Progetto SIAMM Sistema Informativo dell Amministrazione. Accertamento e Recupero Spese e Pene di Giustizia. Manuale Utente Istanza Stand Alone IX

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Progetto SIAMM Sistema Informativo dell Amministrazione. Accertamento e Recupero Spese e Pene di Giustizia. Manuale Utente Istanza Stand Alone IX"

Transcript

1 Progetto AMM Sistema Informativo dell Amministrazione Accertamento e Recupero Spese e Pene di Giustizia Manuale Utente Istanza Stand Alone IX

2 1 Premessa 3 2 Aspetti generali Controlli formali sui dati Limitazioni Standard d utilizzo Percorso Guidato (Wizard) Ricerca Modalità d accesso 3 3 Istanza Stand Alone Istanza Dati Beneficiario Dati del procedimento Richiesta 3 Pagina 2 di 45

3 1 PREMESSA Il presente documento si configurare quale manuale utente per l Istanza Stand Alone: tale programma consente di compilare una richiesta di liquidazione elettronica da recapitare all Ufficio Spese Pagate (ex Modello 12). Il programma si presenta in diverse configurazioni, ognuna delle quali specifica per qualifica del beneficiario. Le configurazioni previste sono le seguenti: Amministratore beni sequestrati Ausiliario del Magistrato Compimento Distruzione Opere Componenti non togati Consulente tecnico di parte Custode Demolizione e riduzione in pristino opere abusive Difensore Intercettazione Investigatore Privato Messi Giudici di Pace Spese Straordinarie Stampa - Pubblicazione Sentenza Trasferta Altro Pagina 3 di 45

4 2 ASPETTI GENERALI 2.1 Controlli formali sui dati Tutte le schermate presentano uno o più campi di testo, liste di selezione, campi con segnaposti che consentono all utente di annotare i dati della richiesta. In corrispondenza di alcuni campi vengono inseriti degli opportuni controlli al fine di garantire il corretto inserimento dei dati. Ci possono essere tre tipi diversi di controlli sulla forma dei dati: Controllo sull'obbligatorietà. Controllo sul formato. Controllo sul dominio. Controllo sull'obbligatorietà: un elemento si definisce obbligatorio quando non è possibile continuare l'operazione senza averlo valorizzato opportunamente; questi elementi sono contraddistinti da un asterisco accanto all'etichetta esplicativa. Quando si tenta di procedere con la funzionalità senza aver completato l'inserimento dei campi obbligatori, una finestra di Sistema avverte l'utente. Controllo sul formato: i campi di testo possono avere un formato obbligatorio, nel qual caso l'applicazione controlla che non vengano inseriti errati. I campi soggetti a tale restrizione sono: Data devono essere necessariamente del tipo gg/mm/aaaa, con il valore dei mesi compreso tra 1 e 12, l'anno deve essere maggiore di zero e il giorno deve appartenere all'intervallo proprio del mese. Non sono ammessi caratteri non numerici. Anno deve essere numerico, maggiore di zero. Importo sono tutti espressi in Euro; devono essere al massimo di nove cifre intere e due decimali separate da un punto, fino al valore massimo di Percentuale deve essere numerico, compreso tra 0 e 100, con massimo due cifre decimali. Controllo sul dominio: alcuni elementi possono assumere solo alcuni valori, determinati da altri componenti dell'applicazione; in questi casi il Sistema avvisa l'utente dell'incongruenza dell'inserimento, a volte consentendo di procedere, altre impedendo il proseguimento. I controlli di questo tipo sono: Codice Fiscale deve essere di 16 caratteri, con i primi 6 corrispondenti al Nome e al Cognome inserito, i seguenti 5 coerenti con la Data di Nascita e il Sesso e l'ultimo carattere generato dal calcolo dei primi 15. Periodi ogni qualvolta si deve inserire un periodo di ricerca, la data di inizio deve essere antecedente la data di fine periodo. Pagina 4 di 45

5 Sequenzialità delle date in generale, quando in una funzionalità si devono inserire delle date, è possibile che tra di esse ci sia una sequenzialità obbligata a livello funzionale; in tali casi il Sistema avverte con una finestra di messaggio, lasciando spesso all'utente la possibilità di proseguire. Importi quando un importo inserito supera il massimo consentito, il Sistema avverte con una finestra di messaggio, lasciando spesso all'utente la possibilità di proseguire. 2.2 Limitazioni Ogni campo di testo è limitato in funzione del dato che deve riportare. Generalmente, ogni limitazione è abbondante rispetto alle esigenze dell'utente, ma in alcuni casi è necessario imporre la lunghezza del valore da inserire poiché unica possibile. In particolare sono: Codice Fiscale 16 caratteri. Partita IVA 11 caratteri. Anno 4 caratteri. Data 10 caratteri. 2.3 Standard d utilizzo La pressione del bottone Annulla avrà l effetto di cancellare tutti i dati visualizzati, tornando alla finestra precedente. Questo bottone sarà presente in quasi tutte le schermate. La pressione del bottone Registra avrà l effetto di inviare tutti i dati visualizzati per la registrazione che avverrà successivamente ad un messaggio di conferma presente in tutte le schermate di inserimento e di modifica. Nel caso specifico produce un file, in formato XML, contenente la richiesta di liquidazione, da recapitare all Ufficio Spese Pagate. Il Sistema chiede la conferma dell invio dei dati; nel caso in cui la memorizzazione avviene con successo, l utente vede apparire a video un messaggio di conferma. Nel caso in cui esistano più pannelli in un area di lavoro è possibile visualizzarli con l ausilio del mouse, cioè cliccando il nome del riquadro. La casella attiva sarà evidenziata attraverso il colore giallo, e sarà quella dove l Utente potrà scrivere o selezionare elementi. Per muoversi tra gli elementi presenti sullo schermo sarà possibile, oltre al mouse, utilizzare il tasto Tab ed il tasto Invio. Quest ultimo nei campi note servirà solo per andare a capo. Per la visualizzazione completa dei contenuti delle liste di selezione sarà necessario, selezionato l elemento, cliccare con il tasto destro: in questo modo apparirà la descrizione completa. Per scegliere un elemento all interno di una lista di selezione sarà possibile digitare la lettera iniziale dell elemento cercato e poi muoversi all interno della lista o con le frecce o con la lettera stessa per scorrere la lista in ordine alfabetico. Pagina 5 di 45

6 Sono state adottate le seguenti regole per il formato dei dati: Spazio Bianco: lo spazio ha lo stesso significato di tutti gli altri caratteri. E importante, quando s inseriscono caratteri, ricordarsi del significato dello spazio bianco. Anche nelle ricerche ha senso: per esempio se si cerca un Cognome Di natale sarà diversa da Dinatale. Separatore decimali: per scrivere dei valori decimali bisogna utilizzare come separatore il punto e non la virgola; nel caso di virgola il Sistema automaticamente la sostituisce con il punto. Esempi: 22.5, 9.7, Orario: il formato sarà due cifre per l ora (0-23) due cifre per i minuti (0-59) separati dal simbolo :. Esempi: 00:00, 09:50, 22:50. Data: sarà contrassegnata da due cifre per il giorno (0-31), due cifre per il mese (1-12) e quattro cifre rappresentanti l anno, i dati saranno separati dal carattere /. Esempi: 01/01/2000, 05/03/2003, 13/01/1976. Nell inserire le date non sarà necessario inserire / in quanto già presenti nella schermata. Valori Economici: tutti i valori economici saranno rappresentati in Euro sette cifre intere e due decimali separate da un punto, fino al valore massimo di Maiuscole/minuscole: il Sistema non fa nessuna differenza tra le lettere maiuscole e minuscole, i dati restituiti dal Server saranno visualizzati tutti maiuscoli. Le stampe sono file di Word, una volta elaborata la stampa, il risultato sarà caricato in un file Word e archiviato in automatico Percorso Guidato (Wizard) Il Sistema implementa alcuni processi seguendo la logica del percorso guidato (wizard); lo scopo è quello di accompagnare l utente attraverso la compilazione di tutte le sezioni necessarie, abilitandolo, a seguire, i percorsi previsti. In tal modo la procedura di inserimento dei dati risulta più agevole. Una scelta in una lista di selezione (es. il tipo del processo) abilita un percorso ben preciso; ciò si riflette nella visibilità o meno di alcuni campi e schermate o nel popolamento stesso di altre liste di selezione. La schermata si presenta con una serie di cartelle (riquadri) di cui, inizialmente, solo la prima è abilitata. Pagina 6 di 45

7 Figura 1: Esempio di una schermata a percorso guidato La navigazione del percorso guidato (wizard) avviene tramite due bottoni, le cui etichette sono << e >> che indicano rispettivamente il significato di Indietro e Avanti lungo il percorso. L avanzamento nella compilazione delle sezioni è possibile solo quando tutti i dati hanno superato il controllo formale, cosicché l utente giunge all ultimo riquadro con la certezza di aver inserito tutte le informazioni necessarie correttamente. Ovviamente rimane la possibilità di tornare indietro e rivedere e/o modificare i dati già inseriti. Il bottone Registra si abilita al termine del percorso guidato. La sua pressione dà inizio alla procedura di inserimento delle informazioni nella base dati. Pagina 7 di 45

8 2.3.2 Ricerca Figura 2: Esempio di Ricerca La maschera di ricerca, nella logica di fornire uno strumento flessibile di navigazione dei dati, è stata pensata unica per l intero applicativo, con i campi abilitati a seconda del tipo di ricerca da effettuare. Prendiamo ad esempio quella relativa al registro delle spese prenotate. La maschera si basa su due riquadri contenenti i dati del Procedimento e quelli della Parte. Oltre questi riquadri che sono presenti, abilitati o meno, in tutte le ricerche, ce ne sono di supplementari che variano in base al registro: caselle di testo e liste di selezione aggiuntive. Il riquadro contenente i dati della Parte è diviso in due sottoriquadri per distinguere le persone fisiche da quelle giuridiche. I criteri di ricerca sono posti in and logico : il risultato della ricerca soddisfa tutti i criteri immessi. Il risultato è nullo se non esistono dati che soddisfano i criteri immessi. Una volta inseriti i criteri di ricerca, la pressione del bottone Ricerca fa si che il Sistema popoli una tabella. Per conoscere i dettagli di un dato ricercato bisogna selezionarlo e premere Avanti. Pagina 8 di 45

9 2.4 Modalità d accesso Per accedere alle funzionalità dell applicativo è necessario utilizzare il proprio browser, Microsoft Internet Explorer, inserendo nell indirizzo il seguente percorso: C:\AMM_ISTANZA\htm\start.htm All utente compare un avviso di protezione, che è il certificato di AMM. Tale certificato serve a garantire l autenticità del server che invia le funzionalità del servizio ARSPG all utente (). Figura 3: Avviso di Sicurezza A questo punto l utente può accettare il certificato (premendo il bottone Yes ) ed in questo caso procede con la fase di autenticazione; può rifiutarlo (premendo il bottone No ) e quindi uscire dal sistema; oppure l utente ha la possibilità di installare tale certificato in modo da evitare che l avviso di sicurezza non compaia ogni volta che l utente accede al sistema. Per installare il certificato è necessario che l utente segua il collegamento ipertestuale AMM Certificate. Pagina 9 di 45

10 Figura 4: Installazione Certificato Premendo il bottone Install Certificate si apre un percorso guidato che seguendolo conduce all installazione completa del certificato sulla propria macchina (Figura 4). Figura 5: Percorso guidato - Installazione Certificato Pagina 10 di 45

11 Alla pressione del bottone cerchiato, l installazione del certificato è completata: al successivo avvio del sistema, all utente non si presenterà più l avviso di sicurezza, bensì la maschera principale del software (Figura 6). Figura 6: Maschera principale Pagina 11 di 45

12 3 ISTANZA STAND ALONE L Istanza Stand Alone è prevista per le seguenti qualifiche di beneficiari: Amministratore beni sequestrati Ausiliario del Magistrato Compimento Distruzione Opere Componenti non togati Consulente tecnico di parte Custode Demoluzione e riduzione in pristino opere abusive Difensore Intercettazione Investigatore Privato Messi Giudici di Pace Spese Straordinarie Stampa - Pubblicazione Sentenza Trasferta Altro 3.1 Istanza Ai fini di una corretta compilazione del registro e delle corrispondenti registrazioni è stato deciso che l utente debba essere guidato durante questa fase, suggerendogli gli opportuni percorsi in funzione delle scelte da questi effettuate. È sempre il beneficiario a presentare la richiesta di liquidazione, ovvero l elenco delle spese sostenute. Si ricorda che il beneficiario è individuato dalla qualifica (perito, consulente tecnico ) ed è in funzione di questa che i dati liquidazione si specializzano. Successivamente, al termine dell inserimento di tali dati, il Sistema consente di registrare una richiesta di liquidazione elettronica, da presentare all Ufficio Spese Anticipate. Per dare luogo ad un istanza corretta formalmente è necessario che vengano annotate le seguenti informazioni: Anagrafica del Beneficiario Qualifica Dati del Procedimento Pagina 12 di 45

13 Richieste (dati liquidazione) Dati Beneficiario In questa sezione è necessario annotare i dati del beneficiario del modello di pagamento. Il beneficiario è individuato dalla qualifica, e può essere una persona fisica o una persona giuridica. Nelle tabelle che seguono si riportano i dati necessari per l identificazione di un beneficiario, sia nel caso di persona fisica che giuridica. Attributo Descrizione Obbligatorio Annotazioni Dati Anagrafici Cognome Nome Cognome beneficiario Nome beneficiario Data nascita Data di nascita Stato nascita Stato di nascita Provincia nascita Provincia di nascita Elenco delle province Pagina 13 di 45

14 Attributo Descrizione Obbligatorio Annotazioni Comune nascita Comune di nascita Codice Fiscale Codice Fiscale Sesso Stato Civile Sesso (Maschio / Femmina) Stato Civile Elenco dei comuni, corrispondenti alla provincia scelta, altrimenti tutti Proposto all operatore il valore calcolato in automatico Elenco con possibilità di scegliere uno stato civile tra i seguenti: Libero/a, Coniugato/a, Vedovo/a Attributo Descrizione Obbligatorio Annotazioni Stato Stato di residenza Dati Demografici Provincia Comune Provincia di residenza Comune di residenza CAP Cap di residenza Indirizzo Telefono Comune A.I.R.E. Indirizzo di residenza Telefono della residenza Comune di residenza estero Elenco di tutte le province Elenco dei comuni, corrispondenti alla provincia scelta, altrimenti tutti Qualora una parte avesse la residenza all estero, indicare il corrispondente comune Attributo Descrizione Obbligatorio Annotazioni Pagina 14 di 45

15 Attributo Descrizione Obbligatorio Annotazioni Studio Associato Studio associato Lista di selezione auto-popolante: ha un elemento <Nuova Voce> che consente all utente di inserire un valore non già presente. Dati Fiscali P.IVA Stato Domicilio Provincia Domicilio Partita IVA Stato domicilio fiscale Provincia del domicilio fiscale Diviene obbligatoria solo nel caso sia stato indicato uno studio associato Nel caso in cui sia stato individuato uno studio associato, la partita iva qui indicata è quella condivisa, necessaria per l elaborazione del modello 770 Elenco delle province Comune Domicilio Comune domicilio fiscale Elenco dei comuni, corrispondenti alla provincia scelta, altrimenti tutti CAP Cap del domicilio fiscale Indirizzo Indirizzo del domicilio fiscale Telefono Telefono del domicilio fiscale del beneficiario Attributo Descrizione Obbligatorio Annotazioni Dati Conto Corrente Banca /Posta Denominazione CIN Individua il tipo di conto Denominazione ente Identificativo internazionale del numero di conto L utente ha la possibilità di scegliere il tipo di conto corrente Pagina 15 di 45

16 Attributo Descrizione Obbligatorio Annotazioni ABI ABI CAB Numero conto corrente Numero conto corrente della parte Agenzia Agenzia Località Località in cui è situata l agenzia Attributo Descrizione Obbligatorio Annotazioni Esenzione Ritenuta d acconto Indica se il beneficiario è esente dal pagamento della ritenuta d acconto Necessario per l applicazione della Tremonti BIS Ritenute Regime Fiscale Regime fiscale cui è soggetto il beneficiario Necessario ai fini della corretta individuazione della ritenuta irpef (deduzione effettiva). I valori che può assumere sono: lavoro autonomo, lavoro dipendente, lavoro dipendente, redditi di impresa. Aliquota IRPEF Aliquota IRPEF Aliquota IRPEF dichiarata dal beneficiario Aliquota IRPEF corrente Aliquota IRPEF Aliquota IRPEF maturata dal beneficiario a fronte delle reali liquidazioni ricevute. Tassazione Separata Aliquota per la tassazione separata Ritenuta Acconto Ritenuta Acconto CPA Aliquota CPA Pagina 16 di 45

17 Attributo Descrizione Obbligatorio Annotazioni INPS Add. Regionale Add. Provinciale Add. Comunale IVA P.IVA Tassazione Aliquota INPS Addizionale Irpef Regionale Addizionale Irpef Provinciale Addizionale Irpef Comunale Aliquota IVA Partita Iva Tassazione Individua la modalità di calcolo dell aliquota da utilizzare per la determinazione della ritenuta da applicare al modello di pagamento. Invece per la persona giuridica i dati identificativi sono: Attributo Descrizione Obbligatorio Annotazioni Ragione Sociale Ragione sociale Sede Legale Sede legale Generalità Cognome Rapp. Legale Nome Rapp. Legale Data Nascita Rapp. Legale Luogo Nascita Rapp. Legale Telefono Partita IVA Cognome del rappresentante legale Nome del rappresentante legale Data Nascita del rappresentante legale Luogo di Nascita del rappresentante legale Telefono rappresentante legale Partita IVA Pagina 17 di 45

18 Attributo Descrizione Obbligatorio Annotazioni Codice Fiscale Telefono Fax Codice fiscale Telefono Fax Attributo Descrizione Obbligatorio Annotazioni Dati Conto Corrente Banca /Posta Denominazione CIN Individua il tipo di conto Denominazione ente Identificativo internazionale del numero di conto ABI ABI CAB Numero conto corrente Numero conto corrente della parte Agenzia Agenzia Località Località in cui è situata l agenzia L utente ha la possibilità di scegliere il tipo di conto corrente Nel caso di persona fisica, qualora siano stati inseriti solo i dati della residenza, l utente ha la possibilità di riversare tali dati in quelli del domicilio, quando quest ultimi non siano stati compilati, mediante il bottone Copia Dati da Residenza. Per indicare il beneficiario l utente può ricercarlo dalla banca dati oppure inserirne uno nuovo, qualora non presente in archivio. Nel primo caso è sufficiente premere il bottone ricerca, si abilita la maschera di ricerca, si determinano i criteri di selezione e si individua il beneficiario di interesse, qualora sia presente. Nell altro caso, invece, l operatore, premendo il bottone Nuovo, può inserire un beneficiario nuovo in archivio: a tal fine vengono proposte le maschere di inserimento dati dell Anagrafica del Beneficiario analoga a quella presente nel Sistema AMM-ARSPG2, Registro Spese Pagate. Pagina 18 di 45

19 Figura 7: Istanza - Beneficiario Nel riquadro Dati Pagamento è possibile indicare l ente presso cui viene disposto il pagamento e la corrispondente modalità di pagamento. Inoltre è necessario indicare la qualifica del debitore, indicando prima il Tipo Beneficiario e successivamente la Qualifica : quest ultima dipende dalla scelta del Tipo Beneficiario e si rimanda al paragrafo per ulteriori dettagli. E possibile indicare il periodo della prestazione, avvalendosi dei campi del Periodo di Riferimento Dati del procedimento In questa sezione vengono annotati i dati essenziali del procedimento giurisdizionale: in particolare si parte dalla scelta della tipologia di processo, civile o penale, in funzione del quale si abilitano i corrispondenti dati di identificazione. Nel processo civile è importante registrare il numero RG, la sede ed il tipo di registro: in particolare l RG è un attributo del tipo numero/anno, mentre il tipo di registro è individuabile a mezzo lista di selezione. Il processo penale si caratterizza attraverso la Notizia di Reato, il registro e la sede, oltre che dalla fase in cui si trova il procedimento ovvero il numero, il registro e la sede della fase. Per annotare i dati di un procedimento è necessario premere il bottone Nuovo : all utente compare una prima scelta, quella del processo, in funzione della quale si specializzano gli Pagina 19 di 45

20 ulteriori dati da inserire, così come indicato in precedenza. Dopo aver inserito tutti i dati, premendo il bottone Registra l applicativo invia i dati alla banca dati e, allo stesso tempo, associa il procedimento alla corrente iscrizione. Figura 8: Dati identificativi di un procedimento penale Figura 9: Dati identificativi di un procedimento civile Pagina 20 di 45

21 3.1.3 Richiesta I dati relativi alla liquidazione di un modello di pagamento sono differenziati in funzione della qualifica del beneficiario. Dal momento che alcune qualifiche prevedono gli stessi dati di liquidazione, nel seguito vengono riportati in forma tabellare i suddetti dati in funzione dei raggruppamenti di qualifiche. Laddove necessario, si riportano anche i dati di definizione del modello, che non concorrono alla formazione dell importo lordo da corrispondere, ma sono necessari per una corretta compilazione dello stesso. Prima di passare all enumerazione dei dati liquidazione specifici di ciascun raggruppamento, se ne riporta, nella tabella successiva, la corrispondente qualifica e codice identificativo di quest ultima, così come previsto dalla finca qualità (n 12) del Registro delle Spese Pagate. Raggruppamento / Modello Qualità Codice Annotazioni Ausiliari del Magistrato Perito 01 Consulente Tecnico 02 Interprete 03 Interprete Ufficio Stranieri 03 Traduttore 04 Consulente Tecnico di Parte Consulente Tecnico di Parte 05 Difensore Difensore Parte ammessa al Patrocinio a Spese dello Stato 06 Difensore d Ufficio 07 Difensore d Ufficio per Stranieri Altri (Curatore Speciale dei Minorenni) Difensore dell Irreperibile 07 Investigatore Privato Investigatore Privato 08 Testimone / Accompagnatore Testimone 09 Custode Custode 10 Trasferta Magistrato / Professionale di Corte d Assise 11 Bisogna distinguere se residente o non residente Pagina 21 di 45

22 Raggruppamento / Modello Qualità Codice Annotazioni Funzionario 19 Ufficiale Giudiziario 20 Ufficiale / Agente di polizia giudiziaria 21 Notaio 24 DDA 24 Componenti non Togati Giudice Onorario 12 Amministratore Beni Sequestrati Messi Giudici di Pace Giudice Onorario Aggregato 13 Vice Procuratore Onorario 14 Giudice di Pace 15 Giudice Popolare 16 Esperto Tribunale di Sorveglianza Esperto Tribunale per i Minorenni Amministratore Beni Sequestrati Amministratore Cancellieri 22 Messi Giudici di Pace o Messi Comunali presso Giudici di Pace Intercettazioni Intercettazioni 24 Stampa: Pubblicazione Sentenza Demolizione e Riduzione in Pristino Opere Abusive Compimento o Distruzione Opere (processo civile) Stampa (ex Pubblicazione Sentenza) Demolizione e Riduzione in Pristino Opere Abusive Compimento o Distruzione Opere (processo civile) Spese Straordinarie Spese Straordinarie Spese Postali 24 Assenza dati procedimento Assenza dati procedimento Assenza dati procedimento Assenza dati procedimento Assenza dati procedimento Assenza dati procedimento Assenza dati procedimento Pagina 22 di 45

23 Ausiliario del Magistrato Dettaglio IRAP Annotazioni Viene riportato il codice della qualità scelta: 01 Perito Qualità 02 Consulente Tecnico 03 Interprete 03 Interprete Ufficio Stranieri Onorario Vacazioni Rimborso Spese di Viaggio Rimborso Spese di Vitto Rimborso Spese di Soggiorno Rimborso Spese di Missione Oneri Previdenziali CPA Oneri Previdenziali INPS IVA Trattamento di Missione, solo nel caso di regime dipendente o, solo nel caso di regime dipendente o, solo se imponibile e nel caso di regime di lavoro dipendente o, solo se imponibile e nel caso di regime di lavoro dipendente o, solo se imponibile e nel caso di regime di lavoro dipendente o 04 - Traduttore Viene richiesto il N, il periodo e l importo complessivo Le indennità di missione sono raggruppate in Intera, Ridotta a 1/3 (vitto + alloggio), Ridotta a ½ (vitto), Ridotta a 2/3 (albergo); a sua volta ciascuna delle precedenti è dettagliata in Diaria ed Oraria. Sia Diaria che Oraria richiedono all operatore in numero e l importo unitario: l importo totale corrispondente viene computato in automatico. Pagina 23 di 45

24 Consulente Tecnico di Parte Dettaglio IRAP Annotazioni Onorario Vacazioni Rimborso Spese di Viaggio Rimborso Spese di Vitto Rimborso Spese di Soggiorno Rimborso Spese di Missione Oneri Previdenziali CPA Oneri Previdenziali INPS IVA Trattamento di Missione, solo nel caso di regime dipendente o, solo nel caso di regime dipendente o, solo se imponibile e nel, solo se imponibile e nel, solo se imponibile e nel Viene richiesto il N, il periodo e l importo complessivo Le indennità di missione sono raggruppate in Intera, Ridotta a 1/3 (vitto + alloggio), Ridotta a ½ (vitto), Ridotta a 2/3 (albergo); a sua volta ciascuna delle precedenti è dettagliata in Diaria ed Oraria. Sia Diaria che Oraria richiedono all operatore in numero e l importo unitario: l importo totale corrispondente viene computato in automatico. Difensore Dettaglio IRAP Annotazioni Qualità Viene riportato il codice della Pagina 24 di 45

25 Dettaglio IRAP Annotazioni qualità scelta: 06 Difensore parte ammessa al Patrocinio a Spese dello Stato 07 Difensore 24 Difensore dell Irreperibile 24 Altri (Curatore Speciale dei Minorenni) Onorario comprensivo 10% delle spese forfetarie Rimborso Spese Oneri Previdenziali CPA IVA Investigatore Privato Vanno annotati i compensi dovuti agli investigatori privati (ex art. 107, comma 3 lett. d) T.U.); Dettaglio IRAP Annotazioni Costo Prestazione Rimborso Spese Onorario Trattamento di Missione Le indennità di missione sono raggruppate in Intera, Ridotta a 1/3 (vitto + alloggio), Ridotta a ½ (vitto), Ridotta a 2/3 (albergo); a sua volta ciascuna delle precedenti è dettagliata in Diaria ed Oraria. Sia Diaria che Oraria richiedono all operatore in numero e l importo unitario: l importo totale corrispondente viene computato in automatico. Custode Dettaglio IRAP Annotazioni Oggetto Custodia Oggetto della custodia Pagina 25 di 45

26 Dettaglio IRAP Annotazioni Targa / Telaio Indennità di custodia Spese di Mantenimento e Conservazione Spese di Trasporto e Recupero Altre Spese, solo nel caso di regime dipendente o, solo se imponibile e nel, solo se imponibile e nel, solo se imponibile e nel Nel caso di veicolo targato, viene indicata la targa; nel caso di ciclomotore viene indicato il numero di telaio Per Applicazione IVA Caratteristica Oggetto Il campo viene utilizzato per classificare l oggetto della custodia. Per esempio nel caso di imbarcazioni diviene Stazza Imbarcazione, nel caso di autovettura è la corrispondente lunghezza. Modello 42 Numero Modello 42 Sede Modello 42 Sede del registro Modello 42 Trasferta Dettaglio IRAP Annotazioni Viene riportato il codice della qualità scelta: Qualità 11 Magistrato / Professionale di Corte d Assise 19 Funzionario 20 Ufficiale Giudiziario Pagina 26 di 45

27 Dettaglio IRAP Annotazioni 21 Ufficiale / Agente di polizia giudiziaria Rimborsi Viaggio Servizi di linea Rimborsi Viaggio Aereo Rimborsi Viaggio Supplementi Rimborsi Viaggio Altri Mezzi Rimborso Spese di Vitto Rimborso Spese di Soggiorno Rimborso Spese di Missione Trattamento di Missione Diritto per la Redazione di Atti, se ricorrono i presupposti per l imponibilità IRPEF e solo sulla parte eccedente Le indennità di missione sono raggruppate in Intera, Ridotta a 1/3 (vitto + alloggio), Ridotta a ½ (vitto), Ridotta a 2/3 (albergo); a sua volta ciascuna delle precedenti è dettagliata in Diaria ed Oraria. Sia Diaria che Oraria richiedono all operatore in numero e l importo unitario: l importo totale corrispondente viene computato in automatico. Vengono richiesti il n di ore e l importo unitario (0.52 ): l importo totale viene calcolato in automatico (voce presente solo quando la qualità scelta è Ufficiale Giudiziario - ex art. 44 T.U.) Notaio Dettaglio IRAP Annotazioni Indennità di Trasferta Pagina 27 di 45

28 Componenti non Togati: Giudice Onorario, Vice Procuratore Onorario, Esperto Tribunale per i Minorenni Dettaglio IRAP Annotazioni Viene riportato il codice della qualità scelta: Qualità 12 Giudice Onorario 14 Vice Procuratore Onorario Periodo della prestazione Indennità di funzione (I IV), solo in regime di 18 Esperto Tribunale per i Minorenni Vengono richieste la data di inizio e fine prestazione Vengono richiesti il n di udienze e l importo unitario: l importo complessivo corrispondente è calcolato in automatico. Componenti non Togati: Giudice di Pace (ex Art.15 Legge n. 374 del 21/11/91 e successive modifiche; DL n 341/2000) Dettaglio IRAP Annotazioni Periodo della prestazione Indennità mensile per Funzione di Coordinatore Indennità per Presenze in Udienza (separate per settore civile e penale) Indennità per Sentenze Emesse (separate per settore civile e penale) Indennità per Verbali di Conciliazione Indennità per Decreti Ingiuntivi Vengono richieste la data di inizio e fine prestazione Vengono richieste il n giorni e l importo unitario: l importo totale corrispondente è calcolato in automatico. Vengono richieste il n sentenze e l importo unitario: l importo totale corrispondente è calcolato in automatico. Vengono richieste il n verbali e l importo unitario: l importo totale corrispondente è calcolato in automatico. Vengono richieste il n decreti e l importo unitario: l importo totale corrispondente è calcolato in automatico. Indennità per Cause Vengono richieste il n cause e Pagina 28 di 45

29 Dettaglio IRAP Annotazioni Cancellate dal Ruolo l importo unitario: l importo totale corrispondente è calcolato in automatico. Indennità per Cause Archiviate Indennità ex. art. 24 bis Legge 341/2000 Vengono richieste il n cause e l importo unitario: l importo totale corrispondente è calcolato in automatico.. Altre Indennità. Componenti non Togati: Giudice Onorario Aggregato (ex Legge n. 276 del 22/07/97) Dettaglio IRAP Annotazioni Indennità di funzione Indennità per Provvedimento Trattamento di Missione Oneri Previdenziali Rimborsi Viaggio Servizi di linea Rimborsi Viaggio Aereo Rimborsi Viaggio Supplementi Rimborsi Viaggio Altri, solo in regime di, solo in regime di, se ricorrono i presupposti per la imponibilità IRPEF e solo sulla parte eccedente Vengono richiesti il n di provvedimenti e l importo unitario: l importo totale corrispondente è calcolato automaticamente Le indennità di missione sono raggruppate in Intera, Ridotta a 1/3 (vitto + alloggio), Ridotta a ½ (vitto), Ridotta a 2/3 (albergo); a sua volta ciascuna delle precedenti è dettagliata in Diaria ed Oraria. Sia Diaria che Oraria richiedono all operatore in numero e l importo unitario: l importo totale corrispondente viene computato in automatico.. Pagina 29 di 45

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

nota Istat prot. 912/2014/P del 15/01/2014 Responsabile della toponomastica addetto alla toponomastica Responsabile del servizio

nota Istat prot. 912/2014/P del 15/01/2014 Responsabile della toponomastica addetto alla toponomastica Responsabile del servizio A B C delle attività iniziali per accedere alle funzioni di Gestione della toponomastica Come indicato nella nota Istat prot. 912/2014/P del 15/01/2014 per le attività legate alla gestione della toponomastica

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL PRESTITO LOCALE 1. Dove posso trovare informazioni dettagliate sul prestito locale e sulla gestione dei lettori? 2. Come

Dettagli

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio

BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti Erogatori di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio BUONI DI SERVIZIO Procedura di richiesta di inserimento nell Elenco dei Soggetti di Servizi attraverso lo Strumento Buoni di Servizio Aprile 2011 INDICE 1. ACCESSO ALLA PROCEDURA... 1 2. INSERIMENTO DATI...

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Gestione Fascicoli Guida Utente

Gestione Fascicoli Guida Utente Gestione Fascicoli Guida Utente Versione 2.3 Guida Utente all uso di Gestione Fascicoli AVVOCATI Sommario Premessa... 4 Struttura... 5 Pagamento fascicoli... 9 Anagrafica Avvocati... 17 1.1 Inserimento

Dettagli

Gestione Studio Legale

Gestione Studio Legale Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione dello Studio. Manuale operativo Gestione Studio Legale Il software più facile ed efficace per disegnare l organizzazione

Dettagli

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013 LINEE GUIDA INVIO PRATICA TELEMATICA SPORTELLO CERC - ANNO 2013 1 INDICE 1. FASE PRELIMINARE pag.3 2. PREDISPOSIZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE pag.4 3. INVIO DELLA DOMANDA DI CONTRIBUTO pag.4 4. CREA MODELLO

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

Portale Unico dei Servizi NoiPA

Portale Unico dei Servizi NoiPA Portale Unico dei Servizi NoiPA Guida all accesso al portale e ai servizi self service Versione del 10/12/14 INDICE pag. 1 INTRODUZIONE... 3 2 MODALITÀ DI PRIMO ACCESSO... 3 2.1 LA CONVALIDA DELL INDIRIZZO

Dettagli

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3

MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 MANUALE Gest-L VERSIONE 3.2.3 Installazione GEST-L 4 Versione per Mac - Download da www.system-i.it 4 Versione per Mac - Download da Mac App Store 4 Versione per Windows 4 Prima apertura del programma

Dettagli

SCUOLANET UTENTE DOCENTE

SCUOLANET UTENTE DOCENTE 1 ACCESSO A SCUOLANET Si accede al servizio Scuolanet della scuola mediante l'indirizzo www.xxx.scuolanet.info (dove a xxx corrisponde al codice meccanografico della scuola). ISTRUZIONI PER IL PRIMO ACCESSO

Dettagli

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A

GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A GUIDA ALLO SPESOMETRO IN SUITE NOTARO 4.1 SP4A Comunicazione Spesometro 2 Attivazione 2 Configurazioni 3 Classificazione delle Aliquote IVA 3 Dati soggetto obbligato 4 Opzioni 5 Nuovo adempimento 6 Gestione

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Procura della Repubblica presso il Tribunale di MILANO

Procura della Repubblica presso il Tribunale di MILANO INFORMAZIONI GENERALI PER LA PERSONA INFORMATA SUI FATTI CITATA A COMPARIRE DAVANTI AL PUBBLICO MINISTERO Il decreto di citazione di persona informata sui fatti, per rendere sommarie informazioni testimoniali

Dettagli

Manuale di installazione e d uso

Manuale di installazione e d uso Manuale di installazione e d uso 1 Indice Installazione del POS pag. 2 Funzionalità di Base - POS Sagem - Accesso Operatore pag. 2 - Leggere una Card/braccialetto Cliente con il lettore di prossimità TeliumPass

Dettagli

Importazione dati da Excel

Importazione dati da Excel Nota Salvatempo Spesometro 4.3 19 MARZO 2015 Importazione dati da Excel In previsione della prossima scadenza dell'invio del Modello Polivalente (Spesometro scadenza aprile 2015), è stata implementata

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA

TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO, ALTRE INDENNITA E SOMME SOGGETTE A TASSAZIONE SEPARATA punto 94: ammontare corrisposto nel 2007: - al netto di quanto corrisposto in anni precedenti casella 95; - ridotto

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO di VERONA Linee Guida per l invio telematico delle domande di contributo di cui al Regolamento Incentivi alle PMI per l innovazione tecnologica 2013 1 PREMESSA

Dettagli

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI

> IL RIMBORSO PARTE VI DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI PARTE VI > IL RIMBORSO DELLE IMPOSTE 1. COME OTTENERE I RIMBORSI Rimborsi risultanti dal modello Unico Rimborsi eseguiti su richiesta 2. LE MODALITÀ DI EROGAZIONE DEI RIMBORSI Accredito su conto corrente

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

guida all'utilizzo del software

guida all'utilizzo del software guida all'utilizzo del software Il software Gestione Lido è un programma molto semplice e veloce che permette a gestori e proprietari di stabilimenti balneari di semplificare la gestione quotidiana dell?attività

Dettagli

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale

MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale MINI GUIDA SINTETICA per l uso della lavagna interattiva multimediale InterWrite SchoolBoard è un software per lavagna elettronica di facile utilizzo. Può essere adoperata anche da studenti diversamente

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO

SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO CLSMS SOFTWARE GESTIONE SMS DA INTERFACCE CL MANUALE D INSTALLAZIONE ED USO Sommario e introduzione CLSMS SOMMARIO INSTALLAZIONE E CONFIGURAZIONE... 3 Parametri di configurazione... 4 Attivazione Software...

Dettagli

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità

La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La comunicazione dei dati relativi al Tfr e altre indennità La sezione relativa all esposizione sintetica e analitica dei dati relativi al Tfr, alle indennità equipollenti e alle altre indennità e somme,

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del

ntrate genzia Informativa sul trattamento dei dati personali ai sensi dell art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 2003 Finalità del genzia ntrate BENI CONCESSI IN GODIMENTO A SOCI O FAMILIARI E FINANZIAMENTI, CAPITALIZZAZIONI E APPORTI EFFETTUATI DAI SOCI O FAMILIARI DELL'IMPRENDITORE NEI CONFRONTI DELL'IMPRESA (ai sensi dell articolo,

Dettagli

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO

I RAPPORTI DI LAVORO IN AMBITO SPORTIVO DILETTANTISTICO SERVIZIO DECENTRAMENTO E ASSISTENZA AMMINISTRATIVA AI PICCOLI COMUNI SERVIZIO PROGRAMMAZIONE E GESTIONE ATTIVITA TURISTICHE E SPORTIVE www.provincia.torino.gov.it FORUM IN MATERIA DI ENTI SPORTIVI DILETTANTISTICI

Dettagli

Accesso all Area di Lavoro

Accesso all Area di Lavoro Accesso all Area di Lavoro Una volta che l Utente ha attivato le sue credenziali d accesso Username e Password può effettuare il login e quindi avere accesso alla propria Area di Lavoro. Gli apparirà la

Dettagli

Guida ai servizi online della Provincia di Milano

Guida ai servizi online della Provincia di Milano Guida ai servizi online della Provincia di Milano - 1 - Il servizio CPI On line consente a tutti gli iscritti ai Centri per l impiego della Provincia di Milano di visualizzare, modificare e stampare alcune

Dettagli

DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile

DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile GUIDA AI SERVIZI DESIOLINE DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile Versione 1.8 del 10/6/2013 Pagina 1 di 96 Documentazione destinata all uso da parte dei clienti

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

OrizzonteScuola.it. riproduzione riservata

OrizzonteScuola.it. riproduzione riservata GUIDA ALLA NAVIGAZIONE SU ISTANZE ON LINE A) Credenziali d accesso - B) Dati personali - C) Codice personale - D) Telefono cellulare E) Posta Elettronica Certificata (PEC) - F) Indirizzo e-mail privato

Dettagli

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. R CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

REGIME FORFETARIO 2015

REGIME FORFETARIO 2015 OGGETTO: Circolare 4.2015 Seregno, 19 gennaio 2015 REGIME FORFETARIO 2015 La Legge di Stabilità 2015, L. 190/2014 articolo 1 commi da 54 a 89, ha introdotto a partire dal 2015 un nuovo regime forfetario

Dettagli

PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE TELEMATICO

PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE TELEMATICO Pagamento contributo telematico, versione 2.2 del 30/1/2015, SABE SOFT pag. 1 PAGARE IL CONTRIBUTO UNFICATO E MARCA DA BOLLO ONLINE È POSSIBILE E CONSENTE LA COMPLETA REALIZZAZIONE DEL PROCESSO CIVILE

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente

Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente Allegato Mod. Q Sportello Unico per l Immigrazione di (1) Il sottoscritto datore di lavoro comunica la stipula del seguente CONTRATTO DI SOGGIORNO (Art. 5 bis del D.lvo n. 286/98 e successive modifiche)

Dettagli

La revisione dell accertamento doganale

La revisione dell accertamento doganale Adempimenti La revisione dell accertamento doganale di Marina Zanga L accertamento doganale delle merci L accertamento delle merci dichiarate in dogana nell ambito delle operazioni di import/ export da

Dettagli

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro

Procedure del personale. Disciplina fiscale delle auto assegnate. ai dipendenti; Svolgimento del rapporto. Stefano Liali - Consulente del lavoro Disciplina fiscale delle auto assegnate ai dipendenti Stefano Liali - Consulente del lavoro In quale misura è prevista la deducibilità dei costi auto per i veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti?

Dettagli

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido

SISSI IN RETE. Quick Reference guide guida di riferimento rapido SISSI IN RETE Quick Reference guide guida di riferimento rapido Indice generale Sissi in rete...3 Introduzione...3 Architettura Software...3 Installazione di SISSI in rete...3 Utilizzo di SISSI in Rete...4

Dettagli

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo

Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Programma di gestione per service audio, luci, video Manuale operativo Presentazione ServiceControl è l evoluzione del primo programma, scritto per gestire il mio service circa 12 anni fa. Il programma

Dettagli

TARIFFE FORENSI (in vigore dal 1 aprile 1995)

TARIFFE FORENSI (in vigore dal 1 aprile 1995) TARIFFE FORENSI (in vigore dal 1 aprile 1995) Decreto del Ministro di Grazia e Giustizia 5 ottobre 1994, n. 585 - Deliberazioni del Consiglio Nazionale Forense 12 giugno 1993 e 29 settembre 1994, in G.U.

Dettagli

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA

DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA PER CHI E PREDISPOSTA COSA OCCORRE PER VISUALIZZARLA QUANDO E ONLINE I DATI PRESENTI NELLA DICHIARAZIONE MODIFICA E PRESENTAZIONE I VANTAGGI DEL MODELLO PRECOMPILATO Direzione

Dettagli

Certificazione dei redditi - 1/6

Certificazione dei redditi - 1/6 PR O TOC OL L O Mod. RED - COD. AP15 Certificazione dei redditi - 1/6 ALL UFFICIO INPS DI COGNOME NOME CODICE FISCALE NATO/A IL GG/MM/AAAA A PROV. STATO RESIDENTE IN PROV. STATO INDIRIZZO CAP TELEFONO

Dettagli

Il programma è articolato in due parti.

Il programma è articolato in due parti. 1 Il programma è articolato in due parti. La prima parte: illustra il sistema per la gestione dell anagrafica delle persone fisiche, con particolare riferimento all inserimento a sistema di una persona

Dettagli

MEGA Process. Manuale introduttivo

MEGA Process. Manuale introduttivo MEGA Process Manuale introduttivo MEGA 2009 SP4 1ª edizione (giugno 2010) Le informazioni contenute nel presente documento possono essere modificate senza preavviso e non costituiscono in alcun modo un

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

News versione 6.0.0. Parte Generale:

News versione 6.0.0. Parte Generale: News versione 6.0.0 Parte Generale: 1. Coesistenza sul PC delle diverse release; 2. Aggiornamento delle modalità di duplicazione, esportazione ed importazione della specifica professionale prescelta; 3.

Dettagli

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE

ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE ACCORDO TRA IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA E IL GOVERNO DEL PRINCIPATO DI MONACO SULLO SCAMBIO DI INFORMAZIONI IN MATERIA FISCALE Articolo 1 Oggetto e Ambito di applicazione dell Accordo Le autorità

Dettagli

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

Dipartimento Comunicazione. Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale

Dipartimento Comunicazione. Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale Dipartimento Comunicazione Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale Sommario 1. Premessa... 3 2. Identificazione al Portale di Roma Capitale tramite documento d identità... 4 2.1 Registrazione

Dettagli

DICHIARAZIONE ANNUALE PER IL DIRITTO ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA

DICHIARAZIONE ANNUALE PER IL DIRITTO ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA Istituto Nazionale Previdenza Sociale ALLE DETRAZIONI D IMPOSTA (articolo 23 del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 600 e successive modifiche e integrazioni) In base all art. 7, D.L. n. 70/2011 non è più obbligatorio

Dettagli

Manuale Polizze Manager. ver 1.0

Manuale Polizze Manager. ver 1.0 Manuale Polizze Manager ver 1.0 Ultima revisione: 18/07/2011 Indice Manuale Polizze Manager Indice Introduzione Funzionamento di base Compagnie Agenti Agenti > Gestisci commissioni Configurazione > Commissioni

Dettagli

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti

OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti Direzione Centrale Servizi ai Contribuenti CIRCOLARE 11/E Roma, 23 marzo 2015 OGGETTO: Dichiarazione 730 precompilata Risposte a quesiti 2 INDICE 1 DESTINATARI DELLA DICHIARAZIONE 730 PRECOMPILATA... 5

Dettagli

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO

Altri Servizi. Guida all uso. www.accessogiustizia.it SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Guida all uso www.accessogiustizia.it Altri Servizi SERVIZIO PROCURA TAR CONSIGLIO DI STATO Lextel SpA L informazione al lavoro. Lextel mette l informazione al lavoro attraverso proprie soluzioni telematiche,

Dettagli

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI

BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI BENEFICI A FAVORE DI DIPENDENTI, AMMINISTRATORI Si esamina il trattamento dei benefici concessi a dipendenti, collaboratori e amministratori - collaboratori. I fringe benefits costituiscono la parte della

Dettagli

Invio SMS via e-mail MANUALE D USO

Invio SMS via e-mail MANUALE D USO Invio SMS via e-mail MANUALE D USO FREDA Annibale 03/2006 1 Introduzione Ho deciso di implementare la possibilità di poter inviare messaggi SMS direttamente dal programma gestionale di Officina proprio

Dettagli

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO

IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO Patrizia Clementi IL REGIME FISCALE E CONTRIBUTIVO DEL LAVORO A PROGETTO La legge Biagi 1 ha disciplinato sotto il profilo civilistico le collaborazioni coordinate e continuative, già presenti nel nostro

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430.

Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Regolamento del Concorso a premi Con Penny vinci 20 Toyota Ai sensi dell art. 11 del Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 2001 n 430. Ditta Promotrice Billa Aktiengesellschaft sede secondaria

Dettagli

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI

ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI ATTIVITA SPORTIVE DILETTANTISTICHE LE PRINCIPALI REGOLE FISCALI 1. Aspetti fiscali generali Gli enti di tipo associativo, di cui fanno parte anche le associazioni sportive dilettantistiche, sono assoggettate

Dettagli

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità

Domanda di congedo straordinario per assistere il coniuge disabile in situazione di gravità Hand 6 - COD.SR64 coniuge disabile in situazione di gravità (art. 42 comma 5 T.U. sulla maternità e paternità - decreto legislativo n. 151/2001, come modificato dalla legge n. 350/2003) Per ottenere i

Dettagli

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale

Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale Prot. n. 2012/140335 Approvazione delle modifiche al modello di versamento F24 enti pubblici ed alle relative specifiche tecniche Introduzione del secondo codice fiscale IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base

Dettagli

Adempimenti fiscali nel fallimento

Adempimenti fiscali nel fallimento ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI DI LECCO Adempimenti fiscali nel fallimento A cura della Commissione di studio in materia fallimentare e concorsuale Febbraio 2011 INDICE 1. Apertura

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali

Manuale d uso. Gestione Aziendale. Software per l azienda. Software per librerie. Software per agenti editoriali Manuale d uso Gestione Aziendale Software per l azienda Software per librerie Software per agenti editoriali 1997-2008 Bazzacco Maurizio Tutti i diritti riservati. Prima edizione: settembre 2003. Finito

Dettagli

IL DIRETTORE DELL AGENZIA DISPONE

IL DIRETTORE DELL AGENZIA DISPONE Prot. n. 2012/74461 Approvazione del modello di versamento F24 Semplificato per l esecuzione dei versamenti unitari di cui all articolo 17 del decreto legislativo 9 luglio 1997 n. 241 e successive modificazioni

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

VERBALE DELLE OPERAZIONI

VERBALE DELLE OPERAZIONI MODELLO N. 15 (PARL. EUR.) Verbale delle operazioni dell ufficio elettorale di sezione per l elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all Italia ELEZIONE DEI MEMBRI DEL PARLAMENTO EUROPEO SPETTANTI

Dettagli

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 2012

CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. 22 LUGLIO 1998, N. 322 RELATIVA ALL'ANNO 2012 CERTIFICAZIONE DI CUI ALL'ART. 4, COMMI 6-ter e 6-quater DEL D.P.R. LUGLIO 998, N. 3 RELATIVA ALL'ANNO 0 Pagina AL DATORE DI LAVORO, ENTE PENSIONISTICO O ALTRO SOSTITUTO D'IMPOSTA Codice fiscale Cognome

Dettagli

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA

PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA PROCURA DELLA REPUBBLICA DI TORINO TRIBUNALE DI TORINO VADEMECUM PER L APPLICAZIONE NELLA FASE DELLE INDAGINI SOSPENSIONE CON MESSA ALLA PROVA (Elaborato a seguito delle disposizioni contenute nella L.

Dettagli

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria MANUALE D USO 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2.... 4 3. INVIO CERTIFICATO DI MALATTIA... 4 3.1 SELEZIONE...

Dettagli

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA

Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA Prot. 2015/25992 Accesso alla dichiarazione 730 precompilata da parte del contribuente e degli altri soggetti autorizzati IL DIRETTORE DELL AGENZIA In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate

Dettagli

HELP 03 RIMBORSI SPESE

HELP 03 RIMBORSI SPESE a cura di Flavio Chistè RIMBORSI SPESE RIMBORSI SPESE Nella gestione ordinaria degli enti non commerciali accade spesso che vengano erogate delle somme ai collaboratori, ai professionisti e ai dipendenti

Dettagli

Import Dati Release 4.0

Import Dati Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Import Dati Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE

MANUALE SOFTWARE LIVE MESSAGE ISTRUZIONI PER L UTENTE MANUALE SOFTWARE ISTRUZIONI PER L UTENTE PAGINA 2 Indice Capitolo 1: Come muoversi all interno del programma 3 1.1 Inserimento di un nuovo sms 4 1.2 Rubrica 4 1.3 Ricarica credito 5 PAGINA 3 Capitolo 1:

Dettagli

Fattura elettronica: esenzioni

Fattura elettronica: esenzioni Fattura elettronica: esenzioni Con l entrata in vigore del sistema della fatturazione elettronica, istituita dall articolo 1, commi da 209 a 213 della legge 24 dicembre 2007, n. 244 e regolamentata dal

Dettagli

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE

CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE CONVENZIONE TRA LA SANTA SEDE E IL GOVERNO DELLA REPUBBLICA ITALIANA IN MATERIA FISCALE La Santa Sede ed il Governo della Repubblica Italiana, qui di seguito denominati anche Parti contraenti; tenuto conto

Dettagli

Regolamento tecnico interno

Regolamento tecnico interno Regolamento tecnico interno CAPO I Strumenti informatici e ambito legale Articolo 1. (Strumenti) 1. Ai sensi dell articolo 2, comma 5 e dell articolo 6, comma 1, l associazione si dota di una piattaforma

Dettagli

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it

GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI RECUPERATORI SMALTITORI. 21 aprile 2015 www.sistri.it GUIDA RAPIDA TRASPORTATORI PRODUTTORI INTERMEDIARI TRASPORTATORI RECUPERATORI SMALTITORI 21 aprile 2015 www.sistri.it DISCLAIMER Il presente documento intende fornire agli Utenti SISTRI informazioni di

Dettagli

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso

WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso. Struttura di un Documento Complesso Parte 5 Adv WORD (livello avanzato): Struttura di un Documento Complesso 1 di 30 Struttura di un Documento Complesso La realizzazione di un libro, di un documento tecnico o scientifico complesso, presenta

Dettagli

Manuale Operativo Pro-net

Manuale Operativo Pro-net Manuale Operativo Pro-net Protocollo Informatico a norme CNIPA Tutti i diritti riservati. Aggiornato alla rel. 9.11 A.P.Systems. S.r.l. Versione 1.3 Pagina n. 1 Introduzione alla Procedura La procedura

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli