MATERIALI E PROGRAMMA PER ESAMI SETTEMBRE ALLIEVI CON GIUDIZIO SOSPESO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MATERIALI E PROGRAMMA PER ESAMI SETTEMBRE ALLIEVI CON GIUDIZIO SOSPESO"

Transcript

1 CLASSE IV B CAT MATERIALI E PROGRAMMA PER ESAMI SETTEMBRE ALLIEVI CON GIUDIZIO SOSPESO A.S. 2013/2014 Insegnante : prof. SGANDURRA Emanuele A) PROGRAMMA SVOLTO DI ESTIMO ED ECONOMIA Il trasporto dei capitali nel tempo Interesse semplice Rendite frazionate ( = rate infrannuali ) Interesse composto discontinuo annuo Interesse convertibile Annualità Mutui ( a rate costanti ) Periodicità La capitalizzazione dei redditi MATEMATICA FINANZIARIA Significato del trasporto dei capitali -Interesse e saggio di interesse Anticipazione e posticipazione Montante - Interesse semplice ed interesse composto e loro caratteristiche Posticipazione ed anticipazione di capitali con l interesse semplice Calcolo dell interesse - Formule inverse : ricerca di saggio, tempo, capitale Definizione e caratteristiche Formula delle rendite frazionate ( generale e pratica ) e suo utilizzo Posticipazione ed anticipazione di capitali Elementi sulle formule inverse ( ricerca di capitale, saggio e tempo ) Il trasporto dei capitali nel tempo in regime di interesse convertibile e formule relative Definizione, caratteristiche e classificazione delle annualità Problemi relativi alle annualità limitate : accumulazione finale, iniziale ed in un momento qualsiasi formula di reintegrazione e suoi utilizzi Formula di ammortamento Annualità illimitate ed accumulazione iniziale delle stesse Calcolo del valore della rata Il debito residuo di un mutuo e sue modalità di calcolo Definizione, caratteristiche e classificazione delle periodicità Problemi relativi alle periodicità limitate : la accumulazione finale ed in un momento qualsiasi Periodicità illimitate ed accumulazione iniziale delle stesse Significato di capitalizzazione e sua importanza in campo estimativo la capitalizzazione per beni che forniscono un reddito annuo costante illimitato e calcoli relativi - individuazione del reddito da capitalizzare - formula di capitalizzazione. La capitalizzazione per beni che forniscono un reddito periodico costante illimitato - La determinazione del valore del suolo di un arboreto mediante capitaliz zazione - Il calcolo del valore di un arboreto con il metodo dei redditi futuri ed il metodo dei redditi passatie calcoli relativi) saggio di interesse e saggio di capitalizzazione

2 Per tutte le tematiche elencate sopra anche aspetti applicativi risoluzione pratica di problemi ed esercizi : esercizi di trasporto valori singoli e non ( rate, annualità, periodicità ) nel tempo, accumulazione serie di valori ad un certo momento, esercizi di calcolo valore rata e debito residuo di un mutuo, di calcolo valore medio annuo / rata annua mediante formule di reintegrazione e ammortamento, di calcolo valore mercato bene mediante procedimento di capitalizzazione La metodologia generale di stima Aspetti economici La similitudine tra beni I procedimenti di stima ESTIMO GENERALE -Gli elementi conoscitivi di partenza necessari per poter iniziare una stima Il metodo di stima ed il confronto tra beni Il principio dell ordinarietà e sue applicazioni - comodi e scomodi - aggiunte e detrazioni al valore ordinario il valore ordinario ed attuale di un bene I diversi aspetti economici dei beni e loro analisi criteri per stabilire la similitudine tra i beni Caratteristiche intrinseche ed estrinseche dei beni e loro importanza nel definire la similitudine tra beni Concetti estimativi di zona omogenea di mercato e di valore recente Procedimenti sintetici ed analitici e loro analisi, con particolare attenzione riguardo la comparazione diretta e la capitalizzazione dei redditi e la stima per elementi tipici Per tutte le tematiche elencate sopra anche aspetti applicativi risoluzione pratica di problemi ed esercizi : calcolo del saggio di capitalizzazione partendo da dati di beni simili e sua eventuale correzione, calcolo valore di mercato ordinario ed attuale di un bene utilizzando i procedimenti per comparazione diretta e per capitalizzazione dei redditi, esercizi di utilizzo del valore complementare e del valore di trasformazione ECONOMIA Sistemi economici I bisogni ed i beni La produzione : i fattori della produzione L imprenditore Produttività e leggi della produzione I costi di produzione La teoria delle scelte economiche dell imprenditore (aspetti generali ) L economia e i soggetti economici I sistemi economici ed i principali rapporti esistenti tra famiglie, imprese, e Stato Il concetto di reddito, i concetti di ricavo, costo e guadagno Significato e caratteristiche dei bisogni I beni Principali classificazioni dei beni Il consumo dei beni - L utilità dei beni Il reddito della famiglia e la sua destinazione Concetto economico di produzione I fattori della produzione - Le persone economiche ed i loro compensi Caratteristiche dei fattori produttivi Imprenditore puro e concreto e rispettivi compensi - L equazione del tornaconto e del reddito netto - Produzione totale e produzione lorda vendibile i reimpieghi Le quote e loro analisi Le spese varie e i tributi La tecnica di produzione Azienda ed impresa - Breve e lungo periodo Le leggi fondamentali della produzione- Concetto di produttività Le produttività fisiche ed economiche Il conto economico dell imprenditore - Costi espliciti ed impliciti Analisi dei costi in funzione della produzione Le scelte dell imprenditoree i condizionamenti esterni ( aspetti generali) Le scelte riguardanti i fattori variabili ( cenni )- Il prezzo di fuga

3 Il mercato La domanda e l offerta Il concetto di mercato La domanda e sua analisi Domanda rigida ed elastica. L offerta e sua analisi L incontro tra domanda ed offerta ed il prezzo di equilibrio I mercati Analisi dei principali tipi di mercato : concorrenza perfetta, concorrenza imperfetta, monopoli e oligopolio La moneta Caratteristiche della moneta - Moneta legale e fiduciaria Sistemi monetari Potere di acquisto della moneta - Inflazione Mezzi di lotta all inflazione Il tasso centrale Le banche Il cambio Funzioni ed attività delle banche Le operazioni di credito : i prestiti e loro caratteristiche, le principali garanzie Il credito al consumo e il TAEG Significato e caratteristiche tecniche delle operazioni di cambio Cenni sui passati accordi monetari internazionali Regime fiscale e previdenziale italiano I tributi in generale Le imposte Classificazione dei tributi I redditi catastali e loro importanza fiscale Caratteristiche generali L imponibile e l aliquota - aliquota proporzionale e progressiva per scaglioni Analisi delle principali imposte : IRPEF IUC Imposta di registro, ipotecaria e catastale- IVA elementi generali sull IRAP Il CUD i principali obblighi fiscali del datore di lavoro il sistema previdenziale Elementi sul lavoro - elementi sui contributi previdenziali obbligatori Titoli I titolo di credito Assegni e cambiale - valori mobiliari : aspetti generali su loro caratteristiche e loro quotazione B) MATERIALI PER RECUPERO TIPOLOGIA DELLA PROVA : PROVA SCRITTA : risoluzione di alcuni esercizi di matematica finanziaria e/o estimo generale e di alcuni quesiti a risposta aperta di economia ARGOMENTI : vedi programma riferimenti al libro di testo : lezione 1, lezioni da 5 a 29, lezioni 31 e 32, lezione da 34 a 40, lezioni 42 a 46, lezioni da 56 a 62, lezioni da 64 a 68, lezioni da 71 a 83, lezioni 85 e 86, lezione 88, lezioni da 95 a 102, lezioni da 104 a 111, lezioni da 113 a 116, lezioni da 120 a 125 Si consiglia vivamente anche l utilizzo del materiale pubblicato sulla piattaforma web dell istituto, utilizzato durante l anno per le lezioni in aula LIM e già messo a disposizione durante l anno scolastico per lo studio individuale a casa MATERIALI PER LA PREPARAZIONE : A) ESERCIZI DI MATEMATICA FINANZIARIA ED ESTIMO GENERALE

4 1) Un appartamento è locato al canone mensile anticipato di 600 Esso richiede le seguenti spese di parte padronale : a inizio marzo, a metà giugno - una spesa quadrimestrale posticipata di 150. Si determini il valore dell appartamento sapendo che : - saggio commerciale = 2% - saggio di capitalizzazione = 3,3% 2) Un appartamento ha una superficie di 100 mq In zona si sono rilevati i seguenti dati relativi a beni simili oggetto di recente compravendita : valore superficie appart , appart ,00 98 appart ,00 97 CALCOLARE IL VALORE ATTUALE DI MERCATO DELL APPARTAMENTO SAPENDO CHE : - sull appartamento in oggetto grava una ipoteca a garanzia di un mutuo, da estinguere in 20 anni mediante pagamento di rate mensili costanti. Saggio del murtuo 6% - l appartamento richiede spese straordinarie di riparazione per un ammontare a preventivo di ) Un frutteto dal ciclo economico di 18 anni, ha mediamente le seguenti spese d impianto: a metà del primo anno; alla fine del secondo anno; alla fine del terzo anno. Le spese medie annue, considerate mediamente anticipate, dall anno 4 all anno18, sono di Il frutteto fornisce le seguenti produzioni medie annue: dal 4 al 10 anno ; dall 11 al 15 anno ; dal 16 al 18 anno Considerando un saggio di interesse e di capitalizzazione del 4%, si domanda: il Beneficio fondiario periodico ( Bfp ) fornito dal frutteto al termine del ciclo; Il valore della terra nuda; ( Vo ) Il valore dell arboreto alla fine dell ottavo anno. 4) Un fondo ha superficie di ha Ad esso deve essere sottratta una porzione di ha Stimare il DANNO TOTALE subito dal bene, spiegando con breve relazione di stima i passaggi fondamentali effettuati e sapendo che : la superficie è parametro adeguatamente legato al valore in zona si sono trovati i seguenti dati di fondi simili a quello in oggetto, nella sua situazione iniziale : fondo Superficie ha Valore mercato c) il fondo in questione presenta, rispetto a quelli simili sopra indicati, un comodo, che ne comporta un diverso apprezzamento del 1,5% La porzione residua del fondo subisce un deprezzamento, per cui il suo valore ad ettaro diminuisce del 3% rispetto alla situazione ante-sottrazione. 5) Da un immobile mediante ristrutturazione sarà ricavabile un appartamento, affittabile al canone mensile anticipato di 600.

5 Stimare il VALORE ATTUALE DEL BENE spiegando con breve relazione di stima i passaggi fondamentali effettuati, e sapendo che : a) il valore ordinario dell l appartamento ottenibile va stimato con procedimento per capitalizzazione dei redditi b) l appartamento ottenibile avrà spese annuali di parte padronale pari al 40% del canone annuo, da considerarsi mediamente anticipate c) il saggio commerciale è 2% d) in zona si sono trovati i seguenti dati di appartamenti simili a quello ottenibile con la ristrutturazione : bene RPN Valore mercato e) la ristrutturazione richiede il tempo di 2 anni ed i seguenti costi : a inizio lavori a metà lavori a fine lavori ) Data la seguente serie di valori trovare la loro accumulazione a fine 12 anno, utilizzando i = 2% Dal 3 al 10 anno, ogni anno, in data 12/ Da fine 7 anno, ogni 3 anni, illimitatamente Da fine 10 anno ogni anno, illimitatamente da fine 3 a fine 11 anno ( compresi ) ogni 2 anni ) Data la seguente serie di valori nell arco di 16 anni, trovare utilizzando i = 2%: il valore medio annuo Dal 1 al 9 anno, ogni anno, posticipatamente, Dal 9 al 14 anno, ogni anno, anticipatamente, In data 12/07 del 5 anno dal 12 al 16 anno, ogni trimestre, anticipatamente, Teoria essenziale per il corretto svolgimento degli esercizi di estimo : Significato di : montante anticipazione posticipazione Cos'è una rendita frazionata? Significato di : rendita frazionata anticipata rendita frazionata posticipata La formula delle rendite frazionate : a cosa serve? Quando si usa il segno + e quando il segno - Nelle formule dell interesse composto discontinuo annuo, i simboli q ed n cosa significano? Spiegare il significato dei simboli che compaiono nella seguente formula : Definizione di annualità. Significato di annualità posticipate ed annualità anticipate Quale formula si utilizza per fare una accumulazione iniziale di annualità? In quale momento si trova l accumulazione?

6 Quale formula si utilizza per fare una accumulazione finale di annualità? In quale momento si trova l accumulazione? Reintegrazione : formula, suo significato ed utilizzi Ammortamento : formula, suo significato ed utilizzi Quale è il significato finanziario di debito residuo del mutuo? Nella formula del calcolo della rata del mutuo cosa rappresentano i simboli i - n - nella formula del calcolo del debito residuo del mutuo cosa indicano il simbolo i e il simbolo m? a cosa serve la formula? In quale momento si trova l accumulazione? Significato di periodicità La formula a cosa serve? Cosa indicano i simboli t ed n? - Modalità di calcolo del valore del suolo di un frutteto o di un bosco con procedimento analitico : formula e significato dei termini che vi compaiono Come si calcola il beneficio fondiario periodico di un frutteto ( Bfp )? Modalità di calcolo del valore di un frutteto in un anno qualunque del ciclo e formule relative ( procedimento. analitico ) Spiegare il significato di : il valore si considera mediamente anticipato Significato di caratteristiche estrinseche dei beni Significato di caratteristiche intrinseche di un bene Quando ricorro in generale alla stima del valore di costo? Che differenza c è tra valore di produzione e valore di costruzione? Quale è la formula generale del valore di trasformazione? Da un fabbricato diroccato mediante ristrutturazione si otterra un appartamento. Con quale procedimento stimo il suo valore attuale di mercato? In quali situazioni uso il valore complementare? Quale formula riassume il procedimento del valore complementare? Significato estimativo di stessa zona ( nell ambito i due beni sono situati nella stessa zona ) Significato estimativo di tempo recente ( nell ambito i valori devono essere recenti ) Quando due beni sono simili tra loro? Cosa si intende per situazione ordinaria di un bene? come tengo conto in una stima del fatto che il bene in realtà non è in condizioni ordinarie?

7 Come stimo il valore attuale di un appartamento gravato da ipoteca a garanzia di un mutuo? Quale formula bisogna utilizzare per trovare il valore di mercato di un appartamento mediante capitalizzazione dei redditi? Quale tipo di saggio bisogna utilizzare? come si calcola il reddito padronale netto di un appartamento? Come trovo il valore del saggio di capitalizzazione utilizzando i dati dei beni simili? Quali sono, in ordine sequenziale, i passaggi necessari per fare una stima del valore attuale di un bene mediante procedimento per capitalizzazione dei redditi? B) DOMANDE PER LA PREPARAZIONE DELLA PARTE DI ECONOMIA Cos'è un sistema economico? Quali sono i principali rapporti esistenti tra i componenti il sistema stesso? - Significato di : consumo, risparmio - Significato di : ricavo, costo, guadagno - Cos'è un bene? - Significato di : beni ad utilità semplice, beni ad utilità ripetuta - Significato di : beni mobili, beni immobili - Cosa sono i fattori della produzione? Quali sono le quattro grandi categorie di fattori della produzione? - Significato di capitale fondiario - Significato di capitale - Significato di : capitale fisso, capitale circolante - Cos'è una persona economica? C'è sempre corrispondenza tra persona fisica e persona economica? - Completare il seguente schema : persona economica fattore della produz. compenso Definizione di : imprenditore puro, imprenditore concreto - Cos'è il tornaconto? - Cos'è il reddito netto? Quale è la sua composizione? - L'equazione del tornaconto - L'equazione del reddito netto - Significato di : produzione lorda totale produzione lorda vendibile spese varie - Quali beni danno origine a quote? Quali sono queste quote?

8 - Significato di quota di reintegrazione. Come si calcola una quota di reintegrazione? - Significato di : fattori fissi fattori variabili - Significato di : scelte di breve periodo scelte di lungo periodo - Significato di : costi espliciti costi impliciti - Cosa dice la legge del minimo? - Cosa dice la legge della produttività decrescente? - Cos'è la produttività di un fattore? Che differenza esiste tra produttività fisiche e produttività economiche? - Come si calcolano le produttività economiche, note quelle fisiche? - La produttività totale di un fattore : suo significato - suo andamento e spiegazione dello stesso - La produttività marginale di un fattore : suo significato - Significato di : produttività marginale crescente, produttività marginale decrescente - Significato di : costi fissi, costi variabili - Quali fattori danno origine a costi fissi e quali a costi variabili? - Elencare i costi fissi - Quali informazioni mi dà il costo totale di produzione? Spiegare a parole il suo andamento al variare della quantità di produzione - Quale informazione mi dà il costo unitario di produzione? Come si calcola noto il costo totale? - Una azienda, per un certo periodo ha una produzione pari a zero. Quanto valgono, per questo periodo, i suoi costi di produzione? - I costi di produzione nel breve periodo sono uguali per tutte le imprese? Perchè? - Cos'e il prezzo di fuga? - Definizione di mercato - Fattori da cui dipende la domanda di un bene - Relazioni tra domanda del bene e suo prezzo di vendita - Relazioni esistenti tra domanda del bene e reddito dei consumatori - Che informazioni mi dà l'elasticità della domanda rispetto al prezzo? - Il prezzo di vendita è rimasto invariato, ma l'a domanda è cambiata. Può accadere ciò nella realtà? Perchè? - Significato di beni a domanda rigida. - Significato di beni a domanda elastica. - Fattori da cui dipende l'offerta di un bene

9 - Relazione esistente tra offerta e prezzo - Cos'è il prezzo di equilibrio? - Nel breve periodo, se la domanda è troppo elevata rispetto all'offerta, cosa accade? - Caratteristiche fondamentali che contraddistinguono il mercato di concorrenza perfetta - Caratteristiche fondamentali che contraddistinguono il monopolio di offerta - Caratteristiche fondamentali che contraddistinguono il mercato di concorrenza imperfetta - Quali sono le possibili cause che portano oggigiorno ad un monopolio di offerta? - Definizione di : imposte Tasse - Quale è la formula generica per la determinazione di una qualunque imposta? - Cosa rappresenta l aliquota d imposta? - Cos è, nelle imposte, l imponibile? - Sapendo che : - imponibile = ,00 le aliquote progressive per scaglioni sono le seguenti : fino a % tra e % tra e % calcolare il valore dell imposta - Indicare quali imposte della IUC si devono pagare e chi le paga nei seguenti casi : a) prima casa, non di lusso, del sig. Rossi b) abitazione di proprietà del sig. Rossi, affittata al sig. Verdi c ) seconda casa ( non affittata ) del sig. Rossi - Calcolare l imponibile IMU e TASI di un appartamento, il cui reddito catastale è 500? ( NB : impostare il calcolo, solo risultato senza passaggi = 0 punti ) - Quali beni sono colpiti dall IMU? - Quali sono le scadenze per il pagamento dell IMU? - Chi decide l aliquota IMU E TASI? - Cosa colpisce l IRPEF? - Ai fini IRPEF, i vari redditi vengono raggruppati in alcune categorie. Quali sono? - Cos è il CUD? Da cosa è rappresentata la base imponibile ai fini dell IRPEF? - Cosa sono, nell IRPEF, gli oneri deducibili? - Cosa sono, nell IRPEF,le detrazioni di imposta? Elencare alcuni possibili detrazioni di imposta Cosa significa ritenuta alla fonte? - Che differenza c è tra ritenuta alla fonte a titolo di acconto e ritenuta alla fonte a titolo di imposta? Quali di questi redditi vanno inseriti nella dichiarazione dei redditi

10 Quali sono le principali scadenze ( mese ) riguardanti l IRPEF? Cosa pago a quelle scadenze? - Coè il mod. 730? Quali contribuenti lo possono utilizzare? Chi compila la dichiarazione dei redditi se si usa il 730? - Il mod. UNICO si utilizza per la dichiarazione di quali imposte? Quali soggetti sono obbligati ad utilizzarlo? - Quali sono le imposte che colpiscono una compravendita di immobile effettuata tra due privati cittadini? - A cosa serve la trascrizione di un atto? Dove si effettua? - Presso quale ufficio si effettua la registrazione di un atto? - Quale è l imposta relativa alla registrazione degli atti? - A cosa serve la registrazione di un atto? - In base agli obblighi di registrazione gli atti sono suddivisibili in tre categorie : quali? - Che cosa è la cedolare secca? cosa riguarda? - Quali sono le persone soggette a regime IVA ( cioè i soggetti passivi IVA )? - Indicare, nei seguenti casi, in quale momento va emessa la fattura : vendita di merce prestazione di servizio vendita di bene immobile - Significato di fatturazione differita. Quando è possibile tale modalità? -Ai fini IVA quali sono i registri contabili fondamentali? Gli obblighi fiscali fondamentali di una persona soggetta a regime IVA sono : a) b) c) d) - Cos è il volume di affari? - Significato, ai fini IVA, di : cessione intracomunitaria importazione/esportazione - Cos'è un sistema monetario? - Significato di : moneta legale, moneta fiduciaria - Cos'era la moneta merce? - Significato di moneta segno che circola a corso forzoso - Cos'è il potere di acquisto della moneta? - Significato di inflazione - Teoria quantitativa della moneta : formula e significato dei termini che vi compaiono - Quale fenomeno spiega la teoria quantitativa della moneta? - Cos'è il tasso centrale? - cos è una ipoteca?

11 - cos è il T.A.E.G.? - Significato generale di cambio - significato di : cambio incerto per certo cambio certo per incerto - Significato generale di : cambio fisso cambio fluttuante - Significato di : una moneta si è svalutata nei confronti di un'altra - Cos è un assegno bancario? Chi lo può emettere? - Cos è un assegno circolare?da chi vengono emessi? - Cosa significa assegno scoperto? Quale assegno può essere scoperto? - Cos'è la scadenza della cambiale? -Elencare le modalità con cui si può definire la scadenza di una cambiale - Cos'è un pagherò? Quali figure vi compaiono? - Cos'è una tratta? Quali figure vi compaiono? - Significato di tratta a secco - Cos'è il protesto e chi lo redige? Contro chi viene rivolta l azione indiretta a seguito del mancato pagamento della cambiale? - Come avviene una azione indiretta a seguito del mancato pagamento di una cambiale? - Come avviene una azione diretta a seguito del mancato pagamento di una cambiale? - Cos è lo sconto della cambiale? - Significato di titoli a reddito fisso. Quali sono i principali titoli a reddito fisso? - Significato di titoli a reddito variabile. Quali sono i principali titoli a reddito variabile?

ITG A. POZZO CORSO DI ESTIMO CLASSE 4^LB NOZIONI DI MATEMATICA FINANZIARIA

ITG A. POZZO CORSO DI ESTIMO CLASSE 4^LB NOZIONI DI MATEMATICA FINANZIARIA ITG A. POZZO CORSO DI ESTIMO CLASSE 4^LB NOZIONI DI MATEMATICA FINANZIARIA Anno scolastico 2008/09 Prof. Romano Oss Matematica finanziaria è uno strumento di calcolo basato sulla teoria dell interesse,

Dettagli

ECONOMIA POLITICA. Modulo 1. Modulo 3. Modulo 4. Modulo 2. Il sistema economico. Il mercato. La moneta, le banche e i titoli di credito

ECONOMIA POLITICA. Modulo 1. Modulo 3. Modulo 4. Modulo 2. Il sistema economico. Il mercato. La moneta, le banche e i titoli di credito Indice IV ECONOMIA POLITICA Il sistema economico Le basi dell economia 1 La scienza economica 3 2 Evoluzione del pensiero economico 4 U.D. 2 Gli elementi del sistema economico 1 Lo scambio 11 2 I beni

Dettagli

Interesse semplice (I)

Interesse semplice (I) 1^ Parte: INTERESSE SEMPLICE E INTERESSE COMPOSTO Glossario: Capitale (C): è una somma di denaro che viene concessa in uso per un determinato tempo. Interesse (I): è il prezzo d'uso del capitale. Saggio

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016. monte orario annuale: 132

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016. monte orario annuale: 132 PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE anno scolastico 2015/2016 Prof. Apollonio Sergio MATERIA Geopedologia Economia classe e indirizzo IV B Corso CAT n. ore settimanali: 4 CONOSCENZE 1 monte orario annuale: 132

Dettagli

SCHEDA MATERIA INDIRIZZO PROFESSIONALE. ECONOMIA AGRARIA E DELLO SVILUPPO TERRITORIALE (Materia)

SCHEDA MATERIA INDIRIZZO PROFESSIONALE. ECONOMIA AGRARIA E DELLO SVILUPPO TERRITORIALE (Materia) SCHEDA MATERIA INDIRIZZO PROFESSIONALE ECONOMIA AGRARIA E DELLO SVILUPPO TERRITORIALE (Materia) COMPETENZE SECONDO BIENNIO E QUINTO ANNO Allegato A Linee guida DPR 88/2010 assistere le entità produttive

Dettagli

INTRODUZIONE ALL ESTIMO CAP. 7

INTRODUZIONE ALL ESTIMO CAP. 7 INTRODUZIONE ALL ESTIMO CAP. 7 Appunti di estimo Di che cosa si occupa l estimo? L estimo si occupa della stima dei beni economici, ossia quelli presenti in natura in quantità limitata. Per questi beni

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA

MATEMATICA FINANZIARIA MATEMATICA FINANZIARIA INTERESSE SEMPLICE Calcolo dell interesse 1. Un capitale di 3.400 fu impiegato per 3 mesi al tasso del 5%. Qual è l interesse prodotto? 2. Un capitale di 1.725 venne impiegato per

Dettagli

Esercizi sulle imposte per il corso di Scienza delle finanze a.a. 2015-16 (Clea)

Esercizi sulle imposte per il corso di Scienza delle finanze a.a. 2015-16 (Clea) Esercizi sulle imposte per il corso di Scienza delle finanze a.a. 2015-16 (Clea) Gli esercizi servono per verificare se avete capito la logica, la struttura di un imposta. Pertanto, quando fate il compito

Dettagli

Esercizi di Matematica Finanziaria - Corso Part Time scheda 1 - Leggi finanziarie, rendite ed ammortamenti

Esercizi di Matematica Finanziaria - Corso Part Time scheda 1 - Leggi finanziarie, rendite ed ammortamenti Esercizi di Matematica Finanziaria - Corso Part Time scheda 1 - Leggi finanziarie, rendite ed ammortamenti 1. Un capitale d ammontare 100 viene investito, in regime di interesse semplice, al tasso annuo

Dettagli

ESTIMO LAVORO ESTIVO IV ITG

ESTIMO LAVORO ESTIVO IV ITG ESTIMO LAVORO ESTIVO IV ITG 1 Sono debitore di 12.800, da pagarsi tra 5 mesi, e creditore, nei confronti della stessa persona, dei seguenti importi: - 3.500 da pagarsi tra 2 mesi; - 2.500 da pagarsi tra

Dettagli

ESTIMO GENERALE. 1) Che cos è l estimo?

ESTIMO GENERALE. 1) Che cos è l estimo? ESTIMO GENERALE 1) Che cos è l estimo? L estimo è una disciplina che ha la finalità di fornire gli strumenti metodologici per la valutazione di beni economici, privati o pubblici. Stimare infatti significa

Dettagli

TORINO. ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE DI STATO. CLASSE BIENNIO C Serale Disciplina: ECONOMIA AZIENDALE (ore di lezione svolte 118)

TORINO. ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE DI STATO. CLASSE BIENNIO C Serale Disciplina: ECONOMIA AZIENDALE (ore di lezione svolte 118) ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE DI STATO TORINO MATERIA: TECNICA DEI SERVIZI TURISTICI (ETAT) - PROGETTO POLIS PROGRAMMA SVOLTO ANNO SCOLASTICO 2013-2014 CLASSI Biennio - 4-5 C Serale ed ex 3 M Serale

Dettagli

Corso di Valutazione Economica del Prodotto

Corso di Valutazione Economica del Prodotto Seconda Università degli Studi di Napoli Luigi Vanvitelli Dipartimento di Architettura CdL Design e Comunicazione - Design per la Moda Corso di Valutazione Economica del Prodotto Docente_arch. Eleonora

Dettagli

L IRPEF del 2007 Alcuni esercizi

L IRPEF del 2007 Alcuni esercizi Esercizi L IRPEF del 2007 Alcuni esercizi Capitolo III, Lezione 1 Le aliquote e le detrazioni dell Irpef Capitolo III, Lezione 1 SCALA DELLE ALIQUOTE redditi 2007 Scaglioni Al.legalelegale EURO (%) 0-15.000

Dettagli

dei redditi 21.IV.2009 Corso di Estimo - CLAPE - Prof. E. Micelli - Aa 2008.09

dei redditi 21.IV.2009 Corso di Estimo - CLAPE - Prof. E. Micelli - Aa 2008.09 La stima per capitalizzazione dei redditi 21.IV.2009 La stima per capitalizzazione i La capitalizzazione dei redditi è l operazione matematico-finanziaria che determina l ammontare del capitale - il valore

Dettagli

OPERAZIONI DI PRESTITO

OPERAZIONI DI PRESTITO APPUNTI DI ESTIMO La matematica finanziaria si occupa delle operazioni finanziarie, delle loro valutazioni, nonché del loro confronto. Si definisce operazione finanziaria, qualsiasi operazione che prevede

Dettagli

COMPITO A Candidato matricola.

COMPITO A Candidato matricola. COMPITO A Candidato matricola. Si risponda sinteticamente alle seguenti domande e si risolva ordinatamente il punto 8. 1 a domanda Definire il concetto di soggetto giuridico con riferimento alle varie

Dettagli

Gli aspetti economici di stima

Gli aspetti economici di stima Gli aspetti economici di stima Generalità Per aspetto economico o criterio di stima si intende il tipo di valore che si intende attribuire a un bene economico. Per tipo di valore si intende uno schema

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE LE OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO CON CAPITALE DI TERZI 1 LE OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO CON CAPITALE DI TERZI OPERAZIONI A BREVE TERMINE - rapporto di conto corrente - operazioni

Dettagli

GARA NAZIONALE IGEA - ANNO 2013 -

GARA NAZIONALE IGEA - ANNO 2013 - GARA NAZIONALE IGEA - ANNO 2013 - PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE La prova consiste nello svolgimento di due parti, la parte A e la parte B PARTE A - obbligatoria - ( punti 40 ) Operazioni relative alla S.p.A.:

Dettagli

Il bilancio d esercizio

Il bilancio d esercizio ESAME DI STATO 2005 - TEMA DI ECONOMIA AZIENDALE - INDIRIZZO IGEA di Monica Ceccherelli Il bilancio d esercizio Il bilancio d esercizio è il principale documento di sintesi redatto per dare informazioni

Dettagli

Le operazioni accessorie

Le operazioni accessorie Albez edutainment production Le operazioni accessorie III Classe ITC 1 I servizi di riscossione Sono servizi svolti dalla banca per conto dell impresa e riguardano principalmente le disposizioni elettroniche

Dettagli

IL BILANCIO AZIENDALE. come strumento strategico decisionale

IL BILANCIO AZIENDALE. come strumento strategico decisionale IL BILANCIO AZIENDALE come strumento strategico decisionale Il bilancio fornisce un quadro della situazione economica, finanziaria e patrimoniale dell'azienda È strumento di comunicazione, interna ed esterna,

Dettagli

COSA STUDIA LA MATEMATICA FINANZIARIA?

COSA STUDIA LA MATEMATICA FINANZIARIA? COSA STUDIA LA MATEMATICA FINANZIARIA? STUDIA LE RELAZIONI CHE INTERCORRONO FRA IL CAPITALE E IL TEMPO IN QUANTO IL CAPITALE NEL TEMPO PRODUCE UN INTERESSE CHE COSA É L INTERESSE? È IL PREZZO D USO DEL

Dettagli

DISCIPLINA ECONOMIA E MATEMATICA FINANZIARA A.S. 2012/2013

DISCIPLINA ECONOMIA E MATEMATICA FINANZIARA A.S. 2012/2013 DISCIPLINA ECONOMIA E MATEMATICA FINANZIARA A.S. 2012/2013 individuale del docente Delia Garegnani per la classe quarta geometri 1) PREREQUISITI Contenuti del diritto del terzo anno. 2) SITUAZIONE DI PARTENZA

Dettagli

CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI

CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI CIRCOLARE DI AGGIORNAMENTO AI CLIENTI Anno IV, n. 1 GENNAIO 2014 I N D I C E LEGGE DI STABILITà n. 147/2013... 3 Canoni di locazione Immobili abitativi... 3 Aumento detrazione Irpef lavoro dipendente...

Dettagli

Diritto Tributario. Anno 2012 Diritto del Lavoro

Diritto Tributario. Anno 2012 Diritto del Lavoro Anno 2012 Diritto del Lavoro - Premesso il concetto di assicurazione sociale, il candidato illustri i principali adempimenti del datore di lavoro nei confronti di I.N.P.S. ed I.N.A.I.L., sia all inizio

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DEL PROSPETTO DI LIQUIDAZIONE DATI IDENTIFICATIVI Sono riportati il codice fiscale, il cognome e il nome o la denominazione del sostituto d'imposta o del CAF o del professionista abilitato

Dettagli

Il calcolo finanziario è utilizzato per rendere epoche diverse.

Il calcolo finanziario è utilizzato per rendere epoche diverse. Economia delle Risorse Naturali A COSA SERVE? Il calcolo finanziario è utilizzato per rendere omogenei tra loro valori che si verificano in epoche diverse. L interesse è il prezzo d uso del capitale. Il

Dettagli

CIRCOLARE A) IVA E IMPOSTE INDIRETTE SULLA LOCAZIONE

CIRCOLARE A) IVA E IMPOSTE INDIRETTE SULLA LOCAZIONE CIRCOLARE Padova, 1^ ottobre 2007 SPETT.LI CLIENTI LORO SEDI Oggetto: Locazione di immobili e altre problematiche fiscali. Con la presente Vi informiamo che è stata pubblicata la Legge 448/2006, che ha

Dettagli

CONTABILITA GENERALE

CONTABILITA GENERALE CONTABILITA GENERALE 7 II) SCRITTURE DI GESTIONE F) OTTENIMENTO CAPITALE DI TERZI 20 novembre 2010 Ragioneria Generale e Applicata - Parte seconda - La contabilità generale 1 F. Scritture relative all

Dettagli

Elementi di matematica finanziaria

Elementi di matematica finanziaria Elementi di matematica finanziaria Venezia, 12 maggio 2010 Il problema La matematica finanziaria fornisce gli strumenti necessari per il confronto di flussi di moneta o capitali che si verificano in momenti

Dettagli

LE SCRITTURE DI ASSESTAMENTO

LE SCRITTURE DI ASSESTAMENTO LE SCRITTURE DI ASSESTAMENTO Le scritture di assestamento sono le scritture di fine periodo che modificano, con operazioni di storno e di integrazione, i «dati grezzi» desunti dalla contabilità generale

Dettagli

NEL MODELLO MICROECONOMICO

NEL MODELLO MICROECONOMICO NEL MODELLO MICROECONOMICO 1 solo periodo Output: flusso Input: flusso Decisioni dell impresa: raffrontare ricavi correnti con costi correnti Questo si adatta bene ad alcuni fattori (il LAVORO) Meno soddisfacente

Dettagli

TRACCIA A ESERCIZIO 1

TRACCIA A ESERCIZIO 1 TRACCIA A ESERCIZIO 1 Nel corso del 2009 la ditta individuale Verdi ha effettuato, tra le altre, le operazioni di gestione di seguito riportate. Presentare le scritture a libro giornale (gestione e assestamenti;

Dettagli

GUIDA ALLA LETTURA DEL PROSPETTO DI LIQUIDAZIONE DATI IDENTIFICATIVI Sono riportati il codice fiscale, il cognome e il nome o la denominazione del sostituto d'imposta o del CAF o del professionista abilitato

Dettagli

PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE

PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE GARA NAZIONALE PROGETTO MERCURIO - ANNO 2013 - PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE La prova consiste nello svolgimento di due parti, la parte A e la parte B PARTE A - obbligatoria - ( punti 20 ) Operazioni relative

Dettagli

DI BARTOLO AMBRA Onofrio Frenda ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^

DI BARTOLO AMBRA Onofrio Frenda ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ 2^ SIMULAZIONE DELLA PROVA DI ESAME DI ESTIMO Anno scolastico 2009-10 ^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^ SVOLTA DA DI BARTOLO AMBRA ( alunna della 5^C - ITG Ettore Majorana di Gela ) Docente: prof. Onofrio

Dettagli

TORINO. ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE DI STATO. CLASSE TERZA C Serale (ore di lezione svolte 136) 2. Il Turismo e le strutture ricettive

TORINO. ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE DI STATO. CLASSE TERZA C Serale (ore di lezione svolte 136) 2. Il Turismo e le strutture ricettive ISTITUTO d ISTRUZIONE SUPERIORE DI STATO TORINO MATERIA: TECNICA DEI SERVIZI TURISTICI (ETAT) - PROGETTO POLIS PROGRAMMA SVOLTO ANNO SCOLASTICO 2012-2013 CLASSI 3-4 - 5 C Serale e 3 H Serale DOCENTE: MAZZA

Dettagli

7. CONTABILITA GENERALE

7. CONTABILITA GENERALE 7. CONTABILITA GENERALE II) SCRITTURE DI GESTIONE OTTENIMENTO CAPITALE DI TERZI 1 Definizione Per poter acquisire i fattori produttivi da impiegare nel processo produttivo l impresa necessita del fattore

Dettagli

Ipoteche residenziali BSI

Ipoteche residenziali BSI Ipoteche residenziali BSI soluzioni flessibili e vantaggiose in esclusiva per i nostri clienti 3 BSI, IL PARTNER AFFIDABILE Da oltre un secolo BSI si dedica con impegno e passione nel proporre ai propri

Dettagli

Programmazione 2014/2015

Programmazione 2014/2015 Programmazione 2014/2015 materia Estimo Economia classi 4 A e 4 B Tecnico Settore: Tecnologico - Indirizzo: Costruzioni, Ambiente e Territorio docenti testi in adozione Giorgio Esposti (4 A e B) Amicabile

Dettagli

Foglio Informativo Mutui Fondiari Tasso BCE

Foglio Informativo Mutui Fondiari Tasso BCE Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica: BANCA DEL SUD S.p.A. Sede legale e amministrativa: VIA CALABRITTO, 20 80121 NAPOLI Recapiti ( telefono e fax) 0819776411, 0817976402 Sito internet:

Dettagli

Definizione di Stato

Definizione di Stato Lo Stato Definizione di Stato Lo Stato è un azienda no profit in quanto è un insieme di beni e di persone con un organizzazione e con lo scopo di soddisfare dei bisogni. I servizi offerti dallo Stato Lo

Dettagli

ESERCIZIO DI ESTIMO SVOLTO

ESERCIZIO DI ESTIMO SVOLTO ESERCIZIO DI ESTIMO SVOLTO QUESITO ASSEGNATO ALL ESAME DI STATO PER L ABILITAZIONE ALL ESERCIZIO DELLA LIBERA PROFESSIONE DI GEOMETRA SESSIONE 2008 TESTO MODIFICATO Un alloggio è gravato da un diritto

Dettagli

ESERCITAZIONE N.1 MODELLO EQUILIBRIO MODELLO CONTABILE

ESERCITAZIONE N.1 MODELLO EQUILIBRIO MODELLO CONTABILE ESERCITAZIONE N.1 MODELLO EQUILIBRIO MODELLO CONTABILE Dopo avere completato la tabella a doppia entrata e analizzato le variazioni coinvolte, si rilevino con scritture cronologiche e sistematiche in partita

Dettagli

ESERCIZI DI CONTABILITA PARTE 2

ESERCIZI DI CONTABILITA PARTE 2 ESERCIZI DI CONTABILITA PARTE 2 (prof. MICHELE GALEOTTI Economia aziendale) 31/12 La società X fitta un capannone a 10000 annuali. La riscossione avviene il 20/5 di ogni anno, in maniera anticipata. 31/12

Dettagli

SCROVEGNI PARTNERS S.R.L.

SCROVEGNI PARTNERS S.R.L. CIRCOLARE Spettabili Padova, 21 dicembre 2012 CLIENTI LORO SEDI Oggetto: Vendita e locazione di immobili nuovi adempimenti fiscali. VENDITA Con la presente Vi informiamo che si applica il meccanismo dell

Dettagli

CONTENUTI MINIMI CLASSI PRIME A.S. 2014/2015

CONTENUTI MINIMI CLASSI PRIME A.S. 2014/2015 CONTENUTI MINIMI CLASSI PRIME A.S. 2014/2015 CLASSI PRIME AFM/SIA(tranne sportivo)/ri Calcoli percentuali, riparti semplici e composti diretti Concetto di azienda, soggetto economico e giuridico Caratteri

Dettagli

COSTITUZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI

COSTITUZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI COSTITUZIONE DI SOCIETA DI CAPITALI Esempio di costituzione di una S.r.l. Si costituisce il 31 ottobre la S.r.l. Beta, con un capitale sociale di 300.000 sottoscritto dai soci seguenti: - socio A: quota

Dettagli

PROGRAMMA DI ECONOMIA AZIENDALE CLASSE 2 B SIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015

PROGRAMMA DI ECONOMIA AZIENDALE CLASSE 2 B SIA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 DOCENTE: Prof. Agnese Maria Pancino RIPASSO FATTURA I CALCOLI FINANZIARI L interesse e i problemi diretti L interesse e i problemi inversi Il montante e i problemi diretti Il montante e i problemi inversi

Dettagli

Il risultato della dichiarazione dei redditi

Il risultato della dichiarazione dei redditi Il risultato della dichiarazione dei redditi Capitolo 12 12.1 CONCETTI GENERALI 12.2 IRPEF : CALCOLO IMPOSTA LORDA 12.3 IRPEF : DALL IMPOSTA LORDA ALL IMPOSTA NETTA : LE DETRAZIONI 12.4 IRPEF : DALL IMPOSTA

Dettagli

LE SCRITTURE ASSESTAMENTO

LE SCRITTURE ASSESTAMENTO LE SCRITTURE DI ASSESTAMENTO SCRITTURE DI ASSESTAMENTO Le scritture di assestamento consentono di passare dal criterio della manifestazione finanziaria al criterio della competenza economica e sono effettuate

Dettagli

I TRIBUTI. Tributi locali (ICI sostituita a far data dall anno 2012 dall IMU)

I TRIBUTI. Tributi locali (ICI sostituita a far data dall anno 2012 dall IMU) I TRIBUTI I cittadini sono tenuti a concorrere alla spese pubblica in ragione della loro capacità contributiva, come recita l articolo 53 della Costituzione Italiana. I tributi che gravano sui cittadini

Dettagli

Foglio Informativo Mutui Fondiari

Foglio Informativo Mutui Fondiari Informazioni sulla banca Denominazione e forma giuridica: BANCA DEL SUD S.p.A. Sede legale e amministrativa: VIA CALABRITTO, 20 80121 NAPOLI Recapiti ( telefono e fax) 0819776411, 0817976402 Sito internet:

Dettagli

IL GENIO DEL SALVADANAIO

IL GENIO DEL SALVADANAIO IL GENIO DEL SALVADANAIO L importanza di un Fondo Pensione per i giovani. Al tuo fianco, ogni giorno 6 ANNI L ISCRIZIONE AL FONDO PENSIONE Chiara ha 6 anni e il padre ha deciso di regalarle il Genio del

Dettagli

PIANO di LAVORO (rev 1) ANNO SCOLASTICO 2012/2013

PIANO di LAVORO (rev 1) ANNO SCOLASTICO 2012/2013 Istituto di Istruzione Superiore - Professionale e Tecnico Sebastiano Grandis Sezione Associata I.P.S.S.C.T.- I.T.T. CUNEO C.so IV Novembre, 16 - tel. 0171 692623 - fax 0171 66721 Sezione Associata I.P.S.I.A.

Dettagli

INDICE ( 1 ) PARTE PRIMA CONCETTI FONDAMENTALI DELLA RAGIONERIA CAPITOLO I L AZIENDA CAPITOLO II IL CAPITALE O PATRIMONIO

INDICE ( 1 ) PARTE PRIMA CONCETTI FONDAMENTALI DELLA RAGIONERIA CAPITOLO I L AZIENDA CAPITOLO II IL CAPITALE O PATRIMONIO INDICE ( 1 ) PARTE PRIMA CONCETTI FONDAMENTALI DELLA RAGIONERIA CAPITOLO I L AZIENDA 1.1. Analisi del concetto di azienda.... pag. 3 1.2. Azienda e ambiente....» 11 1.3. Tipologie di aziende....» 14 1.4.

Dettagli

CASI PARTICOLARI UTILI PER LA RICLASSIFICAZIONE

CASI PARTICOLARI UTILI PER LA RICLASSIFICAZIONE CASI PARTICOLARI UTILI PER LA RICLASSIFICAZIONE ANTICIPI DA CLIENTI 1) ANTICIPI PER MERCI E/O MATERIE PRIME 2) ANTICIPI DA CLIENTI PER SERVIZI IN DIMINUZIONE DELLE DISPONIBILITA PASSIVO CORRENTE Nel caso

Dettagli

ESERCIZI DI CONTABILITA PARTE 2

ESERCIZI DI CONTABILITA PARTE 2 ESERCIZI DI CONTABILITA PARTE 2 31/12 La società X fitta un capannone a 10000 annuali. La riscossione avviene il 20/5 di ogni anno, in maniera anticipata. Redigere le scritture. 31/12 La società X fitta

Dettagli

Informazioni di base...3. Principali tipologie di mutuo...5 MUTUO A TASSO FISSO...5 MUTUO A TASSO VARIABILE...6 MUTUO A TASSO MISTO...

Informazioni di base...3. Principali tipologie di mutuo...5 MUTUO A TASSO FISSO...5 MUTUO A TASSO VARIABILE...6 MUTUO A TASSO MISTO... GUIDA SUI MUTUI Sommario Informazioni di base...3 Principali tipologie di mutuo...5 MUTUO A TASSO FISSO...5 MUTUO A TASSO VARIABILE...6 MUTUO A TASSO MISTO...7 MUTUO A DUE TIPI DI TASSO...8 MUTUO A TASSO

Dettagli

Elementi di matematica finanziaria

Elementi di matematica finanziaria Elementi di matematica finanziaria 09.XI.2009 La matematica finanziaria e l estimo Nell ambito di numerosi procedimenti di stima si rende necessario operare con valori che presentano scadenze temporali

Dettagli

ATTUALMENTE SONO 5 I REGIMI CONTABILI VIGENTI, OGNUNO DEI QUALI SI DISTINGUE PER OBBLIGHI CHE NE DERIVANO E PER I SOGGETTI CHE POSSONO ADERIRVI.

ATTUALMENTE SONO 5 I REGIMI CONTABILI VIGENTI, OGNUNO DEI QUALI SI DISTINGUE PER OBBLIGHI CHE NE DERIVANO E PER I SOGGETTI CHE POSSONO ADERIRVI. REGIMI CONTABILI ATTUALMENTE SONO 5 I REGIMI CONTABILI VIGENTI, OGNUNO DEI QUALI SI DISTINGUE PER OBBLIGHI CHE NE DERIVANO E PER I SOGGETTI CHE POSSONO ADERIRVI. 1 REGIME ORDINARIO 2 REGIME SEMPLIFICATO

Dettagli

ESERCIZI IMPOSTE E IRPEF ECONOMIA PUBBLICA 2015

ESERCIZI IMPOSTE E IRPEF ECONOMIA PUBBLICA 2015 ESERCIZI IMPOSTE E IRPEF ECONOMIA PUBBLICA 2015 Esercizio 1 Si consideri un imposta sul reddito personale con aliquota marginale t costante del 20% e detrazione, f, pari a 1.000 dall imposta dovuta. Nel

Dettagli

30018-CLEF Prima Esercitazione (Irpef) TESTO E SOLUZIONI

30018-CLEF Prima Esercitazione (Irpef) TESTO E SOLUZIONI 30018-CLEF Prima Esercitazione (Irpef) TESTO E SOLUZIONI Esercizio 1 - IRPEF Il signor X, che vive solo e non ha figli, ha percepito, nel corso del 2008, i seguenti redditi: - Redditi da lavoro dipendente

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO A STADI DI AVANZAMENTO LAVORI Mutui Edilizi

FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO A STADI DI AVANZAMENTO LAVORI Mutui Edilizi FOGLIO INFORMATIVO PER OPERAZIONI DI FINANZIAMENTO A STADI DI AVANZAMENTO LAVORI Mutui Edilizi INFORMAZIONI SULLA BANCA NFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Popolare Sant Angelo Corso Vittorio Emanuele n. 10-92027

Dettagli

Corso di Economia Pubblica Lezione 2 - IRPEF

Corso di Economia Pubblica Lezione 2 - IRPEF (materiale gentilmente concesso dalla Prof.ssa Alessandra Casarico) Corso di Economia Pubblica Lezione 2 - IRPEF Prof. Paolo Buonanno paolo.buonanno@unibg.it Schema dell IRPEF T=t(Y-d)-f Reddito complessivo

Dettagli

(MUIP01a) Banca di Credito Cooperativo di San Marco dei Cavoti e del Sannio Calvi Società Cooperativa

(MUIP01a) Banca di Credito Cooperativo di San Marco dei Cavoti e del Sannio Calvi Società Cooperativa (MUIP01a) INFORMAZIONI SULLA BANCA/INTERMEDIARIO Banca di Credito Cooperativo di San Marco dei Cavoti e del Sannio Calvi Società Cooperativa Piazza Risorgimento, 16-82029 San Marco dei Cavoti (BN) Tel.:

Dettagli

CONTO SALDI DARE AVERE

CONTO SALDI DARE AVERE Simulazione n. 1 La situazione dei conti al 30/11/2014 della società Even Srl che svolge attività mercantile, presenta i seguenti saldi: CONTO SALDI DARE AVERE Attrezzature 200.000,00 Banca di Roma c/c

Dettagli

Montante (C n ) La somma di capitale ed interesse, disponibile alla fine dell'anno, viene chiamata montante:

Montante (C n ) La somma di capitale ed interesse, disponibile alla fine dell'anno, viene chiamata montante: NOZIONI DI CALCOLO FINANZIARIO: a cura del dr. Renato Fucito 1 Introduzione La matematica finanziaria studia i problemi relativi al trasferimento nel tempo di valori. In particolare essa si occupa dei

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO C/3 MUTUO CASA PER ACQUISTO/COSTRUZIONE/COMPLETAMENTO/RISTRUTTURAZIONE IMMOBILI AD USO ABITATIVO

FOGLIO INFORMATIVO C/3 MUTUO CASA PER ACQUISTO/COSTRUZIONE/COMPLETAMENTO/RISTRUTTURAZIONE IMMOBILI AD USO ABITATIVO FOGLIO INFORMATIVO C/3 MUTUO CASA PER ACQUISTO/COSTRUZIONE/COMPLETAMENTO/RISTRUTTURAZIONE IMMOBILI AD USO ABITATIVO INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Agricola Popolare di Ragusa Società Cooperativa per Azioni

Dettagli

GARA NAZIONALE IGEA 2011 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE

GARA NAZIONALE IGEA 2011 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE GARA NAZIONALE IGEA 2011 PROVA DI ECONOMIA AZIENDALE Si richiede lo svolgimento della parte A e di uno dei punti a scelta della parte B E consentito l uso del Codice Civile non commentato e della calcolatrice

Dettagli

DICHIARAZIONI DEI REDDITI PERSONE FISICHE PER L ANNO D IMPOSTA 2013 NOTA ESPLICATIVA

DICHIARAZIONI DEI REDDITI PERSONE FISICHE PER L ANNO D IMPOSTA 2013 NOTA ESPLICATIVA DICHIARAZIONI DEI REDDITI PERSONE FISICHE PER L ANNO D IMPOSTA 2013 NOTA ESPLICATIVA - Quadro generale Per una corretta interpretazione dei dati statistici occorre fare riferimento al contesto macroeconomico

Dettagli

Determinare l ammontare x da versare per centrare l obiettivo di costituzione.

Determinare l ammontare x da versare per centrare l obiettivo di costituzione. Esercizi di matematica finanziaria 1 VAN - DCF - TIR Esercizio 1.1. Un investitore desidera disporre tra 3 anni d un capitale M = 10000 euro. Investe subito la somma c 0 pari a 1/4 di M. Farà poi un ulteriore

Dettagli

APPUNTI DI SECONDA di FABIANA BOLOGNINI

APPUNTI DI SECONDA di FABIANA BOLOGNINI APPUNTI DI SECONDA di FABIANA BOLOGNINI Economia aziendale è una disciplina che studia l azienda; è un insieme di persone e di beni con un organizzazione e uno scopo: SODDISFARE I BISOGNI. Le aziende si

Dettagli

ESERCITAZIONE DEL 12 NOVEMBRE 2013 (CON SOLUZIONI)

ESERCITAZIONE DEL 12 NOVEMBRE 2013 (CON SOLUZIONI) ESERCITAZIONE DEL 12 NOVEMBRE 2013 (CON SOLUZIONI) Si rilevino le seguenti scritture di rettifica di fine anno sul bilancio della società ABC Srl qui allegato. 1) Rilevazione delle seguenti quote di ammortamento:

Dettagli

LA PRODUZIONE CAP. 4 SISTEMA PRODUTTIVO

LA PRODUZIONE CAP. 4 SISTEMA PRODUTTIVO LA PRODUZIONE CAP. 4 Produzione: si intende l impiego di beni materiali e servizi quali fattori della produzione per ottenere altri beni e servizi di maggiore utilità. INPUT Fattori della produzione SISTEMA

Dettagli

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE

ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE ISTITUZIONI DI ECONOMIA AZIENDALE LE SCRITTURE DI RETTIFICA E ASSESTAMENTO 1 LA COSTRUZIONE DEL BILANCIO DI ESERCIZIO Dalla raccolta delle informazioni contabili alla loro sintesi L esercizio La competenza

Dettagli

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99

Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 Esercitazioni del corso di Ragioneria generale ed applicata Corso 50-99 ESERCITAZIONE N 2 ARGOMENTI CONSIDERATI: Fase di diritto e fase di fatto delle registrazioni contabili Registrazione dei finanziamenti

Dettagli

a.s. 2014-2015 prof. DARIO PEDRON classe 3A I.T.S.T. F. ALGAROTTI VENEZIA, 05/06/2015

a.s. 2014-2015 prof. DARIO PEDRON classe 3A I.T.S.T. F. ALGAROTTI VENEZIA, 05/06/2015 classe 3A I.T.S.T. F. ALGAROTTI VENEZIA, 05/06/2015 PROGRAMMA DTA Mercato turistico Turismo ambiente e territorio Gestione delle imprese turistiche Gestione e prodotti Aziende ricettive Agenzie di viaggio

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. PERESANI MAURIZIO. A.S. 2014/2015 CLASSE 4a/A - CAT MATERIA: ECONOMIA-ESTIMO

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. PERESANI MAURIZIO. A.S. 2014/2015 CLASSE 4a/A - CAT MATERIA: ECONOMIA-ESTIMO ISTITUTO STATALE di ISTRUZIONE SUPERIORE VINCENZO MANZINI Piazza IV Novembre 33038 SAN DANIELE DEL FRIULI (UD) PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. PERESANI MAURIZIO A.S. 2014/2015 CLASSE 4a/A - CAT MATERIA:

Dettagli

Foglio informativo (I0409) MUTUO IPOTECARIO TASSO VARIABILE, RATA COSTANTE, DURATA VARIABILE CON CAP (Cat. 85)

Foglio informativo (I0409) MUTUO IPOTECARIO TASSO VARIABILE, RATA COSTANTE, DURATA VARIABILE CON CAP (Cat. 85) Foglio informativo (I0409) MUTUO IPOTECARIO TASSO VARIABILE, RATA COSTANTE, DURATA VARIABILE CON CAP (Cat. 85) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Cambiano (Castelfiorentino Firenze)

Dettagli

Elenco offerte mutui ipotecari destinati all acquisto dell abitazione principale Versione 3.1 Data 01.07.2015

Elenco offerte mutui ipotecari destinati all acquisto dell abitazione principale Versione 3.1 Data 01.07.2015 INFORMATIVA RIGUARDANTE LE TIPOLOGIE DI MUTUO OFFERTE PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE (Disposizioni di trasparenza ai sensi del d.l. 18/2008, convertito in legge, con modificazioni, dalla L.

Dettagli

CORSO PAGHE E CONTRIBUTI: IL MODELLO 730

CORSO PAGHE E CONTRIBUTI: IL MODELLO 730 CORSO PAGHE E CONTRIBUTI: IL MODELLO 730 ORE TOTALI: 30 Turni al mattino o pomeriggio per 4 ore al giorno OBIETTIVO: il corso ha come obiettivo quello di fornire le conoscenze e le competenze professionali

Dettagli

VALORE UNITARO PROPOSTO PER LA MONETIZZAZIONE DEL PARCHEGGIO PUBBLICO E STIMA DEL VALORE DEL VERDE PUBBLICO

VALORE UNITARO PROPOSTO PER LA MONETIZZAZIONE DEL PARCHEGGIO PUBBLICO E STIMA DEL VALORE DEL VERDE PUBBLICO VALORE UNITARO PROPOSTO PER LA MONETIZZAZIONE DEL PARCHEGGIO PUBBLICO E STIMA DEL VALORE DEL VERDE PUBBLICO IL sottoscritto Architetto Fabio Alderotti, nato ad EMPOLI, il 26/03/1060 con studio ad EMPOLI

Dettagli

I. ASPETTI G ENERALI DELLA TASSAZIONE DEI MEDICI (Le principali imposte cui è soggetto un medico)

I. ASPETTI G ENERALI DELLA TASSAZIONE DEI MEDICI (Le principali imposte cui è soggetto un medico) I. ASPETTI G ENERALI DELLA TASSAZIONE DEI MEDICI (Le principali imposte cui è soggetto un medico) Vediamo innanzi tutto quali sono le imposte a cui è soggetto il medico. I.A Imposte sui redditi I.A.1 IRPEF

Dettagli

Istituto Tecnico Statale per il Turismo "Francesco Algarotti"

Istituto Tecnico Statale per il Turismo Francesco Algarotti Istituto Tecnico Statale per il Turismo "Francesco Algarotti" Cannaregio, 351-30121 VENEZIA - Tel. 041.716266 - Fax 041.720054 - C.F.: 80012240273 Indirizzo Internet:http://www.istitutoalgarotti.ite-mail:algarotti@tin.itVETN0100N@istruzione.it

Dettagli

Matematica Finanziaria A - corso part time prova d esame del 21 Aprile 2010 modalità A

Matematica Finanziaria A - corso part time prova d esame del 21 Aprile 2010 modalità A prova d esame del 21 Aprile 2010 modalità A 1. Un tizio ha bisogno di 600 euro che può chiedere, in alternativa, a due banche: A e B. La banca A propone un rimborso a quote capitale costanti mediante tre

Dettagli

ISTITUTO TECNICO STATALE PER GEOMETRI G. GENGA PESARO

ISTITUTO TECNICO STATALE PER GEOMETRI G. GENGA PESARO ISTITUTO TECNICO STATALE PER GEOMETRI G. GENGA PESARO PROGRAMMA DI ESTIMO SVOLTO NELLA CLASSE V SEZIONE D A.S. 2012/2013 Testo in adozione: ELEMENTI DI ECONOMIA ED ESTIMO SCIENZA DELLE VALUTAZIONI IN AMBITO

Dettagli

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia

Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Il presente documento è conforme all'originale contenuto negli archivi della Banca d'italia Firmato digitalmente da Sede legale Via Nazionale, 91 - Casella Postale 2484-00100 Roma - Capitale versato Euro

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO L AMMINISTRATORE IMMOBILIARE: professionista domani CONDOMINIO E FISCO Parte seconda

PERCORSO FORMATIVO L AMMINISTRATORE IMMOBILIARE: professionista domani CONDOMINIO E FISCO Parte seconda PERCORSO FORMATIVO L AMMINISTRATORE IMMOBILIARE: professionista domani CONDOMINIO E FISCO Parte seconda IMPOSTE TASSE CONTRIBUTI - IMPOSTA prelievo coattivo di ricchezza senza specifica prestazione di

Dettagli

FINANZIAMENTO PER FAMIGLIE FONDO NUOVI NATI

FINANZIAMENTO PER FAMIGLIE FONDO NUOVI NATI Pag. 1 / 5 Foglio Informativo FinanziamentI Finanziamento per famiglie FINANZIAMENTO PER FAMIGLIE FONDO NUOVI NATI INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. Piazza Salimbeni 3-53100

Dettagli

Foglio informativo (I0407) MUTUO IPOTECARIO TASSO VARIABILE, RATA COSTANTE, DURATA VARIABILE CON CAP (Cat. 85)

Foglio informativo (I0407) MUTUO IPOTECARIO TASSO VARIABILE, RATA COSTANTE, DURATA VARIABILE CON CAP (Cat. 85) Foglio informativo (I0407) MUTUO IPOTECARIO TASSO VARIABILE, RATA COSTANTE, DURATA VARIABILE CON CAP (Cat. 85) INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca di Credito Cooperativo di Cambiano (Castelfiorentino-Firenze)

Dettagli

Biblioteca di Telepass + 2 o biennio TOMO a

Biblioteca di Telepass + 2 o biennio TOMO a UNITÀ B La gestione e i suoi risultati: il patrimonio e il reddito Biblioteca di Telepass + 2 o biennio TOMO a La gestione delle aziende di produzione: settori e profili di analisi Documento Esercizi Operazioni

Dettagli

STUDIO. Monosi dott. Raffaele. Dottore Commercialista Revisore Contabile

STUDIO. Monosi dott. Raffaele. Dottore Commercialista Revisore Contabile Circolare di gennaio 14 Santa Lucia di Piave, lì 7 gennaio 14 Oggetto: : Finanziaria 2014 prima parte È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale la Finanziaria 2014 (Legge 27.12.2013, n. 147) c.d. «Legge

Dettagli

Foglio Informativo CR_ACC-MTP01. Foglio Informativo

Foglio Informativo CR_ACC-MTP01. Foglio Informativo Foglio Informativo Infomazioni sulla Banca Banca A.G.C.I. S.p.A. Sede legale e Direzione Generale: Via Alessandrini, 15 40126 Bologna (BO) Capitale sociale Euro 18.000.000 i.v. Riserve per sovrapprezzo

Dettagli

Le operazioni di gestione. Prof.ssa Paola Orlandini

Le operazioni di gestione. Prof.ssa Paola Orlandini Le operazioni di gestione Prof.ssa Paola Orlandini 1 La gestione è un sistema di operazioni economiche messe in atto dal soggetto conomico per il raggiungimento del fine aziendale 2 Come coordinazione

Dettagli

Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012

Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012 Le novità del modello 730/2012 e del modello Unico Persone fisiche 2012 (fascicolo 1) Roma, 9 marzo 2012 Le principali novità di quest anno Cedolare secca sulle locazioni Immobili di interesse storico-artistico

Dettagli

FOGLIO INFORMATIVO C/3 MUTUI PER ACQUISTO/COSTRUZIONE/COMPLETAMENTO/RISTRUTTURAZIONE 1^ CASA

FOGLIO INFORMATIVO C/3 MUTUI PER ACQUISTO/COSTRUZIONE/COMPLETAMENTO/RISTRUTTURAZIONE 1^ CASA FOGLIO INFORMATIVO C/3 MUTUI PER ACQUISTO/COSTRUZIONE/COMPLETAMENTO/RISTRUTTURAZIONE 1^ CASA INFORMAZIONI SULLA BANCA Banca Agricola Popolare di Ragusa Società Cooperativa per Azioni (di seguito la Banca

Dettagli

Programma di Economia Aziendale. Classe 2^A

Programma di Economia Aziendale. Classe 2^A Programma di Economia Aziendale Classe 2^A Anno scolastico 2014/2015 Docente COIS ANNA Libro di testo: Telepass + Blu Economia aziendale per il primo biennio Istituti tecnici del settore economico P.Costa

Dettagli