Master in. Regolazione delle attività e dei mercati finanziari

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Master in. Regolazione delle attività e dei mercati finanziari"

Transcript

1 Master in Regolazione delle attività e dei mercati finanziari Digitalizzazione dei processi e dei flussi documentali: aspetti organizzativi e procedure da sviluppare Prof. Nunzio Casalino - Obiettivi migliorare l efficienza nelle organizzazioni, ottenendo un forte cambiamento, favorendo il ciclo di convergenza digitale fra processi amministrativi, servizi e nuove tecnologie; realizzare l interoperabilità e la piena cooperazione fra varie organizzazioni sfruttando le tecnologie di collaborazione ed integrazione di processi e la condivisione degli archivi e delle informazioni, per ridurre i tempi e semplificare le procedure; migliorare la trasparenza ed il controllo attraverso strumenti che consentano la tracciabilità dei processi, responsabilità, un efficace controllo di gestione e supporti decisionali alla programmazione e alla gestione delle finanze; progressiva eliminazione di documentazione cartacea; riduzione drastica di oneri burocratici ex-ante ed attivazione di controlli ex-post. 1

2 Situazione attuale della gestione documentale Il flusso documentale vale almeno il 3% del PIL Fonte: NetConsulting 3% se si considerano i soli documenti contabili-amministrativi (fatture attive e passive, libri giornale, cedolini paga, note spese...) 5% se si considerano tutte le tipologie di documenti prodotti dalla PA e dalle aziende (documenti contabili-amministrativi, commerciali, di marketing, documentazione tecnica...) Un risparmio di appena il 10% vale 3 miliardi di euro Pagine stampate all anno: > 100 miliardi Costo carta per pagina: 1,5 cent Valore economico: 1,5 miliardi di Euro Vita media del 30% delle pagine: 5 minuti Quadro normativo di base completo (Doc. amministrativi in generale e fiscali) Quadro normativo in itinere (Giudiziari - atti processuali e casellari, Catastali - autonomie locali, Popolazione anagrafe, Sanitari-cartelle cliniche, Lavoro-libro matricola e libro paga) Costi di trattamento 80% dei documenti prodotti in azienda (ciclo attivo, ciclo passivo, amministrazione e contabilità) Costi di redazione (hardware, software, carta, data entry) Invio (spese postali, buste, imbustamento ) Archiviazione (classificazione, ricerche, duplicati, spazio e attrezzatura archivio, distruzione in giorni uomo full-time equivalenti) Gestione degli incassi (controllo, solleciti pagamento, data entry) Ricezione (controllo, classificazione, smistamento, riscontro con gli ordini, data entry) Dispute e controversie (errori di fatturazione, richieste invio copia fatture) Altri costi nascosti (tempo di ricerca di un documento nei vari faldoni archiviati) 2

3 Riferimenti normativi e di prassi D.l. 10 Giugno 1994 n 357, art. 7 e 7-bis; Direttiva del Parlamento europeo e del Consiglio 13 dicembre 1999, n. 1999/93/CE; D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445; Direttiva Comunitaria 2001/115/CE del Consiglio del 20 dicembre 2001; D.M. 23 gennaio 2004; Deliberazione CNIPA 19 febbraio 2004, n. 11 (e note esplicative); D.lgs. 20 febbraio 2004, n. 52; D.lgs. 7 marzo 2005, n. 82; Circolare Agenzia Entrate 19 Ottobre 2005 n. 45; D.lgs. 4 aprile 2006, n. 159; Circolare Agenzia Entrate 6 Dicembre 2006 n. 36 e successive Nuovo Codice Amministrazione Digitale 22 dicembre 2010 Decreto MEF 3 aprile 2013, n. 55 Regolamento in materia di emissione, trasmissione e ricevimento della fattura elettronica da applicarsi alle amministrazioni pubbliche ai sensi dell articolo 1, commi da 209 a 213, della legge 24 dicembre 2007, n Dal6giugno,datadientratainvigoredeldecreto,sonooperative le regole tecniche per la gestione dei processi di fatturazione elettronica verso le amministrazioni statali. La tempistica di decorrenza dell obbligo è fissata in 12 mesi dall entrata in vigore del regolamento per ministeri, agenzie fiscali ed enti nazionali di previdenza e assistenza sociale; in 24 mesi per le altre amministrazioni incluse nell elenco Istat, a eccezione delle amministrazioni locali, per le quali la data di decorrenza sarà determinata con decreto del ministro dell Economia, di concerto con il ministro per la Pubblica amministrazione, d intesa con la Conferenza Unificata. 3

4 Decreto MEF 3 aprile 2013, n. 55 Al fine di semplificare il procedimento di fatturazione e registrazione delle operazioni imponibili, l emissione, la trasmissione, la conservazione e l archiviazione delle fatture emesse nei rapporti con le pubbliche amministrazioni, anche ad ordinamento autonomo, e con gli enti pubblici nazionali, anche sotto forma di nota, conto, parcella e simili, deve essere effettuata esclusivamente in forma elettronica. A livello normativo, quindi, tutte le PA destinatarie non potranno né accettare le fatture emesse o trasmesse in forma cartacea né procedere al pagamento, neppure parziale, sino all invio del documento in forma elettronica. I fornitori delle amministrazioni pubbliche dovranno invece gestire il proprio ciclo di fatturazione esclusivamente in modalità di fatturazione elettronica, non solo nelle fasi di emissione e trasmissione ma anche in quella di conservazione. Ed è proprio questa, la parte che certifica la volontà di dematerializzare quanto più possibile il sistema di fatturazione. La dematerializzazione Insieme di azioni miranti a risolvere gli inconvenienti della materialità della carta: spostamento, conservazione e ricerca Comprende due azioni diverse: eliminazione di archivi di carta esistenti (il passato) riduzione della produzione di nuovi documenti cartacei (il futuro) Gli obiettivi Riduzione dei costi Aumento delle performance Percezione ottenimento di benefici per tutta l organizzazione Gli approcci e le strategie di intervento La strategia di digitalizzazione I modelli di governance Misurazione dell impatto organizzativo 4

5 Approcci alla dematerializzazione Sostituzione di documenti originali cartacei con riproduzioni fotografiche o digitali Introduzione del documento informatico nativo, produzione di documenti originali direttamente in formato elettronico Semplificazione, eliminazione o riduzione della produzione di certe tipologie di documenti (sia cartacei che digitali) a seguito di processi di reingegnerizzazione o di modifica delle procedure amministrative; Documenti in ingresso Un modello dinamico di riferimento Ricezione Archivio di deposito Protocollazione Assegnazione: Segnatura Responsabile Registrazione procedimento Ufficio incaricato Archivio corrente Fascicolazione Gestione del procedimento Titolario di Classificazione e conservazione Formazione, gestione Invio Protocollazione Segnatura Registrazione Fascicolazione Gestione del procedimento Documenti in uscita 5

6 Documento analogico unico Originale non unico Copia (matrice di una manifestazione di volontà) Documento originale non unico Documento analogico al cui contenuto è possibile risalire attraverso altre scritture o documenti di cui sia obbligatoria la conservazione, anche in possesso di terzi e dunque indifferentemente: deve essere emesso per legge in duplice esemplare e la relativa annotazione e conservazione sono obbligatorie per almeno un soggetto; deve essere annotato e conservato per legge da almeno un soggetto in libri o registri obbligatori; il suo contenuto è riprodotto in altri documenti, ovvero il suo contenuto riproduce quello di altri documenti che devono essere conservati obbligatoriamente, anche presso terzi. 6

7 Documento originale unico Documento analogico il cui contenuto non può essere desunto da altre scritture o documenti di cui sia obbligatoria la conservazione, anche in possesso di terzi. Precisazione: l assegno bancario o la cambiale ricevuti dal beneficiario o prenditore soggetto IVA rientrano nella categoria dei documenti originali non unici allorquando ne è prescritta l annotazione in libri o registri obbligatori (e dunque attraverso questi è possibile ricostruire il contenuto del documento). I Conservatori accreditati Il nuovo Codice dell Amministrazione Digitale (22 dicembre 2010) introduce, Supply chain accanto al Responsabile della conservazione, lafiguradei Conservatori accreditati: soggetti che ottengono dall AgID (ex DigitPA - CNIPA) il riconoscimento del possesso dei requisiti di sicurezza ed affidabilità per effettuare il processo e la conservazione dei documenti informatici (art. 44 bis). I soggetti pubblici e privati che vogliano avviare il processo di dematerializzazione possono: Gestire in proprio il sistema di conservazione sostitutiva, senza alcuna certificazione. Una scelta debole che espone il soggetto alla contestazione di scarsa garanzia del rispetto della normativa in materia. Gestirlo in proprio sottoponendolo al vaglio di un conservatore accreditato che attesti la sicurezza, ma con evidenti nuove voci di costo. Scegliere la gestione esterna integrale di tutto il processo, con automatica certificazione. 7

8 Costi della fattura Gestione fatture: 1,4 mld di fatture l anno; almeno 7 ogni fattura; costo totale: 10 miliardi l anno Fonte: CNIPA 2005 Costo medio di trattamento: fattura cartacea stimato tra i 9 e i 18 (att./pass.) con un incidenza del costo in capo al ricevente-cliente per circa 2/3 e per circa 1/3 in capo all emittente fornitore Fattura elettronica stimato tra i 4 e i 9 Risparmio del 50% circa Fonte: Studio Arthur D. Little e BVA 2007 CNR fatture passive, attive, collaboratori (rapporto ciclo passivo 12,5 a 1) Benefici Economici (Riduzione costi amministrativi e contabili) Organizzativi (accesso on-line da parte di diverse aree aziendali, integrazione con i principali sistemi informativi ERP, possibilità di esternalizzare la fatturazione e l elaborazione dei dati contabili) Logistici (eliminazione degli spazi destinati agli archivi ed eliminazione fisica dei documenti archiviati) Fisco (armonizzare la legislazione dei Paesi UE ai fini IVA in previsione dell IVA europea e controlli incrociati) Rapporti con i terzi (maggiore interazione tra fatturazione, pagamenti, incassi e finanziamenti con le banche) 8

9 I costi della fatturazione elettronica e conservazione sostitutiva Fattura tradizionale Costi fattura attiva: ~9 Redazione della fattura Invio della fattura Ricerca e archiviazione Gestione degli incassi Copie allegate Dispute e controversie Fattura elettronica Costi fattura attiva: ~4 Redazione della fattura Invio della fattura Ricerca e archiviazione Gestione degli incassi Copie allegate Dispute e controversie Costi fattura passiva: ~18 Ricevimento della fattura Controllo e smistamento Ricerca e archiviazione Gestione dei pagamenti Copie allegate Dispute e controversie Fonte: NetConsulting su dati BVA e Arthur D. Little Costi fattura passiva: ~9 Ricevimento della fattura Controllo e smistamento Ricerca e archiviazione Gestione dei pagamenti Copie allegate Dispute e controversie Documenti informatici rilevanti ai fini tributari Devono essere documenti statici non modificabili Devono essere emessi con l apposizione del riferimento temporale e della firma digitale Devono essere memorizzati su supporti di cui sia garantita la leggibilità nel tempo, dove sia assicurato l ordine cronologico e la non soluzione di continuità per ogni periodo d imposta Devono essere consentite le funzioni di ricerca e di estrazione delle informazioni dagli archivi informatici In caso di verifiche, controlli e/o ispezioni, possono essere esibiti N.B. il processo di conservazione sostitutiva deve essere effettuato con cadenza almeno quindicinale per le fatture e almeno annuale per gli altri documenti fiscali 9

10 In concreto: la conservazione deliberazione CNIPA n. 11/2004 conserva i documenti, garantendone l integrità e l autenticità nel tempo deve consentire l accesso e l esibizione del singolo documento nel tempo, nel rispetto della privacy comporta continue verifiche del sistema informativo per mantenere le caratteristiche di autenticità, integrità, leggibilità, accessibilità e riservatezza dei documenti informatici viene gestita dal Responsabile della conservazione In concreto: le attività preliminari progettazione e formazione degli archivi digitali (complessi strutturati di contenuti e relazioni, per la tenuta del sistema informativo, dei suoi contenuti e della sua struttura) assegnazione delle responsabilità e predisposizione degli strumenti archivistici (titolario di classificazione e massimario di scarto) individuazione dei metadati (profilo dei documenti che descrivono i documenti e gli aggregati logicamente superiori, nel tempo e nello spazio) valutazione dell opportunità di sostituire i documenti cartacei con documenti informatici e attuazione delle politiche di scarto individuazione del sistema informativo e adozione delle misure di sicurezza fisiche e logiche del sistema 10

11 Profilo del Responsabile della conservazione è una figura non (ancora) prevista dai contratti nazionali in vigore per le attività attribuite e le responsabilità assegnate, deve riunire in sé conoscenze archivistiche, informatiche, organizzative, giuridico-amministrative può delegare in tutto o in parte le proprie attività ad altri soggetti interni alla struttura può affidare in tutto o in parte le attività del processo di conservazione a soggetti terzi (outsourcing) esistono già iniziative di formazione professionale e Master Outsourcing elettronico intero processo processo di conservazione sostitutiva affidabile, in tutto o in parte, ad altri soggetti, pubblici o privati (sono tenuti ad osservare quanto previsto dalla delibera CNIPA 11/2004) servizio di gestione in outsourcing dell intero processo di fatturazione tramite sistemi web-based per la trasmissione e l archiviazione in modalità ASP (semplice, sicura ed economica) trasferire all esterno un processo aziendale non strategico con una rilevante componente tecnologica, quale la gestione elettronica dell intero ciclo di fatturazione integrazione dei dati contenuti nelle fatture con il software gestionale e con i sistemi di incasso e di pagamento della banca visualizzazione in formato immagine di tutte le fatture passive pervenute sia in formato elettronico che cartaceo, importazione automatica sugli ERP aziendali in formato XML (protocollo SSL) 11

12 Contratto di outsourcing Un contratto di outsourcing dovrebbe contenere: compiti affidati all outsourcer e le sue responsabilità sola conservazione sostitutiva del documento e obbligo per il cliente di inoltrare i documenti contabili entro brevissimo tempo dalla loro emissione durata contrattuale ed eventuali proroghe, periodo di startup del progetto, eventuale servizio di formazione del personale condizioni di recesso e risoluzione (con descrizione di inadempimenti in materia di sicurezza, privacy, interruzione del servizio, mancato rispetto di termini di conservazione, ecc.) definizione sistemi di report informativi e resoconti del processo di conservazione, tempi di gestione delle anomalie e di assistenza tecnica includere uno S.L.A. (Service Level Agreement), per le procedure informatiche utilizzate, tempi di lavorazione, rispetto di privacy e sicurezza Step per la realizzazione di un progetto di conservazione sostitutiva Analisi delle tipologie di documenti e dei processi Valutazione dei costi della conservazione cartacea e della conservazione sostitutiva Determinazione delle priorità di tipologia di documenti da conservare in maniera sostitutiva Definizione di un team di progetto in funzione della tipologia di documenti Valutazione delle soluzioni (on-site e ASP) e dei fornitori Definizioni di obiettivi, modalità e tempi di progetto Costituzione di un team di progetto (referenti interni + risorse del fornitore) Avvio del progetto 12

13 Organizzazione degli archivi e livelli di servizio Tecnologie e organizzazione dipendono dai servizi e dai loro livelli ottimali. Servizio: data una matricola, consegna di un fascicolo di un dipendente in originale Indicatore: tempo che trascorre tra la richiesta e la consegna del fascicolo Livello ottimale: entro 4 ore il livello di servizio ottimale è il valore minimo che non provoca impatti negativi sulle performance o sui costi dei processi di lavoro che usano il servizio Servizio Consegna fascicolo originale a funzionario Reinserimento fascicolo in archivio Visione urgente fascicolo Livello attuale 10 giorni 15 giorni 2 giorni Livello ottimale 4 ore 6 ore 2 ore Tecnologie, organizzazione e livelli di servizio Relazione tra organizzazione, tecnologie e livelli di servizio Archivio fisico non ordinato non informatizzato Archivio fisico ordinato informatizzato Archivio totalmente informatizzato 1) Aumentare i livelli di servizio del sistema archivio comporta un investimento ingente 2) Predisporre un sistema che eroghi livelli di Servizio in tempo reale anche quando non necessario è un inutile spreco di risorse Archivio su Cloud 13

14 Soluzione mista per gestire la transizione Dematerializzazione mirata Dematerializzazione progressiva Mantenimento dell archivio cartaceo ed ottimizzazione dei processi di gestione/accesso Integrazione: tra la gestione corrente (totalmente informatizzata) l'accesso all archivio di deposito (parzialmente informatizzato) REGISTRO INFORMATICO Scansione on demand ARCHIVIO FISICO CED Accesso fascicoli già informatizzati Rete DIPENDENTI/UTENTI Fascicoli restituiti Fascicoli richiesti Flusso informatico Flusso fisico 14

15 D.Lgs. 20/2/2004, n. 52 e D.M.E.F. 23/1/2004 La fattura è il principale strumento di rappresentazione documentale di un operazione commerciale nonché il documento fondamentale ai fini del funzionamento pratico della disciplina IVA Obbligo di emettere fattura fa carico al soggetto d imposta Fatturazione elettronica (dematerializzazione dell intero ciclo di vita) Emissione, conservazione, esibizione delle fatture anche analogiche Fatturazione da parte di un terzo (outsourcing) La conservazione digitale è consentita, ad esempio, in relazione alla seguente documentazione rilevante ai fini tributari: fatture, lettere e telegrammi ricevuti e relative copie libro giornale e libro degli inventari registri prescritti ai fini dell IVA scritture ausiliarie di magazzino registro dei beni ammortizzabili Riflessioni complessità superiore al previsto a causa della prevalenza delle questioni giuridico-fiscali su quelle tecniche acquisizione ed integrazione dei dati standard della fattura con i software gestionali o ERP (OCR per quelle cartacee?) significativa azione di sensibilizzazione e di formazione tramite associazioni di categoria specificare i formati elettronici da utilizzare per la conservazione: aperti e standard (indipendenza, interoperabilità, durata) è opportuno individuare supporti digitali per la conservazione diversificati, affidabili per tecnologia e gestione nel lungo periodo creazione di affidabili servizi di gestione in ASP, dato l elevato numero di potenziali utilizzatori (PAC e PAL, PMI) costituzionedidepositidigitaliterritorialiavvalendosidistrutture pubbliche consortili 15

16 Conclusioni e obiettivi futuri Quelli illustrati sono presupposti tecnici, per l attuazione concreta necessitano: gestione dei documenti fiscali gestiti in modalità tradizionale nella PA, necessità di una ridefinizione dei processi nelle PA interventi formativi per fornire la spinta psicologica al distacco dalla carta cambiamento di mentalità nel lavoro con la diffusione di nuovi modelli organizzativi impegno della Direzione a promuovere un cambiamento radicale Politica dei piccoli passi L innovazione presuppone il coraggio di osare, di percorrere nuove strade, di affrontare le critiche di chi teme le novità Alcuni dati 16

17 Gestione documentale e documento digitale: il perimetro di riferimento Le attività della gestione documentale Acquisizione documenti e trasformazione in formato elettronico Condivisione documenti e gestione workflow Archiviazione sostitutiva documenti elettronici Eventuale Distribuzione gestione documenti a archivio soggetti esterni documenti cartacei Documento digitale = Elemento cardine nella gestione documentale Principali ambiti di gestione di documenti digitali Fatturazione elettronica Cedolino stipendi elettronico Posta Elettronica Certificata (PEC) Archiviazione e conservazione sostitutiva Codice dell Amministrazione Digitale 17

18 La normativa di riferimento per il documento digitale Normativa Cosa definisce Impatto su gestione documentale Deliberazione CNIPA n. 11 del 19/02/2004 Regola la conservazione sostitutiva dei documenti informatici. Definisce le regole tecniche da osservare per la riproduzione e conservazione dei documenti necessari a garantirne la conformità agli originali. Rappresenta l ultimo passo verso la definitiva de-materializzazione dei documenti D.L. 20 febbraio 2004 n. 52 Istituisce la fatturazione elettronica. Impatto elevato soprattutto nell Industria e nel Commercio DPR n. 68 del 11/02/2005 Decreto Legislativo 7 Marzo 2005 n. 82 Fonte: NetConsulting, 2006 Ufficializza la Posta Elettronica Certificata, sancisce la validità legale dei messaggi trasmessi tramite PEC Istituisce il Codice dell Amministrazione Digitale, aggiunge alla possibilità di scambiare documenti in formato elettronico con la PA, quella di poter effettuare pagamenti con modalità informatiche Regole tecniche relative sia alle modalità di realizzazione e funzionamento della PEC per privati e imprese Dal 1 gennaio 2006, rappresenta, per l intera PA, il punto di riferimento normativo in tema di documento digitale. Aree aziendali più critiche ed opportunità utilizzo documento digitale Valutazione da 1: molto bassa a 5: molto alta Fonte: NetConsulting,

19 Esigenze di gestione documentale Valori da 1: poco importante a 5: molto importante Riduzione documenti cartacei Gestione documenti digitali Gestione documenti cartacei e digitali Gestione documenti cartacei Gestione documenti digitali Fonte: NetConsulting, 2006 Propensione all adozione del documento digitale priorità per settore Fonte: NetConsulting, 2006 Alta Medio-Alta 19

20 Analisi per potenziali aree di riduzione dei flussi cartacei Potenziali aree di riduzione flussi cartacei Fonte: NetConsulting, 2006 Progetti di adozione del documento digitale Aree interessate (progetti conclusi) Aree interessate (progetti in corso) Fonte: NetConsulting,

21 Obiettivi progetti Fonte: NetConsulting, 2006 I costi e le inefficienze della gestione documentale tradizionale in Italia nel 2005 Acquisizione documenti Stampa/ Produzione documenti 115 miliardi di pagine stampate, di cui 19,5 miliardi inutilizzate Costo: 287 milioni di euro all anno Distribuzione documenti Ogni documento viene duplicato da 9 a 11 volte => costo: 18 euro per documento Archiviazione documenti 1 documento perduto su 20 3% dei documenti archiviati erroneamente Costo per recuperare un documento non archiviato correttamente: 120 euro 40%: Percentuale media del tempo di ogni impiegato speso in attività di gestione documentale Fonte: Elaborazioni NetConsulting su fonti IPSOS Global e Xplor Italia Research,

22 I costi e le inefficienze della gestione documentale tradizionale in Italia nel 2005 Costi gestione documentale tradizionale Tutte le tipologie di documenti: peso gestione documentale tradizionale su PIL: 5% Personale Archiviazione Ricerca documenti 70 Mld di Euro Carta Stampa Copia Fonte: Elaborazioni NetConsulting su fonti ISTAT e fonti varie, 2006 Documenti contabili-amministrativi: peso gestione documentale tradizionale su PIL: 3% 42 Mld di Euro I risparmi ottenibili: fatturazione elettronica e conservazione sostitutiva Costo fattura tradizionale Fattura attiva 9 euro Costi: redazione della fattura invio della fattura archivio gestione degli incassi copie allegate dispute e controversie Fattura passiva 13 euro Risparmio 50-60% Costi: ricevimento della fattura controllo e smistamento archivio gestione dei pagamenti copie allegate dispute e controversie Costo fattura elettronica Fattura attiva 4 euro Fattura passiva 9 euro costi per l acquisto di carta, buste e francobolli Costidiarchiviazione tempo destinato all archiviazione ed alle successive ricerche ritardi e disguidi dall inoltro cartaceo delle fatture costi di distruzione delle fatture Fonte: NetConsulting su dati BVA (2002) e Arthur D. Little (2001) 22

23 I risparmi ottenibili: cedolino elettronico Stampa su doppio foglio di carta a ricalco chimico Imbustamento Spedizione Fonte: NetConsulting su fonti MIT, 2006 Risparmio: 90% Invio via I risparmi ottenibili: Posta Elettronica Certificata (PEC) Raccomandata A/R PEC Affrancatura + Carta + Busta + Archiviazione 3,29 0,35 Risparmio: 90% Fonte: Elaborazioni NetConsulting su fonti varie,

24 Indicatori di efficienza dei progetti di adozione di documenti digitali Valori in % su totali rispondenti Fonte: NetConsulting, 2006 Indicatori di efficienza dei progetti: rilevanza e variazione media per processo/area aziendale Alta Medio-Alta Media Medio-bassa Bassa Fonte: NetConsulting,

25 I risparmi potenziali dall utilizzo del documento digitale nella PA Codice Amministrazione Digitale Trasmissione telematica certificati Posta Elettronica Certificata Cedolino elettronico Risparmio: 472,5 Mln di Risparmio: 360 Mln di Risparmio: 882 Mln di Risparmio complessivo: 1,6 Miliardi di Euro Fonte: Elaborazioni NetConsulting su fonti MIT e CNIPA Risparmi complessivi dall uso di documenti digitali PA Trasmissione telematica certificati PA + aziende PEC Aziende Fatturazione Elettronica e Conservaz. Sost. PA Cedolino elettronico 35 milioni di certificati cartacei 245 milioni di raccomandate A/R 1,4 miliardi di fatture cartaceee e doc. contabili 3,5 milioni di cedolini cartacei al mese Risparmio: 472,5 Mln di Risparmio: 720 Mln di Risparmio: 14 Mld di Risparmio: 882 Mln di Risparmio complessivo: 16 Miliardi di Euro Fonte: Elaborazioni NetConsulting su fonti MIT, CNIPA, CNEL, UPU, BVA e Arthur D. Little

26 Considerazioni conclusive Crescente importanza documento digitale: Evoluzione normativa Riconoscimento benefici (risparmi e ottimizzazione processi) Costi ed inefficienze gestione documentale a livello sistema- Paese: miliardi di Euro Potenziali risparmi complessivi da adozione forme più diffuse di documenti digitali: 16 miliardi di Euro Considerazioni conclusive Elevata propensione di enti ed aziende a sostituire documenti cartacei con digitali Processi core (gestione pratiche), Amministrazione/Finanza, Acquisti/Ciclo Passivo e Personale come principali aree di interesse per i progetti conclusi ed in corso Necessità di evidenziare indicatori di efficacia specifici per i progetti di adozione del documento digitale per superare vincoli organizzativi e culturali 26

27 La penetrazione attuale delle soluzioni di gestione documentale Circa aziende Penetrazione per classe dimensionale (numero addetti) Universo di riferimento: aziende ed enti con più di 5 dipendenti Penetrazione per settore Fonte: elaborazioni NetConsulting su fonti ISTAT, Movimprese e survey interne, 2006 Il mercato della gestione documentale Valori in mln di Euro 789,6 818,3 3.6% 6.8% 3.9% 7.6% 850,6 3.8% 4.3% 3.0% 1.2% 2.9% 0.8% Fonte: NetConsulting,

28 Da gestione documentale a Enterprise Content Management Oggi Domani Documenti cartacei Documenti in diversi formati Doc. cartacei Pagine Web Record di DB Fax Documenti elettronici Documenti elettronici Archiviazione Processi? Ottimizzazione processi Sicurezza Gestione workflow Archiviazione Integrazione con sistemi aziendali Fonte: NetConsulting, 2006 Importanza del documento digitale nelle aziende e nella PA Imprese Stimoli PA Vincoli Valori da 1: poco importante a 5: molto importante Fonte: NetConsulting,

29 La normativa di riferimento per il documento digitale Normativa Cosa definisce Impatto su gestione documentale Deliberazione CNIPA n. 11 del 19/02/2004 D.L. 20 febbraio 2004 n. 52 Regola la conservazione sostitutiva dei documenti informatici. Definisce le regole tecniche da osservare per la riproduzione e conservazione dei documenti necessari a garantirne la conformità agli originali. Istituisce la fatturazione elettronica. Rappresenta l ultimo passo verso la definitiva de-materializzazione dei documenti Impatto elevato soprattutto nell Industria e nel Commercio DPR n. 68 del 11/02/2005 Decreto Legislativo 7 Marzo 2005 n. 82 Ufficializza la Posta Elettronica Certificata, sancisce la validità legale dei messaggi trasmessi tramite PEC Istituisce il Codice dell Amministrazione Digitale, aggiunge alla possibilità di scambiare documenti in formato elettronico con la PA, quella di poter effettuare pagamenti con modalità informatiche Regole tecniche relative sia alle modalità di realizzazione e funzionamento della PEC per privati e imprese Dal 1 gennaio 2006, rappresenta, per l intera PA, il punto di riferimento normativo in tema di documento digitale. 29

La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna

La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna Direzione generale degli affari generali e riforma La Pubblica Amministrazione Digitale in Sardegna Dematerializzazione dei document i dell Amministrazione Regionale Conferenza stampa dell Assessore Massimo

Dettagli

Servizio Fatt-PA PASSIVA

Servizio Fatt-PA PASSIVA Sei una Pubblica Amministrazione e sei obbligata a gestire la ricezione delle fatture elettroniche PA? Attivate il servizio di ricezione al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA PASSIVA di Namirial S.p.A.

Dettagli

Manuale di Gestione del Protocollo, dei documenti e degli archivi

Manuale di Gestione del Protocollo, dei documenti e degli archivi Manuale di Gestione del Protocollo, dei documenti e degli archivi Il presente manuale è adottato ai sensi dell art. 3, primo comma, lettera c) del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 31 ottobre

Dettagli

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi

Dettagli

I Professionisti della digitalizzazione documentale

I Professionisti della digitalizzazione documentale CON IL PATROCINIO DI PROGRAMMA MASTER COURSE ANORC MILANO, dal 3 al 26 NOVEMBRE 2015 Hotel degli Arcimboldi (Viale Sarca, n. 336) I Professionisti della digitalizzazione documentale Guida formativa per

Dettagli

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO

RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO Mod. NAM FATT-PA Rev.7.0 RICHIESTA ATTIVAZIONE SERVIZIO FATT-PA NAMIRIAL DEL CLIENTE OPERATORE ECONOMICO PREMESSE La presente Richiesta di attivazione del Servizio sottoscritta dal, Operatore Economico

Dettagli

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità

CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI. presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità CURATORI E INFORMATIZZAZIONE PROCEDURE CONCORSUALI presentazione novità Legge 221/2012 e Legge Stabilità Zucchetti Software Giuridico srl - Viale della Scienza 9/11 36100 Vicenza tel 0444 346211 info@fallco.it

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

Devi fare una fattura elettronica alla Pubblica Amministrazione? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt-PA. di Namirial S.p.A.

Devi fare una fattura elettronica alla Pubblica Amministrazione? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi. Servizio Fatt-PA. di Namirial S.p.A. Devi fare una fattura elettronica alla Pubblica Amministrazione? Tu fatturi, al resto ci pensiamo noi Servizio Fatt-PA di Namirial S.p.A. Entrata in vigore degli obblighi di legge 2 Dal 6 giugno 2014 le

Dettagli

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA

REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA COMMUNE DE GRESSAN REGOLAMENTO PER LA PRESENTAZIONE DI ISTANZE E DICHIARAZIONI PER VIA TELEMATICA Approvazione deliberazione del Consiglio comunale n. 10 del 13/01/2012 del Consiglio comunale n. del Art.

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE DEI FLUSSI DOCUMENTALI DEL MUNICIPIO II

MANUALE DI GESTIONE DEI FLUSSI DOCUMENTALI DEL MUNICIPIO II MANUALE DI GESTIONE DEI FLUSSI DOCUMENTALI DEL MUNICIPIO II Indice 1 AMBITO DI APPLICAZIONE... 8 1.1 PREMESSA... 8 1.2 AMBITO DI APPLICAZIONE... 9 1.3 SISTEMA DI MONITORAGGIO E AGGIORNAMENTO DEL MANUALE...

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC)

Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Concessione del servizio di comunicazione elettronica certificata tra pubblica amministrazione e cittadino (CEC PAC) Information Day Ministero dello sviluppo economico Salone Uval, Via Nerva, 1 Roma, 2

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

Cos è il protocollo? Valore giuridico e gestionale. Contenuti. Il servizio di protocollo informatico ed i flussi documentali

Cos è il protocollo? Valore giuridico e gestionale. Contenuti. Il servizio di protocollo informatico ed i flussi documentali Contenuti Il servizio di protocollo informatico ed i flussi documentali Le indicazioni e gli obiettivi fondamentali Gli scenari Il servizio di protocollo informatico in ASP del CNIPA Le check list Protocollo

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca MIUR.AOODGPFB.REGISTRO UFFICIALE(U).0004509.09-06-2014 Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per la programmazione Direzione Generale per la Politica Finanziaria e per

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Comoda, sicura, conveniente. Legale.

Comoda, sicura, conveniente. Legale. Comoda, sicura, conveniente. Legale. 80.000 caselle attivate. E voi, cosa aspettate? InfoCert è il più importante gestore di Posta Elettronica Certificata. Legalmail è il servizio pensato per professionisti,

Dettagli

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 17 giugno 2014 Modalità di assolvimento degli obblighi fiscali relativi ai documenti informatici ed alla loro riproduzione su diversi tipi di supporto -

Dettagli

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade)

2. Infrastruttura e sicurezza (Equivalente al Pillar 2-3 e 4 della Ade) AGENDA DIGITALE ITALIANA 1. Struttura dell Agenda Italia, confronto con quella Europea La cabina di regia parte con il piede sbagliato poiché ridisegna l Agenda Europea modificandone l organizzazione e

Dettagli

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014

Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Circolare n. 64 del 15 gennaio 2014 Ordinativo informatico locale - Revisione e normalizzazione del protocollo sulle regole tecniche ed obbligatorietà dell utilizzo nei servizi di tesoreria PREMESSA L

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Titolo I - AMBITO DI APPLICAZIONE, DEFINIZIONI ED ADEGUAMENTO ORGANIZZATIVO E FUNZIONALE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

Titolo I - AMBITO DI APPLICAZIONE, DEFINIZIONI ED ADEGUAMENTO ORGANIZZATIVO E FUNZIONALE DELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI dalla G.U. n. 59 del 12 marzo 2014 (s.o. n. 20) DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013 Regole tecniche per il protocollo informatico ai sensi degli articoli 40-bis, 41, 47, 57-bis

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011)

REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI. (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) REGOLAMENTO PER L ESERCIZIO DEL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI (approvato con delibera commissariale n 21 del 07/06/2011) Art. 1 Fonti 1. Il presente regolamento, adottato in attuazione dello Statuto, disciplina

Dettagli

COMUNE DI PADOVA. Manuale di gestione del protocollo informatico e del Servizio archivistico comunale

COMUNE DI PADOVA. Manuale di gestione del protocollo informatico e del Servizio archivistico comunale COMUNE DI PADOVA Manuale di gestione del protocollo informatico e del Servizio archivistico comunale Padova 2003 Questo manuale è stato scritto dal Comitato di progetto, nominato dalla Giunta comunale

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata

Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica certificata Decreto 2 novembre 2005 Regole tecniche per la formazione, la trasmissione e la validazione, anche temporale, della posta elettronica IL MINISTRO PER L'INNOVAZIONE E LE TECNOLOGIE - Visto l articolo 17

Dettagli

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013

Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Ai Gentili Clienti Fatturazione verso soggetti non residenti: le nuove regole dal 1 gennaio 2013 Con i co. da 324 a 335 dell unico articolo della L. 24.12.2012 n. 228 (Legge di Stabilità 2013), l ordinamento

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI Art. 1 - Oggetto del Regolamento Il presente documento regolamenta l esercizio del diritto di accesso ai documenti amministrativi in conformità a quanto

Dettagli

Comune di Castelfranco di Sotto

Comune di Castelfranco di Sotto Comune di Castelfranco di Sotto Ufficio Ragioneria OGGETTO: Introduzione alla fatturazione elettronica presso il Comune di Castelfranco di Sotto L obbligo della fatturazione elettronica nei confronti della

Dettagli

Ordine degli Ingegneri Provincia di Latina

Ordine degli Ingegneri Provincia di Latina Ordine degli Ingegneri Provincia di Latina Commissione Ingegneria dell Informazione La Firma Digitale e La PEC Come Strumenti di Comunicazione Nell era digitale GdL:Ingg Luigi Di Santo Filippo Filippella

Dettagli

Commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria. Roma, 18 marzo 2015

Commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria. Roma, 18 marzo 2015 Commissione parlamentare di vigilanza sull'anagrafe tributaria Audizione del Direttore dell Agenzia del Demanio Roma, 18 marzo 2015 Indice Audizione presso la Commissione Parlamentare di Vigilanza sull

Dettagli

La fattura elettronica e sua conservazione

La fattura elettronica e sua conservazione La fattura elettronica e sua conservazione Che cos è la FatturaPA? La FatturaPA è una fattura elettronica ai sensi dell'articolo 21, comma 1, del DPR 633/72 ed è la sola tipologia di fattura accettata

Dettagli

Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria. Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice

Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria. Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice Progetto GOL! Giustizia On Line Distretti di Catanzaro e Reggio Calabria Il PCT per il Professionista ausiliario del Giudice Sommario INTRODUZIONE... 3 IL PROCESSO CIVILE TELEMATICO... 3 OBBLIGO DEL DEPOSITO

Dettagli

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI

STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI STAMPA DEI REGISTRI CONTABILI E DEL LIBRO INVENTARI La stampa dei registri contabili tenuti con sistemi meccanografici deve essere effettuata entro 3 mesi dalla scadenza prevista per la presentazione della

Dettagli

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI ISTITUTO di ISRUZIONE SUPERIORE - Luigi Einaudi Sede Legale ed Amministrativa Porto Sant Elpidio (FM) - Via Legnano C. F. 81012440442 E-mail: apis00200g@istruzione.it Pec: apis00200g@pec.istruzione.it

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO Reg.delib.n. 2834 Prot. n. VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA PROVINCIALE O G G E T T O: Ulteriore modifica della deliberazione della Giunta provinciale n. 1322 del giorno

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi

Regolamento di Accesso agli atti amministrativi ISTITUTO COMPRENSIVO DANTE ALIGHIERI 20027 RESCALDINA (Milano) Via Matteotti, 2 - (0331) 57.61.34 - Fax (0331) 57.91.63 - E-MAIL ic.alighieri@libero.it - Sito Web : www.alighierirescaldina.it Regolamento

Dettagli

AREA STRATEGICA 2 - ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITA' AMMINISTRATIVE E DI GESTIONE

AREA STRATEGICA 2 - ORGANIZZAZIONE DELLE ATTIVITA' AMMINISTRATIVE E DI GESTIONE OBIETTIVO OPERATIVO DESCRIZIONE ATTIVITA' SOGGETTI RESPONSABILI INDICATORI TARGET 2.1.1 2.1.2 Ottimizzazione della Struttura Organizzativa Adozione di un nuovo Organigramma e Funzionigramma della Direzione

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA. In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente provvedimento, DISPONE Protocollo n. 195080/2008 Approvazione del formulario contenente i dati degli investimenti in attività di ricerca e sviluppo ammissibili al credito d imposta di cui all articolo 1, commi da 280 a 283,

Dettagli

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011

Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Contratto-tipo di cui all articolo 28, comma 1, lettera e), del Decreto legislativo n. 28/2011 Codice identificativo n. [numero progressivo da sistema] CONTRATTO per il riconoscimento degli incentivi per

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA

REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA REGOLAMENTO INTERNO DELL UFFICIO SEGRETERIA PREMESSA Le attività dell Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri di Ravenna sono regolate dal DLCPS 233/1946, dal DPR 221/1950 e dalla legge 409/1985

Dettagli

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI

REGOLAMENTO PER L ACCESSO AGLI ATTI AMMINISTRATIVI SCUOLA SECONDARIA STATALE DI PRIMO GRADO IGNAZIO VIAN Via Stampini 25-10148 TORINO - Tel 011/2266565 Fax 011/2261406 Succursale: via Destefanis 20 10148 TORINO Tel/Fax 011-2260982 E-mail: TOMM073006@istruzione.it

Dettagli

QUESITI FREQUENTI AFFERENTI LA GESTIONE DOCUMENTALE

QUESITI FREQUENTI AFFERENTI LA GESTIONE DOCUMENTALE QUESITI FREQUENTI AFFERENTI LA GESTIONE DOCUMENTALE Aree tematiche: 1. Classificazione e fascicolazione 2. Conservazione & accreditamento 3. Dematerializzazione 4. Documenti informatici 5. Fatturazione

Dettagli

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio:

Il principio del corrispettivo pattuito ha alcune eccezioni come ad esempio: FATTURAZIONE In linea generale l Iva deve essere applicata sull ammontare complessivo di tutto ciò che è dovuto al cedente o al prestatore, quale controprestazione della cessione del bene o della prestazione

Dettagli

Fattura elettronica Vs Pa

Fattura elettronica Vs Pa Fattura elettronica Vs Pa Manuale Utente A cura di : VERS. 528 DEL 30/05/2014 11:10:00 (T. MICELI) Assist. Clienti Ft. El. Vs Pa SOMMARIO pag. I Sommario NORMATIVA... 1 Il formato della FatturaPA... 1

Dettagli

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015

CIRCOLARE N. 1/E. Roma, 9 febbraio 2015 CIRCOLARE N. 1/E Direzione Centrale Normativa Roma, 9 febbraio 2015 OGGETTO: IVA. Ambito soggettivo di applicazione del meccanismo della scissione dei pagamenti Articolo 1, comma 629, lettera b), della

Dettagli

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA

L'anno duemiladieci, addì 30 del mese di aprile con la presente scrittura privata, da valere ad ogni effetto di legge, TRA Repertorio Unione Terre di Pianura n. 7 del 30/04/2010 CONVENZIONE TRA I COMUNI DI BARICELLA, BUDRIO, GRANAROLO DELL EMILIA, MINERBIO E L UNIONE DI COMUNI TERRE DI PIANURA PER IL CONFERIMENTO DELLE FUNZIONI

Dettagli

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014

Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE. Versione 1.0 24 Giugno 2014 Processi di business sovra-regionali relativi ai sistemi regionali di FSE Versione 1.0 24 Giugno 2014 1 Indice Indice... 2 Indice delle figure... 3 Indice delle tabelle... 4 Obiettivi del documento...

Dettagli

Manuale d uso del Sistema di. e-procurement per le imprese

Manuale d uso del Sistema di. e-procurement per le imprese Manuale d uso del Sistema di e-procurement per le imprese Guida all utilizzo del servizio di Fatturazione Elettronica Data ultimo aggiornamento:16/07/2014 Pagina 1 di 39 Indice 1. INTRODUZIONE E PRINCIPI

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE DELLA DOCUMENTAZIONE E DEL PROTOCOLLO INFORMATICO

MANUALE DI GESTIONE DELLA DOCUMENTAZIONE E DEL PROTOCOLLO INFORMATICO MANUALE DI GESTIONE DELLA DOCUMENTAZIONE E DEL PROTOCOLLO INFORMATICO ALLEGATO A Deliberazione UdP del 4 settembre 2012, n. 71 1 PREMESSA Il progetto Archivi del Consiglio nasce con la deliberazione dell

Dettagli

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014

CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 CIRCOLARE N. 65 del 10 aprile 2014 Modalità per l accreditamento e la vigilanza sui soggetti pubblici e privati che svolgono attività di conservazione dei documenti informatici di cui all'articolo 44-bis,

Dettagli

MANUALE DI GESTIONE DEL PROTOCOLLO INFORMATICO

MANUALE DI GESTIONE DEL PROTOCOLLO INFORMATICO MANUALE DI GESTIONE DEL PROTOCOLLO INFORMATICO Copyright Questo dell Azienda Ospedaliera di Padova è il frutto della personalizzazione, effettuata a cura del gruppo di lavoro della S.C. Amministrazione

Dettagli

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD -

COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - COMUNE DI MEGLIADINO SAN VITALE Piazza Matteotti, 8-35040 Megliadino San Vitale - PD - REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ SOMMARIO: Capo I - Le competenze del servizio economico-finanziario Capo II - La programmazione

Dettagli

REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI

REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI COMUNE DI TREMEZZINA REGOLAMENTO SUL PROCEDIMENTO AMMINISTRATIVO E SUL DIRITTO D'ACCESSO AGLI ATTI Approvato con deliberazione del Commissario prefettizio assunta con i poteri di Consiglio n. 19 del 02/04/2014

Dettagli

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello

DigitPA. Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello DigitPA Dominio.gov.it Procedura per la gestione dei sottodomini di terzo livello Versione 3.0 Dicembre 2010 Il presente documento fornisce le indicazioni e la modulistica necessarie alla registrazione,

Dettagli

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.

explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting. explora consulting s.r.l. Via Case Rosse, 35-84131 SALERNO - tel 089 848073 fax 089 384582 www.exploraconsulting.it info@exploraconsulting.it Procedura di gestione per Laboratori di Analisi Cliniche Pag.

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Avv. Andrea Ricuperati. (ultimo aggiornamento: 30 marzo 2015)

Avv. Andrea Ricuperati. (ultimo aggiornamento: 30 marzo 2015) Avv. Andrea Ricuperati (ultimo aggiornamento: 30 marzo 2015) 1 Tramite il servizio postale A mani Mediante posta elettronica certificata 2 24 maggio 2013 (= quindicesimo giorno successivo alla pubblicazione

Dettagli

LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012)

LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012) LE NUOVE REGOLE DI FATTURAZIONE DAL 01 GENNAIO 2013 (Art. 1, commi da 324 a 335 ** Legge di Stabilità 2013 n. 228 del 24.12.2012) Condividere la conoscenza è un modo per raggiungere l immortalità (Tensin

Dettagli

L apposizione di firme e informazioni su documenti firmati

L apposizione di firme e informazioni su documenti firmati L apposizione di firme e informazioni su documenti firmati Il presente documento si pone l obiettivo di chiarire alcuni aspetti generali dei formati di firma CAdES (file con estensione p7m) e PAdES (file

Dettagli

Supplemento ordinario alla Gazzetta Uf ciale n. 6 del 10 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA

Supplemento ordinario alla Gazzetta Uf ciale n. 6 del 10 gennaio 2011 - Serie generale DELLA REPUBBLICA ITALIANA Supplemento ordinario alla Gazzetta Uf ciale n. 6 del 10 gennaio 2011 - Serie generale Spediz. abb. post. 45% - art. - 1, art. comma 2, comma 1 20/b Legge 27-02-2004, 23-12-1996, n. n. 46-662 Filiale -

Dettagli

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo

Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo Guida alla trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota di contributo 1. Credenziali di accesso alla piattaforma Ai fini della trasmissione della richiesta di erogazione della prima quota

Dettagli

DECRETI PRESIDENZIALI

DECRETI PRESIDENZIALI DECRETI PRESIDENZIALI DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 3 dicembre 2013. Regole tecniche in materia di sistema di conservazione ai sensi degli articoli 20, commi 3 e 5 -bis, 23-ter, comma

Dettagli

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI

REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Allegato A alla delibera n. 129/15/CONS REGOLAMENTO IN MATERIA DI TITOLI ABILITATIVI PER L OFFERTA AL PUBBLICO DI SERVIZI POSTALI CAPO I DISPOSIZIONI GENERALI Articolo 1 Definizioni 1. Ai fini del presente

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O.

UNIONE TERRED ACQUA IL RESPONSABILE P.O. SERVIZIO PERSONALE SCADENZA 13/08/2015 AVVISO DI MOBILITA PER EVENTUALE ASSUNZIONE A TEMPO INDETERMINATO E TEMPO PIENO, DI N. 1 POSTO DI ISTRUTTORE DIRETTIVO AMMINISTRATIVO CAT. GIUR. D1, DEL COMUNE DI

Dettagli

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale

AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DEI PROGETTI DI INFOMOBILITÀ - ATTIVITÀ IV.4 DEL POR CREO 2007-2013. Giunta Regionale Giunta Regionale Direzione Generale delle Politiche Territoriali, Ambientali e per la Mobilità Area di Coordinamento Mobilità e Infrastrutture Settore Pianificazione del Sistema Integrato della Mobilità

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK

Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK Nasce un nuovo modo di pensare alla posta DAL TUO PC STAMPI UN DOCUMENTO E SPEDISCI UNA BUSTA LA TUA POSTA IN UN CLICK LA TUA POSTA IN UN CLICK Clicca&Posta è una soluzione software per la gestione della

Dettagli

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1

dott.ssa C.ristina Mugnai Revisione: 1 Tipo di documento: Progetto - Commissione Didattica 27 giugno 2011 Pag. 1 di 9 Premessa Il progetto nasce con l obiettivo di: a) informatizzare il processo di presentazione della domanda di laurea in analogia

Dettagli

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI VADEMECUM BREVE GUIDA ALLA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI 28 luglio 2014 Sommario 1 Cos è la certificazione dei crediti... 3 1.1 Quali crediti possono essere certificati... 3 1.2 A quali amministrazioni o

Dettagli

Regolamento tecnico interno

Regolamento tecnico interno Regolamento tecnico interno CAPO I Strumenti informatici e ambito legale Articolo 1. (Strumenti) 1. Ai sensi dell articolo 2, comma 5 e dell articolo 6, comma 1, l associazione si dota di una piattaforma

Dettagli

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI

REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI REGOLAMENTO PER IL DIRITTO DI ACCESSO AGLI ATTI DELL ORDINE DEGLI ARCHITETTI, PIANIFICATORI, PAESAGGISTI E CONSERVATORI DELLA PROVINCIA DI TRENTO (Approvato con delibera del Consiglio in data 12 gennaio

Dettagli

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33

PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Settore Segreteria e Direzione generale Ufficio Trasparenza e Comunicazione PROGRAMMA PER LA TRASPARENZA DECRETO LEGISLATIVO 14 MARZO 2013 N. 33 Relazione anno 2014 a cura del Segretario Generale e della

Dettagli

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro.

top Le funzioni di stampa prevedono elenchi, etichette, statistiche e molto altro. La collana TOP è una famiglia di applicazioni appositamente studiata per il Terzo Settore. Essa è stata infatti realizzata in continua e fattiva collaborazione con i clienti. I programmi di questa collana

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA di CONDUCENTE Cognome Nome 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza

Dettagli

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale Prot. n. 2012/140335 Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base

Dettagli

Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE

Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI Dipartimento della Funzione Pubblica Giù le carte! COME ELIMINARE I CERTIFICATI INUTILI GUIDA ALL AUTOCERTIFICAZIONE Certificati addio: dal 7 marzo le amministrazioni

Dettagli

SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti

SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti SPLIT PAYMENT: IN VIGORE DAL 1 GENNAIO 2015 di Antonio Gigliotti Premessa - Dallo scorso 1 Gennaio è entrato in vigore il particolare meccanismo c.d. split payment, il quale prevede per le cessione di

Dettagli

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA

ALLA CAMERA DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO E AGRICOLTURA Società Consortile di Informatica delle Camere di Commercio Italiane per azioni 1 a EMISSIONE RINNOVO Per scadenza Per modifica dati SOSTITUZIONE Smarrimento Furto Malfunzionamento/Danneggiamento CARTA

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE

Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Direzione Generale per le Politiche Attive e Passive del Lavoro Progetto VALUTAZIONE DELLE PERFORMANCE Controlli interni e Ciclo della performance alla luce dell art.3 del D.L. 174/2012 Position Paper

Dettagli

FATTURAZIONE ELETTRONICA, LA RIVOLUZIONE NON PUO ATTENDERE

FATTURAZIONE ELETTRONICA, LA RIVOLUZIONE NON PUO ATTENDERE FATTURAZIONE ELETTRONICA, LA RIVOLUZIONE NON PUO ATTENDERE A cura di Gerardo De Caro: La fatturazione elettronica obbligatoria verso la Pubblica Amministrazione Executive Summary Il formato fattura PA

Dettagli

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1

Istituto Comprensivo Statale Villanova d Asti (AT) Scuola dell Infanzia, Primaria, Secondaria di 1 Pagina 1 di 8 REGOLAMENTO SULL USO DI INTERNET E DELLA POSTA ELETTRONICA MESSO A DISPOSIZONE DEI DIPENDENTI PER L ESERCIZIO DELLE FUNZIONI D UFFICIO () Approvato con deliberazione del Consiglio di Istituto

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico DIREZIONE GENERALE PER LE POLITICHE DI INTERNAZIONALIZZAZIONE E LA PROMOZIONE DEGLI SCAMBI IL DIRETTORE GENERALE Visto l articolo 30 del Decreto Legge 12 settembre 2014,

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

Introduzione Perché ti può aiutare la Smart Data Capture?

Introduzione Perché ti può aiutare la Smart Data Capture? 01 Introduzione Perché ti può aiutare la Smart Data Capture? Gestisci ogni giorno un elevato numero di fatture e documenti? Se hai un elevato numero di fatture da registrare, note di credito e documenti

Dettagli