Se un giorno deciderai di scoprire la forza della vita che è in te, non dovrai fare altro che fermarti a guardare un seme mentre germoglia.

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Se un giorno deciderai di scoprire la forza della vita che è in te, non dovrai fare altro che fermarti a guardare un seme mentre germoglia."

Transcript

1

2

3 Se un giorno deciderai di scoprire la forza della vita che è in te, non dovrai fare altro che fermarti a guardare un seme mentre germoglia. Pietro Farnedi Con il patrocinio di LEPAV (ONLUS fondata nel 1991) Consigliato da

4

5 Prefazione C era una volta.., così iniziano tutte le fiabe, così inizia la storia vera di un pezzo di pane, conosciuto oggi come pane KAMUT ed in vendita in tutte le panetterie del mondo, così inizia la storia di una vita, anzi della vita. Negli anni 50 un ex pilota della USAF, trovò in una tomba egizia 36 semi di un cereale molto simile al grano rimasti in quel luogo buio e asciutto per circa anni. I semi a contatto con l umidità che si era formata durante la notte all interno del sacchetto di tela dove erano custoditi, con grandissima sorpresa di tutti germogliarono. Fu una sensazione meravigliosa vedere la vita ritornare tale dopo anni di ibernazione. Successivamente i semi, o meglio i germogli, furono piantati e il cereale che gli antichi egizi chiamavano ka moet, Kamut, ritornò ad essere coltivato, ma esclusivamente per preservarne la varietà. Fu solo sul finire degli anni 70 che un agronomo e agricoltore statunitense di nome Quinn ne riprese la coltivazione in maniera massiccia. Nel 1990 il ministero dell agricoltura statunitense, USDA, dichiarò quel grano una varietà protetta ed il sig. Quinn riuscì a depositare il nome Kamut quale marchio commerciale. Nella tabella seguente possiamo apprezzare le differenze nutrizionali fra il grano Kamut ed il normale frumento da panificazione. 03 U.M. FRUMENTO KAMUT umidità % 11,5 9,8 proteine % 12,3 17,3 lipidi % 1,9 2,6 carboidrati % 72,7 68,2 calcio ppm ferro ppm 3,9 4,2 magnesio ppm fosforo ppm potassio ppm sodio ppm 2 3,8 zinco ppm 3,2 4,3 manganese ppm 3,8 3,2 niacina - PP ppm 5,31 5,54 tiamina ppm 0,42 0,45 riboflavina - B2 ppm 0,11 0,12 Tabella 1

6 04 Tutto ciò è semplicemente partito da alcuni semi che sono germogliati risvegliando la vita presente in loro, ma silente per tantissimi anni. Il miracolo della vita, la forza della vita contenuta in un piccolo seme, e sviluppatasi in un fragilissimo vegetale:.il GERMOGLIO

7 Dalla preistoria allo spazio Abbiamo appena visto come i semi preistorici possano comunque germogliare appena giungono a contatto con l acqua. Nel libro cinese Pen Tsao, grande erbario della medicina cinese, i germogli di soya venivano indicati come terapeutici contro crampi, disturbi intestinali, edemi, ecc. già attorno al 3000 a.c. I missionari furono i primi che agli inizi del 1800 riportarono dai loro viaggi notizie sull utilizzo dei germogli da parte di popoli i quali dimostrano anche di possedere notevoli doti di longevità e resistenza alle malattie. Uno di questi popoli, gli Hunzukut, è la comunità più longeva del mondo, vive nella valle del fiume Hunza, una piccola valle del Pakistan a m di altitudine circondata da vette alte fino a metri, a nord di Peshawar al confine con la Cina, ai piedi della catena montuosa dell Himalaya. 05 Non è assolutamente esatto affermare, come certi autori fanno, che il popolo Hunzukut si nutre solo di germogli; è corretto invece dire che hanno una alimentazione varia, quasi vegetariana (in quanto gli animali vengono uccisi e mangiati solo se molto vecchi e non più utilizzabili per il lavoro quotidiano nei campi), a base soprattutto di orzo, frumento, miglio, di verdura da orto quali cavoli, spinaci, rape, piselli e relativi germogli. Coltivano anche numerosi alberi da frutto, noci, albicocche, ciliegie, more, pesche, pere e melograni. Anche altri popoli come i Vilcabamba peruviani o gli indigeni del Monte Hagen nella Nuova Guinea, che si alimentano particolarmente con germogli ed altri vegetali o i Carani Guarani dell America del Sud, che utilizzano lo stesso regime alimentare, hanno una aspettativa di vita molto più elevata della maggior parte del genere umano civilizzato. Tutti questi popoli, da tempo immemorabile utilizzano quotidianamente i germogli nella loro alimentazione e mai avrebbero pensato che nel Luglio del 2001 la navetta spaziale americana Shuttle denominata Atlantis, sarebbe parti-

8 ta per lo spazio con a bordo dei semi che sarebbero stati fatti germogliare in ambiente a bassa gravità. Siccome per la produzione di germogli dal seme occorrono pochi eventi contemporanei, presenza di acqua e temperatura corretta, eventi presenti costantemente anche nelle stazioni orbitanti e nelle navicelle spaziali, è lecito pensare che i germogli potranno, in un futuro nemmeno ormai troppo lontano, entrare a far parte della dieta quotidiana degli astronauti. Essendo ricchissimi di nutrienti ed essendo facilmente coltivabili anche nell esiguo spazio delle stazioni o delle navicelle spaziali, potrebbero quindi diventare l alimento base per i lunghi viaggi interplanetari che avverranno nell immediato futuro. 06 Anche se i dati analitici dei germogli ottenuti in condizioni di bassissima gravità si discostano in maniera significativa da quelli coltivati sulla Terra, produrre germogli direttamente sulle stazioni spaziali internazionali potrebbe essere una ottima possibilità di offrire agli astronauti cibo fresco anche se di qualità inferiore rispetto a quelli germinati in condizioni ottimali sulla Terra. Ringraziamo vivamente il dott. Giuseppe Colla che ha seguito personalmente tutte le fasi di questa sperimentazione e, da noi contattato per avere maggiori informazioni sulla qualità dei germogli spaziali, ci scrive testualmente: I dati preliminari evidenziano una germinabilità elevata (>80%) un accrescimento modesto e una scarsa qualità (bassi valori di vitamina C, antiossidanti, clorofilla, ecc.) rispetto a quelli a terra; quest ultimo aspetto è probabilmente da collegare alla scarsa intensità e qualità della luce nell ambiente in cui si sono sviluppati (abitacolo della ISS).

9 Cosa sono i Germogli Quando si parla di germogli ci si riferisce ai semi germogliati di cereali, legumi e vegetali in genere. I semi di qualsiasi vegetale sono un vero e proprio concentrato di vita silente, enzimi, amminoacidi e vitamine contenuti all interno, in attesa del rifiorire di una nuova pianta. Attendono solo le condizioni favorevoli di umidità e temperatura. Possono essere posti a germogliare i semi di tutti i cereali (frumento, riso, farro, ecc.), di ortaggi (broccoli, ravanelli, cipolla, finocchio, ecc.) e di legumi (azuchi, soya, ceci, lenticchie, piselli, ecc.) provenienti sia da coltivazioni convenzionali che biologiche. In commercio esistono appositi contenitori, i germogliatori, in plastica a piatti sovrapposti, ma è possibile anche far germogliare i semi in un vaso di vetro. Il procedimento è alquanto semplice: risciacquare più volte i semi, chiudere il vaso con una garza fermata da un robusto elastico, riempire a metà il vaso con acqua tiepida e lasciarli a bagno per una notte. Scolare l acqua senza togliere la garza, risciacquare con acqua tiepida, che dovrà essere scolata attraverso la garza, rovesciando il vaso; disporre il vaso in posizione orizzontale, in modo che i semi si assestino sulla parete in uno strato sottile. Ripetere il risciacquo una volta al giorno, due se l ambiente è molto secco, sempre senza togliere la garza, tenendo il vaso al buio fino a germinazione ultimata che dovrebbe avvenire nel volgere di tre/cinque giorni o più, a seconda della temperatura e del tipo di seme; continuare il risciacquo giornaliero con molta delicatezza, per non spezzare i germogli finché questi non avranno raggiunto la lunghezza di alcuni centimetri. Sciacquare poi abbondantemente quattro o cinque volte prima di utilizzarli. È un operazione indispensabile per eliminare i prodotti residui della germinazione, che possono talvolta essere sgradevoli. I germogli saranno bianchi, con sapore più delicato se cresciuti al buio o verdi, in quanto più ricchi di clorofilla, se dopo la germinazione saranno stati esposti alla luce. 07 Questa è la prima dimostrazione, e la possiamo toccare con mano, che il germoglio è un prodotto vivo. Oltre alle attrezzature tradizionali per la germinazione che abbiamo appena visto, esistono anche alcuni tipi di germogliatori in cui la manualità è ridotta al minimo in quanto buona parte della stessa è stata sostituita dall elettronica. Il germogliatore denominato Vitaseed, è uno strumento ad uso familiare per la germinazione delle sementi. Si tratta di un apparecchio innovativo composto

10 da un tamburo rotante che permette la germinazione di quasi tutti i tipi di semi alla giusta temperatura, al giusto tasso di umidità ed illuminazione. Non richiede impegno alcuno se non quello di sostituire giornalmente l acqua della vaschetta sottostante il tamburo rotante. Si semina e dopo il tempo necessario, si raccoglie. È il germogliatore ideale per famiglie e piccole comunità in quanto è possibile seminarvi da uno a tre tipi di seme contemporaneamente. Nel tamburo rotante è possibile ricavare fino a tre sezioni utilizzando gli appositi separatori forniti in dotazione. Il germogliatore permette che vi possa essere un giardino in ogni cucina, indipendentemente dallo scarso spazio disponibile in quelle odierne. Il funzionamento del germogliatore è estremamente semplice. Silenziosissimo, e in modo completamente automatico, il cilindro rotante che contiene i semi si immerge per un tempo predeterminato nella vaschetta contenente acqua dando modo ai semi di inumidirsi uniformemente; trascorso il tempo programmato si solleva nuovamente all asciutto. Il ciclo si ripete più volte nell arco della giornata per far sì che i semi mantengano il giusto livello di umidità per la germinazione. 08 Germogliatori Vitaseed in funzione al MACFRUT 2006 I germogli si possono conservare in contenitori ermetici in frigorifero per una settimana ricordandosi di risciacquarli ogni due giorni per mantenerli in vita. Non dimentichiamo che l umidità, quindi l acqua, ha scatenato tutta quella complessa serie di reazioni biochimiche che chiamiamo semplicemente germinazione. L ideale sarebbe l uso di vaschette richiudibili con coperchio di materiale traspirante come quelle che sono utilizzate per il confezionamento delle verdure in IV gamma.

11 Cosa accade alle sostanze nutritive del seme durante la germinazione? Con l aumento della temperatura, ma soprattutto con l aumento dell umidità, alcune proteine in forma inattiva fino a quel momento all interno del seme, si attivano passando da protoenzimi ad enzimi veri e propri. I carboidrati attraverso reazioni enzimatiche, vengono trasformati in zuccheri semplici, e questo spiega il predominio del sapore dolciastro di alcune varietà di germogli. Le proteine sono predigerite a causa dell azione degli enzimi, e si scindono nei loro componenti di base, gli amminoacidi, permettendo così all organismo di ottenere elementi indispensabili già pronti, più facilmente assimilabili. I grassi subiscono la stessa sorte delle proteine, sono scissi nei loro componenti di base: acidi grassi e glicerina. I sali minerali e gli oligoelementi divengono più facilmente assimilabili in quanto vengono chelati con gli amminoacidi. La quantità di proteine e quindi di amminoacidi essenziali aumenta notevolmente, gli acidi nucleici che contengono il patrimonio genetico di ogni essere vivente aumentano sensibilmente; questo spiega perché i germogli hanno capacità riparative e ristrutturanti. Molti tipi di germogli contengono sostanze anticancerogene che agiscono selettivamente sulle cellule cancerogene (è risultato da studi ed esperimenti di laboratorio negli USA). Anche i nutrizionisti italiani confermano che ingerendo quotidianamente almeno 5 porzioni di frutta o verdura, (five a day), diminuiscono di gran lunga i rischi di contrarre alcune tipiche malattie da civilizzazione come diabete, obesità, malattie cardiovascolari e tumori. Le vitamine durante il processo della germinazione aumentano fino al 100% rispetto al seme e fino al 1400% rispetto alla pianta adulta. Ogni singolo seme possiede potenzialmente un enorme energia vitale. L energia potenziale del seme, attraverso il processo della germinazione, si libera e si trasforma in energia effettiva, vita, rappresentata dal germoglio. 09 Cosa sono i carboidrati Sono formati solo da atomi di Carbonio, Idrogeno, Ossigeno. Chimicamente sono degli zuccheri o glucidi (dal greco glucos = dolce) e rappresentano il carburante principale per il funzionamento della complessa macchina umana; nella loro forma più semplice sono la fonte di energia più immediatamente disponibile. Esistono due categorie di glucidi in base alla loro composizione molecolare: i glucidi semplici (comunemente chiamati zuccheri) di cui fanno parte i

12 monosaccaridi glucosio e fruttosio, e i disaccaridi lattosio, maltosio, saccarosio; i carboidrati complessi o polisaccaridi di cui fanno parte amido e cellulosa. Gli zuccheri semplici vengono assimilati molto velocemente in quanto non richiedono alcun processo digestivo. Gli zuccheri complessi devono essere scomposti dagli enzimi digestivi in parti molto più piccole e semplici prima di poter essere assimilati. Gli zuccheri forniscono 4 calorie per grammo e sono estremamente diffusi nel regno vegetale; basta pensare alla varietà di frutta presente sulla Terra che contiene fruttosio in grandi quantità, ai tuberi ed ai semi che contengono amido (patate, cereali, legumi) diffusi in ogni angolo del nostro pianeta. L unico continente privo della presenza di carboidrati naturali è il Polo Sud. I carboidrati hanno un ruolo molto importante per la nostra attività fisica, in quanto dopo assimilazione, si depositano nei tessuti muscolari sotto forma di glicogeno che può essere considerato assieme ai lipidi di cui parleremo in seguito la nostra cassaforte energetica. Cosa sono le proteine 10 Le proteine, (dal greco proteos = di primaria importanza), sono composti chimici che contengono azoto, un elemento indispensabile per coprire le necessità plastiche dell organismo e che al contrario del mondo vegetale noi non siamo in grado di assorbire attraverso la respirazione, ma dobbiamo assumerlo attraverso cibi ricchi di proteine. Le proteine sono formate da catene di amminoacidi unite dal legame peptidico, quindi più che di proteine genericamente, parleremo degli amminoacidi che le compongono. La loro caratteristica è quella di subire continuamente processi di demolizione e ricostruzione, quindi necessitano di un turnover decisamente veloce per sopperire alle necessità plastiche del nostro organismo. Gli amminoacidi sono i mattoni che compongono le proteine; in natura ne sono presenti a centinaia, ma solo una ventina di essi vengono coinvolti nella sintesi proteica: acido aspartico, acido glutammico, alanina, arginina, asparagina, cisteina, fenilalanina, glicina, glutammina, isoleucina, istidina, leucina, lisina, metionina, prolina, serina, tirosina, treonina, triptofano, valina. È estremamente importante che tutti e venti siano presenti contemporaneamente, ma nove di essi non sono in grado di essere sintetizzati dal nostro organismo e devono essere introdotti con la dieta e precisamente: fenilalanina, istidina, isoleucina, leucina, lisina, metionina, treonina, triptofano, valina. Sono indispensabili per garantire tutti i processi di accrescimento e di sviluppo. In caso di carenza di carboidrati e lipidi, le proteine sono utilizzate come fonte energetica in quanto anche esse forniscono, durante la loro demolizione, 4

13 calorie per grammo come i carboidrati. Le proteine sono però una fonte troppo nobile per essere deputate al solo scopo energetico, il loro compito è principalmente plastico e ricostruttivo. Cosa sono i grassi I grassi o lipidi sono sostanze organiche praticamente insolubili in acqua, presenti nell organismo umano per assolvere ad alcune funzioni fondamentali. Sono un importante riserva energetica e componenti fondamentali delle membrane cellulari di tutti i tessuti. Oltre a fornire energia, fungono da vettori per le vitamine liposolubili e provvedono al fabbisogno di acidi grassi essenziali. Siccome il nostro organismo non è in grado di sintetizzarli in maniera sufficiente alle necessità fisiologiche, essi devono essere introdotti con la dieta. Le proprietà dei lipidi derivano dalla presenza all interno della molecola di vari acidi grassi, che a seconda del loro legame chimico, vengono classificati in acidi grassi saturi ed acidi grassi insaturi. Gli insaturi si suddividono a loro volta in due classi: mono-insaturi e poli-insaturi. Gli acidi grassi saturi sono presenti principalmente nei grassi di origine animale e favoriscono la deposizione del colesterolo a livello delle arterie; gli insaturi invece, presenti negli oli vegetali, sono in grado di diminuire il livello di colesterolo nel sangue. È opportuno ricordare che non esistono grassi che fanno ingrassare meno di altri, tutti forniscono circa 9 calorie per grammo. 11 Cosa sono i sali minerali e gli oligoelementi I minerali costituiscono circa il 4% del peso corporeo. Li possiamo suddividere in due gruppi principali: macro e microelementi. Sono detti macroelementi quegli elementi dei quali il nostro organismo necessita di quantità nell ordine del grammo o più. Sono: calcio, cloro, fosforo, magnesio, potassio, sodio, zolfo. Sono detti micro o oligoelementi quelli di cui il nostro organismo necessita di qualche decina di mg od anche molto meno. Sono: cobalto, cromo, ferro, fluoro, iodio, manganese, molibdeno, rame, selenio, vanadio, zinco. Entrambi i gruppi partecipano ai processi biosintetici di sostanze fondamentali per la vita. Il loro fabbisogno è particolarmente elevato. Se la dieta è poco varia non sempre si assicura un apporto sufficiente di tutti questi alimenti, per cui, specie nelle persone che praticano intensa attività fisica, in quelle anziane come in

14 quelle in tenerissima età, potrebbe essere necessario ricorrere ad integrazioni. Uno dei sali minerali più importanti è il calcio, che assieme al fosforo ha la funzione di costruire il nostro scheletro, di farlo crescere e fargli sopportare il peso delle nostre masse muscolari. Fra gli oligoelementi un posto di fondamentale importanza è occupato dal ferro il quale partecipa alla formazione dell emoglobina, il costituente principale dei globuli rossi, che trasporta l ossigeno necessario a tutte le reazioni biochimiche del nostro organismo. Il sodio è presente nei liquidi extracellulari ed è necessario per mantenere l idratazione dei tessuti. Un altro importante elemento, il potassio, è presente all interno delle cellule. Cosa sono le vitamine 12 Le vitamine sono sostanze presenti negli alimenti in quantità molto piccole, ma non per questo trascurabili. Per essere efficaci, queste sostanze non necessitano di esser presenti in quantitativi elevati. Normalmente non vengono tutte sintetizzate dall organismo e necessitano di essere assunte attraverso la dieta alimentare. Nel 1911, il medico olandese Christiaan Eijkman (premio Nobel per la medicina nel 1929), scoprì che una sostanza positiva alla reazione delle ammine, contenuta nella pula di riso, riusciva ad evitare il beriberi, una malattia mortale molto diffusa in oriente a causa della dieta ricchissima di riso brillato tipica delle popolazioni di quella parte del pianeta. L ammina della vita, così il biochimico polacco Casimir Funk chiamò questa sostanza meravigliosa da cui nacque il termine vitamina. Le vitamine vengono classificate, in base alla loro solubilità, in vitamine idrosolubili (solubili in soluzioni acquose) e in vitamine liposolubili (solubili negli acidi grassi, lipidi). Alle prime appartengono la Vitamina C (Acido ascorbico, antinfiammatoria), la Vitamina B1 (Tiamina, antibatterica), la Vitamina B2 (Riboflavina, fattore di crescita e antinfettiva), la Vitamina B6 (Piridossina, protettiva della pelle), la Vitamina B12 (Cobalamina, antianemica), la Vitamina PP (Niacina o B3, antipellagra), la Vitamina B5 (Acido pantotenico, antipellagra) la Vitamina B9 (Acido folico, antianemico), la vitamina H (Biotina, importantissima per il metabolismo). Le vitamine liposolubili sono: la Vitamina A (Retinolo, protegge le mucose epiteliali ed i tessuti ghiandolari), la Vitamina D (Colecalciferolo, regola il metabolismo del calcio e quindi previene il rachitismo), la Vitamina E (Tocoferolo, potentissimo antiossidante), la Vitamina K(Naftochinone e derivati, antiemorragica). Abbiamo indicato solo gli utilizzi maggiormente conosciuti di queste vitamine, ma tutte partecipano a tantissime altre reazioni biochimiche fondamentali per la nostra sopravvivenza.

15 Cosa sono gli enzimi Gli enzimi sono sostanze di natura proteica che rendono possibile la vita e sono indispensabili per ogni reazione biochimica che avviene nel nostro organismo. Sono veri e propri catalizzatori organici, in grado di velocizzare enormemente le reazioni biochimiche che avvengono in natura. Nessun nutriente, minerale, vitamina od ormone che sia, potrebbe essere metabolizzato, senza la partecipazione attiva degli enzimi. Tutti noi nasciamo con un patrimonio enzimatico che permette la digestione degli alimenti; il nostro organismo è in grado di sintetizzarli anche se con un notevole dispendio energetico. Il miglior sistema per fare in modo di non sprecare energia per la loro produzione è ovviamente quello di assumerli con la dieta. Gli alimenti per eccellenza ricchi di enzimi sono i germogli. L assunzione regolare di enzimi esogeni attraverso i cibi crudi, rafforza ed incrementa quelli già presenti nel nostro organismo. Ingerire germogli (che come abbiamo detto sono ricchissimi di enzimi) ci permette quindi di assimilare molto meglio e senza spreco tutti quei nutrienti, carboidrati, proteine, grassi, minerali e vitamine che non saremmo in grado di assimilare senza la loro presenza anche se assunti in quantità corrette durante l arco della giornata. 13

16

17 Caratteristiche nutrizionali di alcuni germogli AGLIO Allium sativum Seme: Germoglio: 15 Famiglia Liliaceae Gusto Caratteristico Aspetto Prismatico, più Conservabilità 15 Giorni piccolo della cipolla in frigorifero 3 C 7 C Colore Nero Aspetto Colore giallo verde con punte nere (semi) Scheda tecnica Di origine molto antica, numerosi paesi asiatici se ne attribuiscono la paternità. Le sue virtù terapeutiche sono molteplici, persino i romani lo distribuivano ai legionari come antidoto. Veniva utilizzato come antisettico contro la cancrena e le punture di insetti. Ha proprietà diuretiche e lassative. Efficace contro il colesterolo cattivo, è particolarmente raccomandato alle persone con problemi cardio-vascolari e di ipertensione; antisettico, antielmintico, anti ulcera gastrica, anti cancerogeno, ipotensivo, balsamico, anti micotico, ipoglicemizzante, antireumatico, riduttore dei trigliceridi, toglie stanchezza, utile

18 16 nelle arteriosclerosi, normalizza il battito cardiaco ed accresce l ampiezza del battito stesso. Il germoglio di aglio è simile a quello del porro ma è di un colore più pallido. Contiene magnesio, potassio, sodio, calcio, fosforo, nitrati, zolfo, ferro, iodio, rame, manganese, zinco, bromo, arsenico, silicio, ecc., vitamine B1, B6, B12, C, D, H; ha proprietà antimicrobiche e antiossidanti rafforza il sistema immunitario. Il germoglio è facilmente digeribile e non provoca l alito pesante, ha un leggero sapore di aglio; è ottimo per insaporire ogni tipo di insalata.

19 ANETO Anethum graveolens Seme: Germoglio: Famiglia Umbelliferae Gusto Molto simile a quello dell anice Aspetto Ovale e piatto Conservabilità 8 Giorni in frigorifero 3 C 7 C 17 Colore Beige Aspetto Sottile e biancastro Scheda tecnica Originario dell Asia centrale, veniva utilizzato 5000 anni fa nella medicina egiziana. Dai semi si estrae un olio essenziale, già conosciuto al tempo dei gladiatori romani, che se ne servivano per cospargersi il corpo prima dei combattimenti. L Aneto è un germoglio dal gusto di anice, che si accompagna molto bene nelle marinate, nella salsa per i pesci e nelle insalate. La sua germinazione è piuttosto delicata. Bisogna fare molta attenzione a non inzuppare i semi di acqua dopo averli inumiditi. A livello terapeutico l Aneto è raccomandato per la digestione, favorisce la lattazione e la diuresi.

20 BIETOLA DA ORTO ROSSA Beta vulgaris conditiva Seme: Germoglio: Famiglia Chenopodiaceae Gusto Tipico di barbabietola cruda 18 Aspetto Poligonale irregolare Conservabilità 5 Giorni in frigorifero 3 C 7 C Colore Bruno Aspetto A stelo sottile di colore rosso vivo Scheda tecnica La barbabietola, a causa del quantitativo elevato di zuccheri contenuti, tende ad essere controindicata alle persone che soffrono di diabete. Il germoglio di bietola da orto rossa, invece, non ha questa controindicazione. Esso contiene inoltre interessanti quantità di calcio, potassio, magnesio, fosforo, iodio, ferro, rame, bromo, zinco; vitamine A, B1, B2, C (presente in concentrazioni pari a più del 200% del nostro fabbisogno quotidiano), PP, pectina. Il suo succo centrifugato è molto utile agli anemici in quanto aiuta la formazione dei globuli rossi del sangue; è utile per mantenere un buon metabolismo ed è un tonico adatto per tutte le età. Favorisce il drenaggio sanguigno e cutaneo, diuretico, decongestionante epatico e renale. Allevia tutte le infiammazioni dell apparato digerente in quanto ricco di composti solforati che paiono dotati di proprietà protettive nei confronti delle

21 malattie degenerative e in particolare dei tumori. Per la germinazione la bietola da orto rossa richiede irrigazioni abbondanti e deve essere lavata bene una volta terminata la germinazione. 19

22 BASILICO Ocimum basilicum Seme: Germoglio: Famiglia Labiatae Gusto Molto aromatico, tipico di basilico 20 Aspetto Piccolo ed ovale Conservabilità 10 Giorni in frigorifero 3 C 7 C Colore Nero Aspetto Stelo sottile, verde chiaro con due grosse foglie arrotondate Scheda tecnica Pianta aromatica e medicinale originaria dell India. Fu introdotta in Europa verso il sedicesimo secolo. Le sue foglie hanno il gusto di limone e gelsomino. Il sapore del germoglio di basilico è meno intenso di quello della pianta adulta. Proprietà: toniche, antispasmodiche, digestive, antisettico intestinale, azione sedativa. Possono essere utilizzati anche per diminuire gli effetti di angoscia ed insonnia nervosa, spasmi gastrici, digestioni difficili, infezioni intestinali, pertosse, emicranie, epilessia, paralisi, gotta.

23 CAROTA Daucus carota Seme: Germoglio: Famiglia Umbelliferae Gusto Piuttosto amaro Aspetto Piccolo ed ovale Conservabilità 15 Giorni in frigorifero 3 C 7 C 21 Colore Giallo bruno Aspetto Stelo bianco sottile e lungo con due piccole foglie verdi Scheda tecnica Originaria dell Asia, si trova in tutti i paesi. Il suo sapore ricorda quello del succo di Carota, con un retrogusto più amaro. L ideale è mischiare i germogli di Carota con delle varietà più neutre come l Erba Medica o il Trifoglio. Tuttavia, abbinamenti come Carota-Cavolo o Carota-Soya sono attraenti sia per il piatto che per il palato. Le proprietà della Carota fresca sono amplificate notevolmente nel germoglio, costituendo così una vera e propria delizia per il nostro corpo. Se si desidera addolcire il gusto della germinazione, si consiglia di aggiungere dei semi pregermogliati di Erba Medica al terzo giorno di germinazione della carota (50%). Questi germoglieranno insieme e avranno un contenuto rafforzato di vitamine, poiché la Medica o Alfalfa è una specie già da sé molto completa essendo l unico vegetale che contiene tutti e nove gli amminoacidi essenziali.

24 22 Nel vostro germogliatore vi invitiamo a porre sotto i semi una carta da filtro per evitare che i semi molto piccoli passino attraverso i ripiani. La Carota è ricca di sali minerali e vitamine B, C, D ed E. Naturalmente contiene carotene, importantissimo antiossidante.

25 CAVOLO BROCCOLO Brassica oleracea botrytis cymosa Seme: Germoglio: Famiglia Cruciferae Gusto Tipico di cavolo, ma piccante Aspetto Piccolo Conservabilità 8 Giorni e tondeggiante in frigorifero 3 C 7 C 23 Colore Marrone scuro Aspetto Stelo bianco sottile e lattiginoso con due piccole foglie Scheda tecnica Originario dell Italia e conosciuto dal Medioevo, il nome deriva dal latino Brassica e dall italiano Brocco. Appartenente alla famiglia delle cruciferae, il germoglio di Broccolo è il più prezioso. Recenti ricerche USA hanno evidenziato un notevole contenuto di isotiocinati, che sono capaci di stimolare l organismo alla produzione di enzimi in grado di prevenire lo sviluppo di tumori. Altre ricerche sono state condotte in Giappone dove è stato riscontrato che gli isotiocinati sono anche in grado di bloccare la crescita dei melanomi. Secondo le dichiarazioni degli scienziati del World Cancer Research Found, arricchire la dieta con questi alimenti potrebbe rivelarsi utile contro l insorgenza di tumori al colon, al pancreas, all utero, alla gola, ai polmoni, all esofago, allo stomaco. Durante la germinazione, non bisogna farlo inzuppare dopo averlo irrigato.

26 24 Contiene vitamina A, C, calcio, magnesio, fosforo, ferro, selenio e sostanze solforate in concentrazione di oltre 100 volte superiore al vegetale maturo, che svolgono una forte azione chemioprotettrice sulle cellule.

27 CAVOLO ROSSO Brassica oleracea capitata rubra Seme: Germoglio: Famiglia Cruciferae Gusto Di cavolo, molto gradevole Aspetto Piccolo Conservabilità 10 Giorni e tondeggiante in frigorifero 3 C 7 C 25 Colore Bruno Aspetto Germoglio colore fucsia, con foglie verde-bruno Scheda tecnica Dall aspetto inconfondibile, il germoglio di Cavolo Rosso ha un gusto molto saporito. È molto diverso dal Cavolo che conosciamo ed ha la particolarità di non essere per niente indigesto. E anche uno dei germogli più belli. Il Cavolo Rosso ha uno stelo che va dal bianco al fucsia e termina con due foglioline verde prato. Come il Daikon, il Cavolo Rosso tende a formare delle piccole radici, perché cerca l acqua. Basta bagnarle un po e le radici spariranno (ma non sono comunque assolutamente nocive). Con il Cavolo Rosso si possono produrre anche germogli con foglie. Ippocrate, padre della medicina, lo prescriveva per coliche e dissenterie. Oltre ad essere ricco di vitamine A, B1, B2, B3, C e di sali minerali quali calcio e zolfo; contiene buone quantità anche ferro, manganese e zinco; la presenza di uno zucchero, inositolo, è molto importante in quanto lo stesso entra nella

Gli Alimenti Classificazione degli alimenti Alimenti semplici o principi alimentari o principi nutritivi o nutrienti inorganici organici

Gli Alimenti Classificazione degli alimenti Alimenti semplici o principi alimentari o principi nutritivi o nutrienti inorganici organici Prof. Carlo Carrisi Gli Alimenti Classificazione degli alimenti Alimenti semplici o principi alimentari o principi nutritivi o nutrienti: servono a nutrire l organismo, derivano dalla digestione, vengono

Dettagli

Se un giorno deciderai di scoprire la forza della vita che è in te, fermati a guardare un seme mentre germoglia. Pietro Farnedi

Se un giorno deciderai di scoprire la forza della vita che è in te, fermati a guardare un seme mentre germoglia. Pietro Farnedi Se un giorno deciderai di scoprire la forza della vita che è in te, fermati a guardare un seme mentre germoglia. Pietro Farnedi 1 I GERMOGLI ( sprouts ) 2 Fa che il cibo sia la tua medicina Ippocrate 460-370

Dettagli

COSA SONO I NUTRIENTI?

COSA SONO I NUTRIENTI? 1. DAGLI ALIMENTI AI NUTRIENTI Gli alimenti che mangiamo vengono digeriti e scomposti in elementi più semplici, i nutrienti, che vengono riversati nel flusso sanguigno per essere distribuiti a tutte le

Dettagli

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti

Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Il fabbisogno alimentare e il ruolo dei nutrienti Le necessità del nostro corpo Cibo e bevande sono i mezzi con cui il nostro organismo si procura le sostanze di cui ha bisogno per le sue attività vitali.

Dettagli

ALIMENTAZIONE DEL BAMBINO. una corretta informazione per un benessere psicofisico

ALIMENTAZIONE DEL BAMBINO. una corretta informazione per un benessere psicofisico ALIMENTAZIONE DEL BAMBINO una corretta informazione per un benessere psicofisico Mangiare o nutrirsi? Mangiare è un atto ricco di significati che va ben oltre il semplice soddisfacimento fisiologico Nutrirsi

Dettagli

Azioni principali Tonificante, rigenerante, depurativa. Principio Attivo Chlorella Pyrenoidosa

Azioni principali Tonificante, rigenerante, depurativa. Principio Attivo Chlorella Pyrenoidosa CLORELLA Contenuto 1 8 0 c o m p r e s s e d a 5 0 0 m g d i Chlorella Pyrenoidosa frantumata Clorella Bio con marchio di produzione Biologica della Comunità Europea Indicazioni Disintossicante, stai di

Dettagli

I G L U C I D I ASPETTI GENERALI

I G L U C I D I ASPETTI GENERALI I G L U C I D I ASPETTI GENERALI I glucidi sono i costituenti più importanti dei vegetali e le sostanze organiche più diffuse nella biosfera. Rappresentano solo l 1% del corpo umano ma hanno una notevole

Dettagli

ALIMENTAZIONE. Appunti di lezione

ALIMENTAZIONE. Appunti di lezione ALIMENTAZIONE Appunti di lezione CORRETTA ALIMENTAZIONE Un adolescente (13-15 anni) Ha bisogno per crescere di: Energia e Nutrienti Ossia di alimentarsi, ma con misura nè troppo, ne troppo poco. Il termine

Dettagli

La Nutrizione. I principi nutritivi, gli alimenti

La Nutrizione. I principi nutritivi, gli alimenti La Nutrizione I principi nutritivi, gli alimenti PERCHÈ MANGIAMO? Prima di rispondere alla domanda proviamo a pensare al corpo umano come ad una meravigliosa macchina. Il nostro organismo, proprio come

Dettagli

notizie Le alternative alla carne per vegetariani e non solo Tofu

notizie Le alternative alla carne per vegetariani e non solo Tofu notizie Le alternative alla carne per vegetariani e non solo Quali possono essere le alternative alla carne per vegetariani e non solo? Volendo seguire una dieta bilanciata ed equilibrata, le proteine

Dettagli

BIOMOLECOLE (IN ALIMENTAZIONE SONO CLASSIFICATE TRA I MACRONUTRIENTI)

BIOMOLECOLE (IN ALIMENTAZIONE SONO CLASSIFICATE TRA I MACRONUTRIENTI) BIOMOLECOLE (IN ALIMENTAZIONE SONO CLASSIFICATE TRA I MACRONUTRIENTI) Sono i composti chimici dei viventi. Sono formate da Carbonio (C), Idrogeno (H), Ossigeno (O), Azoto (N), Fosforo (P) e Zolfo (S).

Dettagli

Pur rappresentando il 60-65% delle calorie della dieta sono contenuti nel corpo solo per l 1% 60-65% 1%

Pur rappresentando il 60-65% delle calorie della dieta sono contenuti nel corpo solo per l 1% 60-65% 1% CARBOIDRATI 1 GLUCIDI Il termine deriva dal greco, dolce, dato che i più semplici hanno sapore dolce; vengono anche chiamati carboidrati Sono i costituenti più importanti dei vegetali che li sintetizzano

Dettagli

APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE

APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE APPROFONDIMENTI MODULO 7: ALIMENTAZIONE LINEE GUIDA PER UNA SANA ALIMENTAZIONE ITALIANA - REVISIONE 1997 ISTITUTO NAZIONALE DELLA NUTRIZIONE 1) CONTROLLA IL PESO E MANTIENITI ATTIVO Pesarsi almeno una

Dettagli

ENERGIA CONCENTRATA NEI TUOI MUSCOLI.

ENERGIA CONCENTRATA NEI TUOI MUSCOLI. CARBOIDRATI. I carboidrati rappresentano la principale fonte di energia delle cellule. Essi fungono da combustibile di pronto e facile impiego e di maggior rendimento. I CARBOIDRATI possono essere divisi

Dettagli

L eccesso di calcio darà: disturbi legati al metabolismo degli zuccheri, artritismo e arteriosclerosi.

L eccesso di calcio darà: disturbi legati al metabolismo degli zuccheri, artritismo e arteriosclerosi. Gli oligoelementi (dal greco olos poco), sono dei composti infinitesimali delle piante, della frutta e degli ortaggi, indispensabili al buon funzionamento dei nostri organi, per un benessere fisico e mentale.

Dettagli

Vitamine, Acqua e Sali Minerali. di Dea Bordin, Matzedda Davide & Pitrone Gianluca

Vitamine, Acqua e Sali Minerali. di Dea Bordin, Matzedda Davide & Pitrone Gianluca Vitamine, Acqua e Sali Minerali di Dea Bordin, Matzedda Davide & Pitrone Gianluca Sali Minerali di Gianluca Pitrone Generalità: I Sali Minerali hanno un ruolo fondamentale nel funzionamento di tutti gli

Dettagli

PROTEINE, CARBOIDRATI E GRASSI: DOVE SONO E A COSA SERVONO. Dott. Simona Valeria Ferrero Specialista in Scienza dell Alimentazione

PROTEINE, CARBOIDRATI E GRASSI: DOVE SONO E A COSA SERVONO. Dott. Simona Valeria Ferrero Specialista in Scienza dell Alimentazione PROTEINE, CARBOIDRATI E GRASSI: DOVE SONO E A COSA SERVONO Dott. Simona Valeria Ferrero Specialista in Scienza dell Alimentazione Gli alimenti sono indispensabili alla vita. Consentono all organismo di

Dettagli

L educazione alimentare

L educazione alimentare L educazione alimentare Educazione alimentare: alimenti e nutrienti Sono ALIMENTI tutte le sostanze che l organismo può utilizzare per l accrescimento, il mantenimento e il funzionamento delle strutture

Dettagli

Alimenti. Gruppi Alimentari

Alimenti. Gruppi Alimentari Alimenti Gli alimenti sono tutto ciò che viene utilizzato come cibo dalla specie umana. Un dato alimento non contiene tutti i nutrienti necessari per il mantenimento di un corretto stato fisiologico La

Dettagli

SPORT acquatici e ALIMENTAZIONE Prof.ssa Lucia Scuteri

SPORT acquatici e ALIMENTAZIONE Prof.ssa Lucia Scuteri SPORT acquatici e ALIMENTAZIONE Prof.ssa Lucia Scuteri SPORT ACQUATICI (nuoto,tuffi,pallanuoto,immersione,, surf, windsurf,sci d acqua o VELA) Necessitano una DIETA EQUILIBRATA Ogni SPORT ha CARATTERISTICHE

Dettagli

ALIMENTAZIONE. Matilde Pastina

ALIMENTAZIONE. Matilde Pastina ALIMENTAZIONE Matilde Pastina I macronutrienti COSA SONO I MACRONUTRIENTI I macronutrienti sono princìpi alimentari che devono essere introdotti in grandi quantità, poiché rappresentano la più importante

Dettagli

CROCCHETTE DI CANAPA E MANDORLE

CROCCHETTE DI CANAPA E MANDORLE CROCCHETTE DI CANAPA E MANDORLE HEMP- FU PROTEINA DI CANAPA), ORZO, FIOCCHI DI PATATE, PANE GRATTUGGIATO, MANDORLE, OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA, TAMARI, SEMI DI SESAMO, ERBE AROMATICHE 180 GR ) VERDURE

Dettagli

I corretti principi di una alimentazione equilibrata: la dieta mediterranea

I corretti principi di una alimentazione equilibrata: la dieta mediterranea Corso di Formazione Mangia Giusto Muoviti con Gusto A.S. 2008-2009 I corretti principi di una alimentazione equilibrata: la dieta mediterranea Dietista Dott.ssa Barbara Corradini Dipartimento di Sanità

Dettagli

NUMERO 36 SETTEMBRE 2015 CONTIENE I.P. SEGUICI SU FACEBOOK RISTORAZIONE ITALIANA. Speciale FARINE

NUMERO 36 SETTEMBRE 2015 CONTIENE I.P. SEGUICI SU FACEBOOK RISTORAZIONE ITALIANA. Speciale FARINE NUMERO 36 SETTEMBRE 2015 CONTIENE I.P. SEGUICI SU FACEBOOK RISTORAZIONE ITALIANA Speciale FARINE di Maurizio De Pasquale www.orlandipasticceria.com LA RICERCA DELLE PROTEINE N utrirsi bene è fondamentale

Dettagli

SCHEDA TECNICA RINFORZA-PediaSure

SCHEDA TECNICA RINFORZA-PediaSure SCHEDA TECNICA RINFORZA-PediaSure (gusto cioccolato n lista M990) (gusto vaniglia n lista M 713) Integratore nutrizionale completo, in polvere, per bambini da 1 a 10 anni. INDICAZIONI PRINCIPALI Pediasure

Dettagli

Sommario. . Introduzione... 11

Sommario. . Introduzione... 11 Sommario. Introduzione... 11 Ringraziamenti...15 Capitolo 1 Storia e proprietà dei germogli...17 1.1 Breve storia dell uso dei germogli... 17 1.2 Proprietà nutritive dei germogli... 22 Proteine, vitamine

Dettagli

EDUCAZIONE AL GUSTO E AL CONSUMO DEI CEREALI MINORI. Convegno CAMMINANDO SENZA GLUTINE VERSO EXPO 2015

EDUCAZIONE AL GUSTO E AL CONSUMO DEI CEREALI MINORI. Convegno CAMMINANDO SENZA GLUTINE VERSO EXPO 2015 EDUCAZIONE AL GUSTO E AL CONSUMO DEI CEREALI MINORI Lavinia Cappella Convegno CAMMINANDO SENZA GLUTINE VERSO EXPO 2015 12 Aprile 2014 INDAGINE SUL CONSUMO DI CEREALI MINORI SENZA GLUTINE ATTIVITA DI EDUCAZIONE

Dettagli

ISTRUZIONI PER MANGIAR SANO PER GRANDI E PICCOLI

ISTRUZIONI PER MANGIAR SANO PER GRANDI E PICCOLI EDUCAZIONE ALIMENTARE PER TUTTA LA FAMIGLIA PRIMA PARTE ISTRUZIONI PER MANGIAR SANO PER GRANDI E PICCOLI PRIMA PARTE IL PERCORSO DEGLI ALIMENTI Gli alimenti, dopo essere stati ingeriti, arrivano al tubo

Dettagli

Alimentazione nel mondo. I.C. D.Galimberti Bernezzo

Alimentazione nel mondo. I.C. D.Galimberti Bernezzo Alimentazione nel mondo Nord/Sud Una divisione economica più che geografica Situazione mondiale Il 35% dell intera popolazione della terra ha un alimentazione insufficiente, inferiore cioè a 2000 Kcal

Dettagli

Dott. Paolo Pigozzi Verona Tel 045 8001735 pi.paolo@tin.it Montichiari, 16 febbraio 2007

Dott. Paolo Pigozzi Verona Tel 045 8001735 pi.paolo@tin.it Montichiari, 16 febbraio 2007 ORTO E FRUTTETO UNA MINIERA DI SALUTE Dott. Paolo Pigozzi Verona Tel 045 8001735 pi.paolo@tin.it Montichiari, 16 febbraio 2007 Frutta fresca e verdure crude Devono essere consumate tutti i giorni Contribuiscono

Dettagli

I GLICIDI (ZUCCHERI, CARBOIDRATI)

I GLICIDI (ZUCCHERI, CARBOIDRATI) I GLICIDI (ZUCCHERI, CARBOIDRATI) Hanno come compito principale la produzione di energia, indispensabile per i processi vitali dell'organismo. Inoltre partecipano alla costituzione di fattori vitaminici,

Dettagli

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa

L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA. Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L ALIMENTAZIONE ANTINFIAMMATORIA PER IL PODISTA Dott.ssa Elisa Seghetti Biologa Nutrizionista - Neurobiologa L atleta moderno ha bisogno di un maggior numero di adattamenti metabolici all esercizio fisico.

Dettagli

Perché mangiamo. L uomo deve mangiare perché il cibo assicura al nostro organismo ciò che gli serve per vivere: l energia e i principi nutritivi.

Perché mangiamo. L uomo deve mangiare perché il cibo assicura al nostro organismo ciò che gli serve per vivere: l energia e i principi nutritivi. Perché mangiamo L uomo deve mangiare perché il cibo assicura al nostro organismo ciò che gli serve per vivere: l energia e i principi nutritivi. L energia è necessaria per ogni attività del nostro corpo:

Dettagli

ALIMENTAZIONE dell ATLETA. Sergio Crescenzi Gianfranco Colombo Antonio De Pascale

ALIMENTAZIONE dell ATLETA. Sergio Crescenzi Gianfranco Colombo Antonio De Pascale ALIMENTAZIONE dell ATLETA Sergio Crescenzi Gianfranco Colombo Antonio De Pascale A CHE SERVE MANGIARE? Gli alimenti ci forniscono l energia per muoverci, per respirare,per il battito cardiaco, per il funzionamento

Dettagli

E importante che il paziente con Insufficienza renale cronica comprenda che una corretta alimentazione è come una medicina.

E importante che il paziente con Insufficienza renale cronica comprenda che una corretta alimentazione è come una medicina. Perché è necessaria la dieta nella IRC? La principale funzione dei reni è quella di eliminare con le urine le scorie, l acqua e sali minerali nella quantità necessaria. Nella Insufficienza renale cronica

Dettagli

ALIMENTAZIONE E SALUTE. Dott.ssa Ersilia Palombi. Medico Nutrizionista

ALIMENTAZIONE E SALUTE. Dott.ssa Ersilia Palombi. Medico Nutrizionista ALIMENTAZIONE E SALUTE Dott.ssa Ersilia Palombi Medico Nutrizionista Alimentarsi bene e nutrirsi bene: non sempre i due comportamenti corrispondono, infatti il segnale fisiologico dell appetito da solo

Dettagli

I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI

I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI I CINQUE GRUPPI DI ALIMENTI Le Linee guida per una sana alimentazione italiana dell Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (INRAN) pubblicate nel 2003 propongono dieci direttive

Dettagli

Scritto da Administrator Martedì 10 Ottobre 2006 23:15 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Dicembre 2009 17:51

Scritto da Administrator Martedì 10 Ottobre 2006 23:15 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Dicembre 2009 17:51 La colite ulcerosa e il morbo di Crohn sono malattie che colpiscono l apparato intestinale e vengono definite generalmente col nome di malattie infiammatorie dell apparato intestinale. La colite ulcerosa

Dettagli

Proprietà curative degli alimenti

Proprietà curative degli alimenti Proprietà curative degli alimenti Gli alimenti sono importanti non solo per il contenuto nutrizionale ma perchè possono essere utilizzati anche per proprietà preventive e/o curative specifiche verso i

Dettagli

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa

Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Alimentazione Salute Ambiente: la composizione degli alimenti e le scelte del consumatore. La ristorazione a scuola ed a casa Relatore: Prof. Vincenzo Gerbi UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO Di.S.A.F.A.

Dettagli

Quindi è chiaro che. l uomo deve mangiare perché il cibo assicura al nostro organismo ciò che gli serve per vivere: L ENERGIA E I PRINCIPI NUTRITIVI

Quindi è chiaro che. l uomo deve mangiare perché il cibo assicura al nostro organismo ciò che gli serve per vivere: L ENERGIA E I PRINCIPI NUTRITIVI Le esigenze della incessante attività del corpo umano fanno si che le numerose sostanze che lo formano (le quali sono soggette ad usura e a perdite e vanno quindi via via ricostituite e/o sostituite) e

Dettagli

Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura e rispettando le giuste proporzioni

Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura e rispettando le giuste proporzioni DIABETE E CIBO Come deve essere la dieta del paziente diabetico? Tutti gli alimenti vanno consumati con misura e rispettando le giuste proporzioni I nutrienti della dieta I nutrienti essenziali: PROTEINE

Dettagli

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo

le MINIGUIDE di ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo 3 IN ALLATTAMENTO Sempre con te, passo dopo passo sezione 1 L ALIMENTAZIONE Latte e coccole... Il latte materno costituisce l alimento più adatto ai bisogni del neonato e non solo dal punto di vista nutrizionale:

Dettagli

DIABETE E ALIMENTAZIONE

DIABETE E ALIMENTAZIONE DIABETE E ALIMENTAZIONE La pianificazione di una dieta corretta può essere difficile se non si è certi della combinazione di cibi migliore, delle porzioni e dell effetto dei diversi alimenti sui livelli

Dettagli

5 alimenti che le donne dovrebbero consumare di piu'

5 alimenti che le donne dovrebbero consumare di piu' 5 alimenti che le donne dovrebbero consumare di piu' Spesso, a causa della nostra vita frenetica e degli impegni quotidiani, noi donne non abbiamo molto tempo da dedicare alla preparazione dei cibi, e

Dettagli

IN CASO DI SPORT SCOPRI PERCHÉ. con i consigli della nutrizionista Elisabetta Orsi, consulente della Nazionale di Calcio Italiana

IN CASO DI SPORT SCOPRI PERCHÉ. con i consigli della nutrizionista Elisabetta Orsi, consulente della Nazionale di Calcio Italiana IN CASO DI SPORT SCOPRI PERCHÉ con i consigli della nutrizionista Elisabetta Orsi, consulente della Nazionale di Calcio Italiana ATTIVITÀ SPORTIVA ENDURANCE ALIMENTAZIONE 2 1 ADEGUATO APPORTO DI TUTTI

Dettagli

La dieta deve assicurare al nostro organismo, oltre alle proteine, i grassi, i carboidrati e l energia

La dieta deve assicurare al nostro organismo, oltre alle proteine, i grassi, i carboidrati e l energia 8. Varia spesso le tue scelte a tavola 58 La dieta deve assicurare al nostro organismo, oltre alle proteine, i grassi, i carboidrati e l energia da essi apportata, anche altri nutrienti indispensabili,

Dettagli

I L I P I D I. Lipidi complessi: fosfolipidi e glicolipidi; sono formati da CHO e altre sostanze.

I L I P I D I. Lipidi complessi: fosfolipidi e glicolipidi; sono formati da CHO e altre sostanze. I L I P I D I ASPETTI GENERALI I Lipidi o grassi sono la riserva energetica del nostro organismo; nel corpo umano costituiscono mediamente il 17% del peso corporeo dove formano il tessuto adiposo. In generale

Dettagli

I tuoi amici, sempre al CENTRO delle nostre attenzioni. Catalogo 2015. Pet-Food

I tuoi amici, sempre al CENTRO delle nostre attenzioni. Catalogo 2015. Pet-Food I tuoi amici, sempre al CENTRO delle nostre attenzioni Catalogo 2015 Pet-Food Alimentazione completa e bilanciata Centro è una linea di prodotti di successo per animali d affezione formulati, secondo le

Dettagli

INTEGRATORI ALIMENTARI

INTEGRATORI ALIMENTARI INTEGRATORI ALIMENTARI IL VOSTRO BENESSERE E IL NOSTRO OBIETTIVO! NASCE UNA NUOVA LINEA PRODOTTO In un mondo sempre più frenetico ed esigente... In un ambiente sempre più pericoloso per il nostro organismo

Dettagli

Gruppo Acquisto. Monastier di Treviso IL SUCCO VIVO. 06/02/2014 Il Succo Vivo 1

Gruppo Acquisto. Monastier di Treviso IL SUCCO VIVO. 06/02/2014 Il Succo Vivo 1 IL SUCCO VIVO 06/02/2014 Il Succo Vivo 1 Cos'è il succo vivo? Il concetto di succo vivo venne per la prima volta introdotto dal dottor Norman Walker (1886-1985). Walker è stato il pioniere del crudismo

Dettagli

1. VARIARE L ALIMENTAZIONE E IDRATARSI MOLTO

1. VARIARE L ALIMENTAZIONE E IDRATARSI MOLTO 1. VARIARE L ALIMENTAZIONE E IDRATARSI MOLTO Gli elementi affrontati nel primo modulo Variare l alimentazione e idratarsi molto sono fondamentali per comprendere i temi che saranno alla base degli argomenti

Dettagli

nature s most complete plant protein

nature s most complete plant protein THE ORIGINAL nature s most complete plant protein senza soia idoneo per vegetariani e vegani senza colesterolo senza glutine senza derivati del latte senza edulcoranti di sintesi THE ORIGINAL nature s

Dettagli

CONTENUTO DEL GEL DI ALOE VERA FOREVER LIVING

CONTENUTO DEL GEL DI ALOE VERA FOREVER LIVING CONTENUTO DEL GEL DI ALOE VERA FOREVER LIVING Uno studio indipendente condotto dalla Food and Drug Research Laboratories, Inc. di New York mostra che il nostro GEL stabilizzato di Aloe vera brevettato

Dettagli

Mangiar sano secondo la nuova Piramide Mediterranea

Mangiar sano secondo la nuova Piramide Mediterranea Mangiar sano secondo la nuova Piramide Mediterranea La nuova piramide della dieta mediterranea moderna proposta dall INRAN (Istituto Nazionale per la Ricerca degli Alimenti e della Nutrizione) presenta

Dettagli

A livello della loro struttura chimica, come i grassi, anche i carboidrati sono composti ternari, formati cioè da tre molecole:

A livello della loro struttura chimica, come i grassi, anche i carboidrati sono composti ternari, formati cioè da tre molecole: I carboidrati costituiscono la fonte di energia principale per lo svolgimento di tutte le funzioni organiche (mantenimento della temperatura corporea, battito cardiaco, funzioni cerebrali, digestione,

Dettagli

Contenuto proteico dei legumi: Tipi di legumi:

Contenuto proteico dei legumi: Tipi di legumi: Legumi I legumi sono considerati la carne dei poveri per il loro contenuto proteico. Sono utilissimi ai vegetariani e ai vegani (questi, a differenza dei vegetariani, non utilizzano neanche i latticini

Dettagli

Cosa sono le vitamine?

Cosa sono le vitamine? Cosa sono le vitamine? Le vitamine sono sostanze di natura organica indispensabili per la vita e per l accrescimento. Queste molecole non forniscono energia all organismo umano ma sono indispensabili in

Dettagli

NUTRIZIONE ed EQULIBRIO

NUTRIZIONE ed EQULIBRIO NUTRIZIONE ed EQULIBRIO Lo sapevi che Una corretta alimentazione è importante per il nostro benessere psico-fisico ed è uno dei modi più sicuri per prevenire diverse malattie. Sono diffuse cattive abitudini

Dettagli

Informazioni sugli elementi nutritivi

Informazioni sugli elementi nutritivi Informazioni sugli elementi nutritivi Nella terra e nello spazio Gli zuccheri Gli zuccheri (detti anche glucidi o carboidrati)) sono i composti organici più comuni sulla Terra. Le piante li producono con

Dettagli

presenta Salute & Benessere nell alimentazione senza glutine

presenta Salute & Benessere nell alimentazione senza glutine GlutaNews presenta Salute & Benessere nell alimentazione senza glutine Scoprite gli effetti benefici sulla Salute degli ingredienti più usati nella preparazione di prodotti senza glutine GlutaBye Italia

Dettagli

PROTEINA GREGGIA (P.G.)

PROTEINA GREGGIA (P.G.) PROTEINA GREGGIA (P.G.) Il contenuto proteico di un alimento è valutato dal suo tenore in azoto, determinato con il metodo Kjeldahl modificato. Il metodo Kjeldahl valuta la maggior parte dell azoto presente

Dettagli

I NUTRIENTI E L ENERGIA

I NUTRIENTI E L ENERGIA I NUTRIENTI E L ENERGIA Carboidrati, proteine, lipidi, vitamine, minerali ma cosa sono? E, soprattutto, quanti ce ne servono? Vediamo un po nel dettaglio. Gli alimenti sono sostanze assunte dagli organismi

Dettagli

False credenze e nuove certezze Reggio Emilia 22.11.2014

False credenze e nuove certezze Reggio Emilia 22.11.2014 I consumi di proteine 1861-2007 Come sono fatte le proteine? Le proteine sono uno dei tre macronutrienti (gli altri sono carboidrati e grassi), su cui si basa principalmente la nostra alimentazione.

Dettagli

ALIMENTAZIONE ED ATTIVITA SPORTIVA

ALIMENTAZIONE ED ATTIVITA SPORTIVA ALIMENTAZIONE ED ATTIVITA SPORTIVA Tutti i gruppi alimentari (carboidrati, grassi, proteine) sono importanti per lo svolgimento dell attività sportiva, ma è utile fare alcuni distinguo sul tipo di alimenti

Dettagli

Antiossidanti: gli alimenti in grado di svolgere un azione protettiva nei confronti

Antiossidanti: gli alimenti in grado di svolgere un azione protettiva nei confronti L ALFABETO DELLA CORRETTA NUTRIZIONE Antiossidanti: gli alimenti in grado di svolgere un azione protettiva nei confronti delle membrane cellulari hanno destato negli ultimi anni maggior interesse. E ormai

Dettagli

E ARRIVATO IL «SUCCO DELLA VITA» SUCCO al 100%, non da concentrato, Senza additivi, coloranti e aromi, né acqua o zuccheri aggiunti

E ARRIVATO IL «SUCCO DELLA VITA» SUCCO al 100%, non da concentrato, Senza additivi, coloranti e aromi, né acqua o zuccheri aggiunti E ARRIVATO IL «SUCCO DELLA VITA» SUCCO al 100%, non da concentrato, Senza additivi, coloranti e aromi, né acqua o zuccheri aggiunti Nuova Linea di Succhi dalle spiccate proprietà benefiche: per rinforzare

Dettagli

GLICIDI, GRASSI, PROTEINE

GLICIDI, GRASSI, PROTEINE SPECIALE: "ALIMENTAZIONE E SPORT" GLICIDI, GRASSI, PROTEINE Testo e disegni di Stelvio Beraldo I GLICIDI (ZUCCHERI, CARBOIDRATI) Hanno come compito principale la produzione di energia, indispensabile per

Dettagli

Prevenzione & Salute

Prevenzione & Salute Prevenzione & Salute La salute comincia a tavola! Scoprilo insieme a Faschim. 1 Argomento ALIMENTAZIONE CORRETTA Ecco il primo degli appuntamenti in cui si parla dei vantaggi di una dieta diversificata

Dettagli

ALIMENTAZIONE NELLE DISCIPLINE DI ENDURANCE. Prof. Massimo Pasi Coordinatore Area Medica I.U.T.A.

ALIMENTAZIONE NELLE DISCIPLINE DI ENDURANCE. Prof. Massimo Pasi Coordinatore Area Medica I.U.T.A. ALIMENTAZIONE NELLE DISCIPLINE DI ENDURANCE Prof. Massimo Pasi Coordinatore Area Medica I.U.T.A. Nutraceutica Nome dato a quella branca della ricerca scientifica, svolta in numerosi laboratori, sugli alimenti

Dettagli

Corso P1 - Operatore della Ristorazione N. RIF. 2010-358/RA

Corso P1 - Operatore della Ristorazione N. RIF. 2010-358/RA Corso P1 - Operatore della Ristorazione N. RIF. 2010-358/RA Docente: Dr. Luca La Fauci Biologo Nutrizionista & Tecnologo Alimentare Lezione 2 Principi nutritivi, tabelle nutrizionali e corretto regime

Dettagli

GUIDA PER UNO. stile di vita SALUTARE

GUIDA PER UNO. stile di vita SALUTARE 1-2 e 8-9 maggio 2010 GUIDA PER UNO stile di vita SALUTARE ATTIVITÁ FISICA QUOTIDIANA Ogni giorno almeno 6 volte a settimana: 30 minuti di PASSEGGIATA Per migliorare lo stile di vita: parcheggiare più

Dettagli

www.goherb.eu PERSONAL WELLNESS COACH

www.goherb.eu PERSONAL WELLNESS COACH L evoluzione della nutrizione negli ultimi decenni accompagna effetti nutrizionali positivi ma anche negativi! Gli scienziati hanno constatato una diminuzione della DENSITÁ delle vitamine e i minerali

Dettagli

DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE

DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE DIFFICOLTA DI ALIMENTAZIONE Corso di tecniche di assistenza di base per caregivers Maggio Dicembre 2012 FABBISOGNO ENERGETICO Il fabbisogno energetico è individuale e dipende da: Sesso Peso Altezza Età

Dettagli

LA DIETA VEGETARIANA

LA DIETA VEGETARIANA LA DIETA VEGETARIANA Le persone che seguono un alimentazione vegetariana sono, a dispetto dell opinione generale, tante. Può essere utile perciò cercare di capire qualcosa di più riguardo questo tipo di

Dettagli

Nutrizione. Protidi. Lipidi. Glucidi. Vitamine. Minerali. Acqua Alcool

Nutrizione. Protidi. Lipidi. Glucidi. Vitamine. Minerali. Acqua Alcool Nutrizione E il processo attraverso il quale l organismo utilizza i nutrienti ingeriti con il cibo. La nutrizione valuta: - le interazioni tra organismi viventi e cibo - le azioni ed interazioni dei nutrienti,

Dettagli

Cos è il farro? farro

Cos è il farro? farro La Storia Il farro è un antico grano le cui origini si possono far risalire a oltre 5000 anni fa in Medio Oriente vicino a quello che ora è l Iran. Coltivato diffusamente fino al principio del XX secolo

Dettagli

DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA. Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata.

DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA. Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata. DIETA MEDITERRANEA IN MENOPAUSA Dott. Lorenzo Grandini, biologo nutrizionista, farmacista e naturopata. Una corretta alimentazione e una costante attività fisica sono la base per una vita sana Perché si

Dettagli

Alimenti glucidici di uso non abituale nell alimentazione dello sportivo

Alimenti glucidici di uso non abituale nell alimentazione dello sportivo Riunione Nazionale SINU Milano, 29-30 novembre 2007 Tavola rotonda I carboidrati nell alimentazione dello sportivo Alimenti glucidici di uso non abituale nell alimentazione dello sportivo Bertini I, Giampietro

Dettagli

Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari

Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari È una iniziativa Diversity & Inclusion Sandoz Stili di vita e alimentazione nelle patologie cardiovascolari Introduzione: Le malattie cardiovascolari

Dettagli

LE STRAORDINARIE POTENZIALITA' DEI SEMI GERMOGLIATI

LE STRAORDINARIE POTENZIALITA' DEI SEMI GERMOGLIATI LE STRAORDINARIE POTENZIALITA' DEI SEMI GERMOGLIATI [vc_row][vc_column][vc_column_text] La germinazione è il risveglio biologico del seme, l esplosione della sua energia potenziale. [/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column

Dettagli

Un invito a mangiare a colori. Scopri perchè fanno bene al tuo corpo.

Un invito a mangiare a colori. Scopri perchè fanno bene al tuo corpo. I Colori per vivere meglio Un invito a mangiare a colori. Scopri perchè fanno bene al tuo corpo. Questo progetto è stato realizzato con il contributo scientifico del prof. Carlo Cannella, direttore dell

Dettagli

alimentazione WWW.FISIOKINESITERAPIA.BIZ

alimentazione WWW.FISIOKINESITERAPIA.BIZ alimentazione WWW.FISIOKINESITERAPIA.BIZ NUTRIENTI (O PRINCIPI NUTRITIVI): PROTEINE LIPIDI CARBOIDRATI VITAMINE ACQUA MINERALI CON FUNZIONE: PLASTICA ENERGETICA BIOREGOLATRICE PROTEINE LUNGHE CATENE DI

Dettagli

Una corretta alimentazione nello sport. Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA

Una corretta alimentazione nello sport. Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA Una corretta alimentazione nello sport Dott.ssa Jessica Giardini BIOLOGA NUTRIZIONISTA CARBOIDRATI Sono alla base dell alimentazione costituiscono circa il 50% delle calorie che occorrono ogni giorno POSSIAMO

Dettagli

Siamo quello che mangiamo

Siamo quello che mangiamo Siamo quello che mangiamo Una sana alimentazione rappresenta il primo intervento di prevenzione a tutela della salute e dell armonia psico-fisica organismo è una macchina biochimica che consuma carburante

Dettagli

Che cos è l agricoltura?

Che cos è l agricoltura? L agricoltura Che cos è l agricoltura? L agricoltura è la coltivazione del terreno. L agricoltura produce gli alimenti necessari agli uomini. L agricoltore semina e lavora la terra. Le piante crescono

Dettagli

Alimentazione e sport

Alimentazione e sport Dietista Silvia Bernardi Trento, 5 Marzo 2010 Il movimento spontaneo e l attività fisica, se iniziati precocemente, rappresentano la misura più efficace di terapia e prevenzione delle patologie del benessere.

Dettagli

Gianluca Tognon. Biologo, specialista in scienza dell alimentazione www.studiotognon.net

Gianluca Tognon. Biologo, specialista in scienza dell alimentazione www.studiotognon.net Gianluca Tognon Biologo, specialista in scienza dell alimentazione www.studiotognon.net L ABC DELL ALIMENTAZIONE: I GRUPPI DI ALIMENTI Gruppo 1: CARNI, PESCI, UOVA Proteine nobili, Ferro, alcune Vitamine

Dettagli

La salute si conquista con il 5!

La salute si conquista con il 5! Nutrirsi di salute - Aprile 2011 La salute si conquista con il 5! È risaputo che frutta e verdura apportano benefici al nostro organismo. Quante porzioni dobbiamo consumarne ogni giorno? Questi preziosi

Dettagli

UN PO DI STORIA. L aroma e il sapore caratteristico dell erba cipollina sono dovuti ad una serie di molecole contenenti lo zolfo.

UN PO DI STORIA. L aroma e il sapore caratteristico dell erba cipollina sono dovuti ad una serie di molecole contenenti lo zolfo. ERBA CIPOLLINA ERBA CIPOLLINA L erba cipollina (Allium schoenoprasum) è una pianta aromatica della famiglia delle Liliaceae, o meglio, secondo schemi tassonomici più attuali, Alliaceae, di cui si utilizzano

Dettagli

Lezione di alimentazione. Corso FALC ARG1 2010

Lezione di alimentazione. Corso FALC ARG1 2010 Lezione di alimentazione Claudio Caldini i Una corretta alimentazione non è sufficiente per vincere una gara ma un alimentazione insufficiente può sicuramente farla perdere Prof. Giuseppe Masera Responsabile

Dettagli

VANTAGGI Tutti i frappè sono senza lattosio senza glutine senza zuccheri aggiunti

VANTAGGI Tutti i frappè sono senza lattosio senza glutine senza zuccheri aggiunti Nuova composizione VANTAGGI Tutti i frappè sono senza lattosio senza glutine senza zuccheri aggiunti Tutte le zuppe sono senza lattosio senza glutine (solo la zuppa di patate) Un alto valore biologico

Dettagli

Guida alla nutrizione

Guida alla nutrizione CentroCalcioRossoNero Guida alla nutrizione Bilancio energetico e nutrienti Il mantenimento del bilancio energetico-nutrizionale negli atleti rappresenta un importante obiettivo biofisiologico. Diversi

Dettagli

UNITà 7 Alimentazione e salute

UNITà 7 Alimentazione e salute unità Alimentazione e salute I termini e i concetti fondamentali 1 l organismo e l energia Per stabilire i fabbisogni nutrizionali dell organismo umano, bisogna conoscerne la composizione chimica. L organismo

Dettagli

Alimentazione Equilibrata

Alimentazione Equilibrata Gli standard nutrizionali Alimentazione Equilibrata Per soddisfare in modo ottimale il fabbisogno dietetico dei propri cittadini, molti paesi del mondo hanno elaborato e messo a disposizione delle collettività

Dettagli

E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio 2015

E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio 2015 SERVIZIO DI IGIENE DEGLI ALIMENTI E NUTRIZIONE (S.I.A.N. S.I.A.N.) ) ASL NO SOROPTIMIS INTERNATIONAL D ITALIA CLUB DI NOVARA ISTITUTO PARITARIO SACRO CUORE NOVARA E BUONO, E FA BENE! Novara, 28 Maggio

Dettagli

Prof.ssa Maria Luisa Eliana Luisi

Prof.ssa Maria Luisa Eliana Luisi Corso Integrato Scienze Tecniche Dietetiche Applicate MED/49 Scienze Tecniche Dietetiche Anno Accademico 2011-12 Le Vitamine Prof.ssa Maria Luisa Eliana Luisi Le Vitamine Conosciamo le vitamine dall 800;

Dettagli

Sommario LA STORIA LE PROPRIETÀ LA SALUTE IN CUCINA LE RICETTE. Le origini. Le sue virtù. I benefici. Lavorazione. I menu

Sommario LA STORIA LE PROPRIETÀ LA SALUTE IN CUCINA LE RICETTE. Le origini. Le sue virtù. I benefici. Lavorazione. I menu Sommario Le origini Il cibo povero più amato dai sovrani 7 LA STORIA Le sue virtù Mangia la pizza e resti in salute 19 LE PROPRIETÀ I benefici I trucchi per renderla meno calorica 43 LA SALUTE Lavorazione

Dettagli

Amminoacidi e Proteine

Amminoacidi e Proteine Amminoacidi e Proteine Struttura generale di un α-amminoacido R = catena laterale AMMINOACIDI (AA) CELLULARI Gli amminoacidi presenti nella cellula possono essere il prodotto di idrolisi delle proteine

Dettagli

VitaMeal -Roasted Maize & Soya Bean Porridge-

VitaMeal -Roasted Maize & Soya Bean Porridge- VitaMeal -Roasted Maize & Soya Bean Porridge- La nostra missione è stata fin dall inizio quella di essere una forza per il bene nel mondo. L iniziativa Nourish the Children ci consente di fare una differenza

Dettagli