Oltre il confine. Viaggio nel mondo del management che pensa. Che cos è un confine?

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Oltre il confine. Viaggio nel mondo del management che pensa. Che cos è un confine?"

Transcript

1 Oltre il confine Viaggio nel mondo del management che pensa Eppure spesso capita nei sogni che le più grandi stranezze sembrino prove del potere di sbalordire, e che le chimere più inverosimili paiano del tutto accettabili. Il desiderio, che noi nutriamo nella veglia, di plasmare il mondo secondo la nostra convenienza, ci trascina a ogni sorta di paradossi e difficoltà. Tutto ciò di cui siamo custodi ribolle di intima irrequietezza. Nei sogni, invece, ci troviamo in questa grande democrazia del possibile, e qui siamo davvero più pellegrini. Qui ci facciamo avanti per incontrare ciò che dobbiamo incontrare. C. Mc Carthy Che cos è un confine? Un modo per dividere il mondo tra noi e loro. Una buona occasione per litigare. Il piacere della scoperta Un occasione per guardare più in là Il presupposto per una prigione Un modo per stare bene con gli altri Un gioco Il presupposto per l esclusione Il presupposto per l inclusione La giusta distanza tra le persone Il vero centro del mondo.

2 Premessa È un ragazzo di sedici anni il protagonista del libro di Cormac Mc Carthy, Oltre il confine. Un ragazzo che lascia la sua famiglia perché decide di riportare a casa una lupa che ha catturato. Inizia così un viaggio che lo porta dal Sud degli Stati Uniti in Messico. Oltre il confine, appunto, da dove lui presuppone che venga la lupa. Un viaggio in un altrove che cambierà per sempre la sua vita. Negli ultimi anni Scuola Coop ha costruito una trama di relazioni con studiosi, ricercatori, colleghi cooperatori e non, che ha avuto tra gli altri l effetto di cercare di rimettere a fuoco il senso dell essere Coop nella crisi sociale, economica e ambientale che stiamo vivendo. Niente di accademico, essendo i nostri interlocutori tutte persone in grado di ben conciliare le proprie riflessioni con le pratiche in cui sono immersi. Ma è vero che il mondo del management rimaneva spesso sullo sfondo. Grazie a questa rete di gruppi di studio abbiamo anche individuato e selezionato alcuni temi su cui siamo convinti valga la pena discutere proprio per le loro implicazioni pratiche. Questa volta, dunque, partiremo dalla testimonianza di pratiche organizzative e manageriali in aziende private per comprendere la direzione in cui stiamo andando e la maggiore o minore capacità delle nostre organizzazioni di dare risposte ai problemi che la crisi ci pone. Il senso della proposta Lavorando insieme, portando a valore l esperienza di ognuno di noi e degli ospiti che di volta in volta ci accompagneranno, guarderemo oltre i confini del management e della governance. Parole inglesi, neanche troppo belle, che ci ricordano teorie e pratiche consolidate. Ma parole, anche, che evocano il generale concetto dell essere classe dirigente, il tema della rappresentanza e dei rapporti tra chi delega il potere e chi lo esercita, i rapporti interni tra chi appartiene al gruppo dirigente, i rapporti tra chi dirige e i diversi portatori di interessi coinvolti nell attività delle cooperative. Esiste un modo di guardare al ruolo della classe dirigente partendo dall appartenenza al mondo cooperativo, e un altro modo fondato sulla letteratura manageriale. Ma si tratta di andare oltre il confine cercando di uscire dalla trappole di una potenziale omologazione da una parte e della ricerca spasmodica della diversità dall altra. Ogni manager, ogni dirigente, dovunque operi, di fronte alle complessità del presente, di fronte alla necessità di guardare comunque al futuro, è chiamato ad andare oltre i confini. Proponiamo quindi tre incontri, logicamente interconnessi tra loro. Ogni incontro sarà dedicato ad approfondire un tema-chiave: 1. Come si forma un gruppo dirigente 2. Patto intergenerazionale e organizzazioni possibili 3. Welfare aziendale e benessere organizzativo A ognuno dei temi corrisponde una giornata di lavoro che prevede un contributo di Francesco Varanini e di Scuola Coop, uno o due testimoni operanti nell impresa privata, uno o più interlocutori interni alla Coop ai massimi livelli.

3 Come si formano i gruppi dirigenti Da una parte come si costituiscono. Dall altra come apprendono. Guarderemo a come si costituisce un gruppo dirigente. Guarderemo le regole formali ed informali in base alle quali esso si costituisce e funziona. Guarderemo il processo di selezione e di cooptazione. Il patto che si stabilisce tra portatori di interessi e gruppo dirigente e il patto tra membri stessi del gruppo dirigente. Guarderemo come un gruppo dirigente apprende e si evolve. Cercheremo di capire quali sono oggi le conoscenze necessarie per esercitare il governo e quali possono essere i contesti in grado di favorirne lo sviluppo. Da noi Coop, in principio, era il sociale e i partiti. Era l appartenenza a un campo di forze tale per cui l obiettivo sociale e politico costituiva la cornice di una attività che via via si è fatta più specialistica. Adesso questo meccanismo sembra saltato. E pare evidente, ad esempio, che il mondo politico seleziona e forma il proprio personale sulla base di stili, conoscenze, contenuti e consuetudini che sembrano avere a che fare più con la ricerca del successo personale e della appartenenza a una élite autoreferenziale, che con il senso del bene comune. Se Coop invece lavora per il bene comune, se Coop è essa stessa un bene comune, come si dovrebbero selezionare e formare i suoi dirigenti? Esistono organizzazioni e imprese che hanno qualcosa di interessante da raccontarci fuori dai canoni della acquisizione di un Master a una Business School e delle specializzazioni da una parte, o della genericità delle competenze dall altra? In alternativa alla costruzione della classe dirigente su base sociale e politica, infatti, ci sono le modalità adottate nelle grandi aziende private, in particolare nelle imprese ad azionariato diffuso, per quanto riguarda la scelta dei manager e la definizione del loro campo d azione. Esistono anche standard internazionali di riferimento cui si attengono le aziende quotate in borsa. Un occasione per analizzare questi modelli, per riflettere su come nel presente si sta formando la nostra classe dirigente (in Coop e più in generale nel Paese) e per prefigurare un nostro modello rivolto al futuro. Programma 9 ottobre 2014 Introduzione a cura di Scuola Coop. Francesco Varanini, Formatore, Scrittore, Respons. Rivista Persone&Conoscenze: Una panoramica dell esistente. Testimonianza di Daniele Rizzo, Chief Information & Business Process Officer Europe Autogrill Opinioni a confronto: di cosa ci sarebbe bisogno oggi per essere dirigenti? ne parliamo anche con: Tullio De Mauro, Linguista ex Ministro della Pubblica Istruzione attraverso un intervista inedita rilasciata a Scuola Coop, Guido Galardi, Presidente di Coop Lombardia, Marco Lami, Presidente di Unicoop Tirreno, Paolo Cattabiani, Presidente di Coop Consumatori Nordest, Mauro Zucchelli, Presidente di Coop Estense.

4 Patto intergenerazionale e organizzazioni possibili Così come è importante guardare ai patti che regolano l esistenza e il funzionamento della classe dirigente, siamo chiamati a guardare un altro patto. Quello che lega noi, che oggi viviamo e lavoriamo, con le generazioni future. Lo stesso concetto di sostenibilità, talvolta applicato in senso riduttivo a tematiche strettamente ecologiche ed ambientali, riguarda, se inteso nella sua ampiezza, proprio il garantire ai nostri figli e a tutte le generazioni future, un mondo in condizioni non peggiori di quelle che abbiamo ricevuto dalle generazioni che ci hanno preceduto. In altre parole, ci compete garantire a chi vivrà dopo di noi la libertà di ottenere e salvaguardare ciò a cui essi daranno valore e considereranno importante. Siamo dunque di fronte ad una gravissima responsabilità: la nostra generazione rischia di non mantenere il patto. In molti affermano che è difficile sostenere che i nostri figli dispongano delle stesse opportunità di cui abbiamo goduto noi. Una cosa questa da discutere, ma certo un tema non eludibile. Il problema generale si pone anche all interno delle organizzazioni. La popolazione invecchia, e con essa invecchia la popolazione lavorativa e la stessa classe dirigente. In quanto dirigenti, quindi, dobbiamo affrontare il tema dell incontro-confronto tra generazioni diverse di lavoratori: lavoratori più anziani, portatori di esperienze la cui ricchezza è un inestimabile valore, e giovani, portatori di nuovi atteggiamenti e di nuove conoscenze in particolare oggi riguardanti il Web, la cultura digitale. In quanto dirigenti, ci compete anche affrontare il tema del ricambio all interno della stessa classe dirigente. Ci sembra interessante soffermarsi su come questi temi vengono affrontati (o non affrontati) nell impresa privata come in Coop. Per immaginare modalità di ricambio e patti intergenerazionali possibili e praticabili. Per indagare anche possibili nuovi scenari organizzativi che tengano in considerazione i mutamenti antropologici che costituiscono il presente del rapporto tra generazioni. Programma 21 novembre 2014 Introduzione a cura di Scuola Coop, Stefano Ferrata Il demografico. Francesco Varanini: Panoramica dell esistente. Testimonianza di Patrizio Regis, Head of Internal and on-line Communication, Unicredit Opinioni a confronto: Generazioni insieme: come fare Ne parliamo con: Claudia Rossi, Neo Direttore del Personale di Unicoop Tirreno, Oriano Campini, Direttore del Personale di Centrale Adriatica, Olga Romanò, Specialista Formazione e Comunicazione del Consorzio Nord-Ovest, Daniela Di Pace, Assistente Servizio Soci e Consumatori, Coop Lombardia. Chiude i lavori Adriano Zamperini, Giovani e anziani oggi: vite emotive dentro e fuori gli ambienti di lavoro Docente di Psicologia Sociale all Università di Padova

5 Welfare aziendale e benessere organizzativo Ciò che oggi chiamiamo comunemente welfare si è affermato all inizio del secolo scorso in Gran Bretagna, sulla base di presupposti come preoccupazione, assistenza, attenzione rivolta al benessere dei lavoratori. Si tratta di rispondere ai bisogni complessivi dei lavoratori, andando oltre il semplice compenso salariale. Sono in gioco il desiderio di ognuno di realizzarsi attraverso il lavoro, il diritto alla salute ed alla formazione, le garanzie e le opportunità per le intere famiglie dei lavoratori. E evidente, e ormai dato per scontato, il fatto che un simile atteggiamento nei confronti delle persone al lavoro possa anche avere positivi riflessi sulla produttività, sulla qualità della vita professionale e sui complessivi risultati dell impresa. Di welfare aziendale e di benessere organizzativo si parla oggi molto nelle imprese orientate a scopo di lucro, quotate in borsa. Ma paradossalmente si parla di tutto questo con particolare enfasi proprio in imprese che adottano le politiche più dure di contenimento degli organici, delocalizzazione, subordinazione dell attività produttiva agli interessi della finanza speculativa. Si tratta perciò di andare oltre le belle parole e di soffermarsi sulle pratiche. Sia guardando alle imprese private a scopo di lucro, sia guardando al mondo della cooperazione, possiamo riflettere su come si possa concretamente promuovere il benessere dei lavoratori e dell intera organizzazione. Anche a questo riguardo, in fondo, si tratta di costituire e di rispettare un patto, dove i lavoratori siano visti non solo come destinatari di diritti e di garanzie, ma come persone attivamente partecipi alla vita dell impresa ed alla creazione di ricchezza. Programma 13 febbraio 2015 Introduzione a cura di Scuola Coop, Enrico Parsi Francesco Varanini: Panoramica dell esistente. Testimonianza di Fabrizio D Angelo, Chief Executive Officer Burda International Opinioni a confronto: Welfare, welfare aziendale. Un modo di essere comunità o una vecchia canzone con un vestito nuovo? Ne parliamo con: Jhonny Dotti Imprenditore sociale, Presidente di Welfare Italia, Marino Gori, Direttore del Personale di Unicoop Firenze, Lucia Ugazio, Direttore del Personale.

6 Alcune brevi note di Francesco Varanini sulle Aziende coinvolte nella iniziativa Autogrill. Una grande impresa italiana, passata dal mondo della Partecipazioni Statali al capitalismo familiare, e quindi divenuta gruppo multinazionale. Azienda quotata in Borsa, negli ultimi dieci anni -attestandosi sugli standard attesi dagli investitori istituzionali- ha definito in modo esplicito le regole del proprio funzionamento -la Governance- e si è data strutture centrali Corporate, sovrastanti e indipendenti rispetto alle strutture delle diverse imprese del gruppo. Questo processo ha comportato la creazione di un nuovo gruppo dirigente. Unicredit. Il grande gruppo bancario è cresciuto per via di fusioni ed accorpamenti, prima in Italia e poi in diversi paesi europei, fino ad avere oltre dipendenti. La costruzione del gruppo ha richiesto un notevole lavoro sul piano culturale. Il patto di fiducia orientato al futuro che l'istituto bancario deve instaurare con i clienti ha senso solo se funziona il patto che l'istituto bancario è in grado di instaurare con i propri dipendenti. Un'unica cultura deve essere declinata nel modo adeguato, in oltre venti paesi. Hubert Burda Media, casa editrice tedesca, offre riviste periodiche di largo consumo in svariati paesi, in ogni continente. Sta attualmente transitando dall'editoria cartacea all'editoria digitale. Impresa familiare, è per propria tradizione attenta al clima organizzativo e a coltivare la relazione con i propri collaboratori. Difficile e sfidante mantenersi fedeli a questa tradizione nel momento in cui l'intero comparto dell'editoria vive un enorme cambiamento tecnologico, e quando si tratta di attuare politiche di Welfare in contesti geopolitici diversissimi, dalla Germania alla Francia alla Turchia alla Tailandia al Brasile.

IL PERCORSO. Le imprese cooperative costruiscono un mondo migliore

IL PERCORSO. Le imprese cooperative costruiscono un mondo migliore IL PERCORSO Le imprese cooperative costruiscono un mondo migliore Perché un contest e quali obiettivi Un concorso per under trentacinque che hanno buone idee ed energia sana da mettere a disposizione delle

Dettagli

Programma Master Domino 2012

Programma Master Domino 2012 Programma Master Domino 2012 MASTER DOMINO Il Master Domino, uno dei classici della formazione cooperativa Nazionale, è pensato per persone che hanno maturato una significativa esperienza gestionale o

Dettagli

IL COUNSELING NEL MONDO DEL LAVORO

IL COUNSELING NEL MONDO DEL LAVORO dottorato in PSICOLOGIA SOCIALE TESI di Lauro Venturi IL COUNSELING NEL MONDO DEL LAVORO Come migliorare le relazioni tra le persone ed aumentare la competitività RELATORE: prof. Fabrizio Cortigiani Anno

Dettagli

Giovanna - Quali sono gli argomenti che si trattano all interno di questi colloqui?

Giovanna - Quali sono gli argomenti che si trattano all interno di questi colloqui? A PROPOSITO DI COACHING Giovanna Combatti intervista Giacomo Mosca Abbiamo chiesto a Giacomo Mosca, Formatore e Coach, Counsellor in Analisi Transazionale associato al CNCP (Coordinamento Nazionale Counsellor

Dettagli

Solo chi ha un apertura visiva diversa vede il mondo in un altro modo

Solo chi ha un apertura visiva diversa vede il mondo in un altro modo Solo chi ha un apertura visiva diversa vede il mondo in un altro modo B. Munari inside INSIDE è specializzata nella trasformazione organizzativa, nello sviluppo e nella valorizzazione del capitale umano

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

Relplus: relazioni interpersonali positive II Edizione

Relplus: relazioni interpersonali positive II Edizione Relplus: relazioni interpersonali positive II Edizione Indice Introduzione... 1 Descrizione... 2 Obiettivi generali... 2 Destinatari... 3 Durata... 3 Calendario e temi... 3 Formatori /Formatrici... 7 Sede...

Dettagli

Relazione Incontro del 28 Ottobre 2014. CASA DOLCE CASA Gli ingredienti per STARE BENE IN FAMIGLIA

Relazione Incontro del 28 Ottobre 2014. CASA DOLCE CASA Gli ingredienti per STARE BENE IN FAMIGLIA Relazione Incontro del 28 Ottobre 2014 CASA DOLCE CASA Gli ingredienti per STARE BENE IN FAMIGLIA Relatrici: Dott.ssa Barbara Meroni (Psicologa e psicoterapeuta gestaltica) L argomento della serata è dedicato

Dettagli

Gli imprenditori agricoli in Lombardia

Gli imprenditori agricoli in Lombardia Saperi e pratiche delle relazioni del cibo nel Parco agricolo Sud Milano SINTESI DEL PROGETTO Il contesto Nel 2010 il Consorzio Cantiere Cuccagna ha vinto il bando dell Archivio Etnografico della Regione

Dettagli

Questionario PAI Personale Scolastico

Questionario PAI Personale Scolastico Questionario PAI Personale Scolastico La paziente e partecipata analisi del contesto locale porta ad evidenziare punti di vista diversi che possono generare ipotesi risolutive di problemi. Per questo motivo

Dettagli

Bambine e bambini costruttori di scenari di democrazia

Bambine e bambini costruttori di scenari di democrazia Bambine e bambini costruttori di scenari di democrazia a cura di Cristian Fabbi La riflessione sul tema dei diritti ha portato alcune consapevolezze che, per altro, già erano diffuse tra noi, ma che ora

Dettagli

CONFERENZA REGIONALE DEL VOLONTARIATO

CONFERENZA REGIONALE DEL VOLONTARIATO REGIONE TOSCANA Assessorato alle Politiche Sociali CONFERENZA REGIONALE DEL VOLONTARIATO Volontari e comunità solidali Documento di lavoro elaborato in collaborazione con Centro Nazionale per il Volontariato

Dettagli

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016

Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 Allegato 1 - Linee di Indirizzo a.s.2015/2016 La valigia delle idee Progetti e percorsi formativi per gli studenti delle scuole dell infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Sesto Fiorentino 1

Dettagli

HEAD OF THE BOARD 2015. Corso per Consiglieri di Amministrazione

HEAD OF THE BOARD 2015. Corso per Consiglieri di Amministrazione HEAD OF THE BOARD 2015 Corso per Consiglieri di Amministrazione Che cos è Head of the board Il progetto Head of the Board 2015 : - è il corso per consigliere di amministrazione finalizzato a sostenere

Dettagli

Bank and Insurance financial risk management

Bank and Insurance financial risk management Master in Bank and Insurance financial risk management 10 edizione quest anno con EVOLUZIONE DEL QUADRO NORMATIVO: GESTIRE I RISCHI PER CREARE NUOVE OPPORTUNITÀ Gli operatori di banche e assicurazioni

Dettagli

CORSO DI ALTA FORMAZIONE BUSINESS COACHING PSYCHOLOGY

CORSO DI ALTA FORMAZIONE BUSINESS COACHING PSYCHOLOGY CORSO DI ALTA FORMAZIONE Anno Accademico 2014-2015 BUSINESS COACHING PSYCHOLOGY DIRETTORI: Prof.ssa Paula Benevene e Dott.ssa Silvana Dini COORDINAMENTO: Dott. Antonio Attianese REFERENTE ATTIvITà DIDATTIChE:

Dettagli

Orientamenti pedagogico-didattici per una scuola di qualità Relazione a cura di Monica Barbolini

Orientamenti pedagogico-didattici per una scuola di qualità Relazione a cura di Monica Barbolini Orientamenti pedagogico-didattici per una scuola di qualità Relazione a cura di Monica Barbolini Il processo didattico è un processo di natura relazionale, nel senso che mira a sostenere lo studente nella

Dettagli

CSR nelle istituzioni finanziarie:

CSR nelle istituzioni finanziarie: ATTIVITA DI RICERCA 2014 CSR nelle istituzioni finanziarie: strategia, sostenibilità e politiche aziendali PROPOSTA DI ADESIONE in collaborazione con 1 TEMI E MOTIVAZIONI La Responsabilità Sociale di Impresa

Dettagli

PROGRAMMA ORIGINI ITALIA

PROGRAMMA ORIGINI ITALIA [Bozza] PROGRAMMA ORIGINI ITALIA MARZO 2014 PROGRAMMA ORIGINI ITALIA [BOZZA] Premessa L emigrazione italiana nel mondo ha radici lontane nel tempo ed ha rappresentato un fenomeno di straordinaria importanza

Dettagli

Move Your Future. Laboratorio di Orientamento e Scoperta dell imprenditorialità e della cultura d impresa

Move Your Future. Laboratorio di Orientamento e Scoperta dell imprenditorialità e della cultura d impresa Move Your Future Laboratorio di Orientamento e Scoperta dell imprenditorialità e della cultura d impresa Progetto corso sperimentale indirizzo imprenditorialità L attuale situazione di mercato pone la

Dettagli

I libri di testo. Carlo Tarsitani

I libri di testo. Carlo Tarsitani I libri di testo Carlo Tarsitani Premessa Per accedere ai contenuti del sapere scientifico, ai vari livelli di istruzione, si usa comunemente anche un libro di testo. A partire dalla scuola primaria, tutti

Dettagli

La gestione del credito in banca

La gestione del credito in banca FINANCE La gestione del credito in banca La valutazione del merito creditizio delle imprese nell attuale scenario di mercato Come leggere la strategia e il business dell impresa? Come analizzare i piani

Dettagli

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA MONDIALITA

PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA MONDIALITA PRESENTAZIONE DEL PROGETTO FORMATIVO DI EDUCAZIONE ALLA MONDIALITA PREMESSA La società attuale non solo ci invita a pensarci e a pensare in termini di globalità e di globalizzazione, ma ci chiede anche

Dettagli

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org

ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti. www.trevisovolontariato.org ATTIVARE LA SOLIDARIETÀ Percorsi formativi per studenti www.trevisovolontariato.org Il Laboratorio Scuola & Volontariato è un iniziativa del Coordinamento delle associazioni di volontariato della Provincia

Dettagli

Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese italiane: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati

Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese italiane: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati COMUNICATO STAMPA Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese italiane: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati Presentato oggi a Roma, lo studio è dedicato

Dettagli

BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron. Di Enrico Cheli

BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron. Di Enrico Cheli BENESSERE SUL LAVORO E QUALITA DELLE RELAZIONI Intervista a Christian Boiron Di Enrico Cheli Cheli: Dott. Boiron, lei è presidente del gruppo Boiron, leader mondiale nel campo dell omeopatia, e da anni

Dettagli

PROFILO PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO PER I DOCENTI DELLE SCUOLE COMUNALI

PROFILO PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO PER I DOCENTI DELLE SCUOLE COMUNALI CISCo Ufficio delle scuole comunali PROFILO PROFESSIONALE DI RIFERIMENTO PER I DOCENTI DELLE SCUOLE COMUNALI Per profilo professionale è intesa la descrizione accurata delle competenze e dei comportamenti

Dettagli

INTERVENTO DELL AVV. MONTEZEMOLO ALLA INAUGURAZIONE DELLA LUISS SCHOOL OF GOVERNMENT Roma 23 febbraio 2010

INTERVENTO DELL AVV. MONTEZEMOLO ALLA INAUGURAZIONE DELLA LUISS SCHOOL OF GOVERNMENT Roma 23 febbraio 2010 INTERVENTO DELL AVV. MONTEZEMOLO ALLA INAUGURAZIONE DELLA LUISS SCHOOL OF GOVERNMENT Roma 23 febbraio 2010 Caro Signor Presidente della Repubblica, Dott. Giorgio Napolitano, Cari ospiti stranieri e relatori,

Dettagli

L INTERVISIONE COME STRUMENTO E SOSTEGNO PER IL FACILITATORE:

L INTERVISIONE COME STRUMENTO E SOSTEGNO PER IL FACILITATORE: L INTERVISIONE COME STRUMENTO E SOSTEGNO PER IL FACILITATORE: CARATTERISTICHE, SIGNIFICATO E POTENZIALITA' Treviglio, 30 maggio 2015 Maria Coelli 1 La formazione e la consulenza ai gruppi AMA è svolta

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI GEOGRAFIA. Anno scolastico 2014-2015

PROGRAMMAZIONE DI GEOGRAFIA. Anno scolastico 2014-2015 PROGRAMMAZIONE DI GEOGRAFIA Anno scolastico 2014-2015 Seconda classe FINALITA' GENERALI 1) Forte legame con la storia 2) Sviluppare la capacità di comprendere le relazioni che intercorrono tra le caratteristiche

Dettagli

POCHE MA ONESTE RIFLESSIONI SULLE ASSOCIAZIONI FAMILIARI AFFILIATE ALLE ACLI DI PADOVA

POCHE MA ONESTE RIFLESSIONI SULLE ASSOCIAZIONI FAMILIARI AFFILIATE ALLE ACLI DI PADOVA POCHE MA ONESTE RIFLESSIONI SULLE ASSOCIAZIONI FAMILIARI AFFILIATE ALLE ACLI DI PADOVA Le Acli di Padova hanno una rete di 22 associazioni di famiglie che promuovono servizi per l infanzia e la famiglia.

Dettagli

DOCUMENTI DI CODESS SOCIALE. D: Che cos è e che cosa significa responsabilità sociale d impresa per Codess Sociale?

DOCUMENTI DI CODESS SOCIALE. D: Che cos è e che cosa significa responsabilità sociale d impresa per Codess Sociale? DOCUMENTI DI CODESS SOCIALE Intervista a Luca Omodei Direttore Generale di Codess Sociale Intervista e testi a cura di Michela Foschini Giugno 2005 D: Che cos è e che cosa significa responsabilità sociale

Dettagli

ENTERPRISE RISK MANAGEMENT

ENTERPRISE RISK MANAGEMENT ENTERPRISE RISK MANAGEMENT UNA NUOVA PROSPETTIVA DELLA GESTIONE STRATEGICA AZIENDALE 2 a edizione 20-22 MAGGIO 2015 www.mib.edu/erm ENTERPRISE RISK MANAGEMENT Rispondendo a un esigenza sempre più sentita

Dettagli

vorrei anzitutto ringraziare la Camera di Commercio di Novara e l Università Amedeo Avogadro per avermi

vorrei anzitutto ringraziare la Camera di Commercio di Novara e l Università Amedeo Avogadro per avermi La responsabilità sociale delle imprese nel contesto del processo di internazionalizzazione e globalizzazione dei mercati Novara, 28 novembre 2005 Intervento Cari amici, vorrei anzitutto ringraziare la

Dettagli

FINANCIAL RISK MANAGEMENT

FINANCIAL RISK MANAGEMENT RISK MANAGEMENT PERCORSO EXECUTIVE IN FINANCIAL RISK MANAGEMENT INDICE MIP Management Academy 1 AREA TEMATICA 2 Direzione 3 Percorso Executive in Financial Risk Management 4 Programma 5 Costi e modalità

Dettagli

Ma siamo diventati tristi?

Ma siamo diventati tristi? Ma siamo diventati tristi? Il Venerdì di Repubblica, 18 aprile 2014 NOTA INFORMATIVA Il sondaggio è stato condotto da Demetra (sistema CATI) nel periodo 09 12 dicembre 2013. Il campione nazionale intervistato

Dettagli

Educazione e relazioni: la necessità di formazione e interventi nella scuola secondaria di primo grado

Educazione e relazioni: la necessità di formazione e interventi nella scuola secondaria di primo grado ESTRATTO Educazione e relazioni: la necessità di formazione e interventi nella scuola secondaria di primo grado SCHEDA TECNICA DELL INTERVENTO (novembre 2010) I. PRESENTAZIONE DELLA ATTIVITA (FORMAZIONE

Dettagli

Diploma On Line per Esperti di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie. Politecnico di Milano Polo di Como RELAZIONE FINALE

Diploma On Line per Esperti di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie. Politecnico di Milano Polo di Como RELAZIONE FINALE Diploma On Line per Esperti di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie Politecnico di Milano Polo di Como RELAZIONE FINALE Modulo di Progettazione Intervento formativo attuato nell anno scolastico 2006-2007

Dettagli

INDICE. 1.Perché fare Qualità. 2. Qualità e non-qualità. 3. Le potenzialità del Sistema di gestione. 4. La ISO 9001:2015

INDICE. 1.Perché fare Qualità. 2. Qualità e non-qualità. 3. Le potenzialità del Sistema di gestione. 4. La ISO 9001:2015 LE NOVITA INDICE 1.Perché fare Qualità 2. Qualità e non-qualità 3. Le potenzialità del Sistema di gestione 4. La ISO 9001:2015 1. PERCHE FARE QUALITA Obiettivo di ogni azienda è aumentare la produttività,

Dettagli

INTERNATIONAL HR MANAGEMENT

INTERNATIONAL HR MANAGEMENT MASTER IHRM INTERNATIONAL HR MANAGEMENT Gestire Persone e Culture nelle Imprese Internazionali Building Global Talents. Yours. Master universitario di primo livello Facoltà di Economia Facoltà di Scienze

Dettagli

Player mondiale con un identità globale

Player mondiale con un identità globale PROTAGONISTI. Parla il presidente di Indesit Company Player mondiale con un identità globale Nata come impresa familiare, oggi è una multinazionale che persegue una politica di brand acquisition. Vittorio

Dettagli

News n 37. Dicembre 2010. Ecco i risultati della Prima Convention dell Accademia della Cura

News n 37. Dicembre 2010. Ecco i risultati della Prima Convention dell Accademia della Cura News n 37 Dicembre 2010 Oltre 120 presenze Ecco i risultati della Prima Convention dell Accademia della Cura Forte interesse e grande condivisione dei diversi momenti Presentazione del libro La leggerezza

Dettagli

SCHEDA Offerta formativa FIDET COOP Basilicata

SCHEDA Offerta formativa FIDET COOP Basilicata SCHEDA Offerta formativa FIDET COOP Basilicata 1) Corso in: GESTIONE ED ORGANIZZAZIONE DI IMPRESA SOCIALE: MANAGER DEL SOCIALE Cod. 1 - I.S. 2) Corso in GESTIONE AVANZATA DI IMPRESA SOCIALE: ECONOMIA,

Dettagli

PROGETTO DI FORMAZIONE PER COMPRENDERE, SPERIMENTARE E FAR PROPRIO IL METODO

PROGETTO DI FORMAZIONE PER COMPRENDERE, SPERIMENTARE E FAR PROPRIO IL METODO LO SPAZIO MAGICO DELLA RELAZIONE TM Metodo di intervento sulle dinamiche relazionali e sulla prevenzione del disagio nella Scuola dell Infanzia e nella Scuola Primaria PRIMO LIVELLO PROGETTO DI FORMAZIONE

Dettagli

IEN. Istituto Europeo Neurosistemica NEUROSYSTEMIC ANNUAL CONGRESS 2003

IEN. Istituto Europeo Neurosistemica NEUROSYSTEMIC ANNUAL CONGRESS 2003 IEN Istituto Europeo Neurosistemica NEUROSYSTEMIC ANNUAL CONGRESS 2003 COACHING DIFFUSO: FARLO E FARLO FARE Opportunità, guidelines, percorsi per diffondere questo metodo nelle organizzazioni Sestri Levante,

Dettagli

IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM

IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM IMPRENDITORIALITÀ E GENERAL MANAGEMENT - MIGEM Master di I Livello - IX EDIZIONE - A.A. 2015-2016 Premessa Il MIGEM è dedicato a tutti coloro che sentono l esigenza di un programma formativo completo e

Dettagli

PROGETTO DI MIGLIORAMENTO DEL LIVELLO DELLE COMPETENZE ISTITUTO COMPRENSIVO MACOMER 1- G. CARIA ANNI SCOLASTICI 2015/2016/2017/2018

PROGETTO DI MIGLIORAMENTO DEL LIVELLO DELLE COMPETENZE ISTITUTO COMPRENSIVO MACOMER 1- G. CARIA ANNI SCOLASTICI 2015/2016/2017/2018 PROGETTO DI MIGLIORAMENTO DEL LIVELLO DELLE COMPETENZE ISTITUTO COMPRENSIVO MACOMER 1- G. CARIA ANNI SCOLASTICI 2015/2016/2017/2018 Premessa Alla luce dei risultati delle prove Invalsi, tenuto conto dell

Dettagli

Il Network di Business International

Il Network di Business International Il Network di Business International 2014 Il network di Business International Business International ha attivato dal 1998 un network riservato ai manager di Imprese nazionali e multinazionali con l obiettivo

Dettagli

Politica, sindacati e Fiat: un rapporto antiquato

Politica, sindacati e Fiat: un rapporto antiquato 150 idee per il libero mercato Politica, sindacati e Fiat: un rapporto antiquato di Andrea Giuricin Il futuro dello stabilimento di Termini Imerese è al centro del dialogo tra sindacati, Fiat e governo.

Dettagli

INTERNATIONAL HR MANAGEMENT

INTERNATIONAL HR MANAGEMENT Facoltà di Economia Facoltà di Scienze Linguistiche e Letterature Straniere Corso di Master Universitario Interfacoltà di primo livello in INTERNATIONAL HR MANAGEMENT Programma Aziende Partner 1 Il Master

Dettagli

BUSINESS FOCUS. MEDITERRANEO e MEDIO ORIENTE VINCERE LE SFIDE DEI MERCATI EMERGENTI

BUSINESS FOCUS. MEDITERRANEO e MEDIO ORIENTE VINCERE LE SFIDE DEI MERCATI EMERGENTI BUSINESS FOCUS MEDITERRANEO e MEDIO ORIENTE VINCERE LE SFIDE DEI MERCATI EMERGENTI Corso Executive formula week end: Milano, 2 ottobre 28 novembre 2015 INTRODUZIONE Negli ultimi anni i Paesi del Mediterraneo

Dettagli

FINESTRE. Professione: MANAGER. Professione: MANAGER. Scenari, Metafore, Cura di sé

FINESTRE. Professione: MANAGER. Professione: MANAGER. Scenari, Metafore, Cura di sé Strettamente riservato Milano, 13 aprile 2012 Non c è vento a favore per chi non conosce il porto Professione: MANAGER Professione: MANAGER INTERVENTO DI FORMAZIONE/COACHING PER RESPONSABILI NUOVE STRUTTURE

Dettagli

@Architetti di Apprendimento The meeting point to learn, experience and share. www.archittettidiapprendimento.it

@Architetti di Apprendimento The meeting point to learn, experience and share. www.archittettidiapprendimento.it @Architetti di Apprendimento The meeting point to learn, experience and share www.archittettidiapprendimento.it FINALITÀ DESTINATARI ORGANIZZAZIONE L Hdemia@ArchitettidiApprendimento si colloca fra le

Dettagli

Declinazione dei risultati di apprendimento in conoscenze e abilità per il primo biennio

Declinazione dei risultati di apprendimento in conoscenze e abilità per il primo biennio Allegato A) Declinazione dei risultati di apprendimento in conoscenze e abilità per il primo biennio A.1 Settore economico A.2 Settore tecnologico Il presente allegato è stato redatto con riferimento alle

Dettagli

Realizzare la valutazione inclusiva

Realizzare la valutazione inclusiva LA VALUTAZIONE NELLE CLASSI COMUNI IT Realizzare la valutazione inclusiva La fase conclusiva del progetto La valutazione nelle classi comuni dell Agenzia ha visto un dibattito e una spiegazione del concetto

Dettagli

IL RUOLO DELLA BANCA NEL PASSAGGIO GENERAZIONALE

IL RUOLO DELLA BANCA NEL PASSAGGIO GENERAZIONALE IL RUOLO DELLA BANCA NEL PASSAGGIO GENERAZIONALE Dott. Marcello GISOTTI Banca Popolare di Puglia e Basilicata Direttore Centrale Divisione Private Banking Passaggio Generazionale : urge un nuovo approccio

Dettagli

Offerte lavoro psicologi: consigli per trovare lavoro in psicologia Pag. 1 di 5 Stefano Sirri, Psico-Pratika N 16

Offerte lavoro psicologi: consigli per trovare lavoro in psicologia Pag. 1 di 5 Stefano Sirri, Psico-Pratika N 16 Offerte lavoro psicologi: consigli per trovare lavoro in psicologia Pag. 1 di 5 OFFERTE LAVORO PSICOLOGI: Consigli per trovare lavoro in psicologia Trovare lavoro come psicologi non è sempre semplice.

Dettagli

di Alberto Bubbio Amministrazione e finanza >> Pianificazione e controllo

di Alberto Bubbio Amministrazione e finanza >> Pianificazione e controllo GLI INVESTIMENTI COLONNE PORTANTI DELLA CREAZIONE DI VALORE di Alberto Bubbio Amministrazione e finanza >> Pianificazione e controllo La redditività degli investimenti è sì un obiettivo, ma anche e soprattutto

Dettagli

CONFIDI, UN SISTEMA DA 21 MILIARDI DI GARANZIE PER LA PRIMA VOLTA IN CONTRAZIONE

CONFIDI, UN SISTEMA DA 21 MILIARDI DI GARANZIE PER LA PRIMA VOLTA IN CONTRAZIONE COMUNICATO STAMPA Il Sistema Confidi al centro dello studio curato da Fondazione Rosselli, Gruppo Impresa, Unicredit in collaborazione con l Università degli Studi di Torino CONFIDI, UN SISTEMA DA 21 MILIARDI

Dettagli

Invecchiamento attivo: una sfida e una risorsa per la comunità Milano, 5 novembre 2012 Sala delle Colonne Banca Popolare di Milano

Invecchiamento attivo: una sfida e una risorsa per la comunità Milano, 5 novembre 2012 Sala delle Colonne Banca Popolare di Milano Invecchiamento attivo: una sfida e una risorsa per la comunità Milano, 5 novembre 2012 Sala delle Colonne Banca Popolare di Milano Sergio Veneziani Presidente Auser Lombardia Bruno Marasà Responsabile

Dettagli

INCONTRO DI FORMAZIONE MENTORI E STUDENTI STRANIERI M.I.A. COMENIUS - LLP. ROMA, 12/13 Ottobre 2012

INCONTRO DI FORMAZIONE MENTORI E STUDENTI STRANIERI M.I.A. COMENIUS - LLP. ROMA, 12/13 Ottobre 2012 INCONTRO DI FORMAZIONE MENTORI E STUDENTI STRANIERI M.I.A. COMENIUS - LLP ROMA, 12/13 Ottobre 2012 GRUPPO DI LAVORO SU INSERIMENTO,VALUTAZIONE E LINGUA ITALIANA PROBLEMA il contratto formativo non ha corrispondenza

Dettagli

[Digitare il nome della società] STEFANO [ MANAGER IN AMBIENTE E TURISMO INTERGENERAZIONALE ] Presentazione Master Multidisciplinare di primo livello

[Digitare il nome della società] STEFANO [ MANAGER IN AMBIENTE E TURISMO INTERGENERAZIONALE ] Presentazione Master Multidisciplinare di primo livello 2015 [Digitare il nome della società] STEFANO [ MANAGER IN AMBIENTE E TURISMO INTERGENERAZIONALE ] Presentazione Master Multidisciplinare di primo livello Organizzatore A.R.I.P.T. Fo.R.P. (Associazione

Dettagli

PROGETTO DI INNOVAZIONE DIDATTICA PER LIVELLI DI COMPETENZA

PROGETTO DI INNOVAZIONE DIDATTICA PER LIVELLI DI COMPETENZA PROGETTO DI INNOVAZIONE DIDATTICA PER LIVELLI DI COMPETENZA Chiamiamo educazione il coltivare modalità diverse di andare dal passato e dal presente verso il possibile. JEROME BRUNER Premessa La scuola

Dettagli

VALUTAZIONE FINANZIARIA

VALUTAZIONE FINANZIARIA - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - AREA AMMINISTRAZIONE FINANZA E CONTROLLO

Dettagli

IL MOLISE D ECCELLENZA STRATEGIE E LOGICHE COMPETITIVE PER LE IMPRESE AGROALIMENTARI E TURISTICHE DEL TERRITORIO

IL MOLISE D ECCELLENZA STRATEGIE E LOGICHE COMPETITIVE PER LE IMPRESE AGROALIMENTARI E TURISTICHE DEL TERRITORIO IL MOLISE D ECCELLENZA STRATEGIE E LOGICHE COMPETITIVE PER LE IMPRESE AGROALIMENTARI E TURISTICHE DEL TERRITORIO PERCORSO FORMATIVO PART TIME E MODULARE IN COLLABORAZIONE CON MAGGIO LUGLIO 2016 CUOA Business

Dettagli

INTERNATIONAL HR MANAGEMENT (Master IHRM) Gestire persone e culture nelle Imprese Internazionali

INTERNATIONAL HR MANAGEMENT (Master IHRM) Gestire persone e culture nelle Imprese Internazionali Facoltà di Economia Facoltà di Scienze Linguistiche e Letterature Straniere Corso di Master Universitario Interfacoltà di primo livello in INTERNATIONAL HR MANAGEMENT (Master IHRM) Gestire persone e culture

Dettagli

Corso Universitario di Alta Formazione Go.In Go International. Be Innovative IMPRENDITORIALITÀ E INNOVAZIONE PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI

Corso Universitario di Alta Formazione Go.In Go International. Be Innovative IMPRENDITORIALITÀ E INNOVAZIONE PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI Corso Universitario di Alta Formazione Go.In Go International. Be Innovative IMPRENDITORIALITÀ E INNOVAZIONE PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PMI FACULTY Prof. Tommaso Minola (direttore) È professore

Dettagli

Rimini Le società di ingegneria e l esportazione

Rimini Le società di ingegneria e l esportazione Associazione delle organizzazioni di ingegneria, di architettura e di consulenza tecnico-economica 57 Congresso Nazionale Ordini Ingegneri d Italia Rimini 12-14 settembre 2012 Tavola Rotonda Sviluppo ed

Dettagli

PATTO DI WELFARE TERRITORIALE LOCALE -- ASL DI LECCO (Guido Agostoni - Legnano 19 aprile 2013)

PATTO DI WELFARE TERRITORIALE LOCALE -- ASL DI LECCO (Guido Agostoni - Legnano 19 aprile 2013) PATTO DI WELFARE TERRITORIALE LOCALE -- ASL DI LECCO (Guido Agostoni - Legnano 19 aprile 2013) Dopo gli interventi di questa mattina e gli altri del pomeriggio, alcuni veramente di alto livello, devo premettere

Dettagli

PER UNA RESPONSABILITA SOCIALE D IMPRESA CHE SIA ELEMENTO STRUTTURALE DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE

PER UNA RESPONSABILITA SOCIALE D IMPRESA CHE SIA ELEMENTO STRUTTURALE DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE PER UNA RESPONSABILITA SOCIALE D IMPRESA CHE SIA ELEMENTO STRUTTURALE DELLO SVILUPPO SOSTENIBILE PREMESSA Per la prima volta quest anno la responsabilità sociale in Italia diventa un tema diffuso di dibattito

Dettagli

Accrescere la qualità manageriale

Accrescere la qualità manageriale PRATICHE Accrescere la qualità manageriale Colloquio con Angela Gallo a cura di Chiara Lupi Accrescere la professionalità delle persone e far crescere il capitale competenze complessivo delle organizzazioni.

Dettagli

Agenzia dell Unione europea per i diritti fondamentali (FRA) MEMO / 26 gennaio 2010

Agenzia dell Unione europea per i diritti fondamentali (FRA) MEMO / 26 gennaio 2010 Agenzia dell Unione europea per i diritti fondamentali (FRA) MEMO / 26 gennaio 2010 Considerare l olocausto dal punto di vista dei diritti umani: il primo studio a livello di Unione europea sull istruzione

Dettagli

Voglio concentrare il mio intervento sul ruolo delle cooperative nell economia moderna, riassumendo alcuni dei punti centrali trattati nel libro.

Voglio concentrare il mio intervento sul ruolo delle cooperative nell economia moderna, riassumendo alcuni dei punti centrali trattati nel libro. Henry Hansmann Voglio concentrare il mio intervento sul ruolo delle cooperative nell economia moderna, riassumendo alcuni dei punti centrali trattati nel libro. Prima di tutto è bene iniziare da una distinzione

Dettagli

Relatore: Paula Eleta

Relatore: Paula Eleta A scuola nessuno è straniero Firenze, 30 settembre 2011 Sessione: L integrazione comincia dai più piccoli Una scuola aperta che guarda al futuro Percorsi interculturali e di integrazione presso le Scuole

Dettagli

IL CONTROLLER IN AZIENDA ANALISI, STRUMENTI, SISTEMI GESTIONALI CORSO EXECUTIVE PART TIME 18 SETTEMBRE 19 DICEMBRE 2015 7ª EDIZIONE

IL CONTROLLER IN AZIENDA ANALISI, STRUMENTI, SISTEMI GESTIONALI CORSO EXECUTIVE PART TIME 18 SETTEMBRE 19 DICEMBRE 2015 7ª EDIZIONE IL CONTROLLER IN AZIENDA ANALISI, STRUMENTI, SISTEMI GESTIONALI CORSO EXECUTIVE PART TIME 18 SETTEMBRE 19 DICEMBRE 2015 7ª EDIZIONE CUOA Business school Da oltre 50 anni Fondazione CUOA forma la nuova

Dettagli

airis consulting Via Domenichino, 19-20149 - Milano Tel: 02.43986313 - Fax: 02.43917414 e-mail: info@airisconsulting.it web: www.airisconsulting.

airis consulting Via Domenichino, 19-20149 - Milano Tel: 02.43986313 - Fax: 02.43917414 e-mail: info@airisconsulting.it web: www.airisconsulting. Via Domenichino, 19-20149 - Milano Tel: 02.43986313 - Fax: 02.43917414 e-mail: info@.it web: www..it Chi siamo AIRIS CONSULTING è una Società di Consulenza di Direzione nata per rispondere al bisogno delle

Dettagli

2nd Newsletter Novembre 2014

2nd Newsletter Novembre 2014 2nd Newsletter Novembre 2014 Durante il 2014 la partnership di SEMBET ha sviluppato il principale prodotto: una metodologia che partendo dalla memoria individuale contribuisca a recuperare la memoria collettiva

Dettagli

AGENDA DIGITALE RAVENNA

AGENDA DIGITALE RAVENNA FOCUS GROUP AZIENDE 3 Sala Maraldi 19/11/2013 AGENDA PARTECIPANTI: 11 uditori (3 tecnici del Comune di Ravenna +1 Lepida + Assessore Cameliani) GENERE: 10 uomini e 1 donna ETA MEDIA: 47 NAZIONALITA : italiana

Dettagli

UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE MILANO

UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE MILANO UNIVERSITA CATTOLICA DEL SACRO CUORE MILANO Dottorato di ricerca in Pedagogia (Education) Ciclo XXIV S.S.D. M-PED/01 CRESCITA UMANA E BENESSERE ORGANIZZATIVO NUOVE PROSPETTIVE DI PEDAGOGIA DEL LAVORO Coordinatore:

Dettagli

Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo Culturale Cattedra Edoardo Garrone 3ª edizione

Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo Culturale Cattedra Edoardo Garrone 3ª edizione Scuola di Alti Studi in Economia del Turismo Culturale Cattedra Edoardo Garrone 3ª edizione Costruire reti cooperanti di turismo e cultura Siracusa, 13 ottobre - 22 novembre 2008 1) GLI OBIETTIVI Il progetto

Dettagli

Storytelling. T- Story NEWSLETTER. Giugno. Obiettivi del progetto

Storytelling. T- Story NEWSLETTER. Giugno. Obiettivi del progetto T- Story NEWSLETTER June Edition N. 1 Newsletter ufficiale del progetto europeo T-Story Storytelling applicato all educazione, sostenuto dal programma Key Activity 3 Tecnologie di Informazione e Comunicazione,

Dettagli

WhiteDoveBiz * Via Vannucci 1/16 Genova * www.whitedove.biz * 010.8683343 * info@whitedove.biz

WhiteDoveBiz * Via Vannucci 1/16 Genova * www.whitedove.biz * 010.8683343 * info@whitedove.biz MASTER IN COACHING RELAZIONALE PER I SERVIZI AL LAVORO OBIETTIVI DESTINATARI Il coaching è uno strumento altamente efficace che aiuta le persone a far quadrare il bilancio della propria vita privata o

Dettagli

Laboratorio di Project Management

Laboratorio di Project Management Approcci e strumenti per coordinare il team e raggiungere gli obiettivi 27-28 giugno; 07-08 luglio 2016 Sconto Early Bird di 210 euro per iscrizioni entro il 06 giugno 2016 Hotel Meliã Via Masaccio 19

Dettagli

Welfare ATM Un sistema di servizi alla persona

Welfare ATM Un sistema di servizi alla persona Welfare ATM Un sistema di servizi alla persona Emanuela Salati Direttore Selezione, Formazione e Comunicazione Interna ATM Direzione Risorse Umane e Organizzazione Obiettivi del sistema di Welfare ATM

Dettagli

International Language Centre

International Language Centre ILC - è l unità di ETAss specificamente dedicata all apprendimento delle lingue. Abbiamo dato vita ad un unità specializzata perché nell ambito formativo l area linguistica è di strategica importanza,

Dettagli

Master di Specializzazione Risorse Umane ESSERE HR BUSINESS PARTNER. 6 edizione novembre 2016

Master di Specializzazione Risorse Umane ESSERE HR BUSINESS PARTNER. 6 edizione novembre 2016 Master di Specializzazione 6 edizione novembre 2016 Hara S.r.l. P. I. 07794440961 Via Morimondo, 26-20143 Milano (IT) hararisorseumane.it Il mestiere dell HR è in rapido cambiamento e la figura dell HR

Dettagli

Invecchiamento della popolazione e welfare attivo per tutte le età

Invecchiamento della popolazione e welfare attivo per tutte le età Invecchiamento della popolazione e welfare attivo per tutte le età Alessandro Rosina alessandro.rosina@unicatt.it RIVOLUZIONE INDUSTRIALE/ TRANSIZIONE DEMOGRAFICA I 150 anni che hanno cambiato (per sempre)

Dettagli

INNOVATION LAB GENDER BALANCE GESTIRE I PROCESSI SISTEMICI PER L EQUILIBRIO DI GENERE IN AZIENDA

INNOVATION LAB GENDER BALANCE GESTIRE I PROCESSI SISTEMICI PER L EQUILIBRIO DI GENERE IN AZIENDA INNOVATION LAB GENDER BALANCE GESTIRE I PROCESSI SISTEMICI PER L EQUILIBRIO DI GENERE IN AZIENDA Sommario Storia e Struttura... 2 Oggetto di indagine dell Innovation Lab... 2 A chi è indirizzato l Innovation

Dettagli

MANAGEMENT 3.0 Un nuovo manifesto per il management

MANAGEMENT 3.0 Un nuovo manifesto per il management MANAGEMENT 3.0 Un nuovo manifesto per il management Progetto di ricerca del CeRCA Centro di Ricerca sul Cambiamento e Apprendimento Organizzativo Prof. Vittorio D'Amato Direttore CeRCA 2 Indice Il CeRCA

Dettagli

ISTUD e la Green Economy

ISTUD e la Green Economy ISTUD e la Green Economy Attività di formazione e ricerca 2013 ISTUD e la Green Economy ISTUD presidia dal 2003 le tematiche legate alla sostenibilità e ha consolidato la sua presenza in area green con

Dettagli

Tenersi per mano nella società dell incertezza.

Tenersi per mano nella società dell incertezza. Tenersi per mano nella società dell incertezza. Ricerca Spi Cgil Lombardia-AASter, settembre 2004 Discorsi sugli anziani. Viviamo, anziani e non anziani, nel postmoderno. Che in prima approssimazione si

Dettagli

5^ Green Globe Banking Conference. 14 giugno 2011. Touring Club Italiano Palazzo Bertarelli

5^ Green Globe Banking Conference. 14 giugno 2011. Touring Club Italiano Palazzo Bertarelli Since 2006 Approved by 5^ Green Globe Banking Conference 14 giugno 2011 Touring Club Italiano Palazzo Bertarelli Il ruolo del sistema bancario italiano nell era della Green Economy: cosa chiedono Famiglie,

Dettagli

EXPO 2015. Food Management and Green Marketing

EXPO 2015. Food Management and Green Marketing Università Cattolica del Sacro Cuore Anno Accademico 2014/2015 Facoltà di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali Facoltà di Scienze della Formazione Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Dettagli

FAMIGLIE E RISPARMIO

FAMIGLIE E RISPARMIO COMUNICATO STAMPA Sondaggio realizzato per ACRI da TNS Abacus in occasione della 79ª Giornata Mondiale del Risparmio FAMIGLIE E RISPARMIO Roma, 30 ottobre 2003. La quasi totalità degli italiani riconosce

Dettagli

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Regolamento Concorso per gli studenti delle Scuole di ogni ordine e grado RIPRENDIAMOCI I NOSTRI SOGNI - Educhiamo i nostri giovani a crescere coltivando semi di legalità Occorre compiere fino in fondo

Dettagli

gerarchia o valori condivisi e processi? capo o leader?

gerarchia o valori condivisi e processi? capo o leader? gerarchia o valori condivisi e processi? capo o leader? paolo pietrogrande innovazione: fra genialità e metodo Accademia Italiana del Sei Sigma Firenze, 16 aprile 2011 23/07/2013 mi occupo di tutt altro,

Dettagli

BUSINESS FOCUS. MEDITERRANEO e MEDIO ORIENTE

BUSINESS FOCUS. MEDITERRANEO e MEDIO ORIENTE BUSINESS FOCUS MEDITERRANEO e MEDIO ORIENTE Vincere le sfide dei mercati emergenti Formula week end: Milano. 19 settembre - 13 dicembre 2014 introduzione Negli ultimi anni i Paesi del Mediterraneo e del

Dettagli

GLI OBIETTIVI, I CONTENUTI E LE ATTIVITÀ DEL PERCORSO FORMATIVO

GLI OBIETTIVI, I CONTENUTI E LE ATTIVITÀ DEL PERCORSO FORMATIVO DAL LAVORO AL PENSIONAMENTO 1 GLI OBIETTIVI, I CONTENUTI E LE ATTIVITÀ DEL PERCORSO FORMATIVO Chiara Cassurino, Genova Modulo 1 Il Percorso formativo dal lavoro al pensionamento : a chi si rivolge e perché?

Dettagli