Osservatorio sul Mercato Immobiliare, luglio 2013 PREVISIONI FOSCHE PER LA SECONDA PARTE DEL 2013: -6% LE COMPRAVENDITE DELLE ABITAZIONI

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Osservatorio sul Mercato Immobiliare, luglio 2013 PREVISIONI FOSCHE PER LA SECONDA PARTE DEL 2013: -6% LE COMPRAVENDITE DELLE ABITAZIONI"

Transcript

1 Osservatorio sul Mercato Immobiliare, luglio 2013 PREVISIONI FOSCHE PER LA SECONDA PARTE DEL 2013: -6% LE COMPRAVENDITE DELLE ABITAZIONI Roma, 10 luglio Si confermano fosche le percezioni degli operatori riguardo all andamento del mercato residenziale nei prossimi sei mesi. Più del 50% degli operatori del settore interpellati ritiene verosimile un ulteriore calo delle compravendite e quasi il 70% prevede un calo dei prezzi delle abitazioni. Il sentiment degli operatori sui prezzi conferma il suo andamento fortemente negativo. La sensazione è chiara: i valori immobiliari devono ulteriormente calare (considerando il dimezzamento delle compravendite realizzatosi negli ultimi sei anni) e ad essa occorre aggiungere un ulteriore revisione al ribasso delle aspettative sul fronte delle quantità scambiate. Un segnale di miglioramento delle aspettative si coglie al riguardo dei canoni di locazione, ma questo non mitiga l attesa degli operatori rispetto a un nuovo calo dei valori. Segno meno si ha rispetto alla quantità (con un paragone rispetto all analisi di sei mesi fa). Decisamente negativo il quadro sul fronte direzionale: non accadeva dal 2007 che il sentiment degli operatori sulle compravendite non scendesse al di sotto del livello del sentiment sui prezzi. Per quanto riguarda il mercato dei negozi esso ricalca l andamento del settore direzionale. Gli operatori vedono nero su tutti i fronti considerati, sia per quanto concerne le quantità scambiate che valori di compravendita. Per il segmento dei box e garage i saldi previsionali sono meno negativi rispetto agli altri: sui prezzi si attesta poco al di sopra del livello minimo registrato un anno fa. Nomisma fotografa nel suo Osservatorio sul Mercato Immobiliare le difficoltà che l Italia sta vivendo rispetto a una exit strategy dalla seconda ondata recessiva che l ha colpita. Con la contrazione del PIL più marcata rispetto alle previsioni di inizio anno (-1,8% rispetto all 1%) non è possibile parlare di una vera e propria ripresa vista l incertezza e la precarietà del quadro macroeconomico. Tutto questo alla luce degli indici che indicavano la fine della caduta nell autunno Le previsioni relative agli investimenti per il periodo hanno subito un ulteriore contrazione rispetto a quanto previsto ad inizio anno, generando un aspettativa di - 4% per il 2013 e -0,7% per il Sul fronte degli investimenti grossa incidenza è data dal forte calo delle compravendite immobiliari considerando il tracollo (-25%) del Esaminando l orizzonte temporale , le transazioni di abitazioni sono passate da unità a dell anno passato. Il trend si è confermato nel primo trimestre 2013 (-14,2% comparando lo stesso periodo 2012). Per questo si stima per il 2013 un -6% di compravendite (al di sotto delle unità). Nomisma stima, inoltre, per il 2014 una risalita delle compravendite (con il raggiungimento di quota ) e per il 2015 si dovrebbe superare quota unità compravendute. pag. 1

2 Flessioni più contenute ad oggi sono state riscontrate sui valori immobiliari che hanno visto un - 16% in termini nominali e un -24% al netto dell inflazione, confermando ancora una volta la rigidità dei valori ad adeguarsi all andamento delle quantità. La previsione Nomisma vede per il 2013 un calo superiore al 5% dei prezzi per quanto riguarda tutti i comparti. Si stima che l andamento deflattivo proseguirà anche nel 2014 e 2015, con intensità in ogni caso decrescente. Il mercato continua ad essere movimentato dalla domanda interna al Comune. Per gli operatori locali l 80% delle richieste proviene dal Comune stesso e solo il 13,5% dalla provincia e il restante 7,6% da altri territori. I tempi medi di vendita si sono ulteriormente allungati raggiungendo una media di 8,5 mesi per l acquisto di abitazioni, 10,4 mesi per gli uffici, 9,8 mesi per i negozi e 7 mesi per i box. Per tutte le tipologie in un anno l allungamento dei tempi è stato di un mese e mezzo. Il mercato immobiliare italiano si presenta con un evidente eccesso di offerta e con una domanda esigua e selettiva. La ricetta che indica Nomisma è chiara: non può bastare una ripresa economica peraltro non prossima a giungere per far riavviare il comparto. Occorre un riprezzamento coerente con la mutata percezione di rischiosità degli asset e il riposizionamento non temporaneo delle banche rispetto agli impieghi immobiliari. Pur nel quadro a tinte fosche sopra presentato, sono almeno secondo Nomisma i nuclei familiari che ancora oggi si dichiarano pronti ad acquistare casa, al di là di valutazioni di opportunità. Passando al mercato corporate, Nomisma rileva come a livello europeo il primo trimestre 2013 presenti una nuova riduzione (25 miliardi di euro rispetto ai 46 miliardi di euro registrati nel quarto trimestre 2012, che aveva portato il dato totale a 118 miliardi di euro per l anno passato). Gli investimenti vedono privilegiare le economie più forti, come Germania e Regno Unito, che si confermano i paesi con maggiore appeal. L Italia si conferma paese di scarso richiamo: nel primo trimestre 2011 si era registrato un 4,7% rispetto alla torta europea, nel 2012 si è passati al 2,1% e per il corrente anno il dato è pari al 2,4%. Alla base del dato si deve porre l ulteriore restrizione della disponibilità creditizia cui si è aggiunta l accresciuta percezione di rischiosità del settore presso gli investitori. Analizzando più nello specifico il dato italiano, si rileva come vi sia stata una crescita delle transazioni di immobili direzionali e per la logistica e un calo rispetto agli immobili commerciali e ricettivi. Un dato che deve far riflettere: nel 2012 la quota di immobili a destinazione turistica e mista era il 28% degli investimenti, nella prima parte del 2013 l incidenza è solo del 2%. Un altro dato importante: nel 2012 si era avuta una leggera crescita del numero di investitori stranieri; nel primo trimestre dell anno la quota di investimenti ha superato il 2%, interamente rappresentata da una sola operazione. Sul fronte mutui si rileva come il drastico calo delle erogazioni registrato nel 2012 si è riflesso sulla quota di mercato sostenuta dal credito. La fotografia è presto fatta: 44,8% i contratti di acquisto assistiti da mutuo con iscrizione ipotecaria nel 2011, 37% nel Attraverso il monitoraggio effettuato sui 13 principali mercati immobiliari italiani, Nomisma indica per le compravendite assistite da mutuo per i primi sei mesi dell anno 2013 un dato pari a 41,6%, in calo rispetto al 2012 (annata in cui si era già registrato un calo rispetto ai precedenti 12 mesi). Le previsioni sul mercato dei mutui in Italia anche alla luce delle recenti decisioni di Federal Reserve negli USA porta Nomisma a rilevare come un ulteriore flessione delle erogazioni sia stata registrata nella prima parte del Nel terzo trimestre 2013 è previsto un livello in linea con l anno 2012 e per l ultimo periodo dell anno una ripresa delle erogazioni rispetto ai valori dello stesso periodo dell anno precedente. Il recupero che si registrerà a fine anno non consentirà di chiudere il 2013 con un numero di erogazioni di mutui pari a quello compiuto nel pag. 2

3 BARI: -31,3% MERCATO RESIDENZIALE Bologna, 10 luglio ,3%: è questo il dato che evidenzia il calo del mercato residenziale a Bari comparando il 2012 con l anno precedente. Il mercato non residenziale ha visto una diminuzione del 19,6%. L analisi è contenuta all interno dell Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Luglio 2013 curato da Nomisma. Un dato confermato anche nei primi sei mesi del 2013 e per il secondo semestre dell anno non si attendono attenuazioni della caduta recessiva. Il mercato locativo vede una proiezione meno negativa con una più forte stabilità del numero di scambi, canoni per il residenziale e il settore box auto. Caratteristica del mercato barese è la persistente debolezza della domanda in tutti i comparti. I tempi di compravendita come evidenziato da Nomisma si sono ulteriormente allungati, raggiungendo autentici livelli record. I prezzi continuano la loro fase di flessione, anche se confermano una certa rigidità e la revisione è inferiore rispetto alle aspettative. Il mercato degli affitti vede tempistiche medie di locazione in contrazione e canoni che vedono flessioni più contenute. Il mercato barese delle abitazioni è uniforme in tutte le zone della città e si evidenzia un passaggio della domanda dalla proprietà all affitto. Un dato: il 52% di chi acquista un abitazione ricorre ad un mutuo, per coprire il 70% circa del valore dell immobile. Dall inizio della crisi i canoni registrano un -20% ma, nei primi sei mesi dell anno, essi calano in misura inferiore rispetto ai prezzi. In ambito direzionale si segnalano ulteriori incrementi di offerta, di gran lunga eccedente rispetto alla domanda. pag. 3

4 BOLOGNA, IMMOBILIARE: -12,3% DEL MERCATO RESIDENZIALE Bologna, 10 luglio ,3% è il calo registrato dall Agenzia delle Entrate nel primo trimestre 2013 riguardo le compravendite di abitazioni a Bologna. Un dato che si aggiunge al -25% registrato nell anno Il mercato residenziale nel capoluogo felsineo si è ridotto a compravendite nel 2012 e a 791 nel primo trimestre Anche per il mercato degli immobili per l impresa il segno è negativo: -60% nel 2012 rispetto al 2006, corrispondenti a -600 compravendite in un anno. Prevale la componente commerciale sulla terziaria; ad oggi siamo ben lontani dal dato dei primi anni duemila, quando il mercato degli uffici rappresentava il 60% del totale del mercato degli immobili d impresa. La domanda di abitazioni è per la stragrande maggioranza cittadina; per gli operatori locali essa corrisponde all 87%, lasciando solo il 4,3% agli altri comuni della provincia e all 8,7% ad altri territori. I tempi medi di vendita si sono allungati e quelli di locazione appaiono più rigidi. Nel capoluogo emiliano il mercato delle abitazioni sostenute da un mutuo è passato dal 59% del 2011 al 44% del Le previsioni per il prossimo semestre sia per la quantità che per i valori indicano ancora negativo. pag. 4

5 CAGLIARI, IMMOBILIARE: I RENDIMENTI PER LE LOCAZIONI TRA I PIU ELEVATI A LIVELLO ITALIANO Bologna, 10 luglio ,2% del mercato residenziale, -21,9% del mercato non residenziale. E questa la fotografia per l anno 2012 che emerge dai dati dell Agenzia delle Entrate e che Nomisma richiama nell Osservatorio sul Mercato Immobiliare, luglio La tendenza riscontrata nella città di Cagliari confermata a livello nazionale è un passaggio della domanda dall acquisto all affitto. I prezzi subiscono un calo più intenso rispetto a quanto rilevato da Nomisma nei precedenti semestri, in particolare per abitazioni nuove e uffici (-3,7% semestrale). Nomisma rileva come i rendimenti rilevati a Cagliari per gli immobili in locazione siano tra i più elevati rispetto a quelli monitorati nelle 13 città oggetto dello studio. Il centro studi bolognese evidenzia, inoltre, una riduzione dei tempi necessari per locare un abitazione: da 4 a 3,6 mesi. Un ulteriore conferma del passaggio di scelta al riguardo dell affitto. Per il comparto uffici il calo dei prezzi evidenziato nel primo semestre 2013 è di -3,7%, il più marcato dall inizio della crisi. Sul fronte delle compravendite il divario tra il prezzo iniziale e quello finale ha raggiunto il 17,5%. I valori di vendita degli immobili commerciali evidenziano, rispetto al semestre di picco massimo, un calo dell 8,4%, il più contenuto rispetto alle 13 città monitorate da Nomisma. pag. 5

6 CATANIA, IMMOBILIARE: MERCATO RESIDENZIALE, PUNTO PIU BASSO DEGLI ULTIMI 10 ANNI Bologna, 10 luglio Per l anno 2012 il mercato residenziale catanese ha toccato il punto più basso degli ultimi dieci anni. È quanto emerge dall Osservatorio sul Mercato Immobiliare, luglio 2013 curato da Nomisma. I prezzi delle abitazioni continuano a diminuire, raggiungendo valori pari a quelli di inizio In ambito corporate le flessioni semestrali sono del 4% per gli uffici e del 2,7% per i negozi. Il capoluogo etneo si identifica come la città con i prezzi più bassi in tutti i segmenti di mercato residenziale e corporate rispetto alle 13 grandi città monitorate due volte l anno da Nomisma. Una parziale tenuta si riscontra rispetto al mercato locativo residenziale: i canoni riscontrano un calo contenuto, solo 1,8%. I tempi medi di vendita e di locazione tendono ad allungarsi rispetto sia all ambito residenziale che corporate. Le previsioni per la seconda parte del 2013 sono, per Nomisma, inalterate rispetto al quadro sopra esposto, salvo un timido segnale positivo per il segmento locazione del comparto abitativo. Significativo il calo del mercato abitativo sostenuto da mutuo, passato dall 80% registrato nel 2011 al 42% del Quasi la metà in due anni. pag. 6

7 FIRENZE, IMMOBILIARE: CALO DEI PREZZI-LA CONTRAZIONE PIU FORTE RISPETTO ALLE PRINCIPALI CITTA ITALIANE Bologna, 10 luglio Anche il 2013 si annuncia un anno buio per il mercato immobiliare fiorentino. è la fotografia offerta dall Osservatorio sul Mercato Immobiliare, luglio 2013 curato da Nomisma. L unico settore in parziale tenuta sembra essere quello delle compravendite nel segmento residenziale, ma l offerta continua a essere troppo elevata rispetto alla domanda ancora oggi troppo esigua. I livelli di prezzo considerando l orizzonte temporale 2008/2013 vedono una flessione del -15% per i negozi, -21% per il direzionale e -22% per il residenziale. Siamo di fronte alle contrazioni più forti riscontrate rispetto alle 13 grandi città italiane monitorate da Nomisma, che al contempo non hanno generato una diminuzione degli sconti richiesti. Per l Istituto di ricerca felsineo è la dimostrazione che la domanda percepisce i prezzi attuali come piuttosto rigidi o non adeguati alle proprie disponibilità finanziarie. Il dato stabile proviene dai contratti di locazione stipulati sia nel segmento commerciale che abitativo. Secondo l analisi condotta da Nomisma gli operatori di settore non attendono alcun miglioramento per la seconda parte del La tenuta è attesa per i canoni e il numero di contratti sottoscritti. Un dato: le compravendite di abitazioni sostenute da mutuo è passato dal 70% del 2011 al 35% del 2013: la metà. La quota di copertura media del mutuo sul valore dell immobile si è invece stabilizzata al livello 60-65%. pag. 7

8 GENOVA, IMMOBILIARE: TRA LE CITTA DEL NORD QUELLA CON IL MAGGIORE DIVARIO TRA PREZZO RICHIESTO E PREZZO EFFETTIVO Bologna, 10 luglio I tempi di transazione hanno ormai raggiunto livelli mai registrati nel monitoraggio del mercato immobiliare degli ultimi 20 anni. è la fotografia di Genova che emerge dall Osservatorio sul Mercato Immobiliare, luglio 2013 curato da Nomisma. Il mercato immobiliare genovese continua ad essere alquanto negativo, come dimostrato dall accentuata contrazione delle compravendite sia nel settore residenziale che corporate. Le previsioni per la seconda parte del 2013 sono per Nomisma di un lieve ribasso dei prezzi di compravendita delle abitazioni, che non genererà una ripresa delle transazioni. Interessante il dato degli sconti concessi sul prezzo in ambito abitativo: 17% con punte del 18,1% nelle zone semicentrali e del 20,9% in quelle periferiche. Tra le città del Nord il capoluogo ligure evidenzia il più accentuato divario tra prezzo richiesto e prezzo effettivo. pag. 8

9 MILANO, IMMOBILIARE: IL CALO DEI VALORI SECONDO SOLO A QUELLO DEL PRIMO SEMESTRE 2009 Bologna, 10 luglio La flessione dei valori sul mercato immobiliare milanese ha riscontrato un ulteriore calo, secondo per intensità solo a quella del primo semestre del È il risultato dell Osservatorio sul Mercato Immobiliare, luglio 2013 curato da Nomisma. Il calo drammatico così scrive Nomisma dei livelli di attività è stato attenuato grazie alla revisione delle aspettative e alla generale disponibilità ad assecondare le richieste provenienti dalla domanda. Ad essere particolarmente penalizzate risultano essere le localizzazioni periferiche, che presentano gli indicatori peggiori rispetto a tutte le altre zone della città. La flessione riscontrata da Nomisma è del 15-16% rispetto ai livelli di picco, ma pur di fronte a questo dato si evidenzia ancora oggi una distanza non trascurabile tra la disponibilità della domanda e le quotazioni di mercato. Decisamente modesto l interesse della domanda per i settori commerciale e direzionale, eccezion fatta per gli immobili di migliore qualità dal punto di vista localizzativo e funzionale. Il mercato residenziale milanese accentua la spinta recessiva; sulla dinamica dei prezzi si evidenzia un calo che ha sfiorato il 3,5% su base semestrale. Il dato è generato dal consistente ridimensionamento dei prezzi di riserva, che hanno visto uno sconto riconosciuto passato dal 12 al 14,8%. La situazione si presenta analoga per le nuove edificazioni, per le quali lo sconto riconosciuto in sede di trattativa è passato dall 8,4% al 10%. I tempi medi di vendita hanno visto un ulteriore incremento (7,5 mesi rispetto ai 7 mesi precedenti). Il mercato immobiliare milanese è dominato da una domanda quasi totalmente cittadina (90,5%), che tende a privilegiare la permanenza nella zona di appartenenza. In lieve crescita le transazioni sostenute da mutuo, attestate al 60%. Il mercato locativo ha visto un aumento della domanda di abitazioni, in particolare nelle zone semicentrali e periferiche. pag. 9

10 NAPOLI, IMMOBILIARE: CONTROTENDENZA POSITIVA NEL SETTORE RESIDENZIALE RISPETTO AL DATO NAZIONALE Bologna, 10 luglio Controtendenza positiva di Napoli nel settore residenziale rispetto alla fotografia nazionale scattata da Nomisma attraverso l Osservatorio sul Mercato Immobiliare, luglio Sulla base dei dati forniti dall Agenzia delle Entrate, il centro studi felsineo evidenzia come nel primo trimestre 2013 le transazioni sono risultate superiori rispetto allo stesso periodo del 2012, in linea con il dato registrato nel 2010 e Un dato secondo Nomisma eccezionalmente positivo data l attuale congiuntura di mercato. Situazione differente quella riscontrata nel settore non residenziale: a riprova, il capoluogo partenopeo presenta l indice dei prezzi delle abitazioni significativamente superiore rispetto a uffici e negozi. Il calo dei prezzi delle abitazioni nel primo semestre 2013 risulta essere il meno marcato rispetto a quello delle 13 grandi città monitorate da Nomisma. Al contrario, il mercato delle locazioni vede una contrazione delle richieste nel primo semestre 2013 rispetto all analogo periodo Per Nomisma il rilancio del mercato immobiliare napoletano passerà soprattutto attraverso il successo dei grandi processi di rigenerazione urbana che.possono contribuire a riconfigurare gli assetti dell intera area metropolitana. pag. 10

11 PADOVA, IMMOBILIARE: TEMPI RECORD PER LA COMPRAVENDITA- QUASI 12 MESI PER IL SETTORE COMMERCIALE E DIREZIONALE Bologna, 10 luglio Mercato immobiliare negativo nella città di Padova. È il risultato del monitoraggio condotto da Nomisma all interno dell Osservatorio sul Mercato Immobiliare, luglio Il mercato patavino mostra una domanda di acquisto ancora oggi rarefatta. Le compravendite di abitazioni nel 2012 hanno visto una riduzione del 28,3% rispetto al 2011; in ambito non residenziale la flessione registrata è del 23,2% su base annua. I valori di compravendita hanno avuto una dinamica negativa oscillante tra -15 e -19% rispetto ai picchi raggiunti a fine 2008, con variazioni superiori rispetto alla media delle 13 grandi città monitorate da Nomisma. Tempi record per la compravendita: quasi 12 mesi per il settore commerciale e direzionale, 10 mesi per il residenziale. I tempi si allungano anche per le locazioni: circa 5 mesi per un abitazione, 8 mesi per un negozio e addirittura 9,5 mesi per un ufficio. Nomisma per la seconda parte del 2013 stima il mantenimento di un quadro congiunturale negativo, con una flessione dei valori di compravendita per tutte le tipologie e pochi scambi. pag. 11

12 PALERMO, IMMOBILIARE: SOLO 6 MESI PER LA LOCAZIONE DI UFFICI. IL MIGLIOR DATO A LIVELLO NAZIONALE Bologna, 10 luglio Meno di 6 mesi per la locazione di uffici a Palermo. Il dato migliore rispetto alla media nazionale fotografato da Nomisma nell Osservatorio sul Mercato Immobiliare, luglio Per quanto riguarda il divario tra prezzo richiesto e quello effettivamente praticato, Palermo presenta lo sconto più elevato, con una media del 20% in tutti i comparti (residenziale e non). I valori di compravendita hanno registrato una diminuzione semestrale che oscilla tra il -2,4% degli uffici e il -3,2% delle abitazioni. Cali meno accentuati hanno riguardato le locazioni residenziali. Il 2012 ha visto un calo delle compravendite nel settore residenziale del 26,4% rispetto al 2011 e del 20,2% nel non residenziale. Le previsioni per la seconda parte dell anno non sono in generale positive, anche se qualche segnale di ottimismo si intravede per il comparto residenziale in locazione. pag. 12

13 ROMA, IMMOBILIARE: TRANSAZIONI MAI COSI BASSE Bologna, 10 luglio Attività transattiva mai così bassa per gli immobili abitativi e d impresa su Roma. È il quadro negativo che emerge dall Osservatorio sul Mercato Immobiliare in Italia, luglio 2013 curato da Nomisma. Il quadro recessivo è stato confermato dai dati di fine 2012-primi mesi 2013; in questo caso è stata riscontrata un accentuazione rispetto al secondo semestre dell anno passato. La contrazione annua dei valori è stimata al 5%; rispetto agli anni pre-crisi la contrazione registrata è di -11,2% per il settore residenziale, -11,7% per il direzionale e -11,3% per il comparto commerciale. Le transazioni degli uffici hanno riscontrato un calo annuo del 43%; il divario tra prezzo richiesto ed effettivo è arrivato al 16,5%, con picchi del 20% per gli immobili siti nelle zone periferiche. Le previsioni Nomisma per la seconda parte dell anno si mantengono negative. Solo per il mercato delle locazioni di abitazioni e box/garage è previsto un assestamento relativo al numero di contratti. pag. 13

14 TORINO, IMMOBILIARE: PREVISIONI NEGATIVE PER LA SECONDA PARTE DEL 2013 Bologna, 10 luglio Quadro sostanzialmente negativo nelle previsioni per la seconda parte del 2013 riguardo il mercato immobiliare di Torino. La valutazione è contenuta all interno dell Osservatorio sul Mercato Immobiliare, luglio 2013 curato da Nomisma. L Istituto di ricerca bolognese evidenzia come non ci sono punti di ancoraggio economici e finanziari per considerare esaurita la fase di arretramento dei valori di mercato, specie in acquisto. Nel mercato residenziale attese migliori per il mercato locativo rispetto alla compravendita. I dati relativi ai primi sei mesi del 2013 evidenziano un accentuata riduzione dei valori di compravendita che ha coinvolto tutti i comparti. Rispetto ai picchi pre-crisi, i valori hanno visto una riduzione nell ordine del 10-15% a seconda dei comparti di riferimento. I problemi riscontrati da Nomisma sono, in particolare nel settore terziario, l attrattività del capoluogo piemontese, pur essendo in una posizione geografica favorevole e capace di accogliere i nuovi fabbisogni di carattere europeo. pag. 14

15 VENEZIA, IMMOBILIARE: SOLO IL 13% DI ACQUISTO ABITAZIONI A VENEZIA CITTA LEGATO A UN MUTUO Bologna, 10 luglio Ulteriore contrazione dei valori e del numero di contratti per tutti i segmenti di mercato immobiliare veneziano (laguna e terraferma). Sono le previsioni per la seconda parte del 2013 contenute nell Osservatorio sul Mercato Immobiliare, luglio 2013 curato da Nomisma. Eccezione prevista per il segmento della locazione di negozi e abitazioni, per cui si prevede che continuino le dinamiche del primo semestre dell anno in corso. Venezia città resiste meglio che la terraferma nel comparto commerciale, con prezzi e canoni in flessione ma a tassi meno negativi rispetto alla media nazionale. L acquisto di abitazioni a Venezia città si conferma essere effettuato per investimento/seconda casa. Un dato: solo il 13% di questi acquisti è associato a un mutuo, rispetto al 41% del dato nazionale riscontrato con il monitoraggio Nomisma delle 13 principali città italiane. A Mestre gli acquirenti di abitazioni fanno grande ricorso al mutuo (62%), con una leva finanziaria elevata (70%). pag. 15

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Salerno Indicatori socio-economici -0,60% -28,3%

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Salerno Indicatori socio-economici -0,60% -28,3% Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Marzo 13 SALERNO NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 13 1 Provincia di Indicatori socio-economici Figura 1 Negli ultimi dieci anni la popolazione

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2012 1

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2012 1 Osservatorio sul Mercato Immobiliare, 1-1 NOVARA NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 1 1 Tavola 1 Numero di compravendite di immobili residenziali e non residenziali nel periodo -11:

Dettagli

LA CONGIUNTURA IMMOBILIARE PRIMO SEMESTRE 2012 BOLOGNA

LA CONGIUNTURA IMMOBILIARE PRIMO SEMESTRE 2012 BOLOGNA OSSERVATORIO SUL MERCATO IMMOBILIARE Comunicato stampa LA CONGIUNTURA IMMOBILIARE PRIMO SEMESTRE 2012 NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A MAGGIO 2012 Trimestre Bologna Numero di compravendite

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Novara Indicatori socio-economici -0,77% -46,1%

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Novara Indicatori socio-economici -0,77% -46,1% Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Marzo 13 NOVARA NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 13 1 Provincia di Indicatori socio-economici Figura 1 Negli ultimi dieci anni la popolazione

Dettagli

Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Novembre 2014 NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 2014 1. Genova Evoluzione delle compravendite

Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Novembre 2014 NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 2014 1. Genova Evoluzione delle compravendite Numero di compravendite Numero di compravendite Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Novembre 1 G E N O V A NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 1 1.. Evoluzione delle compravendite Settore

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Verona Indicatori socio-economici -20,6% -0,29% -27,3%

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Verona Indicatori socio-economici -20,6% -0,29% -27,3% Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Marzo 13 VERONA NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 13 1 Provincia di Indicatori socio-economici Figura 1 Negli ultimi dieci anni la popolazione

Dettagli

NOTA II SEMESTRE 2011 Fonte Ufficio Studi Gabetti su dati Gabetti, Professionecasa e Grimaldi

NOTA II SEMESTRE 2011 Fonte Ufficio Studi Gabetti su dati Gabetti, Professionecasa e Grimaldi NOTA II SEMESTRE 2011 Fonte Ufficio Studi Gabetti su dati Gabetti, Professionecasa e Grimaldi Un 2012 all insegna della timida ripresa per il mercato immobiliare residenziale. I primi due mesi dell anno

Dettagli

IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO

IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO UBH MARKET REPORT IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE ITALIANO Primo Trimestre 2010 Aprile 2010 Sembra rallentare la tendenza alla discesa dei comuni non capoluogo, si rianima il mercato dei capoluoghi.

Dettagli

Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Luglio 2015 NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A MAGGIO 2015 1

Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Luglio 2015 NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A MAGGIO 2015 1 Erogazioni (milioni ) Compravendite (media mobile) Erogazioni (milioni ) Compravendite (media mobile) Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Luglio M I L A N O NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 2015 1. Firenze Evoluzione delle compravendite. Settore residenziale Settore non residenziale (1)

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 2015 1. Firenze Evoluzione delle compravendite. Settore residenziale Settore non residenziale (1) Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Novembre 2 Firenze FIRENZE NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 2 1 Firenze Evoluzione delle compravendite Figura 1 Settore residenziale Settore non

Dettagli

DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE

DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE Estratto dall Osservatorio Congiunturale sull Industria delle Costruzioni Luglio 1985 1986 1987 1988 1989 1990 1991 1992 1993

Dettagli

Osservatorio sul Mercato Immobiliare, 1 11. La dotazione immobiliare della provincia di Verona

Osservatorio sul Mercato Immobiliare, 1 11. La dotazione immobiliare della provincia di Verona VERONA La dotazione immobiliare della provincia di 13 città intermedie Nord Est Tavola 1 Italia Stock abitazioni 2009 (n.) 456.881 4.794.134 5.607.108 32.484.071 Var. % stock abitazioni 2008/09 1,6 1,6

Dettagli

Roma Prezzi medi correnti di Abitazioni Usate, Uffici e Negozi (N. I. 1996 = 100)

Roma Prezzi medi correnti di Abitazioni Usate, Uffici e Negozi (N. I. 1996 = 100) Osservatorio sul Mercato mmobiliare, 2-11 ROMA NOTA CONGUNTURALE SUL MERCATO MMOBLARE A MAGGO 2011 1 Prezzi medi correnti di Abitazioni Usate, Uffici e Negozi (N.. 1996 = 0) Figura 1 Numeri indice ( 96

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Parma Indicatori socio-economici -41,7% Parma Indicatori immobiliari

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2013 1. Provincia di Parma Indicatori socio-economici -41,7% Parma Indicatori immobiliari Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Marzo 13 PARMA NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 13 1 Provincia di Indicatori socio-economici Figura 1 Negli ultimi dieci anni la popolazione è

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2012 1

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2012 1 Osservatorio sul Mercato Immobiliare, 1-12 BERGAMO NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A FEBBRAIO 2012 1 Tavola 1 Numero di compravendite di immobili residenziali e non residenziali nel periodo

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 2015 1. Torino Evoluzione delle compravendite. Settore residenziale Settore non residenziale (1)

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 2015 1. Torino Evoluzione delle compravendite. Settore residenziale Settore non residenziale (1) Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Novembre 215 Torino TORINO NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 215 1 Torino Evoluzione delle compravendite Figura 1 Settore residenziale Settore non

Dettagli

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 2015 1. Venezia Evoluzione delle compravendite. Settore residenziale Settore non residenziale (1)

NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 2015 1. Venezia Evoluzione delle compravendite. Settore residenziale Settore non residenziale (1) Osservatorio sul Mercato Immobiliare, Novembre 215 Venezia VENEZIA NOTA CONGIUNTURALE SUL MERCATO IMMOBILIARE A OTTOBRE 215 1 Venezia Evoluzione delle compravendite Figura 1 Settore residenziale Settore

Dettagli

Clima di fiducia del mercato immobiliare nei capoluoghi lombardi 1

Clima di fiducia del mercato immobiliare nei capoluoghi lombardi 1 Clima di fiducia del mercato immobiliare nei capoluoghi lombardi 1 Mercato residenziale Mercato della compravendita Nell ultimo periodo il mercato della compravendita di abitazioni nei Capoluoghi Lombardi

Dettagli

Il mercato immobiliare a Bologna nel 2012. Luglio 2013

Il mercato immobiliare a Bologna nel 2012. Luglio 2013 Il mercato immobiliare a Bologna nel 2012 Luglio 2013 Capo Dipartimento Programmazione: Gianluigi Bovini Direttore Settore Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura di: Marisa Corazza Mappe a cura di:

Dettagli

Informazioni e Tendenze Immobiliari

Informazioni e Tendenze Immobiliari LUGLIO 2013 NUMER O 25 Informazioni e Tendenze Immobiliari 1. Introduzione In questo numero 1 Introduzione 2 Le compravendite - Istat - Nomisma - Casa.it e Scenari Immobiliari - Idealista.it - Eurostat

Dettagli

LA CRISI DELLE COSTRUZIONI

LA CRISI DELLE COSTRUZIONI Direzione Affari Economici e Centro Studi COSTRUZIONI: ANCORA IN CALO I LIVELLI PRODUTTIVI MA EMERGONO ALCUNI SEGNALI POSITIVI NEL MERCATO RESIDENZIALE, NEI MUTUI ALLE FAMIGLIE E NEI BANDI DI GARA I dati

Dettagli

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT

Osservatorio sulla Finanza. per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Osservatorio sulla Finanza per i Piccoli Operatori Economici ABSTRACT Volume 16 DICEMBRE 2010 Microimprese ancora in affanno ma emergono i primi timidi segnali di miglioramento negli investimenti Calano

Dettagli

Tendenze recenti del libero mercato ed il posizionamento delle esecuzioni forzate

Tendenze recenti del libero mercato ed il posizionamento delle esecuzioni forzate Tendenze recenti del libero mercato ed il posizionamento delle esecuzioni forzate Roma, 26 giugno 2015 Il ciclo immobiliare in corso e previsioni al 2017 2 Evoluzione dei prezzi reali delle abitazioni

Dettagli

Le imprese attive nel comune di Bologna dal 2008 al 2014

Le imprese attive nel comune di Bologna dal 2008 al 2014 Le imprese attive nel comune di Bologna dal 28 al 214 33. Imprese attive nel comune di Bologna 32.5 32. 31.5 31. Fonte: UnionCamere Emilia-Romagna Il numero delle imprese attive a Bologna tra il 28 e il

Dettagli

OSSERVATORIO REGIONALE DEL MERCATO IMMOBILIARE IN EMILIA ROMAGNA

OSSERVATORIO REGIONALE DEL MERCATO IMMOBILIARE IN EMILIA ROMAGNA OSSERVATORIO REGIONALE DEL MERCATO IMMOBILIARE IN EMILIA ROMAGNA PERIODO DI RIFERIMENTO NOVEMBRE 2007 - MARZO 2008 - 2 - SOMMARIO Premessa L indagine ha l obiettivo di valutare l andamento del mercato

Dettagli

Comunicato Stampa II Rapporto sul Mercato Immobiliare 2008 Bologna, 17 Luglio 2008

Comunicato Stampa II Rapporto sul Mercato Immobiliare 2008 Bologna, 17 Luglio 2008 Comunicato Stampa Bologna, 17 Luglio 2008 Compravendite in diminuzione del 10% rispetto allo scorso anno. Nel 2007 si sono vendute 40 mila case in meno, nel 2008 si prevede un ulteriore calo di almeno

Dettagli

I N V E S T I E T I C O

I N V E S T I E T I C O I N V E S T I E T I C O FONDO COMUNE DI INVESTIMENTO IMMOBILIARE DI TIPO CHIUSO RESOCONTO INTERMEDIO DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 AEDES BPM Real Estate SGR S.p.A. Sede legale: Bastioni di Porta Nuova,

Dettagli

N.9. EDI.CO.LA.NEWS Edilizia e Costruzioni nel Lazio. Dati&Mercato

N.9. EDI.CO.LA.NEWS Edilizia e Costruzioni nel Lazio. Dati&Mercato EDI.CO.LA.NEWS Dati&Mercato N.9 EDILIZIA RESIDENZIALE: IL RINNOVO SI FERMA E PROSEGUE IL CALO DELLE NUOVE COSTRUZIONI Il valore di un mercato è determinato dalla consistenza degli investimenti che vi affluiscono.

Dettagli

Nel 2014 crescita record della domanda di mutui (+30,6%) ma calano ancora le richieste di prestiti da parte delle famiglie (-2,0%).

Nel 2014 crescita record della domanda di mutui (+30,6%) ma calano ancora le richieste di prestiti da parte delle famiglie (-2,0%). BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI CREDITO DA PARTE DELLE FAMIGLIE Nel 2014 crescita record della domanda di mutui (+30,6%) ma calano ancora le richieste di prestiti da parte delle famiglie (-2,0%). Le evidenze

Dettagli

Sintesi delle schede delle 13 città intermedie

Sintesi delle schede delle 13 città intermedie OSSERVATORIO SUL MERCATO IMMOBILIARE I Rapporto quadrimestrale 2013 LA CONGIUNTURA IMMOBILIARE IN ITALIA Sintesi delle schede delle 13 città intermedie Ancona - Bergamo - Brescia - Livorno - Messina -

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2010 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY 27 aprile 2010 Beni Stabili Gestioni S.p.A. SGR rende noto che in

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE:COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE

MERCATO IMMOBILIARE:COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE 30 Ottobre 2013 I e II trimestre 2013 MERCATO IMMOBILIARE:COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE Nel corso del primo semestre del 2013 rallenta il calo delle convenzioni notarili rogate per trasferimenti

Dettagli

Osservatorio sulle residenze esclusive I Semestre 2014. 3. Roma I Semestre 2014 e previsioni II Semestre 2014

Osservatorio sulle residenze esclusive I Semestre 2014. 3. Roma I Semestre 2014 e previsioni II Semestre 2014 3. Roma Semestre 2014 e previsioni Semestre 2014 34 Roma 2014 e previsioni 2014 3.1 l mercato delle abitazioni 2 Tavola 3.1 Andamento del mercato abitativo a Roma ( 2014) Mercato Compravendite Mercato

Dettagli

COMUNICATO STAMPA L INDAGINE TECNOBORSA 2015 LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE

COMUNICATO STAMPA L INDAGINE TECNOBORSA 2015 LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE COMUNICATO STAMPA L INDAGINE TECNOBORSA 2015 LE FAMIGLIE ITALIANE E IL MERCATO IMMOBILIARE TRANSAZIONI EFFETTUATE E MUTUI a cura del Centro Studi sull Economia Immobiliare - CSEI Tecnoborsa Roma 18 giugno

Dettagli

4 Osservatorio congiunturale sull Artigianato e la Piccola Impresa nel Comune di Venezia (Centro Storico e Terraferma)

4 Osservatorio congiunturale sull Artigianato e la Piccola Impresa nel Comune di Venezia (Centro Storico e Terraferma) 4 Osservatorio congiunturale sull Artigianato e la Piccola Impresa nel Comune di Venezia (Centro Storico e Terraferma) ANDAMENTI 1 SEMESTRE 2009 PREVISIONI 1I SEMESTRE 2009 COMUNICATO STAMPA L Osservatorio

Dettagli

MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI

MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI MIGLIORA PER LE IMPRESE ITALIANE L ACCESSO AI FINANZIAMENTI Silvano Carletti * Nei suoi primi cinque appuntamenti (l ultimo a fine settembre 2015) il Targeted Longer-Term Refinancing Operations (TLTRO)

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI NEL 2010

IL MERCATO DEI MUTUI NEL 2010 IL MERCATO DEI MUTUI NEL 2010 Nel IV trimestre del 2010 le famiglie italiane hanno ricevuto finanziamenti per l acquisto dell abitazione per 15.041,15 milioni di euro. Rispetto allo stesso trimestre del

Dettagli

Informazioni e Tendenze Immobiliari

Informazioni e Tendenze Immobiliari LUGLIO/AGOSTO 2015 NUMERO 41 Informazioni e Tendenze Immobiliari In questo numero 1 Introduzione 2 L Indagine 5: le famiglie italiane e il mercato immobiliare nelle sei grandi città la sicurezza in casa

Dettagli

Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 16 settembre 2014. Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa

Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 16 settembre 2014. Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa Listino prezzi immobili sulla piazza di Milano e Provincia 16 settembre 2014 Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa 2 POSITIVI NEGATIVI INVARIATI Aumento costante della domanda di mutui

Dettagli

Sul fronte dei volumi, i primi dati positivi rilevati nell ultimo trimestre del 2009 si sono riconfermati anche nei primi tre mesi del 2010.

Sul fronte dei volumi, i primi dati positivi rilevati nell ultimo trimestre del 2009 si sono riconfermati anche nei primi tre mesi del 2010. COMUNICATO STAMPA Ufficio studi UBH: nel primo trimestre del 2010 i prezzi di vendita delle abitazioni calano del 6,8% rispetto allo stesso periodo del 2009. In particolare, Torino registra un -10,5%,

Dettagli

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE

SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE SINTESI PER LA STAMPA 14 settembre 2007 Si tratta di un rapporto riservato. Nessuna parte di esso può essere riprodotta, memorizzata in un

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE

MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE 24 Luglio 2015 I trimestre 2015 MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE Nel I trimestre 2015 le convenzioni notarili di compravendita per unità immobiliari tornano a registrare variazioni

Dettagli

COMUNICATO STAMPA. Il mercato immobiliare si avvia verso la ripresa. Conversano, 25 Maggio 2015

COMUNICATO STAMPA. Il mercato immobiliare si avvia verso la ripresa. Conversano, 25 Maggio 2015 Dott. Pietro D Onghia Ufficio Stampa Master m. 328 4259547 t 080 4959823 f 080 4959030 www.masteritaly.com ufficiostampa@masteritaly.com Master s.r.l. Master s.r.l. progetta, produce e commercializza accessori

Dettagli

Comunicato Stampa. Risultati delle rilevazioni FIAIP sull'andamento del mercato immobiliare urbano 2013 e scenari di mercato per il 2014

Comunicato Stampa. Risultati delle rilevazioni FIAIP sull'andamento del mercato immobiliare urbano 2013 e scenari di mercato per il 2014 Comunicato Stampa Risultati delle rilevazioni FIAIP sull'andamento del mercato immobiliare urbano 2013 e scenari di mercato per il 2014 Report immobiliare urbano 2013: Forte diminuzione dei prezzi, in

Dettagli

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI

LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI Aggiornamento del 29 maggio 2015 I CONTENUTI IL SISTEMA ECONOMICO LA FINANZA PUBBLICA LA SANITA IL SISTEMA ECONOMICO LA CASSETTA DEGLI ATTREZZI IL PIL PIL: DINAMICA E PREVISIONI NEI PRINCIPALI PAESI UE

Dettagli

10. Mercato immobiliare

10. Mercato immobiliare 10. Mercato immobiliare Continua la rivalutazione del settore immobiliare romano iniziata nel 1999 e proseguita, con velocità diverse ma sempre crescenti, fino ad oggi. Tornando indietro nel tempo, sino

Dettagli

DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE

DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE DIREZIONE AFFARI ECONOMICI E CENTRO STUDI IL MERCATO IMMOBILIARE RESIDENZIALE Estratto dall Osservatorio Congiunturale sull Industria delle Costruzioni Dicembre 1985 1986 1987 1988 1989 1990 1991 1992

Dettagli

Le evidenze dell analisi del patrimonio informativo di EURISC Il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF

Le evidenze dell analisi del patrimonio informativo di EURISC Il Sistema di Informazioni Creditizie di CRIF Barometro CRIF della domanda di credito da parte delle famiglie: a ottobre ancora vivace la domanda di mutui (+42,5%) e prestiti finalizzati (+17,8%). In controtendenza, si consolida la flessione dei prestiti

Dettagli

REGIONE LIGURIA Commissione Regionale Artigianato

REGIONE LIGURIA Commissione Regionale Artigianato REGIONE LIGURIA Commissione Regionale Artigianato OSSERVATORIO CONGIUNTURALE SULL ARTIGIANATO E LA PICCOLA IMPRESA IN LIGURIA L Osservatorio Congiunturale sull Artigianato e la Piccola Impresa in Liguria

Dettagli

Costruzioni, investimenti in ripresa?

Costruzioni, investimenti in ripresa? Costruzioni, investimenti in ripresa? Secondo lo studio Ance nelle costruzioni c'è ancora crisi nei livelli produttivi ma si riscontrano alcuni segnali positivi nel mercato immobiliare e nei bandi di gara

Dettagli

I dati rilevati confermano un tempo medio di vendita per immobili ad uso abitativo che si aggira dai 6 ai 9 mesi.

I dati rilevati confermano un tempo medio di vendita per immobili ad uso abitativo che si aggira dai 6 ai 9 mesi. Variazioni percentuali rispetto al precedente periodo (anno 2007) Compravendita Andamento Prezzi di Compravendita Contratti di Compravendita 0,00% 0,00% -1,00% -2,00% -2,00% -3,00% -4,00% -5,00% -7,12%

Dettagli

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011

Agosto 2012. Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Agosto 2012 Osservatorio Cerved Group sui bilanci 2011 Aumentano le imprese con Ebitda insufficiente per sostenere oneri e debiti finanziari Alla ricerca della marginalità perduta Sintesi dei risultati

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013

MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013 MERCATO IMMOBILIARE E IMPRESE ITALIANE 2013 Sono 383.883 le imprese nate nel 2012 (il valore più basso degli ultimi otto anni e 7.427 in meno rispetto al 2011), a fronte delle quali 364.972 - mille ogni

Dettagli

Compravendite immobiliari e mutui IV trimestre 2009

Compravendite immobiliari e mutui IV trimestre 2009 8 giugno 2010 Compravendite immobiliari e mutui IV trimestre 2009 L Istat diffonde i dati, relativi al quarto trimestre 2009, delle convenzioni contenute negli atti notarili inerenti sia la compravendita

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 30 SETTEMBRE 2009 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY 21 ottobre 2009 Beni Stabili Gestioni S.p.A. SGR rende noto che

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI

MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI Grexit butta acqua sul fuoco" della ripresa, ma non la ferma MERCATO IMMOBILIARE EUROPEO OLTRE LA CRISI In Italia c'è ancora incertezza, ma piace agli investitori esteri Il no greco getta acqua sul fuoco

Dettagli

NOTA TRIMESTRALE Andamento del mercato immobiliare nel II trimestre 2015

NOTA TRIMESTRALE Andamento del mercato immobiliare nel II trimestre 2015 Andamento del mercato immobiliare nel data di pubblicazione: 24 settembre 2015 periodo di riferimento: secondo trimestre 2015 a cura dell Ufficio Statistiche e Studi della Direzione Centrale Osservatorio

Dettagli

Workshop di presentazione dei prezzi degli immobili di Milano e Provincia 21 luglio 2015. Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa

Workshop di presentazione dei prezzi degli immobili di Milano e Provincia 21 luglio 2015. Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa Workshop di presentazione dei prezzi degli immobili di Milano e Provincia 21 luglio 2015 Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa 2 Fattori POSITIVI CRITICITA EROGAZIONI in aumento DOMANDA

Dettagli

ARTIGIANATO E PICCOLA IMPRESA NEL VENETO

ARTIGIANATO E PICCOLA IMPRESA NEL VENETO Ufficio Comunicazione&Studi Confartigianato del Veneto ARTIGIANATO E PICCOLA IMPRESA NEL VENETO INDAGINE CONGIUNTURALE ANDAMENTO 2 SEMESTRE 2010 PREVISIONE 1 SEMESTRE 2011 In collaborazione con INDAGINE

Dettagli

CASA.IT RETAIL MARKET REPORT gennaio 2014

CASA.IT RETAIL MARKET REPORT gennaio 2014 CASA.IT RETAIL MARKET REPORT gennaio 2014 COMPRAVENDITE NEGOZI: anche nel 2013 il calo non si arresta Dal 2005 le compravendite di negozi in Italia non hanno fatto altro che calare, ad esclusione di due

Dettagli

10. Mercato immobiliare

10. Mercato immobiliare 10. Mercato immobiliare Continua la rivalutazione del settore immobiliare romano iniziata nel 1999 e proseguita, con velocità diverse ma sempre crescenti, fino ad oggi. Tornando indietro nel tempo, sino

Dettagli

MUTUI CASA: SEPPUR IN CALO, I NOSTRI TASSI DI INTERESSE RIMANGONO PIU ALTI DELLA MEDIA UE

MUTUI CASA: SEPPUR IN CALO, I NOSTRI TASSI DI INTERESSE RIMANGONO PIU ALTI DELLA MEDIA UE MUTUI CASA: SEPPUR IN CALO, I NOSTRI TASSI DI INTERESSE RIMANGONO PIU ALTI DELLA MEDIA UE Nel primo trimestre del 2015 il mercato della compravendita degli immobili residenziali non dà segni di ripresa.

Dettagli

AGENZIA DEL TERRITORIO Pubblicate le quotazioni immobiliari del 1 Sem. 2008.

AGENZIA DEL TERRITORIO Pubblicate le quotazioni immobiliari del 1 Sem. 2008. N. 01 Novembre 2008 AGENZIA DEL TERRITORIO Pubblicate le quotazioni immobiliari del 1 Sem. 2008. Roma - Dal 15 Ottobre scorso sul sito internet www.agenziadelterritorio.it sono consultabili le quotazioni

Dettagli

COOPERATIVE DI ABITAZIONE E TENDENZE DEL MERCATO IMMOBILIARE

COOPERATIVE DI ABITAZIONE E TENDENZE DEL MERCATO IMMOBILIARE Note e commenti n 13 Aprile 2014 Ufficio Studi AGCI Area Studi Confcooperative Centro Studi Legacoop COOPERATIVE DI ABITAZIONE E TENDENZE DEL MERCATO IMMOBILIARE 1 Si ringraziano tutte le cooperative e

Dettagli

IL MERCATO DEL CREDITO La ripresa inizia dai finanziamenti alle aziende

IL MERCATO DEL CREDITO La ripresa inizia dai finanziamenti alle aziende Milano 16.07.2013 Presentazione dei prezzi degli Immobili Milano e provincia presenta IL MERCATO DEL CREDITO La ripresa inizia dai finanziamenti alle aziende Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato

Dettagli

ANALISI DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA SARDEGNA. La crisi come opportunità di acquisto

ANALISI DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA SARDEGNA. La crisi come opportunità di acquisto ANALISI DEL MERCATO IMMOBILIARE DELLA SARDEGNA La crisi come opportunità di acquisto Report 2013 Settore residenziale Lo studio fornisce una sintesi sull andamento dei volumi delle compravendite effettuate

Dettagli

Osservatorio sul mercato immobiliare

Osservatorio sul mercato immobiliare Camera di Commercio di Milano Osservatorio sul mercato immobiliare Settembre 2005 UNIVERSITÀ COMMERCIALE LUIGI BOCCONI Il presente documento è stato realizzato da: Angela Airoldi, Emilio Colombo, Luca

Dettagli

L inflazione nel 2004

L inflazione nel 2004 L inflazione nel 2004 Un quadro generale In Italia l inflazione media annua per l anno 2004 si è attestata intorno al 2,2%, un risultato di gran lunga migliore rispetto al 2003 quando il valore medio di

Dettagli

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015)

Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) La Congiuntura (dati aggiornati al 2 ottobre 2015) 1 ECONOMIA IN ITALIA In Italia, dopo tre cali annuali consecutivi (2012-2,8%, 2013-1,7%, 2014-0,4%), il CSC prevede una crescita del PIL dell 1%. quest

Dettagli

Scopo e struttura della comunicazione

Scopo e struttura della comunicazione Approfondimento # 2 Analisi di mercato e web Lezione di approfondimento individuale # 2 Valore di mercato A cura arch. Mirko Bisulli Scopo e struttura della comunicazione La comunicazione ha un duplice

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI IN ITALIA NEL II TRIMESTRE 2012

IL MERCATO DEI MUTUI IN ITALIA NEL II TRIMESTRE 2012 IL MERCATO DEI MUTUI IN ITALIA NEL II TRIMESTRE 2012 MERCATO DELLE EROGAZIONI Le famiglie italiane hanno ricevuto finanziamenti per l acquisto dell abitazione per 6.875,45 milioni di euro nel secondo trimestre

Dettagli

MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE. II trimestre 2015

MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE. II trimestre 2015 MERCATO IMMOBILIARE: COMPRAVENDITE E MUTUI DI FONTE NOTARILE II trimestre 2015 Nel II trimestre 2015 le convenzioni notarili di compravendita per unità immobiliari complessivamente considerate (161.357)

Dettagli

L OFFERTA DI ABITAZIONI IN AFFITTO INDAGINE SULLE OFFERTE LOCATIVE NELLE AREE METROPOLITANE CANONI MEDI E INCIDENZE SUI REDDITI DELLE FAMIGLIE

L OFFERTA DI ABITAZIONI IN AFFITTO INDAGINE SULLE OFFERTE LOCATIVE NELLE AREE METROPOLITANE CANONI MEDI E INCIDENZE SUI REDDITI DELLE FAMIGLIE L OFFERTA DI ABITAZIONI IN AFFITTO INDAGINE SULLE OFFERTE LOCATIVE NELLE AREE METROPOLITANE CANONI MEDI E INCIDENZE SUI REDDITI DELLE FAMIGLIE SUNIA Ufficio Studi L'indagine effettuata fa parte di un monitoraggio

Dettagli

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2014

Il parco veicolare di Bologna al 31.12.2014 Il parco veicolare di Bologna al 31.12.214 Settembre 215 Capo Area Programmazione Controlli e Statistica: Gianluigi Bovini Dirigente U.I. Ufficio Comunale di Statistica: Franco Chiarini Redazione a cura

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI SOTTO LA LENTE DEL GRUPPO TECNOCASA ANALISI DEL PRODOTTO

IL MERCATO DEI MUTUI SOTTO LA LENTE DEL GRUPPO TECNOCASA ANALISI DEL PRODOTTO IL MERCATO DEI MUTUI SOTTO LA LENTE DEL GRUPPO TECNOCASA ANALISI DEL PRODOTTO Nel 2015 raddoppia la scelta per il tasso fisso, il variabile perde appeal PREMESSA I segnali di ripartenza sul mercato del

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI SOTTO LA LENTE DEL GRUPPO TECNOCASA ANALISI DEL MUTUATARIO

IL MERCATO DEI MUTUI SOTTO LA LENTE DEL GRUPPO TECNOCASA ANALISI DEL MUTUATARIO IL MERCATO DEI MUTUI SOTTO LA LENTE DEL GRUPPO TECNOCASA ANALISI DEL MUTUATARIO PREMESSA I segnali di ripartenza sul mercato del credito sono sempre più evidenti. Le prime avvisaglie di miglioramento si

Dettagli

OSSERVATORIO SUL MERCATO DELLE ABITAZIONI DI PRESTIGIO DATI RELATIVI AL II SEMESTRE 2004 CITTÀ DI MILANO

OSSERVATORIO SUL MERCATO DELLE ABITAZIONI DI PRESTIGIO DATI RELATIVI AL II SEMESTRE 2004 CITTÀ DI MILANO OSSERVATORIO SUL MERCATO DELLE ABITAZIONI DI PRESTIGIO DATI RELATIVI AL II SEMESTRE 2004 CITTÀ DI MILANO ANNO II Nr. 3 MARZO 2005 1. Il contesto economico ed immobiliare di riferimento Rendimenti e liquidità

Dettagli

10. Mercato immobiliare

10. Mercato immobiliare 10. Mercato immobiliare Il trend cittadino delle abitazioni. Continua la rivalutazione degli acquisti nel settore immobiliare romano i- niziata nel 1999 e proseguita, con velocità diverse ma sempre crescenti,

Dettagli

Compravendite immobiliari e mutui III trimestre 2010

Compravendite immobiliari e mutui III trimestre 2010 9 marzo 2011 Compravendite immobiliari e mutui III trimestre 2010 L Istat diffonde i dati, relativi al terzo trimestre 2010, delle convenzioni contenute negli atti notarili inerenti sia la compravendita

Dettagli

Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups

Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups I Quadrimestre 2014 Roma, luglio 2014 I risultati del questionario per la rilevazione del Sentiment del mercato immobiliare Primo Quadrimestre 2014

Dettagli

Dossier Casa. A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi

Dossier Casa. A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Dossier Casa A cura della Direzione Affari Economici e Centro Studi Casa 2 La crisi della nuova edilizia e delle infrastrutture e la crescita della riqualificazione delle abitazioni Investimenti in costruzioni*

Dettagli

10. Mercato immobiliare

10. Mercato immobiliare 10. Mercato immobiliare Il trend cittadino delle abitazioni. Continua la rivalutazione degli acquisti nel settore immobiliare romano i- niziata nel 1999 e proseguita, con velocità diverse ma sempre crescenti,

Dettagli

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi. BAROMETRO CRIF DELLA DOMANDA DI PRESTITI DA PARTE DELLE FAMIGLIE Gli italiani hanno smesso di chiedere prestiti: -3,3% nei primi nove mesi dell anno rispetto al 2012 ma -24% rispetto agli anni pre crisi.

Dettagli

IL QUADRO DEL CREDITO IN UMBRIA

IL QUADRO DEL CREDITO IN UMBRIA IL QUADRO DEL CREDITO IN UMBRIA Perugia, 24 ottobre 2014 In collaborazione con Impieghi: il quadro al 30/06/2014 (dati in mln di e composizione %) IMPIEGHI (in milioni di euro) 1 - IMPRESE 2 - FAMIGLIE

Dettagli

Osservatorio sulle residenze esclusive I Semestre 2015. Elaborato da

Osservatorio sulle residenze esclusive I Semestre 2015. Elaborato da Osservatorio sulle residenze esclusive I Semestre 2015 Elaborato da ANNO XII n. 1 Ottobre 2015 Commissionato da: Tirelli & Partners Via Leopardi, 2 20123 Milano (Italy) Elaborazione statistica e redazione

Dettagli

Workshop PRESENTAZIONE PREZZI DEGLI IMMOBILI di Milano e Provincia 4 febbraio 2014

Workshop PRESENTAZIONE PREZZI DEGLI IMMOBILI di Milano e Provincia 4 febbraio 2014 Workshop PRESENTAZIONE PREZZI DEGLI IMMOBILI di Milano e Provincia 4 febbraio 2014 2 MUTUI RESIDENZIALI Sommario 2013 Domanda Offerta Erogazioni Contratti stipulati Compravendite assistite da mutuo Tipologia

Dettagli

COMUNICATO STAMPA Roma, 15 gennaio 2009 REPLAT ANALIZZA IL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO DEL II SEMESTRE 2008

COMUNICATO STAMPA Roma, 15 gennaio 2009 REPLAT ANALIZZA IL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO DEL II SEMESTRE 2008 COMUNICATO STAMPA Roma, 15 gennaio 2009 REPLAT ANALIZZA IL MERCATO IMMOBILIARE ITALIANO DEL II SEMESTRE 2008 INDICE REPLAT: TRA GIUGNO E DICEMBRE LA DOMANDA RECUPERA IL +5,27% MA IL SETTORE CONTINUA A

Dettagli

IL MERCATO DEI MUTUI SOTTO LA LENTE DEL GRUPPO TECNOCASA ANALISI DEL PRODOTTO

IL MERCATO DEI MUTUI SOTTO LA LENTE DEL GRUPPO TECNOCASA ANALISI DEL PRODOTTO IL MERCATO DEI MUTUI SOTTO LA LENTE DEL GRUPPO TECNOCASA ANALISI DEL PRODOTTO PREMESSA Il mercato del credito sta dando segnali di ripartenza. Le prime avvisaglie di miglioramento si erano viste già dalla

Dettagli

Rapporto immobiliare 2009 Immobili a destinazione Terziaria, Commerciale e Produttiva

Rapporto immobiliare 2009 Immobili a destinazione Terziaria, Commerciale e Produttiva Rapporto immobiliare 2009 Immobili a destinazione Terziaria, Commerciale e Produttiva con la collaborazione di Indice Presentazione 1 Introduzione 3 Le Fonti ed i Criteri Metodologici adottati 4 1. QUADRO

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2011

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2011 SCENARI IMMOBILIARI ISTITUTO INDIPENDENTE DI STUDI E RICERCHE COMUNICATO STAMPA CRESCE DEL 4,3 PER CENTO IL RISPARMIO GESTITO IN IMMOBILI TOTALE MONDIALE A 1.450 MILIARDI DI EURO OBIETTIVO 100 MILIARDI

Dettagli

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza

IL I L R EAL A L EST S A T T A E T RESI S D I E D NZIA I L A E Paola Dezza IL REAL ESTATE RESIDENZIALE Paola Dezza Immobiliare, asset class vincente Le ricerche sull impiego del capitale nel lungo periodo mostrano quasi sempre l ottima prestazione del mattone rispetto ad altre

Dettagli

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2012 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY

COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2012 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY COMUNICATO STAMPA PUBBLICATI I RESOCONTI INTERMEDI DI GESTIONE AL 31 MARZO 2012 DI SECURFONDO, IMMOBILIUM 2001 ED INVEST REAL SECURITY 15 maggio 2012 - Beni Stabili Gestioni S.p.A. SGR rende noto che in

Dettagli

Presentazione del Rapporto L economia del Molise Pietro de Matteis

Presentazione del Rapporto L economia del Molise Pietro de Matteis Presentazione del Rapporto L economia del Molise Pietro de Matteis Filiale di Campobasso, Banca d Italia Campobasso, 18 giugno 2015 L economia italiana La prolungata flessione del PIL si è attenuata Andamento

Dettagli

PROSPETTIVE DEL MERCATO IMMOBILIARE BUSINESS DI MONZA E BRIANZA NELLA COMPETIZIONE TRA TERRITORI. Elena Molignoni

PROSPETTIVE DEL MERCATO IMMOBILIARE BUSINESS DI MONZA E BRIANZA NELLA COMPETIZIONE TRA TERRITORI. Elena Molignoni PROSPETTIVE DEL MERCATO IMMOBILIARE BUSINESS DI MONZA E BRIANZA NELLA COMPETIZIONE TRA TERRITORI Elena Molignoni Mercato dei capannoni industriali Il comparto dei capannoni industriali ha evidenziato nel

Dettagli

10. Mercato immobiliare

10. Mercato immobiliare 10. Mercato immobiliare I prezzi relativi al mercato immobiliare residenziale, dopo un periodo di forte crescita (fig. 10.1), negli anni 90 hanno subito un decremento; poi, con la fine del decennio, la

Dettagli

LA SITUAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA DELLE FAMIGLIE ITALIANE E L INVESTIMENTO IMMOBILIARE Indagine Nomisma 2011

LA SITUAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA DELLE FAMIGLIE ITALIANE E L INVESTIMENTO IMMOBILIARE Indagine Nomisma 2011 Comunicato stampa Comunicato stampa LA SITUAZIONE ECONOMICO FINANZIARIA DELLE FAMIGLIE ITALIANE E L INVESTIMENTO IMMOBILIARE VERSO UN NUOVO PROFILO FINANZIARIO DELLE FAMIGLIE ITALIANE La condizione finanziaria

Dettagli

Il commercio internazionale dei servizi: il turismo

Il commercio internazionale dei servizi: il turismo Il commercio internazionale dei servizi: il turismo Grafico 1 Andamento del tasso di cambio fra Euro e Dollaro Usa La situazione di instabilità politica e sociale che ha come epicentro il Medio Oriente

Dettagli

Coordinamento Centro Studi Ance Salerno - Area Informatica

Coordinamento Centro Studi Ance Salerno - Area Informatica Centro Studi Il Report I DATI CONTENUTI NEL RAPPORTO IMMOBILIARE 2015-SETTORE RESIDENZIALE DELL OSSERVATORIO DELL AGENZIA DELLE ENTRATE PUBBLICATO IL 2 LUGLIO SCORSO CASA, QUOTAZIONI IN PICCHIATA A SALERNO

Dettagli

6. IL MERCATO IMMOBILIARE. 6.1. Lo scenario residenziale e non residenziale

6. IL MERCATO IMMOBILIARE. 6.1. Lo scenario residenziale e non residenziale 6. IL MERCATO IMMOBILIARE 6.1. Lo scenario residenziale e non residenziale Nel 211 lo stock edilizio provinciale ammonta a 165.4 unità immobiliari, di cui 99.9 ad uso residenziale, 41.3 per box e posti

Dettagli

Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups. III Quadrimestre 2013

Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups. III Quadrimestre 2013 Il Sentiment del mercato immobiliare e l Indice Fiups III Quadrimestre 2013 4 febbraio 2014 I risultati del questionario per la rilevazione del Sentiment del mercato immobiliare Terzo Quadrimestre 2013

Dettagli