Problemi di trasporto merci

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Problemi di trasporto merci"

Transcript

1 Problemi di routing di veicoli: 1 - Introduzione Daniele Vigo DEIS, Università di Bologna Problemi di trasporto merci Trasporto merci 10% - 25% del costo totale dei beni di consumo Razionalizzazione delle infrastrutture per il trasporto ed il trattamento delle merci Informatizzazione + Tecnologia + Tecniche di ottimizzazione: Sistemi di supporto alle decisioni Risparmi 5% - 20% costi totali di trasporto VRP-Intro.2 1

2 Strumenti di ottimizzazione Sistemi per il supporto alle Decisioni: Pianificazione strategica (what if?) Pianificazione operativa (on-line) Integrazione nella realtà operativa industriale e commerciale Modelli ed algoritmi di ottimizzazione tengono conto di tutte le caratteristiche dei problemi reali hanno tempi di calcolo compatibili con le esigenze operative VRP-Intro.3 Problemi di trasporto merci Servizio di un insieme di clienti da parte di veicoli, localizzati in uno o più depositi, che effettuano i loro spostamenti utilizzando un opportuna rete stradale VRP-Intro.4 2

3 Componenti fondamentali Rete stradale Clienti Veicoli Depositi Autisti Vincoli operativi: globali sui singoli viaggi Obiettivi dell ottimizzazione VRP-Intro.5 Rete stradale Grafo (sparso): G=(V, A) o G=(V, E) Vertici : incroci, sedi di clienti, depositi V={0, 1,, n} Archi : tratti stradali orientati, non orientati: (i,j) A o e E costo di transito (lunghezza, ): c ij tempo di transito: t ij Interazione/integrazione con cartografia e GIS VRP-Intro.6 3

4 Rete stradale (2) scala regionale: grafo non orientato VRP-Intro.7 Rete stradale (3) scala urbana: grafo orientato VRP-Intro.8 4

5 Rete stradale (4) Soluzioni ibride VRP-Intro.9 Rete Stradale (5) Grafo sparso completo n = 9, c ij t ij 4, , , c 0,8 = 9, t 0,8 = 10 5,5 4,4 5,4 6,7 3,3 3,3 VRP-Intro.10 5

6 Rete Stradale (6) Proprietà di triangolarità 3 k 6 i 8 c ij c ik + c kj i, j, j k VRP-Intro.11 Clienti vertice del grafo domanda = quantità merce consegnata e/o raccolta finestre temporali per il servizio (orari di apertura, orari di accesso a ZTL) istante desiderato di servizio + penalità di violazione tempi di carico/scarico della merce sottoinsieme di veicoli utilizzabili Servizio da parte di più veicoli (split deliveries) VRP-Intro.12 6

7 Veicoli flotta di dimensione fissa o variabile flotta aziendale o di terzi deposito di appartenenza (ritorno?) capacità di carico (peso, volume, ) suddivisione in scomparti non idoneità per determinati tipi di merci impossibilità al transito in alcune strade costi (per km, ora, viaggio, ) metodologia di carico/scarico VRP-Intro.13 Autisti dipendenti o padroncini vincoli sindacali orario di lavoro numero e durata pause straordinario disponibilità nel periodo in esame VRP-Intro.14 7

8 Depositi uno o più depositi (vertici del grafo) numero e tipo dei veicoli appartenenti ai depositi pre-assegnazione di clienti ai depositi in alcuni casi problema separabile: un problema per ciascun deposito VRP-Intro.15 Vincoli operativi Dipendono da: natura del trasporto effettuato qualità del servizio desiderato contratto di lavoro degli autisti Due tipi: Vincoli relativi ad un viaggio (locali) Vincoli sull insieme dei viaggi (globali) VRP-Intro.16 8

9 Vincoli operativi per i viaggi capacità del veicolo massima lunghezza/durata possibilità di mix raccolta/distribuzione rispetto delle finestre temporali vincoli di precedenza tra clienti: servizio nello stesso viaggio (pickup/delivery) ordine prefissato se nello stesso viaggio (linehaul/backhaul) VRP-Intro.17 Vincoli globali Numero massimo di viaggi per tipologia veicoli per deposito Bilanciamento del carico di lavoro Aggregazione dei viaggi in giornate lavorative massimizzazione della produttività sosta minima tra un viaggio ed il successivo VRP-Intro.18 9

10 Obiettivi costo viaggio = somma costi degli archi Minimizzare: costo globale dei viaggi + costi fissi per veicoli ed autisti Minimizzare numero veicoli e/o autisti Bilanciare viaggi Minimizzare penalità associate al mancato o parziale servizio di clienti obiettivi in contrasto tra loro VRP-Intro.19 Altre caratteristiche servizio su più giorni più viaggi nello stesso giorno per i veicoli più richieste per ciascun cliente conoscenza a priori della domanda parziale o nulla (problemi stocastici, dinamici, on-line) dipendenza dal tempo del costo degli archi o presenza di perturbazioni stocastiche VRP-Intro.20 10

11 Problema del Commesso Viaggiatore (TSP) caso particolare: 1 deposito 1 veicolo di capacità illimitata minimizzare il costo per servire tutti i clienti Circuito a costo minimo passante per tutti i vertici Circuito Hamiltoniano VRP-Intro.21 Applicazioni del TSP percorsi di rappresentanti, manutentori sequenza di perforazione di un circuito stampato plotting di disegni (minimizzare il percorso a vuoto della penna) Sequenziamento di decolli ed atterraggi VRP-Intro.22 11

12 Vehicle Routing Problem (VRP) Ciascun viaggio è eseguito da un veicolo che: parte da un deposito serve alcuni clienti ritorna al deposito di partenza Circuito passante per il deposito VRP-Intro.23 Vehicle Routing Problem (VRP) Determinare un insieme di viaggi in modo da: servire (se possibile) tutti i clienti rispettare i vincoli operativi per ogni viaggio minimizzare un assegnata funzione costo VRP-Intro.24 12

13 Applicazioni del VRP (1) consegna di prodotti: alimentari, petroliferi, farmaceutici, giornali, latte, pizza, posta, raccolta di prodotti: latte, vuoti (bottiglie, bombole), posta consegna/raccolta di prodotti: corrieri espressi, consegne ai supermercati e raccolta dai fornitori VRP-Intro.25 Applicazioni del VRP (2) raccolta di rifiuti solidi urbani pulizia delle strade (spazzaneve, potatura alberi, ) trasporto persone / portatori di handicap minibus a richiesta autobus per servizi scolastici viaggi di rappresentanti, controllori, postini, manutentori... risparmio medio sui costi: 5%-20% VRP-Intro.26 13

14 Consegna prodotti a negozi distribuzione giornaliera salumi a livello regionale 5 veicoli, circa 400 negozi 2-3 viaggi al giorno per ciascun veicolo consegne per viaggio finestre temporali: {8-12, 15-17}, {8-12} Soluzione manuale: 1138 km, 14 viaggi Soluzione ottimizzata: 943 km (-17%), 12 viaggi VRP-Intro.27 Grande distribuzione Distribuzione di prodotti a punti vendita su scala macro-regionale: 3 magazzini multiprodotto (Generi Vari, Ortofrutta, Salumi e Latticini) 300 punti-vendita (fino a 6 visite settimanali) molti carichi completi (GV) finestre temporali (30 4ore) tempi di carico-scarico diversificati sui clienti flotta eterogenea (fino a 6 tipi di veicoli) viaggi di tipo network : DepA DepB DepA VRP-Intro.28 14

15 Risultati (1) Generi vari : giornata tipo 44 pdv, 613 pallets (1-5 pdv per viaggio) n. Viaggi Tempo totale Utilizzo veicolo (carico/capacità) Attuale h 66-94% Route h 89-96% VRP-Intro.29 Risultati (2) Ortofrutta : giornata tipo 48 pdv, 298 pallets (2-8 pdv per viaggio) n. Viaggi Tempo totale Utilizzo veicolo (carico/capacità) Attuale 21 92h 66-86% Route h 91-94% VRP-Intro.30 15

16 Raccolta di rifiuti solidi urbani punti di raccolta (cassonetti/campane) sensi unici e cassonetti sui due lati: grafo orientato Molti cassonetti: domanda associata agli archi VRP-Intro.31 Raccolta di rifiuti solidi urbani Frequenza di svuotamento variabile (1-6 v/sett.) 1-2 viaggi giornalieri per ogni veicolo punti di raccolta per viaggio finestre temporali per alcune zone (ZTL, mercato ) riconfigurazione postazioni/frequenze Es. 1: Valle del Senio (BO) extraurb. (~2000 cass/s): 1 viaggio in meno, durata/percorrenza 19%, svuot 30% Es. 2: Forli 2 zone urbane (~1500 cass/s): 2 viaggi in meno, durata/percorrenza 12%, svuot 24% VRP-Intro.32 16

17 Analisi conferimenti Gestione delle rilevazioni periodiche dei conferimenti in peso e/o volume Sensori di peso sui veicoli Software di raccolta dati su palmari Tracking dei viaggi e dei tempi di servizio VRP-Intro.33 Analisi conferimenti (2) Riempimento osservato VRP-Intro.34 17

18 Analisi conferimenti (3) Dai dati storici sui conferimenti si ricavano le leggi di conferimento nel tempo Stima valori osservati VRP-Intro.35 Ottimizzazione dell offerta Nota la domanda: Definizione delle frequenze di servizio ottimali per i punti di conferimento Definizione delle capacità ottimali delle postazioni (n. e tipo contenitori) assegnata la frequenza di servizio Allo scopo di: Potenziamento dell offerta (stagionalità) Minimizzazione dei costi di servizio (n. di svuotamenti) Ottimizzazione del parco contenitori (acquisto, ricollocazione, gestione) VRP-Intro.36 18

19 Sistema di gestione VRP-Intro.37 Ottimizzazione offerta Tipi di contenitori utilizzabili e loro caratteristiche VRP-Intro.38 19

20 Risultati (1) Valle del Senio, Imola (BO), 2001: 1. Situazione iniziale: 275 cassonetti, 827 svuot./sett (1-3 volte/sett) 2. Ottimizzazione frequenze di servizio: 275 cassonetti, 697 svuot./sett (- 15% sui costi) 3. Riconfigurazione postazioni ed ottimizzazione frequenze di servizio: 283 cassonetti, 658 svuot./sett (- 21%) VRP-Intro.39 Risultati (2) Valle del Santerno, Imola (BO): 1. Situazione iniziale (marzo aprile, 2000): 325 cassonetti, 786 svuot./sett (9 viaggi) costo medio per cassonetto Lire 2. Riconfigurazione postazioni ed ott. frequenze (marzo aprile 2001) 325 cassonetti, 657 svuot./sett (5 viaggi) costo medio per cassonetto Lire ( 15%) VRP-Intro.40 20

21 Risultati (3) Forlì, due zone urbane, 2001: 1. Situazione iniziale: 308 cassonetti, 1540 svuotamenti/sett 2. Riconfigurazione punti conferimento 275 cassonetti (- 11%) 3. Ottimizzazione frequenze di servizio: 1100 svuotamenti ( %) VRP-Intro.41 Pianificazione dei viaggi Modello flessibile in grado di incorporare le più diverse condizioni operative: Flotte di veicoli eterogenei Depositi e discariche multiple Capacità dei veicoli (peso e/o volume) Finestre temporali per il servizio (orari di accesso, zone a traffico limitato, mercati ) Durata e bilanciamento dei viaggi VRP-Intro.42 21

22 Pianificazione dei viaggi (2) Profili di servizio diversificati: es. 2 v./sett. lun gio (3gg+4gg) o lun ven (4gg+3gg) Viaggi aggregati per comune o zona Compatibilità tra veicoli e punti o strade Velocità dipendente dal tipo di veicolo e strada Orizzonte di pianificazione di uno o più giorni Incertezza sulla domanda, sui tempi di viaggio VRP-Intro.43 Trasporto urbano PRCM Persone a ridotta capacità motoria: Carrozzella, accompagnatore, Pickup e Delivery, Ist. des. di serv. + penalità Flotta eterogenea: auto, taxi, pulmini, Compatibilità con i veicoli e max tempo a bordo Esempio: Bologna 1994, (~ 1500 trip/sett) Veicoli usati ( 57%, taxi da 108 a 42) Percorrenza 11% Qualità del servizio molto migliore VRP-Intro.44 22

Logistica o distribuzione

Logistica o distribuzione 6. I problemi di trasporto e distribuzione 1 Logistica o distribuzione La logistica è l attività di trasportare merci e/o servizi dai luoghi ( sorgenti ) dove tali merci o servizi sono disponibili, alle

Dettagli

Problemi complessi : come trovare una soluzione soddisfacente?

Problemi complessi : come trovare una soluzione soddisfacente? Informatica nel futuro, sfide e prospettive - evento scientifico per i 40 anni di ated Manno, 7 ottobre 2011 Problemi complessi : come trovare una soluzione soddisfacente? Marino Widmer Università di Friburgo

Dettagli

Gestione della produzione e della supply chain Logistica distributiva. Paolo Detti Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università di Siena

Gestione della produzione e della supply chain Logistica distributiva. Paolo Detti Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università di Siena Gestione della produzione e della supply chain Logistica distributiva Paolo Detti Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università di Siena Problemi di Distribuzione: Il problema del Vehicle Rou:ng

Dettagli

rassegna 16 n.20 novembre 2015 Optit Srl, Cesena (FC), www.optit.net

rassegna 16 n.20 novembre 2015 Optit Srl, Cesena (FC), www.optit.net Ottimizzazione primaria e secon Claudio Caremi 1, Fabio Lombardi 1, Mattia Manfroni 1, Tiziano Parriani 1, Lorenzo Ravaglia 1, Gessica Zarri 1, Daniele Vigo 1,2, Giorgia Volta 3, Fabrizio Salieri 3, Adriano

Dettagli

Per dimostrare i benefici della citylogistics in presenza di condizioni favorevoli per farla decollare, abbiamo deciso di costruire un modello di

Per dimostrare i benefici della citylogistics in presenza di condizioni favorevoli per farla decollare, abbiamo deciso di costruire un modello di Per dimostrare i benefici della citylogistics in presenza di condizioni favorevoli per farla decollare, abbiamo deciso di costruire un modello di simulazione con l aiuto della società Flexcon di Torino

Dettagli

ECOfinder LA SOLUZIONE SOFTWARE PER I SERVIZI DI IGIENE URBANA

ECOfinder LA SOLUZIONE SOFTWARE PER I SERVIZI DI IGIENE URBANA ECOfinder LA SOLUZIONE SOFTWARE PER I SERVIZI DI IGIENE URBANA TELLUS opera dal 1997 nel settore dei Sistemi Informativi Territoriali (Geographic Information Systems) attraverso la progettazione e lo sviluppo

Dettagli

Pianificazione e costi del trasporto. Strumenti per ottimizzarli.

Pianificazione e costi del trasporto. Strumenti per ottimizzarli. Ana Casado Pianificazione e costi del trasporto. Strumenti per ottimizzarli. Trento, 14 Dicembre 2010 12/03/2014 AGENDA Importanza del costo trasporto Chiavi per ridurre i costi trasporto Particolarità

Dettagli

Cosa mette a disposizione dell'utente

Cosa mette a disposizione dell'utente PATHfinder OTTIMIZZA ATTIVITA' E MEZZI AUMENTANDO L'EFFICACIA! PATHfinder L applicazione di ottimizzazione dei percorsi e scheduling delle consegne, semplice da utilizzare ed efficace nella riduzione dei

Dettagli

Management Sanitario. Modulo di Ricerca Operativa

Management Sanitario. Modulo di Ricerca Operativa Management Sanitario per il corso di Laurea Magistrale SCIENZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIONI SANITARIE Modulo di Ricerca Operativa Prof. Laura Palagi http://www.dis.uniroma1.it/ palagi Dipartimento di

Dettagli

Pre Mitel. Metodi di programmazione logistica 01/12/2010 1

Pre Mitel. Metodi di programmazione logistica 01/12/2010 1 Pre Mitel Metodi di programmazione logistica Giulio Gencarelli 01/12/2010 1 Programmazione Definizione delle azioni da realizzare sulla base delle risorse effettivamente disponibili; Quadro di sviluppo

Dettagli

Documento di sintesi del progetto pubblicato sul sito

Documento di sintesi del progetto pubblicato sul sito ZIGBEEfinder piattaforma per la connessione, raccolta e gestione delle informazioni provenienti da sensori e dispositivi elettronici diffusi sul territorio Documento di sintesi del progetto pubblicato

Dettagli

DISTANZE, TEMPI E COSTI. COME CALCOLARLI? MAP&GUIDE

DISTANZE, TEMPI E COSTI. COME CALCOLARLI? MAP&GUIDE MAP&GUIDE DISTANZE, TEMPI E COSTI. COME CALCOLARLI? Chi lavora nel mondo del trasporto merci deve tenere sempre sotto controllo chilometri, costi e tempi. PTV Map&Guide calcola il percorso ottimale in

Dettagli

Gestione dei flussi di traffico aereo

Gestione dei flussi di traffico aereo Gestione dei flussi di traffico aereo Daniele Vigo DEIS Università di Bologna 1 Trasporto aereo in Europa In tutto il mondo sono trasportate per via aerea merci per un valore di 1500 miliardi di dollari

Dettagli

Capitolo 3: Ottimizzazione Discreta. E. Amaldi DEIB, Politecnico di Milano

Capitolo 3: Ottimizzazione Discreta. E. Amaldi DEIB, Politecnico di Milano Capitolo 3: Ottimizzazione Discreta E. Amaldi DEIB, Politecnico di Milano 3.1 Modelli di PLI e PLMI Moltissimi problemi decisionali complessi possono essere formulati o approssimati come problemi di Programmazione

Dettagli

TNT e la sostenibilità ambientale. Paola Chiadò

TNT e la sostenibilità ambientale. Paola Chiadò TNT e la sostenibilità ambientale Paola Chiadò L infrastruttura & il Network Road Sistema Hub & Spoke 80 Filiali e 8 Hub Proximity Points 1,200 TNT Points 300 Lockerboxes 3 Customer Services Piacenza,

Dettagli

Estratto della presentazione dell ing. Roberto Faraguti, su: Strumenti e Processi di Ottimizzazione per la Logistica Distributiva

Estratto della presentazione dell ing. Roberto Faraguti, su: Strumenti e Processi di Ottimizzazione per la Logistica Distributiva Estratto della presentazione dell ing. Roberto Faraguti, su: Strumenti e Processi di Ottimizzazione per la Logistica Distributiva Il caso NUMBER 1 Con i miei più sentiti ringraziamenti all ing. Faraguti

Dettagli

Esempi di modelli di programmazione lineare (intera) 2014

Esempi di modelli di programmazione lineare (intera) 2014 Esempi di modelli di programmazione lineare (intera) 2014 1) Combinando risorse Una ditta produce due tipi di prodotto, A e B, combinando e lavorando opportunamente tre risorse, R, S e T. In dettaglio:

Dettagli

Sistema di Gestione dei Rifiuti per il Comune di Eboli SARIM VALUE UP

Sistema di Gestione dei Rifiuti per il Comune di Eboli SARIM VALUE UP Sistema di Gestione dei Rifiuti per il Comune di Eboli SARIM VALUE UP Eboli, 11 dicembre 2008 1 Agenda L Azienda Il Progetto di Ricerca La soluzione Descrizione del processo Architettura del servizio Funzionalità

Dettagli

ROUTEMATE Pianificazione Ottimale delle Spedizioni e dei Carichi. Nemsys Srl Copyright 2009 - Pagina 1

ROUTEMATE Pianificazione Ottimale delle Spedizioni e dei Carichi. Nemsys Srl Copyright 2009 - Pagina 1 ROUTEMATE Pianificazione Ottimale delle Spedizioni e dei Carichi Nemsys Srl Copyright 2009 - Pagina 1 FASI del PROCESSO Pianificazione Definizione dei Carichi Pianificazione dei Viaggi Esecuzione Carico

Dettagli

DEIS e II Facoltà di Ingegneria. daniele.vigo@unibo.it

DEIS e II Facoltà di Ingegneria. daniele.vigo@unibo.it Metodologie e strumenti ti per la pianificazione dei flussi di trasporto Daniele Vigo DEIS e II Facoltà di Ingegneria Università di Bologna daniele.vigo@unibo.it 2 Sommario Problemi di pianificazione dei

Dettagli

5T Tecnologie Telematiche per i Trasporti ed il Traffico a Torino

5T Tecnologie Telematiche per i Trasporti ed il Traffico a Torino 5T Tecnologie Telematiche per i Trasporti ed il Traffico a Torino Piero Boccardo Presidente Chi siamo 5T è una società a responsabilità limitata a totale partecipazione pubblica che progetta, realizza

Dettagli

RISOLUZIONE TRAMITE ALGORITMO EURISTICO DEL PROBLEMA DEL TRASPORTO DELLE PELLI FRESCHE DAI MACELLI ALLA CONCERIA

RISOLUZIONE TRAMITE ALGORITMO EURISTICO DEL PROBLEMA DEL TRASPORTO DELLE PELLI FRESCHE DAI MACELLI ALLA CONCERIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria Gestionale DIPARTIMENTO DI TECNICA E GESTIONE DEI SISTEMI INDUSTRIALI Tesi di Laurea Triennale RISOLUZIONE TRAMITE ALGORITMO EURISTICO DEL PROBLEMA

Dettagli

Capitolo 5: Ottimizzazione Discreta. E. Amaldi DEI, Politecnico di Milano

Capitolo 5: Ottimizzazione Discreta. E. Amaldi DEI, Politecnico di Milano Capitolo 5: Ottimizzazione Discreta E. Amaldi DEI, Politecnico di Milano 5.1 Modelli di PLI, formulazioni equivalenti ed ideali Il modello matematico di un problema di Ottimizzazione Discreta è molto spesso

Dettagli

HOWMOVE HOME-WORK MOBILITY EVALUATION TOOL SUITE

HOWMOVE HOME-WORK MOBILITY EVALUATION TOOL SUITE STRUMENTI SOFTWARE PER LA VALUTAZIONE DEGLI IMPATTI ENERGETICO- AMBIENTALI ED ECONOMICI DEGLI SPOSTAMENTI CASA-LAVORO HOWMOVE HOME-WORK MOBILITY EVALUATION TOOL SUITE IL CASO STUDIO DEL CENTRO ENEA CASACCIA

Dettagli

Progetto di Reti di Telecomunicazione Modelli in Programmazione Lineare Problemi di flusso

Progetto di Reti di Telecomunicazione Modelli in Programmazione Lineare Problemi di flusso Progetto di Reti di Telecomunicazione Modelli in Programmazione Lineare Problemi di flusso Flusso di costo minimo È dato un grafo direzionato G = (N, A). Ad ogni arco (i, j) A è associato il costo c ij

Dettagli

La mobilità sostenibile: le soluzioni per diminuire gli impatti energetici ed ambientali generati dai trasporti.

La mobilità sostenibile: le soluzioni per diminuire gli impatti energetici ed ambientali generati dai trasporti. La mobilità sostenibile: le soluzioni per diminuire gli impatti energetici ed ambientali generati dai trasporti. Gabriella Messina Servizio Mobilità sostenibile Roma, 14 maggio 2015 Consumi del settore

Dettagli

PRA PLANIMETRIA DEL TERRITORIO

PRA PLANIMETRIA DEL TERRITORIO PRA PLANIMETRIA DEL TERRITORIO Scalo Smistamento Retroporto Casello Alessandria sud A27 Genova - Gravellona Toce Strada di collegamento con la tangenziale 1 PRA STRADA DI COLLEGAMENTO CON LA TANGENZIALE

Dettagli

Caratteristiche Applicabilità. Piattaforma Logistica

Caratteristiche Applicabilità. Piattaforma Logistica Caratteristiche Applicabilità Piattaforma Logistica Versione 2.0-2011 Azioni semplici o strutturate Risorse umane e materiali Tempi e Luoghi La Piattaforma WOLT è una soluzione progettata per rispondere

Dettagli

JDI.WEBSERVICES.VRP - Ottimizzazione movimentazione merce

JDI.WEBSERVICES.VRP - Ottimizzazione movimentazione merce 1 JDI.WEBSERVICES.VRP - Ottimizzazione movimentazione merce Uno degli aspetti più importanti per le aziende di trasporti spedizioni logistica è quello di ottimizzare al meglio le risorse disponibili. Questa

Dettagli

Il Caricabatterie MAX CHARGE

Il Caricabatterie MAX CHARGE Sede di Bologna Via Aldo Moro, 22 21 ottobre 2015 Il Caricabatterie MAX CHARGE Presentazione di Alessandro Scardovi Le auto elettriche Da circa 20 anni si parla di auto a trazione elettrica e molti prototipi

Dettagli

Iniziative Italiane sui Sistemi Intelligenti di Trasporto. Olga Landolfi TTS Italia

Iniziative Italiane sui Sistemi Intelligenti di Trasporto. Olga Landolfi TTS Italia Iniziative Italiane sui Sistemi Intelligenti di Trasporto Olga Landolfi TTS Italia I Trasporti in Italia Dati Nazionali 2004 (CNT 2004) Traffico passeggeri interno: 947.205 milioni di passeggeri km all

Dettagli

Roma servizi per la mobilità Progetto I-BUS

Roma servizi per la mobilità Progetto I-BUS Roma servizi per la mobilità Progetto I-BUS Progetto I-Bus Telecontrollo Bus Turistici e pagamento elettronico dei permessi Sintesi Roma Servizi per la mobilità ha messo a punto un sistema di controllo

Dettagli

Waste Management Ottimizzazione del flusso del rifiuto

Waste Management Ottimizzazione del flusso del rifiuto Milano - IBM Forum 8 luglio 2010 Waste Management Ottimizzazione del flusso del rifiuto Adriano Guarnieri HerAmbiente Daniele Vigo DEIS - Università di Bologna ed Optit srl Agenda Presentazione del Modello

Dettagli

Il servizio automobilistico di Actv

Il servizio automobilistico di Actv PROBLEMATICHE DI ESERCIZIO CONNESSE ALL INTRODUZIONE DEL TRAM SU GOMMA Elio Zaggia - Direttore Settore Automobilistico - Actv Il servizio automobilistico di Actv Produzione: 32.400.000 km / anno Parco

Dettagli

Strumenti di pianificazione e. teleriscaldamento urbano

Strumenti di pianificazione e. teleriscaldamento urbano Strumenti di pianificazione e gestione ottima delle reti di teleriscaldamento urbano Daniele Vigo Università di Bologna Dip. di Elettronica, Informatica e Sistemistica daniele.vigo@unibo.it Sommario Introduzione

Dettagli

Il Centro di controllo del traffico. Fabio Cartolano Comune di Bologna

Il Centro di controllo del traffico. Fabio Cartolano Comune di Bologna Il Centro di controllo del traffico di Bologna Fabio Cartolano Comune di Bologna Veicoli equipaggiati con GPS/GPRS Centro di controllo flotta autobus Telecamere ITS a Bologna Insieme di strumenti per la

Dettagli

Pacchetto Mobilità Sostenibile Offerta Business. Parma, Gennaio 2015

Pacchetto Mobilità Sostenibile Offerta Business. Parma, Gennaio 2015 Pacchetto Mobilità Sostenibile Offerta Business Parma, Gennaio 2015 COSA È IL CAR SHARING Permette di avere a disposizione un auto solo quando se ne ha un effettivo bisogno, senza sostenere i costi di

Dettagli

Ricerca Operativa A.A. 2008/2009

Ricerca Operativa A.A. 2008/2009 Ricerca Operativa A.A. 08/09 2. Modelli di Programmazione Lineare Modelli di programmazione lineare Il metodo grafico è basato su linearità della funzione obiettivo linearità dei vincoli Sotto queste ipotesi

Dettagli

LA SOLUZIONE INNOVATIVA PER GESTIRE LA TUA FLOTTA E PER ORGANIZZARE I TUOI SERVIZI

LA SOLUZIONE INNOVATIVA PER GESTIRE LA TUA FLOTTA E PER ORGANIZZARE I TUOI SERVIZI Sage Sistemi Srl Treviglio (BG) 24047 Via Caravaggio, 47 Tel. 0363 302828 Fax. 0363 305763 e-mail sage@sagesistemi.it portale web LA SOLUZIONE INNOVATIVA PER GESTIRE LA TUA FLOTTA E PER ORGANIZZARE I TUOI

Dettagli

1. Considerazioni preliminari

1. Considerazioni preliminari 1. Considerazioni preliminari Uno dei principali aspetti decisionali della gestione logistica è decidere dove localizzare nuove facility, come impianti, magazzini, rivenditori. Ad esempio, consideriamo

Dettagli

Seconda Prova di Ricerca Operativa. Cognome Nome Numero Matricola A 1/12 A 2/12

Seconda Prova di Ricerca Operativa. Cognome Nome Numero Matricola A 1/12 A 2/12 A / A / Seconda Prova di Ricerca Operativa Cognome Nome Numero Matricola Nota: LA RISOLUZIONE CORRETTA DEGLI ESERCIZI CONTRADDISTINTI DA UN ASTERISCO È CONDIZIONE NECESSARIA PER IL RAGGIUNGIMENTO DELLA

Dettagli

Contenuto e scopo presentazione. Vehicle Scheduling. Motivazioni VSP

Contenuto e scopo presentazione. Vehicle Scheduling. Motivazioni VSP Contenuto e scopo presentazione Vehicle Scheduling 08/03/2005 18.00 Contenuto vengono introdotti modelli e metodi per problemi di Vehicle Scheduling Problem (VSP) Scopo fornire strumenti di supporto alle

Dettagli

MOTIS MOTIS. Sistema integrato per la pianificazione, il controllo e la gestione della produzione

MOTIS MOTIS. Sistema integrato per la pianificazione, il controllo e la gestione della produzione MOTIS MOTIS Sistema integrato per la pianificazione, il controllo e la gestione della produzione MOTIS COMMERCIALE AMMINISTRAZIONE PERSONALE - ACQUISTI PROGETTAZIONE DIREZIONE MAGAZZINO MATERIA PRIMA INGRESSO

Dettagli

Sintesi. 1. Introduzione. 2. Problemi principali delle consegne delle merci. 3. Politiche e strutture. i. Metodi di consegna

Sintesi. 1. Introduzione. 2. Problemi principali delle consegne delle merci. 3. Politiche e strutture. i. Metodi di consegna Overview on facilities, policies and strategies for better freight delivery in urban areas Elvezia M. Cepolina Alessandro Farina Marino Lupi Università di Pisa Cenni sulla logistica urbana 1. Introduzione

Dettagli

Il gestionale completo e modulare per l azienda di trasporto

Il gestionale completo e modulare per l azienda di trasporto Gestione Spedizioni Il gestionale completo e modulare per l azienda di trasporto GESPE E LA SOLUZIONE IDEALE PER AZIENDE DI TRASPORTO CHE OFFRONO SERVIZI DI: CORRIERE ESPRESSO, COLLETTAME, COMPLETO, GROUPAGE,

Dettagli

Modelli di Programmazione Lineare Intera

Modelli di Programmazione Lineare Intera 8 Modelli di Programmazione Lineare Intera 8.1 MODELLI DI PROGRAMMAZIONE LINEARE INTERA Esercizio 8.1.1 Una compagnia petrolifera dispone di 5 pozzi (P1, P2, P3, P4, P5) dai quali può estrarre petrolio.

Dettagli

Scopo intervento. Integrazione scorte e distribuzione. Indice. Motivazioni

Scopo intervento. Integrazione scorte e distribuzione. Indice. Motivazioni Scopo intervento Integrazione scorte e distribuzione Modelli a domanda costante Presentare modelli e metodi utili per problemi di logistica distributiva Indicare limiti degli stessi e come scegliere tra

Dettagli

Capitolo XIV. La gestione della produzione

Capitolo XIV. La gestione della produzione Capitolo XIV La gestione della produzione La funzione di produzione Approvvigionamenti La funzione di produzione riguarda il processo di trasformazione dei beni, ossia l insieme l di operazioni mediante

Dettagli

INTRODUZIONE ALL ANALISI DEI SISTEMI DI TRASPORTI

INTRODUZIONE ALL ANALISI DEI SISTEMI DI TRASPORTI INTRODUZIONE ALL ANALISI DEI SISTEMI DI TRASPORTI - Lezione 1 - Prof. Domenico Gattuso domenico.gattuso@unirc.it 0965/875218 Domenico Gattuso 1 CONTENUTI Nomenclatura di base Processo di Pianificazione

Dettagli

SATfinder. Il sistema intelligente per la localizzazione di persone e mezzi

SATfinder. Il sistema intelligente per la localizzazione di persone e mezzi SATfinder Il sistema intelligente per la localizzazione di persone e mezzi SATfinder è la soluzione di Tellus per le aziende che vogliono conoscere in tempo reale la posizione di persone e mezzi, consuntivare

Dettagli

PIANIFICAZIONE AUTOMATICA DEGLI INTERVENTI DI ASSISTENZA TECNICA. 2 Dicembre 2010

PIANIFICAZIONE AUTOMATICA DEGLI INTERVENTI DI ASSISTENZA TECNICA. 2 Dicembre 2010 DI ASSISTENZA TECNICA 2 Dicembre 2010 La Pianificazione come strumento di ottimizzazione delle attività di assistenza tecnica Origine dell idea progettuale... deriva dall interesse, manifestato dai Clienti

Dettagli

Il progetto Opti-LOG. Federico Lia Chiara Bresciani Alberto Colorni. Un sistema di ottimizzazione e monitoraggio della logistica last-mile

Il progetto Opti-LOG. Federico Lia Chiara Bresciani Alberto Colorni. Un sistema di ottimizzazione e monitoraggio della logistica last-mile Un sistema di ottimizzazione e monitoraggio della logistica last-mile Il progetto Opti-LOG Info day Pro-e-bke Genova 13/4/2015 Federico Lia Chiara Bresciani Alberto Colorni 2 Il progetto Opti-LOG Bando

Dettagli

mese 1 2 3 4 5 richiesta 6000 7000 8000 9500 11000

mese 1 2 3 4 5 richiesta 6000 7000 8000 9500 11000 1.7 Servizi informatici. Un negozio di servizi informatici stima la richiesta di ore di manutenzione/consulenza per i prossimi cinque mesi: mese 1 2 3 4 5 richiesta 6000 7000 8000 9500 11000 All inizio

Dettagli

Misure di Logistica Urbana

Misure di Logistica Urbana Corso di LOGISTICA TERRITORIALE http://didattica.uniroma2.it marzo 2013 DOCENTE prof. ing. Agostino Nuzzolo Misure di Logistica Urbana Misure di logistica urbana Strategie Riduzione del numero di veicoli

Dettagli

TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL

TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL TECNICO PER LA LOGISTICA INDUSTRIALE Corso IRECOOP/IAL Il trasporto: normativa e caratteristiche mezzi Introduzione 1 IL PUNTO DI PARTENZA MICROLOGISTICA: tutto ciò che concettualmente è (o avviene o viene

Dettagli

3 CENNI DI TEORIA DELLA COMPLESSITA COMPUTAZIONALE. E. Amaldi Fondamenti di R.O. Politecnico di Milano 1

3 CENNI DI TEORIA DELLA COMPLESSITA COMPUTAZIONALE. E. Amaldi Fondamenti di R.O. Politecnico di Milano 1 3 CENNI DI TEORIA DELLA COMPLESSITA COMPUTAZIONALE E. Amaldi Fondamenti di R.O. Politecnico di Milano 1 Scopo: Stimare l onere computazionale per risolvere problemi di ottimizzazione e di altra natura

Dettagli

Fare clic per modificare lo stile del titolo

Fare clic per modificare lo stile del titolo DALLA SMART MOBILITY ALLA MOBILITY ALLA SMART CITY SMART CITY MODELLO EUROPEO LA SMART GRID NELLA VISIONE ATB Interoperabilità ed Interconnessione diffusa TRAMBUS: CENTRALIZZAZIONE SEMAFORICA In ambito

Dettagli

AdmiRail. Future of Humane Machine Interface. Piattaforma IT a supporto della gestione operativa per l ottimizzazione della circolazione ferroviaria

AdmiRail. Future of Humane Machine Interface. Piattaforma IT a supporto della gestione operativa per l ottimizzazione della circolazione ferroviaria Future of Humane Machine Interface Piattaforma IT a supporto della gestione operativa per l ottimizzazione della circolazione ferroviaria AdmiRail AdmiRail : La sfida di partenza Il progetto AdmiRail nasce

Dettagli

ESEMPIO P.L. : PIANIFICAZIONE DI INVESTIMENTI

ESEMPIO P.L. : PIANIFICAZIONE DI INVESTIMENTI ESEMPIO P.L. : PIANIFICAZIONE DI INVESTIMENTI PROBLEMA: un azienda deve scegliere fra due possibili investimenti al fine di massimizzare il profitto netto nel rispetto delle condizioni interne e di mercato

Dettagli

L ESPERIENZA ELETTRICA DI REGGIO EMILIA: UN MODELLO DI MOBILITÁ SOSTENIBILE

L ESPERIENZA ELETTRICA DI REGGIO EMILIA: UN MODELLO DI MOBILITÁ SOSTENIBILE L ESPERIENZA ELETTRICA DI REGGIO EMILIA: UN MODELLO DI MILANO, 23 Maggio 2012 PAOLO GANDOLFI ASSESSORE MOBILITA e INFRASTRUTTURE COMUNE DI REGGIO EMILIA IL CONTESTO TERRITORIALE CITTA di REGGIO EMILIA

Dettagli

Incontro sul tema del Mobility Manager

Incontro sul tema del Mobility Manager Incontro sul tema del Mobility Manager prof. ing. Bruno DALLA CHIARA POLITECNICO DI TORINO, Dip. DIATI- Trasporti docente del s.s.d. Trasporti («Sistemi di Trasporto») Catania, 22 giugno, 9:30 presso il

Dettagli

La piattaforma I-BUS Autostrade//Tech. Torino 16/11/2011

La piattaforma I-BUS Autostrade//Tech. Torino 16/11/2011 La piattaforma I-BUS Autostrade//Tech Torino 16/11/2011 Agenda Presentazione Autostrade // Tech Autostrade // Tech: Il ruolo nella mobilità I Bus turistici e la mobilità urbana Prospettive a livello nazionale

Dettagli

Ricerca operativa. prof. Mario Sandri mario.sandri@gmail.it

Ricerca operativa. prof. Mario Sandri mario.sandri@gmail.it Ricerca operativa prof. Mario Sandri mario.sandri@gmail.it Ricerca operativa La ricerca operativa (nota anche come teoria delle decisioni, scienza della gestione o, in inglese, operations research ("Operational

Dettagli

LOCALIZZAZIONE E COORDINAMENTO DEI PADRONCINI

LOCALIZZAZIONE E COORDINAMENTO DEI PADRONCINI LOCALIZZAZIONE E COORDINAMENTO DEI PADRONCINI Esigenza Numerose aziende che operano nel settore della logistica e dei trasporti in conto terzi, nonché le aziende di produzione, che hanno la necessità di

Dettagli

In particolare, il modello sviluppato e calibrato consente di simulare il sistema viario territoriale ed il relativo traffico.

In particolare, il modello sviluppato e calibrato consente di simulare il sistema viario territoriale ed il relativo traffico. Provincia di Cremona - U.T.P. Sett. IX PARTE A 3. MODELLO DI SIMULAZIONE 3.1 Generalità Il modello di simulazione del traffico è un importante strumento per la pianificazione, che consente essenzialmente

Dettagli

Relazione sullo Stato dell Ambiente della Regione Emilia-Romagna

Relazione sullo Stato dell Ambiente della Regione Emilia-Romagna Trasporti Infrastrutture e logistica La mobilità rappresenta un settore particolarmente rilevante per lo sviluppo sostenibile. Lo sviluppo sostenibile richiede sempre di più la partecipazione e la corresponsabilizzazione

Dettagli

Dipartimento di Economia dell Università degli Studi di Parma Il magazzino

Dipartimento di Economia dell Università degli Studi di Parma Il magazzino dell Università degli Studi di Parma Il magazzino Gestione del magazzino La gestione operativa di un magazzino è strettamente legata al tipo di impianto ed alla sua organizzazione. Le principali attività

Dettagli

Modelli di Ottimizzazione

Modelli di Ottimizzazione Capitolo 2 Modelli di Ottimizzazione 2.1 Introduzione In questo capitolo ci occuperemo più nel dettaglio di quei particolari modelli matematici noti come Modelli di Ottimizzazione che rivestono un ruolo

Dettagli

Planning Manager. l intelligenza geografica al servizio della pianificazione dei giri visita un prodotto GEOKEYS SERVICES

Planning Manager. l intelligenza geografica al servizio della pianificazione dei giri visita un prodotto GEOKEYS SERVICES l intelligenza geografica al servizio della pianificazione dei giri visita un prodotto GEOKEYS SERVICES 1 Lo strumento per la pianificazione delle visite/consegne Planning Manager si integra con gli altri

Dettagli

Ricerca Operativa e Logistica Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentili. Introduzione

Ricerca Operativa e Logistica Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentili. Introduzione Ricerca Operativa e Logistica Dott. F.Carrabs e Dott.ssa M.Gentili Introduzione La Ricerca Operativa La Ricerca Operativa è una disciplina relativamente recente. Il termine Ricerca Operativa è stato coniato

Dettagli

Strumenti ICT per una gestione efficiente dei sistemi di raccolta e trattamento dei rifiuti solidi urbani

Strumenti ICT per una gestione efficiente dei sistemi di raccolta e trattamento dei rifiuti solidi urbani Strumenti ICT per una gestione efficiente dei sistemi di raccolta e trattamento dei rifiuti solidi urbani Prof. ing. Gianpaolo Ghiani1 Università del Salento & Itaca srl ICT e Igiene Ambientale Igiene

Dettagli

Corso di formazione per la figura di tecnico per la gestione della mobilità urbana h 200

Corso di formazione per la figura di tecnico per la gestione della mobilità urbana h 200 Ente/Agenzia di Formazione (Indirizzo, Telefono, Fax, E.Mail, Sito Web, Referente del Seminario / Corso). Titolo del Corso e Durata (in ore). ATON SRL Via Spagna, 50 87036 Rende (CS) tel. e fax 0984/447095

Dettagli

online La situazione operativa. In ambito aziendale i processi decisionali richiedono assunzioni di responsabilità a vari LABORATORIO 1

online La situazione operativa. In ambito aziendale i processi decisionali richiedono assunzioni di responsabilità a vari LABORATORIO 1 LABORATORIO 1 Scelta tra preventivi per l acquisto di un impianto di Luca CAGLIERO Materie: Informatica, Matematica, Economia aziendale (Triennio IT) L attività da svolgere in laboratorio, di carattere

Dettagli

ISTITUTO TECNICO ECONOMIC0 DE FAZIO

ISTITUTO TECNICO ECONOMIC0 DE FAZIO ISTITUTO TECNICO ECONOMIC0 DE FAZIO UNITA DI APPRENDIMENTO CLASSI3 E AFM, SIA ANNO SCOLASTICO 2012-2013 MATERIE PRODOTTO FINALE Lo studente dovrà essere in grado di realizzare un idea imprenditoriale,

Dettagli

Le tecnologie ITS per la riduzione dell inquinamento da traffico

Le tecnologie ITS per la riduzione dell inquinamento da traffico XVII CONVEGNO TECNICO ACI LA STRADA PER KYOTO Roma, 16-17 febbraio 2006 SESSIONE C Le strategie di intervento: gli attori del successo Le tecnologie ITS per la riduzione dell inquinamento da traffico Ing.

Dettagli

Modelli di programmazione lineare. Il metodo grafico è basato su linearità della funzione obiettivo linearità dei vincoli

Modelli di programmazione lineare. Il metodo grafico è basato su linearità della funzione obiettivo linearità dei vincoli Ricerca Operativa 2. Modelli di Programmazione Lineare Modelli di programmazione lineare Il metodo grafico è basato su linearità della funzione obiettivo linearità dei vincoli Sotto queste ipotesi (come

Dettagli

LE ESIGENZE. Progettazione e ottimizzazione dei servizi Monitoraggio attività di servizi e operatori

LE ESIGENZE. Progettazione e ottimizzazione dei servizi Monitoraggio attività di servizi e operatori ECOfinder LA SOLUZIONE SOFTWARE PER L IGIENE AMBIENTALE L'Azienda Nata nel 1997, TELLUS opera nel settore dei Sistemi Informativi Territoriali Geographic Information Systems (GIS) attraverso la progettazione

Dettagli

Carta dei Servizi VENETO. Padova Servizio extraurbano rovigo Servizio extraurbano rovigo Servizio urbano VERSIONE INTEGRALE ESTRATTO

Carta dei Servizi VENETO. Padova Servizio extraurbano rovigo Servizio extraurbano rovigo Servizio urbano VERSIONE INTEGRALE ESTRATTO VENETO Padova Servizio extraurbano rovigo Servizio extraurbano rovigo Servizio urbano VERSIONE INTEGRALE ESTRATTO Servizio Extraurbano di Padova DATI Km percorsi 13.141.764 Autobus 268 Età media del parco

Dettagli

«VALUTAZIONE DELL EFFICACIA DI UN PANNELLO A MESSAGGIO VARIABILE LOCALIZZATO NELLA PIANA DI LUCCA»

«VALUTAZIONE DELL EFFICACIA DI UN PANNELLO A MESSAGGIO VARIABILE LOCALIZZATO NELLA PIANA DI LUCCA» «VALUTAZIONE DELL EFFICACIA DI UN PANNELLO A MESSAGGIO VARIABILE LOCALIZZATO NELLA PIANA DI LUCCA» SISTEMI DI INFORMAZIONE I sistemi di informazione sono apparati costituiti da strumentazione connessa

Dettagli

Problemi di localizzazione impianti

Problemi di localizzazione impianti Problemi di localizzazione impianti Laura Galli Dipartimento di Informatica Largo B. Pontecorvo 3, 56127 Pisa laura.galli@unipi.it http://www.di.unipi.it/~galli 2 Dicembre 2014 Ricerca Operativa 2 Laurea

Dettagli

LA LOGISTICA DISTRIBUTIVA DEL GRUPPO AZ

LA LOGISTICA DISTRIBUTIVA DEL GRUPPO AZ LA LOGISTICA DISTRIBUTIVA DEL GRUPPO AZ Roma 8 novembre 2012 SOMMARIO Storia del Gruppo AZ SpA I Punti Vendita AZ SpA I Ce.dis. AZ SpA Attività gestite in RF Il controllo dei KPI logistici Rilevazione

Dettagli

Contenuto e scopo presentazione. Crew Scheduling e Crew Rostering. Gestione del personale. Motivazioni

Contenuto e scopo presentazione. Crew Scheduling e Crew Rostering. Gestione del personale. Motivazioni Contenuto e scopo presentazione Crew Scheduling e Crew Rostering Contenuto vengono introdotti modelli e metodi per problemi di turnazione del personale Raffaele Pesenti 07/02/2002 14.41 Scopo fornire strumenti

Dettagli

FLEET MANAGEMENT / GESTIONE FLOTTE

FLEET MANAGEMENT / GESTIONE FLOTTE FLEET MANAGEMENT / GESTIONE FLOTTE Il sistema proposto consente di erogare un insieme di servizi di logistica basati sulla capacità di stabilire comunicazioni bidirezionali tra una Centrale Operativa ed

Dettagli

SISTEMA DI TELECONTROLLO PER LA GESTIONE DELLA FLOTTA

SISTEMA DI TELECONTROLLO PER LA GESTIONE DELLA FLOTTA SISTEMA DI TELECONTROLLO PER LA GESTIONE DELLA FLOTTA INTRODUZIONE Al fine di migliorare il servizio di trasporto pubblico è necessario dotarsi di sistemi tecnologici avanzati di supporto alla gestione

Dettagli

Algoritmi e Strutture Dati (Mod. B) Introduzione

Algoritmi e Strutture Dati (Mod. B) Introduzione Algoritmi e Strutture Dati (Mod. B) Introduzione Modulo B Orari Lunedì ore 11-13 aula A6 Mercoledì ore 14-16 aula A6 Ricevimento Martedì ore 14-16 Ufficio 2M13 Dip. Fisica (2 piano edificio M) Laboratori

Dettagli

Modelli di Programmazione Lineare e Programmazione Lineare Intera

Modelli di Programmazione Lineare e Programmazione Lineare Intera Modelli di Programmazione Lineare e Programmazione Lineare Intera 1 Azienda Dolciaria Un azienda di cioccolatini deve pianificare la produzione per i prossimi m mesi. In ogni mese l azienda ha a disposizione

Dettagli

GEOBusiness Geoma Geom rketing rketing e Geolo calizz lizz zione: qua qu ndo l ndo l a cartogr rtogr fi a a fi digit digit le

GEOBusiness Geoma Geom rketing rketing e Geolo calizz lizz zione: qua qu ndo l ndo l a cartogr rtogr fi a a fi digit digit le Geomarketing e Geolocalizzazione: quando la cartografia digitale entra in Azienda L AZIENDA 13 anni di esperienza al servizio delle Aziende Private e Pubbliche Nata nel 1997, TELLUS opera nel settore dei

Dettagli

L ESPERIENZA ELETTRICA DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA

L ESPERIENZA ELETTRICA DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA L ESPERIENZA ELETTRICA DEL COMUNE DI REGGIO EMILIA un modello di mobilità sostenibile arch. Alessandro Meggiato Dirigente del Servizio Politiche per la Mobilità Comune di Reggio Emilia IL CONTESTO abitanti

Dettagli

ALLEGATO 3 SETTORE: LOGISTICA E TRASPORTI AREE PROFESSIONALI: LOGISTICA INDUSTRIALE E DI SERVIZIO, DEL TRASPORTO E SPEDIZIONE

ALLEGATO 3 SETTORE: LOGISTICA E TRASPORTI AREE PROFESSIONALI: LOGISTICA INDUSTRIALE E DI SERVIZIO, DEL TRASPORTO E SPEDIZIONE ALLEGATO 3 SETTORE: LOGISTICA E TRASPORTI AREE PROFESSIONALI: LOGISTICA INDUSTRIALE E DI SERVIZIO, DEL TRASPORTO E SPEDIZIONE 1 AREA PROFESSIONALE LOGISTICA INDUSTRIALE E DI SERVIZIO, DEL TRASPORTO E SPEDIZIONE

Dettagli

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti DIPARTIMENTO PER IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI 1. Introduzione I PIANI URBANI DELLA MOBILITA (PUM) Linee

Dettagli

migliora la tua flotta con un click

migliora la tua flotta con un click N migliora la tua flotta con un click FACILE ECONOMICO COMPLETO localizzazione in tempo reale storico dei percorsi sicurezza da furti riduzione sprechi gestione flotte reportistica avanzata gestione allarmi

Dettagli

Sistema di video conteggio automatico per la rilevazione dei flussi di persone e veicoli. un sistema by 1. 2. 3. Veicoli. Visitatori.

Sistema di video conteggio automatico per la rilevazione dei flussi di persone e veicoli. un sistema by 1. 2. 3. Veicoli. Visitatori. Sistema di video conteggio automatico per la rilevazione dei flussi di persone e veicoli un sistema by 1. 2. 3. Veicoli Visitatori Passeggeri AViCS Artificial Vision Counting System Il sistema di conteggio

Dettagli

METODI MATEMATICI PER LE DECISIONI ECONOMICHE E AZIENDALI 12 CANDIDATO.. VOTO

METODI MATEMATICI PER LE DECISIONI ECONOMICHE E AZIENDALI 12 CANDIDATO.. VOTO METODI MATEMATICI PER LE DECISIONI ECONOMICHE E AZIENDALI 12 1) In un problema multiattributo i pesi assegnati ai vari obiettivi ed i risultati che essi assumono in corrispondenza alle varie alternative

Dettagli

TECNICHE DI SIMULAZIONE

TECNICHE DI SIMULAZIONE TECNICHE DI SIMULAZIONE INTRODUZIONE Francesca Mazzia Dipartimento di Matematica Università di Bari a.a. 2004/2005 TECNICHE DI SIMULAZIONE p. 1 Introduzione alla simulazione Una simulazione è l imitazione

Dettagli

Un algoritmo di ottimizzazione per un sistema Dial-a-Ride

Un algoritmo di ottimizzazione per un sistema Dial-a-Ride UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali Dipartimento di Tecnologie dell Informazione Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie dell Informazione Un algoritmo di

Dettagli

Geomarketing: nuove soluzioni alle problematiche aziendali

Geomarketing: nuove soluzioni alle problematiche aziendali Geomarketing: nuove soluzioni alle problematiche aziendali Agenda del corso Introduzione al geomarketing Definizione di geomarketing Ambiti di applicazione Il GMKTG nelle strategie aziendali, esempi di

Dettagli

PROGRESS: UN CODICE PER IL CALCOLO DELLE EMISSIONI DA VEICOLI STRADALI IN AMBITO URBANO

PROGRESS: UN CODICE PER IL CALCOLO DELLE EMISSIONI DA VEICOLI STRADALI IN AMBITO URBANO VIII Incontro EXPERT PANEL EMISSIONI DA TRASPORTO STRADALE Roma, 5 novembre 2003 PROGRESS: UN CODICE PER IL CALCOLO DELLE EMISSIONI DA VEICOLI STRADALI IN AMBITO URBANO Massimo Capobianco, Giorgio Zamboni

Dettagli

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01_00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma. Ing. Maria Pia Valentini

Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01_00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma. Ing. Maria Pia Valentini Industria 2015 Bando Mobilità Sostenibile Progetto MS01_00027 SIFEG - Sistema Integrato trasporto merci FErro-Gomma Ing. Maria Pia Valentini IL Laboratorio di Robotica dell ENEA, con sede nel Centro Casaccia

Dettagli

LA RICERCA OPERATIVA

LA RICERCA OPERATIVA LA RICERCA OPERATIVA Il termine Ricerca Operativa, dall inglese Operations Research, letteralmente ricerca delle operazioni, fu coniato per esprimere il significato di determinazione delle attività da

Dettagli

Meno traffico meno inquinamento: le scommesse dell ultimo miglio Letizia Rigato Polo Inoltra Interporto D Abruzzo 28 novembre 2014

Meno traffico meno inquinamento: le scommesse dell ultimo miglio Letizia Rigato Polo Inoltra Interporto D Abruzzo 28 novembre 2014 Esperienze di citylogistics in Italia Il modello Cityporto Meno traffico meno inquinamento: le scommesse dell ultimo miglio Letizia Rigato Polo Inoltra Interporto D Abruzzo 28 novembre 2014 Obiettivo generale

Dettagli