Placca a maglia LCP ad angolo variabile 2.4/2.7. Parte del sistema LCP ad angolo variabile per avampiede/ mesopiede 2.4/2.7.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Placca a maglia LCP ad angolo variabile 2.4/2.7. Parte del sistema LCP ad angolo variabile per avampiede/ mesopiede 2.4/2.7."

Transcript

1 Placca a maglia LCP ad angolo variabile 2.4/2.7. Parte del sistema LCP ad angolo variabile per avampiede/ mesopiede 2.4/2.7. Tecnica chirurgica La pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA.

2

3 Indice Introduzione Placca a maglia LCP ad angolo variabile 2.4/2.7 2 Principi AO 3 Indicazioni 4 Tecnica chirurgica Tecniche di inserzione delle viti 5 Impianto 6 Rimozione dell impianto 19 Informazioni sul prodotto Viti 20 Placca 22 Strumenti 23 Controllo con amplificatore di brillanza Avvertenza Questo manuale d uso non è sufficiente per l utilizzo immediato dello strumentario. Si consiglia di consultare un chirurgo già pratico nell impianto di questi strumenti. Condizionamento, cura e manutenzione degli strumenti Synthes Per le direttive generali, il controllo del funzionamento e lo smontaggio degli strumenti composti da più parti si prega di contattare il proprio rappresentante Synthes locale o fare riferimento a: Placca a maglia LCP ad angolo variabile 2.4/2.7 Tecnica chirurgica Synthes 1

4 Placca a maglia LCP ad angolo variabile 2.4/2.7. Parte del sistema LCP ad angolo variabile per avampiede/ mesopiede 2.4/2.7. Caratteristiche e vantaggi Placca a maglia Gli intagli presenti tra i fori della placca ne facilitano la piegatura e il modellamento Le placche possono essere tagliate a misura in base al tipo specifico di frattura o all anatomia del paziente. Sono necessarie un minimo di due file e due colonne per garantire l integrità strutturale. Fori di bloccaggio ad angolo variabile (VA) 5 12 Una misura Bloccaggio ad angolo variabile I fori di bloccaggio VA accettano viti di bloccaggio e viti da corticale standard 2.4 e 2.7 mm (testa 2.4) I fori per le viti consentono un angolazione fuori asse fino a 15 in tutte le direzioni Minore rischio di irritazione dei tessuti molli Placche con bordi arrotondati e superficie altamente lucidata riducono il rischio di irritazione dei legamenti e tessuti molli 2 Synthes Placca a maglia LCP ad angolo variabile 2.4/2.7 Tecnica chirurgica

5 Principi AO Nel 1958 l AO ha formulato quattro principi base che si sono trasformati in linee guida per l osteosintesi. 1,2 Riduzione anatomica Riduzione e fissazione delle fratture per ripristinare le relazioni anatomiche. 1 2 Osteosintesi stabile Osteosintesi delle fratture con stabilità assoluta o relativa, in base a tipo di frattura, lesione e paziente. Mobilizzazione rapida e attiva Mobilizzazione precoce e sicura e riabilitazione della parte lesa e del paziente come obiettivo congiunto. 4 3 Conservazione dell apporto ematico Conservazione dell apporto ematico ai tessuti molli e all osso mediante manipolazione attenta e tecniche di riduzione non cruente. Copyright 2007 AO Foundation 1 Müller ME, Allgöwer M, Schneider R, Willenegger H. Manual of Internal Fixation. 3rd ed. Berlin, Heidelberg, New York: Springer Rüedi TP, Buckley RE, Moran CG. AO Principles of Fracture Management. 2nd ed. Stuttgart, New York: Thieme Placca a maglia LCP ad angolo variabile 2.4/2.7 Tecnica chirurgica Synthes 3

6 Indicazioni La placca a maglia, parte del sistema LCP ad angolo variabile per avampiede/mesopiede 2.4/2.7, è indicata per fratture, deformazioni, grave artrosi e consolidamenti non corretti o mancati dell avampiede e mesopiede, in particolare nell osso osteopenico. 4 Synthes Variable Angle LCP Mesh Plates 2.4/2.7 Technique Guide

7 Tecniche di inserzione delle viti I fori di bloccaggio ad angolo variabile (VA) 2.4/2.7 accettano viti di bloccaggio ad angolo variabile (VA) 2.4 mm e 2.7 mm. Le viti possono essere inserite con due tecniche diverse: Tecnica ad angolo variabile Tecnica con angolo nominale predefinito Tecnica ad angolo variabile Per praticare dei fori ad angolo variabile con una deviazione di +/- 15 rispetto alla traiettoria nominale del foro di bloccaggio, inserire la punta del guida punte VA-LCP conico ( / ) nel del foro di bloccaggio VA a forma di quadrifoglio. Guida punte VA-LCP, conico, per punte elicoidali ( / ) Precauzione: è importante non superare un angolazione di 15 dall asse centrale del foro della vite. Un angolazione eccessiva può complicare il bloccaggio della vite determinando infine un bloccaggio inadeguato della vite. Tecnica con angolo nominale predefinito Il guida punte VA-LCP ad angolo fisso ( / ) consente solo di far seguire alla punta elicoidale la traiettoria nominale del foro di bloccaggio. Uso del guida punte VA-LCP a forma di imbuto Guida punte VA-LCP, coassiale, per punte elicoidali ( / ) Variable Angle LCP Mesh Plates 2.4/2.7 Technique Guide Synthes 5

8 Impianto 1a Preparare la superficie articolare Rimuovere la cartilagine e preparare la superficie articolare per l artrodesi. La superficie articolare può essere manipolata per ottenere la correzione desiderata. 1b Osteotomia Creare un osteotomia iniziando da un lato. Non tagliare completamente l osso facendo attenzione a lasciare intatta l altra corticale. 1c Ridurre la frattura Ridurre la frattura sotto il controllo dell amplificatore di brillanza e, se necessario, fissarla con fili di Kirschner o pinza di riduzione. Il metodo di riduzione sarà specifico in base della frattura. 6 Synthes Variable Angle LCP Mesh Plates 2.4/2.7 Technique Guide

9 2 Tagliare la placca Strumenti Tronchese per placca a maglia Tronchese, lungo, lunghezza 230 mm La placca può essere tagliata in modo da adattarla all anatomia del paziente. Per tagliare più file, utilizzare il tronchese. Precauzione: sono necessarie un minimo di due file e due colonne per garantire l integrità strutturale. Il tronchese per placca a maglia può essere utilizzato per tagli più precisi attorno ai fori per le viti. Per evitare che i bordi affilati causino irritazione ai tessuti molli, posizionare la placca nelle ganasce della tronchese come mostrato. 1) Posizionare la placca sul perno di alloggiamento. 2) Posizionare a placca sotto il perno con intaglio. 3) Tagliare. Precauzione: per evitare che i bordi affilati causino irritazione ai tessuti molli, posizionare la placca nelle ganasce della tronchese come descritto. Il foro o il bordo da rimuovere deve trovarsi all interno delle ganasce come raffigurato. Per facilitare l allineamento, posizionare il foro adiacente della placca sul perno d alloggiamento e sotto il perno con l intaglio. Variable Angle LCP Mesh Plates 2.4/2.7 Technique Guide Synthes 7

10 Impianto 3 Modellare la placca Strumento Pinza piegaplacche per placche di bloccaggio VA La placca può essere modellata in modo da adattarla alla specifica anatomia del paziente e alle opzioni di fissaggio. La pinza piegaplacche è studiata per proteggere i fori ad angolo variabile durante il modellamento. La sagomatura della pinza corrisponde al disegno a quadrifoglio della placca. Per modellare la placca usare due pinze. Precauzioni: Se possibile piegare la placca tra i fori di bloccaggio VA. Non deformare la parte filettata dei fori né piegare eccessivamente la placca durante la piegatura perché ciò potrebbe pregiudicare il successivo inserimento delle viti di bloccaggio VA. Non piegare ripetutamente avanti e indietro le placche per non indebolirle. 8 Synthes Variable Angle LCP Mesh Plates 2.4/2.7 Technique Guide

11 4 Foratura e inserzione delle viti da corticale Strumenti da utilizzare con le viti corticali 2.7 mm Punta elicoidale da 2.0 mm, con contrassegno, lunghezza 110/85 mm, con due scanalature, per innesto rapido Punta elicoidale da 2.7 mm, lunghezza 100/75 mm, con due scanalature, per innesto rapido Centrapunte universale Misuratore di profondità per viti da 2.0 a 2.7 mm, campo di misura a 40 mm Impugnatura con innesto rapido Asta rigida per cacciavite, Stardrive, T8, autobloccante Strumenti da utilizzare con le viti corticali 2.4 mm Punta elicoidale da 1.8 mm, con contrassegno, lunghezza 110/85 mm, con due scanalature, per innesto rapido Punta elicoidale da 2.4 mm, lunghezza 100/75 mm, con due scanalature, per innesto rapido Centrapunte universale Misuratore di profondità per viti da 2.0 a 2.7 mm, campo di misura a 40 mm Impugnatura con innesto rapido Asta rigida per cacciavite, Stardrive, T8, autobloccante Variable Angle LCP Mesh Plates 2.4/2.7 Technique Guide Synthes 9

12 Impianto Inserire le viti da corticale indipendenti in base alla relativa indicazione e situazione. Utilizzare la tecnica con vite interframmentaria per ottenere ulteriore compressione. Per le viti da corticale 2.4 mm usare il centrapunte universale da 2.4 mm e creare l invito per la vite con la punta elicoidale 1.8 mm. Per le viti da corticale 2.7 mm usare il centrapunte universale da 2.7 mm e creare l invito per la vite con la punta elicoidale 2.0 mm. Per praticare un foro di scorrimento per la compressione, utilizzare la punta elicoidale 2.7 mm (per viti da corticale da 2.7 mm) o la punta elicoidale da 2.4 mm (per viti da corticale 2.4) con il centrapunte doppio. Determinare la lunghezza della vite con il misuratore di profondità e inserire le viti da corticale manualmente. 5 Posizionamento della placca Posizionare la placca sopra all osteotomia, l articolazione o il gap di frattura. Se necessario, fissare provvisoriamente con fili di Kirschner o pinze di riduzione. Posizionare la placca sull osso, verificando che il posizionamento sia appropriato per l intervento specifico. 11 Synthes Variable Angle LCP Mesh Plates 2.4/2.7 Technique Guide

13 6 Invito per viti di bloccaggio VA Strumenti da utilizzare con le viti di bloccaggio VA 2.7 mm Punta elicoidale da 2.0 mm, con contrassegno, lunghezza 110/85 mm, con due scanalature, per innesto rapido Guida punte VA-LCP 2.7, conico, per punte elicoidali da 2.0 mm Guida punte VA-LCP 2.7, coassiale, per punte elicoidali da 2.0 mm Misuratore di profondità per viti da 2.0 a 2.7 mm, campo di misura a 40 mm Strumenti da utilizzare con le viti di bloccaggio VA 2.4 mm Punta elicoidale da 1.8 mm, con contrassegno, lunghezza 110/85 mm, con due scanalature, per innesto rapido Guida punte VA-LCP 2.4, conico, per punte elicoidali da 1.8 mm Guida punte VA-LCP 2.4, coassiale, per punte elicoidali da 1.8 mm Misuratore di profondità per viti da 2.0 a 2.7 mm, campo di misura a 40 mm Determinare la misura delle viti di bloccaggio VA ( 2.4 o 2.7 mm) e la tecnica di inserimento: angolo variabile (6a) o angolo nominale predefinito (6b). Variable Angle LCP Mesh Plates 2.4/2.7 Technique Guide Synthes 11

14 Impianto 6a Creare l invito utilizzando la tecnica ad angolo variabile Strumenti da utilizzare con le viti di bloccaggio VA 2.7 mm Punta elicoidale da 2.0 mm, con contrassegno, lunghezza 110/85 mm, con due scanalature, per innesto rapido Guida punte VA-LCP 2.7, conico, per punte elicoidali da 2.0 mm Misuratore di profondità per viti da 2.0 a 2.7 mm, campo di misura a 40 mm Strumenti da utilizzare con le viti di bloccaggio VA 2.4 mm Punta elicoidale da 1.8 mm, con contrassegno, lunghezza 110/85 mm, con due scanalature, per innesto rapido Guida punte VA-LCP 2.4, conico, per punte elicoidali da 1.8 mm Misuratore di profondità per viti da 2.0 a 2.7 mm, campo di misura a 40 mm Le viti di bloccaggio ad angolo variabile consentono la manipolazione intorno alla vite interframmentaria indipendente o agli impianti esistenti. Inserire e bloccare la punta del guida punte VA-LCP all interno del foro VA-LCP a forma di quadrifoglio. Il cono si autoblocca nel foro. 11 Synthes Variable Angle LCP Mesh Plates 2.4/2.7 Technique Guide

15 Usare la punta elicoidale 2.0 mm (per viti di bloccaggio VA 2.7 mm) o quella 1.8 mm (per viti di bloccaggio VA 2.4 mm) per forare all angolazione e alla profondità desiderati. L imbuto del guida punte consente di ottenere un angolazione fino a 15 della punta elicoidale intorno all asse centrale del foro di bloccaggio. Precauzione: per garantire che il guida punte sia bloccato correttamente, non inclinarlo di oltre +/- 15 rispetto alla traiettoria nominale del foro. Controllare l angolazione e la profondità della punta elicoidale con amplificatore di brillanza. Se necessario, forare con un angolazione diversa e verificare di nuovo. Utilizzare il relativo misuratore di profondità per determinare la lunghezza corretta della vite. Variable Angle LCP Mesh Plates 2.4/2.7 Technique Guide Synthes 11

16 Impianto 6b Creare l invito utilizzando la tecnica con angolo nominale predefinito Strumenti da utilizzare con le viti di bloccaggio VA 2.7 mm Punta elicoidale da 2.0 mm, con contrassegno, lunghezza 110/85 mm, con due scanalature, per innesto rapido Guida punte VA-LCP 2.7, coassiale, per punte elicoidali da 2.0 mm Misuratore di profondità per viti da 2.0 a 2.7 mm, campo di misura a 40 mm Strumenti da utilizzare con le viti di bloccaggio VA 2.4 mm Punta elicoidale da 1.8 mm, con contrassegno, lunghezza 110/85 mm, con due scanalature, per innesto rapido Guida punte VA-LCP 2.4, coassiale, per punte elicoidali da 1.8 mm Misuratore di profondità per viti da 2.0 a 2.7 mm, campo di misura a 40 mm Le viti di bloccaggio ad angolo variabile e standard possono essere inserite nella placca con un inclinazione del foro predefinita. 11 Synthes Variable Angle LCP Mesh Plates 2.4/2.7 Technique Guide

17 Inserire e bloccare la punta del guida punte VA-LCP all interno del foro VA-LCP a forma di quadrifoglio. Il guida punte coassiale si autoblocca nel foro. Usare la punta elicoidale 2.0 mm (per viti di bloccaggio VA e viti di bloccaggio standard 2.7 mm) o la punta elicoidale 1.8 mm (per viti di bloccaggio VA e viti di bloccaggio standard 2.4 mm) per creare il foro della profondità desiderata. Controllare la profondità della punta elicoidale con amplificatore di brillanza. Utilizzare il relativo misuratore di profondità per determinare la lunghezza corretta della vite. Variable Angle LCP Mesh Plates 2.4/2.7 Technique Guide Synthes 11

18 Impianto 7 Inserzione delle viti di bloccaggio VA Strumenti Asta rigida per cacciavite, Stardrive, T8, autobloccante Impugnatura con innesto rapido Inserire manualmente la vite di bloccaggio ad angolo variabile di lunghezza adatta, usando l asta per cacciavite e l impugnatura con innesto rapido. Inserire la vite fino a che la testa della vite è alloggiata (con forza limitata) nel foro di bloccaggio ad angolo variabile. Precauzione: un eccessivo serraggio impedisce di rimuovere le viti facilmente qualora non si trovassero nella posizione desiderata. Se necessario, inserire le viti aggiuntive. Confermare la ricostruzione adeguata, il posizionamento e la lunghezza della vite con amplificatore di brillanza. 11 Synthes Variable Angle LCP Mesh Plates 2.4/2.7 Technique Guide

19 8 Serraggio finale delle viti di bloccaggio VA Strumenti Asta rigida per cacciavite, Stardrive, T8, autobloccante Limitatore di coppia, 1.2 Nm, con innesto rapido AO/ASIF Impugnatura per limitatori di coppia 0.4/0.8/1.2 Nm Usare il limitatore di coppia 1.2 Nm per il serraggio finale delle viti di bloccaggio VA. Il limitatore di coppia viene applicato all asta per cacciavite Stardrive T8 e all impugnatura blu del limitatore di coppia. L uso del limitatore di coppia è obbligatorio per i fori di bloccaggio ad angolo variabile, per garantire che durante il serraggio finale delle viti sia applicata la coppia corretta. Dopo il serraggio finale, le viti vengono bloccate fermamente nella placca per ottenere la massima forza dell interfaccia placca-vite. Precauzione: per il serraggio finale utilizzare sempre il limitatore di coppia da 1.2 Nm. Variable Angle LCP Mesh Plates 2.4/2.7 Technique Guide Synthes 11

20 Impianto 9 Verificare che la ricostruzione sia adeguata Confermare la ricostruzione adeguata dell articolazione, il posizionamento e la lunghezza della vite con amplificatore di brillanza. Verificare che le viti non si trovino nell articolazione o nel tessuto molle. 11 Synthes Variable Angle LCP Mesh Plates 2.4/2.7 Technique Guide

21 Rimozione dell impianto Strumenti Asta rigida per cacciavite, Stardrive, T8, autobloccante Impugnatura con innesto rapido Sbloccare tutte le viti di bloccaggio prima di estrarle completamente. In caso contrario la placca può ruotare e danneggiare il tessuto molle. Variable Angle LCP Mesh Plates 2.4/2.7 Technique Guide Synthes 11

22 Vite Viti di bloccaggio ad angolo variabile da 2.7 mm 0X X * 0X S 0X S Vite di bloccaggio Stardrive VA da 2.7 mm (testa 2.4), autofilettante, lunghezza mm Vite di bloccaggio Stardrive VA da 2.7 mm (testa 2.4), autofilettante, lunghezza mm, sterile La testa arrotondata e filettata si blocca saldamente nei fori VA filettati per fornire stabilità angolare alle angolazioni determinate dal chirurgo. Si blocca saldamente anche nei fori di bloccaggio standard della placca all angolazione predefinita. Precauzione: per il serraggio finale utilizzare sempre il limitatore di coppia da 1.2 Nm. Facoltativo Viti di bloccaggio ad angolo variabile da 2.4 mm 0X X * 0X S 0X S Vite di bloccaggio Stardrive VA da 2.4 mm, autofilettante, lunghezza 6 40 mm Vite di bloccaggio Stardrive VA da 2.4 mm, autofilettante, lunghezza mm, sterile X = 2: acciaio inox X=4; TAN *Disponibili in confezione non sterile o sterile. Per ordinare le viti in confezione sterile, aggiungere il suffisso «S» al numero dell articolo. 22 Synthes Variable Angle LCP Mesh Plates 2.4/2.7 Technique Guide

23 Facoltativo Viti da corticale da 2.7 mm X Vite da corticale Stardrive da 2.7 mm, X02.900* autofilettante, lunghezza mm X02.962S X02.960S Vite da corticale Stardrive da 2.7 mm, autofilettante, lunghezza mm, sterile Facoltativo Viti da corticale da 2.4 mm X Vite da corticale Stardrive da 2.4 mm, X01.790* autofilettante, lunghezza 6 40 mm 0X S 0X S Vite da corticale Stardrive da 2.4 mm, autofilettante, lunghezza mm, sterile Facoltativo Viti di bloccaggio da 2.4/2.7 X Vite di bloccaggio Stardrive da 2.4 mm, X12.830* autofilettante, lunghezza 6 30 mm X Vite di bloccaggio Stardrive da 2.7 mm X02.260* (testa LCP 2.4), autofilettante, lunghezza 6 60 mm X = 2: acciaio X = 4: TAN *Disponibili in confezione non sterile o sterile. Per ordinare le viti in confezione sterile, aggiungere il suffisso «S» al numero dell articolo. Variable Angle LCP Mesh Plates 2.4/2.7 Technique Guide Synthes 22

24 Placca Placca a maglia, 2.4/2.7, bloccaggio VA Art. no. Fori Lunghezza Larghezza (mm) (mm) 0X S X = 2: acciaio X = 4: TAN Le placche sono disponibili solo in confezione sterile. 22 Synthes Variable Angle LCP Mesh Plates 2.4/2.7 Technique Guide

25 Strumenti Asta rigida per cacciavite, Stardrive, T8, autobloccante Limitatore di coppia, 1.2 Nm, con innesto rapido AO/ASIF Impugnatura per limitatori di coppia 0.4/0.8/1.2 Nm Misuratore di profondità per viti da 2.0 a 2.7 mm, campo di misura a 40 mm Impugnatura con innesto rapido Spina di sostegno per placche di bloccaggio VA 2.4 / 2.7 Variable Angle LCP Mesh Plates 2.4/2.7 Technique Guide Synthes 23

26 Strumenti Strumenti per placca a maglia Tronchese, lungo, lunghezza 230 mm Pinza piegaplacche per placche di bloccaggio VA Tronchese per placca a maglia 24 Synthes Variable Angle LCP Mesh Plates 2.4/2.7 Technique Guide

27 Strumenti per l inserzione delle viti 2.7 mm Punta elicoidale da 2.7 mm, lunghezza 100 / 75 mm, con due scanalature, per innesto rapido Punta elicoidale da 2.0 mm, con contrassegno, lunghezza 110 / 85 mm, con due scanalature, per innesto rapido Centrapunte universale Guida punte VA-LCP 2.7, conico, per punte elicoidali da 2.0 mm Guida punte VA-LCP 2.7, coassiale, per punte elicoidali da 2.0 mm Variable Angle LCP Mesh Plates 2.4/2.7 Technique Guide Synthes 25

28 Strumenti Strumenti per l inserzione delle viti 2.4 mm Punta elicoidale da 1.8 mm, con contrassegno, lunghezza 110 / 85 mm, con due scanalature, per innesto rapido Punta elicoidale da 2.4 mm, lunghezza 100 / 75 mm, con due scanalature, per innesto rapido Centrapunte universale Guida punte VA-LCP 2.4, conico, per punte elicoidali da 1.8 mm Guida punte VA-LCP 2.4, coassiale, per punte elicoidali da 1.8 mm 26 Synthes Variable Angle LCP Mesh Plates 2.4/2.7 Technique Guide

29

30

31

32 02/ Synthes, Inc. o sue affiliate Soggetto a modifiche Synthes, LCP e Stardrive sono marchi commerciali di Synthes, Inc. o delle sue affiliate Ö öAA<ä La pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. Tutte le tecniche chirurgiche sono disponibili come file PDF alla pagina versione AA

PLACCHE DI BLOCCAGGIO VA PER CALCAGNO 2.7

PLACCHE DI BLOCCAGGIO VA PER CALCAGNO 2.7 PLACCHE DI BLOCCAGGIO VA PER CALCAGNO 2.7 Strumenti e impianti approvati dalla AO Foundation. Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. TECNICA CHIRURGICA Controllo con amplificatore

Dettagli

Sistema VA-LCP 2.7/3.5 Trauma per caviglia. Il nostro sistema di placche per caviglia più completo.

Sistema VA-LCP 2.7/3.5 Trauma per caviglia. Il nostro sistema di placche per caviglia più completo. Sistema VA-LCP 2.7/3.5 Trauma per caviglia. Il nostro sistema di placche per caviglia più completo. Tecnica chirurgica La pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. Strumenti ed impianti

Dettagli

Tecnica chirurgica. Chiodo per osteotomia dell olecrano. Per fratture semplici e osteotomie dell olecrano.

Tecnica chirurgica. Chiodo per osteotomia dell olecrano. Per fratture semplici e osteotomie dell olecrano. Tecnica chirurgica Chiodo per osteotomia dell olecrano. Per fratture semplici e osteotomie dell olecrano. Sommario Introduzione Chiodo per osteotomia dell olecrano. 2 Principi AO 4 Indicazioni 5 Tecnica

Dettagli

Istruzioni per l uso. Placca di bloccaggio e compressione LCP. Una combinazione senza compromessi.

Istruzioni per l uso. Placca di bloccaggio e compressione LCP. Una combinazione senza compromessi. Istruzioni per l uso Placca di bloccaggio e compressione LCP. Una combinazione senza compromessi. Sommario Istruzioni LCP: una combinazione senza compromessi 2 Principi AO di osteosintesi 4 Indicazioni

Dettagli

MatrixNEURO. Il sistema di placche craniali di prossima generazione.

MatrixNEURO. Il sistema di placche craniali di prossima generazione. MatrixNEURO. Il sistema di placche craniali di prossima generazione. Tecnica chirurgica CMF Matrix La pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. Strumenti ed impianti approvati dalla

Dettagli

VECTRA. TECNICA CHIRURGICA. Sistema di placche cervicali anteriori. Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA.

VECTRA. TECNICA CHIRURGICA. Sistema di placche cervicali anteriori. Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. VECTRA. Sistema di placche cervicali anteriori. Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. TECNICA CHIRURGICA Sommario Indicazioni e controindicazioni Impianti Vario Case Strumenti

Dettagli

Bullone per artrodesi del piede centrale da 6.5 mm. Fissazione endomidollare della colonna mediale del piede.

Bullone per artrodesi del piede centrale da 6.5 mm. Fissazione endomidollare della colonna mediale del piede. Bullone per artrodesi del piede centrale da 6.5 mm. Fissazione endomidollare della colonna mediale del piede. Tecnica chirurgica La pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. Sommario

Dettagli

Axon. Sistema d impianto con caricamento dall alto per la stabilizzazione posteriore della colonna cervicale e toracica superiore.

Axon. Sistema d impianto con caricamento dall alto per la stabilizzazione posteriore della colonna cervicale e toracica superiore. Tecnica chirurgica Axon. Sistema d impianto con caricamento dall alto per la stabilizzazione posteriore della colonna cervicale e toracica superiore. Sommario Principi AO ASIF 4 Indicazioni e controindicazioni

Dettagli

Placca per omero prossimale. Per le fratture complesse e pluriframmentarie.

Placca per omero prossimale. Per le fratture complesse e pluriframmentarie. . Per le fratture complesse e pluriframmentarie. Caratteristiche e vantaggi Disegno anatomico della placca e basso profilo (2,2mm) 95 Non richiede un modellamento Minimizza l irritazione dei tessuti molli

Dettagli

MatrixMANDIBLE. Il sistema di placche mandibolari di prossima generazione.

MatrixMANDIBLE. Il sistema di placche mandibolari di prossima generazione. MatrixMANDIBLE. Il sistema di placche mandibolari di prossima generazione. Tecnica chirurgica CMF Matrix Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. Strumenti ed impianti approvati

Dettagli

Sistema Synapse. Un set di impianti e strumenti avanzati per la stabilizzazione posteriore della colonna cervicale e toracica superiore.

Sistema Synapse. Un set di impianti e strumenti avanzati per la stabilizzazione posteriore della colonna cervicale e toracica superiore. Sistema Synapse. Un set di impianti e strumenti avanzati per la stabilizzazione posteriore della colonna cervicale e toracica superiore. Tecnica chirurgica Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione

Dettagli

Tecnica chirurgica. Sistema di ancoraggio osseo ortodontico (OBA). Impianti per il movimento ortodontico dei denti.

Tecnica chirurgica. Sistema di ancoraggio osseo ortodontico (OBA). Impianti per il movimento ortodontico dei denti. Tecnica chirurgica Sistema di ancoraggio osseo ortodontico (OBA). Impianti per il movimento ortodontico dei denti. Sommario Introduzione Sistema di ancoraggio osseo ortodontico (OBA) 2 Indicazioni e controindicazioni

Dettagli

Tecnica chirurgica. ECD- Impianto espansibile per corpectomia. Protesi del corpo vertebrale espansibile costante in caso di tumori.

Tecnica chirurgica. ECD- Impianto espansibile per corpectomia. Protesi del corpo vertebrale espansibile costante in caso di tumori. Tecnica chirurgica ECD- Impianto espansibile per corpectomia. Protesi del corpo vertebrale espansibile costante in caso di tumori. Sommario Introduzione Sinossi 2 Principi AO / ASIF 4 Indicazioni e controindicazioni

Dettagli

Tecnica chirurgica. Placche LCP per metafisi. Per fratture extra-articolari.

Tecnica chirurgica. Placche LCP per metafisi. Per fratture extra-articolari. Tecnica chirurgica Placche LCP per metafisi. Per fratture extra-articolari. Placche LCP per metafisi. Per fratture extra-articolari. Funzioni e vantaggi Combinazioni senza compromessi con fori combinati

Dettagli

FACET WEDGE Dispositivo per la fissazione delle faccette articolari

FACET WEDGE Dispositivo per la fissazione delle faccette articolari FACET WEDGE Dispositivo per la fissazione delle faccette articolari Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. TECNICA CHIRURGICA Controllo con amplificatore di brillanza Avvertenza

Dettagli

Tecnica chirurgica. Placche uncinate 3.5. Riduzione e fissazione di piccoli frammenti ossei.

Tecnica chirurgica. Placche uncinate 3.5. Riduzione e fissazione di piccoli frammenti ossei. Tecnica chirurgica Placche uncinate 3.5. Riduzione e fissazione di piccoli frammenti ossei. Sommario Introduzione Placche uncinate 3.5 / Indicazioni 2 Principi AO 3 Tecnica chirurgica Problema clinico

Dettagli

LCP per metafisi per tibia distale mediale. Placca metafisaria premodellata all anatomia.

LCP per metafisi per tibia distale mediale. Placca metafisaria premodellata all anatomia. Indicazioni La LCP per metafisi per tibia distale mediale è una placca premodellata che consente un trattamento delle fratture iuxta-articolari che si estendono fino alla zona diafisaria della tibia distale.

Dettagli

Tecnica chirurgica. LCP Compact Hand. Il sistema modulare per la mano.

Tecnica chirurgica. LCP Compact Hand. Il sistema modulare per la mano. Tecnica chirurgica LCP Compact Hand. Il sistema modulare per la mano. Controllo con amplificatore di brillanza Avvertenza Questo manuale d uso non è sufficiente per l utilizzo immediato dello strumentario.

Dettagli

Tecnica chirurgica. Cappello di chiusura per TEN. Per la stabilizzazione assiale e la protezione contemporanea dei tessuti molli.

Tecnica chirurgica. Cappello di chiusura per TEN. Per la stabilizzazione assiale e la protezione contemporanea dei tessuti molli. Tecnica chirurgica Cappello di chiusura per TEN. Per la stabilizzazione assiale e la protezione contemporanea dei tessuti molli. Sommario Indicazioni e controindicazioni 3 Impianti 4 Strumenti 4 Piano

Dettagli

Placche di fusione LCP 1 a MTP ad angolo variabile 2.4/2.7. Parte del sistema per avampiede/mesopiede LCP ad angolo variabile 2.4 / 2.7.

Placche di fusione LCP 1 a MTP ad angolo variabile 2.4/2.7. Parte del sistema per avampiede/mesopiede LCP ad angolo variabile 2.4 / 2.7. Tecnica chirurgica Placche di fusione LCP 1 a MTP ad angolo variabile 2.4/2.7. Parte del sistema per avampiede/mesopiede LCP ad angolo variabile 2.4 / 2.7. Indice Introduzione Placche di fusione LCP 1

Dettagli

MASTERING IMPLANT REMOVAL

MASTERING IMPLANT REMOVAL Distributore MASTERING IMPLANT REMOVAL Avere il controllo di ogni situazione di rimozione di impianto. OPERACE. Flessibile, sicuro ed eficiente. Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione

Dettagli

Tecnica chirurgica. synex. La protesi del corpo vertebrale con meccanismo a cricchetto.

Tecnica chirurgica. synex. La protesi del corpo vertebrale con meccanismo a cricchetto. Tecnica chirurgica synex. La protesi del corpo vertebrale con meccanismo a cricchetto. Sommario Indicazioni e controindicazioni 2 Impianti 3 Tecnica chirurgica 4 Pulizia degli strumenti 10 Strumenti di

Dettagli

Vite a compressione 3.2 Bioassorbibile. Informazioni sul prodotto

Vite a compressione 3.2 Bioassorbibile. Informazioni sul prodotto Vite a compressione 3.2 Bioassorbibile Informazioni sul prodotto Attenzione Questa descrizione del prodotto non consente di utilizzare immediatamente gli strumenti e gli impianti. Prima di impiegare gli

Dettagli

Tecnica chirurgica. StenoFix. Distrazione interspinosa dopo decompressione chirurgica.

Tecnica chirurgica. StenoFix. Distrazione interspinosa dopo decompressione chirurgica. Tecnica chirurgica StenoFix. Distrazione interspinosa dopo decompressione chirurgica. Sommario Introduzione StenoFix 2 Indicazioni e controindicazioni 4 Tecnica chirurgica Piano preoperatorio 5 Posizionamento

Dettagli

Placca VA-LCP per radio distale, bordo palmare 2.4.

Placca VA-LCP per radio distale, bordo palmare 2.4. Tecnica chirurgica Placca VA-LCP per radio distale, bordo palmare 2.4. Fissazione specifica dei frammenti della frattura con tecnologia di bloccaggio ad angolo variabile. Controllo con amplificatore di

Dettagli

ACIS IMPIANTO INTERSOMATICO CERVICALE ANTERIORE.

ACIS IMPIANTO INTERSOMATICO CERVICALE ANTERIORE. ACIS IMPIANTO INTERSOMATICO CERVICALE ANTERIORE. Sistema avanzato di impianti e strumenti per la fusione intersomatica. Strumenti ed impianti approvati dalla AO Foundation. Questa pubblicazione non è prevista

Dettagli

Placca LCP per clavicola superiore anteriore.

Placca LCP per clavicola superiore anteriore. Tecnica chirurgica Placca LCP per clavicola superiore anteriore. Il sistema di fissazione anatomicamente premodellato con stabilità angolare per diafisi della clavicola e clavicola laterale. Indice Introduzione

Dettagli

Sistema di chiodi omerali MultiLoc. Moltiplicate le vostre opzioni.

Sistema di chiodi omerali MultiLoc. Moltiplicate le vostre opzioni. Sistema di chiodi omerali MultiLoc. Moltiplicate le vostre opzioni. Tecnica chirurgica La pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. Indice Introduzione Sistema di chiodi omerali MultiLoc

Dettagli

Placche tarsali ad angolo fisso da 2.4/2.7 mm. Placca per astragalo, placca navicolare, placca cuboide.

Placche tarsali ad angolo fisso da 2.4/2.7 mm. Placca per astragalo, placca navicolare, placca cuboide. Placche tarsali ad angolo fisso da 2.4/2.7 mm. Placca per astragalo, placca navicolare, placca cuboide. Tecnica chirurgica Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. Strumenti

Dettagli

Placca LCP per clavicola superiore.

Placca LCP per clavicola superiore. Tecnica chirurgica Placca LCP per clavicola superiore. Il sistema di fissazione anatomicamente premodellato con stabilità angolare per diafisi della clavicola e clavicola laterale. Indice Introduzione

Dettagli

Tecnica chirurgica. Sistema di chiodi elastici in titanio/acciaio. Per inchiodamento endomidollare elastico stabile (ESIN).

Tecnica chirurgica. Sistema di chiodi elastici in titanio/acciaio. Per inchiodamento endomidollare elastico stabile (ESIN). Tecnica chirurgica Sistema di chiodi elastici in titanio/acciaio. Per inchiodamento endomidollare elastico stabile (ESIN). Controllo con amplificatore di brillanza Avvertenza Questo manuale d uso non è

Dettagli

Puros Blocchi per Alloinnesti

Puros Blocchi per Alloinnesti Rivoluzionare il concetto Puros Blocchi per Alloinnesti di innesto a blocco. Rigenerazione ossea di successo documentata Puros, Blocchi per Alloinnesti, Tecnica Chirurgica 1 Selezione del paziente: Accertare

Dettagli

Trauma Recon System (TRS). Sistema di motori a batteria studiato per traumatologia e artroplastica.

Trauma Recon System (TRS). Sistema di motori a batteria studiato per traumatologia e artroplastica. Trauma Recon System (TRS). Sistema di motori a batteria studiato per traumatologia e artroplastica. Istruzioni per l uso La pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. Strumenti ed impianti

Dettagli

GUIDA RAPIDA. Il Fissatore XCaliber Ibrido. A cura di: Dr. S. Berki, Dr. V. Caiaffa, Dr. F. Lavini e Dr. M. Manca

GUIDA RAPIDA. Il Fissatore XCaliber Ibrido. A cura di: Dr. S. Berki, Dr. V. Caiaffa, Dr. F. Lavini e Dr. M. Manca 19 Il Fissatore XCaliber Ibrido A cura di: Dr. S. Berki, Dr. V. Caiaffa, Dr. F. Lavini e Dr. M. Manca CARATTERISTICHE GENERALI Il fissatore XCaliber è realizzato con materiale radiotrasparente; gli unici

Dettagli

Forma C. con incavo d arresto, con controdado. N ordine. Forma D 03089-4105 03089-4206 14 03089-1308 03089-4308 35 03089-1410 03089-4410.

Forma C. con incavo d arresto, con controdado. N ordine. Forma D 03089-4105 03089-4206 14 03089-1308 03089-4308 35 03089-1410 03089-4410. Perni di arresto Forma A Forma B senza incavo d arresto, senza incavo d arresto, senza controdado con controdado Esecuzione in acciaio, perno bloccaggio temprato: classe di resistenza.. Esecuzione Inox,

Dettagli

L-VARLOCK. Gabbia posteriore lombare con lordosi regolabile. T ecnica O peratoria

L-VARLOCK. Gabbia posteriore lombare con lordosi regolabile. T ecnica O peratoria L-VARLOCK Gabbia posteriore lombare con lordosi regolabile T ecnica O peratoria Introduzione Ideate e fabbricate dalla società KISCO International, le gabbie L-VARLOCK sono in titanio TA6V4 Eli (norma

Dettagli

Utensili per la riparazione del cambio e differenziale

Utensili per la riparazione del cambio e differenziale -01 KL-0315 KL-0140-2 Mercedes, BMW Differenziale KL-0315 - Asta di fissaggio Per la flangia articolata su di autovetture Mercedes, BMW. Adatta anche per: Peugeot, Ford, GM, Chrysler, Volvo, ecc. KL-0140-2

Dettagli

2. SPECIFICHE PRINCIPALI

2. SPECIFICHE PRINCIPALI ! ATTENZIONE Leggere il presente manuale prima di qualsiasi operazione Prima di iniziare qualsiasi azione operativa è obbligatorio leggere il presente manuale di istruzioni. La garanzia del buon funzionamento

Dettagli

Metallo-ceramica. Manuale tecnico. Moncone senza spalla preformata

Metallo-ceramica. Manuale tecnico. Moncone senza spalla preformata IT Metallo-ceramica Manuale tecnico Moncone senza spalla preformata Protesizzazione provvisoria con cuffia in policarbonato.0mm 5.0mm 6.5mm.0 x 6.5 5.0 x 6.5 6.5 x 6.5 1 SCELTA DELLA CUFFIA IN POLICARBONATO

Dettagli

HCS 2.4/3.0. Vite di compressione con testa a scomparsa.

HCS 2.4/3.0. Vite di compressione con testa a scomparsa. HCS 2.4/3.0. Vite di compressione con testa a scomparsa. Tecnica chirurgica Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. Strumenti ed impianti approvati dalla AO Foundation. Sommario

Dettagli

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT)

PT-27. Torcia per il taglio con arco al plasma. Manuale di istruzioni (IT) PT-27 Torcia per il taglio con arco al plasma Manuale di istruzioni (IT) 0558005270 186 INDICE Sezione/Titolo Pagina 1.0 Precauzioni per la sicurezza........................................................................

Dettagli

Traumatologia. quinta lezione. fratture della diafisi e dell estremo distale del femore

Traumatologia. quinta lezione. fratture della diafisi e dell estremo distale del femore Traumatologia quinta lezione fratture della diafisi e dell estremo distale del femore fratture diafisarie di femore sottotrocanteriche del 1/3 medio della diafisi sovracondiloidee fratture diafisarie di

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA Facoltà di Ingegneria A.A. 2009/10 Corso di Disegno Tecnico Industriale per i Corsi di Laurea triennale in Ingegneria Meccanica e in Ingegneria dell Energia Elementi di

Dettagli

Linee guida per la rimozione dell impianto. Straumann Dental Implant System

Linee guida per la rimozione dell impianto. Straumann Dental Implant System Linee guida per la rimozione dell impianto Straumann Dental Implant System L ITI (International Team for Implantology) è partner accademico dell Institut Straumann AG nei settori della ricerca e della

Dettagli

l Acciaio cementato e temperato, brunito e rettificato Codice Esecuzione g 23310.0025 Con bullone di serraggio grand. 25 x 35 234

l Acciaio cementato e temperato, brunito e rettificato Codice Esecuzione g 23310.0025 Con bullone di serraggio grand. 25 x 35 234 3 EH 23310. Bloccaggi rapidi verticali a spinta grandezza 25 l Acciaio cementato e temperato, brunito e rettificato Codice Esecuzione g 23310.0025 Con bullone di serraggio grand. 25 x 35 234 www.halder.com

Dettagli

Sistema di fusione occipito-cervicale. Impianti e strumenti studiati per ottimizzare la fissazione occipitale.

Sistema di fusione occipito-cervicale. Impianti e strumenti studiati per ottimizzare la fissazione occipitale. Sistema di fusione occipito-cervicale. Impianti e strumenti studiati per ottimizzare la fissazione occipitale. Tecnica chirurgica La pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. Strumenti

Dettagli

Electric Pen Drive. Manipolo compatto con adattatori specifici per una vasta gamma di applicazioni.

Electric Pen Drive. Manipolo compatto con adattatori specifici per una vasta gamma di applicazioni. Electric Pen Drive. Manipolo compatto con adattatori specifici per una vasta gamma di applicazioni. Istruzioni per l uso La pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. Strumenti ed impianti

Dettagli

Fratture avambraccio

Fratture avambraccio Fratture avambraccio La prono-supinazione Pronazione intermedia Supinazione Pronazione L imperativo della prono-supinazione (Destot) La lunghezza dell osso deve rimanere la stessa Curvatura di pronazione

Dettagli

OSPEDALE C. e G. MAZZONI ASCOLI PICENO UNITA OPERATIVA ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA. Direttore: Dott. Gianfranco Gozzi

OSPEDALE C. e G. MAZZONI ASCOLI PICENO UNITA OPERATIVA ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA. Direttore: Dott. Gianfranco Gozzi OSPEDALE C. e G. MAZZONI ASCOLI PICENO UNITA OPERATIVA ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA Direttore: Dott. Gianfranco Gozzi U.O. Ortopedia e Traumatologia Ospedale C. e G. Mazzoni Ascoli Piceno SINTESI PERCUTANEA

Dettagli

ACCOPPIAMENTI ALBERO - MOZZO

ACCOPPIAMENTI ALBERO - MOZZO 1 CCOPPIMENTI LBERO - ccoppiare due o più elementi di un qualsiasi complessivo, significa predisporre dei collegamenti in modo da renderli, in qualche maniera, solidali. Ciò si realizza introducendo dei

Dettagli

sottotrocanteriche del 1/3 medio della diafisi sovracondiloidee fratture dell estremo

sottotrocanteriche del 1/3 medio della diafisi sovracondiloidee fratture dell estremo Seconda Università degli Studi di Napoli Dipartimento di Scienze Ortopediche, Traumatologiche, Riabilitative e Plastico-Ricostruttive Fratture diafisarie di femore Centro di Medicina dello Sport Nocera

Dettagli

SU MISURA. Alberi lineari Ammortizzatori elastici Perni autobloccanti Volanti Giunti cardanici Giunti Viteria Rotelle Piedi Spazzole

SU MISURA. Alberi lineari Ammortizzatori elastici Perni autobloccanti Volanti Giunti cardanici Giunti Viteria Rotelle Piedi Spazzole Ruote e viti senza fine Ingranaggi Pulegge Pignoni a catena Cremagliere Martinetti a vite Viti a ricircolo di sfere Aste trapezoidali Riduttori di velocità Molle SU MISURA Alberi lineari Ammortizzatori

Dettagli

MINI IMPIANTI ORTODONTICI Procedure cliniche per il posizionamento. Ortodonzia e Implantologia

MINI IMPIANTI ORTODONTICI Procedure cliniche per il posizionamento. Ortodonzia e Implantologia MINI IMPIANTI ORTODONTICI Procedure cliniche per il posizionamento Ortodonzia e Implantologia Tutti i diritti sono riservati. La riproduzione della presente pubblicazione è vietata in tutto o in parte

Dettagli

Pompa antincendio 415 Rosemount

Pompa antincendio 415 Rosemount Guida di installazione rapida 0025-0102-30, Rev AA Gennaio 200 Pompa antincendio 15 Rosemount Pompa antincendio 15 Rosemount Fase 1: posizione e orientamento Fase 2: trapanatura dei fori nel tubo Fase

Dettagli

R35/8G R60/8G R120/3G. Istruzioni per l uso Operatori tubolari a corrente continua. Informazioni importanti per l allacciamento elettrico.

R35/8G R60/8G R120/3G. Istruzioni per l uso Operatori tubolari a corrente continua. Informazioni importanti per l allacciamento elettrico. R35/8G R60/8G R120/3G IT Istruzioni per l uso Operatori tubolari a corrente continua Informazioni importanti per l allacciamento elettrico. Istruzioni per l uso Indice Introduzione... 4 Garanzia... 4 Istruzioni

Dettagli

Sistema di placche per fratture del radio. Semplicemente intelligente!

Sistema di placche per fratture del radio. Semplicemente intelligente! Sistema di placche per fratture del radio Semplicemente intelligente! Siamo esperti in chirurgia della mano. In questo ambito non ci limitiamo a offrirvi solo soluzioni per trattamenti di patologie standard,

Dettagli

Tecnica chirurgica. Impianti e strumenti pelvici. Sistema dedicato per chirurgia ricostruttiva del bacino e dell acetabolo.

Tecnica chirurgica. Impianti e strumenti pelvici. Sistema dedicato per chirurgia ricostruttiva del bacino e dell acetabolo. Tecnica chirurgica Impianti e strumenti pelvici. Sistema dedicato per chirurgia ricostruttiva del bacino e dell acetabolo. Controllo con amplificatore di brillanza Avvertenza Questo manuale d uso non è

Dettagli

Crescita Guidata per la correzione di ginocchio valgo e ginocchio varo nei bambini

Crescita Guidata per la correzione di ginocchio valgo e ginocchio varo nei bambini INFORMAZIONI PER I PAZIENTI Crescita Guidata per la correzione di ginocchio valgo e ginocchio varo nei bambini Il sistema di Crescita Guidata eight-plate quad-plate INTRODUZIONE Così come i bambini richiedono

Dettagli

Chiusura a Punti Multipli F2 Southco. Attuatore

Chiusura a Punti Multipli F2 Southco. Attuatore Chiusura a Punti Multipli F2 Southco Ottimizzata per garantire robustezza, sicurezza ed ergonomia Gamma ampliata di opzioni con serratura Conformità allo standard Telcordia per armadi per interni Disponibili

Dettagli

Pressix. Sommario prodotti H 5.0 Pressix 30 H 5.1 Pressix 41 H 5.2 Determinazione del taglio della barra filettata ed esempi d installazione H 5.

Pressix. Sommario prodotti H 5.0 Pressix 30 H 5.1 Pressix 41 H 5.2 Determinazione del taglio della barra filettata ed esempi d installazione H 5. Sommario prodotti H 5.0 Pressix 0 H 5. Pressix 4 H 5. Determinazione del taglio della barra filettata ed esempi d installazione H 5. H 5.i Sommario prodotti Profilato ad U - PUP Chiodo ad espansione PPN

Dettagli

Tecnica chirurgica. Sistema di cavi. Per chirurgia traumatica in ortopedia.

Tecnica chirurgica. Sistema di cavi. Per chirurgia traumatica in ortopedia. Tecnica chirurgica Sistema di cavi. Per chirurgia traumatica in ortopedia. Sommario Introduzione Generalità 2 Principi AO 4 Indicazioni e controindicazioni 5 Tecnica chirurgica Tecnica standard di cerchiaggio

Dettagli

Guida per il ricevitore nel condotto (RIC)

Guida per il ricevitore nel condotto (RIC) Guida per il ricevitore nel condotto (RIC) Indice Linea di prodotti Unitron Moxi RIC...2 Misurazione per un unità xreceiver precisa...4 Scelta dell abbinamento corretto per gli xreceiver standard...6 Scelta

Dettagli

MANUALE DI ISTRUZIONI

MANUALE DI ISTRUZIONI MANUALE DI ISTRUZIONI MINI CESOIA PIEGATRICE Art. 0892 ! ATTENZIONE Leggere il presente manuale prima di qualsiasi operazione Prima di iniziare qualsiasi azione operativa è obbligatorio leggere il presente

Dettagli

Ancor Pro. Sistema Di Ancoraggio Ortodontico Temporaneo GUIDA TECNICA

Ancor Pro. Sistema Di Ancoraggio Ortodontico Temporaneo GUIDA TECNICA Ancor Pro Sistema Di Ancoraggio Ortodontico Temporaneo GUIDA TECNICA Il sistema di ancoraggio ortodontico Ancor Pro della Ortho Organizers vi consente di avere un maggior controllo sui risultati del trattamento

Dettagli

Macchine semplici. Vantaggi maggiori si ottengono col verricello differenziale (punto 5.5.) e col paranco differenziale (punto 5.6).

Macchine semplici. Vantaggi maggiori si ottengono col verricello differenziale (punto 5.5.) e col paranco differenziale (punto 5.6). Macchine semplici Premessa Lo studio delle macchine semplici si può considerare come una fase propedeutica allo studio delle macchine composte, poiché il comportamento di molti degli organi che compongono

Dettagli

ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO

ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO 00MK-MA0130-IT00 ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO Sistema Universal con staffe, per tetti inclinati con tegole/coppi Rev.02 Febbraio 2014 Indice Disposizioni generali 2 Disposizioni generali di sicurezza 3

Dettagli

Per idraulica 7 5. Per impieghi generici 8 3 Curvatubi a tre matrici 1 1. Per impieghi pesanti 8 3. 8-1 4-16 8.6 Standard 3 3.

Per idraulica 7 5. Per impieghi generici 8 3 Curvatubi a tre matrici 1 1. Per impieghi pesanti 8 3. 8-1 4-16 8.6 Standard 3 3. Curvatura Ampia selezione per esigenze specifiche di curvatura e formatura. Qualità affidabile. Versioni mm Pagina Curvatubi a leva Per idraulica 7 5 8-4 10-18 8.2 Per impieghi generici 8 16-1 2 6-12 8.2

Dettagli

SCHEDA TECNICA SISTEMA DI STABILIZZAZIONE VERTEBRALE BR1

SCHEDA TECNICA SISTEMA DI STABILIZZAZIONE VERTEBRALE BR1 SCHEDA TECNICA SISTEMA DI STABILIZZAZIONE VERTEBRALE BR1 IMPIANTI: STERILI STRUMENTARIO: NON STERILE NOME DEL DISPOSITIVO MEDICO: BR1 (SISTEMA DI STABILIZZAZIONE VERTEBRALE) UTILIZZO PREVISTO: procedure

Dettagli

Riscaldatori tubolari corazzati

Riscaldatori tubolari corazzati ... Soluzioni infinite... Riscaldatori tubolari corazzati MODELLO Z.72 (SEZ.QUADRA) MODELLO Z.74 (SEZ. TONDA) Modello Z.72 sezione quadrata Dati tecnici Caratteristiche generali Questi riscaldatori vengono

Dettagli

URYU SUPER OFFERTA. Scopri all interno i prodotti in promozione! Valida FINO A ESAURIMENTO SCORTE. versione1

URYU SUPER OFFERTA. Scopri all interno i prodotti in promozione! Valida FINO A ESAURIMENTO SCORTE. versione1 CARTA PROVENIENTE DA FORESTE A GESTIONE SOSTENIBILE URYU Scopri all interno i prodotti in promozione! Valida FINO A ESAURIMENTO versione1 TRAPANO AD ANGOLO UD-50S-SSA 1. ELEVATISSIMO RAPPORTO POTENZA/PESO

Dettagli

ITIS OTHOCA ORISTANO I CUSCINETTI VOLVENTI. Prof. Ignazio Peddis A.S. 2007/08

ITIS OTHOCA ORISTANO I CUSCINETTI VOLVENTI. Prof. Ignazio Peddis A.S. 2007/08 ITIS OTHOCA ORISTANO I CUSCINETTI VOLVENTI Prof. Ignazio Peddis A.S. 2007/08 I cuscinetti volventi Il cuscinetto volvente, detto anche cuscinetto a rotolamento, è un elemento posizionato tra il perno di

Dettagli

FISSAGGIO INTEGRATO NEL TETTO COLLETTORI PIANI HELIOSTAR

FISSAGGIO INTEGRATO NEL TETTO COLLETTORI PIANI HELIOSTAR FISSAGGIO INTEGRATO NEL TETTO COLLETTORI PIANI HELIOSTAR ISTRUZIONI DI MONTAGGIO SISTEMI SANITARI E PER ENERGIA Requisiti per il montaggio Requisiti generali Il kit per il montaggio integrato nel tetto

Dettagli

STRUMENTI. Ricerca di materiali sempre migliori...

STRUMENTI. Ricerca di materiali sempre migliori... Ricerca di materiali sempre migliori... Gli strumenti raffigurati nelle prossime pagine del catalogo Wellcos sono frutto di anni di ricerca e sviluppo per soddisfare le esigenze dei professionisti più

Dettagli

Resurfacing System del metatarso. Indicazioni Anatomia Soluzioni terapeutiche Arthrosurface System

Resurfacing System del metatarso. Indicazioni Anatomia Soluzioni terapeutiche Arthrosurface System Resurfacing System del metatarso Indicazioni Anatomia Soluzioni terapeutiche Arthrosurface System Indicazioni Artrite degenerativa e Posttraumatica nella prima articolazione metatarsale in presenza di

Dettagli

Manuale di installazione: sistema Modicon di conversione I/O da 800 a 1756 con braccio mobile (Cat 1492-_)

Manuale di installazione: sistema Modicon di conversione I/O da 800 a 1756 con braccio mobile (Cat 1492-_) Manuale di installazione: sistema Modicon di conversione I/O da 800 a 1756 con braccio mobile (Cat 1492-_) Le versioni in lingua locale (francese, italiano, tedesco e spagnolo) di questo documento possono

Dettagli

ARGANELLO A COPPIA CONICA RIDUZIONE 1,8:1

ARGANELLO A COPPIA CONICA RIDUZIONE 1,8:1 ARGANELLO A COPPIA CONICA RIDUZIONE 1,8:1 Carter in Nylon. Ingranaggi conici in Zama. Freno con molla in acciaio. Assolve le funzioni sia di rotazione destra che sinistra. Adatto al cassonetto da 58x56.

Dettagli

Un nuovo grado di perfezione

Un nuovo grado di perfezione 0 30 30 Un nuovo grado di perfezione Straumann SFI-Anchor 1 Compensazione dell angolazione e facilità d uso Le soluzioni di attacco esistenti consentono di restaurare impianti non paralleli con divergenza

Dettagli

Manuale di montaggio per morsetti KAGO

Manuale di montaggio per morsetti KAGO Manuale di montaggio per morsetti KAGO 2 Indice 1. Il morsetto si adatta al vostro profilo rotaia? 4 2. Montaggio dei morsetti di contatto 6 3. Montaggio dei morsetti guida-cavo 7 4. Rimozione dei morsetti

Dettagli

TecniKa: La Bulloneria

TecniKa: La Bulloneria TecniKa: La Bulloneria Identificazione: La dicitura completa per individuare le caratteristiche di una filettatura metrica ISO e costituita da: La norma di riferimento Il diametro nominale Il passo (riportato

Dettagli

Placca condilica LCP 4.5/5.0. Parte integrante del sistema di placche periarticolari LCP.

Placca condilica LCP 4.5/5.0. Parte integrante del sistema di placche periarticolari LCP. Placca condilica LCP 4.5/5.0. Parte integrante del sistema di placche periarticolari LCP. Tecnica chirurgica Questa pubblicazione non è prevista per la distribuzione negli USA. Strumenti ed impianti approvati

Dettagli

Rapidità e sicurezza

Rapidità e sicurezza [ Gamma-p ] Serie P31 Rapidità e sicurezza Nuovo giunto rapido per canali e passerelle P31 NOVITÀ Il nuovo giunto rapido permette di collegare meccanicamente, in modo rapido e sicuro, gli elementi rettilinei

Dettagli

GUARNITURA 1 - SPECIFICHE TECNICHE 2 - COMPATIBILITA 1.1 - MISURA DELLA LINEA CATENA 53/39-55/42-54/42 LINEA CATENA GUARNITURA BORA ULTRA.

GUARNITURA 1 - SPECIFICHE TECNICHE 2 - COMPATIBILITA 1.1 - MISURA DELLA LINEA CATENA 53/39-55/42-54/42 LINEA CATENA GUARNITURA BORA ULTRA. BORA ULTRA 1 - SPECIFICHE TECNICHE 53/39-55/42-54/42 1.1 - MISURA DELLA LINEA CATENA Linea catena per guarnitura doppia (Fig. 1) LINEA CATENA 1 2 - COMPATIBILITA BORA ULTRA 11s 1 avvitare in senso antiorario

Dettagli

S1024-2POS / S10230-2POS S2024-2POS / S20230-2POS

S1024-2POS / S10230-2POS S2024-2POS / S20230-2POS APPLICAZIONI S1024-2POS / S10230-2POS S2024-2POS / S20230-2POS ATTUATORI PER SERRANDA 10/20 Nm (88/177 lb-in) PER CONTROLLO A 2 POSIZIONI Questi attuatori, direttamente accoppiati alle serrande, forniscono

Dettagli

PROTESICA BT-4. Linea protesica per riabilitazioni totali. www.bioteconline.com

PROTESICA BT-4. Linea protesica per riabilitazioni totali. www.bioteconline.com PROTESICA BT-4 Linea protesica per riabilitazioni totali www.bioteconline.com InTRODUZIONE I protocolli chirurgici di inserimento degli impianti sono diventati sempre più predicibili, e di conseguenza

Dettagli

Istruzioni di montaggio Palo componibile di captazione Sistema ad innesto

Istruzioni di montaggio Palo componibile di captazione Sistema ad innesto IT Istruzioni di montaggio Palo componibile di captazione Sistema ad innesto COPYRIGHT 2012 DEHN + SÖHNE / protected by ISO 16016 Protezione da fulmine / Messa a terra Publication No. 1729 IT / UPDATE

Dettagli

Il gradino tra l impianto e il trasportatore consente un miglior riconoscimento della posizione della spalla dell impianto.

Il gradino tra l impianto e il trasportatore consente un miglior riconoscimento della posizione della spalla dell impianto. DENTSPLY ITALIA S.r.l. Via Curtatone, 3-00185 Roma Numero verde 800-310333 - Fax: 06 72640322 Corporate: Dentsply International - World Headquarters Susquehanna Commerce Center - 221, W. Philadelphia Street

Dettagli

ECO Plus 2 la nuova generazione dell unità mozzo BPW ECO

ECO Plus 2 la nuova generazione dell unità mozzo BPW ECO Allg 7124703d ECO Plus 2 la nuova generazione dell unità mozzo BPW ECO L unità mozzo BPW ECO, già venduta e collaudata milioni di volte nella versione ECO Plus, verrà sostituita a partire da settembre

Dettagli

COLUMBUS BRIDGE. Biomechanically Advanced Prosthesis

COLUMBUS BRIDGE. Biomechanically Advanced Prosthesis Biomechanically Advanced Prosthesis Riabilitazione immediata dell arcata edentula senza innesti ossei con protesi fissa avvitata su pilastri Low Profile COS É? Tecnica riabilitativa implantoprotesica con

Dettagli

www.biomedimplant.com

www.biomedimplant.com IMPIANTO GCS LOC IMPIANTO MONOLITICO the innovative implant surface www.biomedimplant.com PROTOCOLLO DI INSERIMENTO IMPIANTO MONOLITICO GCS LOC CONNESSIONE Connessione Localicer compatibile con piattaforma

Dettagli

00MK-MA0110-IT00 ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO

00MK-MA0110-IT00 ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO 00MK-MA0110-IT00 ISTRUZIONI PER IL MONTAGGIO Sistema con Triangoli per tetti piani Rev.02 Febbraio 2014 Indice Disposizioni generali 2 Disposizioni generali di sicurezza 3 Sistema con Triangoli per tetti

Dettagli

Il servizio innovativo e completo di chirurgia guidata a supporto del Professionista dell Implantologia

Il servizio innovativo e completo di chirurgia guidata a supporto del Professionista dell Implantologia chirurgia IMPLANTARE computer-guidata Il servizio innovativo e completo di chirurgia guidata a supporto del Professionista dell Implantologia Metodologia SOFTWARE BTK-3D BTK-3D è il software completo e

Dettagli

MONTAGGIO 1 - POWER UNIT EPS V2 (SOLUZIONE 1) Attrezzi e accessori:

MONTAGGIO 1 - POWER UNIT EPS V2 (SOLUZIONE 1) Attrezzi e accessori: MONTAGGIO 1 - POWER UNIT EPS V2 (SOLUZIONE 1) 1.1 - POSIZIONAMENTO ALL INTERNO DEL TUBO VERTICALE (CON MAGGIOR INGOMBRO VERSO L ALTO) Consigliato nei telai di taglia normale o grande. E la soluzione più

Dettagli

VIESMANN. Istruzioni di montaggio. Unità di azionamento. Avvertenze sulla sicurezza. al personale specializzato. per Vitoligno 300-C

VIESMANN. Istruzioni di montaggio. Unità di azionamento. Avvertenze sulla sicurezza. al personale specializzato. per Vitoligno 300-C Istruzioni di montaggio per il personale specializzato VIESMANN Unità di azionamento per Vitoligno 300-C Avvertenze sulla sicurezza Si prega di attenersi scrupolosamente alle avvertenze sulla sicurezza

Dettagli

FISSAGGIO DEL PEZZO IN LAVORAZIONE SUL TORNIO

FISSAGGIO DEL PEZZO IN LAVORAZIONE SUL TORNIO di Tecnologia Meccanica FISSAGGIO DEL PEZZO IN LAVORAZIONE SUL TORNIO A cura dei proff. Morotti Giovanni e Santoriello Sergio FISSAGGIO DEL PEZZO IN LAVORAZIONE SUL TORNIO Gli attrezzi e i sistemi per

Dettagli

- Il limite di sostituzione delle pastiglie anteriori è pari a 0,8 mm. (a) riscontrabile come in figura sotto:

- Il limite di sostituzione delle pastiglie anteriori è pari a 0,8 mm. (a) riscontrabile come in figura sotto: Sostituzione pastiglie freni ant. e post. XP500 TMAX 04->06 1 Chiave a bussola da 12 con cricchetto di manovra 1 Chiave Dinamometrica (se la si ha ) 1 Cacciavite Piano Piccolo 1 Calibro ventesimale 1 Pinza

Dettagli

Articolazione Dell anca

Articolazione Dell anca Articolazione Dell anca Articolazione tra osso iliare a testa del femore DIARTROSI - enartrosi Priva di disco Sostiene il peso corporeo e le forze di compressione durante il movimento delle gambe Ammette

Dettagli

FIORETTI ISOLANTI PER DISPOSITIVI DI MESSA A TERRA E RIVELATORI DI TENSIONE

FIORETTI ISOLANTI PER DISPOSITIVI DI MESSA A TERRA E RIVELATORI DI TENSIONE FIORETTI ISOLANTI PER DISPOSITIVI DI MESSA A TERRA E RIVELATORI DI TENSIONE CONFORMI ALLE PRESCRIZIONI TECNICHE ENEL Fioretti ad alto isolamento realizzati in tubo in resina epossidica o poliestere rinforzata

Dettagli

VarioSole SE. Manuale di installazione

VarioSole SE. Manuale di installazione Manuale di installazione VarioSole SE Integrazione parziale Moduli con telaio Disposizione verticale Disposizione orizzontale Carico di neve zona I-IV Copertura in cemento Tegole Tegole piane Tegole in

Dettagli

Das PINZA. . Taglio facilitato.. Maggiore forza di presa, . Pinza cromata; manici rivestiti. Continuiamo a scegliere il meglio. piegatura e trazione.

Das PINZA. . Taglio facilitato.. Maggiore forza di presa, . Pinza cromata; manici rivestiti. Continuiamo a scegliere il meglio. piegatura e trazione. . Taglio facilitato.. Maggiore forza di presa, piegatura e trazione.. Pinza cromata; manici rivestiti in materiale bicomponente. Das PINZA. Continuiamo a scegliere il meglio. PINZE UNIVERSALI MODELLO FORTE

Dettagli