SIX SIGMA. Catalogo Corsi. Sistema Aziendali a Zero Difetti

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SIX SIGMA. Catalogo Corsi. Sistema Aziendali a Zero Difetti"

Transcript

1 SIX SIGMA Catalogo Corsi Sistema Aziendali a Zero Difetti

2 Six Sigma Indice Il metodo Six Sigma pag. 1 Caratteristiche del metodo pag. 1 Cosa sono i corsi six sigma pag. 2 Esami e Certificazioni pag. 2 Vantaggi pag. 2 Contenuti pag. 2 Docente pag. 3 Produzione (Manufacturing) Indice dei corsi Programma Black Programma Green Belt Il corso è destinato a tecnologi di produzione e responsabili qualità che operano nell area manifatturiera. Transazionale (Transactional) Il corso si rivolge all area amministrativa e ambienti professionali. Progettazione (Product Development) Belt Produzione (pag 6) Programma Black Belt Transazionale (pag 12) Produzione (pag 9) Programma Green Belt Transazionale (pag 15) Il corso è per figure coinvolte nell area di ricerca e sviluppo, innovazione prodotto e processo, tecnologie di produzione, centri di calcolo e simulazione, sperimentazione e di controllo qualità. Programma Black Belt Progettazione (pag 18) Programma Green Belt Progettazione (pag 21) 2

3 Six Sigma Il metodo Six Sigma Il metodo Six Sigma nasce in Motorola nella metà degli anni 80, superando 20 anni di applicazione, ed oggi a seguito dei suoi mirabili risultati, risulta essere in continua crescita. La sua attuazione è possibile in tutti i settori indipendentemente dalle loro dimensioni, ne sono un esempio le industrie, le assicurazioni, le banche, gli ospedali ed i servizi che ne hanno beneficiato. Nella figura a lato, l istogramma evidenzia attraverso il benchmarking, l efficacia del metodo Six Sigma nei diversi comparti di applicazione. Caratteristiche del metodo Un obiettivo aggressivo e usabile su processi diversi Six Sigma significa produrre prodotti/ servizi quasi perfetti (3,4 scarti per milione) ed inoltre introducendo il concetto di opportunità è possibile confrontare le prestazioni di processi con complessità diversa. Metodologia di problem solving rigorosa e strutturata con fasi e deliverables, notissimo è l acronimo DMAIC (Define-Measure-Analyze-Improve-Control). Decisioni basate sui dati Uso esteso di strumenti statistici con valutazioni del rischio p-value nel prendere decisioni. Benefici economici rilevanti e con elevato ritorno (ROI) Attualmente le Aziende eccellenti nell applicazione del Six Sigma raggiungono dei benefici economici pari al 2% del fatturato. Esecuzioni dei progetti con persone dedicate (Black Belts e Green Belts) Il Six Sigma ha creato una struttura organizzativa propria per la diffusione del metodo e per la gestione dei progetti Champions, Master Black Belts, Black Belts e Green Belts. Top Management Commitment indispensabile In un organizzazione con elevato grado di commitment i risultati attesi sono chiari per tutti, la comunicazione è forte, la motivazione è visibile. Pagina 3

4 Six Sigma Cosa sono i corsi Six Sigma I Corsi di Formazione Six Sigma sono percorsi formativi di altissimo livello che permettono di apprendere metodologie e tecniche di tipo statistico finalizzate all eliminazione di errori Impostazione dei Corsi I nostri corsi vengono progettati sulle specifiche del cliente. Al fine di familiarizzare gli allievi con il metodo, all inizio del corso si richiede a ciascun partecipante, di individuare un progetto di miglioramento dagli obiettivi aggressivi ed ambiziosi. Questo ci permette di rendere i nostri corsi estremamente operativi ed efficaci, diffondendo sicurezza e permettendo all azienda di beneficiare degli aspetti sia di miglioramento che di ritorno economico. I nostri corsi prevedono: un progetto di miglioramento aziendale, dalle 80 alle 120 ore di lezione in aula, circa 1500 slide di formazione. Inoltre è possibile richiedere:: supporto allo svolgimento dei progetti, esame finale di Certificazione della cintura. Pagina 4

5 Six Sigma Il docente Pier Giorgio DELLA ROLE è laureato in Ingegneria Meccanica presso il Politecnico di Torino. Ha maturato un'esperienza lavorativa ventennale in prevalenza nel settore automotive e hi-tech dove ha ricoperto incarichi di responsabilitá nell 'ambito dell'ingegneria di Prodotto, della Gestione Progetti e del Quality Engineering. Negli ultimi anni è stato Consulente di Direzione presso i Servizi di Consulenza della Digital Equipment e presso TELOS Management nell'area Sviluppo Prodotto, Concurrent Engineering, Benchmarking e Business Process Re-Engineering dove ha curato gli aspetti organizzativi, metodologici e informativi/ informatici. In particolare dal 1997 a tutto il 2001 si è occupato di Six Sigma presso la Whirlpool Europe dove, dopo essersi certificato come Master Black Belt, ha ricoperto l'incarico di Six Sigma Program Manager (Engineering e Manufacturing). Nel periodo tra il 1998 ed il 2001 ha formato piú di 150 Black Belts e circa 200 Managers sui concetti e strumenti del Six Sigma. Dal 2002 al 2006 è stato Dirigente presso IVECO nella funzione HR Organizzazione dove si è occupato di Sviluppo Prodotto sotto gli aspetti organizzativi, metodologici, informatici e della implementazione del Design for Six Sigma applicato ai nuovi prodotti. Attualmente è Consulente per le practices Sviluppo Prodotto, Six Sigma e Lean Six Sigma. Alcune tra le aziende che si avvalgono oggi della sua collaborazione sono: SKF Pininfarina Graziano Trasmissioni Ferrari Gestione Sportiva - Magneti Marelli Autore di numerosi articoli, ha partecipato e partecipa come relatore a seminari nazionali e internazionali sui temi dell'innovazione dei processi di sviluppo prodotto, industrializzazione e qualità. è inoltre impegnato come docente nel progetto Engeneering-Area Tecnologia della SDA Bocconi di Milano. Pagina 5

6 Indirizzo Produzione Indirizzo Produzione Indirizzo Transazionale Indirizzo Transazionale Indirizzo Progettazione Indirizzo Progettazione Pagina 6

7 Black Belt Produzione Produzione Obiettivi Il corso è progettato seguendo gli standard internazionali ed ha come obiettivo la formazione delle figure di Black Belt, cioè di esperti nella metodologia applicabile al problem solving e più in generale al miglioramento dei processi aziendali. La partecipazione ad un progetto completato con successo unitamente ad un test finale di apprendimento serviranno per la successiva certificazione del candidato (Black Belt Certification). Destinatari Il corso è destinato a Professional operanti nell area manufacturing, tecnologie di produzione, qualità. Durata 3 settimane (15 giornate di aula non consecutive: 3 moduli di 5 giorni) Esami e Certificazioni A richiesta, è possibile richiedere l esame per la certificazione della cintura. E possibile sostenere l esame solo dopo lo svolgimento di un progetto a dimostrazione del corretto utilizzo degli strumenti statistici. Il test di 60 domande è da svolgere in tre ore. Modalità di erogazione Si alternano lezioni teoriche ed esercitazioni in cui i partecipanti sono coinvolti sia individualmente che in gruppi. Pagina 7

8 Black Belt Produzione Modulo 1: DEFINE I concetti fondamentali di Six Sigma Organizzazione del Six Sigma in azienda DMAIC: overview delle cinque fasi della metodologia Definizione del problema, degli obiettivi e dell ambito del progetto Analisi dei costi della non qualità (COPQ) Voce del Cliente (VOC table) e modello di Kano Albero dei CTQ (Critical to Quality) SIPOC: mappa del processo di alto livello Struttura del progetto e piano del progetto Project Charter Modulo 2: MEASURE Statistica di base (descrittiva e inferenziale) Introduzione a Minitab Metodi raccolta dati Piano raccolta dati Numerosità campione Distribuzione normale Trasformata Z Valutazione Sistema di Misura (MSA per dati continui e dati attributo) Esempi ed esercizi pratici Come misurare le performance di un processo Process Capability (Cp e Cpk), DPU,DPO, DPMO, Z score, Sigma Level Capire la variabilità: cause comuni e cause speciali Capability di short term e long term Control vs Technology plot Le variabili di input e di processo che influenzano gli output (Y): la stratificazione La gestione dei dati non normali Modulo 3: ANALYSE La mappa del processo (tipi di mappe e relativi usi) Strumenti filtro per diminuire il numero di input (X): C&E matrix, FMEA Gli strumenti grafici Test delle ipotesi: rischi alfa e beta p value Test statistici: 1 sample-t, 2 sample-t, paired t, proportion t, Chi-quadro ANOVA: Analisi della Varianza Numerosità del campione e potenza statistica del test Correlazione e regressione semplice Regressione multipla e valutazione VIF (Variance Inflation Factor) Cenni su Binary Logistic Regression Esempi ed esercizi con Minitab su diversi contenuti del modello Robust Design: i concetti fondamentali Modulo 4: IMPROVE Introduzione al DOE: il linguaggio e la terminologia Strategie sperimentali a confronto: T&E, OFAT, Full Factorial I piani fattoriali completi (full factorial) I piani fattoriali completi 2K I piani fattoriali frazionati: concetti di confounding e risoluzione Esempi ed esercizi con Minitab Esercitazione DOE in aula: analisi risultati e discussione Center Points: come valutare la non linearità degli effetti Blocks: i blocchi come condizione di prova omogenee Robust Design: i concetti fondamentali Modulo 5: CONTROL Il piano di controllo: come consolidare le variabili critiche di prodotto/processo Introduzione a SPC (Statistical Process Control) Le carte di controllo (tipi di carte e modalità di utilizzo) Standardizzare e documentare Concetti di mistake-proofing Conferma che gli obiettivi del progetto sono stati raggiunti (Test delle ipotesi) Report del progetto Pagina 8

9 Indirizzo Produzione Indirizzo Produzione Indirizzo Transazionale Indirizzo Transazionale Indirizzo Progettazione Indirizzo Progettazione 9

10 Green Belt Produzione Produzione Obiettivi Il corso, progettato secondo gli standard internazionali, ha come obiettivo la formazione delle figure di Green Belt, cioè di esperti nella metodologia e strumenti applicabili al problem solving e più in generale al miglioramento dei processi transazionali. La partecipazione ad un progetto completato con successo unitamente ad un test finale di apprendimento serviranno per la successiva certificazione del candidato (Green Belt Certification). Destinatari Il corso è destinato a Professional operanti nell area manufacturing, tecnologie di produzione, qualità. Durata 3 settimane (15 giornate di aula non consecutive). Modalità di erogazione Si alternano lezioni teoriche ed esercitazioni in cui i partecipanti sono coinvolti sia individualmente che in gruppi. Esami e Certificazioni A richiesta, è possibile richiedere l esame per la certificazione della cintura dopo lo svolgimento di un progetto a dimostrazione del corretto utilizzo degli strumenti statistici. Il test di 60 domande è da svolgere in tre ore. 10

11 Green Belt Produzione Modulo 1: DEFINE I concetti fondamentali di Six Sigma Organizzazione del Six Sigma in azienda DMAIC: overview delle cinque fasi della metodologia Definizione del problema, degli obiettivi e dell ambito del progetto Analisi dei costi della non qualità (COPQ) Voce del Cliente (VOC table) e modello di Kano Albero dei CTQ (Critical to Quality) SIPOC: mappa del processo di alto livello Struttura del progetto e piano del progetto Project Charter Modulo 2: MEASURE Statistica di base (descrittiva e inferenziale) Introduzione a Minitab Metodi raccolta dati Piano raccolta dati Numerosità campione Distribuzione normale Trasformata Z Valutazione Sistema di Misura (MSA per dati continui e dati attributo) Esempi ed esercizi pratici Come misurare le performance di un processo Process Capability (Cp e Cpk), DPU,DPO, DPMO, Z score, Sigma Level Capire la variabilità: cause comuni e cause speciali Capability di short term e long term Control vs Technology plot Le variabili di input e di processo che influenzano gli output (Y): la stratificazione La gestione dei dati non normali Modulo 3: ANALYSE La mappa del processo (tipi di mappe e relativi usi) Strumenti filtro per diminuire il numero di input (X): C&E matrix, FMEA Gli strumenti grafici Test delle ipotesi: rischi alfa e beta p value Test statistici: 1 sample-t, 2 sample-t, paired t, proportion t, Chi-quadro ANOVA: Analisi della Varianza Numerosità del campione e potenza statistica del test Correlazione e regressione semplice Regressione multipla e valutazione VIF (Variance Inflation Factor) Cenni su Binary Logistic Regression Esempi ed esercizi con Minitab su diversi contenuti del modello Modulo 4: IMPROVE Introduzione al DOE: il linguaggio e la terminologia Strategie sperimentali a confronto: T&E, OFAT, Full Factorial I piani fattoriali completi (full factorial) I piani fattoriali completi 2K I piani fattoriali frazionati: concetti di confounding e risoluzione Esempi ed esercizi con Minitab Esercitazione DOE in aula: analisi risultati e discussione Center Points: come valutare la non linearità degli effetti Blocks: i blocchi come condizione di prova omogenee Robust Design: i concetti fondamentali Modulo 5: CONTROL Il piano di controllo: come consolidare le variabili critiche di prodotto/processo Introduzione a SPC (Statistical Process Control) Le carte di controllo (tipi di carte e modalità di utilizzo) Standardizzare e documentare Concetti di mistake-proofing Conferma che gli obiettivi del progetto sono stati raggiunti (Test delle ipotesi) Report del progetto Report dei key learning da trasferire al Process Owner 11

12 Indirizzo Produzione Indirizzo Produzione Indirizzo Transazionale Indirizzo Transazionale Indirizzo Progettazione Indirizzo Progettazione 12

13 Black Belt Transazionale Transazionale Obiettivi Il corso, progettato secondo gli standard internazionali, ha come obiettivo la formazione delle figure di Black Belt, cioè di esperti nella metodologia applicabile al problem solving e più in generale al miglioramento dei processi transazionali. La partecipazione ad un progetto completato con successo unitamente ad un test finale di apprendimento serviranno per la successiva certificazione del candidato (Black Belt Certification). Destinatari ll corso è destinato a Professional che operano nelle aree amministrative o più in generale in ambienti professionali in cui la metodologia Six Sigma è un supporto efficace nella riduzione degli errori transazionali e i tempi ciclo. Le aree tipiche di applicazione del Six Sigma transazionale sono: Contabilità e Finanza Customer Service e Supporto After Sales Logistica, Manutenzione, ICT, HR Sales & Marketing Durata 3 settimane (15 giornate di aula non consecutive: 3 moduli di 5 giorni) Esami e Certificazioni A richiesta, è possibile richiedere l esame per la certificazione della cintura dopo lo svolgimento di un progetto a dimostrazione del corretto utilizzo degli strumenti statistici. Il test di 60 domande è da svolgere in tre ore. Modalità di erogazione Si alternano lezioni teoriche ed esercitazioni in cui i partecipanti sono coinvolti sia individualmente che in gruppi. 13

14 Black Belt Transazionale Modulo 1: DEFINE e MEASURE I molteplici significati di Six Sigma Organizzazione del Six Sigma in azienda DMADV: overview delle cinque fasi della metodologia Definizione del problema, degli obiettivi e dell ambito del progetto Analisi dei Costi della Non Qualità (COPQ) Voce del Cliente (VOC table) e Modello di Kano Albero dei CTQ (Critical to Quality) SIPOC: mappa del processo di alto livello Struttura del progetto e piano del progetto Project Charter Statistica di base (descrittiva e inferenziale) Introduzione a Minitab Metodi raccolta dati Piano raccolta dati Numerosità campione Distribuzione normale Trasformata Z Valutazione Sistema di Misura (MSA per dati continui e dati attributo) Esempi ed esercizi pratici Come misurare le performance di un processo Process Capability (Cp e Cpk), DPU,DPO, DPMO, Z score, Sigma Level Capire la variabilità: cause comuni e cause speciali Capability di Short Term e Long Term Control vs Technology plot Le variabili di input e di processo che influenzano gli output (Y): la stratificazione La gestione dei dati non normali Modulo 2: ANALYZE La mappa del processo (tipi di mappe e relativi usi) Strumenti filtro per diminuire il numero di input (X): C&E matrix, FMEA Gli strumenti grafici Test delle ipotesi: rischi alfa e beta p value Test statistici: 1 sample-t, 2 sample-t, paired t, proportion t, Chi-quadro ANOVA: Analisi della Varianza Numerosità del campione e potenza statistica del test Correlazione e regressione semplice Regressione multipla e valutazione del VIF (Variance Inflation Factor) Cenni su Binary Logistic Regression Esempi ed esercizi con Minitab su diversi contenuti del modulo Modulo 3: DESIGN e VERIFY Regole e criteri per ridisegnare un processo Introduzione ai concetti di lean office Creative Group Methods (Brainwriting 6-3-5, Morphological Chart, TRIZ) Il Benchmarking come strumento per learn from the best Process modelling & simulation Analisi Costi Benefici Valutare i rischi nell implementazione di una nuova soluzione: FMEA Implementare un progetto pilota Il piano di controllo: come consolidare le variabili critiche Introduzione a SPC (Statistical Process Control) Le carte di controllo (tipi di carte e modalità di utilizzo) Standardizzare e documentare Concetti di mistake-proofing Conferma che gli obiettivi del progetto sono stati raggiunti (Test delle ipotesi) Report del progetto Report dei key learning da trasferire al Process Owner 14

15 Indirizzo Produzione Indirizzo Produzione Indirizzo Transazionale Indirizzo Transazionale Indirizzo Progettazione Indirizzo Progettazione Pagina 15

16 Green Belt Transazionale Transazionale Obiettivi Il corso, progettato secondo gli standard internazionali, ha come obiettivo la formazione delle figure di Green Belt, cioè di esperti nella metodologia e strumenti applicabili al problem solving e più in generale al miglioramento dei processi transazionali. La partecipazione ad un progetto completato con successo unitamente ad un test finale di apprendimento serviranno per la successiva certificazione del candidato (Green Belt Certification). Destinatari Il corso è destinato a Professional che operano nelle aree amministrative o più in generale in ambienti professionali in cui la metodologia Six Sigma è un supporto efficace nella riduzione degli errori transazionali e i tempi ciclo. Le aree tipiche di applicazione del Six Sigma transazionale sono: Contabilità e Finanza Customer Service e Supporto After Sales Logistica, Manutenzione, ICT, HR Sales & Marketing Durata 2 settimane (10 giornate di aula non consecutive: 2 moduli di 5 giorni) Esami e Certificazioni A richiesta, è possibile richiedere l esame per la certificazione della cintura dopo lo svolgimento di un progetto a dimostrazione del corretto utilizzo degli strumenti statistici. Il test di 60 domande è da svolgere in tre ore. Modalità di erogazione Si alternano lezioni teoriche ed esercitazioni in cui i partecipanti sono coinvolti sia individualmente che in gruppi. Pagina 16

17 Green Belt Transazionale Modulo 1: DEFINE, MEASURE e ANALYSE I concetti fondamentali del Six Sigma DMADV: overview delle cinque fasi della metodologia Definizione del problema, degli obiettivi e dell ambito del progetto Voce del Cliente (VOC table) e Modello di Kano Albero dei CTQ (Critical to Quality) SIPOC: mappa del processo di alto livello Struttura del progetto e piano del progetto Project Charter Statistica di base (descrittiva e inferenziale) Introduzione a Minitab Distribuzione normale Trasformata Z Valutazione Sistema di Misura (MSA per dati continui e dati attributo) Esempi ed esercizi pratici Come misurare le performance di un processo: Process Capability (Cp e Cpk), DPU,DPO, DPMO, Z score, Sigma Level Capire la variabilità: cause comuni e cause speciali Capability di Short Term e Long Term Control vs Technology plot Le variabili di input e di processo che influenzano gli output (Y): la stratificazione La gestione dei dati non normali La mappa del processo (tipi i mappe e relativi usi) Strumenti filtro per diminuire il numero di input (X): C&E matrix, FMEA Gli strumenti grafici Test delle ipotesi: rischi alfa e beta p value Test statistici: 1 sample-t, 2 sample-t, paired t, proportion t, Chi-quadro ANOVA: Analisi della Varianza Numerosità del campione e potenza statistica del test Correlazione, regressione semplice e multipla Esempi ed esercizi con Minitab su diversi contenuti del modulo Modulo 2: IMPROVE e CONTROL Regole e criteri per ridisegnare un processo Introduzione ai concetti di lean office Cenni sul Process modeling & simulation Analisi Costi Benefici Valutare i rischi nell implementazione di una nuova soluzione: FMEA Implementare un progetto pilota Il piano di controllo: come consolidare le variabili critiche Introduzione al SPC (Statistical Process Control) Le carte di controllo (tipi di carte e modalità di utilizzo) Standardizzare e documentare Concetti di mistake-proofing Report del progetto e dei key learning da trasferire al Process Owner. Esami e Certificazioni A richiesta, è possibile richiedere l esame per la certificazione della cintura dopo lo svolgimento di un progetto a dimostrazione del corretto utilizzo degli strumenti statistici. Il test di 60 domande è da svolgere in tre ore. Pagina 17

18 Indirizzo Produzione Indirizzo Produzione Indirizzo Transazionale Indirizzo Transazionale Indirizzo Progettazione Indirizzo Progettazione 18

19 Black Belt Progettazione Progettazione Obiettivi Il corso, progettato secondo gli standard internazionali, ha come obiettivo la formazione delle figure di Black Belt, cioè di esperti nella metodologia applicabile al problem solving e più in generale al miglioramento dei processi transazionali. La partecipazione ad un progetto completato con successo unitamente ad un test finale di apprendimento serviranno per la successiva certificazione del candidato (Black Belt Certification). Destinatari Il corso è destinato a Professional che operano nell area Ricerca e Sviluppo, Innovazione prodotto e processo, Tecnologie di produzione, Centri di calcolo e simulazione, Sperimentazione, Quality Engineering. Durata 3 settimane (15 giornate di aula non consecutive: 3 moduli di 5 giorni) Esami e Certificazioni A richiesta, è possibile richiedere l esame per la certificazione della cintura dopo lo svolgimento di un progetto a dimostrazione del corretto utilizzo degli strumenti statistici. Il test di 60 domande è da svolgere in tre ore. Modalità di erogazione Si alternano lezioni teoriche ed esercitazioni in cui i partecipanti sono coinvolti sia individualmente che in gruppi. 19

20 Black Belt Progettazione Modulo 1: DEFINE e IDENTIFY Organizzazione del Six Sigma in azienda DIDOV: overview delle cinque fasi della metodologia Definizione del problema, degli obiettivi e dell ambito del progetto Analisi dei costi della non qualità (COPQ) Struttura del progetto e piano del progetto Project Charter Identificare cosa è importante per il Cliente: VOC (Voice Of the Customer) practices Tradurre le richieste dei Clienti in CTQ del prodotto (target setting) QFD: Quality Function Deployment Come misurare i CTQ del prodotto: MSA (valutazione sistema misura) Dai CTQ del prodotto ai CTQ dei sottosistemi/componenti: la funzione di Trasferimento Y = f(x) Modulo 2: DESIGN Statistica di base (descrittiva e inferenziale) Test delle ipotesi e overview dei principali test statistici Introduzione a Minitab Distribuzione normale Trasformata Z Esempi ed esercizi pratici La gestione dei dati non normali Come misurare le performance di un processo: Process Capability (Cp e Cpk), DPU,DPO, DPMO, Z score, Sigma Level Capire la variabilità: cause comuni e cause speciali Studiare alternative di progetto Creative Group Methods Scegliere la miglior soluzione concettuale: Pugh Matrix Introduzione al metodo Axiomatic Design Modulo 3: OPTIMIZE e VALIDATE Gli strumenti grafici ANOVA: Analisi della Varianza Numerosità del campione e potenza statistica del test Correlazione e regressione semplice Regressione multipla e valutazione del VIF (Variance Inflation Factor) Cenni su Binary Logistic Regression Introduzione al DOE: il linguaggio e la terminologia Strategie sperimentali a confronto: T&E, OFAT, Full Factorial I piani fattoriali completi (full factorial) I piani fattoriali completi 2K I piani fattoriali frazionati: concetti di confounding e risoluzione Esercitazione DOE in aula : analisi dei risultati e discussione Center points: come valutare la non linearità tra input ed output Blocks: i blocchi come condizione di prova omogenee Robust Design, Probabilistic Design e Sensitivity Analysis Tolerance design: analisi statistica delle tolleranze Design for Reliability e Reliability Analysis DFSS scorecard: come consolidare le variabili critiche di prodotto/processo Introduzione a SPC (Statistical Process Control) Le carte di controllo (tipi di carte e modalità di utilizzo) Report del progetto Report dei key learning da trasferire al Process Owner Esempi ed esercizi con Minitab su diversi contenuti del modulo I concetti fondamentali del Six Sigma 20

21 Indirizzo Produzione Indirizzo Produzione Indirizzo Transazionale Indirizzo Transazionale Indirizzo Progettazione Indirizzo Progettazione Pagina 21

22 Green Belt Progettazione Progettazione Obiettivi Il corso, progettato secondo gli standard internazionali, ha come obiettivo la formazione delle figure di Green Belt, cioè di esperti nella metodologia e strumenti applicabili al problem solving e più in generale al miglioramento dei processi transazionali. La partecipazione ad un progetto completato con successo unitamente ad un test finale di apprendimento serviranno per la successiva certificazione del candidato (Green Belt Certification). Destinatari Il corso è destinato a Professional che operano nell area Ricerca e Sviluppo, Innovazione prodotto e processo, Tecnologie di produzione, Centri di calcolo e simulazione, Sperimentazione, Quality Engineering. Durata 2 settimane (10 giornate di aula non consecutive: 2 moduli di 5 giorni) Modalità di erogazione Si alternano lezioni teoriche ed esercitazioni in cui i partecipanti sono coinvolti sia individualmente che in gruppi. Esami e Certificazioni A richiesta, è possibile richiedere l esame per la certificazione della cintura dopo lo svolgimento di un progetto a dimostrazione del corretto utilizzo degli strumenti statistici. Il test di 60 domande è da svolgere in tre ore. Pagina 22

23 Green Belt Progettazione Modulo 1: DEFINE, MEASURE e ANALYSE I concetti fondamentali del Six Sigma DFSS e DIDOV: overview delle cinque fasi della metodologia Definizione del problema, degli obiettivi e dell ambito del progetto Struttura del progetto e piano del progetto Project Charter Identificare cosa è importante per il Cliente: VOC Voice Of the Customer) practices Tradurre le richieste dei Clienti in CTQ del prodotto (target setting) QFD: Quality Function Deployment Come misurare i CTQ del prodotto: MSA (valutazione sistema misura) Dai CTQ del prodotto ai CTQ dei sottosistemi/componenti: la funzione di Trasferimento Y = f(x) Statistica di base necessaria per il DFSS Test delle ipotesi e overview dei principali test statistici Introduzione a Minitab Distribuzione normale Trasformata Z La gestione dei dati non normali Calcolo della process capability: Cp e Cpk Capire la variabilità: cause comuni e cause speciali Studiare alternative di progetto Creative Group Methods Scegliere la miglior soluzione concettuale: Pugh Matrix Modulo 2: IMPROVE e CONTROL ANOVA: Analisi della Varianza Numerosità del campione e potenza statistica del test Correlazione, regressione semplice e multipla Esempi ed esercizi con Minitab Introduzione al DOE: il linguaggio e la terminologia Strategie sperimentali a confronto: T&E, OFAT, Full Factorial I piani fattoriali completi (full factorial) I piani fattoriali frazionati: concetti di confounding e risoluzione Esempi ed esercizi con Minitab I concetti fondamentali del Robust Design Tolerance design: analisi statistica delle tolleranze DFSS scorecard: come consolidare le variabili critiche di prodotto/processo Introduzione a SPC (Statistical Process Control) Le carte di controllo (tipi di carte e modalità di utilizzo) Report del progetto Report dei key learning da trasferire al Process Owner Pagina 23

24 CONTRIBUTI FINANZIAMENTO CORSI Pagina 24

25 Six Sigma Finanziamenti A partire dal 2003 le imprese hanno la possibilità di aderire ai Fondi Paritetici Interprofessionali destinando alla formazione dei propri dipendenti la quota dello 0,30% dei contributi versati all INPS, senza alcun costo aggiuntivo per l azienda. Le aziende iscritte, oltre che al proprio capitale versato, possono accedere alle quote di sistema messe a disposizione dai fondi. Le aziende che aderiscono ai Fondi Interprofessionali, tramite i versamenti contributivi, possono presentare dei progetti formativi, che permettono di coprire in tutto o in parte i costi destinati alla formazione. L adesione è volontaria ed è assolutamente gratuita per l impresa. Per avere maggiori informazioni nel merito non esitate a contattarci. Pagina 25

26 Note Pagina 26

27 Note Pagina 27

28 Cosa dicono di Noi La COCCO INGEGNERIA srl, è una società che offre servizi di consulenza Gestionale- Organizzativa strutturando per i propri clienti progetti in grado di creare Valore e Competitività. Ciascun servizio è modellato sulle specifiche esigenze del cliente. Alcuni dei nostri servizi sono: Corsi Six Sigma e Lean Manufactoring, Certificazione Qualità ISO 9001 Certificazione Ambientale ISO Certificazione Sicurezza OHSAS Marcatura CE Sviluppo prodotto Valutazione Rischi d.lgs. 81/08 Asseverazioni e perizie Attestazioni SOA Alcuni dei nostri servizi possono essere finanziati dai fondi interprofessionali o da agevolazioni a fondo perduto. Per informazioni in merito non esitate a contattarci. COCCO INGEGNERIA Srl Via Talucchi 2, TORINO (TO) Telefono Fax Pagina 28

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

DEFINIZIONI 1. 1 Queste definizioni sono di necessità sintetiche e quindi non necessariamente molto precise. Si

DEFINIZIONI 1. 1 Queste definizioni sono di necessità sintetiche e quindi non necessariamente molto precise. Si DEFINIZIONI 1 5W+1H Regola delle cinque domande che iniziano con W ed una che inizia con H (in inglese): What, When, Where, Why, Who and How. La regola fu introdotta seguendo una famosa novella di Rudyard

Dettagli

Business Process Redesign

Business Process Redesign Business Process Redesign I servizi offerti da Nòema 1 Riorganizzare le strutture organizzative significa cercare di conciliare l efficienza delle attività con le aspettative delle persone che costituiscono

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE

MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE Management Risorse Umane MASTER TRIENNALE DI FORMAZIONE MANAGERIALE La formazione di eccellenza al servizio dei Manager PRESENTAZIONE Il Master Triennale di Formazione Manageriale è un percorso di sviluppo

Dettagli

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014

CISITA. Executive TOOLS PARMA IMPRESE. sviluppo risorse per l azienda STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 sviluppo risorse per l azienda CISITA PARMA IMPRESE Executive TOOLS STRUMENTI AVANZATI PER LO SVILUPPO MANAGERIALE 17 OTTOBRE 28 NOVEMBRE 2014 IN COLLABORAZIONE CON Executive TOOLS Executive Tools - Strumenti

Dettagli

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI

SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling. settembre dicembre 2014 OBIETTIVI Organizzato da Impact Hub Rovereto in collaborazione con TrentunoTre con la supervisione scientifica di ISIPM SHORT MASTER: FROM ZERO TO HERO Dal project management al business modeling settembre dicembre

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a:

1.Obiettivi. Il Master è, inoltre, finalizzato a: 1 1.Obiettivi Il master ha l obiettivo di favorire lo sviluppo delle competenze manageriali nelle Aziende Sanitarie e Ospedaliere, negli IRCCS, nei Policlinici e nelle strutture di cura private approfondendo,

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Governo dei sistemi informativi

Governo dei sistemi informativi Executive Master Governo dei sistemi informativi > II edizione CONFINDUSTRIA VENEZIA CONFINDUSTRIA PADOVA CONFINDUSTRIA VENEZIA gennaio/luglio 2011 Obiettivi Un numero crescente di organizzazioni appartenenti

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT

Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Corso di Specializzazione IT SERVICE MANAGEMENT Con esame ufficiale di certificazione ITIL V3 Foundation INTRODUZIONE Un numero crescente di organizzazioni appartenenti ai più diversi settori produttivi

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP

PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP www.formazione.ilsole24ore.com PROJECT MANAGEMENT CORSO DI PREPARAZIONE ALLA CERTIFICAZIONE PMP ROMA, DAL 19 NOVEMBRE 2012-1 a edizione MASTER DI SPECIALIZZAZIONE In collaborazione con: PER PROFESSIONISTI

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE

MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE E FORMATIVE Master MES - Management of Education and School 4 a EDIZIONE APRILE 2015 - NOVEMBRE 2016 partner MASTER UNIVERSITARIO IN MANAGEMENT

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

nel mondo delle professioni e della salute

nel mondo delle professioni e della salute Una Aggiornamento storia che e si formazione rinnova nel mondo delle professioni e della salute una rete di professionisti, la forza dell esperienza, l impegno nell educazione, tecnologie che comunicano.

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione

il materiale contenuto nel presente documento non può essere utilizzato o riprodotto senza autorizzazione Reliability Management La gestione del processo di Sviluppo Prodotto Ing. Andrea Calisti www.indcons.eu Chi sono... Andrea CALISTI Ingegnere meccanico dal 1995 al 2009 nel Gruppo Fiat Assistenza Clienti

Dettagli

Statistical Process Control

Statistical Process Control Statistical Process Control 1 Introduzione SPC si occupa del miglioramento della qualità. I metodi per il miglioramento della qualità possono essere applicati a qualsiasi area in una fabbrica o organizzazione

Dettagli

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso UMB Power Day 15-11-2012 Lugano-Paradiso Mission Competenza e flessibilità al fianco delle imprese che necessitano di esperienza nel gestire il cambiamento. Soluzioni specifiche, studiate per migliorare

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

Evoluzione competitiva dei controlli in produzione nelle filiere dei mezzi di trasporto. Torino, Centro Congressi Lingotto 14 15 aprile 2010

Evoluzione competitiva dei controlli in produzione nelle filiere dei mezzi di trasporto. Torino, Centro Congressi Lingotto 14 15 aprile 2010 Evoluzione competitiva dei controlli in produzione nelle filiere dei mezzi di trasporto INDICI E PIANI DI PROCESS CAPABILITY Prof. Biagio Palumbo (Università di Napoli Federico II - Dipartimento Ingegneria

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo

Process Counseling Master. Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Process Counseling Master Strumenti di consulenza e formazione per lo sviluppo organizzativo Il percorso Una delle applicazioni più diffuse del Process Counseling riguarda lo sviluppo delle potenzialità

Dettagli

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale

DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo Aziendale) Numero telefonico dell ufficio 07346252922 Fax dell Ufficio 07346252811 E-mail istituzionale INFORMAZIONI PERSONALI Cognome Nome INTORBIDA STEFANO Data di Nascita 15/01/1962 Qualifica Dirigente Ingegnere Amministrazione ASUR - AREA VASTA N. 4 Incarico attuale DIRETTORE UOC SIA (Sistema Informativo

Dettagli

CALENDARIO CORSI 2015

CALENDARIO CORSI 2015 SAFER, SMARTER, GREENER DNV GL - Business Assurance Segreteria Didattica Training Tel. +39 039 60564 - Fax +39 039 6058324 e-mail: training.italy@dnvgl.com www.dnvba.it/training BUSINESS ASSURANCE CALENDARIO

Dettagli

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione

INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione INNO-TAL Talenti per l innovazione globale e la professionalizzazione Bando Fondazione Cariplo Promuovere la Formazione di Capitale Umano di Eccellenza 2012-2014 soggetti coinvolti Libera Università di

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA JEN UNDERWOOD ADVANCED ANALYTICS WORKSHOP ROMA 6 MAGGIO 2015 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA, 231 info@technologytransfer.it www.technologytransfer.it ADVANCED ANALYTICS

Dettagli

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55

Legame fra manutenzione e sicurezza. La PAS 55 Gestione della Manutenzione e compliance con gli standard di sicurezza: evoluzione verso l Asset Management secondo le linee guida della PAS 55, introduzione della normativa ISO 55000 Legame fra manutenzione

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O

F O R M A T O E U R O P E O F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Laura Bacci, PMP Via Tezze, 36 46100 MANTOVA Telefono (+39) 348 6947997 Fax (+39) 0376 1810801

Dettagli

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO

CenTer - SCHEDA DOCUMENTO CenTer - SCHEDA DOCUMENTO N 2467 TIPO DI DOCUMENTO: PROGRAMMA CORSO DI FORMAZIONE TIPOLOGIA CORSO: Corso universitario TIPO DI CORSO: Master di 1 Livello TITOLO: Gestione Integrata dei Patrimoni Immobiliari

Dettagli

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE

Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE Quality Evolution Consulting Formazione Manageriale Job Master con Stage DIREZIONE RISORSE UMANE 7 edizione Firenze 23 maggio 2015 Firenze 120 ore al sabato 23 maggio 2015 31 ottobre 2015 Agenzia Formativa

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO FORMAZIONE

Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO FORMAZIONE Ambiente e Sicurezza Innovazione Miglioramento Sostenibile CATALOGO 2015 FORMAZIONE HSE - HEALTH SAFETY ENVIRONMENT Salute e Sicurezza RLS - Formazione Base S.S.1 32 RLSA S.S.2 64 RLS - Aggiornamento S.S.3

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

Business Process Outsourcing

Business Process Outsourcing Business Process Outsourcing Kedrios propone un modello di outsourcing completo Il Gruppo SIA-SSB, attraverso Kedrios dispone di una consolidata tradizione di offerta di servizi di Outsourcing Amministrativo

Dettagli

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015

MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 MEA MASTER IN MANAGEMENT DELL ENERGIA E DELL AMBIENTE II LIVELLO XIII edizione A.A. 2014/2015 Il Master MEA Management dell Energia e dell Ambiente è organizzato dall Università degli Studi Guglielmo Marconi

Dettagli

Stefano Perna. Informazioni Personali. Obiettivi Professionali. Posizione attuale. Healthcare Pre-Sales e Project Management.

Stefano Perna. Informazioni Personali. Obiettivi Professionali. Posizione attuale. Healthcare Pre-Sales e Project Management. Stefano Perna Informazioni Personali Residenza Viale Spartaco, 91 00174 Roma Telefono (+39) 320 6974861 (+39) 340 2267281 Email perna.stefano@gmail.com Sito http://www.stefanoperna.it Luogo e Data di nascita

Dettagli

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008

PMI. Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Nuovi standard PMI, certificazioni professionali e non solo Milano, 20 marzo 2009 PMI Organizational Project Management Maturity Model, OPM3 Second Edition 2008 Andrea Caccamese, PMP Prince2 Practitioner

Dettagli

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management

MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management MASTER di I livello in Banking and Financial Services Management Il Master universitario di 1 livello Banking and Financial Services Management è nato dall accordo tra la Scuola di Amministrazione Aziendale

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

Master Universitario di I livello

Master Universitario di I livello Master Universitario di I livello In Obiettivi e sbocchi professionali: Il nostro obiettivo è quello di fornire ai partecipanti, gli strumenti adatti per gestire con efficacia progetti nel settore delle

Dettagli

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master

DECRETA. ART. 1 Caratteristiche del Master Il Rettore Decreto Rep. n 1115 Prot. n 8165 Data 23.04.2009 Titolo III Classe V UOR Post Laurea - Master VISTO lo Statuto del Politecnico di Milano; VISTO il D.M. 3.11.1999, n.509; VISTO Il D.M. 22.10.2004,

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI

I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI I FONDI IMMOBILIARI IN ITALIA E ALL ESTERO RAPPORTO 2010 I RELATORI ALBERTO AGAZZI GENERALI IMMOBILIARE ITALIA Alberto Agazzi è nato a Milano il 18/06/1977 ed laureato in Ingegneria Edile presso il Politecnico

Dettagli

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI

Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 2014/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Master Universitario di II livello in PROJECT MANAGEMENT: MANAGING COMPLEXITY a.a. 201/2015 MANIFESTO DEGLI STUDI Art. 1 - Attivazione e scopo del Master 1 E' attivato per l'a.a. 201/2015 presso l'università

Dettagli

Che cos è la Qualità?

Che cos è la Qualità? Che cos è la Qualità? Politecnico di Milano Dipartimento di Elettrotecnica 1 La Qualità - Cos è - La qualità del prodotto e del servizio - L evoluzione del concetto di qualità - La misura della qualità

Dettagli

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc

Specialista ITIL. Certificate of Advanced Studies. www.supsi.ch/fc Scuola universitaria professionale della Svizzera italiana Dipartimento tecnologie innovative Istituto sistemi informativi e networking Specialista ITIL Certificate of Advanced Studies www.supsi.ch/fc

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Come si organizza un progetto di BPM 1 INDICE Organizzazione di un progetto di Business Process Management Tipo di intervento Struttura del progetto BPM Process Performance

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro

ITIL. Introduzione. Mariosa Pietro ITIL Introduzione Contenuti ITIL IT Service Management Il Servizio Perchè ITIL ITIL Service Management life cycle ITIL ITIL (Information Technology Infrastructure Library) è una raccolta di linee guida,

Dettagli

Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare 100 ore Udine, Febbraio 2015-Aprile 2015

Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare 100 ore Udine, Febbraio 2015-Aprile 2015 Corso per Tecnico Esperto in Sistemi di Gestione per la Qualità e la Sicurezza Alimentare 100 ore Udine, Febbraio 2015-Aprile 2015 Formula Weekend (Venerdì e Sabato) Con il patrocinio e la collaborazione

Dettagli

2- Identificazione del processo. (o dei processi) da analizzare. Approcci: Esaustivo. In relazione al problema. Sulla base della rilevanza

2- Identificazione del processo. (o dei processi) da analizzare. Approcci: Esaustivo. In relazione al problema. Sulla base della rilevanza PROCESS MAPPING (2) Approcci: 2- Identificazione del processo Esaustivo (o dei processi) da analizzare Mappatura a largo spettro (es.: vasta implementazione di un ERP) In relazione al problema ad es. i

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

SCUOLA NAZIONALE DEL BROKER MARITTIMO

SCUOLA NAZIONALE DEL BROKER MARITTIMO SCUOLA NAZIONALE DEL BROKER MARITTIMO Presentazione del corso Istituzionale Il broker marittimo: la figura professionale Lo Shipbroker, in italiano mediatore marittimo, è colui che media fra il proprietario

Dettagli

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA

ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA LA PROPOSTA DI ENGINEERING SARDEGNA AGENZIA FORMATIVA Carlo Carta Responsabile Commerciale ENGINEERING SARDEGNA e IL GRUPPO ENGINEERING La prima realtà IT italiana. oltre 7.000 DIPENDENTI 7% del mercato

Dettagli

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie

Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online in Management e Coordinamento delle Professioni Sanitarie Master Universitario Online di I Livello 60 Crediti Formativi (CFU) 1. Premesse In base al dato riportato dal Sole

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

Corso Tecnologie dell informazione applicata ai processi aziendali. Il sistema di misurazione delle prestazioni aziendali

Corso Tecnologie dell informazione applicata ai processi aziendali. Il sistema di misurazione delle prestazioni aziendali Corso Tecnologie dell informazione applicata ai processi aziendali. Il sistema di misurazione delle prestazioni aziendali Simone.cavalli@unibg.it Bergamo, Febbraio 2008 Il sistema di misurazione delle

Dettagli

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA

LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA LA TECHNOLOGY TRANSFER PRESENTA SUZANNE ROBERTSON MASTERING THE REQUIREMENTS PROCESS COME COSTRUIRE IL SISTEMA CHE IL VOSTRO UTENTE DESIDERA ROMA 20-22 OTTOBRE 2014 RESIDENZA DI RIPETTA - VIA DI RIPETTA,

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale

Management delle Strutture di Prossimità e delle Forme Associative nell Assistenza Territoriale - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, SANITÀ E NON

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

L evoluzione della Qualità. Dall ispezione alla world class

L evoluzione della Qualità. Dall ispezione alla world class L evoluzione della Qualità Dall ispezione alla world class Di cosa parleremo Cos è la Qualità? 1 Le origini della Qualità 2 Ispezione, Controllo statistico Affidabilità e Total Quality Control 3 Assicurazione

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Principal Component Analysis

Principal Component Analysis Principal Component Analysis Alessandro Rezzani Abstract L articolo descrive una delle tecniche di riduzione della dimensionalità del data set: il metodo dell analisi delle componenti principali (Principal

Dettagli

Cos è l Ingegneria del Software?

Cos è l Ingegneria del Software? Cos è l Ingegneria del Software? Corpus di metodologie e tecniche per la produzione di sistemi software. L ingegneria del software è la disciplina tecnologica e gestionale che riguarda la produzione sistematica

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Progetto BPR: Business Process Reengineering

Progetto BPR: Business Process Reengineering Progetto BPR: Business Process Reengineering Riflessioni frutto di esperienze concrete PER LA CORRETTA INTERPRETAZIONE DELLE PAGINE SEGUENTI SI DEVE TENERE CONTO DI QUANTO ILLUSTRATO ORALMENTE Obiettivo

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Capitolo 12 La regressione lineare semplice

Capitolo 12 La regressione lineare semplice Levine, Krehbiel, Berenson Statistica II ed. 2006 Apogeo Capitolo 12 La regressione lineare semplice Insegnamento: Statistica Corso di Laurea Triennale in Economia Facoltà di Economia, Università di Ferrara

Dettagli

SQE: PRODOTTO IN ESERCIZIO Richiesta mat.: Disponibilità: 5 - QUALIFICAZIONI / ONE DAY PRODUCTION. Status Autoqualificazione. Status Prove Integrative

SQE: PRODOTTO IN ESERCIZIO Richiesta mat.: Disponibilità: 5 - QUALIFICAZIONI / ONE DAY PRODUCTION. Status Autoqualificazione. Status Prove Integrative PCPA ESITO: Data: Disegno N : Odm: Progetto: Fornitore: Descrizione Disegno: SQE: Codice Fornitore: Stab. Forn.: FIAT Purchasing Supplier Quality VERIFICHE DI PROCESSO Richiesta mat.: Disponibilità: PRESERIE

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

SICUREZZA & INGEGNERIA

SICUREZZA & INGEGNERIA SICUREZZA & INGEGNERIA Centro Formazione AiFOS A707 MA.CI - S.R.L. AGENZIA FORMATIVA E SERVIZI PROFESSIONALI PER LE IMPRESE Organismo accreditato dalla Regione Toscana PI0769 C.F./Partita IVA 01965420506

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

PROGRAMMA PERCORSO SEMINARIALE

PROGRAMMA PERCORSO SEMINARIALE PROGRAMMA PERCORSO SEMINARIALE 16 E 17 GENNAIO 2013 Metodologia Didattica STUDIO DEL SORBO SRL L'attività didattica si avvale di metodologie finalizzate a rendere il partecipante protagonista del processo

Dettagli

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE

F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE F ORMATO EUROPEO PER IL CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome SCALA UMBERTO Nazionalità Italiana Data di nascita 28/02/1956 ESPERIENZA LAVORATIVA ATTUALE Dal 01-05-2003 a tutt oggi Indirizzo sede

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli