Network Maintenance del domani

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Network Maintenance del domani"

Transcript

1 GRUPPO TELECOM ITALIA Network Maintenance del domani NGM

2 Trasformazione della Maintenance Vista di Sintesi Il Progetto Network &Service Front End si inserisce nel contesto di trasformazione organizzativa e operativa della funzione di Maintenance (Development & Maintenance ex Network Maintenance) finalizzata principalmente a: Incremento dell efficienza operativa Internalizzazione delle attività a maggior valore tecnologico e strategico per TI Front End Unico sulle Maintenance Area Next Generation Maintenance & & & Front End & Front End Front End Front End Net Net Net Net Efficienza Internalizzazione e focalizzazione del personale interno sui perimetri Core Ownership chiara ed E2E per TI e Fornitori Saving su spending fornitori Maggiore efficienza operativa Internalizzazione attività 2

3 Unificazione dei Front End delle MA Il progetto ha portato all unificazione logica dei Front End territoriali (Maintenance Area) precedentemente organizzati per dominio tecnologico: Commutazione, Trasmissioni e Accesso Mobile. Il programma non ha interessato le Supervisioni delle piattaforme centralizzate Il progetto ha condotto all uniformazione degli skill di Front End territoriali a livello logico/operativo 2013 Integrazione dei Front End territoriali Maintenance Area AS WAS 3 Front End Tecnologici su ciascuna delle 4 Maintenance Area Integrazione delle supervisioni Territorializzazione skill Cx Razionalizzazione processi e volumi (Lean Six Sigma) Maintenance Area AS IS & & & Front & End Front End Front End Front End Net Switching, Wireline Transport Net Net Net Net 1 Front End integrato su ciascuna delle 4 Maintenance Area Efficienza 3

4 Next Generation Maintenance L efficienza generata con l unificazione dei Front End territoriali è stata utilizzata anche a parziale finanziamento delle internalizzazioni realizzate nell ambito del Programma Next Generation Maintenance (applicato sulle Funzioni Centrali) NGM è stata avviata a fine 2013 in ambito Multimedia Platforms ed estesa nel 2014 a Wireline Platforms, Platforms e alla Rete Dati di Gruppo (NOC) 2014 Next Generation Maintenance sulle Funzioni Centrali Funzioni Centrali AS WAS Funzioni Centrali AS IS Trasformazione Core/No Core Riqualificazione del Personale Interno Adeguamento strumenti Funzioni Centrali (nuovo modello operativo) Internalizzazione attività Core Core No Core Internalizzazione e focalizzazione del personale sui perimetri Core Ownership chiara ed E2E per TI e Fornitori Saving su spending fornitori Più di 250 risorse interne coinvolte nel programma di riqualificazione per l internalizzazione di attività strategiche 4

5 Network &Service Front End Il progetto è un programma di trasformazione delle strutture di Assurance di I Livello verso una logica integrata e cross dominio tecnologico e di servizio I Front End di Assurance sono responsabili principalmente delle attività di Surveillance (gestione allarmi ed NTT) e di Help Desk (gestione CTT) Front End sulle ex Maintenance Area Net&Service Front End NGM Core Net&Service Front End NGM Core Front End ex MA Organizzazione e Processi Front End Development & Maintenance Regia & Project Implementation NGM No Core Formazione del personale Evoluzione/integrazione strumenti Front End Regia Nazionale NGM No Core NOA Wln Wss Logistica e dotazioni NOA Wln Wss Piattaforme Centrali Piattaforme Centrali Integrazione dei Front End ex MA Coordinamento e gestione nazionale dell assurance fonte allarme e reclamo di Cx, Tx e Accesso Mobile Revisione di organizzazione, processi e strumenti verso un Front End cross dominio Regia Nazionale per il coordinamento centralizzato del Front End di reti e servizi 5

6 Gli attuali Front End di Dev & Maintenance Strutture in cui sono presenti Front End MOS Surveillance & Technical Support Risorse D&M, impiegate nei Front-End, distribuite su 15 città WIRELINE DEVELOPMENT & DELIVERY MOS Help Desk WIRELESS DEVELOPMENT DEVELOPMENT & MAINTENANCE WIRELINE & SPARKLE MAINTENANCE WIRELESS,RADIOMA R. & TECH. EMERG. MAINTEN MULTIMEDIA PLATFORMS NETWORK & SERVICE FRONT END Milano Torino Padova Bologna Genova Firenze Pisa Siena Venezia Ancona Pescara Network Provisioning Transport Creation Certification & Optimization Technical Req. & Special Projects Wireline Platform Backbone & Sparkle Platform Platform Service Operations Center & HD MULTIMEDIA SERVIZI AUDIO E VIDEO Front End Nord Ovest Front End Nord Est Roma Napoli Metro & Regional Networks Reti Dati di Gruppo Radio Maritime & Technical Emergencies Front End Centro Palermo Catanzaro Data Network Area Operations Management Front End Sud Application Mgmt & Net. Functions Virtualization Regia & Project Implementation Operations Management 6

7 Unico Net&Service Front End AS IS NGM Core Leve di Trasformazione Organizzazione e Processi Net&Service Front End TO BE NGM Core Front End ex MA Regia & Project Implementation NGM No Core Evoluzione/integrazione strumenti Front End Logistica e dotazioni Front End Development & Maintenance Regia Nazionale NGM No Core NOA Wln Wss Formazione del personale NOA Wln Wss Piattaforme Centrali Immissione nuove risorse Piattaforme Centrali Da 15 città a 2 poli su Roma e Milano 7

8 Driver Perchè 2 poli? Efficienza organizzativa in conformità con le best practices internazionali Abilitazione alla gestione diagnostica integrata tra le piattaforme e i domini Disaster Recovery/Mutual aid e gestione dei trabocchi Perchè Roma e Milano? Presenza di competenze su piattaforme territoriali e centrali che coprono l intero perimetro della rete Telecom Italia, in particolare: Presidio Core Mobile e servizi VAS Presidio internazionale Sparkle (competenze tecniche e linguistiche) Presidio piattaforme Wireline (Rete Intelligente, VoIP) Presidio Backbone Tx ed IP 8

9 Unico To be Da 15 città a 2 poli su Roma e Milano Milano Torino Padova Bologna Genova Firenze Pisa Siena Venezia Ancona Pescara Milano Roma Palermo Napoli Catanzaro Riallocazione, nel 1 trimestre 2016 di ~270 risorse (sedi diverse da Roma e Milano) su attività internalizzabili ad elevato valore in ambito Operations Roma AS IS TO BE 9

10 Piano di progetto End of Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Gen Feb Mar Apr Mag Giu Analisi preliminare Service & Network Front End (ex MA) Unificazione dei Front End delle ex Maintenance Area Regia Nazionale e Project Implementation Progettazione (Org, formazione, Processi, Strumenti) Sviluppi Strumenti e Sistemi Job Recruitment Formazione del personale GO LIVE Roma e Milano Avvio operativo (org. e processi) del Service & Network Front End integrato e cross dominio all interno di D&M Rilascio risorse altre sedi 10

11 Formazione del personale in ambito D&M Le attività di Academy e riqualificazione del personale sono finalizzate a: Rafforzamento/Creazione degli skill del nuovo Front End Internalizzazione di attività e saving In analogia a quanto realizzato nell ambito del progetto NGM, saranno identificati 2 principali percorsi di formazione in funzione della provenienza professionale e del mestiere target della singola risorsa: Percorsi Fast Track: nel caso in cui la risorsa andrà a svolgere attività simili per processo o per ambito tecnologico rispetto a quelle attualmente svolte. Caratteristiche del percorso: Formazione introduttiva su ambito, modello operativo Affiancamento Operativo o training on the job Formazione Specialistica (eventuale) su specifiche piattaforme/tecnologie laddove siano evidenziate necessità nel corso dell affiancamento Monitoraggio produttività attesa Percorsi Standard Track: Percorsi formativi definiti per profilo target, strutturati in: Prerequisiti tecnologici Piattaforme di servizio Procedure e ruolo Affiancamento Monitoraggio 11

GRUPPO TELECOM ITALIA. Technology - Network Maintenance Maintenance Area

GRUPPO TELECOM ITALIA. Technology - Network Maintenance Maintenance Area GRUPPO TELECOM ITALIA Technology - Network gy Area L area di intervento: Area AS IS TECHNOLOGY Assicura la gestione di tutte le piattaforme di rete fissa, mobile e di servizio nonché il presidio della

Dettagli

Next Generation Maintenance Dicembre 2013

Next Generation Maintenance Dicembre 2013 HRO.HTS Next Generation Maintenance Dicembre 2013 Agenda Il programma Next Generation Maintenance Multimedia avanzamento 2 Next Generation Maintenance Contesto di riferimento: La funzione Network Maintenance

Dettagli

Radio & Satellite Platform & Services : Rete Radio Costiera Internalizzazione delle attività di maintenance

Radio & Satellite Platform & Services : Rete Radio Costiera Internalizzazione delle attività di maintenance HRO.HTS NM - OA Radio & Satellite Platform & Services : Rete Radio Costiera Internalizzazione delle attività di maintenance Dicembre 2013 La Rete Radiomarittima Telecom Italia a fronte dell Autorizzazione

Dettagli

Multimedia Platforms Luglio 2013

Multimedia Platforms Luglio 2013 Multimedia Platforms Multimedia Platforms Contesto di riferimento Nell ambito dei perimetri di attività inerenti la funzione Multimedia Platforms (Network Maintenance Wireline Services) sono stati avviati

Dettagli

GRUPPO TELECOM ITALIA. Open Access DRAFT FOR DISCUSSION FOR INTERNAL USE ONLY. 3 dicembre 2013

GRUPPO TELECOM ITALIA. Open Access DRAFT FOR DISCUSSION FOR INTERNAL USE ONLY. 3 dicembre 2013 GRUPPO TELECOM ITALIA Open Access Interventi ti di riassetto organizzativo 3 dicembre 2013 DRAFT FOR DISCUSSION FOR INTERNAL USE ONLY GRUPPO TELECOM ITALIA Agenda Access Area: rivisitazione del modello

Dettagli

Tavola 1 - Prezzi al consumo relativi alla benzina verde con servizio alla pompa. Firenze, Grosseto, Pisa, Pistoia. Da Agosto 2008 ad Aprile 2012

Tavola 1 - Prezzi al consumo relativi alla benzina verde con servizio alla pompa. Firenze, Grosseto, Pisa, Pistoia. Da Agosto 2008 ad Aprile 2012 Tavola 1 - Prezzi al consumo relativi alla benzina verde con servizio alla pompa. Firenze, Grosseto, Pisa, Pistoia. Benzina verde con servizio alla pompa Ago-08 Set-08 Ott-08 Nov-08 Dic-08 Firenze 1,465

Dettagli

Divisione Caring Services Nuova turnistica Credito Consumer

Divisione Caring Services Nuova turnistica Credito Consumer GRUPPO TELECOM ITALIA CARING SERVICES Divisione Caring Services Nuova turnistica Credito Consumer Incontro con le OO.SS. e Coordinamento Nazionale RSU Roma, 12-13 marzo 2014 Prima parte: organizzazione

Dettagli

DISTRIBUZIONE ATTIVITA CREDITO BUSINESS

DISTRIBUZIONE ATTIVITA CREDITO BUSINESS CUSTOMER OPERATIONS: DISTRIBUZIONE ATTIVITA CREDITO BUSINESS Incontro con le Organizzazioni Sindacali Roma, 28 novembre 2011 ATTIVITA CREDITO BUSINESS (CREDIT MANAGEMENT TERRITORIALE) (Presentazione del

Dettagli

Realizzazione di un Network Operations Center (NOC) secondo best practices ITIL. Roberto Raguseo Roberto.raguseo@necs-servizi.it

Realizzazione di un Network Operations Center (NOC) secondo best practices ITIL. Roberto Raguseo Roberto.raguseo@necs-servizi.it Realizzazione di un Network Operations Center (NOC) secondo best practices ITIL Roberto Raguseo Roberto.raguseo@necs-servizi.it 1 Agenda Il Cliente oggetto dello studio La rete elettrica come Servizio

Dettagli

MP - Servizi al Cliente. Evoluzione Back Office

MP - Servizi al Cliente. Evoluzione Back Office Allegato 1 MP - Servizi al Cliente Evoluzione Back Office 22 febbraio 2011 Evoluzione del Back Office Integrato Il percorso evolutivo del modello di assistenza al Cliente e agli UP intrapreso all interno

Dettagli

MP - Servizi al Cliente. Evoluzione Back Office

MP - Servizi al Cliente. Evoluzione Back Office MP - Servizi al Cliente Evoluzione Back Office 15 Dicembre 2010 Evoluzione del Back Office Integrato Il percorso evolutivo del modello di assistenza al Cliente e agli UP intrapreso all interno di MP, finalizzato

Dettagli

Group Business Assurance Revisione modello Incident di sicurezza

Group Business Assurance Revisione modello Incident di sicurezza GRUPPO TELECOM ITALIA Group Business Assurance Revisione modello Incident di sicurezza 11-2-2015 People Value Organizational Effectiveness Premessa Il presente documento illustra le ipotesi di confluenza

Dettagli

Unipol Assicurazioni SpA Cumulative Auto Bologna 12/01/2015 11:18

Unipol Assicurazioni SpA Cumulative Auto Bologna 12/01/2015 11:18 ESER. POL AGEN. POL RAMO POL NUM. POL. ESER. SIN AGEN. SIN. NUM. SIN RAMO SIN. ISPETTORATO DATA AVVENIM. DATA CHIUSURATIPO DEN. TIPO CHIUSTP RESP ASSICURATO PREVENTIVO PAGATO DA RECUPERARE 2007 1467 130

Dettagli

RIORGANIZZAZIONE ATTIVITA CREDITO

RIORGANIZZAZIONE ATTIVITA CREDITO CUSTOMER OPERATIONS: RIORGANIZZAZIONE ATTIVITA CREDITO Incontro con le Organizzazioni Sindacali Roma, 4 aprile 2011 Il documento ha l obiettivo di illustrare il progetto di riassetto organizzativo finalizzato

Dettagli

DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 62/AD del 08 settembre 2011. Direzione Generale

DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 62/AD del 08 settembre 2011. Direzione Generale l Amministratore Delegato DISPOSIZIONE ORGANIZZATIVA n. 62/AD del 08 settembre 2011 Direzione Generale La presente Disposizione Organizzativa istituisce, con decorrenza 01 ottobre p.v., una struttura centrale

Dettagli

2013-14. Campionato di Calcio di Serie A

2013-14. Campionato di Calcio di Serie A 2013-14 Campionato di Calcio di Serie A Calendario e risultati di Serie A, Stagione 2013/2014 Andata 1ª giornata (24 ago - 1 8 gen) Ritorno 24/08/2013 2-1 Verona - AC Milan 0-1 19/01/2014 24/08/2013 0-1

Dettagli

MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME.

MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME. TURNI FARMACIE APRILE 2016 Sab. 2 apr. Dom. 3 apr. Sab. 9 apr. Dom. 10 apr. Sab. 16 apr. Dom. 17 apr. Sab. 23 apr. Dom. 24 apr. Lun. 25 apr. Sab. 30 apr. Dom. 1 mag. MATT. POME. MATT. POME. MATT. POME.

Dettagli

Ulteriori interventi di riconversione professionale per i fabbisogni on field e manovra di riorganizzazione ASA, in ambito Open Access

Ulteriori interventi di riconversione professionale per i fabbisogni on field e manovra di riorganizzazione ASA, in ambito Open Access RUPPO TELECOM ITALIA Ulteriori interventi di riconversione professionale per i fabbisogni on field e manovra di riorganizzazione ASA, in ambito Open Access 1. Manovra dei fabbisogni da bando (ottobre 2012)

Dettagli

Il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione

Il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione Il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione Roma, 09 maggio 2005 Dott. Francesco Pirro Responsabile Ufficio Servizi di connettività ed interoperabilità di base Driver del cambiamento Da Stato Centralista

Dettagli

Area Strategica Innovazione dei servizi e semplificazione normativa ed amministrativa

Area Strategica Innovazione dei servizi e semplificazione normativa ed amministrativa Area Strategica Innovazione dei servizi e semplificazione normativa ed amministrativa operativo strategico di riferimento Missione Programma Incontri periodici con le amministrazioni per realizzare semplificazioni,

Dettagli

AMBITI del 1 RAGGRUPPAMENTO dell'all. 1 DM 226/2011

AMBITI del 1 RAGGRUPPAMENTO dell'all. 1 DM 226/2011 Tabella riportante per ciascun ambito le date aggiornate per l intervento sostitutivo della Regione di cui all'articolo 3 del, in caso di mancato avvio della gara da parte dei Comuni, in seguito a DL n.69/2013

Dettagli

Il Piano di Sviluppo di Telecom Italia

Il Piano di Sviluppo di Telecom Italia GRUPPO TELECOM ITALIA Il Piano di Sviluppo di Telecom Italia Focus sulla Qualità per il Cliente Finale Roma, 12 Giugno 2013 Telecom Italia/Technology GIUSEPPE ROBERTO OPILIO Sommario 1. Introduzione 2.

Dettagli

Il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione

Il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione Il Sistema Pubblico di Connettività e Cooperazione Roma, 06 giugno 2005 Dott. Francesco Pirro Responsabile Ufficio Servizi di connettività ed interoperabilità di base Driver del cambiamento Da Stato Centralista

Dettagli

ITIL in Poste Italiane parlare la stessa lingua, lavorare (meglio) allo stesso modo. Mauro Minenna - Giuseppe G. Pavone

ITIL in Poste Italiane parlare la stessa lingua, lavorare (meglio) allo stesso modo. Mauro Minenna - Giuseppe G. Pavone ITIL in Poste Italiane parlare la stessa lingua, lavorare (meglio) allo stesso modo Mauro Minenna - Giuseppe G. Pavone Perché ITIL in Poste Italiane ITIL in Poste per: Stabilire un vocabolario e creare

Dettagli

Divisione Caring Services Nuova turnistica Credito Consumer

Divisione Caring Services Nuova turnistica Credito Consumer GRUPPO TELECOM ITALIA CARING SERVICES Divisione Caring Services Nuova turnistica Credito Consumer Incontro con le OO.SS. e Coordinamento Nazionale RSU Roma, 12-13 marzo 2014 Prima parte: organizzazione

Dettagli

Semplicemente al servizio dei cittadini

Semplicemente al servizio dei cittadini Semplicemente al servizio dei cittadini Fiera di Roma, 25Maggio 2007 Mauro Giammaria Responsabile Vendite PAC Poste Italiane S.p.A. giammariam@posteitaliane.it 1 giammariam@posteitaliane.it 1 Cosa intendiamo

Dettagli

D.Lgs 102/14. Diagnosi energetiche per le imprese

D.Lgs 102/14. Diagnosi energetiche per le imprese D.Lgs 102/14 Diagnosi energetiche per le imprese 1 Recepimento direttiva 2012/27/UE sull efficienza energetica Miglioramento dell efficienza energetica Per raggiungere obiettivo SEN (Strategia Energetica

Dettagli

Shared Services Centers

Shared Services Centers Creating Value Through Innovation Shared Services Centers IBM Global Business Services Definizione di Shared Services Center (SSC) I Centri di Servizio Condivisi (Shared Services Center SSC) sono: Organizzazioni

Dettagli

PORTFOLIO. Organizzazione e miglioramento dei processi. Cliente Ente Technical Service della Direzione Macchine Luigi LAVAZZA S.p.A.

PORTFOLIO. Organizzazione e miglioramento dei processi. Cliente Ente Technical Service della Direzione Macchine Luigi LAVAZZA S.p.A. Organizzazione e miglioramento dei processi Ente Technical Service della Direzione Macchine Luigi LAVAZZA S.p.A. 2008-2009 OBIETTIVI Definizione requisiti e specifiche per la qualificazione delle reti

Dettagli

CALENDARIO COMPLETO SERIE A TIM STAGIONE 2012/13

CALENDARIO COMPLETO SERIE A TIM STAGIONE 2012/13 CALENDARIO COMPLETO SERIE A TIM STAGIONE 2012/13 1^ Giornata: 26 Ago 2012-13 Gen 2013 ANDATA 0-1 ATALANTA - LAZIO 2-0 CHIEVO - BOLOGNA 2-1 FIORENTINA - UDINESE 2-0 GENOA - CAGLIARI 2-0 JUVENTUS - PARMA

Dettagli

Contribuenti Scadenza Denominazione Descrizione

Contribuenti Scadenza Denominazione Descrizione Contribuenti Scadenza Denominazione Descrizione 10-gen colf e badanti (4^ trimestre anno precedente) contributi Inail (4^ rata anno precedente) 16-gen coltivatori e (PC/CF) (4^ rata anno precedente) e

Dettagli

Calendario distribuzione volumi

Calendario distribuzione volumi Calendario distribuzione volumi Le date di inizio distribuzione sono da ritenersi indicative e potrebbero subire delle variazioni 2008 ELENCO ALESSANDRIA Casa ALESSANDRIA Lavoro ASTI Casa ASTI Lavoro CUNEO

Dettagli

Shippers Day 18 maggio 2016. Snam Rete Gas incontra il mercato. 14 maggio 2014. snamretegas.it

Shippers Day 18 maggio 2016. Snam Rete Gas incontra il mercato. 14 maggio 2014. snamretegas.it Shippers Day 18 maggio 2016 Snam Rete Gas incontra il mercato 14 maggio 2014 snamretegas.it Agenda Nuovi servizi e regole: come cambia il trasporto gas D. Gamba - Direttore Sviluppo e Commerciale e Rapporti

Dettagli

Evoluzione depositi territoriali

Evoluzione depositi territoriali Evoluzione depositi territoriali Roma Luglio 2013 Versione: 1 Depositi Territoriali AS IS 2 I Depositi Territoriali dislocati su 15 siti sul territorio nazionale, provvedono all approvvigionamento degli

Dettagli

Connettività a banda larga per le scuole torinesi

Connettività a banda larga per le scuole torinesi Connettività a banda larga per le scuole torinesi Il Progetto Scuola 2.0 Marcello Maggiora Politecnico di Torino Calogero Martorana CSI Piemonte Sandro Pera CSP Innovazione nelle ICT Roberto Recchia CSP

Dettagli

Servizi al Cliente. Linee evolutive. Roma, Giugno 2015 19/06/2015

Servizi al Cliente. Linee evolutive. Roma, Giugno 2015 19/06/2015 1 Servizi al Cliente Linee evolutive Roma, Giugno 2015 Agenda 2 Scenario di riferimento Linee Evolutive dell assistenza clienti in Poste Italiane Le azioni da intraprendere verso l evoluzione TSC e Post

Dettagli

ZeroUno. Approccio al Cloud. 14 Marzo 2011

ZeroUno. Approccio al Cloud. 14 Marzo 2011 ZeroUno Approccio al Cloud 14 Marzo 2011 I Servizi Cloud: dimensioni abilitanti Il percorso che abilita un azienda all erogazione (Provider) e/o alla fruizione (Consumer) di Servizi Cloud (Private, Public,Hybrid)

Dettagli

1-Scheda Obiettivo-ISTRUTTORIA ED APPROVAZIONE STRUMENTI URBANISTICI ESECUTIVI, REGOLAMENTI E PROGETTI URBANISTICI

1-Scheda Obiettivo-ISTRUTTORIA ED APPROVAZIONE STRUMENTI URBANISTICI ESECUTIVI, REGOLAMENTI E PROGETTI URBANISTICI -Scheda Obiettivo-ISTRUTTORIA ED APPROVAZIONE STRUMENTI URBANISTICI ESECUTIVI, REGOLAMENTI E PROGETTI URBANISTICI Servizio : Responsabile :!" #! $% CdC/Ufficio : Obiettivo : &' % Unità di Operazio Tipo

Dettagli

Ente: COMUNE DI PORTICI

Ente: COMUNE DI PORTICI MUTUI IN AMMORTAMENTO ANNO 2010 CASSA DD.PP. Ente: COMUNE DI PORTICI Tipo opera: Edilizia pubblica e sociale-immobile 4502930/00 21-dic-06 200.000,00 01-gen-07 30-giu-10 179.465,06 3.676,97 3.748,13 7.425,10

Dettagli

Innovazione e sviluppo per le reti di imprese: dall analisi dei dati alla definizione delle strategie [ Bologna, CNA Emilia Romagna, 8 maggio 2009 ]

Innovazione e sviluppo per le reti di imprese: dall analisi dei dati alla definizione delle strategie [ Bologna, CNA Emilia Romagna, 8 maggio 2009 ] UNIVERSITA DEGLI STUDI DI ROMA Innovazione e sviluppo per le reti di imprese: dall analisi dei dati alla definizione delle strategie [ Bologna, CNA Emilia Romagna, 8 maggio 2009 ] Elisa Battistoni [battistoni@disp.uniroma2.it]

Dettagli

DINAMICHE DI PIANO 2012. Incontro con Organizzazioni sindacali

DINAMICHE DI PIANO 2012. Incontro con Organizzazioni sindacali DINAMICHE DI PIANO 2012 Incontro con Organizzazioni sindacali Aprile 2012 Bando Open Access 2012 Passaggi ad Open Access Emissione Bando verso Open Access per 614 posti : per il ruolo di Tecnico On-field

Dettagli

CAR SHARING SERVICE. Assessore: Ing. Giovanni Avanti. 2 FORUM CAR SHARING nuove città,, nuova mobilità ROMA 13 LUGLIO 2005

CAR SHARING SERVICE. Assessore: Ing. Giovanni Avanti. 2 FORUM CAR SHARING nuove città,, nuova mobilità ROMA 13 LUGLIO 2005 CAR SHARING SERVICE Assessore: Ing. Giovanni Avanti Cosa è il Car Sharing? Il Car Sharing è un servizio di condivisione dell auto nato in Svizzera alla fine degli anni 80 e sviluppatosi in tutta Europa

Dettagli

Un nuovo modello operativo di filiale focalizzato sullo sviluppo commerciale e la gestione del rischio.

Un nuovo modello operativo di filiale focalizzato sullo sviluppo commerciale e la gestione del rischio. ABILab Forum 2012 Milano 28-29 Marzo Un nuovo modello operativo di filiale focalizzato sullo sviluppo commerciale e la gestione del rischio. Il caso Banco Desio Marcello Sala Responsabile Area Organizzazione

Dettagli

ORGANIZATIONAL DESIGN - COMUNICATO -

ORGANIZATIONAL DESIGN - COMUNICATO - ORGANIZATIONAL DESIGN - COMUNICATO - Si comunica che, con delibera del Consiglio di Amministrazione di Telecom Italia Sparkle del 22 Dicembre 2014, Alessandro Talotta è stato nominato Amministratore Delegato

Dettagli

Quadro del traffico merci

Quadro del traffico merci aeroporti Quadro del traffico merci negli aeroporti italiani di P. Malighetti, V. Morandi, R. Redondi Paolo Malighetti, ricercatore del Dipartimento di Ingegneria Gestionale dell'università di Bergamo

Dettagli

Comune di MARRADI. Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic % X X X X X X X X X X X 30

Comune di MARRADI. Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic % X X X X X X X X X X X 30 UFFICIO LAVORI PUBBLICI N. 1 RPP 2012- Parte terza: programma e progetti. OBIETTIVI STRATEGICI: Programma triennale opere pubbliche elenco annuale Mantenimento all attuale livello quali-quantitativo dei

Dettagli

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 30 dicembre 2015, n. 210, recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative.

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 30 dicembre 2015, n. 210, recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative. Pubblicata nella G.U del 26 febbraio la proroga per le gare gas LEGGE 25 febbraio 2016, n. 21. Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 30 dicembre 2015, n. 210, recante proroga di termini

Dettagli

Sistema Integrato di MANUTENZIONE E ENERGY SAVING PIANO DI FORMAZIONE AZIENDALE

Sistema Integrato di MANUTENZIONE E ENERGY SAVING PIANO DI FORMAZIONE AZIENDALE Sistema Integrato di MANUTENZIONE E ENERGY SAVING PIANO DI FORMAZIONE AZIENDALE Piano di Formazione Aziendale - Un piano di inves,mento sul capitale umano Un piano forma,vo si iden,fica in un piano organico

Dettagli

L'adozione di OTRS in base alle best practices di ITIL in DigiCamere

L'adozione di OTRS in base alle best practices di ITIL in DigiCamere L'adozione di OTRS in base alle best practices di ITIL in DigiCamere Alessio Cuppari ICT Services e User Assistance Manager Digicamere S.c.a.r.l. 4/17/2013 1 Il Sistema Camerale Lombardo Nota: le CCIAA

Dettagli

Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca

Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca Il Project Management a supporto del percorso di trasformazione di una Banca Clément PERRIN / Daniela TAVERNA - Senior Project Manager Milano, 20 Aprile 2012 Con l acquisizione da parte di BNPP 6 anni

Dettagli

Il contributo di AcegasAps alle azioni di piano

Il contributo di AcegasAps alle azioni di piano PAES IL PIANO DI AZIONE PER L ENERGIA SOSTENIBILE DEL COMUNE DI TRIESTE Il contributo di AcegasAps alle azioni di piano Trieste, 14 aprile 2014 Auditorium Museo Revoltella Pagina 1 Pagina 2 Servizi offerti

Dettagli

I Servizi di Lepida@Unife: Wi-Fe, VoIP-Fe, Desktop-Fe

I Servizi di Lepida@Unife: Wi-Fe, VoIP-Fe, Desktop-Fe : Wi-Fe, VoIP-Fe, Desktop-Fe Prof. Cesare Stefanelli Prof. Gianluca Mazzini Dipartimento di Ingegneria {gianluca.mazzini, cesare.stefanelli}@unife.it 22 Gennaio 2007 Obiettivi Informatizzazione Passi per

Dettagli

GRUPPO TELECOM ITALIA. Roma, aprile 2012. Riconfigurazione dei processi di. Clientela OLO

GRUPPO TELECOM ITALIA. Roma, aprile 2012. Riconfigurazione dei processi di. Clientela OLO GRUPPO TELECOM ITALIA Roma, aprile 2012 Riconfigurazione dei processi di Delivery ed Assistenza Tecnica Clientela OLO Logiche dell intervento organizzativo Al fine di completare il processo di miglioramento

Dettagli

L'innovazione come DNA Aziendale. L'utilizzo della tecnologia RFId come facilitatore dello sviluppo.

L'innovazione come DNA Aziendale. L'utilizzo della tecnologia RFId come facilitatore dello sviluppo. L'innovazione come DNA Aziendale. L'utilizzo della tecnologia RFId come facilitatore dello sviluppo. Alessandro Rosi Firenze 29 Aprile 2011 Mission del progetto 1- Innovare le modalità di gestione della

Dettagli

Technology & Operations Open Access Operations Management. di un sistema WFM

Technology & Operations Open Access Operations Management. di un sistema WFM Progetto introduzione di un sistema WFM in AOL.RJM Dicembre 2012 Ambito organizzativo interessato e obiettivi del progetto Il perimetro di riferimento è nell ambito di AOL.Resources & Job Management. Le

Dettagli

GRUPPO TELECOM ITALIA. Roma, febbraio 2013 CARING SERVICES

GRUPPO TELECOM ITALIA. Roma, febbraio 2013 CARING SERVICES Roma, febbraio 2013 CARING SERVICES Le Customer Operations Human gestiscono volumi Inbound complessivamente in diminuzione. Si riduce l incidenza degli operatori CUSTOMER SERVICE (attività consumer +business)

Dettagli

Progetto Negozi Retail

Progetto Negozi Retail GRUPPO TELECOM ITALIA Progetto Negozi Retail GENNAIO 2014 ASSETTO COMMERCIALE RETAIL AS IS La rete commerciale diretta di Telecom Italia si articola in: 29 Negozi Sociali, ossia punti vendita gestiti direttamente

Dettagli

PRIMO ESEMPIO: TASI ALIQUOTA AL 2,5 PER MILLE SULLA PRIMA CASA E 0,8 PER MILLE SULLE SECONDE CASE (ALIQUOTA 11,4 PER MILLE)

PRIMO ESEMPIO: TASI ALIQUOTA AL 2,5 PER MILLE SULLA PRIMA CASA E 0,8 PER MILLE SULLE SECONDE CASE (ALIQUOTA 11,4 PER MILLE) PRIMO ESEMPIO: TASI ALIQUOTA AL 2,5 PER MILLE SULLA E 0,8 PER MILLE SULLE SECONDE CASE (ALIQUOTA 11,4 PER MILLE) ALIQUOTA AL TASI 2,5 PER MILLE SENZA CON Bari 254 331 106 225-29 Bologna 321 411 131 280-41

Dettagli

Lean Data Center: Una Esperienza Telco

Lean Data Center: Una Esperienza Telco Lean Data Center: Una Esperienza Telco Andrea Pinnola Telecom Italia Agenda Introduzione Data Center di Bologna: il progetto Pilota L estensione alle Value Stream di Delivery Lessons Learned 2 Il metodo

Dettagli

Bosch Security Academy Corsi di formazione 2015 Public Address e Congress

Bosch Security Academy Corsi di formazione 2015 Public Address e Congress Bosch Security Academy Corsi di formazione 2015 Public Address e Congress 2 Corsi di formazione Public Address e Congress Ver. 1-2015 Sommario Sommario 2 1. Calendario Corsi Public Address e Congress Anno

Dettagli

La misura della Soddisfazione del Cliente per il Gestore dell Infrastruttura Ferroviaria ( RFI)

La misura della Soddisfazione del Cliente per il Gestore dell Infrastruttura Ferroviaria ( RFI) La misura della Soddisfazione del Cliente per il Gestore dell Infrastruttura Ferroviaria ( RFI) Bologna: 09/04/2013 I clienti di RFI q Le Imprese Ferroviarie q I Clienti nelle Stazioni q Le PRM (Persone

Dettagli

Servizi telematici in ambito civile al novembre 2013

Servizi telematici in ambito civile al novembre 2013 Ministero della Giustizia Dipartimento Organizzazione Giudiziaria Direzione Generale Sistemi Informativi Automatizzati Servizi telematici in ambito civile al novembre 2013 area civile 1 I principali servizi

Dettagli

Salone della Giustizia

Salone della Giustizia Salone della Giustizia Progetto di Riorganizzazione dei processi lavorativi e ottimizzazione delle risorse degli Uffici Giudiziari della Regione Puglia (Corte di Appello di Bari, Corte di Appello di Lecce,

Dettagli

OPEN ACCESS. Progetto di formazione dei progettisti in rame in chiave evolutiva del ruolo

OPEN ACCESS. Progetto di formazione dei progettisti in rame in chiave evolutiva del ruolo OPEN ACCESS Progetto di formazione dei progettisti in rame in chiave evolutiva del ruolo Presentazione Segreterie Nazionali SLC, FISTEL e UILCOM 17 febbraio 2011 PERIMETRO T&O: livello 5s Progettista/realizzatore

Dettagli

L esperienza della Polizia Municipale di Bologna nella rete R3

L esperienza della Polizia Municipale di Bologna nella rete R3 L esperienza della Polizia Municipale di Bologna nella rete R3 Bologna, 11 dicembre 2008 Romano Mignani Comandante della Polizia Municipale di Bologna Sommario Sommario: Alcune informazioni sul nostro

Dettagli

Slides sulle opportunità per le imprese tratte dal documento presentato del dott. Angelo Paris, Direttore del Settore Pianificazione, Acquisti e

Slides sulle opportunità per le imprese tratte dal documento presentato del dott. Angelo Paris, Direttore del Settore Pianificazione, Acquisti e Slides sulle opportunità per le imprese tratte dal documento presentato del dott. Angelo Paris, Direttore del Settore Pianificazione, Acquisti e Progetti di Expo 2015 S.p.A. alla riunione del Comitato

Dettagli

Incontro con le Organizzazioni Sindacali. Modello di caring e nuova turnistica in ambito Customer Operations Business.

Incontro con le Organizzazioni Sindacali. Modello di caring e nuova turnistica in ambito Customer Operations Business. GRUPPO TELECOM ITALIA DMO CO Business Incontro con le Organizzazioni Sindacali Modello di caring e nuova turnistica in ambito Customer Operations Business Roma, 13 novembre 2009 Il modello di caring AS

Dettagli

Progetto Immobiliare: costituzione di una società di intermediazione immobiliare

Progetto Immobiliare: costituzione di una società di intermediazione immobiliare Progetto Immobiliare: costituzione di una società di intermediazione immobiliare Presentazione alle Organizzazioni Sindacali Milano, 4 maggio 2015 Agenda Inquadramento Progetto (contesto di riferimento

Dettagli

CALENDARIO DISTRIBUZIONE PAGINE GIALLE 2010/2011

CALENDARIO DISTRIBUZIONE PAGINE GIALLE 2010/2011 AREA ELENCO FASCIA DI APPARTENENZA CALENDARIO DISTRIBUZIONE PAGINE GIALLE 2010/2011 STIMA TOTALE COPIE Distribuzione prevista Inizio Fine BARI TOP 371.290 86.000 457.290 499 623 11-mar-10 23-apr-10 FOGGIA

Dettagli

Internal Auditing. Aree Territoriali Audit Area Manager. 09 ottobre 2007. HRO Sviluppo Organizzativo

Internal Auditing. Aree Territoriali Audit Area Manager. 09 ottobre 2007. HRO Sviluppo Organizzativo Internal Auditing Aree Territoriali Audit Area Manager 09 ottobre 2007 HRO Sviluppo Organizzativo Agenda 2 Assetto preesistente Assetto preesistente: dettaglio territoriale Il modello organizzativo di

Dettagli

Il Sistema Pubblico di Connettività e la Rete Internazionale

Il Sistema Pubblico di Connettività e la Rete Internazionale Il Sistema Pubblico di Connettività e la Rete Internazionale FORUM Roma, 10 maggio 2004 A cura del Dott. Francesco Pirro Area Infrastrutture Nazionali Condivise Ufficio servizi di connettività ed interoperabilità

Dettagli

Pianificazione e progetto di reti geografiche

Pianificazione e progetto di reti geografiche Pianificazione e progetto di reti geografiche 1 Architettura delle reti di telecomunicazioni e contesto infrastrutturale regionale 1 Indice Architettura delle reti di Telecomunicazioni Banda Larga nella

Dettagli

SOLUZIONI E SERVIZI ICT

SOLUZIONI E SERVIZI ICT SOLUZIONI E SERVIZI ICT Chi siamo Cosa facciamo? In quindici parole : facciamo consulenza, assistenza, manutenzione, gestione e monitoraggio delle infrastrutture dei nostri clienti sul cablaggio, sulla

Dettagli

Guida alla realizzazione degli impianti fotovoltaici collegati a rete elettrica

Guida alla realizzazione degli impianti fotovoltaici collegati a rete elettrica Guida alla realizzazione degli impianti fotovoltaici collegati a rete elettrica Pubblicato il: 28/04/2006 Aggiornato al: 28/04/2006 di Gianfranco Ceresini Con tempismo notevole il CEI ha appena sfornato

Dettagli

SCISSIONE PARZIALE DEL RAMO CREDITO AL CONSUMO DA NEOS FINANCE S.P.A. A INTESA SANPAOLO PERSONAL FINANCE S.P.A. Milano, 21 febbraio 2013

SCISSIONE PARZIALE DEL RAMO CREDITO AL CONSUMO DA NEOS FINANCE S.P.A. A INTESA SANPAOLO PERSONAL FINANCE S.P.A. Milano, 21 febbraio 2013 SCISSIONE PARZIALE DEL RAMO CREDITO AL CONSUMO DA NEOS FINANCE S.P.A. A INTESA SANPAOLO PERSONAL FINANCE S.P.A. Milano, 21 febbraio 2013 1 CONTESTO DI MERCATO E POSIZIONAMENTO DI NEOS FINANCE E ISPF Il

Dettagli

Indice. Introduzione. Gli indicatori. Fonti. Policy Estensione. Qualità

Indice. Introduzione. Gli indicatori. Fonti. Policy Estensione. Qualità 7 Indice Introduzione Gli indicatori Policy Estensione Qualità Fonti Policy Spese correnti Quanto viene speso nell area ambiente? Si considerano le spese correnti presenti nel rendiconto 2008 alle voci

Dettagli

Ing. FRANCESCO RODRIQUEZ. GORI SpA. ACEAGORI Servizi S.c.a.r.l.

Ing. FRANCESCO RODRIQUEZ. GORI SpA. ACEAGORI Servizi S.c.a.r.l. IL TELECONTROLLO NELLA GESTIONE DEGLI IMPIANTI GORI Ing. FRANCESCO RODRIQUEZ GORI SpA ACEAGORI Servizi S.c.a.r.l. L ATO 3 CAMPANIA IN CIFRE 76 Comuni 59 - Provincia di Napoli 17 - Provincia di Salerno

Dettagli

BOLOGNA. Calendario corsi (data di avvio) www.cspmi.it. Date di avvio. N. corso. N. corso DIREZIONE E SVILUPPO D IMPRESA

BOLOGNA. Calendario corsi (data di avvio) www.cspmi.it. Date di avvio. N. corso. N. corso DIREZIONE E SVILUPPO D IMPRESA Calendario corsi (data di avvio) BOLOGNA 8 DIREZIONE E SVILUPPO D IMPRESA Modello di organizzazione e gestione della responsabilità di impresa ex D. Lgs. 1/01 Strumenti di valutazione delle performances

Dettagli

Analisi ed interventi di risparmio L'esperienza dell'area di Ricerca di Firenze del CNR sul monitoraggio e l'ottimizzazione dei consumi energetici

Analisi ed interventi di risparmio L'esperienza dell'area di Ricerca di Firenze del CNR sul monitoraggio e l'ottimizzazione dei consumi energetici Analisi ed interventi di risparmio L'esperienza dell'area di Ricerca di Firenze del CNR sul monitoraggio e l'ottimizzazione dei consumi energetici Francesco Grazzi Consiglio Nazionale delle Ricerche Istituto

Dettagli

OSSERVATORIO SUL PRECARIATO gennaio-marzo 2015

OSSERVATORIO SUL PRECARIATO gennaio-marzo 2015 OSSERVATORIO SUL PRECARIATO gennaio-marzo 2015 RAPPORTI DI LAVORO ATTIVATI (1) NEI MESI GENNAIO-MARZO DEGLI ANNI 2013, 2014 E 2015 A. NUOVI RAPPORTI DI LAVORO A1. Assunzioni a tempo indeterminato gen-mar

Dettagli

Pianificazione e progetto di reti geografiche

Pianificazione e progetto di reti geografiche Pianificazione e progetto di reti geografiche 1 e contesto infrastrutturale regionale 1 2 Modello della rete Architettura delle reti ditelecomunicazioni 3 4 Principali segmenti di rete Rete di accesso

Dettagli

Assemblea degli Azionisti. Genova, 24 Aprile 2007

Assemblea degli Azionisti. Genova, 24 Aprile 2007 Assemblea degli Azionisti Genova, 24 Aprile 2007 2 INDICE MEDITERRANEA IN BREVE Struttura societaria e Azionisti Evoluzione EBITDA e Fatturato per Attività Risultati 2006 Consolidati Capitale Investito

Dettagli

ALLEGATO A RIEPILOGO RIORGANIZZAZIONE EX GRUPPO BANCA ITALEASE

ALLEGATO A RIEPILOGO RIORGANIZZAZIONE EX GRUPPO BANCA ITALEASE ALLEGATO A RIEPILOGO RIORGANIZZA EX GRUPPO BANCA ITALEASE - 3 Dicembre 2009 - RIEPILOGO RIORGANIZZA: TO BE - AS IS RIEPILOGO RIORGANIZZA GRUPPO: TO BE - AS IS TO BE AS IS AMMINISTRATIVA AS IS AMMINISTRATIVA

Dettagli

PICIL IN OTTICA SMART

PICIL IN OTTICA SMART PICIL IN OTTICA SMART Ing. Diego Bonata Belluno, 11 Aprile 2014 La prima associazione europea di progettisti dell illuminazione eco-sostenibile www.lightis.eu 01-gen-05 01-ago-05 01-mar-06 01-ott-06 01-mag-07

Dettagli

Incontro OO.SS Funzioni di Staff

Incontro OO.SS Funzioni di Staff GRUPPO TELECOM ITALIA Incontro OO.SS Funzioni di Staff 14 gennaio 2015 People Value Agenda Contesto Interventi organizzativi Administration, Finance and Control Business Support Office Interventi gestionali

Dettagli

4 (b) Nuovi servizi VoIP di TI wireline in accesso (class 5) contact: brusas@alice.it +39 335 23 04 93

4 (b) Nuovi servizi VoIP di TI wireline in accesso (class 5) contact: brusas@alice.it +39 335 23 04 93 Introduzione a VoIP 4 (b) Nuovi servizi VoIP di TI wireline in accesso (class 5) contact: brusas@alice.it +39 335 23 04 93 Note e credits: slide originali 2003-4 di fonte TI, modificate GB (brusas), 06/2005.

Dettagli

PREVISIONI IN CHIAVE NUMERICA. Ruote. Terzine per ambo VALIDE DALL ESTRAZIONE DEL 05/11/2013. sabato 16/11/2013

PREVISIONI IN CHIAVE NUMERICA. Ruote. Terzine per ambo VALIDE DALL ESTRAZIONE DEL 05/11/2013. sabato 16/11/2013 VALIDE DALL ESTRAZIONE DEL 05/11/2013 Bari 25 38 25 16 7 38 29 20 Cagliari 23 36 23 14 5 36 27 18 Firenze 06 19 06 87 78 19 10 1 Genova 77 90 77 68 59 90 81 72 Milano 51 64 51 42 33 64 55 46 Napoli 69

Dettagli

Telex telecomunicazioni. Soluzioni per le telecomunicazioni e le infrastrutture tecnologiche aziendali

Telex telecomunicazioni. Soluzioni per le telecomunicazioni e le infrastrutture tecnologiche aziendali Telex telecomunicazioni Soluzioni per le telecomunicazioni e le infrastrutture tecnologiche aziendali Agenda 1 azienda 2 organizzazione 3 offerta 4 partner 5 referenze Storia Azienda Nasce 30 anni fa Specializzata

Dettagli

WORKSHOP ANFIA. Roma, 30 marzo 2010 Il settore delle flotte: i numeri, le problematiche cui la telematica può offrire soluzioni

WORKSHOP ANFIA. Roma, 30 marzo 2010 Il settore delle flotte: i numeri, le problematiche cui la telematica può offrire soluzioni WORKSHOP ANFIA I Vantaggi dei Servizi Telematici per le flotte Roma, 30 marzo 2010 Il settore delle flotte: i numeri, le problematiche cui la telematica può offrire soluzioni 1 Mercato autovetture Immatricolazioni

Dettagli

I.C.S. Iniziativa Car Sharing. La mobilità sostenibile: ricerca, innovazione e opportunità di business Milano, 28 gennaio 2008

I.C.S. Iniziativa Car Sharing. La mobilità sostenibile: ricerca, innovazione e opportunità di business Milano, 28 gennaio 2008 I.C.S. Iniziativa Car Sharing La mobilità sostenibile: ricerca, innovazione e opportunità di business Milano, 28 gennaio 2008 IL CAR SHARING Il CAR SHARING è un servizio di mobilità che consente di acquistare

Dettagli

La sicurezza nel Progetto CRS-SISS Fulvio Barbarito Milano, 20 ottobre 2005

La sicurezza nel Progetto CRS-SISS Fulvio Barbarito Milano, 20 ottobre 2005 Carta Regionale dei Servizi Sistema Informativo Socio Sanitario La sicurezza nel Progetto CRS-SISS Fulvio Barbarito Milano, 20 ottobre 2005 2 Agenda Le finalità del Progetto CRS-SISS I numeri del Progetto

Dettagli

ATLAS Reply. Modello, metodologia e servizi offerti

ATLAS Reply. Modello, metodologia e servizi offerti ATLAS Reply Modello, metodologia e servizi offerti Mission Atlas Reply nasce nel 2001 con questa mission: Allineare l IT alle necessità del business operando sull automazione dei processi, l efficacia

Dettagli

Monitoraggio dei Servizi Business Oriented

Monitoraggio dei Servizi Business Oriented Monitoraggio dei Servizi Business Oriented Paolo DI MARTINO Poste Italiane /Esercizio Roma, 4 Dicembre 2014 Agenda Il contesto Poste Italiane Il ruolo dell ICT e linee evolutive L evoluzione del modello

Dettagli

Direzione Centrale Sistemi Informativi

Direzione Centrale Sistemi Informativi Direzione Centrale Sistemi Informativi Missione Contribuire, in coerenza con le strategie e gli obiettivi aziendali, alla definizione della strategia ICT del Gruppo, con proposta al Chief Operating Officer

Dettagli

MC-link: Andamento di business 1 Q 2013 Dati di provenienza gestionale, pertanto non soggetti a revisione contabile

MC-link: Andamento di business 1 Q 2013 Dati di provenienza gestionale, pertanto non soggetti a revisione contabile MC-link: Andamento di business 1 Q 2013 Dati di provenienza gestionale, pertanto non soggetti a revisione contabile 1 gen-10 feb-10 mar-10 apr-10 mag-10 giu-10 lug-10 ago-10 set-10 ott-10 nov-10 dic-10

Dettagli

Piano Operativo Nazionale per la Prevenzione degli Effetti del Caldo sulla Salute

Piano Operativo Nazionale per la Prevenzione degli Effetti del Caldo sulla Salute Ministero della Salute Centro Nazionale per la Prevenzione ed il Controllo delle Malattie Dipartimento della Protezione Civile - DPC Centro di Competenza Nazionale di Prevenzione degli Effetti del Caldo

Dettagli

PRINCIPALI NORME DI PREVENZIONE INCENDI SUGLI ALBERGHI IN ITALIA LEGGI E DECRETI

PRINCIPALI NORME DI PREVENZIONE INCENDI SUGLI ALBERGHI IN ITALIA LEGGI E DECRETI Aggiornamento dello Studio sugli Incendi negli Alberghi in Italia e raffronto con la Gran Bretagna (U.K.) (199 28) DIREZIONE CENTRALE PREVENZIONE e SICUREZZA TECNICA A cura del Dirigente Superiore l Ing.

Dettagli

LIBERALIZZAZIONI E MERCATO: PROSPETTIVE DELL INFORMAZIONE

LIBERALIZZAZIONI E MERCATO: PROSPETTIVE DELL INFORMAZIONE LIBERALIZZAZIONI E MERCATO: PROSPETTIVE DELL INFORMAZIONE Allarme prezzi e osservatori: l esperienza della Provincia di Rovigo Rosalba Sterzi Il dibattito sui prezzi e il progetto Istat/Provincia di Rovigo

Dettagli

Revisione dei processi in chiave ITIL

Revisione dei processi in chiave ITIL Il Sole 24 Ore S.p.A. pag. 1 Milano, Perché la revisione dei processi in chiave ITIL Esigenza: necessità di interagire in modo strutturato con un fornitore di servizi (Outsourcer) Creazione e gestione

Dettagli