Pareti verticali Cappotto esterno

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Pareti verticali Cappotto esterno"

Transcript

1 Preti verticli Cppotto esterno L isolmento termico dei fbbricti dll esterno, comunemente detto cppotto, h vuto le sue prime ppliczioni lcuni decenni f e ncor oggi costituisce uno dei sistemi di isolmento più efficci si per interventi sul nuovo che sull esistente. E un sistem che può essere utilizzto per tutti i tipi di preti (edifici civili ed industrili, silos o serbtoi) ed è conseguentemente utilizzto si dl pubblico che dl privto. Dl punto di vist tecnologico, esso comport l ppliczione di un rivestimento isolnte sull prte estern delle preti dell edificio, così d correggere i ponti termici e ridurre gli effetti indotti nelle strutture e nei prmenti murri dlle vrizioni rpide o notevoli dell tempertur estern. Il sistem consente di mntenere le preti d mbito tempertur più elevt, evitndo fenomeni di condens e umentndo il confort bittivo. Inoltre, comportndo un intervento dll esterno, esso evit disgi gli occupnti le bitzioni stesse in cui è richiesto l intervento. Nel dettglio, l tecnic consiste nell preprzione preventiv delle superfici esterne dei mnuftti, nell ppliczione su di esse trmite incollggio, dei pnnelli isolnti di ntur, consistenz e spessore ritenuti più idonei, nell rifinitur con intonco rsnte due strti d pplicre bgnto su bgnto o in tempi immeditmente successivi l uno dll ltro, con interpost rete in fibr di vetro di vrio tipo, ed infine con trttmento superficile di finitur. Infine, il sistem consente di resistere d urti nche di un cert intensità (prov l perfotest), e di intervenire fcilmente, qulor si verificssero dnni che vnno d interessre nche il coibente (medinte msselltur e ripristino dell intonco esterno).

2 Preti verticli Cppotto interno Il sistem è pplicbile si sul nuovo che sull esistente m trov l su nturle ppliczione sugli edifici esistenti. Dl punto di vist tecnologico, esso consiste in un ppliczione medinte incollggio di pnnelli composti (p.e. isolnte e crtongesso) sull fcci intern delle preti di tmponmento. Nel dettglio, l tecnic comport che il supporto non presenti difetti di plnrità e fuori piombo molto ccentuti e nel cso di interventi sull esistente, che vengno rimosse medinte spzzoltur le finiture preesistenti che tendono stccrsi e sfrinre e che di conseguenz non ssicurno un deguto ggrppggio per il collnte. A differenz del cppotto esterno, quest tecnic non corregge i ponti termici e non consente di mntenere le preti d mbito tempertur più elevt, con i vntggi già visti nell coibentzione dll esterno.

3 Preti verticli Intonco isolnte Rppresent un tecnic ormi consolidt che non comport prticolri difficoltà di ppliczione. Consiste nell ppliczione mno o con mcchin intonctrice di uno strto di intonco continuo con crtteristiche isolnti, l prmento esterno delle fccite. Gli intonci isolnti normlmente usti sono miscele di vri componenti con composizioni per lo più protette d brevetto che vrino d produttore produttore. Sono costituiti di un componente isolnte, che può essere fornit d mterili minerli espnsi (perlite, vermiculite ) o d mterili minerli fibrosi (lne di rocci, di vetro ) o ncor d sostnze sintetiche in grnulometri opportun, di legnti idrulici e di specili resine ddittivnti. Successivmente, questi intonci sono protetti d rivestimenti che devono essere trspirnti con funzioni di finitur e ntimeteoriche.

4 Preti verticli Isolmento cssonetto Dl punto di vist tecnologico, l coibentzione termic del cssonetto comport l ppliczione di uno strto di mterile isolnte rigido e opportunmente sgomto, di spessore non inferiore 3 cm. Nel dettglio, l coibentzione deve essere pplict su tutt l superficie del cssonetto medinte un continuo e sottile strto di desivo (deguto ll uso), e l ppliczione di tsselli meccnici per mezzo di idonei chiodi, in numero non inferiore sei (uno per ciscun ngolo e due l centro), per un complet e uniforme derenz dello strto isolnte ll pretin orizzontle superiore. Nel cso si debb isolre un cssonetto già in oper, è necessrio verificre le dimensioni reli di ingombro del rullo vvolgibile ed i conseguenti spzi rimsti liberi per determinre il mssimo spessore consentito per le dimensioni del pnnello isolnte.

5 Preti verticli Isolmento sottofinestr Dl punto di vist tecnologico, il sistem prevede l pos in oper di un pnnello coibente con brrier l vpore, d lscire in vist nel cso che nel vno vd lloggito un rditore, e d completre verso l interno del locle con crtongesso o con un controtvolto in tvelle, nel cso in cui esso si vist. Il sistem comport che il supporto si sciutto, non polveroso e fribile e privo di muff. Inoltre, prticolre cur dovrà essere post l fine di ottenere un complet e regolre sigilltur degli spigoli e ngoli lterli dell controprete, onde relizzre un isolmento termico che non inneschi condenszione con conseguenti formzioni di muffe. Come tutti gli isolmenti dll interno, l tecnic h il limite di non eliminre i ponti termici di solett.

6 Preti verticli Prete ventilt L prete ventilt è un sistem di coibentzione dll esterno. Dl punto di vist tecnologico, il sistem si compone di tre strti tecnici interconnessi: uno strto isolnte pplicto ll prete perimetrle, normlmente costituito d pnnelli semirigidi incollti l prmento murrio e fissti con tsselli, o fissti soltnto con tsselli del tipo in nylon con corpo scnlto e disco finle sempre in nylon; un intercpedine ventilt, di 2-4 cm, (ll interno di un struttur che h l funzione di portre il rivestimento esterno), pert ll bse e ll sommità dell fccit, che permette l ventilzione dell isolnte, disperdendo il vpor cqueo proveniente dll interno dei locli; un rivestimento esterno, costituito d diversi mterili quli lstre di vrio tipo, doghe, lmiere lvorte, intonco rmto, mterili lpidei o cementizi, che deve proteggere efficcemente l isolnte dgli genti tmosferici. I vntggi che si ottengono sono simili quelli forniti dl cppotto esterno: correzione dei ponti termici e riduzione degli effetti indotti nelle strutture e nei prmenti murri dlle vrizioni rpide o notevoli dell tempertur estern. Il sistem consente di mntenere le preti d mbito tempertur più elevt, evitndo fenomeni di condens e umentndo il confort bittivo. Inoltre, dl momento che si interviene dll esterno, sono nche evitti disgi gli occupnti le bitzioni in cui è richiesto l intervento.

Copertura a falde all estradosso dell ultima soletta

Copertura a falde all estradosso dell ultima soletta Copertur flde ll estrdosso dell ultim solett L isolmento termico dell ultim solett effettuto ll estrdosso costituisce uno dei sistemi di isolmento più dottti nei fbbricti coperti con tetti flde inclinte,

Dettagli

Figura 47: i ponti termici possono essere causati da discontinuità dei materiali o da discontinuità geometriche.

Figura 47: i ponti termici possono essere causati da discontinuità dei materiali o da discontinuità geometriche. Prestzioni PONTI TERMICI Normlmente il clcolo delle dispersioni termiche di un edificio viene svolto considerndo che le temperture interne ed esterne sino costnti (Regime Termico tzionrio). Questo signific

Dettagli

«ECOFILLER» Iniezione diretta di cariche minerali o di poliuretano riciclato. Eraldo Greco. Guido Podrecca. Commercial Director.

«ECOFILLER» Iniezione diretta di cariche minerali o di poliuretano riciclato. Eraldo Greco. Guido Podrecca. Commercial Director. «ECOFILLER» Iniezione dirett di criche minerli o di poliuretno riciclto Erldo Greco Commercil Director Guido Podrecc R&D Mnger ANPE - 2 2 Conferenz Conferenz Nzionle Nzionle Premess Nei vri processi produttivi

Dettagli

A Ftn,aEtE. PQArcQA architettura ecologica e risparmio energetico www. prooere, it info@prooere,it pag. I. Coso unifomigliare a Givoletto (TO)

A Ftn,aEtE. PQArcQA architettura ecologica e risparmio energetico www. prooere, it info@prooere,it pag. I. Coso unifomigliare a Givoletto (TO) A Ftn,EtE Edif izio ecologico ed o bosso consumo energetico Coso unifomiglire Givoletto (TO) P r ogett zione b iocf imotico ed orch ítettonico, direzíone lovori: Tng. Clemente Rebor - ProAere - Avigliono

Dettagli

CA SA A NZIA NI C A S L A NO - 2

CA SA A NZIA NI C A S L A NO - 2 S NZI NI S L NO - 2 LEGEND :. NUOV S NZINI. INGRESSO PRINIPLE. INGRESSO ENTRO DIURNO E NOTTURNO D. PRHEGGI E. INGRESSO VEIOLRE UTORIMESS F. ORTE G. GIRDINO OMUNE H. GIRDINO PROTETTO D + 0.00 H + 6.50 G

Dettagli

Gioco Interno Tipologie e Norme

Gioco Interno Tipologie e Norme Gioco Interno Tipologie e Norme Per gioco interno si intende l misur complessiv di cui un nello si può spostre rispetto ll ltro in direzione oppost. E necessrio distinguere fr gioco rdile e gioco ssile.

Dettagli

SOLUZIONI PER INTERNI RIVESTIMENTO A PARETE. Pensa Trespa

SOLUZIONI PER INTERNI RIVESTIMENTO A PARETE. Pensa Trespa SOLUZIONI PER INTERNI RIVESTIMENTO A PARETE Pens Tresp Spring rchitecten, Pesi Bssi Clusol di esclusione dell responsilità Tresp Interntionl B.V., con sede Weert (Pesi Bssi), di seguito Tresp, declin ogni

Dettagli

UNITÀ DI GUIDA E SLITTE

UNITÀ DI GUIDA E SLITTE UNITÀ DI GUIDA E SLITTE TIPOLOGIE L gmm di unità di guid e di slitte proposte è molto mpi. Rggruppimo le guide in fmiglie: Unità di guid d ccoppire cilindri stndrd Si trtt di unità indipendenti, cui viene

Dettagli

ANCORANTI CHIMICI EV II TASSELLO CHIMICO STRUTTURALE. Scheda tecnica rev. 1

ANCORANTI CHIMICI EV II TASSELLO CHIMICO STRUTTURALE. Scheda tecnica rev. 1 Sched tecnic rev. 1 EV II TASSELLO CHIMICO STRUTTURALE ncornte chimico d iniezione in resin epossicrilto/vinilestere bicomponente d ltissim resistenz Che cos'è È un ncornte chimico d iniezione composto

Dettagli

Appendice 4 Tecnologie di coibentazione

Appendice 4 Tecnologie di coibentazione AUDIT ENERGETICI DEGLI EDIFICI DI PROPRIETA DEL COMUNE DI TRECATE Appendice 4 Appendice 4 Tecnologie di coibentazione SOMMARIO A. COIBENTAZIONE PARETI...3 B. COIBENTAZIONE COPERTURE...7 C. COIBENTAZIONE

Dettagli

Scheda Tecnica MODULI ATENA LINE UP

Scheda Tecnica MODULI ATENA LINE UP E R L L I N G S Q U I T Y C E I L I N G S & Scheda Tecnica MODULI TEN LINE UP DESCRIZIONE I moduli TEN LINE-UP sono un sistema di rivestimento appositamente studiato per la realizzazione di facciate di

Dettagli

L EVOLUZIONE DELLA PORTA TAGLIAFUOCO IN LEGNO! TANGANICA BIANCO CILIEGIO ROVERE WENGÉ VERT.

L EVOLUZIONE DELLA PORTA TAGLIAFUOCO IN LEGNO! TANGANICA BIANCO CILIEGIO ROVERE WENGÉ VERT. MODELLI/FINITURE L EVOLUZIONE DELLA PORTA TAGLIAFUOCO IN LEGNO! Porte tglifuoco serie ECONOM in legno rivestite in CPL e certificte secondo l norm Europe UNI EN 1634-1. Estetic superiore ll medi d un prezzo

Dettagli

NP1 - Realizzazione completa di solaio aerato. Unità di misura Quantità Prezzo

NP1 - Realizzazione completa di solaio aerato. Unità di misura Quantità Prezzo NP1 - Relizzzione complet di solio erto NP1 Relizzzione di vespio comprendente: fornitur di csseri perdere modulri in polipropilene riciclto, costituiti d clott convess su quttro supporti di ppoggio, di

Dettagli

Infissi esterni. on line. il percorso ELEMENTI DELLA COSTRUZIONE

Infissi esterni. on line. il percorso ELEMENTI DELLA COSTRUZIONE 10 il percorso Tipi di serrmenti e di schermi Prti costituenti i serrmenti e gli schermi Crtteristiche tecniche e tecniche di montggio degli infissi esterni Le fccite continue Prestzioni dei serrmenti

Dettagli

Copyright by Allestimenti Palladio snc

Copyright by Allestimenti Palladio snc I principli tipi d interventi mmessi ll detrzione Irpef del 36% Ecco un elenco esemplifictivo d interventi mmissibili fruire dell detrzione Irpef. In ogni cso, deve essere verifict l conformità lle normtive

Dettagli

Il campus scolastico da Carrale di Bergamo. Percorsi pedonali e verde pubblico

Il campus scolastico da Carrale di Bergamo. Percorsi pedonali e verde pubblico Concorso d rchitettur - comprto scolstico Cstione - 2 fse Vi delle Scuole Il cmpus scolstico d Crrle di Bergmo SE 3 3 2 ttule Fse 1 1 4 Plestr 5 Fse 2 Fse 3 3 2 1 4 5 Concetto urbnistico Progrmm funzionle

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di Marcianise Provincia di Caserta. Lavori di Manutenzione Straordinaria -Parco Mazziotti Edificio B OGGETTO:

COMPUTO METRICO. Comune di Marcianise Provincia di Caserta. Lavori di Manutenzione Straordinaria -Parco Mazziotti Edificio B OGGETTO: Comune di Mrcinise Provinci di Csert pg. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: Lvori di Mnutenzione Strordinri -Prco Mzziotti Edificio B COMMITTENTE: I.A.C.P. di Csert Dt, 01/04/2008 IL TECNICO PriMus by Guido Cinciulli

Dettagli

PORTE PROGET MULTIUSO REI 30 REI 60 - REI 120

PORTE PROGET MULTIUSO REI 30 REI 60 - REI 120 PORTE PROGET MULTIUSO REI 30 REI 60 - REI 120 14 15 INDICE PORTE PROGET PAGINA INDICE PORTE PROGET 16 ILLUSTRAZIONI PORTE PROGET 17 18 TIPOLOGIE/CERTIFICATI PORTE PROGET REI 30 E REI 60 AD UNA ANTA 19

Dettagli

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO

COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DIREZIONE DI AREA 3 Orgnizzzione e Risorse SETTORE SEDI, LOGISTICA E INTERVENTI PER LA SICUREZZA SERVIZIO DI INDAGINI PRELIMINARI AL PROGETTO DI RESTAURO DELLE SUPERFICI DECORATE DI ALCUNE SALE DEI PALAZZI

Dettagli

Progetto LO 100 di Andrea Sacchetti andreasacchetti1965@gmail.com scala 1:4 Tavola 4 S 6061 sp 9% al 31% 1b

Progetto LO 100 di Andrea Sacchetti andreasacchetti1965@gmail.com scala 1:4 Tavola 4 S 6061 sp 9% al 31% 1b tgli d effetture per fcilitre l'sportzione prim del rivestimento del dorso e crere lo spzio per i portionett 1 1 le centine d 1 4 sono di compensto di etull d 4 mm, per le centine d 5 15 si può usre compensto

Dettagli

A-1) VALORI DI COSTRUZIONI GENERALMENTE CLASSATE IN CAT.RIE D/1, D/7 e D/8.

A-1) VALORI DI COSTRUZIONI GENERALMENTE CLASSATE IN CAT.RIE D/1, D/7 e D/8. VALORI TABELLARI DA UTILIZZARSI PER LE STIME DI UNITA IMMOBILIARI RIENTRANTI NELLE CATEGORIE A DESTINAZIONE SPECIALE O PARTICOLARE PER LA PROVINCIA DI VERONA. (VALORI DI COSTRUZIONE A NUOVO RIFERITI AL

Dettagli

COMPUTO METRICO. Comune di Portici Provincia di Napoli. Manutenzione ordinaria edilizia pubblica abitativa Manutenzione ordinaria edilizia pubblica

COMPUTO METRICO. Comune di Portici Provincia di Napoli. Manutenzione ordinaria edilizia pubblica abitativa Manutenzione ordinaria edilizia pubblica Comune di Portici Provinci di Npoli pg. 1 COMPUTO METRICO OGGETTO: Mnutenzione ordinri edilizi pubblic bittiv Mnutenzione ordinri edilizi pubblic COMMITTENTE: Comune di Portici - Settore Ptrimonio Dt,

Dettagli

Ventilazione residenziale. VMC con recupero di calore. I benefici. Valore aggiunto all edificio

Ventilazione residenziale. VMC con recupero di calore. I benefici. Valore aggiunto all edificio I benefici L VMC (Ventilzione Meccnic Controllt) doppio flusso con recupero di clore è un soluzione semplice d instllre, ltmente efficce per grntire il ricmbio d ri continuo, 24 ore su 24, in tutt l cs

Dettagli

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2012

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2012 TABELLA DEGLI ANNO 0 criteri di ppliczione. Ai fini del clcolo degli oneri di urbnizzzione primri e secondri, i volumi sono clcolti secondo le norme degli strumenti urbnistici vigenti (rt. 7 c. 0 L.R./05).

Dettagli

tubi corrugati in polietilene

tubi corrugati in polietilene tubi corrugti in polietilene Sistemi integrli per trsporto ed il trttmento dei fluidi tubi corrugti in polietilene istino cvidotti e drenggi PERETE INTERNA PRODOTTA CON PE ADDITIVATO PER FACIITARE O SCORRIMENTO

Dettagli

Edizioni L Informatore Agrario

Edizioni L Informatore Agrario www.vitincmpgn.it Edizioni L Informtore Agrrio Tutti i diritti riservti, norm dell Legge sul Diritto d Autore e le sue sucessive modificzioni. Ogni utilizzo di quest oper per usi diversi d quello personle

Dettagli

pag. 2 unità P R E Z Z O UNITARIO Num.Ord. TARIFFA D E S C R I Z I O N E D E L L' A R T I C O L O misura impianto fognario euro (zero/00) 0,00

pag. 2 unità P R E Z Z O UNITARIO Num.Ord. TARIFFA D E S C R I Z I O N E D E L L' A R T I C O L O misura impianto fognario euro (zero/00) 0,00 pg. 2 Nr. 1 impinto fognrio euro (zero/00) 0,00 Nr. 2 Fornitur e pos in oper gvet in clcestruzzo prefbbrict mensioni 50x50 compreso l mlt llettmento AP1 euro (trentotto/50) ml 38,50 Nr. 3 impinto elettrico

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO. FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di laurea in Ingegneria Meccanica. Tesina del corso di

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO. FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di laurea in Ingegneria Meccanica. Tesina del corso di UNIVERSITA DEGLI STUDI DI SALERNO FACOLTA DI INGEGNERIA Corso di lure in Ingegneri Meccnic Tesin del corso di TRASMISSIONE DEL CALORE Docente Prof. Ing. Gennro Cuccurullo Tesin n.7a Effetti termici del

Dettagli

BOZZA. 1 2a S/2 S/2. Lezione n. 27. Le strutture in acciaio Le unioni bullonate Le unioni saldate

BOZZA. 1 2a S/2 S/2. Lezione n. 27. Le strutture in acciaio Le unioni bullonate Le unioni saldate Lezione n. 7 Le strutture in cciio Le unioni bullonte Le unioni sldte Unioni Le unioni nelle strutture in cciio devono grntire un buon funzionmento dell struttur e l derenz dell stess llo schem sttico

Dettagli

ANALISI REALE E COMPLESSA a.a. 2007-2008

ANALISI REALE E COMPLESSA a.a. 2007-2008 ANALISI REALE E COMPLESSA.. 2007-2008 1 Successioni e serie di funzioni 1.1 Introduzione In questo cpitolo studimo l convergenz di successioni del tipo n f n, dove le f n sono tutte funzioni vlori reli

Dettagli

DUOSTEEL 25. Canne Fumarie Doppia Parete Coibentazione 25 mm. Canne fumarie in acciaio Inox

DUOSTEEL 25. Canne Fumarie Doppia Parete Coibentazione 25 mm. Canne fumarie in acciaio Inox Cnne Fumrie Doppi Prete Coibentzione 25 mm Cnne fumrie in cciio Inox CERTIFICAZIONI Cnne fumrie Doppi Prete INDICE 1 Elemento diritto mm 250... pg. 4 2 Elemento diritto mm 500... pg. 4 3 Elemento dritto

Dettagli

Workbook 2-35. Statica 36-49. Resistenza al fuoco 50-53. Estetica 54-55. Ecologia 56-73. Isolamento acustico 74-89. Acustica del locale 90-101

Workbook 2-35. Statica 36-49. Resistenza al fuoco 50-53. Estetica 54-55. Ecologia 56-73. Isolamento acustico 74-89. Acustica del locale 90-101 2-35 Sttic 36-49 Resistenz l fuoco 50-53 Estetic 54-55 Ecologi 56-73 Isolmento custico 74-89 Acustic del locle 90-101 Isolmento termico 102-113 Progettzione esecutiv Workook 114-121 122-127 Montggio Multifunzionle

Dettagli

NORME APPLICABILI ALLE ARMATURE 9

NORME APPLICABILI ALLE ARMATURE 9 QUADERNO III Strutture in clcestruzzo rmto e legno CALCESTRUZZO ARMATO Sched N : NORME APPLICABILI ALLE ARMATURE 9 Not generle: le indiczioni nel seguito riportte sono trtte dlle norme frncesi BAEL 91

Dettagli

Emozioni da abitare.

Emozioni da abitare. Emozioni d bitre. L o s p i t l i t à, l n o s t r p s s i o n e Fre dell ccoglienz e dell ttenzione l cliente il proprio obiettivo professionle. Proprio su questi spetti si concentr, d sempre, l impegno

Dettagli

1.11.2 Requisiti della base da verniciare

1.11.2 Requisiti della base da verniciare 1.11 Protezione superficile di finestre e portefinestre Tbel: ctegorie di vernicitur per finestre e portefinestre di legno Protezione superficile Veltur 4 Vernice coprente Ctegori di legno 6 I II III I

Dettagli

CONDENSA E MUFFE: COLPA DEI SERRAMENTI?

CONDENSA E MUFFE: COLPA DEI SERRAMENTI? CONDENSA E MUFFE: COLPA DEI SERRAMENTI? di Giovnni Tisi * Il problem dell formzione di condens e dell crescit di muffe ll interno dei locli bitti è d sempre uno degli spetti più critici delle costruzioni:

Dettagli

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico

Corso di Laurea in Chimica Regolamento Didattico Corso di Lure in Chimic Regolmento Didttico Art.. Il Corso di Lure in Chimic h come finlità l formzione di lureti con competenze nei diversi settori dell chimic per qunto rigurd si gli spetti teorici che

Dettagli

existens minimum concorso di idee

existens minimum concorso di idee existens minimum concorso di idee moduli bittivi prefbbricti trsportbili per edifici 1 - modulrità L presente propost progettule è crtterizzt dll formzione di elementi bse (moduli) composti d singoli mnuftti

Dettagli

Restauro con interventi di rafforzamento locale dell edificio denominato Chiesa di Santa Maria detta la Sagra in Carpi

Restauro con interventi di rafforzamento locale dell edificio denominato Chiesa di Santa Maria detta la Sagra in Carpi Settore A4 - Resturo e conservzione del ptrimonio immobilire rtistico e storico Progrmm regionle E.R. intervento n.3129 Pgt. n. 240/2014 ID.7210 Resturo con interventi di rfforzmento locle dell edificio

Dettagli

Larghezza 910 mm. Grafi9 ARMADI A 3 VANI

Larghezza 910 mm. Grafi9 ARMADI A 3 VANI 9 103 Grfi 9 Lrghezz 910 L serie è crtterizzt d un lrghezz estern di 910 (892 utile interno). 6 ltezze di ingomro disponiili d 490 1840. Tutte le esecuzioni sono disponiili in due profondità: 330 e 460.

Dettagli

S T U D I O T E C N I C O

S T U D I O T E C N I C O M S T U D I O T E C N I C O ING. ANTONIO MARANO Vi Fiervecchi, 32-84122 - SALERNO COMUNE DI SALERNO COMMITTENTE: CONSERVATORIO DI MUSICA - G. MARTUCCI TAVOLA C DATA: PROGETTO DI MANUTENZIONE STRAORDINARIA,

Dettagli

Il Primo Principio della Termodinamica non fornisce alcuna indicazione riguardo ad alcuni aspetti pratici.

Il Primo Principio della Termodinamica non fornisce alcuna indicazione riguardo ad alcuni aspetti pratici. Il Primo Principio dell Termodinmic non fornisce lcun indiczione rigurdo d lcuni spetti prtici. l evoluzione spontne delle trsformzioni; non individu cioè il verso in cui esse possono vvenire. Pistr cld

Dettagli

Febbraio 2014. PROGETTO: Studio di Architettura e Urbanistica Dott. Arch. Guido Leoni Via Affò, 4 - Parma - tel. 0521.233423

Febbraio 2014. PROGETTO: Studio di Architettura e Urbanistica Dott. Arch. Guido Leoni Via Affò, 4 - Parma - tel. 0521.233423 Comune di Poviglio Provinci di Reggio Emili Relzione illustrtiv dell Delierzione Consilire di pprovzione, dei coefficienti e prmetri di conversione che ssicurno l equivlenz tr le definizioni e le modlità

Dettagli

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO

ISTRUZIONI DI MONTAGGIO Gruppo Imr ISTRUZIONI DI MONTAGGIO collettori sul tetto Figur 1 - I collettori DB possono essere montti fcilmente con il sistem di montggio per l sovrpposizione ll fld d due persone, senz necessità di

Dettagli

FASCICOLO TECNICO PRESTAZIONI ENERGETICHE SOLAI

FASCICOLO TECNICO PRESTAZIONI ENERGETICHE SOLAI Pgin di 7 Rel. ermic soli Fscicolo tecnico per il clcolo delle prestzioni energetiche di soli lstre trliccite ( predlles ) IN ACCORDO ALLA NORMA UNI EN ISO 6946:008 0 07.0.00 Rev. Dt Descrizione Redtto

Dettagli

Sistemi modulari a condensazione MODULO NOVAKOND

Sistemi modulari a condensazione MODULO NOVAKOND M A D E I N I TA LY Sistemi modulri condenszione MODULO NOVAKOND SoluzioniIntegrte per il riscldmento GENERATORI SISTEMI MODULARI DI ARIA A CONDENSAZIONE CALDA A PAVIMENTO Combinndo i genertori NOVAKOND

Dettagli

ELENCO PREZZI. Comune di Morra De Sanctis Provincia di Avellino

ELENCO PREZZI. Comune di Morra De Sanctis Provincia di Avellino Comune Morr De Snctis Provinci Avellino pg. 1 ELENCO PREZZI OGGETTO: COMMITTENTE: Completmento dell degumento funzionle dell l sud del Cstello Bion Morr, implementzione funzionle ricettività turistic ll

Dettagli

TUBI MULTI-CALOR ISOLINE PE-X/Al/PE-X - PN 10-95 C in rotoli (Ø da 14 a 32) - RIVESTITI

TUBI MULTI-CALOR ISOLINE PE-X/Al/PE-X - PN 10-95 C in rotoli (Ø da 14 a 32) - RIVESTITI (Ø d 14 32) - RIVESTITI DESCRIZIONE I tubi multi-clor dei dimetri compresi tr i 14 e i 32 mm vengono forniti nche due versioni pre-isolte l cui denomzione è tubi multi-clor isole: - con gu di colore verde

Dettagli

W116.ch. W11.ch Pareti autoportanti Knauf. Novità

W116.ch. W11.ch Pareti autoportanti Knauf. Novità W11.ch Sistemi di costruzione secco 03/2016 W11.ch Preti utoportnti Knuf W111.ch W112.ch W113.ch W115.ch Novità - Preti Knuf orditur metllic semplice e rivestimento monostrto - Preti Knuf orditur metllic

Dettagli

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2014

TABELLA DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE ANNO 2014 TABELLA DEGLI ANNO 04 criteri di ppliczione (estrtto rt. 5ter, lett. "" del Regolmento Edilizio vigente) Ai fini del clcolo degli oneri di urbnizzzione primri e secondri, i volumi sono clcolti secondo

Dettagli

PACCHETTO PREMIUM DI AGGIORNAMENTO

PACCHETTO PREMIUM DI AGGIORNAMENTO Innov-ís 4500D/4000D/4000 PACCHETTO PREMIUM DI AGGIORNAMENTO Mnule d istruzioni del kit di ggiornmento ll versione 4.0 Prim di utilizzre il kit di ggiornmento, ssicurrsi di leggere questo Mnule d istruzioni

Dettagli

grawo -Il modulo salva energia

grawo -Il modulo salva energia grwo -Il modulo slv energi per il risprmio energetico Profilo superiore d incstro Mrctur d incstro (devono sempre coincidere!) Mrctur d tglio orizzontle Mrctur d tglio verticle Mrctur di giunzione verticle

Dettagli

VOCE DI CAPITOLATO PRESCRIZIONE VOLTE

VOCE DI CAPITOLATO PRESCRIZIONE VOLTE Rinforzo e consolidmento di volte otte medinte plccggio estrdossle con fsce in fir di cciio glvnizzto UHTSS e geomlt certifict EN 99 di pur clce idrulic nturle NHL. PRESCRIZIONE. Preprzione dei supporti.

Dettagli

Sistema d'ancoraggio Monotec Cassaforma a telaio Framax Xlife

Sistema d'ancoraggio Monotec Cassaforma a telaio Framax Xlife 999805705-03/2014 it I tecnici delle csseforme. Sistem d'ncorggio Monotec ssform telio rmx Xlife Informzioni prodotto Istruzioni di montggio e d'uso 9764-445-01 Introduzione Informzioni prodotto Sistem

Dettagli

Accoppiamento pompa e sistema

Accoppiamento pompa e sistema Accoppimento pomp e sistem 1/9 Considerimo il sistem idrulico dell Fig. 1 costituito d due bcini, mbedue soggetti ll pressione tmosferic e collegti tr loro d un tubzione: si vuole portre l cqu dl bcino

Dettagli

COMPUTO CONSUNTIVO. Comune di Napoli Provincia di Napoli

COMPUTO CONSUNTIVO. Comune di Napoli Provincia di Napoli Comune di Npoli Provinci di Npoli pg. 1 COMPUTO CONSUNTIVO OGGETTO: Lvori di mnutenzione strordinri i cornicioni del fbbricto condominile in Npoli, vi Crispi, 26, sulle fccite lto strd e lto ortogonle

Dettagli

IRRAGGIAMENTO: APPLICAZIONI ED ESERCIZI

IRRAGGIAMENTO: APPLICAZIONI ED ESERCIZI Elis Gonizzi N mtricol: 3886 Lezione del -- :3-:3 IRRAGGIAMENO: APPLICAZIONI ED EERCIZI E utile l fine di comprendere meglio le ppliczioni e gli esercizi ricordre cos si intend con i termini CORPI NERI

Dettagli

Lavorazioni delle materie plastiche

Lavorazioni delle materie plastiche Lvorzioni delle mterie plstiche CONTENUTI Lvorzione delle mterie plstiche con prticolre rigurdo llo stmpggio iniezione PREREQUISITI Conoscenz delle proprietà dei mterili Conoscenz degli elementi costituenti

Dettagli

DUOSTEEL GD. Canne Fumarie Doppia Parete Grandi Diametri Coibentazione 50 mm. Canne fumarie in acciaio Inox

DUOSTEEL GD. Canne Fumarie Doppia Parete Grandi Diametri Coibentazione 50 mm. Canne fumarie in acciaio Inox Cnne Fumrie Doppi Prete Grndi Dimetri Coientzione 50 mm Cnne fumrie in cciio Inox Cnne fumrie Doppi Prete Grndi Dimetri INDICE 1 Elemento diritto mm 500... pg. 3 2 Elemento diritto mm 1000... pg. 3 3 Elemento

Dettagli

AGEVOLAZIONI FISCALI E SOSTENIBILITÀ ENERGETICA

AGEVOLAZIONI FISCALI E SOSTENIBILITÀ ENERGETICA Mrco Codzzi AGEVOLAZIONI FISCALI E SOSTENIBILITÀ ENERGETICA NUOVE COSTRUZIONI E RISTRUTTURAZIONI EDILIZIE Gli interventi per l riqulificzione energetic degli edifici Procedure prtiche per le detrzioni

Dettagli

Macchine elettriche in corrente continua

Macchine elettriche in corrente continua cchine elettriche in corrente continu Generlità Può essere definit mcchin un dispositivo che convert energi d un form un ltr. Le mcchine elettriche in prticolre convertono energi elettric in energi meccnic

Dettagli

INNOVATION IN VISUAL COMMUNICATION. kunstdünger. innovation in visual communication. frames. PROFILI PER big & miniprints

INNOVATION IN VISUAL COMMUNICATION. kunstdünger. innovation in visual communication. frames. PROFILI PER big & miniprints kunstdünger innovtion in visul communiction INNOVATION IN VISUAL COMMUNICATION frmes PROFILI PER big & miniprints L INNOVAZIONE NEL MONO ELLA COMUNICAZIONE VISIVA qulità e servizio queste crtteristiche

Dettagli

INCENTIVI FISCALI RISPARMIO ENERGETICO AGEVOLAZIONI FISCALI IN TERMINI DI DETRAZIONI IRPEF / IRES DEL 65%

INCENTIVI FISCALI RISPARMIO ENERGETICO AGEVOLAZIONI FISCALI IN TERMINI DI DETRAZIONI IRPEF / IRES DEL 65% INCENTIVI FISCALI RISPARMIO ENERGETICO AGEVOLAZIONI FISCALI IN TERMINI DI DETRAZIONI IRPEF / IRES DEL 65% IN COSA CONSISTE? L gevolzione consiste nel riconoscimento di detrzioni dll impost IRPEF / IRES,

Dettagli

Manuale Generale Sintel Guida alle formule di aggiudicazione

Manuale Generale Sintel Guida alle formule di aggiudicazione MANUALE DI SUPPOTO ALL UTILIZZO DELLA PIATTAFOMA SINTEL GUIDA ALLE FOMULE DI AGGIUDICAZIONE Pgin 1 di 21 AGENZIA EGIONALE CENTALE ACQUISTI Indice 1 INTODUZIONE... 3 1.1 Cso di studio... 4 2 FOMULE DI CUI

Dettagli

LCA e prevenzione dei rifiuti: caso di studio sull acqua da bere

LCA e prevenzione dei rifiuti: caso di studio sull acqua da bere Anlisi del ciclo di vit del sistem di gestione rifiuti in Lombrdi Milno 8 Mggio 212 LCA e prevenzione dei rifiuti: cso di studio sull cqu d bere S. Nessi Politecnico di Milno DIIAR Sezione mbientle Obiettivo

Dettagli

Nr. 1 euro (zero/00) 0,00. Nr. 2 euro (zero/00) 0,00

Nr. 1 euro (zero/00) 0,00. Nr. 2 euro (zero/00) 0,00 pg. 2 Num.Ord. TARIFFA D E S C R I Z I O N E D E L L' A R T I C O L O unità di misur P R E Z Z O UNITARIO Nr. 1 euro (zero/00) 0,00 Nr. 2 euro (zero/00) 0,00 Nr. 3 Mggiorzione per utilizzo di cristllo

Dettagli

PROGETTO ESECUTIVO. RIQUALIFICAZIONE VIABILISTICA SEDI STRADALI DI MACHERIO E BAREGGIA (ai sensi dell art. 17 del D.P.R. 5 ottobre 2010, n.

PROGETTO ESECUTIVO. RIQUALIFICAZIONE VIABILISTICA SEDI STRADALI DI MACHERIO E BAREGGIA (ai sensi dell art. 17 del D.P.R. 5 ottobre 2010, n. Comune di Mcherio Provinci di Monz e Brinz Allegto 3 PROGETTO ESECUTIVO RIQUALIFICAZIONE VIABILISTICA SEDI STRADALI DI MACHERIO E BAREGGIA (i sensi dell rt. 17 del D.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207) ELENCO

Dettagli

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014

CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 CORSO DI RAGIONERIA A.A. 2013/2014 MODULO A LEZIONE N. 10 LE SCRITTURE CONTABILI Il lesing IL CONTRATTO DI LEASING Il lesing è un contrtto tipico (non previsto dl Codice Civile) per mezzo del qule l ziend

Dettagli

Corso di Componenti e Impianti termotecnici IL PROGETTO TERMOTECNICO PARTE SECONDA

Corso di Componenti e Impianti termotecnici IL PROGETTO TERMOTECNICO PARTE SECONDA IL PROGETTO TERMOTECNICO PARTE ECONDA 1 I ponti termici Il ponte termico può essere definito come: un elemento di elevt conduttività inserito in un prete o elemento di prete di minore conduttività. I ponti

Dettagli

Sistemi di Bloccaggio

Sistemi di Bloccaggio Sistemi di loccggio Sistemi Clmp Grnzi Condizioni di grnzi per i sistemi clmp Le condizioni generli e i termini di grnzi pplicti dll Hem Mschinen-und pprteschutz GmbH e si possono leggere nel sito www.hem-shutz.de.

Dettagli

REQUISITI ENERGETICI DEGLI EDIFICI. 1. Indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale

REQUISITI ENERGETICI DEGLI EDIFICI. 1. Indice di prestazione energetica per la climatizzazione invernale Allegto C REQUISITI ENERGETICI DEGLI EDIFICI 1. Indice di prestzione energetic per l climtizzzione invernle 1.1 Edifici residenzili dell Clsse E1, esclusi collegi, conventi, cse di pen e cserme Tbell 1.1

Dettagli

www.frank-italy.com egcobox isolamento termico calcolo secondo EC 2

www.frank-italy.com egcobox isolamento termico calcolo secondo EC 2 www.rnk-itly.com egcobox isolmento termico clcolo secondo EC 2 FRANKtem Tecnologie per l` edilizi FRANK Itly S.r.l. D ormi oltre 40 nni l ditt FRANK è l ditt leder nell mbito di costruzioni in cemento

Dettagli

3. Funzioni iniettive, suriettive e biiettive (Ref p.14)

3. Funzioni iniettive, suriettive e biiettive (Ref p.14) . Funzioni iniettive, suriettive e iiettive (Ref p.4) Dll definizione di funzione si ricv che, not un funzione y f( ), comunque preso un vlore di pprtenente l dominio di f( ) esiste un solo vlore di y

Dettagli

In particolar modo, nel caso di intervento sull esistente, il sistema:

In particolar modo, nel caso di intervento sull esistente, il sistema: S I S T E M I A C A P P O T T O D E S C R I Z I O N E L'isolamento a cappotto consiste nell'applicazione, sull'intera superficie esterna verticale di un edificio, di pannelli isolanti che vengono poi coperti

Dettagli

Dalla condensazione del vapore acqueo si ricava tanto calore in più. Geminox a condensazione Dal ad oggi un evoluzione continua

Dalla condensazione del vapore acqueo si ricava tanto calore in più. Geminox a condensazione Dal ad oggi un evoluzione continua Geminox condenszione Dl d oggi un evoluzione continu 1974 Dll condenszione del vpore cqueo si ricv tnto clore in più Gli studi di Geminox sullo sfruttmento dell condenszione pplict lle cldie gs per Le

Dettagli

COMFORT ABITATIVO NEL SUD ITALIA. Seal Group srl building solutions. Manuale pratico di costruzione per edifici ad alta efficienza termica.

COMFORT ABITATIVO NEL SUD ITALIA. Seal Group srl building solutions. Manuale pratico di costruzione per edifici ad alta efficienza termica. ALESSIO BERTINO COMFORT ABITATIVO NEL SUD ITALIA Mnule prtico di costruzione per edifici d lt efficienz termic. Sel Group srl building solutions Sel Group srl building solutions Selgroup srl h commissionto

Dettagli

PARTE SECONDA Adempimenti D.Lgs. 311/06

PARTE SECONDA Adempimenti D.Lgs. 311/06 COMUNE DI PADOVA SETTORE EDILIZIA PRIVATA GUIDA PER L APPLICAZIONE DELLE NORME TRANSITORIE DI CUI AL D.LGS. N.192 DEL 19 AGOSTO 2005 E AL D.LGS. N.311 DEL 29 DICEMBRE 2006 PARTE SECONDA Adempimenti D.Lgs.

Dettagli

N descrizione costo un. Quantità totale Costo totale % lung. larg. H/peso/n./or totale

N descrizione costo un. Quantità totale Costo totale % lung. larg. H/peso/n./or totale Computo metrico per i lvori di verific e mess in sicurezz delle fccite, eliminzione infiltrzioni cque meteoriche pino interrto lotto 21, eliminzione vizi di esecuzione mplimento del Cimitero ed opere complementri

Dettagli

Scheda Tecnica D 11 Controsoffitti Knauf

Scheda Tecnica D 11 Controsoffitti Knauf Shed Teni D 11 Controsoffitti Knuf D 111 Orditur metlli singol D 112 Orditur metlli doppi D 113 Orditur metlli doppi non sovrppost D 114 Orditur metlli doppi on profilo stto D 116 Orditur per grndi lui

Dettagli

Linea di mobili in metallo per la realizzazione di postazioni di lavoro complete

Linea di mobili in metallo per la realizzazione di postazioni di lavoro complete Line di mobili in metllo per l relizzzione di postzioni di lvoro complete NEW Nuovi cssetti Cssetti con mniglie in lluminio. Nuovo sistem di guide Guide telescopiche con ortizzmento in fse di chiusur.

Dettagli

Cuscinetti ad una corona di sfere a contatto obliquo

Cuscinetti ad una corona di sfere a contatto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo Cuscinetti d un coron di sfere conttto obliquo 232 Definizione ed ttitudini 232 Serie 233 Vrinti 233 Tollernze e giochi 234 Elementi di clcolo 236 Crtteristiche

Dettagli

Industria agroalimentare Proteggete la vostra produzione con i lubrificanti NEVASTANE

Industria agroalimentare Proteggete la vostra produzione con i lubrificanti NEVASTANE Industri grolimentre Proteggete l vostr produzione con i lubrificnti Prodotto e distribuito in Itli d Servizi: il mssimo dl vostro prodotto! Sempre più produttori sono convinti dell necessità di utilizzre

Dettagli

ELENCO PREZZI. Comune di Avellino Provincia di Avellino

ELENCO PREZZI. Comune di Avellino Provincia di Avellino Comune Avellino Provinci Avellino pg. 1 ELENCO PREZZI OGGETTO: IMPIANTO POLISPORTIVO C.O.N.I - Riqulificzione Funzionle ed Architettonic Tribun ll'perto COMMITTENTE: Comune Avellino - Settore Gestione

Dettagli

Edizione dicembre 2010 - Rev 0. Manuale per l applicazione dell immagine coordinata

Edizione dicembre 2010 - Rev 0. Manuale per l applicazione dell immagine coordinata Edizione dicembre 20 - Rev 0 Mnule per l ppliczione dell immgine coordint 1 Mnule per l ppliczione dell immgine coordint 1 Presentzione 2 Elementi bse Logotipo generico 3-4 Logotipo d personlizzre 5-8

Dettagli

Temi speciali di bilancio

Temi speciali di bilancio Università degli Studi di Prm Temi specili di bilncio Le imposte (3) Il consolidto fiscle nzionle RIFERIMENTI Normtiv Artt. 117 129 del TUIR Art. 96 del TUIR Prssi contbile Documento OIC n. 25 Documento

Dettagli

CENTRO SOCIO-SANITARIO

CENTRO SOCIO-SANITARIO 2015 PROGETTO PRELIMINARE Studio di prefttibilità mbientle COMUNE DI LARCIANO Are 3 Servizi Tecnici U.O.S. Urbnistic ed Assetto del Territorio ed Edilizi U.O.S. Lvori Pubblici CENTRO SOCIO-SANITARIO COMPUTO

Dettagli

Eccellente qualità delle immagini

Eccellente qualità delle immagini www. dr wi ng c d. c om/ pr i m p g i n t e r moc me r e. ht ml Eccellente qulità delle immgini Il sensore è il cuore dell termocmer. Testo ttribuisce un enorme vlore ll mssim qulità possibile. Testo 890

Dettagli

COMUNE DI MARINA DI GIOIOSA JONICA (Provincia di Reggio Calabria)

COMUNE DI MARINA DI GIOIOSA JONICA (Provincia di Reggio Calabria) COMUNE DI MARINA DI GIOIOSA JONICA (Provinci di Reggio Clbri) Ristrutturzione locli comunli di vi Frtelli Rosselli, rchivio, per l relizzzione di un centro giovnile "You & Me" Progetto Giovni, leglità,

Dettagli

Copyright by Allestimenti Palladio snc

Copyright by Allestimenti Palladio snc Venegono Superiore,. VIA: All c..: Vi n L Vligi del CERTIFICATORE ENERGETICO (Kit di strumenti utile per le verifiche di dispersioni energetiche e dell involucro edilizio) Seleziont per voi presentimo

Dettagli

LAVORI A CORPO IL RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO. Pagina 1 LAVORI E FORNITURE PER L'ESECUZIONE DELL'APPALTO. unità di misura

LAVORI A CORPO IL RESPONSABILE UNICO DEL PROCEDIMENTO. Pagina 1 LAVORI E FORNITURE PER L'ESECUZIONE DELL'APPALTO. unità di misura LAVORI A CORPO OE EDILI E STRUTTURALI 1 A01001. 2 A01002. 3 A01009. 4 A01010. 5 A01010.b 6 A01OE01 7 A02067 Scvo sbncmento effettuto con mezzi meccnici. Scvo sbncmento effettuto con mezzi meccnici compres

Dettagli

ESEMPI DI PRECAUZIONI COSTRUTTIVE 14

ESEMPI DI PRECAUZIONI COSTRUTTIVE 14 ISOLAMENTO TERMICO E ACUSTICO QUADERNO VIII Isolmento termico, custico e finiture interne PREVENZIONE ACUSTICA Sched N : ESEMPI DI PRECAUZIONI COSTRUTTIVE 14 1 Pvimentzioni e soli ssi Possono sorgere prolemi

Dettagli

Data. Da inviare tramite raccomandata a/r o via pec a: Io sottoscritto / a

Data. Da inviare tramite raccomandata a/r o via  pec a: Io sottoscritto / a D invire trmite rccomndt /r o vi e-mil pec : prestzioni@pec.cssrgionieri.it Io sottoscritto / All Associzione Css Nzionle di Previdenz ed Assistenz fvore dei Rgionieri e Periti commercili Vi Pincin, 35-00198

Dettagli

INDUTTANZE FILTRO SU NUCLEO TOROIDALE

INDUTTANZE FILTRO SU NUCLEO TOROIDALE INDUTTNZE FILTRO SU NUCLEO TOROIDLE POLVERE DI FERRO IMPIEGHI: FILTRO NTIDISTURBO, VOLNO PER LIMENTTORI COMMUTZIONE L NOM I NOM MISURE MECCNICHE µh ± 25 % ØE ± mm 1 ITOR 10-02F 50 5 10 ITOR 2510-F 50 3,75

Dettagli

ELENCO PREZZI. Comune di Siderno Provincia di Reggio Calabria. Lavori di ampliamento Tribunale di Locri Sezione Distaccata di Siderno OGGETTO:

ELENCO PREZZI. Comune di Siderno Provincia di Reggio Calabria. Lavori di ampliamento Tribunale di Locri Sezione Distaccata di Siderno OGGETTO: Comune Siderno Provinci Reggio Clbri pg. 1 ELENCO PREZZI OGGETTO: Lvori mplimento Tribunle Locri Sezione Distcct Siderno COMMITTENTE: Comune Siderno Siderno, 18/05/2010 IL TECNICO PriMus by Guido Cinciulli

Dettagli

ELENCO PREZZI. Comune di SIANO Provincia di SALERNO

ELENCO PREZZI. Comune di SIANO Provincia di SALERNO Comune SIANO Provinci SALERNO pg. 1 ELENCO PREZZI OGGETTO: PROGETTO DI AMPLIAMENTO CENTRO DI RACCOLTA A SUPPORTO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA DEI RIFIUTI URBANI DI SIANO COMMITTENTE: COMUNE DI SIANO Sino,

Dettagli

Linea contattori Tipo SEC

Linea contattori Tipo SEC O M P O N E N T I Line contttori Tipo SE Informzioni generli Il contttore SE è un componente per impieghi molto grvosi, progettto per funzionre in condizioni estremmente difficili si dl punto di vist mientle

Dettagli

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE

FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE FOGLIO COMPARATIVO SULLE TIPOLOGIE DI MUTUO IPOTECARIO / FONDIARIO PER L ACQUISTO DELL ABITAZIONE PRINCIPALE (disposizioni di trsprenz i sensi dell rt. 2 comm 5 D.L. 29.11.2008 n. 185) Per tutte le condizioni

Dettagli

Computo metrico estimativo

Computo metrico estimativo Computo metrico estimtivo Dimensioni Computo Lvori non strutturli ICS Morelli e Silv.. Opere Edili 1 R.05.060.0 30. Pino seminterrto Deumidificzione d umidità scendente su murture portnti medinte esecuzione

Dettagli

Elenco Prezzi Recupero e riqualificazione area ipogeica Complesso Monumentale Antico Convento di San Domenico

Elenco Prezzi Recupero e riqualificazione area ipogeica Complesso Monumentale Antico Convento di San Domenico Elenco Prezzi Recupero e riqulificzione re ipogeic Complesso Monumentle Antico Convento di Sn Domenico N Triff Descrizione rticolo Unit' di misur Unitrio 1 PR.R.0110.05. Scvo di spltemento eseguito rigorosmente

Dettagli

RISPARMIO ENERGETICO EDIFICI

RISPARMIO ENERGETICO EDIFICI RISPARMIO ENERGETICO EDIFICI COME FACCIO A RISPARMIARE ENERGIA? COME FACCIO AD AVERE AGEVOLAZIONI? COME UTILIZZARE LE ENERGIE ALTERNATIVE? INSERTO A CURA DI CONFCONSUMATORI DELL EMILIA ROMAGNA Decreto

Dettagli