SelectLine Ordini. Versione 12. Descrizione dettagliata. di modifiche e novità

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SelectLine Ordini. Versione 12. Descrizione dettagliata. di modifiche e novità"

Transcript

1 SelectLine Ordini Versione 12 Descrizione dettagliata di modifiche e novità Copyright 2013 by SelectLine Software AG, CH-9016 St. Gallen Il contenuto di questo documento non può essere riprodotto, elaborato mediante l utilizzo di sistemi elettronici o meccanici (stampa, fotocopia o altro) o divulgato, ne integralmente ne parzialmente, senza approvazione scritta. Ci riserviamo la facoltà di apportare modifiche al documento come pure al programma senza avvisi particolari. Le definizioni Soft- e Hardware utilizzate nel documento sono per lo più marchi registrati e come tali sottostanno alle prescrizioni della legislazione in materia di protezione dei diritti d autore /bl/V1.3 Traduzione Studio Picas SA

2 Indice 1 Introduzione Procedura di aggiornamento e riavvio (12.0.3) Restrizioni Aggiornamento magazzino Modalità ripresa dati di magazzino Verifica dei dati con DBChecker prima dell aggiornamento Ripresa di tutte le posizioni di magazzino durante l'aggiornamento Scenari di errore e proposte di soluzione Errori critici Errori e avvisi Impostazioni del mandante Pagina Documenti/Posizioni doc., nuovo settore Consistenze Pagina Ordini di produzione Pagina Cassa-PC (12.0.3) Pagina Magazzino Stoccare/Mostrare sempre il dialogo stock Destoccare/Proposta di destoccaggio (strategia): (12.0.3) Destoccare / Stoccare/ Avvisare in caso di quantità divergente nel dialogo magazzino (12.0.3) Destoccare / Consentire destoccaggio negativo No. di serie/lotto nella finestra di destoccaggio (12.0.3) Il sottocomando Stoccaggio manuale nella pagina Magazzino è stata tolta Pagina Export-Conta Pagina Novità e modifiche nella gestione magazzino V Nuove strutture delle tabelle Tabelle non più utilizzate Modifica tipo di dati nel campo Kennung ed effetti Interfaccia COM del programma Ordini Opzioni programma e mandante che non saranno più supportate Campi supplementari di tipo GUID e select newid() (12.0.3) Le novità Stato/Dettagli Informazioni articolo Riga di immissione veloce nel dialogo di stoccaggio Griglia magazzino Riga Scannerizzare no. di serie/lotto (12.0.3) Esempi Nuova funzione usa struttura ad albero nel menu contestuale Nuova maschera e descrizione per la funzione genera numeri di serie/lotto Nuovo nella parte Stoccare Registrazione manuale Stoccare tramite file testo Resoconto stock nuovo Movimenti stock Articoli Opzione Mostrare sempre il dialogo stock al posto di Selezione-Consistenza in dati base articoli Proposta per Data scadenza Modifica tipo componenti/varianti, messaggio errore questa impostazione non può essere modifica a causa di Visualizzazione della data di scadenza nei dati base articolo e nei numeri di serie/lotto nella parte gestione magazzino Impostazioni per la generazione articoli varianti Strategia stock nessuno (12.0.3) Termine consegna per le riservazioni e le ordinazioni (12.0.3)... 32

3 4.5 Assegnare numeri di serie/lotto Visualizzare/tracciare uso dei numeri di serie/lotto Inventario Stampa storico inventario per magazzino Ricostruire consistenze magazzino Documenti e funzioni liste Posizioni documento e opzioni trasmissione/ripresa Visualizzazione status posizione colorata due nuove colonne riservato e ordinato Trasmissione documento con colonna consistenza Campo Nome visualizzato in copia documento da /riprendi da Scelta articolo per fornitore, verifica condizioni di acquisto Import posizioni da file testo nelle funzioni aggiuntive del documento Selezione multipla nella maschera scelta articolo Visione struttura ad albero gruppo-articoli maschera selezione Aggiornamento corso documento durante generazione contratti Dati base Clienti e Fornitori Centrale acquisto Indirizzi di contatto, campi telefono, fax, funzione e reparto estesi Articoli Ribasso possibile, sconto possibile nella sezione acquisto (12.0.3) Modulo CRM Outlook Add-In e Outlook Add-In/Attribuzione automatica delle Riga di ricerca nelle Funzione ing con funzione mail interna disattivata Nuove funzioni per la ricerca Nuova funzione Rilevare l indirizzo di contatto per questa selezione Nuova funzione Rimuovi record da elenco risultati Origine dati per Toolbox Cassa PC Salvataggio dettaglio banconote e monete in tabella testo Buoni Il buono può essere riscosso Generazione di più buoni Prestazioni Ritorno a capo con [Enter] nel riquadro commenti D-A-CH Nuova logica delle licenze Documentazione interfaccia D-A-CH Nuovi punti CSV e OBE/KNE nel menu Export-Datev Nuova interfaccia export per Datev (formato CSV) Nuova logica ID-IVA nei documenti e export-conta (12.0.3) ID-IVA nei documenti ID-IVA nelle posizioni documento ID-IVA nei Gruppi-Conti ID-IVA in Export-Conta / Condizioni... 46

4 11 Gestione PA/Poste Aperte Campo OPBeleg nei documenti sollecito Analisi/Poste Aperte/Lista scadenze Assistente bancario Tutti i formati a disposizione Pagamenti rateali effettuati vengono riconosciuti e attribuiti Numero documento in maschera pagamento Lettura PVR Combinazione tasti [Ctrl]+[N] e [Enter] e processo lettura ottimizzato Conversione poste aperte sul conto-conta e rispetto della data del documento Gestione PA nella versione Demo della Ordini Analisi Analisi Top e Flop per i fornitori Interfacce Voce menu Testo esteso rimosso da Interfacce/Import Limitazione descrizione modelli Import/Export Simbolo pipe viene gestito correttamente Metodo di imposizione effettivo/forfettario nuovo in export conta (12.0.3) Password Bloccare la voce di menu Definizione documenti nella gestione password Editore formulari Nuova descrizione campi nell Ordine di produzione Componenti Pianificazione produzione Pianificazione anticipata Sovraccarico di una risorsa Lista ordini a schede Vermischtes zur Plantafel Visualizzare gli ordini di produzione aperti Aggiornamento della lista ordini tramite [F5] adesso possibile Verifica versione tra Ordini e modulo pianificazione Adeguamento della quantità nell ordine di produzione Visualizzazione sigla utente, attuali e massimo numero di utenti Blocco distinta base e piano lavoro negli ordini produzione dopo pianificazione Rappresentazione con colori e contrasto per tempi produttivi e non (12.0.2) Chiusura di tutte le maschere aperte nel modulo pianificazione con tasto [Esc] (12.0.2) Verifica risorse, se pianificato più del disponibilità (12.0.2) Ampliamento sequenze lavorazione, visualizza tempo/costo totale e dimensione del lotto (12.0.2) Ampliamenti sequenze di lavorazione (12.0.2) Nuovi tipi di sequenza lavorazione singolo passaggio o produzione esterna Nuove opzioni di pianificazione senza interruzione e adiacente Calcolazione costi di produzione estesa, costo produzione in distinta base articolo produzione Campi liberi, aggiuntivi e notizie (12.0.2) SL.mobile (3.0) Creazione documenti e edizione Oro Edizione Oro... 55

5 18.2 CRM e indirizzi Interfaccia SL.mobile Filtri e status Elaborazione Dettagli ripresa e posizioni del documento (panoramica veloce) Compiti Sincronizzazione indirizzi liberi Manager dati articoli (preced. Datanorm) (12.0.2) Proprio programma e installazione Import selettivo nelle posizioni documento (12.0.3) Import come articolo generico (dummy) (12.0.3) Import selettivo nei dati base articoli (12.0.3) Interfacce -> Export -> Manager Articoli, Export Manager Articoli in dati base articoli (12.0.3) Nuova struttura menu dati base e interfacce, datanorm rimosso (12.0.3) Manager Articoli in lingua inglese, francese e italiano (12.0.3) Aggiornamento Datanorm e informazioni generali Modifiche alle tabelle/campi Osservazione: Indicazioni relative a funzionalità ricorrenti in più programmi/moduli come modifiche nel programma di Setup/Installazione o nell editore formulari le trovate nel documento Update Programmübergreifendes Version 12 (in lingua tedesca).

6 1 Introduzione Con la versione 12 vengono supportati Microsoft Windows Server 2003, 2008 e 2008 R2 così come i sistemi operativi di Microsoft Windows 7 (versione Professional e Ultimate), Vista (versione Business e Ultimate) e Windows XP Professional. Da notare che, in particolare per il funzionamento in relazione con la cassa PC Touchscreen, non è stato ne testato ne rilasciato alcun sistema operativo Windows-Embedded. Come banca dati possono essere utilizzati BDE (solo salari) e Microsoft SQL-Server 2008, 2008 R2 e Attenzione: SQL-Sever 2005 non viene più supportato. Riferimento: Microsoft non supporta più l assistenza per il sistema operativo Windows XP con SP2 così come Windows Vista senza Service-Pack (SP). Per l utilizzo di questi sistemi operativo si dovrebbero installare gli ultimi Service-Packs (Vista con SP2 e Windows XP con SP3). Nella versione 12, oltre alle singole funzionalità per i seguenti argomenti correlati, sono state aggiunte innovazioni e cambiamenti: Contabilità in inglese Modalità-Paging e possibilità di ordinamento nel dialogo di contabilizzazione e nei Gruppi-Scritture Campi supplementari nella maschera di contabilizzazione Gestione ottimizzata dei mandanti modello Nuove interfacce in D-A-CH Contabilità dei cespiti L ordine delle seguenti funzioni individuali è risultato dalle diverse aree tematiche e non rappresenta alcuna priorità delle funzionalità. Ogni utente ha per se una diversa lista di priorità. 2 Procedura di aggiornamento e riavvio (12.0.3) La versione di SelectLine Ordini può essere installata sopra mandanti già esistenti (versione o x). Al primo avvio viene eseguita una verifica dei dati dei mandanti risp. dei documenti presenti ed elle informazioni sui magazzini; i dati del magazzino vengono ripresi in base ai risultati ottenuti dalla verifica. Per maggiori informazioni consultate il capitolo 2.2. Mandanti esistenti della versione x, prima dell Update, possono essere testati con DBChecker per vedere se i dati relativi al magazzino e i documenti del mandante sono riprendibili nella versione o se, per contro, esistono ancora inventariazioni aperte o documenti propri con trasferimenti di magazzino. La verifica avviene senza modificare i dati esistenti in modo tale che, dopo la verifica stessa, si può continuare a lavorare sul mandante con la versione x. Prima di eseguire un Update alla versione 12.0 occorre installare l ultimo Servicepack della versione x, riorganizzare ed eseguire un salvataggio dei dati dei mandanti come pure del programma. Verificate inoltre se i dati possono essere ricaricati. In ogni caso, al momento in cui si aprirà un mandante con una versione inferiore, il programma vi avvertirà ed interromperà la riorganizzazione dei dati. Nel caso di un installazione di rete (installazione Server), il posto di lavoro (Client) riconosce automaticamente che sul Server è installata una versione superiore e chiede se si desidera aggiornare il Client. Naturalmente l utente Windows deve disporre dei necessari diritti a livello locale. Con l Update alla versione vengono eseguiti, per alcune tabelle, degli Script piuttosto complessi che possono richiedere un certo tempo. Per precauzione consigliamo di eseguire una verifica delle banche dati (mandanti) con il nostro programma DBChecker. Vogliate osservare a questo proposito la documentazione relativa a DBChecker. Un Update diretto dalal versione 10.x a 12 non è più possibile. Il punto del menu Conversione dati da BDE a SQL non è pertanto più presente. 2.1 Restrizioni Documenti definiti dall utente con funzione trasferimento (operazione magazzino: trasferire) Il numero articolo non può essere modificato su una posizione già salvata che ha influsso sul magazzino Il segno della quantità (+/-) non può essere modificato su una posizione già salvata che ha influsso sul magazzino Pagina 6 di 63

7 2.2 Aggiornamento magazzino Per determinare se un aggiornamento alla versione è possibile, come detto sopra, i dati possono essere testati in modo sicuro tramite il DBChecker della versione nella versione x. SelectLine raccomanda vivamente di eseguire questa verifica prima dell'aggiornamento per essere ancora in grado di effettuare correzioni di eventuali errori. L'aggiornamento alla versione analizza la consistenza dei dati rilevanti per il magazzino nei dati dei mandanti (e svolge le stesse routine del tool DBChecker). Al fine di garantire l'integrità dei dati per la versione possono essere ripresi solo i movimenti di magazzino per i quali non si riscontrano errori durante il test. Tuttavia, il test con DBChecker non simula realmente la ripresa dei dati. Si raccomanda pertanto di eseguire prima dell'acquisizione dati un test di sistema e di verificarne il risultato. Se sono state apportate delle modifiche manuali alla tabella di magazzino dei mandanti 11.5.x da riprendere, può essere che alcuni dati non possono essere trasferiti nella nuova tabella protocollo di magazzino. Altrimenti potrebbe generare una miriade di errori e di possibili dati errati, ad esempio, numeri di serie assegnati più volte o riferimenti a confezioni aperte di magazzino, difficili o addirittura impossibili da correggere. Pertanto, dopo la conversione dei dati del magazzino, le giacenze della versione 11 e versione 12 vengono confrontate. Se ci sono differenze, queste vengono compensate per sede con un documento manuale di movimentazione magazzino con un numero che inizia con " V12_". Tutti i documenti manuali generati durante la fase di conversione, vengono elencati nel protocollo errori al termine della procedura, e devono essere verificati. Durante la verifica dei mandanti possono apparire avvertimenti e/o errori gravi. Nel caso di errori critici non potrà essere eseguito alcun aggiornamento. Avvertimenti: La verifica ha riscontrato dati errati o incompleti, che potranno essere corretti/adattati dalla procedura di aggiornamento. Un aggiornamento dei dati inclusa ripresa delle posizioni di magazzino è possibile. Errori critici Un aggiornamento non è possibile, fintanto che le inventariazioni aperte o le posizioni documento con valori errati nella colonna utilizzato non verranno corrette o cancellate. La verifica avviene di regola nel giro di pochi minuti, vi raccomandiamo comunque di riservare sufficiente tempo per l aggiornamento. Vi preghiamo di tenerlo in considerazione al momento della pianificazione degli aggiornamenti. Vi raccomandiamo, dopo aver eseguito una verifica dei dati di magazzino con DBChecker sulla versione x, di fare un test di ripresa dati da un salvataggio della versione x in un installazione di prova della versione 12.0.x. Pagina 7 di 63

8 2.3 Modalità ripresa dati di magazzino Verifica dei dati con DBChecker prima dell aggiornamento Il test dei dati dovrebbe essere eseguito già nella versione attuale x. Con DBChecker può essere verificata l idoneità all aggiornamento dei dati di magazzino senza che vi siano modifiche ai dati dei mandanti. Inoltre possono essere rilevati degli eventuali ostacoli prima del cambio di versione. Verifica mediante DBChecker Per la verifica dei dati di magazzino è necessaria la versione di DBChecker. Il file "standard.xml" deve essere selezionato dall installazione server della versione x o 12. È necessario selezionare il server SQL sul quale si trova il mandante (versione x). L acceso al server deve essere effettuato tramite "sa" o un utente con diritti amministrativi sul server SQL. Note rispettivamente nessun errore: Con il pulsante avviate il controllo del mandante selezionato. Se questo test non rileva errori, viene eseguita una simulazione del trasferimento dei dati di magazzino. Il programma creerà temporaneamente le stesse tabelle che vengono create anche durante l aggiornamento stesso. Pagina 8 di 63

9 Una verifica che non rileva segnalazioni apparirà come di seguito: Una verifica con delle segnalazioni, apparirà invece come di seguito: Pagina 9 di 63

10 Errore critico: Se durante il test si verificano degli errori critici, non potrà essere eseguito un aggiornamento per il mandante finché non verranno corretti tutti gli errori. Questi errori dovranno essere corretti nella versione 11.5x (ulteriori informazioni e proposte di soluzione al punto 3.1). Esempio di errore critico: Ripresa di tutte le posizioni di magazzino durante l'aggiornamento Dopo l'aggiornamento di un installazione x con la versione il mandante attuale deve essere riorganizzato. Contestualmente (come avviene con DBChecker) viene eseguita la verifica dei dati di magazzino. Nel caso non venissero identificati errori critici, avverrà la ripresa dei dati di magazzino senza ulteriori segnalazioni. Se durante l analisi viene riscontrato un errore critico (es. inventario aperto) la riorganizzazione si ferma con un messaggio di errore. A questo punto saranno già state apportate delle modifiche alla struttura delle tabelle. Il mandante non potrà più essere utilizzato in una versione inferiore alla Verrà aperta la finestra di scelta per passare ad un altro mandante. Ripresa dei movimenti di magazzino Durante la ripresa dei movimenti di magazzino saranno riportate tutte le informazioni relative ai movimenti di magazzino della versione 11.5.x nella nuova struttura della versione 12. Durante la ripresa dei dati, vedrete una barra verde di avanzamento nella parte bassa della finestra principale di SelectLine. A questo punto il programma corregge le seguenti voci: giacenze per articoli con strategia FEFO con stoccaggio senza data di scadenza valida posizioni magazzino senza una data valida posizioni documento (per documenti che riservano, ordinano o preparano) senza una data valida posizioni documento (per documenti che riservano, ordinano o preparano) con indicazione sede e magazzino che divergono dai dati base magazzino posizioni magazzino rilevanti (per documenti che riservano, ordinano o preparano) con indicazione sede e magazzino che divergono dai dati base magazzino Come risultato di questo procedimento, al termine della ripresa dei dati di magazzino troverete una schermata simile: Pagina 10 di 63

11 Le voci di registro del magazzino (per i documenti di prenotazione, ordine o produzione) basati sugli elementi del documento ricostruiti. Inoltre, non vengono ripresi delle voci di registro, per il quale non esiste voce più linea. Per informazioni più dettagliate, per test che si svolgono, vedere il capitolo Scenari di errore e proposte di soluzione Errori critici Un aggiornamento dei mandanti non è possibile se sono presenti inventariazioni attive o posizioni documento con valori errati nella colonna utilizzato. Esistono inventarazioni in corso Le inventariazioni in corso devono essere chiuse con il programma oppure cancellate. Macro per la verifica: SELECT bl.belegtyp, bl.belegnummer FROM Beleg bl WHERE bl.belegtyp = (N'I') AND ISNULL(bl.Status, N'0') < N'2'; Sono presenti documenti con informazioni errate nelle colonne quantità e utilizzato Dal momento che le riservazioni e le ordinazioni vengono rigenerate nuovamente partendo dalle posizioni dei documenti, bisogna accertare che i dati siano corretti. La colonna utilizzato indica la quantità della posizione che è già stata ripresa nel documento successivo. Questa colonna non può essere maggiore alla quantità della posizione e non può contenere valori negativi. La macro 1 indica le posizioni contenenti errori. Queste devono essere corrette, in modo da consentire l aggiornamento. Se mediante macro vengono visualizzate delle posizioni con stato 0, il valore della colonna utilizzato può essere rimpiazzato da uno 0. Questo significa che le posizioni non sono ancora state trasmesse. Risultato della macro 1 da assistente macro (per la correzione eseguire in modalità edit ) Le posizioni con status 1 (macro 2), sono già state trasmesse parzialmente al documento successivo. Se queste posizioni contengono un valore errato nella colonna utilizzato, bisogna correggerle con il quantitativo effettivamente ripreso nel documento successivo. Per questo è importante sapere la quantità già trasmessa della posizione. (macro 3). (risultato macro 2) (risultato macro 3) (correzione con macro 2 in modalità edit ) La macro 3 dev essere adattata per ogni tipo di documento. La limitazione del tipo di documento dev essere adattata in funzione dei risultati della macro 2. Per le ordinazioni ad esempio la macro avrebbe dovuto limitare per tipo di documento B ( WHERE bp.belegtyp = 'B'). Macro 1 per la verifica: SELECT bp.belegtyp, bp.belegnummer, bp.status, bp.kennung, bp.menge, bp.verwendet FROM Belegp bp INNER JOIN BelArten ba ON ba.belegtyp = bp.belegtyp WHERE ba.lagerflag IN (N'R',N'E') AND ISNULL(bp.Status, N'0') = N'0' AND bp.lagerartikel = 1 AND ROUND(bp.Menge, 10) > 0 AND (ROUND(bp.Menge, 10) < ROUND(bp.Verwendet, 10) OR ROUND(bp.Verwendet, 10) < 0); Pagina 11 di 63

12 Macro 2 per la verifica: SELECT bp.belegtyp, bp.belegnummer, bp.status, bp.kennung, bp.menge, bp.verwendet FROM Belegp bp INNER JOIN BelArten ba ON ba.belegtyp = bp.belegtyp WHERE ba.lagerflag IN (N'R',N'E') AND ISNULL(bp.Status, N'0') = N'1' AND bp.lagerartikel = 1 AND ROUND(bp.Menge, 10) > 0 AND (ROUND(bp.Menge, 10) < ROUND(bp.Verwendet, 10) OR ROUND(bp.Verwendet, 10) < 0); Macro 3 per la verifica: SELECT bp.kennung, sum(bp2.menge) as "Korrektur Verwendet" FROM Belegp bp LEFT OUTER JOIN Belegp bp2 on bp2.vorgaenger = bp.kennung WHERE bp.belegtyp = 'F' AND ISNULL(bp.Status, N'0') = N'1' AND bp.lagerartikel = 1 AND ROUND(bp.Menge, 10) > 0 AND (ROUND(bp.Menge, 10) < ROUND(bp.Verwendet, 10) OR ROUND(bp.Verwendet, 10) < 0 GROUP by bp.kennung; Errori e avvisi Errori che verrano corretti dal programma durante la procedura di ripresa della movimentazione magazzino. Esistono posizioni magazzino senza attribuzione a una posizione documento Macro per la verifica nella versione 12: SELECT * FROM Lagerp lp LEFT OUTER JOIN KennungZuGUID kg ON kg.kennung = lp.kennung WHERE ISNULL(kg.Kennung, 0) < 1 AND lp.code IN (N'Z',N'A',N'P'); Macro per la verifica nella versione x: SELECT * FROM Lagerp lp LEFT OUTER JOIN Belegp bp ON bp.kennung = lp.kennung WHERE ISNULL(bp.Kennung, 0) < 1 AND lp.code IN (N'Z',N'A',N'P'); Esistono posizioni magazzino con indicazioni magazzino non valide Macro per la verifica: SELECT * FROM Lagerp lp WHERE lp.lagerplatzid NOT IN (SELECT ID FROM Lagerplatz) AND ISNULL(lp.LagerplatzID, 0) > 0; Esistono posizioni magazzino con indicazioni numeri di serie/lot non valide (es. posizione con riferimento a un numero di serie/lot inesistente nei dati base) Macro per la verifica: SELECT * FROM Lagerp lp WHERE lp.idserie NOT IN (SELECT ID FROM Serie) AND ISNULL(lp.IdSerie, 0) > 0; Esistono posizioni magazzino con quantitativi non validi legati a numeri di serie Macro per la verifica: SELECT lp.idserie, lp.code FROM Lagerp lp LEFT OUTER JOIN Serie ch ON ch.id = lp.idserie WHERE ISNULL(lp.IdSerie, 0) > 0 AND ch.sctyp IN (N'S',N'V') AND lp.code IN (N'Z',N'A') Pagina 12 di 63

13 GROUP BY lp.idserie, lp.code HAVING (SUM(lp.Menge) > 1 OR SUM(lp.Menge) < -1) Esistono posizioni magazzino con valori non validi nella colonna quantità o stock Macro per la verifica: SELECT * FROM Lagerp WHERE (Code = N'Z' AND ROUND(Bestand, 10) < 0) OR (Code IN (N'A',N'a')AND ROUND(Menge, 10) > 0) OR (Code IN (N'Z',N'z',N'P',N'p') AND ROUND(Menge, 10) < 0); Esistono posizioni documento o posizioni magazzino con valore non valido nel campo data Macro per la verifica: SELECT Kennung, Datum, ' ' as "Korrekur in" FROM Belegp bp INNER JOIN BelArten ba ON ba.belegtyp = bp.belegtyp WHERE ba.lagerflag IN (N'R',N'E',N'F') AND ISNULL(bp.Status, N'0') < N'2' AND bp.datum IS NULL; Esistono posizioni documento o posizioni magazzino con valore non valido nel campo data Macro per la verifica: SELECT ID, Datum, ' ' as "Korrekur in" FROM Lagerp lp WHERE NOT lp.code IN (N'R',N'E',N'F',N'I') AND lp.datum IS NULL; Nella tabella movimenti magazzino ci sono record senza data di scadenza valida per articoli con disposizione magazzino "FEFO" Macro per la verifica: SELECT Id, Code, lp.artikelnummer, Verfallsdatum, ' ' as "Korrekur in" FROM Lagerp lp INNER JOIN Art a ON a.artikelnummer = lp.artikelnummer AND a.lagerstrategie = N'V' WHERE lp.code IN (N'Z',N'A',N'P') AND ISNULL(lp.Verfallsdatum, 0) = 0; Nella tabella posizioni documento ci sono record (per documenti che riservano, ordinano o preparano) con indicazione sede o magazzino che non corrispondono con i dati base magazzino Macro per la verifica: SELECT bp.kennung, bp.lager as "Lager Belegp", bp.standort as "Standort Belegp", la.lager as "Lager Stamm", la.standort as "Standort Stamm" FROM Belegp bp INNER JOIN BelArten ba ON ba.belegtyp = bp.belegtyp INNER JOIN Lagerplatz lap ON lap.id = bp.lagerplatzid LEFT OUTER JOIN Lager la ON la.lager = lap.lager WHERE ba.lagerflag IN (N'R',N'E',N'F') AND ISNULL(bp.Status, N'0') < N'2' AND (bp.standort <> ISNULL(la.Standort, N'') OR bp.lager <> ISNULL(la.Lager, N'')); Nella tabella posizioni magazzino ci sono record (per documenti che riservano, ordinano o preparano) con indicazione sede o magazzino che non corrispondono con i dati base magazzino Macro per la verifica: SELECT lp.id, lp.standort as "Standort Lagerp", lp.lager as "Lager Lagerp", la.lager as "Lager Stamm", la.standort as "Standort Stamm" FROM Lagerp lp INNER JOIN Lagerplatz lap ON lap.id = lp.lagerplatzid LEFT OUTER JOIN Lager la ON la.lager = lap.lager WHERE NOT lp.code IN (N'R',N'E',N'F',N'I') AND (lp.standort <> ISNULL(la.Standort, N'') OR lp.lager <> ISNULL(la.Lager, N'')); Pagina 13 di 63

14 3 Impostazioni del mandante 3.1 Pagina Documenti/Posizioni doc., nuovo settore Consistenze Per la rielaborazione della gestione magazzino è stata tolta dal settore Articolo la funzione Considerare il magazzino per l indicazione della consistenza (sopra no. articolo). Al suo posto è stata introdotta, nel nuovo settore Consistenze, la funzione Mostrare Info-Stock sopra il campo articolo, definibile liberamente tramite una formula. prima in : nuovo in : È così possibile definire liberamente la consistenza desiderata con l aiuto delle funzionalità per Campi- Formula già conosciute nell editore di formulari (p.es. campi formula). Pagina 14 di 63

15 3.2 Pagina Ordini di produzione Con la riorganizzazione delle funzionalità del magazzino, le opzioni finora esistenti sono state riordinate : prima in : nuovo in : Pagina 15 di 63

16 3.3 Pagina Cassa-PC (12.0.3) Mediante il Check-Box Considerare il Blocco-Documento è ora possibile decidere se sia possibile o meno creare documenti di cassa per cliente con un Blocco-Documento. 3.4 Pagina Magazzino Anche in questa pagina sono state riposizionate varie opzioni Stoccare/Mostrare sempre il dialogo stock Qui si può impostare che, indipendentemente dagli automatismi dell articolo, il dialogo stock venga sempre mostrato Destoccare/Proposta di destoccaggio (strategia): (12.0.3) Qui è possibile impostare quali magazzini devono essere considerati per le proposte automatiche di destoccaggio. Pagina 16 di 63

17 La proposta di destoccaggio può essere impostata in base alla strategia di destoccaggio su Tutti i magazzini oppure può essere limitata al Magazzino posizione (magazzino della posizione del documento) in modo tale che prima vengano considerate le consistenze del Magazzino posizione ed in seguito le consistenze di tutti gli altri magazzini Destoccare / Stoccare/ Avvisare in caso di quantità divergente nel dialogo magazzino (12.0.3) L opzione Avvisare in caso di quantità divergente nel dialogo magazzino può essere impostata singolarmente per stoccare e destoccare. Se nel dialogo magazzino viene registrata una quantità diversa dalla posizione del documento, p.es. se la quantità a magazzino non basta oppure se il fornitore ha fornito una quantità inferiore al previsto, appare un avviso che la quantità è divergente. È comunque possibile proseguire con la quantità divergente Destoccare / Consentire destoccaggio negativo Tramite questa nuova opzione si possono ora generare delle consistenze negative in magazzino No. di serie/lotto nella finestra di destoccaggio (12.0.3) Fin ora (11.5.x), tramite un opzione nelle impostazioni del mandante, era possibile attivare una finestra durante il destoccaggio che riprendeva il no. di serie. Il dialogo di destoccaggio era aperto in secondo piano e non era editabile. Quando la quantità desiderata era raggiunta le due finestre venivano chiuse. Ora la riga di scan del no. di serie è aperta e attiva all interno della finestra di destoccaggio e non più in una seconda finestra. Pagina 17 di 63

18 Nel dialogo di destoccaggio il cursore si posizione sulla riga di immissione del no. di serie (Scan no. di serie/lotto). Ogni Scan cerca il no. di serie, lo marca e riempie la quantità. Quanto la quantità desiderata è raggiunta il dialogo di destoccaggio si chiude automaticamente Il sottocomando Stoccaggio manuale nella pagina Magazzino è stata tolta prima in : Il sottopunto Stoccaggio manuale è stato cancellato siccome tutte gli stoccaggi manuali dispongono ora di un proprio documento di dialogo. 3.5 Pagina Export-Conta Le vecchie definizioni Conti sconto esenti IVA Ricavi e Costi sono state sostituite dalla dicitura più logica Diminuzione dei costi e Diminuzione dei ricavi. I campi vanno riempiti come segue: Diminuzione dei costi = Conto-Sconto per deduzioni sconti su fatture creditori esenti IVA Diminuzione dei ricavi = Conto-Sconto per deduzioni sconti su fatture debitori esenti IVA 3.6 Pagina Pagina 18 di 63

19 Il modulo CRM può ora essere utilizzato in modalità mista: nella versione 12 la funzione ing può essere attivata e utilizzata con l Outlook Add-In anche se la funzione interna è disattivata. Vogliate però notare che l invio di Emaling avviene sempre ancora tramite la funzione interna. 4 Novità e modifiche nella gestione magazzino V12 Nella versione 12 di SelectLine Ordini è stata sviluppata una nuova, fondamentale gestione del magazzino che, nelle sue strutture, processi e dialoghi si differenzia sostanzialmente dalla versione L obiettivo principale è stato quello di garantire la correttezza di tutti i dati relativi ai documenti ed magazzino. L obiettivo è stato raggiunto raggruppando tutte le operazioni relative ai documenti, alle posizioni dei documenti ed alle posizioni di magazzino nella banca dati in un unica operazione, in modo da evitare divergenze tra i documenti ed il magazzino come pure inconsistenze nel magazzino. La struttura delle banche dati, la gestione del magazzino come pure i documenti sono stati adattati allo scopo. È stata aggiornata pure l Interfaccia-COM, la quale va adattata alle nuove strutture. La vecchia struttura delle tabelle è stata modificata. Osservate pf. che il magazzino delle singole posizioni nei documenti rappresenta solo una proposta per il dialogo di stoccaggio/destoccaggio. Nel caso in cui nello stoccaggio/destoccaggio vengano utilizzati uno o più magazzini divergenti, il magazzino della singola posizione del documento non viene aggiornato. Modifiche dei dati di magazzino della posizione del documento devono essere eseguite mediante la funzione Elaborare i dati di magazzino Nuove strutture delle tabelle Die bisherige Tabelle LAGERP entfällt in Version 12 der Auftragsbearbeitung. Stattdessen wird es eine neue Tabelle LAGERPROTOKOLL geben, in der jede Lageraktion einzeln protokolliert wird. Anhand der Datensätze der LAGERPROTOKOLL erfolgt die eigentliche Lagerung in den ebenfalls neuen Lagertabellen LAGERBESTAND, LAGERBEDARF, LAGERBESTANDPACK und LAGERFERTIGUNG: LAGERPROTOKOLL Die Tabelle enthält alle durchzuführenden Lagerungsaktionen (auch Wertaktionen ). Sie hat echten Protokollcharakter : es werden immer nur Datensätze angehängt, bereits vorhandene Datensätze werden nie gelöscht oder verändert. LAGERBESTAND Die Tabelle enthält alle aktuell vorhandenen Bestände sowie offene Lagerabgänge (negative Auslagerungen). Sie ist damit vergleichbar zu den bisherigen Z - und A -Zeilen in der LAGERP. LAGERBEDARF In der Tabelle LAGERBEDARF werden alle Reservierungen und Bestellungen erfasst. Sie enthält also die R - und E -Zeilen der aktuell verwendeten LAGERP. LAGERBESTANDPACK Die Tabelle LAGERBESTANDPACK enthält die bisher als P -Zeilen in der LAGERP geführten Packzettelbestände. LAGERFERTIGUNG In der Tabelle LAGERFERTIGUNG werden die in Produktion befindlichen Artikelmengen erfasst, die in der LAGERP als F -Zeilen geführt werden. Zusätzlich wird eine neue Tabelle SNINFO angelegt, in der die bisherigen I -Zeilen der LAGERP und die Seriennummern im Verkauf abgebildet werden. Pagina 19 di 63

20 4.1.2 Tabelle non più utilizzate Nella versione 12 le seguenti tabelle non saranno più presenti: LAGERP LAGERLNK Questo è valido per la creazione di un nuovo mandante nella versione 12. Dopo l aggiornamento dalla versione 11.5.x alla versione 12 il contenuto delle tabelle viene elaborato e le tabelle rimangono inalterate all interno del database. Tuttavia non verranno più utilizzate dal programma Modifica tipo di dati nel campo Kennung ed effetti Il campo Kennung sarà, dalla versione 12, di tipo UNIQUEIDENTIFIER (finora INT). Questo assicura l univocità del dato in tutte le configurazioni. Soprattutto se gli identificatori devono essere creati in anticipo dal programma oppure in fase di inserimento da parte SQL Server. Qui di seguito le modifiche necessari a seguito della modifica al tipo dati al campo Kennung : Tutti i campi che dipendono dal campo Kennung nella tabella BELEGTP vengono anch essi convertiti al tipo di dati UNIQUEIDENTIFIER: Hauptkennung Vorgaenger Fertigung ZuschlagFuer Tutti i campi di altre tabelle che fanno riferimento al campo Kennung di una posizione documento vengono anch essi convertiti al tipo di dati UNIQUEIDENTIFIER. Questo riguarda i campi Kennung esistenti nelle seguenti tabelle: BELEGPDETAILS VORTRAGP GSCHEIN LEISTUNG INMELDP PROVABR VERBRAUCH VERTRAGL TEXT (campo Blobkey adattato) Inoltre tutti i campi Kennung esistenti vengono rinominati in BelegPKennung : esempio GSCHEIN.BelegPKennung, ecc La modifica implica l adattamento delle ricerche che utilizzano il campo Kennung per l accesso al rispettivo record nella tabella posizioni (BELEGP). Queste dovranno utilizzare il nuovo tipo di dati se necessario.queste includono tra l altro: formulari di stampa propri e modificati macro utilizzo dell origine dati tabella posizioni in toolbox modelli di import/export, in particolare per la tabella BELEGP applicazioni esterne con accesso al modulo ordini tramite interfaccia COM Per facilitare la fase di conversione durante l aggiornamento alla versione 12 viene creata una nuova tabella KENNUNGZUGUID, nella quale viene creato un nuovo identificatore GUID a parità di singolo Kennung contenuto nelle tabelle BELEGP e VORTRAGP. Pagina 20 di 63

21 4.1.4 Interfaccia COM del programma Ordini Con la conversione del tipo di dati per il campo Kennung della tabelle BELEGP vengono cambiati i parametri di determinate funzioni dell interfaccia COM. Questo riguarda le seguenti funzioni: IOleBeleg.EditPos IOleBeleg.DeletePos IOleBeleg.CreateUnterPos Nelle funzioni sopra elencate sono stati modificati i parametri Kennung e Haptkennung dal tipo long al tipo BSTR, in modo da poter passare i valori GUID (sotto forma di stringa). Adattati inoltre i valori restituiti dalle seguenti funzioni: IOlePos.Save IOlePos.GetKennung modificati da long a BSTR. La funzione IApp.SetzeOptionen nella versione 12 non valuta più le seguenti opzioni e inoltre non restituisce valori alla funzione IApp.LiesOptionen: Beleg.Lagerung.Einlagerungsdialog.ImmerAnzeigen Beleg.Lagerung.Einlagerungsdialog.SCBearbeitungsdialogAnzeigen Beleg.Lagerung.AuslagerungsDialog.ImmerAnzeigen Beleg.Lagerung.Auslagerungsdialog.AutomatischLagern Beleg.Lagerung.Auslagerungsdialog.VorschlagAlleLaeger La modalità IApp.Umlagern nella versione 12 non ha funzioni. La documentazione completamente rivista dell interfaccia COM inclusi file di esempio verrà resa disponibile il prima possibile Opzioni programma e mandante che non saranno più supportate SelectLine Ordini dalla versione 12 non supporterà più le seguenti opzioni nascoste (parametri INI): In caso di consistenza non sufficiente imposta la quantità inserita a 0 (opzioni MengeZuNull e Bestand ). Viene sostituita dall opzione consentire negativo nelle opzioni magazzino del mandante. Dopo la chiusura della maschera di carico viene eseguita automaticamente una macro specifica, (opzione NachEinlagerung ). Possibilità alternativa tramite Toolbox Campi supplementari di tipo GUID e select newid() (12.0.3) Come già più volte accennato, gli identificativi nelle tabelle BELEGP e LAGERPROTOKOLL vengono salvati come GUID. In tutti i dialoghi extra e in tutte le maschere dove sono disponibili campi supplementari si possono adesso creare dei campi di tipo GUID. Questi campi supplementari servono principalmente per l uso in programmazione speciale, valori GUID definiti personalmente, oppure per fare riferimento a identificativi GUID già presenti nel sistema. Questo tipo di campo supplementare non può essere visualizzato nelle maschere di modifica, è visibile solo nella modalità tabella e può essere attivato/disattivato come di consueto con l editore colonne. Questo campo può essere riempito con il comando selectnewid(). Pagina 21 di 63

22 4.2 Le novità Le posizioni dei documenti e le azioni di magazzino si svolgono in un unica transazione nella banca dati. Ciò significa che, nel caso di un errore durante l azione di magazzino, non viene scritto o modificato alcun dato nel magazzino e non viene neppure creata o modificata alcuna posizione nel documento che potrebbe poi generare una movimentazione di magazzino. Ogni movimentazione di magazzino può essere interrotta dall utente nel dialogo di magazzino e un destoccaggio negativo può essere impedito (vedi capitolo Impostazioni del mandante più sotto) Azioni di magazzino possono essere interrotte dall utente e lo stoccaggio negativo può essere impedito (vedi capitolo Impostazioni del mandante più sotto). Le modifiche interne del programma sono state coordinate per i dialoghi di magazzino stoccare destoccare e trasferire. Particolare è soprattutto il nuovo dialogo di magazzino risp. la concezione dello stesso. Questo si divide nei seguenti settori: Stato/Dettagli Informazioni articolo Riga di immissione veloce Griglia magazzino Stato/Dettagli Nella parte superiore del dialogo di magazzino vengono mostrati lo stato, il numero di documento ed il relativo cliente/fornitore. Significato dei simboli: Stoccaggio impossibile (p.es. in caso di superamento della quantità di magazzino massima) Stoccaggio possibile (p.es. in caso di non raggiungimento della quantità da immagazzinare) Stoccaggio OK (tutte le condizioni sono adempiute) In caso di Stoccaggio impossibile o Stoccaggio possibile, vengono riportate le informazioni necessarie nella riga di stato dell ordine come pure quale Hint. Pagina 22 di 63

23 4.2.2 Informazioni articolo Questo settore mostra i dettagli dell articolo. Tramite l editore di colonne possono essere visualizzati, nascosti o posizionati vari campi. Importante è il campo Descrizione errore nel quale viene riportato il motivo per cui non è possibile eseguire l azione di magazzino. La stessa informazione viene riportata nella riga di stato e nel Suggerimento, come descritto nel capitolo Riga di immissione veloce nel dialogo di stoccaggio A dipendenza del tipo di articolo scelto vengono attivati rispettivamente disattivati i campi di immissione necessari. Vengono proposti la quantità ed il magazzino dell articolo, il no. di serie/lotto ed eventualmente il Prezzo-Misura e la data di scadenza. Con il tasto [Enter] viene conclusa l immissione e nella griglia viene aggiunta una posizione Griglia magazzino Nella griglia magazzino è possibile elaborare nuovamente o cancellare le transazioni proposte. Lo stato di queste procedure viene aggiornato. Tramite la funzione è possibile richiamare ed eseguire altre azioni rilevanti per il magazzino Riga Scannerizzare no. di serie/lotto (12.0.3) Vogliate osservare quanto descritto nel capitolo in merito alla funzionalità di scansione e le relative impostazioni del mandante rispettivamente la funzione di scansione in fase di destoccaggio. Pagina 23 di 63

24 4.2.6 Esempi Destoccaggio di un articolo con stock: Destoccaggio di una Lista componenti commerciale che può essere destoccata solo in modo completo: Stoccaggio di un articolo: Pagina 24 di 63

25 4.2.7 Nuova funzione usa struttura ad albero nel menu contestuale Il sistema per la scelta del magazzino può essere modificato mediante il menu contestuale direttamente nel campo di immissione. Questo significa che si può attivare un riquadro diverso per la scelta del magazzino. Viene visualizzata una struttura ad albero nella quale si vedono i magazzini e la struttura completa magazzino/scaffale/ripiano/ecc.., con la quale si può scegliere il magazzino/luogo desiderato. Pagina 25 di 63

26 4.2.8 Nuova maschera e descrizione per la funzione genera numeri di serie/lotto prima nella : nuovo nella : modalità standard modalità esperta La funzionalità genera numeri di serie/lotto è stata anche modificata in modo significativo. Adesso si può scegliere tra la modalità standard o esperta mediante i rispettivi pulsanti rispettivamente Modalità standard Qui si possono generare numeri di serie/lotto con Prefisso Valore iniziale Suffisso Incremento Lunghezza Riempire con Nel riquadro Numeri è visibile un anteprima dei numeri che verranno generati. Modalità esperta Qui i numeri di serie/lotto si possono generare in base alle variabili disponibili mediante il campo l immissione delle formule. per In entrambe le modalità è possibile definire il comportamento in caso di conflitti: Saltare i numeri già presenti Creare nuovi numeri progressivamente La voce menu crea numeri secondo uno schema è stata rinominata in genera numeri di serie/lotto. Pagina 26 di 63

27 4.3 Nuovo nella parte Stoccare prima nella : nuovo nella : La parte menu Stoccare è stata ridotta a sole due voci, Registrazione manuale magazzino e Movimenti stock Registrazione manuale Adesso è possibile attribuire un indirizzo e un testo esteso di commento, rendendolo un documento a tutti gli effetti. Nella parte posizioni e possibile eseguire operazioni per più articoli nello stesso documento. Le diverse operazioni eseguibili si trovano con il tasto (stoccare, destoccare, trasferire). In questo modo non esistono più le classiche operazioni stoccare e destoccare. Il nuovo documento supporta tutte e 3 le operazioni disponibili per il magazzino. Questo avviene tramite il bottone a fianco al pulsante stoccare. Conseguentemente è stata adattata anche la voce di menu Stoccare. È inoltre possibile, inserendo direttamente un numero di serie nel campo articolo, effettuare un trasferimento manuale di magazzino per quest ultimo Stoccare tramite file testo Pagina 27 di 63

28 La voce di menu Stoccare tramite file testo è stata spostata nel menu Parametri e funzioni supplementari del documento Registrazione manuale magazzino e rinominata in Stoccare tramite file XML/TXT e può essere richiamata con il tasto [F12] o mediante il simbolo. prima nella : nuovo nella : Lo stoccaggio tramite file testo è stato è stato esteso aggiungendo i campi fattore-prezzo-misura e data scadenza. Inoltre possono essere utilizzati anche i file.xml, che possono contenere anche più posizioni per singolo documento. Il campo numero di documento non è necessario dal momento che la funzione viene già richiamata dall interno di un documento Resoconto stock nuovo Movimenti stock La voce di menu Resoconto stock è stata rinominata in Movimenti stock e ha a disposizione questi nuovi criteri per filtrare i dati: Tipo documento Da Fino Durante la stampa i filtri e ordinamento dati possono ancora essere adattati. Il resoconto completo di magazzino può essere richiamato dal menu contestuale con il tasto destro del mouse. Le seguenti azioni magazzino e tipo documento sono a disposizione: Azione magazzino: Tipo documento: Pagina 28 di 63

29 4.4 Articoli Opzione Mostrare sempre il dialogo stock al posto di Selezione-Consistenza in dati base articoli La precedente opzione nella parte magazzino nei dati base articolo è stata convertita. Ora è possibile decidere direttamente sul singolo articolo: se la maschera magazzino per il singolo articolo dev essere sempre visualizzata o se l operazione magazzino dev essere eseguita senza mostrare la rispettiva maschera prima nella : nuovo nella : Questo vale in particolare per gli articoli con numeri di serie/lotto. Quando però un articolo è parte di una lista componenti questa funzione non è più disponibile, viene visualizzato il seguente messaggio di errore. Pagina 29 di 63

30 4.4.2 Proposta per Data scadenza Per gli articoli con data di scadenza (FEFO) è adesso possibile fare in modo che la data di scadenza non venga proposta nella maschera stoccare. Nella parte magazzino nell articolo il campo scadenza è stato esteso con le seguenti funzioni: vuoto = NESSUNA data proposta zero = la data di scadenza nella maschera di carico viene impostata come la data del documento. Nella maschera di carico viene verificata l immissione di una data di scadenza: Modifica tipo componenti/varianti, messaggio errore questa impostazione non può essere modifica a causa di. Se un articolo ha ancora quantità disponibili a stock viene utilizzato in documento packing list ancora aperto è presente in una lista di inventariazione in corso/aperta non è più possibile convertire l articolo in un articolo con varianti o di tipo modello 1. Uscirà un messaggio di errore a dipendenza di dove e come viene usato l articolo in oggetto. Pagina 30 di 63

31 4.4.4 Visualizzazione della data di scadenza nei dati base articolo e nei numeri di serie/lotto nella parte gestione magazzino. La data di scadenza derivante dalle registrazioni di magazzino può essere visualizzata nella parte magazzino (entrate/uscite/inventariazioni) dai dati base articolo, attivabile tramite tasto destro - editor colonne. Inoltre può essere visualizzata anche nella parte utilizzazione all interno della gestione numeri di serie/lotto Impostazioni per la generazione articoli varianti prima nella : nuovo nella : La maschera Opzioni per la generazione degli articoli è stata modificata, dove necessario sono stati sostituiti i checkbox con i bottoni scelta, nonchè una maggiore separazione logica delle diverse opzioni. Inoltre le opzioni per la generazione degli articoli varianti vengono salvate a livello di mandante e non a livello generale come in precedenza Strategia stock nessuno (12.0.3) Pagina 31 di 63

32 Oltre alle consuete impostazioni disponibili fin ora per la Strategia stock (FIFO, LIFO, HIFO, LOFO, FEFO), è stata aggiunta un ulteriore possibilità nessuno. Con questa opzione non viene generata nessuna proposta di destoccaggio da parte del programa. La consistenza da scaricare dovrà essere scelta manualmente. Inoltre la maschera magazzino verrà sempre visualizzata per i documenti di scarico e preparazione Termine consegna per le riservazioni e le ordinazioni (12.0.3) Nella parte Riservazioni e Ordinazioni dei dati base Articolo è possibile visualizzare la colonna Termine di consegna. 4.5 Assegnare numeri di serie/lotto Una posizione documento (vendita o acquisto) può essere assegnata a un numero di serie. L obiettivo è quello di rendere visibili nella maschera numeri di serie/lotto, oltre alle solite operazioni di entrata/uscita, anche operazioni indirette collegate allo stesso numero di serie. In questo modo è possibile attribuire la posizione per una manutenzione a un numero di serie ben preciso. In questo modo si può facilmente attribuire, tramite menu contestuale Assegnazione no. di serie/lotto, una posizione articolo salvata al numero di serie desiderato, selezionabile dalla maschera di attribuzione. In questo modo si possono attribuire delle posizioni a un numero di serie in un secondo tempo. L attribuzione può avvenire per i seguenti tipi di posizione, escluse le posizioni di tipo supplemento: A (Articolo) E (Spedizione) G (Articoli lista componenti) H (Lista componenti commerciale) Pagina 32 di 63

33 4.5.1 Visualizzare/tracciare uso dei numeri di serie/lotto Nel menu Gestione magazzino Numeri di serie/lotto nella parte utilizzazione è possibile vedere anche tutte le posizioni assegnate a un determinato numero di serie. Se necessario possono essere visualizzati anche nelle analisi. 4.6 Inventario Stampa storico inventario per magazzino Durante la stampa dello storico degli inventari è possibile impostare ordinare il risultato anche per magazzino. 4.7 Ricostruire consistenze magazzino Nel menu manutenzione al punto Gestione ordini è presente una nuova funzione Ricostruire le consistenze stock. Con questa funzione è possibile, mediante la tabella LAGERPROTOKOLL, la ricostruzione completa delle tabelle contenenti le consistenze magazzino. Pagina 33 di 63

34 5 Documenti e funzioni liste 5.1 Posizioni documento e opzioni trasmissione/ripresa Visualizzazione status posizione colorata Nella lista posizioni della tabella documenti e magazzino nonché nella modalità modifica viene mostrata quantità aperta per posizione e lo status della stessa viene codificato con i colori. Qui lo status si riferisce esclusivamente alla ripresa nel documento successivo. Combinazione preimpostata: blu: aperto (ancora nessuna ripresa) verde: parziale nero: evaso (ripresa completa) Nuovo, possono essere adattati i colori per i vari Status delle posizioni. Per fare questo basta accedere al menu contestuale Scelta colore sull etichetta desiderata. Con l opzione Colori standard viene ripristinata la combinazione di colori originale del programma. Pagina 34 di 63

35 5.1.2 due nuove colonne riservato e ordinato Nella maschera di scelta articolo da inserire nel documento, l utente può adesso attivare le due nuove colonne riservato e ordinato in modo da visualizzare ulteriori informazioni sulla situazione del magazzino Trasmissione documento con colonna consistenza La visualizzazione lista modifica manuale durante la trasmissione dei documenti può essere attivata nelle impostazioni del mandante. In questa lista è disponibile inoltre un nuovo campo consistenza Campo Nome visualizzato in copia documento da /riprendi da In entrambe le maschere è stata aggiunta la colonna Nome visualizzato. Pagina 35 di 63

36 5.1.5 Scelta articolo per fornitore, verifica condizioni di acquisto La scelta articolo nei documenti acquisto è stata aggiornata aggiungendo l opzione verifica condizioni acquisto in modo da filtrare solo gli articoli che contengono una condizione acquisto per il fornitore scelto nel documento in fase di creazione Import posizioni da file testo nelle funzioni aggiuntive del documento Nel documento CSV possono essere ora aggiunte le informazioni per la data di scadenza e unità-prezzomisura. Se l opzione Raggruppare le unità di misura per ogni no. Articolo viene attivata, le diverse posizioni con numeri di serie/lot vengono raggruppate, a patto che numero articolo e unità di misura siano uguali. 5.2 Selezione multipla nella maschera scelta articolo Gli articoli della selezione multipla verranno inseriti nel documento nello stesso ordine come sono visualizzati nella maschera di scelta.. Pagina 36 di 63

37 5.3 Visione struttura ad albero gruppo-articoli maschera selezione Nelle liste di selezione (es. Articolo, Cliente) la visione del gruppo può essere posizionata al bordo sinistro della tabella visualizzata. 5.4 Aggiornamento corso documento durante generazione contratti Durante la generazione dei documenti per contratti di manutenzione dalla lista proposte è possibile impostare l opzione aggiornare il corso del documento in modo da attualizzare il corso del documento generato, sempre che nelle impostazioni del mandante/documenti vendita sia impostata l opzione per l uso del corso giornaliero e non corso calcolazione. Pagina 37 di 63

38 6 Dati base 6.1 Clienti e Fornitori Centrale acquisto Nelle schede Clienti/Debitori e Fornitori/Creditori è presente una voce per la gestione della centrale di acquisto, dove si può attribuire il gestore della centrale e il numero dell affiliato. Nella stessa scheda vista dal cliente principale è possibile creare/modificare/cancellare i diversi affiliati mediante questa barra funzioni Indirizzi di contatto, campi telefono, fax, funzione e reparto estesi La visualizzazione dei campi telefono, fax, funzione e reparto è stata estesa all interno della maschera indrizzi di contatto. Pagina 38 di 63

39 6.2 Articoli Ribasso possibile, sconto possibile nella sezione acquisto (12.0.3) Nella sezione condizioni acquisto dei dati base articolo è possibile definire, a parità di fornitore, se l articolo può essere sottoposto a ribasso e/o sconto. Se non esiste condizione di acquisto per questo articolofornitore, viene generata automaticamente alla creazione di un documento di acquisto, e le impostazioni ribasso possibile e sconto possibile vengono riprese così come sono state attribuite nel documento. I parametri, per la creazione delle condizioni di acquisto nuove o create automaticamente da un documento, possono essere definite nei valori predefiniti della tabella ARTLIEF. 7 Modulo CRM 7.1 Outlook Add-In e Outlook Add-In/Attribuzione automatica delle Nella gestione indirizzi del CRM si può adesso impostare se attivare l attribuzione automatica delle tramite Add-in per un determinato indirizzo di contatto. L attribuzione manuale mediante Add-in è comunque possibile dopo la disattivazione di questa opzione. Dev essere installata la versione di Outlook Add-in. Fino ad ora se veniva attivata l opzione Attribuzione automatica venivano assegnate tutte le in entrata, per le quali veniva trovato un indirizzo valido negli indirizzi di contatto, anche se queste non erano sempre desiderate. Questo causava, ad esempio se un dipendente era gestito negli indirizzi CRM, che tutto il traffico interno veniva archiviato automaticamente. L idea è ora di essere in grado di determinare, a livello di singolo indirizzo (principale o di contatto), se le di quest ultimo devono essere archiviate in modo automatico nel modulo CRM. All entrata di una nuova il programma verificherà se l opzione è attivata per l indirizzo di contatto in oggetto, e se il caso l verrà attribuita automaticamente. Pagina 39 di 63

40 7.1.2 Riga di ricerca nelle Nella vista a griglia delle , è disponibile ora la riga di ricerca/filtro come per i documenti Funzione ing con funzione mail interna disattivata La funzione ing può essere ora attivata o disattivata indipendentemente dalla funzione interna dalle impostazioni del mandante. In questo modo è possibile usare la funzione ing in parallelo con il modulo Outlook Add-in ( Funzione interna = off). Vedi anche capitolo Nuove funzioni per la ricerca Nuova funzione Rilevare l indirizzo di contatto per questa selezione Nella ricerca del CRM è possibile attivare questa opzione per eseguire la ricerca negli indirizzi di contatto assegnati a un indirizzo principale per la categoria scelta (clienti/fornitori/interessati) Nuova funzione Rimuovi record da elenco risultati Con questa opzione è possibile rimuovere i record non necessari dai risultati di un filtro o una ricerca nella modalità mostra solo record evidenziati. L opzione si trova nel menu contestuale oppure utilizzando il tasto [delete]. 7.3 Origine dati per Toolbox Le origini dati del modulo CRM sono ora disponibili per le funzioni del modulo Toolbox. Pagina 40 di 63

41 8 Cassa PC 8.1 Salvataggio dettaglio banconote e monete in tabella testo La quantità di banconote e monete per saldo apertura e chiusura cassa di ogni sessione vengono salvati in una tabella di testo. 8.2 Buoni Il buono può essere riscosso Ora è possibile, con l opzione il buono può essere incassato, creare dei buoni senza doverli incassare prima nel modulo cassa. In questo modo è possibile gestire e incassare dei buoni emessi prima dell introduzione della gestione buoni in SelectLine. È disponibile inoltre una nuova funzione, nel menu parametri e funzioni, per la creazione di più buoni regalo con le stesse impostazioni. Attenzione: l aggiornamento non modifica questo nuovo checkbox. Dopo l aggiornamento bisognerà sbloccare manualmente questi buoni da incassare. Pagina 41 di 63

42 8.2.2 Generazione di più buoni A partire dalla versione oro è possibile con questa funzione è possibile, in modo simile alla creazione di numeri di serie/lotto (capitolo 4.2.8), creare più buoni regalo. Anche qui avete la possibilità di scegliere tra la modalità standard e esperta per attribuire i parametri per la generazione dei buoni. Modalità standard Qui vengono generati dei buoni in modo analogo come avviene per la creazione dei numeri di serie/lotto, con queste impostazioni: Prefisso Valore iniziale Suffisso Incremento Lunghezza Riempire con Nel riquadro Numeri è visibile un anteprima dei numeri che verranno generati. Modalità esperta Qui i numeri per i buoni si possono generare in base alle variabili disponibili mediante il campo per l immissione delle formule. In entrambe le modalità è possibile definire il comportamento in caso di conflitti: Saltare i numeri già presenti Creare nuovi numeri progressivamente 9 Prestazioni 9.1 Ritorno a capo con [Enter] nel riquadro commenti Nella maschera di immissione prestazioni è possibile ora inserire il ritorno a capo semplicemente con il tasto [Enter]. Se non si vuole inserire nessun testo esteso o si vuole uscire dal campo, bisogna usare il tasto tabulatore. Pagina 42 di 63

43 10 D-A-CH 10.1 Nuova logica delle licenze Nell ambito della standardizzazione della licenza D-A-CH sarà ora possibile UNA sola licenza PER edizione indipendentemente dal modulo principale. Questo significa che dalla versione 12 NON sarà più possibile utilizzare edizioni D-A-CH diverse legate alla Ordini e alla Contabilità, come nell esempio: Ordini D-A-CH Oro e Contabilità D-A-CH Platino Ordini D-A-CH Platino e Contabilità D-A-CH Oro 10.2 Documentazione interfaccia D-A-CH Da ora mettiamo a disposizione sul nostro sito e sul DVD nella cartella Dokumente\Allgemein und Übergreifend\Schnittstellen und Tools in una nuova sotto-cartella D-A-CH la seguente documentazione e descrizione: Datev Schnittstellenbeschrieb (descrizione interfaccia Datev) IDEA-Schnittstellenbeschrieb (descrizione interfaccia IDEA) ELSTER Beschreibung (descrizione ELSTER) E-Bilanz Beschreibung (descrizione E-Bilanz) 10.3 Nuovi punti CSV e OBE/KNE nel menu Export-Datev prima nella : nuovo nella : Oltre ai formati noti OBE e KNE la nuova interfaccia offre ora anche il formato CSV per i modulo Contabilità e Ordini. Inoltre il menu è stato riorganizzato con l aggiunta delle nuove funzioni. Pagina 43 di 63

44 10.4 Nuova interfaccia export per Datev (formato CSV) Optional kann nun auch Mit Kostenstellen exportiert werden. Und im Umkehrschluss auch ohne Kostenstellen. Im Auftrag selektiert der DATEV-Export der Buchungssätze im csv-format jetzt nach Belegarten analog den anderen Fibuexporten. Die Selektion wurde um die Möglichkeit von-periode bis-periode inkl. der Eröffnungsperiode erweitert. Im Zielverzeichnis wird dann pro Periode eine *.csv-datei erzeugt. Die Buchungen nun können nach Handelsbilanz und Steuerbilanz getrennt übergeben werden. Beim Export der Debitoren- /Kreditorenstammdaten können zusätzlich zur Zahlungsbedingung insgesamt 5 Bankverbindungen je Debitor/Kreditor exportiert werden. Im Auftrag selektiert der DATEV-Export der Buchungssätze im csv-format jetzt nach Belegarten analog den anderen Fibuexporten. Die Druckvorlage wurde angepasst Sammelbelege mit nur jeweils einer Soll-/Haben-Position werden beim Datev-Export zu einem Einfachbeleg zusammengefasst. Die neue Option Kontenstelligkeit lt. Datev-Konventionen prüfen wurde eingeführt, mit der man die exportierten Belege und Buchungen auf korrekte Kontenstelligkeit untersuchen kann. Zu dieser Option gelangt man über den Schalter Generell wird beim Export von Buchungssätzen auf Kalenderjahreswechsel geprüft in dem Fall entstehen automatisch zwei separate Dateien. Pagina 44 di 63

45 10.5 Nuova logica ID-IVA nei documenti e export-conta (12.0.3) Con l aggiornamento alla versione sono state aggiunte alcune novità per la gestione del numero iva del cliente finale nei documenti, ai fini dell export in contabilità. Fino ad ora il numero iva del cliente veniva letto dai dati base del cliente, il ché rendeva complicata la gestione di alcuni automatismi come negli esempi sottostanti ID-IVA nei documenti È stato aggiunto un nuovo campo ID-IVA (widestring 20) nell intestazione del documento nella parte Testo. Si possono solo raggruppare documenti un valore identico nel campo ID-IVA (es. diversi bollettini una fattura). In caso contrario verranno creati dei documenti singoli (singole fatture). Durante l aggiornamento alla versione il nuovo campo nei documenti verrà riempito automaticamente, se presente un valore nel rispettivo campo dei dati base cliente/interessato. Sono inclusi tutti i documenti cliente/interessato, ma non l ordine di produzione e i documenti di acquisto. L utente può attribuire/modificare manualmente il campo ID-IVA, nel caso ci debba essere una differenza nel documento specifico rispetto ai dati base del cliente (es. imposizione fiscale diversa tra cliente e indirizzo di spedizione). Esempi: Indirizzo cliente nel paese (D)/ indirizzo consegna EU-estero/ indirizzo fattura nel paese (D) Indirizzo cliente nel paese/ indirizzo consegna Estero/ indirizzo fattura EU-estero Indirizzo cliente EU-estero/ Indirizzo consegna nel paese/ indirizzo fattura Estero L importante è che il destinatario delle prestazioni sia il cliente stesso. Questo significa che la differenziazione non può essere effettuata con l indirizzo di consegna ma con l indirizzo divergente di fatturazione ID-IVA nelle posizioni documento In questo caso non ha importanza solo il codice ID-IVA ma anche i conti-contabili. A questo scopo è stato aggiunto un nuovo campo ID-IVA obbligatorio opzionale nelle posizioni. Pagina 45 di 63

46 ID-IVA nei Gruppi-Conti È modificabile sia nelle posizioni del documento che nella definizione dei Gruppi-Conto. Un Gruppo-Conti (con IVA-IDobbligatorio) genera così nell intestazione del documento anche posizioni con IVA-ID-obbligatorio ID-IVA in Export-Conta / Condizioni Al momento dell Export in Conta di documenti viene dapprima valutato l ID-IVA nell intestazione del documento. Se questo è vuoto viene utilizzato quello nei dati di base del cliente. L obbligatorietà dell ID-IVA verrà considerata solo in una futura versione. Per il momento è così possibile esportare documenti con l ID- IVA vuoto anche in caso di ID-IVA-obbligatorio. Per ulteriori dettagli potete consultare il Help-Online (in lingua tedesca). 11 Gestione PA/Poste Aperte 11.1 Campo OPBeleg nei documenti sollecito Nuova colonna OPBeleg a disposizione nella griglia documenti di sollecito Analisi/Poste Aperte/Lista scadenze La lista scadenze nelle analisi poste aperte è stata ampliata con diversi criteri per filtrare e ordinare i dati. prima nella : nuovo nella : Pagina 46 di 63

47 Qui le modifiche/aggiunte: Centrale acquisti Si può decidere se la lista dev essere allestita con/senza i gestori delle centrali acquisti, oppure mostrare solo i gestori delle centrali acquisti Tipo di pagamento Qui si può scegliere tra uno dei tipi di pagamento conosciuti Considera le note di credito si possono includere anche le note di credito nell analisi Scadenze Possibile impostare un filtro per la scadenza sconto e la tolleranza in giorni 11.3 Assistente bancario Tutti i formati a disposizione Nuovo nell edizione Platino, in modo analogo all assistente presente in contabilità, sono a disposizione diversi formati per l importazione. Fino ad ora era disponibile solo il tipo file pagamenti Pagamenti rateali effettuati vengono riconosciuti e attribuiti Pagamenti rateali vengono riconosciuti dall assistente e correttamente ordinati per scadenza Numero documento in maschera pagamento Ora è possibile attribuire un numero di documento e incrementarlo automaticamente per i pagamenti provenienti da assistente bancario. Pagina 47 di 63

48 11.4 Lettura PVR Combinazione tasti [Ctrl]+[N] e [Enter] e processo lettura ottimizzato Ora a disposizione la combinazione tasti [Ctrl]+[N] per la creazione di un processo di lettura e il tasto [Enter] per l elaborazione di processi già esistenti. Inoltre è possibile leggere la polizza successiva dopo la chiusura dell assistente Lettura PVR Conversione poste aperte sul conto-conta e rispetto della data del documento La conversione di Poste Aperte genera delle rispettive contabilizzazioni/storni sul Conto-Conta. Ciò significa che viene creata una nota di credito relativa alla PA originale nella divisa originale ed una nuova PA nella nuova divisa Gestione PA nella versione Demo della Ordini L avvio di una versione demo della Conta, precedente la versione e con installazione in comune con la Ordini, mantiene la gestione delle PA nella Ordini (se il sistema è impostto così). 12 Analisi 12.1 Analisi Top e Flop per i fornitori Nelle Analisi/Anagrafica/Fornitore è adesso disponibile la valutazione, come già presente da tempo per i clienti, Top e Flop. 13 Interfacce 13.1 Voce menu Testo esteso rimosso da Interfacce/Import La voce di menu Interfacce/Import/Testo esteso è stata rimossa. I testi estesi possono essere importati mediante la funzione import OLE DB da Assistente Import nella tabella TEXT. prima nella : nuovo nella : Pagina 48 di 63

49 Per informazioni dettagliate e istruzioni in merito, consultate il documento Import von Langtexten, Memotexten, Blobkey, Tabelle TEXT appositamente creato con la descrizione dell interfaccia, scaricabile dal sito internet e presente sul DVD nella cartella: Dokumente/Allgemein und Übergreifend/Schnittstellen und Tools/SelectLine, CSV, XML und diverse Formate Limitazione descrizione modelli Import/Export La lunghezza della descrizione dei modelli di import/export è stata limitata a 40 caratteri Simbolo pipe viene gestito correttamente Il simbolo pipe ( ) viene gestito correttamente durante la lettura/salvataggio di un modello di import Metodo di imposizione effettivo/forfettario nuovo in export conta (12.0.3) prima nella e : nuovo nella : Dalla versione 11.5 è stati introdotti, nella ordini e nella contabilità, i metodi di imposizione aliquota saldo e forfettario. In entrambi i programmi è possibile scegliere al momento della creazione del mandante, inoltre in contabilità è possibile modificare il metodo di imposizione durante l apertura di un nuovo anno contabile. Dal momento che nella ordini il metodo di imposizione viene impostato solo la prima volta e in caso di modifica bisognerebbe creare un nuovo mandante, si è deciso di includere questa scelta come parametro nell assistente di export in contabilità. Così in caso di necessità e cambio del tipo di imposizione, è possibile modificare il comportamento in modo semplice durante l export in contabilità. Attenzione, in caso di installazione comune (ordini e contabilità assieme) valgono i parametri della contabilità. Pagina 49 di 63

50 14 Password 14.1 Bloccare la voce di menu Definizione documenti nella gestione password Nella gestione password è nuovamente possibile bloccare la voce definizione documenti. 15 Editore formulari 15.1 Nuova descrizione campi nell Ordine di produzione La descrizione dei campi per magazzino di stoccaggio (articolo produzione) e magazzino destoccagio (componenti) è stata modificata da Lager a Ein- rispettivamente Aus-lagerungslager. I campi con la descrizione Lager utilizzati nei modelli di stampa vengono inoltre stampati correttamente. 16 Componenti Diverse maschere vengono già pre-riempite quando richiamate da un campo di un altra maschera. Ad esempio, creando un nuovo articolo prestazioni dalla maschera di inserimento prestazioni, l articolo viene già impostato come articolo prestazioni (checkbox articolo prestazioni = 1). Pagina 50 di 63

51 17 Pianificazione produzione 17.1 Pianificazione anticipata Oltre alla già disponibile pianificazione a ritroso partendo dalla data di consegna, il programma consente ora di pianificare la produzione con una data di inizio anticipata, rispetto al termine di consegna. In questo modo è possibile ottenere dei termini di consegna anticipati Sovraccarico di una risorsa Adesso viene verificato se, durante l esecuzione in parallelo di sequenze di lavorazione, a un certo punto il numero di risorse usate è maggiore del numero massimo di risorse disponibili. Finora il calcolo per il sovraccarico si basava unicamente sulla somma dei tempi necessari rispetto al tempo massimo di lavoro giornaliero. Esempioo: una risorsa è disponibile per 8 ore dalle 08:00 alle 16:00. Una sequenza di lavorazione richiede la risorsa dalle 09:00 alle 12:00 per 3 ore e un altra sequenza di lavorazione la richiede dalle 11:00 alle 15:00 per 4 ore. Secondo lo schema precedente queste pianificazioni non venivano considerate come sovraccarico, nonostante la sovrapposizione dalle 11:00 alle 12:00. La disponibilità di 8 ore della risorsa non veniva superata dalle due lavorazioni (totale 7 ore). Ora questa sovrapposizione dalle 11:00 alle 12:00 viene segnalata in fase di pianificazione. Attenzione. Le sovrapposizioni, di sequenze di lavorazione, più piccole del tempo minimo di pianificazione (impostazione programma) non verranno segnalate come sovrapposizione Lista ordini a schede Finora tutti gli ordini di produzione/conferme ordine venivano visualizzati nello stesso elenco, indipendentemente dal loro stato (pianificato non pianificato). Non era disponibile un filtro per mostrare solo quelli non ancora pianificati. Nella versione 12 è ora disponibile una separazione degli ordini pianificati da quelli non ancora pianificati Vermischtes zur Plantafel Visualizzare gli ordini di produzione aperti Finora venivano visualizzati, nel modulo di pianificazione, anche ordini di produzione ai quali non era attribuita alcuna sequenza di lavorazione. L attribuzione di una sequenza di lavorazione nei dati base dell articolo di produzione era sufficiente. La logica è stata cambiata, solo se l ordine di produzione aperto contiene un piano di lavoro, verrà visualizzato nel modulo di pianificazione Aggiornamento della lista ordini tramite [F5] adesso possibile Ora è possibile utilizzare il tasto [F5] per aggiornare l elenco degli ordini Verifica versione tra Ordini e modulo pianificazione Il modulo pianificazione verifica all avvio se la versione della Ordini è compatibile con la propria versione Adeguamento della quantità nell ordine di produzione Se la quantità, di un ordine di produzione che è già schedulato nel modulo pianificazione, viene modificata (aumentata o diminuita), la modifica verrà notificata nel modulo di pianificazione. Pagina 51 di 63

52 Visualizzazione sigla utente, attuali e massimo numero di utenti Ora vengono visualizzati, come nella Ordini, la sigla dell utente loggato, come anche il numero attuale di utenti nel programma e il numero massimo consentito Blocco distinta base e piano lavoro negli ordini produzione dopo pianificazione Dopo l avvenuta pianificazione, non è possibile modificare la distinta base e il piano lavoro nell ordine di produzione Rappresentazione con colori e contrasto per tempi produttivi e non (12.0.2) La rappresentazione a colori dei tempi produttivi e non produttivi è stata unificata ed è stato aumentato il contrasto Chiusura di tutte le maschere aperte nel modulo pianificazione con tasto [Esc] (12.0.2) Tutte le maschere e i dialoghi aperti all interno del modulo pianificazione, possono essere chiusi premendo il tasto [Esc] Verifica risorse, se pianificato più del disponibilità (12.0.2) Da ora in avanti viene eseguito un controllo se sono pianificate più risorse di quelle disponibili. Viene inoltre verificato, se le ore produttive sono al di fuori delle ore di lavoro. Entrambi possono risultare dalla cancellazione di un eccezione Ampliamento sequenze lavorazione, visualizza tempo/costo totale e dimensione del lotto (12.0.2) Nella sequenza di lavorazione della pianificazione produzione, è possibile da subito inserire una dimensione del lotto di produzione. I tempi di produzione non verranno inseriti per una quantità (es. 1 pezzo), ma per un lotto (es. 100 pezzi). La quantità da produrre in un ordine di produzione per questa sequenza dovrà essere un multiplo della quantità indicata nella sequenza stessa. Un lotto è quindi la più piccola quantità da produrre. Ora sono più dettagliati i: Tempo di preparazione/installazione Tempo di produzione Tempo totale (senza tempo di riposo/attesa) dettaglio in minuti industriali e in tempo reale, inoltre visibili Costi di produzione Costi di preparazione Pagina 52 di 63

53 17.6 Ampliamenti sequenze di lavorazione (12.0.2) Nuovi tipi di sequenza lavorazione singolo passaggio o produzione esterna Due nuovi tipi di sequenza singolo passaggio e produzione esterna servono per l aggiunta di tempi e costi che vengono imputati una sola volta per ordine. Di conseguenza il valore nel campo numero massimo risorse viene impostato a 1 e le opzioni parallelismo e sovrapposizione non sono modificabili Nuove opzioni di pianificazione senza interruzione e adiacente Per ragioni tecniche può essere necessario che un lavoro venga svolto senza interruzioni (es. verniciatura, cottura, ecc.) Questo risultato può essere raggiunto attivando l opzione senza interruzione sulla sequenza di lavorazione in questione. Il programma verifica quindi la disponibilità per il tempo necessario ininterrotto sul calendario della risorsa richiesta. Inoltre, sempre per ragioni tecniche, può essere necessario che una sequenza di lavorazione sia collegata subito dopo a quella precedente (es. laccatura e asciugatura). Con l opzione la sequenza dev essere collegata alla precedente il programma pianifica la sequenza in modo da essere collegata alla precedente, in conformità con il periodo tampone impostato. Pagina 53 di 63

54 Calcolazione costi di produzione estesa, costo produzione in distinta base articolo produzione prima nella e : nuovo nella : Le possibilità di calcolo per i costi di produzione sono state ampliate. Tempo di produzione e tempo del personale vengono da subito gestiti e calcolati separatamente. Il tempo di produzione è riferito all uso delle risorse (macchinari) e il tempo personale è riferito al tempo impiegato dal personale. In questo modo i costi di produzione derivanti dal piano di lavorazione vengono ripresi automaticamente nella distinta base al posto del campo dove veniva immesso manualmente il costo di produzione. Finora i costi nella distinta base potevano essere inseriti sul singolo componente, oppure si potevano lasciare vuoti, la somma dei singoli valori determinava il costo di produzione per l articolo finito. Se necessario il campo con il totale dei costi di produzione poteva essere sovrascritto manualmente. Questo campo costi prod. è stato sostituito dal campo costo di produzione, quest ultimo non è modificabile dal momento che il calcolo del costo deriva dalla pianificazione Campi liberi, aggiuntivi e notizie (12.0.2) Nelle maschere delle risorse, piani di lavoro e sequenze sono ora a disposizione dei campi liberi, campi supplementari e notizie. Pagina 54 di 63

55 18 SL.mobile (3.0) 18.1 Creazione documenti e edizione Oro A partire dalla versione 3.0 è stata introdotta l edizione Oro che comprende l allestimento di documenti e la creazione di indirizzi liberi all interno del CRM. Da notare che sarà necessario un upgrade con un nuovo numero di licenza, inoltre per la funzione crea nuovo indirizzo libero è necessaria la licenza il modulo aggiuntivo CRM nella gestione Ordini. Con il bottone crea documento è possibile allestire qualsiasi tipo di documento, e con il bottone crea nuovo indirizzo è possibile creare indirizzi liberi, entrambi verranno salvati e saranno visibili direttamente nella gestione ordini. Per un aggiornamento di SL.mobile dalla versione 1.0 alla versione 3.0 sarà necessario un nuovo numero di serie Edizione Oro L edizione oro include la creazione di documenti e indirizzi liberi CRM e indirizzi Con l estensione della funzionalità CRM, i tasti di scelta sono stati unificati. La visualizzazione dei clienti, fornitori e interessati è raggiungibile con il bottone globale indirizzi e possono essere filtrati con l ausilio di questo bottone. Per ulteriori informazioni e una descrizione dettagliata della funzione di creazione dei documenti consultate il manuale di SL.mobile. Pagina 55 di 63

56 18.3 Interfaccia SL.mobile Nella gestione ordini il menu interfacce è stato ampliato con sottomenu SL.mobile/import. Si tratta di un passaggio intermedio dove vengono visualizzati i documenti creati da SL.mobile, e a dipendenza possono essere confermati e ripresi nella gestione ordini oppure cancellati a seconda dell esigenza. Qui si trovano i documenti e i dettagli ad essi collegati. Come per tutti le altre maschere è possibile navigare tra i diversi record con i tasti freccia. Nel caso la maschera fosse aperta durante la fase di salvataggio da SL.mobile, è possibile aggiornare in qualsiasi momento la visualizzazione con il tasto aggiorna. Si possono anche cancellare dei documenti non ancora confermati con il tasto, consigliamo comunque, per i documenti non utilizzati/confermati, di non cancellarli ma scartarli con l uso dell apposito tasto, (maggiori informazioni nel capitolo ) Filtri e status Nella parte sinistra è possibile restringere la visione per un determinato tipo di documento oppure per tutti i tipi di documento, e con il filtro status (oppure per i bottoni standardizzati in SelectLine) è possibile filtrare i dati nel seguente modo: nero = tutti i documenti blu = tutti i documenti aperti non ancora ripresi verde = tutti i documenti ripresi (serve da storico) oro = tutti i documenti scartati (serve da storico) rosso = errori di ripresa e elaborazione non ancora possibile Pagina 56 di 63

57 Elaborazione Se ci sono dei documenti da riprendere, la scritta viene evidenziata in grassetto e la quantità di documento è segnalata tra parentesi. A questo punto si hanno a disposizione le seguenti possibilità di elaborazione: riprende il documento evidenziato oppure un documento già scartato riprende il documento evidenziato e aperto il documento di destinazione il documento evidenziato viene scartato A causa dei diversi tipi di documento di destinazione e eventuali notifiche in fase di elaborazione è possibile riprendere un solo documento alla volta. Nel caso un documento non venisse ripreso/utilizzato, vi consigliamo di scartarlo e non di cancellarlo definitivamente, in modo che l istoriato dei trasferimenti rimanga attuale e per eventuale ripresa in un secondo momento. Nel caso di ripresa a buon fine, verrà segnalata nei commenti interni Dettagli ripresa e posizioni del documento (panoramica veloce) Nel riquadro dettagli ripresa ci sono da una parte le posizioni contenute nel documento in una sorta di panoramica veloce e dall altra tutte le informazioni separate come segue: Riassunto (mostra il tipo di documento, status, come pure informazioni di creazione e elaborazione Commento esterno (mostra un eventuale commento inserito in fase di creazione in SL.mobile) Commento interno (può essere inserito manualmente e mostra le informazioni di ripresa in SelectLine) Dettagli documento (mostra i dati, ribasso documento, rappresentante, tipo prezzo e valuta) Generale (mostra le stesse informazioni come dettagli documento ) Indirizzo (mostra l indirizzo del cliente) Indirizzo divergente (mostra un eventuale indirizzo diverso da quello del cliente) Posizioni documento (mostra le posizioni documento su tutta la larghezza della finestra) Campi liberi (mostra i campi liberi) Inoltre con il bottone di selezione di un documento ripreso è possibile visualizzare il documento generato in SelectLine e, se disponibile, visualizzare il commento esterno. Pagina 57 di 63

58 18.4 Compiti La lista compiti è stata ampliata, inserendo la quantità di documenti non ancora ripresi da SL.mobile ed è possibile attivare o disattivare il conteggio (mediante flag). Tramite il tasto è possibile passare direttamente all interfaccia di importazione per SL.mobile Sincronizzazione indirizzi liberi Contrariamente a come avviene per i documenti, gli indirizzi creati da SL.mobile vengono salvati direttamente negli indirizzi del CRM nella gestione ordini di SelectLine. Pagina 58 di 63

59 19 Manager dati articoli (preced. Datanorm) (12.0.2) 19.1 Proprio programma e installazione Dalla versione è possibile acquistare il programma Manager Articoli come programma autonomo. Zu beachten gilt lediglich, dass bei der Zustellung der neuen Lizenznummern für die Version zur eigentlichen Auftragslizenz der Skalierungen Standard, Gold und Platin und den sonstigen erworbenen Modulen eine Lizenznummer für den Artikelmanager in der Skalierung Standard dazukommt. Dies ist auf dem Lizenzzertifikat entsprechend ersichtlich. Es empfiehlt sich, sofort zu lizenzieren, damit der Artikelmanager umgehend eingesetzt werden kann. Tuttavia, a differenza degli altri moduli, l inserimento della licenza avviene direttamente nel programma Manager Articoli e non è più visibile quindi come modulo nell immissione licenze da SelectLine Ordini A seguito dell attivazione è possibile riprendere i fornitori dal programma Ordini e implementarli nel Manager Articoli. È inoltre importante osservare che il programma dev essere installato nella stessa cartella del programma SelectLine Ordini. A meno che si decida di usare l interfaccia COM per la connessione tra i due modulo Import selettivo nelle posizioni documento (12.0.3) In documento -> posizioni, è possibile scegliere di importare direttamente da Manager articoli con il tasto, come pure nella scelta articoli con il pulsante riprendi da manager articoli. Inoltre, viene ripreso l ultimo fornitore usato, la scelta degli articoli è subito possibile e la lista selezione articoli è stata estesa con la riga di ricerca e la funzionalità di paging, come per le altre maschere. Pagina 59 di 63

60 Import come articolo generico (dummy) (12.0.3) Se si vuole inserire uno o più articoli in un documento, SENZA però creare gli articoli interessati nei dati base articoli, è possibile selezionare l opzione non creare l articolo, ma attribuisci il seguente articolo e in questo modo attribuire un articolo generico durante la fase di importazione degli articoli nelle posizioni documento Import selettivo nei dati base articoli (12.0.3) Nei dati base articoli di SelectLine Ordini è possibile effettuare l import diretto, mediante il pulsante uno o più articoli per un determinato fornitore dal Manager Articoli., di Interfacce -> Export -> Manager Articoli, Export Manager Articoli in dati base articoli (12.0.3) Nuovo tipo di export nel menu interfacce -> export, per l esportazione di articoli in Manager Articoli. L assistente di export accede direttamente ai dati e non più tramite interfaccia COM come avveniva in precedenza. Inoltre è nuovamente possibile attribuire il parametro Export Manager Articoli (precedentemente Articolo Datanorm ) per più articoli contemporaneamente Nuova struttura menu dati base e interfacce, datanorm rimosso (12.0.3) La precedente parte di menu Datanorm è stata rimossa, la voce Articoli nel menu dati base/generale e le voci Leggere e Scrivere del menu Interfacce -> Datanorm sono state spostate Manager Articoli in lingua inglese, francese e italiano (12.0.3) Ora il programma è disponibile anche nelle altre lingue come per gli altri moduli. Pagina 60 di 63

Start. Gestione ordini. I vostri vantaggi in sintesi:

Start. Gestione ordini. I vostri vantaggi in sintesi: Gestione ordini Bastano pochi clic per creare offerte, ordini o fatture, richiedere puntualmente i pagamenti e ordinare le quantità appropriate al momento giusto. Svolgete tutte le fasi di elaborazione

Dettagli

Gestione del database Gidas

Gestione del database Gidas Gestione del database Gidas Manuale utente Aggiornamento 20/06/2013 Cod. SWUM_00535_it Sommario 1. Introduzione... 3 2. Requisiti e creazione del Database Gidas... 3 2.1.1. SQL Server... 3 2.1.2. Requisiti

Dettagli

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni

testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni testo easyheat Software di configurazione e analisi Manuale di istruzioni it 2 Informazioni generali Informazioni generali Questo manuale contiene importanti informazioni sulle caratteristiche e sull impiego

Dettagli

Ci sono molti vantaggi nel mettere in relazione le

Ci sono molti vantaggi nel mettere in relazione le Capitolo 4 Relazioni tra tabelle 4.1 Definizione di una relazione 4.2 Visualizzazione e modifica delle relazioni 4.3 Stampa delle relazioni Ci sono molti vantaggi nel mettere in relazione le tabelle di

Dettagli

GESTIONE PRESENZE MANUALE PER COMINCIARE

GESTIONE PRESENZE MANUALE PER COMINCIARE GESTIONE PRESENZE MANUALE Gestione archivi La prima operazione da effettuare, per poter utilizzare gestione presenze, è la creazione dell archivio dove saranno memorizzati tutti i dati riconducibili ad

Dettagli

La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti:

La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti: GESTIONE INVENTARI La GESTIONE INVENTARI di Area 51 permette di variare o correggere le giacenze in 4 maniere differenti: 1. CHIUSURA DI MAGAZZINO: il classico inventario di fine anno o cambio gestione.

Dettagli

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Raccolta Ordini Agenti AVVIO PROGRAMMA Per avviare il programma fare click su Start>Tutti i programmi>modasystem>nomeazienda. Se il collegamento ad internet è attivo

Dettagli

Non importa quali siano le vostre esigenze, SelectLine Business-Software vi offre una soluzione economica e professionale!

Non importa quali siano le vostre esigenze, SelectLine Business-Software vi offre una soluzione economica e professionale! Non importa quali siano le vostre esigenze, SelectLine Business-Software vi offre una soluzione economica e professionale! SelectLine Ordini Gestione indirizzi Clienti, fornitori, interessati, collaboratori

Dettagli

Adozioni versione 1.0.28.31

Adozioni versione 1.0.28.31 Adozioni versione 1.0.28.31 Di seguito viene spiegato come importare e gestire le adozioni di LA SCUOLA EDITRICE nel programma Lybro. Ogni agente avrà la possibilità di ricevere una volta soltanto le anagrafiche

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma SOMMARIO VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE CD... 2 MODALITA DI AGGIORNAMENTO... 2 AVVERTENZE... 3 ADEGUAMENTO ARCHIVI... 3 INTERVENTI EFFETTUATI CON L UPD 001_2012 DI LINEA AZIENDA... 4 IMMISSIONE AZIENDA

Dettagli

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1 MICROSOFT ACCESS Premessa ACCESS è un programma di gestione di banche dati, consente la creazione e modifica dei contenitori di informazioni di un database (tabelle), l inserimento di dati anche mediante

Dettagli

Database e Microsoft Access. Ing. Antonio Guadagno

Database e Microsoft Access. Ing. Antonio Guadagno Database e Microsoft Access Ing. Antonio Guadagno Database e Microsoft Access Un Database non è altro che un insieme di contenitori e di strumenti informatici che ci permette di gestire grossi quantitativi

Dettagli

Supporto On Line Allegato FAQ

Supporto On Line Allegato FAQ Supporto On Line Allegato FAQ FAQ n.ro MAN-8JZGL450591 Data ultima modifica 22/07/2011 Prodotto Tuttotel Modulo Tuttotel Oggetto: Installazione e altre note tecniche L'utilizzo della procedura è subordinato

Dettagli

INTEMA SANITA S.r.l. Manuale Utente MAGAZZINO

INTEMA SANITA S.r.l. Manuale Utente MAGAZZINO INTEMA SANITA S.r.l Manuale Utente MAGAZZINO SOMMARIO 1 AUTENTICAZIONE UTENTE... 4 2 ARTICOLI... 7 2.1 Gestione Anagrafiche Articoli... 7 2.2 Ricerca Avanzate Articoli... 8 2.3 Dettaglio Articolo... 10

Dettagli

Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi

Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi Presentazione delle funzionalità del programma Gestione Negozi Il programma Gestione Negozi permette la gestione del materiale presso i clienti Benetton tramite le sue funzionalità di gestione anagrafica

Dettagli

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia Panoramica di Access 2010 A B C D E Elementi dell interfaccia A Scheda File (visualizzazione Backstage) Consente l accesso alla nuova visualizzazione backstage di Access 2010, che contiene un menu di comandi

Dettagli

Basi di dati. Microsoft Access. Cosa è. Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Come iniziare. Aprire un database. Creare un database. Creare un database

Basi di dati. Microsoft Access. Cosa è. Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Come iniziare. Aprire un database. Creare un database. Creare un database Cosa è Basi di dati Pietro Pala (pala@dsi.unifi.it) Microsoft Access Access è un DBMS relazionale in grado di supportare: Specifica grafica dello schema della base dati Specifica grafica delle interrogazioni

Dettagli

Listino prezzi 2013. > Gestione ordini > Contabilità > Salari

Listino prezzi 2013. > Gestione ordini > Contabilità > Salari Listino prezzi 2013 > Gestione ordini > Contabilità > Salari SelectLine Valido dal Listino 1. settembre prezzi 2013 2013 1 Informazioni generali Validità Questo listino prezzi è valido dal 1. settembre

Dettagli

MODULO 5 BASI DI DATI

MODULO 5 BASI DI DATI MODULO 5 BASI DI DATI A cura degli alunni della VD 2005/06 del Liceo Scientifico G. Salvemini di Sorrento NA Supervisione prof. Ciro Chiaiese SOMMARIO 5.1 USARE L APPLICAZIONE... 3 5.1.1 Concetti fondamentali...

Dettagli

Mon Ami 3000 Touch Interfaccia di vendita semplificata per monitor touchscreen

Mon Ami 3000 Touch Interfaccia di vendita semplificata per monitor touchscreen Prerequisiti Mon Ami 3000 Touch Interfaccia di vendita semplificata per monitor touchscreen L opzione Touch è disponibile per le versioni Vendite, Azienda Light e Azienda Pro; per sfruttarne al meglio

Dettagli

Novità Principali - 1/2011

Novità Principali - 1/2011 Novità Principali - 1/2011 1 Contabilità e BlackList... 2 1.1 Nuovo nodo gestione IVA 2011... 2 1.2 Elenco... 2 1.3 Black List... 3 1.3.1 Cliente/Fornitore per Black List... 3 1.3.2 Periodo di riferimento

Dettagli

SOFTW AR E GESTION AL E. Aggiornamento v3.4 SP1. DMT Professional v3.4 SP1 aggiorna il database di DMT Professional v3.4

SOFTW AR E GESTION AL E. Aggiornamento v3.4 SP1. DMT Professional v3.4 SP1 aggiorna il database di DMT Professional v3.4 SOFTW AR E GESTION AL E Aggiornamento v3.4 SP1 DMT Professional v3.4 SP1 aggiorna il database di DMT Professional v3.4 Sommario degli argomenti Importazione anagrafiche pubblicate dal commercialista...3

Dettagli

Per ulteriori informazioni, vedere l'articolo Nozioni fondamentali della progettazione di database.

Per ulteriori informazioni, vedere l'articolo Nozioni fondamentali della progettazione di database. 1 di 13 22/04/2012 250 Supporto / Access / Guida e procedure di Access 2007 / Tabelle Guida alle relazioni tra tabelle Si applica a: Microsoft Office Access 2007 Uno degli obiettivi di una buona strutturazione

Dettagli

www.zinformatica.net A G UIDAUIDA A W O R L D

www.zinformatica.net A G UIDAUIDA A W O R L D M www.zinformatica.net A G UIDAUIDA A W O R L D SOMMARIO INTRODUZIONE...3 I comandi di base...5 I comandi di base...6 Avvio...7 Gestione Clienti...7 Gestione Fornitori...8 Gestione Prodotti...9 Help...10

Dettagli

Introduzione al QMF per Windows

Introduzione al QMF per Windows Query Management Facility Introduzione al QMF per Windows Versione 7 SC13-2907-00 Query Management Facility Introduzione al QMF per Windows Versione 7 SC13-2907-00 Nota Prima di utilizzare questo prodotto

Dettagli

1. Le macro in Access 2000/2003

1. Le macro in Access 2000/2003 LIBRERIA WEB 1. Le macro in Access 2000/2003 Per creare una macro, si deve aprire l elenco delle macro dalla finestra principale del database: facendo clic su Nuovo, si presenta la griglia che permette

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.1.0. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.1.0. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.1.0 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 CONTABILITA... 3 1.1 Consultazione Mastrini: Richiamo movimenti di anni

Dettagli

Aggiornamento N4_0_2P15_200_40220_40230.exe INSTALLAZIONE

Aggiornamento N4_0_2P15_200_40220_40230.exe INSTALLAZIONE Aggiornamento N4_0_2P15_200_40220_40230.exe INSTALLAZIONE Download: 1) Assicurarsi di avere una versione di Winzip uguale o superiore alla 8.1 Eventualmente è possibile scaricare questo applicativo dal

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10

Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Database Manager Guida utente DMAN-IT-01/09/10 Le informazioni contenute in questo manuale di documentazione non sono contrattuali e possono essere modificate senza preavviso. La fornitura del software

Dettagli

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO.

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO. Operazioni preliminari Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 4.9.0 Prima di installare la nuova versione è obbligatorio eseguire un salvataggio completo dei dati comuni e dei dati di tutte le aziende di lavoro.

Dettagli

Corso di Archivistica

Corso di Archivistica Corso di Archivistica e gestione documentale Prima Parte - Area Informatica Le tabelle Lezione 6 Creare un data base Introduzione La presente è la prima di una serie di lezioni finalizzate alla creazione

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

Contenzioso Release 4.0

Contenzioso Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Contenzioso Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati.questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright. Nessuna

Dettagli

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo:

Guida SH.Shop. Inserimento di un nuovo articolo: Guida SH.Shop Inserimento di un nuovo articolo: Dalla schermata principale del programma, fare click sul menu file, quindi scegliere Articoli (File Articoli). In alternativa, premere la combinazione di

Dettagli

9.1. Nuova fattura fase 1...12 9.2. Nuova fattura Aggiungi voce...13 9.3. Nuova fattura fase 2...13 9.4. Nota di credito...14 10. Pagamenti...14 11.

9.1. Nuova fattura fase 1...12 9.2. Nuova fattura Aggiungi voce...13 9.3. Nuova fattura fase 2...13 9.4. Nota di credito...14 10. Pagamenti...14 11. Sommario 1. SOMMARIO... 3 1. Guida introduttiva... 3 2. L ACCESSO... 3 1. MASCHERA PRINCIPALE... 4 1.1 Codice... 4 1.2 Marca... 4 1.3 Descrizione... 4 1.4 Descrizione 2... 4 1.5 Taglia o Confezione...

Dettagli

SECU-Up Software update e abilitazione di opzioni per SECUTEST... / SECULIFE ST

SECU-Up Software update e abilitazione di opzioni per SECUTEST... / SECULIFE ST Istruzioni per l uso SECU-Up Software update e abilitazione di opzioni per SECUTEST... / SECULIFE ST 3-348-848-29 6/5.09 Indice Pagina 1 Generalità... 3 1.1 Update del software... 3 1.2 Abilitazione di

Dettagli

Database Modulo 3 DEFINIRE LE CHIAVI

Database Modulo 3 DEFINIRE LE CHIAVI Database Modulo 3 DEFINIRE LE CHIAVI Nell organizzazione di un archivio informatizzato è indispensabile poter definire univocamente le informazioni in esso inserite. Tale esigenza è abbastanza ovvia se

Dettagli

Manuale d uso software Auto & Moto

Manuale d uso software Auto & Moto Manuale d uso software Auto & Moto 1 Installazione del Programma Il programma Auto & Moto può essere scaricato dal sito www.studioinformaticasnc.com oppure può essere richiesto l invio del CD di installazione.

Dettagli

GESTIONE CONTO CORRENTE BANCARIO

GESTIONE CONTO CORRENTE BANCARIO GESTIONE CONTO CORRENTE BANCARIO parte seconda LA GESTIONE DEL CONTO CORRENTE PER TUTTI manuale seconda parte pag. 1 La gestione dei movimenti Prima di caricare i movimenti, è indispensabile aprire il

Dettagli

qui possiamo scegliere se creare un nuovo Database oppure aprire un Database già esistente. Fatto ciò avremo questa seconda schermata:

qui possiamo scegliere se creare un nuovo Database oppure aprire un Database già esistente. Fatto ciò avremo questa seconda schermata: Creare un Database completo per la gestione del magazzino. Vedremo di seguito una guida pratica su come creare un Database per la gestione del magazzino e la rispettiva spiegazione analitica: Innanzitutto

Dettagli

ibowmobile Manuale Utente Omnia Web S.r.l Viale Teracati,94 96100 Siracusa Info@omniaw.it - www.omniaw.it

ibowmobile Manuale Utente Omnia Web S.r.l Viale Teracati,94 96100 Siracusa Info@omniaw.it - www.omniaw.it ibowmobile Manuale Utente Omnia Web S.r.l Viale Teracati,94 96100 Siracusa Info@omniaw.it - www.omniaw.it Manuale Utente ibowmobile Ottobre 2015 Pagina 1 Sommario 1. Utilizzo dell applicativo... 3 2. Clienti...

Dettagli

Tabella delle funzionalità Versione 15. Ordini

Tabella delle funzionalità Versione 15. Ordini Ordini Gestione indirizzi Gestione clienti, collaboratori e rappresentanti Gestione fornitori ed interessati Correlazione tra clienti e fornitori Indirizzi di contatto e di fornitura illimitati Numero

Dettagli

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO.

SI CONSIGLIA DI DISATTIVARE TEMPORANEAMENTE EVENTUALI SOFTWARE ANTIVIRUS PRIMA DI PROCEDERE CON IL CARICAMENTO DELL'AGGIORNAMENTO. Operazioni preliminari Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 4.6.0 Prima di installare la nuova versione è obbligatorio eseguire un salvataggio completo dei dati comuni e dei dati di tutte le aziende di lavoro.

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

Nel Business le corone le vinciamo noi.

Nel Business le corone le vinciamo noi. Listino prezzi > Gestione ordini > Contabilità > Salari Nel Business le corone le vinciamo noi. SelectLine Valido dal Listino 1. luglio prezzi 2015 1 Informazioni generali Validità Questo listino prezzi

Dettagli

EasyCo News 02/2007 (marmisti) 25/05/2007

EasyCo News 02/2007 (marmisti) 25/05/2007 NOVITA INTRODOTTE DALLA VERSIONE 5.7.21.1 Tabelle: o Anagrafiche Clienti / Fornitori: aggiunta una richiesta di conferma per la creazione di un nuovo magazzino intestato al cliente/fornitore, in caso di

Dettagli

Tabella delle funzionalità Versione 14. Ordini

Tabella delle funzionalità Versione 14. Ordini Ordini Gestione indirizzi Clienti, fornitori, interessati, collaboratori e rappresentanti Correlazione tra clienti e fornitori Indirizzi di contatto e di fornitura illimitati Numero di ordinazione cliente

Dettagli

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC

Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC Guida all Utilizzo del Posto Operatore su PC 1 Introduzione Indice Accesso all applicazione 3 Installazione di Vodafone Applicazione Centralino 3 Utilizzo dell Applicazione Centralino con accessi ad internet

Dettagli

FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton

FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton SOMMARIO CENNI GENERALI... 3 STAMPA ORDINI... 18 STAMPA PACKING LIST... 21 STAMPA SCONTRINI... 24 STAMPA ARTICOLI VENDUTI... 30 STAMPA

Dettagli

NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE

NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE NOVITA RELEASE 12 PROCEDURA INSTALLAZIONE INNOVAZIONE TECNOLOGICA... 3 DISMISSIONE CHIAVI HARDWARE - NUOVE DISPOSIZIONI... 3 NUOVA INSTALLAZIONE RELEASE 12 EX-NOVO..4 VISUALIZZATORE AGGIORNAMENTI INSTALLATI...

Dettagli

per immagini guida avanzata Usare le formule e le funzioni Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1

per immagini guida avanzata Usare le formule e le funzioni Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1 Usare le formule e le funzioni Geometra Luigi Amato Guida Avanzata per immagini excel 2000 1 Costruire formule in Excel Per gli utenti di altri programmi di foglio di calcolo, come ad esempio Lotus 1-2-3,

Dettagli

Product Updater Scaricamento e Installazione aggiornamento

Product Updater Scaricamento e Installazione aggiornamento Scaricamento e Installazione aggiornamento Versioni... VB e.net Rel. docum.to...1012lupu Alla cortese attenzione del Responsabile Software INDICE A) MODIFICA IMPOSTAZIONI DI PROTEZIONE CORRENTI...2 GESTIONE

Dettagli

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo

BARCODE. Gestione Codici a Barre. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo BARCODE Gestione Codici a Barre La gestione Barcode permette di importare i codici degli articoli letti da dispositivi d inserimento (penne ottiche e lettori Barcode) integrandosi

Dettagli

Eliminare i contatti duplicati in MS Outlook

Eliminare i contatti duplicati in MS Outlook MDaemon GroupWare Eliminare i contatti duplicati in MS Outlook Abstract... 2 Il problema... 2 La soluzione... 2 Esportazione dei dati da MS Outlook... 3 Eliminazione con MS Access dei duplicati... 6 Importazione

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.0.1H6. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.0.1H6. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.0.1H6 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 3 2 CONTABILITA... 5 2.1 Ritenuta 10%

Dettagli

Gestione e allineamento delle Giacenze

Gestione e allineamento delle Giacenze Release 5.20 Manuale Operativo INVENTARIO Gestione e allineamento delle Giacenze Il modulo permette la contemporanea gestione di più inventari, associando liberamente ad ognuno un nome differente; può

Dettagli

ISCAR TOOLSHOP MANUALE D USO

ISCAR TOOLSHOP MANUALE D USO ISCAR TOOLSHOP MANUALE D USO INDICE INTRODUZIONE Pag. 3 IL CATALOGO ELETTRONICO Selezione per tipologia di lavorazione Pag. 5 Ricerca per famiglia Pag. 8 Ricerca per prodotto Pag. 9 ISCAR TOOLSHOP Inserimento

Dettagli

ESTENSIONI METODO SU DATABASE C/S. Introduzione. Pro e contro

ESTENSIONI METODO SU DATABASE C/S. Introduzione. Pro e contro ESTENSIONI METODO SU DATABASE C/S Introduzione Dalla versione 2.60 è possibile affiancare agli archivi tradizionali di Metodo dei nuovi archivi C/S (client/server) inizialmente destinati allo sviluppo

Dettagli

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1 Microsoft Access - Determinare l input appropriato per il database...2 Determinare l output appropriato per il database...2 Creare un database usando l autocomposizione...2 Creare la struttura di una tabella...4

Dettagli

LINEA UP Installazione aggiornamento da Dynet Web

LINEA UP Installazione aggiornamento da Dynet Web LINEA UP Installazione aggiornamento da Dynet Web Versioni:...VB e.net Rel. Docum.to... 0112LUDY Alla cortese attenzione del Responsabile Software INDICE A) MODIFICA IMPOSTAZIONI DI PROTEZIONE CORRENTI...2

Dettagli

4.6 LISTINI PLUS: Importazione listini fornitori [5.20.0/10]

4.6 LISTINI PLUS: Importazione listini fornitori [5.20.0/10] - 88 - Manuale di Aggiornamento 4.6 LISTINI PLUS: Importazione listini fornitori [5.20.0/10] È ora possibile importare i listini fornitori elencati in un file Excel. Si accede alla funzione dal menù Magazzino

Dettagli

Creazione Account PEC (Posta Elettronica Certificata)

Creazione Account PEC (Posta Elettronica Certificata) Creazione Account PEC (Posta Elettronica Certificata) Come già specificato, il software è stato realizzato per la gestione di account PEC (Posta Elettronica Certificata), ma consente di configurare anche

Dettagli

SIFORM MANUALE PROGETTI FORMATIVI

SIFORM MANUALE PROGETTI FORMATIVI SIFORM MANUALE PROGETTI FORMATIVI AVVIO ATTIVITA GESTIONE DIDATTICA GESTIONE OPERATIVA 1 Amministrazione...3 1.1 Profili utente...3 1.2 Profilazione...4 1.3 Utenti...5 2 Sezione Anagrafica delle Imprese...7

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione completa del magazzino, estratti, inventari, scorte. Rev. 2014.3.2 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione completa del magazzino, estratti, inventari, scorte. Rev. 2014.3.2 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione completa del magazzino, estratti, inventari, scorte Rev. 2014.3.2 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 3 I movimenti di magazzino... 5 Registrare un movimento di magazzino

Dettagli

MANUALE UTENTE. TeamPortal Console Dipendente 20120200

MANUALE UTENTE. TeamPortal Console Dipendente 20120200 MANUALE UTENTE INTRODUZIONE... 3 PERMESSI (ACLA / ACLE)... 4 FUNZIONI DISPONIBILI... 5 Menu del modulo Consolle... 5 Documenti dipendente... 7 Cronologia / Novità...7 Consultazione documenti...8 Ricerca...

Dettagli

Novità Principali - 3/2014

Novità Principali - 3/2014 Wolters Kluwer Italia S.r.l. Centro Direzionale Milanofiori Strada 1, Palazzo F6 20090 Assago MI Tel. +39 02 824761 Fax +39 02 82476799 S.r.l. a Socio Unico Dir. Coord. di Wolters Kluwer N.V. Capitale

Dettagli

Concetti Fondamentali

Concetti Fondamentali EXCEL Modulo 1 Concetti Fondamentali Excel è un applicazione che si può utilizzare per: Creare un foglio elettronico; costruire database; Disegnare grafici; Cos è un Foglio Elettronico? Un enorme foglio

Dettagli

Product Updater Scaricamento e Installazione aggiornamento

Product Updater Scaricamento e Installazione aggiornamento Scaricamento e Installazione aggiornamento Versioni... VB e.net Rel. docum.to...0215lupu Alla cortese attenzione del Responsabile Software INDICE A) MODIFICA IMPOSTAZIONI DI PROTEZIONE CORRENTI...2 GESTIONE

Dettagli

Istruzioni per una corretta installazione

Istruzioni per una corretta installazione INDICE > Premessa 2 Istruzioni per una corretta installazione 3 > Nuova Installazione 4 Installazione prerequisiti 5 Installazione di excellent Computi 6 > Aggiornamento di excellent Computi 10 Disinstallazione

Dettagli

Software Delivery Assistant Versione 1.3. Guida per l utente

Software Delivery Assistant Versione 1.3. Guida per l utente Software Delivery Assistant Versione 1.3 Guida per l utente Software Delivery Assistant Versione 1.3 Guida per l utente Software Delivery Assistant, Versione 1.3 (maggio 2002) Copyright International

Dettagli

TeamViewer 9 Manuale Manager

TeamViewer 9 Manuale Manager TeamViewer 9 Manuale Manager Rev 9.1-03/2014 TeamViewer GmbH Jahnstraße 30 D-73037 Göppingen teamviewer.com Panoramica Indice Indice... 2 1 Panoramica... 4 1.1 Informazioni su TeamViewer Manager... 4 1.2

Dettagli

Prontuario PlaNet Contabilità lavori

Prontuario PlaNet Contabilità lavori Prontuario PlaNet Contabilità lavori Status: Definitivo Pag. 1/34 File: Prontuario PlaNet Fornitori_00.doc INDICE PREMESSA...3 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE...4 ATTIVITÀ AMBITO DEL PROCESSO...5 Accesso

Dettagli

Manuale d uso software Gestione Documenti

Manuale d uso software Gestione Documenti Manuale d uso software Gestione Documenti 1 Installazione del Programma Il programma Gestione Documenti può essere scaricato dal sito www.studioinformaticasnc.com oppure può essere richiesto l invio del

Dettagli

Manuale TeamViewer Manager 6.0

Manuale TeamViewer Manager 6.0 Manuale TeamViewer Manager 6.0 Revisione TeamViewer 6.0-954 Indice 1 Panoramica... 2 1.1 Informazioni su TeamViewer Manager... 2 1.2 Informazioni sul presente Manuale... 2 2 Installazione e avvio iniziale...

Dettagli

MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP)

MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP) 7.4 POSTA ELETTRONICA MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP) prima parte 7.4.1 Concetti e termini 7.4.1.1 Capire come è strutturato un indirizzo di posta elettronica Tre parti

Dettagli

VICARIATO DI ROMA PAR.CO.

VICARIATO DI ROMA PAR.CO. VICARIATO DI ROMA PAR.CO. Software per la gestione della Contabilità Parrocchiale Manuale d uso e d installazione Versione 1.04 - Ottobre 2006 Software PAR.CO. Per la gestione della Contabilità Parrocchiale

Dettagli

7. Microsoft Access. 1) Introduzione a Microsoft Access

7. Microsoft Access. 1) Introduzione a Microsoft Access 1) Introduzione a Microsoft Access Microsoft Access è un programma della suite Microsoft Office utilizzato per la creazione e gestione di database relazionali. Cosa è un database? Un database, o una base

Dettagli

Operating Room Management Administrator MANUALE CHIRURGHI. Software realizzato da:

Operating Room Management Administrator MANUALE CHIRURGHI. Software realizzato da: O.R.M.A.WIN 2000 Operating Room Management Administrator MANUALE CHIRURGHI Software realizzato da: AVELCO S.R.L. con Socio Unico - Direzione e coordinamento della Dedalus S.p.A. Via Cesarea 11/5A, 16121

Dettagli

Le principali novità di Word XP

Le principali novità di Word XP Le principali novità di Word XP di Gemma Francone supporto tecnico di Mario Rinina Il programma può essere aperto in diversi modi, per esempio con l uso dei pulsanti di seguito riportati. In alternativa

Dettagli

AGGIORNAMENTO Versione 4.3.0 del 31.07.2007

AGGIORNAMENTO Versione 4.3.0 del 31.07.2007 Tek Service S.r.l. S o f t w a r e & C o n s u l e n z a Via Garbini, 15-37135 Verona Tel. 045.581031 Fax. 045.8209777 Partita iva e cod.fiscale 02831920232 www.tekservice.it e-mail: tekservice@tekservice.it

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione completa dei listini. Rev. 2014.4.2 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione completa dei listini. Rev. 2014.4.2 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione completa dei listini Rev. 2014.4.2 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 3 Il listino generale di vendita... 5 Rivalutare un singolo... 7 Ricercare gli articoli nei listini...

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

Guida Utente Cos è aworkbook Cataloghi e sessioni Prodotti Assortimenti Risorse Presentazioni 11 Procedura d ordine

Guida Utente Cos è aworkbook Cataloghi e sessioni Prodotti Assortimenti Risorse Presentazioni 11 Procedura d ordine Guida Utente V.0 Cos è aworkbook Cataloghi e sessioni Prodotti Assortimenti 7 Risorse 0 Presentazioni Procedura d ordine Cos è aworkbook Prodotti Risorse Presentazione Assortimento aworkbook presenta al

Dettagli

Tibet. Manuale Centri di Costo. Tibet R 1

Tibet. Manuale Centri di Costo. Tibet R 1 Tibet Manuale Centri di Costo Tibet R 1 Che cosa è la gestione dei Centri di Costo La gestione dei Centri di Costo consente alle aziende di controllare in modo analitico l'aspetto economico della gestione

Dettagli

Manuale di istruzioni sulle maschere per il calcolo del punteggio e del voto (unico) degli studenti che sostengono la Prova nazionale 2011

Manuale di istruzioni sulle maschere per il calcolo del punteggio e del voto (unico) degli studenti che sostengono la Prova nazionale 2011 Manuale di istruzioni sulle maschere per il calcolo del punteggio e del voto (unico) degli studenti che sostengono la Prova nazionale 2011 (CLASSI NON CAMPIONE) Prova nazionale 2010 11 1 A.S. 2010 11 Pubblicato

Dettagli

2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E]

2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E] Bollettino 5.2.0-27 2 CONTABILITA 2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E] L implementazione permette di visualizzare nella consultazione e nella stampa dei mastrini solo le causali

Dettagli

Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 3.7.0

Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 3.7.0 Operazioni preliminari Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 3.7.0 Prima di installare la nuova versione è obbligatorio eseguire un salvataggio completo dei dati comuni e dei dati di tutte le aziende di lavoro.

Dettagli

Corso di Informatica II. Corso di Informatica II. Corso di Informatica. Access 22/03/2009. Ing. Dario Sguassero. Ing.

Corso di Informatica II. Corso di Informatica II. Corso di Informatica. Access 22/03/2009. Ing. Dario Sguassero. Ing. Lezione del 20 marzo 2009 Introduzione ad Access Informatica Presentazione di Microsoft Access Access Accessè un programma della suite Office per la gestione dei database (archivi) Un database è una raccolta

Dettagli

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni UltraSMS Introduzione 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni 2. Gestire Contatti 2.1 Inserire/modificare/cancellare un contatto 2.2 Importare i contatti da Outlook 2.3 Creare una lista di numeri

Dettagli

Ri.Um. Gestione Risorse Umane

Ri.Um. Gestione Risorse Umane RiUm Ri.Um. Gestione Risorse Umane SOMMARIO 1. INTRODUZIONE 4 1.1. COS E RI.UM.... 4 1.2. PREREQUISITI... 4 2. RI.UM. 5 2.1. AVVIO... 5 2.2. CONSULTAZIONE TABELLE... 6 2.3. GESTIONE TABELLE... 6 2.3.1

Dettagli

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni

UltraSMS. Introduzione. 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni UltraSMS Introduzione 1. Primo Avvio 1.1 Installazione 1.2 Impostazioni 2. Gestire Contatti 2.1 Inserire/modificare/cancellare un contatto 2.2 Importare i contatti da Outlook 2.3 Creare una lista di numeri

Dettagli

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA (Vers. 4.5.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Documenti... 8 Creazione di un nuovo documento... 9 Ricerca di un documento... 17 Calcolare

Dettagli

Programma per la gestione associativa Versione 5.3.x. Gestione SMS

Programma per la gestione associativa Versione 5.3.x. Gestione SMS Associazione Volontari Italiani del Sangue Viale E. Forlanini, 23 20134 Milano Tel. 02/70006786 Fax. 02/70006643 Sito Internet: www.avis.it - Email: avis.nazionale@avis.it Programma per la gestione associativa

Dettagli

Introduzione a Microsoft Word 2007

Introduzione a Microsoft Word 2007 Introduzione a Microsoft Word 2007 Autore: Alessandra Salvaggio Tratto dal libro: Lavorare con Word 2007 Non ostante che Microsoft Office 2007 sia uscito da un po di tempo, molte persone ancora non sono

Dettagli

ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO)

ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) ELENCO CLIENTI E FORNITORI (SPESOMETRO) RADIX ERP by ACS Data Systems Comunicazione telematica art 21 del DL. 72/2010 (spesometro) Operazioni IVA 2012 Release: 31.10.2013 ACS Data Systems AG/spa 1 / 23

Dettagli