Procedura aperta per l affidamento biennale di servizi manutenzione hardware e software mediante help desk.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Procedura aperta per l affidamento biennale di servizi manutenzione hardware e software mediante help desk."

Transcript

1 Procedura aperta per l affidamento biennale di servizi manutenzione hardware e software mediante help desk. Chiarimenti relativi alla fase di presentazione delle domande di partecipazione e delle offerte (aggiornamento al 9/3/2012) Domanda 1: In merito al punto 1.5 del progetto di servizio, nel paragrafo modalità di attribuzione del punteggio pag. 19 del disciplinare di gara, per quanto riguarda gli interventi da remoto, al fine di individuare lo strumento SW più adatto alla Vs. realtà chiediamo quanti Client Windows 9.x e 2000 sono ancora presenti presso il Vs. Ente e quante PdL sono isolate dalla rete e quindi non raggiungibili in controllo remoto. : Non sono presenti in nessuna sede di ARPA-ER client Windows 9.x e 2000 e comunque da non tenere in considerazione in termini di compatibilità circa le proposte di strumenti sw di collegamento remoto. Tutte le Postazioni di Lavoro oggetto di manutenzione si possono sempre considerare collegate alla rete ARPA e mai off-line o isolate dalla rete, se non chiaramente in caso di guasti che compromettono il collegamento. Domanda 2: Al punto c)5 pag. 6 del disciplinare di gara per i servizi analoghi si chiede per ogni servizio di produrre l attestazione di buon esito, mentre la legge 183/2011 art. 15 prevede che le certificazioni rilasciate dalla Pubblica Amministrazione siano valide nei rapporti tra privati, mentre le amministrazioni pubbliche sono tenute ad accettare le dichiarazioni d ufficio o ad acquisire d ufficio le informazioni oggetto delle dichiarazioni. Vi chiediamo quindi se possiamo produrre, come da legge sopra citata, dichiarazione sostitutiva. : La legge 183/2011 all art. 15 fa riferimento a certificazioni mentre l attestazione di buon esito non si configura come certificato ma come dichiarazione sul buon esito del servizio: pertanto la legge da Voi citata non si applica al caso specifico. Relativamente al Vs quesito se possibile produrre dichiarazione sostitutiva la risposta è positiva ma non ai sensi della legge precitata ma ai sensi del DPR 445/2000 nel senso che in sede di domanda di partecipazione le Stazioni Appaltanti sono tenute ad accettare le dichiarazioni sostitutive. Domanda 3: Per la Dichiarazione di aver in organico almeno una figura professionale certificata MCP, EMC,VCP si chiede di sapere quale delle seguenti alternative risponde al requisito tecnico: 1) avere in organico una risorsa professionale in possesso di almeno una delle 3 certificazioni o

2 2) avere in organico una risorsa professionale in possesso di tutte le 3 certificazioni o 3) avere in organico più risorse professionali con una unica figura professionale, cumulativamente in possesso di tutte le 3 certificazioni. : Le 3 certificazioni sono richieste a risorse professionali dell Azienda nel suo complesso; è ininfluente se queste certificazioni sono associate a 3 risorse professionali distinte o associate alla stessa risorsa professionale in possesso di tutte le certificazioni richieste. Domanda 4 Riferimento capitolato tecnico - Servizi aggiuntivi pag. 28 Il possesso di tali conoscenze dovrà essere dichiarato e documentato da opportuno curriculum professionale Relativamente alle figure professionali richieste per i Servizi Aggiuntivi per dichiarare e documentare il possesso delle conoscenze, quali delle seguenti opzioni deve essere considerata: 1. per ogni figura professionale specificare il numero di risorse previste e per ciascuna risorsa il relativo profilo (formazione certificazioni, anzianità lavorativa, conoscenze tecniche) 2. per ogni figura professionale produrre i CV di tutte le risorse che la ditta proponente mette a disposizione per la corrispondente figura. Nel secondo caso i CV devono rientrare nel numero massimo di pagine (30 previsto per l Offerta Tecnica così come specificato nel Disciplinare di Gara (pag. 11)? : Per ogni figura professionale dovranno essere prodotti i CV di tutte le risorse che la ditta proponente mette a disposizione per la corrispondente figura. Le pagine dei CV non rientrano nel numero indicativo di 30 pagine relative all offerta tecnica. Domanda 5:.Si chiede di confermare che il servizio di manutenzione correttiva software di base è relativo solo ai sistemi operativi (Windows XP, 7, Windows server 2003 e 2008), Internet Explorer, Lotus, Open Office e Microsoft Office. Si chiede inoltre di confermare che sono esclusi dal servizio di manutenzione correttiva software le seguenti componenti: antivirus (Trend Office Scan), Firma Digitale, Antispam (Websense hosted security), Proxy e Web Filtering (Websense Triton Security Gateway Anywhere), Ambiente di virtualizzazione (Virtual Center 4.1, Vmware vsphere Enterprise Plus 4.19, Sistema di virtual desktop (Vmware View Permier Edition), DBMS (Oracle 10 g e 11g9, Application Server (IIS, Apache Tomcat) e Citrix Metaframe. : Si confermano entrambe le affermazioni. Vale in ogni caso quanto previsto al par. 2.3 del Capitolato tecnico per quanto riguarda le problematiche trattate Domanda 6: Si chiede di confermare che, non è carico dell aggiudicatario, il rinnovo delle licenze e i contratti di garanzia/supporto delle seguenti componenti: antivirus (Trend Office Scan), Firma Digitale,, Antispam (Websense hosted security), Proxy e Web Filtering (Websense Triton Security Gateway Anywhere), Ambiente di virtualizzazione (Virtual Center 4.1, Vmware vsphere Enterprise Plus 4.1), Sistema di virtual desktop (Vmware View Permier Edition), DBMS (Oracle 10 g e 11 g), Application Server (IIS, Apache Tomcat e Citrix Metaframe : Si conferma Domanda 7: Nell elenco dell Allegato 4 e dell Allegato 2 del Disciplinare di gara, non compaiono, tra le apparecchiature oggetto di manutenzione correttiva, gli storage modello EMC2 CX4-120, CX-300 e AX4-5F che vengono descritti a pag del capitolato tecnico. Si chiede di specificare se questi storage rientrano nel servizio di manutenzione correttiva dell hardware. In caso di risposta

3 affermativa, si chiede di specificare in quale voce dell offerta economica debba essere indicato il prezzo del servizio di manutenzione correttiva di quelle componenti Le apparecchiature storage EMC citate non sono oggetto di manutenzione correttiva per tutta la durata del contratto perché saranno sempre coperte da garanzia con la casa produttrice. Domanda 8 Nell Allegato 4 del Disciplinare di gara, tra le apparecchiature oggetto di manutenzione correttiva, compaiono i prodotti ProCurve Switch 4204vl, ProCurve Switch 2848, HP ProCurve Tali componenti non sono riportati tra le voci dell Allegato 2 Schema offerta economica del Disciplinare di Gara. Si chiede di specificare se questi sistemi rientrano nel servizio di manutenzione correttiva dell hardware e, in caso di risposta affermativa, si chiede di specificare, in quale voce dell offerta economica debba essere indicato il prezzo I prodotti ProCurve Switch 4204vl e ProCurve Switch 2848 non devono essere quotati perché garantiti dalla casa madre a vita. Domanda 9 In riferimento all elenco delle apparecchiature oggetto di manutenzione correttiva, riportate nell Allegato 4, sono state rilevate alcune incongruenze rispetto alle dotazioni minime indicate nello Schema dell offerta economica. A tal pro si chiede di chiarire le seguenti anomalie: - Brocade DS-300B: nello schema dell offerta economica risultano oggetto di manutenzione correttiva solo 2 componenti mentre nell Allegato 4 sembra che i componenti siano 4 - BladeSystem c3000 Enclosure: nello schema dell offerta economica risultano oggetto di manutenzione correttiva solo 0,5 componenti mentre nell Allegato 4 sembra che i componenti siano 2 - Proliant Bl490c G6: nello schema dell offerta economica risulta oggetto di manutenzione correttiva solo 1 componente mentre nell Allegato 4 sembra che i componenti siano 7 - GbE2c Layer 2/3 Ethernet Blade Switch: nello schema dell offerta economica risultano oggetto di manutenzione correttiva solo 0,5 componenti mentre nell Alllegato 4 sembra che i componenti siano 4 - HP B series 8/12 SAN Switch BladesSystem c-class: nello schema dell offerta economica risultano oggetto di manutenzione correttiva solo 0,5 componenti mentre nell Allegato 4 sembra che i componenti siano 4 - Sun Fire x4450: nello schema dell offerta economica risultano oggetto di manutenzione correttiva solo 0,5 componenti mentre nell Allegato 4 sembra che i componenti siano 4. Lo schema d offerta economica riporta solo le tipologie di apparati e le relative quantità oggetto del servizio di manutenzione correttiva già dal primo anno di contratto, e non comprende gli apparati coperti da garanzia, che sono comunque inclusi nell allegato A. Domanda10 In riferimento al tempo concesso dal Committente all aggiudicatario per rendere disponibile il sistema SGR si chiede di specificare quale delle seguenti affermazioni è corretta: Il sistema SGR dovrà essere garantito e funzionante a partire dalla data di efficacia del contratto (citazione presente a pag 17 del capitolato tecnico) il periodo intercorrente tra la data del contratto e il completamento della presa in carico da parte dell Aggiudicatario; non potrà eccedere i 60 giorni naturali..in questa fase il fornitore dovrà mettere in atto tutte le azioni e le cautele necessarie a garantire messa punto e completa configurazione del sistema informatico SGR (citazione presente a pag. 22 del capitolato tecnico)

4 Entrambe le affermazioni sono corrette. Il sistema SGR dovrà essere disponibile a partire dalla data di efficacia del contratto e completamente configurato nel momento di completa presa in carico da parte dell'aggiudicatario. Domanda 11 Si chiede di specificare se, nel caso in cui l intervento di manutenzione correttiva portasse alla sostituzione di un DB server o Storage, l attività di recupero dei dati e la successiva migrazione sui nuovi sistemi sia a carico dell aggiudicatario. Nel caso in cui l intervento di manutenzione correttiva portasse alla sostituzione di un DB server o Storage, l attività di recupero dei dati e la successiva migrazione sui nuovi sistemi è a carico dell aggiudicatario, come previsto al punto 2.2 del disciplinare tecnico,. sono comprese le seguenti attività: la pulizia interna delle parti, configurazioni, eventuali backup-restore. Domanda 12 Si chiede di specificare se sono a carico dell aggiudicatario i costi di dismissione delle apparecchiature sostituite, in quanto non più riparabili. I costi di dismissione non sono in carico all aggiudicatario. Domanda 13 In riferimento al Paragrafo 2.3 Manutenzione correttiva del software di base del Capitolato Tecnico si cita: Gravi anomalie del software di base che possono richiedere la re installazione ed il ripristino delle condizioni standard, upgrade SW, disinstallazioni e re installazioni. Si inseriscono in questo ambito cause diverse con risultati distruttivi (compresi ad esempio attacchi di virus), che richiedono il totale ripristino le apparecchiature. Si chiede di specificare se i costi di licenza relativi all upgrade dei software di base quali sistemi operativi (Windows XP, 7, Windows server 2003 e 2008), Internet Explorer, Lotus, Open Office e Microsoft Office siano a carico dell aggiudicatario o del committente. Nessun costo di licenza SW è in carico all aggiudicatario. Domanda 14 In riferimento al Paragrafo 2.4 Manutenzione Preventiva Dei Datacenter Operativi del Capitolato Tecnico si cita: assicurare un livello di aggiornamento dell infrastruttura adeguato. Il servizio deve comunque sottoporre l elenco degli aggiornamenti/patches/pff previsti e concordare e pianificare con il Servizio Sistemi Informativi l upgrade ritenuto necessario e migliorativo. Si chiede di confermare l interpretazione secondo la quale i costi di licenza relativi all upgrade, patch, ptf del software di base quali, antivirus (Trend Office Scan), Firma Digitale, Antispam (Websense hosted security), Proxy e Web Filtering (Websense Triton Security Gateway Anywhere), Ambiente di virtualizzazione (Virtual Center 4.1, Vmware vsphere Enterprise Plus 4.1), Sistema di virtual desktop (Vnware View Permier Edition), DBMS (Oracle 10 g e 11 g), Application Server (IIS, Apache Tomcat) e Citrix Metaframe, siano a carico dell aggiudicatario Si conferma. Domanda 15 Si chiede di confermare che non sono stati definiti Livelli di Servizio per il servizio di Manutenzione Preventiva. : I Livelli di Servizio (SLA) sono previsti solo per periodicità semestrale per l attività di verifica dello stato dei data center e la conseguente emissione di un rapporto di lavoro. Per i restanti punti richiesti, i servizi di manutenzione preventiva non prevedono SLA.

5 Domanda 16 Si chiede di confermare che la prima colonna del campo Tempi massimi, della tabella dei livelli di servizio riportata a pag. 24 del capitolato tecnico, fa riferimento agli interventi in cui non è richiesta la sostituzione dell apparecchiatura. Si conferma. Domanda17 Si chiede di specificare se debbano essere presentati in gara i curricula delle risorse impiegate nel progetto. In caso di risposta affermativa, si chiede di specificare se vanno presentati solo i curricula delle risorse impiegate nel Servizi Aggiuntivi (sistemista, analista progettista, analista sviluppatore di applicazioni, data base administrator, operatore informatico, specialista in ambiente vmware) o anche di tutte le altre risorse impiegate nel progetto quali: Risorse certificate MCP Risorse certificate EMC Risorse certificate VCP Risorse certificate ITIL V.3 Risorse con esperienza certificata da almeno 3 anni in manutenzione di apparecchiature e servizi sistemistici Occorre presentare i curriculum delle risorse impiegate nel progetto. In particolare, occorre presentare i curriculum che soddisfino alle richieste espresse nel paragrafo 4 del Disciplinare tecnico (Servizi Aggiuntivi), e anche quelli delle risorse oggetto di valutazione secondo i sottocriteri previsti per il Team di servizio (pagg disciplinare di gara). Domanda 18 In riferimento alla tabella di attribuzione del punteggio tecnico riportata a pag. 21 del Disciplinare si cita Numero dei componenti del team con esperienza certificata di almeno 3 anni in manutenzione di apparecchiature e servizi sistemistica. Si chiede di confermare che per esperienza certificata si intende esperienza maturata in manutenzione di apparecchiature e servizi sistemistica. Si conferma Domanda 19 I requisiti relativi ad un singolo profilo professionale, riportati nel Paragrafo 4 Servizi Aggiuntivi del capitolato tecnico, potrebbero essere soddisfatti da più di una risorsa? No, per ciascuna figura professionale richiesta deve essere presentata almeno una risorsa in possesso di tutti i requisiti riportati per il corrispondente profilo Domanda 20 In riferimento alla tabella di attribuzione del punteggio tecnico, presentata a pag del Disciplinare, si riporta la seguente formula: Numero di risorse certificate ITIL V3 foundation: V(a) i = Ra/R max dove: R(a): Numero di risorse offerte dal concorrente a R max : Numero massimo di risorse offerte con la presente certificazione

6 Si chiede di specificare se il valore R(a) sia il numero complessivo di risorse offerte dal fornitore dato dalla sommatoria delle risorse offerte nei punti 3.2, 3.3, 3.4, , 3.8,. In caso di risposta affermativa eseguendo il rapporto V(a) i = Ra/R max o otterremo un risulta molto maggiore di 1 che è in contraddizione con l assunzione che V(a) i debba essere compresa tra 0 e 1. L elemento Ra, per i sottocriteri 3.2, 3.3, 3.4, 3.5,3.7, 3.8 del punto Team di servizio, rappresenta il numero di risorse offerte dal fornitore con le caratteristiche previste per ciascun sottocriterio. L elemento Rmax è il numero di risorse offerto dal concorrente che ha più risorse con le caratteristiche previste per ciascun sottocriterio. Il rapporto Ra/Rmax non può essere mai superiore a 1. Domanda 21 In riferimento alle Modalità e Presentazione dell offerta tecnica definite nel Disciplinare di gara si cita: Offerta Tecnica: deve contenere una relazione tecnica redatta in lingua italiana, chiara e sintetica (di norma max 30 facciate numerate, escluse le immagini) ma allo stesso tempo precisa ed esaustiva di tutti i servizi richiesti nel Capitolato tecnico (in particolare con riferimento agli elementi oggetto della valutazione tecnica). Si chiede di specificare se all interno delle 30 pagine sono esclusi frontespizio e indice del documento. Inoltre al fine di rendere leggibile il documento si chiede di specificare se le immagini debbano essere inserite a seguito delle 30 pagine testuali dell offerta tecnica. Premesso che le 30 facciate sono da intendersi solo in via indicativa; il frontespizio e l indice sono da considerarsi escluse nelle 30 facciate. Le immagini, come detto espressamente nel Disciplinare sono escluse. Domanda 22 In riferimento alle Modalità e Presentazione dell offerta tecnica definite nel Disciplinare di gara si cita: Offerta Tecnica: deve contenere una relazione tecnica redatta in lingua italiana, chiara e sintetica (di norma max 30 facciate numerate, escluse le immagini) ma allo stesso tempo precisa ed esaustiva di tutti i servizi richiesti nel Capitolato tecnico (in particolare con riferimento agli elementi oggetto della valutazione tecnica). Si chiede di specificare se gli eventuali curricula da presentare in gara debbano essere compresi all interno delle 30 pagine. I CV possono essere esclusi dalle 30 facciate di relazione tecnica Domanda 23 In riferimento alla tabella di attribuzione del punteggio tecnico, presentata a pag. 20 del Disciplinare si cita: Progetto di formazione del personale in relazione al contesto tecnologico ogetto dei servizi richiesti. Si chiede di specificare se il progetto di formazione richiesto riguardi il personale ipiegato dall aggiudicatario nell erogazione dei servizi o il personale del cliente. Il progetto di formazione richiesto riguarda il personale impiegato dall aggiudicatario Domanda 24 In riferimento al Sistema di Gestione delle Richieste, si chiede di confermare l interpretazione secondo la quale lo strumento dovrà essere offerto ed installato presso le infrastrutture dell aggiudicatario e messo a disposizione del cliente con accesso via web e al termine del contratto rimarrà di proprietà dell aggiudicatario e non dovrà essere ceduto al cliente. Quest ultimo sarà proprietario dei dati e delle informazioni generate ed elaborate dal sistema. : Si conferma. Domanda 25

7 In merito alla domanda di partecipazione, punto A) pag. 4 del disciplinare di gara, chiediamo se in caso di partecipazioni come R.T.I non ancora costituita la domanda debba essere presentata singolarmente oppure debba essere firmata dai Legali Rappresentanti di entrambe le imprese raggruppande. : In caso di partecipazione come R.T.I. o Consorzio non ancora costituiti la domanda di partecipazione deve essere sottoscritta dal Legale Rappresentante di tutte le imprese raggruppate/consorziate.

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI

Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Risposte ai quesiti ricevuti per l Avviso di gara per la realizzazione del sistema informatico per la gestione richieste di finanziamento FAPISI Forniamo in questo articolo le risposte ai 53 quesiti ricevuti

Dettagli

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti

Gara LOCO- Richiesta di chiarimenti Domanda 1 Si chiede di specificare il numero orientativo dei partecipanti ai corsi di formazione diviso per tipologia (dirigenti, utenti e personale informatico) (cfr. Capitolato capitolo 10). Risposta

Dettagli

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.

Prot. 1377. Cagliari, 13/03/2013. > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA. Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia. Prot. 1377 Cagliari, 13/03/2013 > Spett.le IT Euromedia Srl Via Galvani, 27/29 09047 SELARGIUS - CA Fax: 070.7731009 e-mail: info@iteuromedia.eu ORDINE D ACQUISTO N. 39/2013 RIF. DET. A CONTRARRE N. 31

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it ***

I chiarimenti della gara sono visibili sui siti www.mef.gov.it www.consip.it www.acquistinretepa.it *** Oggetto: Accordo Quadro con più operatori economici sul quale basare l aggiudicazione di appalti specifici, ai sensi e per gli effetti dell art. 2, comma 225, L.n. 191/2009, per l affidamento dei Servizi

Dettagli

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager

ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM. Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine ITSM: HelpDesk ITIL, gestione degli asset IT e MDM Andrea Mannara Business Unit Manager ManageEngine Portfolio Network Data Center Desktop & MDM ServiceDesk & Asset Active Directory Log &

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO e CAPITOLATO D ONERI

CAPITOLATO TECNICO e CAPITOLATO D ONERI CAPITOLATO TECNICO e CAPITOLATO D ONERI 1 Indice CAPITOLATO TECNICO PREMESSE p. 4 Art. 1 AMBITO DI APPLICAZIONE p. 5 Art. 2 OGGETTO p. 5 Art. 3 PREZZO p. 6 CAPO I STRUTTURA DEL SERVIZIO Art. 4 ASSISTENZA

Dettagli

Sizing di un infrastruttura server con VMware

Sizing di un infrastruttura server con VMware Sizing di un infrastruttura server con VMware v1.1 Matteo Cappelli Vediamo una serie di best practices per progettare e dimensionare un infrastruttura di server virtuali con VMware vsphere 5.0. Innanzitutto

Dettagli

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali

PROFILI ALLEGATO A. Profili professionali ALLEGATO A Profili professionali Nei profili di seguito descritti vengono sintetizzate le caratteristiche di delle figure professionali che verranno coinvolte nell erogazione dei servizi oggetto della

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL

IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL IL PRESUPPOSTO DEL SUCCESSO DI OGNI AZIENDA È IL LIVELLO DI SICUREZZA DEL PROPRIO PATRIMONIO INFORMATIVO E DEL PROPRIO KNOW-HOW IMPRENDITORIALE. SERVIZI CREIAMO ECCELLENZA Uno dei presupposti fondamentali

Dettagli

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito:

Per questa ragione il nostro sforzo si è concentrato sugli aspetti elencati qui di seguito: Autore : Giulio Martino IT Security, Network and Voice Manager Technical Writer e Supporter di ISAServer.it www.isaserver.it www.ocsserver.it www.voipexperts.it - blogs.dotnethell.it/isacab giulio.martino@isaserver.it

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l.

La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. La gestione integrata della sicurezza in Agenzia ANSA: dal firewalling all'utm Michelangelo Uberti, Sales Engineer Babel S.r.l. Babel S.r.l. - P.zza S. Benedetto da Norcia 33, 00040 Pomezia (RM) www.babel.it

Dettagli

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma

Ing. Andrea Saccà. Stato civile: Celibe Nazionalità: Italiana Data di nascita: 9 Ottobre 1978 Luogo di nascita: Roma Residenza: Roma Indirizzo: Via dell'automobilismo, 109 00142 Roma (RM) Sito Web : http://www.andreasacca.com Telefono: 3776855061 Email : sacca.andrea@gmail.com PEC : andrea.sacca@pec.ording.roma.it Ing. Andrea Saccà

Dettagli

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler

Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler Mettere in sicurezza l infrastruttura dei desktop virtuali con Citrix NetScaler 2 Le aziende attuali stanno adottando rapidamente la virtualizzazione desktop quale mezzo per ridurre i costi operativi,

Dettagli

Progetto VirtualCED Clustered

Progetto VirtualCED Clustered Progetto VirtualCED Clustered Un passo indietro Il progetto VirtualCED, descritto in un precedente articolo 1, è ormai stato implementato con successo. Riassumendo brevemente, si tratta di un progetto

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete.

Dal punto di vista organizzativo sono possibili due soluzioni per il sistema di rete. Premessa. La traccia di questo anno integra richieste che possono essere ricondotte a due tipi di prove, informatica sistemi, senza lasciare spazio ad opzioni facoltative. Alcuni quesiti vanno oltre le

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

Carta di servizi per il Protocollo Informatico

Carta di servizi per il Protocollo Informatico Carta di servizi per il Protocollo Informatico Codice progetto: Descrizione: PI-RM3 Implementazione del Protocollo informatico nell'ateneo Roma Tre Indice ARTICOLO 1 - SCOPO DEL CARTA DI SERVIZI...2 ARTICOLO

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti

Plesk Automation. Parallels. Domande tecniche più frequenti Parallels Plesk Automation Primo trimestre, 2013 Domande tecniche più frequenti Questo documento ha come scopo quello di rispondere alle domande tecniche che possono sorgere quando si installa e si utilizza

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC

IT-BOOK. Domini Hosting Web marketing E-mail e PEC 5 giugno 09 IT-BOOK Configurazioni e cartatteristiche tecniche possono essere soggette a variazioni senza preavviso. Tutti i marchi citati sono registrati dai rispettivi proprietari. Non gettare per terra:

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 03/2014

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 03/2014 SIMATIC WinCC Runtime Professional V13 ARCHITETTURE Ronald Lange (Inventor 2011) TIA Portal: Automation Software that Fits Together As Perfectly As Lego Blocks Versione 1.0 03/2014 - Architetture Novità

Dettagli

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI

Architettura di un sistema informatico 1 CONCETTI GENERALI Architettura di un sistema informatico Realizzata dal Dott. Dino Feragalli 1 CONCETTI GENERALI 1.1 Obiettivi Il seguente progetto vuole descrivere l amministrazione dell ITC (Information Tecnology end

Dettagli

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO

ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO ATLAS : Aula - COME ESEGUIRE UNA SESSIONE DEMO Come eseguire una sessione DEMO CONTENUTO Il documento contiene le informazioni necessarie allo svolgimento di una sessione di prova, atta a verificare la

Dettagli

LA PRIMA E UNICA SOLUZIONE UNIFICATA PER LA SICUREZZA DEI CONTENUTI

LA PRIMA E UNICA SOLUZIONE UNIFICATA PER LA SICUREZZA DEI CONTENUTI LA PRIMA E UNICA SOLUZIONE UNIFICATA PER LA SICUREZZA DEI CONTENUTI È ora di pensare ad una nuova soluzione. I contenuti sono la linfa vitale di ogni azienda. Il modo in cui li creiamo, li utiliziamo e

Dettagli

Analisi della situazione iniziale

Analisi della situazione iniziale Linux in azienda Solitamente quando si ha un ufficio e si pensa all'acquisto dei computer la cosa che si guarda come priorità è la velocità della macchina, la potenza del comparto grafico, lo spazio di

Dettagli

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS)

Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) Agilent OpenLAB Chromatography Data System (CDS) EZChrom Edition e ChemStation Edition Requisiti hardware e software Agilent Technologies Informazioni legali Agilent Technologies, Inc. 2013 Nessuna parte

Dettagli

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base

ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Un po di Storia ISP & Web Engineering ALFABETIZZAZIONE DI BASE Programma del Corso livello base Breve cenno sulla storia dell informatica: dagli albori ai giorni nostri; L evoluzione di Windows: dalla

Dettagli

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045

1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via. Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 BANDO DI GARA CON PROCEDURA APERTA 1)La Fondazione Arena di Verona, con sede in Verona (Italia), Via Roma 7/d (in seguito denominata Fondazione) telefono 045 8051811 fax 045 8011566 - sito internet www.arena.it

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Maggiori informazioni su come poter gestire e personalizzare GFI FaxMaker. Modificare le impostazioni in base ai propri requisiti e risolvere eventuali problemi riscontrati. Le

Dettagli

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA

ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA ATLAS 2.X IL MANAGER NON SI AVVIA Avvio di Atlas 2.x sul server CONTESTO La macchina deve rispecchiare le seguenti caratteristiche MINIME di sistema: Valori MINIMI per Server di TC con 10 postazioni d'esame

Dettagli

Guida dell amministratore

Guida dell amministratore Guida dell amministratore Le informazioni e il contenuto del presente documento vengono forniti esclusivamente a scopi informativi e come sono, senza garanzie di alcun tipo, sia espresse che implicite,

Dettagli

FileMaker Server 12. Guida introduttiva

FileMaker Server 12. Guida introduttiva FileMaker Server 12 Guida introduttiva 2007 2012 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 FileMaker e Bento sono marchi di FileMaker,

Dettagli

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED

OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED L'ingegneria di Elocal Roberto Boccadoro / Luca Zucchelli OPEN DAY: ELOCAL GROUP RELOADED ELOCAL GROUP SRL Chi siamo Giorgio Dosi Lorenzo Gatti Luca Zucchelli Ha iniziato il suo percorso lavorativo in

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

Citrix XenDesktop rende più facile la migrazione a Windows 7/8.1

Citrix XenDesktop rende più facile la migrazione a Windows 7/8.1 White paper Citrix XenDesktop rende più facile la migrazione a Windows 7/8.1 Di Mark Bowker, analista senior Ottobre 2013 Il presente white paper di ESG è stato commissionato da Citrix ed è distribuito

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0

Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Enterprise Services Infrastructure ESI 2.0 Caratteristiche e Posizionamento ver. 2.1 del 21/01/2013 Cos è ESI - Enterprise Service Infrastructure? Cos è ESI? ESI (Enteprise Service Infrastructure) è una

Dettagli

Rational Asset Manager, versione 7.1

Rational Asset Manager, versione 7.1 Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Rational Asset Manager, versione 7.1 Versione 7.1 Guida all installazione Note Prima di utilizzare queste informazioni e il prodotto

Dettagli

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware

Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Cinque best practice per amministratori VMware: Microsoft Exchange su VMware Scott Lowe Founder and Managing Consultant del 1610 Group Modern Data Protection Built for Virtualization Introduzione C è stato

Dettagli

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana

In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana In Consiglio regionale della Toscana i buoni consigli di ITIL Consiglio Regione Toscana Equivale a livello regionale al Parlamento nazionale E composto da 65 consiglieri Svolge il compito di valutare /

Dettagli

May Informatica S.r.l.

May Informatica S.r.l. May Informatica S.r.l. Brochure Aziendale Copyright 2010 May Informatica S.r.l. nasce con il preciso scopo di dare soluzioni avanzate alle problematiche legate all'information Technology. LA NOSTRA MISSIONE

Dettagli

Servizio HP Hardware Support Exchange

Servizio HP Hardware Support Exchange Servizio HP Hardware Support Exchange Servizi HP Il servizio HP Hardware Support Exchange offre un supporto affidabile e rapido per la sostituzione dei prodotti HP. Studiato in modo specifico per i prodotti

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2

File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2 INDICE Indice File Leggimi relativo a Quark Licensing Administrator 4.5.0.2...4 Requisiti di sistema: QLA Server...5 Requisiti di sistema:

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com

Redatto da Product Manager info@e4company.com. Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com Redatto da Product Manager info@e4company.com Verificato da E4 Team Supporto supporto@e4company.com 2 SOMMARIO 1 INTRODUZIONE... 4 2 SOLUTION OVERVIEW... 5 3 SOLUTION ARCHITECTURE... 6 MICRO25... 6 MICRO50...

Dettagli

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5

2 Requisiti di sistema 4 2.1 Requisiti software 4 2.2 Requisiti hardware 5 2.3 Software antivirus e di backup 5 2.4 Impostazioni del firewall 5 Guida introduttiva Rivedere i requisiti di sistema e seguire i facili passaggi della presente guida per distribuire e provare con successo GFI FaxMaker. Le informazioni e il contenuto del presente documento

Dettagli

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation

IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm. 2011 IBM Corporation IBM Cloud Computing - un opportunità? - una moda? Andrea Reggio Myserverfarm 2011 IBM Corporation Cosa si intende per Cloud Computing Cloud è un nuovo modo di utilizzare e di distribuire i servizi IT,

Dettagli

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi

INFRASTRUCTURE LICENSING WINDOWS SERVER. Microsoft licensing in ambienti virtualizzati. Acronimi Microsoft licensing in ambienti virtualizzati Luca De Angelis Product marketing manager Luca.deangelis@microsoft.com Acronimi E Operating System Environment ML Management License CAL Client Access License

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan

Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei Server secondo il produttore di Storage Qsan Active Solution & Systems illustra La virtualizzazione dei secondo il produttore di Storage Qsan Milano, 9 Febbraio 2012 -Active Solution & Systems, società attiva sul mercato dal 1993, e da sempre alla

Dettagli

Installazione di GFI Network Server Monitor

Installazione di GFI Network Server Monitor Installazione di GFI Network Server Monitor Requisiti di sistema I computer che eseguono GFI Network Server Monitor richiedono: i sistemi operativi Windows 2000 (SP4 o superiore), 2003 o XP Pro Windows

Dettagli

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1

Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Presentazione del prodotto Easy-TO versione 5.1 Easy-TO è il software professionale per il Tour Operator moderno. Progettato e distribuito in Italia e all estero da Travel Software srl (Milano), un partner

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici

Ministero dell Interno Dipartimento per gli Affari Interni e Territoriali Direzione Centrale per i Servizi Demografici Sommario Sommario... 1 Parte 1 - Nuovo canale di sicurezza ANPR (INA-AIRE)... 2 Parte 2 - Collegamento Client INA-SAIA... 5 Indicazioni generali... 5 Installazione e configurazione... 8 Operazioni di Pre-Installazione...

Dettagli

Qualora il licenziatario si attenga alle condizioni del presente contratto di licenza, disporrà dei seguenti diritti per ogni licenza acquistata.

Qualora il licenziatario si attenga alle condizioni del presente contratto di licenza, disporrà dei seguenti diritti per ogni licenza acquistata. CONTRATTO DI LICENZA PER IL SOFTWARE MICROSOFT WINDOWS VISTA HOME BASIC WINDOWS VISTA HOME PREMIUM WINDOWS VISTA ULTIMATE Le presenti condizioni di licenza costituiscono il contratto tra Microsoft Corporation

Dettagli

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 04/2013

SIMATIC WinCC Runtime Professional ARCHITETTURE. Versione 1.0 04/2013 SIMATIC WinCC Runtime Professional V12 ARCHITETTURE Ronald Lange (Inventor 2011) TIA Portal: Automation Software that Fits Together As Perfectly As Lego Blocks Versione 1.0 04/2013 - Architetture Novità

Dettagli

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option

Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Manuale dell'utente di Symantec Backup Exec System Recovery Granular Restore Option Il software descritto nel presente

Dettagli

PROVINCIA DI PESARO E URBINO

PROVINCIA DI PESARO E URBINO PROVINCIA DI PESARO E URBINO Regolamento interno della Stazione Unica Appaltante Provincia di Pesaro e Urbino SUA Provincia di Pesaro e Urbino Approvato con Deliberazione di Giunta Provinciale n 116 del

Dettagli

AVCP Generatore di XML

AVCP Generatore di XML AVCP Generatore di XML Perché è necessario... 2 Come Funziona... 3 Appalto... 3 Indice... 5 Anagrafiche... 6 Lotto... 7 Partecipanti... 9 Partecipante in Solitario (Partecipante)... 9 Partecipante in Raggruppamento...

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO

ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA Direzione Generale Direzione Centrale per l Attività Amministrativa e la Gestione del Patrimonio CAPITOLATO TECNICO SERVIZIO DI FACCHINAGGIO CON GESTIONE DEL CICLO LOGISTICO COMPRENSIVA DEL MONITORAGGIO INFORMATIZZATO E TRASPORTO COSE ALL INTERNO E TRA LE VARIE SEDI ISTAT DI ROMA CAPITOLATO TECNICO 1 INDICE 1. OGGETTO

Dettagli

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE

SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE SOLUZIONI PER ANOMALIE RISCONTRATE NELL USO DELLA PROCEDURA ON-LINE IMPOSSIBILITA DI ACCEDERE NELLA PROCEDURA ON-LINE ESEGUIRE: MENU STRUMENTI ---- OPZIONI INTERNET --- ELIMINA FILE TEMPORANEI --- SPUNTARE

Dettagli

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata

AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata AUL22: FactoryTalk View SE Scoprite i vantaggi chiave di una soluzione SCADA integrata Giampiero Carboni Davide Travaglia David Board Rev 5058-CO900C Interfaccia operatore a livello di sito FactoryTalk

Dettagli

FileMaker Server 13. Guida introduttiva

FileMaker Server 13. Guida introduttiva FileMaker Server 13 Guida introduttiva 2007-2013 FileMaker, Inc. Tutti i diritti riservati. FileMaker, Inc. 5201 Patrick Henry Drive Santa Clara, California 95054 Stati Uniti FileMaker e Bento sono marchi

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

DISCIPLINARE CIG: 5153273767

DISCIPLINARE CIG: 5153273767 DISCIPLINARE GARA A PROCEDURA APERTA PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI PULIZIA DEI LOCALI DOVE HANNO SEDE GLI UFFICI DELLA CASSA NAZIONALE DEL NOTARIATO CIG: 5153273767 1. NORME PER LA PARTECIPAZIONE ALLA

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva

Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition. Guida introduttiva Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition Guida introduttiva Questo documento descrive come installare e iniziare a utilizzare Acronis Backup & Recovery 10 Advanced Server Virtual Edition.

Dettagli

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO

APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO CONSIP S.p.A. APPENDICE 3 AL CAPITOLATO TECNICO Manuale d uso del programma Base Informativa di Gestione (BIG), utilizzato per la raccolta delle segnalazioni ed il monitoraggio delle attività di gestione

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Servizio Posta Elettronica Certificata P.E.C. Manuale Operativo

Servizio Posta Elettronica Certificata P.E.C. Manuale Operativo Servizio Posta Elettronica Certificata P.E.C. Manuale Operativo Informazioni sul documento Redatto da Ruben Pandolfi Responsabile del Manuale Operativo Approvato da Claudio Corbetta Amministratore Delegato

Dettagli

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix

I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT. Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix I veri benefici dell Open Source nell ambito del monitoraggio IT Georg Kostner, Department Manager Würth Phoenix IT Service secondo ITIL Il valore aggiunto dell Open Source Servizi IT Hanno lo scopo di

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web

CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web CWS32-H01 Soluzione Software Professionale per Monitoraggio & Telecontrollo Web Attenzione!! Rif. Rev. 2.2 www.cws32.it Questa presentazione non sostituisce il manuale operativo del prodotto, in quanto

Dettagli

CA Asset Portfolio Management

CA Asset Portfolio Management CA Asset Portfolio Management Note di rilascio Versione 12.8 La presente documentazione, che include il sistema di guida in linea integrato e materiale distribuibile elettronicamente (d'ora in avanti indicata

Dettagli

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema

Software 2. Classificazione del software. Software di sistema Software 2 Insieme di istruzioni e programmi che consentono il funzionamento del computer Il software indica all hardware quali sono le operazioni da eseguire per svolgere determinati compiti Valore spesso

Dettagli

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia

Microsoft Innovation Center Roma. Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Microsoft Innovation Center Roma Pierluigi Del Nostro Stefano Paolozzi Maurizio Pizzonia Il MIC Roma Cos è Uno dei risultati dei protocolli di intesa tra il Ministero della Pubblica Amministrazione e l

Dettagli

Web Solution 2011 EUR

Web Solution 2011 EUR Via Macaggi, 17 int.14 16121 Genova - Italy - Tel. +39 010 591926 /010 4074703 Fax +39 010 4206799 Cod. fisc. e Partita IVA 03365050107 Cap. soc. 10.400,00 C.C.I.A.A. 338455 Iscr. Trib. 58109 www.libertyline.com

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione

Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Boot Camp Guida all installazione e alla configurazione Indice 4 Introduzione 5 Cosa ti occorre 6 Panoramica dell installazione 6 Passo 1: verifica la presenza di aggiornamenti. 6 Passo 2: apri Assistente

Dettagli

Fabio Scialanga Via Cassia 1530 b 00123 Roma (+39) 338.81.30.693 / (+39) 393.99.62.904 fabioscialanga@libero.it

Fabio Scialanga Via Cassia 1530 b 00123 Roma (+39) 338.81.30.693 / (+39) 393.99.62.904 fabioscialanga@libero.it Informazioni Personali Nome Cognome Indirizzo Cellulare Email Fabio Scialanga Via Cassia 1530 b 00123 Roma (+39) 338.81.30.693 / (+39) 393.99.62.904 fabioscialanga@libero.it Data e luogo di nascita 8 Maggio

Dettagli

Efficienza e performance. Soluzioni di storage NetApp

Efficienza e performance. Soluzioni di storage NetApp Efficienza e performance Soluzioni di storage NetApp Sommario 3 Introduzione n EFFICIENZA A LIVELLO DI STORAGE 4 Efficienza di storage: il 100% dei vostri dati nel 50% del volume di storage 6 Tutto in

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via

Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via Prefettura - U.T.G. di Roma Bando di Gara Procedura ristretta. Determina 2707/09. Sezione I: Amministrazione Aggiudicatrice: I.1) Prefettura di Roma UTG - Via IV Novembre 119/A- 00187 Roma (Italia) Punti

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli