I benefici delle nuove infrastrutture tecnologiche per le PMI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "I benefici delle nuove infrastrutture tecnologiche per le PMI"

Transcript

1 I benefici delle nuove infrastrutture tecnologiche per le PMI Fabrizio Amarilli Fondazione Politecnico di Milano 25 marzo Riproduzione riservata Fabrizio Amarilli

2 Agenda Il cambiamento del contesto ed il bisogno di flessibilità La maturità delle imprese Lo scenario italiano Le soluzioni tecnologiche 2

3 Il Sistema Informativo: la visione tradizionale Il Sistema Informativo aziendale si compone di: Patrimonio applicativo. Insieme delle applicazioni software che supportano le attività di business dell impresa Infrastruttura. Insieme delle componenti hardware e software di ambiente che abilitano il funzionamento delle componenti applicative Obiettivi tradizionali del Sistema Informativo sono: Supporto e ottimizzazione dei processi. Automazione, reingegnerizzazione, controllo delle attività Supporto direzionale. Reportistica basata su una unicità delle informazioni e controllo integrato di tutti i processi E ancora vero questo modello? Sono ancora queste le aspettative dal Sistema Informativo? Cosa è cambiato nel constesto e nel modo di competere delle imprese? Quali implicazioni per i Sistemi Informativi?

4 Il cambiamento del contesto Le imprese italiane sono essenzialmente piccole e medie, ma appartengono ad un sistema produttivo fortemente integrato con una realtà estesa di micro imprese I fabbisogni e le scelte ICT dipendono spesso dall appartenenza dell impresa ad un sistema produttivo che integra imprese micro, piccole e medie in relazioni reciproche, processi di outsourcing, attività congiunte Alcuni dei fenomeni che caratterizzano lo sviluppo delle impese ed il contesto competitivo ed il fabbisogno ICT comprendono: La frammentazione della catena del valore L internazionalizzazione La crescita per moltiplicazione Essenziale sembra essere ora la valorizzazione delle risorse esietnti

5 La frammentazione della catena del valore tradizionale Elevata frammentazione della catena del valore. Le imprese hanno frammentato la catena del valore tradizionale, esternalizzando il ciclo produttivo vero e proprio e mantenendo all interno tre fondamentali capacità: L attività di coordinamento del ciclo produttivo esternalizzato L attività di commercializzazione del prodotto L attività di sviluppo strategico nuovo prodotto A queste si aggiungono l attività di gestione strategica che attiene ai compiti dell imprenditore, l attività di approvvigionamento e l attività amministrativa Filiera a valle Filiera a monte Fornitori Impresa Intermediari Clienti Attività amministrativa Gestione strategica Sviluppo del campionario Acquisti Coordinamento del ciclo produttivo esternalizzato Marketing e Commercia lizzazione Logistica del ciclo produttivo Attività Produt tive Logistica in uscita Decentramento locale

6 Tessuti Un esempio di azienda ad alta frammentazione (legno arredo) Fornitore Gomme Produttore fusti sedie Produttore schienali Legno Etichette Tessuti Assem blatore "non sfoderabili" fusti verniciati sedie Fornitore Tessuto Fornitore Assemblatore 2 "non sfoderabili" Assem blatore sedie sfoderabili Verniciatore fusti sedie Etichette Fornitore Imballaggi Ufficio Com m erciale fusti verniciati sedie Tessuti Fornitore Sotto piedi Im ballaggi Sedie sfoderabili Estero, fusti verniciati, tessuti Fornitore Sedie sfoderabili Italia (spedizioni Italia) Produzione propria Spedizioni estero e Showroom Produzione sedie in alluminio Produzione propria Fornitori tessuti Produttore fusti Fornitore Spedizioni prodotto finito Produttore Spedizioni prodotto finito Produttore Fornitore

7 L internazionalizzazione L internazionalizzazione passiva L impresa produce principalmente nel Paese di origine ed affida la penetrazione nei mercati esteri all iniziativa di altre organizzazioni (intermediari) Non si adotta un organizzazione specifica per il mercato estero Il mercato interno resta spesso il più importante Presupposti sono solitamente prezzo, qualità, brand, unicità del prodotto L internazionalizzazione attiva L impresa continua a mantenere l attività produttiva in Italia, ma vi affianca strutture commerciali o di acquisto presenti nei mercati esteri Può essere creata una specifica organizzazione, anche se elementare, all estero Si adotta un ottica di più lungo termine Si apre una finestra sul mercato estero Si presenta al mercato un proprio campionario Le reti lunghe e la delocalizzazione E un fenomeno estremo di frammentazione della catena del valore L impresa realizza siti produttivi o accordi commercali in aree estere Obiettivo è anche la penetrazione nei mercati esteri in cui si produce

8 L internazionalizzazione passiva: il canale indiretto mercato nazionale mercato estero Impresa di produzione Impresa export (stessa nazionalità dell impresa che produce) chi importa grandi compratori gruppi di acquisto grandi magazzini vendita per corrispondenza imprese di produzione e distribuzione Importatori/ distributori Trading company internazionali chi distribuisce Gli stessi grandi compratori attraverso la proprio rete o altri intermediari locali Sistema della distribuzione locale compratori finali di beni di consumo, beni industriali e beni strumentali consumatori Imprese private Imprese pubbliche Pubblica Amministrazione Altre organizzazioni consorzi export (tra imprese di produzione) Impresa di engineering e sistemi Utilizzatori finali (beni industriali, beni strumentali,, grandi opere

9 L internazionalizzazione attiva ed il canale diretto mercato nazionale forza di vendita agente di vendita mercato estero iniziativa nella vendita chi importa grandi compratori gruppi di acquisto grandi magazzini vendita per corrispondenza imprese di produzione e distribuzione chi distribuisce Gli stessi grandi compratori attraverso la proprio rete o altri intermediari locali compratori finali di beni di consumo, beni industriali e beni strumentali consumatori Imprese private Imprese pubbliche Pubblica Amministrazione Impresa di produzione Unità operativa all estero Consociata Sistema della distribuzione locale Altre organizzazioni Propria rete di distribuzione Utilizzatori finali (beni industriali, beni strumentali,, grandi opere Fonte: Pellicelli, 1999

10 La crescita per moltiplicazione Realizzazione di gruppi di imprese minori o aggregati di imprese di piccola o piccolissima dimensione riconducibili allo stesso imprenditore (o alla famiglia) Sviluppo di più piramidi organizzative Obiettivo della conservazione dei benefici di governabilità e flessibilità delle piccole imprese Confini fra imprese sfumati Processi non formalizzati, caratterizzati da estrema flessibilità e riconfigurabilità all occorrenza Imprenditore Familiari

11 Le implicazioni per i Sistemi Informativi Fenomeni in corso Frammentazione della catena del valore Internazionalizzazione e delocalizzazione Crescita per duplicazione Caratteristiche richieste al Sistema Informativo Necessità dell azienda di gestire molteplici rapporti Integrazione di flussi informativi differenti e destrutturati Gestione di aree di processo non informatizzate Controllo e ottimizzazione Integrazione con Sistemi Informativi differenti Problemi di infrastruttura (anche di comunicazione) Gestione multilingua Integrazione di informazioni Strumenti di controllo e reportistica Replica dei Sistemi Informativi (roll out rapido)

12 I requisiti di flessibilità I moderni Sistemi Informativi dovranno garantire elevati livelli di flessibilità in termini di: Connettività. Possibilità di ogni componente del Sistema di interagire ed integrarsi con ogni altro componente, interno o esterno all impresa Compatibilità. Possibilità di condividere ogni tipo di informazione all interno delle componenti del Sistema Informativo Modularità. Capacità di modificare, rimuovere, aggiungere, potenziare ogni componente del Sistema in tempi e costi limitati Buona parte di questi requisiti sono collegati alla componente infrastrutturale del Sistema Informativo

13 in sintesi Tradizionamente il ruolo dei Sistemi Informativi si è concentrato su automazione, controllo e ottimizzazione dei processi dell impresa e sul supporto direzionale Molteplici fattori stanno spingendo ora a rivedere gli obiettivi e le caratteristiche del Sistema Informativo Determinante sarà il ruolo della flessibilità e delle scelte di infrastruttura del Sistema Informativo

14 Agenda Il cambiamento del contesto ed il bisogno di flessibilità La maturità delle imprese Lo scenario italiano Le soluzioni tecnologiche 15

15 Cosa è l infrastruttura Insieme delle componenti di base del Sistema Informativo aziendale che abilitano il funzionamento delle applicazioni di business Comprende: Hardware (dispositivi client, server, periferiche, apparati di comunicazione, ) Sistemi Operativi (client e server) Servizi applicativi di TLC (monitoraggio di rete, ) Sistemi per la Gestione di Basi di Dati (DBMS, RDBMS) Ambienti Server Applicativi (Web server, ) Ambienti per la Sicurezza e l Affidabilità (business continuity, NAS, SAN, )

16 Il ruolo chiave dell infrastruttura L infrastruttura riveste un duplice ruolo nel Sistema Informativo Garantire l efficacia e l efficienza di funzionamento del Sistema (ruolo diretto). I benefici sono legati a: Completezza dei servizi Livello di sicurezza, affidabilità e servizio offerto Livello di coerenza complessiva delle scelte tecnologiche Supportare l evoluzione del Sistema Informativo (ruolo indiretto). I benefici sono legati a: Agevolazione dell evoluzione armonica del patrimonio applicativo (ampliamento e/o migrazione con tempi e costi minori) Indipendenza dai fornitori di soluzioni proprietarie e limite all obsolescenza L infrastruttura può essere considerata un opzione strategica il cui valore dipende dalla velocità di obsolescenza tecnologica e dalla possibilità di realizzazione degli ulteriori sviluppi ACQUISTI Infrastruttura SERVIZI COMUNI INTEGRAZIONE Applicazione 1 Applicazione 2 Applicazione 3 GESTIONE DELLA CONOSCENZA ATTIVITÀ DI SUPPORTO ATTIVITÀ PRIMARIE AMMINISTRAZIONE / CONTROLLO DI GESTIONE GESTIONE RISORSE UMANE GESTIONE ICT LOGISTICA IN INGRESSO OPERATIONS LOGISTICA IN USCITA COMMERCIALE & MARKETING SERVIZI

17 Controllo dei costi o infrastruttura come valore? I livelli di spesa ICT nelle aziende sono cresciuti in modo considerevole negli ultimi 15 anni a causa di molti fattori (C/S, ERP, e-business, Y2K, Euro, Convergenza Digitale) Le scelte sull infrastruttura sono quasi sempre derivate dalle scelte applicative Il Total Cost of Ownership (TCO) si è diffuso come strumento di controllo dei costi e viene proposto anche come metodo per la scelta dell evoluzioni dell infrastruttura delle aziende. Il controllo dei costi ha indotto dei comportamenti positivi circa la valorizzazione di opportunità di Consolidamento Server, Razionalizzazione parco hardware, Ricorso ad Outsourcing, Valorizzazione della Business Continuity, La tecnica del TCO è però sbilanciata sulla valutazione dei costi, non tiene in considerazione le ricadute in termini di valore Recentemente sono stati proposti approcci diversi per il supporto decisionale sulle infrastrutture, quali il Total Business Value (TBV), che permettono una valutazione più ampia sui driver di valore Se il TCO ha il limite di portare l azienda ad approcci contingenti in quanto tende a giustificare solo le opzioni di breve termine, l approccio del TBV suggerisce investimenti nel lungo periodo che possono non avere mai ricadute concrete nel breve termine Una corretta metodologia di valutazione deve tenere conto di entrambi gli aspetti, bilanciando le esigenze di breve con la necessità di flessibilità per il medio-lungo termine

18 La Maturità ICT delle imprese Nuovi obiettivi Obiettivi tradizionali Maturità infrastrutturale Maturità ICT Efficacia Tipologia di servizi Ampiezza dei servizi erogati Copertura dei servizi Efficienza Aggiornamento delle tecnologie Omogeneità degli ambienti (locale, generale) Flessibilità Tipologia di architettura (centralizzata o distribuita) Diffusione e strandarizzazione delle tecnologie Maturità applicativa Efficacia Processi aziendali supportati da applicazioni Copertura a livello di singolo processo Efficienza Livello di integrazione Tecnologie e modalità di integrazione Flessibilità Standardizzazione delle soluzioni Apertura delle tecnologie Diffusione Capacità del fornitore

19 Lo scenario a livello nazionale: la maturità infrastrutturale Infrastrutture elementari aggiornate 38% Infrastrutture patchwork 16% Flessibilità 55% 17% 6% Infrastrutture evolute Infrastrutture in evoluzione Infrastrutture proprietarie 23% Infrastrutture embrionali Supporto ai processi Fonte: School of Management Politecnico di Milano

20 Lo scenario a livello nazionale: la maturità infrastrutturale Infrastrutture elementari aggiornate % Infrastrutture patchwork 16% Flessibilità 55% 17% Infrastrutture evolute Infrastrutture in evoluzione 611 6% % Infrastrutture embrionali Infrastrutture proprietarie Supporto ai processi Fonte: School of Management Politecnico di Milano

21 in sintesi L infrastruttura IT rappresenta l insieme delle componenti di base, hardware, di connettività e software che abilitano il funzionamento delle applicazioni software Possiamo valutare l evoluzione delle imprese italiane attarverso un modello di maturità Una infrastruttura aziendale matura deve soddisfare non solo i requisiti di efficacia ed efficienza (supporto integrato ai processi), ma deve permettere una crescita in modo coerente con i requisiti di business ed essere aperta al cambiamento (flessibilità) Si rileva una correlazione fra livello di evoluzione delle ICT e livelli di investimento

22 Agenda Il cambiamento del contesto ed il bisogno di flessibilità La maturità delle imprese Lo scenario italiano Le soluzioni tecnologiche 23

23 Lo scenario a livello nazionale: alcuni dati quantitativi sulle infrastrutture Numero di server per impresa Sistemi operativi installati sui server ,4 4,1 7,7 15,3 ' Windows NT; 10% OS400; 6% Unix; 4% Sun; 1% Linux; 14% Windows 2003; 38% Windows 2000; 27% Esiste una certa correlazione fra la dimensione delle imprese e la complessità del patrimonio di risorse server La maggior parte dei sistemi si basa sugli ambienti Microsoft La rilevante incidenza di Linux fa riferimento principalmente a server infrastrutturali (es. mail server o web server) Il sistema OS400 viene utilizzato esclusivamente su server AS400, in cui risiede il server gestionale Anche Unix viene utilizzato prevalentemente su server applicativi in cui è installato il sistema gestionale Fonte: School of Management Politecnico di Milano

24 Lo scenario a livello nazionale: alcuni dati quantitativi sulle infrastrutture Percentuale di imprese che utilizzano sistemi di storage avanzati, per classe dimensionale Le tipologie di sistemi di sicurezza 20% Firewall 63% 15% 10% 9% 12% 11% 15% 12% 16% Antivirus su server Antispam Anti-spyware Proxy server 15% 20% 24% 60% 5% 0% 5% 5% 5% 2% 0% 0% ' Disk array NAS SAN Parizionamento LAN 7% Autenticazione utenti 6% Alstri sistemi su server 5% 0% 20% 40% 60% Emerge una presa di consapevolezza relativamente alla necessità di protezione dei dati e di garantire affidabilità nella relativa gestione Condizione particolarmente rilevante nel caso di architetture aperte ed esposte ad attacchi esterni Fonte: School of Management Politecnico di Milano

25 Lo scenario a livello nazionale: alcuni dati quantitativi sulle infrastrutture Numero medio di smartphone e palmari per addetto 0,3 0,27 0,25 0,2 0,2 0,2 0,16 0,15 Percentuale di imprese che utilizzano VoIP su PC per classe dimensionale 19% 26% 30% 30% 0,1 0,05 0 ' Smartophone e palmari Le PMI sono caratterizzate da una buona penetrazione informatica, anche in relazione a soluzioni innovative: in media oltre una postazione informatizzata (PC, portatile) ogni due addetti, un palmare/smartphone ogni quattro addetti, un terzo delle imprese ricorre al VoIP I settori caratterizzati da maggiore presenza sono Telecomunicazioni, Media, Servizi Finanziari e Commercio, in cui si rileva un tasso di adoziona particolarmente elevato di dispositivi, a supporto delle applicazioni di Mobile & Wireless Fonte: School of Management Politecnico di Milano

26 in sintesi La dimensione delle imprese non è l unico parametro di analisi correlato ad un impiego di qualità dell ICT E necessario un approccio orientato alla valutazione di parametri di efficacia, efficienza e flessibilità (maturità ICT) Si rileva una correlazione fra livello di evoluzione delle ICT e livelli di investimento Non sempre spendere tanto equivale ad investire bene in ICT (patchwork, sistemi sviluppati ad hoc e Best of Breed)

27 Agenda Il cambiamento del contesto ed il bisogno di flessibilità La maturità delle imprese Lo scenario italiano Le soluzioni tecnologiche 28

28 L offerta del mercato Flessibilità Cloud computing Servizi (printing, storage, computing) on demand Office Productivity suite basate su Web 2.0 Virtualizzazione sistemi di storage (Tape Library, dispostivi eterogenei) Wide Area SAN Metro Area SAN Internet SCSI archiving Content Addressed Storage SOA SaaS (ERP, SCM, CRM, ) Virtualizzazione server applicativi Grid computing Clustering, HPC Server based replication Multi Function Printer Resource management Ottimizzazione

29 I benefici I benefici di queste soluzioni sono riconducibili a tre tipologie principali: Quantitativi. Benefici oggettivi e misurabili, quali il contenimento dei costi (es. progetti di virtualizzazione o clustering possono permettere alle imprese di far crescereil patrimonio applicativo senza intervenire sulle risorse hardware) Qualitativi. Benefici riconducibili ad aumento delle prestazioni o miglioramento della qualità dei servizi (es. soluzioni di storage evolute garantiscono maggiore affidabilità nella memorizzazione delle informazioni) Flessibilità. Benefici riconducibili alla capacità di avviare nuovi servizi e soddisfare nuovi requisiti, in tempi e costi contenuti (es. soluzioni di software on demand permettono l avvio di un software gestionale in nuove sedi in tempi rapidi) Alcune soluzioni tecnologiche permettono più benefici (es. Virtualizzazione, office Web)

30 Il nuovo approccio all infrastruttura APPROCCIO TRADIZIONALE Obiettivi: ottimizzazione delle risorse presenti nell azienda, garanzia di affidabilità, aumento delle prestazioni Strumenti decisionali: analisi costo/prestazioni. Vengono premiati quei progetti di infrastruttura che si giustificano in termini quantitativi (consolidamento, centralizzazione, ). Ottica di breve periodo NUOVO APPROCCIO Obiettivi: Permettere al Sistema Informativo di svilupparti in modo coerente alle esigenze di cambiamento, a tempi e costi limitati Strumenti decisionali: l infrastruttura viene valutata come una opzione strategica. L obiettivo è il miglior compromesso costo/prestazioni nel lungo periodo

31 in sintesi Il mercato dell offerta ICT mette oggi a disposizione molteplici soluzioni, in particolare per supportare: L ottimizzazione delle prestazioni delle infrastrutture La flessibilità delle risorse La scelta delle soluzioni tecnologiche deve rappresentare il giusto equilibrio fra ottimizzazione spinta e ricerca della flessibilità Un corretto approccio alla scelta delle infrastrutture deve considerare: Il livello di evoluzione attuale delle ICT dell impresa Il bisogno di ottimizzazione I fattori che evidenziano una dinamicità del contesto

32 Alcuni messaggi chiave I fenomeni evolutivi nel modo di competere delle imprese spingono per una maggiore flessibilitò dei Sistemi Informativi Il ruolo dell infrastruttura, intesa come insieme di componenti di base, hardware e software, del Sistema Informativo, viene enfatizzato, soprattutto in termini di vincolo/abilitatore di futuri cambiamenti L offerta di soluzioni tecnologiche a supporto degli obiettivi di ottimizzazione e di flessibilità è cresciuta L approccio delle imprese dovrebbe tenere in considerazione il giusto trade off fra ottimizzazione delle prestazioni ed esigenze di flessibilità, in un ottica di lungo periodo

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

DigitPA egovernment e Cloud computing

DigitPA egovernment e Cloud computing DigitPA egovernment e Cloud computing Esigenze ed esperienze dal punto di vista della domanda RELATORE: Francesco GERBINO 5 ottobre 2010 Agenda Presentazione della Società Le infrastrutture elaborative

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center

Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Ottimizzazione della gestione del data center con Microsoft System Center Declinazione di responsabilità e informazioni sul copyright Le informazioni contenute nel presente documento rappresentano le conoscenze

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Consulenza tecnologica globale

Consulenza tecnologica globale Orientamento al cliente Innovazione Spirito di squadra Flessibilità Un gruppo di professionisti dedicati alle imprese di ogni settore merceologico e dimensione, capaci di supportare il Cliente nella scelta

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 NetConsulting 2014 1 INDICE 1 Gli obiettivi della Survey...

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

A vele spiegate verso il futuro

A vele spiegate verso il futuro A vele spiegate verso il futuro Passione e Innovazione per il proprio lavoro La crescita di Atlantica, in oltre 25 anni di attività, è sempre stata guidata da due elementi: la passione per il proprio lavoro

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

Servizi di consulenza e soluzioni ICT

Servizi di consulenza e soluzioni ICT Servizi di consulenza e soluzioni ICT Juniortek S.r.l. Fondata nell'anno 2004, Juniortek offre consulenza e servizi nell ambito dell informatica ad imprese e professionisti. L'organizzazione dell'azienda

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI

E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA OTTIMIZZAZIONE DEI PROCESSI AZIENDALI E-MAIL INTEGRATA Ottimizzazione dei processi aziendali Con il modulo E-mail Integrata, NTS Informatica ha realizzato uno strumento di posta elettronica

Dettagli

LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET

LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET LE ESIGENZE INFORMATICHE NELL ERA di INTERNET Internet una finestra sul mondo... Un azienda moderna non puo negarsi ad Internet, ma.. Per attivare un reale business con transazioni commerciali via Internet

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

cio & cloud: i casi di successo, i benefici e i miti da sfatare

cio & cloud: i casi di successo, i benefici e i miti da sfatare maggio 2014 E giunto il momento di allontanare per sempre l idea che la Nuvola possa identificarsi unicamente come un collage di soluzioni e servizi IT standard o commodity. Un sempre maggior numero di

Dettagli

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012

Il Cloud Computing. Lo strumento per un disaster recovery flessibile. Giorgio Girelli. Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Il Cloud Computing Lo strumento per un disaster recovery flessibile Giorgio Girelli Direttore Generale Actalis 12/10/2012 Agenda Il Gruppo Aruba Disaster Recovery: costo od opportunità? L esperienza Aruba

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali

SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Grandi Navi Veloci. Utilizzata con concessione dell autore. SAP per centralizzare tutte le informazioni aziendali Partner Nome dell azienda Ferretticasa Spa Settore Engineering & Costruction Servizi e/o

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source

Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Gestire le comunicazione aziendali con software Open Source Data: Ottobre 2012 Firewall pfsense Mail Server Zimbra Centralino Telefonico Asterisk e FreePBX Fax Server centralizzato Hylafax ed Avantfax

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali

Corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali Corso di Economia e tecnica degli scambi internazionali Lezione 8 Le strategie dell internazionalizzazione: gli investimenti diretti esteri Che cosa comporta realizzare un IDE? Costituisce di norma la

Dettagli

Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos

Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos Proteggere le informazioni in tempo di crisi: si può essere sicuri con investimenti contenuti? Lino Fornaro Net1 sas Giovanni Giovannelli - Sophos L Autore Lino Fornaro, Security Consultant Amministratore

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Guida Dell di base all'acquisto dei server

Guida Dell di base all'acquisto dei server Guida Dell di base all'acquisto dei server Per le piccole aziende che dispongono di più computer è opportuno investire in un server che aiuti a garantire la sicurezza e l'organizzazione dei dati, consentendo

Dettagli

DIVENTA UN PERFETTO DECISION-MAKER

DIVENTA UN PERFETTO DECISION-MAKER 2012 NUMERO 16 SOLUZIONI PER IL TUO BUSINESS IN PRIMO PIANO PRENDI LA DECISIONE GIUSTA Assumi il controllo dei tuoi dati UN NUOVO SGUARDO AI DATI ANALITICI Trasforma le informazioni sul tuo business MAGGIORE

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano www.osservatori.net COMUNICATO STAMPA Osservatorio Mobile Enterprise Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Il mercato

Dettagli

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments

SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI. Security for Virtual and Cloud Environments SICUREZZA SENZA COMPROMESSI PER TUTTI GLI AMBIENTI VIRTUALI Security for Virtual and Cloud Environments PROTEZIONE O PRESTAZIONI? Già nel 2009, il numero di macchine virtuali aveva superato quello dei

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale

Acronis Backup & Recovery 11. Affidabilità dei dati un requisito essenziale Protezio Protezione Protezione Protezione di tutti i dati in ogni momento Acronis Backup & Recovery 11 Affidabilità dei dati un requisito essenziale I dati sono molto più che una serie di uno e zero. Sono

Dettagli

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking INFORMAZIONE FORMAZIONE E CONSULENZA benchmark ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking ACQUISTO DI SERVIZI DI TRASPORTO MERCI E DI LOGISTICA DI MAGAZZINO In collaborazione con Acquisto di

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE

Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE Allegato 8 MISURE MINIME ED IDONEE SOMMARIO 1 POLITICHE DELLA SICUREZZA INFORMATICA...3 2 ORGANIZZAZIONE PER LA SICUREZZA...3 3 SICUREZZA DEL PERSONALE...3 4 SICUREZZA MATERIALE E AMBIENTALE...4 5 GESTIONE

Dettagli

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini

Security Governance. Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007. Feliciano Intini Technet Security Day Milano/Roma 2007 NSEC Security Excellence Day Milano 2007 Security Governance Chief Security Advisor Microsoft Italia feliciano.intini@microsoft.com http://blogs.technet.com/feliciano_intini

Dettagli

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale Freight&Shipping www.sp1.it marittimo AEREO VIA TERRA dogana magazzino doganale business intelligence SP1, il Freight & Shipping entra spedito nel futuro SP1 è un nuovo applicativo web. Non si installa

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult

Enterprise Content Management. Terminologia. KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa. Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult KM, ECM e BPM per creare valore nell impresa Giovanni Marrè Amm. Del., it Consult Terminologia Ci sono alcuni termini che, a vario titolo, hanno a che fare col tema dell intervento KM ECM BPM E20 Enterprise

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com

Guida alla configurazione della posta elettronica. bassanonet.com Guida alla configurazione della posta elettronica bassanonet.com 02 Guida alla configurazione della posta elettronica I programmi di posta elettronica consentono di gestire una o più caselle e-mail in

Dettagli

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Il canale distributivo Prima e dopo Internet Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco La distribuzione commerciale Il canale distributivo è un gruppo di imprese

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto

Scheda descrittiva del programma. Open-DAI. ceduto in riuso. CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Scheda descrittiva del programma Open-DAI ceduto in riuso CSI-Piemonte in rappresentanza del Consorzio di progetto Agenzia per l Italia Digitale - Via Liszt 21-00144 Roma Pagina 1 di 19 1 SEZIONE 1 CONTESTO

Dettagli

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY

GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY GUIDA ALLE BEST PRACTICE PER MOBILE DEVICE MANAGEMENT E MOBILE SECURITY Con Kaspersky, adesso è possibile. www.kaspersky.it/business Be Ready for What's Next SOMMARIO Pagina 1. APERTI 24 ORE SU 24...2

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT

Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Percorso formativo ECM/ANCoM all interno del progetto IMPACT Fabrizio Muscas Firenze, 1 Luglio 2011 ANCoM chi rappresenta? 8 Consorzi regionali 98 Cooperative di MMG 5000 Medici di Medicina Generale (MMG)

Dettagli

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone pag. 1 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Introduzione alla Business Intelligence Un fattore critico per la competitività è trasformare la massa di dati prodotti

Dettagli

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015

INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 INDICE Listino aggiornato al 25/05/2015 NethSecurity Firewall UTM 3 NethService Unified Communication & Collaboration 6 NethVoice Centralino VoIP e CTI 9 NethMonitor ICT Proactive Monitoring 11 NethAccessRecorder

Dettagli

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND

MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Progettisti dentro e oltre l impresa MANUALE DI INSTALLAZIONE GESTIONE FLOTTE /REMIND Pag 1 di 31 INTRODUZIONE Questo documento ha lo scopo di illustrare le modalità di installazione e configurazione dell

Dettagli

8. Le scelte che determinano impatti sui costi

8. Le scelte che determinano impatti sui costi 8. Le scelte che determinano impatti sui costi 8.1 INTRODUZIONE Per valutare e controllare i costi di una soluzione e-learning è necessario conoscere in maniera approfondita i fattori da cui dipendono

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi.

Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. Luca Mambella Disaster recovery: dalle soluzioni tradizionali al cloud, come far evolvere le soluzioni contenendone i costi. I modelli di sourcing Il mercato offre una varietà di modelli di sourcing, ispirati

Dettagli

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione

Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Webinar: Cloud Computing e Pubblica Amministrazione Forum PA Webinar, 21 luglio 2015 Parleremo di: Il Gruppo e il network di Data Center Panoramica sul Cloud Computing Success Case: Regione Basilicata

Dettagli

Classificazioni dei sistemi di produzione

Classificazioni dei sistemi di produzione Classificazioni dei sistemi di produzione Sistemi di produzione 1 Premessa Sono possibili diverse modalità di classificazione dei sistemi di produzione. Esse dipendono dallo scopo per cui tale classificazione

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali.

La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali. La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali. Gabriele Ottaviani product manager - mobile solutions - Capgemini BS Spa premesse...dovute soluzione off-line...ma

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli