1. Sviluppo organizzativo dell azienda ed implementazione delle policy organizzative globali.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "1. Sviluppo organizzativo dell azienda ed implementazione delle policy organizzative globali."

Transcript

1 Italy 2008 Comau The PMO as a global business solution The PMO One Company One Family By Mauro Fenzi Comau Vice President and Alexandre Sörensen Ghisolfi Corporate PMO Manager A proposito di Comau Comau è una società che offre una gamma completa di prodotti e servizi, dall ingegneria di prodotto, ai sistemi di produzione, alla manutenzione, nei settori automotive ed aerospace. La Società conta circa dipendenti e ha 38 entità legali in 19 paesi (www.comau.com). Il business di Comau è suddiviso in Body Welding & Assembly, Powertrain, Engineering, Service e Robotics. I centri di business sono supportati dalle funzioni centrali (Contract & Project Management - Finance, Administration and Control - Human Resources - Legal & Corporate Affairs - Compliance Officer) che operano in tutto il mondo. Descrizione del problema Come società italiana che opera in tutto il mondo, Comau ha ottenuto ottimi risultati finanziari negli anni 80. Negli anni 90, Comau ha cominciato ad acquisire altre società nel mondo; per esempio, nel 1999, il numero dei dipendenti è aumentato del 30% (circa dipendenti in più nel corso di quel solo anno, arrivando ad un totale di circa ), ma ciò ha comportato che, non essendo riuscita a realizzare una vera integrazione né a sincronizzare le strategie, per molti anni la Società ha operato in una difficile situazione finanziaria. In quel periodo il Project Management in Comau era generalmente svolto in modo frammentario e non c erano cultura, metodologie, processi e linee guida. Nel 2007, di fronte all urgenza imposta dal mercato, si è reso rapidamente necessario implementare un approccio efficiente e globale. Lo scopo era: integrazione globale per creare vantaggio competitivo, semplicità e orientamento ai risultati. La Soluzione from a cluster to an effective network Nel 2007, Comau ha deciso di rafforzare la cultura di project management creando la funzione aziendale Contract & Project Management. La nuova squadra è stata organizzata sotto la responsabilità del Vice Presidente del Contract & Project Management. In breve queste sono state le linee guida e la mission: 1. Sviluppo organizzativo dell azienda ed implementazione delle policy organizzative globali. 2. Rafforzamento del Project Management in azienda e della struttura del Project Management Office. 3. La Project Management Academy di Comau Lo sviluppo costante della conoscenza e dei talenti. Nelle prossime sezioni, descriveremo alcune delle principali azioni compiute dal Project Management Office come soluzione di business. Dobbiamo precisare che, dall inizio, si era deciso di sviluppare in armonia sia i talenti hard (tecnici) che quelli soft (negoziazione, leadership, risoluzione dei conflitti, ecc) e questo approccio sta guidando lo sviluppo delle attività PMO in vari modi. 1) Sviluppo della Società e Implementazione delle Policy Organizzative Nel 2007 è stata creata una policy globale di Project Management e, in Italia, si è ideato un corso di formazione intensivo basato sul PMBOK. Inoltre, sono stati fatti dei benchmark di project management per misurare il livello di maturità aziendale ed organizzare il primo action plan e definire le priorità per il miglioramento della maturità. La policy globale è una policy di project management che descrive il lavoro che tutti i project team devono svolgere e deve essere applicata globalmente. La policy è direttamente connessa 1

2 alle best practices del PMI PMBOK. E importante notare che la Società ha deciso di unire il contract management e il project management. E un innovazione molto importante in questo campo; molti risultati positivi sono stati raggiunti, come descriveremo nelle prossime pagine. 2) Rafforzamento del Project Management aziendale e della struttura del Project Management Office Oggi nel portafoglio di Comau incluso nel PMO ci sono progetti per svariati milioni di euro, nei campi automotive ed aerospace, sviluppati in più di 30 paesi. Il Project Management Office di Comau opera in 4 diverse aree geografiche: Corporate PMO Europa, PMO Nord America, PMO Sud America e PMO Asia. I team, composti da esperti internazionali in project, program e portfolio management, costituiscono la Project Management Family; sono Project Managers, Program Managers, Planners, Controllers e Team Members. Tutta l azienda è tesa a fornire ai nostri clienti prodotti, progetti e servizi di alta qualità. Il PMO è: Road Map di sintesi per lo sviluppo del PMO nel triennio Come soluzione di business, ecco le ragioni per cui abbiamo scelto di sviluppare il PMO e di applicare il Project Management in Comau: 1. Aumentare la capacità di Comau di creare integrazione e valore aggiunto nella supply chain come integratore numero 1 sul mercato. 2

3 2. Sviluppare un approccio e una cultura di project management conforme ad un elevato standard internazionale. 3. Meglio supportare il futuro aumento delle vendite tramite la pianificazione proattiva dei progetti e la strategia di riduzione dei rischi. 4. Sviluppare una cultura capace di parlare un linguaggio comune con i Clienti, ridurre le incomprensioni nella definizione e l esecuzione dei progetti e supportare la comunicazione trasparente nel corso dei progetti. 5. Ottimizzare i carichi di lavoro riducendo i costi per i nostri Clienti. 6. Sviluppare il linguaggio tecnico durante il lavoro per standardizzare l approccio globale, p.e. una WBS comune fra Powertrain Italia e Francia, rendendo così possibile condividere prodotti e risorse fra i vari paesi. Migliorare la pianificazione, l esecuzione, il controllo dei costi, la pianificazione e il livellamento dei carichi di lavoro, la gestione dei rischi, la comunicazione e la qualità. 7. Supportare l identificazione e la gestione delle situazioni al di fuori dell obiettivo del progetto, in modo da ottenere migliori benefici per i Clienti, per Comau e per i Fornitori. 8. Ottimizzare i processi ed i sistemi di reporting, per evitare perdite di tempo e focalizzarsi sui problemi più critici. 9. Contribuire all integrazione organizzativa della Società, condividendo informazioni, vision e strategie, incluso lo start-up di progetti strategici. 10. Creare una squadra valida di manager e tecnici molto qualificati, una squadra capace di portare avanti progetti complessi e di reggere la pressione. Tabella: Struttura Organizzativa del PMO 3

4 L idea era di creare un team piccolo, ma valido ed empowered, che lavori velocemente, controlli correttamente i costi indiretti e dia valore al business. In un organizzazione a matrice, il PMO team lavora direttamente con tutti i settori aziendali, finanza, controlling, risorse umane, engineering, produzione, vendite, acquisti, IT, ecc. Molto presto, il PMO team ha cominciato a sviluppare agenti di cambiamento all interno di ogni business unit e ha applicato delle soluzioni quick wins. Tutti i manager lavorano su delega; il Vice-President ed i Responsabili Paese sono i loro sponsor. I PMO regionali riportano al Corporate PMO e al CEO della propria zona geografica. I CEO sono importanti sostenitori del progetto e direttamente coinvolti nella sua implementazione. 3) La Project Management Academy Comau Una base comune di conoscenze e talenti Nel 2008, la Comau Academy è diventata un PMI, Project Management Institute, REP - Registered Education Provider. Sotto il controllo del Corporate PMO, l Academy eroga formazione per garantire che i tecnici abbiano la stessa base di conoscenza e talenti. Comau incoraggia fortemente i Project Manager ad ottenere la certificazione PMP. Descriveremo dettagliatamente il programma nelle pagine successive. Risultati e benefici Nelle prossime pagine descriveremo alcuni dei risultati concreti raggiunti; vogliamo però anche precisare che ci sono molti altri risultati a parte questi, più difficili da rendere in quantità misurabili, per esempio quelli relativi all integrazione, la leadership, il coaching, il mentoring, ecc. A parte i risultati finanziari positivi, ecco dunque alcuni degli importanti risultati raggiunti che seguono le rispettive azioni intraprese. 1) Aumento dell applicazione delle Policy Organizzative globali, aumento della maturità organizzativa In seguito all applicazione delle azioni di miglioramento e agli audit, abbiamo raggiunto questi risultati. Bisogna sapere che ogni capitolo della Execution Policy Comau è anche connesso direttamente alle best practice PMBOK. L azienda sta acquisendo uniformità e qualità nell applicazione delle tecniche di project management a livello mondiale. 4

5 2) La Project Management family ha dimostrato la validità dell applicazione di processi globali di lavoro, e adesso altri gruppi funzionali stanno adottando le linee guida e organizzano azioni simili. E un nuovo ed importante orientamento al business guidato dal Project Management Family Comau (PMO). 3) Comau Project, Program e Leadership Academy Sviluppare la maturità organizzativa Il Project Management sta guidando il business Come PMI REP, la PM Academy all interno di Comau sta erogando dei programmi di formazione per sviluppare le capacità richieste per i nostri progetti. Da un anno e mezzo, la PM Academy ha formato centinaia di persone nel mondo. Sono in corso i seguenti programmi: - Project Management Framework, Scope Management, Time and Cost Management, Risk Management, Planning and Updating Workshop, Project Management Professional Certification Program, Procurement Management, Program Management and Multiple Projects, Leadership, Change, Communication and Problem Solving, Contract Management. Figura: Sviluppo strategico dei talenti nella PMO - PM Academy Esempi di innovazioni come soluzioni di business per l azienda (non in ordine di importanza). Alcune di queste innovazioni hanno prodotto importanti quick wins per l organizzazione e il PMO! 1) Uniformità e qualità del processo di Report al Cliente: migliore relazione con il Cliente; i Clienti riconoscono la professionalità con cui Comau sta ora applicando il Project Management. Molti Clienti hanno espresso soddisfazione dopo avere lavorato con Comau. Per esempio, il processo del Report al Cliente ha generato risultati positivi. Alleghiamo i commenti dei Clienti nelle prossime pagine. 2) Il Project Management Family, (project managers, planners e controllers). E nata una vera percezione di integrazione e di team work. Le persone stanno condividendo le best practice e cercano di risolvere i problemi comuni insieme. In questa famiglia abbiamo raggruppato i project e program managers, i planners ed i controllers. Il concetto di famiglie professionali sta crescendo. 3) Standardizzazione L approccio integrato del Project Management viene applicato a tutte le business unit e a tutti i paesi. li fatto che tutte le business unit abbiano gli stessi scopi, linee guida, formazioni e sistemi di reporting ha reso possibile la sincronizzazione dei diversi servizi, migliorando le comunicazioni, le definizioni e le misurazioni degli indicatori di performance. In figura: alcuni esempi di deliverables di PM in Comau, basati su PMI 5

6 4) Crescita certificata PMP: da gennaio 2008 a dicembre 2008, abbiamo formato circa 20 PMP Certified professionals; rappresentano circa il 15% del totale, e molti altri dovrebbero ottenere la certificazione nelle prossime settimane. Considerato che i nostri Project Manager viaggiano molto per lavoro, è un ottimo risultato per Comau. Dalla crescita e lo sviluppo individuali ai risultati per l organizzazione! 5) Linguaggio organizzativo comune - Il Comau Project Management Book delle Best Practices. Una raccolta di articoli, politiche organizzative, linee guida e format relativi al project management; era importante divulgare il messaggio non solo in Italia ma anche globalmente. 6) Comau Project Management Family On-Line Comunità Virtuale Globale -Utilizzando uno strumento di collaborazione per la prima volta nell azienda, la Comau project management global family condivide la conoscenza tra i progetti, i prodotti e le idee innovative e adesso altri gruppi lo stanno utilizzando. 7) Portafoglio Program e Project Reporting Tableau de Bord e Traffic Light Un approccio professionale al sistema di gestione del portafoglio. Questo semplice e comune approccio è stato applicato a tutti i paesi e a tutte le business unit. E stata organizzata una review sistematica dei progetti, in cui il Comitato Direttivo può analizzare lo stato dei progetti, definire le priorità, ecc. La cadenza è mensile in ogni Business Unit. Gli indicatori dei progetti stanno migliorando regolarmente. 8) Creazione di una struttura dedicata nell ambito dell ufficio Personale, per sviluppare la Project Management Family. E un importante azione per valorizzare e riconoscere l applicazione del Project Management. 9) La Project, Program e Leadership Academy (descritta nelle pagine precedenti). 6

7 10) Sviluppo dell azienda: Il supporto forte della Certificazione PMP da parte del Comitato Direttivo; i PM possono avvalersi di numerose formazioni professionali e anche della certificazione sponsorizzata da Comau. 11) Sviluppo e motivazione dell azienda: per esempio, con la creazione del Comau Project Management Award, in cui il PMO di Comau riceve dai team molti esempi concreti e professionali dell applicazione della nostra politica globale del project management. E utile per creare motivazione, innovazione e anche disciplina nell utilizzazione del project management. Nel 2009, i vincitori saranno premiati durante una cerimonia dedicata. 12) Applicazione delle procedure e delle policy del project management: per la prima volta, tutti i team applicano le stesse procedure. I molti audit eseguiti, recepiti positivamente, hanno portato ad azioni di miglioramento (cfr. i risultati della crescita nelle pagine precedenti). 13) Riunioni, tavole rotonde e sessioni di feedback per condividere strategie ed azioni con tutti i livelli del management. Convocazione di numerose riunioni informali per condividere le informazioni e le strategie da portare avanti. Ciò ha contribuito a creare le condizioni richieste per introdurre i cambiamenti graduali e positivi nella cultura aziendale. Durante queste riunioni, è stato anche sviluppato un sentimento di buy-in. 14) Comunicazione mensile delle novità e delle azioni a tutti i livelli della Società. Si pubblicano sull intranet aziendale dei feedback mensili consultabili da tutti, per dare visibilità ai risultati reali e positivi. Si crea una catena di reazioni positive. 15) Pianificazione strategica - Il PMO ha rinforzato la percezione di essere parte un azienda globale e ha contribuito a prendere importanti decisioni strategiche e lanciare dei progetti. 4) Alcuni feedback dei nostri Clienti esterni a. Mitsubishi Motors Company: La metodologia del Project Management di Comau è veramente nuova per noi, è un grande vantaggio per la pianificazione e il controllo. L utilizzo del PMI è una novità per i nostri nuovi fornitori b. AIRBUS: Comau ha una grande esperienza e un approccio molto professionale al Project Management c. Brilliance-Auto: "Grazie per il project report aggiornato e tempestivo, speriamo di continuare a portare avanti questo approccio. d. Shanghai General Motors: COMAU è il più rapido e il più reattivo dei nostri fornitori. 7

8 5) Alcuni feedback dei nostri Clienti interni (Project Manager, Planner e Controller) alla domanda: Scrivete, per favore, una frase che descriva il vostro pensiero a proposito del PMO (durante una sessione di feedback PMO): Alcune Lessons Learned 1. La capacità di condividere le best practice e gli standard organizzativi è molto importante quando si lavora globalmente. Permette lo scambio di informazioni, di prodotti, di carichi di lavoro, livellamento delle risorse, ecc. 2. Partecipazione delle persone: bisogna dire che non è facile, era un compito arduo far sì che le persone capissero i futuri vantaggi e partecipassero attivamente; ciò dipende dalle diverse conoscenze, esperienze e autorità delle persone. La capacità di coinvolgere le persone è essenziale per il cambiamento rapido e il buy-in. 3. Sviluppare "quick-wins" è un importante motivazione. 4. Rassicurare le persone sul futuro è un altro fattore di motivazione per il buy-in motivazione. Oggi l importanza del project management come soluzione di business per un azienda globale è una forte motivazione per la PM Family. 8

9 5. Aumentare la comunicazione, la trasparenza e la filosofia delle porte aperte 6. Cominciare a sviluppare il Project Management e il Program Management è importante, ma non basta, tutta l azienda deve capire il modello di business gestito tramite il Project Management. 7. Formazione: E la base per lo sviluppo, le persone devono imparare dagli errori di qualcun altro! Sviluppare sia "hard skills" che "soft skills", cercare di creare le fondamenta per il cambiamento e l applicazione del PM. 8. Formazione: La leadership prende sempre più importanza. 9. Concentrare gli sforzi sulla coerenza. All inizio, non è tanto una questione di qualità, è una questione di cultura e disciplina; la migliore qualità arriverà nelle fasi successive. 10. Tutte le azioni hanno dimostrato a Comau che l organizzazione deve fare sforzi sostanziali per applicare le best practices del Project Management di modo da ottenere migliori risultati nel Business e migliorare il modo di lavorare. Dalle vendite, al contract management, alla produzione e all after sales, tutta l azienda deve sottoporsi alla formazione e lavorare per metterla in pratica. E veramente un grande cambiamento per l azienda. 11. Il PMO dimostra la sua utilità attraverso l applicazione dei principi di integrazione, semplicità, orientamento ai risultati, flessibilità, disciplina e aumento continuo della maturità. 12. Il Corporate PMO contribuisce anche a valorizzare il business tramite l integrazione, la possibilità di delegare e l esecuzione di progetti strategici, la quale ha un impatto positivo diretto sulla percezione del valore e la redditività del capitale. E una conseguenza naturale visto che questo PMO strategico ha una percezione molto ampia delle entità aziendali, dei clienti e dei prodotti. IL POTERE DELL INTEGRAZIONE! 13. L approccio del project management ha dimostrato che deve essere applicato ad altri gruppi funzionali, per ridurre le barriere e generare prodotti migliori. 14. Nell ambito di un organizzazione a matrice lo sviluppo della Project management Family ha contribuito significativamente all applicazione effettiva del Project management. Il futuro del PMO - Comau The PMO...One Company...One Family 1. Aumentare l integrazione dell azienda, collegando la Strategia alle Azioni (business execution e risultato). 2. In futuro, il PMO e la PM Academy estenderanno le loro attività e trasmetteranno le loro conoscenze ai Clienti e ai Fornitori, diventando così agenti della business integration. Nel piano, è previsto anche lo sviluppo di programmi interni di certificazione per il business organizzativo e i processi operativi. 3. Il PMO diventerà sempre più importante per la futura crescente globalizzazione e l ottimizzazione dell azienda. Collegando strategie, processi ed azioni. Collegando le persone, i clienti e i fornitori, con soluzioni semplici e flessibili, goal oriented. 4. Il futuro del PMO è rappresentato dalla crescita e dai miglioramenti; altre funzioni aziendali faranno parte della PMO family. 5. La crescita del PMO conserverà comunque la struttura attuale di un piccolo gruppo di leader decisi ed empowered 9

10 In poche parole, COME BUSINESS SOLUTION, IL PMO COMAU E : Più l azienda è globale, più il PMO diventa uno strumento chiave! Il Potere dell Integrazione. Lo scopo del PMO in Comau è di collegare la Strategia alla Business Execution, Chiudere il gap. Il Project Management professionale e moderno guida il business Comau. Il nostro PMO si occupa di problemi strategici e culturali, trasformandoli in valore per il business. Il Project Management è per tutta l azienda!. Il nostro PMO è un singolo ufficio, ma rappresenta una famiglia globale!. Parole chiavi per il nostro PMO: Integrazione (azienda e persone), Semplicità, Flessibilità, Ottimizzazione, Efficienza, Valore, Aumento del Livello di Maturità Organizzativa. foto: The PMO - Project Management Family Sponsored by the Corporate Project Management Office Turin Italy

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom

Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Il Project management in IS&T L esperienza Alstom Agata Landi Convegno ANIMP 11 Aprile 2014 IL GRUPPO ALSTOM Project management in IS&T L esperienza Alstom 11/4/2014 P 2 Il gruppo Alstom Alstom Thermal

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP www.formazione.ilsole24ore.com PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP ROMA, DAL 19 NOVEMBRE 2012-1 a edizione MASTER DI SPECIALIZZAZIONE In collaborazione con: PER PROFESSIONISTI

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali

Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Codice di Condotta Professionale per i Gestori Patrimoniali Etica: valore e concretezza L Etica non è valore astratto ma un modo concreto per proteggere l integrità dei mercati finanziari e rafforzare

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso UMB Power Day 15-11-2012 Lugano-Paradiso Mission Competenza e flessibilità al fianco delle imprese che necessitano di esperienza nel gestire il cambiamento. Soluzioni specifiche, studiate per migliorare

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT EXECUTIVE PERCORSO DI CERTIFICAZIONE PMP PROFESSIONAL. Project Management 26 MARZO - 24 LUGLIO 2015

PROJECT MANAGEMENT EXECUTIVE PERCORSO DI CERTIFICAZIONE PMP PROFESSIONAL. Project Management 26 MARZO - 24 LUGLIO 2015 PROJECT MANAGEMENT EXECUTIVE PERCORSO DI CERTIFICAZIONE PMP PROJECT MANAGEMENT PROFESSIONAL CON LA SUPERVISIONE SCIENTIFICA DI XVIII Edizione / Formula weekend 26 MARZO - 24 LUGLIO 2015 Z1099 2015 Project

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking INFORMAZIONE FORMAZIONE E CONSULENZA benchmark ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking ACQUISTO DI SERVIZI DI TRASPORTO MERCI E DI LOGISTICA DI MAGAZZINO In collaborazione con Acquisto di

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

CAPITOLO 3. Elementi fondamentali della struttura organizzativa

CAPITOLO 3. Elementi fondamentali della struttura organizzativa CAPITOLO 3 Elementi fondamentali della struttura organizzativa Agenda La struttura organizzativa Le esigenze informative Tipologia di strutture Struttura funzionale Struttura divisionale Struttura per

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Edizione italiana a cura di G. Soda Capitolo 6 La progettazione della struttura organizzativa: specializzazione e coordinamento Jones, Organizzazione

Dettagli

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione

Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT. (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Master di I livello In PROJECT MANAGEMENT (1500 h 60 CFU) Anno Accademico 2014/2015 I edizione I sessione Art. 1 ATTIVAZIONE L Università degli Studi Niccolò Cusano Telematica Roma attiva il Master di

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese

CMMI-Dev V1.3. Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3. Roma, 2012 Ercole Colonese CMMI-Dev V1.3 Capability Maturity Model Integration for Software Development, Version 1.3 Roma, 2012 Agenda Che cos è il CMMI Costellazione di modelli Approccio staged e continuous Aree di processo Goals

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali

ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali ATTUAZIONE DEL PROGETTO E IL MANAGEMENT: alcune definizioni e indicazioni generali Cos è un progetto? Un iniziativa temporanea intrapresa per creare un prodotto o un servizio univoco (PMI - Project Management

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi

Il business risk reporting: lo. gestione continua dei rischi 18 ottobre 2012 Il business risk reporting: lo strumento essenziale per la gestione continua dei rischi Stefano Oddone, EPM Sales Consulting Senior Manager di Oracle 1 AGENDA L importanza di misurare Business

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti

il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti il ruolo del Service Manager e i vantaggi conseguiti Alessandro Bruni CIO at Baglioni Hotels Workshop AICA: "Il Service Manager: il ruolo e il suo valore per il business" 8/ 2/2011 Il gruppo Baglioni Hotels

Dettagli

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict

www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict www.01net.it Il primo portale italiano per i professionisti dell Ict, per il trade e per le piccole e medie imprese utenti di Ict 01NET NETWORK www.01net.it Pag 2 Dati di traffico 01net Network Totale

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza

SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAIPEM: Strong Authenticator for SAP Una soluzione CST in grado di garantire il massimo della sicurezza Partner Nome dell azienda SAIPEM Settore

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL

LE NOVITÀ DELL EDIZIONE 2011 DELLO STANDARD ISO/IEC 20000-1 E LE CORRELAZIONI CON IL FRAMEWORK ITIL Care Colleghe, Cari Colleghi, prosegue la nuova serie di Newsletter legata agli Schemi di Certificazione di AICQ SICEV. Questa volta la pillola formativa si riferisce alle novità dell edizione 2011 dello

Dettagli

DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare

DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare DEFINIZIONE DEL PIANO DI COMUNICAZIONE INTERNA Fare della Vostra Azienda il Miglior Posto in cui Lavorare Creating Your Future Impostazione e Linee Guida Obiettivi Questo documento illustra l approccio

Dettagli

Real Consultant Srl Company Profile

Real Consultant Srl Company Profile Ooooo Real Consultant Srl Company Profile a company Regulated by RICS (The Royal Institution of Chartered Surveyors) Aprile, 2013 Indice REAL CONSULTANT - COMPANY PROFILE REAL CONSULTANT IL NOSTRO PROFILO

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10

Indice. La Missione 3. La Storia 4. I Valori 5. I Clienti 7. I Numeri 8. I Servizi 10 Indice La Missione 3 La Storia 4 I Valori 5 I Clienti 7 I Numeri 8 I Servizi 10 La Missione REVALO: un partner operativo insostituibile sul territorio. REVALO ha come scopo il mantenimento e l incremento

Dettagli

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA

CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA CONCILIAZIONE FAMIGLIA & LAVORO IN IMPRESA (Operazione 2011-796/PR - approvata con Delibera di Giunta Provinciale n. 608 del 01/12/2011) BANDO DI SELEZIONE DOCENTI E CONSULENTI La Provincia di Parma ha

Dettagli

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso

In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso White Paper In Viaggio Verso la Unified Communication Pianificare il Percorso Executive Summary Una volta stabilito il notevole impatto positivo che la Unified Communication (UC) può avere sulle aziende,

Dettagli

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M

R E A L E S T A T E G R U P P O R I G A M O N T I. C O M REAL ESTATE GRUPPORIGAMONTI.COM 2 Rigamonti Real Estate La scelta giusta è l inizio di un buon risultato Rigamonti Founders Rigamonti REAL ESTATE Società consolidata nel mercato immobiliare, con più di

Dettagli

Il Data Quality, un problema di Business!

Il Data Quality, un problema di Business! Knowledge Intelligence: metodologia, modelli gestionali e strumenti tecnologici per la governance e lo sviluppo del business Il Data Quality, un problema di Business! Pietro Berrettoni, IT Manager Acraf

Dettagli

L organizzazione di un Project Management Office (PMO) innovativo per la gestione del valore dell azienda. a cura di. Ing. Michele Maritato, PMP

L organizzazione di un Project Management Office (PMO) innovativo per la gestione del valore dell azienda. a cura di. Ing. Michele Maritato, PMP L organizzazione di un Project Management Office (PMO) innovativo per la gestione del valore dell azienda a cura di Ing. Michele Maritato, PMP Il presente documento è stato redatto dall ing. Michele Maritato

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione

Gruppo Roche. Policy sull Occupazione Gruppo Roche Policy sull Occupazione 2 I Principi Aziendali di Roche esprimono la nostra convinzione che il successo del Gruppo dipenda dal talento e dai risultati di persone coscienziose e impegnate nel

Dettagli

CATALOGO FORMAZIONE 2015

CATALOGO FORMAZIONE 2015 CATALOGO FORMAZIONE 2015 www.cogitek.it Sommario Introduzione... 4 Area Tematica: Information & Communication Technology... 5 ITIL (ITIL is a registered trade mark of AXELOS Limited)... 6 Percorso Formativo

Dettagli

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT

Executive Master in. Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT Executive Master in Governance dei Progetti e dei Servizi IT GPSIT OBIETTIVI Il Master ha l obiettivo di formare executive e professional nella governance dei progetti e dei servizi IT, integrando quelle

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro

La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La politica Nestlé per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro La sicurezza non è negoziabile Nestlé è convinta che il successo a lungo termine possa essere raggiunto soltanto grazie alle sue persone. Nessun

Dettagli

agility made possible

agility made possible SOLUTION BRIEF CA IT Asset Manager Come gestire il ciclo di vita degli asset, massimizzare il valore degli investimenti IT e ottenere una vista a portfolio di tutti gli asset? agility made possible contribuisce

Dettagli

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE. F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe): SEZIONE F: DESCRIZIONE DELL'AZIONE Project Management e Information Technology Infrastructure Library (ITIL V3 F.l- Modalita organizzative, gestione operativa e calendario dell'intervento. (Max 200 righe):

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO FORMAZIONE

Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO FORMAZIONE Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO 2015 FORMAZIONE HSE - HEALTH SAFETY ENVIRONMENT Salute e Sicurezza RLS - Formazione Base S.S.1 32 RLSA S.S.2 64 RLS - Aggiornamento S.S.3

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI GENOVA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI CORSO DI LAUREA IN INFORMATICA Prova Finale GESTIONE DELLA TRANSIZIONE SECONDO LO STANDARD ITIL ITIL SERVICE TRANSITION

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

Guida per Auto Valutazione Secondo l EFQM GUIDA PER L APPLICAZIONE IONE DELLA METODOLOGIA DI AUTO VALUTAZIONE EFQM NEL PARTENARIATO

Guida per Auto Valutazione Secondo l EFQM GUIDA PER L APPLICAZIONE IONE DELLA METODOLOGIA DI AUTO VALUTAZIONE EFQM NEL PARTENARIATO GUIDA PER L APPLICAZIONE IONE DELLA METODOLOGIA DI AUTO VALUTAZIONE EFQM NEL PARTENARIATO 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. LA METODOLOGIA EFQM E IL QUESTIONARIO DI AUTO VALUTAZIONE... 4 3. LA METODOLOGIA

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

La collaborazione come strumento per l'innovazione.

La collaborazione come strumento per l'innovazione. La collaborazione come strumento per l'innovazione. Gabriele Peroni Manager of IBM Integrated Communication Services 1 La collaborazione come strumento per l'innovazione. I Drivers del Cambiamento: Le

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking

Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Seminario associazioni: Seminario a cura di itsmf Italia Problem Management proattivo di sicurezza secondo ITIL: attività di Etichal Hacking Andrea Praitano Agenda Struttura dei processi ITIL v3; Il Problem

Dettagli

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello

Schema Professionista della Security Profilo Senior Security Manager - III Livello STATO DELLE REVISIONI rev. n SINTESI DELLA MODIFICA DATA 0 05-05-2015 VERIFICA Direttore Qualità & Industrializzazione Maria Anzilotta APPROVAZIONE Direttore Generale Giampiero Belcredi rev. 0 del 2015-05-05

Dettagli

Lezione 3. La struttura divisionale; la struttura a matrice e la struttura orizzontale

Lezione 3. La struttura divisionale; la struttura a matrice e la struttura orizzontale Lezione 3 La struttura divisionale; la struttura a matrice e la struttura orizzontale 1 LA STRUTTURA FUNZIONALE ALTA DIREZIONE Organizzazione Sistemi informativi Comunicazione Programmazione e controllo

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli