NEWSLETTER AIAT, Vol.1 #1 17 Luglio 2001

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "NEWSLETTER AIAT, Vol.1 #1 17 Luglio 2001"

Transcript

1 NEWSLETTER AIAT, Vol.1 #1 17 Luglio 2001 Indice 1) Introduzione 2) Partecipazione a iniziative per il sostegno delle competenze tecniche nella gestione ambientale 3) Sostegno alla figura Professionale dell Ingegnere per l Ambiente e il Territorio 4) Partecipazione a Fiere 5) Servizi e agevolazioni per i soci 6) Mailing List 7) Sito WEB 8) La partecipazione di AIAT al Forum Agenda 21 9) I gruppi di lavoro AIAT 10) Assemblea Annuale 11) Attività amministrative varie 12) Come consultare vecchi messaggi del mailing list, modificare il proprio profilo, ecc. 1) Introduzione Cari Soci AIAT, la nostra associazione conta ormai quasi 400 iscritti. È nata ufficialmente il 5 Ottobre 1999 con il patrocinio dell Associazione Laureati del Politecnico di Milano (ALP) ed il sostegno di 19 soci fondatori che hanno sottoscritto lo Statuto dell'associazione. Le motivazioni che hanno spinto alcuni soci a fondare il sodalizio si possono trovare sia nello statuto che nelle finalità riassunte in poche righe sul nostro sito (http://www.aiat.polimi.it ). Il lavoro sin qui svolto dai soci attivi è stato su base volontaria. Chiunque di voi abbia operato in associazioni no-profit che non impiegano lavoratori retribuiti, può facilmente comprendere quale sia la fatica e quali i problemi organizzativi che si incontrano per portare avanti qualunque iniziativa. Il cuore dell associazione, sino a questo momento, è stata la mailing list che ha permesso di condividere numerose offerte di lavoro, annunci di convegni, proposte di attività e di raggiungere tutti i soci in modo rapido ed efficace. Oltre a ciò sono state sviluppate una serie di attività che con questa Newsletter desideriamo mettere in luce e rendere trasparente. Uno degli obiettivi che ci prefiggiamo con questo nuovo canale di comunicazione è quello di diffondere una informazione costante sulle attività compiute o in corso di svolgimento e sulle opportunità di coinvolgimento che l associazione offre ai suoi iscritti. Tante sono le idee, i propositi e i

2 progetti che, pur assorbendo tempo in dibattiti e discussioni per la loro impostazione ed il loro corretto avvio, possono essere sviluppati e fatti crescere con la collaborazione di tutti. Il gruppo dei soci attivi si è formato gradualmente; il nucleo si è creato in seguito alla memorabile riunione del maggio 99, mentre altri hanno dato di volta in volta la loro disponibilità e si sono uniti al gruppo fondatore. Ad oggi fanno parte della mailing-list operativa, oltre al consiglio direttivo, un altra ventina di soci. Nei paragrafi successivi sono descritte le attività sinora svolte, ma un messaggio che ci preme trasmettere con questa prima newsletter è che il gruppo degli attivi promuoverà ogni iniziativa che un socio, o gruppi di soci, vuol portare avanti a nome di tutti purché ciò avvenga nel rispetto di semplici regole e soprattutto delle finalità dello statuto. Avete assistito di recente alla nascita del gruppo di lavoro sull energia e di quello sui rifiuti. I principali obiettivi sono quelli di favorire la crescita culturale, lo scambio d informazioni e le opportunità di lavoro. Crediamo che questo approccio possa permettere la crescita delle attività e dei servizi svolti da e per gli associati ad AIAT. Per realizzare un gruppo di lavoro i requisiti minimi sono: -presentare gli obiettivi e le finalità delle attività svolte dal gruppo di lavoro. -realizzare una mailing-list moderata a cui possono avere accesso tutti i soci che lo desiderino -realizzare una newsletter in cui i soci sono informati delle attività svolte, su chi è il coordinatore-responsabile ed i vari collaboratori-attivi, sono proposti temi di discussione, vengono forniti link a siti sull'argomento ed eventualmente anche articoli o lettere di carattere culturale o tecnico che in qualche modo costituiscono un servizio per i soci. -informare il cd delle attività svolte anche con maggiore frequenza I gruppi di lavoro, oltre ad essere riconosciuti dall'aiat e per questo autorizzati a svolgere attività a nome dell'associazione, avranno anche un minibilancio da gestire (finalizzato alle piccole spese) e uno spazio sul sito web Costituiscono, invece, obiettivi di qualità: -organizzazione di seminari, convegni. -favorire la raccolta di fondi tramite sponsor sia per l'autofinanziamento che per il finanziamento dell'associazione stessa (offrendo agli sponsor visibilità in occasione di convegni ma anche tramite la mailinglist del gruppo di lavoro e di quella generale) Rimandiamo alle prossime newsletter la trattazione di alcuni temi che sono stati discussi all'interno del Consiglio Direttivo nel corso degli ultimi mesi. Alcuni sono solo idee, altri progetti per la cui realizzazione è necessario mettere in campo maggiori energie. Tra questi, ad esempio, l opportunità di realizzare un database finalizzato alla ricerca di lavoro, la possibilità di collaborare con altre società e siti internet con i quali stringere accordi che portino vantaggi e servizi agli iscritti, implicazioni della riforma universitaria sulla formazione dell'ingegnere ambientale, allargamento dell'associazione ai Diplomati in Ingegneria Ambientale e ai nuovi Laureati della Laurea Triennale, possibile sinergia con l'associazione Laureati, ecc ecc. Da ultimo, al fine di agevolare il lavoro di segreteria, approfittiamo di questa newsletter per sollecitare chi, pur avendo già ricevuto la richiesta di rinnovo, non ha ancora provveduto a versare la quota d'iscrizione per l'anno Se la segreteria non riscontra l avvenuto versamento, infatti, è automaticamente interpretato il desiderio del socio di uscire dall associazione. Cordiali saluti,

3 Per il consiglio direttivo Paolo Greco e Iury Zucchi 2) Partecipazione a iniziative per il sostegno delle competenze tecniche nella gestione ambientale AIAT ha presenziato al 6 Convegno Internazionale audes sull Educazione Ambientale Bridging Minds & Markets tenutosi a Venezia fra il 4-6 Aprile In questa occasione il nostro Presidente Prof. Giulio De Leo ha presentato un paper intitolato The song of the Sirens: weaknesses and risks of an easy going education in Environmental Science and Management. In questo lavoro, nel quale viene espressamente citata la nostra associazione, De Leo lamenta la nascita di un numero incontrollato di sedicenti Master brevi in Gestione ambientale che poco hanno a che vedere con quella preparazione operativa, orientata alla soluzione dei problemi, che un master dovrebbe avere. In sostanza si ribadisce il fatto che mentre questi corsi brevi possono essere utili per introdurre i partecipanti alle problematiche ambientali e informarli in merito alle ultime novità, formazione e informazione sono due cose diverse ed è necessario un maggiore rigore nella preparazione dei tecnici ambientali per non creare false aspettative che poi sarebbero velocemente disattese dal mercato. AIAT è stata inoltre rappresentata, sempre nella persona del Prof. De Leo, alla commissione per l Orientamento degli studenti delle Scuole Superiori. La commissione, presieduta dal Prof. Nurizzo, si è riunita con regolarità dalla fine di Febbraio fino all inizio di Maggio e - con l insostituibile aiuto della Prof. Betti, ha organizzato lo Stand per il Salone di Orientamento degli Studenti del 12 Maggio per la presentazione alla nuova Laurea triennale (presieduto da alcuni soci e dal presidente). In qualità di presidente di AIAT, De Leo è stato invitato al Seminario conclusivo del Corso per Tecnici della Valutazione di Impatto Ambientale, ENAIP, 24 Marzo 2000 per tenere un intervento sul "Ruolo della ricerca accademica nella Valutazione di Impatto Ambientale" all'interno del quale ha promosso AIAT, la figura professionale e le competenze dell'ingegnere ambientale. Il nostro Segretario Mario Grosso ha partecipato sabato 19 maggio al Salone di Orientamento degli Studenti per il polo di Cremona del Politecnico di Milano, dove è partito quest anno il corso di laurea triennale in Ingegneria per l'ambiente e il Territorio. Nell'ambito della presentazione multimediale è stato dedicato spazio anche ad AIAT, a conferma del peso che la nostra associazione sta gradatamente assumendo all'interno del Politecnico. Si prospetta dunque una buona sinergia tra il Politecnico ed AIAT per quanto riguarda l'azione di "reclutamento" di nuove matricole A&T e, in generale, di promozione della figura dell'ingegnere A&T. In occasione del Convegno sulle Nuove Professioni Ambientali tenutosi a Marzo a San Giuliano Milanese, si è lamentato il fatto che, nonostante fossero rappresentati molti corsi di Laurea della Regione Lombardia, ancora una volta l Ingegneria per l Ambiente e il Territorio non figurasse da nessuna parte. Anche se è innegabile che ci sono probabilmente delle responsabilità a livello di comunicazione nel nostro Ateneo, che vanno al di là della nostra possibilità di controllo, il nostro Presidente De Leo ha chiesto una presa di posizione forte da parte del Presidente del Corso di Laurea IAT, il Prof. Renzo Rosso. Parallelamente, il nostro responsabile per i rapporti con il Politecnico, Daniele Bignami, si è attivamente operato per avere un incontro con il Rettore del Politecnico (e il

4 vice rettore la prof.ssa Treu) per affermare la nostra volontà di esserci, di partecipare alla vita universitaria, di individuare possibili sinergie con altre associazioni di categoria come la nostra all interno dell Ateneo di simili iniziative 3) Sostegno alla figura Professionale dell Ingegnere per l Ambiente e il Territorio Nell ultimo bando delle borse di Studio del CoNISMa per la ricerca sul mare, si lamenta il fatto che siano ammessi a partecipare praticamente tutti i corsi di laurea ad eccezione dei laureati in Ingegneria per l Ambiente e il Territorio. Il nostro Presidente ha provveduto a contattare il CoNISMa, ma gli organizzatori si sono limitati a rispondere che loro hanno recepito il bando dal Ministero dell Ambiente. Per questo motivo il Presidente ha provveduto ad inviare al funzionario responsabile del Ministero una lettera di sensibilizzazione nei confronti del ruolo della nostra figura professionale. Marta Camera ) ha coordinato l'iniziativa per il sostegno al corso di idraulica marittima che, a causa del possibile allontanamento dell attuale docente, rischia di essere eliminato dal piano degli studi di ingegneria A&T. Tale iniziativa ha raccolto il sostegno di moltissimi soci, e si è concretizzata in una lettera di sensibilizzazione che è stata inviata a Rettore, Preside e Presidente del CCS. Attualmente siamo in attesa di risposta. 4) Partecipazione a Fiere Nell'ambito delle attività svolte per pubblicizzare AIAT, ma soprattutto gli ingegneri per l ambiente e il territorio, Sandro Starita ), ha organizzato e coordinato la partecipazione di AIAT alle seguenti manifestazioni: - Meeting Ambiente 21, svoltosi presso la Fiera di Milano nel marzo 2000; - Synesis 2000 e 2001, svoltisi presso il Politecnico di Milano nell'aprile 2000 e nell aprile 2001; - Tau Expo 2001, svoltosi presso la Fiera di Milano nel marzo 2001; In particolare, nel corso di Ambiente 21 Giulio De Leo ha partecipato, insieme ad importanti personalità del mondo accademico e lavorativo, alla tavola rotonda moderata da Walter Passerini (direttore del Corriere Lavoro) dal titolo "Scuola, lavoro e ambiente. Quale futuro?", con un accorato in intervento a difesa delle competenze ambientali che non si possono apprendere in corsi brevi ma solo attraverso una formazione rigorosa e all'esperienza sul campo. Le attività da svolte nel corso delle varie fiere sono state principalmente le seguenti: - presenziare lo stand per illustrare le nostre attività ai visitatori (il più delle volte addetti ai lavori e potenziali datori di lavoro); - raccogliere le nuove iscrizioni degli aventi diritto; - rappresentare AIAT, il ruolo e le competenze degli ingegneri ambientali nel mondo del lavoro con l ausilio di poster e materiale informativo. Si ringraziano inoltre Eleonora Tassile, Pietro Caratti, Monica Benzi e molti altri, per il prezioso aiuto fornito nella gestione delle attività fieristiche.

5 5) Servizi e agevolazioni per i soci Convenzione con la Banca Popolare di Sondrio. I soci AIAT possono usufruire di condizioni agevolate sui conti correnti presso la Banca Popolare di Sondrio. La convenzione è disponibile sul sito Convenzione con la Scuola di Palo Alto (http://www.scuoladipaloalto.it ) La scuola offre corsi di formazione post-laurea nelle aree sviluppo manageriale e comunicazione. Gli sconti sono del 15% per i soci e del 5% per le persone presentate dai soci. Per maggiori informazioni: Fabio Brusamarello ). Sconti ai corsi di formazione permanente del Politecnico È stata ottenuta per i soci AIAT la possibilità di partecipare al corso di aggiornamento "Il laboratorio per l'ambiente: nuovi inquinanti, tecniche analitiche, qualità e sicurezza" (presso il DIIAR del Politecnico) con uno sconto del 20% sulla quota di iscrizione, e al corso "Modelli di gestione della qualità dell'aria" (Università di Brescia) con uno sconto analogo. E in corso di preparazione una proposta per ottenere questo tipo di sconti su tutti i corsi di formazione nelle aree di interesse dell ingegneria ambientale. Si sottolinea come l'elevato livello QUALITATIVO (tutti laureati o laureandi in ingegneria ambientale, raggiungibili in tempo reale e a costo nullo tramite la mailing list) e QUANTITATIVO (circa 400 iscritti) di AIAT ci consenta di richiedere qualcosa in cambio della pubblicizzazione di corsi o convegni a pagamento. A tale scopo qualunque socio è invitato a farsi promotore di iniziative di questo genere sotto il nome di AIAT e, possibilmente, di preparare una bozza di documento standard per tali richieste. Il consigliere responsabile per questo tipo di attività è Fabio Brusamarello ) 6) Mailing List Sandro Starita ha curato la creazione e la gestione delle due mailing list dell'associazione, una riservata ai membri del consiglio direttivo e l'altra aperta a tutti gli associati. L attuale moderatore della lista è Mario Grosso. Nei primi 5 mesi del 2001 sono circolati più di 150 messaggi, comprendenti circa 50 offerte di lavoro, 20 richieste di informazioni, 60 segnalazioni di corsi, convegni, giornate di studio ecc. Si rinnova l'invito ad agire nella massima professionalità per quanto riguarda la risposta alle offerte di lavoro. È solo grazie a questo, infatti, che l'azienda interessata utilizzerà nuovamente AIAT nel caso di future esigenze di personale. A verifica di ciò è comunque stato inviato un questionario informativo a tutte le aziende che hanno utilizzato AIAT per la ricerca di personale (per informazioni: Iury Zucchi). 7) Sito WEB Per la nascita del sito web è doveroso ringraziare in modo particolare Emanuele Regalini (responsabile per le questioni tecnico-informatiche) e Sandro Starita che ha curato una parte dei contenuti delle pagine web. Oggi abbiamo un webmaster, Carlo Restano ) che con Emanuele Regalini ) e con la collaborazione di tutto il

6 Consiglio Direttivo, ha studiato le modifiche da apportare ai contenuti e alla struttura del sito web di AIAT al fine di renderlo più "navigabile" e più ricco di informazioni utili. In particolare sono stati considerati i seguenti possibile miglioramenti: - completa ristrutturazione della pagina iniziale del sito per migliorare la grafica e semplificare la suddivisione in categorie di argomenti; - miglioramento del meccanismo di riconoscimento degli iscritti tramite UserID e Password; - valutazione della possibilità di costruire un semplice database accessibile via internet, che contenga dati anagrafici e curricolari degli iscritti; questo strumento permetterebbe di agevolare notevolmente le operazioni di segreteria e di fornire nuovi utili sevizi ai soci, ma comporterebbe notevoli oneri per la costruzione e la manutenzione del sistema. 8) La partecipazione di AIAT al Forum Agenda 21 Nel contesto del Forum Permanente di Agenda XXI della Provincia di Milano, AIAT, rappresentata dal Vicepresidente Iury Zucchi e dal Socio Fondatore Daniele Lattuada ), ha contribuito fattivamente all approfondimento di alcuni temi di prioritario interesse nell ambito della Produzione ed innovazione tecnologica. Tale tematica, rivolta al mondo produttivo con particolare attenzione alle modalità di promozione dell'utilizzo di tecnologie innovative e ecocompatibili nella Provincia di Milano, è stata approfondita in occasione di cinque specifici incontri: AIAT ha espresso la necessità di focalizzare alcuni aspetti dei temi trattati; in particolare, il Vicepresidente ha sottolineato, nel corso di ognuno degli incontri, l importanza di considerare scenari di sviluppo fondati sul concetto del Life Cycle Thinking, in accordo con la filosofia del processo di Agenda 21 il quale prevede che a fronte della diminuzione locale di una pressione ambientale non debba corrispondere un aumento della stessa a livello globale o presso altri contesti territoriali. I risultati delle discussioni del ciclo di incontri, conclusosi il 18 Aprile, costituiranno la base per la successiva redazione del Programma di Azione per lo Sviluppo Sostenibile, nel quale AIAT sarà nuovamente chiamata a partecipare. Una nota di merito è giunta ad AIAT per la costante partecipazione: su circa una sessantina di attori coinvolti nel Forum Permanente, solo AIAT ed altre due organizzazioni hanno partecipato a tutti gli incontri previsti. Per maggiori approfondimenti su Agenda XXI è possibile contattare direttamente Iury Zucchi ). 9) I gruppi di lavoro AIAT Come anticipato nell introduzione, al dibattito tra i soci attivi sulle scelte strategiche rivolte a migliorare la comunicazione ed il coinvolgimento del resto dei soci alla vita operativa delle dell associazione, hanno avuto seguito due iniziative: la creazione di un gruppo di lavoro sui rifiuti coordinato da Emilio Pizzimenti ) ed un gruppo di lavoro su energia e ambiente, coordinato da Paola Caputo ). Alessandro Amicabile ) e Monica Benzi ) nell'ultima riunione del CD hanno portato qualche proposta per migliorare il rapporto tra aiat e gli studenti: -creazione di una mailing-list moderata dedicata agli studenti (dove scambiarsi appunti,opinioni,consigli sui corsi..)

7 -scrittura di una standard da inviare a tutti i soci per invitarli a partecipare a questa mailing-list illustrandone le funzioni -scrittura di una da inviare ai professori invitandoli a segnalare le Tesi/Tesine disponibili Tale iniziativa è stata accolta dal CD e ha raccolto parecchi consensi da parte dei soci studenti. A settembre, in occasione dell inizio delle lezioni, verrà effettuata una massiccia pubblicizzazione della nuova mailing list presso gli studenti del terzo, quarto e quinto anno. 10) Assemblea Annuale Il 5 marzo 2001 si è tenuta presso il Politecnico di Milano la riunione annuale dei soci. Il presidente, il vice presidente e il segretario hanno illustrato le attività svolte, quelle previste per il futuro, le problematiche ancora aperte, i bilanci preventivo e consuntivo. Durante la riunione è avvenuta l'elezione di un nuovo consigliere, in seguito alle dimissioni di Silvia Moroni. I candidati erano Daniele Bignami e Paolo Greco. Il vincitore è risultato Bignami, che si occuperà dei rapporti con il Politecnico. Il Prof. Guariso, unico rappresentante del corpo docente del Politecnico di Milano, ha invitato AIAT a riflettere sulla riforma universitaria in atto e a modificare lo statuto in modo da poter accogliere le nuove leve. Infine Carlo Pugnale, uno dei primi soci dell'associazione, ha sollevato il problema di come l'ingegnere ambientale debba imparare a valorizzare sia le competenze tecniche che gli aspetti formali che in certi contesti prevalgono sui primi, come nella formulazione di un giudizio nei colloqui di lavoro. Il verbale dell assemblea è disponibile sul sito 11) Attività amministrative varie La gestione amministrativa dell'associazione è portata avanti su base del tutto volontaria da membri del CD e da soci attivi, coordinati dal Segretario Mario Grosso. Tra questi si citano in particolare Eleonora Tassile (gestione DB soci), Marta Camera (verifiche pagamenti su ccp e gestione posta cartacea), Alessandro De Carli (organizzazione, coordinamento e stesura verbali delle riunioni del CD), Iury Zucchi (solleciti ai soci per il rinnovo della quota d iscrizione). Tutto ciò senza dimenticare il prezioso lavoro svolto da Silvia Moroni, Segretario di AIAT in carica fino al febbraio 2001 CHIUNQUE VOLESSE CONTRIBUIRE ATTIVAMENTE ALLA GESTIONE DELL'ASSOCIAZIONE È PREGATO DI METTERSI IN CONTATTO CON IL SEGRETARIO ). 12) Come consultare vecchi messaggi della mailing list, modificare il proprio profilo, ecc. L utilizzo della mailing list può avvenire semplicemente attraverso un client di posta elettronica (Eudora, Outlook), oppure anche attraverso il sito (http://groups.yahoo.com/group/aiat). Per quest ultima operazione è necessario crearsi un nuovo profilo su yahoo (se non se ne possiede già uno), seguendo le istruzioni chiaramente riportate. IMPORTANTE: per i soci che sono stati inseriti nella mailing list ai tempi di egroups (prima della fusione con yahoo, quindi prima del 2001) e che intendono operare con la mailing list anche tramite web è necessario associare il nuovo profilo yahoo all'indirizzo con cui

8 si ricevono i messaggi. Questa operazione può essere facilmente effettuata mediante il Conversion Wizard (http://groups.yahoo.com/convwiz) Una volta entrati nella propria pagina è possibile fare le seguenti operazioni: * leggere tutti i messaggi girati sulla lista dalla data della sua creazione (molto importante per i nuovi iscritti); * modificare l'indirizzo a cui si ricevono i messaggi e/o la password di accesso a egroups (evitando così di richiedere questa operazione alla segreteria di AIAT); * modificare la modalità di ricezione dei messaggi, all'interno delle seguenti opzioni: ricezione via di tutti i messaggi (quella di default), Daily Digest (nel caso di più di un messaggio al giorno, si riceve una sola che li riporta tutti, ma senza eventuali attachment), o No mail / Web only (non si ricevono i messaggi in casella ma si possono visionare dal sito yahoogroups dopo aver fatto il Log-in); * uscire dalla mailing list. Per qualunque richiesta di chiarimento relativa al servizio di mailing list contattate il moderatore ).

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE

Università degli Studi del Sannio NUCLEO DI VALUTAZIONE RIUNIONE NUCLEO DI VALUTAZIONE Verbale n. 10 del 5 Novembre 2014 RIUNIONE Il giorno 5 Novembre 2014, alle ore 10.40, il Nucleo di Valutazione dell Università degli Studi del Sannio, si è riunito per discutere sugli argomenti iscritti

Dettagli

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio

Croce Rossa Italiana Comitato Regionale Lazio Croce Rossa Italiana Campagna Soci Ordinari CAMPAGNA SOCI ORDINARI Pagina 1 di 12 SOMMARIO 1. Premessa... 3 2. Quali sono gli obiettivi della Campagna Soci Ordinari... 4 3. Cosa vuol dire essere Soci Ordinari

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO PER IL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione Il presente Regolamento, emanato ai sensi della legge 9 maggio 1989, n. 168, disciplina, in armonia con i principi generali stabiliti dalla Carta Europea dei

Dettagli

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali

Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Newsletter n.1 / presentazione ravenna 2013 / in distribuzione febbraio 2013 Conference Workshop LabMeeting Eventi culturali Info: Web: www.ravenna2013.it Mail: ravenna2013@labelab.it / Telefono: 366.3805000

Dettagli

STATUTO. Art. 1. Art. 2

STATUTO. Art. 1. Art. 2 STATUTO Art. 1 E costituita tra l Università Politecnica delle Marche e l Università degli Studi di Urbino Carlo Bo un associazione denominata UNIADRION. Art. 2 L associazione ha sede in Ancona, presso

Dettagli

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9

Indice. BEST in Europa 3. BEST Rome Tor Vergata 4. ibec 7. Le Giornate 8. Contatti 9 Indice BEST in Europa 3 BEST Rome Tor Vergata 4 ibec 7 Le Giornate 8 Contatti 9 Chi Siamo BEST è un network studentesco europeo senza fini di lucro, di stampo volontario ed apolitico. Gli obiettivi dell

Dettagli

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Allegato 1 Camera dei deputati - Senato della Repubblica Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Progetto e Concorso Dalle aule parlamentari alle aule di scuola. Lezioni di Costituzione

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004

CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 CORSO DI LAUREA IN BENI ENOGASTRONOMICI D.M. n. 270/2004 REGOLAMENTO PER LO SVOLGIMENTO DEL TIROCINIO E DELL ESAME FINALE PER IL CONSEGUIMENTO DEL TITOLO DI STUDIO Art. 1 Ambito di applicazione Il presente

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99)

Classe e ordinamento del Corso di studio (es. classe L24 ordinamento 270/04 oppure classe 15 ordinamento 509/99) Mod. 6322/triennale Marca da bollo da 16.00 euro Domanda di laurea Valida per la prova finale dei corsi di studio di primo livello Questo modulo va consegnato alla Segreteria amministrativa del Corso a

Dettagli

Come si diventa insegnanti

Come si diventa insegnanti Ministero della Pubblica Istruzione Ufficio Scolastico Regionale per il Veneto Ufficio Scolastico Provinciale di Padova Area della comunicazione e web Come si diventa insegnanti Il reclutamento del personale

Dettagli

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO

REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SASSARI REGOLAMENTO DI ATENEO SUL RECLUTAMENTO DEI RICERCATORI A TEMPO DETERMINATO Testo approvato definitivamente dal Senato Accademico e dal Consiglio di Amministrazione rispettivamente

Dettagli

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014

CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE. Anno accademico 2013-2014 CORSO UNIVERSITARIO DI AGGIORNAMENTO PROFESSIONALE IN SERVIZI PUBBLICI DIPARTIMENTO DI DIRITTO ECONOMIA E CULTURE Anno accademico 2013-2014 Como - Varese, 15 febbraio 2014 DESCRIZIONE DELLA PROPOSTA DI

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1339 Prot. n 13549 Data 29.04.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*)

STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) 1 STATUTO DELL ACCADEMIA NAZIONALE DEI LINCEI (*) I - Costituzione dell Accademia Articolo 1 1. L Accademia Nazionale dei Lincei, istituzione di alta cultura, con sede in Roma, ai sensi dell art. 33 della

Dettagli

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO

GIUGNO 2009 A TUTT OGGI Consorzio Regionale Parco Valle Lambro, Via Vittorio Veneto, 19 20050 TRIUGGIO F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Nazionalità 23, VIA GIOVANNI PAOLO II, 23861, CESANA BRIANZA, LC ITALIANA Data di nascita 09/02/1979

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni

REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA. Titolo I Norme comuni REGOLAMENTO PER IL CONFERIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI NEI CORSI DI STUDIO DELL OFFERTA FORMATIVA Titolo I Norme comuni Art. 1 Oggetto e finalità del Regolamento 1. Il presente regolamento disciplina il conferimento

Dettagli

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012

VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO. Verbale n. 1/2012 VERBALE DELLA RIUNIONE DEL NUCLEO DI VALUTAZIONE DELL UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BERGAMO Verbale n. 1/2012 Il giorno 20 marzo 2012 alle ore 15.00 presso la sede universitaria di Via dei Caniana n. 2, si

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore

DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore DIDAMATICA 2011 Torino - 04/05/2011 Workshop: Informatica nella scuola superiore 1 di 20 Insegnamenti di Informatica nelle scuole superiori: la situazione attuale Prof. Minerva Augusto (Membro del Consiglio

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese

Master 2009. Executive Master PMI e Competitività. Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master 2009 Executive Master PMI e Competitività Sviluppo, Internazionalizzazione, Transizione generazionale delle Piccole e Medie Imprese Master Universitario di primo livello, III edizione Marzo 2009

Dettagli

DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE

DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE Prot. n. 21096/II/1 dell 11 giugno 2009 UFFICIO NAZIONALE PER IL SERVIZIO CIVILE DECRETO N.173 IL CAPO DELL UFFICIO NAZIONALE VISTA la Legge 8 luglio 1998, n. 230, recante "Nuove norme in materia di obiezione

Dettagli

si riunisce telematicamente il giorno 13 maggio 2015 alle ore 17.30 per la stesura della relazione finale.

si riunisce telematicamente il giorno 13 maggio 2015 alle ore 17.30 per la stesura della relazione finale. PROCEDUM VALUTATIVA DI CHIAMATA RISERVATA PER I.A COPERTUM DI N. 1 POSTO DI PROFESSORE ORDINARIO AI SENSI DELL',ART. 24 CO. 6 DEL -A LEGGE N.240l2010 - PER IL SETTORE CONCORSUALE 10/G1, SETTORE SCIENTIFICO

Dettagli

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA

REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA Articolo 1 Ambito di applicazione REGOLAMENTO SUI CULTORI DELLA MATERIA 1. Il presente Regolamento disciplina le modalità di nomina dei Cultori della materia e le loro attività. Articolo 2 Funzioni 1.

Dettagli

Business Process Reengineering

Business Process Reengineering Business Process Reengineering AMMISSIONE ALL'ESAME DI LAUREA Barbagallo Valerio Da Lozzo Giordano Mellini Giampiero Introduzione L'oggetto di questo lavoro riguarda la procedura di iscrizione all'esame

Dettagli

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA

BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI BRESCIA ANNO ACCADEMICO 2013/2014 BANDO PER L'AMMISSIONE AI CORSI DI LAUREA IN INGEGNERIA Sono aperte le immatricolazioni per l anno accademico 2013/2014 ai corsi di laurea in

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1

Modena, 10 Febbraio 2015. quale meccanica per nutrire il pianeta_ concept_imprese_studenti_2015 02 10 rev.doc 1 Nutrire il pianeta: qual è il contributo delle tecnologie, e in particolare di quelle meccaniche, elettroniche, digitali realizzate in Emilia-Romagna? Idee per un progetto di ricerca economica sui sistemi

Dettagli

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right

GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI MASTER PART TIME. When you have to be right MASTER PART TIME GESTIONE DEI CONFLITTI AZIENDALI E DELLE RELAZIONI SINDACALI 2 0 1 4 TERZA EDIZIONE R E G G I O E M I L I A When you have to be right LA SCUOLA DI FORMAZIONE IPSOA La Scuola di Formazione

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia

Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Perugia, 17 febbraio 2013 Ai Soci CIPUR Oggetto: Differenti modalità di copertura dei posti di Professore universitario di ruolo di Prima e Seconda fascia Cari colleghi, la progressiva implementazione

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A.

Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. Università degli Studi di Siena CORSO DI PERFEZIONAMENTO IN STRUMENTI STATISTICI PER L ANALISI DELLA QUALITÀ PERCEPITA IN SANITÀ A.A. 2011/2012 Art. 1 Oggetto del bando 1. L Università degli Studi di Siena

Dettagli

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi.

La FLI si rinnova per essere sempre al passo con i tempi. Carissimi Soci, anche quest anno di vita associativa si avvia gradualmente a conclusione con moltissimi obiettivi raggiunti, moltissime iniziative a tutela e promozione della nostra Professione concluse

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI

Sistema Qualità di Ateneo Modello di Ateneo MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI MODELLO DI ATENEO PER L ACCREDITAMENTO INTERNO IN QUALITÀ DEI CORSI DI STUDIO UNIVERSITARI Requisiti di valutazione per un percorso di Ateneo finalizzato all accreditamento in qualità dei Corsi di Studio:

Dettagli

Rapporto di Riesame - frontespizio

Rapporto di Riesame - frontespizio Rapporto di Riesame - frontespizio Denominazione del Corso di Studio : TECNOLOGIE ALIMENTARI Classe : L26 Sede : POTENZA - Scuola di Scienze Agrarie, Forestali, Alimentari ed Ambientali - SAFE Primo anno

Dettagli

CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015)

CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015) CALENDARIO ATTIVITA DI ORIENTAMENTO IN USCITA A.S. 2014/2015 (prima versione, aggiornato al 28.01.2015) Si ricorda che le attività di orientamento predisposte per l'anno scolastico 2014/2015 sono state

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività

Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività UNIVERSITA DEGLI STUDI DI GENOVA Scuola Politecnica, Dipartimento di Scienze per l Architettura Regolamento per l attribuzione dei crediti formativi altre attività Corso di Laurea TRIENNALE IN DISEGNO

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO

INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INDICAZIONI INERENTI L'ATTIVITA' PSICOLOGICA IN AMBITO SCOLASTICO INTRODUZIONE L Ordine degli Psicologi del Friuli Venezia Giulia e l Ufficio Scolastico Regionale, firmatari di un Protocollo d Intesa stipulato

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 2185 Prot. n 25890 Data 30.06.2014 Titolo III Classe V UOR SOFPL VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004, n. 270;

Dettagli

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering

REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering REGOLAMENTO DIDATTICO DEL CORSO DI LAUREA SPECIALISTICA IN INGEGNERIA ELETTRICA Second level degree in electrical engineering ( MODIFICATO IL 29 giugno 2009) Classe 31/S Politecnico di Bari I A Facoltà

Dettagli

PROGRAMMA VINCI Bando 2015

PROGRAMMA VINCI Bando 2015 PROGRAMMA VINCI Bando 2015 L Università Italo Francese / Université Franco Italienne (UIF/UFI) emette il quindicesimo bando Vinci, volto a sostenere le seguenti iniziative: I. Corsi universitari binazionali

Dettagli

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE:

Preambolo LA CAMERA DEI DEPUTATI ED IL SENATO DELLA REPUBBLICA HANNO APPROVATO; IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA PROMULGA LA SEGUENTE LEGGE: LEGGE 12 MARZO 1968, n. 442 (GU n. 103 del 22/04/1968) ISTITUZIONE DI UNA UNIVERSITÀ STATALE IN CALABRIA. (PUBBLICATA NELLA GAZZETTA UFFICIALE N.103 DEL 22 APRILE 1968) URN: urn:nir:stato:legge:1968-03-12;442

Dettagli

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004

Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 Parere in ordine all attivazione per l a.a. 2010/2011 dei corsi di studio istituiti ex DM 270/2004 - MAGGIO 2010 - DOC 05/10 Il NdV ha esaminato le caratteristiche dei corsi di studio istituiti sulla base

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI

COMUNE DI PREGNANA MILANESE Provincia di Milano REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI REGOLAMENTO DEL PREMIO DI LAUREA EUGENIO ZUCCHETTI 1 OGGETTO DEL PREMIO l Amministrazione Comunale di Pregnana Milanese Assessorato alla Cultura istituisce un premio annuale di laurea intitolato alla memoria

Dettagli

Quante sono le matricole?

Quante sono le matricole? Matricole fuori corso laureati i numeri dell Universita Quante sono le matricole? Sono poco più di 307 mila i giovani che nell'anno accademico 2007/08 si sono iscritti per la prima volta all università,

Dettagli

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011

MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Livello: I CFU: 60 MASTER IN PROJECT MANAGEMENT (VII EDIZIONE) A.A. 2010-2011 Direttore del corso: Comitato Scientifico: Cognome Nome Qualifica SSD Università/Facoltà/ Dipartimento Roveda Alberto Ric.

Dettagli

DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare

DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare Creating Your Future Impostazione e Linee Guida Obiettivi Questo documento illustra l approccio

Dettagli

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno

Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno Repertorio n. 7885 Raccolta n. 5360 VERBALE DI RIUNIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE REPUBBLICA ITALIANA L'anno duemilaquindici, in questo giorno di martedì trenta del mese di giugno, alle ore 10 e

Dettagli

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO

FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO FAQ MASTER & CORSI DI PERFEZIONAMENTO 1. Qual è la differenza tra Master di primo livello e Master di secondo livello? 2. Ai fini dell ammissione al Master, cosa bisogna fare se si possiede un titolo di

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI BRESCIA Bando di ammissione al Master di II livello in BIM-BASED CONSTRUCTION PROJECT MANAGEMENT (VISUAL PM) ANNO ACCADEMICO 2014/2015 Ai sensi del comma 9 dell art. 7 del D.M. 270/99 e del Regolamento d Ateneo

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015

Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Prove di ingresso ai corsi di Laurea Magistrale (AREA DIDATTICA E PROMOZIONE DELLA LINGUA ITALIANA) A.A. 2014-2015 Ai sensi del D.M. n. 270/2004 gli studenti che intendono iscriversi ad un corso di laurea

Dettagli

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE

29, 19 30 2010, 240 24 2014, 478) INDICE Regolamento per l attribuzione a professori e ricercatori dell incentivo di cui all art. 29, comma 19 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 (emanato con decreto rettorale 24 ottobre 2014, n. 478) INDICE

Dettagli

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede)

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt. Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE Amici della Pedagogia Waldorf Emil Molt Art. 1 (Costituzione, denominazione e sede) 1) E costituita, nel rispetto del Codice Civile, della Legge 383/2000 e della normativa in

Dettagli

REGOLAMENTO. Articolo 1

REGOLAMENTO. Articolo 1 REGOLAMENTO Il presente Regolamento disciplina, a norma di quanto disposto dallo Statuto, le norme applicative per l organizzazione ed il funzionamento del CRAL e dei suoi organismi, e stabilisce, in prima

Dettagli

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE

MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE Master di I livello in MANAGEMENT NELLE ORGANIZZAZIONI SANITARIE In Sigla Master 74 Anno Accademico 2009/2010 (1500 ore 60 CFU) TITOLO Management nelle organizzazioni sanitarie FINALITÀ Con la locuzione

Dettagli

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T

Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori. per la Primaria ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA GATTO SAIC83800T Rapporto dai Questionari Studenti Insegnanti - Genitori per la ISTITUTO COMPRENSIVO IST.COMPR. BATTIPAGLIA "GATTO" SAIC83800T Progetto VALES a.s. 2012/13 Rapporto Questionari Studenti Insegnanti Genitori

Dettagli

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione

Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione Consorzio Stradale Lido dei Pini Lupetta Il Consiglio di Amministrazione REGOLAMENTO DI GESTIONE DEL SITO WEB Art. 1 (Finalità) Il Sito Web del Consorzio è concepito e utilizzato quale strumento istituzionale

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

PONTIFICIA ACADEMIA PRO VITA

PONTIFICIA ACADEMIA PRO VITA PONTIFICIA ACADEMIA PRO VITA FONDAZIONE VITAE MYSTERIUM NUOVO STATUTO DELLA FONDAZIONE VITAE MYSTERIUM Preambolo La Fondazione autonoma "Vitae Mysterium" è stata eretta canonicamente dall'em.mo Card. Angelo

Dettagli

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO

INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO INDICAZIONI OPERATIVE ALLE COMMISSIONI DI ESPERTI DELLA VALUTAZIONE PER L ACCREDITAMENTO PERIODICO DELLE SEDI E DEI CORSI DI STUDIO 1. Attività di valutazione delle Commissioni di Esperti della Valutazione

Dettagli

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza

Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Domande e risposte sui Master universitari della Sapienza Che cos è un Master Universitario? Il Master Universitario è un corso di perfezionamento scientifico e di alta qualificazione formativa, finalizzato

Dettagli

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale

ICEC CPP Corsi di Perfezionamento Professionale. Corsi di Perfezionamento Professionale Corsi di Perfezionamento Professionale I Corsi di Perfezionamento Professionale costituiscono una struttura creata per fornire determinati servizi centrali all ICEC (Istituto cantonale di economia e commercio)

Dettagli

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI

INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Rete Nazionale Gruppi di Acquisto Solidali www.retegas.org INDICAZIONI PER L ATTIVITÀ DEI GRUPPI DI ACQUISTO SOLIDALI Febbraio 2007 INTRODUZIONE I Gruppi di Acquisto Solidali (GAS) sono gruppi di persone

Dettagli

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014

Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma. Anno 2014 Federazione Italiana Tennis Stadio Olimpico Curva Nord Ingresso 44 Scala G - 00135 Roma BANDO DI CONCORSO CORSO DI FORMAZIONE PER ISTRUTTORE DI 1 GRADO DI TENNIS ISTRUTTORE DI 1 LIVELLO DI BEACH TENNIS

Dettagli

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS

DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS DEOR DISSEMINATION AND EXPLOITATION OF RESULTS AGENDA Il contesto la strategia europea Significati e definizioni Disseminazione:quando e come, a beneficio di chi? Youthpass Link e materiali di disseminazione

Dettagli

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014

CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - A.A. 2013/2014 CORSI AGGIORNAMENTO UNIVERSITARIO A.A. 2013/2014 BANDO INPS GESTIONE E DIPENDENTI PUBBLICI - INFORMAZIONI INTEGRATIVE TIVE - In data 10 febbraio 2014, l INPS ha pubblicato il bando che mette a concorso

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016

Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Bando di concorso Master di II Livello A.A. 2015/2016 Art. 1 - Attivazione Master di II livello L Istituto di MANAGEMENT ha attivato presso la Scuola Superiore Sant Anna di Pisa, ai sensi dell art. 3 dello

Dettagli

MANUALE PER LO STUDENTE

MANUALE PER LO STUDENTE Università di Bologna Domanda di ammissione alla prova finale laurea MANUALE PER LO STUDENTE In caso di problemi informatici durante la compilazione della domanda on line, manda una mail a help.almawelcome@unibo.it

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY

25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY 25 Ottobre 2011-3 Convegno Nazionale ITALIAN PROJECT MANAGEMENT ACADEMY Milano, ATAHOTELS Via Don Luigi Sturzo, 45 LA GESTIONE DEI PROGETTI NELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE DEL FUTURO. I SUOI RIFLESSI NEI

Dettagli

Università Vita~Salute San Raffaele

Università Vita~Salute San Raffaele Università Vita~Salute San Raffaele DECRETO RETTORALE N. 4185 IL RETTORE Visto lo Statuto dell'università Vita-Salute San Raffaele approvato con Decreto del Ministero dell'università e della Ricerca Scientifica

Dettagli

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE

VERSO UN SISTEMA NAZIONALE INFEA COME INTEGRAZIONE DEI SISTEMI A SCALA REGIONALE LINEE DI INDIRIZZO PER UNA NUOVA PROGRAMMAZIONE CONCERTATA TRA LO STATO, LE REGIONI E LE PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO IN MATERIA IN.F.E.A. (INFORMAZIONE-FORMAZIONE-EDUCAZIONE AMBIENTALE) VERSO

Dettagli

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)...

Gianluca Nardone curriculum vitae 12 luglio 2013. 0. Profilo Sintetico... 2. I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... INDICE 0. Profilo Sintetico... 2 I. Precedenti esperienze didattiche (ultimi 5 anni)... 3 II. Titoli scientifici o di progettazione (ultimi 5 anni)... 4 III. Titoli di formazione post- laurea... 6 IV.

Dettagli

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie

Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Sintesi analitica dei Bandi di concorso 2013 per l ammissione ai corsi di laurea delle Professioni sanitarie Introduzione... 3 Università Politecnica delle Marche (Ancona)... 4 Università degli Studi di

Dettagli

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione

per la partecipazione a Master di I e II livello Corsi universitari di perfezionamento Corsi universitari di specializzazione BANDO DI CONCORSO per l erogazione di borse di studio in favore dei figli e degli orfani dei dipendenti iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali (art.1,c.245 della legge 662/96)

Dettagli

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d);

VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO lo Statuto di Ateneo, in particolare l art. 10 Diritto allo studio, comma 2 lettera d); VISTO il Regolamento delle attività culturali, sociali e ricreative degli studenti, emanato con decreto rettorale

Dettagli

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes

Didattica per l Eccellenza. Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà. Romanae Disputationes Didattica per l Eccellenza Libertà va cercando, ch è sì cara L esperienza della libertà Romanae Disputationes Concorso Nazionale di Filosofia 2014-2015 OBIETTIVI DEL CONCORSO Il Concorso Romanae Disputationes

Dettagli

L 8 maggio 2002 il Ministero

L 8 maggio 2002 il Ministero > > > > > Prima strategia: ascoltare le esigenze degli utenti, semplificare il linguaggio e la navigazione del sito. Seconda: sviluppare al nostro interno le competenze e le tecnologie per gestire in proprio

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI

INFO. BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI INFO BORSA DI STUDIO E SERVIZIO ABITATIVO ANNO ACCADEMICO 2013/14 Step By Step ANNI SUCCESSIVI Le informazioni contenute in questo documento non vanno in alcun modo a sostituire i contenuti dei bandi e

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli

Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN

Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN Università degli Studi di Macerata MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN FORMAZIONE, GESTIONE E CONSERVAZIONE DI ARCHIVI DIGITALI IN AMBITO PUBBLICO E PRIVATO Anno Accademico 2014/2015 VIII edizione BANDO

Dettagli

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015

THE FUND RAISING SCHOOL. www.fundraisingschool.it. Calendario Corsi 2015 THE FUND RAISING SCHOOL Calendario Corsi 2015 www.fundraisingschool.it LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI RACCOLTA FONDI Nata nel 1999 The Fund Raising School è la prima scuola di formazione italiana dedicata

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI

PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER ALUNNI STRANIERI Pagina 1 di 5 PROTOCOLLO ACCOGLIENZA PER PREMESSA Il Protocollo di Accoglienza intende presentare procedure per promuovere l integrazione di alunni stranieri, rispondere ai loro bisogni formativi e rafforzare

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance

Test d ingresso per i curricula in lingua inglese Coloro che intendono iscriversi ai curricula in lingua inglese Economics of Financial and Insurance Note e istruzioni per i test di ingresso ai Corsi di Studio del Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali, Matematiche e Statistiche (DEAMS) a.a. 2013/2014 Gli insegnamenti relativi ai Corsi di Laurea

Dettagli

Il Mobile Significante 2015 XII edizione

Il Mobile Significante 2015 XII edizione Internazionale Fondazione Aldo Morelato sull arte applicata nel mobile. Il Mobile Significante XII edizione I Luoghi del relax 2.0 oggetti d arredo per il relax domestico Art. 1 Tema del concorso Lo spazio

Dettagli