MANUALE OPERATIVO PER L INVIO DELLE SCHEDE DEL MONITORAGGIO CONSUNTIVO 2011

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "MANUALE OPERATIVO PER L INVIO DELLE SCHEDE DEL MONITORAGGIO CONSUNTIVO 2011"

Transcript

1 MANUALE OPERATIVO PER L INVIO DELLE SCHEDE DEL MONITORAGGIO Rendicontazione della spesa sociale dei comuni in gestione singola e associata CONSUNTIVO 2011 INDICE DEL DOCUMENTO MANUALE OPERATIVO... 3 PREMESSA... 3 IL PORTALE WEB PER L ACQUISIZIONE DEI FILE (SMAF)... 3 ACCESSO AL SISTEMA SMAF... 4 PROFILO UTENTI... 5 UTENTI E RUOLI APPLICATIVI... 6 GESTIONE DELLE UTENZE... 8 Controllo abilitazioni... 8 Inserimento... 8 Variazione Utenza Eliminazione Utenza ARCHIVIO DOCUMENTI DESCRIZIONE DETTAGLIO PROCESSI Sintesi del processo di invio Parametri di invio Dettaglio invii Esiti dell invio Verifica del flusso Processo di validazione Utenti UdP... 17

2 Cruscotto invii Stati di Validazione Monitoraggio invii Processo di validazione Utenti ASL Cruscotto invii Stati di Validazione Monitoraggio Invii CALENDARIO STRUTTURA DEL FILE EXCEL PER LA RILEVAZIONE DATI LA BUSTA DEL FOGLIO EXCEL CONTROLLI GIÀ PREDISPOSTI E DA EFFETTUARE PRIMA DEGLI INVII ASSISTENZA

3 MANUALE OPERATIVO PREMESSA L obiettivo del documento è quello di descrivere le modalità operative per Enti, Ambiti ed Asl necessarie all adempimento del debito informativo della DGFCISS Rendicontazione della spesa sociale dei comuni in gestione singola e associata. Si descrivono quindi: Modalità di utilizzo della nuova piattaforma web regionale di accoglienza flussi (SMAF). Modalità tecniche per la compilazione dei fogli Excel del file di monitoraggio. Ruoli degli attori (Enti, Ambiti territoriali, Asl) Calendario degli adempimenti Il nuovo monitoraggio rappresenta un primo passo di un percorso di razionalizzazione delle informazioni dei debiti informativi della DGFCISS e di diversi adempimenti al fine di realizzare un sistema informativo unico regionale per la raccolta e la consultazione dei dati relativi alla Spesa sociale nel suo complesso. In questa ottica, il presente flusso di rendicontazione - partendo dalle schede di monitoraggio della Spesa sociale dei comuni utilizzate negli scorsi anni - ingloba nuove dimensioni di analisi tipiche di altri flussi come il monitoraggio economico-finanziario dei Piani di Zona razionalizzando gli strumenti di raccolta dati. Il nuovo flusso supera il monitoraggio economico-finanziario relativo ai Piani di Zona con la conseguente chiusura del servizio web PDZECOFIN predisposto da Lombardia Informatica. Con le schede di rilevazione Excel rivisitate ed il sistema automatico regionale di acquisizione file via web (SMAF - Sistema Modulare di accoglienza Flussi) si introduce un nuovo strumento che razionalizza in un unica scadenza di consuntivo annuale le esigenze informative regionali. IL PORTALE WEB PER L ACQUISIZIONE DEI FILE (SMAF) L applicazione web SMAF è composta da una collezione di servizi di acquisizione, controllo, redistribuzione dati da e verso il sistema Lombardia Informatica, caratterizzati da una modalità di specifica standard comune. L interfaccia di SMAF permette all utente, dopo aver effettuato l accesso, di visualizzare i flussi per i quali è autorizzato a compiere un invio dati utilizzando una procedura standard, al fine di assolvere un debito informativo. Il portale SMAF è accessibile all indirizzo: https://dit.servizirl.it In seguito all atto di un invio, l applicazione si occupa di controllare la consistenza e la coerenza dei dati inviati rispetto alle specifiche predefinite, comunicando l esito della validazione all utente e 3

4 decretando se l invio può considerarsi come andato a buon fine. In caso di un esito negativo, l utente è informato sulle cause dell invalidità dei dati e può modificarli di conseguenza per tentare un nuovo invio. Ulteriori controlli sui dati possono essere eseguiti in differita da sistemi esterni all applicazione, l esito di tali controlli è comunque visualizzabile tramite l interfaccia SMAF. ACCESSO AL SISTEMA SMAF Per accedere al portale gli operatori dovranno essere provvisti di carta CRS del cittadino e relativo PIN. L accesso avviene cliccando sulla figura della CRS e seguendo la procedura online [Punto 1 della figura]. Per l utilizzo del sistema SMAF occorre comunque ottenere una abilitazione (si legga poi). Nel caso in cui gli operatori fossero sprovvisti di carta CRS (e nei casi eccezionali individuati da Regione) potranno accedere con Username e Password. Username e Password vengono richieste direttamente online dagli operatori con le apposite funzioni del sistema IDPC di registrazione (Identity Provider del Cittadino) e seguendo la procedura online [Punto 2 della figura]. Anche le credenziali rilasciate automaticamente dal sistema IDPC all indicata dall operatore devono essere abilitate sul sistema SMAF (si legga poi)

5 Tutti gli operatori ASL e degli Uffici di Piano (UdP) con delle utenze attive per gli applicativi PDZ ECOFIN e MONITORWEB sono già stati abilitati automaticamente al sistema SMAF. Gli operatori degli UdP avranno la possibilità di abilitare in autonomia gli operatori degli enti coordinati (Comuni, Unioni di Comuni, Comunità Montane ) Gli operatori delle Asl avranno la possibilità di abilitare in autonomia gli operatori degli Uffici di Piano o di altri enti con gli stessi privilegi degli UdP. Gli operatori delle Asl potranno essere abilitati solamente dai referenti del flusso di Regione Lombardia. PROFILO UTENTI Nell ambito della piattaforma SMAF si identificano alcune tipologie di utenze con caratteristiche diverse. N LIVELLO LIVELLO UTENTE TIPO VISIBILITA 30 Monitoraggio 40 Utente Amministratore di struttura Gestore Territoriale 48 Assistenza Utente regionale, referente del flusso Utente di struttura/ente Amministratore di struttura/ente Amministratore di struttura/ente Assistenza/Gestione LI 50 Amministratore uso interno LI Su tutti gli enti partecipanti. Sui dati dell ente di appartenenza. Sui dati dell ente di appartenenza e con il ruolo di gestione degli utenti della propria struttura. Sui dati dell ente di appartenenza e con il ruolo di gestione degli utenti del proprio territorio Utente con visibilità completa sui dati di tutti gli enti partecipanti. Completa su tutte le funzioni e voci di menu Le indicazioni che seguono si riferiscono solamente alla gestione di utenze di tipo [30], [45], [46] e [48]. Dopo avere effettuato l accesso, l utente troverà all interno del proprio browser una pagina di Informazioni Generali di Connessione con possibili AVVISI specifici a seconda delle abilitazioni dell utente. In ogni momento sarà possibile tornare su questa schermata premendo l icona UTENTE in altro a sinistra; si potrà invece uscire dalle pagine dell applicativo SMAF premendo l icona LOGOUT in alto a destra. 5

6 UTENTI E RUOLI APPLICATIVI Per il presente flusso è stato importato nel sistema SMAF l elenco degli enti e degli utenti partecipanti al monitoraggio; tale elenco è stato ricavato: dalle anagrafiche degli enti che hanno rendicontato il flusso Spesa sociale dei Comuni negli anni precedenti; dalle anagrafiche degli ambiti censite negli applicativi PDZ Monitor web e PDZ ECOFIN; dalle anagrafiche degli operatori degli applicativi PDZ Monitor web e PDZ ECOFIN; Tale attività è affiancata dalla possibilità di Gestione Diretta da parte degli Enti attraverso l indicazione degli Amministratori di Struttura (livello 45) e Gestori Territoriali (livello 46) autorizzati ad agire in nome e per conto dell ente che rappresentano. Alle utenze degli UdP attive negli applicativi PDZ Monitor Web e Ecofin è stato attribuito quindi un livello 45. Alle utenze delle ASL attive nei suddetti applicativi è stato attribuito quindi un livello 46. 6

7 Il seguente schema mostra la gerarchia dei possibili utenti presenti all interno di SMAF. UTENTE LIVELLO UTENTE LIVELLO DI AUTORIZZAZIONE INVIO GESTIONE UTENTI Abilitazioni Automatiche di Sistema MONITORAGGIO CALENDARIO GESTIONE ENTI BACHECA Inviante 40 N/A UdP 45 1 ASL 46 2 Regione 30 3 Assistenza/LI 48 3 Ogni utente, cioè ogni combinazione di Livello di Autorizzazione Livello Utente, eredita automaticamente dal sistema diverse abilitazioni e permessi, riassunti di seguito ed analizzati nei paragrafi successivi. Utente 40 - Inviante - Invia flussi al sistema SMAF. - Livello di Autorizzazione = N/A : non interviene quindi nel processo di validazione degli invii. - Esempi: Comune, Unione di Comuni, Comunità Montana. Utente 45 - Udp - Invia flussi al sistema SMAF. - Gestisce gli utenti 40 della propria struttura (creare, modificare, eliminare). - Monitora gli invii degli enti della propria struttura (monitorare e validare) - Livello di Autorizzazione = 1 (Primo Livello, Ente): ha il compito di effettuare il primo passo di validazione (Approvare o Rifiutare). - L Approvazione non è definitiva. Utente 46 - ASL - Gestisce gli utenti di tipo 40 e 45 della propria struttura (creare, modificare, eliminare). - Monitora gli invii degli enti della propria struttura (monitorare e validare). - Livello di Autorizzazione = 2 (Secondo livello, ASL): ha il compito di effettuare il secondo step di validazione (Approvare o Rifiutare). - L Approvazione non è definitiva. 7

8 Utente 30 Rl / LI - Livello di Autorizzazione = 3 (Terzo livello, Regione): approva definitivamente gli invii - Gestisce i Calendari (Apertura e Chiusura) - Gestisce gli avvisi presenti in Bacheca GESTIONE DELLE UTENZE Per ogni operazione, previo accesso corretto al sistema, ci si dovrà posizionare sul ramo relativo al Flusso/Modulo in cui l utenza da inserire dovrà essere abilitata/modificata e scegliere la voce Gestione Utenti Controllo abilitazioni Accedendo alla maschera di gestione utenti del singolo flusso si potrà immediatamente effettuare una ricerca per ente (box in alto a destra) per visualizzare l attuale situazione dell ente interessato (lista eventuali utenti già abilitati) Da questa lista si può verificare la presenza o meno di nominativi, per ognuno dei quali è possibile effettuare due tipi di operazioni: variazione o eliminazione. Inserimento Per procedere con l inserimento di una nuova utenza si devono avere minimo due informazioni: 8

9 1. Ente di appartenenza 2. Codice Fiscale Si selezionerà il bottone: NUOVO UTENTE (vedi figura sopra) e si procede con l inserimento dei dati come da maschera qui sotto: L ID del flusso sarà già predeterminato (è stata scelta la voce Gestione Utenti dal ramo del flusso specifico ovvero Spesa Sociale ) Il Codice dell Ente deve essere selezionato dal menu a tendina. Il Codice Fiscale va inserito manualmente. Il campo Login IDPC serve solo per i flussi in cui viene chiesta l abilitazione specifica di utenti attraverso la login IDPC base, in questo caso il codice fiscale non è sufficiente e va inserito anche lo USERNAME IDPC scelto dall utente; tale username NON deve essere inserito con il prefisso IDPC.. Lo username e password sono forniti automaticamente dal sistema IDPC all operatore che effettua la registrazione online. Utente 45 - Udp Tali utenti possono creare utenti standard 40 le cui funzioni sono di accesso al sistema e invio dati a SMAF. Il Livello è sempre [40] Utente e il livello di Autorizzazione è sempre N/A. Utente 46 - ASL Tali utenti possono creare e modificare utenti di tipo 40 e 45. Il campo Livello, di conseguenza, sarà [40] Utente oppure [45] Amministratore Struttura e il livello di Autorizzazione sarà, rispettivamente, N/A o Primo Livello (Ente). Il campo Abilitato alla Firma permette all operatore di firmare (se il flusso lo richiede) i file da inviare con SMAF. 9

10 Il campo Download Dati Sensibili indica la possibilità all operatore di poter prelevare i dati già inviati dal suo ente (da lui o da altre persone abilitate dell ente. Il campo Livello di Autorizzazione è relativo ad una gestione del workflow avanzata. Al termine dell inserimento premere INSERISCI. Nota: i campi obbligatoriamente da completare sono indicati a video con un asterisco rosso. Variazione Utenza Dalla maschera di gestione utenti, identificare la riga dell utente da variare (riconoscibile dal codice fiscale) e premere l icona VERDE di Modifica: Si aprirà la maschera molto simile a quella già vista di inserimento nuovo utente: Unica differenza sarà il campo CODICE FISCALE ovviamente bloccato e non modificabile. Al termine della variazione premere CONFERMA. Eliminazione Utenza Dalla maschera di gestione utenti, identificare la riga dell utente da variare (riconoscibile dal codice fiscale) e premere l icona ROSSA di Elimina: 10

11 Verranno riassunti i dati dell utente per verifica. Per completare l operazione premere CONFERMA ELIMINAZIONE ARCHIVIO DOCUMENTI Il modulo Archivio Documenti è un sistema di gestione documentale dove sono pubblicate Note e Circolari emesse, Manuali utente ed ulteriori documenti utili per un adeguata fruizione del servizio. E possibile navigare tra le cartelle e le sottocartelle per visualizzare e scaricare i file di cui si possiede l autorizzazione. All interno della cartella documentazione SARA PRESENTE IL MODELLO EXCEL che gli enti dovranno compilare al fine del monitoraggio. 11

12 DESCRIZIONE DETTAGLIO PROCESSI Sintesi del processo di invio Il flusso in oggetto prevedere la possibilità da parte di tutte le strutture di Regione Lombardia abilitate all invio (Comune, Ufficio di Piano, Unione di Comuni, Comunità Montana) di inviare i propri dati (ovvero il file Excel) tramite la piattaforma SMAF. La facoltà di spedire i dati di un determinato periodo di riferimento da parte degli enti abilitati è limitata alla durata di apertura dell apposito calendario interno al sistema. A calendario aperto l utente inviante avrà visibilità del modulo Invio Flusso e potrà effettuare gli invii completando i campi obbligatori (si legga poi il paragrafo parametri di invio). L utente avrà la possibilità di monitorare i propri invii tramite il modulo Cruscotto Invii visualizzando la Scheda Dettaglio per ogni invio effettuato. Nel caso in cui un invio non superi i controlli sul tracciato, effettuati dal sistema al momento dell invio, lo Stato Invio sarà classificato con una croce rossa ad indicare che gli errori riscontrati sono bloccanti e l invio non è quindi valido. In tutti gli altri casi (,, ) l invio risulterà valido (anche se in presenza di warning) e quindi inviabile. Lo Stato Validazione descrive il processo di validazione del singolo invio: la clessidra sta a indicare che il processo non si è concluso e manca la validazione da parte degli utenti di UdP e/o degli utenti ASL e/o degli utenti RL. 12

13 Nel momento in cui un invio viene approvato definitivamente, lo Stato Validazione assumerà lo stato se Approvato o lo stato se Rifiutato. Alla chiusura del calendario, invece, non sarà più possibile inviare alcun dato e l utente visualizzerà una schermata di Avviso di chiusura del calendario. A calendario chiuso inizia, quindi, il processo di Validazione degli invii validi da parte degli utenti di UdP, ASL e RL. Il processo di validazione si struttura in tre fasi: una prima approvazione degli invii validi da parte degli utenti dell Ufficio di Piano, poi l approvazione degli utenti dell ASL di riferimento e, in seguito, l approvazione definitiva da parte di RL. Al momento dell approvazione definitiva gli invii vengono spediti al sistema verticale per i controlli di secondo livello. I livelli di Workflow sono gerarchici ma non è obbligatorio effettuare tutti i passi di validazione: un utente ASL può, ad esempio, validare anche se l utente UdP non ha validato. In tal caso, però, l utente UdP non potrà più validare. Allo stesso modo un utente RL può validare anche senza la validazione di un utente UdP e/o la validazione di un utente ASL. Parametri di invio L utente con ruolo inviante accede alle sezioni: Invio flusso, Gestione documentazione, Cruscotto invii. 13

14 La sezione Invio dei flussi è utilizzata per l invio dei dati raccolti nell arco di un anno e memorizzati in un unico file Excel, con estensione.xls, a sua volta immagazzinato in un archivio nominato nel seguente modo SPESASOCIALE_AAAA.zip SPESASOCIALE rappresenta il flusso dati inviato AAAA rappresenta l anno Zip rappresenta l estensione del file NOTA: Il nome suggerito per l archivio Zip non è strettamente necessaria e richiesta dal sistema SMAF. Il nome dell archivio può essere quindi cambiato dall ente. Si consiglia tuttavia di seguire questa indicazione per facilitare eventuali successivi controlli e verifiche sui dati inviati. Per l invio è necessario compilare tutti i campi. Codice Ente è rappresentato da un menu a tendina nel quale sono visualizzati gli enti (denominazione) con relativo codice (è un codice composto dal codice ASL, Distretto e Codice Ente). Periodo di riferimento selezionare il periodo di interesse a cui si riferisce l'archivio contenente i file relativi al debito informativo (consuntivo 2011). Allega file selezionare l'archivio (.zip) contenente il file - SPESASOCIALE.xls, contenente i seguenti fogli excel 1. Anziani 2. Disabili 3. Minori-Famiglia 4. Immigrazione 5. Emarginazione-povertà 6. Dipendenze 7. Salute mentale 8. Compartec.spesa socsan 9. SVZ soc prof gest UDP (*) 10. SVZ soc prof gest sing (*) foglio nascosto per la prima fase di invio. UserID di Login compilato dal sistema è riferito all'utente che effettua l'invio. Codice Fiscale compilato dal sistema è riferito all'utente che effettua l'invio. Una volta compilati tutti i campi, premere il bottone conferma dati. 14

15 Se l invio è andato a buon fine il sistema visualizzerà una finestra con l ID Invio dell operazione effettuata ATTENZIONE!!! Il nome del file Excel dovrà essere SPESASOCIALE.xls altrimenti il sistema SMAF non lo potrà acquisire. Gli enti tuttavia hanno libertà di nominare l archivio.zip con il quale comprimere il file Excel. Dettaglio invii Per ogni invio è possibile visualizzare una Scheda di Dettaglio che mostra gli esiti dei controlli di validazione formali attuati sui singoli file che costituiscono il package. 15

16 Cliccando sulle varie icone è possibile accedere ai singoli log per verificare gli eventuali errori e capirne le cause. Ciascun invio è sottoposto ad una serie di controlli di validazione. Solo se superati positivamente tali controlli, verrà assegnato un esito di corretto invio. Esiti dell invio Con riferimento ad ogni file di dati inviato, vengono inoltre riportati i seguenti esiti: 1. Ricezione File: controllo di avvenuta archiviazione del package sul sistema di Archiviazione (EDMA); 2. Verifica firma: controllo sulla correttezza della firma digitale apposta al package inviato; NON PREVISTA PER IL FLUSSO SPESA SOCIALE. 3. Verifica package: controllo sul contenuto del package (file.zip) inviato; Per ciascun controllo, un click sull icona dello status associato permette il download di un documento, diverso per ogni controllo: Controllo Ricezione File Verifica firma Verifica package Documento scaricabile al click sull icona dello status Il package inviato, conservato nell archivio EDMA PDF di dettaglio sull esito della verifica PDF di dettaglio sull esito della verifica Verifica del flusso Per ogni package inviato (file.zip) il sistema elabora il contenuto dei singoli fogli Excel previsti per il file Excel in oggetto. Per ogni foglio viene quindi restituito: 1. Numero di record: controllo sul numero di record elaborati; 2. Verifica parametri di flusso: controllo sui parametri di flusso indicati; 3. Verifica tracciato (integrità colonne/righe): validazione del tracciato dei file ed ulteriori verifiche sui loro contenuti (possibili messaggi di WARNING). 16

17 Anche il click di un icona contenuta nella seconda sezione permette il download di un documento: Controllo Verifica parametri di flusso Verifica tracciato Documento scaricabile al click sull icona dello status PDF di dettaglio sulla verifica dei parametri Un foglio MS Excel ( ) che elenca i record nel file che disattendono le aspettative sul formato atteso e le cause di tale non conformità ATTENZIONE! La modifica del nome dei fogli del modello Excel, la loro eliminazione o qualsiasi altra modifica della struttura del file causerà un errore bloccante di acquisizione del file. L inserimento o l eliminazione di righe/colonne nei fogli di lavoro comporta un anomalia di importazione (la compilazione dovrà essere quindi fatta nuovamente a partire dal modello originale). Il sistema SMAF segnalerà come WARNING tutte quelle righe dei fogli Excel per le quali la colonna di controllo è valorizzata (Sbilancio Costi/Canali di finanziamento o la presenza di note). Processo di validazione Utenti UdP Gli utenti dei singoli Uffici di Piano, una volta effettuato l accesso a SMAF tramite Carta Operatore o utente IDPC, hanno la visibilità, per il flusso SPESA SOCIALE, sui seguenti moduli Cruscotto invii Cliccando sul modulo Cruscotto Invii, viene presentato uno storico degli invii dei debiti informativi effettuati: è possibile consultare per ciascun invio lo stato di elaborazione dei controlli di validazione e il loro esito; non è possibile effettuare modifiche o cancellazioni. 17

18 L utente UdP ha la possibilità di controllare e visualizzare gli invii fatti (sia a calendario aperto che a calendario chiuso) per tutte e sole le strutture appartenenti al proprio Ufficio di Piano di competenza. Il campo Stato Invio può assumere diversi stati: Icona Status Descrizione OK WARNING WARNING ERROR IN ELABORAZIONE Il package inviato è formalmente corretto e quindi valido per l approvazione. Il package inviato è formalmente corretto. Riscontrate delle anomalie (non bloccanti) sul contenuto dei file inviati. Il package inviato è formalmente corretto. Riscontrate delle anomalie gravi (non bloccanti) sul contenuto dei file inviati. Il package inviato NON è formalmente corretto. E quindi necessario inviare nuovamente i dati corretti. Il package inviato è stato inviato e in fase di elaborazione Se lo Stato Invio è una croce rossa, allora l invio NON è valido e viene automaticamente Rifiutato dal sistema: comparirà infatti l icona sullo Stato Validazione (senza la possibilità di alcuna validazione manuale da parte di utenti Udp, ASL o LI). 18

19 E possibile effettuare la ricerca degli invii effettuati in base a diversi criteri: ID invio Data invio Codice Fiscale Ente gestito Periodo di riferimento Stato invio Stato validazione Ultimo livello di verifica Ultima verifica Scheda E sufficiente compilare uno o più campi (1) e premere il bottone Sottometti (2) per visualizzare gli invii desiderati. 19

20 Inoltre, cliccando sull intestazione delle colonne (3) è possibile ordinare gli elementi di ogni colonna in modo crescente o decrescente. Per pulire la tabella dalla ricerca effettuata e visualizzare tutti gli invii di propria competenza è sufficiente premere il pulsante (5). Cliccando, infine, sul bottone Scheda Dettaglio dell invio e del processo di validazione. (4) è possibile visualizzare tutti i dettagli Dalla Scheda Dettaglio è possibile procedere all approvazione o al rifiuto del singolo invio: cliccando sul pulsante (1) si aprirà, infatti, una finestra di Gestione Dati che permette di stabilire l Esito della verifica, segnalandone una breve Nota di Verifica. 20

21 Stati di Validazione I possibili stati di validazione e le relative procedure di verifica sono elencati di seguito. Stato In Attesa Nel caso (1), il flusso inviato è valido ma non è ancora stato validato definitivamente (dagli utenti RL). Per controllare se i passi intermedi di validazione (UdP e ASL) sono stati, invece, effettuati è sufficiente cliccare sulla Scheda Dettaglio dell Invio e controllare la sezione Processo di Validazione 21

22 In questo caso è stato effettuato solo l invio e non è stato validato da alcun utente UdP, Asl, RL. In questo caso è stato effettuato solo il primo passp di validazione da parte dell UdP. Manca l approvazione degli utenti ASL e RL. In questo caso è stato effettuato l invio ed è stato validato solo dall utente ASL. L utente UDP non può assegnare un Esito di Verifica. Manca l approvazione definitiva degli utenti RL. In questo caso, dopo l invio, sono stati effettuati i primi due passi di validazione. Manca, quindi, solo l approvazione definitiva degli utenti RL. Stato Approvato Nel caso (2), il flusso inviato è valido ed è già stato approvato definitivamente dagli utenti RL e quindi verrà inviato al sistema verticale. Per controllare i passi intermedi di validazione è sufficiente cliccare sulla Scheda Dettaglio controllare la sezione Processo di Validazione dell Invio. e In questo caso è stato effettuato l invio, è stato Approvato dagli utenti UdP e ASL ed è stato Approvato definitivamente anche dagli utenti RL. 22

23 In questo caso è stato effettuato l invio, è stato Approvato dall utente ASL ed è stato Approvato definitivamente anche dagli utenti RL. Stato Rifiutato In questo caso (3), il flusso inviato è stato definitivamente Rifiutato e non verrà inviato al sistema verticale. Per controllare i motivi della bocciatura dell invio è sufficiente cliccare sulla Scheda Dettaglio e controllare la sezione Processo di Validazione dell Invio. In questo caso è stato effettuato l invio ma il sistema ha riscontrato un errore bloccante (1) e quindi è stato automaticamente bocciato dal sistema (2). In questo caso è stato effettuato l invio corretto ma la validazione dell utente ASL ha Rifiutato l invio in favore di un invio successivo e quindi il file è stato definitivamente scartato. 23

24 In questo caso è stato effettuato l invio corretto ma la validazione dell utente UdP ha Rifiutato l invio e quindi il file è stato definitivamente scartato. Monitoraggio invii Il modulo è utilizzato per avere una panoramica dei flussi inviati in una determinata finestra temporale e per accedere alla Validazione massiva (Consolidamento) degli invii. E necessario selezionare un Periodo di Riferimento (1) dal menu a tendina e premere il pulsante (2) per avviare la ricerca su tutti gli Enti della Regione cui si è abilitati al monitoraggio. E possibile, inoltre, selezionare un unico Ente per visualizzare i dettagli corrispondenti al filtro selezionato. Nella tabella è possibile visualizzare i dettagli degli invii: cliccando l icona Scheda Ultimo Invio compare una finestra con i dettagli del singolo invio. Per portare a termine il processo di validazione tramite Consolidamento massivo degli invii, è necessario cliccare sul bottone Validazione Invii Si apre quindi la pagina di Validazione e Consolidamento Invii. (3) in basso a destra. 24

25 La validazione è possibile solo a calendario chiuso, cioè quando gli utenti non posso più inviare dati al sistema SMAF; nel caso in cui il calendario sia ancora aperto la schermata avviserà dell impossibilità di Consolidare il periodo selezionato. L utente, alla chiusura del calendario, potrà approvare l intero periodo di sua competenza premendo il bottone Approva/Consolida Periodo al centro della pagina. Al momento del click esce un pop-up che ricorda all utente che i flussi Validabili (che hanno superato, cioè, i controlli di tracciato) saranno Approvati in base alla regola dell Ultimo Invio Valido: in caso di invii multipli per un Ente, verrà preso in considerazione soltanto l invio valido più recente, a meno che non sia già stato precedentemente validato e Approvato qualche invio singolarmente. Nel qual caso verrà portato avanti solamente questo invio manualmente validato. 25

26 Per confermare la validazione massiva premere OK. Se esiste, l invio valido più recente verrà Approvato e resterà in attesa dell approvazione degli utenti RL, nel caso invece in cui non esista un invio valido (croce rossa ), tutti gli invii verranno Rifiutati e non sarà Approvato alcun file. Dalla schermata successiva è possibile visualizzare una casistica generale di validazione: si può vedere come alcuni invii siano in attesa di validazione da parte degli utenti UdP (1), altri invii sono, invece, già stati validati dagli utenti UdP e sono in attesa di validazione finale da parte degli utenti LI (2) e infine ci sono degli invii che, per diversi motivi, sono già stati Rifiutati definitivamente (3). 26

27 Processo di validazione Utenti ASL Gli utenti di Monitoraggio delle quindici ASL di Regione Lombardia, una volta effettuato l accesso a SMAF tramite Carta Operatore o utente IDPC, hanno la visibilità, per il flusso SPESA SOCIALE, sui seguenti moduli Cruscotto invii Cliccando sul modulo Cruscotto Invii, viene presentato uno storico degli invii dei debiti informativi effettuati: è possibile consultare per ciascun invio lo stato di elaborazione dei controlli di validazione e il loro esito; non è possibile effettuare modifiche o cancellazioni. L utente ASL ha la possibilità di controllare e visualizzare gli invii fatti (sia a calendario aperto che calendario chiuso) per tutte e sole le strutture appartenenti alla propria ASL di competenza. 27

28 Il campo Stato Invio può assumere diversi stati: Icona Status OK WARNING WARNING ERROR IN ELABORAZIONE Descrizione Il package inviato è formalmente corretto e quindi valido per l approvazione. Il package inviato è formalmente corretto. Riscontrate delle anomalie (non bloccanti) sul contenuto dei file inviati. Il package inviato è formalmente corretto. Riscontrate delle anomalie gravi (non bloccanti) sul contenuto dei file inviati. Il package inviato NON è formalmente corretto. E quindi necessario inviare nuovamente i dati corretti. Il package inviato è stato inviato e in fase di elaborazione Se lo Stato Invio è una croce rossa, allora l invio NON è valido e viene automaticamente Rifiutato dal sistema: comparirà infatti l icona sullo Stato Validazione (senza alcuna validazione manuale da parte di utenti UdP, ASL o LI). E possibile effettuare la ricerca degli invii effettuati in base a diversi criteri: ID invio Data invio Codice Fiscale 28

29 Ente gestito Periodo di riferimento Stato invio Stato validazione Ultimo livello di verifica Ultima verifica Scheda E sufficiente compilare uno o più campi (1) e premere il bottone Sottometti (2) per visualizzare gli invii desiderati. Inoltre, cliccando sull intestazione delle colonne (3) è possibile ordinare gli elementi di ogni colonna in modo crescente o decrescente. Per pulire la tabella dalla ricerca effettuata e visualizzare tutti gli invii di propria competenza è sufficiente premere il pulsante (5). Cliccando, infine, sul bottone Scheda Dettaglio dell invio e del processo di validazione. (4) è possibile visualizzare tutti i dettagli 29

30 Dalla Scheda Dettaglio è possibile procedere all approvazione o al rifiuto del singolo invio: cliccando sul pulsante (1) si aprirà, infatti, una finestra di Gestione Dati che permette di stabilire l Esito della verifica, segnalandone una breve Nota di Verifica. 30

31 Stati di Validazione I possibili stati di validazione e le relative procedure di verifica sono elencati di seguito. Stato In Attesa Nel caso (1), il flusso inviato è valido ma non è ancora stato validato definitivamente dagli utenti RL. Per controllare se i passi di validazione intermedi, UdP e ASL, sono stati, invece, effettuati è sufficiente cliccare sulla Scheda Dettaglio dell Invio. e controllare la sezione Processo di Validazione In questo caso è stato effettuato solo l invio e non è stato validato da alcun utente, UdP, ASL e RL. In questo caso è stato effettuato l invio ed è stato validato dall utente ASL. Manca l approvazione definitiva degli utenti RL. 31

32 In questo caso è stato effettuato l invio ed è stato validato dall utente UdP. Manca l approvazione da parte degli utenti di ASL e di RL. Stato Approvato In questo caso (2) il flusso inviato è valido ed è già stato approvato definitivamente dagli utenti RL e quindi verrà inviato al sistema verticale. Per controllare i passi intermedi di validazione è sufficiente cliccare sulla Scheda Dettaglio controllare la sezione Processo di Validazione dell Invio. e In questo caso è stato effettuato l invio, è stato Approvato dall utente ASL ed è stato Approvato definitivamente anche dagli utenti RL. In questo caso è stato effettuato l invio, è stato Approvato dagli utenti UdP e ASL ed è stato Approvato definitivamente anche dagli utenti RL. Stato Rifiutato In questo caso (3) il flusso inviato è stato definitivamente Rifiutato e non verrà inviato al sistema verticale. Per controllare i motivi della bocciatura dell invio è sufficiente cliccare sulla Scheda Dettaglio e controllare la sezione Processo di Validazione dell Invio. 32

33 In questo caso è stato effettuato l invio ma il sistema ha riscontrato un errore bloccante (1) e quindi è stato automaticamente bocciato dal sistema (2). In questo caso è stato effettuato l invio corretto ma la validazione dell utente ASL ha Rifiutato l invio in favore di un invio successivo e quindi il file è stato definitivamente scartato. Monitoraggio Invii Il modulo è utilizzato per avere una panoramica dei flussi inviati in una determinata finestra temporale e per accedere alla Validazione massiva (Consolidamento) degli invii. E necessario selezionare un Periodo di Riferimento (1) dal menu a tendina e premere il pulsante (2) per avviare la ricerca su tutti gli Enti della Regione cui si è abilitati al monitoraggio. E possibile, inoltre, selezionare un unico Ente per visualizzare i dettagli corrispondenti al filtro selezionato. 33

34 Nella tabella è possibile visualizzare i dettagli degli invii: cliccando l icona Scheda Ultimo Invio compare una finestra con i dettagli del singolo invio. Per portare a termine il processo di validazione tramite Consolidamento massivo degli invii, è necessario cliccare sul bottone Validazione Invii Si apre quindi la pagina di Validazione e Consolidamento Invii (3) in basso a destra. La validazione è possibile solo a calendario chiuso, cioè quando gli utenti non posso più inviare dati; nel caso in cui il calendario sia ancora aperto la schermata avviserà dell impossibilità di Consolidare il periodo selezionato. 34

35 L utente, alla chiusura del calendario, potrà approvare l intero periodo di sua competenza premendo il bottone Approva/Consolida Periodo al centro della pagina. Al momento del click esce un pop-up che ricorda all utente che i flussi Validabili (che hanno superato, cioè, i controlli di tracciato) saranno Approvati in base alla regola dell Ultimo Invio Valido: in caso di invii multipli per un Ente, verrà preso in considerazione soltanto l invio valido più recente. Per confermare la validazione massiva premere OK. Se esiste, l invio valido più recente verrà Approvato e resterà in attesa dell approvazione finale di un utente RL, nel caso invece in cui non esista un invio valido (croce rossa ), tutti gli invii verranno Rifiutati e non sarà Approvato alcun file. CALENDARIO La scadenza del debito informativo verso la Regione è fissato IMPROROGABILMENTE per il 31 Ottobre 2012 da parte delle ASL per le schede relative alle gestioni singole e per il 30 Novembre 2012 da parte delle ASL per le schede relative agli ambiti. Sebbene la rendicontazione sia tutta relativa al consuntivo 2011, si prevede di fare una elaborazione dati intermedia i primi giorni di novembre in modo da fornire agli ambiti i dati aggregati dei comuni da loro coordinati. I dati aggregati serviranno loro per le attività di quadratura e compilazione del dato relativo alle gestioni associate. 35

Posta Elettronica Certificata

Posta Elettronica Certificata Posta Elettronica Certificata Manuale di utilizzo del servizio Webmail di Telecom Italia Trust Technologies Documento ad uso pubblico Pag. 1 di 33 Indice degli argomenti 1 INTRODUZIONE... 3 1.1 Obiettivi...

Dettagli

SOGEAS - Manuale operatore

SOGEAS - Manuale operatore SOGEAS - Manuale operatore Accesso La home page del programma si trova all indirizzo: http://www.sogeas.net Per accedere, l operatore dovrà cliccare sulla voce Accedi in alto a destra ed apparirà la seguente

Dettagli

GESTIONE DELLA PROCEDURA

GESTIONE DELLA PROCEDURA Manuale di supporto all utilizzo di Sintel per Stazione Appaltante GESTIONE DELLA PROCEDURA Data pubblicazione: 17/06/2015 Pagina 1 di 41 INDICE 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo e campo di applicazione...

Dettagli

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE

Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Manuale Operativo IL SOFTWARE PER LA GESTIONE CENTRALIZZATA DEL SISTEMA DELLE SEGNALAZIONI E DEI RECLAMI DELL ENTE Il presente documento applica il Regolamento sulla gestione delle segnalazioni e dei reclami

Dettagli

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer

Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer Istruzioni per l importazione del certificato per Internet Explorer 1. Prima emissione certificato 1 2. Rilascio nuovo certificato 10 3. Rimozione certificato 13 1. Prima emissione certificato Dal sito

Dettagli

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 -

Gestore Comunicazioni Obbligatorie. Progetto SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie. Modulo Applicativo COB. - Versione Giugno 2013 - Progetto SINTESI Comunicazioni Obbligatorie Modulo Applicativo COB - Versione Giugno 2013-1 Versione Giugno 2013 INDICE 1 Introduzione 3 1.1 Generalità 3 1.2 Descrizione e struttura del manuale 3 1.3 Requisiti

Dettagli

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB...

CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 1. CHE COS È DOCFLY FATTURAZIONE PA... 3 1.1 IL GESTIONALE WEB... 3 1.2 ACCESSO ALL INTERFACCIA WEB... 4 1.3 FUNZIONALITÀ DELL INTERFACCIA WEB... 5 1.3.1 CREAZIONE GUIDATA DELLA FATTURA IN FORMATO XML

Dettagli

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC

GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC GUIDA RAPIDA emagister-agora Edizione BASIC Introduzione a emagister-agora Interfaccia di emagister-agora Configurazione dell offerta didattica Richieste d informazioni Gestione delle richieste d informazioni

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

ACCREDITAMENTO EVENTI

ACCREDITAMENTO EVENTI E.C.M. Educazione Continua in Medicina ACCREDITAMENTO EVENTI Manuale utente Versione 1.5 Maggio 2015 E.C.M. Manuale utente per Indice 2 Indice Revisioni 4 1. Introduzione 5 2. Accesso al sistema 6 2.1

Dettagli

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE

CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE CREAZIONE E INVIO OFFERTA DI APPALTO DA FORNITORE 1 SOMMARIO 1 OBIETTIVI DEL DOCUMENTO...3 2 OFFERTA DEL FORNITORE...4 2.1 LOG ON...4 2.2 PAGINA INIZIALE...4 2.3 CREAZIONE OFFERTA...6 2.4 ACCESSO AL DOCUMENTALE...8

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2012 Progetto Istanze On Line MOBILITÀ IN ORGANICO DI DIRITTO PRESENTAZIONE DOMANDE PER LA SCUOLA SEC. DI I GRADO ON-LINE 13 Febbraio 2012 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI

Dettagli

Progetto SINTESI. Dominio Provinciale. Guida alla compilazione del form di Accreditamento. -Versione Giugno 2013-

Progetto SINTESI. Dominio Provinciale. Guida alla compilazione del form di Accreditamento. -Versione Giugno 2013- Progetto SINTESI Dominio Provinciale Guida alla compilazione del form di Accreditamento -Versione Giugno 2013- - 1 - Di seguito vengono riportate le indicazioni utili per la compilazione del form di accreditamento

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2013 Progetto Istanze On Line ESAMI DI STATO ACQUISIZIONE MODELLO ES-1 ON-LINE 18 Febbraio 2013 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 COMPILAZIONE DEL MODULO

Dettagli

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0)

MANUALE GESTIONE DELLE UTENZE - PORTALE ARGO (VERS. 2.1.0) Indice generale PREMESSA... 2 ACCESSO... 2 GESTIONE DELLE UTENZE... 3 DATI DELLA SCUOLA... 6 UTENTI...7 LISTA UTENTI... 8 CREA NUOVO UTENTE...8 ABILITAZIONI UTENTE...9 ORARI D'ACCESSO... 11 DETTAGLIO UTENTE...

Dettagli

Finanziamenti on line -

Finanziamenti on line - Finanziamenti on line - Manuale per la compilazione dei moduli di Gestione dei Progetti Finanziati del Sistema GEFO Rev. 02 Manuale GeFO Pagina 1 Indice 1. Introduzione... 4 1.1 Scopo e campo di applicazione...

Dettagli

Guida alla compilazione

Guida alla compilazione Guida alla compilazione 1 Guida alla compilazione... 1 PARTE I REGISTRAZIONE ORGANIZZAZIONE... 5 LA PRIMA REGISTRAZIONE... 5 ACCESSO AREA RISERVATA (LOGIN)...11 ANAGRAFICA ORGANIZZAZIONE...12 ANAGRAFICA

Dettagli

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi.

Guida all uso. Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Guida all uso Come ricevere ed inviare Fax ed Sms tramite E-mail in 3 semplici passi. Legenda Singolo = Fax o SMS da inviare ad un singolo destinatario Multiplo = Fax o SMS da inviare a tanti destinatari

Dettagli

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0

Documentazione Servizio SMS WEB. Versione 1.0 Documentazione Servizio SMS WEB Versione 1.0 1 Contenuti 1 INTRODUZIONE...5 1.1 MULTILANGUAGE...5 2 MESSAGGI...7 2.1 MESSAGGI...7 2.1.1 INVIO SINGOLO SMS...7 2.1.2 INVIO MULTIPLO SMS...9 2.1.3 INVIO MMS

Dettagli

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale

Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Guida ai Servizi Internet per il Referente Aziendale Indice Indice Introduzione...3 Guida al primo accesso...3 Accessi successivi...5 Amministrazione dei servizi avanzati (VAS)...6 Attivazione dei VAS...7

Dettagli

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009

Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Corso SOL Gestione catalogo libro moderno 21-22 settembre 2009 Introduzione generale Autenticazione dell operatore https://sebina1.unife.it/sebinatest Al primo accesso ai servizi di Back Office, utilizzando

Dettagli

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione)

3. nella pagina che verrà visualizzata digitare l indirizzo e-mail che si vuole consultare e la relativa password (come da comunicazione) CONFIGURAZIONE DELLA CASELLA DI POSTA ELETTRONICA La consultazione della casella di posta elettronica predisposta all interno del dominio patronatosias.it può essere effettuata attraverso l utilizzo dei

Dettagli

Denuncia di Malattia Professionale telematica

Denuncia di Malattia Professionale telematica Denuncia di Malattia Professionale telematica Manuale utente Versione 1.5 COME ACCEDERE ALLA DENUNCIA DI MALATTIA PROFESSIONALE ONLINE... 3 SITO INAIL... 3 LOGIN... 4 UTILIZZA LE TUE APPLICAZIONI... 5

Dettagli

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela

Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Manuale d uso per la raccolta: Monitoraggio del servizio di Maggior Tutela Pagina 1 di 9 Indice generale 1 Accesso alla raccolta... 3 2 Il pannello di controllo della raccolta e attivazione delle maschere...

Dettagli

Comunicazione scuola famiglia

Comunicazione scuola famiglia Manuale d'uso Comunicazione scuola famiglia INFOZETA Centro di ricerca e sviluppo di soluzioni informatiche per la scuola Copyright InfoZeta 2013. 1 Prima di iniziare l utilizzo del software raccomandiamo

Dettagli

Client PEC Quadra Guida Utente

Client PEC Quadra Guida Utente Client PEC Quadra Guida Utente Versione 3.2 Guida Utente all uso di Client PEC Quadra Sommario Premessa... 3 Cos è la Posta Elettronica Certificata... 4 1.1 Come funziona la PEC... 4 1.2 Ricevuta di Accettazione...

Dettagli

2009 Elite Computer. All rights reserved

2009 Elite Computer. All rights reserved 1 PREMESSA OrisDent 9001 prevede la possibilità di poter gestire il servizio SMS per l'invio di messaggi sul cellulare dei propri pazienti. Una volta ricevuta comunicazione della propria UserID e Password

Dettagli

Manuale Software. www.smsend.it

Manuale Software. www.smsend.it Manuale Software www.smsend.it 1 INTRODUZIONE 3 Multilanguage 4 PANNELLO DI CONTROLLO 5 Start page 6 Profilo 7 Ordini 8 Acquista Ricarica 9 Coupon AdWords 10 Pec e Domini 11 MESSAGGI 12 Invio singolo sms

Dettagli

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010

I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 I.Stat Guida utente Versione 1.7 Dicembre 2010 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali di I.Stat 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della lingua 7 Individuazione

Dettagli

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB

Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB Procedura per il ripristino dei certificati del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1 Glossario... 3 2 Presentazione... 4 3 Quando procedere al ripristino

Dettagli

Figura 1 - Schermata principale di Login

Figura 1 - Schermata principale di Login MONITOR ON LINE Infracom Italia ha realizzato uno strumento a disposizione dei Clienti che permette a questi di avere sotto controllo in maniera semplice e veloce tutti i dati relativi alla spesa del traffico

Dettagli

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE

GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE GUIDA UTENTE PROTOCOLLO FACILE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Protocollo... 9 Inserimento nuovo protocollo... 11 Invio SMS... 14 Ricerca... 18 Anagrafica...

Dettagli

Portale Unico dei Servizi NoiPA

Portale Unico dei Servizi NoiPA Portale Unico dei Servizi NoiPA Guida all accesso al portale e ai servizi self service Versione del 10/12/14 INDICE pag. 1 INTRODUZIONE... 3 2 MODALITÀ DI PRIMO ACCESSO... 3 2.1 LA CONVALIDA DELL INDIRIZZO

Dettagli

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01)

SINTESI. Comunicazioni Obbligatorie [COB] Import massivo XML. ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) SINTESI Comunicazioni Obbligatorie [COB] XML ver. 1.0 del 14.05.2008 (ver. COB 3.13.01) Questo documento è una guida alla importazione delle Comunicazioni Obbligatorie: funzionalità che consente di importare

Dettagli

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA

GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA GESTIRE LA BIBLIOGRAFIA STRUMENTI DI GESTIONE BIBLIOGRAFICA I software di gestione bibliografica permettono di raccogliere, catalogare e organizzare diverse tipologie di materiali, prendere appunti, formattare

Dettagli

Client di Posta Elettronica PECMailer

Client di Posta Elettronica PECMailer Client di Posta Elettronica PECMailer PECMailer è un semplice ma completo client di posta elettronica, ovvero un programma che consente di gestire la composizione, la trasmissione, la ricezione e l'organizzazione

Dettagli

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email.

Mail da Web. Caratteristiche generali di Virgilio Mail. Funzionalità di Virgilio Mail. Leggere la posta. Come scrivere un email. Mail da Web Caratteristiche generali di Virgilio Mail Funzionalità di Virgilio Mail Leggere la posta Come scrivere un email Giga Allegati Contatti Opzioni Caratteristiche generali di Virgilio Mail Virgilio

Dettagli

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE

GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE GUIDA UTENTE PRATICA DIGITALE (Vers. 4.4.0) Installazione... 3 Prima esecuzione... 6 Login... 7 Funzionalità... 8 Pratiche... 10 Anagrafica... 13 Documenti... 15 Inserimento nuovo protocollo... 17 Invio

Dettagli

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI

GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE ONLINE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI URBINO CARLO BO SERVIZIO FRONT OFFICE GUIDA ALLA GESTIONE DEGLI ESAMI ONLINE STUDENTI ESSE3 VERBALIZZAZIONE

Dettagli

Guida ai servizi online della Provincia di Milano

Guida ai servizi online della Provincia di Milano Guida ai servizi online della Provincia di Milano - 1 - Il servizio CPI On line consente a tutti gli iscritti ai Centri per l impiego della Provincia di Milano di visualizzare, modificare e stampare alcune

Dettagli

INFORMATIVA FINANZIARIA

INFORMATIVA FINANZIARIA Capitolo 10 INFORMATIVA FINANZIARIA In questa sezione sono riportate le quotazioni e le informazioni relative ai titoli inseriti nella SELEZIONE PERSONALE attiva.tramite la funzione RICERCA TITOLI è possibile

Dettagli

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria

Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria Sistema per il monitoraggio della Spesa Sanitaria MANUALE D USO 1 INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2.... 4 3. INVIO CERTIFICATO DI MALATTIA... 4 3.1 SELEZIONE...

Dettagli

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore)

Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Manuale d uso Apache OpenMeetings (Manuale Utente + Manuale Amministratore) Autore: Matteo Veroni Email: matver87@gmail.com Sito web: matteoveroni@altervista.org Fonti consultate: http://openmeetings.apache.org/

Dettagli

Data warehouse.stat Guida utente

Data warehouse.stat Guida utente Data warehouse.stat Guida utente Versione 3.0 Giugno 2013 1 Sommario INTRODUZIONE 3 I concetti principali 4 Organizzazione dei dati 4 Ricerca 5 Il browser 5 GUIDA UTENTE 6 Per iniziare 6 Selezione della

Dettagli

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI

PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI PROCEDURA CAMBIO ANNO SCOLASTICO IN AREA ALUNNI GENERAZIONE ARCHIVI Per generazione archivi si intende il riportare nel nuovo anno scolastico tutta una serie di informazioni necessarie a preparare il lavoro

Dettagli

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4

Banche Dati del Portale della Trasparenza. Manuale del sistema di gestione. Versione 2.4 Banche Dati del Portale della Trasparenza Manuale del sistema di gestione Versione 2.4 Sommario Introduzione e definizioni principali... 3 Albero dei contenuti del sistema Banche Dati Trasparenza... 3

Dettagli

Sportello Telematico CERC

Sportello Telematico CERC Sportello Telematico CERC CAMERA DI COMMERCIO di VERONA Linee Guida per l invio telematico delle domande di contributo di cui al Regolamento Incentivi alle PMI per l innovazione tecnologica 2013 1 PREMESSA

Dettagli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli

Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli Guida Studenti per i servizi online: compilazione dei questionari per la valutazione della didattica Iscrizione agli appelli v 4.0 1. Requisiti software Lo studente deve essere dotato di connessione internet

Dettagli

Manuale di configurazione per iphone

Manuale di configurazione per iphone Manuale di configurazione per iphone Notariato.it e.net (Iphone 2G e 3G) 2 PREMESSA Il presente manuale ha lo scopo di fornire le indicazioni per la configurazione del terminale IPhone 2G e 3G per ricevere

Dettagli

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento -

Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Esempio di utilizzo di Excel per la gestione delle liste - Predisposizione ed allineamento - Nota preliminare La presente guida, da considerarsi quale mera indicazione di massima fornita a titolo esemplificativo,

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2014 Progetto Istanze On Line 09 aprile 2014 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 GESTIONE DELL UTENZA... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

G e s t i o n e U t e n z e C N R

G e s t i o n e U t e n z e C N R u t e n t i. c n r. i t G e s t i o n e U t e n z e C N R G U I D A U T E N T E Versione 1.1 Aurelio D Amico (Marzo 2013) Consiglio Nazionale delle Ricerche - Sistemi informativi - Roma utenti.cnr.it -

Dettagli

Il programma è articolato in due parti.

Il programma è articolato in due parti. 1 Il programma è articolato in due parti. La prima parte: illustra il sistema per la gestione dell anagrafica delle persone fisiche, con particolare riferimento all inserimento a sistema di una persona

Dettagli

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL

FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL FAQ sul prestito locale, interbibliotecario (ILL) e intersistemico (ISS) in SOL PRESTITO LOCALE 1. Dove posso trovare informazioni dettagliate sul prestito locale e sulla gestione dei lettori? 2. Come

Dettagli

Guida al portale produttori

Guida al portale produttori GUIDA AL PORTALE PRODUTTORI 1. SCOPO DEL DOCUMENTO... 3 2. DEFINIZIONI... 3 3. GENERALITA... 4 3.1 CREAZIONE E STAMPA DOCUMENTI ALLEGATI... 5 3.2 INOLTRO AL DISTRIBUTORE... 7 4. REGISTRAZIONE AL PORTALE...

Dettagli

Progetto Istanze On Line

Progetto Istanze On Line 2011 Progetto Istanze On Line 21 febbraio 2011 INDICE 1 INTRODUZIONE ALL USO DELLA GUIDA... 3 1.1 SIMBOLI USATI E DESCRIZIONI... 3 2 PROGETTO ISTANZE ON LINE... 4 2.1 COS È E A CHI È RIVOLTO... 4 2.2 NORMATIVA

Dettagli

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013

Linee guida invio pratica telematica sportello cerc - anno 2013 LINEE GUIDA INVIO PRATICA TELEMATICA SPORTELLO CERC - ANNO 2013 1 INDICE 1. FASE PRELIMINARE pag.3 2. PREDISPOSIZIONE DELLA DOCUMENTAZIONE pag.4 3. INVIO DELLA DOMANDA DI CONTRIBUTO pag.4 4. CREA MODELLO

Dettagli

Dipartimento Comunicazione. Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale

Dipartimento Comunicazione. Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale Dipartimento Comunicazione Guida all Identificazione al Portale di Roma Capitale Sommario 1. Premessa... 3 2. Identificazione al Portale di Roma Capitale tramite documento d identità... 4 2.1 Registrazione

Dettagli

Accesso all Area di Lavoro

Accesso all Area di Lavoro Accesso all Area di Lavoro Una volta che l Utente ha attivato le sue credenziali d accesso Username e Password può effettuare il login e quindi avere accesso alla propria Area di Lavoro. Gli apparirà la

Dettagli

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente

Guida ai Servizi Voce per il Referente. Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente Guida ai Servizi Voce per il Referente 1 Sommario 1 Introduzione... 3 1.1 Accesso al Self Care Web di Rete Unica... 4 2 Servizi Aziendali... 6 2.1 Centralino - Numero

Dettagli

Guida all utilizzo del dispositivo USB

Guida all utilizzo del dispositivo USB Guida all utilizzo del dispositivo USB 30/04/2013 Sommario - Limitazioni di responsabilità e uso del manuale... 3 1. Glossario... 3 2. Guida all utilizzo del dispositivo USB... 4 2.1 Funzionamento del

Dettagli

WEB Conference, mini howto

WEB Conference, mini howto Prerequisiti: WEB Conference, mini howto Per potersi collegare o creare una web conference è necessario: 1) Avere un pc con sistema operativo Windows XP o vista (windows 7 non e' ancora certificato ma

Dettagli

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key.

Di seguito sono descritti i prerequisiti Hardware e Software che deve possedere la postazione a cui viene collegata l Aruba Key. 1 Indice 1 Indice... 2 2 Informazioni sul documento... 3 2.1 Scopo del documento... 3 3 Caratteristiche del dispositivo... 3 3.1 Prerequisiti... 3 4 Installazione della smart card... 4 5 Avvio di Aruba

Dettagli

DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile

DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile GUIDA AI SERVIZI DESIOLINE DesioWeb Banking DesioWeb Banking Light DesioWeb Trade DesioPhone DesioMobile Versione 1.8 del 10/6/2013 Pagina 1 di 96 Documentazione destinata all uso da parte dei clienti

Dettagli

REGEL - Registro Docenti

REGEL - Registro Docenti REGEL - Registro Docenti INFORMAZIONI GENERALI Con il Registro Docenti online vengono compiute dai Docenti tutte le operazioni di registrazione delle attività quotidiane, le medesime che si eseguono sul

Dettagli

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet

Lavoro Occasionale Accessorio. Manuale Utente Internet Lavoro Occasionale Accessorio Internet 1. Introduzione... 3 1.1 Obiettivo del documento... 3 1.2 Normativa... 3 1.3 Attori del Processo... 4 1.4 Accesso Internet... 5 1.4.1 Accesso Internet da Informazioni...

Dettagli

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it

Guida all'installazione di SLPct. Manuale utente. Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Guida all'installazione di SLPct Manuale utente Evoluzioni Software www.evoluzionisoftware.it info@evoluzionisoftware.it Premessa Il redattore di atti giuridici esterno SLpct è stato implementato da Regione

Dettagli

Gestione Fascicoli Guida Utente

Gestione Fascicoli Guida Utente Gestione Fascicoli Guida Utente Versione 2.3 Guida Utente all uso di Gestione Fascicoli AVVOCATI Sommario Premessa... 4 Struttura... 5 Pagamento fascicoli... 9 Anagrafica Avvocati... 17 1.1 Inserimento

Dettagli

Introduzione ad Access

Introduzione ad Access Introduzione ad Access Luca Bortolussi Dipartimento di Matematica e Informatica Università degli studi di Trieste Access E un programma di gestione di database (DBMS) Access offre: un supporto transazionale

Dettagli

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso

MANUALE D USO G.ALI.LE.O GALILEO. Manuale d uso. Versione 1.1.0. [OFR] - Progetto GALILEO - Manuale d uso [OFR] - - G.ALI.LE.O Versione 1.1.0 MANUALE D USO pag. 1 di 85 [OFR] - - pag. 2 di 85 [OFR] - - Sommario 1 - Introduzione... 6 2 - Gestione ALbI digitale Ordini (G.ALI.LE.O.)... 7 2.1 - Schema di principio...

Dettagli

Manuale Operativo Pro-net

Manuale Operativo Pro-net Manuale Operativo Pro-net Protocollo Informatico a norme CNIPA Tutti i diritti riservati. Aggiornato alla rel. 9.11 A.P.Systems. S.r.l. Versione 1.3 Pagina n. 1 Introduzione alla Procedura La procedura

Dettagli

Gestione Nuova Casella email

Gestione Nuova Casella email Gestione Nuova Casella email Per accedere alla vecchia casella questo l indirizzo web: http://62.149.157.9/ Potrà essere utile accedere alla vecchia gestione per esportare la rubrica e reimportala come

Dettagli

Guida al programma 1

Guida al programma 1 Guida al programma 1 Vicenza, 08 gennaio 2006 MENU FILE FILE Cambia utente: da questa funzione è possibile effettuare la connessione al programma con un altro utente senza uscire dalla procedura. Uscita:

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione Utility & Configurazioni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione Utility & Configurazioni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 Impostare i dati della propria azienda... 5 Aggiornare il programma... 6 Controllare l integrità

Dettagli

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE

ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE ACCESSO AL PORTALE INTERNET GSE Guida d uso per la registrazione e l accesso Ver 3.0 del 22/11/2013 Pag. 1 di 16 Sommario 1. Registrazione sul portale GSE... 3 2. Accesso al Portale... 8 2.1 Accesso alle

Dettagli

Tutorial Sky Go su Samsung v.1.1

Tutorial Sky Go su Samsung v.1.1 Tutorial Sky Go su Samsung v.1.1 1.1 Presentazione...2 2.2 Download e installazione...2 2.2 Login...3 2.2.1 Limitazioni all'accesso...4 2.3 Profili di visione...6 2.4 Reti...7 2.5 Diritti...7 3.0 Fruizione

Dettagli

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana -

LINEE GUIDA PER L UTILIZZO DEL SITAR RS - SISTEMA INFORMATIVO TELEMATICO DEGLI APPALTI REGIONALI. della Regione Siciliana - Assessorato Regionale delle Infrastrutture e della Mobilità OSSERVATORIO REGIONALE DEI CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE Via Camillo Camilliani, 87 90145 PALERMO LINEE GUIDA PER L UTILIZZO

Dettagli

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it

INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it PROCEDURA E-COMMERCE BUSINESS TO BUSINESS Guida alla Compilazione di un ordine INTERPUMP GROUP SPA-VIA E. FERMI 25 42040 S.ILARIO (RE) http: //www.interpumpgroup.it INDICE 1. Autenticazione del nome utente

Dettagli

LA POSTA ELETTRONICA

LA POSTA ELETTRONICA LA POSTA ELETTRONICA Nella vita ordinaria ci sono due modi principali di gestire la propria corrispondenza o tramite un fermo posta, creandosi una propria casella postale presso l ufficio P:T., oppure

Dettagli

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI

SID - GESTIONE FLUSSI SALDI Dalla Home page del sito dell Agenzia delle Entrate Cliccare sulla voce SID Selezionare ACCREDITAMENTO Impostare UTENTE e PASSWORD Gli stessi abilitati ad entrare nella AREA RISERVATA del sito (Fisconline

Dettagli

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero

Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero 1 Il programma è articolato in due parti. Nella Prima parte: cosa è il mondo NoiPA, con un focus sulla posizione dell utente all interno dell intero sistema e sui servizi a disposizione sia in qualità

Dettagli

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO

REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO REP_Guidawlg-SE-061113-TRIO Istruzioni per l accesso e il completamento dei corsi TRIO per gli utenti di un Web Learning Group 06 novembre 2013 Servizio A TRIO Versione Destinatari: referenti e utenti

Dettagli

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa

Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa Guida all utilizzo del Portaltermico per i privati che installano un sistema di riscaldamento a biomassa (intervento 2.B - art. 4, comma 2, lettera b) D.M. 28 dicembre 2012 Agosto 2013 AIEL Annalisa Paniz

Dettagli

Guida al sistema Bando GiovaniSì

Guida al sistema Bando GiovaniSì Guida al sistema Bando GiovaniSì 1di23 Sommario La pagina iniziale Richiesta account Accesso al sistema Richiesta nuova password Registrazione soggetto Accesso alla compilazione Compilazione progetto integrato

Dettagli

Importazione dati da Excel

Importazione dati da Excel Nota Salvatempo Spesometro 4.3 19 MARZO 2015 Importazione dati da Excel In previsione della prossima scadenza dell'invio del Modello Polivalente (Spesometro scadenza aprile 2015), è stata implementata

Dettagli

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2

BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 BIBLIOWIN 5.0WEB Versione 5.0.2 Premessa. In questa nuova versione è stata modificata la risoluzione (dimensione) generale delle finestre. Per gli utenti che navigano nella modalità a Finestre, la dimensione

Dettagli

Procedura Import tracciato ministeriale

Procedura Import tracciato ministeriale Progetto SINTESI Dominio Provinciale Modulo Applicativo:COB Procedura Import tracciato ministeriale 1 INDICE 1 INTRODUZIONE... 3 2 LETTURA DEL FILE... 4 3 IMPORT DEI FILE... 10 4 VERIFICA DELLE BOZZE E

Dettagli

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8

GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 GUIDA ALL UTILIZZO DELL ECM 8 1) Introduzione Pg 3 2) L area amministratore Pg 3 2.1) ECM Pg 4 2.1.1) Sezione Struttura Pg 5 2.1.2) Sezione Documento Pg 7 2.1.3) Sezione Pubblicazione

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

Come installare e configurare il software FileZilla

Come installare e configurare il software FileZilla Come utilizzare FileZilla per accedere ad un server FTP Con questo tutorial verrà mostrato come installare, configurare il software e accedere ad un server FTP, come ad esempio quello dedicato ai siti

Dettagli

Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0

Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0 - 1 - - Protocollo Informatico Pubblica Amministrazione Protocollo Informatico Manuale Utente ver. 3.8.0 Manuale utente - 1 - Proteus PA - 2 - - Protocollo Informatico Pubblica Amministrazione Indice 1

Dettagli

HORIZON SQL PREVENTIVO

HORIZON SQL PREVENTIVO 1/7 HORIZON SQL PREVENTIVO Preventivo... 1 Modalità di composizione del testo... 4 Dettaglia ogni singola prestazione... 4 Dettaglia ogni singola prestazione raggruppando gli allegati... 4 Raggruppa per

Dettagli

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE

GUIDA ALLA REGISTRAZIONE PIATTAFORMA PER LA CERTIFICAZIONE DEI CREDITI GUIDA ALLA REGISTRAZIONE PER LE AMMINISTRAZIONI E GLI ENTI PUBBLICI Versione 1.1 del 06/12/2013 Sommario Premessa... 3 Passo 1 - Registrazione dell Amministrazione/Ente...

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida al servizio Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida al servizio INDICE 1. INTRODUZIONE... 3 2. SPECIFICHE DI SISTEMA... 4 3 MODALITÀ DI ATTIVAZIONE E DI PRIMO COLLEGAMENTO... 4 3. SICUREZZA... 5 4. AUTORIZZAZIONE

Dettagli

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor

NetMonitor. Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor NetMonitor Micro guida all uso per la versione 1.2.0 di NetMonitor Cos è NetMonitor? NetMonitor è un piccolo software per il monitoraggio dei dispositivi in rete. Permette di avere una panoramica sui dispositivi

Dettagli

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34

Guida all Uso. L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Guida all Uso L a t u a i m p r e s a, c h i av e i n m a n o. Guida_BusinessKey.indd 1 18-05-2007 10:53:34 Cos è la Business Key La Business Key è una chiavetta USB portatile, facile da usare, inseribile

Dettagli

MANUALE DI RIFERIMENTO

MANUALE DI RIFERIMENTO - Dominio Provinciale Tecnologia dei Processi UALE DI RIFERIMENTO Procedura COB Import tracciato Ministeriale Preparato da: Paolo.Meyer Firma Data Verificato da: Carlo di Fede Firma Data Approvato da:

Dettagli

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE

COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE COMMISSIONE PARLAMENTARE DI VIGILANZA SULL ANAGRAFE TRIBUTARIA AUDIZIONE DEL DIRETTORE DELL AGENZIA DELLE ENTRATE Modello 730 precompilato e fatturazione elettronica Roma, 11 marzo 2015 2 PREMESSA Signori

Dettagli

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA

CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA CHIAVETTA INTERNET ONDA MT503HSA Manuale Utente Linux Debian, Fedora, Ubuntu www.ondacommunication.com Chiavet ta Internet MT503HSA Guida rapida sistema operativo LINUX V 1.1 33080, Roveredo in Piano (PN)

Dettagli