RESIDENZE UBERTI 25 MILANO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "RESIDENZE UBERTI 25 MILANO"

Transcript

1

2 RESIDENZE UBERTI 25 MILANO DESCRIZIONE DELLE OPERE INTRODUZIONE La descrizione delle opere riportata nel presente documento, pur indicando con esattezza le soluzioni tecniche e costruttive relative al progetto, va intesa come indicativa, schematica e volta ad illustrare le caratteristiche più significative dell edificio sito in Milano, via Uberti 25. In corso d opera la direzione lavori e la società venditrice si riservano di apportare le modifiche al progetto ed alle quantità delle opere che riterranno eventualmente necessarie per esigenze di ordine tecnico, organizzativo e/o progettuale e/o per cause di forza maggiore, fermo restando la qualità dei prodotti, la realizzazione delle opere a regola d arte e la rispondenza degli stessi a tutte le normative vigenti in materia. Intervento di nuova edificazione Milano via Uberti 25 1

3 DESCRIZIONE DELL INTERVENTO RESIDENZE UBERTI 25 MILANO Descrizione delle opere Le Residenze Uberti saranno costituite da 27 appartamenti suddivisi tra due corpi di fabbrica di 4 e 6 piani, da 2 piani interrati ad uso box (raggiungibili tramite rampa e/o ascensore e scale condominiali) e da un piano terreno destinato a taverne, cantine e aree comuni, il tutto avente un unico accesso dalla via Uberti al n. 25. L intervento prevede la demolizione del preesistente edificio risalente alla metà dello scorso secolo e la successiva edificazione di un moderno ed efficiente edificio dotato di due cortili interni ad uso giardini privati i quali consentono ampi spazi aperti per gli appartamenti del primo piano e rilassanti affacci per gli appartamenti ai piani superiori. Gli appartamenti, proposti in varie metrature e tipologie, sono stati progettati al fine di offrire il massimo del comfort, dello spazio e della luminosità uniti alle più efficienti e moderne tecnologie. Nella progettazione delle Residenze Uberti particolare attenzione è stata riservata all aspetto energetico, dei consumi e acustico. Detti paramenti, infatti, sono elementi distintivi e qualificanti per il comfort e la economicità gestionale degli appartamenti e in futuro diverranno indubbiamente i parametri basilari per la valutazione economica e di pregevolezza delle abitazioni e contribuiranno in modo essenziale al mantenimento di valore dell investimento nel tempo. Proprio per questi motivi è stato scelto di progettare le Residenze Uberti in modo che gli appartamenti possano ottenere la certificazione energetica in CLASSE A+ (massima categoria raggiungibile) e la classificazione acustica in classe II secondo i severi standard qualitativi dettati dalla recente normativa UNI

4 Art. 1 - SCAVI, OPERE STRUTTURALI, TAMPONAMENTI E PARTIZIONI INTERNE Berlinese di micropali Per presidiare il fronte di scavo e per permettere lo sbancamento generale dell area interessata dalla costruzione del nuovo edificio sarà realizzata, fino alla profondità di progetto, una berlinese di micropali, che consiste nel disporre gli stessi accostati lungo una linea retta supportati da uno o due ordini di tiranti che contrastano la spinta orizzontale e limitano la deformazione dell opera di ritenuta durante lo scavo Scavi Gli scavi di sbancamento generale, a sezione obbligata e quelli in genere per qualsiasi lavoro, saranno eseguiti fino alle quote indicate dal progetto esecutivo delle strutture portanti e con le dimensioni prescritte, onde realizzare un sicuro piano di posa per le fondazioni. 1.2 Strutture in cemento armato Le fondazioni, ovvero plinti, travi rovesce, platee, basamenti, saranno in cemento armato gettato in opera. Tali opere in cemento armato verranno eseguite nel rispetto di quanto previsto negli elaborati di calcolo, nella relativa relazione e nelle schede tecniche dei materiali e dei componenti, e con l ausilio delle casserature e delle carpenterie necessarie. Alcuni dei pilastri, delle travi, dei solai, dei balconi e delle rampe delle scale saranno realizzati col sistema costruttivo tipo APE, ovvero con un sistema di semiprefabbricazione in cemento armato con struttura pluripiano caratterizzata da un montaggio a secco caratterizzato da prestazioni di una struttura iperstatica. Detto sistema verrà realizzato con l ausilio di armatura e getti integrativi al fine di creare un efficace continuità tra i piani anche al fine di assorbire elevate sollecitazioni e rispondere alle normative antisismiche. Nelle strutture in calcestruzzo verranno poi predisposte aperture, scanalature, vani e tutto quanto necessario per l esecuzione degli impianti secondo quanto indicato negli elaborati di progetto delle opere in cemento armato. 3

5 1.3 Murature Murature perimetrali I tamponamenti esterni perimetrali saranno costituiti da blocchi di calcestruzzo cellulare ad alto isolamento termico tipo Ytong. Per garantire un elevato isolamento termico e ottenere la classe energetica A+, l edificio sarà dotato di un cappotto termico posato sia verticalmente lungo le pareti perimetrali che a confine con gli edifici limitrofi che orizzontalmente su balconi, gronde e solai di copertura al fine di evitare ogni possibile ponte termico. 4 RESIDENZE UBERTI 25 MILANO Descrizione delle opere Murature interne Le murature di divisione tra le unità abitative e appartamenti e parti comuni saranno realizzate con un doppio tavolato in forati di laterizio dello spessore di cm 8 e 12 cm. Al fine di garantire il massimo isolamento acustico e termico tra gli appartamenti tra i tavolati sarà inserito uno strato di isolante in materassini di lana di roccia semirigidi e, alla base degli stessi, sarà posizionata una striscia di sottomuratura isolante. Le murature relative alle partizioni interne alle unità immobiliari saranno realizzate in tavolati di forati di laterizio dello spessore di cm. 8 e, in corrispondenza dei servizi igienici, dello spessore di cm. 12. Art. 2 - SOTTOFONDI, INTONACI, PAVIMENTI, RIVESTIMENTI 2.1 Sottofondi e massetti I sottofondi dei locali di abitazione, delle parti comuni e dei locali tecnici verranno realizzati con impasto alleggerito (calcestruzzo cellulare con struttura a bolle d aria chiuse) spessore fino a 15 cm. I massetti verranno realizzati mediante autolivellante idoneo per la posa sopra a pannelli per il riscaldamento radiante a pavimento. Lungo le pareti e sui pilastri verrà predisposto un nastro di materiale impermeabile e comprimibile oltre il livello superiore del massetto da realizzare. Prima del getto si avrà cura di sigillare, con malta, i vuoti tra il pannello di riscaldamento e le murature e/o pilastri onde evitare infiltrazioni che andranno a sollevare i pannelli stessi.

6 Per assicurare il massimo livello di comfort acustico all interno degli appartamenti, al di sotto del massetto verrà posizionata una membrana anticalpestio al fine di isolare gli appartamenti dai rumori provenienti dai piani superiori. Nei balconi e nelle terrazze verranno realizzati massetti in sabbia e cemento per la formazione delle pendenze, in seguito sarà prevista una doppia membrana bituminosa impermeabilizzante elastoplastomerica, risvoltata in corrispondenza delle soglie e degli zoccolini. Sopra la membrana verrà infine eseguito il massetto di sottofondo per la posa del pavimento. 2.2 Intonaci Esterni Gli intonaci delle superfici verticali ed orizzontali esterne (cielini di sporti e balconi) saranno di tipo rinforzato con rete in fibra di vetro da applicare sul cappotto isolante esterno, previa la posa di paraspigoli e gocciolatoi in PVC sugli spigoli verticali ed orizzontali. Le finiture interne dei parapetti dei balconi in cemento armato e quelle esterne dei muretti di sostegno delle fioriere dei giardini e dei terrazzi saranno realizzate in intonaco completo a civile per esterni. Locali di abitazione Le superfici verticali ed orizzontali in muratura o in cemento armato delle parti comuni e degli interni delle unità immobiliari, con l esclusione dei bagni, saranno finite con intonaco premiscelato, steso a macchina con getto meccanico e finito con successiva rasatura in gesso. Locali di servizio Le pareti interne dei bagni saranno finite con intonaco rustico fino ad un altezza di cm 200 misurati dal piano del pavimento finito. Pianerottoli e vani scala I pianerottoli e i vani scala saranno rivestiti con intonaco rustico frattazzato fine lisciato a gesso sulle pareti e sui plafoni; 2.3 Pavimenti e rivestimenti Parti comuni Le pavimentazioni delle parti comuni, ovvero dell androne di ingresso e di disimpegni comuni dei piani fuori terra, dei pianerottoli e le pedate delle scale, verranno realizzati con lastre di ricomposto di ceppo di Grè (ceppo Lombardo) levigato dello spessore di cm 2. 5 Unità immobiliari Nei bagni delle singole unità sarà fornita e posata:

7 Pavimentazione in gres marca Porcelanosa mod. Ferroker compresa colla, accessori di posa e sigillatura delle fughe (posa diritta); Rivestimenti in gres marca Porcelanosa mod. Ruggine formato 33.3x44.6; Tartar Ossidi mosaico preinciso 20x33.3; Queens mosaico preinciso 20x33.3 su pareti verticali già preparate ad intonaco rustico tirato in piano, compresi colla, distanziatori e stuccatura finale; Nei soggiorni ed in tutta la zona notte sarà fornita e posata: Pavimentazione in parquet prefinito marca Porcelanosa mod. Advance dimensioni 18x220x1.1 posato a colla; Zoccolino posato a colla o chiodi, compresa sigillatura. RESIDENZE UBERTI 25 MILANO Descrizione delle opere Balconi e terrazze Il pavimento dei balconi e delle terrazze verrà realizzato in lastre di ricomposto di ceppo di Grè (ceppo Lombardo) levigato. Giardini Le porzioni a giardino saranno costituite da terra di coltivo alleggerita per terrazzi in strato H=30cm con semina a prato e concimazione comprensiva di vangatura, rastrellatura, seminagione, rinterratura del seme e rullatura. Le recinzioni di demarcazione delle porzioni di verde saranno costituite da fioriere in muratura e calcestruzzo con rete metallica rivestita per l alloggiamento di una siepe in gelsomino (Rhyncospermum Jasminoides) disposte a fila semplice. Piani interrati All interno delle cantine, dei ripostigli e dei locali tecnici verrà realizzata una pavimentazione in gres porcellanato di dimensioni cm 20x20. Rampe carrabili Le rampe carrabili verranno finite con disegno a spina di pesce, lavorate in pasta di quarzo e cemento. La superficie della pavimentazione in calcestruzzo sarà corazzata con spolvero indurente al quarzo antiusura. 6 Davanzali, soglie e copertine Tutti i davanzali delle finestre, le soglie delle porte finestre, le soglie e le cornici degli ingressi degli ascensori e dei portoncini di ingresso agli appartamenti verranno realizzati in lastre di ricomposto di Ceppo di Grè levigato, spessore cm 3.

8 ART. 3 FACCIATE, SERRAMENTI E ALTRE OPERE DI FINITURA 3.1 Facciate La facciata esterna dell edificio sarà costituita principalmente da lastre di Ceppo di Grè o ricomposto di ceppo di Grè (ceppo Lombardo) e, in parte, da intonaco applicato su cappotto. Il ceppo di Grè è una pietra dal caratteristico colore grigio e una delle pietre storiche di Milano impiegata da almeno anni negli edifici di Milano (alcuni esempi recenti si riscontrano nella nuova sede della Università Bocconi e nella nuova sede della Regione Lombardia). Le lastre di detto materiale avranno spessore 2cm e dimensione massima cm 30x30. Le stesse saranno ancorate meccanicamente ad una struttura di profilati di acciaio opportunamente dimensionata e collegata alle strutture in cemento armato dell edificio con distanziatori di dimensione tale da consentire la posa dello strato di isolamento termico esterno e dotati di disgiuntori termici al fine di evitare ogni possibile ponte termico. Nuove sede Regione Lombardia 7

9 Nuove sede Università Bocconi 8 RESIDENZE UBERTI 25 MILANO Descrizione delle opere Il rivestimento delle superfici murali esterne in intonaco acril-silossanico, pigmenti inorganici e cariche lamellari a bassa penetrazione di acqua meteorica e sporco da applicare con frattazzo Parapetti I parapetti dei terrazzi e dei balconi saranno in ferro zincato, composti da una lamiera forata quadra di ferro e da barre di ferro piatto zincato verniciate colore ferro micaceo come da disegni architettonici, verniciati a norma UNI con l impiego di vernici a polvere poliestere, colore ferro micaceo. I corrimani saranno realizzati in ferro zincato a sezione rettangolare e verniciati in colore ferro micaceo. 3.2 Serramenti Infissi esterni I serramenti esterni saranno ad alto isolamento composti da telaio fisso spessore 68 mm e anta mobile spessore 92 mm realizzati in legno lamellare di abete a quattro lamelle giuntate a pettine, colore RAL 9010 bianco, completi di telaio fisso con gocciolatoio in alluminio, profilo di tenuta a triplice battuta e tripla guarnizione in TPE senza interruzione negli angoli, materiale insensibile agli agenti atmosferici, luce e ozono. Per garantire la stabilità nel tempo verranno impiegati unicamente legni lamellari a quattro strati. I montanti, i traversi del telaio e dell anta verranno levigati, carteggiati spazzolati e opportunamente trattati con doppia applicazione di impregnante preservante antitarlo e antimuffa al fine di garantire una migliore durata del legno e della verniciatura. La ferramenta sarà costituita da cerniere angolari in acciaio di idonea sezione con regolazione micrometrica delle tre direzioni (tipo anta e

10 ribalta) e da un sistema di sicurezza costituito da nottolino inferiore antistrappo e viti a doppia filettatura. I serramenti avranno valori di isolamento termico e acustico all avanguardia: il valore di trasmittanza termica della finestra completa sarà pari a Uw=0,88 (W/mqK) con vetro basso emissivo Ug=0,6 (W/mqK) e abbattimento acustico 42 db per i piani alti e 45 db per il piano terreno e primo. Ogni serramento sarà provvisto di maniglie e/o maniglioni cromati, predisposto per l installazione di sensori di allarme esterni e dotate di kit sicurezza antieffrazione. Il serramento sarà installato su cassonetto isolato monoblocco su 4 lati realizzato in polistirene estruso espanso XPS a cellule chiuse, rivestito internamente in legno-cemento Isofone per l isolamento acustico con ispezione da cielino mobile esterno verniciato completo di avvolgibile con profilo in alluminio motorizzato. Ogni serramento sarà dotato di avvolgibile motorizzato in profilo di alluminio per esterni verniciato con resina poliuretanica con poliammide. 9

11 Cassonetto monoblocco RESIDENZE UBERTI 25 MILANO Descrizione delle opere Infissi interni Le porte interne, comprese di falsitelai metallici o in legno, di tipo scorrevole o a battente, saranno in pannelli di legno laccato bianco pantografati a doppia specchiatura tipo Ferrero Legno modello Intaglio/1 o similari, colore creamy e/o bianco completi di telaio Minimal, guarnizioni in gomma, cerniere, serratura e maniglie in finitura in acciaio satinato tipo Olivari modello Space Q CA, compresa la ferramenta con finitura cromato opaco come la maniglia o similare a scelta della D.L.. 10 I portoncini di ingresso saranno blindati di classe 3, tipo Gardesa rivestito su entrambe le facce con pannello tipo WE colore bianco pantografato a doppia specchiatura, dotati di serratura di sicurezza e di servizio, spioncino, lama parafreddo ed accessori standard finitura acciaio

12 satinato. Ogni portoncino di ingresso sarà corredato da una imbotte in legno colore RAL 9010 che conferirà maggiore prestigio e eleganza all ingresso delle abitazioni Portone carrabile Il portone carrabile di ingresso all autorimessa sarà realizzato in profili di alluminio rinforzati verniciati a norma UNI con finitura dogata a disegno semplice (come da disegno della D.L.) e colorazione RAL Il portone sarà realizzato a due ante battenti asimmetriche e sarà dotato di apertura motorizzata con comando a distanza e di portoncino pedonale con apertura a spinta verso l esterno (dim.120x240 cm) tramite maniglione in alluminio antipanico Portone di ingresso pedonale Il portone di ingresso pedonale sarà realizzato in ferro zincato verniciato a norma UNI con l impiego di vernici a polvere e con vetro antisfondamento dotato di serigrafia satinata raffigurante il numero civico dell edificio. Il portone di accesso sarà dotato di maniglioni di apertura in acciaio inox e serratura elettrica collegata all impianto citofonico Porte box Le porte dei box saranno del tipo basculante, in lamiera zincata preverniciata, colorazione RAL grigio a scelta della D.L., con serratura tipo Yale, e coprifili di rifinitura laterali. Le porte avranno apertura motorizzata automatica indipendente azionata tramite motori elettrici dotati di centralina di bordo e saranno provviste di comando di apertura a distanza tramite radiocomando Porte cantine Le porte delle cantine saranno in lamiera zincata preverniciata, colorazione RAL grigio a scelta della D.L., completa di serratura tipo Yale, maniglia in nylon colore nero e fori di aerazione alto-basso Porte locali tecnici Le porte tagliafuoco saranno in classe REI 120, realizzate in lamiera d acciaio zincata e verniciata con guarnizione per fumi freddi, complete di serratura universale e falso cilindro in pvc. Maniglie e placche saranno in pvc nero antinfortuni. 11

13 3.3 Altre finiture Androne di ingresso L androne di ingresso dell edificio, fino all imbocco delle scale comuni, sarà rivestito fino ad un altezza di cm 100 con boiserie in legno da tassellare alla muratura già intonacata, con finitura superficiale a doghe e verniciata con ciclo all'acqua in colore bianco o a scelta della DL Parti comuni Le parti comuni dell edificio saranno controsoffittate fino ad un altezza di cm 240 dal pavimento tramite pannelli di gesso rivestito posati su struttura metallica ed opportunamente stuccati e rifiniti. Nel controsoffitto verrà alloggiato parte dell impianto di illuminazione. 12 RESIDENZE UBERTI 25 MILANO Descrizione delle opere Art. 4 IMPIANTI TECNICI 4.1 Impianto elettrico Impianto elettrico delle parti comuni Distribuzione principale Distribuzione principale rampa saranno realizzate, in riferimento agli elaborati progettuali sviluppati, delle vie cavi interrate con cavidotti corrugati destinati a collegare il vano tecnico in cui sono alloggiati i punti di fornitura dell energia elettrica e degli impianti di telefonia. Distribuzione principale vani scala e camminamenti nei due corpi scala saranno realizzate, in riferimento agli elaborati progettuali sviluppati, delle vie cavi alloggiate in cavedi tecnici e/o vani tecnici e/o contro pareti e/o controsoffitti a sviluppo verticale e/o orizzontale composte da vie cavi interrate con cavidotti corrugati ripartite in energia parti comuni, energia. parti private, impianti speciali. Distribuzione principale box e corselli box saranno realizzate delle vie cavi a vista e/o interrate attraverso delle canaline e tubazioni rigide o flessibili a destinate a distribuire gli impianti elettrici del piano di competenza ai quadri elettrici di piano e alle distribuzioni principali dei corpi scale.

14 Distribuzione principale cantine e corselli cantine saranno realizzate delle vie cavi a vista e/o interrate attraverso delle canaline e tubazioni rigide o flessibili destinate a distribuire gli impianti elettrici dell area in oggetto al quadro elettrico di piano e alle distribuzioni principali dei corpi scale. Impianti elettrici corselli box Nei corselli box saranno realizzati i seguenti impianti elettrici: Impianto di illuminazione ordinaria e di emergenza. Impianto di forza motrice (prese di servizio, alim. stazioni di sollevamento, ecc.). Nei box saranno realizzati i seguenti impianti elettrici: Impianto di illuminazione e di forza motrice box. Predisposizione vie cavi per installazione di impianti di ricarica per autoveicoli elettrici o ibridi. Il comando degli apparecchi illuminanti dei corselli box e dei box sarà realizzato tramite rilevatori di presenza da installarsi a soffitto e/o parete; altresì per l illuminazione dovranno essere utilizzati apparecchi illuminanti stagni fluorescenti in policarbonato autoestinguente, si precisa che parte dell illuminazione sarà eseguita attraverso dispositivi a Led (faretti) o comunque a basso consumo energetico. Impianti elettrici corridoi cantine e cantine Nei corselli cantine saranno realizzati i seguenti impianti elettrici: Impianto di illuminazione ordinaria e di emergenza. Impianto di forza motrice Nelle cantine dovranno essere realizzati i seguenti impianti elettrici: Impianto di illuminazione e di forza motrice cantine. Impianti elettrici corpi scale e locale condominiale Nei corpi scala saranno realizzati i seguenti impianti elettrici: Impianto di illuminazione ordinaria e di emergenza si precisa che buona parte dell illuminazione è eseguita attraverso dispositivi a Led o comunque a basso consumo energetico (basso consumo energetico e maggiore durata). Impianto di forza motrice (prese di servizio, ecc.). Nei locali condominiali saranno realizzati i seguenti impianti elettrici: 13

15 Impianto di illuminazione di emergenza ed ordinaria con a Led (faretti) o comunque a basso consumo energetico. Impianto di forza motrice. Il comando degli apparecchi illuminanti sarà realizzato tramite rilevatori di presenza da installarsi a soffitto e/o parete; altresì per l illuminazione sono stati scelti apparecchi illuminanti (faretti da incasso a pavimento e/o soffitto, applique) idonei sia da un punto di vista tecnico, sia da un punto di vista estetico. Impianto di terra, protezione ed equipotenziale A servizio del complesso residenziale, al fine di salvaguardare la sicurezza delle persone per un guasto a terra negli impianti elettrici, a seguito degli elaborati progettuali andranno realizzati: RESIDENZE UBERTI 25 MILANO Descrizione delle opere Impianto di terra l impianto in oggetto prevedrà, al secondo piano interrato, la posa di un dispersore orizzontale disposto ad anello che farà capo a dei collettori di terra principale, integrato con dispersori verticali in pozzetti ispezionabili e collegato anche in più punti ai ferri d armatura dei plinti di fondazione. Si ricorda che le giunzioni sui dispersori dovranno essere ridotte al minimo e comunque dovranno essere protette da corrosione mediante verniciatura e/o catramatura e/o nastratura. Impianto di protezione l impianto in oggetto è costituito dalla distribuzione radiale di conduttori che assicurano il collegamento del collettore principale ai collettori secondari e dai collettori alle masse metalliche. Collegamenti equipotenziali - l impianto in oggetto è costituito dai conduttori che assicurano il collegamento del collettore principale alle masse metalliche estranee (condutture acqua e condutture gas). Impianto videocitofonico L edificio sarà dotato di impianto videocitofonico composto da una postazione esterna principale (la postazione esterna sarà composta da telecamera a colori, fonia e punto di chiamata a pulsante e/o alfanumerico marca Bticino modello Sfera e/o similare, predisposizione di un centralino di portineria, e per ogni appartamento da un posto interno idoneo per installazioni semi incassate con schermo LCD tipo serie Bticino modello Classe

16 Posto citofonico esterno Posto citofonico interno Impianti Telefonia A servizio degli appartamenti del complesso residenziale sarà realizzato un impianto di telefonia che prevedrà una linea telefonica per ogni abitazione. Impianto TV/SAT L edificio sarà dotato di un impianto comprensivo di antenna (segnale terrestre) e parabola (segnale satellitare) atto a ricevere tutte le emittenti nazionali ed estere terrestri e/o satellitari captabili nella zona. Il quadro elettrico di comando TV/SAT sarà realizzato in involucro PVC a doppio isolamento da incasso e/o da parete alloggiato in area comune. Impianto di videosorveglianza L edificio sarà dotato di impianto tvcc completo di monitor, videoregistratore, distributore segnale video, n 4 telecamere da posizionare rispettivamente a ridosso dell'ingresso pedonale, dell'ingresso carraio, a controllo dei due ingressi locali filtro corpi scale al primo piano interrato, a controllo dei due ingressi locali filtro scale al secondo piano interrato. Si precisa che il monitor, il videoregistratore e il distributore video troveranno alloggiamento nel locale condominiale come indicato negli elaborati di progetto. 15

17 Impianto semaforico L edificio sarà dotato di impianto semaforico per il controllo del transito automezzi lungo le rampe di accesso, completo di n 4 semafori, spire bicanali per il rilievo del passaggio automezzi, quadro di comando e controllo impianto. Impianto cancello carraio L impianto del cancello carraio sarà formato da cancello a due ante, fotocellule, chiave di apertura interna ed esterna, lampeggiante di segnalazione ed ogni accessorio per rendere l'impianto completo e funzionante secondo le normative di sicurezza vigenti. RESIDENZE UBERTI 25 MILANO Descrizione delle opere Impianto fotovoltaico L edificio sarà dotato di impianto fotovoltaico della potenza di KW 11 posizionato su parte della copertura della scala A Impianto elettrico domotico degli appartamenti L impianto domotico My Home di Bticino sarà in dotazione a tutti gli appartamenti. Questo impianto è un sistema integrato di automazione flessibile e modulare dal raffinato design basato su tecnologia Bus digitale e capace di offrire i massimi livelli di comfort, sicurezza, risparmio, rispetto ambientale, comunicazione e controllo superando il vecchio concetto di impianto elettrico composto solo da prese di corrente e punti luci e ampliabile attraverso l inserimento della termoregolazione, diffusione sonora, antifurto, videocontrollo, distribuzione dei segnali TV, SAT, telefonia, dati, gestione remota (con possibilità di comandarli a distanza via internet). L impianto domotico si caratterizza infatti per la infinita possibilità di personalizzazione tramite la facoltà di aggiungere funzioni complementari e la possibilità di riprogrammare ogni singolo comando in qualsiasi momento senza dover ricreare l impianto elettrico ed escludendo qualsiasi errore di cablaggio, offrendo altresì una drastica riduzione dell inquinamento elettromagnetico dovuta al funzionamento con bassa tensione a 12V anziché a 220V come negli impianti tradizionali; 16 All interno degli appartamenti saranno realizzati gli impianti elettrici alimentati da contatore privato alloggiato in vano tecnico a ridosso del passo carraio; per ogni appartamento verranno realizzati un quadro elettrico sotto contatore posto a protezione della linea di alimentazione principale e un quadro elettrico di appartamento che andrà a sezionare, proteggere e alimentare singolarmente i seguenti circuiti primari.

18 Le apparecchiature di comando saranno di tipo civile in scatole da incasso della serie Bticino living light colore personalizzabile che può essere bianco (come da foto illustrativa) o nero con placche serie leggera; Il sistema fornito sarà composto da: Schermo touch-screen da 3,5 a colori a incasso, che permetterà di azionare facilmente tutte le funzioni domotiche della casa; Touch Screen Automazione avvolgibili motorizzati: gestione e comando delle tapparelle motorizzate evitando operazioni ripetitive attraverso i normali comandi in ogni locale. e sarà predisposto per l implementazione delle seguenti funzioni installabili in maniera opzionale: Modulo creazione scenari di illuminazione (per es. scenario notturno, serale, mattutino, visione TV, etc.) 17

19 RESIDENZE UBERTI 25 MILANO Descrizione delle opere Modulo salvavita Stop&Go in grado di ripristinare automaticamente il Salvavita scattato a causa di una sovratensione dovuta a malfunzionamento o sbalzo di tensione sulla linea elettrica; Modulo gestione carichi dell energia degli elettrodomestici, in grado di controllare il consumo di elettricità e gestirne i consumi, che in caso eccessivo causano il black-out; My Home Web: soluzione che permette di supervisionare e tenere sotto controllo, azionare o disattivare a distanza semplicemente con una connessione internet, tutte le funzioni di ogni ambiente della casa attraverso sms, pc, smartphone e tablet; Modulo diffusione sonora, che permette di azionare la musica desiderata in collegamento a scenari prestabiliti o quella a proprio piacimento; Moduli allarmi (antifurto e guasti tecnici) in modo tale da salvaguardare la casa da pericoli che possono comprometterne l integrità come fughe di gas, allagamenti e azionando automaticamente e tempestivamente contromisure; i moduli vengono anche segnalati in via remota ai dispositivi mobili di comunicazione collegati. L impianto elettrico comprenderà inoltre: Predisposizione impianto di allarme all interno degli appartamenti sarà realizzata la predisposizione di impianto antifurto inteso come posa tubazioni di dorsale e tubazioni di distribuzione secondaria (vuote) inteso come: N 1 punto alimentazione centrale antifurto. N 1 punto alimentazione sirena esterna. N 1 punto inserimento allarme. N 1 punti impianto rivelazione volumetrica interna (n di punti pari al n di ambienti con accesso sull esterno). N 1 punti impianto di protezione perimetrale (n di punti pari al n di serramenti dell appartamento comprensivo della porta d ingresso). Impianto di protezione all interno degli appartamenti sarà realizzato un impianto di protezione ed equipotenziale destinato a connettere all impianto di terra le prese, i centri luce, tutte le masse metalliche di apparecchiature elettriche con involucro metallico; 18 L allestimento degli appartamento prevede le seguenti dotazioni indicative variabili a seconda della consistenza dell unità immobiliare: Cucina o angolo cottura: N 1 centro luce.

20 N 1 centro luce pensile cucina (predisposizione di tubazione vuota). N 1 punto alimentazione cappa. N 1 punto comando domotico per carico indipendente. N 1 punti presa 10/16A. N 3 punto presa unel universale. N 1 punto presa per piano induzione. N 1 punto alimentazione ventilconvettore. Ingresso/Soggiorno/Sala da Pranzo N 1 punto videocitofono. N 1 punto pulsante con targa porta nome. N 1 punto suoneria (chiamata ingresso). N 1 punto ronzatore (chiamata di emergenza bagno). N 3 centri luce. N 3 punti comando domotico per 3 carichi indipendenti. N 1 punto presa telefono. N 1 punto presa TV. N 1 punto presa SAT. N 5 punti presa 10/16A. N 1 punto termostato. N 1 punto alimentazione ventilconvettore. Bagno con finestra N 1 centro luce. N 1 centro luce (alimentazione specchiera). N 2 punti comando interrotto tradizionale. N 1 punto presa 10/16A. N 1 punto presa 10/16A (alimentazione termo arredo). N 1 punto pulsante chiamata di emergenza. Bagno cieco N 1 centro luce. N 1 centro luce (alimentazione specchiera). N 2 punti comando interrotto tradizionale. N 1 punto presa 10/16A. N 1 punto presa 10/16A (alimentazione termo arredo). N 1 punto alimentazione estrazione bagno. N 1 punto pulsante chiamata di emergenza. Scala N 1 centro luce. N 2 punti comando domotico per carico indipendente. N 1 punto presa 10/16A. 19 Disimpegno N 1 centro luce.

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50

RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA DI EDIFICIO PER CIVILE ABITAZIONE ANNI '50 L'edificio oggetto dell'intervento, si trova a Bolzano in via Dalmazia ai numeri 60, 60A e 62 E' stato costruito nei primi anni '50

Dettagli

FIA SISTeM dal 1984 eleganza e SIcurezzA.

FIA SISTeM dal 1984 eleganza e SIcurezzA. FIA SISTeM dal 1984 eleganza e SIcurezzA. FIA SISTEM nasce nel 1984 come azienda sotto casa, occupandosi principalmente della realizzazione di impianti elettrici e di installazione e motorizzazione di

Dettagli

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF

5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF 5. I PRINCIPALI TIPI DI INTERVENTI AMMESSI ALLA DETRAZIONE IRPEF Ecco un elenco esemplificativo di interventi ammissibili a fruire della detrazione Irpef. In ogni caso, deve essere verificata la conformità

Dettagli

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI

GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI GUIDA ALLA REALIZZAZIONE DEI VANI TECNICI PER ASCENSORI E PIATTAFORME ELEVATRICI Introduzione Le dimensioni delle cabine degli ascensori debbono rispettare valori minimi stabiliti dalle normative vigenti,

Dettagli

IL MINISTRO DELL INTERNO

IL MINISTRO DELL INTERNO D.M. 16 maggio 1987, n. 246 (G.U. n. 148 del 27 giugno 1987) NORME DI SICUREZZA ANTINCENDI PER GLI EDIFICI DI CIVILE ABITAZIONE IL MINISTRO DELL INTERNO Vista la legge 27 dicembre 1941, n. 1570: Vista

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO A l l e g a t o A COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DI RIFERIMENTO (ERRATA CORRIGE AL C.M.E. ALLEGATO ALLA GARA ED INSERITO SUL WEB) PROPRIETA ANCONAMBIENTE S.P.A. VIA DEL COMMERCIO 27, 60127 ANCONA OGGETTO OPERE

Dettagli

FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72. Benessere da vivere. Su misura.

FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72. Benessere da vivere. Su misura. FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 72 Benessere da vivere. Su misura. 2 Qualità e varietà per la vostra casa Maggior comfort abitativo costi energetici ridotti cura e manutenzione minime FINSTRAL produce

Dettagli

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA

RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA Comune della Spezia MARIO NIRO 5S a.s. 2013/2014 RELAZIONE TECNICO DESCRITTIVA RELATIVA AL PROGETTO DI ABITAZIONE UNIFAMILIARE DA EDIFICARE PRESSO IL COMUNE DELLA SPEZIA, VIA MONTALBANO CT FOGLIO 60, MAPPALE

Dettagli

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI

OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI Cap. XIV OPERE PREFABBRICATE INDUSTRIALI PAG. 1 14.1 OPERE COMPIUTE Opere prefabbricate in cemento armato. Prezzi medi praticati dalle imprese specializzate del ramo per ordinazioni dirette (di media entità)

Dettagli

VIA URBANA UNA NUOVA STORIA ABITATIVA VIA URBANA UNA NUOVA STORIA ABITATIVA

VIA URBANA UNA NUOVA STORIA ABITATIVA VIA URBANA UNA NUOVA STORIA ABITATIVA VIA URBANA UNA NUOVA STORIA ABITATIVA LA MODERNA VIA URBANA RICALCA IL PERCORSO DI UN ANTICA STRADA ROMANA (IL VICUS PATRICIUS), SEDE DI RESIDENZE PATRIZIE DI EPOCA REPUBBLICANA E IMPERIALE, A CUI SI ALTERNAVANO

Dettagli

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso

Isolamento termico dall interno. Pannelli RP e soluzioni in cartongesso QUANDO ISOLARE DALL INTERNO L isolamento dall interno delle pareti perimetrali e dei soffitti rappresenta, in alcuni contesti edilizi e soprattutto nel caso di ristrutturazioni, l unica soluzione perseguibile

Dettagli

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997)

CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) CERTIFICATO ACUSTICO DI PROGETTO (D.P.C.M. 5 dicembre 1997) Progetto per la realizzazione di: Edificio residenziale Località: Ancona Indirizzo: via Menicucci, 3 Il tecnico competente Ancona, 20/09/2011

Dettagli

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico

ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico ALLEGATO A ELENCO PREZZI DI RIFERIMENTO PER IMPIANTI TERMICI INFERIORI A 35 kw Opere di adeguamento dell impianto termico A) SOPRALLUOGHI, VISITE TECNICHE, VERIFICHE DI IMPIANTI A.1) Sopralluogo ed esame

Dettagli

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE

PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri PRODOTTI DA COSTRUZIONE CON L OBBLIGO DI DOP E MARCATURA CE (elenco aggiornato al 31 luglio 2014) ACCIAI e altri Acciai per la realizzazione di strutture metalliche e di strutture composte (laminati, tubi senza saldatura, tubi

Dettagli

Relazione tecnica. Interferenze

Relazione tecnica. Interferenze Relazione tecnica L autorimessa interrata di Via Camillo Corsanego, viene realizzata nel V Municipio ai sensi della Legge 122/89 art.9 comma 4 (Legge Tognoli). Il dimensionamento dell intervento è stato

Dettagli

FIN-Project. L innovativa gamma di serramenti in alluminio

FIN-Project. L innovativa gamma di serramenti in alluminio FIN-Project L innovativa gamma di serramenti in alluminio FIN-Project: serramenti in alluminio ad alte prestazioni Ricche dotazioni tecnologiche e funzionali Eccezionale isolamento termico Massima espressione

Dettagli

NOVITÀ FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 9O. Qualità dell'abitare per le esigenze più moderne

NOVITÀ FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 9O. Qualità dell'abitare per le esigenze più moderne NOVITÀ FINESTRE IN PVC E PVC-ALLUMINIO TOP 9O Qualità dell'abitare per le esigenze più moderne 3 Sintesi perfetta fra isolamento termico, tecnica e design Le finestre e le porte di oggi non solo devono

Dettagli

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione

PERSIANE FINSTRAL. Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE FINSTRAL Estetica e funzionalità nel rispetto della tradizione PERSIANE 2 Oscuramento e protezione visiva nel rispetto della tradizione Le persiane, oltre al loro ruolo principale di elemento

Dettagli

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi

THEATRON Linea GLASS. Sistemi per Balconi www.metrawindows.it THEATRON Linea GLASS Sistemi per Balconi METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati

Dettagli

Catalogo Tecnico 2012 OLA 20

Catalogo Tecnico 2012 OLA 20 Catalogo Tecnico 2012 OLA 20 Catalogo Tecnico 2012 OLA 20 CATALOGO TECNICO SCARICATO DA WWW.SNAIDEROPARTNERS.COM IL CATALOGO È SOGGETTO AD AGGIORNAMENTI PERIODICI SEGNALATI ALL INTERNO DI EXTRANET: PRIMA

Dettagli

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI

BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI BONUS MOBILI ED ELETTRODOMESTICI Gli aggiornamenti più recenti Proroga dell agevolazione al 31 dicembre 2015 I quesiti più frequenti aggiornamento aprile 2015 ACQUISTI AGEVOLATI IMPORTO DETRAIBILE MODALITA

Dettagli

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro)

COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) COMUNE DI TROPEA (Provincia di Catanzaro) PROGETTO DEFINITIVO-ESECUTIVO Comune di TROPEA Interventi manutentivi alla rete idrica comunale per fronteggiare l emergenza idrica sul territorio di Tropea Completamento,

Dettagli

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano

Opere di ristrutturazione edilizia e risanamento conservativo - variante essenziale relative all'immobile sito in via Millelire n 10/c - Milano Comune di MILANO Provincia di MILANO Regione LOMBARDIA RELAZIONE TECNICA Rispondenza alle prescrizioni in materia di contenimento del consumo energetico Deliberazione Giunta Regionale 22 dicembre 2008

Dettagli

SISTEMA AT CHIUSURE DI SICUREZZA CON SERRATURA A DOPPIA MAPPA

SISTEMA AT CHIUSURE DI SICUREZZA CON SERRATURA A DOPPIA MAPPA AT SISTEMA AT CHIUSURE DI SICUREZZA CON SERRATURA A DOPPIA MAPPA 1 SISTEMA AT. L ULTIMO ORIZZONTE DELLA SICUREZZA. La sicurezza di sentirsi a casa. La sicurezza di ritrovare i propri spazi lasciandosi

Dettagli

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA

REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA REC HRA 350 UNITA' DI RECUPERO ATTIVA Unita' di climatizzazione autonoma con recupero calore passivo efficienza di recupero > 50% e recupero di calore attivo riscaldamento, raffrescamento e ricambio aria

Dettagli

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w

N O EATR THI. NO LC A B ER I P TEM IS S etra.it.m w w w www.metra.it SISTEMI PER BALCONI. THEATRON METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA sono stati

Dettagli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli

Tecnologia Facciate continue Finestre e porte a battente V E Finestre e porte in Alluminio-Legno Finestre e porte scorrevoli www.metrawindows.it PERSIANA SCORREVOLE Sistemi oscuranti METRA. LO STILE CHE DA VALORE AL TUO HABITAT METRA. Design, Colore, Emozione. Lo stile italiano che il mondo ci invidia. I sistemi integrati METRA

Dettagli

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro

Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Soluzioni complete e innovative per l Habitat del futuro Saint-Gobain, attraverso i suoi marchi, sviluppa e produce nuove generazioni di materiali con un approccio moderno e completo al mercato delle costruzioni:

Dettagli

Ditec Valor H Porte pedonali automatiche per ambienti in atmosfera controllata

Ditec Valor H Porte pedonali automatiche per ambienti in atmosfera controllata Ditec Valor H Porte pedonali automatiche per ambienti in atmosfera controllata IT www.ditecentrematic.com Automazioni progettate per ambienti specialistici. Ditec Valor H, nella sua ampia gamma, offre

Dettagli

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO

MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO L innovativo sistema per la ristrutturazione delle pareti dall interno LEADER MONDIALE NELLE SOLUZIONI PER L ISOLAMENTO Costi energetici elevati e livello di comfort basso: un problema in crescita La maggior

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01. Ecoenergia. I d e e d a i n s t a l l a r e ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con integrazione solare IT 01 Ecoenergia I d e e d a i n s t a l l a r e Lo sviluppo sostenibile Per uno sviluppo energetico sostenibile, compatibile

Dettagli

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica

ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE. ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ISTITUTO UNIVERSITARIO DI ARCHITETTURA DI VENEZIA Laboratori di Progettazione Architettonica ELEMENTII DII TECNIICA DEL CONTROLLO AMBIIENTALE PROF.. GIIANCARLO ROSSII PARTE SECONDA 1 INTRODUZIONE TIPOLOGIE

Dettagli

dai vita alla tua casa

dai vita alla tua casa dai vita alla tua casa SEMPLICE MENTE ENERGIA bioedilizia Una STRUTTURA INNOVATIVA PARETE MEGA PLUS N 10 01 struttura in legno 60/60 mm - 60/40 mm 02 tubazione impianto elettrico ø 21 mm 03 struttura portante

Dettagli

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI

ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI ISTITUTO AUTONOMO PER LE CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CASERTA SETTORE TECNICO UFFICIO PROGETTAZIONE INTERVENTI E.R.S. E M.O. LAVORI DI MANUTENZIONE ORDINARIA EDILE ELENCO PREZZI UNITARI RESP. UFFICIO

Dettagli

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI)

FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) FAQ (FREQUENTLY ASKED QUESTIONS DOMANDE PIU FREQUENTI) Domande frequenti inerenti la Relazione Energetico - Ambientale e la conformità delle pratiche edilizie alla normativa di settore. Aggiornamento al

Dettagli

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile

Elegant ECM. La serie è composta da 12 modelli: la versione RE-ECM, Condizionatore Pensile Elegant ECM Condizionatore Pensile I condizionatori Elegant ECM Sabiana permettono, con costi molto contenuti, di riscaldare e raffrescare piccoli e medi ambienti, quali negozi, sale di esposizione, autorimesse,

Dettagli

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.

S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp. CATTANEO & Co. - BG SC_I 01/2005 S.p.a. 24050 ZANICA (BG) Italia Via Stezzano, 16 tel +39 035 671 013 fax +39 035 672 265 www.styl-comp.it infostylcomp@styl-comp.it Realizzare un connubio perfetto fra

Dettagli

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la

EFFETTO ANTIGHIACCIO: La potenza occorrente al metro quadro per prevenire la Sistema scaldante resistivo per la protezione antighiaccio ed antineve di superfici esterne Il sistema scaldante ha lo scopo di evitare la formazione di ghiaccio e l accumulo di neve su superfici esterne

Dettagli

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico

Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico Sistemi Mapei per la realizzazione di pavimentazioni radianti ad alto rendimento termico La riparazione dell asfalto ha fatto strada. Sistemi MAPEI per la realizzazione di pavime I pannelli radianti sono

Dettagli

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES

Sistem Cube PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES LIMITED WARRANTY PICCOLI APPARTAMENTI, LOCALI HOBBY, GARAGES Sistem Cube La centrale Sistem Cube è una soluzione geniale per tutti gli spazi ridotti. Compattezza, razionalità e potenza la rendono adatta

Dettagli

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI

IMPIANTI ELETTRICI CIVILI UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FIRENZE Facoltà di Architettura Corso di Fisica Tecnica Ambientale Prof. F. Sciurpi - Prof. S. Secchi A.A. A 2011-20122012 IMPIANTI ELETTRICI CIVILI Per. Ind. Luca Baglioni Dott.

Dettagli

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco

NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco NOVITA! Sono in via di pubblicazione la nuova norma sulle reti idranti UNI 10779 e la specifica tecnica TS sulle reti idranti a secco Ing. Marco Patruno Forum Prevenzione Incendi Milano : 1 ottobre 2014

Dettagli

Serrature a 3 punti di chiusura. a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro

Serrature a 3 punti di chiusura. a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro Serrature a 3 punti di chiusura a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro Serrature a 3 punti di chiusura a cilindro europeo per porte in alluminio e ferro ElEvata sicurezza - Catenaccio laterale

Dettagli

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE

Wolly 2 EDILIZIA VERTICALE LIMITED WARRANTY EDILIZIA VERTICALE Wolly 2 La centrale che per la sua versatilità di installazione ha rivoluzionato il concetto di aspirapolvere centralizzato, consentendo la sua installazione anche nei

Dettagli

DOORS SISTEM s.r.l. Chiusure civili ed industriali. PORTONI INDUSTRIALI a LIBRO

DOORS SISTEM s.r.l. Chiusure civili ed industriali. PORTONI INDUSTRIALI a LIBRO DOORS SISTEM s.r.l. Chiusure civili ed industriali PORTONI INDUSTRIALI a LIBRO - DESCRIZIONE TECNICA - Doors Sistem S.r.l. via G.Marconi nr. 37/A -35020- Brugine (PD) Tel. 049/9730468 fax 049/9734399 E-mail:

Dettagli

Innovazione nella posa dei serramenti La sigillatura delle finestre. Come e perché?

Innovazione nella posa dei serramenti La sigillatura delle finestre. Come e perché? Innovazione nella posa dei serramenti La sigillatura delle finestre. Come e perché? Klaus Pfitscher Relazione 09/11/2013 Marchio CE UNI EN 14351-1 Per finestre e porte pedonali Marchio CE UNI EN 14351-1

Dettagli

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613

CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 CENTRALINA ELETTRONICA FAR Art. 9600-9612 - 9613 MANUALE D ISTRUZIONE SEMPLIFICATO La centralina elettronica FAR art. 9600-9612-9613 è adatta all utilizzo su impianti di riscaldamento dotati di valvola

Dettagli

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista

Aquaflex Roof. Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista Membrana elastica liquida con fibre, pronta all uso, per impermeabilizzare in continuo superfici da lasciare a vista CAMPI DI APPLICAZIONE Impermeabilizzazione di: coperture piane; balconi e terrazzi;

Dettagli

codice descrizione un. mis. pr. unit.

codice descrizione un. mis. pr. unit. 01.P24.A10.005 Nolo di escavatore con benna rovescia compreso manovratore, carburante, lubrificante, trasporto in loco ed ogni onere connesso per il tempo di effettivo impiego, della capacita' di m³ 0.500

Dettagli

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro.

Camera di combustione Struttura chiusa dentro cui un combustibile viene bruciato per riscaldare aria o altro. C Caldaia L'unità centrale scambiatore termico-bruciatore destinata a trasmettere all'acqua il calore prodotto dalla combustione. v. Camera di combustione, Centrali termiche, Efficienza di un impianto

Dettagli

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile

...LEGGETE I DATI TECNICI E CAPIRETE... intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO. per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile MATERIALI A BASE DI CALCE NATURALE PER IL RESTAURO E IL RISANAMENTO scheda tecnica per restauro, ristrutturazioni e nuova edilizia civile intonaco idrofobizzato colorato IL MASSETTO CALDO PRODOTTO PER

Dettagli

REGOLAMENTO PER GLI INQUILINI (Art. 10 del contratto di locazione) Articolo 1

REGOLAMENTO PER GLI INQUILINI (Art. 10 del contratto di locazione) Articolo 1 REGOLAMENTO PER GLI INQUILINI (Art. 10 del contratto di locazione) Articolo 1 Gli inquilini sono tenuti oltre che all osservanza delle disposizioni contenute nel contratto di locazione anche a quelle del

Dettagli

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali

LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali LA PROTEZIONE DA RISCHI DI CADUTA DAI LUCERNARI nelle coperture industriali MANUALE TECNICO APPLICATIVO A CURA DI ASSOCOPERTURE PERCHÈ PROTEGGERE I VUOTI Riteniamo necessario parlare ai tecnici del settore

Dettagli

Progetta facile, progetta domotico. Le soluzioni su misura per ogni ambiente.

Progetta facile, progetta domotico. Le soluzioni su misura per ogni ambiente. Progetta facile, progetta domotico. Le soluzioni su misura per ogni ambiente. C O S T R U I T E C I S O P R A Indice 3 3 La Domotica y Home 4 4 Le applicazioni 4 55 Le applicazioni integrate 56 6 Le linee

Dettagli

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE

idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE idee per essere migliori SISTEMA ANTINTRUSIONE UN SISTEMA INTEGRATO COMUNICAZIONE VERSO L ESTERNO Istituti di vigilanza Invio allarmi con protocollo CONTACT ID Comunicatore PSTN Espansione GSM Telefono

Dettagli

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa

Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Sistemi di citofonia e videocitofonia Posti interni Zenith Posti esterni Musa Indice Sistemi di citofonia e videocitofonia - Tecnologia e qualità... - Installazione più facile e rapida... 4 - I sistemi

Dettagli

THERMATILE & BREVETTATO. Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti

THERMATILE & BREVETTATO. Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti THERMATILE & BREVETTATO Sistema riscaldante brevettato per pavimenti e rivestimenti 1 Che cos è? Thermatile è l innovativo sistema brevettato di riscaldamento radiante in fibra di carbonio, di soli 4 millimetri

Dettagli

MANUALE POSA IN OPERA E MANUTENZIONE FINESTRE, PORTEFINESTRE, PORTE, SCORREVOLI

MANUALE POSA IN OPERA E MANUTENZIONE FINESTRE, PORTEFINESTRE, PORTE, SCORREVOLI MANUALE POSA IN OPERA E MANUTENZIONE FINESTRE, PORTEFINESTRE, PORTE, SCORREVOLI Premessa 1. I materiali per la posa. 2. Il falso telaio. 3. Il fissaggio del serramento. 4. Istruzioni per la posa in opera

Dettagli

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare

ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01. Ecoenergia. Idee da installare ECO HOT WATER Pompa di calore per acqua calda sanitaria con gestione remota tramite APP IT 01 Ecoenergia Idee da installare La pompa di calore Eco Hot Water TEMP La pompa di calore a basamento Eco Hot

Dettagli

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico

Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Ventilconvettori Cassette Sabiana SkyStar ECM con motore elettronico a basso consumo energetico Se potessi avere il comfort ideale con metà dei consumi lo sceglieresti? I ventilconvettori Cassette SkyStar

Dettagli

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI

OPERE SPECIALI PREFABBRICATI OPERE SPECIALI PREFABBRICATI (Circ. Min. 13/82) ISTRUZIONI SCRITTE (Articolo 21) Il fornitore dei prefabbricati e della ditta di montaggio, ciascuno per i settori di loro specifica competenza, sono tenuti

Dettagli

Relazione specialistica

Relazione specialistica Relazione specialistica Dipl.-Ing. Hardy Ernst Dipl.-Wirtschaftsing. (FH), Dipl.-Informationswirt (FH) Markus Tuffner, Bosch Industriekessel GmbH Basi di progettazione per una generazione ottimale di vapore

Dettagli

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali

ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali ALPHA MED Quadri per applicazioni medicali /2 Introduzione /5 Norme di riferimento e interruttori magnetotermici /6 Trasformatore d isolamento e di sicurezza / Controllore d isolamento e pannelli di controllo

Dettagli

LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA

LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA LA TRASMITTANZA TERMICA DEGLI INFISSI: COS'E' E COME SI CALCOLA 1. La trasmittanza termica U COS'E? La trasmittanza termica U è il flusso di calore medio che passa, per metro quadrato di superficie, attraverso

Dettagli

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio

Progettista(i) degli impianti termici e dell isolamento termico dell'edificio ALLEGATO E (Allegato I, comma 15) RELAZIONE TECNICA DI CUI ALL'ARTICOLO 28 DELLA LEGGE 9 GENNAIO 1991, N. 10, ATTESTANTE LA RISPONDENZA ALLE PRESCRIZIONI IN MATERIA DI CONTENIMENTO DEL CONSUMO ENERGETICO

Dettagli

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare

NUOVO! Sempre più semplice da utilizzare NUOVO! NUOVO AF/ARMAFLEX MIGLIORE EFFICIENZA DELL ISOLAMENTO Sempre più semplice da utilizzare L flessibile professionale Nuove prestazioni certificate. Risparmio energetico: miglioramento di oltre il

Dettagli

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING

CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING CONDIZIONATORI DI PRECISIONE AD ESPANSIONE DIRETTA E ACQUA REFRIGERATA PER CENTRALI TELEFONICHE CON SISTEMA FREE-COOLING POTENZA FRIGORIFERA DA 4 A 26,8 kw ED.P 161 SF E K 98 FC La gamma di condizionatori

Dettagli

ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI (D.M. 37/08, Delibera 40/04 e succ. mod.)

ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI (D.M. 37/08, Delibera 40/04 e succ. mod.) Foglio n 1 di 6 ALLEGATI TECNICI OBBLIGATORI (D.M. 37/08, Delibera 40/04 e succ. mod.) Intervento su impianto gas portata termica (Q n )= 34,10. kw tot Impresa/Ditta: DATI INSTALLATORE Resp. Tecnico/Titolare:

Dettagli

Alle nostre latitudini la domanda di

Alle nostre latitudini la domanda di minergie Protezioni solari con lamelle, in parte fisse, e gronde Benessere ter edifici ed effi Nella società contemporanea trascorriamo la maggior parte del nostro tempo in spazi confinati, in particolare

Dettagli

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE

RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE RILEVAZIONE STATISTICA DEI PERMESSI DI COSTRUIRE, DIA,EDILIZIA PUBBLICA (DPR 380/2001, art. 7) SISTEMA STATISTICO NAZIONALE ISTITUTO NAZIONALE DI STATISTICA ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DEL MODELLO ISTAT/PDC/NRE

Dettagli

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com

CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO. kio-polieco.com CHIUSINO IN MATERIALE COMPOSITO kio-polieco.com Group ha recentemente brevettato un innovativo processo di produzione industriale per l impiego di uno speciale materiale composito. CHIUSINO KIO EN 124

Dettagli

Impianti di climatizzazione

Impianti di climatizzazione Corso di IPIANTI TECNICI per l EDILIZIAl Impianti di climatizzazione Prof. Paolo ZAZZINI Dipartimento INGEO Università G. D Annunzio Pescara www.lft.unich.it IPIANTI DI CLIATIZZAZIONE Impianti di climatizzazione

Dettagli

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità.

Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. 1200 W Riscaldamento elettrico 1 model Pannello agli infrarossi con lampada alogena ELIR Per tutte le applicazioni esterne in cui si desidera un'elevata flessibilità. Applicazioni ELIR offre un riscaldamento

Dettagli

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1

ESEDRA ENERGIA. S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 ESEDRA ENERGIA S o c i e t à C o o p. S o c. SISTEMI DI FISSAGGIO PER PANNELLI SOLARI C A T A L O G O 2 0 1 1 La decennale esperienza di Esedra nel mondo delle energie rinnovabili ha dato vita alla linea

Dettagli

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con

Il Ministro dell Economia e delle Finanze. Il Ministro dello Sviluppo Economico. di concerto con Il Ministro dell Economia e delle Finanze di concerto con Il Ministro dello Sviluppo Economico Visto l articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, recante legge finanziaria per il 2007 (di seguito:

Dettagli

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale

CIRCOLAZIONE NATURALE. NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale CIRCOLAZIONE NATURALE NATURAL SOL Pacchetti solari a circolazione naturale 1964 2014 Immergas. Una lunga storia alle spalle, insegna a guardare in avanti. Il 5 febbraio del 1964, Immergas nasceva dal

Dettagli

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E

OGRA R FIA I I N AMBI B TO ED E I D LE E E LA TERMOGRAFIA TERMOGRAFIA IN AMBITO EDILE E ARCHITETTONICO LA TERMOGRAFIA IN ABITO EDILE ED ARCHITETTONICO INDICE: LA TEORIA DELL INFRAROSSO LA TERMOGRAFIA PASSIVA LA TERMOGRAFIA ATTIVA ESEMPI DI INDAGINI

Dettagli

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri:

Meglio prevenire. Alcuni accorgimenti da adottare contro i ladri: Introduzione Sono ormai sempre più frequenti i furti negli appartamenti, nelle case e negli uffici. Il senso di insicurezza della popolazione è comprensibile. Con questo opuscolo si vuole mostrare che

Dettagli

... Printed by Italsoft S.r.l. - www.italsoft.net

... Printed by Italsoft S.r.l. - www.italsoft.net ........... COMUNITA' MONTANA MUGELLO Oggetto dei lavori: REALIZZAZIONE DI NUOVO LOCALE TECNICO - I DIACCI II LOTTO Progettista: Geom. Francesco Minniti COMPUTO METRICO ESTIMATIVO 2 LOTTO - COMPUTO METRICO

Dettagli

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H

Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H Istruzioni rapide per l esercizio di pompe idrauliche tipo LP azionate con aria compressa secondo D 7280 e D 7280 H 1. Aria compressa e attacco idraulico Fluido in pressione Azionamento Aria compressa,

Dettagli

Kit Domotici fai-da-te integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare.

Kit Domotici fai-da-te integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare. Per una casa più comoda, cura e intelligente, con un solo clic. Kit Domotici faidate integrabili fra di loro, semplici da installare e da utilizzare. www.easydo.it videosorveglianza, controllo carichi

Dettagli

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE

CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE CONSIGLI UTILI PER UNA CORRETTA ESECUZIONE DELLE MURATURE a cura del Consorzio POROTON Italia VERSIONE ASPETTI GENERALI E TIPOLOGIE MURARIE Le murature si dividono in tre principali categorie: murature

Dettagli

Più vetro. Più luce. Più vita. TIPTOP FENSTER

Più vetro. Più luce. Più vita. TIPTOP FENSTER Più vetro. Più luce. Più vita. TIPTOP FENSTER 2 Sommario Finestre in legno 06 TOPLINE 07 CLIMATOP 08 Belle Arti Finestre in legno-alluminio 12 ALUTOP 13 ALUCLIMA 14 GLASTOP Finestre di design complanari

Dettagli

Aria pulita. per una. Il nostro programma di aeratori a parete: elevate prestazioni e flessibilità di aerazione per un microclima abitativo sano.

Aria pulita. per una. Il nostro programma di aeratori a parete: elevate prestazioni e flessibilità di aerazione per un microclima abitativo sano. Aria pulita per una cas sana. Il nostro programma di aeratori a parete: elevate prestazioni e flessibilità di aerazione per un microclima abitativo sano. FERRAMENTA PER FINESTRE SERRATURE DI SICUREZZA

Dettagli

OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ

OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ ROBOT RASAERBA GARDENA R40Li OGGI IL PRATO SI TAGLIA COSÌ In completo relax! LASCIATE CHE LAVORI AL VOSTRO POSTO Il 98 % di chi ha comprato il Robot Rasaerba GARDENA lo raccomanderebbe.* Non dovrete più

Dettagli

ALLEGATO R ELENCO PREZZI

ALLEGATO R ELENCO PREZZI A r c h i t e t t o R i n a l d i n i E t t o r e R a v e n n a, V i a l e d e l l a L i r i c a n. 4 3 T e l 0 5 4 4 405979 F a x 0 5 4 4 272644 comm. part. Emissione Spec foglio di Mar2014 COMMITTENTE:

Dettagli

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO

ISTRUZIONI PER LA PROGETTAZIONE DEI SISTEMI DI PROTEZIONE CONTRO LE CADUTE DALL ALTO Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via S. Andrea, 8 32100 Belluno Tel. 0437 516927 Fax 0437 516923 e-mail: serv.spisal.bl@ulss.belluno.it Dipartimento di Prevenzione SERVIZIO SPISAL Via Borgo

Dettagli

unità D I M E N S I O N I I M P O R T I DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE

unità D I M E N S I O N I I M P O R T I DESIGNAZIONE DEI LAVORI di Quantità misura par.ug. lung. larg. H/peso unitario TOTALE pag. 1 R I P O R T O LAVORI A CORPO 1 RIMOZIONE DI ARMATURA STRADALE P001 ESISTENTE Prezzo per rimozione a qualsiasi altezza di armatura stradale esistente, completa di accessori elettrici e lampada, previo

Dettagli

Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte.

Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte. Il centralino contemporaneo Da ABB consigli e soluzioni per trasformare la regola dell arte in un opera d arte. Il montante L autostrada che porta al centralino Il montante È la conduttura che collega

Dettagli

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna

Unità monoblocco aria - aria. Scroll : solo unità NE. modello 65 a 155 GAMMA LIMITI OPERATIVI. Batteria interna. Batteria esterna Unità monoblocco Potenza frigorifera: da 11 a 70.6 kw Potenza calorifica: da 11.7 a 75.2 kw Unità verticali compatte Ventilatori centrifughi Aspirazione e mandata canalizzate Gestione free-cooling con

Dettagli

FIN-Project. La nuova gamma in alluminio. Finestre, porte, pareti vetrate e portoncini

FIN-Project. La nuova gamma in alluminio. Finestre, porte, pareti vetrate e portoncini FIN-Project La nuova gamma in alluminio Finestre, porte, pareti vetrate e portoncini 2 Indice 3 Sistema di finestre FIN-Project FIN-Project: serramenti in alluminio ad alte prestazioni 4 FIN-Project Nova-line

Dettagli

passione coinvolgente

passione coinvolgente passione coinvolgente Arte ed eleganza impreziosiscono gli interni di una villa appena ristrutturata. L arredo moderno incontra la creatività di artisti internazionali. progettazione d interni far arreda

Dettagli

pag. 1 Num.Ord. TARIFFA E DEGLI Quantità R. E L E M E N T I unitario TOTALE R I P O R T O

pag. 1 Num.Ord. TARIFFA E DEGLI Quantità R. E L E M E N T I unitario TOTALE R I P O R T O pag. 1 R I P O R T O 023573g Valvola a sfera in ottone cromato di diam. 2" con maniglia a leva gialla. Si intende compreso nel prezzo la mano d'opera e quanto altro necessario a rendere l'opera finita

Dettagli

SERBATOI A SINGOLA PARETE

SERBATOI A SINGOLA PARETE SERBATOIO DA INTERRO: serbatoi cilindrici ad asse orizzontale, a singola o doppia parete per il deposito nel sottosuolo di liquidi infiammabili e non. Costruiti con lamiere in acciaio al carbonio tipo

Dettagli

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente

Il miglior investimento che tu possa fare. Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Riscaldamento sottopavimento per ogni ambiente Il miglior investimento che tu possa fare Se progettate di rinnovare o costruire un nuovo bagno, una cucina o un

Dettagli

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions

MINI-ESCAVATORE. ViO20-4. 2230/2335 kg. Call for Yanmar solutions MINI-ESCAVATORE 2230/2335 kg Call for Yanmar solutions COMPATTEZZA Il è un mini-escavatore con sporgenza posteriore realmente nulla. Il contrappeso e la parte posteriore del telaio superiore della macchina

Dettagli

5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI

5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI 5 I COEFFICIENTI CORRETTIVI In questo capitolo, dopo aver definito il concetto di «coefficienti correttivi», verranno esaminati nel dettaglio i coefficienti di riduzione previsti dalla Circolare del Ministero

Dettagli

Guida tecnica alla progettazione dell IMPERMEABILIZZAZIONE

Guida tecnica alla progettazione dell IMPERMEABILIZZAZIONE Guida tecnica alla progettazione dell IMPERMEABILIZZAZIONE 8 1 4 6 7 8 7 1 4 2 Guida tecnica alla progettazione dell IMPERMEABILIZZAZIONE INTRODUZIONE MAPEI, azienda leader mondiale nella produzione di

Dettagli

Serie. Genio Tecnic. Moduli termici a premiscelazione a condensazione. Emissioni di NOx in classe V

Serie. Genio Tecnic. Moduli termici a premiscelazione a condensazione. Emissioni di NOx in classe V Serie Genio Tecnic Moduli termici a premiscelazione a condensazione Emissioni di NOx in classe V Serie Genio tecnic Vantaggi Sicurezza Generatore totalmente stagno rispetto all ambiente. Progressiva riduzione

Dettagli

NOVO CULT L innovazione nel segno della tradizione

NOVO CULT L innovazione nel segno della tradizione NOVO CULT L innovazione nel segno della tradizione L innovazione nel segno della tradizione 30 anni da quando, nel 1981, Irsap presentava per la prima volta in Italia il radiatore diventato poi il simbolo

Dettagli