Contenuti D. Lgs. 141/2010

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Contenuti D. Lgs. 141/2010"

Transcript

1 L EVOLUZIONE DELL OFFERTA DI CREDITO ALLE FAMIGLIE E LA RIORGANIZZAZIONE DEI CANALI DISTRIBUTIVI Giuseppe Piano Mortari ASSOFIN Associazione Italiana del Credito al Consumo e Immobiliare Convegno RES La Mediazione Creditizia Roma, 23 settembre 2010

2 Contenuti D. Lgs. 141/2010 TITOLO I ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA 2008/48/CE RELATIVA AI CONTRATTI DI CREDITO AI CONSUMATORI TITOLO II COORDINAMENTO DEL TITOLO VI DEL D.L. 1/9/93 N. 385 CON ALTRE DISPOSIZIONI LEGISLATIVE IN TEMA DI TRASPARENZA TITOLO III REVISIONE DELLA DISCIPLINA DEI SOGGETTI OPERANTI NEL SETTORE FINANZIARIO TITOLO IV DISCIPLINA DELL ATTIVITA DEGLI AGENTI IN ATTIVITA FINANZIARIA E DEI MEDIATORI CREDITIZI QUALE MERCATO? QUALI CANALI DISTRIBUTIVI? 2

3 Altre recenti novità legislative, regolamentari e atti di indirizzo dei regulators che impattano sull attività di agenti in attività finanziaria e mediatori creditizi Nuove istruzioni di Banca d Italia in materia di calcolo del TEG (e del MED) Comunicazione di Banca d Italia in materia di cessione del quinto Novità introdotte dal recepimento della PSD Comunicazione di Banca d Italia in materia di carte revolving 3

4 Andamento e prospettive del mercato del credito al consumo in Italia Evoluzione erogato annuo Valori in mld di euro CAGR : 14.7% CAGR : -5.4% E Fonti: Osservatorio Assofin ; (*) Osservatorio Assofin Crif - Prometeia 4

5 Andamento del mercato del credito al consumo in Europa Fonte: Eurofinas Evoluzione dei flussi di credito al consumo nei principali paesi europei per tipo di prodotto var %corretta per t. di cambio Valori in mld di euro prestiti personali finalizzato auto carte di credito/revolving finalizzato altro Fonte: Elaborazioni Assofin su dati Eurofinas 5

6 Evoluzione erogazioni cumulative del credito immobiliare Ripartizione % 100% 90% 80% 70% 60% 50% 40% 30% 10% 0% 40% 9% 10% 14% 22% 28% 31% 30% 14,4% 15,4% 6,1% 10% 14.6% -6,8% -14,4% 91% 90% 86% 78% 72% 69% mesi10 Flussi erogati per altri mutui (incluse sostituzioni e surroghe) Flussi erogati per mutui di acquisto var.% totale (dx) 0% -10% - Tasso di crescita % 6

7 Product mix del credito al consumo nei principali paesi europei Fonte: elaborazione Assofin su dati Eurofinas % 90% 80% 5% 10% 9% 7% 17% 8% 70% 60% 50% 66% 54% 46% 57% 27% 40% 30% 10% 0% 18% 22% 45% 29% 27% 23% 7% 3% UK DE FR ES IT Prestiti diretti Finanziamenti auto Revolving Altro finalizzato 7

8 Evoluzione product mix 100% 90% 80% 70% 6% 8% 21% 2% 8% 10% 6% 9% 10% 16% 16% 19% 60% 50% 33% 36% 35% 40% 30% 65% 60% 9% 8% 8% 10% 36% 31% 28% 0% Crediti mobilità Prestiti personali Cessione quinto stipendio Altro finalizzato Carte revolving 8

9 Canali distributivi del credito al consumo 100% ripartizione dei flussi 80% 60% 40% 0% 46% 42% 56% 51% 12% 13% 12% 14% 9% 15% 23% 21% 22% 22% 22% Diretto sportello proprio Agenti/Mediatori Diretto sportello altri Convenzionati 9

10 I canali distributivi per tipologia di prodotto: prestiti personali e finalizzato Canali distributivi per tipologia di prodotto ripartizionedeiflussi 9% 11% 38% 42% 53% % 47% 47% 41% Ripartizione flussi valori progressivi 91% 92% 92% 9% % % 2009 prestitipersonali finalizzatiauto 87% 86% 86% 13% 14% 14% altro finalizzato diretto sporte lo proprio agenti diretto sporte lo altri convenzionati

11 I canali distributivi per tipologia di prodotto: cessione del quinto Attività mandanti Ripartizione flussi sportello bancario 31% agenti/ brokers 51% POS specializzato 18%

12 I canali distributivi dei mutui immobiliari Dati di flusso - 100% 90% 80% 70% 60% 50% 40% 30% 10% 0% 5% 3% 26% 24% 1% 1% 68% 72% mesi10 diretto indiretto diretto online indiretto online 12

13 La nuova disciplina su agenti e mediatori introdotta con il D. Lgs. 141/2010 Alcuni profili di riflessione Chiarimenti sull attuazione delle diverse disposizioni e dubbi interpretativi L Organismo ed i suoi poteri ispettivi e sanzionatori Le nuove regole e la direttiva sul responsible lending 13

14 L EVOLUZIONE DELL OFFERTA DI CREDITO ALLE FAMIGLIE E LA RIORGANIZZAZIONE DEI CANALI DISTRIBUTIVI Giuseppe Piano Mortari ASSOFIN Associazione Italiana del Credito al Consumo e Immobiliare Convegno RES La Mediazione Creditizia Roma, 23 settembre 2010

L INDUSTRIA DEL CREDITO ALLE FAMIGLIE: SCENARI E STRATEGIE COMPETITIVE. Valentino Ghelli

L INDUSTRIA DEL CREDITO ALLE FAMIGLIE: SCENARI E STRATEGIE COMPETITIVE. Valentino Ghelli L INDUSTRIA DEL CREDITO ALLE FAMIGLIE: SCENARI E STRATEGIE COMPETITIVE Valentino Ghelli Roma, 29 Ottobre 2007 Il credito alle famiglie in Italia La crescita del credito alle famiglie in Italia, nella forma

Dettagli

Credito al consumo e migranti

Credito al consumo e migranti Credito al consumo e migranti Kirsten van Toorenburg, Responsabile Studi, Statistiche e Formazione ASSOFIN CORSO ITALIA, 17-20122 MILANO TEL. 02 865437 r.a. - FAX 02 865727 mailbox@assofin.it - www.assofin.it

Dettagli

L impatto delle nuove regole sulla cessione del quinto

L impatto delle nuove regole sulla cessione del quinto L impatto delle nuove regole sulla cessione del quinto Convegno ABI Credito al Credito Roma, Palazzo Altieri 24-25-26 novembre 2010 Ing. Massimo Minnucci amministratore delegato Ktesios S.p.A. 1 Agenda

Dettagli

La nuova figura del mediatore creditizio e il suo ruolo nella cessione del quinto dello stipendio

La nuova figura del mediatore creditizio e il suo ruolo nella cessione del quinto dello stipendio La mediazione creditizia, come cambia e quali opportunità cogliere La nuova figura del mediatore creditizio e il suo ruolo nella cessione del quinto dello stipendio Ing. Massimo Minnucci Amministratore

Dettagli

Roma, 22 Novembre 2011

Roma, 22 Novembre 2011 Roma, 22 Novembre 2011 1) L evoluzione: a) Della redditività banca b) Della crisi economica c) del Cliente d) del canale retail della Banca 2) Mercato 3) Soddisfare il Cliente 4) Le riforme 5) I modelli

Dettagli

I FINANZIAMENTI GARANTITI

I FINANZIAMENTI GARANTITI I FINANZIAMENTI GARANTITI Convegno La Mediazione Creditizia Milano 30 novembre 2010 1 Il Gruppo 2 Compass S.p.A. e Futuro S.p.A. Compass S.p.A., con una propria rete di sportelli diretti, dal 1960 opera

Dettagli

Il mercato dei mutui. Prof. Umberto Filotto

Il mercato dei mutui. Prof. Umberto Filotto Il mercato dei mutui Prof. Umberto Filotto Il mutuo Capitale finanziato Quota interessi Quota capitale Erogazione in unica soluzione, rimborso con piano di ammortamento a rata costante o decrescente Il

Dettagli

L INDUSTRIA DEL CREDITO AL CONSUMO TRA RICERCA DEI RISULTATI E CONTROLLO DEL RISCHIO

L INDUSTRIA DEL CREDITO AL CONSUMO TRA RICERCA DEI RISULTATI E CONTROLLO DEL RISCHIO L INDUSTRIA DEL CREDITO AL CONSUMO TRA RICERCA DEI RISULTATI E CONTROLLO DEL RISCHIO Giuseppe Piano Mortari ASSOFIN Credito alle Famiglie 28 Roma, 1 giugno 28 Lo scenario: evoluzione della struttura economica

Dettagli

Le strategie delle banche retail nel mercato del credito al consumo. STEFANO COSMA Università di Modena e Reggio Emilia - CEFIN

Le strategie delle banche retail nel mercato del credito al consumo. STEFANO COSMA Università di Modena e Reggio Emilia - CEFIN Le strategie delle banche retail nel mercato del credito al consumo STEFANO COSMA Università di Modena e Reggio Emilia - CEFIN Agenda 1. Introduzione 2. Il credito al consumo: alcune riflessioni sull evoluzione

Dettagli

Osservatorio sul credito immobiliare alle famiglie consumatrici Anno 2010

Osservatorio sul credito immobiliare alle famiglie consumatrici Anno 2010 Osservatorio sul credito immobiliare alle famiglie consumatrici Anno 21 ASSOFIN VIA ENRICO TOTI, 4-2123 MILANO TEL. 2 865437 r.a. - FAX 2 865727 mailbox@assofin.it - www.assofin.it LA COMPOSIZIONE DEL

Dettagli

Il mercato del Credito al Consumo tra sviluppo e maturità. Prof. Umberto Filotto

Il mercato del Credito al Consumo tra sviluppo e maturità. Prof. Umberto Filotto Il mercato del Credito al Consumo tra sviluppo e maturità Prof. Umberto Filotto Segretario Generale Assofin Università di Roma Tor Vergata Consumer Credit 2006 Roma, 16 marzo IL MERCATO: l Europa e l Italia

Dettagli

Mutui e credito al consumo: l offerta degli intermediari finanziari e la domanda di credito delle famiglie

Mutui e credito al consumo: l offerta degli intermediari finanziari e la domanda di credito delle famiglie Mutui e credito al consumo: l offerta degli intermediari finanziari e la domanda di credito delle famiglie Roma, 29 ottobre 27 Carlo Milani Centro Studi e Ricerche Ordine della presentazione 1. Prime evidenze

Dettagli

Cessione del quinto: potenzialità future e domande aperte

Cessione del quinto: potenzialità future e domande aperte Cessione del quinto: potenzialità future e domande aperte Convegno ABI - Assofin Credito alle famiglie 2007 Il nuovo mercato dei mutui e dei prestiti Roma, 30 ottobre 2007 Ing. Massimo Minnucci Amministratore

Dettagli

Credito alle famiglie I principali trend del mercato Lo stato di salute degli operatori

Credito alle famiglie I principali trend del mercato Lo stato di salute degli operatori Credito alle famiglie I principali trend del mercato Lo stato di salute degli operatori Chiaffredo Salomone Presidente ASSOFIN Credito al Credito Roma, 26 novembre 2014 ASSOFIN CORSO ITALIA, 17-20122 MILANO

Dettagli

LA CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO ieri, oggi, domani

LA CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO ieri, oggi, domani LA CESSIONE DEL QUINTO DELLO STIPENDIO ieri, oggi, domani Roma 28 novembre 2012 lacessione del Quinto Legge n. 180 del 5 gennaio 1950 Gli impiegati e salariati dipendenti dello stato e dagli altri enti

Dettagli

MUTUOSULWEB: LA NUOVA LINEA DI BUSINESS DEL GRUPPO CONAFI Presentazione Milano, 28 giugno 2011

MUTUOSULWEB: LA NUOVA LINEA DI BUSINESS DEL GRUPPO CONAFI Presentazione Milano, 28 giugno 2011 MUTUOSULWEB: LA NUOVA LINEA DI BUSINESS DEL GRUPPO CONAFI Presentazione Milano, 28 giugno 2011 1 DISCLAIMER Il presente documento è stato preparato da Conafi Spa ( Conafi e, unitamente alle sue controllate,

Dettagli

Credito alle famiglie 2009. Giuseppe Zadra Direttore Generale

Credito alle famiglie 2009. Giuseppe Zadra Direttore Generale Credito alle famiglie 2009 Giuseppe Zadra Direttore Generale Roma, 23 giugno 2009 Gli impieghi alle famiglie consumatrici in Italia 400.000 350.000 300.000 250.000 200.000 150.000 100.000 50.000-366.898

Dettagli

Credito alle famiglie Fare squadra per la ripresa

Credito alle famiglie Fare squadra per la ripresa Credito alle famiglie Fare squadra per la ripresa Chiaffredo Salomone Presidente Assofin Credito al Credito Roma, 25 novembre 215 ASSOFIN CORSO ITALIA, 17-2122 MILANO TEL. 2 865437 r.a. - FAX 2 865727

Dettagli

RES LA MEDIAZIONE CREDITIZIA MILANO - 24 NOVEMBRE 2010 IL RUOLO DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE NEL MERCATO DEL CREDITO AL CONSUMO

RES LA MEDIAZIONE CREDITIZIA MILANO - 24 NOVEMBRE 2010 IL RUOLO DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE NEL MERCATO DEL CREDITO AL CONSUMO RES LA MEDIAZIONE CREDITIZIA MILANO - 24 NOVEMBRE 2010 IL RUOLO DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE NEL MERCATO DEL CREDITO AL CONSUMO ASSOPROFESSIONAL ASSOCIAZIONE NAZIONALE PROFESSIONISTI DEL CREDITO DR.

Dettagli

RILEVAZIONE DEI TASSI DI INTERESSE EFFETTIVI GLOBALI MEDI AI FINI DELLA LEGGE SULL USURA

RILEVAZIONE DEI TASSI DI INTERESSE EFFETTIVI GLOBALI MEDI AI FINI DELLA LEGGE SULL USURA RILEVAZIONE DEI TASSI DI INTERESSE EFFETTIVI GLOBALI MEDI AI FINI DELLA LEGGE SULL USURA MEDIE ARITMETICHE DEI TASSI SULLE SINGOLE OPERAZIONI DELLE BANCHE E DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI NON BANCARI CORRETTE

Dettagli

Le carte (revolving) e i consumatori

Le carte (revolving) e i consumatori Le carte (revolving) e i consumatori Prof. Umberto Filotto Segretario Generale Assofin Roma, 28 novembre 2008 Trend carte revolving verso credito al consumo dati di flusso - Fonte: Assofin Nel contesto

Dettagli

Comunicato Stampa DIFFUSO A CURA DEL SERVIZIO SEGRETERIA PARTICOLARE DEL DIRETTORIO E COMUNICAZIONE Roma, 22 dicembre 2015 Il Ministero dell Economia e delle Finanze, con Decreto Ministeriale del 21 dicembre

Dettagli

F O R M A T O INFORMAZIONI PICCIOLINI FABIO VIA NAPOLI, 79 00184 ROMA ESPERIENZA

F O R M A T O INFORMAZIONI PICCIOLINI FABIO VIA NAPOLI, 79 00184 ROMA ESPERIENZA F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo Telefono PICCIOLINI FABIO VIA NAPOLI, 79 00184 ROMA Fax E-mail Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

definizione dei contenuti minimi del contratto di assicurazione sulla vita. CATALOGO CORSI

definizione dei contenuti minimi del contratto di assicurazione sulla vita. CATALOGO CORSI Evoluzione storica delle assicurazioni; Il Diritto privato e tributario; Il contratto in generale e il contratto di Il Codice del Consumo; La disciplina dell intermediazione assicurativa; Gli Intermediari

Dettagli

OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO

OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO ASSOFIN - CRIF - PROMETEIA OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO DICEMBRE 2005 NUMERO DICIANNOVE CON DATI AGGIORNATI AL 30 GIUGNO 2005 INDICE pag.5 PREMESSA TEMI DEL RAPPORTO 7 CAPITOLO 1 LO SCENARIO MACROECONOMICO

Dettagli

Professione Credito. New. Collana formativa: tutorial+fiction. E-learning. Intermediazione creditizia. Presentazione. Componenti formative

Professione Credito. New. Collana formativa: tutorial+fiction. E-learning. Intermediazione creditizia. Presentazione. Componenti formative E-learning Professione Credito New La disciplina che regola l attività dei mediatori creditizi e degli agenti in attività finanziaria contiene diversi elementi di innovazione, come: - la soppressione degli

Dettagli

IL CREDITO SPECIALIZZATO Profilo delle decisioni di spesa della famiglia

IL CREDITO SPECIALIZZATO Profilo delle decisioni di spesa della famiglia AGENDA 1. Il credito specializzato 2. Mutamenti nel mercato del credito al consumo 3. Cambiano le regole del mercato della cessione del quinto 4. I trend di mercato 5. Il concetto di centralità del cliente

Dettagli

Giuseppe Piano Mortari ASSOFIN. L offerta di carte di credito nel nuovo quadro normativo tra criticità interpretative e rischi di over regulation

Giuseppe Piano Mortari ASSOFIN. L offerta di carte di credito nel nuovo quadro normativo tra criticità interpretative e rischi di over regulation Giuseppe Piano Mortari ASSOFIN L offerta di carte di credito nel nuovo quadro normativo tra criticità interpretative e rischi di over regulation Convegno ABI Carte 2011 Roma, 3/4 novembre 2011 IL FRAMEWORK

Dettagli

- F A C S I M I L E -

- F A C S I M I L E - ASSOCIAZIONE ITALIANA DEL CREDITO AL CONSUMO E IMMOBILIARE - F A C S I M I L E - OSSERVATORIO ASSOFIN SUL CREDITO AL CONSUMO B- - ACCESSO B INDICE 1. Volumi d'attività 1.01 Dati di flusso in sintesi 1.02

Dettagli

IL PRESTITO CHE DA VALORE AL LAVORO

IL PRESTITO CHE DA VALORE AL LAVORO IL PRESTITO CHE DA VALORE AL LAVORO L EVOLUZIONE DELLA CESSIONE DEL QUINTO PER UNICREDIT Leonardo Cusco - Salvatore Ronzino Roma, 28 Novembre 2012 AGENDA LO SCENARIO ED IL CONTESTO NORMATIVO L EVOLUZIONE

Dettagli

Ministero dell'economia e delle Finanze

Ministero dell'economia e delle Finanze Ministero dell'economia e delle Finanze DIPARTIMENTO DEL TESORO DIREZIONE V Vista la legge 7 marzo 1996, n. 108, recante disposizioni in materia di usura e, in particolare, l articolo 2, comma 1, in base

Dettagli

- F A C S I M I L E -

- F A C S I M I L E - ASSOCIAZIONE ITALIANA DEL CREDITO AL CONSUMO E IMMOBILIARE - F A C S I M I L E - OSSERVATORIO ASSOFIN SUL CREDITO AL CONSUMO A- - ACCESSO A INDICE Le pubblicazioni trimestrali della "Library A" contengono

Dettagli

Osservatorio Assofin sul credito al consumo Electronic Library A

Osservatorio Assofin sul credito al consumo Electronic Library A Osservatorio Assofin sul credito al consumo Electronic Library A Anno 20xx ASSOFIN CORSO ITALIA, 17-20122 MILANO TEL. 02 865437 r.a. - FAX 02 865727 mailbox@assofin.it - www.assofin.it INDICE COMMENTO

Dettagli

EFFICIENZA E ATTRATTIVITÀ DEL MERCATO IMMOBILIARE. Le principali tendenze del mercato immobiliare italiano e il ruolo degli investitori internazionali

EFFICIENZA E ATTRATTIVITÀ DEL MERCATO IMMOBILIARE. Le principali tendenze del mercato immobiliare italiano e il ruolo degli investitori internazionali EFFICIENZA E ATTRATTIVITÀ DEL MERCATO IMMOBILIARE Le principali tendenze del mercato immobiliare italiano e il ruolo degli investitori internazionali Milano, 28 ottobre 215 Numero indice (21 = 1) Milano,

Dettagli

Consumer Credit 2002

Consumer Credit 2002 ServiziInterbancari Consumer Credit 2002 L evoluzione del mercato delle carte revolving Convegno ABI Roma, 26-27 febbraio 2002 Indice Il settore del credito al dettaglio Carte di credito revolving Impiego

Dettagli

La prima banca per i lavoratori dipendenti Pag. 1. L offerta: personalizzazione e sicurezza Pag. 3

La prima banca per i lavoratori dipendenti Pag. 1. L offerta: personalizzazione e sicurezza Pag. 3 DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA La prima banca i lavoratori dipendenti Pag. 1 L offerta: sonalizzazione e sicurezza Pag. 3 Il credito al consumo: un settore in evoluzione Pag. 5 I dati economico-finanziari

Dettagli

OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO

OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO ASSOFIN - CRIF - PROMETEIA OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO GIUGNO 2005 NUMERO DICIOTTO CON DATI AGGIORNATI AL 31 DICEMBRE 2004 INDICE pag.5 PREMESSA TEMI DEL RAPPORTO 7 CAPITOLO 1 LO SCENARIO MACROECONOMICO

Dettagli

2014 RAPPORTO SUL LEASING

2014 RAPPORTO SUL LEASING RAPPORTO SUL LEASING INDICE PREMESSA Leasing motore dell economia I numeri che contano di più 1. ll leasing nell attuale contesto economico di riferimento 1.1 Le dinamiche di PIL e investimenti Focus:

Dettagli

Cessione del quinto. La profittabilità di lungo periodo come driver per lo sviluppo industriale. Convegno ABI - Assofin Credito alle Famiglie 2008

Cessione del quinto. La profittabilità di lungo periodo come driver per lo sviluppo industriale. Convegno ABI - Assofin Credito alle Famiglie 2008 Cessione del quinto La profittabilità di lungo periodo come driver per lo sviluppo industriale Convegno ABI - Assofin Credito alle Famiglie 2008 Il mercato e l industria in Italia e in Europa Roma, 9 giugno

Dettagli

Decreto Legislativo n.141/2010 L impatto sull attività degli Agenti Immobiliari

Decreto Legislativo n.141/2010 L impatto sull attività degli Agenti Immobiliari Decreto Legislativo n.141/2010 L impatto sull attività degli Agenti Immobiliari Paolo Righi Presidente Nazionale FIAIP Credito al Credito Roma, 24 novembre 2010 Come operano gli agenti immobiliari nel

Dettagli

MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DEL TESORO

MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DEL TESORO MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DIPARTIMENTO DEL TESORO DECRETO 19 settembre 2003 Rilevazione dei tassi effettivi globali medi. Periodo ottobre/dicembre 2003. Vista la legge 7 marzo 1996, n. 108,

Dettagli

Fare CASA L ABI e il sistema bancario a favore delle famiglie italiane. Giovanni Sabatini Direttore Generale ABI

Fare CASA L ABI e il sistema bancario a favore delle famiglie italiane. Giovanni Sabatini Direttore Generale ABI Fare CASA L ABI e il sistema bancario a favore delle famiglie italiane Giovanni Sabatini Direttore Generale ABI Ministero dell Economia e delle Finanze Roma, 7 giugno 2016 USCITA DALLA RECESSIONE: CONTRIBUTO

Dettagli

definizione dei contenuti minimi del contratto di assicurazione sulla vita. CATALOGO CORSI

definizione dei contenuti minimi del contratto di assicurazione sulla vita. CATALOGO CORSI Evoluzione storica delle assicurazioni; Il Diritto privato e tributario; Il contratto in generale e il contratto di assicurazione; Il Codice del Consumo; La disciplina dell intermediazione assicurativa;

Dettagli

"Il credito alle famiglie tra rischi, opportunità, direttiva europea e crisi finanziaria: il ruolo delle banche".

Il credito alle famiglie tra rischi, opportunità, direttiva europea e crisi finanziaria: il ruolo delle banche. "Il credito alle famiglie tra rischi, opportunità, direttiva europea e crisi finanziaria: il ruolo delle banche". Convegno Credito alle Famiglie 2009 Roma, 23.6.2009 - Palazzo Altieri Luciano Ambrosone

Dettagli

Osservatorio Prestiti

Osservatorio Prestiti Osservatorio Prestiti Dati sui prestiti in Italia (Gen 2003 Feb 2013) Marzo 2013 Avvertenze: Gli indicatori relativi all'utilizzo del sito da parte degli utenti non hanno carattere di certezza o scientificità.

Dettagli

Mirco Perelli Agos Ducato Spa Amministratore Delegato e Direttore Generale. Milano, 26 Maggio 2011

Mirco Perelli Agos Ducato Spa Amministratore Delegato e Direttore Generale. Milano, 26 Maggio 2011 Mirco Perelli Agos Ducato Spa Amministratore Delegato e Direttore Generale Milano, 26 Maggio 2011 2 Indice 1. Chi è Agos Ducato Il Profilo Gli Azionisti 2. Il mercato del credito al consumo in Italia 3.

Dettagli

Presentazione Ktesios S.p.a.

Presentazione Ktesios S.p.a. Presentazione Ktesios S.p.a. Università di Roma Tor Vergata Workshop di presentazione dell attività dei Laboratori di ricerca Roma 31 gennaio 2008 Ing. Massimo Minnucci Amministratore Delegato Ktesios

Dettagli

Il Credito al consumo: uno strumento innovativo per lo sviluppo del business d Agenzia

Il Credito al consumo: uno strumento innovativo per lo sviluppo del business d Agenzia Il Credito al consumo: uno strumento innovativo per lo sviluppo del business d Agenzia Sessione Compagnie e Bancassurance 2 Ottobre 2008 Milano - Hotel Executive Nuovo Profilo Societario di Linea SpA -

Dettagli

Osservatorio Prestiti

Osservatorio Prestiti Osservatorio Prestiti Dati sui prestiti in Italia (Gen 2005 Feb 2015) Marzo 2015 Avvertenze: Gli indicatori relativi all'utilizzo del sito da parte degli utenti non hanno carattere di certezza o scientificità.

Dettagli

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI

DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI DECRETI, DELIBERE E ORDINANZE MINISTERIALI MINISTERO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 21 dicembre 2015. Rilevazione dei tassi effettivi globali medi, ai sensi della legge sull usura. Periodo di rilevazione

Dettagli

LIBRARY C. Osservatorio Assofin sul credito immobiliare alle famiglie consumatrici. Anno 20xx

LIBRARY C. Osservatorio Assofin sul credito immobiliare alle famiglie consumatrici. Anno 20xx LIBRARY C Osservatorio Assofin sul credito immobiliare alle famiglie consumatrici Anno 20xx ASSOFIN CORSO ITALIA, 17-20122 MILANO TEL. 02 865437 r.a. - FAX 02 865727 mailbox@assofin.it - www.assofin.it

Dettagli

USURA: RILEVAZIONE DEI TASSI DI INTERESSE

USURA: RILEVAZIONE DEI TASSI DI INTERESSE Attenzione: la Guida che state stampando è aggiornata al 30/09/2015. I file allegati con estensione.doc,.xls,.pdf,.rtf, etc. non verranno stampati automaticamente; per averne copia cartacea è necessario

Dettagli

SCHEMA DELLE SESSIONI

SCHEMA DELLE SESSIONI SCHEMA DELLE SESSIONI I GIORNATA MERCOLEDÌ 24 NOVEMBRE MODULO PERSONE SESSIONE A1 MATTINA SESSIONE B1 MATTINA SESSIONE C1 MATTINA Le prospettive del Mercato del Credito Immobiliare Credito ai consumatori:

Dettagli

CATEGORIE DI OPERAZIONI CLASSI DI IMPORTO TASSI MEDI TASSI SOGLIA in unità di euro (su base annua) (su base annua) oltre 50.

CATEGORIE DI OPERAZIONI CLASSI DI IMPORTO TASSI MEDI TASSI SOGLIA in unità di euro (su base annua) (su base annua) oltre 50. A LLEGATO A RILEVAZIONE DEI TASSI DI INTERESSE EFFETTIVI GLOBALI MEDI AI FINI DELLA LEGGE SULL'USURA (*) MEDIE ARITMETICHE DEI TASSI SULLE SINGOLE OPERAZIONI DELLE BANCHE E DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI

Dettagli

osservatorio sul credito al dettaglio giugno 2012

osservatorio sul credito al dettaglio giugno 2012 osservatorio sul credito al dettaglio giugno 2012 numero trentadue Il presente Rapporto nasce da una collaborazione ASSOFIN CRIF Prometeia Alla sua elaborazione hanno partecipato: Alessandra Bettocchi,

Dettagli

CATEGORIE DI OPERAZIONI CLASSI DI IMPORTO TASSI MEDI TASSI SOGLIA in unità di euro (su base annua) (su base annua)

CATEGORIE DI OPERAZIONI CLASSI DI IMPORTO TASSI MEDI TASSI SOGLIA in unità di euro (su base annua) (su base annua) RILEVAZIONE DEI TASSI DI INTERESSE EFFETTIVI GLOBALI MEDI AI FINI DELLA LEGGE SULL'USURA (*) MEDIE ARITMETICHE DEI TASSI SULLE SINGOLE OPERAZIONI DELLE BANCHE E DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI NON BANCARI,

Dettagli

Nuove soluzioni di Factoring e nuovi rapporti con la Clientela

Nuove soluzioni di Factoring e nuovi rapporti con la Clientela Nuove soluzioni di Factoring e nuovi rapporti con la Clientela Intervento di Antonio De Martini Milano, 16 maggio 2006 Il vantaggio competitivo Principali elementi di soddisfazione: o Velocità e sicurezza

Dettagli

IL MERCATO DEL CREDITO La ripresa inizia dai finanziamenti alle aziende

IL MERCATO DEL CREDITO La ripresa inizia dai finanziamenti alle aziende Milano 16.07.2013 Presentazione dei prezzi degli Immobili Milano e provincia presenta IL MERCATO DEL CREDITO La ripresa inizia dai finanziamenti alle aziende Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato

Dettagli

Osservatorio Prestiti

Osservatorio Prestiti Osservatorio Prestiti Dati sui prestiti in talia (Gen 2003 Ott 2013) Novembre 2013 Avvertenze: Gli indicatori relativi all'utilizzo del sito da parte degli utenti non hanno carattere di certezza o scientificità.

Dettagli

Mettiamo a fuoco le tue esigenze

Mettiamo a fuoco le tue esigenze Mettiamo a fuoco le tue esigenze CF Assicurazioni vicino alla Famiglia, vicino a Te UN PROGETTO CHE GUARDA AL FUTURO, UNA REALTÀ A CUI AFFIDARSI Uno sviluppo che ha portato la Compagnia a classificarsi

Dettagli

DIPARTIMENTO DEL TESORO DIREZIONE V

DIPARTIMENTO DEL TESORO DIREZIONE V DIPARTIMENTO DEL TESORO DIREZIONE V Vista la legge 7 marzo 1996, n. 108, recante disposizioni in materia di usura e, in particolare, l articolo 2, comma 1, in base al quale il Ministro del Tesoro, sentiti

Dettagli

Osservatorio Prestiti

Osservatorio Prestiti Osservatorio Prestiti Dati sui prestiti in talia (Gen 2004 Lug 2014) Agosto 2014 Avvertenze: Gli indicatori relativi all'utilizzo del sito da parte degli utenti non hanno carattere di certezza o scientificità.

Dettagli

Ministero dell'economia e delle Finanze

Ministero dell'economia e delle Finanze Ministero dell'economia e delle Finanze DIPARTIMENTO DEL TESORO DIREZIONE V Vista la legge 7 marzo 1996, n. 108, recante disposizioni in materia di usura e, in particolare, l articolo 2, comma 1, in base

Dettagli

una rata piu leggera www.kiron.it Vuoi pagare di meno ogni mese con una rata più leggera?

una rata piu leggera www.kiron.it Vuoi pagare di meno ogni mese con una rata più leggera? una rata piu leggera Vuoi pagare di meno ogni mese con una rata più leggera Con il consolidamento dei debiti è possibile sostituire le rate del tuo mutuo e dei tuoi finanziamenti con un unica comoda rata

Dettagli

Osservatorio Assofin sul credito al consumo - 9 mesi 2006

Osservatorio Assofin sul credito al consumo - 9 mesi 2006 - 9 mesi 2006 INDICE NB. per il commento sull andamento dell attività delle Associate si rimanda al file Acrobat 1. Volumi d'attività 1.01 Dati di flusso in sintesi 1.02 Dati di flusso cumulativi 1.03

Dettagli

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 25 giugno 2014 Pubblicazione dei tassi effettivi globali medi ai sensi della legge sull'usura (legge 7 marzo 1996 n. 108). Periodi di rilevazione 1º gennaio

Dettagli

osservatorio sul credito al dettaglio dicembre 2011

osservatorio sul credito al dettaglio dicembre 2011 osservatorio sul credito al dettaglio dicembre 2011 numero trentuno Il presente Rapporto nasce da una collaborazione ASSOFIN CRIF Prometeia Alla sua elaborazione hanno partecipato: Sara Emiliani, Roberto

Dettagli

Credito al consumo: posizionamento di mercato ed indirizzi strategici. Sezione 4.1

Credito al consumo: posizionamento di mercato ed indirizzi strategici. Sezione 4.1 Credito al consumo: posizionamento di mercato ed indirizzi strategici Sezione 4.1 Profilo di Compass Dati di sintesi Quota di mercato cresciuta all 11,4% in un mercato ancora in contrazione, focus sui

Dettagli

credito al dettaglio osservatorio giugno numero 38

credito al dettaglio osservatorio giugno numero 38 osservatorio credito al dettaglio 15 numero 38 giugno 2 osservatorio sul credito al dettaglio Il presente Rapporto nasce da una collaborazione ASSOFIN CRIF Prometeia Alla sua elaborazione hanno partecipato:

Dettagli

SESSIONE PLENARIA INTRODUTTIVA CREDITO ALLE FAMIGLIE INSIEME PER LA CRESCITA: CREDIamoCI

SESSIONE PLENARIA INTRODUTTIVA CREDITO ALLE FAMIGLIE INSIEME PER LA CRESCITA: CREDIamoCI SESSIONE PLENARIA INTRODUTTIVA CREDITO ALLE FAMIGLIE INSIEME PER LA CRESCITA: CREDIamoCI Gianfranco Torriero Vice Direttore Generale 25 novembre 2015 MARGINI SUI PRESTITI PER ACQUISTO ABITAZIONI (punti

Dettagli

Rilevazione dei tassi effettivi globali medi, ai sensi della legge. sull'usura. Periodo di rilevazione 1 ottobre - 31 dicembre 2014.

Rilevazione dei tassi effettivi globali medi, ai sensi della legge. sull'usura. Periodo di rilevazione 1 ottobre - 31 dicembre 2014. MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE DECRETO 26 marzo 2015 Rilevazione dei tassi effettivi globali medi, ai sensi della legge sull'usura. Periodo di rilevazione 1 ottobre - 31 dicembre 2014. Applicazione

Dettagli

CREDITO AL CREDITO 2013 INSIEME PER UN ITALIA CHE GUARDA AL FUTURO

CREDITO AL CREDITO 2013 INSIEME PER UN ITALIA CHE GUARDA AL FUTURO CREDITO AL CREDITO 2013 INSIEME PER UN ITALIA CHE GUARDA AL FUTURO SCHEMA DELLE SESSIONI GIOVEDÌ 28 NOVEMBRE MATTINA SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) INSIEME PER UN ITALIA CHE GUARDA AL FUTURO

Dettagli

INDICE SOMMARIO. CAPITOLO PRIMO L EVOLUZIONE DELLA DISCIPLINA SULLA TRASPARENZA BANCARIA (Fabio Civale)

INDICE SOMMARIO. CAPITOLO PRIMO L EVOLUZIONE DELLA DISCIPLINA SULLA TRASPARENZA BANCARIA (Fabio Civale) INDICE SOMMARIO I Collaboratori..................................... Elenco delle principali abbreviazioni....................... XV XVII CAPITOLO PRIMO L EVOLUZIONE DELLA DISCIPLINA SULLA TRASPARENZA

Dettagli

RILEVAZIONE DEI TASSI DI INTERESSE EFFETTIVI GLOBALI MEDI AI FINI DELLA LEGGE SULL USURA. Nota metodologica

RILEVAZIONE DEI TASSI DI INTERESSE EFFETTIVI GLOBALI MEDI AI FINI DELLA LEGGE SULL USURA. Nota metodologica RILEVAZIONE DEI TASSI DI INTERESSE EFFETTIVI GLOBALI MEDI AI FINI DELLA LEGGE SULL USURA Nota metodologica La legge 7 marzo 1996, n. 108, volta a contrastare il fenomeno dell usura, prevede che siano resi

Dettagli

CATEGORIE DI OPERAZIONI CLASSI DI IMPORTO TASSI MEDI TASSI SOGLIA in unità di euro (su base annua) (su base annua) oltre 50.

CATEGORIE DI OPERAZIONI CLASSI DI IMPORTO TASSI MEDI TASSI SOGLIA in unità di euro (su base annua) (su base annua) oltre 50. ALLEGATO A RILEVAZIONE DEI TASSI DI INTERESSE EFFETTIVI GLOBALI MEDI AI FINI DELLA LEGGE SULL'USURA (*) MEDIE ARITMETICHE DEI TASSI SULLE SINGOLE OPERAZIONI DELLE BANCHE E DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO SCUOLA DI MANAGEMENT ED ECONOMIA

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO SCUOLA DI MANAGEMENT ED ECONOMIA UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO SCUOLA DI MANAGEMENT ED ECONOMIA 3 Novembre2015 Gli strumenti finanziari Eleonora Isaia UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI TORINO SCUOLA DI MANAGEMENT ED ECONOMIA Le esigenze finanziarie

Dettagli

ASSOFIN LIBRARY C - CREDITO IMMOBILIARE EROGATO ALLE FAMIGLIE CONSUMATRICI

ASSOFIN LIBRARY C - CREDITO IMMOBILIARE EROGATO ALLE FAMIGLIE CONSUMATRICI ASSOFIN LIBRARY C - CREDITO IMMOBILIARE EROGATO ALLE FAMIGLIE CONSUMATRICI VOLUMI ATTIVITA' Volumi x 000 1.1 Consistenze (al lordo della cartolarizzazione) 1.2 Credito cartolarizzato credito in essere

Dettagli

Workshop di presentazione dei prezzi degli immobili di Milano e Provincia 21 luglio 2015. Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa

Workshop di presentazione dei prezzi degli immobili di Milano e Provincia 21 luglio 2015. Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa Workshop di presentazione dei prezzi degli immobili di Milano e Provincia 21 luglio 2015 Giancarlo Vinacci, Amministratore Delegato MedioFimaa 2 Fattori POSITIVI CRITICITA EROGAZIONI in aumento DOMANDA

Dettagli

company profile 2016

company profile 2016 company profile 2016 SOMMARIO Premessa Analisi di mercato Scenario Economico Una Scelta Strategica Fidindustria Puglia consorzio fidi I numeri di Fidindustria Puglia Fidindustria Italia intermediari del

Dettagli

Osservatorio Prestiti

Osservatorio Prestiti Osservatorio Prestiti Dati sui prestiti in Italia (Gen 2005 Dic 2015) Gennaio 2016 Avvertenze: Gli indicatori relativi all'utilizzo del sito da parte degli utenti non hanno carattere di certezza o scientificità.

Dettagli

fino a 5.000,00 11,61 18,5125 oltre 5.000,00 10,20 16,7500 oltre 5.000,00 11,69 18,6125 fino a 25.000,00 7,95 13,9375 oltre 25.000,00 7,48 13,3500

fino a 5.000,00 11,61 18,5125 oltre 5.000,00 10,20 16,7500 oltre 5.000,00 11,69 18,6125 fino a 25.000,00 7,95 13,9375 oltre 25.000,00 7,48 13,3500 RILEVAZIONE DEI TASSI DI INTERESSE EFFETTIVI GLOBALI MEDI AI FINI DELLA LEGGE SULL USURA (*) MEDIE ARITMETICHE DEI TASSI SULLE SINGOLE OPERAZIONI DELLE BANCHE E DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI NON BANCARI,

Dettagli

PROPOSTA DI PARERE DEL RELATORE

PROPOSTA DI PARERE DEL RELATORE Schema di decreto legislativo recante ulteriori modifiche ed integrazioni al decreto legislativo n. 141 del 2010, recante attuazione della direttiva 2008/48/CE relativa ai contratti di credito ai consumatori,

Dettagli

Il fenomeno delle frodi creditizie attraverso il furto di identità. Enrico Lodi Director Credit Bureau Services

Il fenomeno delle frodi creditizie attraverso il furto di identità. Enrico Lodi Director Credit Bureau Services Il fenomeno delle frodi creditizie attraverso il furto di identità Bureau Services Il gruppo CRIF CRIF è una azienda italiana che, in Italia e all estero, supporta e crea valore per operatori finanziari,

Dettagli

Osservatorio Prestiti

Osservatorio Prestiti Osservatorio Prestiti Dati sui prestiti in Italia (Gen 2005 Sett 2015) Ottobre 2015 Avvertenze: Gli indicatori relativi all'utilizzo del sito da parte degli utenti non hanno carattere di certezza o scientificità.

Dettagli

CATEGORIE DI OPERAZIONI CLASSI DI IMPORTO TASSI MEDI TASSI SOGLIA in unità di euro (su base annua) (su base annua) oltre 50.

CATEGORIE DI OPERAZIONI CLASSI DI IMPORTO TASSI MEDI TASSI SOGLIA in unità di euro (su base annua) (su base annua) oltre 50. A LLEGATO A RILEVAZIONE DEI TASSI DI INTERESSE EFFETTIVI GLOBALI MEDI AI FINI DELLA LEGGE SULL'USURA (*) MEDIE ARITMETICHE DEI TASSI SULLE SINGOLE OPERAZIONI DELLE BANCHE E DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI

Dettagli

Banche e imprese italiane nel credit crunch

Banche e imprese italiane nel credit crunch Convegno Una finanza per la crescita in collaborazione con CO.MO.I Group 12 giugno 2013, Milano Banche e imprese italiane nel credit crunch Angelo Baglioni Università Cattolica e REF Ricerche www.refricerche.it

Dettagli

SESSIONE PLENARIA CREDITO ALLE FAMIGLIE (9.00 13.00) IL NUOVO CREDITO ALLE FAMIGLIE IN UN CONTESTO ECONOMICO E REGOLAMENTARE CHE CAMBIA

SESSIONE PLENARIA CREDITO ALLE FAMIGLIE (9.00 13.00) IL NUOVO CREDITO ALLE FAMIGLIE IN UN CONTESTO ECONOMICO E REGOLAMENTARE CHE CAMBIA CREDITO AL CREDITO 2011 1 SCHEMA DI SINTESI MARTEDÌ 22 NOVEMBRE SESSIONE PLENARIA CREDITO ALLE FAMIGLIE (9.00 13.00) IL NUOVO CREDITO ALLE FAMIGLIE IN UN CONTESTO ECONOMICO E REGOLAMENTARE CHE CAMBIA SESSIONI

Dettagli

OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO

OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO NUMERO M A G G I O 2002 DODICI Il presente Rapporto nasce da una collaborazione ASSOFIN - CRIF - PROMETEIA Alla sua elaborazione hanno partecipato: Paolo Andreozzi

Dettagli

Le assicurazioni dirette in Italia. Analisi di alcune cifre chiave 2001-2011

Le assicurazioni dirette in Italia. Analisi di alcune cifre chiave 2001-2011 Le assicurazioni dirette in Italia Analisi di alcune cifre chiave 2001-2011 2011 Trieste, 14 febbraio 2013 A cura di F. Ierardo Coordinamento di N. Maiolino Le assicurazioni dirette in Italia ConTe.it

Dettagli

CATEGORIE DI OPERAZIONI CLASSI DI IMPORTO TASSI MEDI TASSI SOGLIA in unità di euro (su base annua) (su base annua) oltre 50.

CATEGORIE DI OPERAZIONI CLASSI DI IMPORTO TASSI MEDI TASSI SOGLIA in unità di euro (su base annua) (su base annua) oltre 50. Allegato A RILEVAZIONE DEI TASSI DI INTERESSE EFFETTIVI GLOBALI MEDI AI FINI DELLA LEGGE SULL'USURA (*) MEDIE ARITMETICHE DEI TASSI SULLE SINGOLE OPERAZIONI DELLE BANCHE E DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI

Dettagli

CATEGORIE DI OPERAZIONI CLASSI DI IMPORTO TASSI MEDI TASSI SOGLIA in unità di euro (su base annua) (su base annua) oltre 50.

CATEGORIE DI OPERAZIONI CLASSI DI IMPORTO TASSI MEDI TASSI SOGLIA in unità di euro (su base annua) (su base annua) oltre 50. ALLEGATO A RILEVAZIONE DEI TASSI DI INTERESSE EFFETTIVI GLOBALI MEDI AI FINI DELLA LEGGE SULL'USURA (*) MEDIE ARITMETICHE DEI TASSI SULLE SINGOLE OPERAZIONI DELLE BANCHE E DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI

Dettagli

Tutela del consumatore nel settore del credito al consumo: il ruolo dell Autorità Antitrust

Tutela del consumatore nel settore del credito al consumo: il ruolo dell Autorità Antitrust Tutela del consumatore nel settore del credito al consumo: il ruolo dell Autorità Antitrust Giovanni Calabrò Direttore Generale AGCM ABI Credito al Credito 2013 28 Novembre 2013 L Autorità a tutela della

Dettagli

Credito alle Famiglie 2009. Roma 23 / 24 giugno

Credito alle Famiglie 2009. Roma 23 / 24 giugno Credito alle Famiglie 2009 Roma 23 / 24 giugno Le Banche e il mercato retail conoscenza diretta del Cliente proposte alternative allo sportello (prestiti, revolving, CQS, mutui) prodotto giusto in base

Dettagli

credito al dettaglio osservatorio giugno numero 36

credito al dettaglio osservatorio giugno numero 36 osservatorio credito al dettaglio 14 numero 36 giugno Il presente Rapporto nasce da una collaborazione ASSOFIN CRIF Prometeia Alla sua elaborazione hanno partecipato: Alessandra Bettocchi, Sara Emiliani,

Dettagli

DECRETO 20 dicembre 2002 Rilevazione dei tassi effettivi globali medi. (Periodo gennaio-marzo 2003). IL CAPO DEL DIPARTIMENTO DEL TESORO - DIREZIONE V

DECRETO 20 dicembre 2002 Rilevazione dei tassi effettivi globali medi. (Periodo gennaio-marzo 2003). IL CAPO DEL DIPARTIMENTO DEL TESORO - DIREZIONE V DECRETO 20 dicembre 2002 Rilevazione dei tassi effettivi globali medi. (Periodo gennaio-marzo 2003). IL CAPO DEL DIPARTIMENTO DEL TESORO - DIREZIONE V VISTA la legge 7 marzo 1996, n. 108, recante disposizioni

Dettagli

CORSO PER DIPENDENTI E COLLABORATORI DI CUI GLI AGENTI E MEDIATORI SI AVVALGONO PER IL CONTATTO CON IL PUBBLICO

CORSO PER DIPENDENTI E COLLABORATORI DI CUI GLI AGENTI E MEDIATORI SI AVVALGONO PER IL CONTATTO CON IL PUBBLICO in partnership con CORSO PER DIPENDENTI E COLLABORATORI DI CUI GLI AGENTI E MEDIATORI SI AVVALGONO PER IL CONTATTO CON IL PUBBLICO (DECRETO LEGISLATIVO 13 AGOSTO 2010 N. 141 E CIRCOLARE N. 5/12 - OAM)

Dettagli

La tua serenità, il nostro obiettivo.

La tua serenità, il nostro obiettivo. La tua serenità, il nostro obiettivo. CF Assicurazioni vicino alla Famiglia, vicino a Te UN PROGETTO CHE GUARDA AL FUTURO, UNA REALTÀ PRESENTE A CUI AFFIDARSI. Il CF Gruppo Assicurazioni CF si distingue

Dettagli

Art. 2. IL CAPO DELLA DIREZIONE V

Art. 2. IL CAPO DELLA DIREZIONE V DECRETO 29 settembre 2014. Art. 2. Classificazione delle operazioni creditizie per categorie omogenee ai fini della rilevazione dei tassi effettivi globali medi praticati dalle banche e dagli intermediari

Dettagli

PERCORSO FORMATIVO CONFORME ALLA CIRCOLARE n. 5/12 DELL'OAM PER MEDIATORI CREDITIZI

PERCORSO FORMATIVO CONFORME ALLA CIRCOLARE n. 5/12 DELL'OAM PER MEDIATORI CREDITIZI PERCORSO FORMATIVO CONFORME ALLA CIRCOLARE n. 5/12 DELL'OAM PER MEDIATORI CREDITIZI IL SISTEMA FINANZIARIO E L'INTERMEDIAZIONE DEL CREDITO I soggetti operanti nell intermediazione creditizia: gli intermediari

Dettagli

La tua serenità, il nostro obiettivo.

La tua serenità, il nostro obiettivo. La tua serenità, il nostro obiettivo. CF Assicurazioni vicino alla Famiglia, vicino a Te UN PROGETTO CHE GUARDA AL FUTURO, UNA REALTÀ PRESENTE A CUI AFFIDARSI. Il Gruppo CF Assicurazioni si distingue per

Dettagli