I benefici delle nuove infrastrutture tecnologiche per le PMI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I benefici delle nuove infrastrutture tecnologiche per le PMI"

Transcript

1 I benefici delle nuove infrastrutture tecnologiche per le PMI Fabrizio Amarilli Fondazione Politecnico di Milano 25 marzo Riproduzione riservata Fabrizio Amarilli

2 Agenda Il cambiamento del contesto ed il bisogno di flessibilità La maturità delle imprese Lo scenario italiano Le soluzioni tecnologiche 2

3 Il Sistema Informativo: la visione tradizionale Il Sistema Informativo aziendale si compone di: Patrimonio applicativo. Insieme delle applicazioni software che supportano le attività di business dell impresa Infrastruttura. Insieme delle componenti hardware e software di ambiente che abilitano il funzionamento delle componenti applicative Obiettivi tradizionali del Sistema Informativo sono: Supporto e ottimizzazione dei processi. Automazione, reingegnerizzazione, controllo delle attività Supporto direzionale. Reportistica basata su una unicità delle informazioni e controllo integrato di tutti i processi E ancora vero questo modello? Sono ancora queste le aspettative dal Sistema Informativo? Cosa è cambiato nel constesto e nel modo di competere delle imprese? Quali implicazioni per i Sistemi Informativi?

4 Il cambiamento del contesto Le imprese italiane sono essenzialmente piccole e medie, ma appartengono ad un sistema produttivo fortemente integrato con una realtà estesa di micro imprese I fabbisogni e le scelte ICT dipendono spesso dall appartenenza dell impresa ad un sistema produttivo che integra imprese micro, piccole e medie in relazioni reciproche, processi di outsourcing, attività congiunte Alcuni dei fenomeni che caratterizzano lo sviluppo delle impese ed il contesto competitivo ed il fabbisogno ICT comprendono: La frammentazione della catena del valore L internazionalizzazione La crescita per moltiplicazione Essenziale sembra essere ora la valorizzazione delle risorse esietnti

5 La frammentazione della catena del valore tradizionale Elevata frammentazione della catena del valore. Le imprese hanno frammentato la catena del valore tradizionale, esternalizzando il ciclo produttivo vero e proprio e mantenendo all interno tre fondamentali capacità: L attività di coordinamento del ciclo produttivo esternalizzato L attività di commercializzazione del prodotto L attività di sviluppo strategico nuovo prodotto A queste si aggiungono l attività di gestione strategica che attiene ai compiti dell imprenditore, l attività di approvvigionamento e l attività amministrativa Filiera a valle Filiera a monte Fornitori Impresa Intermediari Clienti Attività amministrativa Gestione strategica Sviluppo del campionario Acquisti Coordinamento del ciclo produttivo esternalizzato Marketing e Commercia lizzazione Logistica del ciclo produttivo Attività Produt tive Logistica in uscita Decentramento locale

6 Tessuti Un esempio di azienda ad alta frammentazione (legno arredo) Fornitore Gomme Produttore fusti sedie Produttore schienali Legno Etichette Tessuti Assem blatore "non sfoderabili" fusti verniciati sedie Fornitore Tessuto Fornitore Assemblatore 2 "non sfoderabili" Assem blatore sedie sfoderabili Verniciatore fusti sedie Etichette Fornitore Imballaggi Ufficio Com m erciale fusti verniciati sedie Tessuti Fornitore Sotto piedi Im ballaggi Sedie sfoderabili Estero, fusti verniciati, tessuti Fornitore Sedie sfoderabili Italia (spedizioni Italia) Produzione propria Spedizioni estero e Showroom Produzione sedie in alluminio Produzione propria Fornitori tessuti Produttore fusti Fornitore Spedizioni prodotto finito Produttore Spedizioni prodotto finito Produttore Fornitore

7 L internazionalizzazione L internazionalizzazione passiva L impresa produce principalmente nel Paese di origine ed affida la penetrazione nei mercati esteri all iniziativa di altre organizzazioni (intermediari) Non si adotta un organizzazione specifica per il mercato estero Il mercato interno resta spesso il più importante Presupposti sono solitamente prezzo, qualità, brand, unicità del prodotto L internazionalizzazione attiva L impresa continua a mantenere l attività produttiva in Italia, ma vi affianca strutture commerciali o di acquisto presenti nei mercati esteri Può essere creata una specifica organizzazione, anche se elementare, all estero Si adotta un ottica di più lungo termine Si apre una finestra sul mercato estero Si presenta al mercato un proprio campionario Le reti lunghe e la delocalizzazione E un fenomeno estremo di frammentazione della catena del valore L impresa realizza siti produttivi o accordi commercali in aree estere Obiettivo è anche la penetrazione nei mercati esteri in cui si produce

8 L internazionalizzazione passiva: il canale indiretto mercato nazionale mercato estero Impresa di produzione Impresa export (stessa nazionalità dell impresa che produce) chi importa grandi compratori gruppi di acquisto grandi magazzini vendita per corrispondenza imprese di produzione e distribuzione Importatori/ distributori Trading company internazionali chi distribuisce Gli stessi grandi compratori attraverso la proprio rete o altri intermediari locali Sistema della distribuzione locale compratori finali di beni di consumo, beni industriali e beni strumentali consumatori Imprese private Imprese pubbliche Pubblica Amministrazione Altre organizzazioni consorzi export (tra imprese di produzione) Impresa di engineering e sistemi Utilizzatori finali (beni industriali, beni strumentali,, grandi opere

9 L internazionalizzazione attiva ed il canale diretto mercato nazionale forza di vendita agente di vendita mercato estero iniziativa nella vendita chi importa grandi compratori gruppi di acquisto grandi magazzini vendita per corrispondenza imprese di produzione e distribuzione chi distribuisce Gli stessi grandi compratori attraverso la proprio rete o altri intermediari locali compratori finali di beni di consumo, beni industriali e beni strumentali consumatori Imprese private Imprese pubbliche Pubblica Amministrazione Impresa di produzione Unità operativa all estero Consociata Sistema della distribuzione locale Altre organizzazioni Propria rete di distribuzione Utilizzatori finali (beni industriali, beni strumentali,, grandi opere Fonte: Pellicelli, 1999

10 La crescita per moltiplicazione Realizzazione di gruppi di imprese minori o aggregati di imprese di piccola o piccolissima dimensione riconducibili allo stesso imprenditore (o alla famiglia) Sviluppo di più piramidi organizzative Obiettivo della conservazione dei benefici di governabilità e flessibilità delle piccole imprese Confini fra imprese sfumati Processi non formalizzati, caratterizzati da estrema flessibilità e riconfigurabilità all occorrenza Imprenditore Familiari

11 Le implicazioni per i Sistemi Informativi Fenomeni in corso Frammentazione della catena del valore Internazionalizzazione e delocalizzazione Crescita per duplicazione Caratteristiche richieste al Sistema Informativo Necessità dell azienda di gestire molteplici rapporti Integrazione di flussi informativi differenti e destrutturati Gestione di aree di processo non informatizzate Controllo e ottimizzazione Integrazione con Sistemi Informativi differenti Problemi di infrastruttura (anche di comunicazione) Gestione multilingua Integrazione di informazioni Strumenti di controllo e reportistica Replica dei Sistemi Informativi (roll out rapido)

12 I requisiti di flessibilità I moderni Sistemi Informativi dovranno garantire elevati livelli di flessibilità in termini di: Connettività. Possibilità di ogni componente del Sistema di interagire ed integrarsi con ogni altro componente, interno o esterno all impresa Compatibilità. Possibilità di condividere ogni tipo di informazione all interno delle componenti del Sistema Informativo Modularità. Capacità di modificare, rimuovere, aggiungere, potenziare ogni componente del Sistema in tempi e costi limitati Buona parte di questi requisiti sono collegati alla componente infrastrutturale del Sistema Informativo

13 in sintesi Tradizionamente il ruolo dei Sistemi Informativi si è concentrato su automazione, controllo e ottimizzazione dei processi dell impresa e sul supporto direzionale Molteplici fattori stanno spingendo ora a rivedere gli obiettivi e le caratteristiche del Sistema Informativo Determinante sarà il ruolo della flessibilità e delle scelte di infrastruttura del Sistema Informativo

14 Agenda Il cambiamento del contesto ed il bisogno di flessibilità La maturità delle imprese Lo scenario italiano Le soluzioni tecnologiche 15

15 Cosa è l infrastruttura Insieme delle componenti di base del Sistema Informativo aziendale che abilitano il funzionamento delle applicazioni di business Comprende: Hardware (dispositivi client, server, periferiche, apparati di comunicazione, ) Sistemi Operativi (client e server) Servizi applicativi di TLC (monitoraggio di rete, ) Sistemi per la Gestione di Basi di Dati (DBMS, RDBMS) Ambienti Server Applicativi (Web server, ) Ambienti per la Sicurezza e l Affidabilità (business continuity, NAS, SAN, )

16 Il ruolo chiave dell infrastruttura L infrastruttura riveste un duplice ruolo nel Sistema Informativo Garantire l efficacia e l efficienza di funzionamento del Sistema (ruolo diretto). I benefici sono legati a: Completezza dei servizi Livello di sicurezza, affidabilità e servizio offerto Livello di coerenza complessiva delle scelte tecnologiche Supportare l evoluzione del Sistema Informativo (ruolo indiretto). I benefici sono legati a: Agevolazione dell evoluzione armonica del patrimonio applicativo (ampliamento e/o migrazione con tempi e costi minori) Indipendenza dai fornitori di soluzioni proprietarie e limite all obsolescenza L infrastruttura può essere considerata un opzione strategica il cui valore dipende dalla velocità di obsolescenza tecnologica e dalla possibilità di realizzazione degli ulteriori sviluppi ACQUISTI Infrastruttura SERVIZI COMUNI INTEGRAZIONE Applicazione 1 Applicazione 2 Applicazione 3 GESTIONE DELLA CONOSCENZA ATTIVITÀ DI SUPPORTO ATTIVITÀ PRIMARIE AMMINISTRAZIONE / CONTROLLO DI GESTIONE GESTIONE RISORSE UMANE GESTIONE ICT LOGISTICA IN INGRESSO OPERATIONS LOGISTICA IN USCITA COMMERCIALE & MARKETING SERVIZI

17 Controllo dei costi o infrastruttura come valore? I livelli di spesa ICT nelle aziende sono cresciuti in modo considerevole negli ultimi 15 anni a causa di molti fattori (C/S, ERP, e-business, Y2K, Euro, Convergenza Digitale) Le scelte sull infrastruttura sono quasi sempre derivate dalle scelte applicative Il Total Cost of Ownership (TCO) si è diffuso come strumento di controllo dei costi e viene proposto anche come metodo per la scelta dell evoluzioni dell infrastruttura delle aziende. Il controllo dei costi ha indotto dei comportamenti positivi circa la valorizzazione di opportunità di Consolidamento Server, Razionalizzazione parco hardware, Ricorso ad Outsourcing, Valorizzazione della Business Continuity, La tecnica del TCO è però sbilanciata sulla valutazione dei costi, non tiene in considerazione le ricadute in termini di valore Recentemente sono stati proposti approcci diversi per il supporto decisionale sulle infrastrutture, quali il Total Business Value (TBV), che permettono una valutazione più ampia sui driver di valore Se il TCO ha il limite di portare l azienda ad approcci contingenti in quanto tende a giustificare solo le opzioni di breve termine, l approccio del TBV suggerisce investimenti nel lungo periodo che possono non avere mai ricadute concrete nel breve termine Una corretta metodologia di valutazione deve tenere conto di entrambi gli aspetti, bilanciando le esigenze di breve con la necessità di flessibilità per il medio-lungo termine

18 La Maturità ICT delle imprese Nuovi obiettivi Obiettivi tradizionali Maturità infrastrutturale Maturità ICT Efficacia Tipologia di servizi Ampiezza dei servizi erogati Copertura dei servizi Efficienza Aggiornamento delle tecnologie Omogeneità degli ambienti (locale, generale) Flessibilità Tipologia di architettura (centralizzata o distribuita) Diffusione e strandarizzazione delle tecnologie Maturità applicativa Efficacia Processi aziendali supportati da applicazioni Copertura a livello di singolo processo Efficienza Livello di integrazione Tecnologie e modalità di integrazione Flessibilità Standardizzazione delle soluzioni Apertura delle tecnologie Diffusione Capacità del fornitore

19 Lo scenario a livello nazionale: la maturità infrastrutturale Infrastrutture elementari aggiornate 38% Infrastrutture patchwork 16% Flessibilità 55% 17% 6% Infrastrutture evolute Infrastrutture in evoluzione Infrastrutture proprietarie 23% Infrastrutture embrionali Supporto ai processi Fonte: School of Management Politecnico di Milano

20 Lo scenario a livello nazionale: la maturità infrastrutturale Infrastrutture elementari aggiornate % Infrastrutture patchwork 16% Flessibilità 55% 17% Infrastrutture evolute Infrastrutture in evoluzione 611 6% % Infrastrutture embrionali Infrastrutture proprietarie Supporto ai processi Fonte: School of Management Politecnico di Milano

21 in sintesi L infrastruttura IT rappresenta l insieme delle componenti di base, hardware, di connettività e software che abilitano il funzionamento delle applicazioni software Possiamo valutare l evoluzione delle imprese italiane attarverso un modello di maturità Una infrastruttura aziendale matura deve soddisfare non solo i requisiti di efficacia ed efficienza (supporto integrato ai processi), ma deve permettere una crescita in modo coerente con i requisiti di business ed essere aperta al cambiamento (flessibilità) Si rileva una correlazione fra livello di evoluzione delle ICT e livelli di investimento

22 Agenda Il cambiamento del contesto ed il bisogno di flessibilità La maturità delle imprese Lo scenario italiano Le soluzioni tecnologiche 23

23 Lo scenario a livello nazionale: alcuni dati quantitativi sulle infrastrutture Numero di server per impresa Sistemi operativi installati sui server ,4 4,1 7,7 15,3 ' Windows NT; 10% OS400; 6% Unix; 4% Sun; 1% Linux; 14% Windows 2003; 38% Windows 2000; 27% Esiste una certa correlazione fra la dimensione delle imprese e la complessità del patrimonio di risorse server La maggior parte dei sistemi si basa sugli ambienti Microsoft La rilevante incidenza di Linux fa riferimento principalmente a server infrastrutturali (es. mail server o web server) Il sistema OS400 viene utilizzato esclusivamente su server AS400, in cui risiede il server gestionale Anche Unix viene utilizzato prevalentemente su server applicativi in cui è installato il sistema gestionale Fonte: School of Management Politecnico di Milano

24 Lo scenario a livello nazionale: alcuni dati quantitativi sulle infrastrutture Percentuale di imprese che utilizzano sistemi di storage avanzati, per classe dimensionale Le tipologie di sistemi di sicurezza 20% Firewall 63% 15% 10% 9% 12% 11% 15% 12% 16% Antivirus su server Antispam Anti-spyware Proxy server 15% 20% 24% 60% 5% 0% 5% 5% 5% 2% 0% 0% ' Disk array NAS SAN Parizionamento LAN 7% Autenticazione utenti 6% Alstri sistemi su server 5% 0% 20% 40% 60% Emerge una presa di consapevolezza relativamente alla necessità di protezione dei dati e di garantire affidabilità nella relativa gestione Condizione particolarmente rilevante nel caso di architetture aperte ed esposte ad attacchi esterni Fonte: School of Management Politecnico di Milano

25 Lo scenario a livello nazionale: alcuni dati quantitativi sulle infrastrutture Numero medio di smartphone e palmari per addetto 0,3 0,27 0,25 0,2 0,2 0,2 0,16 0,15 Percentuale di imprese che utilizzano VoIP su PC per classe dimensionale 19% 26% 30% 30% 0,1 0,05 0 ' Smartophone e palmari Le PMI sono caratterizzate da una buona penetrazione informatica, anche in relazione a soluzioni innovative: in media oltre una postazione informatizzata (PC, portatile) ogni due addetti, un palmare/smartphone ogni quattro addetti, un terzo delle imprese ricorre al VoIP I settori caratterizzati da maggiore presenza sono Telecomunicazioni, Media, Servizi Finanziari e Commercio, in cui si rileva un tasso di adoziona particolarmente elevato di dispositivi, a supporto delle applicazioni di Mobile & Wireless Fonte: School of Management Politecnico di Milano

26 in sintesi La dimensione delle imprese non è l unico parametro di analisi correlato ad un impiego di qualità dell ICT E necessario un approccio orientato alla valutazione di parametri di efficacia, efficienza e flessibilità (maturità ICT) Si rileva una correlazione fra livello di evoluzione delle ICT e livelli di investimento Non sempre spendere tanto equivale ad investire bene in ICT (patchwork, sistemi sviluppati ad hoc e Best of Breed)

27 Agenda Il cambiamento del contesto ed il bisogno di flessibilità La maturità delle imprese Lo scenario italiano Le soluzioni tecnologiche 28

28 L offerta del mercato Flessibilità Cloud computing Servizi (printing, storage, computing) on demand Office Productivity suite basate su Web 2.0 Virtualizzazione sistemi di storage (Tape Library, dispostivi eterogenei) Wide Area SAN Metro Area SAN Internet SCSI archiving Content Addressed Storage SOA SaaS (ERP, SCM, CRM, ) Virtualizzazione server applicativi Grid computing Clustering, HPC Server based replication Multi Function Printer Resource management Ottimizzazione

29 I benefici I benefici di queste soluzioni sono riconducibili a tre tipologie principali: Quantitativi. Benefici oggettivi e misurabili, quali il contenimento dei costi (es. progetti di virtualizzazione o clustering possono permettere alle imprese di far crescereil patrimonio applicativo senza intervenire sulle risorse hardware) Qualitativi. Benefici riconducibili ad aumento delle prestazioni o miglioramento della qualità dei servizi (es. soluzioni di storage evolute garantiscono maggiore affidabilità nella memorizzazione delle informazioni) Flessibilità. Benefici riconducibili alla capacità di avviare nuovi servizi e soddisfare nuovi requisiti, in tempi e costi contenuti (es. soluzioni di software on demand permettono l avvio di un software gestionale in nuove sedi in tempi rapidi) Alcune soluzioni tecnologiche permettono più benefici (es. Virtualizzazione, office Web)

30 Il nuovo approccio all infrastruttura APPROCCIO TRADIZIONALE Obiettivi: ottimizzazione delle risorse presenti nell azienda, garanzia di affidabilità, aumento delle prestazioni Strumenti decisionali: analisi costo/prestazioni. Vengono premiati quei progetti di infrastruttura che si giustificano in termini quantitativi (consolidamento, centralizzazione, ). Ottica di breve periodo NUOVO APPROCCIO Obiettivi: Permettere al Sistema Informativo di svilupparti in modo coerente alle esigenze di cambiamento, a tempi e costi limitati Strumenti decisionali: l infrastruttura viene valutata come una opzione strategica. L obiettivo è il miglior compromesso costo/prestazioni nel lungo periodo

31 in sintesi Il mercato dell offerta ICT mette oggi a disposizione molteplici soluzioni, in particolare per supportare: L ottimizzazione delle prestazioni delle infrastrutture La flessibilità delle risorse La scelta delle soluzioni tecnologiche deve rappresentare il giusto equilibrio fra ottimizzazione spinta e ricerca della flessibilità Un corretto approccio alla scelta delle infrastrutture deve considerare: Il livello di evoluzione attuale delle ICT dell impresa Il bisogno di ottimizzazione I fattori che evidenziano una dinamicità del contesto

32 Alcuni messaggi chiave I fenomeni evolutivi nel modo di competere delle imprese spingono per una maggiore flessibilitò dei Sistemi Informativi Il ruolo dell infrastruttura, intesa come insieme di componenti di base, hardware e software, del Sistema Informativo, viene enfatizzato, soprattutto in termini di vincolo/abilitatore di futuri cambiamenti L offerta di soluzioni tecnologiche a supporto degli obiettivi di ottimizzazione e di flessibilità è cresciuta L approccio delle imprese dovrebbe tenere in considerazione il giusto trade off fra ottimizzazione delle prestazioni ed esigenze di flessibilità, in un ottica di lungo periodo

Le esigenze di innovazione ICT delle imprese italiane: un opportunità per i Vendor

Le esigenze di innovazione ICT delle imprese italiane: un opportunità per i Vendor Le esigenze di innovazione ICT delle imprese italiane: un opportunità per i Vendor Stefano Mainetti mainetti@fondazionepolitecnico.it Tavola rotonda di Zerouno Milano, 12 giugno 2008 Agenda Ecosistema

Dettagli

Architetture IT nelle imprese della Puglia: stato di adozione e principali trend in atto. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano

Architetture IT nelle imprese della Puglia: stato di adozione e principali trend in atto. Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano Architetture IT nelle imprese della Puglia: stato di adozione e principali trend in atto Giuliano Faini School of Management Politecnico di Milano 1 Gli obiettivi e la metodologia della Ricerca Gli obiettivi

Dettagli

PMI: innovare per sopravvivere! I dati quantitativi dell Osservatorio permanente L ICT come leva strategica nelle PMI

PMI: innovare per sopravvivere! I dati quantitativi dell Osservatorio permanente L ICT come leva strategica nelle PMI PMI: innovare per sopravvivere! I dati quantitativi dell Osservatorio permanente L ICT come leva strategica nelle PMI Maggio 2007 Indice pagina Introduzione di Umberto Bertelè e Andrea Rangone 5 Executive

Dettagli

Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione

Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione I sistemi gestionali e le Piccole Medie Imprese A cura di Fabrizio Amarilli Docente di Impianti di Elaborazione presso il Politecnico di Milano e ricercatore di Politecnico Innovazione Articoli Sono noti

Dettagli

Sistemi gestionali as a Service:

Sistemi gestionali as a Service: Sistemi gestionali as a Service: Una reale opportunità per le imprese? Andrea Gaschi School of Management Politecnico di Milano Agenda Un introduzione ai sistemi gestionali La situazione in Italia Le spinte

Dettagli

Evoluzione dei sistemi gestionali nelle PMI e nuove modalità di fruizione

Evoluzione dei sistemi gestionali nelle PMI e nuove modalità di fruizione Evoluzione dei sistemi gestionali nelle PMI e nuove modalità di fruizione Fabrizio Amarilli Fondazione Politecnico di Milano amarilli@fondazionepolitecnico.it Brescia, 6 maggio 2009 2009 - Riproduzione

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO PRIMA INDUSTRIES Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE I Cap.8

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO ARTELECTRA Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.2 Gestire

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARREDO3

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO ARREDO3 Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO ARREDO3 Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.9 Far evolvere

Dettagli

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA

Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO FEDERAZIONE DELLE BCC DELL'EMILIA- ROMAGNA Innovare e competere con le ICT: casi

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FAGIOLI

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO FAGIOLI Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO FAGIOLI Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE I Cap.1 Gestire

Dettagli

Mobile & wireless. Fatturazione Elettronica

Mobile & wireless. Fatturazione Elettronica Mobile & wireless Con applicazioni Mobile & Wireless si intendono le applicazioni a supporto dei processi aziendali che si basano su: rete cellulare, qualsiasi sia il terminale utilizzato (telefono cellulare,

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Roma 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO INSTALLAZIONI IMPIANTI

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Roma 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO INSTALLAZIONI IMPIANTI Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Roma 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO INSTALLAZIONI IMPIANTI Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO GRUPPO ITALIANO VINI

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO GRUPPO ITALIANO VINI Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO GRUPPO ITALIANO VINI Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ATLANTIC TECHNOLOGIES

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ATLANTIC TECHNOLOGIES Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso ATLANTIC TECHNOLOGIES Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.8 Aumentare l'efficienza

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO CARRARO GROUP

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO CARRARO GROUP Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO CARRARO GROUP Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.9 Far

Dettagli

Il Cloud Computing nel mondo dei servizi: prospettive per Banche e PA

Il Cloud Computing nel mondo dei servizi: prospettive per Banche e PA Forum Banche e PA 2012 Roma, 23 24 Febbraio 2012 Il Cloud Computing nel mondo dei servizi: prospettive per Banche e PA Monica Pellegrino Research Analyst, ABI Lab Roma, 23 Febbraio 2012-1- Agenda L evoluzione

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ORANGE TIRES

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ORANGE TIRES Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso ORANGE TIRES Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione

Dettagli

Zerouno IBM IT Maintenance

Zerouno IBM IT Maintenance Zerouno IBM IT Maintenance Affidabilità e flessibilità dei servizi per supportare l innovazione d impresa Riccardo Zanchi Partner NetConsulting Roma, 30 novembre 2010 Il mercato dell ICT in Italia (2008-2010P)

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso INCA CGIL Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso INCA CGIL Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione dei

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO BOOKINGSHOW Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.9 Far evolvere

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bologna 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO DI SUCCESSO Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE I Cap.7 Cloud

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso GRUPPO FERRARINI

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso GRUPPO FERRARINI Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso GRUPPO FERRARINI Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.8 Aumentare l'efficienza e

Dettagli

Il caso Brix distribuzione: monitorare le. supermercati attraverso un sistema di Business Intelligence

Il caso Brix distribuzione: monitorare le. supermercati attraverso un sistema di Business Intelligence I casi di successo dell Osservatorio Smau e School of Management del Politecnico di Milano * Il caso Brix distribuzione: monitorare le performance economicofinanziarie di una rete di supermercati attraverso

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ALCEA

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ALCEA Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso ALCEA Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione dei processi

Dettagli

L iniziativa Cloud DT

L iniziativa Cloud DT L iniziativa Cloud DT Francesco Castanò Dipartimento del Tesoro Ufficio per il Coordinamento Informatico Dipartimentale (UCID) Roma, Luglio 2011 Il Cloud Computing Alcune definizioni Il Cloud Computing

Dettagli

Cloud Computing e Mobility:

Cloud Computing e Mobility: S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Cloud Computing e Mobility: Lo studio professionale agile e sicuro Davide Grassano Membro della Commissione Informatica 4 dicembre 2013 - Milano Agenda 1

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2012. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO GRUPPO ETHAN

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2012. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO GRUPPO ETHAN Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Padova 2012 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO GRUPPO ETHAN Innovare e competere con le ICT - PARTE I Aumentare l'efficienza e la

Dettagli

Sistemi informativi aziendali struttura e processi

Sistemi informativi aziendali struttura e processi Sistemi informativi aziendali struttura e processi Concetti generali sull informatica aziendale Copyright 2011 Pearson Italia Prime definizioni Informatica Scienza che studia i principi di rappresentazione

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso STUDIO BERRETTA E ASSOCIATI

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso STUDIO BERRETTA E ASSOCIATI Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso STUDIO BERRETTA E ASSOCIATI Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.8 Aumentare l'efficienza

Dettagli

La trasformazione in atto nei Data center

La trasformazione in atto nei Data center La trasformazione in atto nei Data center Data Center Hands On Milano, 13 marzo 2012 Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it I nuovi dispositivi Videocamera Console & Player Tablet Smart TV Dual screen

Dettagli

PMI: innovare e competere con le ICT. I risultati quantitativi dell Osservatorio sulle ICT nelle PMI

PMI: innovare e competere con le ICT. I risultati quantitativi dell Osservatorio sulle ICT nelle PMI I risultati quantitativi dell Osservatorio sulle ICT nelle PMI Giugno 2006 Copyright 2006 Politecnico di Milano - Dipartimento di Ingegneria Gestionale Collana Quaderni AIP Registrazione n. 433 del 29

Dettagli

Introduzione ai software gestionali. Corso Gestione dei flussi di informazione

Introduzione ai software gestionali. Corso Gestione dei flussi di informazione Introduzione ai software gestionali Corso Gestione dei flussi di informazione 1 Integrazione informativa nelle aziende Problemi: frammentazione della base informativa aziendale crescente complessità organizzative

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ELETECNO ST

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ELETECNO ST Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso ELETECNO ST Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.1 L innovazione nella gestione

Dettagli

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI LIMES Linea informatica di Migrazione, Emergenza e Sicurezza. Presentazione al G-Award 2012

MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI LIMES Linea informatica di Migrazione, Emergenza e Sicurezza. Presentazione al G-Award 2012 MINISTERO DEGLI AFFARI ESTERI LIMES Linea informatica di Migrazione, Emergenza e Sicurezza Presentazione al G-Award 2012 Responsabile del progetto: Francesco Lazzaro Capo dell Ufficio DGAI IV Sviluppo

Dettagli

ERP o pacchetto gestionale? Una

ERP o pacchetto gestionale? Una FEBBRAIO 2012 Quali sono le principali differenze fra una soluzione di Enterprise Resource Planning e un pacchetto gestionale, quali le raccomandazioni per chi deve scegliere un ERP? E quando è arrivato

Dettagli

Strumenti ICT per l innovazione del business

Strumenti ICT per l innovazione del business 2012 Strumenti ICT per l innovazione del business Progetto finanziato da Forlì 12-04-2012 1 Sommario Gli strumenti ICT a supporto delle attività aziendali Le piattaforme software Open Source per le piccole

Dettagli

Le soluzioni gestionali Microsoft Dynamics

Le soluzioni gestionali Microsoft Dynamics Le soluzioni gestionali Microsoft Dynamics Le soluzioni gestionali Microsoft Dynamics La suite Microsoft Dynamics comprende soluzioni integrate, flessibili e semplici da utilizzare per automatizzare i

Dettagli

ICT nelle medie imprese: la sfida della complessità tra efficienza e innovazione. Raffaello Balocco Politecnico di Milano

ICT nelle medie imprese: la sfida della complessità tra efficienza e innovazione. Raffaello Balocco Politecnico di Milano ICT nelle medie imprese: la sfida della complessità tra efficienza e innovazione Raffaello Balocco Politecnico di Milano Agenda Investimenti in ICT e competitività Le ICT come reale leva strategica La

Dettagli

> LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco.

> LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco. > LA TECNOLOGIA Per noi è una professione. Per voi sarà un gioco. Perché investire in innovazione 2 Perché scegliere MediaNET 4 A chi si rivolge MediaNET 6 I numeri 7 Soluzioni e servizi 8 L identità MediaNET

Dettagli

Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto

Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto Migliorare le prestazioni delle PMI collaborando con clienti e fornitori Sviluppo di nuove abilità e strumenti ICT di supporto Un sistema ERP di seconda generazione. Fondare la logica della supply-chain

Dettagli

Il Programma di razionalizzazione della spesa per beni e servizi della P.A.

Il Programma di razionalizzazione della spesa per beni e servizi della P.A. Il Programma di razionalizzazione della spesa per beni e servizi della P.A. Seminario sulle Convenzioni CONSIP in ambito ICT 28 Novembre 2003 Palazzo del Consiglio Regionale Sala Sinni Agenda 1. Apertura

Dettagli

Contributi in conto capitale CCIAA Cuneo per l area di information and communication technology Bando anno 2014

Contributi in conto capitale CCIAA Cuneo per l area di information and communication technology Bando anno 2014 PAGINA 19 Contributi in conto capitale CCIAA Cuneo per l area di information and communication technology Bando anno 2014 Informiamo le aziende che la Camera di Commercio di Cuneo, in collaborazione con

Dettagli

Saetech Group è un azienda di Online Trading che opera nel settore ICT e nei settori chiave di supporto ai mercati internazionali.

Saetech Group è un azienda di Online Trading che opera nel settore ICT e nei settori chiave di supporto ai mercati internazionali. Saetech Group è un azienda di Online Trading che opera nel settore ICT e nei settori chiave di supporto ai mercati internazionali. Nasce nel Luglio del 2007 come Family Company in seguito agli investimenti

Dettagli

Spunti ed Elementi da Intel Cloud Forum

Spunti ed Elementi da Intel Cloud Forum Spunti ed Elementi da Intel Cloud Forum Intel incontra il canale sul tema del Cloud Computing, Milano, 8 Settembre 2011 L Information e Communication Technology per oltre vent anni si è sviluppata attorno

Dettagli

Tecnologie dell informatica per l azienda SISTEMA INFORMATIVO E SISTEMA INFORMATICO NEI PROCESSI AZIENDALI

Tecnologie dell informatica per l azienda SISTEMA INFORMATIVO E SISTEMA INFORMATICO NEI PROCESSI AZIENDALI Tecnologie dell informatica per l azienda SISTEMA INFORMATIVO E SISTEMA INFORMATICO NEI PROCESSI AZIENDALI IL SISTEMA INFORMATIVO AZIENDALE Un azienda è caratterizzata da: 1. Persone legate tra loro da

Dettagli

Company profile 2014

Company profile 2014 Company profile 2014 Chi siamo Digimetrica è una società specializzata in: Sicurezza informatica Networking e gestione di infrastrutture informatiche Outsourcing di soluzioni internet e cloud computing

Dettagli

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply

Abstract. Reply e il Cloud Computing: la potenza di internet e un modello di costi a consumo. Il Cloud Computing per Reply Abstract Nei nuovi scenari aperti dal Cloud Computing, Reply si pone come provider di servizi e tecnologie, nonché come abilitatore di soluzioni e servizi di integrazione, volti a supportare le aziende

Dettagli

L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti

L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti L INNOVAZIONE TECNOLOGICA E L OPEN SOURCE AL SERVIZIO DELLA PA INAIL CONSULENZA PER L INNOVAZIONE TECNOLOGICA Alessandro Simonetta Guido Borsetti Premessa Il rapporto tra open source e innovazione è un

Dettagli

Innovare i territori. Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici

Innovare i territori. Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici Innovare i territori Ennio Lucarelli Vice Presidente Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici 1 La Federazione CSIT Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici 51 Associazioni di Categoria (fra

Dettagli

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale

gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale gestione documentale dalla dematerializzazione dei documenti alla digitalizzazione dei processi fino all azienda digitale Gestione documentale Gestione documentale Dalla dematerializzazione dei documenti

Dettagli

Var Group Approccio concreto e duraturo Vicinanza al Cliente Professionalità e metodologie certificate In anticipo sui tempi Soluzioni flessibili

Var Group Approccio concreto e duraturo Vicinanza al Cliente Professionalità e metodologie certificate In anticipo sui tempi Soluzioni flessibili Var Group, attraverso la sua società di servizi, fornisce supporto alle Aziende con le sue risorse e competenze nelle aree: Consulenza, Sistemi informativi, Soluzioni applicative, Servizi per le Infrastrutture,

Dettagli

La rivoluzione digitale: Una grande opportunità. Stefano Nocentini Maggio 2014

La rivoluzione digitale: Una grande opportunità. Stefano Nocentini Maggio 2014 La rivoluzione digitale: Una grande opportunità Stefano Nocentini Maggio 2014 Indice 2 1 ASPETTI GENERALI DELLA RIVOLUZIONE DIGITALE 2 COSA E IL CLOUD 3 POSSIBILI SERVIZI AGGIUNTIVI PER IL CLOUD DI FIEG

Dettagli

Via F. Bulgherini 1 25020 FLERO (BS) Tel. 030/2563480 Fax. 030/2563470 Via Verdi, 70-20038 SEREGNO (MI) Tel. 0362/237874 P.IVA 03248470175 Cap. Soc.

Via F. Bulgherini 1 25020 FLERO (BS) Tel. 030/2563480 Fax. 030/2563470 Via Verdi, 70-20038 SEREGNO (MI) Tel. 0362/237874 P.IVA 03248470175 Cap. Soc. AS/400 STAMPANTI SERVER WINDOWS WORKSTATIONS MATERIALI DI CONSUMO SERVER LINUX CORSI DI FORMAZIONE CHI SIAMO Solution Line è una società di consulenza composta da professionisti di pluriennale esperienza,

Dettagli

Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano

Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano Quale Roadmap per il Cloud Computing? Stefano Mainetti Fondazione Politecnico di Milano stefano.mainetti@fondazione.polimi.it La definizione classica del Cloud Computing 4 modelli di deployment Cloud private

Dettagli

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012 L Azienda Digitale Viaggio nell'italia che compete Executive Summary Ottobre 2012 Realizzato da NetConsulting per Repubblica Affari&Finanza e Samsung Evento Territoriale di Modena NetConsulting 2012 1

Dettagli

RIORGANIZZARSI PER CRESCERE CON IL SOFTWARE GESTIONALE

RIORGANIZZARSI PER CRESCERE CON IL SOFTWARE GESTIONALE RIORGANIZZARSI PER CRESCERE CON IL SOFTWARE GESTIONALE Con Passepartout Mexal le aziende possono migliorare in modo significativo l organizzazione e l operatività. Ingest è a fianco delle aziende con servizi

Dettagli

CIO Survey 2013 Executive Summary Iniziativa promossa

CIO Survey 2013 Executive Summary Iniziativa promossa CIO Survey 2013 Executive Summary Iniziativa promossa da CIO Survey 2013 NetConsulting 2013 1 CIO Survey 2013: Executive Summary Tanti gli spunti che emergono dall edizione 2013 della CIO Survey, realizzata

Dettagli

Stealth è una soluzione per: UNICO E DISTRIBUITO, COME LE AZIENDE DELLA MODA

Stealth è una soluzione per: UNICO E DISTRIBUITO, COME LE AZIENDE DELLA MODA Stealth è una soluzione per: UNICO E DISTRIBUITO, COME LE AZIENDE DELLA MODA ESPANSIONE INTERNAZIONALE, MAGGIORE INTEGRAZIONE NELLA GESTIONE DEI DATI E MIGLIORAMENTO DELLA STANDARDIZZAZIONE DELLE PROCEDURE,

Dettagli

UFFICO DI BEIRUT LIBANO PANORAMICA DEL SETTORE I.T. & PROSPETTIVE FUTURE

UFFICO DI BEIRUT LIBANO PANORAMICA DEL SETTORE I.T. & PROSPETTIVE FUTURE UFFICO DI BEIRUT LIBANO PANORAMICA DEL SETTORE I.T. & PROSPETTIVE FUTURE Beirut, dicembre 2013 Il mercato libanese dell IT sta ancora procedendo a piccoli passi verso la piena realizzazione di una tecnologia

Dettagli

Premio Innovazione ICT

Premio Innovazione ICT Premio Innovazione ICT Sistemi gestionali, Business Intelligence e CRM Produzione di omogeneizzatori e di pompe ad alta pressione Dipendenti: 30 Fatturato: 8 milioni di Euro L integrazione tra sistema

Dettagli

CloudComputing: scenari di mercato, trend e opportunità

CloudComputing: scenari di mercato, trend e opportunità CloudComputing: scenari di mercato, trend e opportunità Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it Milano, 7 Giugno 2012 Cloud Computing: una naturale evoluzione delle ICT Trend n. 1 - ICT Industrialization

Dettagli

MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale

MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale MCloud.Gov l infrastruttura SaaS per la Pubblica Amministrazione locale 1. Livello infrastrutturale Il Cloud, inteso come un ampio insieme di risorse e servizi fruibili da Internet che possono essere dinamicamente

Dettagli

Sme.UP è artefice del successo insieme alle aziende che desiderano crescere

Sme.UP è artefice del successo insieme alle aziende che desiderano crescere Profilo aziendale Sme.UP è artefice del successo insieme alle aziende che desiderano crescere Attraverso business solution e infrastruttura tecnologica, soluzioni software, di infrastruttura IT e di processo

Dettagli

Il Cloud per aziende e pubbliche amministrazioni

Il Cloud per aziende e pubbliche amministrazioni Il Cloud per aziende e pubbliche amministrazioni Raffaello Balocco School of Management Politecnico di Milano 26 Giugno 2012 Il mercato del cloud mondiale: una crescita inarrestabile According to IDC Public

Dettagli

La gestione delle competenze IT in banca spunti per la discussione

La gestione delle competenze IT in banca spunti per la discussione Le competenze IT in ambito bancario Università LUISS Guido Carli 8 NOVEMBRE 2010 La gestione delle competenze IT in banca spunti per la discussione Matteo Lucchetti, Senior Research Analyst, ABI Lab Roma,

Dettagli

MY FIRST SAN IT CONSOLIDATION

MY FIRST SAN IT CONSOLIDATION MY FIRST SAN IT CONSOLIDATION IT Consolidation L approccio HP alla IT Consolidation 2 Cosa si intende per IT Consolidation Con IT Consolidation ci riferiamo alla razionalizzazione delle risorse IT per

Dettagli

Premio Innovazione ICT Smau Business Roma. Roma, 24 marzo

Premio Innovazione ICT Smau Business Roma. Roma, 24 marzo Premio Innovazione ICT Smau Business Roma 1 Pierantonio Macola Amministratore Delegato Smau 2 Il nuovo ruolo di Smau In due giorni tutta l innovazione di cui hanno bisogno le imprese e le Pubbliche Amministrazioni

Dettagli

ICT AZIENDALE COME MISURARE E RIDURRE I COSTI CON LE NUOVE TECNOLOGIE. ing. Paolo Zanelli - Business Innovation & ICT manager zanellipaolo@alice.

ICT AZIENDALE COME MISURARE E RIDURRE I COSTI CON LE NUOVE TECNOLOGIE. ing. Paolo Zanelli - Business Innovation & ICT manager zanellipaolo@alice. COME MISURARE E RIDURRE I COSTI CON LE NUOVE TECNOLOGIE ing. Paolo Zanelli - Business Innovation & ICT manager zanellipaolo@alice.it INFORMATION & COMMUNICATION TECHNOLOGY "Tutto ciò che riguarda l'elaborazione

Dettagli

Competere con la logistica Esperienze innovative nella Supply Chain alimentare

Competere con la logistica Esperienze innovative nella Supply Chain alimentare Competere con la logistica Esperienze innovative nella Supply Chain alimentare M. Bettucci R. Secchi V. Veronesi Unit Produzione e Tecnologia Il libro è frutto del lavoro di ricerca svolto con il Gruppo

Dettagli

! "! " #$% & "! "&% &&

! !  #$% & ! &% && ! "! " #$% & "! "&% && '( " )* '+,-$..$ / 0 1 2 ' 3 4" 5 5 &4&6& 27 &+ PROFILO PROFESSIONALE ESPERTO DATABASE E APPLICATIVI Categoria D Gestisce ed amministra le basi dati occupandosi anche della manutenzione

Dettagli

LE SOLUZIONI PER L'INDUSTRIA AMMINISTRARE I PROCESSI

LE SOLUZIONI PER L'INDUSTRIA AMMINISTRARE I PROCESSI LE SOLUZIONI PER L'INDUSTRIA AMMINISTRARE I PROCESSI (ERP) Le soluzioni Axioma per l'industria Le soluzioni di Axioma per l'industria rispondono alle esigenze di tutte le aree funzionali dell azienda industriale.

Dettagli

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Novembre 2012

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Novembre 2012 L Azienda Digitale Viaggio nell'italia che compete Executive Summary Novembre 2012 Realizzato da NetConsulting per Repubblica Affari&Finanza e Samsung Evento Territoriale di Verona NetConsulting 2012 1

Dettagli

PICCOLE E MEDIE IMPRESE, UNA SOLUZIONE AD HOC. Soluzioni per le PMI

PICCOLE E MEDIE IMPRESE, UNA SOLUZIONE AD HOC. Soluzioni per le PMI PICCOLE E MEDIE IMPRESE, UNA SOLUZIONE AD HOC Soluzioni per le PMI Windows Server 2012 e System Center 2012 Informazioni sul copyright 2012 Microsoft Corporation. Tutti i diritti sono riservati. Il presente

Dettagli

Una roadmap evolutiva verso le infrastrutture convergenti

Una roadmap evolutiva verso le infrastrutture convergenti Una roadmap evolutiva verso le infrastrutture convergenti Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it Modena, 9 Ottobre 2013 Le tendenze emergenti Quattro grandi forze che stanno contemporaneamente determinando

Dettagli

CMDBuilDAY. La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader

CMDBuilDAY. La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane. Rossella Macinante Practice Leader CMDBuilDAY La Governance dei Sistemi Informativi nelle aziende italiane Rossella Macinante Practice Leader 15 Aprile 2010 La ripresa nelle economie dei Paesi avanzati Valori % del PIL Mondo USA Giappone

Dettagli

Cloud Computing: Mercato in Italia, trend e opportunità

Cloud Computing: Mercato in Italia, trend e opportunità Cloud Computing: Mercato in Italia, trend e opportunità Stefano Mainetti stefano.mainetti@polimi.it Legnano, 24 maggio 2012 Risorse computazionali 2041 The Time, 2011 I nuovi dispositivi Videocamera Console

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Il Cloud èservito. Findomestic e il caso delle Compliance. in Italia per processi critici per dati sensibili. Luca Saccardi HP Enterprise Services

Il Cloud èservito. Findomestic e il caso delle Compliance. in Italia per processi critici per dati sensibili. Luca Saccardi HP Enterprise Services Il Cloud èservito in Italia per processi critici per dati sensibili Findomestic e il caso delle Compliance Luca Saccardi HP Enterprise Services Evoluzione della Compliance bancaria A livello locale Vigilanza

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

ICT Information &Communication Technology

ICT Information &Communication Technology ICT Information &Communication Technology www.tilak.it Profile Tilak Srl, azienda specializzata in soluzioni in ambito Communication Technology opera nell ambito dei servizi di consulenza, formazione e

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO RUGGIERI GROUP

Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica IL CASO RUGGIERI GROUP Estratto dell'agenda dell'innovazione e del Trade Bari 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica IL CASO RUGGIERI GROUP Innovare e competere con le ICT: casi di successo - PARTE II Cap.10 Innovare

Dettagli

L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta 23 ottobre 2009. www.osservatori.net

L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta 23 ottobre 2009. www.osservatori.net L'evoluzione dei Sistemi Informativi e i nuovi modelli di offerta: opportunità e sfide in un momento di crisi Mariano Corso School of Management Politecnico di Milano Milano, 23 ottobre 2009 Ricerca ALCUNI

Dettagli

Telex telecomunicazioni. Soluzioni per le telecomunicazioni e le infrastrutture tecnologiche aziendali

Telex telecomunicazioni. Soluzioni per le telecomunicazioni e le infrastrutture tecnologiche aziendali Telex telecomunicazioni Soluzioni per le telecomunicazioni e le infrastrutture tecnologiche aziendali Agenda 1 azienda 2 organizzazione 3 offerta 4 partner 5 referenze Storia Azienda Nasce 30 anni fa Specializzata

Dettagli

La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia

La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia La strategia IBM a supporto delle politiche della Pubblica Amministrazione Locale (PAL) in Italia Il 2006 ha registrato alcuni segnali positivi di ripresa, sia dell'economia italiana che dell Information

Dettagli

L'UFFICIO DI PRESIDENZA

L'UFFICIO DI PRESIDENZA DELIBERAZIONE DELL UFFICIO DI PRESIDENZA DEL CONSIGLIO REGIONALE N. 71 DELL 8 OTTOBRE 2014 Protocollo d intesa tra Consiglio regionale e Comune di Venezia in materia di servizi informatici e telematici.

Dettagli

soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra.

soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra. soluzioni e servizi per fare grande una media impresa Soluzioni di Cloud Computing per imprese con i piedi per terra. FASTCLOUD È un dato di fatto che le soluzioni IT tradizionali richiedono investimenti

Dettagli

Area d Insegnamento Contenuti didattici Competenze richieste

Area d Insegnamento Contenuti didattici Competenze richieste Value proposition: (proposta di valore). Innovazione a sistema. Java. Evoluzioni e soluzioni mobili. Scenari di mercato: da acquisto prodotti/servizi ad acquisto soluzioni. La convergenza ICT. L impatto

Dettagli

Direzione Centrale Sistemi Informativi

Direzione Centrale Sistemi Informativi Direzione Centrale Sistemi Informativi Missione Contribuire, in coerenza con le strategie e gli obiettivi aziendali, alla definizione della strategia ICT del Gruppo, con proposta al Chief Operating Officer

Dettagli

Dal PC a Sun Virtual Desktop: un processo ecosostenibile, economico, talvolta open source! Fabrizio Ghelarducci

Dal PC a Sun Virtual Desktop: un processo ecosostenibile, economico, talvolta open source! Fabrizio Ghelarducci Dal PC a Sun Virtual Desktop: un processo ecosostenibile, economico, talvolta open source! Fabrizio Ghelarducci Direttore - TAI Accelerazione dell Innovazione I processi di innovazione hanno un impatto

Dettagli

Le strategie internazionali

Le strategie internazionali Le strategie internazionali Le strategie internazionali costituiscono alternative di fondo seguite nella costruzione e/o nel rafforzamento del vantaggio competitivo in ambito internazionale (Valdani &

Dettagli

Gestire il laboratorio in maniera semplice

Gestire il laboratorio in maniera semplice Gestire il laboratorio in maniera semplice Guida al LIMS Software as a Service Eusoft White Paper Introduzione La tecnologia oggi offre alle organizzazioni grandi possibilità di innovazione e trasformazione

Dettagli

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ARGO

Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011. Speciale: I casi. Introduzione dell'area tematica. Il caso ARGO Estratto dell'agenda dell'innovazione Smau Milano 2011 Speciale: I casi Introduzione dell'area tematica Il caso ARGO Innovare e competere con le ICT - PARTE I Cap.8 Aumentare l'efficienza e la flessibilità

Dettagli

Secure Email N SOC Security Service

Secure Email N SOC Security Service Security Service La gestione e la sicurezza della posta non è mai stata così semplice ed efficace N-SOC rende disponibile il servizio modulare SecaaS Secure Email per la sicurezza e la gestione della posta

Dettagli

AMMINISTRARE I PROCESSI

AMMINISTRARE I PROCESSI LE SOLUZIONI AXIOMA PER LE AZIENDE DI SERVIZI AMMINISTRARE I PROCESSI (ERP) Axioma Value Application Servizi Axioma, che dal 1979 offre prodotti software e servizi per le azienda italiane, presenta Axioma

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli