BENVENUTO! Qui troverai tutte le informazioni utili per sfruttare al meglio le mie potenzialità! Grazie per avermi scelto come tuo collaboratore!

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "BENVENUTO! Qui troverai tutte le informazioni utili per sfruttare al meglio le mie potenzialità! Grazie per avermi scelto come tuo collaboratore!"

Transcript

1 BENVENUTO! Qui troverai tutte le informazioni utili per sfruttare al meglio le mie potenzialità! Grazie per avermi scelto come tuo collaboratore! 1

2 Clicca sul sommario che desideri utilizzare! SOMMARIO NORMALE SOMMARIO INTERATTIVO

3 SOMMARIO 1 COPERTINA 36 Personalizzazione dimensioni colonne delle liste 71 Aggiorna manutenzione 106 MODULO PRODOTTI_Esempio configurazione nodo 2 SCELTA SOMMARIO 37 Collegamento di un nodo ad un altro 72 Manutenzione con prodotti 107 MODULO PRODOTTI_Layout > Prodotti 3 SOMMARIO 38 Funzione di backup 73 Operatore assegnato 108 MODULO PLC 4 DESCRIZIONE GENERALE 39 Accesso diretto all id nodo 74 Tipo intervento 109 MODULO RILEVAMENTO DATI 5 RICERCA 40 Apertura di un progetto 75 Tempo previsto 110 Descrizione Scheda dettaglio rilevamento dati 6 SALVA IMMAGINE LAYOUT 41 Importazione da un altro progetto 76 Descrizione intervento 111 MODULO AZIONI 7 AIUTO 42 Progetti con più lingue 77 Attività del singolo nodo 112 MODULO MULTI ALLEGATI 8 VISUALIZZAZIONE DOCUMENTO 43 Verifica configurazioni 78 Gestione attività manuali 113 MODULO MANUTENZIONE AVANZATA 9 CHIUSURA ALBERO 44 Verifica riferimento immagini 79 Azioni 114 Descrizione Scheda manutenzione 10 AVVIO DI SMILEPLANT 45 Rigenera testi di ricerca 80 Note 115 Scheda configurazione 11 WIZARD DI AVVIO 46 Comandi speciali 81 Plc 116 Configurazione nodo per generazione automatica intervento 12 GESTIONE FILE 47 Aggiorna collegamenti esterni 82 Rilevamento dati 117 Generazione manuale nuova voce di manutenzione 13 Creazione di un nodo 48 Scollega collegamenti esterni 83 Excel 118 Visualizzazione elenco schede manutenzione 14 Eliminazione di un nodo 49 Opzioni applicazione 84 Odbc 119 Chiusura posizione 15 Duplicazione di un nodo 50 Opzioni progetto 85 Watermark 120 Lista manutenzioni programmate 16 Spostamento di un nodo 51 Gestione utenti 86 Fogli manutenzione 121 MODULO WATERMARK 17 Rinominare un nodo 52 Forza verifica stato 87 Prodotti 122 MODULO WATERMARK_Descrizione 18 Riquadro con testo alternativo 53 BARRA DEGLI STRUMENTI: SOMMARIO 88 Ftp 123 MODULO WATERMARK_Pagina gestione watermarks 19 Posizionamento del riquadro sul layout 54 BARRA DEGLI STRUMENTI: COMPONENTI 89 Progettazione riquadro nodo 124 MODULO WATERMARK_Creazione archivio watermark 20 Dimensionamento del riquadro 55 Specifiche 90 Barra degli strumenti: attività 125 MODULO WATERMARK_Attivazione watermark 21 Inserimento immagine 56 Visualizza istruzioni 91 Layout 126 MODULO WATERMARK_Applicazione sul PDF 22 Inserimento filmato 57 Visualizza allegato 92 Lista 127 MODULO LINGUE 23 Eliminazione immagine 58 Visualizza file esterno 93 Allegato 128 MODULO FTP 24 Inserimento testo su immagine 59 Visualizza video 94 Prodotti 129 MODULO EXCEL 25 Impostazione immagine di sfondo 60 Visualizza file generico 95 Riassunto 130 MODULO ODBC 26 Acquisizione con scanner 61 Interventi 96 Start / Stop Plc 131 SOMMARIO INTERATTIVO 27 Inserimento di un documento pdf 62 Installato 97 Start / Stop Ftp 132 GESTIONE GRAFICA E NODI 28 Generare un allegato riassuntivo 63 Ultima manutenzione 98 MODULO PRODOTTI 133 GESTIONE DOCUMENTAZIONE 29 Aggiungi allegati con nodo 64 Prossima manutenzione 99 MODULO PRODOTTI_Gestione Fornitori 134 REPORT E NOTE 30 Inserire un collegamento ad un pdf 65 Tipo di indicatore 100 MODULO PRODOTTI_Gestione Prodotti 135 FUNZIONI AVANZATE 31 Eliminazione di un documento pdf 66 Giorni da ultimo intervento 101 MODULO PRODOTTI_Scheda Prodotti 136 LEGENDA 32 Gestione di un documento word 67 Ricorrenza automatica 102 MODULO PRODOTTI_Assegnazione fornitori 137 SCHEDA DI DETTAGLIO 33 Scheda componente 68 Valore Excel, Odbc, PLC, Trendline 103 MODULO PRODOTTI_Scheda di dettaglio_descrizione 138 PALETTE A DESTRA 34 Piano di manutenzione 69 Dettaglio impostazione manutenzione 104 MODULO PRODOTTI_Scheda di dettaglio_configurazione 139 ICONE SUL LAYOUT 35 Vista estesa 70 Manutenzione programmata 105 MODULO PRODOTTI_Scheda di dettaglio_interventi 140 MODULI 3

4 DESCRIZIONE GENERALE Albero Layout Nodo Riquadro Albero: struttura del progetto. Un albero è costituito da più nodi. Nodo: singola voce del progetto. E possibile creare i nodi in funzione delle proprie esigenze (*). E possibile inserire un nodo dentro un altro (*). Se un nodo contiene altri sottonodi, a fianco compare il simbolo +. Cliccando sul + si aprono i sottonodi. Layout: area grafica sulla quale vengono collocati i riquadri. Riquadro: area corrispondente al nodo. Ogni nodo dell albero a sinistra corrisponde ad un riquadro sul layout a destra. Nel riquadro è possibile inserire un immagine (*). E possibile dimensionare e posizionare i riquadri a piacimento sul layout (*) (i valori relativi a posizionamenti e dimensioni non sono assoluti ma in percentuale rispetto all area disponibile). Cliccando sul riquadro si accede al relativo nodo. Compilazione campi data: (*) - con doppio clic si apre la finestra della data; se il campo è vuoto, viene automaticamente precompilato con la data odierna; - selezionando il valore, si può sovrascrivere o modificare con i tasti + e - ; - dalla finestra della data è possibile modificare il valore o accedere al calendario e scegliere direttamente il giorno desiderato; - il campo data deve essere compilato nel formato gg/mm/aaaa (es. 21/12/2011); in caso di errore, il campo si presenta con lo sfondo rosso. Tabelle / elenchi: (*) - è possibile ordinare i dati in ordine alfabetico / numerico cliccando sulle singole colonne; - con doppio clic sui divisori, le colonne si adattano al testo. (*) Solo se la funzione è abilitata. 4

5 RICERCA Tramite questa funzione è possibile ricercare testi presenti all interno del progetto. Scegli sul nodo all interno del quale intendi effettuare la ricerca e accedi alla modalità ricerca. Attivando o disattivando i filtri è possibile selezionare i campi di ricerca. Digita il testo da ricercare e clicca sulla freccia blu (o premi Invio). Comparirà l elenco di tutti i nodi all interno dei quali è presente il testo ricercato, indicando il campo in cui la ricerca ha avuto esito positivo. Fai doppio click sulla riga interessata e ti troverai automaticamente nel relativo nodo. NOTA Il testo viene cercato come scritto, non sensibile alle maiuscole/minuscole. I campi in cui viene effettuata la ricerca sono: Nome del nodo Area Note Area Attività manuali Area Azioni Area schede di manutenzione Allegati PDF Nel caso del pdf, se cerchi una frase con più parole devi digitarla eliminando gli spazi tra una parola e l altra. Nel caso si necessiti includere altri campi nella ricerca, contattare lo staff SmilePlant. 5

6 SALVA IMMAGINE LAYOUT Percorso: Menù > File > Salva immagine layout Tramite questa funzione è possibile esportare e salvare l immagine che stai visualizzando sul layout, completa dei relativi riquadri. L immagine viene esportata in formato.png. 6

7 AIUTO Percorso: Menù > Aiuto In questa sezione è possibile accedere alle funzioni di seguito elencate. Invia segnalazione Tramite questa funzione è possibile contattare direttamente lo staff SmilePlant fornendo automaticamente le informazioni tecniche necessarie per risolvere il tuo problema. La segnalazione compare anche automaticamente in caso di errori imprevisti del software. Si rende obbligatorio l'inserimento di un testo descrittivo del problema riscontrato, o l'informazione che si desidera ricevere. NB: in caso di connessione internet tramite proxy, va indicato nell'apposita voce di "Impostazioni progetto". Manuale Accesso a manuale istruzioni SmilePlant. Licenza Termini di licenza d uso. Informazioni su Note informative su SmilePlant e sulla tipologia di licenza. Sito web Connessione a sito web SmilePlant. 7

8 VISUALIZZAZIONE DOCUMENTO Se è presente questa icona, significa che è presente un documento pdf. Con doppio clic, il documento viene aperto con Acrobat. Cliccando sulla paletta Allegato si visualizza direttamente il documento pdf. Se è presente questa icona, significa che questo nodo è collegato con un altro nodo. Con doppio clic, si accede al nodo collegato. 8

9 CHIUSURA ALBERO Percorso: Menù > Progetto > Chiudi albero Con la funzione Chiudi albero, la struttura dell albero viene compattata lasciando aperto il solo percorso del nodo nel quale si è posizionati. Per compattare completamente la struttura, posizionarsi sul nodo principale ed eseguire la funzione Chiudi albero. 9

10 AVVIO DI SMILEPLANT Se non configurato per l accesso automatico, all avvio viene richiesto l inserimento di utente e password. Il livello di autorizzazione dell utente determina l accesso alle varie funzioni (per ulteriori informazioni, vedi il capitolo Funzioni avanzate_gestione utenti). Se SmilePlant rileva che è stato spostato (di percorso o su un altro computer) compare il wizard, che guida l utente nella configurazione. (per ulteriori informazioni, vedi il capitolo WIZARD DI AVVIO). 10

11 WIZARD DI AVVIO Quando SmilePlant rileva che è stato spostato (di percorso o su un altro computer), al fine di facilitare la configurazione del progetto si attiva automaticamente il Wizard. Nota: è possibile attivare il Wizard anche manualmente: Menu > Strumenti > Wizard di avvio. Tramite il Wizard è possibile eseguire eventuali modifiche ai parametri del progetto in funzione delle necessità. SmilePlant è stato copiato per una nuova postazione del progetto: utile nel caso si necessiti creare una nuova postazione con le stesse impostazioni. SmilePlant è stato spostato: lo stesso progetto utilizzato da un altra postazione. Prima installazione o nuovo progetto: riporta il progetto alle condizioni iniziali ed elimina tutti i dati inseriti. Attenzione: operazione irreversibile! Non necessita di configurazione: non verranno eseguite modifiche alle configurazioni. In base alla scelta potranno essere richiesti i percorsi per le cartelle del progetto: Utilizza le cartelle del progetto: le cartelle sono contenute nella stessa cartella del programma. Personalizza le cartelle da utilizzare: è possibile indicare qualsiasi percorso si ritenga utile, ad es. nel caso le cartelle siano posizionate su un file server. Abilitazioni:è possibile abilitare/disabilitare le funzionalità in base alla licenza. Applicazioni: viene impostato il percorso delle applicazioni Opera e PDF creator. 11

12 GESTIONE FILE I file inseriti sono così gestiti: -Immagini: vengono memorizzate nel file content.zip, protetto da password. -Pdf: vengono memorizzati nella cartella attachments. -Video: vengono memorizzati cartella videos. -File Word da convertire in Pdf: devono essere inseriti nella cartella extdocs. -Estensioni non configurate nelle precedenti tipologie: vengono inserite nella cartella genericfiles ; utile per i file dei sw plc (es..bin) o per altri utili file. Inoltre sono presenti delle cartelle speciali: -logs: contiene i files di log dell'applicazione. -reporting: contiene i files per generare i report di stampa. -temp: cartella temporanea. -File scaricati dai server Ftp: ftp e ftpstore I dati del progetto sono contenuti nei seguenti files: -progetto.smp: i dati generali dei componenti. -progetto.smp.dc.smp: i dati del data collector in rotazione (dati rilevati dai plc). -progetto.smp.fts.smp: i dati full text search (FTS), ovvero i testi rilevati dai pdf. Se è impostato il backup automatico, saranno presenti anche dei file con estensione.bak ATTENZIONE! Si raccomanda di effettuare un backup periodico e automatizzato dei file sensibili, ovvero dei files di progetto e delle cartelle contenenti i dati collegati (pdf, video, etc). SmilePlant non sarà in alcun modo responsabile per eventuali danni (perdita dati, etc.) causati dal mancato rispetto di quanto sopra prescritto. 12

13 Creazione di un nodo Attiva la modalità progettazione. Clicca sul simbolo +. Attendi qualche istante per l inserimento del nuovo nodo. Nota: il nuovo nodo compare in giallo (warning) perché non è ancora configurato. Apri la Scheda di Dettaglio e nomina il nuovo nodo, configurando la tipologia di intervento. Conferma. Il nodo diventa verde. Disattiva la modalità progettazione. 13

14 Eliminazione di un nodo Attiva la modalità progettazione e seleziona il nodo che intendi cancellare. Clicca sul simbolo X. Viene chiesta conferma per la cancellazione. Attenzione: se all interno del nodo sono presenti sottonodi, confermando verranno cancellati anche questi. Conferma. Disattiva la modalità progettazione. NOTA Tramite la funzione Progetto > Elimina nodi è possibile selezionare uno o più nodi da eliminare contemporaneamente. 14

15 Duplicazione di un nodo Attiva la modalità progettazione e seleziona il nodo che intendi duplicare. Clicca sul simbolo. Conferma. Disattiva la modalità progettazione. 15

16 Spostamento di un nodo Attiva la modalità progettazione. Trascina il nodo nella posizione desiderata. Disattiva la modalità progettazione. 16

17 Rinominare un nodo Per rinominare un nodo esistono due modi: oppure Accesso diretto con il tasto F2 Entra nella Scheda di dettaglio >Area: Specifiche Nel campo Nome digita il nome del nodo. 17

18 Riquadro con testo alternativo Percorso: Scheda di dettaglio > Specifiche Quando viene nominato un nodo, nel riquadro compare automaticamente il nome del nodo. Con la funzione di seguito descritta è possibile visualizzare nel riquadro un testo diverso dal nome del nodo. Nel campo Testo da visualizzare digita il testo desiderato. Il nodo a sinistra manterrà il suo nome, mentre nel riquadro a destra comparirà il testo. NOTE Per modificare il colore del testo alternativo utilizzare il comando colore del testo. Per modificare le dimensioni del testo alternativo, entrare in modalità progettazione e nell area Progett. digitare il valore desiderato (il valore non è assoluto, ma è in percentuale rispetto alle dimensioni dell area.) Se nel riquadro grafico viene inserita un immagine, questa si sovrappone al testo. Per inserire un testo sopra un immagine, vedi il capitolo Inserimento testo su immagine. 18

19 Posizionamento del riquadro sul layout Per posizionare il riquadro sul layout esistono due modalità: Attiva la modalità progettazione. Trascina il riquadro nella posizione desiderata. Disattiva la modalità progettazione. NOTA: il riquadro deve essere posizionato all interno dell area dell immagine sottostante il riquadro stesso. In caso contrario, SmilePlant provvede automaticamente a correggerne la posizione. oppure Attiva la modalità progettazione. Apri la Scheda di Dettaglio. Entra nell area Progett. e digita i valori di posizionamento Da sinistra e Da alto. Disattiva la modalità progettazione. NOTA: i valori non sono assoluti, ma sono in percentuale rispetto alle dimensioni dell area. 19

20 Dimensionamento del riquadro Per dimensionare il riquadro sul layout esistono due modalità: Attiva la modalità progettazione. Clicca con il pulsante sinistro del mouse sul riquadro e mantieni premuto. Contemporaneamente agisci sui tasti 4, 6, 8, 2 oppure A,S,W,Z fino ad ottenere la dimensione desiderata Disattiva la modalità progettazione. NOTA: il riquadro deve essere posizionato all interno dell area dell immagine sottostante. In caso contrario, SmilePlant provvede automaticamente a correggerne la posizione. oppure Attiva la modalità progettazione. Apri la Scheda di Dettaglio. Entra nell area Progett. e digita i valori di Larghezza e Altezza. Disattiva la modalità progettazione. NOTA: i valori non sono assoluti, ma sono in percentuale rispetto alle dimensioni dell area. 20

21 Inserimento immagine Per inserire un immagine esistono due modi: oppure NOTA: SmilePlant ti chiede se desideri ridurre l immagine a 72 DPI e/o 200 kb. Le immagini che inserisci le trovi archiviate nel file content.zip del progetto. Trascina l immagine direttamente nel nodo Seleziona il nodo nel quale vuoi inserire l immagine, poi: Menù > Progetto > Aggiungi immagine Ti verrà chiesto se vuoi inserire l immagine nel layout o come allegato. Scegli Inserire nel layout. NOTA: se scegli Inserire come allegato, l immagine viene convertita in pdf e inserita come allegato nel nodo. Per saperne di più sulla gestione degli allegati, vedi il capitolo Gestione documentazione. 21

22 Inserimento filmato Trascina il filmato direttamente nel nodo. Sul layout comparirà l icona del filmato. Facendo doppio click sull icona, puoi aprire direttamente il filmato. NOTA: il file inserito viene archiviato nella cartella videos. 22

23 Eliminazione immagine Attiva la modalità progettazione. Apri la Scheda di Dettaglio. Cliccando su X l'immagine viene eliminata dal nodo, ma rimane disponibile in archivio. Cliccando sul cestino l'immagine viene eliminata dal nodo, e viene eliminata dall archivio. Attenzione! Operazione irreversibile! Prima di eliminare definitivamente un immagine, accertati che non sia utilizzata anche in altri nodi, perché una volta eliminata scompare da tutti i nodi in cui è utilizzata. Disattiva la modalità progettazione. 23

24 Inserimento testo su immagine Attiva la modalità progettazione. Compila i campi dell area Testo aggiuntivo. Disattiva la modalità progettazione. NOTA: i valori non sono assoluti, ma sono in percentuale rispetto alle dimensioni dell area. NOTA: il testo aggiuntivo è visualizzabile solo se è presente un immagine nel riquadro. 24

25 Immagine di sfondo Inserimento immagine di sfondo Menu > Progetto > Aggiungi > Imposta immagine di sfondo. L immagine di sfondo costituirà lo sfondo generale di tutti i riquadri. Eliminazione immagine di sfondo Menu > Strumenti > Opzioni progetto Cancellare il contenuto della cella: UILayoutDefaultBackgroundImage L immagine di sfondo verrà cancellata da tutti i riquadri. NOTA: L immagine di sfondo compare solo nei nodi che non contengono immagini. Se nel singolo nodo viene inserita un immagine, questa sostituirà l immagine di sfondo. 25

26 Acquisizione con scanner Tramite questa funzione è possibile acquisire immagini o documenti direttamente dallo scanner. Clicca sull icona dello scanner; compaiono due opzioni: Inserisci immagine di layout La scansione verrà inserita nel nodo come immagine e comparirà nel riquadro a destra. Inserisci pagine di documentazione La scansione verrà inserita nel nodo come PDF e sarà visibile negli allegati. NOTA: con Inserisci pagine di documentazione, si attiva l opzione più pagine che ti consente di inserire più pagine consecutive (ad esempio se il tuo scanner è dotato di caricatore automatico delle pagine). 26

27 Inserimento di un documento pdf Per inserire un documento PDF esistono due modi: oppure Trascina il documento direttamente nel nodo Dopo alcuni secondi, in funzione della lunghezza del documento, compare la scritta Documento inserito. Clicca su OK. Seleziona il nodo nel quale vuoi inserire il documento, poi: Menù > Progetto > Aggiungi allegato NOTA: i PDF che inserisci vengono archiviati nella cartella attachments del progetto. Se modifichi un PDF che è presente in più nodi, o se inserisci un PDF che ha lo stesso nome di un altro PDF, tutti i relativi nodi verranno aggiornati con il nuovo PDF. Per evitare errori, SmilePlant ti chiede sempre la conferma prima di procedere. Se il parametro "AttachmentsAllowAbsolutePath nelle "Impostazioni progetto è impostato a "True, nel caso si inserisca un pdf chiede se lasciarlo dov'è (percorso assoluto) o se spostarlo nella cartella del progetto (percorso relativo - al progetto). NOTA SmilePlant legge il documento inserito e ne memorizza i contenuti (poi ricercabili tramite la funzione di ricerca). Quando è presente un documento PDF allegato, sul layout del nodo compare in alto a destra l icona del fermaglio. Il documento PDF inserito sarà visualizzabile cliccando sulla paletta di destra Allegato. Con doppio click sull icona del fermaglio il documento viene aperto con Acrobat. Se vengono inseriti più PDF nello stesso nodo, questi vengono messi in coda al pdf già presente. 27

28 Generare un allegato riassuntivo Tramite questa funzione è possibile creare un unico documento PDF, che comprende tutti i documenti PDF presenti nel nodo selezionato e nei relativi sottonodi. Posizionati sul nodo desiderato, poi: Menù > Progetto > Genera allegato riassuntivo. Clicca su Sì per confermare. Si apre la finestra per scegliere dove salvare il documento. 28

29 Aggiungi allegati con nodo Percorso: Menù > Progetto > Aggiungi allegati con nodo Tramite questa funzione è possibile selezionare uno o più file pdf che verranno inseriti a partire dal nodo selezionato. SmilePlant provvederà automaticamente a creare un nuovo nodo (uno per ogni file pdf) ed ogni nodo prenderà il nome del relativo file pdf. 29

30 Inserire un collegamento ad un pdf Percorso: Scheda di dettaglio > Specifiche Tramite questa funzione è possibile collegare il nodo ad un PDF presente in un altro nodo. Attiva la modalità progettazione. Entra nell area Specifiche e clicca sulla freccia blu. Apri il menù a tendina e scegli il nodo dall elenco. Conferma. Disattiva la modalità progettazione. Sul layout del nodo comparirà l icona del fermaglio. 30

31 Eliminazione di un documento pdf Attiva la modalità progettazione e seleziona il nodo dal quale vuoi eliminare il PDF. Apri la Scheda di Dettaglio. Entra nell area Interventi e clicca sul cestino. Confermando, viene rimosso il collegamento al PDF. Il PDF rimane disponibile nella cartella attachments. Confermando una seconda volta, il PDF viene definitivamente eliminato dalla cartella attachments. Attenzione! Operazione irreversibile! Prima di eliminare definitivamente un PDF, accertati che non sia utilizzato anche in altri nodi, perché una volta eliminato scompare da tutti i nodi in cui è utilizzato. NOTA Dopo che hai eliminato il PDF dal nodo, esegui nel nodo stesso il comando Menù > Strumenti > Rigenera testi di ricerca. In questo modo verranno aggiornati i riferimenti ai testi, garantendo il corretto funzionamento della funzione Ricerca. 31

32 Gestione di un documento word Questa funzione consente di gestire i file word inserendoli direttamente nel nodo di competenza. I file word da inserire devono trovarsi nella cartella Extdocs, in modo tale che, spostando l'intera cartella del progetto SmilePlant, si assicura che tutti i file necessari alla generazione della documentazione saranno inclusi. L'utilizzo dei file word è possibile sia suddiviso in sotto-cartelle, al fine di poter gestire varie versioni dello stesso file, ad esempio per un supporto multi-lingua. La sotto-cartella viene impostata nel parametro "Impostazioni applicazione > ExtdocsLanguageFolder". Ad esempio: IT, EN, etc. corrispondono a \extdocs\it\ e \extdocs\en\. Ovviamente il nome del file dovrà essere lo stesso per le varie cartelle. Modificando la cartella in un secondo momento, ad esempio da IT a EN, i file che SmilePlant utilizzerà per la generazione dei pdf relativi, saranno nella sotto-cartella EN. Se la sotto-cartella è impostata a '' (testo vuoto), non si utilizzerà nessuna specifica sottocartella. La gestione/creazione delle sotto-cartelle è lasciata all'utente, che quindi dovrà assicurarsi che esistano le sotto-cartelle da utilizzare. Procedura: - Trascina il file word nel nodo desiderato. - SmilePlant provvederà automaticamente a convertirlo in pdf e a renderlo disponibile come allegato (richiede l'abilitazione dei moduli specifici Word-Pdf) Se il file in word viene modificato, con la funzione Progetto > Aggiorna collegamenti esterni SmilePlant esegue automaticamente l aggiornamento rigenerando il relativo file pdf. Il criterio di aggiornamento è sulla base della data di modifica del file. 32

33 Scheda componente Percorso: Menu > Report > Scheda componente Tramite questa funzione si visualizza la scheda del nodo selezionato, con il riassunto delle relative impostazioni, quali: stato del componente, ultima manutenzione, tipo di manutenzione, prossima manutenzione, soglie di intervento. 33

34 Piano di manutenzione Percorso: Menu > Report > Piano di manutenzione Tramite questa funzione è possibile interrogare SmilePlant sulle operazioni di manutenzione previste in un dato intervallo di tempo, nel nodo selezionato e nei relativi sottonodi Avvio ricerca 2. Filtro nodi con scadenza attiva 3. Conferma l intervento di manutenzione del nodo selezionato 4. Se si illumina, indica che nei nodi sono presenti scadenze inserite in manutenzione avanzata ; cliccando sull icona si apre la relativa videata in manutenzione avanzata. 5. Nominativo dell operatore di riferimento 6. Stampa 7. Intervallo di interrogazione 8. Filtro testo da ricercare 34

35 Vista estesa Percorso: Menu > Progetto > Vista estesa Tramite questa funzione è possibile visualizzare gli eventi di uno specifico giorno. I giorni in grassetto sono quelli che hanno degli eventi presenti. Per scegliere un intervallo di tempo, cliccare sul primo giorno, premere il tasto di maiuscolo, quindi cliccare sull ultimo giorno. Passando con la freccia sopra gli eventi, nella barra superiore compare la descrizione dell evento. 35

36 Vista Gantt Percorso: Menu > Progetto > Vista Gantt Tramite questa funzione è possibile visualizzare gli eventi di manutenzione e storico. E possibile: -Filtrare per data di inizio e fine -Filtrare per nome del nodo -Visualizzare le manutenzioni da effettuare, gli eventi storici, o entrambi. -Visualizzare solo i nodi con dei dati, o tutti. Dopo aver modificato i parametri di filtro, aggiornare. 36

37 Personalizzazione colonne delle liste Personalizzazione larghezza e ordine colonne In qualsiasi lista (griglia) è possibile personalizzare la larghezza e l ordine delle colonne, in modo tale che all'apertura successiva (anche in seguito al riavvio del programma) le impostazioni vengano riproposte. Scegli la lista, quindi con il mouse imposta le colonne alle larghezze e posizioni desiderate. Premi CTRL+F3 e conferma NOTA: le impostazioni sono indipendenti per ogni utente che accede al programma. 37

38 Formattazione dei dati delle colonne Per impostare una formattazione dei dati di una colonna, configurabile per ogni utente: selezionare una colonna (click sull'intestazione), premere CTRL+F2, aggiornare i dati. Alcuni dei possibili formati sono: G o "vuoto" = nessuna variazione C4 = ,6700 N4 = ,6700 D4 = 0012,34 (non applicabile a valori numerici) X4 = (conversione in esadecimale del valore 10) 000A = (valore 10) = (valore 10) 00010,00 ##### = (valore 10) 10 ##### = (valore zero) "valore vuoto" ; ;# = (valore positivo 10) ,00 ; (valore negativo -10) ,00 ; (valore zero) "valore vuoto" Nota: nell esempio il valore 4 rappresenta nr. 4 decimali Nel caso si utilizzi un formato non valido, al valore verrà aggiunto come suffisso "???". Per ripristinare le condizioni originali, inserire un valore vuoto. Per eventuali ulteriori informazioni contattare il reparto tecnico. 38

39 Collegamento di un nodo ad un altro Percorso: Scheda di dettaglio > Specifiche Tramite questa funzione è possibile collegare un nodo con un altro nodo; questo consente di facilitare la navigazione tra elementi distanti nell'albero. Attiva la modalità progettazione. Entra nell area Specifiche e clicca sulla freccia blu. Disattiva la modalità progettazione. Alla voce collegamento nodo seleziona dal menu a tendina il nodo al quale vuoi collegarti. Sul layout a destra compare il simbolo Con doppio click sul simbolo accedi direttamente al nodo collegato. 39

40 Funzione di backup Percorso: Menù > Progetto > Esegui Backup Tramite questa funzione puoi eseguire in qualsiasi momento il backup dei file di progetto. Puoi configurare anche il backup automatico, tramite la funzione BackupAutoEnabled" Percorso: Menù > Strumenti > Opzioni applicazione Tramite la configurazione BackupAutoEnabled" (di default abilitata) è possibile eseguire dei backup periodici dei file di progetto, con un intervallo espresso in minuti "BackupAutoInterval" (default 30 minuti). Se non vengono apportate modifiche, non viene eseguito il backup. Se vengono apportate modifiche viene eseguito il backup con l ora della modifica. I file di backup vengono salvati nella cartella del progetto seguiti da "nome computer.bak, quindi progetto.smp diventa progetto.smp.nomecomputer.bak (il "nomecomputer" si rende necessario nel caso più utenti abbiano aperto il progetto, altrimenti i backup verrebbero sovrascritti uno sull'altro). 40

41 Accesso diretto all id nodo Premendo il tasto funzione F10 e digitando il numero identificativo del nodo (che compare in basso a sinistra), è possibile andare direttamente al nodo prescelto. NOTA: il numero identificativo del nodo compare solo se sei in modalità progettazione. 41

42 Apertura di un progetto MODALITA BASE Di norma la funzione Menù > Strumenti > Opzioni applicazione > StartAutoLoadProject è impostata a True (vero), quindi all avvio SmilePlant apre automaticamente il progetto impostato in: Menù > Strumenti > Opzioni applicazione > StartDefaultProject. MODALITA AVANZATA La funzione avanzata consente di gestire più progetti separati. Con la funzione Menù > Strumenti > Opzioni applicazione > StartAutoLoadProject impostata a False (falso), all avvio SmilePlant non apre il progetto di default, ma permette di scegliere da Menù > File > Apri quale progetto utilizzare. I progetti aperti vengono memorizzati e resi disponibili in Menù > File > Progetti recenti. Il numero di progetti memorizzati è impostabile in Menù > Strumenti > Opzioni applicazione > MRUProjectsNumItems. Ad ogni avvio SmilePlant richiede quale progetto aprire. La modifica del parametro richiede il riavvio di SmilePlant. 42

43 Importazione da un altro progetto Percorso: Menù > File > Importa da progetto Questa funzione consente di copiare i nodi da un altro progetto. Attiva la modalità progettazione e posizionati nel nodo all interno del quale desideri importare i nodi da un altro progetto. Apri la finestra Menù > File > Importa da progetto. Seleziona e apri il file progetto.smp dal quale desideri importare i nodi. Compare l elenco di tutti i nodi che compongono il progetto. Con l opzione Solo selezionati, verranno importati solo i nodi selezionati, che verranno inseriti tutti allo stesso livello. Con l opzione Da selezionato, verrà importato il nodo selezionato con tutti i relativi sottonodi. Ad esempio, selezionando il nodo Layout antincendio, verrà importato questo nodo e tutti i relativi sottonodi Estintore 01, Estintore 02, Estintore 03, Estintore

44 Progetti con più lingue E possibile gestire progetti con più lingue. La modalità consigliata è la seguente: - Nomina ogni nodo con la doppia lingua (es. Installazione Installation ). - Seleziona la lingua dell interfaccia (vedi modulo lingue ). - Per eventuali documenti Word imposta la cartella della lingua desiderata (vedi Gestione di un documento Word ). 44

45 Verifica configurazioni Percorso: Menù > Strumenti > Verifica configurazioni Tramite questa funzione è possibile accedere alla funzionalità di verifica delle configurazioni dei nodi. Eventuali indicazioni di "Warning" o "Errore" vanno interpretate in base al contesto. I "Warning" portano solo l'attenzione su una configurazione, che potrebbe non essere voluta, gli "Errori" indicano un (probabile) errore di configurazione. In caso di falsi positivi non esitare a contattarci. Cliccando sul simbolo di invio, automaticamente la segnalazione viene inoltrata allo staff di SmilePlant. 45

46 Verifica riferimento immagini Percorso: Menù > Strumenti > Verifica riferimento immagini Tramite questa funzione viene eseguita la verifica del corretto collegamento delle immagini di layout con le impostazioni di ogni nodo. 46

47 Rigenera testi di ricerca Percorso: Menù > Strumenti > Rigenera testi di ricerca Tramite questa funzione viene rigenerato il testo di ricerca degli allegati PDF/OCR a partire dal nodo selezionato. Il database utilizzato per le ricerche sui documenti pdf verrà rigenerato ri-analizzando i pdf inseriti nei nodi. NOTA: questa funzione è da utilizzare solo in caso di comportamenti anomali. L operazione potrebbe impiegare da qualche secondo a qualche ora, in base alla quantità di pdf da processare. 47

48 Comandi speciali I comandi speciali di seguito descritti sono riservati ai tecnici programmatori. E vietato utilizzare questi comandi speciali senza autorizzazione. L utente che utilizza questi comandi speciali se ne assume tutte le responsabilità. SmilePlant non sarà in alcun modo responsabile per eventuali danni (cancellazione nodi, cancellazione dati, etc.) causati dall utilizzo di questi comandi speciali. CTRL+ALT+SHIFT+F6: riduce le immagini di layout alla dimensione massima impostata CTRL+ALT+SHIFT+F7: visualizza i dati del Data Collection CTRL+ALT+SHIFT+F8: visualizza il testo Full Text Search per un documento CTRL+ALT+SHIFT+F9: verificare i testi indicizzati dal motore Full Text Search CTRL+ALT+SHIFT+F10: generare la struttura dell'albero a partire da una determinata cartella, incorpora automaticamente i file pdf, doc e docx, video CTRL+ALT+SHIFT+F11: rimuove lo storico dei nodi a partire dal nodo selezionato CTRL+ALT+SHIFT+F12: utility per il test di rilevazione form (Shape blobs browser) da file immagine (480x360) su sfondo bianco 48

49 Aggiorna collegamenti esterni Percorso: Menù > Progetto > Aggiorna collegamenti esterni Tramite questa funzione è possibile aggiornare tutti i collegamenti ai file esterni (WORD) a partire dal nodo selezionato. 49

50 Scollega collegamenti esterni Percorso: Menù > Progetto > Scollega collegamenti esterni Tramite questa funzione è possibile scollegare tutti i collegamenti ai file esterni (WORD) a partire dal nodo selezionato. Attenzione! Operazione irreversibile! 50

51 Opzioni applicazione Percorso: Menù > Strumenti > Opzioni applicazione Tramite questa funzione è possibile configurare le funzionalità interne di SmilePlant, quali ad esempio la modalità di avvio dei progetti, la richiesta delle credenziali di accesso, i percorsi per i programmi necessari a SmilePlant,le impostazioni di backup, la gestione multi-lingua dell interfaccia utente, etc. 51

52 Opzioni progetto Percorso: Menù > Strumenti > Opzioni progetto Tramite questa funzione è possibile configurare le impostazioni dei dati di progetto attualmente in uso con SmilePlant. Le voci sono raggruppate per sezioni e contengono una breve descrizione della funzionalità. Se desideri avere ulteriori informazioni puoi contattare lo staff SmilePlant, anche tramite la funzione Menù > Aiuto > Invia segnalazione. Alcuni esempi: Per non visualizzare le sezioni di cui non è disponibile la licenza tramite il parametro "Opzioni progetto > UIStartupRemoveUnauthorizedCtrls E' possibile nascondere la linguetta di Sommario a sinistra con "Opzioni progetto > UIStartupLeftTabSummaryVisible" E' possibile nascondere la linguetta di Sommario a destra con "Opzioni progetto > UIStartupRightTabSummaryVisible" Se il parametro "Impostazioni applicazione > StartAutoLoadProject" è impostato a falso, non apre il progetto di default nella cartella dell'exe, ma permette di scegliere dal menu "File > Apri" quale utilizzare. I progetti aperti vengono memorizzati e resi disponibili in "File > Progetti recenti". La modifica del parametro richiede il riavvio. "Impostazioni applicazione > ExtdocsLanguageFolder" per la cartella contenente i file word da utilizzare(default: IT, quindi \extdocs\it\) Tramite la configurazione "Opzioni applicazione > BackupAutoEnabled" (di default abilitata) è possibile fare dei backup periodici dei file di progetto, ogni "BackupAutoInterval" minuti (default 30 minuti). I file di backup vengono salvati nella cartella del progetto, seguiti da "nome computer" e.bak, quindi progetto.smp diventa progetto.smp.nomedelpc.bak E possibile disabilitare la visualizzazione dei nodi di tutti i "figli" di un nodo. Nella scheda di Progettazione > Visualizza figli nel layout Colore di base per i riquadri del layout, in impostazioni di progetto > UILayoutControlsBorderOkColor. 52

53 Gestione utenti Percorso: Menù > Strumenti > Gestione utenti Tramite questa funzione è possibile configurare gli utenti, definendo i vari livelli di accesso. Ogni utente ha l accesso tramite password. Utente admin : ha libero accesso a tutte le funzioni di SmilePlant. Utente editor : può compilare solo determinati campi. Se un utente non è admin o editor può solo visionare senza apportare modifiche. 53

54 Forza verifica stato Percorso: Menù > Progetto > Forza verifica stato Tramite questa funzione è possibile forzare la verifica dello stato dei componenti. 54

55 BARRA DEGLI STRUMENTI: SOMMARIO Voce Prossima manutenzione Componenti in warning Significato Viene indicata la data del prossimo intervento di manutenzione. Viene riportato il numero dei nodi in warning sul totale dei nodi presenti. 55

56 BARRA DEGLI STRUMENTI: COMPONENTI Modalità progettazione. Tramite questa funzione si abilitano le funzionalità riservate alla modalità progettazione. Inserimento nuovo nodo. Cancellazione nodo. Duplicazione nodo. Aggiornamento. Ricerca. Mostra / nascondi. Attivato: vengono visualizzati tutti i riquadri presenti sul layout. Disattivato: scompaiono i riquadri non in allarme e vengono visualizzati i soli riquadri in allarme. Eredita errori. Porta la segnalazione di errore fino alla radice dell albero che contiene l errore. Accesso a scheda dettaglio del nodo selezionato. Scheda manutenzioni (vedere modulo manutenzione avanzata). Scanner. 56

57 Specifiche Percorso: Scheda di dettaglio > Specifiche In questa pagina vengono inseriti i dati generali del componente e le visualizzazioni di file esterni. Nome del componente (*) Testo su layout (*) Colore testo su layout (*) Modello e codice seriale del componente Collegamento ad un altro nodo (*)(*) NOTA (*) Per ulteriori informazioni sulla gestione del testo vedi il capitolo Gestione grafica e nomenclatura nodi. (*)(*) Vedi capitolo Funzioni avanzate_collegamento di un nodo ad un altro. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 57

58 Visualizza istruzioni Percorso: Scheda di dettaglio > Interventi Tramite questa funzione è possibile collegarsi ad un file HTML (es. file word convertito) e posizionarsi ad un anchor (segnaposto) prestabilito. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 58

59 Visualizza allegato Percorso: Scheda di dettaglio > Interventi Tramite questa funzione è possibile collegarsi e visualizzare un pdf presente in un altro nodo. Vedi il capitolo Inserire un collegamento ad un pdf. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 59

60 Visualizza file esterno Percorso: Scheda di dettaglio > Interventi Tramite questa funzione è possibile aprire direttamente il file word che è stato inserito nel nodo. Vedi il capitolo Gestione di un documento word. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 60

61 Visualizza video Percorso: Scheda di dettaglio > Interventi Tramite questa funzione è possibile aprire direttamente il file video che è stato inserito nel nodo. Vedi il capitolo Inserimento filmato. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 61

62 Visualizza file generico Percorso: Scheda di dettaglio > Interventi Tramite questa funzione è possibile collegarsi ad un file con estensione non riconosciuta (es..bin ). MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 62

63 Interventi Percorso: Scheda di dettaglio > Interventi In questa pagina vengono gestite le modalità dello scadenziario. Alle pagine seguenti trovi la spiegazione delle varie voci. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 63

64 Installato Percorso: Scheda di dettaglio > Interventi In questo campo puoi inserire la data di installazione del componente. Questo campo è opzionale e non viene utilizzato da SmilePlant per l elaborazione delle varie scadenze. NOTA: compila il campo della data digitando i numeri o, con doppio clic, apri la finestra del calendario. Se il campo della data si presenta con lo sfondo rosso significa che non è compilato correttamente. La forma corretta è: gg/mm/aaaa (es. 21/12/2011). MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 64

65 Ultima manutenzione Percorso: Scheda di dettaglio > Interventi In questo campo inserisci la data dell ultima manutenzione del componente. Smile Plant si basa su questa data per calcolare la data del prossimo intervento. Nota: cliccando sulla freccia verde, viene automaticamente inserita la data odierna. NOTA: compila il campo della data digitando i numeri o, con doppio clic, apri la finestra del calendario. Se il campo della data si presenta con lo sfondo rosso significa che non è compilato correttamente. La forma corretta è: gg/mm/aaaa (es. 21/12/2011). MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 65

66 Prossima manutenzione Percorso: Scheda di dettaglio > Interventi In questo campo SmilePlant inserisce automaticamente la data del prossimo intervento di manutenzione. La data viene calcolata in base al valore impostato nel campo dell intervallo di manutenzione (vedi il capitolo Dettaglio impostazioni manutenzione ). L aggiornamento della data avviene quando hai cliccato sul simbolo di Aggiorna manutenzione (vedi il capitolo Aggiorna manutenzione ). Se lo desideri, puoi anche compilare manualmente il campo inserendo la data desiderata. NOTA: compila il campo della data digitando i numeri o, con doppio clic, apri la finestra del calendario. Se il campo della data si presenta con lo sfondo rosso significa che non è compilato correttamente. La forma corretta è: gg/mm/aaaa (es. 21/12/2011). MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 66

67 Tipo di indicatore Percorso: Scheda di dettaglio > Interventi Dettaglio impostazione manutenzione Tramite il menù a tendina è possibile scegliere il tipo di indicatore, sulla base del quale SmilePlant determina gli avvisi di intervento. Scegliendo Nessuna, non viene eseguita nessuna gestione delle scadenze di intervento e il nodo risulterà sempre OK. Cliccando sul pulsante a lato, si accede alla pagina di dettaglio impostazione manutenzione. Alle pagine seguenti trovi la spiegazione delle varie voci. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 67

68 Giorni da ultimo intervento Percorso: Scheda di dettaglio > Interventi > Tipo di indicatore Scegliendo la voce giorni da ultimo intervento la scadenza dell intervento viene determinata dai giorni trascorsi dall ultima manutenzione. Aggiornando la manutenzione, viene sommato a ultima manutenzione l intervallo di manutenzione impostato nel dettaglio impostazione manutenzione. Esempio: Ultima manutenzione: Prossima manutenzione: vuoto Intervallo di manutenzione: 6 mesi (00/06/0000) In data viene eseguita la manutenzione e aggiornato il campo Ultima manutenzione. Cliccando su aggiorna manutenzione avremo: Ultima manutenzione: Prossima manutenzione: MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 68

69 Ricorrenza automatica Percorso: Scheda di dettaglio > Interventi > Tipo di indicatore Scegliendo la voce Ricorrenza automatica la scadenza dell intervento viene determinata dai giorni trascorsi dall ultima manutenzione. Aggiornando la manutenzione, automaticamente viene sommato a ultima manutenzione e prossima manutenzione l intervallo di manutenzione. Quindi l operatore NON deve aggiornare manualmente la data dell ultima manutenzione. Esempio: Ultima manutenzione: Prossima manutenzione: vuoto Intervallo di manutenzione: 6 mesi (00/06/0000) Premendo aggiorna manutenzione, avremo: Ultima manutenzione: Prossima manutenzione: MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 69

70 Valore Excel, Odbc, PLC, Trendline Percorso: Scheda di dettaglio > Interventi > Tipo di indicatore Scegliendo la voce Valore Excel l intervento viene determinato dal valore rilevato. Vedere capitolo Modulo Excel. Scegliendo la voce Valore Odbc l intervento viene determinato dal valore rilevato. Vedere capitolo Modulo Odbc. Scegliendo la voce Valore Plc l intervento viene determinato dal valore rilevato. Vedere capitolo Modulo Plc. Scegliendo la voce Valore Trendline l intervento viene determinato dal valore rilevato. Vedere capitolo Modulo Rilevamento dati. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 70

71 Dettaglio impostazione manutenzione Percorso: Scheda di dettaglio > Interventi > Tipo di indicatore > Dettaglio impostazione manutenzione Cliccando sulla casella a lato del tipo di indicatore, si apre il Dettaglio impostazione manutenzione. Soglia errore superiore: raggiunto questo valore si attiva lo stato di errore superiore. Soglia warning superiore: raggiunto questo valore si attiva lo stato di warning superiore. Soglia warning inferiore: raggiunto questo valore si attiva lo stato di warning inferiore. Soglia errore inferiore: raggiunto questo valore si attiva lo stato di errore inferiore. Intervallo errore superiore, Intervallo warning superiore, Intervallo errore inferiore, Intervallo warning inferiore, Intervallo di manutenzione (gg), Intervallo di manutenzione (data) (*) Questi campi vengono attivati in base al contesto. I valori impostati vengono sommati quando viene eseguito il comando di aggiorna. NOTA: (*) Intervallo di manutenzione (data): il formato è in gg/mm/aaaa. Esempio: 00/06/0000 = 6 mesi, 05/03/0001 = 5 giorni, 3 mesi, 1 anno MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 71

72 Manutenzione programmata Quando il nodo è configurato con una manutenzione programmata, sul layout compare il relativo simbolo. NOTA Passando con il mouse sopra l icona, è possibile visualizzare le date dell ultima e della prossima manutenzione. 72

73 Aggiorna manutenzione Percorso: Scheda di dettaglio > Interventi Tramite questa funzione l operatore conferma l avvenuta manutenzione. SmilePlant aggiorna automaticamente la data di prossima manutenzione e/o dell ultima manutenzione (in base al contesto operativo). La nuova data compare nel campo Prossima manutenzione. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 73

74 Manutenzione con prodotti Percorso: Scheda di dettaglio > Interventi Vedi il modulo Prodotti. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 74

75 Operatore assegnato Percorso: Scheda di dettaglio > Interventi In questo campo è possibile selezionare l operatore a cui assegnare l esecuzione dell intervento. Cliccando sulla freccia nera si apre il menù a tendina con l elenco degli operatori. L elenco degli operatori viene creato tramite la funzione Menù > Progetto > Gestione > Lista manutentori. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 75

76 Tipo intervento Percorso: Scheda di dettaglio > Interventi In questo campo è possibile selezionare la tipologia di intervento. Cliccando sulla freccia nera si apre il menù a tendina con l elenco delle tipologie di intervento. L elenco delle tipologie viene creato tramite la funzione Menù > Progetto > Gestione > Tipi di manutenzione. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 76

77 Tempo previsto Percorso: Scheda di dettaglio > Interventi In questo campo è possibile inserire il tempo previsto per l esecuzione dell intervento. Il campo data deve essere compilato nel formato ore:minuti (es. 01:30); in caso di errore nella compilazione, il campo si presenta con lo sfondo rosso. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 77

78 Descrizione intervento Percorso: Scheda di dettaglio > Interventi In questo campo è possibile inserire la descrizione dell intervento. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 78

79 Attività del singolo nodo Percorso: Scheda di dettaglio > Attività In questa pagina è possibile visualizzare/stampare lo storico del nodo e inserire le attività manuali. Inserisce un attività manuale Elimina l evento selezionato (solo le attività manuali) Apre la finestra dell evento selezionato (solo le attività manuali) Aggiornamento Visualizza / Stampa NOTA Per l inserimento di un attività manuale, vedere il capitolo Gestione attività manuali Conferma dell avvenuta presa visione dell evento Evento sconosciuto Evento di stato: OK Evento di stato: WARNING NOTA Cliccando su questi pulsanti è possibile scegliere gli eventi da visualizzare. Evento di stato: ERRORE Evento di stato: informazione Evento inserito manualmente dall utente Uso interno SmilePlant MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 79

80 Gestione attività manuali Percorso: Scheda di dettaglio > Attività Tramite questa funzione puoi inserire manualmente qualsiasi attività, per tenerla registrata nello storico del nodo. Questa funzione ti sarà molto utile per tenere traccia di tutte quelle operazioni non programmate di cui non vuoi perdere la storia. Potrai risalire in qualsiasi momento alla data di esecuzione, durata fermo macchina, fermo impianto ed eventuali note specifiche. Clicca sul simbolo +, compila la scheda e conferma. L evento viene registrato nello storico dell attività del nodo, con il relativo simbolo. NOTA Puoi modificare o cancellare in qualsiasi momento i dati delle attività manuali. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 80

81 Azioni Percorso: Scheda di dettaglio > Azioni Vedi il modulo Azioni. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 81

82 Note Percorso: Scheda di dettaglio > Note Questo campo è a disposizione dell operatore per inserire le note che desidera rimangano memorizzate. Ad esempio: Le chiavi di accesso alla cabina elettrica sono custodite dal sig. Bianchi, Responsabile manutenzione. Il cuscinetto di destra è rumoroso. Alla prossima fermata verificare. Quando nel nodo è presente una nota, sul layout compare il relativo simbolo. Inoltre, passando con il mouse sopra l icona del campo note presente sul layout, è possibile visualizzare direttamente le note presenti. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 82

83 Plc Percorso: Scheda di dettaglio > Plc Vedi il modulo Plc. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 83

84 Rilevamento dati Percorso: Scheda di dettaglio > Rilev. Dati Vedi il modulo Rilevamento Dati. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 84

85 Excel Percorso: Scheda di dettaglio > Excel Vedi il modulo Excel. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 85

86 Odbc Percorso: Scheda di dettaglio > Odbc Vedi il modulo Odbc. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 86

87 Watermark Percorso: Scheda di dettaglio > Watermark Vedi il modulo Watermark. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 87

88 Fogli manutenzione Percorso: Scheda di dettaglio > Fogli manutenzione Vedi il modulo Manutenzione avanzata. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 88

89 Prodotti Percorso: Scheda di dettaglio > Prodotti Vedi il modulo Prodotti. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 89

90 Ftp Percorso: Scheda di dettaglio > Ftp Vedi il modulo Ftp. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 90

91 Progettazione riquadro nodo Percorso: Scheda di dettaglio > Progett. Per accedere è necessario essere in modalità progettazione (accesso protetto da password). Tramite questa funzione è possibile configurare le dimensioni e la posizione del riquadro, le dimensioni dell immagine, le dimensioni del testo aggiuntivo, il colore e la posizione. Nota bene: i valori non sono assoluti, ma sono in percentuale rispetto alle dimensioni dell area o di una eventuale immagine. Togliendo la spunta da visibile nel layout il riquadro non verrà visualizzato sul layout a destra. MENÙ SCHEDA DI DETTAGLIO 91

92 Barra degli strumenti: attività Tramite questa funzione è possibile visualizzare e stampare lo storico del nodo selezionato e di tutti i suoi sotto nodi. Cliccando sulla freccia blu (aggiorna lista attività) viene eseguito l aggiornamento e vengono visualizzati tutti gli eventi che sono stati registrati nel periodo selezionato (Da:. A:.). Evento confermato Evento non confermato Evento sconosciuto Evento di stato: OK Evento di stato: WARNING NOTA Cliccando su questi pulsanti è possibile scegliere gli eventi da visualizzare. Evento di stato: ERRORE Evento di stato: informazione Evento inserito manualmente dall utente Uso interno SmilePlant 92

93 Layout Cliccando sulla paletta Layout si visualizza il layout con le immagini. Cliccando sui riquadri si accede direttamente ai relativi sottonodi. 93

94 Lista Cliccando sulla paletta Lista si visualizza l elenco dei sotto nodi. Con doppio click su un nodo si accede al suo interno. Con doppio click sulla freccia blu si procede a ritroso verso il nodo superiore. 94

95 Allegato Cliccando sulla paletta Allegato si visualizza direttamente il pdf presente nel nodo. 95

96 Prodotti Cliccando sulla paletta Prodotti si accede alla funzione riassuntiva dei prodotti utilizzati nel nodo. Vedi il modulo Prodotti. 96

97 Riassunto Tramite questa funzione è possibile visualizzare dati che sono disponibili nei vari nodi, ottenendo una visualizzazione in contemporanea dei valori che si desidera tenere sotto controllo. Utile per raggruppare valori relativi a varie linee di produzione, scadenze importanti, etc. Quando un nodo contiene dei riassunti, il nome del nodo sull albero diventa in grassetto. - Entra in modalità Progettazione - Clicca su + Si apre la videata per scegliere: - Titolo - Componente da cui attingere i dati - Tipo di valore da utilizzare (per plc e trendline è possibile applicare un filtro, operatore matematico: (un operazione tra vari nodi come risultato, un suffisso come unità di misura). - Dati visualizzazione (dimensioni, posiz. etc.) Simboli: + = aggiunge - immagine = inserimento immagine di sfondo (layout, monitor di processo, etc) - Cestino = cancella l immagine di sfondo - Refresh = aggiorna i dati (opzioni progetto Summary) Con doppio clic sul riquadro si apre la relativa schermata con le funzioni: - Cestino = cancella, - duplica, - esci senza confermare, - conferma la modifica. 97

98 Filtro valore: selezione dell intervallo desiderato (ultimo anno, ultimo mese, etc.) Suffisso: è il suffisso che verrà applicato al valore (%,, etc.) Formato: è il formato che verrà applicato al numero (0.##, N2, etc.) Anteprima: cliccando su? viene visualizzata l anteprima del valore richiesto. Operatore matematico (formula): in questo campo viene inserita la formula dell operazione desiderata. Operazioni consentite: +, /, *, : E possibile operare con valori di nodi diversi; la selezione dei nodi di cui si vuole utilizzare il valore si effettua tramite il menu Componente e poi premendo il pulsante + a lato formula, oppure inserendo direttamente il numero del nodo (in questo caso il numero deve essere indicato tra parentesi graffe {123} ). Esempio: Componente: nodo 123 e nodo 456 Tipo valore: prodotti totale costi Filtro valore: ultimo anno Suffisso: Formato: 0.## Formula: ( {123} + {456} ) * 0.9 Ricava il valore dell ultimo anno del totale costi prodotti del nodo con id 123, lo somma al valore del nodo con id 456, moltiplica il tutto per il coefficiente 0.9. Ad esempio: se {123} = 780 e {456} = 240, ( ) *0.9 = 1020 * 0.9 = 918. Quindi viene applicato il formato -> 918,00. Questo può essere visto in maniera esplicita premendo il pulsante? vicino al campo anteprima. 98

99 Start / Stop Plc Tramite questa funzione si attiva il rilevamento dati del PLC. Vedere capitolo Modulo PLC. 99

100 Start / Stop Ftp Tramite questa funzione si attiva il rilevamento dati del modulo Ftp. Vedi il modulo Ftp. 100

101 MODULO PRODOTTI Percorso: Scheda di dettaglio > Prodotti Il modulo Prodotti consente di gestire i prodotti utilizzati. Sarà possibile conoscere: - il quantitativo e il costo dei prodotti utilizzati nel singolo nodo e nei suoi sottonodi; - il quantitativo e il costo dei prodotti utilizzati in un dato intervallo di tempo, nel singolo nodo e nei suoi sottonodi; - la previsione di utilizzo e di spesa in un dato intervallo di tempo, nel singolo nodo e nei suoi sottonodi; - i fornitori associati ai prodotti; - i componenti che utilizzano un dato prodotto. I dati riguardanti i prodotti sono disponibili in due distinte aree: - Layout > Prodotti: archivio storico di tutti i prodotti/spese del nodo selezionato (e relativi sottonodi/dipendenze). - Scheda dettaglio > Prodotti: elenco dei prodotti in previsione di utilizzo (manutenzione periodica e straordinaria). Di seguito vengono descritte le pagine video e viene fornito un esempio di configurazione. NOTA: Quando in un nodo sono stati inseriti dei prodotti, sul layout compare il relativo simbolo. Passando con il mouse sul simbolo, viene visualizzato il numero dei prodotti e l importo totale. 101

102 MODULO PRODOTTI_Gestione Fornitori Percorso: Menù > Progetto > Gestione fornitori Apre una scheda vuota per l inserimento di una nuova voce. Cancella la voce selezionata. Aggiorna. Apre la scheda selezionata Visualizza / Stampa. Selezionando una singola voce, viene stampata la sola voce selezionata. Non selezionando nulla, viene stampata la lista di tutte le voci presenti. Cliccando su + si apre la scheda gestione fornitori. Tramite questa funzione è possibile creare un elenco dei fornitori. In questa scheda è possibile inserire: nome del fornitore; descrizione (es. forniture meccaniche, forniture elettriche, vernici, etc.); indirizzo del fornitore; note caratteristiche del fornitore. 102

103 MODULO PRODOTTI_Gestione Prodotti Percorso: Menù > Progetto > Gestione prodotti Apre una scheda nuova. Cancella la voce selezionata. Aggiorna. Apre la scheda selezionata Visualizza / Stampa. Selezionando una singola voce, viene stampata la sola voce selezionata. Non selezionando nulla, viene stampata la lista di tutte le voci presenti. Filtro prodotti sovra-scorta Acceso: vengono visualizzati i prodotti sovra-scorta. Spento: NON vengono visualizzati i prodotti sovra-scorta. Filtro prodotti sotto-scorta Acceso: vengono visualizzati i prodotti sotto-scorta. Spento: NON vengono visualizzati i prodotti sotto-scorta. Filtro ricerca prodotto Acceso: vengono visualizzati solo i prodotti il cui nome contiene i caratteri digitati nella casella. Spento: vengono visualizzati tutti i prodotti 103

104 MODULO PRODOTTI_Scheda Prodotti Percorso: Menù > Progetto > Gestione prodotti Tramite questa funzione è possibile creare un anagrafica dei prodotti. Clicca su + per aprire una nuova scheda gestione prodotti. Componenti Elenco di tutti i nodi che utilizzano questo prodotto. Con doppio clic si accede automaticamente al nodo. Fornitori Fornitore del prodotto. Ad ogni prodotto è possibile associare uno o più fornitori (vedere capitolo dedicato). Codice fornitore: è il codice che il fornitore assegna al prodotto. Codice interno: è il codice che tu assegni al prodotto. Descrizione: descrizione del prodotto. Scheda prodotto: scheda PDF del prodotto. Cliccando sul riquadro a destra si apre il percorso per selezionare la scheda (*) Disponibile: quantità di prodotto disponibile a magazzino. Reperimento (gg): nr. di giorni necessari per il reperimento del prodotto, che vanno a mettere in allarme il nodo se la scadenza determina una scorta minima che va in sovrapposizione con il tempo di reperimento Scorta minima: soglia di scorta minima. Al raggiungimento di questo valore compare un punto esclamativo di avviso nella relativa riga nella lista prodotti. Prezzo: il prezzo unitario del prodotto. Note: note specifiche del prodotto. NOTA (*) Se è già inserita una scheda prodotto, è possibile aprirla con doppio clic sulla riga. 104

105 MODULO PRODOTTI_Assegnazione fornitori Percorso: Menù > Progetto > Gestione prodotti Nella scheda gestione prodotti, cliccando su + si apre la scheda per l assegnazione del fornitore. Nel menu a tendina compare l elenco dei fornitori. Una volta scelto il fornitore, nel campo note è possibile inserire le specifiche del fornitore in relazione al prodotto (ad esempio la velocità della fornitura o il costo di un fornitore rispetto ad un altro). Ad ogni prodotto è possibile associare uno o più fornitori. 105

106 MODULO PRODOTTI_Scheda di dettaglio_descrizione Percorso: Scheda dettaglio> Prodotti Importo totale: somma degli importi riportati nel nodo. Importo totale dipendenze: somma degli importi del nodo + gli importi dei suoi sottonodi. Limite diff.%: limite differenziale % tra il valore previsto e il valore reale del nodo. Limite diff.% dipendenze: limite differenziale % tra il valore previsto e il valore reale dei suoi sottonodi. Da: a: selezione del periodo di interrogazione. 106

107 Apre una scheda vuota di configurazione per l inserimento di una nuova voce. Cancella la voce selezionata. Apre la scheda selezionata Duplica la voce selezionata. Aggiorna. Spostamento posizione riga Visualizza / Stampa la lista di tutte le voci presenti. Funzione filtro: filtro delle voci rispetto alle date selezionate nel periodo di interrogazione. Dipendenze: Mostra / Nasconde le dipendenze del nodo selezionato. Storicizza: chiude la posizione della voce selezionata. Utile nel caso i prodotti non debbano essere utilizzati periodicamente. La voce viene spostata nel riepilogo dei prodotti utilizzati, visualizzabile cliccando sulla paletta Prodotti a destra nel layout. NB: la voce che viene storicizzata, scompare dalla scheda di dettaglio. 107

108 I prodotti possono essere gestiti con le diverse opzioni: Sconosciuto: indica che questa impostazione non è stata indicata, si richiede quindi la selezione di una delle opzioni. Richiedi azione: quando viene premuto il tasto Aggiorna manutenzione, SmilePlant chiede all utente se vuole aggiornare i prodotti installati e la giacenza a magazzino. Confermando, si apre la relativa schermata per confermare o modificare i dati, i prodotti verranno registrati nello storico e scaricati dal magazzino. Automatico: quando viene premuto il tasto Aggiorna manutenzione, SmilePlant esegue automaticamente l aggiornamento dei prodotti installati e la giacenza a magazzino. Disabilitata: la funzione di aggiornamento è disabilitata. 108

109 MODULO PRODOTTI_Scheda di dettaglio_configurazione Percorso: Scheda dettaglio> Prodotti Nella scheda dettaglio_prodotti, cliccando su + si apre la scheda configurazione per l inserimento dei prodotti associati all intervento di manutenzione. Sono disponibili due modalità operative: - selezione della voce dall elenco prodotti, tramite il menu Prodotto; Oppure - inserimento manuale nel campo Descrizione, utile per indicare prodotti non presenti in anagrafica in quanto utilizzati una sola volta (ad es. realizzazione di progetti a consuntivo e relativi SAL, interventi straordinari, etc.) 109

110 NOTA Con la funzione filtro puoi restringere il campo di selezione nel menu Prodotto. Giacenza Scorta minima gg. reperimento (*) Prodotto: se il prodotto è presente in anagrafica, nel menu a tendina compare l elenco dei prodotti disponibili. Selezionando il prodotto, automaticamente si compila il campo prezzo. (*) Descrizione: attivo solo se non selezionato nessun prodotto, campo a disposizione per l inserimento manuale. Prezzo: nel caso di prodotto selezionato da elenco prodotti il campo è automaticamente compilato. Nel caso di prodotto inserito manualmente nel campo descrizione, il prezzo può essere inserito manualmente. Quantità: quantità dei prodotti associati all intervento di manutenzione. (**) Data: (opzionale) data prevista per l intervento. Se la data viene raggiunta (o superata) senza che sia stato eseguito l intervento, il nodo va in allarme. Posizione: posizione della voce nell elenco dei prodotti inseriti. Note: (opzionale) note per il caso specifico. (*) indica selezioni che si escludono (**) utile nel caso di scadenza predeterminata 110

111 Sconosciuto: l impostazione non è stata indicata, si richiede quindi la selezione di una delle opzioni. Richiedi azione: alla conferma di utilizzo, richiede se si desidera aggiornare la giacenza a magazzino. Sì: alla conferma di utilizzo, aggiorna automaticamente la giacenza a magazzino. No: non aggiorna la giacenza a magazzino. 111

112 MODULO PRODOTTI_Esempio configurazione nodo - (Se necessario) Creare l elenco fornitori (Menù Progetto > Gestione Fornitori). - (Se necessario) Creare l elenco prodotti (Menù Progetto > Gestione Prodotti). - Inserire nel nodo i prodotti previsti (Scheda di dettaglio > Prodotti). - Scegliere la tipologia di aggiornamento in Manutenzione con prodotti (Scheda di dettaglio > Prodotti). - Una volta eseguita la manutenzione, cliccando su Aggiorna manutenzione, se nella scheda di dettaglio sono presenti prodotti specificati, questi vengono registrati nello storico (Layout > Prodotti). -Analogamente, premendo il pulsante storicizza (Scheda di dettaglio > Prodotti) la voce selezionata viene registrata nello storico (Layout > Prodotti). Nota Bene: con questo comando la voce selezionata viene spostata e scompare dalla Scheda di dettaglio > Prodotti. - Cliccando sulla paletta Prodotti a destra nel layout, per ogni nodo verranno indicati i prodotti utilizzati, filtrabili per data; inoltre, sempre in questa pagina, è possibile inserire manualmente i prodotti in base alle esigenze. 112

113 MODULO PRODOTTI_Layout > Prodotti Percorso: Layout > Prodotti Importo totale: somma dei valori reali del nodo. Importo totale previsto: somma dei valori previsti del nodo. Importo totale dipendenze: somma dei valori reali del nodo + i valori reali dei suoi sottonodi. Importo totale dipendenze previsto: somma dei valori previsti del nodo + i valori previsti dei suoi sottonodi. Da: a: selezione del periodo di interrogazione: automaticamente compare il giorno della settimana (Lu, Ma, Me, etc.). Apre una scheda vuota di configurazione per l inserimento di una nuova voce. Cancella la voce selezionata. 113

114 Apre la scheda della voce selezionata 114

115 Prodotto: menu a tendina di tutti i prodotti in archivio. Selezionando un prodotto dal menu a tendina, automaticamente si compilano i campi descrizione e prezzo. Descrizione: descrizione del prodotto. Prezzo: prezzo del prodotto. Cliccando sulla freccia blu il valore viene replicato nel campo Prezzo previsto. Prezzo previsto: prezzo previsto del prodotto. Quantità: quantità reale di utilizzo del prodotto. Cliccando sulla freccia blu il valore viene replicato nel campo Quantità prevista. Quantità prevista: quantità prevista di utilizzo del prodotto; se differisce dal reale, viene indicato in rosso. Data: data di storicizzazione dell avvenuto utilizzo del prodotto. Con la freccia blu inserisce l ultima data. Note: campo per inserimento note (causali, etc.). Scrivere testo > selezionarlo > cliccare su pulsante verde + : il testo viene memorizzato ed è richiamabile automaticamente tramite il menu a tendina. Se il reale differisce dal previsto: - Replicare il valore con la freccia blu portandolo nel previsto. - Scrivere nel campo quantità la quantità reale di prodotto. - Se si desidera, compilare il campo note inserendo la causale che ha determinato la differenza tra reale e previsto. - Confermare. Nei vari campi compariranno i valori reali e i valori previsti. Se la differenza supera la % ammessa, il nodo si porta nello stato di Attenzione. 115

116 Duplica la voce selezionata. Aggiorna. Grafico. Funzione Grafico : visualizza il grafico con l andamento del valore nell intervallo di tempo impostato. Nell area del grafico sarà possibile sovrapporre l andamento di altri dati presenti in altri nodi, selezionabili tramite menu a tendina. Visualizza / Stampa la lista di tutte le voci presenti. Stampa lista prodotti: elenco dei prodotti utilizzati, suddivisi per data Stampa somma prodotti: elenco dei prodotti utilizzati, suddivisi per tipologia Stampa diff. inserimenti per data: elenco nr inserimenti diversi dal previsto Stampa diff. q.tà per data: elenco q.tà diverse dal previsto 116

117 Funzione filtro: filtro delle voci rispetto alle date selezionate nel periodo di interrogazione. Dipendenze: Mostra / Nasconde le dipendenze del nodo selezionato. Funzione Diversi : filtra i valori mostrando solo quelli diversi dal previsto. Nel campo a lato è possibile definire il numero di righe tramite l apposita funzione di filtro (default: 100). 117

118 MODULO PRODOTTI_Layout > Aggiorna manutenzione Con doppio clic sul simbolo aggiorna manutenzione si apre la videata per la conferma dell aggiornamento. Prodotto: inserito automaticamente in funzione dell impostazione del nodo. Descrizione: inserito automaticamente in funzione dell impostazione del nodo. Prezzo: inserito automaticamente in funzione dell impostazione del nodo. Quantità: presenta il valore predefinito. Se il reale differisce dal previsto: - Replicare il valore con la freccia blu portandolo nel previsto. - Scrivere nel campo quantità la quantità reale di prodotto (con le frecce si incrementa/decrementa di 0,5). - Data: presenta la data di inserimento, modificabile. - Ultima data: presenta automaticamente l ultima data di inserimento, modificabile. Cliccando sulla freccia blu si replica l ultima data nel campo data. - Compilare il campo note inserendo la causale che ha determinato la differenza tra reale e previsto. Selezionando il testo della causale e cliccando il tasto +, la causale viene memorizzata ed è richiamabile tramite il menu a tendina. - Confermare. Nei vari campi compariranno i valori reali e i valori previsti. Se la differenza supera la % ammessa, il nodo si porta nello stato di Attenzione. 118

119 MODULO PRODOTTI >Fonte esterna dei prodotti Percorso: Progetto > Gestione prodotti Gestione prodotti esterni 2 Gestione prodotti Storico Fonte esterna dei prodotti: si tratta di una tabella che è possibile popolare con i dati del proprio gestionale e poi viene importata in SmilePlant ogni x secondi. Quindi non si possono modificare i prodotti, o verranno perse le modifiche. Da abilitare tramite apposita configurazione. Strumenti > Opzioni progetto > ProductsExtSrcSyncEnabled e relative impostazioni. Storico movimento prodotti: tutti i movimenti dei prodotti sono registrati (da abilitare tramite apposita configurazione Strumenti > Opzioni progetto > ProductsSaveHistoryEnabled) 119

120 MODULO PRODOTTI > Importazione / esportazione prodotti Percorso: Progetto > Gestione prodotti Tramite queste funzioni è possibile importare da excel o esportarvi un archivio prodotti Importa Esporta Vengono compilati automaticamente i campi da 1 a codeinternal codesupplier description datasheetfilename retrievaldays storeqty storeqtymin price note CodiceInterno01 Codice del fornitore descrizione articolo Nome file pdf ,23 note dell'articolo 01 CodiceInterno02 Codice del fornitore descrizione articolo Nome file pdf ,23 note dell'articolo 02 CodiceInterno03 Codice del fornitore descrizione articolo Nome file pdf ,23 note dell'articolo 03 CodiceInterno04 Codice del fornitore descrizione articolo Nome file pdf ,23 note dell'articolo

121 MODULO PRODOTTI > Importazione / esportazione fornitori Percorso: Progetto > Gestione fornitori Tramite queste funzioni è possibile importare da excel o esportarvi un archivio fornitori Importa Esporta Vengono compilati automaticamente i campi da 1 a name address description note nome del fornitore indirizzo del fornitore descrizione fornitore note fornitore 121

122 MODULO PLC Tramite il modulo PLC è possibile leggere periodicamente dei valori da uno o più PLC: valori numerici, testi o stati. I dati letti vengono storicizzati in base alle impostazioni. Istantanea Impianto: tramite questa funzione è possibile visualizzare simultaneamente tutti i gli indicatori dei valori che SmilePlant riceve dall impianto relativamente ai nodi configurati con il modulo PLC. Con i pulsanti start e stop si attiva o arresta la funzione. Il tempo di aggiornamento determina ogni quanti secondi viene eseguito l aggiornamento dei valori. Con il filtro è possibile selezionare i nodi che si intende visualizzare. Senza inserire nessun filtro, verranno visualizzati tutti i nodi configurati con i modulo PLC. Quando un nodo è configurato con il modulo PLC, compare sul layout la relativa icona 122

123 MODULO RILEVAMENTO DATI Il modulo di rilevamento dati consente di inserire una serie di valori associati alle relative date. In base ai valori inseriti, utilizzando l appropriata funzione di calcolo, è possibile determinare l andamento del valore nel tempo e il relativo grafico. L andamento del valore può essere associato alle soglie di attenzione e di allarme. Nell'impostazione del dettaglio della manutenzione, l'intervallo di manutenzione (gg) indica a quanto fare la predizione. Ad esempio, se viene impostato 30 gg, SmilePlant calcolerà il valore a 30 gg con le relative soglie di warning ed errore. E necessario che sia impostata una tipologia di trendline e devono esserci dati sufficienti (4 per la cubica, 2 per la regressione lineare) nella "Rilevazione dati". Il grafico visualizza la trendline fino alla data di predizione. In questo modo è possibile prevedere 30 gg prima il verificarsi di un evento (ad es. la rottura di un componente). 123

124 Descrizione Scheda dettaglio rilevamento dati Percorso: Scheda di dettaglio > Rilev. dati Apre una riga vuota per l inserimento di un nuovo valore. Cancella la riga selezionata. Apre la riga selezionata Cancella tutte le voci presenti. Aggiorna. Visualizza / Stampa la lista di tutte le righe presenti. 124

125 MODULO AZIONI Percorso: Scheda di dettaglio > Azioni Tramite questa funzione è possibile inserire nel nodo un elenco di azioni, funzione utile nel caso si debba periodicamente effettuare una lista di operazioni, stampare un report ed indicare l'avvenuto intervento. A fianco di ogni azione è possibile inserire nel campo Note i commenti aggiuntivi delle operazioni. Apre la scheda per l inserimento di una nuova azione. Cancella l azione selezionata. Apre la scheda dell azione selezionata Cancella tutte le voci presenti. Aggiorna. Visualizza / Stampa la scheda delle azioni per l'annotazione e archiviazione cartacea. Quando in un nodo è presente un elenco di azioni, sul layout compare il relativo simbolo. Passando con il mouse sul simbolo, viene visualizzato l elenco delle azioni. Percorso: Menu > Report > Lista azioni programmate Tramite questa funzione è possibile stampare la lista di tutte le azioni presenti in un nodo e nei relativi sottonodi. 125

126 MODULO MULTI ALLEGATI Percorso: Scheda di dettaglio > Multi allegato Tramite questa funzione è possibile inserire nel nodo più allegati separati tra loro Apri la Scheda di Dettaglio e scegli il modulo Multi allegati 2. Clicca su + per l inserimento di un allegato 3. Seleziona l allegato da inserire 4. Conferma 5. Cliccando sull icona 5 è possibile, solo per i file PDF, accodare un altro PDF a quello selezionato; questa funzione è disponibile anche direttamente dal layout principale (in questo caso è necessario il doppio click) NOTA Nel campo Note puoi inserire i commenti relativi all allegato inserito. Questi compariranno anche nel layout principale quando passerai con il cursore sopra il simbolo dell allegato. Per quanto concerne la gestione degli allegati inseriti, vedi il capitolo Inserimento di un documento PDF. 126

127 MODULO MULTI ALLEGATI File assoluti Percorso: Scheda di dettaglio > Multi File Abs IMPORTANTE! Cliccando su elimina viene prima chiesta conferma per la cancellazione della voce dalla lista: confermando, la voce viene eliminata dalla lista. Tramite questa funzione è possibile collegare al nodo uno o più file di qualsiasi tipo (pdf, word, excel, video, etc.). Il file rimane nella sua cartella ed è possibile aprirlo direttamente dal nodo, cliccando sulla relativa icona. Nota Siccome i file non vengono copiati nella cartella Attachments, ma rimangono nella cartella di origine, se questa viene spostata, o il percorso viene modificato, si perde il collegamento al file. Si possono inserire i file che stanno dentro al percorso indicato in "FileAbsFolderPath" che di default è vuoto (ovvero permette di mettere qualsiasi file in qualsiasi posto), ma nel caso di un server va specificato la base del server, esempio \\server\ o M:\. Poi di seguito viene chiesta conferma anche per la cancellazione del file. ATTENZIONE! CONFERMANDO ULTERIORMENTE VIENE DEFINITIVAMENTE CANCELLATO IL FILE NELLA SUA CARTELLA DI ORIGINE! 127

128 MODULO MANUTENZIONE AVANZATA Il modulo manutenzione avanzata ha una serie di funzioni che consentono di gestire, tra l altro, i centri di costo, i reparti, le tipologie di manutenzione, i nominativi dei manutentori, etc., quindi stampare un report, siglare l'avvenuto intervento e storicizzarlo in conformità con le politiche di qualità interne aziendali. Di seguito vengono descritte le varie pagine video e le relative voci. Inoltre viene descritto un esempio di configurazione del nodo. NOTA: per utilizzare il modulo di manutenzione è prima necessario creare un elenco dei centri di costo, reparti, tipi di manutenzione, manutentori. Inoltre, per storicizzare è necessario essere amministratori. MODULO MANUTENZIONE AVANZATA 128

129 Descrizione Scheda manutenzione Menù > Progetto > Gestione manutenzioni oppure Nella gestione manutenzioni è possibile: -Creare una nuova manutenzione -Eliminare la scheda di manutenzione selezionata. -Duplicare la scheda di manutenzione selezionata. -Aggiornare la lista delle manutenzioni -Andare al nodo relativo alla manutenzione selezionata -Modificare la scheda di manutenzione selezionata. -Storicizzare la manutenzione selezionata (sarà comunque possibile visionarla abilitando il relativo filtro) -Stampare scheda: stampa la scheda di manutenzione selezionata Filtrare: -Abilitare il filtro -Posizioni aperte o chiuse -Manutenzioni storicizzate -Manutenzioni duplicate -Intervallo di tempo selezionato. -Stampa la lista delle manutenzioni. MODULO MANUTENZIONE AVANZATA 129

130 Scheda configurazione Menù > Progetto > Gestione manutenzioni oppure Cliccando su + si apre la scheda di configurazione Componente: componente al quale si vuole associare l intervento di manutenzione. Posizionandosi sul nodo principale, compaiono tutti i sotto nodi. Tipo manutenzione: tipo di manutenzione (ordinaria, straordinaria, etc.) Reparto: reparto interessato dall intervento. Cliccando sul simbolo del filtro la lista dei componenti propone solo i nodi di questo reparto. Centro di costo: centro di costo relativo all intervento. Cliccando sul simbolo del filtro la lista dei componenti propone solo i nodi di questo centro di costo. Richiesto da: utente che ha effettuato la richiesta. Selezionabile dall elenco. Approvato da: utente che ha approvato la richiesta. Selezionabile dall elenco. Con fermo macchina: indica se l intervento richiede l eventuale fermo macchina. Data richiesta: data di effettuazione della richiesta. Chiuso: stato dell intervento (aperto o chiuso). Verificato da: completa l intervento con la figura del verificatore. Descrizione: descrizione dell intervento. Data inizio: data inizio attività di manutenzione. Data completamento: data completamento attività di manutenzione. Manutentore: nominativo del manutentore. Ditta esterna: nominativo della ditta esterna. Aggiorna ultima manutenzione: spuntando questa casella, se il nodo è in giorni da ultima manutenzione, alla chiusura imposta automaticamente la data di ultima manutenzione. In reperibilità: reperibilità. Note: campo note aggiuntive sull intervento. Stampata: indica se la scheda è stata stampata (sola lettura, automatico). Numero: numero progressivo della scheda (sola lettura, automatico). MODULO MANUTENZIONE AVANZATA 130

131 Configurazione nodo per generazione automatica intervento Nota: prima di procedere alla configurazione del nodo, verificare che siano correttamente compilati i campi: Ultima manutenzione. Prossima manutenzione. Tipo di indicatore. Scheda dettaglio > Fogli Manutenzione Richiesto: Spuntare la casella. Al raggiungimento della scadenza impostata verrà generata automaticamente la richiesta di intervento. Se la casella non viene spuntata, i dati saranno fruibili con l inserimento manuale. Responsabile: selezionare il nominativo dell operatore incaricato dell intervento. Normativa di riferimento: (*) Procedura di riferimento: (*) Posizione archivio: (*) Ente competenza: (*) Comunicazioni inoltro a: (*) Tipo manutenzione: selezionare il tipo di manutenzione. Reparto: selezionare il reparto interessato dall intervento. Centro di costo: selezionare il centro di costo relativo all intervento. Descrizione: inserire la descrizione dell intervento. Parametri: (*) Note: (*) Confermare (*) Campo optional a disposizione per gli usi interni aziendali. Questi campi, debitamente compilati, verranno utilizzati da SmilePlant per precompilare la richiesta di manutenzione effettiva (manuale o automatica) e per indicare i dettagli della manutenzione, stampabile poi tramite la funzione Lista manutenzioni programmate. MODULO MANUTENZIONE AVANZATA 131

132 Generazione manuale nuova voce di manutenzione Questa funzione viene utilizzata per generare una richiesta di intervento spot. Menù > Progetto > Gestione manutenzioni oppure Cliccando su + si apre la scheda di configurazione La scheda si presenterà con i campi precompilati sulla base della configurazione (se presente) del nodo. Compilare i campi: Tipo manutenzione Reparto Centro di costo Richiesto da Data richiesta Descrizione Confermare La nuova voce compare nella scheda gestione manutenzioni, con lo sfondo rosso. MODULO MANUTENZIONE AVANZATA 132

133 Visualizzazione elenco schede manutenzione Posizionarsi sul nodo desiderato Cliccare sul simbolo delle manutenzioni Si apre la lista Gestione Manutenzioni, con l elenco delle schede relative al nodo selezionato ed ai suoi sotto-nodi. E possibile filtrare le schede aperte/chiuse (utilizzando la funzione filtro), oppure l intervallo di tempo (inserendo le date nel campo dell intervallo). Per stampare la scheda, nella scheda gestione manutenzioni selezionare una o più delle schede di manutenzione desiderate e cliccare sul simbolo della stampante. MODULO MANUTENZIONE AVANZATA 133

134 Chiusura posizione Nella scheda gestione manutenzioni selezionare la scheda di manutenzione desiderata e entrare in modalità modifica. Compilare i campi: Chiuso Campo Obbligatorio Data inizio Campo Obbligatorio Data completamento Campo Obbligatorio Completato da Campo Obbligatorio Aggiorna ultima manutenzione Optional (*) Reperibilità Optional Ora ingresso Optional Ora uscita Optional Note Optional Confermare La nuova voce compare nella scheda gestione manutenzioni, essendo chiusa, con lo sfondo giallo. Se viene poi compilato anche il campo Verificato da, una volta confermato la riga comparirà con lo sfondo bianco. Aggiorna ultima manutenzione: spuntando questa casella, se il nodo è in giorni da ultima manutenzione, alla chiusura imposta automaticamente la data di ultima manutenzione., ovvero se è flaggato "aggiorna ultima manutenzione" e la manutezione è in modalità "Giorni da ultimo intervento" allora imposta come "Data di ultima manutenzione" la data/ora impostata come "Manutenzione completata" del foglio di manutenzione avanzato. (*) Nota: per abilitare questa voce, il nodo DEVE essere impostato in giorni da ultima manutenzione. MODULO MANUTENZIONE AVANZATA 134

135 Sommatoria ore Per ogni operatore è possibile conoscere il carico di ore previsto. Nell esempio, il manutentore Rossi ha in previsione tre interventi sul componente Motore elettrico 01, per un totale di 5:30 ore. 135

136 Lista manutenzioni programmate Percorso: Menu > Report > Lista manutenzioni programmate Tramite questa funzione è possibile visualizzare/stampare tutte le operazioni di manutenzione programmate nel nodo e nei relativi sottonodi. Questo consente di avere una visione di insieme e organizzare correttamente gli interventi. MODULO MANUTENZIONE AVANZATA 136

137 MODULO WATERMARK La funzione Watermark consente di inserire automaticamente un timbro sui documenti PDF che vengono inseriti nel nodo. Con la funzione Watermark attivata, su tutti i PDF che verranno inseriti nel relativo nodo verrà applicato il watermark impostato. Il watermark può essere personalizzato e posizionato in qualsiasi area del foglio. 137

138 MODULO WATERMARK_Descrizione a C.01.A b Il watermark è costituito da: a Parte grafica b Campo testo La parte grafica deve essere precedentemente predisposta con un programma di grafica. 138

139 MODULO WATERMARK_Pagina gestione watermarks Percorso: Menu > Progetto > Gestione watermarks In questa pagina vengono elencati tutti i watermark presenti, con nome, descrizione e relativo testo. Ad ogni watermark può essere associato un nome ed una descrizione. Verificato: se questa casella è spuntata, significa che il watermark è stato verificato da SmilePlant ed è ok. Default: se questa casella è spuntata, significa che questo watermark è stato configurato come di default. NOTA: se il file pdf è un file protetto e non è possibile applicare il watermark, SmilePlant lo segnala e chiede se si desidera aprire il file originale (in questo modo si semplifica la ri-stampa con pdf creator). MODULO WATERMARK 139

140 MODULO WATERMARK_Creazione archivio watermark Percorso: Menu > Progetto > Gestione watermarks Clicca su + e accedi alla pagina Impostazione watermark Compila i campi: Nome (nome del watermark) Descrizione (descrizione estesa del watermark) Usa come default (questo timbro verrà inserito di default) Larghezza (larghezza del timbro) (*) (esempio: 10) Altezza (altezza del timbro) (*) (esempio: 5) Da sinistra (posizionamento da sinistra) (*) (esempio: 85) Da alto (posizionamento dall alto) (*) (ad esempio: 3) Immagine di sfondo: scegli l immagine (parte grafica) da inserire. Testo: digita il testo desiderato. Colore del testo: scegli il colore del testo. Larghezza testo: digita il valore di larghezza desiderato (*) (esempio: 8) Conferma. Nella pagina Impostazione watermark viene aggiunta la riga compilata. (*) I valori si intendono in % rispetto alle dimensioni del documento. MODULO WATERMARK 140

141 MODULO WATERMARK_Attivazione watermark Seleziona il nodo in cui desideri inserire il PDF con il Watermark. Apri la scheda di dettaglio. Clicca su Watermark Spunta la casella Richiesto Dal menù a tendina scegli il watermark da inserire. Se spunti usa default verrà inserito il watermark impostato di default. Se desideri visualizzare il watermark impostato, clicca su Prova. NOTA BENE se in archivio sono presenti più watermarks, SU UN SOLO watermark può essere spuntata la casella Usa default. Nota: tutti i dati modificati sul singolo nodo sovrascrivono i dati del watermark presente in archivio (il watermark in archivio rimane comunque inalterato e disponibile). MODULO WATERMARK 141

142 MODULO WATERMARK_Applicazione sul PDF Una volta che il nodo è stato attivato con il watermark, per applicare il watermark sul PDF è sufficiente inserire il PDF nel nodo. Automaticamente, il watermark verrà applicato su tutte le pagine del documento. Se il documento è già presente nel nodo, per attivare il watermark: - attiva la funzione watermark nel nodo spuntando la casella richiesto - esegui la funzione: Menù > Progetto > Aggiorna watermarks. Tramite questa funzione è possibile aggiornare tutti i collegamenti ai watermarks a partire dal nodo selezionato. Se desideri disattivare il watermark in un nodo: - Menu > Progetto > Scollega watermarks, poi esegui la funzione: - Menù > Progetto > Aggiorna watermarks. Tramite questa funzione è possibile scollegare tutti i collegamenti ai watermarks a partire dal nodo selezionato. ATTENZIONE: Operazione irreversibile! MODULO WATERMARK 142

143 MODULO LINGUE Il modulo lingue consente di avere l interfaccia di SmilePlant configurata con un altra lingua (inglese, francese, etc.). Esempio: - Strumenti > Gestione traduzioni - Lingua in uso: > English - Chiudere e riavviare. Per le traduzioni: - Esportare le traduzioni da Strumenti > Gestione traduzioni > Esporta - Aprire il file csv in Excel (UFT8, separatore virgola, testo racchiuso in ) - Modificare la colonna translation - Impostare la colonna idlanguage alla lingua che interessa (1=italiano, 2=inglese, 3=francese, 4=tedesco, 5=russo, 6=spagnolo) - Esportare il file in csv (UFT8, separatore virgola, testo racchiuso in ) - Importare in SmilePlant tramite Strumenti > Gestione traduzioni > Importa 143

144 MODULO FTP Il modulo Ftp consente di rilevare periodicamente dei dati da un server ftp e storicizzare i dati come dati plc o rilevamento dati trend line. 144

145 MODULO EXCEL Tramite questo modulo è possibile collegarsi a file excel e configurare le scadenze manutentive in funzione dei valori rilevati nelle singole celle. A) impostare su "progetto > gestione riferimenti Excel" i/il file da utilizzare. B) sui nodi interessati impostare le configurazione che si vuole (linguetta Excel, cliccare sulla chiave inglese) C) Le configurazioni posso essere prese direttamente dal riferimento al file in modo tale da ridurre al minimo le operazioni ripetitive. Sono: * nome foglio (da cui prendere i dati nel file Excel) * colonna filtro (la colonna su cui effettuare il filtro per avere i dati interessati) * valore filtro (il valore da utilizzare per estrapolare i dati) * colonne da visualizzare separate dalla virgola (le colonne con il nome Excel A,B,C,AZ, ecc) e opzionale la dimensione (in pixel) da utilizzare nella visualizzazione (es. A:80,B,C:200) <-- nota i 2 punti. Tra una colonna e l'altra non vanno spazi.. Se non indicata la dimensione prende quella di default (80) * riga intestazioni (la riga su cui sono presenti le intestazioni da associare al testo della colonna). Quindi su ogni nodo basta impostare "usa default" e impostare solo il criterio del filtro. Ora accedendo alla linguetta "Excel" nella parte del dettaglio, si vedranno i dati interessati. 145

146 MODULO ODBC Tramite questo modulo è possibile accedere a qualsiasi database, gestionale, file di testo (csv, separato da tabulazione o altro), utilizzando i dati per gestire le scadenze manutentive. 146

147 MODULO CHANGE-OVER MANAGEMENT Tramite questo modulo è possibile gestire gli attrezzaggi e le configurazioni in fase di cambio produzione. 147

148 MODULO GESTIONE RICETTE Tramite questo modulo è possibile importare automaticamente i parametri di configurazione delle macchine. 148

149 MODULO TABLET Tramite questo modulo è possibile utilizzare SmilePlant con un Tablet. Apertura progetti: doppio click sull icona SmilePlant. Scorrimento righe: pulsanti su, giù. 149

150 MODULO TARATURA Tramite questo modulo è possibile gestire le scadenze delle tarature strumenti. Percorso: Scheda di dettaglio > Taratura Template: collegamento al template. Con doppio clic si apre il file. Accessori: qui è possibile inserire gli accessori associati al componente in oggetto. Cliccando su + si apre la videata con il menu a tendina per scegliere l accessorio; inoltre è possibile inserire eventuali descrizioni e note. Spuntando la casella Attivo si indica che l accessorio è abilitato per il componente in oggetto. Lo stato indica lo stato dell accessorio. Campi di misura: qui vengono inseriti i campi di misura relativi al componente in oggetto. Cliccando su + si apre la videata con il menu per la configurazione di: Grandezza, campo operativo, unità di misura (elenco configurabile da: progetto > gestione > unità di misura), incertezza, criteri di accettazione, Ente calibratura (elenco configurabile da: progetto > gestione > fornitori), note. Cliccando sul simbolo del fermaglio si apre il file del template. 150

151 MODULO Tramite questo modulo è possibile gestire l invio di associate agli eventi. La configurazione per l invio delle viene effettuata in Strumenti > Opzioni progetto > . Nota: quando viene modificata la configurazione è necessario riavviare SmilePlant. E possibile verificare l invio tramite la funzione Strumenti > Verifica configurazioni > Invio . Tramite Progetto > Gestione > Invio messaggi è possibile configurare le regole di invio; alcuni esempi sono riportati nel file Readme. Se nella Scheda di dettaglio > Specifiche viene spuntata la casella Notifica via , verrà inviata una ad ogni cambiamento di stato del nodo. 151

152 MODULO GESTIONE ORE Percorso: Menu > Progetto > Gestione ore Tramite questo modulo è possibile gestire le ore degli interventi. Numero: numero dell intervento Manutentore: nominativo del manutentore Componente: componente interessato dall intervento Inizio: data e ora di inizio intervento Completato: data e ora di fine intervento Durata: durata dell intervento Descrizione: descrizione dell intervento Note: note aggiuntive dell intervento Stampa lista ore: elenco di tutte le ore inserite Stampa totali ore: elenco ore raggruppate per operatore 152

153 Cliccando su + si apre la scheda per l inserimento delle ore. Manutentore: elenco dei manutentori Componente: componente interessato dall intervento Inizio: data e ora di inizio intervento Fine: data e ora di fine intervento Durata: durata dell intervento (compilazione automatica in funzione di inizio e fine) Descrizione: descrizione dell intervento Note: note aggiuntive dell intervento 153

154 ESPORTAZIONE DATI Per esportare i dati di una tabella, cliccare sopra una riga con il tasto destro del mouse e scegliere l opzione desiderata. Per importare i dati csv in un foglio excel: avviare excel > apri > tutti i file > selezionare il file csv > apri (origine file: UFT8, delimitatore: virgola, qualificatore di testo: ). 154

155 SOMMARIO INTERATTIVO Clicca sull argomento di tuo interesse! DESCRIZIONE GENERALE GESTIONE FILE AVVIO DI SMILEPLANT WIZARD DI AVVIO GESTIONE GRAFICA E NODI GESTIONE DOCUMENTAZIONE REPORT E NOTE MODULI RICERCA AIUTO LEGENDA FUNZIONI AVANZATE 155

156 GESTIONE GRAFICA E NODI SOMMARIO Clicca sull argomento di tuo interesse! GRAFICA E NODI DOCUMENTAZIONE REPORT E NOTE FUNZIONI AVANZATE CREAZIONE DI UN NODO ELIMINAZIONE DI UN NODO DUPLICAZIONE DI UN NODO SPOSTAMENTO DI UN NODO LEGENDA TESTO ALTERNATIVO ACQUISIZIONE CON SCANNER SALVA IMMAGINE LAYOUT DIMENSIONAMENTO DEL RIQUADRO RINOMINARE UN NODO SCHEDA DETTAGLIO PALETTE A DESTRA ICONE LAYOUT POSIZIONAMENTO DEL RIQUADRO SUL LAYOUT INSERIMENTO IMMAGINE ELIMINAZIONE IMMAGINE TESTO SU IMMAGINE IMMAGINE DI SFONDO MODULI 156

157 GESTIONE DOCUMENTAZIONE SOMMARIO Clicca sull argomento di tuo interesse! GRAFICA E NODI DOCUMENTAZIONE REPORT E NOTE INSERIMENTO DI UN DOCUMENTO PDF GENERARE UN ALLEGATO RIASSUNTIVO INSERIRE UN COLLEGAMENTO AD UN PDF FUNZIONI AVANZATE LEGENDA SCHEDA DETTAGLIO ELIMINAZIONE DI UN DOCUMENTO PDF AGGIUNGI ALLEGATI CON NODO INSERIMENTO DI UNA SCANSIONE GESTIONE DI UN DOCUMENTO WORD PALETTE A DESTRA ICONE LAYOUT MODULI 157

158 REPORT E NOTE SOMMARIO Clicca sull argomento di tuo interesse! GRAFICA E NODI DOCUMENTAZIONE REPORT E NOTE SCHEDA COMPONENTE ATTIVITA DEL SINGOLO NODO ATTIVITA DI PIU NODI NOTE FUNZIONI AVANZATE LEGENDA SCHEDA DETTAGLIO PIANO DI MANUTENZIONE LISTA AZIONI PROGRAMMATE LISTA MANUTENZIONI PROGRAMMATE VISTA ESTESA PALETTE A DESTRA VISTA GANTT ICONE LAYOUT MODULI 158

159 FUNZIONI AVANZATE SOMMARIO Clicca sull argomento di tuo interesse! GRAFICA E NODI PERSONALIZZAZIONE COLONNE DELLE LISTE COLLEGAMENTO DI UN NODO AD UN ALTRO FUNZIONE DI BACKUP ACCESSO DIRETTO ALL ID NODO DOCUMENTAZIONE REPORT E NOTE APERTURA DI UN PROGETTO IMPORTAZIONE DI UN PROGETTO PROGETTI CON PIU LINGUE VERIFICA CONFIGURAZIONI FUNZIONI AVANZATE VERIFICA RIFERIMENTO IMMAGINI AGGIORNA COLLEGAMENTI ESTERNI COMANDI SPECIALI OPZIONI PROGETTO LEGENDA SCHEDA DETTAGLIO SCOLLEGA COLLEGAMENTI ESTERNI RIGENERA TESTI DI RICERCA OPZIONI APPLICAZIONE GESTIONE UTENTI PALETTE A DESTRA ICONE LAYOUT RIASSUNTO AIUTO FORZA VERIFICA STATO ESPORTAZIONE IN CSV MODULI 159

160 LEGENDA SOMMARIO Clicca sull argomento di tuo interesse! GRAFICA E NODI DOCUMENTAZIONE REPORT E NOTE BARRA DEGLI STRUMENTI: SOMMARIO BARRA DEGLI STRUMENTI COMPONENTI BARRA DEGLI STRUMENTI ATTIVITA FUNZIONI AVANZATE LEGENDA SCHEDA DETTAGLIO ICONE SUL LAYOUT SCHEDA DI DETTAGLIO PALETTE A DESTRA PALETTE A DESTRA ICONE LAYOUT MODULI 160

161 SCHEDA DI DETTAGLIO SOMMARIO Tramite la scheda di dettaglio è possbile accedere alle varie funzioni e moduli specifici del nodo. NOTA: se il nodo non ha sottonodi, puoi aprire la scheda di dettaglio anche con doppio clic sul nodo stesso. GRAFICA E NODI DOCUMENTAZIONE REPORT E NOTE FUNZIONI AVANZATE SPECIFICHE INTERVENTI ATTIVITA AZIONI NOTE LEGENDA PLC RILEVAMENTO DATI EXCEL ODBC WATERMARK SCHEDA DETTAGLIO PALETTE A DESTRA FOGLI MANUTENZIONE PRODOTTI FTP PROGETTAZIONE RIQUADRO NODO ICONE LAYOUT MODULI 161

162 PALETTE A DESTRA SOMMARIO GRAFICA E NODI DOCUMENTAZIONE REPORT E NOTE FUNZIONI AVANZATE LAYOUT LISTA ALLEGATO PRODOTTI RIASSUNTO LEGENDA START / STOP PLC START / STOP FTP SCHEDA DETTAGLIO PALETTE A DESTRA ICONE LAYOUT MODULI 162

163 ICONE SUL LAYOUT SOMMARIO In funzione delle configurazioni del nodo, sul layout compaiono varie icone. GRAFICA E NODI DOCUMENTAZIONE REPORT E NOTE FUNZIONI AVANZATE Modulo Modulo Modulo Modulo Modulo PLC AZIONI WATERMARK PRODOTTI RILEVAMENTO DATI LEGENDA SCHEDA DETTAGLIO PALETTE A DESTRA E presente una nota E presente un allegato E presente un riassunto E presente una manutenzione programmata E presente un collegamento ad un altro nodo E presente un filmato ICONE LAYOUT MODULI 163

164 MODULI Clicca sull argomento di tuo interesse! SOMMARIO GRAFICA E NODI DOCUMENTAZIONE MODULO PRODOTTI MODULO PLC MODULO RILEVAMENTO DATI MODULO AZIONI MODULO MULTI ALLEGATI MODULO FILE ASSOLUTI REPORT E NOTE FUNZIONI AVANZATE LEGENDA MODULO MANUTENZIONE AVANZATA MODULO WATERMARK MODULO LINGUE MODULO FTP MODULO EXCEL MODULO ODBC SCHEDA DETTAGLIO PALETTE A DESTRA MODULO CHANGE OVER MANAGEMENT MODULO GESTIONE RICETTE MODULO TABLET MODULO TARATURA MODULO MODULO GESTIONE ORE ICONE LAYOUT MODULI 164

Microsoft Word 2007. La BARRA DI ACCESSO RAPIDO, che contiene alcuni comandi sempre visibili e può essere personalizzata.

Microsoft Word 2007. La BARRA DI ACCESSO RAPIDO, che contiene alcuni comandi sempre visibili e può essere personalizzata. Microsoft Word 2007 Microsoft Office Word è il programma di elaborazione testi di Microsoft all interno del pacchetto Office. Oggi Word ha un enorme diffusione, tanto da diventare l editor di testi più

Dettagli

il foglio elettronico

il foglio elettronico 1 il foglio elettronico ecdl - modulo 4 toniorollo 2013 il modulo richiede 1/2 comprendere il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma di foglio elettronico per produrre dei

Dettagli

Guida Utente Cos è aworkbook Cataloghi e sessioni Prodotti Assortimenti Risorse Presentazioni 11 Procedura d ordine

Guida Utente Cos è aworkbook Cataloghi e sessioni Prodotti Assortimenti Risorse Presentazioni 11 Procedura d ordine Guida Utente V.0 Cos è aworkbook Cataloghi e sessioni Prodotti Assortimenti 7 Risorse 0 Presentazioni Procedura d ordine Cos è aworkbook Prodotti Risorse Presentazione Assortimento aworkbook presenta al

Dettagli

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività

Foglio Elettronico. Creare un nuovo foglio elettronico Menu File Nuovo 1 clic su Cartella di lavoro vuota nel riquadro attività Foglio Elettronico Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti Tasto dx 1 clic sul pulsante

Dettagli

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI

NUOVO PORTALE ANCE. MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI NUOVO PORTALE ANCE MANUALE per la GESTIONE della HOME PAGE VAI ALL INDICE DEI CONTENUTI DEI CONTENUTI ACCESSO AL MENU PRINCIPALE PAG. 3 CREAZIONE DI UNA NUOVA HOME PAGE 4 SELEZIONE TIPO HOME PAGE 5 DATA

Dettagli

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA

GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA GUIDA UTENTE FATTURA IMPRESA (Vers. 4.5.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Documenti... 8 Creazione di un nuovo documento... 9 Ricerca di un documento... 17 Calcolare

Dettagli

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org.

Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Calc è il programma per la gestione di fogli di calcolo della suite OpenOffice.org. Nuovo documento Anteprima di stampa Annulla Galleria Apri Controllo ortografico Ripristina Sorgente dati Salva Controllo

Dettagli

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE

GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE GUIDA UTENTE PRIMA NOTA SEMPLICE (Vers. 2.0.0) Installazione... 2 Prima esecuzione... 5 Login... 6 Funzionalità... 7 Prima Nota... 8 Registrazione nuovo movimento... 10 Associazione di file all operazione...

Dettagli

Nuovo documento Anteprima di stampa Collegamento Zoom. Apri Controllo ortografico Annulla Sorgente dati. Salva Controllo automatico Ripristina Gallery

Nuovo documento Anteprima di stampa Collegamento Zoom. Apri Controllo ortografico Annulla Sorgente dati. Salva Controllo automatico Ripristina Gallery Writer è il programma per l'elaborazione di testi della suite OpenOffice.org che ti consente di creare documenti, lettere, newsletter, brochures, grafici, etc. Gli elementi dello schermo: Di seguito le

Dettagli

Foglio elettronico (StarOffice)

Foglio elettronico (StarOffice) Modulo Foglio elettronico (StarOffice) Modulo - Foglio elettronico, richiede che il candidato comprenda il concetto di foglio elettronico e dimostri di sapere usare il programma corrispondente. Deve comprendere

Dettagli

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3

Foglio elettronico. OpenOffice.org Calc 1.1.3 Foglio elettronico OpenOffice.org Calc 1.1.3 PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Aprire il programma Menu Avvio applicazioni Office OpenOffice.org Calc. Chiudere il programma Menu File Esci. Pulsanti

Dettagli

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php

MODULO 3. Microsoft Excel. TEST ED ESERCIZI SU: http://www.informarsi.net/ecdl/excel/index.php MODULO 3 Microsoft Excel TEST ED ESERCIZI SU: http:///ecdl/excel/index.php Foglio Elettronico - SpreadSheet Un foglio elettronico (in inglese spreadsheet) è un programma applicativo usato per memorizzare

Dettagli

Guida in linea. lo 1. TIC - Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione - Prof. Franco Tufoni - 1 -

Guida in linea. lo 1. TIC - Tecnologie dell Informazione e della Comunicazione - Prof. Franco Tufoni - 1 - 1-1 - Introduzione Microsoft Excel 2000 è una applicazione software che può essere usata come: Foglio elettronico. Database. Generatore di grafici. Capittol lo 1 Introduzione e Guida in linea Si può paragonare

Dettagli

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4

Chiudere il Programma Menu File Esci Pulsanti 1 clic sul pulsante Tasto dx 1 clic sulla barra del titolo Chiudi Tastiera Alt+F4 Foglio Elettronico PRIMI PASSI CON IL FOGLIO ELETTRONICO Avviare il Programma Menu Start Tutti i programmi Microsoft Excel Pulsanti 2 clic sull icona presente sul Desktop Chiudere il Programma Menu File

Dettagli

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1

Microsoft Access - dispensa didattica ECDL Modulo 5 - a cura di Antonino Terranova PAG 1 Microsoft Access - Determinare l input appropriato per il database...2 Determinare l output appropriato per il database...2 Creare un database usando l autocomposizione...2 Creare la struttura di una tabella...4

Dettagli

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1

MICROSOFT ACCESS. Fabrizio Barani 1 MICROSOFT ACCESS Premessa ACCESS è un programma di gestione di banche dati, consente la creazione e modifica dei contenitori di informazioni di un database (tabelle), l inserimento di dati anche mediante

Dettagli

Procedura di installazione del Phaidra Importer... 2

Procedura di installazione del Phaidra Importer... 2 Indice Procedura di installazione del Phaidra Importer... 2 Requisiti di sistema... 2 Verifica su Windows... 3 Verifica su Linux... 4 Verifica su Macintosh... 4 Installazione (Installer)... 5 Windows...

Dettagli

Foglio dati Struttura Foglio dati

Foglio dati Struttura Foglio dati 1 Nozioni di base Avviare Access e aprire un database Interfaccia di Access Riquadro di spostamento Creare un database vuoto Chiudere un database Creare un database basandosi su un modello Creare un database

Dettagli

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 4.1 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Il foglio elettronico (definito anche spreadsheet) è uno strumento formidabile. Possiamo considerarlo come una specie di enorme tabellone a griglia il cui utilizzo si estende

Dettagli

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti.

POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. 1 POWERPOINT è un programma del pacchetto Office con il quale si possono facilmente creare delle presentazioni efficaci ed accattivanti. Le presentazioni sono composte da varie pagine chiamate diapositive

Dettagli

Uso del computer e gestione dei file (Sistema operativo Linux)

Uso del computer e gestione dei file (Sistema operativo Linux) Modulo Uso del computer e gestione dei file (Sistema operativo Linux) Modulo - Uso del computer e gestione dei file, richiede che il candidato dimostri di possedere conoscenza e competenza nell uso delle

Dettagli

Creare e formattare i documenti

Creare e formattare i documenti Università di L Aquila Facoltà di Biotecnologie Esame di INFORMATICA Elaborazione di testi Creare e formattare i documenti 1 IL WORD PROCESSOR I programmi per l elaborazione di testi ( detti anche di videoscrittura

Dettagli

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE

5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE 5.2 UTILIZZO DELL APPLICAZIONE Base offre la possibilità di creare database strutturati in termini di oggetti, quali tabelle, formulari, ricerche e rapporti, di visualizzarli e utilizzarli in diverse modalità.

Dettagli

Il foglio elettronico

Il foglio elettronico Il foglio elettronico Foglio di calcolo, Spreadsheet in inglese, Permette di elaborare DATI NUMERICI. E una TABELLA che contiene numeri che possono essere elaborati con FUNZIONI matematiche e statistiche.

Dettagli

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)

GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0) GUIDA UTENTE INTERNET CAFE MANAGER (Vers. 5.2.0)...1 Installazione e configurazione...2 Installazione ICM Server...3 Primo avvio e configurazione di ICM

Dettagli

On-line Corsi d Informatica sul Web

On-line Corsi d Informatica sul Web On-line Corsi d Informatica sul Web Corso base di Excel Università degli Studi della Repubblica di San Marino Capitolo 1 ELEMENTI DELLO SCHERMO DI LAVORO Aprire Microsoft Excel facendo clic su Start/Avvio

Dettagli

Manuale Progetto Placement

Manuale Progetto Placement Manuale Progetto Placement V. 5 del 20/06/2013 FUNZIONI PRINCIPALI: Fornire uno strumento per la gestione centralizzata di stage, alternanze e placement. Costruire un database contenente i curriculum degli

Dettagli

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese.

SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Presentazione: SH.Invoice è un software pratico e completo per la gestione della fatturazione di professionisti e imprese. Il programma si distingue per la rapidità e l elasticità del processo di gestione

Dettagli

Per qualsiasi problema di installazione potete contattare l assistenza inviando una mail a: assistenza@rocketlab.it

Per qualsiasi problema di installazione potete contattare l assistenza inviando una mail a: assistenza@rocketlab.it Versione 1.7 Manuale d uso Introduzione Dance Club è un programma che nasce per soddisfare le esigenze organizzative e gestionali delle Scuole di Ballo. Per qualsiasi problema di installazione potete contattare

Dettagli

MODULO 5 Basi di dati (database)

MODULO 5 Basi di dati (database) MODULO 5 Basi di dati (database) I contenuti del modulo: questo modulo riguarda la conoscenza da parte del candidato dei concetti fondamentali sulle basi di dati e la sua capacità di utilizzarli. Il modulo

Dettagli

HORIZON SQL MODULO AGENDA

HORIZON SQL MODULO AGENDA 1-1/11 HORIZON SQL MODULO AGENDA 1 INTRODUZIONE... 1-2 Considerazioni Generali... 1-2 Inserimento Appuntamento... 1-2 Inserimento Manuale... 1-2 Inserimento Manuale con Seleziona... 1-3 Inserimento con

Dettagli

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico

Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico Modulo 4.2 Fogli di calcolo elettronico 1 Finestra principale di Excel 2 Finestra principale di Excel Questi pulsanti servono per ridurre ad icona, ripristinare e chiudere la finestra dell applicazione.

Dettagli

MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP)

MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP) 7.4 POSTA ELETTRONICA MODULO 7 SEZIONE 2 Utilizzo di Outlook Express 6.0 (Windows XP) prima parte 7.4.1 Concetti e termini 7.4.1.1 Capire come è strutturato un indirizzo di posta elettronica Tre parti

Dettagli

Esercitazione. Fig. B.1 L ambiente di lavoro Exel

Esercitazione. Fig. B.1 L ambiente di lavoro Exel Esercitazione Exel: il foglio di lavoro B.1 Introduzione Exel è un applicazione che serve per la gestione dei fogli di calcolo. Questo programma fa parte del pacchetto OFFICE. Le applicazioni di Office

Dettagli

MODULO 3 Foglio elettronico

MODULO 3 Foglio elettronico MODULO 3 Foglio elettronico I contenuti del modulo: Questo modulo verifica la comprensione da parte del corsista dei concetti fondamentali del foglio elettronico e la sua capacità di applicare praticamente

Dettagli

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO Informazioni preliminari Il primo avvio deve essere fatto sul Server (il pc sul quale dovrà risiedere il database). Verificare di aver installato MSDE sul Server prima

Dettagli

FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton

FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton FUNZIONALITÀ DI REPORTISTICA DEL PROGRAMMA Gestione Negozi Benetton SOMMARIO CENNI GENERALI... 3 STAMPA ORDINI... 18 STAMPA PACKING LIST... 21 STAMPA SCONTRINI... 24 STAMPA ARTICOLI VENDUTI... 30 STAMPA

Dettagli

Breve visione d insieme

Breve visione d insieme Breve visione d insieme Per accedere occorre semplicemente collegarsi alla pagina http://wm.infocom.it/ ed inserire il proprio indirizzo e-mail e password. Inserimento delle Vostre credenziali Multilingua

Dettagli

FLAVIO FOGAROLO GUIDA D I D A T T I C A. ALFa READER Ausilio per la Lettura Facilitata

FLAVIO FOGAROLO GUIDA D I D A T T I C A. ALFa READER Ausilio per la Lettura Facilitata FLAVIO FOGAROLO GUIDA D I D A T T I C A ALFa READER Ausilio per la Lettura Facilitata 5 Guida all uso di ALFa Reader Avvio, rimozione e backup Il programma ALFa Reader non prevede un installazione, il

Dettagli

Note operative per Windows 7

Note operative per Windows 7 Note operative per Windows 7 AVVIO E ARRESTO DEL SISTEMA All avvio del computer, quando l utente preme l interruttore di accensione, vengono attivati i processi di inizializzazione con i quali si effettua

Dettagli

Guida alla gestione contenuti del sito www.cantinebernabei.com

Guida alla gestione contenuti del sito www.cantinebernabei.com Guida alla gestione contenuti del sito www.cantinebernabei.com INTRODUZIONE Per gestire i contenuti del sito Emporio Vini Cantine G.S. Bernabei, è necessario scrivere nella barra degli indirizzi del proprio

Dettagli

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6

Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione. Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Patente Europea di Informatica ECDL Modulo 6 Lezione 1: Introduzione Struttura e aspetto di PowerPoint Sviluppare una presentazione Anno 2009/2010 Syllabus 5.0 Microsoft PowerPoint è un software progettato

Dettagli

2. Salvare il file (cartella di lavoro) con il nome Tabelline 3. Creare le seguenti due tabelle (una tabellina non compilata e una compilata)

2. Salvare il file (cartella di lavoro) con il nome Tabelline 3. Creare le seguenti due tabelle (una tabellina non compilata e una compilata) Tabellina Pitagorica Per costruire il foglio elettronico per la simulazione delle tabelline occorre: 1. Aprire Microsoft Excel 2. Salvare il file (cartella di lavoro) con il nome Tabelline 3. Creare le

Dettagli

Corso di Informatica di Base

Corso di Informatica di Base Corso di Informatica di Base LEZIONE N 5 Cortina d Ampezzo, 8 gennaio 2009 FOGLIO ELETTRONICO Il foglio elettronico può essere considerato come una specie di enorme tabellone a griglia il cui utilizzo

Dettagli

3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software

3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software Pagina 29 di 47 3. Gestione di un sistema operativo a interfaccia grafica (elementi di base) 3.1 Software Come abbiamo già detto in precedenza, l informatica si divide in due grandi mondi : l hardware

Dettagli

Registro unico Antiriciclaggio

Registro unico Antiriciclaggio Registro unico Antiriciclaggio VERSIONE PROFESSIONISTI E CED VERSIONE 4.0.0 Sommario Introduzione... 4 Requisiti di sistema... 5 Installazione del software... 6 Verifica automatica dei requisiti di installazione...

Dettagli

Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015]

Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015] Manuale d uso Gestionale di contabilità Ver. 1.0.8 [05/01/2015] Realizzato e distribuito da Leggerasoft Sommario Introduzione... 3 Guida all installazione... 4 Fase login... 5 Menù principale... 6 Sezione

Dettagli

Tutte le immagini, le descrizioni e le schede tecniche contenute nella guida sono da considerare solo a titolo esemplificativo.

Tutte le immagini, le descrizioni e le schede tecniche contenute nella guida sono da considerare solo a titolo esemplificativo. Introduzione Easy-Catalog è il più versatile software per la creazione di cataloghi multimediali. Sviluppato con Microsoft Visual Basic 6.0 e Macromedia Flash 5 basato su fonte dati Microsoft Access 2000

Dettagli

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE

Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE Energy Studio Manager Manuale Utente USO DEL SOFTWARE 1 ANALYSIS.EXE IL PROGRAMMA: Una volta aperto il programma e visualizzato uno strumento il programma apparirà come nell esempio seguente: Il programma

Dettagli

La pagina di Explorer

La pagina di Explorer G. Pettarin ECDL Modulo 7: Internet 11 A seconda della configurazione dell accesso alla rete, potrebbe apparire una o più finestre per l autenticazione della connessione remota alla rete. In linea generale

Dettagli

Foglio elettronico Excel

Foglio elettronico Excel 4 Foglio elettronico Excel - MODULO 117 MODULO Foglio elettronico Excel Introduzione Il foglio di calcolo elettronico è un programma interattivo che mette a disposizione dell utente una matrice di righe

Dettagli

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database

Basi di dati. Introduzione. Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database Basi di dati Introduzione Una breve introduzione sulla suite di OpenOffice.org e la gestione dei database OpenOffice.org (www.openoffice.org) è un potente software opensource che ha, quale scopo primario,

Dettagli

CORSO DI INFORMATICA 2

CORSO DI INFORMATICA 2 CORSO DI INFORMATICA 2 RINOMINARE FILE E CARTELLE Metodo 1 1 - clicca con il tasto destro del mouse sul file o cartella che vuoi rinominare (nell esempio Mio primo file ) 2 - dal menu contestuale clicca

Dettagli

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR

UTILIZZO DI WORD PROCESSOR UTILIZZO DI WORD PROCESSOR (ELABORAZIONE TESTI) Laboratorio Informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it)

Dettagli

Prontuario PlaNet Contabilità lavori

Prontuario PlaNet Contabilità lavori Prontuario PlaNet Contabilità lavori Status: Definitivo Pag. 1/34 File: Prontuario PlaNet Fornitori_00.doc INDICE PREMESSA...3 REQUISITI HARDWARE E SOFTWARE...4 ATTIVITÀ AMBITO DEL PROCESSO...5 Accesso

Dettagli

Posta Elettronica PERSOCIV. WEBMAIL - manuale utente -

Posta Elettronica PERSOCIV. WEBMAIL - manuale utente - Posta Elettronica PERSOCIV WEBMAIL - manuale utente - versione 1.1 25 Novembre 2008 Pagina 1 di 30 Elenco delle Modifiche: Num. Data Pag. Contenuto 1 07/11/2008 4 Aggiornamento della premessa. 2 07/11/2008

Dettagli

Guida rapida alla creazione di cruciverba in stile italiano

Guida rapida alla creazione di cruciverba in stile italiano Introduzione a versione 8 Guida rapida alla creazione di cruciverba in stile italiano Crossword Compiler è un programma scritto da Antony Lewis Manuale scritto da Redi Vedovato 18 Ottobre 2007 SOMMARIO

Dettagli

MANUALE OPERATORE CMS ASMENET

MANUALE OPERATORE CMS ASMENET MANUALE OPERATORE CMS ASMENET 2.0 Pag. 1 di 46 INDICE Termini e definizioni... pag. 3 Introduzione... pag. 4 Descrizione generale e accesso al back office... pag. 5 1 Gestione della pagina... pag. 6 1.1

Dettagli

Foglio elettronico. Foglio elettronico EXCEL. Utilizzo. Contenuto della cella. Vantaggi EXCEL. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.

Foglio elettronico. Foglio elettronico EXCEL. Utilizzo. Contenuto della cella. Vantaggi EXCEL. Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio. Foglio elettronico Foglio elettronico EXCEL Prof. Francesco Procida procida.francesco@virgilio.it Il foglio elettronico è un programma interattivo, che mette a disposizione dell utente una matrice di righe

Dettagli

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro

MICROSOFT WORD. Funzioni ed ambiente di lavoro INFORMATICA MICROSOFT WORD Prof. D Agostino Funzioni ed ambiente di lavoro...1 Interfaccia di Word...1 Stesso discorso per i menu a disposizione sulla barra dei menu: posizionando il puntatore del mouse

Dettagli

Comandi di Excel. Tasti di scelta rapida da Barra delle Applicazioni MAIUSC+F12 CTRL+N. dall utente MAIUSC+F1 ALT+V+Z

Comandi di Excel. Tasti di scelta rapida da Barra delle Applicazioni MAIUSC+F12 CTRL+N. dall utente MAIUSC+F1 ALT+V+Z 2.1 Primi passi con Excel 2.1.1 Introduzione Excel è il foglio elettronico proposto dalla Microsoft ed, in quanto tale, fornisce tutte le caratteristiche per la manipolazione dei dati, realizzazioni di

Dettagli

Note operative per Windows XP

Note operative per Windows XP Note operative per Windows XP AVVIO E ARRESTO DEL SISTEMA All avvio del computer, quando l utente preme l interruttore di accensione, vengono attivati i processi di inizializzazione con i quali si effettua

Dettagli

TUO HOTEL. Manuale operativo. Ver. 1.0.0.33. Pagina 1 di 48

TUO HOTEL. Manuale operativo. Ver. 1.0.0.33. Pagina 1 di 48 TUO HOTEL Manuale operativo Ver. 1.0.0.33 Pagina 1 di 48 SOMMARIO Il programma... 4 Accesso... 5 L interfaccia... 6 TABLEAU... 6 Calendario... 8 Principale... 9 Gestione Clienti... 10 Gestione agenzie...

Dettagli

TUO HOTEL. Manuale operativo. Ver. 1.0.0.31. Pagina 1 di 41

TUO HOTEL. Manuale operativo. Ver. 1.0.0.31. Pagina 1 di 41 TUO HOTEL Manuale operativo Ver. 1.0.0.31 Pagina 1 di 41 SOMMARIO Il programma... 3 Accesso... 4 L interfaccia... 5 TABLEAU... 5 Calendario... 7 Principale... 8 Gestione Clienti... 9 Gestione agenzie...

Dettagli

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6

Funzioni di base. Manualino OE6. Outlook Express 6 Manualino OE6 Microsoft Outlook Express 6 Outlook Express 6 è un programma, incluso nel browser di Microsoft Internet Explorer, che ci permette di inviare e ricevere messaggi di posta elettronica. È gratuito,

Dettagli

Videoregistratori Serie DX

Videoregistratori Serie DX Pagina:1 DVR per telecamere AHD, analogiche, IP Manuale programma CMS Come installare e utilizzare il programma client per i DVR Pagina:2 Contenuto del manuale In questo manuale viene descritto come installare

Dettagli

Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale

Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale + Strumenti digitali per la comunicazione A.A 2013/14 Esercitazione n. 9: Creazione di un database relazionale Scopo: Scopo di questa esercitazione è la creazione di una base dati relazionale per la gestione

Dettagli

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.

Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail. Dipartimento di Storia, Società e Studi sull Uomo Università del Salento Ing. Maria Grazia Celentano Mariagrazia.celentano@gmail.com Indice: La finestra di Word Barra del titolo Barra dei menu Barra degli

Dettagli

eascom MANUALE per UTENTI A cura di eascom 2012 www.eascom.it

eascom MANUALE per UTENTI A cura di eascom 2012 www.eascom.it MANUALE per UTENTI A cura di eascom 2012 www.eascom.it Indice Introduzione... 3 Perchè Wordpress... 3 Pagina di accesso all amministrazione... 3 Bacheca... 4 Home... 4 Aggiornamenti... 5 Articoli... 6

Dettagli

Indice. 1 Introduzione... 3. 2 Password Principale... 4. 4 Creazione di un account per il bambino... 11. 5 Accesso alle guide in linea...

Indice. 1 Introduzione... 3. 2 Password Principale... 4. 4 Creazione di un account per il bambino... 11. 5 Accesso alle guide in linea... Indice 1 Introduzione... 3 2 Password Principale... 4 2.1 Se hai dimenticato la password principale... 7 3 Chiudere Magic Desktop e tornare a Windows...10 4 Creazione di un account per il bambino... 11

Dettagli

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia

B C. Panoramica di Access 2010. Elementi dell interfaccia Panoramica di Access 2010 A B C D E Elementi dell interfaccia A Scheda File (visualizzazione Backstage) Consente l accesso alla nuova visualizzazione backstage di Access 2010, che contiene un menu di comandi

Dettagli

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/

www.informarsi.net MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http://www.informarsi.net/ecdl/powerpoint/ MODULO 6 ECDL - EIPASS STRUMENTI DI PRESENTAZIONE - PRESENTATIONS Microsoft PowerPoint http:///ecdl/powerpoint/ INTERFACCIA UTENTE TIPICA DI UN SOFTWARE DI PRESENTAZIONE APERTURA E SALVATAGGIO DI UNA PRESENTAZIONE

Dettagli

L interfaccia. La barra delle applicazioni. MS Windows Barra delle Applicazioni

L interfaccia. La barra delle applicazioni. MS Windows Barra delle Applicazioni Windows XP In questa sezione, si desidero evidenziare le caratteristiche principali di Windows cercando possibilmente di suggerire, per quanto possibile, le strategie migliori per lavorare velocemente

Dettagli

L interfaccia di Microsoft Word 2007

L interfaccia di Microsoft Word 2007 L interfaccia di Microsoft Word 2007 Microsoft Word 2007 è un Word Processor, ovvero un programma di trattamento testi. La novità di questa versione riguarda la barra multifunzione, nella quale i comandi

Dettagli

Aggiornato alla data 10/05/2013 GARSIA WE. Gruppo Sportello

Aggiornato alla data 10/05/2013 GARSIA WE. Gruppo Sportello Aggiornato alla data 10/05/2013 GARSIA WE Gruppo Sportello i M A N U A L E U T E N T E SofTech srl SofTech srl Via G. Di Vittorio 21/B2 40013 Castel Maggiore (BO) Tel 051-704.112 (r.a.) Fax 051-700.097

Dettagli

LE PRINCIPALI APPLICAZIONI DI OFFICE: MICROSOFT EXCEL 2007

LE PRINCIPALI APPLICAZIONI DI OFFICE: MICROSOFT EXCEL 2007 Excel 2007 1 APRO EXCEL E COSA VEDO? Quando apri il programma EXCEL, viene automaticamente aperta una CARTELLA DI LAVORO (da non confondere con le cartelle quelle gialle per intendersi). Per fare un paragone:

Dettagli

ISTRUZIONI PASSO PASSO PER CREARE UN SITO CON JOOMLA SU ALTERVISTA

ISTRUZIONI PASSO PASSO PER CREARE UN SITO CON JOOMLA SU ALTERVISTA ISTRUZIONI PASSO PASSO PER CREARE UN SITO CON JOOMLA SU ALTERVISTA REGISTRARSI AL SITO ALTERVISTA, PER OTTENERE SPAZIO WEB GRATUITO o Andare sul sito it.altervista.org o Nel riquadro al centro, scrivere

Dettagli

MANUALE PER CONSULTARE LA RASSEGNA STAMPA VIA WEB

MANUALE PER CONSULTARE LA RASSEGNA STAMPA VIA WEB MANUALE PER CONSULTARE LA RASSEGNA STAMPA VIA WEB o RICERCA p3 Ricerca rapida Ricerca avanzata o ARTICOLI p5 Visualizza Modifica Elimina/Recupera Ordina o RUBRICHE p11 Visualizzazione Gestione rubriche

Dettagli

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE

MICROSOFT WORD INTRODUZIONE 1 MICROSOFT WORD INTRODUZIONE Word è il programma più diffuso per elaborazione di testi, il cui scopo fondamentale è assistere l utente nelle operazioni di digitazione, revisione e formattazione di testi.

Dettagli

Microsoft Word Nozioni di base

Microsoft Word Nozioni di base Corso di Introduzione all Informatica Microsoft Word Nozioni di base Esercitatore: Fabio Palopoli SOMMARIO Esercitazione n. 1 Introduzione L interfaccia di Word Gli strumenti di Microsoft Draw La guida

Dettagli

Corso di Informatica di Base

Corso di Informatica di Base Corso di Informatica di Base LEZIONE N 3 Cortina d Ampezzo, 4 dicembre 2008 ELABORAZIONE TESTI Grazie all impiego di programmi per l elaborazione dei testi, oggi è possibile creare documenti dall aspetto

Dettagli

Menù magazzino. ITALSOFT StudioXp manuale utente. Menù magazzino. Categoria prodotti. Descrizione campi. Categoria prodotti

Menù magazzino. ITALSOFT StudioXp manuale utente. Menù magazzino. Categoria prodotti. Descrizione campi. Categoria prodotti Categoria prodotti 153 Menù magazzino In StudioXp è possibile gestire per ciascuna ditta delle funzionalità minime di magazzino. La gestione integrata con la procedura consente di gestire un archivio di

Dettagli

Presentazione funzionale. (utente redattore) Portale SPORVIC

Presentazione funzionale. (utente redattore) Portale SPORVIC TD Group S.p.A. www.tdgroup.it Presentazione funzionale (utente redattore) Portale SPORVIC TD Group S.p.A. Via del Fischione, 19 56019 Vecchiano - Migliarino P. (PI) Tel. (+39) 050.8971 Fax (+39) 050.897

Dettagli

SCRIVERE TESTI CON WORD

SCRIVERE TESTI CON WORD SCRIVERE TESTI CON WORD Per scrivere una lettera, un libro, una tesi, o un semplice cartello occorre un programma di elaborazione testo. Queste lezioni fanno riferimento al programma più conosciuto: Microsoft

Dettagli

MODULO SUPERMAPPE INDICE

MODULO SUPERMAPPE INDICE INDICE INSTALLAZIONE... 3 LA FINESTRA PRINCIPALE... 4 CREARE LA MAPPA... 5 La struttura - Nodi e Frecce... 5 I contenuti - Testo e Immagini... 6 La personalizzazione - colori, forme e dimensioni... 6 La

Dettagli

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI

MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE PRIMI PASSI MICROSOFT EXCEL INTRODUZIONE Si tratta di un software appartenente alla categoria dei fogli di calcolo: con essi si intendono veri e propri fogli elettronici, ciascuno dei quali è diviso in righe e colonne,

Dettagli

MODULO3-Microsoft word

MODULO3-Microsoft word MODULO3-Microsoft word I principali elementi della finestra di WORD sono: BARRA MULTIFUNZIONE : contiene tutti i comandi disponibili pulsante OFFICE : consente di aprire un menù, sulla sinistra del quale

Dettagli

s i t o i n t e r n e t WWW.COMUNEDIPOSTA.IT MANUALE TECNICO E DI UTILIZZO Aggiornamento e Amministrazione

s i t o i n t e r n e t WWW.COMUNEDIPOSTA.IT MANUALE TECNICO E DI UTILIZZO Aggiornamento e Amministrazione 2 s i t o i n t e r n e t WWW.COMUNEDIPOSTA.IT MANUALE TECNICO E DI UTILIZZO Aggiornamento e Amministrazione S I T O I N T E R N E T W W W. C O M U N E D I P O S T A. I T M A N U A L E T E C N I C O E

Dettagli

Il sofware è inoltre completato da una funzione di calendario che consente di impostare in modo semplice ed intuitivo i vari appuntamenti.

Il sofware è inoltre completato da una funzione di calendario che consente di impostare in modo semplice ed intuitivo i vari appuntamenti. SH.MedicalStudio Presentazione SH.MedicalStudio è un software per la gestione degli studi medici. Consente di gestire un archivio Pazienti, con tutti i documenti necessari ad avere un quadro clinico completo

Dettagli

Ri.Um. Gestione Risorse Umane

Ri.Um. Gestione Risorse Umane RiUm Ri.Um. Gestione Risorse Umane SOMMARIO 1. INTRODUZIONE 4 1.1. COS E RI.UM.... 4 1.2. PREREQUISITI... 4 2. RI.UM. 5 2.1. AVVIO... 5 2.2. CONSULTAZIONE TABELLE... 6 2.3. GESTIONE TABELLE... 6 2.3.1

Dettagli

Fattura Facile. In questo menù sono raggruppati, per tipologia, tutti i comandi che permettono di gestire la manutenzione degli archivi.

Fattura Facile. In questo menù sono raggruppati, per tipologia, tutti i comandi che permettono di gestire la manutenzione degli archivi. Fattura Facile Maschera di Avvio Fattura Facile all avvio si presenta come in figura. In questa finestra è possibile sia fare l accesso all archivio selezionato (Archivio.mdb) che eseguire la maggior parte

Dettagli

Gestione home page. Intranet -> Ambiente Halley -> Gestione homepage

Gestione home page. Intranet -> Ambiente Halley -> Gestione homepage Gestione home page egovernment L home page del portale Halley egovernment permette all Amministrazione di pubblicare contenuti e informazioni e di organizzarle in blocchi. Questa struttura per argomenti

Dettagli

4.1.1 Primi passi con il foglio elettronico

4.1.1 Primi passi con il foglio elettronico 4.1.1 Primi passi con il foglio elettronico 4.1.1 Primi passi con il foglio elettronico Il foglio di calcolo elettronico è un programma interattivo che mette a disposizione dell'utente una matrice di righe

Dettagli

BIMPublisher Manuale Tecnico

BIMPublisher Manuale Tecnico Manuale Tecnico Sommario 1 Cos è BIMPublisher...3 2 BIM Services Console...4 3 Installazione e prima configurazione...5 3.1 Configurazione...5 3.2 File di amministrazione...7 3.3 Database...7 3.4 Altre

Dettagli

1 lezione - 3 Modulo Impress 2.0 - Classi Prime ITC Tosi Prof. M. Simone Anno Scolastico 2006 / 2007

1 lezione - 3 Modulo Impress 2.0 - Classi Prime ITC Tosi Prof. M. Simone Anno Scolastico 2006 / 2007 1 lezione - 3 Modulo Impress 2.0 - Classi Prime ITC Tosi Prof. M. Simone Anno Scolastico 2006 / 2007 CORSO DI IMPRESS 2.0-1 Lezione: ambiente di lavoro, principali opzioni del menù visualizza Alcune definizioni

Dettagli

Laboratorio informatico di base

Laboratorio informatico di base Laboratorio informatico di base A.A. 2013/2014 Dipartimento di Scienze Aziendali e Giuridiche (DISCAG) Università della Calabria Dott. Pierluigi Muoio (pierluigi.muoio@unical.it) Sito Web del corso: www.griadlearn.unical.it/labinf

Dettagli

Prof. Antonio Sestini

Prof. Antonio Sestini Prof. Antonio Sestini 1 - Formattazione Disposizione del testo intorno ad una tabella Selezionare la tabella Dal menù contestuale scegliere il comando «proprietà» Selezionare lo stile di disposizione del

Dettagli

Manuale utente PDFONE

Manuale utente PDFONE Manuale utente PDFONE Servizio GEDCONS Societàcon socio unico, soggetta ad attività di direzione e coordinamento (ex art. 2497 bis c.c.) da parte di Credito Emiliano SpA INDICE CENNI SULL ORDINAMENTO DELLE

Dettagli

RECUPERO CREDENZIALI PER L ACCESSO AI SERVIZI SAL REGIONALI... 8. B informazioni Generali...11 Medico selezionato...11

RECUPERO CREDENZIALI PER L ACCESSO AI SERVIZI SAL REGIONALI... 8. B informazioni Generali...11 Medico selezionato...11 Sommario ASSISTENZA TECNICA AL PROGETTO... 2 PREREQUISITI SOFTWARE PER L INSTALLAZIONE... 3 INSTALLAZIONE SULLA POSTAZIONE DI LAVORO... 3 INSERIMENTO LICENZA ADD ON PER L ATTIVAZIONE DEL PROGETTO... 4

Dettagli