Gli esami di laboratorio nell anemia

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Gli esami di laboratorio nell anemia"

Transcript

1 Gli esami di laboratorio nell anemia Guido Pastore SCDU Pediatria ASO Maggiore della Carità, Novara UPO

2 ANEMIA DIMINUZIONE DELL EMOGLOBINA ( O DELLA MASSA ERITROCITARIA) AL DI SOTTO DI DUE DEVIAZIONE STANDARD DALLA MEDIA DELLA POPOLAZIONE NORMALE DI RIFERIMENTO (WHO 1993): Hb < 11.5g% nel bambino LE ANEMIE POSSONO ESSERE CLASSIFICATE SU BASE FISIOPATOLOGICA O MORFOLOGICA (in fase diagnostica i criteri sono utilizzati in associazione)

3 ITER DIAGNOSTICO Valutazione probabilistica Valutazione fisiopatologica Valutazione morfologica

4 L ANEMIA RAPPRESENTA IL DISORDINE EMATOLOGICO PIU FREQUENTE IN ETA PEDIATRICA L ANEMIA SIDEROPENICA E IL TRATTO THALASSEMICO RAPPRESENTANO LE FORME DI ANEMIA PIU FREQUENTI IN ITALIA

5 SEMEIOTICA ANAMNESI ESAME OBIETTIVO VALUTAZIONE dell esame EMOCROMOCITOMETRICO VALUTAZIONE EMATOCHIMICA

6 ANAMNESI 1

7 ANAMNESI 2

8 ANAMNESI 3 Celiachhia, Helicobacter pylori, frequenti prelievi di sangue

9 ANAMNESI 4 Dolori articolari febbre.malattie infettive emorragie

10 ANAMNESI PATOLOGICA PROSSIMA nei bambini anemici ACUTA CRONICA SANGUINAMENTO EMOLISI SI NO IPOVOLEMIA!!! RIDOTTA PRODUZIONE

11 PALLORE DELLA CUTE E DELLE MUCOSE CAVO ORALE ITTERO PETECCHIE ED ECCHMOSI IPERPIGMENTAZIONI SPLENOMEGALIA FACIES MALFORMAZIONI COLORE DELLE URINE ESAME OBIETTIVO PARAMETRI ANTROPOMETRICI CARATTERE-APPETITO GIOCO FREQUENZA CARDIACA FREQUENZA RESPIRATORIA

12 Gli esami di laboratorio da eseguire di fronte ad un bambino pallido

13 UN PO DI ORDINE EMOCROMOCITOMETRICO SIDEREMIA TRANSFERRINEMIA FERRITINEMIA RETICOLOCITI FUNZIONALITÀ RENALE, EPATICA, METABOLISMO DEL CALCIO RECETTORE LIBERO DELLA TRANFERRINA APTOGLOBINA ERITROPOIETINA FEP t-tg, ricerca dell HP

14 UN PO DI ORDINE 2 EMOCROMOCITOMETRICO Globuli bianchi Ematocrito Globuli rossi Volume corp. medio (MCV) Hb. corp. media (MCH) RDW_SD, RDW_CV Concentrazione media Hb. (MCHC) PDW, MPV P_LCR Piastrine

15 un buon vetrino..

16 MORFOLOGIA DEI GR IPOCROMIA/IPERCROMIA ACANTOCITI SFEROCITI CELLULE FALCIFORMI POICHILOCITI E SCHISTOCITI VOLUME ELLISSOCITI CELLULE A BERSAGLIO INCLUSIONI CITOPLASMATICHE Corpi di HOWELL-JOLLY, Anelli di CABOT, Corpi di HEINZ, granuli basofili

17

18 N dei globuli rossi (RBC) Se emodiluizione (gravidanza, diluizione del campione) sovrastima della riduzione del GR. Se emoconcentrazione (disidratazione) sovrastima del n di GR (pseudopoliglobulia). Sa emorragia acuta (perdita di plasma e di cellule in eguale misura)il n di Gr normale o solo moderatamente diminuito.

19 Concentrazione dell emoglobina (HB) Fornisce la misura più attendibile dello stato del sistema eritroide. La determinazione dell HB non viene influenzata dalle dimensioni dei GR, come avviene per il conteggio del n di GR.

20 Ematocrito (HCT) HCT misura la % di volume occupata nel sangue intero dalla massa corpuscolata. Aumenta se disidratazione e diminuisce in presenza di emodiluizione (gravidanza, infusione di soluzione endovenose).

21 Massa eritrocitaria é misurata dal N di GR, dall HB e dall HCT 1/2 La gravità dello stato anemico deve valutato dai 3 parametri contemporaneamente. Nella crisi emolitica acuta intravasale (favismo, AEAI) Hb ridotta solo lievemente perché Hb intragr viene sommata a quella extragr. Il N di GR è più attendibile. Carenza Ferro, Thalassemia (ridotta produzione di HB) N di GR normale, riduzione dell HB e dell HCT perché GR più piccoli.

22 Massa eritrocitaria é misurata dal N di GR, dall HB e dall HCT 2/2 Accertata l anemia, valutare: 1. Volume corpuscolare medio (MCV) 2. La distribuzione del volume dei Gr (RDW) 3. La morfologia dei Gr.

23 Eritrocitosi o espansione del compatimento eritrocitario. Assoluta (Gr> vero) 1. Congenita (mutazione dei recettori EPO) 2. Acquisita (policitemia) Relativa 1. Tratto talassemico, eritropoiesi inefficace (Gr>, Hb<, MCV<<).

24 Volume corpuscolare medio (MCV) 1/3 Falso > MCV se emoagglutinine a frigore (aggregazione dei Gr), iperglicemia (rigonfiamento osmotico dei Gr). Vero > MCV Anemie emolitiche (> reticolociti), anemie iporigenerative (presenza di Gr giovani che hanno volume aumentato, dd aplasia midollare e carenze di ac. Folico o vit.b12)

25 Volume corpuscolare medio (MCV) 2/3 < MCV presente in tutte le anemia da ridotta produzione di Hb. 1. Anemie ferrocarenziali (> RDW), da piombo, infiammazioni croniche. 2. Mancata sintesi di protoprfirina (Porfirie) 3. Ridotta sintesi delle catene Hb (beta ed alpha talassemie, RDW normale).

26 Volume corpuscolare medio (MCV) 3/3 MCV nella norma in tutte le altre forme di anemia. Utile valutare il valore di RDW e la morfologia per escludere popolazioni di Gr disomogee.

27 Hb corpuscolare media (MCH) e concentrazione Hb corpuscolare media (MCHC) MCH misura la quantità di Hb per Gr. MCHC misura la % di volume occupato dall Hb all interno del Gr. MCH influenzato dal N di Gr, MCHC dal HCT. < MCH e MCHC nelle anemie ipocromiche ed > nelle anemie macrocitiche. > MCHC nella sferocitosi.

28 Distribuzione del volume dei Gr. (RDW) Esprime il grado di anisocitosi. RDW-SD misura il volume medio dei Gr RDW-CV misura la variazione del volume rispetto alla media, piccolo se la popolazione dei Gr è omogenea > RDW carenza di Fe, RDW normale talassemia. > RDW a. megaloblastica, RDW normale in altre anemie macrocitiche.

29 Distribuzione del volume dei Gr. (RDW) Permette di suddividere le anemie in A. omogenee (RDW normale): iporegenerative, aplastiche tratto talassemico. A. eterogenee (> RDW): carenziali (Fe, ac folico, vit. B12). Esistono ampie variazioni dei valori normali d i RDW

30 Reticolociti (%) Sono Gr. giovani che contengono residui di RNA ribosomiale. Reticolociti > intensa attività eritropoietica midollare Ridotta nelle anemie iporigenerative Aumentata nelle anemie emolitiche

31 CLASSIFICAZIONE FISIOPATOLOGICA RIDOTTA PRODUZIONE AUMENTATA DISTRUZIONE A.MICROCITICA A.NORMOCITICA A.MACROCITICA CLASSIFICAZIONE MORFOLOGICA

32

33

34 CLASSIFICAZIONE FISIOPATOLOGICA DELLE ANEMIE

35 ANEMIA < 2 aa 77(70) MCV µ aa 79(73) 5-7 aa 81(75) 8-11aa 83(76) RDW %

36

37

38

39

40

41 ANEMIA FERROCARENZIALE Rappresenta la anemia più frequente in età pediatrica Hb < GR < RDW > MCHC < MCH< MVC < Morfologia ++ Sideremia < Tranferrinemia > Ferritinemia < Recettore solubile Trasferrina > FEP >

42

43

44

45

46 ANEMIA FERROCARENZIALE ANEMIA FERROCARENZIALE apparentemente la diagnosi è semplice, tuttavia la diagnosi differenziale con il tratto thalassemico, la coesistenza delle due patologia in molti bambini, la variabilità intra ed interaboratorio delle valutazioni dell es.emocromocitometricoi e dei paramentri biochimici, la variabilitàindividuale della valutazione della sideremia anche in relazione a processi flogistici/infettivi, la scarsa diponibilità della valutazione del RST, ed infine la possibilità di una anemia da scarsa biodisponibilità del ferro possono rendere la diagnosi difficile

47 TRATTAMENTO DELLA ANEMIA FERROCARENZIALE Rimozione delle eventuali cause Somministrazione di ferro medicamentoso per os: Il gold standard rimane il solfato ferroso: da 2 a 6 mg/kg/ in 3 somministrazioni possibilmente somministrato a digiuno da continuare per almeno tre mesi dopo la normalizzazione dei livelli emoglobinici per ripristinare i depositi. L efficacia del trattamento sarà rivelata dalla crisi reticolocitaria osservabile 4-6 gg dopo l inizio della terapia e da un incremento dell Hb che può anche superare 1 g. alla settimana.

48 TRATTAMENTO PER VIA PARENTERALE RICHIEDE UN ACCURATO CALCOLO DELLA DOSE DA SOMMINISTRARE Mg Fe = (Hb-normale- Hb-paziente)/100 x volemia x 3,4 x 1,5 Ferro destrano (reazioni anafilattiche 0,6%) anche I.M. Ferro gluconato(reazioni anafilattiche 0,04%) Ferro saccarato (reazioni anafilattiche 0,002%) Dosi giornaliere o refratte. IN ITALIA SOLO FERLIXIT (ferrogluconato) EV > 3 aa!!!!!!!.

49 LA RISPOSTA AL TRATTAMENTO PER OS PUÒ RISOLVERE EX JUVANTIBUS IL FREQUENTE PROBLEMA DELLA DIAGNOSI DIFFERENZIALE DI FRONTE AD UNA ANEMIA MICROCITICA DI DIFFICILE INTERPRETAZIONE

50 TRATTO THALASSEMICO IL SOGGETTO ETEROZIGOTE È CLINICAMENTE SILENTE L ESAME EMOCROMOCITOMETRICO È SUGGESTIVO L HbA2 È TIPICAMENTE AUMENTATA NEL TRATTO BETA-THAL MA PUÒ ESSERE NORMALE IN CASO DI CONTEMPORANEA CARENZA DI FERRO L HbA2 È NORMALE NEL TRATTO ALFA-THAL

51 TRATTO THALASSEMICO Rappresenta la seconda causa di anemia in età pediatrica in Italia Morfologia ++ RDW N o > MCHC N MCH < Hb < (N) GR > MCV< Sideremia Tranferrinemia Ferritinemia Recettore solubile Trasferrina SCREENING HB

52 DD. A. SIDEROPENICA E TRATTO THALASSEMICO

53 NUMERO DI GR MCHC

54 LA DIAGNOSI PUÒ ESSERE DIFFICILE SE CARENZA DI FERRO Fare inquadramento eziopatogenetico Trattare con ferro Ricontrollare HbA2 dopo normalizzazione della sideremia POSSIBILE PRESENZA DI MUTAZIONI LIEVI Allargare le indagini di primo livello ai genitori e famigliari Se non dirimenti- e solo in casi selezionati- eseguire indagini di secondo livello (biologia molecolare-sintesi delle catene globiniche) sul bambino Eseguire eventualmente indagini secondo livello sui genitori TRANQUILLIZZARE I GENITORI

55 SONO STATE PROPOSTE NEL TEMPO VARIE FORMULE MATEMATICHE CHE UTILIZZANDO VIA VIA I VARI PARAMETRI DELL ESAME EMOCROMOCITOPMETRICO, DELL EMOGLOBINA RETICOLOCITARIA( CHr), DEL stfr, DELLA FERRITINA MA NESSUNA E ENTRATA NELLA PRATICA CLINICA

56 M. di Cooley Microdrepanocitosi

57

58 Parametri di laboratorio da valutare quando si sospetta emolisi BILIRUBINA RETICOLOCITI LDH MORFOLOGIA DELLE EMAZIE APTOGLOBINA EMOGLOBINURIA

59 ANEMIE EMOLITICHE

60 SFEROCITOSI ANEMIA, SUBITTERO, SPLENOMEGALIA 75% autosomica dominante 15% autosomica recessiva CALCOLI IN COLECISTI 10% nuova mutazione 50% dei casi ittero emolitico alla nascita La diagnosi si basa sulla identificazione degli sferociti nello striscio di sangue periferico MCHC>35 RDW>14 Resistenze osmotiche Test lisi al glicerolo acidificato Pink test//test crioemolsi

61 SFEROCITOSI

62 SFEROCITOSI - TRATTAMENTO I PROBLEMI MAGGIORI DURANTE IL PRIMO ANNO DI VITA CON MAGGIOR NECESSITA DI TERAPIA TRASFUSIONALE POSSIBILI CRISI APLASTICHE (PARVOVIRUS ED ALTRI VIRUS) LA SPLENECTOMIA DA ESEGUIRE IN RELAZIONE ALL ENTITA DELL EMOLISI ED ALLA EVOLUZIONE DEL QUADRO CLINICO DOPO I CINQUE ANNI DI ETA PROFILASSI ANTI-INFETTIVA DOPO SPLENECTOMIA Ac Folico 1mg/die

63 DEFICIT DI G-6-P-DHG La sintomatologia clinica si può limitare a senso di spossatezza, nausea, vomito, subittero con lieve anemizzazione In alcuni casi l anemizzazione è di media entità ed autolimitante e non richiede terapia trasfusionale Nelle forme gravi, che sono le più frequenti nel bambino, accanto ai segni ed ai sintomi della grave ed acuta anemizzazione che compare dopo l ingestione delle fave, possono comparire dolori addominali, diarrea e vomito. La gravità dell emolisi può essere così grave, che se non trattata con trasfusione, può condurre al coma. Nel neonato ittero emolitico prolungato

64 DEFICIT DI G-6-P-DHG

65 DEFICIT DI G-6-P-DHG La carenza della G-6-P-DH è responsabile di due sindromi cliniche: Un anemia emolitica occasionale, acuta indotta ingestione di farmaci A- (negri) dall ingestione di fave( rarissimamente piselli, pesche verdi) dall inalazione del profumo dei fiori o dei baccelli delle fave, dal contatto con l alcanna (borraginacee), da infezioni acute, anche semplici infezioni vie aeree B- (caucasici) Una anemia emolitica cronica non sferocitica (varianti)

66 Farmaci da evitare nei G-6-PDH carenti Ministero della Salute BIF Mar-Apr 2000.n2 Antimalarici Sulfonamidici e sulfoni Chinolonici Nitrofurantoina Furazolidone* Nitrofurazone* CAF Ac. Paraminosalicilico Analgesici con Ac.acetilsalicilico Antielmintici (Beta-naftolo,stibofene,Niridazolo)* Analoghi vit.k Chinidina Naftalene* Probenecid Dimercaprolo Metiltioninocloruro

67 Gli esami di laboratorio necessari in presenza di bambino anemico Esami di I livello Emocromo con reticolociti, sideremia, trasferrina, ferritina, elettroforesi Hb Esami di II livello G6PD, Aptoglobina, Test di Coombs AGA, t_tg, Ig, ricerca dell HP, vitamina B12, acido folico, piombemia, calcio, fosforo, fosfatasi alc, funzionalità renale Esami di III livello eritropoietina, ricerca ac antivirus, biopsia midollare ed ossea

68 .. Certamente non sono stato esaustivo ma spero di essere riuscito ad aiutarvi nell orientarvi su problematiche che quotidianamente deve affrontare il pediatra di base grazie della vostra attenzione

L INTERPRETAZIONE DELL EMOCROMO NELLE ANEMIE. Torino, 30 novembre 2007 Dr.ssa Maddalena Saitta

L INTERPRETAZIONE DELL EMOCROMO NELLE ANEMIE. Torino, 30 novembre 2007 Dr.ssa Maddalena Saitta L INTERPRETAZIONE DELL EMOCROMO NELLE ANEMIE Torino, 30 novembre 2007 Dr.ssa Maddalena Saitta DEFINIZIONE DI ANEMIA RIDUZIONE DEL LIVELLO DI EMOGLOBINA NEL SANGUE con o senza Riduzione del numero dei globuli

Dettagli

Fisiopatologia dell emolisi. I GR normalmente sopravvivono 120 giorni

Fisiopatologia dell emolisi. I GR normalmente sopravvivono 120 giorni Fisiopatologia dell emolisi I GR normalmente sopravvivono 120 giorni Fisiopatologia dell emolisi GR senescenti Perdita di H 2 O ed enzimi La membrana si impoverisce di acido sialico, galattosamina e aminoacidi

Dettagli

TALASSEMIA INTERMEDIA: casi clinici. Melania Serra Centro Microcitemie-Pediatria Ospedale San Luigi Gonzaga Orbassano (TO)

TALASSEMIA INTERMEDIA: casi clinici. Melania Serra Centro Microcitemie-Pediatria Ospedale San Luigi Gonzaga Orbassano (TO) TALASSEMIA INTERMEDIA: casi clinici Melania Serra Centro Microcitemie-Pediatria Ospedale San Luigi Gonzaga Orbassano (TO) Talassemia intermedia: definizione Anemia a esordio tardivo (sopra i 2 anni di

Dettagli

MALATTIE DEI GLOBULI ROSSI. www.slidetube.it

MALATTIE DEI GLOBULI ROSSI. www.slidetube.it MALATTIE DEI GLOBULI ROSSI Cellule normali del sangue Maturazione degli eritrociti Early Intermediate Late Proerythroblast (Pronormoblast) Basophilic Normoblast Polychromatophilic Normoblast Orthochromatophilic

Dettagli

SFEROCITOSI EREDITARIA (SE): la malattia e il follow up

SFEROCITOSI EREDITARIA (SE): la malattia e il follow up SFEROCITOSI EREDITARIA (SE): la malattia e il follow up Dr. ssa Loredana Farinasso Struttura Semplice Ematologia Dipartimento di Scienze Pediatriche Università degli Studi di Torino SFEROCITOSI EREDITARIA:

Dettagli

EMERGENZE EMATOLOGICHE IN PEDIATRIA. Prof. Metello Iacobini Responsabile UOS DIAGNOSTICA EMATOLOGICA SPECIALE PEDIATRICA

EMERGENZE EMATOLOGICHE IN PEDIATRIA. Prof. Metello Iacobini Responsabile UOS DIAGNOSTICA EMATOLOGICA SPECIALE PEDIATRICA EMERGENZE EMATOLOGICHE IN PEDIATRIA Prof. Metello Iacobini Responsabile UOS DIAGNOSTICA EMATOLOGICA SPECIALE PEDIATRICA Astenia, Pallore, Ittero Ipotensione e Tachicardia Ipercromia urinaria Emorragie

Dettagli

FISIOPATOLOGIA DEL SANGUE: ESAME EMOCROMOCITOMETRICO

FISIOPATOLOGIA DEL SANGUE: ESAME EMOCROMOCITOMETRICO FISIOPATOLOGIA DEL SANGUE: ESAME EMOCROMOCITOMETRICO Dr.ssa Marta Greco Scienze Infermieristiche Il sangue è un tessuto fluido costituito da cellule sospese nella parte liquida (plasma) attraverso il quale

Dettagli

Le analisi del sangue (da albanesi.it)

Le analisi del sangue (da albanesi.it) Le analisi del sangue (da albanesi.it) Ultimi aggiornamenti: 2014 Le analisi del sangue sono uno strumento di basilare importanza per monitorare le proprie condizioni di salute; la dicitura analisi del

Dettagli

9) Anemia. Le anemie possono essere genetiche come nell anemia mediterranea o, molto più frequentemente, per tutta una serie di motivi acquisiti:

9) Anemia. Le anemie possono essere genetiche come nell anemia mediterranea o, molto più frequentemente, per tutta una serie di motivi acquisiti: 9) Anemia L anemia è il riscontro di una concentrazione di emoglobina inferiore ai limiti di riferimento, 12 g/l nelle donne e 13 g/l negli uomini. L emoglobina è la proteina che si trova nelle emazie

Dettagli

AZIENDA ULSS N. 3 DI BASSANO DEL GRAPPA LABORATORIO DI ANALISI ELENCO DELLE PRESTAZIONI

AZIENDA ULSS N. 3 DI BASSANO DEL GRAPPA LABORATORIO DI ANALISI ELENCO DELLE PRESTAZIONI RAME, SIERO Provetta Tappo Blu Anello Giallo 6 ml (Gel Separatore Attivatore Coagulazione) Metodo: Assorbimento Atomico. Valori Riferimento: 70 170 mcg/dl Refertazione dopo giorni: 10 Codice Regionale:

Dettagli

Fig. 2- Striscio di sangue. Colorazione May-Grundwald Giemsa.

Fig. 2- Striscio di sangue. Colorazione May-Grundwald Giemsa. Fig. 2- Striscio di sangue. Colorazione May-Grundwald Giemsa. Ingrandimento 400X. Si vedono in mezzo ai globuli rossi tre globuli bianchi: a sinistra in alto un granulocita neutrofilo, in basso un monocita,

Dettagli

emoglobinopatie talassemie

emoglobinopatie talassemie Ematologia (a) Per emoglobinopatie si intendono quelle condizioni morbose, caratterizzate da un alterazione strutturale ereditaria di una delle catene globiniche: le anomalie cliniche associate derivano

Dettagli

ANEMIA DELL ATLETA. Dott. Giulio Minoretti AMS-BARI Medico dello sport F.M.S.I. - CONI Consulente dell Istituto di Medicina dello Sport di Bari

ANEMIA DELL ATLETA. Dott. Giulio Minoretti AMS-BARI Medico dello sport F.M.S.I. - CONI Consulente dell Istituto di Medicina dello Sport di Bari ANEMIA DELL ATLETA Dott. Giulio Minoretti AMS-BARI Medico dello sport F.M.S.I. - CONI Consulente dell Istituto di Medicina dello Sport di Bari CR FIDAL Puglia - 1 EVOLUZIONE NEGLI ULTIMI 20 AA DI RICERCA

Dettagli

ANEMIA. L'anemia può essere definita come una riduzione della quantità di emoglobina normalmente contenuta nel sangue. L'anemia

ANEMIA. L'anemia può essere definita come una riduzione della quantità di emoglobina normalmente contenuta nel sangue. L'anemia HOME ANEMIA ANEMIA Dr. Alessandro Bernardini L'anemia può essere definita come una riduzione della quantità di emoglobina normalmente contenuta nel sangue. L'anemia è una condizione clinica comune secondaria

Dettagli

Una sintetica «biblioteca» dei principali valori che si possono trovare sul referto degli esami del sangue.

Una sintetica «biblioteca» dei principali valori che si possono trovare sul referto degli esami del sangue. Una sintetica «biblioteca» dei principali valori che si possono trovare sul referto degli esami del sangue. Capire e interpretare gli esami di laboratorio è compito del medico. I valori dei test ematici,

Dettagli

Morfologia Eritrocitaria. Dr Rocco Vincenzo UOC Patologia Clinica AORN Rummo Benevento

Morfologia Eritrocitaria. Dr Rocco Vincenzo UOC Patologia Clinica AORN Rummo Benevento Morfologia Eritrocitaria Dr Rocco Vincenzo UOC Patologia Clinica AORN Rummo Benevento Diagnosis from the Blood Smear Barbara J. Bain NEJM 2005 353:498-507 Morphology in the diagnosis of red cell disorders

Dettagli

ERITROPOIESI. - Cellule staminali commissionate (BFU-E, CFU-E)

ERITROPOIESI. - Cellule staminali commissionate (BFU-E, CFU-E) ANEMIE 1 ERITROPOIESI - Cellule staminali commissionate (BFU-E, CFU-E) - Precursori eritroidi - Proeritroblasti, eritroblasti basofili e policromatofili proliferano e maturano (sintesi HB) -Eritroblasti

Dettagli

La lettura dell emocromo: al di là dei numeri. Bruno Nobili. Dipartimento di Pediatria Seconda Università Napoli

La lettura dell emocromo: al di là dei numeri. Bruno Nobili. Dipartimento di Pediatria Seconda Università Napoli La lettura dell emocromo: al di là dei numeri Bruno Nobili Dipartimento di Pediatria Seconda Università Napoli Esame emocromocitometrico Esame di primo livello Orientarsi bene tra tante sigle e numeri

Dettagli

Patologia Clinica. Lezione 3. Dott.ssa Samantha Messina

Patologia Clinica. Lezione 3. Dott.ssa Samantha Messina Patologia Clinica Lezione 3 Dott.ssa Samantha Messina Modulo: Patologia clinica Anno accademico 2011/2012 II anno, I semestre CdL Infermieristica, Facoltà di Medicina e Chirurgia, Università degli Studi

Dettagli

LE ANEMIE. Dott. A.Benci Ematologia USL 8

LE ANEMIE. Dott. A.Benci Ematologia USL 8 LE ANEMIE Dott. A.Benci Ematologia USL 8 DEFINIZIONE DI ANEMIA Riduzione della massa eritrocitaria ed in particolare dell Hgb al di sotto di 13 gr/dl nell uomo e di 12 gr/dl nella donna. IL RICOVERO OSPEDALIERO

Dettagli

Patologia dei globuli rossi. Barbara J Bain Professor of Diagnostic Haematology, St Mary s Hospital Campus of Imperial College

Patologia dei globuli rossi. Barbara J Bain Professor of Diagnostic Haematology, St Mary s Hospital Campus of Imperial College Patologia dei globuli rossi Barbara J Bain Professor of Diagnostic Haematology, St Mary s Hospital Campus of Imperial College Patologia dei globuli rossi Malattie del midollo globuli rossi prodotti non

Dettagli

Emolisi acute: Il laboratorio e il pronto soccorso a confronto. 29-30 Maggio 2014 Sestri Levante, Hotel Miramare

Emolisi acute: Il laboratorio e il pronto soccorso a confronto. 29-30 Maggio 2014 Sestri Levante, Hotel Miramare Emolisi acute: Il laboratorio e il pronto soccorso a confronto 29-30 Maggio 2014 Sestri Levante, Hotel Miramare - Asl 4 Chiavarese - - Sezione SIMEL LIGURIA - Il Laboratorio di 2 livello per le Anemie

Dettagli

APPROCCIO AL PAZIENTE ANEMICO ED ALLE SINDROMI CARENZIALI ASL BRESCIA

APPROCCIO AL PAZIENTE ANEMICO ED ALLE SINDROMI CARENZIALI ASL BRESCIA APPROCCIO AL PAZIENTE ANEMICO ED ALLE SINDROMI CARENZIALI ASL BRESCIA Gli obiettivi dell evento Interpretazione critica dell emocromo Quali parametri essenziali registrare in cartella Quali ipotesi diagnostiche

Dettagli

I RETICOLOCITI M. BUTTARELLO ULSS 19 ADRIA (RO)

I RETICOLOCITI M. BUTTARELLO ULSS 19 ADRIA (RO) I RETICOLOCITI M. BUTTARELLO ULSS 19 ADRIA (RO) RETICOLOCITI: DEFINIZIONE (CLSI H44-A2) - CELLULE ERITROIDI DI TRANSIZIONE FRA IL PRECURSORE NUCLEATO E L ERITROCITA MATURO - DEFINIZIONE MICROSCOPICA: CELLULE

Dettagli

IL TRAPIANTO DI CELLULE STAMINALI

IL TRAPIANTO DI CELLULE STAMINALI IL TRAPIANTO DI CELLULE STAMINALI Maria Teresa Petrucci (Roma) La terapia (orale, endovenosa, sottocutanea) ha un ruolo fondamentalenellaterapia nella terapia delmielomamultiploche Multiplo è una malattia

Dettagli

sanguinamento (acuto/cronico)

sanguinamento (acuto/cronico) sanguinamento (acuto/cronico) anemia iporigenerativa progenitori eritroidi (anemia aplastica, CDA, PRCA) sintesi Hb (carenza Fe, talassemia) sintesi di DNA (carenza B12, ac folico) anemia da disordine

Dettagli

Low angle detector. 5-15 LUCE RIFRATTA Concentrazione Hb. 2-3 SCATTER Volume RBC. sfericizzazione

Low angle detector. 5-15 LUCE RIFRATTA Concentrazione Hb. 2-3 SCATTER Volume RBC. sfericizzazione High angle detector 5-15 LUCE RIFRATTA Concentrazione Hb Low angle detector 2-3 SCATTER Volume RBC sfericizzazione Sistemi ad Impedenza e Globuli Rossi RBC PLT Emocromo: Terminologia WBC. White Blood Cells,

Dettagli

LA DIAGNOSI DI LABORATORIO NELLA SIDEROPENIA

LA DIAGNOSI DI LABORATORIO NELLA SIDEROPENIA LA DIAGNOSI DI LABORATORIO NELLA SIDEROPENIA Manuela Caizzi (1); Giorgio Paladini (2) 1. S.C. Ematologia Clinica; Azienda Ospedaliero-Universitaria, Ospedali Riuniti di Trieste 2. S.C. Ematologia Clinica

Dettagli

ANEMIE MEGALOBLASTICHE II GRUPPO

ANEMIE MEGALOBLASTICHE II GRUPPO ANEMIE MEGALOBLASTICHE II GRUPPO SONO DOVUTE A ESALTATA ERITROPOIESI INEFFICACE CON ERITROBLASTOLISI INTRAMIDOLLARE IL MIDOLLO E RICCHISSIMO DI ERITROBLASTI CHE NON RIESCONO A MATURARE E MUOIONO NEL MIDOLLO

Dettagli

Dott.ssa Lara Rebella. S.C. Medicina 1 ed Ematologia S.S.Ematologia Ospedale S.Paolo SAVONA

Dott.ssa Lara Rebella. S.C. Medicina 1 ed Ematologia S.S.Ematologia Ospedale S.Paolo SAVONA Dott.ssa Lara Rebella S.C. Medicina 1 ed Ematologia S.S.Ematologia Ospedale S.Paolo SAVONA E il disordine ematologico più frequente. Più del 20 % dei ricoveri è dovuto all anemia. ANEMIA: riduzione della

Dettagli

TERZA LEZIONE: anemie carenziali ferro vit B12 ac folico

TERZA LEZIONE: anemie carenziali ferro vit B12 ac folico TERZA LEZIONE: anemie carenziali ferro vit B12 ac folico sanguinamento (acuto/cronico) iporigenerativa progenitori eritroidi (anemia aplastica, CDA, PRCA) sintesi Hb (carenza Fe, talassemia) sintesi di

Dettagli

ESAME EMOCROMOCITOMETRICO Nella medicina di laboratorio l ematologia ha il compito di studiare il sangue ed i tessuti emopoietici mediante l impiego

ESAME EMOCROMOCITOMETRICO Nella medicina di laboratorio l ematologia ha il compito di studiare il sangue ed i tessuti emopoietici mediante l impiego ESAME EMOCROMOCITOMETRICO Nella medicina di laboratorio l ematologia ha il compito di studiare il sangue ed i tessuti emopoietici mediante l impiego di esami quantitativi (conteggio e dimensionamento di

Dettagli

ANEMIE DEL II GRUPPO

ANEMIE DEL II GRUPPO ANEMIE DEL II GRUPPO Per incapacità dell eritrone midollare di produrre normalmente eritrociti a causa di difetti della: Proliferazione cellulare ESALTATA ERITROPOIESI INEFFICACE (ERITROBLASTOLISI MIDOLLARE)

Dettagli

ANEMIE IPOCROMICHE MICROCITICHE

ANEMIE IPOCROMICHE MICROCITICHE Carenza di ferro ed anemia ferro carenziale Corso di Pediatria anno accademico 2010/11 Prof.ssa Mara Ferrara ANEMIE IPOCROMICHE MICROCITICHE - DISORDINI DEL METABOLISMO DEL FERRO - DISORDINI SINTESI DELL

Dettagli

sanguinamento (acuto/cronico) difetto intrinseco difetto estrinseco ANEMIE EMOLITICHE con GR normali cause estrinseche (acquisite)

sanguinamento (acuto/cronico) difetto intrinseco difetto estrinseco ANEMIE EMOLITICHE con GR normali cause estrinseche (acquisite) sanguinamento (acuto/cronico) iporigenerativa progenitori eritroidi (anemia aplastica, CDA, PRCA) sintesi Hb (carenza Fe, talassemia) sintesi di DNA (carenza B12, ac folico) anemia da disordine cronico

Dettagli

LE SINDROMI MIELODISPLASTICHE. Sono disordini acquisiti clonali delle cellule staminali emopoietiche

LE SINDROMI MIELODISPLASTICHE. Sono disordini acquisiti clonali delle cellule staminali emopoietiche LE SINDROMI MIELODISPLASTICHE Sono disordini acquisiti clonali delle cellule staminali emopoietiche EMOPOIESI INEFFICACE (midollo ipercellulare) ANEMIA e/o NEUTROPENIA e/o PIASTRINOPENIA EVOLUZIONE IN

Dettagli

ESAMI DEL SANGUE. ESAMI DEL SANGUE Conosciamoli per comprenderli

ESAMI DEL SANGUE. ESAMI DEL SANGUE Conosciamoli per comprenderli ESAMI DEL SANGUE Pochi minuti per conoscerli 1 ESAMI DEL SANGUE Conosciamoli per comprenderli Con decreto del Ministero della Sanità del 3 marzo 2005 si stabilisce che i donatori di sangue vengano sottoposti

Dettagli

L ANEMIA. Dott.ssa Livia Masi Pronto Soccorso e Medicina d Urgenza Policlinico S. Orsola Malpighi Bologna

L ANEMIA. Dott.ssa Livia Masi Pronto Soccorso e Medicina d Urgenza Policlinico S. Orsola Malpighi Bologna L ANEMIA Dott.ssa Livia Masi Pronto Soccorso e Medicina d Urgenza Policlinico S. Orsola Malpighi Bologna Bologna, 17 aprile 2012 DEFINIZIONE Ridotta concentrazione di Hb nel sangue periferico : Hb < 12,5

Dettagli

Il globulo rosso in tutti i suoi stati

Il globulo rosso in tutti i suoi stati Giugno 2013 Newsletter Autori Dr John Evans Medici-Consulenti di SCOR Global Life Il globulo rosso in tutti i suoi stati Introduzione Le malattie dei globuli rossi sopraggiungono per mancanza, eccesso

Dettagli

Anemia dell infiammazione

Anemia dell infiammazione Anemia dell infiammazione Sant Angelo Lodigiano Novembre 2012 Contesto clinico Anemia dell infiammazione o anche anemia della malattia cronica Può insorgere in corso di infezioni di ogni tipo In corso

Dettagli

Diminuzione, oltre i limiti della variabilità normale, del numero degli eritrociti (oligocitemia)

Diminuzione, oltre i limiti della variabilità normale, del numero degli eritrociti (oligocitemia) Anemia Diminuzione, oltre i limiti della variabilità normale, del numero degli eritrociti (oligocitemia) Anemia Diminuzione della concentrazione emoglobinica i (oligocromemia) i nell unità di volume di

Dettagli

ESAMI EFFETTUATI PRESSO I CENTRI TRASFUSIONALI A TUTELA DELLA SALUTE DEL DONATORE

ESAMI EFFETTUATI PRESSO I CENTRI TRASFUSIONALI A TUTELA DELLA SALUTE DEL DONATORE ESAMI EFFETTUATI PRESSO I CENTRI TRASFUSIONALI A TUTELA DELLA SALUTE DEL DONATORE EMOCROMOCITROMETRICO Numero dei globuli rossi Quantità di globuli rossi presenti in un mmc. di sangue. tra 4,4 e 5,6 milioni/microlitro

Dettagli

Clinica e diagnosi delle anemie macrocitiche

Clinica e diagnosi delle anemie macrocitiche Clinica e diagnosi delle anemie macrocitiche Distribuzione codifiche anemia macrocitica PREVALENZA ANEMIA MACROCITICA Rete UNIRE 2.6 1.6 0.7 0.3 codificata folati

Dettagli

APPROCCIO DIAGNOSTICO ALLE ANEMIE DOTT.SSA ANTONELLA VACCARINO U.O. EMATOLOGIA E MALATTIE TROMBOTICHE CLINICA CELLINI-HUMANITAS TORINO

APPROCCIO DIAGNOSTICO ALLE ANEMIE DOTT.SSA ANTONELLA VACCARINO U.O. EMATOLOGIA E MALATTIE TROMBOTICHE CLINICA CELLINI-HUMANITAS TORINO APPROCCIO DIAGNOSTICO ALLE ANEMIE DOTT.SSA ANTONELLA VACCARINO U.O. EMATOLOGIA E MALATTIE TROMBOTICHE CLINICA CELLINI-HUMANITAS TORINO DEFINIZIONE DI ANEMIA RIDUZIONE DELLA MASSA ERITROCITARIA NELLA PRATICA

Dettagli

GLI ESAMI DI DI PRIMO LIVELLO IN IN EMATOLOGIA

GLI ESAMI DI DI PRIMO LIVELLO IN IN EMATOLOGIA SCUOLA REGIONALE DI DI FORMAZIONE SPECIFICA IN IN MEDICINA GENERALE -- CORSO 2009-2011 GLI ESAMI DI DI PRIMO LIVELLO IN IN EMATOLOGIA Dott.ssaMaria MariaBrini Reggio Emilia, 15 aprile 2010 IL SANGUE Da

Dettagli

Data Descrizione modifica Redazione Verifica Approvazione

Data Descrizione modifica Redazione Verifica Approvazione pagina 1 di 13 PERCORSO DIAGNOSTICO-TERAPEUTICO DEI PAZIENTI AFFETTI DA DIFETTI DELLA MEMBRANA ERITROCITARIA (SFEROCITOSI EREDITARIA, ELLISSOCITOSI EREDITARIA, STOMATOCITOSI EREDIATARIA) Prof. Alberto

Dettagli

ANEMIE SIDEROPENICHE

ANEMIE SIDEROPENICHE ANEMIE SIDEROPENICHE Luciano Masini U.O.C. Ematologia Azienda Ospedaliera S.M.N Reggio Emilia, 16/4/10 Maria Brini Ordine dei Medici Reggio Emilia Scuola Formazione Medicina Generale IL SANGUE Da sempre

Dettagli

- EMOPOIESI E MIELOPOIESI

- EMOPOIESI E MIELOPOIESI INDICE PREFAZIONE................................................ XI Parte prima - EMOPOIESI E MIELOPOIESI EMOPOIESI.................................................. 3 Cenni generali, 3 - Anatomia e fisiologia

Dettagli

LE ANEMIE IN ETA GERIATRICA ALESSANDRO OLIVETTI

LE ANEMIE IN ETA GERIATRICA ALESSANDRO OLIVETTI Geriatric Research Group LE ANEMIE IN ETA GERIATRICA JOURNAL CLUB ALESSANDRO OLIVETTI 9 DICEMBRE 2005 Definizione Per anemia si intende una riduzione della quantità totale di emoglobina circolante nel

Dettagli

La talassemia. Ciss Consorzio intercomunale per i servizi socio sanitari

La talassemia. Ciss Consorzio intercomunale per i servizi socio sanitari La talassemia Ciss Consorzio intercomunale per i servizi socio sanitari Il Ciss, Consorzio Intercomunale per i Servizi Socio Sanitari, ha un ruolo strategico all interno dei Comuni associati, poiché attraverso

Dettagli

astenia (causata dall anemia), aumentata suscettibilità alle infezioni (causata dalla leucopenia), emorragie (causate dalla piastinopenia).

astenia (causata dall anemia), aumentata suscettibilità alle infezioni (causata dalla leucopenia), emorragie (causate dalla piastinopenia). MIELODISPLASIE Le sindromi mielodisplastiche (SMD) sono un gruppo eterogeneo di malattie, prevalenti nell adulto-anziano, caratterizzate da una difettosa produzione, da parte del midollo osseo, di globuli

Dettagli

Ferro funzionale: mioglobina, enzimi i respiratori Ferro di deposito: ferritina, emosiderina Ferro di trasporto: transferrina

Ferro funzionale: mioglobina, enzimi i respiratori Ferro di deposito: ferritina, emosiderina Ferro di trasporto: transferrina L anemia sideropenica (cause ed effetti) FERRO (Fe) TIPOLOGIE NELL ORGANISMO Ferro funzionale: emoglobina, mioglobina, enzimi i respiratori i Ferro di deposito: ferritina, emosiderina Ferro di trasporto:

Dettagli

Bologna 24 settembre 2005

Bologna 24 settembre 2005 MICROSCOPIA AUTOMAZIONE Alterazioni morfologiche Anisocitosi Poichilocitosi Inclusi eritrocitari ANISOCITOSI Microcitosi - Macrocitosi ANISOCROMIA Ipocromia - Ipercromia !"# ""#$##!!% LA DIAGNOSTICA SI

Dettagli

Sangue autologo Autotrasfusione Da donatore specifico Banca

Sangue autologo Autotrasfusione Da donatore specifico Banca Università degli studi G. D Annunzio Cattedra di Ematologia Direttore Prof. Giovanni Davì Medicina trasfusionale Corso di Laurea in Infermieristica AA 2008-20092009 Dr.ssa Francesca Santilli Fonti di sangue

Dettagli

www.fisiokinesiterapia.biz

www.fisiokinesiterapia.biz Microangiopatia Trombotica Definizione Condizione patologica caratterizzata da: anemia emolitica, microangiopatia trombotica, trombocitopenia, manifestazioni polidistrettuali 1) Sindrome emolitico-uremica

Dettagli

Buon sangue non mente! Leggiamo la salute del nostro corpo... in qualche cc di sangue

Buon sangue non mente! Leggiamo la salute del nostro corpo... in qualche cc di sangue Buon sangue non mente! Leggiamo la salute del nostro corpo...... in qualche cc di sangue Ogni volta che facciamo un analisi del sangue scopriamo se tutte le sostanze (numerosissime!) alla base del buon

Dettagli

Ipoadrenocorticismo (Malattia di Addison)

Ipoadrenocorticismo (Malattia di Addison) Ipoadrenocorticismo (Malattia di Addison) L ipoadrenocorticismo è una malattia endocrina causata dalla ridotta produzione di mineralcorticoidi (aldosterone) e glucocorticoidi (cortisolo) da parte delle

Dettagli

DONAZIONE DI MIDOLLO OSSEO

DONAZIONE DI MIDOLLO OSSEO DONAZIONE DI MIDOLLO OSSEO Ogni anno migliaia di bambini e di giovani adulti si ammalano di leucemia e di altre malattie del sangue. Queste malattie che fino a pochi anni fa portavano generalmente alla

Dettagli

UNO SGUARDO ALLA VETERINARIA di Alberto Sani

UNO SGUARDO ALLA VETERINARIA di Alberto Sani UNO SGUARDO ALLA VETERINARIA di Alberto Sani GLI ESAMI DEL SANGUE Quando un cane manifesta sintomi di malessere e viene portato dal veterinario per una visita, il più delle volte per individuare al più

Dettagli

La proporzione tra cellule e plasma è regolata affinché rimanga relativamente COSTANTE

La proporzione tra cellule e plasma è regolata affinché rimanga relativamente COSTANTE METODI EMATOLOGICI EMATOLOGIA: studio del sangue e dei tessuti emopoietici SANGUE: insieme di cellule sospese in un liquido detto PLASMA, composto da sali minerali ed organici; in un uomo adulto costituisce

Dettagli

ANEMIA E INSUFFICIENZA RENALE CRONICA. Introduzione

ANEMIA E INSUFFICIENZA RENALE CRONICA. Introduzione ANEMIA E INSUFFICIENZA RENALE CRONICA Introduzione L Anemia nei pazienti che soffrono di Insufficienza Renale Cronica inizia a manifestarsi generalmente a valori di Velocità Filtrazione Glomerulare (VFG

Dettagli

INTERESSAMENTO EPATICO NELLE PATOLOGIE METABOLICHE IN EPOCA NEONATALE: DAL SEGNO CLINICO ALLA DIAGNOSI R.CERONE-MC SCHIAFFINO

INTERESSAMENTO EPATICO NELLE PATOLOGIE METABOLICHE IN EPOCA NEONATALE: DAL SEGNO CLINICO ALLA DIAGNOSI R.CERONE-MC SCHIAFFINO INTERESSAMENTO EPATICO NELLE PATOLOGIE METABOLICHE IN EPOCA NEONATALE: DAL SEGNO CLINICO ALLA DIAGNOSI R.CERONE-MC SCHIAFFINO Centro Regionale di riferimento per gli screening neonatali e la diagnosi delle

Dettagli

PEMETREXED (ALIMTA) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

PEMETREXED (ALIMTA) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI PEMETREXED (ALIMTA) POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori

Dettagli

4. Bilancio nutrizionale

4. Bilancio nutrizionale 4.1 Stato Magnesio 4.2 Alimentazione e infiammazione 4.3 Metabolismo ferro BILANCIO NUTRIZIONALE Affaticamento, stress, sports, studio alimenti industriali Gravi problemi di alimentazione, persone anziane

Dettagli

Dato atto che con delibera 1235 del 22.09.1999 il Consiglio regionale ha adottato il Piano Sanitario Regionale per il triennio 1999 2002;

Dato atto che con delibera 1235 del 22.09.1999 il Consiglio regionale ha adottato il Piano Sanitario Regionale per il triennio 1999 2002; Page 1 of 8 Prot. N. (OSP/05/33015) LA GIUNTA DELLA REGIONE EMILIA-ROMAGNA Dato atto che con delibera 1235 del 22.09.1999 il Consiglio regionale ha adottato il Piano Sanitario Regionale per il triennio

Dettagli

GUIDA PER COPPIE DI TALASSEMICI ETEROZIGOTI (A CURA DELLA REGIONE LOMBARDIA) PREFAZIONE

GUIDA PER COPPIE DI TALASSEMICI ETEROZIGOTI (A CURA DELLA REGIONE LOMBARDIA) PREFAZIONE GUIDA PER COPPIE DI TALASSEMICI ETEROZIGOTI (A CURA DELLA REGIONE LOMBARDIA) Le informazioni fornite attraverso queste pagine, sono state tratte da un opuscolo pubblicato e curato dal Gruppo di Lavoro

Dettagli

L ESAME EMOCROMOCITOMETRICO WWW.SLIDETUBE.IT

L ESAME EMOCROMOCITOMETRICO WWW.SLIDETUBE.IT L ESAME EMOCROMOCITOMETRICO L ESAME EMOCROMOCITOMETRICO Il LEUCOCITOGRAMMA a 5 o più popolazioni eseguito dai CONTAGLOBULI con conta differenziale completa distingue le cellule in: Neutrofili Linfociti

Dettagli

U.O. Complessa di laboratorio analisi chimico cliniche e microbiologiche Direttore : Dott. Ernesto Marco Scafidi

U.O. Complessa di laboratorio analisi chimico cliniche e microbiologiche Direttore : Dott. Ernesto Marco Scafidi 1 Periodico di informazione ed aggiornamento su tematiche di diagnostica di laboratorio redatto a cura della: U.O. Complessa di laboratorio analisi chimico cliniche e microbiologiche Direttore : Dott.

Dettagli

Alessandro Balducci Direttore della U.O.C. di Nefrologia dell Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata. Roma

Alessandro Balducci Direttore della U.O.C. di Nefrologia dell Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata. Roma Perché l anemia nell insufficienza renale cronica? Alessandro Balducci Direttore della U.O.C. di Nefrologia dell Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata. Roma E una storia vecchia che risale all inizio

Dettagli

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD)

Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Deficit di Mevalonato Chinasi (MKD) (o Sindrome da Iper-IgD) Che cos è? Il deficit di mevalonato chinasi è una malattia genetica. E un errore congenito

Dettagli

LEUCEMIE ACUTE LINFOIDI DELL'ADULTO

LEUCEMIE ACUTE LINFOIDI DELL'ADULTO LEUCEMIE ACUTE LINFOIDI DELL'ADULTO La leucemia acuta linfoide è una malattia non frequente (15% delle forme leucemiche) in cui vi è una proliferazione maligna di cellule linfoidi nel midollo, nel sangue

Dettagli

Insufficienza Renale Cronica

Insufficienza Renale Cronica Insufficienza Renale Cronica Le nefropatie croniche si classificano in: - Nefropatia con filtrazione glomerulare (FG) normale [ > 90 ml/min/1,73 m²]; - Nefropatia con diminuzione lieve del FG [89-60 ML

Dettagli

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS)

Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) Pædiatric Rheumatology InterNational Trials Organisation Che cos é? Sindrome di Blau/Sarcoidosi ad esordio precoce (EOS) La sindrome di Blau è una malattia genetica. I pazienti affetti presentano rash

Dettagli

Sebastiano ha pochi neutrofili

Sebastiano ha pochi neutrofili Sebastiano ha pochi neutrofili nato il 23 giugno 2010 parto eutocico 37,2 sett gr 3.380 cm 48,5 CC 34cm Apgar 9-10 Ittero neonatale fototerapia 36h Sabato ACP, 24 maggio 2014 Sebastiano, quanto ti ammali!

Dettagli

MVE:Gestione clinica e diagnostica differenziale

MVE:Gestione clinica e diagnostica differenziale MVE:Gestione clinica e diagnostica differenziale Nicola Petrosillo INMI L. Spallanzani La malattia da virus Ebola (MVE) è caratterizzata dall insorgere improvviso di febbre e malessere generale, accompagnata

Dettagli

Cosa sono i Macatori Tumorali?

Cosa sono i Macatori Tumorali? Marcatori tumorali Cosa sono i Macatori Tumorali? Sostanze biologiche sintetizzate e rilasciate dalle cellule tumorali o prodotte dall ospite in risposta alla presenza del tumore Assenti o presenti in

Dettagli

FERRITINA TUTELA DELLA SALUTE DEL DONATORE

FERRITINA TUTELA DELLA SALUTE DEL DONATORE FERRITINA TUTELA DELLA SALUTE DEL DONATORE FERRO Potenzialmente pericoloso quanto utile: la reazione di Fenton Fe 2+ + H 2 O 2 HO. + HO - + Fe 3+ O 2.- + Fe 3+ Fe 2+ + O 2 O 2.- + O 2.- + 2H + H 2 O 2

Dettagli

PARTE PRIMA - EMOPOIESI E MIELOPOIESI

PARTE PRIMA - EMOPOIESI E MIELOPOIESI INDICE Prefazione... IX PARTE PRIMA - EMOPOIESI E MIELOPOIESI... 1 EMOPOIESI... 1 Cenni generali... 1 Anatomia e fisiologia del midollo osseo... 1 Organizzazione dell emopoiesi... 3 Caratteristiche immunofenotipiche

Dettagli

Diabete. Malattia metabolica cronica dipendente da una insufficiente produzione di insulina. Ridotta disponibilità alterazione della normale azione

Diabete. Malattia metabolica cronica dipendente da una insufficiente produzione di insulina. Ridotta disponibilità alterazione della normale azione Diabete Malattia metabolica cronica dipendente da una insufficiente produzione di insulina Ridotta disponibilità alterazione della normale azione Epidemiologia Popolazione mondiale affetta intorno al 5%

Dettagli

Emopoiesi - definizioni

Emopoiesi - definizioni Emopoiesi - definizioni L emopoiesi è l insieme dei processi attraverso i quali vengono prodotti gli elementi cellulari del sangue 1. Eritropoiesi Precursori eritroidi -> globuli rossi 2. Granulocitopoiesi

Dettagli

INDICE...1 1 DESCRIZIONE ATTIVITA'...2 2 RESPONSABILITA'...8 3 BIBLIOGRAFIA...9 4 INDICATORI...9

INDICE...1 1 DESCRIZIONE ATTIVITA'...2 2 RESPONSABILITA'...8 3 BIBLIOGRAFIA...9 4 INDICATORI...9 Prima Stesura Data: 15-02-2014 Redattori: Dott. M. Trenta SIMT POS 030 GESTIONE PAZIENTE ANEMICO PRESSO IL DH TRASFUSIONALE INDICE INDICE...1 1 DESCRIZIONE ATTIVITA'...2 2 RESPONSABILITA'...8 3 BIBLIOGRAFIA...9

Dettagli

Donatrice: Cognome Nome. Partner: Cognome Nome

Donatrice: Cognome Nome. Partner: Cognome Nome PARTE A Donatrice: Cognome Nome Partner: Cognome Nome ANAMNESI FAMILIARE a) Le informazioni anamnestiche su partner e genitori di entrambi sono disponibili? (esempio: fecondazione eterologa, adozione):

Dettagli

FIMPAGGIORNA 2004. Le Patologie Tumorali dell Infanzia e dell Adolescenza. Dott. Paolo Tambaro. PdF Aversa (CE)

FIMPAGGIORNA 2004. Le Patologie Tumorali dell Infanzia e dell Adolescenza. Dott. Paolo Tambaro. PdF Aversa (CE) Le Patologie Tumorali dell Infanzia e dell Adolescenza Dott. Paolo Tambaro PdF Aversa (CE) Leucemia Linfatica Acuta ad insorgenza con febbre 7 Agosto 2002 Luigi D. Maschio - anni 2 e 3/12 Visita ambulatoriale:

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLA DONAZIONE DI SANGUE

PICCOLA GUIDA ALLA DONAZIONE DI SANGUE Ospedale IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo Opera di San Pio da Pietrelcina PICCOLA GUIDA ALLA DONAZIONE DI SANGUE a cura di: Servizio Trasfusionale e di Immunoematologia Tel.:

Dettagli

Le Anemie Emolitiche. Mauro Girotto SC Medicina Trasfusionale ed Ematologia ASL 9 Ivrea. Torino 2007

Le Anemie Emolitiche. Mauro Girotto SC Medicina Trasfusionale ed Ematologia ASL 9 Ivrea. Torino 2007 Le Anemie Emolitiche Mauro Girotto SC Medicina Trasfusionale ed Ematologia ASL 9 Ivrea Torino 2007 Le Anemie Emolitiche Gruppo eterogeneo di patologie caratterizzate da una ridotta sopravvivenza dei globuli

Dettagli

Gli aspetti medici e psicologici

Gli aspetti medici e psicologici LE PATOLOGIE GRAVI, I MEZZI DIAGNOSTICI E GLI STRUMENTI TERAPEUTICI IN RAPPORTO ALLE MODIFICATE CAPACITA SCOLASTICHE E RELAZIONALI DELL ALUNNO MALATO Dott.ssa Fiorina Giona Ematologia-Dipartimento di Biotecnologie

Dettagli

CLASSIFICAZIONE del DIABETE

CLASSIFICAZIONE del DIABETE Il DIABETE Malattia cronica Elevati livelli di glucosio nel sangue(iperglicemia) Alterata quantità o funzione dell insulina, che si accumula nel circolo sanguigno TASSI di GLICEMIA Fino a 110 mg/dl normalità

Dettagli

ESAME EMOCROMOCITOMETRICO EMOCROMO

ESAME EMOCROMOCITOMETRICO EMOCROMO ESAME EMOCROMOCITOMETRICO EMOCROMO L esame emocromocitometrico differenzia e quantifica la frazione corpuscolata del sangue. Nel sangue si trovano 7 elementi figurati principali: 1) Globuli Rossi (Eritrociti);

Dettagli

GEMCITABINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI

GEMCITABINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI GEMCITABINA POTENZIALI EFFETTI COLLATERALI 1 Le informazioni contenute in questo modello sono fornite in collaborazione con la Associazione Italiana Malati di Cancro, parenti ed amici ; per maggiori informazioni:

Dettagli

EMOCROMATOSI EREDITARIA WWW.FISIOKINESITERAPIA.BIZ

EMOCROMATOSI EREDITARIA WWW.FISIOKINESITERAPIA.BIZ EMOCROMATOSI EREDITARIA WWW.FISIOKINESITERAPIA.BIZ Iron Metabolism Essential Nutrient Heme + cofactor for many enzymes Iron Intake dietary iron absorbed by duodenum transported by transferrin stored as

Dettagli

Le piastrinopenie in gravidanza e in puerperio

Le piastrinopenie in gravidanza e in puerperio Le piastrinopenie in gravidanza e in puerperio Dott.ssa Paola Pileri 20 aprile 2015, Conegliano La conta piastrinica in gravidanza: nel 90% rimane invariata La trombocitopenia è il secondo disordine (712%delle

Dettagli

ANALISI CRITICA DELLA SOMMINISTRAZIONE FARMACOLOGICA DEL FERRO NEGLI ATLETI Gian Martino Benzi - Adriana Ceci

ANALISI CRITICA DELLA SOMMINISTRAZIONE FARMACOLOGICA DEL FERRO NEGLI ATLETI Gian Martino Benzi - Adriana Ceci ANALISI CRITICA DELLA SOMMINISTRAZIONE FARMACOLOGICA DEL FERRO NEGLI ATLETI Gian Martino Benzi - Adriana Ceci Articolo tratto da: SdS - RIVISTA DI CULTURA SPORTIVA - SCUOLA DELLO SPORT CONI (Anno XVII

Dettagli

Buon sangue non mente! Leggiamo la salute del nostro corpo... in qualche cc di sangue

Buon sangue non mente! Leggiamo la salute del nostro corpo... in qualche cc di sangue Buon sangue non mente! Leggiamo la salute del nostro corpo...... in qualche cc di sangue Ogni volta che facciamo un analisi del sangue scopriamo se tutte le sostanze (numerosissime!) alla base del buon

Dettagli

Elementi di Patologia Generale Dott.ssa Samantha Messina Lezione: Patologia Genetica

Elementi di Patologia Generale Dott.ssa Samantha Messina Lezione: Patologia Genetica Elementi di Patologia Generale Dott.ssa Samantha Messina Lezione: Patologia Genetica Anno accademico 2009/2010 I anno, II semestre CdL Infermieristica e Fisioterapia PATOLOGIA GENETICA Oggetto di studio

Dettagli

Azienda Ospedaliera Università di Padova U.O.C. Clinica Ginecologica e Ostetrica - Direttore : Prof. Giovanni B. Nardelli Centro PMA

Azienda Ospedaliera Università di Padova U.O.C. Clinica Ginecologica e Ostetrica - Direttore : Prof. Giovanni B. Nardelli Centro PMA Azienda Ospedaliera Università di Padova U.O.C. Clinica Ginecologica e Ostetrica - Direttore : Prof. Giovanni B. Nardelli Centro PMA LA GESTIONE DELLA SINDROME DA IPERSTIMOLAZIONE OVARICA Aggiornamenti

Dettagli

Salsomaggiore, 17 ottobre 2009 VI Congresso Nazionale SIAS

Salsomaggiore, 17 ottobre 2009 VI Congresso Nazionale SIAS Salsomaggiore, 17 ottobre 2009 VI Congresso Nazionale SIAS Il ferro nell atleta atleta Enrico Arcelli Dipartimento di Scienze dello Sport, Nutrizione e Salute Università degli Studi di Milano L ANEMIA

Dettagli

IL MANUALE DI CLINICA PRATICA

IL MANUALE DI CLINICA PRATICA RENATO ROSSI GIUSEPPE RESSA IL MANUALE DI CLINICA PRATICA ventottesimo modulo 2004 Pillole.org XXVIII modulo pag. 1 di 14 LE ANEMIE La condizione ematologica che più frequentemente vediamo nella nostra

Dettagli

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata

FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE. Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata FIACCHEZZA, STANCHEZZA, MALESSERE MORALE Carenza di ferro molto diffusa e spesso sottovalutata Cari pazienti! Vi sentite spesso fiacchi, stanchi, esauriti o giù di morale? Soffrite facilmente il freddo?

Dettagli