Istruzioni per l'uso originali

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Istruzioni per l'uso originali"

Transcript

1 Istruzioni per l'uso originli SLS 78 M/P-1730 Fotoellule rrier di siurezz Disegno quotto it / m 24 V DC 300 Hz Alloggimento rousto di metllo on lente in vetro, grdo di protezione IP 65 per l'impiego industrile, fino ll t. 2 seondo ISO Ingresso di ttivzione per il test ed il ollegmento in rete del sensore Collegmento medinte onnettore spin irolre M12 Risldmento otti integrto A B C D E Trsmettitore/rievitore Asse ottio Diodi inditori Fissggio pprehio M6x9 Fissggio pprehio M6x12 Collegmento elettrio Con riserv di modifihe DS_SLS_78_MP-1730_it.fm IEC IEC Aessori: (d ordinre prte) IP 65 Sistemi di fissggio (BT 16, BT 78) Centrlin di ontrollo tipo 2 TNT 35 (od. rt ) Ausilirio di posizionmento ARH 2 Sensorsope SAT 5 (ontrollo dell'orientmento, od. rt ) Spin, 4 poli Trsmettitore Leuze eletroni GmH + Co. KG In der Brike 1 D Owen - tel. +49 (0) SLSS 78 M - 02

2 Dti tenii Dti di rilievo per l siurezz Tipo seondo IEC/EN tipo 2 Performne Level (PL) seondo PL d ISO ) Ctegori seondo ISO ) t. 2 Periodo medio fino d un gusto perioloso (MTTFd) 400 nni Durt di utilizzo (TM) 20 nni Dti ottii Portt limite tipi 2) 0 150m Portt di eserizio 3) 0 120m Sorgente luminos LED (lue modult) Lunghezz d'ond 880nm Comportmento temporle Frequenz di ommutzione 300Hz Tempo di rezione 1,7ms Tempo di inizilizzzione 200ms Impulso di ingresso min. 1,7ms Dti elettrii Tensione di eserizio U B 24VCC ± 20% Ripple residuo 15% di U B Corrente vuoto rievitore 55mA trsmettitore 70mA Usit di ommutzione usit trnsistor PNP (protezione ontro i ortoiruiti), orrente di perdit 300μA, tensione mx. nello stto OFF 1,6V Cpità del rio 4μF Induttnz del rio 2H Funzione ommutnte on lue Tensione di segnle high/low (U B -2V)/ 2V Corrente di usit mx. 200mA Inditori Trsmettitore LED gillo trsmettitore ttivto LED rosso perorso ottio interrotto LED verde perorso ottio liero LED verde lmpegginte perorso ottio liero, senz riserv di funzionmento Dti menii Alloggimento lluminio pressofuso Otti vetro, ngolo di emissione otti eff. ± 4 seondo EN IEC 61496/-1-2 Peso 463g Tipo di ollegmento onnettore M12, 4 poli Dti mientli Temp. miente (eserizio/mgzzino) -25 C +60 C/-30 C +70 C Clsse di protezione VDE III Ciruito di protezione 4) 1, 2, 3 Grdo di protezione IP 65 Norme di riferimento IEC Funzioni supplementri Ingresso di ttivzione tiv Trsmettitore ttivo/inttivo 8V/ 2V o senz rio Ritrdo di ttivzione/interdizione 400μs Impedenz di ingresso 4,7kΩ ± 10% 1) In ominzione on un entrlin di ontrollo tipo 2 dtt, d es. TNT 35 2) Portt limite tipi: portt mssim otteniile senz riserv di funzionmento 3) Portt di eserizio: portt onsiglit on riserv di funzionmento 4) 1 = protezione ontro i trnsienti rpidi, 2 = protezione ontro lo smio delle polrità, 3 = protezione ontro i ortoiruiti Telle Portt di eserizio [m] Portt limite tipi [m] Per ordinre rtioli 1) Designzione Cod. rt. Trsmettitore e rievitore SLS 78M/P-1730-T2-4 Trsmettitore SLSS 78M-1720-T SLSE 78 M/P-1730-T ) Versione 2010 A-Z SLSS 78 M /11

3 Fotoellule rrier di siurezz Norme di siurezz Prim di utilizzre il sensore di siurezz è neessrio eseguire un vlutzione dei rishi seondo le norme vlide. Per il montggio, il funzionmento ed i ontrolli è neessrio rispettre questo doumento nonhé tutte le norme e disposizioni nzionli ed internzionli pertinenti he dovrnno essere stmpti e onsegnti l personle interessto. Prim di lvorre on il sensore di siurezz è neessrio leggere ompletmente e rispettre i doumenti reltivi ll'ttività d svolgere. Per l mess in servizio, i ontrolli tenii e l'uso di sensori di siurezz vlgono in prtiolre le seguenti norme giuridihe nzionli ed internzionli: - Direttiv Mhine 2006/42/CE - Direttiv sull'uso di mezzi di lvoro 89/655/CEE on integrzione 95/63 CE - Norme ntinfortunistihe e regole di siurezz - Ulteriori disposizioni pertinenti - Norme, d es. ISO Simoli Attenzione! Segnlzione di vvertenz, questo simolo indi possiili perioli. Si preg di osservre srupolosmente queste indizioni! Questo simolo ontrddistingue il trsmettitore. Questo simolo ontrddistingue il rievitore. Cmpo di pplizione del sensore di siurezz L fotoellul rrier di siurezz è un dispositivo di protezione senz onttto solo in ominzione on un sistem di ontrollo di siurezz in ui l prov ili del trsmettitore e del rievitore si svolge norme EN , fino ll tegori 2 e PL d norme EN ISO Attenzione! Il sensore di siurezz serve per l protezione di persone in orrispondenz degli essi o dei punti periolosi di mhine e impinti. Il sensore di siurezz rionose solmente le persone he edono ll're periolos e non rilev l'eventule presenz di persone ll'interno di quest. Per quest rgione un loo di vvimento/rivvimento è indispensile. Nessun funzione di protezione senz distnz di siurezz suffiiente. L'limenttore ui è ollegt l fotoellul deve essere in grdo di ompensre le vrizioni e le interruzioni dell tensione di limentzione seondo EN Osservre nhe le norme di siurezz dell doumentzione del dispositivo di prov onnesso. Oorre dottre ltri provvedimenti per evitre qulsisi disttivzione periolos dell'espe in seguito ll soppressione di ltre sorgenti luminose. Uso onforme Il sensore di siurezz deve essere utilizzto solo dopo essere stto selezionto seondo le istruzioni, regole, norme e disposizioni vlide di volt in volt in mteri di tutel e siurezz sul lvoro ed essere stto montto sull mhin, ollegto, messo in funzione e verifito d un person ilitt. Uso non onforme prevediile Qulsisi utilizzo diverso d quello indito nell'«uso onforme» o he v l di là di questo utilizzo viene onsiderto non onforme. L'utente dovrà ertrsi he l'espe non suis lun influsso ottio d ltre forme di rggi di lue provenienti d es. d - dispositivi di omndo senz fili su gru, - rggi d sintille di sldtur, - lui stroosopihe. Personle ilitto Condizioni preliminri per personle ilitto: - Dispone di un formzione teni idone. - Conose le istruzioni del sensore di siurezz e dell mhin. - È stto ddestrto dl responsile nel montggio e nell'uso dell mhin e del sensore di siurezz. Leuze eletroni GmH + Co. KG In der Brike 1 D Owen - tel. +49 (0) SLSS 78 M - 02

4 Responsilità per l siurezz Il ostruttore ed il proprietrio dell mhin devono ssiurre he l mhin e il sensore di siurezz implementto funzionino orrettmente e he tutte le persone interesste sino informte ed ddestrte suffiientemente. Il ostruttore dell mhin è responsile di qunto segue: - Implementzione siur del sensore di siurezz. - Trsmissione di tutte le informzioni neessrie l proprietrio dell mhin. - Osservnz di tutte le presrizioni e direttive sull mess in servizio siur dell mhin. Il proprietrio dell mhin è responsile di qunto segue: - Addestrmento del personle di servizio. - Mntenimento del funzionmento siuro dell mhin. - Osservnz di tutte le presrizioni e direttive sull protezione del lvoro e l siurezz sul lvoro. - Controllo regolre ur di personle ilitto. Distnze di siurezz Attenzione! SLS 78 M/P-1730 L fotoellul rrier di siurezz deve essere instllt, rispetto l movimento perioloso, d un distnz di siurezz orrettmente lolt e on delle distnze dei rggi dtte: in so di interruzione del rggio luminoso l zon di periolo deve essere rggiunt solo qundo l mhin è ompletmente ferm. Trsmettitore Spehio di rinvio 400 mm 900 mm Distnze dei rggi seondo ISO Numero di rggi Altezze dl pino di riferimento, d. es. pvimento [mm] Supplemento C [mm] , , 700, , 600, 900, L distnz di siurezz S tr l fotoellul e l zon di periolo viene lolt seondo quest formul (ISO 13855): S = (K T) + C S: Distnz di siurezz [mm] tr l fotoellul rrier e l zon di periolo. K: Veloità di vviinmento (ostnte = 1600 mm/s). T: Tempo di ritrdo [s] tr l'interruzione del rggio luminoso e l'rresto dell mhin. C: Costnte di siurezz (supplemento) = 850mm o 1200mm, vedi tell in lto. Disposizione più ssi In disposizioni più ssi i rggi luminosi devono essere prlleli l pino di riferimento (d esempio pvimento) e reipromente. Il verso dei rggi deve essere previsto in senso lterno. I rggi luminosi potreero ltrimenti influenzrsi e pregiudire il funzionmento siuro. Trsmettitore Distnz d superfii riflettenti Nel montggio, è neessrio segliere un distnz dell'sse ottio dlle superfii riflettenti suffiientemente grnde. d 4 4 f e d e f Distnz dll superfiie riflettente Lrghezz del mpo protetto Superfiie riflettente Trsmettitore Oggetto SLSS 78 M /11

5 Fotoellule rrier di siurezz Mess in servizio Allinemento dei sensori Montre le fotoellule on squdrett di supporto orrispondente Leuze eletroni. Applire l trsmettitore e l rievitore l tensione di eserizio e ttivre il trsmettitore trmite l'ingresso di ttivzione (vedi «Collegmento elettrio»). Il LED gillo sul trsmettitore e il LED rosso sul rievitore si illuminno. Posizionre il rievitore fino qundo il LED verde si illumin. Il LED del rievitore lmpeggi in verde: perorso ottio liero, tuttvi nessun riserv di funzionmento; rillinere l fotoellul, pulirl o ontrollre le ondizioni di utilizzo. Norme di siurezz sull funzione di test 1.Per un test orretto, l'ingresso di ttivzione del trsmettitore dell'sls 78 deve essere ollegto d un entrlin di ontrollo tipo 2. 2.L durt del test non deve superre 150ms on protezione dell'esso. 3.Gli elementi di ommutzione di usit dell entrlin di ontrollo tipo 2 dopo l'intervento dell prte del sensore devono restre nello stto Off per lmeno 80ms per spegnere on siurezz i dispositivi vlle se l fotoellul viene utilizzt ome protezione dell'esso. 4.Per soddisfre i punti 2./3., si romnd di usre le entrline di ontrollo tipo 2 Leuze eletroni (TNT 35, MSI-m). Controllo I ontrolli devono ssiurre he il dispositivo di protezione optoelettronio veng utilizzto seondo le norme nzionli/ internzionli, in prtiolre seondo l direttiv sulle mhine e sull'uso di mezzi di lvoro. Controllo prim dell prim mess in servizio Osservre le norme nzionli e internzionli vlide. L distnz di siurezz minim (dll're di llrme del sensore di siurezz l punto perioloso più viino) è stt rispettt? Il sensore di siurezz è effie durnte l'intero movimento perioloso e in tutti i modi opertivi impostili dell mhin? Non deve essere possiile svlre il perorso ottio, né pssrgli sotto o ggirrlo. Aertrsi he il sensore rionos le persone he edono ll're periolos e non quelle he si trovno ll'interno di quest. È presente un loo di vvimento/rivvimento? Fr ddestrre il personle di servizio d un person qulifit prim di inizire l'ttività. Controllo regolre ur di personle ilitto Devono essere eseguiti ontrolli regolri dell'interzione siur del sensore di siurezz e dell mhin, in modo d poter soprire modifihe dell mhin o mnipolzioni non onsentite del sensore di siurezz. Tutti i ontrolli devono essere eseguiti solo d personle ilitto. Osservre le norme nzionli e internzionli vlide e gli intervlli d esse rihiesti. Controllo quotidino dell'effii del sensore di siurezz È estremmente importnte ontrollre giornlmente l'effii dell're di llrme, in modo he si grntit l funzione protettiv in qulunque punto dell're nhe d es. dopo un mimento dei prmetri. Interrompere il rggio di lue tr trsmettitore e rievitore (hett di prov Ø 30mm) - prim del trsmettitore - in mezzo, tr trsmettitore e rievitore - prim e dopo lo spehio deflettore Durnte l'interruzione dei rggi non deve essere possiile vvire lo stto he rre periolo. Smltimento Per lo smltimento, osservre le disposizioni nzionli in vigore per omponenti elettronii. Leuze eletroni GmH + Co. KG In der Brike 1 D Owen - tel. +49 (0) SLSS 78 M - 02

6 SLSS 78 M /11

Istruzioni per l'uso originali

Istruzioni per l'uso originali Istruzioni per l'uso originli SLSR 8 Fotoellule rrier di siurezz Disegno quotto it 08-2014/08 602066-01 A 2 LS 14m 10-30 V DC 200 Hz Fotoellul rrier di siurezz on lue ross visiile, fino ll t. 2 seondo

Dettagli

CPSET-M11, -M12, -M13, -M31, -M32, -M33 CPSET-BB COMPACTplus Kit sensori di sicurezza

CPSET-M11, -M12, -M13, -M31, -M32, -M33 CPSET-BB COMPACTplus Kit sensori di sicurezza CPSET-M11, -M1, -M1, -M1, -M, -M CPSET-BB COMPACTplus Kit sensori di siurezz IT 011/01-608 Con riserv di modifihe tenihe IMPLEMENTAZIONE E FUNZIONAMENTO SICURI Integrzione lle istruzioni per l'uso originli

Dettagli

Dati elettrici Tensione nominale AC/DC 24 V Frequenza della tensione nominale 50/60 Hz. Nota riguardante il segnale di comando Y Impedenza 100 kω

Dati elettrici Tensione nominale AC/DC 24 V Frequenza della tensione nominale 50/60 Hz. Nota riguardante il segnale di comando Y Impedenza 100 kω Sched ecnic NV4A-SR-PC Attutore modulnte per vlvole gloo -vie e 3-vie Forz di zionmento 000 N ensione nominle AC/DC 4 V Comndo: modulnte DC (0) V...0 V Cors nominle 0 mm Dti tecnici Note di sicurezz Dti

Dettagli

SICUREZZA SUL LAVORO SAFETY AT WORK SICUREZZA SUL LAVORO SAFETY AT WORK R 290 31 R 290 31

SICUREZZA SUL LAVORO SAFETY AT WORK SICUREZZA SUL LAVORO SAFETY AT WORK R 290 31 R 290 31 SICUREZZA SUL LAVORO SAFETY AT WORK R 290 31 R 290 31 Segnli di siurezz per fontnelle e doe di emergenz per l deontminzione UNI 7546/3. Symols for sfety signs-eyes wshing - emergeny shower. 332 Normtive

Dettagli

Robotica industriale. Motori a magneti permanenti. Prof. Paolo Rocco (paolo.rocco@polimi.it)

Robotica industriale. Motori a magneti permanenti. Prof. Paolo Rocco (paolo.rocco@polimi.it) Rooti industrile Motori mgneti permnenti Prof. Polo Roo (polo.roo@polimi.it) Generzione di oppi L legge di Lorentz i die he un ri elettri q in moto on veloità v in un mpo mgnetio di intensità B è soggett

Dettagli

Collegamento elettrico

Collegamento elettrico Fotocellula a tasteggio energetica Disegno quotato Con riserva di modifiche DS_ET318B_it_50123663.fm it 01-2013/06 50123663 10-30 V DC A 2 LS 500 Hz 1 1000mm 5 450mm (con ottica angolare a 90 ) Fotocellula

Dettagli

Veneziane e tende tecniche

Veneziane e tende tecniche DECORAZIONE 04 Montre Venezine e tende tenihe 1 Gli ttrezzi LIVELLA A BOLLA RIGHELLO METRO TRAPANO VITI E TASSELLI MATITA CACCIAVITE SEGA PER METALLO TAGLIALAMELLE PER VENEZIANE FORBICI PER TENDE A RULLO

Dettagli

T16 Protocolli di trasmissione

T16 Protocolli di trasmissione T16 Protoolli di trsmissione T16.1 Cos indi il throughput di un ollegmento TD?.. T16.2 Quli tr le seguenti rtteristihe dei protoolli di tipo COP inidono direttmente sul vlore del throughput? Impossiilità

Dettagli

La parabola. Fuoco. Direttrice y

La parabola. Fuoco. Direttrice y L prol Definizione: si definise prol il luogo geometrio dei punti del pino equidistnti d un punto fisso detto fuoo e d un rett fiss dett direttrie. Un rppresentzione grfi inditiv dell prol nel pino rtesino

Dettagli

REGOLAMENTO REGIONALE 5 DICEMBRE 2014, n.5

REGOLAMENTO REGIONALE 5 DICEMBRE 2014, n.5 5 DICEMBRE 0, n.5 Regolmento di ttuzione di ui l rtiolo 7 dell legge regionle 7 settemre 0, n.6 (Norme in mteri dute dll lto) delle ttività nell mito dell edilizi. Assessorto ll Siurezz nei Cntieri Politihe

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO Gruppo Imr ISTRUZIONI DI MONTAGGIO collettori sul tetto Figur 1 - I collettori DB possono essere montti fcilmente con il sistem di montggio per l sovrpposizione ll fld d due persone, senz necessità di

Dettagli

Ricostruzione della cresta in zona 1.1. e 2.1 con lembo palatino a scorrimento coronale e posizionamento di due impianti Prima di Keystone Dental

Ricostruzione della cresta in zona 1.1. e 2.1 con lembo palatino a scorrimento coronale e posizionamento di due impianti Prima di Keystone Dental CASO CLINICO Riostruzione dell rest in zon 1.1. e 2.1 on lemo pltino sorrimento oronle e posizionmento di due impinti Prim di Keystone Dentl Andre Grssi, Odontoitr e liero professionist in Reggio Emili

Dettagli

Macchina da cucire computerizzata Manuale d'istruzioni

Macchina da cucire computerizzata Manuale d'istruzioni INFORMAZIONI SULLA MACCHINA DA CUCIRE ELEMENTI DI BASE DELLA CUCITURA PUNTI UTILI APPENDICE Mhin d uire omputerizzt Mnule d'istruzioni IMPORTANTI ISTRUZIONI DI SICUREZZA Qundo si utilizz l mhin, è neessrio

Dettagli

] + [ ] [ ] def. ] e [ ], si ha subito:

] + [ ] [ ] def. ] e [ ], si ha subito: OPE OPERAZIONI BINARIE Definizione di operzione inri Dto un insieme A non vuoto, si him operzione (inri) su A ogni pplizione di A in A In generle, un'operzione su A viene indit on il simolo Se (x, y) è

Dettagli

Espansione del sistema. Sistema di controllo configurabile PNOZmulti. Istruzioni per l'uso-1002217-it-06

Espansione del sistema. Sistema di controllo configurabile PNOZmulti. Istruzioni per l'uso-1002217-it-06 Espnsione del sistem Sistem di controllo configurbile multi Istruzioni per l'uso- Prefzione Questo è un documento originle. Tutti i diritti di questo documento sono riservti Pilz GmbH & Co. KG. E' possibile

Dettagli

l apparecchio dalla confezione e controllare i componenti Cavo di alimentazione CA Foglio di supporto/ Foglio di supporto schede in plastica DVD-ROM

l apparecchio dalla confezione e controllare i componenti Cavo di alimentazione CA Foglio di supporto/ Foglio di supporto schede in plastica DVD-ROM Guid di instllzione rpid Inizio ADS-2100 Leggere l Guid di siurezz prodotto prim di onfigurre l pprehio. Quindi, leggere l presente Guid di instllzione rpid per onfigurre e instllre orrettmente il dispositivo.

Dettagli

Attuatori pneumatici fino 700 cm 2 Tipo 3271 e Tipo 3277 per montaggio integrato del posizionatore

Attuatori pneumatici fino 700 cm 2 Tipo 3271 e Tipo 3277 per montaggio integrato del posizionatore Attutori pneumtici fino cm Tipo e Tipo per montggio integrto del posiziontore Appliczione Attutore linere per il montggio su vlvole di regolzione, soprttutto per l Serie,, e vlvol microflusso Tipo dimensione

Dettagli

Sensore per etichette. Disegno quotato

Sensore per etichette. Disegno quotato Sensore per etichette Disegno quotato Con riserva di modifiche DS_FT5I_P1_it_50130822.fm it 01-2015/09 50130822 10-30 V DC A 2 LS 500 Hz 80 150mm Fotocellula a tasteggio per il riconoscimento di etichette

Dettagli

Lezione 7: Rette e piani nello spazio

Lezione 7: Rette e piani nello spazio Lezione 7: Rette e pini nello spzio In quest lezione i metteremo in un riferimento rtesino ortonormle dello spzio. I primi oggetti geometrii he individuimo sono le rette e i pini. Per qunto rigurd le rette

Dettagli

Sistema d'ancoraggio Monotec Cassaforma a telaio Framax Xlife

Sistema d'ancoraggio Monotec Cassaforma a telaio Framax Xlife 999805705-03/2014 it I tecnici delle csseforme. Sistem d'ncorggio Monotec ssform telio rmx Xlife Informzioni prodotto Istruzioni di montggio e d'uso 9764-445-01 Introduzione Informzioni prodotto Sistem

Dettagli

Installazione e utilizzo di ImageShare

Installazione e utilizzo di ImageShare Instllzione e utilizzo di Copyright 2000-2002: Polycom, Inc. Polycom, Inc., 4750 Willow Rod, Plesnton, CA 94588 www.polycom.com Polycom e il logo Polycom sono mrchi registrti di Polycom, Inc. è un mrchio

Dettagli

WX TEAM. Una piattaforma... per tutte le soluzioni

WX TEAM. Una piattaforma... per tutte le soluzioni WX TEAM Un pittform... per tutte le soluzioni Indie Tem WX 2 3 Stzioni di sldtur WX 4 5 Stzione di dissldtur WXD 6 7 Stzione d ri ld WXA 8 9 Stzione di rilvorzione WXR 10 11 Triilità 12 13 Selezione utensile

Dettagli

Inizio. Guida di installazione rapida. la macchina dalla confezione e verificare i componenti

Inizio. Guida di installazione rapida. la macchina dalla confezione e verificare i componenti Guid di instllzione rpid Inizio HL-3140CW / HL-3150CDN HL-3150CDW / HL-3170CDW Grzie per ver selto Brother, il vostro supporto è importnte per noi e tenimo in grnde onsiderzione l vostr ttività. Il vostro

Dettagli

Immobile di via Bagnoli ex scuola elementare di Bagnoli ed area di pertinenza

Immobile di via Bagnoli ex scuola elementare di Bagnoli ed area di pertinenza ino delle Alienzioni e delle Vlorizzzioni Immobiliri Vrinte Art.58 L. 133/2008 Immobile di vi Bgnoli ex suol elementre di Bgnoli ed re di pertinenz Aree in Zon Industrile Relzione r Vigente e Vrinte Uiio

Dettagli

Dati elettrici Tensione nominale AC/DC 24 V Frequenza della tensione nominale 50/60 Hz. Nota riguardante il segnale di comando Y Impedenza 100 kω

Dati elettrici Tensione nominale AC/DC 24 V Frequenza della tensione nominale 50/60 Hz. Nota riguardante il segnale di comando Y Impedenza 100 kω Sched ecnic NVKA--PC Attutore per vlvole gloo e 3-vie con funzione di emergenz e con possiilità di comuniczione us Forz di zionmento 000 N ensione nominle AC/DC V Comndo modulnte DC (0) 0. V... 0 V, vriile

Dettagli

Componenti per l elaborazione binaria dell informazione. Sommario. Sommario. Approfondimento del corso di reti logiche. M. Favalli.

Componenti per l elaborazione binaria dell informazione. Sommario. Sommario. Approfondimento del corso di reti logiche. M. Favalli. Sommrio Componenti per l elorzione inri ell informzione Approfonimento el orso i reti logihe M. Fvlli Engineering Deprtment in Ferrr Porte logihe 2 Il livello swith 3 Aspetti tenologii 4 Reti logihe omintorie

Dettagli

RBE4MT RICEVITORE MULTIUTENZA CARATTERISTICHE TECNICHE

RBE4MT RICEVITORE MULTIUTENZA CARATTERISTICHE TECNICHE NELLI UTOMTII TOMO SERIES SÉRIE TOMO UREIHE TOMO SERIE TOMO RIEVITORE MULTIUTENZ GER REMT Documentazione Tecnica T rev.. 0/00 ME NELLI UTOMTII 9RT-I I RTTERISTIHE TENIHE Ricevitore quadricanale a frequenza

Dettagli

Sensore Serie QS18. Caratteristiche. Serie QS18 - Indice. Fotocellule. Serie QS18 - Modalità di rilevamento. Sensore Serie QS18

Sensore Serie QS18. Caratteristiche. Serie QS18 - Indice. Fotocellule. Serie QS18 - Modalità di rilevamento. Sensore Serie QS18 Sensore Serie QS8 Sensore Serie QS8 Crtteristiche Design dell custodi innovtivo, dtto qulsisi condizione d'instllzione Eccezionli prestzioni ottiche rispetto lle dimensioni Alimentzione 0-30 Vcc, con uscite

Dettagli

d coulomb d volt b trasformatore d alternatore b amperometro d reostato

d coulomb d volt b trasformatore d alternatore b amperometro d reostato ppunti 7 TEST DI VERIFICA 1 Unità i misur ell ri elettri: henry weer volt oulom 2 Unità i misur ell pità elettri: oulom henry fr volt 3 Gener orrente lternt: umultore resistenz 4 Misur l tensione: resistometro

Dettagli

d.bisogno c. mi ss io ne iso gni Valorizzare la Villa reale 1 Rendere nuovamente la Villa Reale polo di attrazione e di promozione della città

d.bisogno c. mi ss io ne iso gni Valorizzare la Villa reale 1 Rendere nuovamente la Villa Reale polo di attrazione e di promozione della città nome politio deleghe od. ontesto polit i. d.sse finlità C. sse iso gni d.isogno. mi ss io ne d.missioni.p ro gr m m d.progrmm inditori Dirigente ssegntri o Progrmm.Pr d.progetto oget to resp. Progetto

Dettagli

AIUTO PER LA SCELTA. Sensori a forcella per il riconoscimento di pezzi piccoli. Prodotti ed aperture di chiave [mm]

AIUTO PER LA SCELTA. Sensori a forcella per il riconoscimento di pezzi piccoli. Prodotti ed aperture di chiave [mm] AIUTO PER LA SCELTA per il riconoscimento di pezzi piccoli Applicazione Prodotti ed aperture di chiave [mm] GS 04 a pagina 428 Aperture: 20 / 30 / 50 / 80 / 120 / 220 GSL 04 a pagina 428 Aperture: 30 /

Dettagli

ELENCO PREZZI SEGNALI ED ACCESSORI PER IL MONTAGGIO

ELENCO PREZZI SEGNALI ED ACCESSORI PER IL MONTAGGIO ELENCO PREZZI A1 SEGNALI ED ACCESSORI PER IL MONTAGGIO DESCRIZIONE DIMENSIONI Dishi relizzti in lmier di lluminio spessore 25/10, pelliol "pezzo unio" on figure ome d C.d.S., ompleti rifrngenz lsse 1 di

Dettagli

Movimentazioni lineari

Movimentazioni lineari Sistemi lineri I sistemi lineri ACK sono costituiti d 2 brre d cciio sezione circolre temprte e rettificte in tollernz h e nche cromte nei dimetri. A richiest in ccioi inox. Sono montte rigide e prllele

Dettagli

07 GUIDA ALLA PROGETTAZIONE. Guida alla progettazione

07 GUIDA ALLA PROGETTAZIONE. Guida alla progettazione 07 Guid ll progettzione Scelt tubzioni e giunti 2 tubi di misur [mm] Dimetro tubzioni unità esterne (A) Giunti 12Hp 1Hp 1Hp Selezionre il dimetro delle unità esterne dll seguente tbell Giunto Y tr unità

Dettagli

Quali documenti di circolazione occorrono per un veicolo che effettua un trasporto eccezionale?

Quali documenti di circolazione occorrono per un veicolo che effettua un trasporto eccezionale? Provini di Chieti Sessione d esme per l nno 2012 per il onseguimento dell ttestto di idoneità professionle ll eserizio dell ttività di onsulenz per l irolzione dei mezzi di trsporto. Quesiti rispost multipl

Dettagli

Scheda Tecnica D 11 Controsoffitti Knauf

Scheda Tecnica D 11 Controsoffitti Knauf Shed Teni D 11 Controsoffitti Knuf D 111 Orditur metlli singol D 112 Orditur metlli doppi D 113 Orditur metlli doppi non sovrppost D 114 Orditur metlli doppi on profilo stto D 116 Orditur per grndi lui

Dettagli

DOMANDA DI ASSEGNAZIONE ALLOGGIO IN LOCAZIONE A CANONE MODERATO

DOMANDA DI ASSEGNAZIONE ALLOGGIO IN LOCAZIONE A CANONE MODERATO DOMANDA DI ASSEGNAZIONE ALLOGGIO IN LOCAZIONE A CANONE MODERATO Il sottosritto rihiedente l ssegnzione dell lloggio: Cognome e nome Codie Fisle Stto di nsit Comune di nsit Dt di nsit Provini di residenz

Dettagli

La statistica nei test Invalsi

La statistica nei test Invalsi L sttisti nei test Invlsi 1) Osserv il grfio seguente he rppresent l distriuzione perentule di fmiglie per numero di omponenti, in se l ensimento 2001.. Qul è l perentule di fmiglie on 2 omponenti? Rispost:..%.

Dettagli

Lezione. Investimenti Diretti Esteri (FDI) e Imprese Multinazionali

Lezione. Investimenti Diretti Esteri (FDI) e Imprese Multinazionali Lezione Investimenti Diretti Esteri FDI e Imprese Multinzionli 1 Definizioni Dimensione del fenomeno 3 Tipi di IDE 4 Il prdigm OLI 5 Il modello ``knowledge sed speifi ssets 6 Un modello di selt tr esportzione

Dettagli

L attività bancaria. Unità didattiche che compongono il modulo. L intermediazione creditizia e il mercato dei capitali

L attività bancaria. Unità didattiche che compongono il modulo. L intermediazione creditizia e il mercato dei capitali Modulo L ttività nri I destintri del Modulo sono gli studenti del quinto nno he si pprestno llo studio delle rtteristihe fondmentli dell ttività delle ziende di redito. Al fine di inqudrre il ontesto dell

Dettagli

Convenzione del Consiglio d Europa sulla contraffazione dei prodotti sanitari e reati affini che rappresentano una minaccia per la salute pubblica

Convenzione del Consiglio d Europa sulla contraffazione dei prodotti sanitari e reati affini che rappresentano una minaccia per la salute pubblica Convenzione del Consiglio d Europ sull ontrffzione dei prodotti snitri e reti ffini he rppresentno un mini per l slute puli Mos, 28/X/2011 1 Premess Gli Stti memri del Consiglio d Europ e gli ltri firmtri

Dettagli

DUOSTEEL GD. Canne Fumarie Doppia Parete Grandi Diametri Coibentazione 50 mm. Canne fumarie in acciaio Inox

DUOSTEEL GD. Canne Fumarie Doppia Parete Grandi Diametri Coibentazione 50 mm. Canne fumarie in acciaio Inox Cnne Fumrie Doppi Prete Grndi Dimetri Coientzione 50 mm Cnne fumrie in cciio Inox Cnne fumrie Doppi Prete Grndi Dimetri INDICE 1 Elemento diritto mm 500... pg. 3 2 Elemento diritto mm 1000... pg. 3 3 Elemento

Dettagli

l apparecchio dalla confezione e controllare i componenti Cartucce d inchiostro iniziali Cavo di alimentazione

l apparecchio dalla confezione e controllare i componenti Cartucce d inchiostro iniziali Cavo di alimentazione Guid di instllzione rpid Inizio DCP-J140W Leggere l Guid di siurezz prodotto prim di onfigurre l pprehio. Quindi, leggere l presente Guid di instllzione rpid per onfigurre e instllre orrettmente il dispositivo.

Dettagli

2 8c. 3 8d. 5 8g. Attrezzatura occorrente: 2 Scossalina per tetti (versione inclinata o piana) (1) 6 Lente (1) 7 Diffusore (1)

2 8c. 3 8d. 5 8g. Attrezzatura occorrente: 2 Scossalina per tetti (versione inclinata o piana) (1) 6 Lente (1) 7 Diffusore (1) Soltue Brighten Up Series Sistem di Illuminzione diurn Soltue 60 DS Sistem di Illuminzione diurn Soltue 290 DS Istruzioni per l Instllzione 8 8 Eleno delle Prti * Quntità Clott pttrie on tenologi Ryender

Dettagli

stops vibrations SWISS TECHNOLOGY

stops vibrations SWISS TECHNOLOGY stops virtions I T C A T A O G O SWISS TECHNOOGY Un progr e onvine in tutto! AZIENDA Airo Srepfer innovzione nell teni del livellmento e dello smorzmento Il nome Airo Srepfer è un grnzi di qulità d più

Dettagli

Fotocellula a riflessione con filtro di polarizzazione per bottiglie. Disegno quotato

Fotocellula a riflessione con filtro di polarizzazione per bottiglie. Disegno quotato Dati tecnici e descrizione tecnica PRK 55 Ex Fotocellula a riflessione con filtro di polarizzazione per bottiglie Disegno quotato it 02-2012/09 50113749 1 khz 0 3,5m 10-30 V DC Fotocellula a riflessione

Dettagli

Eccellente qualità delle immagini

Eccellente qualità delle immagini www. dr wi ng c d. c om/ pr i m p g i n t e r moc me r e. ht ml Eccellente qulità delle immgini Il sensore è il cuore dell termocmer. Testo ttribuisce un enorme vlore ll mssim qulità possibile. Testo 890

Dettagli

Linea di mobili in metallo per la realizzazione di postazioni di lavoro complete

Linea di mobili in metallo per la realizzazione di postazioni di lavoro complete Line di mobili in metllo per l relizzzione di postzioni di lvoro complete NEW Nuovi cssetti Cssetti con mniglie in lluminio. Nuovo sistem di guide Guide telescopiche con ortizzmento in fse di chiusur.

Dettagli

Elettropompa per acque chiare tipo ABS IP 900

Elettropompa per acque chiare tipo ABS IP 900 Elettropompa per aque hiare tipo ABS IP 900 1084-00 15975178IT (05/2015) IT Istruzioni d installazione IT one e uso www.sulzer.om 2 Istruzioni d avviamento e uso (Traduzione delle istruzioni originali)

Dettagli

Rilevatore laser di bordi. Disegno quotato

Rilevatore laser di bordi. Disegno quotato Dati tecnici e descrizione tecnica OPSL 775 Rilevatore laser di bordi Disegno quotato Con riserva di modifiche DS_OPSL775_it.fm it 02-2011/06 50103772 12-30 V DC 5 150mm Rilevatore laser di bordi per il

Dettagli

ATTUATORE A VITE TRAPEZIA DIMENSIONI DI INGOMBRO. Lunghezza con Attacco A1 Attacco A2 Lc [mm] 142 + Corsa 150 + Corsa T [mm] 129 + Corsa 136 + Corsa

ATTUATORE A VITE TRAPEZIA DIMENSIONI DI INGOMBRO. Lunghezza con Attacco A1 Attacco A2 Lc [mm] 142 + Corsa 150 + Corsa T [mm] 129 + Corsa 136 + Corsa ATTUATORE A VITE TRAPEZIA CLA 20 DIMENSIONI DI INGOMBRO Cors L =Lc + Cors Lc T L =Lc + Cors Lc T Supporto posteriore SP Perno Interruttori FC e potenziometro Attcco A1 Attcco A2 Lunghezz cvo motore 0.3

Dettagli

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015

BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015 BANDO PUBBLICO PER IL SOSTEGNO AL REDDITO PER PERSONE E/O FAMIGLIE IN SITUAZIONE DI CRISI PER LA PERDITA DEL LAVORO - 2015 Art. 1 - FINALITA E OGGETTO Il presente ndo disciplin le modlità per l'ssegnzione

Dettagli

Progetti Integrati di Sviluppo Locale

Progetti Integrati di Sviluppo Locale Unione Europe Repuli itlin Regione Clri Provinile di Ctnzro GAL REVENTINO Comune di Pltni PROGRAMMAZIONE REGIONALE UNITARIA 2007-2013 Progetti Integrti di Sviluppo Lole SISTEMI TURISTICI LOCALI/DESTINAZIONE

Dettagli

COMBINAZIONI DI CARICO SOLAI

COMBINAZIONI DI CARICO SOLAI COMBINAZIONI DI CARICO SOLAI (ppunti di Mrio Zfonte in fse di elorzione) Ai fini delle verifihe degli stti limite, seondo unto indito dll normtiv, in generle le ondizioni di rio d onsiderre, sono uelle

Dettagli

SICU FORMULARIO PREVENZIONE INCENDI SICUREZZA PROGETTO - MATERIALI DI ALLESTIMENTO IMPIANTO ELETTRICO ALLEGATI PROSPETTO RIEPILOGATIVO

SICU FORMULARIO PREVENZIONE INCENDI SICUREZZA PROGETTO - MATERIALI DI ALLESTIMENTO IMPIANTO ELETTRICO ALLEGATI PROSPETTO RIEPILOGATIVO D restituire 60 giorni prim dell inizio dell evento PREVENZIONE INCENDI REZZA PROGETTO - MATERIALI DI ALLESTIMENTO IMPIANTO ELETTRICO ALLEGATI DATI DA COMPILARE OBBLIGATORIAMENTE A CURA DEL PARTECIPANTE:

Dettagli

PROVE DI CARICO SU SOLAIO

PROVE DI CARICO SU SOLAIO .5. PROVE DI CARICO SU SOAIO Pg. di PROVE DI CARICO SU SOAIO. Sopo prov intende testre le strutture orizzontli, in termini di resistenz e di rispost elsti, sottoponendole lle mssime solleitzioni possiili

Dettagli

Lezione 21 Investimenti Diretti Esteri (FDI) e Imprese Multinazionali 1) Definizioni. 5) Il modello ``knowledge based specific assets

Lezione 21 Investimenti Diretti Esteri (FDI) e Imprese Multinazionali 1) Definizioni. 5) Il modello ``knowledge based specific assets Lezione 1 Investimenti Diretti Esteri FDI e Imprese Multinzionli 1 Definizioni Dimensione del fenomeno 3 Tipi di IDE 4 Il prdigm OLI 5 Il modello ``knowledge sed speifi ssets 6 Un modello di selt tr esportzione

Dettagli

REGOLATORE PROPORZIONALE DI PRECISIONE SERIE REGTRONIC

REGOLATORE PROPORZIONALE DI PRECISIONE SERIE REGTRONIC REGOLTORE PROPORZIONLE DI PREISIONE SERIE REGTRONI I regolatori proporzionali di pressione della serie REGTRONI hanno il compito di regolare con precisione la pressione di un impianto, con valori variabili

Dettagli

Elettronica dei Sistemi Digitali Il test nei sistemi elettronici: guasti catastrofici e modelli di guasto (parte I)

Elettronica dei Sistemi Digitali Il test nei sistemi elettronici: guasti catastrofici e modelli di guasto (parte I) Elettronic dei Sistemi Digitli Il test nei sistemi elettronici: gusti ctstrofici e modelli di gusto (prte I) Vlentino Lierli Diprtimento di Tecnologie dell Informzione Università di Milno, 26013 Crem e-mil:

Dettagli

REGOLATORE PROPORZIONALE DI PRECISIONE SERIE REGTRONIC GRUPPI

REGOLATORE PROPORZIONALE DI PRECISIONE SERIE REGTRONIC GRUPPI REGOLTORE PROPORZIONLE DI PREISIONE SERIE REGTRONI REGOLTORE PROPORZIONLE DI PREISIONE SERIE REGTRONI I regolatori proporzionali di pressione della serie REGTRONI hanno il compito di regolare con precisione

Dettagli

INDICE. Funzionamento

INDICE. Funzionamento L seguente dihirzione è vlid se l trghett indinte il numero di serie del fuoriordo re il mrhio CE nell ngolo inferiore sinistro: Questo motore fuoriordo frito dll Merury Mrine presso l sede di Fond du

Dettagli

REGOLAMENTO SULLA CONCESSIONE DELLA PROTEZIONE GIURIDICA

REGOLAMENTO SULLA CONCESSIONE DELLA PROTEZIONE GIURIDICA REGOLAMENTO SULLA CONCESSIONE DELLA PROTEZIONE GIURIDICA Il Comitto centrle decret il regolmento seguente conformemente ll rt. 57 e ll rt. 9, cpv. 4 lett. i degli sttuti dell ASI del 5 novemre 00 Tutte

Dettagli

Formule di Gauss Green

Formule di Gauss Green Formule di Guss Green In queste lezioni voglimo studire il legme esistente tr integrli in domini bidimensionli ed integrli urvilinei sull frontier di questi. In seguito i ouperemo del problem nlogo nello

Dettagli

My Home. Controllo MY HOME. Controllo. My Home

My Home. Controllo MY HOME. Controllo. My Home My Home ontrollo My Home ontrollo MY HOME R My Home - ontrollo Generlità rtteristiche generli rtteristic peculire del sistem di utomzione domestic My Home di BTicino è l mpi offert di soluzioni pplictive

Dettagli

CON BENDING TUBI PERFETTAMENTE PIEGATI. SEMPRE

CON BENDING TUBI PERFETTAMENTE PIEGATI. SEMPRE CON BENDING TUBI PEFETTAMENTE PIEGATI. SEMPE Conveniente, ccurt ed eseguit su misur Siete ll ricerc di tui perfettmente piegti in 2 o 3D? Allor lscite che ce ne occupimo noi. Dteci semplicemente i rggi

Dettagli

U.D.1:ripetizione. U.D.1: piano cartesiano. U.D.2 :La retta. U. D.3 : I sistemi. U.D.1: Le equazioni fratte U.D.1:Disequazioni di primo grado

U.D.1:ripetizione. U.D.1: piano cartesiano. U.D.2 :La retta. U. D.3 : I sistemi. U.D.1: Le equazioni fratte U.D.1:Disequazioni di primo grado U.D.1:ripetizione U.D.1: pino rtesino U.D.2 :L rett U. D.3 : I sistemi U.D.1: Le equzioni frtte U.D.1:Disequzioni di primo grdo Istituzione Solsti MARGHERITA DI SAVOIA Anno Solstio 2014/15 CLASSE II B

Dettagli

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8)

COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionale 18 febbraio 2010, n. 8) COMUNICAZIONE PER VARIAZIONE BIVACCHI FISSI (Legge regionle 18 febbrio 2010, n. 8) N Prot. VARIAZIONE...del (d compilrsi cur dell ufficio competente) Al Comune di.. Il/L sottoscritto/: Cognome Nome Dt

Dettagli

Sensori a ultrasuoni DESCRIZIONE DEL PRODOTTO

Sensori a ultrasuoni DESCRIZIONE DEL PRODOTTO Sensori a ultrasuoni DESCRIZIONE DEL PRODOTTO Contenuto: Sensori a ultrasuoni - panoramica e vantaggi Particolarità dei sensori a ultrasuoni Tabella di selezione dei sensori Schede dati dei sensori a ultrasuoni

Dettagli

SCS Static Control Systems. Azionamenti elettronici e Automazione MANUALE UTENTE

SCS Static Control Systems. Azionamenti elettronici e Automazione MANUALE UTENTE SS Static ontrol Systems zionamenti elettronici e utomazione MNULE UTENTE MNULE OPERTIVO OPZIONE DTTTORE D ENODER 5/12/24V LINE-DRIVER 5V FR12LD5 FR24LD5 Mod. S04P01M05 Rev 00 Data.: 17/05/01 Pag. 1/9

Dettagli

VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE

VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE VERSO L ESAME DI STATO LA DERIVATA DI UNA FUNZIONE Soluzioni di quesiti e prolemi trtti dl Corso Bse Blu di Mtemti volume 5 [] (Es. n. 8 pg. 9 V) Dell prol f ( ) si hnno le seguenti informzioni, tutte

Dettagli

Test di autovalutazione

Test di autovalutazione UNITÀ ELEMENTI DI CALCOLO ALGEBRICO Test di utovlutzione 0 0 0 0 0 0 60 0 80 90 00 n Il mio punteggio, in entesimi, è n Rispondi ogni quesito segnndo un sol delle lterntive. n Confront le tue risposte

Dettagli

Risoluzione. dei triangoli. e dei poligoni

Risoluzione. dei triangoli. e dei poligoni UNITÀ Risoluzione dei tringoli e dei poligoni TEORI Relzioni tr lti e ngoli di un tringolo qulunque (sleno) riteri per risolvere i tringoli qulunque 3 re dei tringoli 4 erhi notevoli dei tringoli 5 ltezze,

Dettagli

Analisi dei dati ottenuti dalla raccolta dei Questionari consegnati al Tessuto Imprenditoriale e Commerciale della Città di Magenta

Analisi dei dati ottenuti dalla raccolta dei Questionari consegnati al Tessuto Imprenditoriale e Commerciale della Città di Magenta QUESTIONRIO PINO GENERLE DEL TRFFIO URNO ITTÀ DI MGENT nlisi dei dti ottenuti dll rolt dei Questionri onsegnti l Tessuto Imprenditorile e ommerile dell ittà di Mgent Relizzt d onfommerio Mgent e stno Primo

Dettagli

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP

ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP NORMATIVA ASSENZE PER ASSISTENZA PORTATORI DI HANDICAP A cur di Libero Tssell d Scuol&Scuol del 21/10/2003 Riferimenti normtivi: rt. 21 e 33 5.2.1992 n. 104 e successive modifiche ed integrzioni, Dlgs.

Dettagli

Manuale d'istruzione Product Code (Codice prodotto) 885-V95/V97 OPERAZIONI PRELIMINARI

Manuale d'istruzione Product Code (Codice prodotto) 885-V95/V97 OPERAZIONI PRELIMINARI Mhin d rimo e d uire omputerizzt Mnule d'istruzione Produt Code (Codie prodotto) 885-V95/V97 OPERAZIONI PRELIMINARI ELEMENTI DI BASE DELLA CUCITURA PUNTI UTILI RICAMO APPENDICE Visitre il sito http://solutions.rother.om

Dettagli

Esercizi della 8 lezione sulla Geomeria Linere ESERCIZI SULLA CIRCONFERENZA ESERCIZI SULLA PARABOLA ESERCIZI SULL' ELLISSE ERCIZI SULL' IPERBOLE

Esercizi della 8 lezione sulla Geomeria Linere ESERCIZI SULLA CIRCONFERENZA ESERCIZI SULLA PARABOLA ESERCIZI SULL' ELLISSE ERCIZI SULL' IPERBOLE Eserizi dell lezione sull Geomeri Linere ESERCIZI SULLA CIRCONFERENZA ESERCIZI SULLA PARABOLA ESERCIZI SULL' ELLISSE ES ERCIZI SULL' IPERBOLE ESERCIZI SULLA CIRCONFERENZA. Determinre l equzione dell ironferenz

Dettagli

Problemi di collegamento delle strutture in acciaio

Problemi di collegamento delle strutture in acciaio 1 Problemi di collegmento delle strutture in cciio Unioni con bulloni soggette tglio Le unioni tglio vengono generlmente utilizzte negli elementi compressi, quli esempio le unioni colonn-colonn soggette

Dettagli

OK LUB II ELETTROPOMPA PER IMPIANTI DI LUBRIFICAZIONE A LINEE MULTIPLE A GRASSO ED OLIO MANUALE DI INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE

OK LUB II ELETTROPOMPA PER IMPIANTI DI LUBRIFICAZIONE A LINEE MULTIPLE A GRASSO ED OLIO MANUALE DI INSTALLAZIONE USO E MANUTENZIONE OK LU II ELETTROPOMP PER IMPINTI DI LURIFIZIONE LINEE MULTIPLE GRSSO ED OLIO MNULE DI INSTLLZIONE USO E MNUTENZIONE Edizione 01/2015 Z3321007IT INDIE INTRODUZIONE... 3 DESRIZIONE E RTTERISTIHE TENIHE...

Dettagli

13. EQUAZIONI ALGEBRICHE

13. EQUAZIONI ALGEBRICHE G. Smmito, A. Bernrdo, Formulrio di mtemti Equzioni lgerihe F. Cimolin, L. Brlett, L. Lussrdi. EQUAZIONI ALGEBRICHE. Prinipi di equivlenz Si die identità un'uguglinz tr due espressioni ontenenti un o più

Dettagli

Ventilazione residenziale. VMC con recupero di calore. I benefici. Valore aggiunto all edificio

Ventilazione residenziale. VMC con recupero di calore. I benefici. Valore aggiunto all edificio I benefici L VMC (Ventilzione Meccnic Controllt) doppio flusso con recupero di clore è un soluzione semplice d instllre, ltmente efficce per grntire il ricmbio d ri continuo, 24 ore su 24, in tutt l cs

Dettagli

S.p.A. Autovie Venete SCHEDA 7 bis Offerta economica SERVIZIO DI TELEFONIA MOBILE E FISSA

S.p.A. Autovie Venete SCHEDA 7 bis Offerta economica SERVIZIO DI TELEFONIA MOBILE E FISSA S.p.A. Autovie Venete SCHEDA 7 is Offert economic SERVIZIO DI TELEFONIA MOBILE E FISSA SERVIZI TELEFONIA MOBILE Tell 1 SIM in onmento Il totle delle SIM è 300, di cui 140 SIM sono d considerrsi voce e

Dettagli

StyleView Telepresence Kit

StyleView Telepresence Kit Guid per l utente StyleView Telepresence Kit for Single LCD Crt NOTA: Il kit è concepito per essere fissto un crrello con snodo LCD singolo e un solo cssetto. Sicurezz... 2 Funzioni e dti tecnici... 3

Dettagli

Allegato 3 Elenco BAT ed esempio interventi efficientamento

Allegato 3 Elenco BAT ed esempio interventi efficientamento Allegto 3 Eleno BAT e esempio interventi effiientmento LINEE GUIDA per l onuzione ell ignosi energeti nel settore rtrio Pg. 1 i 6 Riepilogo BAT sul onsumo e sull effiienz energetii estrtte ll DECISIONE

Dettagli

Centralino telefonico. Terraneo PBX15D. Manuale d uso e di installazione 03/02 DM PART.T3494A PBX15D PRI IN 5 3 4 6 1. RxTx GND 50Hz ON 230V~ C

Centralino telefonico. Terraneo PBX15D. Manuale d uso e di installazione 03/02 DM PART.T3494A PBX15D PRI IN 5 3 4 6 1. RxTx GND 50Hz ON 230V~ C 03/02 DM PART.T3494A Terrneo Centrlino telefonico Mnule d uso e di instllzione 1 3 5 2 4 6 7 8 LU b ON 230V~ C RxTx GND 50Hz NO 1 b PBX15D 2 b PRI IN 5 3 4 6 1 3 b 4 b 5 b PBX15D Indice Introduzione Specifiche

Dettagli

Istruzioni per l'installazione del kit valvola TBVL GOLD/COMPACT

Istruzioni per l'installazione del kit valvola TBVL GOLD/COMPACT IT.TBV.10929 Istruzioni per l'instllzione del kit vlvol TBVL GOLD/COMPACT 1. Generlità Il kit di vlvole TBVL è un kit di componenti per il controllo di un btteri di riscldmento/rffreddmento e consiste

Dettagli

Sensori ad ultrasuoni ADVANCED con 2 uscite di commutazione. Disegno quotato

Sensori ad ultrasuoni ADVANCED con 2 uscite di commutazione. Disegno quotato Sensori ad ultrasuoni ADVANCED con 2 uscite di commutazione Disegno quotato it 01-2015/01 50125024 300 3000mm 15-30 V DC Con riserva di modifiche DS_HTU430BX3LT4_it_50125024.fm Funzione in larga misura

Dettagli

Protocollo di intesa tra :

Protocollo di intesa tra : Protocollo di intes tr : o Comune di Correggio Servizio Socile Integrto AUSL di Reggio Emili Distretfo di Correggio Movimento per l Vit (ssocizione di Volontrito) Crits Croce Ross per lo sviluppo di un

Dettagli

Sondaggio piace l eolico?

Sondaggio piace l eolico? Songgio pie l eolio? Durnte l inugurzione i Stell sono stti istriuiti ei questionri per vlutre l inie i grimento ell eolio prte ell popolzione Sono stti ompilti e quini nlizzti 50 questionri Quest presentzione

Dettagli

VERIFICA DI UN CIRCUITO RESISTIVO CONTENENTE PIÙ GENERATORI CON UN TERMINALE COMUNE E SENZA TERMINALE COMUNE.

VERIFICA DI UN CIRCUITO RESISTIVO CONTENENTE PIÙ GENERATORI CON UN TERMINALE COMUNE E SENZA TERMINALE COMUNE. FCA D UN CCUTO SSTO CONTNNT PÙ GNATO CON UN TMNAL COMUN SNZA TMNAL COMUN. Si verifino quttro iruiti on due genertori: genertori on polrità onorde e un terminle omune genertori on polrità disorde e un terminle

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI GEOGRAFIA

CURRICOLO VERTICALE DI GEOGRAFIA COMPETENZE DI CITTADINANZA Agire in modo utonomo e responsile CURRICOLO VERTICALE DI GEOGRAFIA COMPETENZE DI CITTADINANZA E TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE DISCIPLINARI TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLA

Dettagli

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE "FERMI"

ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE STATALE FERMI ISTITUTO TECNICO INDUSTIALE STATALE "EMI" TEVISO GAA NAZIONALE DI MECCANICA 212 ropost di soluzione rim rov cur di Benetton rncesco (vincitore edizione 211 unzionmento: L gru bndier girevole sopr riportt

Dettagli

Elenco Prezzi Lavori di: Ristrutturazione Locali Comunali di Via Fratelli Rosselli, Archivio

Elenco Prezzi Lavori di: Ristrutturazione Locali Comunali di Via Fratelli Rosselli, Archivio Eleno Prezzi Lvori di: Ristrutturzione Loli Comunli di Vi Frtelli Rosselli, Arhivio N Art/Tr Desrizione rtiolo Unit' di misur Unitrio 1 48 C.09.010.080. o 2 49 C.09.010.130. 3 50 C.09.010.140. e 4 104

Dettagli

Compositi Rinforzati con Fibre (FRC) e loro applicazioni in ortodonzia:

Compositi Rinforzati con Fibre (FRC) e loro applicazioni in ortodonzia: Vittorio Cifest Suol di Speilizzzione in Ortogntodonzi, Università degli Studi dell Insuri - Vrese (Dir.: Prof. G. Nidoli). M. Frnes Sfondrini Suol di Speilizzzione in Ortogntodonzi, Università degli Studi

Dettagli

MANUALE D'INSTALLAZIONE

MANUALE D'INSTALLAZIONE CONDIZIONATORE D'ARIA Tipo prete Prim di utilizzre l'pprecchio, leggere ttentmente le presenti istruzioni e conservre il mnule per poterlo consultre il futuro. Precuzioni di Sicurezz Per evitre lesioni

Dettagli

(Testo rilevante ai fini del SEE) (2014/687/UE)

(Testo rilevante ai fini del SEE) (2014/687/UE) L 284/76 DECISIONE DI ESECUZIONE DELLA COMMISSIONE del 26 settemre 2014 he stilise le onlusioni sulle migliori tenihe disponiili (BAT) per l produzione di pst per rt, rt e rtone, i sensi dell direttiv

Dettagli

A.A.2009/10 Fisica 1 1

A.A.2009/10 Fisica 1 1 Mhine termihe e frigoriferi Un mhin termi è un mhin he, grzie un sequenz i trsformzioni termoinmihe i un t sostnz, proue lvoro he può essere utilizzto. Un mhin solitmente lvor su i un ilo i trsformzioni

Dettagli

ATTUATORE A VITE TRAPEZIA DIMENSIONI DI INGOMBRO. Perno. Lunghezza cavo motore 0.3 m. T [mm]

ATTUATORE A VITE TRAPEZIA DIMENSIONI DI INGOMBRO. Perno. Lunghezza cavo motore 0.3 m. T [mm] ATTUATORE A VITE TRAPEZIA ATL 02 Cors Attutore con motore CC L =Lc + Cors Lc T DIMENSIONI DI INGOMBRO Supporto posteriore SP Perno Attutore con motore CA 1-fse o 3-fsi Condenstore Interruttori reed finecors

Dettagli

STUD FOTOVOLTAICO 16 LED 1.2W CW

STUD FOTOVOLTAICO 16 LED 1.2W CW Cod. 1879.185M STUD FOTOVOLTAICO 16 LED 1.2W CW Crtteristiche tecniche Corpo in lluminio pressofuso Portello di chiusur vno cblggio/btterie in termoindurente Riflettore in lluminio vernicito binco Diffusore

Dettagli