Il Processo Software

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Il Processo Software"

Transcript

1 Il Processo Software

2 Prodotto Software Prodotto di qualità Tempi e costi determinati

3 Processo Software Attività portanti Famiglia di compiti Attività ausiliari Quadro di riferimento

4 Processo Software fasi Specifiche del SW Funzionalità del SW e costrizioni sulle operazioni devono essere definite. Sviluppo del SW Per rispondere alle specifiche, il SW deve essere prodotto. Validazione del SW Il SW deve essere convalidato per essere sicuro che incontro i requisiti del cliente. Evoluzione del SW Il SW deve evoluire per rispondere ai futuri desideri del cliente.

5 Processo Software caratteristiche Obiettivi del processo L obiettivo del processo di produzione è di soddisfare le aspettative del cliente consegnando prodotti di qualità nei tempi e budget pre-stabiliti. Il processo deve riflettere gli oggettivi dello sviluppo, come costruire un software di alta qualità, trovare gli errori il più rapidamente possibile, and soddisfare budget e vincoli di tempi.

6 Ciclo di vita del Software Il ciclo di vita del software si riferisce al modo in cui una metodologia di sviluppo o un modello di processo scompongono l'attività di realizzazione di prodotti software in sotto-attività fra loro coordinate, una scomposizione in fasi di attività sequenziali ben definite nel tempo. Attività Controlli prodotto doc report Attività Controlli

7 Processo Software i modelli Ognuno processo deve essere tagliato per la particolare situazione per laquale viene applicato. Un modello di processo aiuta l equipe di sviluppo a capire meglio attività, risorse e vincoli per la produzione del software. I principali modelli di processi sono i seguenti: Sequenziali Incrementali Evolutivi Formali RAD UP Agili

8 Modello Build and Fix Applicazione applicazioni semplici contesto comprensibile da sviluppatori Svantaggi cambiamenti non benvenuti

9 Impossibile visualizzare l'immagine. La memoria del computer potrebbe essere insufficiente per aprire l'immagine oppure l'immagine potrebbe essere danneggiata. Riavviare il computer e aprire di nuovo il file. Se viene visualizzata di nuovo la x rossa, potrebbe essere necessario eliminare l'immagine e inserirla di nuovo. Impossibile visualizzare l'immagine. La memoria del computer potrebbe essere insufficiente per aprire l'immagine oppure l'immagine potrebbe essere danneggiata. Riavviare il computer e aprire di nuovo il file. Se viene visualizzata di nuovo la x rossa, potrebbe essere necessario eliminare l'immagine e inserirla di nuovo. Impossibile visualizzare l'immagine. La memoria del computer potrebbe essere insufficiente per aprire l'immagine oppure l'immagine potrebbe essere danneggiata. Riavviare il computer e aprire di nuovo il file. Se viene visualizzata di nuovo la x rossa, potrebbe essere necessario eliminare l'immagine e inserirla di nuovo. Impossibile visualizzare l'immagine. La memoria del computer potrebbe essere insufficiente per aprire l'immagine oppure l'immagine potrebbe essere danneggiata. Riavviare il computer e aprire di nuovo il file. Se viene visualizzata di nuovo la x rossa, potrebbe essere necessario eliminare l'immagine e inserirla di nuovo. Impossibile visualizzare l'immagine. La memoria del computer potrebbe essere insufficiente per aprire l'immagine oppure l'immagine potrebbe essere danneggiata. Riavviare il computer e aprire di nuovo il file. Se viene visualizzata di nuovo la x rossa, potrebbe essere necessario eliminare l'immagine e inserirla di nuovo. Modello sequenziale (1/3) Waterfall (a cascata) Modello a cascata - sequenziale: Royce 1970 Requisiti e analisi Progettazione Progettazione Sistema e sw Implementazione and collaudo unitario Integrazione and collaudo sistema Mantenimento

10 Modello sequenziale (2/3) caratteristiche Vantaggi Processo visibile intuitivo Svantaggi fasi devono essere complete (prima il prossimo) spesso è difficile enunciare dalla parte del cliente tutti i requisiti cliente deve essere paziente prodotto poco visibile, OK/NOK solo alla fine attesa dell équipe di sviluppatori cambiamenti non benvenuti.

11 Modello sequenziale (3/3) alternativa: modello a V I tests sono in relazione con l analisi e la progettazione. Il modello a V rende più esplicito le iterazioni e riproduzione di attività in confronto al modello a cascata.

12 Modelli evolutivi (1/5) Attività concorrenziali Modello Incrementali Specifiche Versione Initiale descrizione Sviluppo Versioni Intermediarie Modello Iterativo Validazione Versione Finale

13 Modelli evolutivi (2/5) Produzione di release

14 Modelli evolutivi (3/5) modello incrementale Produrre più sequenze lineari nel tempo Sviluppo inizia con una parte dei requisiti del software ben capiti release

15 Modelli evolutivi (4/5) modello iterativo Consegna di un sistema completo ma non finito Cambiamento funzionalità con new release

16 Modelli evolutivi (5/5) caratteristiche Vantaggi meno persone per lo sviluppo migliore organizzazione delle attività (non disponibilità completa materiale, personale, ) soluzione disponibile training in anticipo correzione problemi in anticipo focalizzazione dell expertise in fasi Svantaggi troppi cambi uccidono la struttura del sistema Poca visibilità del processo iterativo, come misurare i progressi?

17 Modello prototyping (1/3) caratteristiche Requisiti sconosciuti Nuova tecnologia

18 Modello prototyping (2/3) generalizzazione

19 Modello prototyping (3/3) vantaggi/svantaggi Vantaggi rapido aiuta a definire i requisiti fino a loro stabilità pilota nuova tecnologia, prova di funzionalità riducendo costi e rischi diventa il prodotto Svantaggi è il prodotto troppo lente, pesante, complicato

20 Modello a spirale Boehm 1988 settori fasi Analisi dei rischi per ridurli e controllarli

21 Modello a spirale caratteristiche Passi identificare i rischi, attribuire una priorità sviluppare prototipi per identificare i rischi iniziando da quello più importante utilizzare qualsiasi modello per implementare ognuno ciclo se un ciclo riguardando un rischio è stato compilato con successo,. valutare il risultato del ciclo e pianificare il ciclo seguente se un rischio non ha potuto essere risolto, finire il progetto immediatamente

22 Modello RAD (1/2) Modello anni 80 Obiettivo: migliorare la qualità dello sviluppo, riducendo i tempi e facilitando la gestione dei costi. modello iterativo con tempi di sviluppo ridotti costruzione di sistemi come collezioni di componenti utilizzo di applicazioni con metodi 4GL riuso

23 Modello RAD (2/2) caratteristiche Progetti di grande dimensione dove è richiesto risorse umane in sufficienza. Non funziona su progetti high-tech

24 Modello trasformazionale (1/2) Balzar 1981 Seria di trasformazioni cambiamenti struttura dati selezione di algoritmi ottimizzazione compilazione Necessità specifiche formali

25 Vantaggi Test rigorosi Modello trasformazionale (2/2) caratteristiche Svantaggi necessita esperti

26 Modello UP (1/2) Proposto nel 1999 da Grady Booch Ivar Jacobson James Roumbauch Iterativo incrementale

27 Modello UP (2/4) caratteristiche Guidato dei casi d uso e dall analisi dei rischi

28 Modello UP (3/5) caratteristiche Incentrato sull architettura

29 Modello UP (4/5) Fasi

30 Modello UP (5/5) Fasi Avvio Fattibilità, analisi dei rischi, requisiti essenziali per definire il contesto del sistema, eventuale prototipo (20% casi d uso definiti) Elaborazione Analisi dei requisiti, analisi dei rischi, sviluppo di un architettura di base, piano per la fase di costruzione (80% casi d uso definiti) Costruzione Analisi, disegno, implementazione, verifica Transizione Beta testing, aggiustamento delle prestazioni, creazione di documentazione aggiuntiva, attività di formazione, guide utenti, creazione di un kit per la vendita

31 Metodi Agile CHAOS Report, Standish Group: 66% of projects failed or are challenged in 2002 Large projects are failing more often than small projects Only 52% of features make it into product

32 Metodi Agile Menifesto Agile Feb Agile Alliance

33 Metodi Agile Manifesto (2001) Stiamo portando alla luce metodi migliori di sviluppare software facendolo in prima persona e aiutando altri a farlo. Attraverso questo tipo di lavoro siamo giunti ai seguenti valori: Persone e interazioni più che processi e tools Software che funziona più che una documentazione esaustiva Collaborazione con il cliente più che negoziazione contrattuale Rispondere al cambiamento più che seguire un piano prestabilito. Cioé, mentre c è un valore nelle voci sulla destra, attribuiamo un valore maggiore a quelle sulla sinistra. Kent Beck, Mike Beedle, Arie van Bennekum, Alistair Cockburn, Ward Cunningham, Martin Fowler, James Grenning, Jim Highsmith, Andrew Hunt, Ron Jeffries, Jon Kern, Brian Marick, Robert C. Martin, Steve Mellor, Ken Schwaber, Jeff Sutherland, Dave Thomas. Pratiche e Valori (corraggio, simplicità, communicazione, feedback)

34 Metodi Agile 4 valori per 12 principi generali

35 Metodi Agile caratteristiche sviluppo evolutivo con iterazioni corte gestione di progetto adattativo più che predittivo consegna incrementale agility: rapido e risponsa flexibile ai cambiamneti I metodi Agile encoraggiono: semplicita comunicazione auto-organizzazione dell équipe

36 Metodi Agile caratteristiche I metodi Agile cercano a: soddifare clienti con versioni frequenti accolgliere i cambiamneti

37 Modello XP Esempio di processo Agile (Scrum, Feauture Driven Development (o FDD), dx (processo minimale di RUP) e Crystal)

38 Metodi Agile caratteristiche

39 Metodi Agile i modelli Agile Modeling Agile Unified Process (AUP) Dynamic Systems Development Method (DSDM) Essential Unified Process (EssUP) Exia Process (ExP) Extreme Programming (XP) Feature Driven Development (FDD) Open Unified Process (OpenUP) Scrum Crystal Clear Velocity tracking Kanban (development) GSD

40 Modello XP Origine Kent Beck 1996 Progetto vetrina delle risorse umane della Chrystler Principi Spingere all estrema, le buone pratiche dell ingegneria del software 4 valori di base 12 pratiche Segue il manifesto Agile

41 Modello XP i 4 valori Comunicazione Semplicità Feedback Coraggio

42 Pratiche originarie di XP Modello XP Corrispondenti nel nuovo XP storie ciclo settimanale pianificazione ciclo trimestrale margine di sicurezza ciclo settimanale ciclo trimestrale rilasci piccoli rilasci incrementali rilasci giornalieri progettazione semplice progetto incrementale testing programmazione guidata dai test refactoring progetto incrementale pair programming pair programming proprietà collettiva del codice codice condiviso build di 10 minuti integrazione continua integrazione continua rilasci giornalieri 40 ore alla settimana energia sul lavoro cliente sul posto coinvolgimento reale del cliente Standard di codifica // Metafora //

43 Modello XP

44 Modello XP Applicazione Nessuna sub-appalto Non-critico Progtto non complesso Situazione emergenza Soddisfazione cliente immediata Rischio / costo minimale Supportare imprevisti Qualità Coerenza limitata (non gestione di configurazione) Nessuna certificazione Agile

45 Caratteristiche Processi Caratteristiche Comprensibile Descrizione esplicite e facile a capire la definizione del processo? Visibile Sopportabile attività del processo danno dei risultati chiari facendo vedere esternamente i progressi del processo? fino quel punto il processo può essere supportato da strumenti CASE? Accettabile Affidabile Robusto Rapido accettabile degli ingeneri per produrre il SW? processo designato in modo di evitare gli errori o può essere ricuperato prima di risultare in errori? può il processo evoluire? quanto rapido é il processo per fornire un sistema completo da specifiche date?

46 Riferimenti Libri Principi di Ingegneria del software, Pressman Software ingegneering, Theory and Practice (cap. 2) S.L.PFleeger -International Edition Ingegneria del software, creatività e metodo (cap. 8) Addison Wesley

Il Processo Software

Il Processo Software Il Processo Software 03/04/13 Prodotto Software Prodotto di qualità Tempi e costi determinati Processo Software Attività portanti Famiglia di compiti Attività ausiliari Quadro di riferimento Processo Software

Dettagli

Una fugace occhiata al Test Driven Development

Una fugace occhiata al Test Driven Development Una fugace occhiata al Test Driven Development Roberto Bettazzoni roberto@bettazzoni.it http://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0/ 1 Cosa è il TDD? 2 Cosa è il TDD? Una pratica agile. 3 Pratiche agili...

Dettagli

Sviluppo Agile. Prof. Filippo Lanubile. Processo software

Sviluppo Agile. Prof. Filippo Lanubile. Processo software Sviluppo Agile I processi (di sviluppo) del software bisogni nuovi o modificati Processo software Prodotto software nuovo o modificato Un processo software descrive quali sono le attività che concorrono

Dettagli

Processi di Sviluppo Software Introduzione. Giuseppe Calavaro

Processi di Sviluppo Software Introduzione. Giuseppe Calavaro Processi di Sviluppo Software Introduzione Giuseppe Calavaro Processi di sviluppo software - Agenda Differenza tra Programmazione e Progettazione SW I Processi di Sviluppo Software Waterfall Spirale RUP

Dettagli

Processi (di sviluppo del) software. Fase di Analisi dei Requisiti. Esempi di Feature e Requisiti. Progettazione ed implementazione

Processi (di sviluppo del) software. Fase di Analisi dei Requisiti. Esempi di Feature e Requisiti. Progettazione ed implementazione Processi (di sviluppo del) software Fase di Analisi dei Requisiti Un processo software descrive le attività (o task) necessarie allo sviluppo di un prodotto software e come queste attività sono collegate

Dettagli

Poca documentazione: uso di Story Card e CRC (Class Responsibility Collabor) Collaborazione con il cliente rispetto alla negoziazione dei contratti

Poca documentazione: uso di Story Card e CRC (Class Responsibility Collabor) Collaborazione con il cliente rispetto alla negoziazione dei contratti Sviluppo Agile [Cockburn 2002] Extreme Programming (XP) [Beck 2000] Sono più importanti auto-organizzazione, collaborazione, comunicazione tra membri del team e adattabilità del prodotto rispetto ad ordine

Dettagli

RUP (Rational Unified Process)

RUP (Rational Unified Process) RUP (Rational Unified Process) Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 3.3 (febbraio 2007) Pag. 1 Unified Process Booch, Rumbaugh, Jacobson UML (Unified Modeling Language) notazione

Dettagli

Ingegneria del Software

Ingegneria del Software Ingegneria del Software Processi di Sviluppo Agile Origini dello Sviluppo Agile Proposta di un gruppo di sviluppatori che rilevava una serie di criticità degli approcci convenzionali: Troppa rigidità dei

Dettagli

Metodologie Agili per lo sviluppo di applicazioni Internet Distribuite. Agile Group DIEE, Università di Cagliari www.agile.diee.unica.

Metodologie Agili per lo sviluppo di applicazioni Internet Distribuite. Agile Group DIEE, Università di Cagliari www.agile.diee.unica. Metodologie Agili per lo sviluppo di applicazioni Internet Distribuite Agile Group DIEE, Università di Cagliari www.agile.diee.unica.it Agile Group Agile Group, gruppo di ricerca su Ingegneria del SW,

Dettagli

2. Ciclo di Vita e Processi di Sviluppo

2. Ciclo di Vita e Processi di Sviluppo 2. Ciclo di Vita e Processi di Sviluppo come posso procedere nello sviluppo? Andrea Polini Ingegneria del Software Corso di Laurea in Informatica (Ingegneria del Software) 2. Ciclo di Vita e Processi di

Dettagli

13. Ciclo di Vita e Processi di Sviluppo

13. Ciclo di Vita e Processi di Sviluppo 13. Ciclo di Vita e Processi di Sviluppo come posso procedere nello sviluppo? Andrea Polini Ingegneria del Software Corso di Laurea in Informatica (Ingegneria del Software) 13. Ciclo di Vita e Processi

Dettagli

Il processo di sviluppo

Il processo di sviluppo Il processo di sviluppo Processo di sviluppo software = framework all'interno del quale si svolgono le attività necessarie per produrre software di alta qualità. E' il modo in cui viene organizzato e praticato

Dettagli

Progetto di Informatica III

Progetto di Informatica III Progetto di Informatica III Sviluppo Agile (Agile Software Development) Patrizia Scandurra Università degli Studi di Bergamo a.a. 2008-09 Sommario Metodologia agile Agile Manifesto Che cos è l agilità

Dettagli

Processo parte III. Modello Code and fix. Modello a cascata. Modello a cascata (waterfall) Leggere Sez. 7.4 Ghezzi et al.

Processo parte III. Modello Code and fix. Modello a cascata. Modello a cascata (waterfall) Leggere Sez. 7.4 Ghezzi et al. Modello Code and fix Processo parte III Leggere Sez. 7.4 Ghezzi et al. Modello iniziale Iterazione di due passi scrittura del codice correzione degli errori Problemi: dopo una serie di cambiamenti, la

Dettagli

Ciclo di vita del progetto

Ciclo di vita del progetto IT Project Management Lezione 2 Ciclo di vita del progetto Federica Spiga A.A. 2009-2010 1 Ciclo di vita del progetto Il ciclo di vita del progetto definisce le fasi che collegano l inizio e la fine del

Dettagli

Introduzione all Ingegneria del Software

Introduzione all Ingegneria del Software Introduzione all Ingegneria del Software Alessandro Martinelli alessandro.martinelli@unipv.it 10 Dicembre 2013 Introduzione all Ingegneria del Software Ingegneria del Software Modelli di Sviluppo del Software

Dettagli

Gestione dello sviluppo software Modelli Agili

Gestione dello sviluppo software Modelli Agili Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria GESTIONE DEI SISTEMI ICT Paolo Salvaneschi A4_3 V1.1 Gestione dello sviluppo software Modelli Agili Il contenuto del documento è liberamente utilizzabile dagli

Dettagli

PIANIFICAZIONE DI PROGETTO DI SISTEMI INFORMATIVI

PIANIFICAZIONE DI PROGETTO DI SISTEMI INFORMATIVI PIANIFICAZIONE DI PROGETTO DI SISTEMI INFORMATIVI OBIETTIVI 1. Descrivere approcci e attività tipiche per pianificare e impostare il progetto di un S.I. 2. Identificare problemi chiave 3. Illustrare alcuni

Dettagli

Agile. mercoledì, 1 luglio 2015, 3:05 p. Prof. Tramontano docente Federico II ingegneria del software. Sviluppo Agile: metaprocesso

Agile. mercoledì, 1 luglio 2015, 3:05 p. Prof. Tramontano docente Federico II ingegneria del software. Sviluppo Agile: metaprocesso Agile mercoledì, 1 luglio 2015, 3:05 p. Prof. Tramontano docente Federico II ingegneria del software Sviluppo Agile: metaprocesso Molti progetti software falliscono Sì parte dagli anni 2000 Millennium

Dettagli

Insegnamento di Gestione e Organizzazione dei Progetti A.A. 2008/9

Insegnamento di Gestione e Organizzazione dei Progetti A.A. 2008/9 Insegnamento di Gestione e Organizzazione dei Progetti A.A. 2008/9 Lezione 15: P.M.: metodologie di progetto Prof.ssa R. Folgieri email: folgieri@dico.unimi.it folgieri@mtcube.com 1 Modelli di conduzione

Dettagli

Gruppo 4: Gelmi Martina, Morelato Francesca, Parisi Elisa. La mia scuola ha un sito Web

Gruppo 4: Gelmi Martina, Morelato Francesca, Parisi Elisa. La mia scuola ha un sito Web Gruppo 4: Gelmi Martina, Morelato Francesca, Parisi Elisa La mia scuola ha un sito Web Presentazione del corso Contenuti e obiettivi del corso Imparare a lavorare con le metodologie dell ingegneria del

Dettagli

metodologie metodologia una serie di linee guida per raggiungere certi obiettivi

metodologie metodologia una serie di linee guida per raggiungere certi obiettivi metodologie a.a. 2003-2004 1 metodologia una serie di linee guida per raggiungere certi obiettivi più formalmente: un processo da seguire documenti o altri elaborati da produrre usando linguaggi più o

Dettagli

I lucidi messi a disposizione sul sito del corso di Analisi e progettazione del software NON sostituiscono il libro di testo

I lucidi messi a disposizione sul sito del corso di Analisi e progettazione del software NON sostituiscono il libro di testo Luca Cabibbo Analisi e Progettazione del Software Sviluppo iterativo, evolutivo e agile Capitolo 2 marzo 2015 Lo sviluppo iterativo dovrebbe essere utilizzato solo per i progetti che si desidera che vadano

Dettagli

Il sistema di automazione nelle Raffinerie di olio alimentare

Il sistema di automazione nelle Raffinerie di olio alimentare Il sistema di automazione nelle Raffinerie di olio alimentare Bellini Marco Responsabile Tecnico Software B&B Automation srl CHI SIAMO Soluzioni di Automazione a 360 18 Anni di esperienza 25 persone competenti

Dettagli

Introduzione all Agile Software Development

Introduzione all Agile Software Development IBM Rational Software Development Conference 5RPDRWWREUH 0LODQR RWWREUH Introduzione all Agile Software Development 0DULDQJHOD2UPH Solution Architect IBM Rational Services PRUPH#LWLEPFRP 2008 IBM Corporation

Dettagli

Extreme programming e metodologie agili

Extreme programming e metodologie agili Extreme programming e metodologie agili Università degli Studi di Brescia, 8 Giugno 2007 Ing. Daniele Armanasco daniele@armanasco.it Ing. Emanuele DelBono emanuele@codiceplastico.com Enti organizzatori

Dettagli

Diffusione delle metodologie di Agile Software Development

Diffusione delle metodologie di Agile Software Development Università degli Studi di Padova FACOLTÀ DI INGEGNERIA Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Informatica Tesi di Laurea Magistrale Diffusione delle metodologie di Agile Software Development Risultati

Dettagli

UML e (R)UP (an overview)

UML e (R)UP (an overview) Lo sviluppo di sistemi OO UML e (R)UP (an overview) http://www.rational.com http://www.omg.org 1 Riassumento UML E un insieme di notazioni diagrammatiche che, utilizzate congiuntamente, consentono di descrivere/modellare

Dettagli

Che cos è un prototipo? Prototipazione. Perchè creare prototipi? Insidie. I processi corrono in parallelo

Che cos è un prototipo? Prototipazione. Perchè creare prototipi? Insidie. I processi corrono in parallelo Che cos è un? Prototipazione Un modello approssimato o parziale del sistema che vogliamo sviluppare che simula o esegue alcune funzioni del sistema finale, realizzato allo scopo di valutarne le caratteristiche

Dettagli

Progetto software 2008/2009. Docente Marianna Nicolosi Asmundo

Progetto software 2008/2009. Docente Marianna Nicolosi Asmundo Progetto software 2008/2009 Docente Marianna Nicolosi Asmundo Obiettivi del corso Coinvolgervi nello sviluppo di un progetto software in cui mettere a frutto le conoscenze che avete acquisito durante i

Dettagli

Scrum. Caratteristiche, Punti di forza, Limiti. versione del tutorial: 1.0. www.analisi-disegno.com. Pag. 1

Scrum. Caratteristiche, Punti di forza, Limiti. versione del tutorial: 1.0. www.analisi-disegno.com. Pag. 1 Scrum Caratteristiche, Punti di forza, Limiti versione del tutorial: 1.0 Pag. 1 Scrum è uno dei processi agili (www.agilealliance.com) il termine è derivato dal Rugby, dove viene chiamato Scrum il pacchetto

Dettagli

La creazione del valore. Un approccio agile alla trasformazione dell IT

La creazione del valore. Un approccio agile alla trasformazione dell IT Università degli Studi di Padova Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Corso di Laurea in Ingegneria Informatica Relazione finale di tirocinio La creazione del valore. Un approccio agile alla trasformazione

Dettagli

Ingegneria del Software. Processi di Sviluppo

Ingegneria del Software. Processi di Sviluppo Ingegneria del Software Processi di Sviluppo Ingegneria del Software: Tecnologia Stratificata tools metodi processi Focus sulla qualità Ingegneria del Software: Tecnologia Stratificata (2) Qualità Elemento

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA ARIE VAN AGILE PROJECT MANAGEMENT CON CERTIFICAZIONE

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA ARIE VAN AGILE PROJECT MANAGEMENT CON CERTIFICAZIONE LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA ARIE VAN BENNEKUM AGILE PROJECT MANAGEMENT CON CERTIFICAZIONE ROMA 16-17 NOVEMBRE 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it

Dettagli

INGEGNERIA DEL SOFTWARE. Prof. Paolo Salvaneschi

INGEGNERIA DEL SOFTWARE. Prof. Paolo Salvaneschi Università di Bergamo Facoltà di Ingegneria Corso di Laurea in Ingegneria Informatica INGEGNERIA DEL SOFTWARE Prof. Paolo Salvaneschi 1 Obiettivi Scopi del corso: - Fornire gli elementi di base della disciplina,

Dettagli

Rational Unified Process Introduzione

Rational Unified Process Introduzione Rational Unified Process Introduzione G.Raiss - A.Apolloni - 4 maggio 2001 1 Cosa è E un processo di sviluppo definito da Booch, Rumbaugh, Jacobson (autori dell Unified Modeling Language). Il RUP è un

Dettagli

Ciclo di Vita Evolutivo

Ciclo di Vita Evolutivo Ciclo di Vita Evolutivo Prof.ssa Enrica Gentile a.a. 2011-2012 Modello del ciclo di vita Stabiliti gli obiettivi ed i requisiti Si procede: All analisi del sistema nella sua interezza Alla progettazione

Dettagli

Concetti di base di ingegneria del software

Concetti di base di ingegneria del software Concetti di base di ingegneria del software [Dalle dispense del corso «Ingegneria del software» del prof. A. Furfaro (UNICAL)] Principali qualità del software Correttezza Affidabilità Robustezza Efficienza

Dettagli

Extreme Programming e Metodologie Agili di Sviluppo Software: concetti, prodotti e risorse

Extreme Programming e Metodologie Agili di Sviluppo Software: concetti, prodotti e risorse Extreme Programming e Metodologie Agili di Sviluppo Software: concetti, prodotti e risorse Pubblicato da Massimiliano Bigatti max@bigatti.it http://www.bigatti.it Dicembre 2002 Proprietà 2002 di Massimiliano

Dettagli

Seminario Metodi Agili per la gestione dei progetti per Decision Makers

Seminario Metodi Agili per la gestione dei progetti per Decision Makers Seminario Metodi Agili per la gestione dei progetti per Decision Gestire la complessità, adattarsi al cambiamento. Velocemente. Questa è la sfida quotidiana di ogni manager, sia in campo IT che in tutti

Dettagli

Lo Studio di Fattibilità

Lo Studio di Fattibilità Lo Studio di Fattibilità Massimo Mecella Dipartimento di Informatica e Sistemistica Università di Roma La Sapienza Definizione Insieme di informazioni considerate necessarie alla decisione sull investimento

Dettagli

La progettazione del software nelle piccole o micro imprese

La progettazione del software nelle piccole o micro imprese La progettazione del software nelle piccole o micro imprese Il contenuto di questo documento è strettamente confidenziale, la visione dello stesso è consentita solo al personale di FadeOut Snc e della

Dettagli

Corso di Ingegneria del Software. Modelli di produzione del software

Corso di Ingegneria del Software. Modelli di produzione del software Corso di Ingegneria del Software a.a. 2009/2010 Mario Vacca mario.vacca1@istruzione.it 1. Concetti di base Sommario 2. Modelli del ciclo vita del software 2.1 Modello a cascata 2.2 Modelli incrementali

Dettagli

Il metodo extreme Programming in sintesi

Il metodo extreme Programming in sintesi extreme Programming Approach Il metodo extreme Programming in sintesi Piergiuliano Bossi Coach Marina Morgagni Engagement Manager Quinary SpA Copyright 2001-2004 Quinary SpA Tutti i diritti sono riservati.

Dettagli

La disciplina che cura un approccio sistematico, disciplinato e quantificabile allo sviluppo, all operatività ed alla manutenzione del software

La disciplina che cura un approccio sistematico, disciplinato e quantificabile allo sviluppo, all operatività ed alla manutenzione del software Ingegneria del software (software engineering) La branca dell'ingegneria che si occupa della realizzazione di sistemi software. La disciplina che cura un approccio sistematico, disciplinato e quantificabile

Dettagli

Università degli Studi dell Insubria

Università degli Studi dell Insubria Università degli Studi dell Insubria FACOLTA DI SCIENZE MATEMATICHE FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Informatica Studio e applicazione di metodi agili nello sviluppo di prodotti Software Open Source

Dettagli

ARIES. Architettura per l'implementazione rapida dei Sistemi Aziendali. Presentazione della metodologia ARIES

ARIES. Architettura per l'implementazione rapida dei Sistemi Aziendali. Presentazione della metodologia ARIES ARIES Architettura per l'implementazione rapida dei Sistemi Aziendali. Presentazione della metodologia ARIES ARIES è una metodologia per implementare rapidamente sistemi informativi aziendali complessi,

Dettagli

Ciclo di vita del software

Ciclo di vita del software Ciclo di vita del software Nel corso degli anni, nel passaggio dalla visione artigianale alla visione industriale del software, si è compreso che il processo andava formalizzato attraverso: un insieme

Dettagli

ADEGUATEZZA O ADEGUAMENTO DEL SOFTWARE PRÊT-À-PORTER ALLE ESIGENZE DEGLI UTENTI PROF. FABIO A. SCHREIBER POLITECNICO DI MILANO

ADEGUATEZZA O ADEGUAMENTO DEL SOFTWARE PRÊT-À-PORTER ALLE ESIGENZE DEGLI UTENTI PROF. FABIO A. SCHREIBER POLITECNICO DI MILANO ADEGUATEZZA O ADEGUAMENTO DEL SOFTWARE PRÊT-À-PORTER ALLE ESIGENZE DEGLI UTENTI PROF. FABIO A. SCHREIBER POLITECNICO DI MILANO SCHEMA DELLA PRESENTAZIONE EVOLUZIONE DEI RAPPORTI TRA FORNITORE E CLIENTE

Dettagli

Ottimizzare Agile per la. agility made possible. massima innovazione

Ottimizzare Agile per la. agility made possible. massima innovazione Ottimizzare Agile per la agility made possible massima innovazione Agile accelera l'offerta di innovazione Lo scenario aziendale attuale così esigente e in rapida evoluzione ha enormemente amplificato

Dettagli

ARIES. Architettura per l implementazione rapida dei sistemi aziendali

ARIES. Architettura per l implementazione rapida dei sistemi aziendali ARIES Architettura per l implementazione rapida dei sistemi aziendali P r e s e n ta z i o n e d e l l a m e t o d o l o g i a a r i e s ARIES è una metodologia che consente di implementare rapidamente

Dettagli

Il modello RAD 1. Rapid Application Development punta a un ciclo di sviluppo molto breve

Il modello RAD 1. Rapid Application Development punta a un ciclo di sviluppo molto breve Il modello RAD 1 Rapid Application Development punta a un ciclo di sviluppo molto breve adattamento del modello a cascata in cui l obiettivo di uno sviluppo rapido è raggiunto grazie a strategie costruttive

Dettagli

La gestione del budget e della pianificazione delle attività in tempi di spending review

La gestione del budget e della pianificazione delle attività in tempi di spending review La gestione del budget e della pianificazione delle attività in tempi di spending review Leopoldo Ferrè Partner Exeo Consulting Ettore Turra Direttore Sistemi di Gestione APSS Trento Impossibile visualizzare

Dettagli

ANALISI E VALUTAZIONE DI TECNICHE DI PROGRAMMAZIONE AGILE PER LO SVILUPPO DI APPLICAZIONI JAVA

ANALISI E VALUTAZIONE DI TECNICHE DI PROGRAMMAZIONE AGILE PER LO SVILUPPO DI APPLICAZIONI JAVA Seconda Università degli Studi di Napoli Tesi di Laurea in Ingegneria Informatica ANALISI E VALUTAZIONE DI TECNICHE DI PROGRAMMAZIONE AGILE PER LO SVILUPPO DI APPLICAZIONI JAVA Relatore Prof. Massimo Ficco

Dettagli

Test e collaudo del software Continuous Integration and Testing

Test e collaudo del software Continuous Integration and Testing Test e collaudo del software Continuous Integration and Testing Relatore Felice Del Mauro Roma, Cosa è la Continuous Integration A software development practice where members of a team integrate their

Dettagli

Fase di offerta. Realizzazione del progetto

Fase di offerta. Realizzazione del progetto Linee guida per un buon progetto Commissione dell informazione e dei Sistemi di Automazione Civili e Industriali CONTENUTI A) Studio di fattibilità B) Progetto di massima della soluzione C) Definizione

Dettagli

Lezione 2 Ciclo di Vita e ProcessiSoftware

Lezione 2 Ciclo di Vita e ProcessiSoftware Lezione 2 Ciclo di Vita e ProcessiSoftware Ingegneria del Software 2 CVS e Processi Software 1 Riferimenti bibliografici I. Sommerville Ingegneria del Software 8a edizione Cap.4 R. Pressman- Principi di

Dettagli

introduzione al corso di ingegneria del software

introduzione al corso di ingegneria del software introduzione al corso di ingegneria del software a.a. 2003-2004 contatti con i docenti Maurizio Pizzonia pizzonia@dia.uniroma3.it orario ricevimento: mercoledì 17:30 (presentarsi entro le 18:00) Valter

Dettagli

Cosa significa che il SW è non lineare? Piccoli cambiamenti nel codice portano a grandi cambiamenti di comportamento

Cosa significa che il SW è non lineare? Piccoli cambiamenti nel codice portano a grandi cambiamenti di comportamento Cosa significa che il SW è non lineare? Piccoli cambiamenti nel codice portano a grandi cambiamenti di comportamento Cosa s'intende per Information Hiding? Impedire l'accesso a dettagli implementativi

Dettagli

The Scrum Guide. La Guida Definitiva a Scrum: Le Regole del Gioco. Ottobre 2011. Sviluppata e sostenuta da Ken Schwaber e Jeff Sutherland

The Scrum Guide. La Guida Definitiva a Scrum: Le Regole del Gioco. Ottobre 2011. Sviluppata e sostenuta da Ken Schwaber e Jeff Sutherland The Scrum Guide La Guida Definitiva a Scrum: Le Regole del Gioco Ottobre 2011 Sviluppata e sostenuta da Ken Schwaber e Jeff Sutherland Indice Scopo della Guida Scrum... 3 Overview di Scrum... 3 Scrum Framework...

Dettagli

4.1 Che cos è l ideazione

4.1 Che cos è l ideazione Luca Cabibbo Analisi e Progettazione del Software Ideazione (non è la fase dei requisiti) Capitolo 4 marzo 2013 Il meglio è nemico del bene. Voltaire 1 *** AVVERTENZA *** I lucidi messi a disposizione

Dettagli

Sviluppo AGILE di una applicazione: dalle User Stories alla creazione collaborativa di un Mockup

Sviluppo AGILE di una applicazione: dalle User Stories alla creazione collaborativa di un Mockup Sviluppo AGILE di una applicazione: dalle User Stories alla creazione collaborativa di un Mockup Giuseppe Chiazzese CNR - Istituto per le tecnologie didattiche Modulo: Introduzione agli strumenti web per

Dettagli

Cos è l Ingegneria del Software?

Cos è l Ingegneria del Software? Cos è l Ingegneria del Software? Corpus di metodologie e tecniche per la produzione di sistemi software. L ingegneria del software è la disciplina tecnologica e gestionale che riguarda la produzione sistematica

Dettagli

Ingegneria del Software

Ingegneria del Software Appunti di Ingegneria del Software Rosario Terranova v 1.0.4 http://rosarioterranova.com/ Sommario Introduzione... 4 Cos è l ingegneria del software... 4 Caratteristiche del software e differenze dagli

Dettagli

Modelli di Processo. www.vincenzocalabro.it

Modelli di Processo. www.vincenzocalabro.it Modelli di Processo Il Modello del Processo Il modello del processo stabilisce i principi di base su cui si fonda lo sviluppo del software (e a cui è dovuto il successo o l insuccesso) Non esiste un unico

Dettagli

Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Informatica. Corso di Ingegneria del software A. A. 2004-2005. Marina Mongiello

Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Informatica. Corso di Ingegneria del software A. A. 2004-2005. Marina Mongiello Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Informatica Corso di Ingegneria del A. A. 2004-2005 1 La progettazione È applicata indipendentemente dal modello di processo utilizzato. Parte dal punto in cui sono

Dettagli

Processi per lo sviluppo rapido del software

Processi per lo sviluppo rapido del software Lezione 3 Processi per lo sviluppo rapido del software Sviluppo Rapido del Software Slide 1 Riferimenti bibliografici I. Sommerville Ingegneria del Software 8a edizione Cap.17 R. Pressman- Principi di

Dettagli

Processi per lo sviluppo rapido del software

Processi per lo sviluppo rapido del software Lezione 3 Processi per lo sviluppo rapido del software Sviluppo Rapido del Software Slide 1 Riferimenti bibliografici I. Sommerville Ingegneria del Software 8a edizione Cap.17 R. Pressman- Principi di

Dettagli

Progettazione orientata agli oggetti Introduzione a UML

Progettazione orientata agli oggetti Introduzione a UML Progettazione orientata agli oggetti Introduzione a UML Claudia Raibulet raibulet@disco.unimib.it Il processo di sviluppo software Rappresenta un insieme di attività per la specifica, progettazione, implementazione,

Dettagli

Ciclo e Processo di Sviluppo: approcci tradizionali, evolutivi, agili, free open source software

Ciclo e Processo di Sviluppo: approcci tradizionali, evolutivi, agili, free open source software Ciclo e Processo di Sviluppo: approcci tradizionali, evolutivi, agili, free open source software 1 Ingegneria del software L istituzione e l impiego di principi ingegneristici fondati, allo scopo di ottenere

Dettagli

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO MOSSOTTI

ISTITUTO TECNICO ECONOMICO MOSSOTTI CLASSE III INDIRIZZO S.I.A. UdA n. 1 Titolo: conoscenze di base Conoscenza delle caratteristiche dell informatica e degli strumenti utilizzati Informatica e sistemi di elaborazione Conoscenza delle caratteristiche

Dettagli

* Che cos è un processo software

* Che cos è un processo software Luca Cabibbo Analisi e Progettazione del Software Sviluppo iterativo, evolutivo e agile Capitolo 2 marzo 2013 Lo sviluppo iterativo dovrebbe essere utilizzato solo per i progetti che si desidera che vadano

Dettagli

Il ciclo di vita del software. La necessita` di un modello. La mancanza di un modello. La prima proposta di soluzione

Il ciclo di vita del software. La necessita` di un modello. La mancanza di un modello. La prima proposta di soluzione Il ciclo di vita del software Progettazione e implementazione è solo una fase, per quanto importante, della produzione industriale del software Altre fasi sono importanti. Ad esempio: h Analisi dei requisiti

Dettagli

Ingegneria del SW. Nathalie Morey. nmorey@unime.it. E-mail. 20-06-2013 Inizio. Indietro Avanti

Ingegneria del SW. Nathalie Morey. nmorey@unime.it. E-mail. 20-06-2013 Inizio. Indietro Avanti Ingegneria del SW Nathalie Morey E-mail nmorey@unime.it 20-06-2013 Programma Principi di ingegneria del software Processo software Ciclo di vita Definizione del problema Analisi dei requisiti e specifiche:

Dettagli

Che cos è un prototipo? Perchè creare prototipi?

Che cos è un prototipo? Perchè creare prototipi? Il processo di progettazione requisiti analisi utenza design iterazione prototipazione implementazione e attivazione 1 2 Che cos è un? Perchè creare prototipi? Un modello approssimato o parziale del sistema

Dettagli

Ingegneria del Software 2

Ingegneria del Software 2 Politecnico di Milano Anno Accademico 2010/2011 Ingegneria del Software 2 Corso della Prof.ssa Elisabetta Di Nitto Stefano Invernizzi Facoltà di Ingegneria dell Informazione Corso di Laurea Magistrale

Dettagli

LA GESTIONE AGENTI PER LE AZIENDE CHE CRESCONO 1

LA GESTIONE AGENTI PER LE AZIENDE CHE CRESCONO 1 LA GESTIONE AGENTI Impossibile visualizzare l'immagine. La memoria del computer potrebbe essere insufficiente per aprire l'immagine oppure l'immagine potrebbe essere danneggiata. Riavviare il computer

Dettagli

UML - Unified Modeling Language

UML - Unified Modeling Language UML E CASI D USO UML - Unified Modeling Language Linguaggio stardardizzato per identificare e modellizzare le specifiche di un S.I. Coerente con il paradigma della programmazione ad oggetti Definito a

Dettagli

Introduzione. Il software e l ingegneria del software. Marina Mongiello Ingegneria del software 1

Introduzione. Il software e l ingegneria del software. Marina Mongiello Ingegneria del software 1 Introduzione Il software e l ingegneria del software Marina Mongiello Ingegneria del software 1 Sommario Il software L ingegneria del software Fasi del ciclo di vita del software Pianificazione di sistema

Dettagli

Introduzione. Capitolo 1

Introduzione. Capitolo 1 Capitolo 1 Introduzione Architecture is the set of design decisions that you wish you could get right early in a project, but that you are not necessarily more likely to get them right than any other.

Dettagli

La gestione del budget e della pianificazione delle attività in tempi di spending review

La gestione del budget e della pianificazione delle attività in tempi di spending review La gestione del budget e della pianificazione delle attività in tempi di spending review Leopoldo Ferrè Partner Exeo Consulting Ettore Turra Direttore Sistemi di Gestione - APSS Trento Impossibile visualizzare

Dettagli

Use Case Driven Object Modeling: ICONIX

Use Case Driven Object Modeling: ICONIX Use Case Driven Object Modeling: ICONIX Un esempio di specifica, analisi, progetto e sviluppo utilizzando ICONIX Ditta di Noleggio Dvd Un sistema per la gestione di una ditta di noleggio dvd che ha più

Dettagli

Sviluppo di applicazioni internet:

Sviluppo di applicazioni internet: Sviluppo di applicazioni internet: Rad versus approccio formale Mario Quirico 2 Come si fa a introdurre l'uso di tecniche formali nello sviluppo delle applicazioni internet senza incappare nelle spire

Dettagli

Il ciclo di vita del software

Il ciclo di vita del software Il ciclo di vita del software Il ciclo di vita del software Definisce un modello per il software, dalla sua concezione iniziale fino al suo sviluppo completo, al suo rilascio, alla sua successiva evoluzione,

Dettagli

Laboratorio di Progettazione di Sistemi Software Introduzione

Laboratorio di Progettazione di Sistemi Software Introduzione Laboratorio di Progettazione di Sistemi Software Introduzione Valentina Presutti (A-L) Riccardo Solmi (M-Z) Indice degli argomenti Introduzione all Ingegneria del Software UML Design Patterns Refactoring

Dettagli

Ingegneria del Software UML - Unified Modeling Language

Ingegneria del Software UML - Unified Modeling Language Ingegneria del Software UML - Unified Modeling Language Obiettivi. Presentare un approccio visuale alla progettazione. Illustrare i vantaggi dell utilizzo di diagrammi nella fase di progettazione. Rispondere

Dettagli

Ingegneria del Software I Prova parziale del 27/4/2015 - ESERCIZI

Ingegneria del Software I Prova parziale del 27/4/2015 - ESERCIZI Cognome Nome Matricola Ingegneria del Software I Prova parziale del 27/4/2015 - ESERCIZI Durata: 1h 15' Esercizio 1 (6 pt.). Si supponga di dover implementare un sistema di lettura ed elaborazione automatica

Dettagli

Ciclo di vita del software

Ciclo di vita del software Operatore Informatico Giuridico Informatica Giuridica A.A 2003/2004 I Semestre Ciclo di vita del software Lezione 2 prof. Monica Palmirani Hardware e Software - prima definizione Hardware: parte fisica

Dettagli

IL PROCESSO DI FABBRICAZIONE (sviluppo nuovo prodotto)

IL PROCESSO DI FABBRICAZIONE (sviluppo nuovo prodotto) CORSO DI Gestione aziendale Facoltà di Ingegneria IL PROCESSO DI FABBRICAZIONE (sviluppo nuovo prodotto) Carlo Noè Università Carlo Cattaneo Istituto di Tecnologie e-mail: cnoe@liuc.it 1 Il processo di

Dettagli

Introduzione a UML. Iolanda Salinari

Introduzione a UML. Iolanda Salinari Introduzione a UML Iolanda Salinari Perché modelliamo Un modello è una semplificazione della realtà I modelli ci aiutano a visualizzare un sistema come è o come vorremmo che fosse ci permettono di specificare

Dettagli

Impostazione di un processo di Continuous Development per il portale web Volagratis.it

Impostazione di un processo di Continuous Development per il portale web Volagratis.it Dipartimento di Matematica e Informatica Corso di Laurea in Informatica Impostazione di un processo di Continuous Development per il portale web Volagratis.it Candidato: Corrado Lombardi Relatore: Dott.

Dettagli

Un team agile allo sprint. 28 Febbraio 2013 Emiliano Soldi

Un team agile allo sprint. 28 Febbraio 2013 Emiliano Soldi Un team agile allo sprint 28 Febbraio 2013 Emiliano Soldi una questione di leggerezza COMPLESSITÀ VARIABILITÀ SPRECHI SOVRA-ALLOCAZIONI COLLI DI BOTTIGLIA DEBITO BUSINESS/TECNICO RIDURRE TEMPI ATTESA RIDURRE

Dettagli

Rischi 1. Definizione di rischio nello sviluppo del software Analisi dei rischi Gestione dei rischi

Rischi 1. Definizione di rischio nello sviluppo del software Analisi dei rischi Gestione dei rischi Rischi 1 Definizione di rischio nello sviluppo del software Analisi dei rischi Gestione dei rischi Un ingegnere del software viene coinvolto direttamente nel processo di identificazione delle aree potenziali

Dettagli

Quel che ogni azienda deve sapere sul finanziamento*

Quel che ogni azienda deve sapere sul finanziamento* Quel che ogni azienda deve sapere sul finanziamento* *ma senza le note scritte in piccolo Allineare gli investimenti tecnologici con le esigenze in evoluzione dell attività Il finanziamento è una strategia

Dettagli

Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Informatica Ingegneria del software. Processo software. Marina Mongiello. il processo

Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Informatica Ingegneria del software. Processo software. Marina Mongiello. il processo Corso di Laurea Triennale in Ingegneria Informatica Ingegneria del Processo Sommario 1. Prodotto e processo 2. Ciclo di vita del 3. Modelli del processo di sviluppo 1. Modelli a processo prescrittivo 2.

Dettagli

Corso di Progettazione di sistemi multimediali

Corso di Progettazione di sistemi multimediali Corso di Progettazione di sistemi multimediali prof. Pierluigi Feliciati a.a.2012/13 Modulo 0 Progettare, sistemi, multimedialità: Definizioni, strumenti, ciclo di vita dei progetti, figure professionali

Dettagli

Configuratore di Prodotto Diapason

Configuratore di Prodotto Diapason Configuratore di Prodotto Diapason Indice Scopo di questo documento...1 Perché il nuovo Configuratore di Prodotto...2 Il configuratore di prodotto...3 Architettura e impostazione tecnica...5 Piano dei

Dettagli

AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma. Unified Process. Prof. Agostino Poggi

AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma. Unified Process. Prof. Agostino Poggi AOT Lab Dipartimento di Ingegneria dell Informazione Università degli Studi di Parma Unified Process Prof. Agostino Poggi Unified Process Unified Software Development Process (USDP), comunemente chiamato

Dettagli

Studio di fattibilità (2) Identificazione ed analisi dei requisiti

Studio di fattibilità (2) Identificazione ed analisi dei requisiti Prime fasi nella produzione del software &RUVR GL,QJHJQHULD GHO 6RIWZDUH Capitolato d appalto o doc. formale di richiesta prodotto Incontri con il committente e/o interviste Esercitazione Studio del dominio

Dettagli

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:!

I Valori del Manifesto Agile sono direttamente applicabili a Scrum:! Scrum descrizione I Principi di Scrum I Valori dal Manifesto Agile Scrum è il framework Agile più noto. E la sorgente di molte delle idee che si trovano oggi nei Principi e nei Valori del Manifesto Agile,

Dettagli