarburante spettante in funzione dellee informazioni inserite in precedenza. L utentee ha la possibilità di modificare la tipologia di biocarburante, e quindi di certificato spettante, effettuando un downgrade, operazionee che portaa a considerare in ogni caso il biocarburante come single counting. Ciò è consentito cliccando sul pulsante Scegli single counting (Figura 31, A): all utente sarà richiesto se desidera procedere o meno con l operazione di downgrade (Figura 32). B A Figura 31 Scegli single counting Figura 32 Richiesta single counting In caso di risposta affermativa la partita in oggetto sarà contabilizzata single counting, con successivo aggiornamento del dato nella casella di riferimento (Figuraa 31, B). In caso di risposta negativa, invece, l utente tornerà alla pagina precedente per proseguire nella compilazione. IMPORTANTE: Non è consentito effettuare l operazione di downgrade sopra descritta nei casi in cui: non si inseriscano tutte le informazioni obbligatorie richieste, necessarie per conteggiare la partita in oggetto ai fini dell assolvimento dell obbligo; la partita sia già considerata di tipologia single counting. Pag. P 22 di 42

23 Qualoraa si volessee annullare l operazione di downgrade effettuata, cliccare sul Rimuovi single counting (Figura 33); pulsante Figura 33 Rimuovi single counting 11. Codice* *: inserire il codice dell certificatoo di sostenibilità relativo alla partita dichiarata (Figura 34, A). Tale informazione è da digitare,, in conformità a quanto previsto dall articolo 7 bis, comma 3, del Decreto Legislativo 21 marzo 2005, n. 66 e ss. mm. e ii., in merito alla comunicazione delle emissioni di CO2 e q. Sono consentiti inserimenti multipli. L operatore, dopo aver cliccato sul pulsante Inserisci, può visualizzare lee informazioni comunicate nella tabella riepilogativa riportata in Figura 34, B; 12. Sistema di Certificazione*: inserire il nome del Sistema di Certificazione in base al quale l Organismo di Certificazione ha rilasciato il Certificato di Conformità dell operatore economico che ha fornito il biocarburan nte (Sistema Nazionalee di Certificazione oppure nome dello Schema Volontario) (Figura 34, C).. Sono consentiti inserimenti multipli. L utente, dopo aver cliccato sul pulsante Inserisci, puòò visualizzare i dati comunicati nella tabella indicata in Figura 34, D; 13. Organismo di Certificazione*: inseriree il nome dell Organismo di Certificazionee che ha rilasciato il Certificato di Conformità dell operatore economicoo che ha fornito il biocarburante (Figura 34, E). Sono consentiti inserimenti multipli. All utente è consentito visualizzare nel complesso le informazioni comunicate nella tabella (Figura 34, F), dopo aver premuto il pulsante Inserisci. A B C D E F Figura 34 Informazioni Certificati di Sostenibilità Pag. P 23 di 42

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa (intervento 2.B - art. 4, comma 2, lettera b) D.M. 28 dicembre 2012 Agosto 2013 AIEL Annalisa Paniz

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE 1 SOMMARIO 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO...3 2 OFFERTA DEL FORNITORE...4 2.1 LOG ON...4 2.2 PAGINA INIZIALE...4 2.3 CREAZIONE OFFERTA...6 2.4 ACCESSO AL DOCUMENTALE...8

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

GUIDA UTENTE PIATTAFORMA B2B - RIVENDITORE AUTORIZZATO

GUIDA UTENTE PIATTAFORMA B2B - RIVENDITORE AUTORIZZATO GUIDA UTENTE PIATTAFORMA B2B - RIVENDITORE AUTORIZZATO SOMMARIO GUIDA UTENTE PIATTAFORMA B2B RIVENDITORE AUTORIZZATO... 1 SOMMARIO... 1 1. REQUISITI DI SISTEMA DELLA PIATTAFORMA B2B... 2 1.1 REQUISITI

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA PRODUTTORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di supporto

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO di VERONA Linee Guida per l invio telematico delle domande di contributo di cui al Regolamento Incentivi alle PMI per l innovazione tecnologica 2013 1 PREMESSA

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

GSE Gestore Servizi Energetici. Guida all utilizzo dell applicazione web Portaltermico

GSE Gestore Servizi Energetici. Guida all utilizzo dell applicazione web Portaltermico GSE Gestore Servizi Energetici Guida all utilizzo dell applicazione web Portaltermico D.M. 28 dicembre 2012 Indice dei contenuti 1. Generalità... 4 Finalità del documento... 4 Requisiti minimi per l utilizzo

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013 LINEE GUIDA INVIO PRATICA TELEMATICA SPORTELLO CERC - ANNO 2013 1 INDICE 1. FASE PRELIMINARE pag.3 2. PREDISPOSIZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE pag.4 3. INVIO DELLA DOMANDA DI CONTRIBUTO pag.4 4. CREA MODELLO

Dettagli

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo 1. Credenziali di accesso alla piattaforma Ai fini della trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota

Dettagli

della domanda di agevolazione

della domanda di agevolazione Guida alla presentazione della domanda di agevolazione 1. MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA La domanda di agevolazione e i relativi allegati, pena l inammissibilità della stessa domanda, devono essere

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE

ECM Educazione Continua in Medicina Accreditamento Provider MANUALE UTENTE ECM Educazione Continua in MANUALE UTENTE Ver. 3.0 Pagina 1 di 40 Sommario 1. Introduzione... 3 2. Informazioni relative al prodotto e al suo utilizzo... 3 2.1 Accesso al sistema... 3 3. Accreditamento

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

Gestione posta elettronica (versione 1.1)

Gestione posta elettronica (versione 1.1) Gestione posta elettronica (versione 1.1) Premessa La presente guida illustra le fasi da seguire per una corretta gestione della posta elettronica ai fini della protocollazione in entrata delle mail (o

Dettagli

Progetto SINTESI. Dominio Provinciale. Guida alla compilazione del form di Accreditamento. -Versione Giugno 2013-

Progetto SINTESI. Dominio Provinciale. Guida alla compilazione del form di Accreditamento. -Versione Giugno 2013- Progetto SINTESI Dominio Provinciale Guida alla compilazione del form di Accreditamento -Versione Giugno 2013- - 1 - Di seguito vengono riportate le indicazioni utili per la compilazione del form di accreditamento

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Importazione dati da Excel

Importazione dati da Excel Nota Salvatempo Spesometro 4.3 19 MARZO 2015 Importazione dati da Excel In previsione della prossima scadenza dell'invio del Modello Polivalente (Spesometro scadenza aprile 2015), è stata implementata

Dettagli

Invio di SMS con FOCUS 10

Invio di SMS con FOCUS 10 Sommario I Sommario 1 1 2 Attivazione del servizio 1 3 Server e-service 3 4 Scheda anagrafica 4 4.1 Occhiale... pronto 7 4.2 Fornitura... LAC pronta 9 4.3 Invio SMS... da Carico diretto 10 5 Videoscrittura

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i!

Manuale Utente. S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! Manuale Utente S e m p l i c e m e n t e D a t i M i g l i o r i! INDICE INDICE... 3 INTRODUZIONE... 3 Riguardo questo manuale...3 Informazioni su VOLT 3 Destinatari 3 Software Richiesto 3 Novità su Volt...3

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO:

ASTA IN GRIGLIA PRO. COSA PERMETTE DI FARE (per ora) Asta In Griglia PRO: ASTA IN GRIGLIA PRO Asta in Griglia PRO è un software creato per aiutare il venditore Ebay nella fase di post-vendita, da quando l inserzione finisce con una vendita fino alla spedizione. Il programma

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Partecipazione alle Gare Smaterializzate

Partecipazione alle Gare Smaterializzate Modulo 2 Partecipazione alle Gare Smaterializzate Pagina 1 di 26 INDICE 1. PREMESSA... 3 1. DIAGRAMMA DI FLUSSO... 6 3. PROCEDURA - DESCRIZIONE DI DETTAGLIO... 7 Pagina 2 di 26 1. PREMESSA Se sei un utente

Dettagli

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO DECRETO 10 ottobre 2014. Aggiornamento delle condizioni, dei criteri e delle modalità di attuazione dell obbligo di immissione in consumo di biocarburanti compresi quelli

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

Fattura elettronica Vs Pa

Fattura elettronica Vs Pa Fattura elettronica Vs Pa Manuale Utente A cura di : VERS. 528 DEL 30/05/2014 11:10:00 (T. MICELI) Assist. Clienti Ft. El. Vs Pa SOMMARIO pag. I Sommario NORMATIVA... 1 Il formato della FatturaPA... 1

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

Accesso all Area di Lavoro

Accesso all Area di Lavoro Accesso all Area di Lavoro Una volta che l Utente ha attivato le sue credenziali d accesso Username e Password può effettuare il login e quindi avere accesso alla propria Area di Lavoro. Gli apparirà la

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email.

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email. Mail da Web Caratteristiche generali di Virgilio Mail Funzionalità di Virgilio Mail Leggere la posta Come scrivere un email Giga Allegati Contatti Opzioni Caratteristiche generali di Virgilio Mail Virgilio

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana -

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità OSSERVATORIO REGIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via Camillo Camilliani, 87 90145 PALERMO LINEE GUIDA PER L UTILIZZO

Dettagli

Leg@lCom EasyM@IL. Manuale Utente. 1 Leg@lcom 2.0.0

Leg@lCom EasyM@IL. Manuale Utente. 1 Leg@lcom 2.0.0 Leg@lCom EasyM@IL Manuale Utente 1 Sommario Login... 5 Schermata Principale... 6 Posta Elettronica... 8 Componi... 8 Rispondi, Rispondi tutti, Inoltra, Cancella, Stampa... 15 Cerca... 15 Filtri... 18 Cartelle...

Dettagli

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo

Istruzioni per la compilazione del Piano economico rendicontativo I MATERIALI FORMATIVI costituiscono un supporto pratico alla rendicontazione dei progetti; la loro funzione principale è quella di mostrare l applicazione delle regole a casi concreti con l ausilio degli

Dettagli

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL PRESTITO LOCALE 1. Dove posso trovare informazioni dettagliate sul prestito locale e sulla gestione dei lettori? 2. Come

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A.

Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A. Procedura per la Pre-registrazione, registrazione e l iscrizione delle imprese nell Albo Fornitori della Società Aeroporto Toscano G. Galilei S.p.A. I passi necessari per completare la procedura sono:

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo

Firma Digitale Remota. Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Firma Digitale Remota Manuale di Attivazione, Installazione,Utilizzo Versione: 0.3 Aggiornata al: 02.07.2012 Sommario 1. Attivazione Firma Remota... 3 1.1 Attivazione Firma Remota con Token YUBICO... 5

Dettagli

Guida ai servizi online della Provincia di Milano

Guida ai servizi online della Provincia di Milano Guida ai servizi online della Provincia di Milano - 1 - Il servizio CPI On line consente a tutti gli iscritti ai Centri per l impiego della Provincia di Milano di visualizzare, modificare e stampare alcune

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Il programma è articolato in due parti.

Il programma è articolato in due parti. 1 Il programma è articolato in due parti. La prima parte: illustra il sistema per la gestione dell anagrafica delle persone fisiche, con particolare riferimento all inserimento a sistema di una persona

Dettagli

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA ALLA REGISTRAZIONE PER LE AMMINISTRAZIONI E GLI ENTI PUBBLICI Versione 1.1 del 06/12/2013 Sommario Premessa... 3 Passo 1 - Registrazione dell Amministrazione/Ente...

Dettagli

ACQUISTI DI BENI E SERVIZI IN MEPA E CONSIP

ACQUISTI DI BENI E SERVIZI IN MEPA E CONSIP ACQUISTI DI BENI E SERVIZI IN MEPA E CONSIP Vista la Legge N 228 del 24/12/2012 (entrata in vigore il 01/01/2013) e la circolare n 18/2013 Prot. N. 11054, nell ottica di procedere in modo uniforme all

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01)

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) SINTESI Comunicazioni Obbligatorie [COB] XML ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) Questo documento è una guida alla importazione delle Comunicazioni Obbligatorie: funzionalità che consente di importare

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

Gestione Fascicoli Guida Utente

Gestione Fascicoli Guida Utente Gestione Fascicoli Guida Utente Versione 2.3 Guida Utente all uso di Gestione Fascicoli AVVOCATI Sommario Premessa... 4 Struttura... 5 Pagamento fascicoli... 9 Anagrafica Avvocati... 17 1.1 Inserimento

Dettagli

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0

AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 AGGIORNAMENTO PROTOCOLLO VERSIONE 3.9.0 Con questo aggiornamento sono state implementate una serie di funzionalità concernenti il tema della dematerializzazione e della gestione informatica dei documenti,

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti:

L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: Benvenuto su RLI WEB L'applicazione RLI-Web deve essere utilizzata, in relazione ai seguenti adempimenti: richieste di registrazione dei contratti di locazione di beni immobili e affitto fondi rustici;

Dettagli

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI GENERAZIONE ARCHIVI Per generazione archivi si intende il riportare nel nuovo anno scolastico tutta una serie di informazioni necessarie a preparare il lavoro

Dettagli

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno

GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno GeoGebra 4.2 Introduzione all utilizzo della Vista CAS per il secondo biennio e il quinto anno La Vista CAS L ambiente di lavoro Le celle Assegnazione di una variabile o di una funzione / visualizzazione

Dettagli

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma

La procedura di registrazione prevede cinque fasi: Fase 4 Conferma Guida Categoria alla registrazione StockPlan Connect Il sito web StockPlan Connect di Morgan Stanley consente di accedere e di gestire online i piani di investimento azionario. Questa guida offre istruzioni

Dettagli

Guida alla compilazione

Guida alla compilazione Guida alla compilazione 1 Guida alla compilazione... 1 PARTE I REGISTRAZIONE ORGANIZZAZIONE... 5 LA PRIMA REGISTRAZIONE... 5 ACCESSO AREA RISERVATA (LOGIN)...11 ANAGRAFICA ORGANIZZAZIONE...12 ANAGRAFICA

Dettagli

GUIDA al SERVIZIO SIMOG

GUIDA al SERVIZIO SIMOG GUIDA al SERVIZIO SIMOG Manuale utente profilo RUP Ver. 3.03.3.0 Questa Guida ha l obiettivo di rendere il più agevole possibile la fruizione del SIMOG nel completamento delle funzionalità esposte. L AVCP

Dettagli

ARGO SCUOLANEXT MANUALE UTENTE. Accesso Docente. Manuale d uso Rev. 11/07/2013. Pagina 1 di 56

ARGO SCUOLANEXT MANUALE UTENTE. Accesso Docente. Manuale d uso Rev. 11/07/2013. Pagina 1 di 56 Accesso Docente Manuale d uso Rev. 11/07/2013 Pagina 1 di 56 Sommario Premessa...5 Profili di Accesso ai servizi...5 Profilo Docente...6 Accesso...6 Area Registri...7 Registro di Classe...7 Scheda 1: Il

Dettagli

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO...

Modulo. Programmiamo in Pascal. Unità didattiche COSA IMPAREREMO... Modulo A Programmiamo in Pascal Unità didattiche 1. Installiamo il Dev-Pascal 2. Il programma e le variabili 3. Input dei dati 4. Utilizziamo gli operatori matematici e commentiamo il codice COSA IMPAREREMO...

Dettagli

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4 Banche Dati del Portale della Trasparenza Manuale del sistema di gestione Versione 2.4 Sommario Introduzione e definizioni principali... 3 Albero dei contenuti del sistema Banche Dati Trasparenza... 3

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento -

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Nota preliminare La presente guida, da considerarsi quale mera indicazione di massima fornita a titolo esemplificativo,

Dettagli

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S.

Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. Guida alla configurazione dell'e-mail di altri provider sul cellulare Galaxy S. All accensione del Tab e dopo l eventuale inserimento del codice PIN sarà visibile la schermata iniziale. Per configurare

Dettagli

ISCRIZIONI ON LINE Registrazione delle famiglie. Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica

ISCRIZIONI ON LINE Registrazione delle famiglie. Direzione Generale per i contratti, gli acquisti e per i sistemi informativi e la statistica Registrazione delle famiglie Come avviene la registrazione da parte delle famiglie La registrazione alle Iscrizioni on-line è necessaria per ottenere le credenziali di accesso al servizio. La registrazione

Dettagli

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate

Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Email Ras - CARROZZIERI Pag. 1 di 17 Gestione Email Gruppo RAS Carrozzerie Convenzionate Notizie Generali Email Ras - CARROZZIERI Pag. 2 di 17 1.1 Protocollo Gruppo RAS Questo opuscolo e riferito al Protocollo

Dettagli