il dossier del salone

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "il dossier del salone"

Transcript

1 per parlare del salone INTERNAZIONALE DELL ALIMENTAZIONE il dossier del salone IL SALONE FOOD CONNESSO Prossimità e reattività Il SIAL, grande appuntamento dell universo agroalimentare, apre i battenti. La nostra intenzione, per questa edizione, è di rafforzare ulteriormente la vicinanza tra tutti gli attori della filiera presenti. Ci sembra più che mai indispensabile garantire questo ruolo di catalizzatore in un ambito festoso e conviviale! per fronteggiare le problematiche di oggi e affrontare le sfide di domani. Droits réservés à L atelier des Chefs Un salone professionale come il SIAL è effettivamente lo spazio espressivo più adeguato per scoprire, confrontarsi, sentire, sondare, adeguarsi alle realtà di mercati sempre più mutevoli. In un economia quotidianamente instabile, che costringe a una notevole flessibilità, il SIAL consente alle aziende più competitive di reagire ad ogni cambiamento privilegiando il contatto one-to-one. Il mercato agroalimentare mondiale vive secondo i ritmi di crescita dei paesi emergenti ma il mercato europeo che conta società e 4,8 milioni di collaboratori mantiene la propria posizione. Queste aziende sono stimolate dall innovazione e sviluppo di nuovi prodotti per crescere e sedurre i consumatori di tutto il mondo. Nel corso delle varie edizioni Il SIAL è divenuto uno spazio di business competitivo e luogo di anticipazione per valorizzare le innovazioni, decifrare le tendenze, avviare nuove abitudini alimentari. Il SIAL è l espressione dei mercati agroalimentari in continua evoluzione. Il nostro impegno consiste nel presentare una formidabile ricchezza in termini di offerta di prodotti e know-how, promuovere i talenti e reagire da vicino alle aspettative dei visitatori e degli espositori, creando un efficace ambiente business. Tutte le sinergie attuate e le energie profuse concorreranno a fare di questa edizione la migliore fino alla prossima. Valérie Lobry Direttore Generale Divisione Agricoltura e Alimentazione COMEXPOSIUM INFORMAZIONI DA CONSUMARE SENZA MODERAZIONE World innovations Parigi Ott.2012 Paris-Nord Villepinte - France

2 02 sial connections Tutto il SIAL in un colpo d occhio L EVENTO 100% PAI (Prodotti Alimentari Intermedi) e ingredienti con oltre 100 espositori di cui il 53 % d internazionali. Senza contare i quasi espositori SIAL che propongono anch essi prodotti PAI e ingredienti. E non perdete le conferenze dello spazio IN-FOOD Centre. Con 450 espositori di cui il 53 % internazionali, IPA presenta un offerta ricca di attrezzature e soluzioni per la trasformazione e il confezionamento di tutti i prodotti alimentari. Questa nuova edizione valorizza la produzione responsabile e l eco-design attraverso una piattaforma di eco-fabbrica agroalimentare. IPA svelerà soluzioni per l investimento ed esempi da seguire per intraprendere un processo di sviluppo sostenibile. Paris, October 2012

3 03 sial connections SIAL 2012 Carta d identità Creazione: 1964 Data: da domenica 21 ottobre a giovedì 25 ottobre 2012 Luogo: Quartiere delle Esposizioni di Paris Nord Villepinte - Francia Orari: dal 21 al 24 ottobre, dalle 9.00 alle e il 25 ottobre dalle 9.00 alle Periodicità: biennale Sito internet: Direttore Generale COMEXPOSIUM: Renaud Hamaide Direttore Generale SIAL SA: Valérie Lobry Direttore del SIAL Group: Olivia Milan-Grosbois Consiglio di Sorveglianza: Presidente Jean-René Buisson Presidente del Comitato Esecutivo: Renaud Hamaide Membri del Comitato Esecutivo: Valérie Lobry, Olivia Milan-Grosbois, Laurent Weiller, Sopexa UN offerta completa, UN PANORAMA TRASVERSALE Il salone copre l intera filiera agroalimentare a livello mondiale per poter offrire alla vista e al palato il meglio di ogni mercato. Prodotti freschi Carni e trippe Pollame e selvaggina Salumi e insaccati Prodotti ittici Frutta e ortaggi Prodotti biologici Prodotti per il catering - snack Prodotti lattiero-caseari, uova Prodotti SECCHI Drogheria, specialità gastronomiche Prodotti dolciari, biscotti e pasticceria Conserve Prodotti dietetici e integratori alimentari in cifre espositori, di cui l 84 % di provenienza internazionale. 19 settori prodotti e filiere alimentari Partecipazione di 100 paesi 100 visite ufficiali previste visitatori attesi provenienti da 200 paesi, di cui il 62 % d internazionali Il 49% dei visitatori appartiene al settore della distribuzione (centrali d acquisto, hard-discount, Grandi Magazzini Specializzati/Ipermercati, commercio al dettaglio, grossisti, negozi, import-export). Il 28 % dei visitatori proviene dalle industrie agroalimentari, il 17 % dal settore ristorazione (commerciale e collettiva: buyer, grossisti, chef ), il 6 % proviene dai servizi prodotti nuovi presentati, 403 innovazioni selezionate di cui 18 Grand Prix Innovation e 1 Premio Speciale della Giuria presso il polo SIAL Innovation 6 momenti clou per uno sguardo a 360 sul settore agroalimentare mondiale su tematiche come innovazione, alimentazione e salute, sviluppo sostenibile, vino, ingredienti, retail, ristorazione 200 eventi, conferenze, incontri e dibattiti, in particolare presso lo studio televisivo SIAL TV. Prodotti SURGELATI BEVANDE pai & ingredienti VINI E ALCOLICI In concomitanza al SIAL, si svolgeranno i saloni IN-FOOD (Salone dei Prodotti Alimentari Intermediari, Ingredienti, Additivi e della subfornitura industriale) e IPA (Salone Internazionale del Process Alimentare) sommario sial connections connessione innovazione connessione distribuzione connessione nutrizione connessione ristorazione connessione design connessione vino connessione sviluppo sostenibile sial connections Per partecipare alla

4 04 sial ConneCtions + 7,2 % CRESCITA DEI PRODOTTI LAVORATI + 3 % CRESCITA DEI PRODOTTI FRESCHI FATTURATO DELLE INDUSTRIE AGROALIMENTARI 4 % DEL PIL MONDIALE 4.1 milioni DI IMPIEGHI IN EUROPA InDUSTRIE AGROALIMEnTARI, LE STRADE DELLA CRESCITA La crescita del mercato alimentare mondiale stimola lo sviluppo delle industrie agroalimentari e della distribuzione. In Francia e nel resto del mondo, le imprese proseguono la riorganizzazione di un settore sempre sospinto dall innovazione. 1 un Contesto internazionale Ben orientato (o confezionati) rappresenta miliardi di dollari (fonte: Euromonitor International). La crescita è stata del 7,2 % tra il 2010 ed il Questa crescita dovrebbe mantenersi ancora al 4 % nel 2012 per raggiungere, secondo le previsioni, i miliardi di dollari. Le proiezioni fanno ritenere che questo mercato varrà miliardi di dollari nel 2016, ossia una crescita annua dell ordine dei 4,5 % a partire dal MONDO A livello mondiale, il solo mercato dei prodotti trasformati le prime sei categorie di prodotti rappresentano più dei due terzi del mercato e tutte hanno registrato un incremento. % sul Fatturato 22011/2010 Pane - PastiCCeria 20,1% 6,7% Prodotti lattiero-caseari 18,2% 8,3% PRODOTTI ELAbORATI DA frigo 9,9% 6,1% dolciumi 8,1% 7,4% Prodotti disidratati 6,1% 7,2% PRODOTTI SURGELATI 4,9% 5,6% Va notato che alcuni segmenti più piccoli hanno presentato delle crescite ancora più notevoli: alimenti per bambini (+9,6 %), pasta (+9,3 %), oli e grassi (+9 %), sostituti della carne (+8,5 %), gelati (+8,4 %). Per quanto riguarda i prodotti freschi, i volumi a livello mondiale avrebbero raggiunto praticamente i due miliardi di tonnellate nel 2011, dopo una crescita del 3 % rispetto al Tale incremento dovrebbe continuare, con il 3,4 % all anno tra il 2012 ed il 2016; il mercato arriverebbe allora ai 2,25 miliardi di tonnellate. Frutta e verdura oltrepassano il miliardo di tonnellate e dominano quindi largamente questo mercato, seguite dalle carni (231,5 milioni di tonnellate) e dai prodotti ittici (105 milioni di tonnellate). Il giro d affari delle industrie agroalimentari rappresenterebbe circa il 4 % del PIL mondiale, ossia oltre miliardi di dollari (giro d affari realizzato dalle aziende, da non confondersi con le vendite realizzate sul mercato al dettaglio). La crescita annua è di circa il 5 % all anno dal Le industrie agroalimentari realizzano il 12 % del commercio mondiale dei beni, dopo la chimica, l elettronica e la meccanica, ma prima dell automobile. Gli Stati Uniti sono i primi esportatori mondiali di prodotti alimentari (circa il 10 % degli scambi), seguiti dai Paesi-Bassi (7 %), dalla Germania (6,5 %) e dalla Francia (5,9 %). Il Brasile occupa la quinta posizione, davanti al Canada, l Unione Economica Belgio-Lussemburgo, l Italia, la Cina e la Spagna (fonte: CEPII). Fonte: Euromonitor International EUROPA Con 956,2 miliardi di euro di giro d affari nel 2010, le industrie agroalimentari costituiscono il primo settore industriale dell Unione Europea e forniscono lavoro a 4,1 milioni di persone. % sul Fatturato Carne 20% Vari 16% BeVande 15% Prodotti lattiero-caseari 13% Pane e PastiCCeria 12% alimenti Per animali 7% Frutta e Verdura trasformata 6% OLI E GRASSI 5% PRODOTTI DAL GRAnO ED AMILACEI 4% Prodotti ittici 2% FRANCIA Il fatturato dell industria agroalimentare francese è di 157,2 miliardi di euro, con un aumento del 6,8 % nel 2011 (fonte: Ania). Il settore impiega circa persone e le esportazioni lo sostengono, in rialzo del 14,6 % l anno scorso, mentre il 2010 aveva già registrato un incremento dell 11,7%. % sul Fatturato industria della Carne 20,9% industria lattiero-casearia 17,5% ALTRE InDUSTRIE ALIMEnTARI (GASTROnOMIA) 16,9% BeVande 16,2% alimenti Per animali 7,6% Pane, PastiCCeria, Pasta 6,5% industria ortofrutticola 5,6% PRODOTTI DAL GRAnO ED AMILACEI 4,6% PRODOTTI GRASSI 2,1% industria ittica 2,1% Fonte: Eurostat 2009, in % del fatturato Fonte: INSEE-Esane PUNTI «PRENOTA E RITIRA» A OTTOBRE IL SETTORE AGROALIMEnTARE In francia, CAMPIOnI In TUTTE LE CATEGORIE Il settore agroalimentare francese è trainato da grandi leader, in tutti i campi di produzione: prodotti derivati dal latte, vini ed alcolici, carne I primi trenta gruppi agroalimentari francesi vantano un giro d affari complessivo di 103,3 miliardi di euro. Nel 2010, hanno registrato una crescita del 9,7 %. I gruppi di cooperative rappresentano il 25,8 % del giro d affari globale dei primi trenta gruppi francesi, ossia una progressione di 2,1 punti rispetto al I gruppi a capitale straniero maggioritario rappresentano invece il 15,2 %, cioè 2,2 punti in più rispetto al Nel corso dei due anni trascorsi dalla precedente edizione del SIAL, si possono evidenziare cinque grandi tendenze strategiche che hanno motivato le operazioni condotte dalle imprese francesi dell agroalimentare. 1. Un forte dinamismo verso l estero tramite acquisizioni ed investimenti industriali. Un fenomeno da segnalare: le PMI agroalimentari sviluppano strumenti di mutualizzazione per incrementare la propria presenza sui mercati esteri. Nel 2010, l Ania aveva presentato al SIAL una piattaforma per sostenerle in questo tipo di iniziative. 2. Un settore attraente per i capitali internazionali 3. Una costante progressione delle cooperative 4. Dei passi compiuti verso la costituzione di leader o di poli specialistici 5. Il ritorno dei fondi d investimento L interesse dei fondi d investimento costituisce spesso un indicatore rispetto allo stato di salute di un determinato settore economico. La sua vivacità nell industria agroalimentare illustra quanto questo ambiente sia attualmente sano. LA GRANDE DISTRIBUZIONE IN FRANCIA: DALL INTERNA- ZIONALE AL DRIVE In Francia vi sono ipermercati, supermercati e hard discount. Il settore alimentare rappresenta il 74,3 % delle vendite di un ipermercato e l 89,9 % di quelle di un supermercato (fonte: Nielsen). La grande distribuzione copre circa il 67 % delle vendite alimentari al dettaglio in Francia (fonte: Insee). I PRIMI DIECI GRUPPI francesi 1 CarreFour 91,5 2 auchan * 44,9 3 leclerc 40,7 4 intermarché 37 5 Casino 34,4 6 système u 21,1 7 louis delhaize - Cora * 10 8 lidl * 6,9 9 MOnOPRIX 3,9 10 aldi * 3,2 (Fatturato 2011, in miliardi di euro) *: stime Fonte: Linéaires Paris, October 2012

5 05 sial ConneCtions Negli anni 1990 ci fu un importante fase di concentrazioni (Carrefour- Euromarché, Casino-Rallye, Auchan-Docks de France, Carrefour- Promodès ). In questi ultimi anni invece, la grande distribuzione francese ha relativamente stabilizzato le proprie posizioni. Ultimamente, si segnalano soltanto la ripresa di Télémarket, nell e-commerce, da parte di Système U oppure l accordo fra Casino e Galeries Lafayette perché Casino possa riprendere la totalità di Monoprix. Alcuni gruppi francesi hanno lavorato intensamente fuori dai confini nazionali. Carrefour realizza all estero il 57 % del proprio giro d affari, Auchan il 55 % e Casino, grazie al controllo che esercita sul leader brasiliano del commercio (GPA), ha portato tale cifra al 60 % (fonte: Linéaires). Il più recente tra gli eventi importanti è stato lo sviluppo di una nuova modalità di vendita: servizio «prenota e ritira» anche chiamato «drive». All inizio del 2012, i punti vendita erano appena più di Al 1 e ottobre invece, i siti sono (fonte Etude Drive Insights). Inventato (quasi) per caso da Auchan nel 2000, questo concetto ha ormai convinto quasi tutte le marche e dovrebbe generare quasi 2 miliardi di euro di vendite nel Grazie al drive, il consumatore ordina i prodotti desiderati su Internet e poi li passa a ritirare, in uno spazio apposito oppure nel suo negozio abituale. Ormai, l e-commerce, associando i servizi di consegna a domicilio e il drive supera il 2 % del mercato alimentare al dettaglio (fonte: Kantar). Occorre anche notare lo sviluppo di circuiti di distribuzione specializzati: oltre agli ormai tradizionali negozi di surgelati (Picard, Toupargel) o enoteche (Nicolas, Le Repaire de Bacchus) si sono aggiunte le reti di prodotti biologici, in forte espansione (Biocoop, La Vie Claire, Naturalia) o concetti ancor più specialistici, ad esempio nella cioccolata (Léonidas, Jeff de Bruges, Roland Réauté, Monbana ). La grande distribuzione costituisce certamente il principale sbocco commerciale per l industria agroalimentare francese; ma questa dispone anche di altre due vie di crescita significative. LA RISTORAZIONE 83,25 miliardi di euro di giro d affari (+4,2 % nel 2011), 9,4 miliardi di pasti serviti (+2,8 %). (Fonte: Gira Conseil) Per quanto riguarda il consumo di pasti fuori dal domicilio conservi delle ottime potenzialità, deve rispondere alle trasformazioni in atto nei comportamenti dei consumatori per via della situazione o delle metamorfosi sociali, che sostengono tutti i modi di ristorazione veloce. Ristorazione commerciale : i leader in Francia: McDonald s, Agapes Restauration (Flunch, Pizza Paï ), Quick, Elior, Buffalo Grill, Servair, Le Duff (Brioche Dorée ), KFC, Flo, Paul. (Fonte: NéoRestauration). Ristorazione collettiva : i leader in Francia: Sodexo (con Sogeres), Elior, Compass Group, Api Restauration (Fonte: NéoRestauration) ESPORTAZIONE Il 18,3% del giro d affari dell industria alimentare francese. L incremento delle vendite agroalimentari all estero è trainato dai settori più potenti, a cominciare dai vini e dai formaggi, che contribuiscono in buona parte al saldo commerciale positivo. Quota settori sul totale esportazioni agroalimentari + 4,2 % AUMENTO DELLA CIFRA D AFFARI DELLA RISTORAZIONE BeVande 25,8% ALTRE InDUSTRIE ALIMEnTARI (GASTROnOMIA) 18,4% industria lattiero-casearia 16,6% industria della Carne 11,9% PRODOTTI DAL GRAnO ED AMILACEI 9,7% alimenti Per animali 5,8% industria ortofrutticola 4,9% Pane, PastiCCeria, Pasta 3,8% PRODOTTI GRASSI 2,0% industria ittica 1,1% Fonte: INSEE-Esane L AGROALIMEnTARE nel MOnDO LA GLObALIzzAzIOnE AGROALIMEnTARE SI TRASfORMA 3PROGRESSIvAMEnTE In REALTÀ Lo scorso anno, la maggior parte dei grandi gruppi ha registrato una forte crescita, compresa tra il +5 % ed il +15 %. L attività è sempre più legata ai mercati emergenti. Lo sviluppo di questi nuovi mercati stimola i gruppi a realizzare investimenti considerevoli nei paesi corrispondenti. Del resto, anche i gruppi locali acquistano sempre maggiore importanza, in particolare in Brasile, ma anche in Messico o in Cina. L altro motivo di questo sviluppo va ricercato nelle operazioni di crescita esterna. LA GRANDE DISTRIBUZIONE IN FRANCIA: DALL INTERNAZIONALE AL DRIVE i primi dodici gruppi di distribuzione nel mondo 1 Wal-mart (stati uniti) 418,9 2 CarreFour (FranCia) 119,6 3 TESCO (REGnO UnITO) * 92,2 4 METRO (GERMAnIA) 88,9 5 ThE KROGER (STATI UnITI) 82,2 6 LIDL & SChWARz (GERMAnIA) * 79,1 7 CostCo (stati uniti) 76,3 8 ALDI (GERMAnIA) * 67,1 9 TARGET (STATI UnITI) 65,8 10 REWE (GERMAnIA) * 61,1 11 auchan (FranCia) 55,2 12 EDEKA (GERMAnIA) 54 (Fatturato 2010 in miliardi di dollari) *: stime* Grazie alle dimensioni del proprio mercato interno, i gruppi americani fanno parte dei potenti della distribuzione mondiale. Tra le prime cinquanta imprese commerciali mondiali (per tutti i settori), ve ne sono venti, contro sei francesi, cinque tedeschi, tre britannici e tre giapponesi. le ProBlematiChe Che Ci aspettano Materie prime: convivere con la volatilità Da alcuni anni, delle tensioni si producono sui corsi delle materie prime agricole - la celebre volatilità; per il settore agroalimentare, costituiscono un nuovo tipo di sfida. Queste tensioni riflettono il delta fra le risorse, spesso insufficienti, e la domanda mondiale, in forte aumento per via della crescita demografica e del sempre maggiore accesso delle popolazioni emergenti ai prodotti di largo consumo. In Francia, va aggiunta la particolare questione della congiuntura del latte, che ha causato l instaurarsi della contrattualizzazione fra industriali ed allevatori. Sviluppo sostenibile: siamo soltanto agli inizi L aspetto sociale dello sviluppo sostenibile ormai non si limita semplicemente ai rapporti Nord- Sud, per sostenere lo sviluppo dei paesi più poveri. Oggi, in una logica di coerenza, intende estendersi agli scambi interni delle economie più avanzate (sostegno della produzione agricola, partecipazione allo sviluppo dell ambiente economico e sociale dell impresa ). E quello che viene chiamato il commercio equo Nord-Nord. Al momento, la portata di queste iniziative è ancora limitata, ma potrebbe crescere nei prossimi anni, in particolare viste le difficoltà economiche attuali. i cicli di produzione e l ambiente Per quanto riguarda l aspetto ambientale, lo sviluppo sostenibile riguarda sempre più elementi della catena alimentare, che si tratti di ridurre l impronta di carbonio, di efficienza energetica o delle risorse idriche. L informazione e segnalazione ambientale è in corso di sperimentazione, e gli investitori industriali si orientano sempre più, ad esempio, verso la costruzione di edifici HQE (ad Elevata Qualità Ambientale) o verso l installazione di riscaldamento a biomassa. Anche il confezionamento è oggetto di azioni (limitazione delle quantità di imballaggi, riduzione del loro peso, uso di materiali riciclabili o perfino riciclati), e lo stesso vale per la logistica (condivisione delle flotte, uso di biocarburanti, trasporto misto ferro-gomma). nutrizione: qual è il posto della salute nell alimentazione? La scorsa primavera, l Unione Europea ha pubblicato la lista delle indicazioni nutrizionali e sulla salute per i prodotti alimentari, seguendo il parere dell Autorità europea di sicurezza alimentare. Molti sono ancora allo studio, ma questo evento segna una svolta nella regolamentazione in materia di nutrizione. In Francia, il PNNS (Programma Nazionale Nutrizione Salute) incita sempre più imprese a sottoscrivere carte d impegno. Passato il primo periodo di scoperta, la nutrizione è ormai durevolmente insediata nell universo agroalimentare e sarà sicuramente, un domani, fonte di nuovi sviluppi. Fonte: LSA - Deloitte Per partecipare alla

6 06 sial connections GLI INDICATORI ZOOM SULLA FRANCIA La Francia, 1 paese espositore espositori francesi 19 regioni francesi, con una nuova regione nel 2012: la Corsica la classifica top 5 delle regioni: PACA (Provenza-Alpi-Costa Azzurra), BRETAGNA, PAESI DELLA LOIRA, ALSAZIA e AQUITANIA Top15 dei Paesi espositori nel 2012 FRANCIA ITALIA TURCHIA SPAGNA CINA OLANDA BELGIO GERMANIA BRASILE GRECIA U.S.A INDIA REGNO UNITO ARGENTINA POLONIA Zoom sui settori merceologici top 5 8 nuovi paesi nel 2012 ANGOLA KOSSOVO LIECHTENSTEIN MOLDAVIA NICARAGUA PALESTINA PAPUA-NUOVA GUINEA TANZANIA Prodotti lattiero-caseari Carne Drogheria Prodotti dolciari Prodotti surgelati numero di aziende per percorso tematico PERCORSO Francia Estero Totale MARCHI DEL DISTRIBUTORE NUTRIZIONE - SALUTE PRODOTTI KASHER PRODOTTI HALAL MARCHI UFFICIALI DI QUALITA VENDITA DA ASPORTO PMI Prodotti e processi equo e solidali Prodotti biologici Numero di aziende per categoria di prodotto (e non per settore, un ESPOSITORE PUO proporre prodotti che facciano parte di più categorie) CATEGORIE Francia Estero Totale PAI e ingredienti per le industrie Prodotti dolciari, biscotti epasticceria Prodotti surgelati Prodotti in scatola, conserve Prodotti biologici Frutta e ortaggi freschi, frutta secca Prodotti lattiero-caseari, uova Bevande analcoliche Prodotti per il catering Servizi e prodotti non-alimentari Prodotti dietetici e per l infanzia Salumi e insaccati Carni e frattaglie fresche Bevande alcoliche (tra cui vini e alcolici ) Pollame e selvaggina freschi Subfornitura di processi industriali Pesci, molluschi e crostacei f reschi e semi-conservati Alimenti per animali domestici Orticoltura Top 10 degli stand di partecipazione collettiva ISTANBUL CHAMBER OF COMMERCE ICEX SPAIN TRADE AND INVESTMENT USA PAVILION GERMAN FEDERAL MINISTRY OF FOOD HELLENIC FOREIGN TRADE BOARD - HEPO CHINA CHAMBER OF COMMERCE APEX - BRASIL VLAM - OFFICE FLAMAND D'AGRO MARKETING INDIA TRADE PROMOTION ORGANISATION OSEC TURCHIA SPAGNA USA GERMANIA GRECIA CINA BRASILE BELGIO INDIA SVIZZERA Top 10 degli espositori individuali BRF BRASIL FOODS BRASILE Pollame BONGRAIN EXPORT OVERSEAS FRANCIA Prodotti lattiero-caseari FRIESLANDCAMPINA EXPORT OLANDA Prodotti lattiero-caseari CITTERIO GIUSEPPE SPA ITALIA Salumi ABP FOOD GROUP IRLANDA Carne INTERBEV FRANCIA Carne VANDRIE GROUP OLANDA Carne MARFRIG ALIMENTOS BRASILE Carne CAMPOFRIO FOOD GROUP SPAGNA Salumi LACTALIS FRANCIA Prodotti lattiero-caseari Images by Paris, October 2012

7 07 sial connections programma degli eventi SIAL 2012 NUOVO SIAL TV DOMENICA >11.15: Il drive: nuovo formato della distribuzione alimentare? Olivier DAUVERS, Dauvers Éditions >12.15: Tavola Rotonda Industriali e distributori: una giusta condivisione di valore è possibile in un contesto di mercato in crisi? Jacques CREYSSEL, Delegato Generale FCD (Federazione del Commercio e della Distribuzione) Jean-René BUISSON, Presidente, ANIA (Associazione Francese delle industrie alimentari) Xavier BEULIN, Presidente, FNSEA (Federazione FRancese dei sindacati dei coltivatori agricoli) >14.30: Le società della ristorazione: nuove forze del foodservice? Nicolas NOUCHI, Direttore Generale, Esperto CHD, Nabil RAZHALI, Direttore Generale, Como >15.00: France Bon Appétit >15.45: Daily News SIAL TV >18.00: Inaugurazione ufficiale (su invito) LUNEDÌ >10.15: Il minuto dell innovazione Zoom su una tendenza dell offerta alimentare e un prodotto selezionato SIAL Innovation 2012 Xavier Terlet, Presidente XTC world innovation >11.05: Tavola Rotonda Sviluppo sostenibile: quali responsabilità per l agroalimentare? Marsha ECHOLS, Avvocato, Consulente Elisabeth LAVILLE, Fondatrice e imprenditrice, Studio Utopies Mia FERNYHOUGH, Food Business Manager, Compassion In World Farming Charles PERNIN, Addetto alla missione alimentazione e salute, Consommation logement cadre de vie (CLCV) Carole FONTA, Direttrice Sviluppo Sostenibile, ANIA >11.50: Tavola Rotonda FEEF Come emergere dagli scaffali delle Grandi Superfici Specializzate quando si è un marchio di PMI? Christine BARTHE, Delegata Generale della FEEF con 3 industriali >12.45: Tavola Rotonda Divenire attore del proprio benessere Jacques STAQUET, Responsabile di attività, Mieux Vivre di Auchan Prof. Marie MARQUIS, Professoressa di ruolo, Dipartimento di nutrizione, Università di Montreal Guénaëlle GAULT, Direttore del Dipartimento Strategie d Opinione, TNS Sofres Xavier BERTRAND, Ex-ministro, Deputato sindaco di Saint-Quentin Dr Wafaa AYESH, Direttore del dipartimento di nutrizione clinica, DubaÔ Health Authority (DHA) >13.30: Tavola Rotonda Carte d impegno e accordi collettivi PNS (Programma Nazionale per l Alimentazione) Jean-Yves GRALL, Direttore generale della sanità, Ministero degli Affari Sociali e della Sanità (fatto salvo il calendario) Jean-René BUISSON, Presidente, ANIA >14.30: Daily News SIAL TV >15.00: France Bon Appétit >15.45: Nutrizione Gourmande SEB Mangiare bene per stare bene Thierry COUTUREAU, Responsabile Innovation Activité E.C Gruppo SEB, FranÁois MAYOR-OLIVOS, Responsabile del progetto Community & Digital, Gruppo SEB, Professor FranÁois ALLAERT, Direttore Sanitario CenBiotech/CEN NUTRIMENT >16.45: Tavola Rotonda I prodotti lattiero-caseari: nuovi prodotti leader dei paesi emergenti? Dr Hyewon, KANG, Nutrizionista, Presidente di Kanghyewon Consulting Michel NALET, Direttore relazioni esterne e comunicazione, Lactalis Olivier PICOT, Presidente esecutivo, Federazione nazionale delle industrie casearie francesi (FNIL) ARTEDÌ >10.15: Il minuto dell innovazione Zoom su una tendenza dell offerta alimentare e un prodotto selezionato SIAL Innovation 2012 Xavier Terlet, Presidente XTC world innovation >11.05: Tavola Rotonda La nostra alimentazione è regolata dalla domanda e dall offerta? Jean-Michel LEMETAYER, Presidente SOPEXA Pierre HALLIEZ, Direttore Generale, SNIV-SNCP (Le aziende francesi della carne) Valérie VUILLEMOT, Direttore Generale, Dijon Céréales Meunerie Alexander LAW, Direttore economia e innovazione, ANIA Christine BARTHE, Delegato Generale, FEEF >12.00: Tavola Rotonda Sopprimere gli ingredienti controversi, sì ma a che prezzo? Frédéric MEIGNOTTE, Member Manager Ambiente e Energie Rinnovabili, The Forest Trust Claude GRUFFAT, Presidente Biocoop Michel FOUCAULT, Segretario Generale, CIIA (Commissione internazionale delle Industrie Agricole e Alimentari) Serge PAPIN, CEO, Système U >13.00: Tavola Rotonda Lo spreco alimentare: quali sfide e soluzioni dai campi alla tavola? Elisabeth LAVILLE, Fondatrice e Chef Imprenditore, Studio Utopies Elisabeth DERANCOURT, Responsabile Sviluppo Sostenibile, Elior Restauration Olivier BLOND, Caporedattore, Fondazione GoodPlanet >14.30: Daily News SIAL TV >15.00: France Bon Appétit >15.45: E-commerce e negozi di prossimità: complementarità o concorrenza. La grande trasformazione del commercio. Gilles BRIANT, Membro della direzione marketing internazionale, Intermarché, Adeline OCHS, Direttore Topoye >16.30: Tavola Rotonda Sì, gli adolescenti possono mangiare bene! Serge PIETERS, Dietologo-Nutrizionista, Presidente dell Unione professionale dietologi belga José VILLARROEL, Responsabile Restaurazione scolastica Louis BEAULIEU-CAMUS, Direttore Licenza Alimentare, Igiene & Bellezza, The Walt Disney Company (Francia) 16.45>17.15: Tavola Rotonda Come rivitalizzare la filiera carne? Dominique LANGLOIS, Presidente Interbev Carlos VUEGEN, Direttore Generale, Institudo de Jorge Promotion de la Carne Vauna Argentina (IPCVA) Jean- Pierre GARNIER, Direttore export, AHDB/ EBLEX/BPEX MERCOLEDÌ >10.15: Il minuto dell innovazione Zoom su una tendenza dell offerta alimentare e un prodotto selezionato SIAL Innovation 2012 Xavier Terlet, Presidente XTC world innovation >11.00: La distribuzione italiana Armando GAROSCI, Responsabile dello sviluppo dei progetti editoriali, Largo Consumo >12.00: Tavola Rotonda Mescolanza di culture: tra gusti universali e ricerca di autenticità Michel REYNARD, Direttore dell Unità Quali, Planning Strategico e Idea Architect, TNS Sofres Anne-Claire PARE, Direttore Studio Bento Guillaume GAROT, Ministro delegato del Ministero dell Agricoltura, dell Agroalimentare e politiche forestali, responsabile delll Agroalimentare >13.00: Tavola Rotonda Verso un miglioramento dell impatto ambientale dell alimentazione. Utopia o realtà? Fanny DEMASSIEUX, Capo dipartimento, responsabile dell agricoltura sostenibile, UNEP (United Nation Environment Program) Elisabeth LAVILLE, Fondatrice e imprenditrice, Studio Utopies Christian REMESY, nutrizionista, ex Direttore di ricerca all INRA, autore Lucas LEPROVOST, Responsabile del progetto Sviluppo Sostenibile, Triballat. Nathalie BERIOT, Presidentessa del gruppo di lavoro informazione ambientale, ANIA >14.30: Daily News SIAL TV 14.45>15.00: France Bon Appétit 15.15>15.45: Tavola Rotonda Le nuove tecnologie: strumenti di trasparenza o di confusione? Rémi SANSALONI, Responsabile Studi Documentari, TNS Sofres Damien DUQUESNE, Fondatore 750 g Stephane HUGON, Sociologo, Fondatore Eranos Cédric HOULETTE, Responsabile del progetto GS1 France e sviluppatore del software proxi prodotto >16.30: Tavola Rotonda L offerta halal; sì, ma a quali condizioni? Quale comunicazione, quali certificazioni? Olivier LAURIOL, Fondatore e Direttore, Arkose Olivier PRINC, Esperto di kasher e halal, Hakoa Consultants Mohamed Jalal AL REYAYSA, Direttore della comunicazione, ADFCA, Abu Dhabi Food Control Authority >17.15: Tavola Rotonda La sfida dell approvvigionamento locale Christian PEES, CEO, Euralis Guillaume GAROT, Ministro delegato del Ministero dell Agricoltura, dell Agroalimentare e politiche forestali, responsabile dell Agroalimentare Renaud PAQUIN, Fondatore di fr, Animatore di Natoora e Fresh Corner Philippe MANZONI, Presidente, Intermarché Alimentaire GIOVEDÌ >10.15: Il minuto dell innovazione Zoom su una tendenza dell offerta alimentare e un prodotto selezionato SIAL Innovation 2012 Xavier Terlet, Presidente XTC world innovation >11.15: Tavola Rotonda Attivi, urbani, ipermobili: quale offerta per un nuovo genere di consumatore? Babette LEFORESTIER, Direttore Studi Documentari, TNS Sofres Kristin FREDERICK, Responsabile e co-fondatrice, Le Camion qui fume >13.00: Bilancio innovazione SIAL 2012 Xavier Terlet, Presidente XTC world innovation >14.30: Daily News SIAL TV Ritorniamo sulle conferenze della settimana. Cosa abbiamo appreso >15.00: France Bon Appétit * * Programma aggiornato al 3 ottobre 2012, soggetto a modifiche Per partecipare alla

8 08 sial ConneCtions sial innovation L Osservatorio SIAL Innovation, al centro delle tendenze e innovazioni mondiali. Tra i prodotti esposti dagli espositori all evento SIAL Innovation 2012, sono stati selezionati 403 prodotti commercializzati per essere presentati all interno dell Osservatorio SIAL Innovation. Fra questi prodotti figurano i 18 Grand Prix SIAL Innovation e il Premio Speciale della Giuria. Cerimonia di premiazione dei Grand Prix SIAL Innovation lunedì 22 ottobre alle 15.30, padiglione 6. sial d or SIAL d Or, connessione privilegiata tra il successo nel punto vendita e l innovazione. Vero e proprio giro del mondo degli «hit» alimentari, i SIAL d Or raggruppano i vincitori provenienti dai 29 paesi partecipanti. Da non perdere la cerimonia SIAL d Or e la rivelazione del Global SIAL d Or, domenica 21 ottobre alle 16.00, padiglione 6. DOMENICA >12.15: La grande distribuzione: precursore di tendenze. Il ruolo delle PMI nell innovazione delle Private Label. Daniel SBERNA, membro della direzione dell offerta, responsabile sourcing e innovazione PMI, Intermarché >16.15: Gastronomia e Profumo, fonte di innovazione infinita. Nathalie Helal, giornalista, scrittrice, autrice del blog: blogspot.fr LUNEDÌ >11.00: Il punto sull innovazione. Xavier TERLET Presidente XTC world innovation, Pascale GRELOT-GIRARD Direttore del Dipartimento Consumer, TNS Sofres >12.15: L innovazione da Monoprix, lo stupore quotidiano. Hubert HÉMARD, Vice Direttore Generale, Gruppo Monoprix >15.00: Le neuroscienze e le scienze cognitive e comportamentali come fulcro d innovazione. Jean-Louis PRATA, Direttore R&D, IME, Istituto di Medicina Ambientale e Istituto di Neurocognitivismo Christine MÉNARD, Consulente in innovazione e strategia di marca, partner di IMCE-INC >16.15: Tendenze nella Ristorazione: come si inventa l alimentare di domani. Anne-Claire PARE, Direttore studio BENTO >16.00: Consegna dei Grand Prix SIAL Innovation >17.15: Le tendenze dell innovazione alimentare in America Latina. Frédéric GAUTIER, Presidente di XTC Latina America MARTEDÌ >11.00: Il punto sull innovazione. Xavier TERLET Presidente di XTC world innovation, Pascale GRELOT-GIRARD Direttore del dipartimento Consumer, TNS Sofres >12.15: Si puú coniugare territorio e innovazione? Anne SAINTE MARIE, responsabile marketing PNM PNF, Intermarché >15.00: Gli elementi chiave per portare a termine con successo un progetto di R&S di collaborazione, o come meglio innovare riducendo costi e rischi? Jean Luc PERROT, Direttore, Valorial Christine LE TENNIER, CEO, Algues de Bretagne >16.15: Giro del mondo dei concept della ristorazione. Daniel MAJONCHI Presidente Leaders Club International >17.15: Le tendenze dell innovazione alimentare in America del Nord. Frédéric BLAISE, Presidente di XTC North America MERCOLEDÌ >11.00: Il punto sull innovazione. Xavier TERLET Presidente XTC world innovation, Pascale GRELOT-GIRARD Direttore del dipartimento Consumer, TNS Sofres >12.15: La nutrizione come fulcro d innovazione. Gilles BRIANT, membro della direzione marketing internazionale, Intermarché >15.00: Il design al centro dell innovazione. David EDWARDS, Le laboratoire Paris per Wikicell Designs * >16.15: Tendenze nella Ristorazione: come si inventa l alimentare di domani. Anne-Claire PARE, Direttrice studio BENTO >17.15: Le tendenze dell innovazione alimentare in Asia. Louis Alexandre GRANGE, Direttore di XTC Food Innovation Lab GIOVEDÌ >11.00: Il punto sull innovazione. Xavier TERLET Presidente XTC world innovation, Pascale GRELOT-GIRARD Direttore del dipartimento Consumer, TNS Sofres >12. 15: Come ottenere il successo dei vostri sogni grazie ai punti vendita? Philippe de MAREILHAC, CEO, Market Value, Laurence BETHINES, Direttore del dipartimento innovazione, Team Céatif nuovo Polo esperti, lo spazio di Consulenza e di ConFronto PER GLI ESPOSITORI E I visitatori DEL SIAL 2012 Quali sono le regole di etichettatura ambientale in Francia? Come proporre oggi un prodotto con indicazioni sulla salute? Chi propone piatti della cucina halal al salone? Quali sono le abitudini di consumo dei russi in materia di finger food? Se avete delle domande sui seguenti temi: Sviluppo sostenibile (agenzia Utopies) Nutrizione-Salute (agenzia Atlantic Santé) Kasher Hallal (Hakoa - Olivier Princ) Esperienza del consumatore (TNS Sofres ALL INTERNO DEL POLO ESPERTI, APECITA Un assunzione urgente alla ricerca permanente di collaboratori Il jobdating è un incontro rapido tra un reclutatore e una persona alla ricerca di un impiego o di una evoluzione della propria carriera. Il colloquio dura 15 minuti (circa). Si tratta di un primo contatto per un posto di lavoro da sistemare rapidamente. Appuntamento nel padiglione 6 - N E021 per incontrare i partecipanti al Polo Esperti che vi daranno le risposte! * Programma aggiornato al 3 ottobre 2012, soggetto a modifiche Paris, October 2012

9 09 sial connections La Cuisine by Sial Un luogo privilegiato dedicato ai prodotti e alle tendenze gastronomiche, la Cuisine by SIAL si presenta come uno degli spazi centrali del Salone ed evento di riferimento apprezzato da tutti i visitatori. Nel 2012, si sviluppa aggiungendo nuove frecce al proprio arco: Dimostrazioni Tendenze culinarie Svelare nuovi usi, nuove cucine, realizzate da grandi chef francesi e internazionali. Il ristorante VIP Uno spazio di ristorazione sperimentale, arricchito da opere dell artista Mathilde de l écotais che, con le sue fotografie, smaterializza gli alimenti quotidiani. Nel menu, il SIAL propone un vero e proprio giro del mondo alimentare con, dietro la cucina a vista, Gilles Choukroun, chef del ristorante MBC, nel 17 arrondissement di Parigi. Uno spazio espositivo del design culinario Food Design, una mostra di prototipi di prodotti immaginati dagli studenti dell ESAD (école Supérieure d Art et de Design) di Reims. Questo spettacolare esercizio prospettico, offerto dalle visioni di futuri artisti, presenta quest anno una tematica «all avanguardia» intitolata «A casa come uno chef».. WINE INNOVATION forum Questo spazio consente a tutti i visitatori di scoprire, all interno del settore vino, tutti i professionisti del settore (produttori, commercianti, buyer, ) e i maggiori marchi internazionali. Un crocevia interattivo per confrontarsi, degustare e acquistare sulla base del tema 2012 «Le iniziative innovatrici di promozione e distribuzione del vino nel mondo». DOMENICA >11.45: Dimostrazione Partner. Electrolux Professionnel >12. 30: La Cucina del Grande Nord del Québec. Jean-Paul GRAPPE, Chef, vicepresidente Disciple Escoff iier Canada >13.15: Dimostrazione Partner. Electrolux Professionnel >14.00: Tendenza Territorio. Jean-Paul GRAPPE, Chef, vicepresidente Disciple Escoff iier Canada >14.45: Dimostrazione Partner. Electrolux Professionnel LUNEDÌ >10.30: Dimostrazione Partner. Electrolux Professionnel >11.45: Dimostrazione Partner. Nutrition Gourmande di SEB >13.00: Dimostrazione Espositore. Cluster di aziende INOVAGRO >13.45: Tendenza Gastronomia. Pascal FAVRE D ANNE, Chef, Ristorante le Favre d Anne >14.45: Tendenza Territorio. Marco PAZ, Chef, Ristorante Le Bis >15.30: Tendenza Senza. Damien DUQUESNE, Chef, 750 grammes >16.15: Tendenza Street Food. Pascal FAVRE D ANNE, Chef, Ristorante le Favre d Anne >17.00: Appuntamento Innovation. Flora MIKULA, Chef MARTEDÌ >11.00: Dimostrazione Partner. Electrolux Professionnel >11.45: Tendenza Design. Marc BRETILLOT, Designer Alimentare >12.00: Dimostrazione Partner. Electrolux Professionnel >13.15: Tendenza Bistronomia. Francesc PRAT, Chef, Disciple Escoff iier Spagna, Ristorante MAS CONCAS >14.00: Tendenza Spettacolo. Yueling FU, Chef, Disciple Escoff iier Asia, Ristorante Daikanyama >13.45: Tendenza Senza. Frances PRAT, Chef, Disciple Escoff iier Spagna, Ristorante MAS CONCAS >15.30: Tendenza Design. Marc BRETILLOT, Designer Alimentare >16.15: Dimostrazione Partner. Electrolux Professionnel MERCOLEDÌ >11.00: Tendenza Territorio. Denis THENOZ, Chef, Chef Martial >11.45: Tendenza Street Food. Denis THENOZ, Chef, Chef Martial >14.30: Giovani Ristoratori d Europa. Benjamin DELPIERRE, Chef, Ristorante La Liégoise; Jacques LORENTZ, Chef, Ristorante Au Tilleul ; David GOERNE, Chef, Le Manoir de Rétival >15.15: Tendenza Design. Yueling FU, Chef, Disciple Escoff iier Asia, Ristorante Daikanyama >16.00: Appuntamento Innovation. Gilles CHOUKROUN, Chef, Ristorante MBC Gilles Choukroun >16.45: Dimostrazione Partner. Electrolux Professionnel GIOVEDÌ >13.00: Dimostrazione espositore Korea Food Tourism Institute >13.45: Tendenza Altrove. Elsa MANELPHE, Chef, Presidente Disciple Escoff iier Argentina-Uruguay * >14.30: Tendenza Street Food. Kristin FREDERICK, Chef, Le Camion qui fume >15.15: Tendenza Street Food. Elsa MANELPHE, Chef, Presidente Disciple Escoff iier Argentina-Uruguay DOMENICA >15.00: I Vignerons de Caractère (Francia). Pascal DUCONGET, Direttore Generale dei Vignerons de Caractère >16.00: Torrès (Spagna). Sara SANABRIA MERCADER, Direttore Marketing di Torrès LUNEDÌ >12.00: Ackerman (Francia). Bernard JACOB, Direttore Generale di Ackerman >13.00: Casa Vinicola Zonin (Italia). Michele ZONIN, Membro del Comitato Esecutivo e Direttore Finanziario di Casa Vinicola Zonin >14.00: I Domaines Henriot (Francia). Thomas HENRIOT, Direttore Marketing e Comunicazione dei Domaines Henriot >16.00: Tavola Rotonda I blogger sono opinion leader? Blogger e giornalisti influenti >17.00: Società Gérard BERTRAND (Francia). Gérard BERTRAND, Presidente della societé Gérard BERTRAND MARTEDÌ >12.00: E & J Gallo Winery (Stati Uniti). Edouard BAIJOT, Direttore Commerciale di E&J Gallo Winery 12.00>13.00: VinoReco (Francia). Yann MONDON, Fondatore di VinoReco >14.00: Il futuro della classificazione dei vini. Thierry Desseauve 14.00>15.00: Wine by One (Francia). Stéphane GIRARD, Fondatore di Wine by One >17.00: Tavola Rotonda Il corretto utilizzo dei social network per i marchi. Professionisti del web MERCOLEDÌ >12.00: Società Henri Maire (Francia). Patrick COUPIER, Presidente della societé Henri Maire 12.00>13.00: Jaillance (Francia) Jean-Louis BERGES, Direttore Generale di Jaillance * Programma aggiornato al 3 ottobre 2012, soggetto a modifiche >14.00: Sopexa (Francia). François COLLACHE, Direttore Vini e Alcolici di Sopexa >15.00: Estate & Wines LVMH (Mondo) Aymeric de MONTAULT, Direttore Marketing di Estate & Wines LVMH >17.00: Tavola Rotonda Le guide online influenzano gli acquisti? Fondatori e giornalisti GIOVEDÌ >12.00: Les Vignerons de Carthage (Tunisia). Belgacem D KHILI, Direttore Generale di Vignerons de Carthage >13.00: Château Roubine (Francia) Valérie ROUSSELLE, Presidente di Ch teau Roubine * DOMENICA >11.40: Il frutto in tutti i suoi stati >13.40: Nuovo regolamento indicazioni sulla salute: Impatto sulla vostra strategia di comunicazione in Europa >14.40: Confronto fra normative europee e americane applicabili alle indicazioni nutrizionali e sulla salute >15.40: Ingredienti alimentari. Il successo nella vostra carriera. I profili che hanno successo nel mercato globale di oggi. Esempi, modelli aziendali e opportunità. IN-FOOD Centre I grandi temi di attualità saranno oggetto di numerosi dibattiti e Conferenze sui PAI e gli ingredienti 2012: LUNEDÌ >11.40: Come innovare grazie ai PAI per resistere alla crisi? >13.40: Attualità sulla normativa delle indicazioni sulla salute >14.40: Origine dei prodotti alimentari e dei loro ingredienti >15 40: Obesità: Come affronta l industria un tema di questa portata? MARTEDÌ >11.40: I PAI al centro dell alimentazione sostenibile >13.40: Indicazioni per la salute e sviluppo di nuovi prodotti >14.40: BtoB alimentare: serbatoio di crescita per industriali e opportunità di creazione di valore per investitori avveduti >15. 40: Ingredienti salute di domani: quale equilibrio tra marketing e normativa per innovazioni di successo? MERCOLEDÌ >11. 40: Adozione della prima lista di indicazioni sulla salute generiche autorizzate: quali conseguenze? >13. 40: evoluzione del mercato degli integratori alimentari (Mondo - Europa Francia) >14.40: Come passare da un prodotto gastronomico artigianale a un prodotto industriale? * L esigenza culinaria nella gastronomia, reindirizzata verso l industria agroalimentare >15.40: Clean Label : come affrontare la normativa? GIOVEDÌ >11.40: Senior, una popolazione innovativa in divenire >13. 40: PAI: adeguarsi alle nuove aspettative dei clienti creare valore >14.40: Come esportare prodotti nutrizionali negli USA e in Brasile? Caso pratico di ingredienti salute >15.40: 2013: Nuova normativa delle indicazioni sulla salute riportate dagli ingredienti. Per partecipare alla

10 10 connessione innovazion SIAL e Innovazione, un legame sempre più stretto Poiché costituisce un formidabile vettore di valore aggiunto e il miglior impulso al consumo, l innovazione rappresenta il motore della crescita e della perennità delle società agroalimentari. L innovazione, costituisce innanzitutto il DNA stesso del SIAL (tre visitatori su quattro visitano lo spazio SIAL Innovation) visitatori ESPOSITORI Polo Innovazione: il nuovo centro nevralgico dell innovazione al SIAL Per la prima volta nel padiglione 6, il Polo Innovazione, completamente dedicato all innovazione, raggiunge lo spazio SIAL Innovation e il suo Osservatorio sempre al centro delle tendenze e dell innovazione mondiale - e i SIAL d Or - successi commerciali in 29 paesi -. Un Polo che costituisce una vera leva di crescita per i prodotti selezionati e un vivaio ideale per la curiosità e l immaginazione di tutti i visitatori. La presentazione in un unico spazio dei vincitori SIAL d Or e SIAL Innovation sottolinea lo stretto legame del SIAL con i successi commerciali e le innovazioni. Delle connessioni innovazione in tutti i padiglioni della fiera L innovazione, marchio di fabbrica del SIAL, è presente in modo naturale in tutti i settori e spazi chiave del salone La ristorazione che, al centro della Cuisine by Sial, propone dimostrazioni e degustazioni a base di prodotti innovativi. Il design culinario, spettacolare esercizio prospettico il cui carattere innovativo è messo in risalto dall esposizione Food Design. Il vino, grazie al Wine Innovation Forum, che in occasione di questa edizione 2012 presenterà le iniziative innovative in termini di distribuzione e di promozione del vino nel mondo. In-Food Centre (dedicato ai Prodotti Alimentari Intermedi), vero «salone nel salone» la cui 6a edizione contribuirà alla riflessione sull innovazione e confermerà il ruolo principale degli ingredienti nei processi creativi degli industriali. SIAL e Innovazione in cifre il 71% dei visitatori del salone desidera approfittare della propria presenza per reperire nuovi prodotti e nuovi fornitori. il 76% dei visitatori afferma aver scoperto nuovi prodotti grazie al SIAL. il 78% degli espositori presenta nuovi prodotti. IPA, il salone internazionale del process e del confezionamento alimentare dove si inventano i prodotti di domani. SIAL TV propone all interno del suo programma dibattiti, tavole rotonde, conferenze, interviste, reportage, opinioni su numerose tematiche: società, sviluppo sostenibile, mercato, nutrizione e salute. Un appuntamento quotidiano da non perdere: «Il minuto dell innovazione». Un reportage dei prodotti di domani presentati dall Osservatorio SIAL Innovation. Degli strumenti di visita e di scoperta dei prodotti posti sotto il segno dell Innovazione : Disponibile durante e dopo il SIAL, il Repertorio SIAL Innovation presenta prodotti della selezione SIAL Innovation 2012, e un analisi incrociata dei comportamenti dei consumatori e delle tendenze d innovazione alimentare nel mondo. Questo documento costituisce uno strumento di visita e di reperimento dei prodotti imperdibile. L Osservatorio SIAL Innovation, al centro delle tendenze e delle innovazioni mondiali I prodotti esposti nell ambito del SIAL Innovation vengono selezionati prima del salone da operatori esperti nei settori dell innovazione e dell agroalimentare. La procedura impone di riunire tre giurie distinte: una giuria dedicata ai Prodotti di Grande Consumo, una giuria dedicata ai Prodotti della Ristorazione, e una giuria dedicata agli Ingredienti e PAI (Prodotti Alimentari Intermedi). La selezione viene effettuata in base a tre criteri: il carattere innovativo del prodotto, il nuovo beneficio apportato al consumatore e la data di lancio (dopo ottobre 2011 per l edizione 2012). L Operazione SIAL Innovation in cifre prodotti presentati dagli espositori all Operazione SIAL Innovation 2012 (operazione gratuita riservata esclusivamente agli espositori del salone) 403 prodotti commercializzati dopo ottobre 2011 sono stati selezionati da tre giurie di operatori professionali per il loro carattere innovativo e il nuovo beneficio apportato al consumatore.. 75 % dei visitatori passa dall Osservatorio SIAL INNOVATION Parigi Ott.2012

11 11 sial innovation LE TENDENZE DEL PIACERE RAPPRESENTANO IL 52 % DELLE INNOVAZIONI esclusiva InnOvAzIOnE ALIMEnTARE: L UnICO LUOGO D InCOnTRO TRA OffERTA E DOMAnDA, È IL SIAL! Per la primissima volta, SIAL 2012 propone, in partnership con TNS e XTC world innovation, di avere un unico sguardo incrociato sulla domanda e l offerta delle tendenze dell innovazione alimentare. Da un lato, gli orientamenti e le tendenze dell innovazione alimentare mondiale che guidano ed ispirano gli industriali per il lancio di nuovi prodotti Ossia una visione in tempo reale dell offerta alimentare elaborata a partire dalla banca dati dello studio XTC world innovation. Dall altro lato, la percezione dei consumatori dei principali mercati internazionali, ossia la sintesi degli studi realizzati da TNS in 7 paesi *(Francia, Germania, Gran Bretagna, Spagna, Russia, Stati- Uniti e Cina). Una volta incrociati, questi dati forniscono una visione esclusiva dell offerta nel campo dell innovazione alimentare e della domanda dei consumatori. Questa visione rappresenta una preziosa analisi per tutti gli operatori del settore alimentare mondiale. Si ottengono talvolta delle conferme, ma vi sono anche tante sorprese, che illustrano quanto le percezioni possano essere diverse da un paese all altro Tale iniziativa spettava al SIAL, come logica conclusione, e come legittima evoluzione. Da sempre, il SIAL si è affermato come uno spazio di scoperta delle tendenze dell alimentazione a livello mondiale. Pazientemente, monitorando ed analizzando, moltiplicando iniziative audaci e riunendo i migliori esperti, il SIAL è giunto ad acquisire lo status di primo grande salone dell innovazione agroalimentare del mondo. * Per ogni paese: campione di 1000 persone di 18 anni e più (salvo la Cina: anni), rappresentativi per sesso, età, regione e categoria socio-economica secondo il metodo delle quote. Universo preso in considerazione: rappresentatività nazionale per Francia, Spagna, Germania, Regno Unito e USA; Russia: città oltre i abitanti; Cina: popolazione delle città emergenti 1/2/3. Le interviste sono state realizzate online durante il mese di giugno TEnDEnzE InnOvAzIOnE : InCOnTRO TRA OffERTA E DOMAnDA Weight of innovation worldwide 2011-XTC World Innovation Consumer interest - TNS survey XTC INNOVATION SEGMENTS XTC INNOVATION THEMES CONSUMER THEMES - TNS France Germany Spain UK USA Urban Russia Urban China Pleasure 52,5% Sophistication Variety of sensations Fun Exoticism 18,9% 26,7% 3,9% 3,0% Small pleasures Authenticity Terroir Top of the range Sensations Creativity Fun New tastes Health 22,1% Convenience 15,8% Wellbeing 7,4% Ethics 2,3% Natural Medical Plant Easy to handle Time-saving On-the-go Slimness Energy / Fitness Cosmetic Ecology Solidarity 11,0% 10,1% 1,0% 9,9% 4,3% 1,6% 5,5% 1,5% 0,4% 1,4% 0,8% Natural Preservation Simplicity Origin / Season Organic Health prevention Allergies Curative healthcare Plant-based Customisation Convenience Rapidity On-the-go use Diet Fitness / Energy Beauty Environmentally friendly Local Free-trade : XTC World Innovation and TNS for SIAL 2012 Level of interest higher than the country average Level of interest within the country average Level of interest lower than the country average numerosi SOnO GLI InSEGnAMEnTI DA TRARRE METTEnDO In PROSPETTIvA LE TEnDEnzE DELL OffERTA (XTC WORLD InnOvATIOn) E quelle DEI LIvELLI D InTERESSE DEI COnSUMATORI (STUDIO TnS). Pascale Grelot-Girard, Direttore del Reparto Consumer, TNS t Xavier Terlet, Presidente di XTC World innovation Piacere ma anche piccoli piaceri Le tendenze legate al piacere rappresentano il 52,5% delle innovazioni alimentari e si riferiscono essenzialmente alla sofisticazione ed alla varietà dei sensi. - I consumatori esprimono alti livelli di interesse per nuovi prodotti legati alla sofisticazione (piccoli piaceri, autenticità, prodotti del territorio) in particolare in Francia, Germania, Russia e Cina. - In compenso, i consumatori fanno più fatica a reagire positivamente a nuovi prodotti che suscitino nuove sensazioni (gusti, aromi, consistenza, colori diversi) o che permettono loro una maggiore creatività in cucina. Questi temi di innovazione sono maggiormente legati al marketing dell offerta. Naturale, medicinale e vegetale: ancora molte attese Le tendenze legate al naturale, al medicinale ed al vegetale costituiscono il secondo orientamento dell offerta di innovazione alimentare (22,1%). Questi temi suscitano alti livelli di interesse presso i consumatori. - Indipendentemente dai paesi, si attendono nuovi prodotti, caratterizzati da promesse di naturalità, di conservazione, di semplicità, oppure di valorizzazione delle origini. - Anche il tema della medicina è d interesse in tutti i paesi, ma maggiormente per prodotti che permettono di mantenere o rinforzare la propria salute, oppure per prodotti che non contengono ingredienti fonti di allergie o intolleranze alimentari. L orientamento della salute curativa suscita maggior interesse nei paesi anglosassoni ed in Russia. - Il vegetale è oggetto di un limitato numero di innovazioni, in compenso genera grande interesse. Praticità: aspettative di base Le innovazioni relative alla praticità (facilità di manipolazione, risparmio di tempo, idoneità per il cosiddetto consumo nomade ), rappresentano il 15,6% delle innovazioni alimentari. Eppure, presso i consumatori, tali tematiche suscitano un livello di interesse medio o basso. La praticità invece, è un attesa di base per i consumatori che stentano probabilmente a proiettarsi su questo tipo di innovazioni. La forma: calo di interesse Le innovazioni in materia di forma fisica (dimagrimento, energia, benessere, bellezza) sono minoritarie e generano livelli di interesse medi o in calo. Sono poche le attese dei consumatori, oppure sono questi i risultati di un offerta che ha creato delusione? L etica, un campo aperto di innovazioni Le innovazioni legate all etica (valori di ecologia, prodotti equo e solidali) sono attualmente minoritarie, ma generano interesse presso i consumatori. Si tratta di un tema promettente, a patto di proporre un offerta accessibile. Il piacere, non il lusso! L offerta legata al piacere è molto importante e corrisponde ad una forte attesa del consumatore. Ma gli industriali sanno usare le giuste leve? In effetti, si nota che le attese sono maggiormente rivolte ai piccoli piaceri accessibili, con dei prodotti autentici, piuttosto che alla creatività, al fun o più ancora al lusso. Questo fenomeno si verifica in quasi tutti i paesi esaminati. Possiamo quindi chiederci se sia adeguata per le esportazioni di prodotti alimentari francesi questa immagine di «gamma alta» o addirittura lussuosa. Non solo «Biologico» Vi è un importante attesa di naturalità. Dal lato dell offerta, la risposta è ancora troppo limitata alla filiera «Biologico». Si vede chiaramente che il consumatore preferisce altre leve, piuttosto che semplicemente l etichetta Biologico, come ad esempio l utilizzo di ingredienti naturali, la semplicità dei procedimenti di conservazione e delle ricette Meglio prevenire che curare L attesa per la salute nell alimentazione è veramente differenziata a seconda dei paesi. Benché la prevenzione sia un valore presente in tutti i paesi studiati, si vede chiaramente che la salute curativa è un attesa espressa nei paesi anglosassoni ed in Russia. Le attese degli allergici Le attese di prodotti alimentari per consumatori allergici è reale in alcuni paesi, a fronte di un offerta che rimane limitata. Poche attese in materia di nomadismo e di velocità Nell insieme, la praticità è una forma di esigenza del consumatore, che egli considera essergli dovuta. Il nomadismo e la velocità, invece, argomenti spesso usati dagli industriali, non corrispondono ad attese realmente formulate dal pubblico La Cosmetofood, una fantasia L alimentazione cosmetica ha un eco mediatico inversamente proporzionale al peso dell offerta innovativa. Questa in effetti, rimane molto debole, coerentemente rispetto alle inesistenti attese dei consumatori in quasi tutti i paesi oggetti dello studio. Etica: alla ricerca delle giuste leve Anche se la domanda sembra reale, gli industriali del settore alimentare lavorano poco sull etica. Esiste probabilmente un potenziale per l innovazione in questa direzione. Ma per il consumatore, queste nozioni rimangono molto generali, e non è semplice distinguere realmente le leve che potranno conquistarlo. Tuttavia, si vede che l ecologia (meno imballaggi, meno sprechi) è un attesa importante in Europa e, più inaspettatamente, in Cina. Vediamo anche che l acquisto a km zero, con le caratteristiche cittadine ed ecologiche (meno trasporto) è un attesa reale. Il commercio equo e solidale invece, eccetto che in Germania, non è un attesa realmente espressa dai consumatori dei paesi allo studio. Per partecipare alla

12 12 sial innovation Innovazioni quale contesto? quali comportamenti? quali tendenze? Il Sial 2012 offre all innovazione un palcoscenico in grande stile con lo spazio SIAL Innovation, interamente dedicato ai prodotti agroalimentari di oggi e di domani, emergenti o detti di rottura. Per comprendere tali innovazioni, occorre innanzitutto capire le tendenze. Bisogna quindi iniziare col ricollocarle in una prospettiva più globale, legata indissolubilmente a due grandi variabili: Il contesto socioculturale è il permanente terreno dove nascono le tendenze. Da esso le marche traggono l ispirazione per sviluppare l innovazione con le proprie caratteristiche ed in funzione delle proprie specificità. Edonismo, olismo e responsabilizzazione sono i veri e propri fili conduttori delle tendenze 2012/2013. Essi bastano ad esercitare pienamente il ruolo di catalizzatori, giustificando, autentificando e razionalizzando le tendenze. L edonismo, alla ricerca di un rinnovato piacere: dietro l influenza della standardizzazione, assistiamo all emergere di un nuovo tipo di ricerca del piacere, con il desiderio di eliminare la banalità dal quotidiano. L olismo, l essere uno ed indivisibile: la persona desidera un nuovo equilibrio, per vivere in armonia con sé stessa. La responsabilizzazione, per una maggiore autonomia: come consumatore, l individuo accetta di prendersi le proprie responsabilità quando le statistiche della sanità pubblica illustrano l aumento dell obesità, egli s interroga sulle proprie scelte alimentari e non si accontenta più di attribuire la colpa all industria agroalimentare. I consumatori, in ogni parte del mondo, giocano altresì un ruolo essenziale nella percezione delle marche e delle aziende, e nell accettazione dell innovazione. Il nuovo tipo di consumatore oggi, di fronte alla doppia crisi mondiale (economica e morale) detta le proprie scelte, non teme di essere sempre più infedele alle marche ed implementa una wiki-società. Qui, navigando sulle tendenze per esprimersi senza più complessi, il consumatore si trova talvolta in contraddizione con sé stesso. Images by per il 60 % dei Francesi «MANGIARE BENE SIGNIFICA FARSI PIACERE» UN INTERO MONDO NEI NOSTRI PIATTI Francesi e Tedeschi sono amanti della convivialità; Britannici, Spagnoli ed Americani si fidano dei propri prodotti alimentari; I Cinesi vogliono mangiare bene ad un prezzo contenuto Lo studio TNS* realizzato per il SIAL illustra il panorama mondiale di un alimentazione diversa e variegata. E le sorprese non mancano. Se la globalizzazione sembra uniformare in qualche misura il modo di vivere di tutti, l alimentazione rimane un concetto molto diverso a seconda dei paesi. In Francia ed in Germania è soprattutto un piacere, ma si rivela essere innanzitutto una necessità negli Stati-Uniti ed in Russia. Difatti, l affermazione mangiare bene significa farsi piacere raccoglie oltre il 60% di consensi in Francia, Germania e Cina. Invece, attraversando l Atlantico, soltanto un intervistato su due si dichiara d accordo. Il concetto dell alimentazione rimane molto diverso nei vari paesi. Il consenso invece, si raccoglie intorno alla frase mangiare bene significa mangiare in maniera sana ed equilibrata. Quasi tutti i paesi hanno una percezione piuttosto omogenea (intorno al 60%), con la notevole eccezione della Cina dove le due nozioni hanno ancora più importanza (l 84 ed il 72% rispettivamente). Anche il fatto di percepire l alimentazione come un mezzo per prevenire i problemi di salute raccoglie poco consenso nella maggior parte dei paesi (il 13% in media) ed è un po più elevato in Cina ed in Spagna (quasi il 20% in entrambi i casi). In Francia, Germania, Spagna e Russia, 6 consumatori su 10 associano il mangiare bene alla ricerca della diversità; questa tendenza è minore in Gran Bretagna (42%) e soprattutto negli Stati Uniti (28%) ed in Cina (33%). L associazione tra la nozione di convivialità ed il mangiar bene è importante in Francia, in Germania ed in Cina (per circa il 60% delle persone intervistate), ma molto poco nei paesi anglofoni ed in Russia (meno di un terzo del campione). Cosa ancora più sorprendente, la visione altruista dell alimentazione ( fare piacere agli altri ) ispira esclusivamente i Francesi ed i Tedeschi, e non appare in alcun altro paese! Una particolarità cinese: l associazione tra il mangiare bene ed il mangiare a basso costo che convince 4 individui su 10 nell Impero di Mezzo (negli altri paesi, 1 su 5) Al punto che questa associazione tra mangiare bene e pagare poco è tra le prime cinque.! In tutti i paesi, i consumatori (80%) affermano che le proprie pratiche alimentari sono benefiche per la loro salute Eppure ritengono (60%) di mangiare più del necessario! Lo studio rivela un sorprendente paradosso comportamentale. In effetti, in tutti i paesi, i consumatori affermano (per l 80%) che le proprie abitudini alimentari sono benefiche per la salute Pur ritenendo (per il 60%) di mangiare più del necessario! Questa percezione ambivalente di un alimentazione buona per la salute e del mangiare troppo è ancora più marcata nelle persone in situazione di obesità: il 77% di loro sono consci di mangiare più del necessario... eppure il 66% affermano di avere un alimentazione positiva per la propria salute. Questo paradosso è ulteriormente rinforzato da alcune altre osservazioni: nell insieme dei paesi oggetti dello studio, oltre il 75% degli individui dichiara di dover sorvegliare o fare attenzione al proprio peso (quasi il 90% in Russia e in Cina). Meglio ancora: il 64% dei consumatori ed il 35% degli individui sottopeso (indice di massa corporea inferiore a 18,5) dichiara di aver fatto degli sforzi durante l anno passato per conservare il proprio peso o dimagrire. Fenomeno meno sorprendente, le varie crisi alimentari hanno lasciato dei postumi nella mente dei consumatori del mondo intero: 1 individuo su 2 ritiene in effetti probabile che gli alimenti ingeriti possano nuocere alla salute, con i Cinesi in testa (93%) ed in misura minore i Francesi (59%) ed i Russi (55%). Paris, Parigi October Ott

13 13 sial innovation 80 % dei consumatori ritiene le proprie abitudini alimentari «benefiche per la propria salute» 84 % dei consumatori ha fiducia nei prodotti alimentari 70 % dei consumatori ritiene interessanti le voci «a base di ingredienti 100 % naturali» e «senza». Eppure, i consumatori manifestano una fiducia globalmente elevata verso i prodotti alimentari (84%), ma si osservano differenze importanti da un paese all altro. Oltre il 90% degli Spagnoli, degli Inglesi e degli Americani affermano fidarsi della propria alimentazione. La percentuale rimane elevata in Francia, in Germania (85%) ed in Cina (80%) Però scende al 64% per la Russia. Importante altresì sottolineare che il 35% dei Russi ed il 50% dei Cinesi esprimono una minor fiducia di prima verso i prodotti alimentari. Il tasso è invece del 33% in Germania ed in Francia. Queste cifre dimostrano che, benché permanga la fiducia, ha subito un erosione con il passare del tempo. La sorpresa più importante è probabilmente il fatto che la marca, come elemento di rassicurazione, viene citata soltanto dal 36% dei consumatori, in tutti i paesi. Questa fragile fiducia incita i consumatori a ricercare elementi rassicuranti fidandosi di prove tangibili, come le caratteristiche intrinseche del prodotto: la composizione (55%), l origine/il luogo di produzione (46%) e le informazioni riportate sulla confezione (45%). Il 40% delle persone dà altresì peso all aspetto del prodotto, al luogo in cui lo acquista ed alla presenza di un marchio di qualità. Questo ultimo elemento è decisamente più marcato in Francia ed in Cina. L aspetto più sorprendente è che la marca, come elemento di rassicurazione, viene citata solo dal 36% dei consumatori, per tutti i paesi. E se la marca conserva ancora una buona popolarità negli Stati Uniti, in Gran Bretagna ed in Cina, viene invece meno citata in Russia, in Germania ed in Francia. Le affermazioni sulla naturalità e sul senza continuano ad essere apprezzate dai consumatori, visto che oltre il 70% ritiene interessanti le voci a base di ingredienti 100% naturali e senza (conservanti, pesticidi, coloranti, aromi, antibiotici, OGM). Con oltre l 80% di persone interessate, sono i Francesi, gli Spagnoli, i Russi ed i Cinesi ad essere più sensibili a queste affermazioni. Per concludere, va sottolineato che l interesse per le diciture biologico, senza olio di palma e nome del produttore è quello più condiviso: relativamente elevato in Francia (53%, 74% e 53%), in Russia (85%, 64% e 63%) ed in Cina (73%, 51% e 52%), si rivela però nettamente inferiore negli altri paesi (meno di 4 consumatori su 10 per ciascuna dicitura). Images by Per partecipare alla

14 14 sial innovation vogliamo PARLARE DI TEnDEnzE? XTC spiega le tendenze a SIAL Innovation per capire meglio l offerta e la domanda nel campo dell innovazione alimentare. L albero delle tendenze XTC XTC segmenta le risposte prodotto degli industriali in tendenze raggruppate in 5 orientamenti che corrispondono alle attese generali dei consumatori: il Piacere: ciò che suscita desiderio, spesso carico di valori emotivi. la Salute: le azioni benefiche per la salute o la prevenzione dei rischi. la Forma: l attenzione alla propria apparenza, il proprio corpo o la propria mente la Praticità: un utilizzo efficace ed un buon adattamento ai nuovi modi di vivere. l Etica: la solidarietà, l attenzione verso gli altri e verso l ambiente. Per ogni orientamento appaiono delle tendenze, legate a variabili congiunturali che XTC world innovation ha decifrato per conto del SIAL Images by le 12 tendenze e le 2 ProsPettiVe orientamento PiaCere 1- CheaP and smart - Il discount intelligente Prodotti di base, convenienti ma valorizzanti. 2- DAILY LUXURY - Piccoli lussi quotidiani Prodotti più appetitosi, più personali, ricchi di servizi e benefici che giustificano un prezzo più elevato. 3- Yes i CooK - Questo l ho fatto io Siamo passati dal «fallo per me» al «aiutami a farlo bene». Una bella differenza per quanto riguarda l offerta di prodotti! 4- Food and mood - Bello e buono Più che mai, il pasto si trasforma, da semplice atto funzionale (la necessità di nutrirsi) ad un momento di benessere (nel senso letterale del termine), seppure il tempo dedicato ad esso sia più breve. Occorre trasformarlo in un istante privilegiato, o anche in una esperienza a se stante, con l ambizione di soddisfare - per quanto possibile - tutti i nostri sensi. orientamento natura - salute - Forma 5- Virtuous simplicity - Le virtù della semplicità E una neo-semplicità, interpretata sugli orientamenti di natura e purezza e valorizza i prodotti «grezzi» dal design sobrio, senza aggiunta di elementi superflui e con un numero limitato di ingredienti. 6- respect For nature - Lasciamo fare alla natura Tutti cercano il mezzo di ripristinare la fiducia nell alimentazione con un cibo che semplicemente ha perso il tempo necessario per essere più «naturale». 7- total trust % fiducia Oltre la comprensione dei prodotti, si tratta di instaurare un rapporto di fiducia. orientamento PratiCita 8- MOvInG TARGET - Target mobili Domani le popolazioni ìalle estremità generazionali, giovani ed anziani, contribuiranno a modellare la nostra società e la nostra alimentazione, per lungo tempo.. 9- CountrY urbanites - «I Rurbani» Le persone che vivono in campagna sono cittadini come gli altri e probabilmente domani sarà vero il contrario. orientamento etica & Cultura 10- Food With a ConsCienCe - Buona coscienza Oltre l aspetto vitale dell alimentazione, è il piacere a guidare le scelte alimentari. E perché sia sempre così, il consumatore vuole anche essere sicuro che questo piacere non comporti rischi per il pianeta 11- human & local - Una vicinanza dal volto umano Un triplice territorio di comunicazione si offre (si impone?) alle marche: l emozione, la militanza e l eco-responsabilità Volani questi tanto più potenti se sono utilizzati contemporaneamente. 12-mY Food - Cultura e identità Oltre all aspetto religioso, quello identitario sarà sicuramente una delle strade di sviluppo dell alimentazione etica del futuro. PROSPETTIvE & EMERGEnzA 1- LIvInG food - Il vivente L essere umano non desidera mutare, ma comprendere meglio ciú che più gli sfugge: il vivente. 2- food-building - Costruzioni alimentari Domani, o dopodomani, il consumatore potrà creare il proprio cibo, assemblandolo e ricreandolo, allo stesso modo della natura stessa. Parigi Ott.2012

15 15 sial innovation il sial, innovazione elevata alla Quinta Per offrire una panoramica completa dell innovazione alimentare, il SIAL programma diversi eventi la cui varietà illustra le grandi sfide per i marchi di tutto il mondo. 1 IL GRAnD PRIX SIAL InnOvATIOn 1Bello e buono, discount intelligente, piccoli lussi quotidiani, 100 % fiducia pratiche, quotidiane, queste innovazioni sono state votate dai membri della giuria dei 1Grand Prix Sial Innovation. 19 prodotti che rappresentano una selezione nella selezione e che, per un verso o per l altro, si contraddistinguo fra i 403 migliori 1prodotti innovativi presentati duranti 5 giorni al Salone Internazionale dell Alimentazione 2012 che, dal 21 al 25 ottobre, riunisce fra le sue mura il meglio dell innovazione e appone, nel susseguirsi delle edizioni, il proprio marchio di riferimento presso tutti gli attori della filiera agroalimentare mondiale, the place to be che consente a visitatori ed espositori di connettersi con la quintessenza dell innovazione. l innovazione Va in scena Per tutta la durata del SIAL, i migliori prodotti innovativi (403 per questa edizione) sono esposti presso il Polo Innovazione che, per la prima volta, riunisce SIAL Innovation e SIAL d Or (successi commerciali in 29 paesi). Uno spazio paragonabile ad un «polo di eccellenza» che rappresenta un vero impulso alla crescita per i prodotti selezionati e una fucina ideale per la curiosità e la fantasia di tutti i visitatori.. GRAnD PRIX SIAL InnOvATIOn, un titolo da ConQuistare L operazione SIAL Innovation, coronata dall assegnazione dei suoi Grands Prix, rappresenta un ottima opportunità sia per gli espositori che per i visitatori. Per gli uni, è un trampolino che consente loro di mettere in luce i propri prodotti; per gli altri, è una vetrina eccezionale sulle tendenze e le innovazioni alimentari internazionali. Per aspirarvi, è stato necessario superare 3 tappe: prodotti si sono candidati al titolo di prodotto innovativo presso gli esperti SIAL Innovation. 2 Successivamente, tre giurie di esperti provenienti da universi diversi ma accomunati dall essere specialisti dell alimentazione nei loro rispettivi campi (PGC- Prodotti a Grande Consumo-, Ristorazione e PAI Ingredienti) hanno scelto i 403 prodotti selezionati SIAL Innovation. 3 Infine il Grand Jury ha scelto, all interno di questa rosa di prodotti, i 18 Grand Prix e il Premio Speciale della Giuria Sial Innovation. Consegna dei Grand Prix SIAL Innovation il 22 ottobre alle 15,30 presso lo spazio SIAL Innovation. sial e innovazione in CiFre il 71 % dei visitatori del salone desidera approfittare della propria presenza per scoprire nuovi prodotti e nuovi fornitori. il 76 % dei visitatori dichiara di avere scoperto nuovi prodotti grazie al sial. il 78 % degli espositori vi presenta nuovi prodotti. ComPosizione della GIURIA GRAnD PRIX SIAL innovation 2012 Daniel SbERnA (intermarchè) Michel blanchard (Gruppo Elior) Gilles ChOUKROUn (Chef) Isabelle MARTInET (Giornalista) benoót DE LAUREnS (lowe strateus) Pascale GRELOT-GIRARD (tns sofres) Giannina COhEn-AUbIER (vfc Relations Publiques) Xavier TERLET (XTC world innovation) Olivia MILAn-GROSbOIS (sial) Per partecipare alla

16 16 sial innovation PALMAReS GRAND PRIX SIAL INNOVATION I 18 Grand Prix e il Premio Speciale della Giuria liquid salt MENGAZZOLI Sale liquido pregiato in dosatore spray da 100 ml. Selezionato dal Comitato PGC per: l uso spray e l ampia gamma di varianti. Tendenze: raffinatezza manipolazione del prodotto. Tipologia di innovazione: composizione, ricetta packaging confezione design. Varianti/Gusti proposti: sale liquido rosso delle Hawaii, sale liquido nero delle Hawaii, sale liquido marino. Contenitore - peso: dosatore spray in vetro. 100 ml. Conservazione: in luogo fresco e asciutto. Produttore: ACETIFICO MENGAZZOLI SNC Paese: Italia KIT TARTE GOULIBEUR Contiene una base precotta, della carta forno e un anello per cottura. Assemblare le 3 parti. Sbucciare la frutta prescelta, tagliarla a pezzi grossi e distribuirla sulla base. Aggiungere 30 g di burro a scaglie. Spolverizzare con lo zucchero. Infornare a 180 e lasciare cuocere per 1 ora e 30 minuti. Togliere dal forno e comprimere delicatamente la frutta con una forchetta. Lasciare raffreddare per almeno 4 ore. Kit presentato in una confezione ludica. Selezionato dal Comitato PGC per: il kit che consente di realizzare un dessert sofisticato lasciando ai consumatori un ruolo creativo. Tendenze: manipolazione del prodotto risparmio di tempo. Tipologia di innovazione: composizione, ricetta - posizionamento marketing, merchandising. Varianti/Gusti proposti: naturale. Contenitore - peso: scatola di metallo. 320 g. Conservazione: in luogo fresco e asciutto. Produttore: GOULIBEUR SOJADE RIZ ULTRA-FRAIS - SOJADE Specialità vegetale bio al riso. Specialità vegetale fermentata dolce. Certificazione AB ed europea. Senza lattosio, senza glutine. Naturalmente povero di grassi Selezionato dal Comitato PGC per: la ricetta di dessert fresco a base di riso. Tendenze: vegetale varietà dei sensi - naturalità ecologia. Tipologia di innovazione: composizione, ricetta. Varianti/Gusti proposti: albicocca, fragola, ribes nero, mango, frutto della passione. Contenitore - peso: vasetto di plastica in confezione da 4. Imballaggio secondario: cartone. Peso: 100 g a vasetto. Conservazione: +2 C / +6 C. Produttore: TRIBALLAT NOYAL FRESHBURST GASTROPAINT Imaginative Cuisine Salsa con pennellino per decorare i piatti. In un sofisticato vasetto. Selezionato dal Comitato RFC per: l originalità del concept e la possibilità di decorare i piatti. Tendenze: manipolazione del prodotto - raffinatezza. Tipologia di innovazione: composizione, ricetta - posizionamento marketing - packaging, confezione. Varianti/Gusti proposti: aromi mirtillo, fragola, mango, barbabietola, vaniglia. Contenitore - peso: vasetto di vetro. 150 g. Conservazione: +2 C / +6 C. Produttore: IMAGINATIVE CUISINE LIMITED Paese: Regno Unito EAU DE SAFRAN SAFRANEO Acqua di zafferano in spray. Pronto all uso. Senza conservanti né additivi. Da utilizzare a fine cottura, prima di servire. Ideale su carne, pollame, pesce, crostacei, verdure, oltre che sui dessert e le bevande calde. Selezionato dal Comitato RFC-PGC per: l originalità del concept, gli aromi proposti e il design del packaging. Tendenze: manipolazione del prodotto raffinatezza - naturalità. Tipologia di innovazione: composizione, ricetta - packaging confezione design - tecnologia, procedimento di produzione. Varianti/Gusti proposti: zafferano. Contenitore - peso: dosatore spray in alluminio. 50 ml. Conservazione: in luogo fresco e asciutto. Produttore: FOODBIOTIC MINI OLIVA MINI OLIVA Condimento in monoporzioni a forma di oliva. 100 % naturale. Selezionato dal Comitato RCF-PGC per: l originalità del packaging e l ampiezza della gamma. Tendenze: manipolazione del prodotto - raffinatezza. Tipologia di innovazione: packaging confezione design, ricetta, composizione. Varianti/Gusti proposti: vinaigrette all olio extravergine di oliva e aceto balsamico. Contenitore - peso: pellicola di plastica. 14 ml. Conservazione: in luogo fresco e asciutto. Produttore: ALCALA OLIVA S.A. Paese: Spagna GOOD SEED - SHELLED HEMP SEED GOOD HEMP Semi di canapa decorticati 100 % naturali e genuini. Da utilizzare come ingrediente o semplicemente come snack. Naturalmente ricchi di Omega 3 e proteine. Senza OGM. Ideali per vegetariani e vegani. Prodotto presentato in un vasetto colorato. Selezionato dal Comitato RFC-PGC per: l uso del seme come prodotto salutistico e topping. Tendenze: naturalità - medicale varietà dei sensi. Tipologia di innovazione: composizione, ricetta - tecnologie, procedimento di produzione - posizionamento marketing, merchandising. Varianti/Gusti proposti: naturale, cannella, erbe aromatiche, spezie indiane. Contenitore - peso: vasetto di plastica. 170 g. Conservazione: in luogo fresco e asciutto. Produttore: BRAHAM AND MURRAY Paese: Regno Unito VRAI MON POCKET BIO VRAI Yogurt da bere bio per bambini, in tetrapak. Formato pocket da 65 ml. Certificazione AB ed europea. A base di latte bio francese. Selezionato dal Comitato RFC per: lo snack bio in confezione tetrapak. Tendenze: manipolazione del prodotto - naturalità - ecologia. Tipologia di innovazione: composizione, ricetta packaging confezione design procedimento di produzione. Varianti/Gusti proposti: yogurt da bere lampone e mora. Contenitore - peso: tetrapak. 65 ml. Conservazione: +2 C / +6 C. Produttore: TRIBALLAT NOYAL Parigi Ott.2012

17 17 sial innovation PERLES DE VINAIGRE BALSAMIQUE DE MODENE IGP PERLANOVA Perle all aceto balsamico di Modena. Palline di alginato con cuore liquidoe. Selezionato dal Comitato PGC per: la novità nell uso dell aceto in perle. Tendenze: raffinatezza varietà dei sensi manipolazione del prodotto. Tipologia di innovazione: composizione, ricetta - tecnologia, procedimento di produzione - posizionamento marketing. Varianti/Gusti proposti: perle all aceto balsamico di Modena. Contenitore - peso: vaso di vetro. 80 g. Conservazione: in luogo fresco e asciutto. Produttore: COOKAL APÉRITRUFFES Noci al tartufo. Con granella e aroma di tartufo. Selezionato dal Comitato RFC-PGC per: il gusto originale. Tendenze: raffinatezza. Tipologia di innovazione: composizione, ricetta - posizionamento marketing, merchandising. Varianti/Gusti proposti: noci di acagiù al tartufo. Contenitore - peso: vasetto di plastica. 100 g. Conservazione: in luogo fresco e asciutto. Società: TRUFFIÈRES DE RABASSE infusions surgelées DAREGAL Infuso surgelato per conservare il gusto, in monodosi forellate. 9 monodosi. Selezionato dal Comitato PGC per: la proposta come infuso surgelato. Tendenze: raffinatezza - varietà dei sensi manipolazione del prodotto. Tipologia di innovazione: packaging confezione design procedimento di produzione - posizionamento marketing, merchandising. Varianti/Gusti proposti: menta piperita, basilico thai, timo limone. Contenitore - peso: scatola in cartone con 9 pezzi. Conservazione: -18 C. Produttore: DAREGAL LES BERLINGOTS DU CALANQUET CALANQUET Condimento in bustine monodose da 10 ml. Prodotto 100 % francese. Naturale. Selezionato dal Comitato RFC-PGC per: l originalità del concept, le varianti proposte e il design del packaging. Tendenze: raffinatezza manipolazione del prodotto - naturalità. Tipologia di innovazione: composizione, ricetta packaging confezione design. Varianti/Gusti proposti: oli d oliva ottenuti da diverse varietà di olive : Aglandau, Grossane, Verdale, Salonenque, Picholine e miscela di 5 olive. Contenitore - peso: bustine di plastica, pack da 20. Imballaggio secondario: scatola di plastica. Contenuto monodose: 10 ml. Conservazione: in luogo fresco e asciutto. Produttore: MOULIN DU CALANQUET. POIVRE DE CASSIS Pepe di ribes nero. Spezia composta al 100 % da germogli di ribes nero liofilizzati e macinati. Lasciare in infusione per far sprigionare gli aromi. Selezionato dal Comitato RFC-PAI per: l originalità dell ingrediente. Tendenze: varietà dei sensi. Tipologia di innovazione: composizione, ricetta. Varianti/Gusti proposti: ribes nero, boisé, fruttato. Contenitore - peso: tubo di plastica. Scatola di cartone. Conservazione: in luogo fresco e asciutto. Produttore: CPPARM les MINIS ADÉLIE Bocconcini di gelato alla vaniglia ricoperti di cioccolato al latte con croccanti cereali. Circa 33 bocconcini Selezionato dal Comitato PGC per: l originalità della forma e della ricetta. Tendenze: varietà dei sensi manipolazione del prodotto. Tipologia di innovazione: composizione, ricetta - tecnologia, procedimento di produzione - posizionamento marketing, merchandising. Varianti/Gusti proposti: vaniglia. Contenitore - peso: scatola di cartone. 165 ml. Conservazione: -18 C. Produttore: LES DÉLICES DU VALPLESSIS HUILE DE HOMARD GROIX & NATURE Olio di astice. Produzione artigianale. Preparato con olio di oliva infuso con carapace di astice cucinato, spezie e aromi. Ideale per condire pasta, insalata, frutti di mare, pesce crudo o cotto, sushi, tartare Selezionato dal Comitato RFC-PGC per: l originalità della ricetta. Tendenze: raffinatezza. Tipologia di innovazione: composizione, ricetta - posizionamento marketing, merchandising. Varianti/Gusti proposti: olio di astice. Contenitore - peso: bottiglia di vetro. 250 ml. Conservazione: in luogo fresco e asciutto. Produttore: GROIX & NATURE APERI MOUSSE SAISONDELLE Duo di mousse di verdure da usare come dip. Ideale per l aperitivo. Selezionato dal Comitato PGC per: la praticità del concept di mousse di verdure per l aperitivo. Tendenze: varietà dei sensi manipolazione del prodotto. Tipologia di innovazione: composizione, ricetta. Varianti/Gusti proposti: cetriolo-menta, pomodoro-peperone, barbabietola-cumino, peperone- erbe di Provenza. Contenitore - peso: vaschetta in plastica in pack da 2. Imballaggio secondario: astuccio di cartone. Peso unitario: 100 g. Conservazione: 0 C / +4 C. Produttore: TRAITEUR DE LA TOUQUES Per partecipare alla

18 18 sial innovation PALMARES GRAnD PRIX SIAL InnOvATIOn 2012 CÚur de tartine CÚUR DE MIEL Crema da spalmare a base di miele arricchito con pappa reale. Senza olio di palma. Senza coloranti né conservanti. In vasetto con manico. Selezionato dal Comitato PGC per: il concept di crema da spalmare a base di miele e pappa reale. Tendenze: varietà dei sensi - naturalità. Tipologia di innovazione: composizione, ricetta - packaging, confezione - posizionamento marketing, merchandising. Varianti/Gusti proposti: cioccolato-nocciola, caramello, fragola, lampone. Contenitore - peso: vasetto di plastica. 230 g. Conservazione: in luogo fresco e asciutto. Produttore: MIEL CRETET - LES RUCHERS DU GUE WiKiCell WIKICELL DESIGNS Concept di involucro alimentare (fine strato) commestibile applicabile su qualsiasi tipo di prodotto. Selezionato dal Comitato PGC per: il potenziale ecologico di questo concept prospettico che consentirà di diminuire, e perfino di eliminare, il classico imballo. Tendenze: ecologia. Tipologia di innovazione: tecnologia, procedimento di produzione packaging, confezione Varianti/Gusti proposti: gelato, yogurt, formaggio, succo, zuppa. Contenitore - peso: pellicola - 70 g 20 g - 10 g. Conservazione: 15 giorni a 0 C / 4 C. Produttore: WIKICELL DESIGNS. PREMIO SPECIALE DELLA GIURIA 2 sial-intermarchè, IL MEGLIO DELL InnOvAzIOnE DA InTERMARChÈ Nel 2012, Intermarché, partner innovazione del SIAL, fa la sua scelta fra i prodotti SIAL Innovation 2012 e organizza: ORGAnIC bamboo TEA BAMBUSLAND Të al bambù bio. Bambù di Damyang, la regione coreana più nota per la coltivazione del bambù. Raccolto a mano. Senza teina. Certificazione biologica europea. Scatola da 20 bustine. Selezionato dal Comitato PGC per: la composizione a base di foglie di bambù. Tendenze: naturalità - energia, benessere - ecologia - raffinatezza. Tipologia di innovazione: composizione, ricetta - tecnologia, procedimento di produzione - posizionamento marketing, merchandising. Varianti/Gusti proposti: naturale, limone, melagrana, mirtillo, vaniglia. Contenitore - peso: scatola di cartone con 20 bustine. Peso totale: 14 g. Conservazione: in luogo fresco e secco. Produttore: BAMBUSLAND AG. Paese: Germania Images by I PREMI SIAL-INTERMARCHÉ : una prima selezione di prodotti sarà commercializzata dal 23 al 28 ottobre nei negozi dell insegna Intermarché. Un operazione di promozione su tutto il territorio francese che vuole rappresentare un test consumatore immediato. Un ottima occasione per gli espositori i cui prodotti verranno messi in risalto in uno dei più grandi nomi della distribuzione francese. Intermarché è presente al SIAL per consegnare il Premio SIAL-Intermarché durante la cerimonia dei Grand Prix SIAL Innovation. I 12 PRIX SIAL-InTERMARChÈ CroC Frais CROC FRAIS A TARTINER tapenade noire tapenade verte Specialità di verdure da spalmare. In vaschetta di plastica. Selezionato dal Comitato per: l ampiezza della gamma e la data di scadenza di 90 giorni. Tendenze: varietà dei sensi. Tipologia di innovazione: ricetta, composizione - packaging, confezione. Contenitore - peso: vasetto 100 g. Conservazione: 90 giorni in luogo fresco e asciutto. PÂTURAGES DESSERT PREMIUM grand Marnier - alcohol irish CoFFee - alcohol Dessert profumati al liquore. 2 vasetti dal design sofisticato. Selezionato dal Comitato per: la ricercatezza delle ricette proposte a base di alcool. Tendenze: ricercatezza varietà dei sensi. Tipologia di innovazione: ricetta, composizione packaging, confezione. Contenitore - peso: vasetto - cartone - 2 x 120 g - 2 x 100 g. Conservazione: 17 giorni a 2 C / 6 C. Jean rozé BŒuF Cuit aux CarotteS et CorniChonS BŒuF Cuit et JarDinière De légumes BŒuF Cuit aux PoMMeS DE TERRE ET CORNICHONS Manzo precotto da consumare caldo o freddo, in vaschetta. Manzo cotto a fuoco lento con verdure. Riscaldare per 4 minuti nel forno a microonde. Selezionato dal Comitato per: la praticità del piatto di manzo cotto a fuoco lento. Tendenze: risparmio di tempo manipolazione del prodotto varietà dei sensi. Tipologia di innovazione: ricetta, composizione. Contenitore - peso: vaschetta cartone g. Conservazione: 21 giorni a 0 C / 4 C. Parigi Ott.2012

19 19 sial innovation 43 % DEGLI EUROPEI DICE DI «TENERE ALL INNOVAZIONE» Charles & alice LES POTS GÉNÉREUX CHARLES & ALICE PoMMe-CaraMel PoMMe-SPeCuloS Composta in vasetto formato famiglia da 535 g. Senza coloranti nè conservanti. Aprire il vasetto girando il coperchio. Selezionato dal Comitato per: il formato grande. Tendenze: manipolazione del prodotto. Tipologia di innovazione: ricetta, composizione packaging, confezione - posizionamento marketing, merchandising. Contenitore - peso: vaso 535 g. Conservazione: 12 giorni in luogo fresco e asciutto. VerQuin ConFiseur FWI orange-black ChoColate CoConut-Milk ChoColate raspberry-milk ChoColate Pepite di frutta avvolte in un irresistibile cioccolato confettato. Esterno colorato. Selezionato dal Comitato per: la ricetta di dolciume a base di frutta e cioccolato. Tendenze: varietà dei sensi Tipologia di innovazione: ricetta, composizione. Contenitore - peso: in sacchetto Doypack da 100 g, con 36 pezzi. Conservazione: 18 mesi in luogo fresco e asciutto. LA SELEZIONE SIAL-INTERMARCHÉ: Per spingersi ancora più in là, Intermarché ha organizzato degli appuntamenti al SIAL per incontrare live 20 aziende francesi o estere, scoperte mediante l operazione SIAL Innovation, con le quali non ha mai collaborato in precedenza. Per tali aziende è un occasione per beneficiare dell accompagnamento privilegiato di Intermarché nel loro processo distributivo. 3Dal 2008, il Premio Disney SIAL premia i prodotti innovativi destinati specificatamente ai bambini. Quest azione è la testimonianza della volontà di Disney di impegnarsi a fianco dei genitori per favorire lo sviluppo di un offerta di prodotti che privilegiano l equilibrio nutrizionale dei bambini coniugando quotidianamente alimentazione e piacere il Premio disney sial 2012, l innovazione a misura di BamBino La giuria di esperti, composta da operatori del mondo della gastronomia, dell alimentazione, della distribuzione e dei mass media ha scelto i vincitori sulla base di quattro criteri: il carattere innovativo del prodotto, l adattabilità ad un pubblico dai 3 ai 12 anni, le sue qualità nutrizionali e gustative, e infine il suo aspetto ludico. Dal 2006 Disney collabora con i protagonisti riconosciuti del settore alimentare quali Brossard, Le Gaulois, Bigard, Vittel o Pink Lady per sviluppare prodotti che rispondano a questi criteri. Il premio esposto nell ambito di SIAL Innovation, sarà consegnato in occasione della cerimonia SIAL Innovation da The Walt Disney Company, partner dell evento. Durante il SIAL, troverete Disney nel Pad. 6 - Stand 6 H028. FruCtoFit SALADE DE FRUITS FANTASY Macedonia di frutta fresca tagliata in forme divertenti e presentata in un secchiello. Tendenze: raffinatezza - fun. Tipologia di innovazione: ricetta, composizione - tecnologia, procedimento di produzione - posizionamento marketing, merchandising. Varianti - Gusti : arancia, mela verde, pompelmo, uva, melone bianco, anguria, ananas, mango, melone cantalupo. Contenitore - peso: secchiello ml ml - 5 l - 3 l. Conservazione: 14 giorni a 0 C / 4 C Produttore: FRUCTOFRESH SERVICES GRAZYNA ULRICH-ZWOINSKA Paese: Polonia Vrai mon PoCKet Bio VRAI Yogurt da bere bio per bambini, in tetrapak. Formato pocket da 65 ml. Certificazione AB ed europea. A base di latte bio francese. Tendenze: manipolazione del prodotto - naturalità - ecologia. Tipologia di innovazione: composizione, ricetta packaging confezione design procedimento di produzione. Varianti - Gusti: yogurt da bere lampone e mora. Contenitore - peso: tetrapak. 65 ml. Conservazione: +2 C / +6 C. Produttore: TRIBALLAT NOYAL 4 il Premio WeB sial innovation ovvero Quando un salone ProFessionale apre i Battenti alla Comunità FaCeBooK Sulla pagina Facebook del SIAL, il premio web SIAL Innovation permette agli oltre membri della comunità di scoprire e di eleggere il loro prodotto preferito tra i Grand Prix SIAL Innovation. 5 le ConFerenze sial innovation 5Nel 2012, il SIAL sviluppa e amplia il programma di conferenze 5dedicate alle tendenze e all innovazione! Questi appuntamenti 5offrono l opportunità di informarsi su varie tematiche come le innovazioni nell ambito delle PRIVATE LABEL, delle tendenze di consumo, dell analisi dell innovazione per paese e per categoria merceologica, delle innovazioni nella ristorazione, ecc.. Polo industriale les MOUSqUETAIRES: 3,2 miliardi di fatturato nel 2011, +8,2%. 1 e produttore Private Label in Francia. 60 unità di produzione in 38 dipartimenti dipendenti. 12 e gruppo agroalimentare francese ObIETTIvI: 4 miliardi di fatturato entro il 2015, di cui il 30 % di vendite extra-gruppo Les Mousquetaires. Rientrare nella Top 5 dei gruppi agroalimentari francesi. les mousquetaires 37 miliardi di fatturato nel 2011, + 6,1%. Insegne : Intermarché, Netto, Bricomarché, Roady, Poivre Rouge. Intermarché ë presente in Francia, Polonia, Portogallo, Belgio e Balcani. Con oltre dirigenti d azienda indipendenti, Les Mousquetaires ë il primo raggruppamento di dirigenti d azienda in Francia e il secondo in Europa. ComPosizione della GIURIA DEL PREMIO disney sial 2012 Louis beaulieu- Camus Walt disney Company France Lisette Morival Disney hachette Presse Yves Puget LSA e nèo Restauration nathalie hutter Lardeau atlantic santè fabienne Prouvost federazione imprese Commerciali e distribuzione Chef Damien 750 Grammes Olivia Milan- GROSbOIS SIAL Per partecipare alla

20 20 connessione innovazione SIAL D OR, UNA SPECIALE CONNECTION TRA SUCCESSO DEL NEGOZIO E INNOVAZIONE Indubbiamente l innovazione, prima di trasformarsi in un successo commerciale, costituisce l indicatore più affidabile e comprensibile. Attraverso le sue manifestazioni SIAL Innovation e SIAL d Or, il SIAL è in prima linea nel fornire queste informazioni, questo lavoro di monitoraggio e analisi così prezioso per tutti i visitatori del salone. Appare quindi logico che per la prima volta quest anno i SIAL d Or, palmarès dei successi di oggi, si avvicinino ai prodotti SIAL Innovation, laboratori di tendenze di domani. Ecco un circolo virtuosoª che aspettava solo di chiudersi «E I VINCITORI SONO» Il SIAL presenta i 38 prodotti premiati in occasione dei SIAL d Or I visitatori possono scoprire questi vincitori presso il salone all interno del polo Innovation, una creazione 2012 che raggruppa l area espositiva dei prodotti SIAL d Or e SIAL Innovation e costituisce una miniera di informazioni e di scoperte a disposizione di tutti i sostenitori dell innovazione! I SIAL d Or premiano prodotti che devono rispondere a criteri predefiniti: essere stati commercializzati prima del 1 novembre dell edizione precedente, mostrare una durata di vita sul punto vendita di almeno 6 mesi e possedere un carattere innovativo al momento del lancio nel proprio paese. Per effettuare la propria valutazione, ogni membro della giuria SIAL d Or si basa sui seguenti elementi: l innovatività del prodotto, il suo marketing mix, le sue performance commerciali e il suo apprezzamento generale. I 243 prodotti selezionati quest anno dalla giuria hanno concorso in 9 categorie «prodotto»: Drogheria salata, Drogheria dolce, Prodotti freschi non diary, Prodotti freschi diary, Surgelati salati, Surgelati dolci, Bevande analcoliche, Bevande alcoliche (escluso il vino) e Vino. Nel 2012, la giuria che per la prima volta nella storia dei SIAL d Or si è riunita a Montreal, in occasione del SIAL Canada (9-11 maggio 2012) ha selezionato 1 vincitore per categoria, 1 vincitore per paese e 1 vincitore del Global Sial d Or. Cerimonia di premiazione del SIAL d Or e del Global SIAL d Or, 21 ottobre alle ore presso il padiglione 6. Creati nel 1986, questi premi esclusivi hanno l obiettivo di individuare e premiare innovazioni divenute successi commerciali di primo piano nel mondo dell alimentazione nei propri mercati interni. Vero e proprio giro del mondo degli hit alimentari, i SIAL d Or raggruppano i vincitori provenienti da 29 paesi partecipanti. La loro specificità e la loro legittimità si basano sul fatto che sono organizzati in collaborazione con 29 riviste professionali* internazionali della stampa agroalimentare. * L elenco delle 29 riviste partner è disponibile su Analisi di una «connection» da parte di Xavier Terlet, specialista di tendenze e di innovazione per il SIAL «L innovazione, il migliore motore di crescita e di successo per le aziende alimentari» Se quest anno il SIAL ha deciso di raggruppare nello stesso spazio i vincitori dei SIAL d Or e l esposizione SIAL Innovation, è per sottolineare lo stretto legame che unisce successi commerciali e innovazionesi. Analizzando il palmarès dei SIAL d Or 2012 scopriamo che non si tratta di coincidenza: evidenza, certezza, realtà Tutti i prodotti vincitori, veri successi commerciali sui rispettivi mercati, si rivelano perfettamente in linea con le tendenze dell innovazione alimentare a livello mondiale, come il SIAL le mette in primo piano da diversi anni. Ecco una prova che queste tendenze ben rappresentano i migliori motori di crescita e di successo per le aziende alimentari. Citiamo, ad esempio, per i Sial d Or 2012, questi famosi «semi», ingredienti leader dell edizione 2008 di SIAL Innovation, che decretano oggi il successo di Mammuth Yogurth in Nuova Zelanda. Allo stesso modo lo «Spray» di cui abbiamo ampiamente sottolineato il potenziale in molteplici categorie alimentari è ormai alla base del successo di Turbo Tango nel Regno Unito. Senza dimenticare «l assenza di ingredienti sospetti», tendenza iniziata nel 2006, confermata nel 2010 e che oggi caratterizza il vino senza zolfo Naturae di Gérard Bertrand (Francia) e la texture granulare che rappresenta l originalità di Ice Joy (Russia). Tante tendenze storicamente individuate e formalizzate nel corso delle precedenti edizioni del SIAL, poi messe in primo piano nelle corsie di SIAL Innovation. Tanti indizi, percorsi di concetti innovativi, generatori oggi di successi concreti e incrementi decisivi in termini di quote di mercato. Parigi Ott.2012

il mercato dei prodotti agroalimentari in F R A N C I A

il mercato dei prodotti agroalimentari in F R A N C I A (in gestione transitoria - ex Lege 214/2011) il mercato dei prodotti agroalimentari in F R A N C I A 1 R e g n o U n i t o G i a p p o n e G e r m a n i a S t a t i U n i t i S v i z z e r a F r a n c

Dettagli

Colonia, 05 09. 10. 2013 TASTE THE FUTURE LA NUOVA QUALITÀ DI ANUGA! www.anuga.com

Colonia, 05 09. 10. 2013 TASTE THE FUTURE LA NUOVA QUALITÀ DI ANUGA! www.anuga.com Colonia, 05 09. 10. 2013 TASTE THE FUTURE LA NUOVA QUALITÀ DI ANUGA! www.anuga.com IL FUTURO SI CHIAMA ANUGA! Per il mondo del Food & Beverage è stato l evento dell anno : Anuga 2011. Più di 6.700 espositori

Dettagli

EMBALLAGE 2014, UN PROGRAMMA «100% INNOVAZIONE UTILE»!

EMBALLAGE 2014, UN PROGRAMMA «100% INNOVAZIONE UTILE»! COMUNICATO STAMPA Parigi, luglio 2014 EMBALLAGE 2014, UN PROGRAMMA «100% INNOVAZIONE UTILE»! Una piattaforma unica, fonte d ispirazione e d innovazione EMBALLAGE 2014 non è solamente una piattaforma commerciale

Dettagli

Osservatorio SANA 2015 L AGROALIMENTARE BIOLOGICO ITALIANO ALL ESTERO SILVIA ZUCCONI - Nomisma

Osservatorio SANA 2015 L AGROALIMENTARE BIOLOGICO ITALIANO ALL ESTERO SILVIA ZUCCONI - Nomisma Osservatorio SANA 2015 L AGROALIMENTARE BIOLOGICO ITALIANO ALL ESTERO SILVIA ZUCCONI - Nomisma Progetto promosso da: Con il patrocinio di: OSSERVATORIO SANA 2015 OSSERVATORIO SANA 2015 a cura di OBIETTIVI

Dettagli

NUMERI CHIAVE DELLA FILIERA BIOLOGICA dalla produzione al consumatore: il ruolo dell ortofrutta

NUMERI CHIAVE DELLA FILIERA BIOLOGICA dalla produzione al consumatore: il ruolo dell ortofrutta NUMERI CHIAVE DELLA FILIERA BIOLOGICA dalla produzione al consumatore: il ruolo dell ortofrutta Silvia ZUCCONI Coordinatore Area Agroalimentare NOMISMA > SUPERFICI BIO SUPERFICI BIOLOGICHE (milioni di

Dettagli

Il mercato cinese dei prodotti agroalimentari

Il mercato cinese dei prodotti agroalimentari Il mercato cinese dei prodotti agroalimentari Il mercato cinese dei prodotti agroalimentari Il settore alimentare cinese sta progressivamente cambiando grazie all aumento del potere d acquisto e all evoluzione

Dettagli

Alimentaria & Horexpo & Tecnoalimentaria Lisbona, 22-24 Novembre2015

Alimentaria & Horexpo & Tecnoalimentaria Lisbona, 22-24 Novembre2015 Alimentaria & Horexpo & Tecnoalimentaria Lisbona, 22-24 Novembre2015 Salone Internazionale dell Alimentazione, dell Ospitalità Alberghiera e della Tecnologia per l Industria Alimentare. La realizzazione

Dettagli

THAIFEX WORLD OF FOOD ASIA 2015

THAIFEX WORLD OF FOOD ASIA 2015 Presentazione Area Italiana THAIFEX WORLD OF FOOD ASIA 2015 Salone Internazionale per il Settore Alimentare e dell Ospitalità 20 24 maggio 2015 IMPACT Exhibition Center Bangkok, Thailandia Scopri le opportunità

Dettagli

Gli acquisti domestici di prodotti biologici confezionati in Italia nella GDO

Gli acquisti domestici di prodotti biologici confezionati in Italia nella GDO Maggio 2012 In sintesi Il quadro internazionale dell agricoltura biologica Nel 2010, secondo gli ultimi dati disponibili, l agricoltura biologica a livello mondiale ha sostanzialmente confermato l estensione

Dettagli

La distribuzione commerciale dei prodotti agro-alimentari

La distribuzione commerciale dei prodotti agro-alimentari La distribuzione commerciale dei prodotti agro-alimentari il ruolo della moderna distribuzione commerciale agro-alimentare struttura e dinamiche della distribuzione commerciale agro-alimentare implicazioni

Dettagli

Una distribuzione alimentare in fermento!

Una distribuzione alimentare in fermento! PARIGI 1923 OTTOBRE 2014 C O M U N I C AT O S TA M PA. 4 A P R I L E 2 0 1 4 Una distribuzione alimentare in fermento! A 50 anni dalla sua creazione, il Salone Internazionale dell Alimentazione è divenuto

Dettagli

Thai-Italian Chamber of Commerce

Thai-Italian Chamber of Commerce IL MERCATO AGROALIMENTARE IN THAILANDIA Il settore del Food in Thailandia è sicuramente uno dei piu promettenti e in rapida crescita. La concorrenza sta crescendo di pari passo; ogni anno infatti assistiamo

Dettagli

WINE TECHNOLOGY SHOW. 11 15 SetteMbre 2O17

WINE TECHNOLOGY SHOW. 11 15 SetteMbre 2O17 WINE TECHNOLOGY SHOW I N M U N I C H 11 15 SetteMbre 2O17 World s Leading Trade Fair for the Beverage and Liquid Food Industry Production + Filling + Packaging + Marketing Messe München drinktec.com/simei

Dettagli

I consumi agroalimentari biologici in Italia: consuntivo 2010

I consumi agroalimentari biologici in Italia: consuntivo 2010 I consumi agroalimentari biologici in Italia: consuntivo 2010 Fiere e Comunicazioni commenta con soddisfazione la panoramica aggiornata del bio italiano nel 2010. Con la top ten delle bio-vendite e altre

Dettagli

Le tendenze globali della produzione di generi alimentari: meno quantità e più qualità

Le tendenze globali della produzione di generi alimentari: meno quantità e più qualità Conferenze stampa Anuga 2015 Le tendenze globali della produzione di generi alimentari: meno quantità e più qualità Dal 10 al 14 ottobre 2015 la fiera del Food & Beverage più grande e importante al mondo

Dettagli

L Industria Alimentare Italiana e le certificazioni Bio, Kosher e Halal

L Industria Alimentare Italiana e le certificazioni Bio, Kosher e Halal L Industria Alimentare Italiana e le certificazioni Bio, Kosher e Halal Marcella Pedroni Fiere di Parma Spa Confindustria Palermo, 16 aprile 2014 L Industria Alimentare Italiana Consuntivo 2013 Fatturato

Dettagli

PROGETTO REGIONALE FILIERA CORTA Rete regionale per la valorizzazione dei prodotti agricoli toscani.

PROGETTO REGIONALE FILIERA CORTA Rete regionale per la valorizzazione dei prodotti agricoli toscani. ALLEGATO A REGIONE TOSCANA DIREZIONE GENERALE SVILUPPO ECONOMICO PROGETTO REGIONALE FILIERA CORTA Rete regionale per la valorizzazione dei prodotti agricoli toscani. 1 PREMESSA Molti avvenimenti in questi

Dettagli

GUIDA DEL DOCENTE Risorse didattiche proposte da

GUIDA DEL DOCENTE Risorse didattiche proposte da GUIDA DEL DOCENTE Risorse didattiche proposte da Indice Obiettivi del concorso... 3 Perché partecipare... 3 Quando e come... 3 Interesse didattico... 4 Quali sono le classi interessate... 4 Quali sono

Dettagli

L INTERSCAMBIO DI PRODOTTI AGROALIMENTARI TRA I PAESI AGRONET : STATO DELL ARTE, TREND E PROSPETTIVE FUTURE

L INTERSCAMBIO DI PRODOTTI AGROALIMENTARI TRA I PAESI AGRONET : STATO DELL ARTE, TREND E PROSPETTIVE FUTURE L INTERSCAMBIO DI PRODOTTI AGROALIMENTARI TRA I PAESI AGRONET : STATO DELL ARTE, TREND E PROSPETTIVE FUTURE Direttore Area Agricoltura e Industria alimentare Nomisma spa I TEMI DI APPROFONDIMENTO Gli scambi

Dettagli

Informazioni Stampa aprile 2009 L EDILIZIA SI RINNOVA

Informazioni Stampa aprile 2009 L EDILIZIA SI RINNOVA Informazioni Stampa aprile 2009 L EDILIZIA SI RINNOVA Le sfide energetiche nella ristrutturazione degli edifici per uno sviluppo più sostenibile Evento atteso da tutti gli operatori del settore edilizio,

Dettagli

RAPPORTO ASSALCO ZOOMARK 2014. Parte 2 Mercati Esteri

RAPPORTO ASSALCO ZOOMARK 2014. Parte 2 Mercati Esteri an event by RAPPORTO ASSALCO ZOOMARK 2014 ALIMENTAZIONE E CURA DEGLI ANIMALI DA COMPAGNIA Parte 2 Mercati Esteri Con la collaborazione di IL CONTESTO INTERNAZIONALE Panoramica europea del petcare Pag.

Dettagli

Birra e bevande Pasta ripiena Importatori. Delicatessen. Salumi Spezie. Olio. Formaggi. Export. Aceto. Latte e derivati. Parma, 5-8 Maggio CIBUS 2014

Birra e bevande Pasta ripiena Importatori. Delicatessen. Salumi Spezie. Olio. Formaggi. Export. Aceto. Latte e derivati. Parma, 5-8 Maggio CIBUS 2014 Prodotti BiologiciFrozenfood Pane e sostituti Formaggi Pasta ripiena CioccolatoAcque minerali Conserve vegetali Export Pasta secca Formaggi Carni Delicatessen CIBUS 2014 Salumi Buyer Parma, 5-8 Maggio

Dettagli

03/04/2014. Il mercato biologico globale: situazione e tendenze. Roberto Pinton

03/04/2014. Il mercato biologico globale: situazione e tendenze. Roberto Pinton Il mercato biologico globale: situazione e tendenze Roberto Pinton 1 Federazione unitaria interprofessionale Fondata nel 1992 35 associazioni nazionali o regionali di agricoltori biologici 2 associazioni

Dettagli

SALONE EUROMEDITERRANEO DEL BUON CIBO E DEL BUON VINO

SALONE EUROMEDITERRANEO DEL BUON CIBO E DEL BUON VINO SALONE EUROMEDITERRANEO DEL BUON CIBO E DEL BUON VINO 29-30 NOVEMBRE - 1 DICEMBRE 2014 CENTRO LE CIMINIERE - CATANIA www.expofoodandwine.com LE STRADE LA STRADA DEL VINO Area dedicata alle aziende vitivinicole,

Dettagli

IL MERCATO RETAIL DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA

IL MERCATO RETAIL DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA IL MERCATO RETAIL DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA NICOLA LASORSA - ISMEA 12 settembre 2015 www.ismea.it www.ismeaservizi.it IL VALORE DEL MERCATO BIO AL CONSUMO IN ITALIA -2014 STIMA DEL MERCATO RETAIL

Dettagli

SIAB TECHNO - BAKE EXHIBITION A IBA: L ECCELLENZA ITALIANA INCONTRA IL MONDO

SIAB TECHNO - BAKE EXHIBITION A IBA: L ECCELLENZA ITALIANA INCONTRA IL MONDO SIAB TECHNO - BAKE EXHIBITION A IBA: L ECCELLENZA ITALIANA INCONTRA IL MONDO La rassegna veronese dedicata alle tecnologie, materie prime, semilavorati per la produzione di pane, pasticceria, pizza e pasta

Dettagli

Alimentazione naturale

Alimentazione naturale B Alimentazione naturale Secondo i dati dell ISMEA (Osservatorio del mercato dei prodotti biologici), in un anno di crisi come il 2010 i consumi di prodotti ortofrutticoli biologici hanno avuto un andamento

Dettagli

Mercato del biologico. La Filiera. Relazione dott. G.Tecilla

Mercato del biologico. La Filiera. Relazione dott. G.Tecilla Mercato del biologico La Filiera Relazione dott. G.Tecilla Il mercato BIO in Italia Il BIO in Italia vale 3 miliardi di euro e continua a crescere: la spesa domestica di prodotti biologici è salita nel

Dettagli

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale

Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale OSSERVATORIO TURISTICO DELLA LIGURIA Il turismo internazionale nel mondo: trend di mercato e scenario previsionale Dossier Ottobre 2012 A cura di Panorama competitivo del turismo internazionale nel mondo

Dettagli

SALONE PROFESSIONALE DELL AGROALIMENTARE E DELL ENOGASTRONOMIA DI QUALITÀ

SALONE PROFESSIONALE DELL AGROALIMENTARE E DELL ENOGASTRONOMIA DI QUALITÀ NAPOLI 3/5 Dicembre 2015 Mostra d Oltremare SALONE PROFESSIONALE DELL AGROALIMENTARE E DELL ENOGASTRONOMIA DI QUALITÀ media partner partner istituzionali L EXPO CONTINUA A NAPOLI: DAL 3 AL 5 DICEMBRE ALLA

Dettagli

Thai-Italian Chamber of Commerce

Thai-Italian Chamber of Commerce Il Mercato Thailandese Attori principali del settore agro-industriale Il settore agro-industriale thailandese conta oltre 10,000 aziende attive tra locali ed internazionali, e possibile raggruppare in

Dettagli

IL MERCATO AL CONSUMO DEI PRODOTTI BIOLOGICI DISTRIBUZIONE MODERNA AL 40% DI QUOTA IN ITALIA

IL MERCATO AL CONSUMO DEI PRODOTTI BIOLOGICI DISTRIBUZIONE MODERNA AL 40% DI QUOTA IN ITALIA 2 BIO-RETAIL: INDAGINE ISMEA SUL MERCATO AL CONSUMO DEI PRODOTTI BIOLOGICI IN ITALIA - 2014 IL MERCATO AL CONSUMO DEI PRODOTTI BIOLOGICI DISTRIBUZIONE MODERNA AL 40% DI QUOTA IN ITALIA I n base alle stime

Dettagli

IL MERCATO ALIMENTARE TEDESCO: CARATTERISTICHE ED OPPORTUNITÁ DI BUSINESS

IL MERCATO ALIMENTARE TEDESCO: CARATTERISTICHE ED OPPORTUNITÁ DI BUSINESS IL MERCATO ALIMENTARE TEDESCO: CARATTERISTICHE ED OPPORTUNITÁ DI BUSINESS Alessandro Marino Segretario Generale Camera di Commercio Italo-Tedesca IMPORT TEDESCO ALIMENTARE Altri 33,3% Paesi Bassi 18,7%

Dettagli

INDUSTRIA INDIANA della TRASFORMAZIONE ALIMENTARE

INDUSTRIA INDIANA della TRASFORMAZIONE ALIMENTARE INDUSTRIA INDIANA della TRASFORMAZIONE ALIMENTARE Novembre 2010 Report realizzato dalla Indo-Italian Chamber of Commerce & Industry Introduzione L industria della trasformazione alimentare in India è una

Dettagli

I NUMERI DEL SISTEMA FOOD MILANO

I NUMERI DEL SISTEMA FOOD MILANO I NUMERI DEL SISTEMA FOOD MILANO Produzione Superficie agricola nel Comune di Milano: 49,2% (8.948 ettari) nel 1955 21,9% ( 3.988 ettari) nel 1999 19% (3.448 ettari) nel 2012 Distretti agricoli: 1 distretto

Dettagli

IL BIO IN CIFRE OSSERVATORIO SANA 2013 A CURA DI NOMISMA

IL BIO IN CIFRE OSSERVATORIO SANA 2013 A CURA DI NOMISMA In collaborazione con A cura di Evento organizzato da IL BIO IN CIFRE OSSERVATORIO SANA 2013 A CURA DI NOMISMA OSSERVATORIO SANA il contributo di Nomisma Il Bio in cifre Consumer Survey Retail Survey strumento

Dettagli

IL MERCATO DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI IN POLONIA

IL MERCATO DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI IN POLONIA IL MERCATO DEI PRODOTTI AGROALIMENTARI IN POLONIA Incoming operatori esteri al CIBUS 2014 Parma 5-8maggio 2014 Questa indagine è stata realizzata dall ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione

Dettagli

Per l Expo tutto l agroalimentare italiano in un click

Per l Expo tutto l agroalimentare italiano in un click Per l Expo tutto l agroalimentare italiano in un click - 14 gennaio 2015 - L Italia, campione del mangiar bene e del buon vino, leader mondiale nella sicurezza alimentare e nell eco-sostenibilità delle

Dettagli

A Equip Hôtel 2012 la cucina al posto d onore

A Equip Hôtel 2012 la cucina al posto d onore A Equip Hôtel 2012 la cucina al posto d onore Dall 11 al 15 novembre 2012 Paris Porte de Versailles Universo «Cucinare & Servire» Condividere, scoprire, incontrare Equip Hôtel 2012, patrocinato da Alain

Dettagli

OSSERVATORIO SANA 2015

OSSERVATORIO SANA 2015 Progetto promosso da: Progetto realizzato da: Progetto realizzato con il patrocinio di: OSSERVATORIO SANA 2015 A CURA DI NOMISMA L AGROALIMENTARE BIOLOGICO ITALIANO ALL ESTERO La filiera biologica italiana

Dettagli

Conclusioni della diciottesima edizione dello studio NetObserver Europa: I navigatori europei e i brand

Conclusioni della diciottesima edizione dello studio NetObserver Europa: I navigatori europei e i brand NetObserver Europa PER SAPERE TUTTO SUI NAVIGATORI Comunicato stampa Parigi, Marzo 2009 Conclusioni della diciottesima edizione dello studio NetObserver Europa: I navigatori europei e i brand A conclusione

Dettagli

Approcci di marketing per la valorizzazione della carne e dei suoi derivati

Approcci di marketing per la valorizzazione della carne e dei suoi derivati La nuova qualità nel settore delle carni Approcci di marketing per la valorizzazione della carne e dei suoi derivati Roberta Moruzzo Dipartimento di Produzioni Animali, Università di Pisa robemoru@vet.unipi.it

Dettagli

L industria del Made in Italy e la route to market verso l internazionalizzazione. Spunti su come l Europa ci può aiutare

L industria del Made in Italy e la route to market verso l internazionalizzazione. Spunti su come l Europa ci può aiutare Milano, 28 aprile 2014 L industria del Made in Italy e la route to market verso l internazionalizzazione. Spunti su come l Europa ci può aiutare Paolo De Castro Presidente Commissione Agricoltura e Sviluppo

Dettagli

Hong Kong Scheda Paese

Hong Kong Scheda Paese Hong Kong Scheda Paese marzo 2013 Per ogni approfondimento, contattare: ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Area Agroalimentare Linea Agroindustria

Dettagli

IL VINO IN TAVOLA: TENDENZE e DATI. Overview:

IL VINO IN TAVOLA: TENDENZE e DATI. Overview: IL VINO IN TAVOLA: TENDENZE e DATI Overview: La prima settimana di Aprile si è svolta a Verona la 47 edizione del VINITALY che ha registrato 148.000 (+6% rispetto lo scorso anno) dei quali 50.000 esteri

Dettagli

Il mercato globale dei prodotti biologici: situazione e tendenze. Roberto Pinton

Il mercato globale dei prodotti biologici: situazione e tendenze. Roberto Pinton Il mercato globale dei prodotti biologici: situazione e tendenze Roberto Pinton Federazione unitaria interprofessionale Fondata nel 1992 35 associazioni nazionali o regionali di agricoltori biologici 2

Dettagli

NETWORKING! ITALIA DEL GUSTO: CASE HISTORIES INTERNAZIONALI

NETWORKING! ITALIA DEL GUSTO: CASE HISTORIES INTERNAZIONALI NETWORKING! ITALIA DEL GUSTO: CASE HISTORIES INTERNAZIONALI Alberto Volpe - Direzione Italia del Gusto Bergamo, 24 th October 2013 Italia del Gusto Terzo livello 24 October Bergamo (Italy) 1 1. Cos è Italia

Dettagli

I_I06.e Cibo: biodiversità, sostenibilità e tradizione

I_I06.e Cibo: biodiversità, sostenibilità e tradizione PoliCulturaExpoMilano2015 I_I06.e Cibo: biodiversità, sostenibilità e tradizione Versione estesa Paolo Paolini, HOC-LAB (DEIB, Politecnico di Milano, IT), da una intervista a Dott.ssa Antonia Trichopoulou

Dettagli

Trasporto di Qualità per Alimenti Sicuri

Trasporto di Qualità per Alimenti Sicuri 25/26/27 Settembre 2015 Con il Patrocinio di Food n Motion è il primo evento nel panorama nazionale delle manifestazioni legate al food&beverage che parla di cibo trattando uno degli anelli vitali della

Dettagli

IL MERCATO AGROALIMENTARE CANADESE & IL MADE IN ITALY ASCAL BOVA ITALIAN TRADE COMMISSIONER

IL MERCATO AGROALIMENTARE CANADESE & IL MADE IN ITALY ASCAL BOVA ITALIAN TRADE COMMISSIONER IL MERCATO AGROALIMENTARE CANADESE & IL MADE IN ITALY ASCAL BOVA ITALIAN TRADE COMMISSIONER Avvertenze I dati utilizzati sono gli ultimi disponibili, eccetto ove indicato. Le fonti sono istituti statistici

Dettagli

CONSUMI E DIMENSIONI DEL

CONSUMI E DIMENSIONI DEL CONSUMI E DIMENSIONI DEL BIOLOGICO IN ITALIA FABIO DEL BRAVO ISMEA 12 settembre 2015 www.ismea.it www.ismeaservizi.it AGENDA Il contesto Le dinamiche recenti Il valore del mercato bio Il ruolo della GDO

Dettagli

il mercato dei prodotti agroalimentari negli S T A T I U N I T I

il mercato dei prodotti agroalimentari negli S T A T I U N I T I (in gestione transitoria - ex Lege 214/2011) il mercato dei prodotti agroalimentari negli S T A T I U N I T I 1 R e g n o U n i t o G i a p p o n e G e r m a n i a S t a t i U n i t i S v i z z e r a F

Dettagli

LUSSEMBURGO Il contesto economico ed

LUSSEMBURGO Il contesto economico ed LUSSEMBURGO Il contesto economico ed il mercato agroalimentare Dott.ssa Luisa Castelli Segretario Generale CAMERA DI COMMERCIO ITALO-LUSSEMBURGHESE Roma, 3 marzo 2011 LUSSEMBURGO: posizione strategica

Dettagli

SALONE INTERNAZIONALE DELL AGROALIMENTARE E DELL OSPITALITA PROFESSIONALE FHW CHINA 2015

SALONE INTERNAZIONALE DELL AGROALIMENTARE E DELL OSPITALITA PROFESSIONALE FHW CHINA 2015 SALONE INTERNAZIONALE DELL AGROALIMENTARE E DELL OSPITALITA PROFESSIONALE FHW CHINA 2015 22-24 Settembre 2015 China Import & Export Fair Complex Guangzhou China Indice Cos è FHW CHINA? FHW CINA porta d

Dettagli

In un intervista rilasciata a Les Echos e pubblicata in gennaio scorso, il

In un intervista rilasciata a Les Echos e pubblicata in gennaio scorso, il Editoriale In un intervista rilasciata a Les Echos e pubblicata in gennaio scorso, il sociologo Bernard Cathelat ha illustrato la differenziazione della società descrivendo almeno 19 diversi stili di vita*!

Dettagli

«Going Global: M&A per il food Made in Italy» Fare sistema per conquistare i mercati internazionali

«Going Global: M&A per il food Made in Italy» Fare sistema per conquistare i mercati internazionali «Going Global: M&A per il food Made in Italy» Fare sistema per conquistare i mercati internazionali Gregorio De Felice Direzione Studi e Ricerche Milano, 8 settembre 2015 Agenda 1 Importanza e specificità

Dettagli

Patrizia Giuliotti Delegato Commerciale. CNA Roma e Lazio 18 gennaio 2013

Patrizia Giuliotti Delegato Commerciale. CNA Roma e Lazio 18 gennaio 2013 FARE BUSINESS CON IL CANADA Patrizia Giuliotti Delegato Commerciale AMBASCIATA DEL CANADA CNA Roma e Lazio 18 gennaio 2013 Agenda Ambasciata del Canada in Italia Perché il Canada Rapporti commerciali Canada

Dettagli

IL MERCATO DELL'OLIO DI OLIVA IN IRLANDA. 1. PREMESSA Il mercato dell'olio di oliva è un settore chiave in Irlanda.

IL MERCATO DELL'OLIO DI OLIVA IN IRLANDA. 1. PREMESSA Il mercato dell'olio di oliva è un settore chiave in Irlanda. IL MERCATO DELL'OLIO DI OLIVA IN IRLANDA 1. PREMESSA Il mercato dell'olio di oliva è un settore chiave in Irlanda. Il buon rendimento è dovuto al fatto che l'irlanda ha produzione autoctona di oliva, perciò

Dettagli

DOSSIER STAMPA - MAGGIO 2014

DOSSIER STAMPA - MAGGIO 2014 DOSSIER STAMPA - MAGGIO 2014 Il lancio di Equip Hotel 2014 Febbraio 2014 Per 5 giorni, il salone fornirà soluzioni concrete alle problematiche del settore e ai 110 000 operatori del settore. Equip Hotel

Dettagli

1983 2008: I 25 ANNI CHE CAMBIARONO IL MODO DI FARE LA SPESA DA PARTE DEGLI ITALIANI

1983 2008: I 25 ANNI CHE CAMBIARONO IL MODO DI FARE LA SPESA DA PARTE DEGLI ITALIANI 1983 2008: I 25 ANNI CHE CAMBIARONO IL MODO DI FARE LA SPESA DA PARTE DEGLI ITALIANI Uno studio realizzato da Federalimentare in occasione del 25 anniversario dalla sua nascita fotografa l evoluzione della

Dettagli

Le tendenze degli acquisti di prodotti biologici e l evoluzione del profilo del consumatore. Enrico De Ruvo Bologna, 10 settembre 2012

Le tendenze degli acquisti di prodotti biologici e l evoluzione del profilo del consumatore. Enrico De Ruvo Bologna, 10 settembre 2012 Le tendenze degli acquisti di prodotti biologici e l evoluzione del profilo del consumatore Enrico De Ruvo Bologna, 10 settembre 2012 1 Il contesto strutturale in Italia Numeri importanti, ma c è ancora

Dettagli

SERVIZI PER L ENOGASTRONOMIA E L OSPITALITÀ ALBERGHIERA

SERVIZI PER L ENOGASTRONOMIA E L OSPITALITÀ ALBERGHIERA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Professionale Servizi per l Enogastronomia e l Ospitalità Alberghiera A. Vespucci Via Valvassori Peroni 8-20133 Milano - Tel. 02.7610162

Dettagli

La gdo in francia. Il profilo del mercato e degli attori

La gdo in francia. Il profilo del mercato e degli attori La gdo in francia Il profilo del mercato e degli attori La struttura della Gdo in Francia N Ipermercati (>2500 mq) 2008 2009 2010 2011 2012 1.531 1.613 1.698 1.770 1.894 N Supermercati (400-2500 mq) 2008

Dettagli

il mercato dei prodotti agroalimentari in G I A P P O N E

il mercato dei prodotti agroalimentari in G I A P P O N E (in gestione transitoria - ex Lege 214/2011) il mercato dei prodotti agroalimentari in G I A P P O N E 1 B r a s i l e G i a p p o n e A u s t r a l i a S t a t i U n i t i C a n a d a F r a n c i a m

Dettagli

INDICAZIONI PER LA VALUTAZIONE DEI CAPITOLATI D APPALTO PER LA RISTORAZIONE COLLETTIVA A SOSTEGNO DI MENÙ CORRETTI

INDICAZIONI PER LA VALUTAZIONE DEI CAPITOLATI D APPALTO PER LA RISTORAZIONE COLLETTIVA A SOSTEGNO DI MENÙ CORRETTI INDICAZIONI PER LA VALUTAZIONE DEI CAPITOLATI D APPALTO PER LA RISTORAZIONE COLLETTIVA A SOSTEGNO DI MENÙ CORRETTI OTTOBRE 2011 1 PREMESSA Un alimentazione equilibrata e corretta, gradevole ed accettabile,

Dettagli

Un grande evento enogastronomico che diventa anche sociale culturale e economico

Un grande evento enogastronomico che diventa anche sociale culturale e economico Un grande evento enogastronomico che diventa anche sociale culturale e economico pag. 1/8 prodotti autoctoni cucina regionale artigiani del gusto corsi di cucina dal 31 ottobre al 3 novembre 2013 i food

Dettagli

Romania: il mercato dei prodotti BIOLOGICI

Romania: il mercato dei prodotti BIOLOGICI Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Romania: il mercato dei prodotti BIOLOGICI Ufficio di Bucarest Str.A, D. Xenopol nr.15, 010472 Bucuresti T +40 21

Dettagli

LE PROSPETTIVE DI MERCATO PER IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI

LE PROSPETTIVE DI MERCATO PER IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI Conegliano, 20 febbraio 2014 DENIS PANTINI Direttore Agricoltura e Industria Alimentare Nomisma spa LE PROSPETTIVE DI MERCATO PER IL VINO ITALIANO ALLA LUCE DEI NUOVI SCENARI EVOLUTIVI I temi di approfondimento

Dettagli

C I N E M A & C I B O F I L M F E S T I V A L

C I N E M A & C I B O F I L M F E S T I V A L FOOD FILM FEST C I N E M A & C I B O F I L M F E S T I V A L BERGAMO 15-20 SETTEMBRE 2015 piazza dante - domus bergamo quadriportico del sentierone palazzo dei contratti e delle manifestazioni COSA - DOVE

Dettagli

Centro di Educazione Ambientale LABTER Provincia di Pesaro e Urbino ASUR Dipartimento di Prevenzione PROGETTO ALIMENTAZIONE TRIENNALE

Centro di Educazione Ambientale LABTER Provincia di Pesaro e Urbino ASUR Dipartimento di Prevenzione PROGETTO ALIMENTAZIONE TRIENNALE Centro di Educazione Ambientale LABTER Provincia di Pesaro e Urbino ASUR Dipartimento di Prevenzione Indicazioni sintetiche e generali: PROGETTO ALIMENTAZIONE TRIENNALE - Il Centro di Educazione Ambientale

Dettagli

Il Mercato del Biologico

Il Mercato del Biologico Il Mercato del Biologico Tendenza del mercato biologico Mercato Bio globale Nel mondo gli acquisti di prodotti bio continuano a crescere con una media del 7-9% e hanno raggiunto un mercato di 19,5 miliardi

Dettagli

Focus: l Italia in 10 selfie secondo Fondazione Symbola

Focus: l Italia in 10 selfie secondo Fondazione Symbola Focus: l Italia in 10 selfie secondo Fondazione Symbola aggiornamento al 30 gennaio 2015 Dieci punti di forza dell Italia, talvolta poco conosciuti, fotografati da Fondazione Symbola: 1) È uno dei cinque

Dettagli

ENERGIA PULITA GLOBALE: Un opportunità da $2.3 trilioni

ENERGIA PULITA GLOBALE: Un opportunità da $2.3 trilioni ENERGIA PULITA GLOBALE: Un opportunità da $2.3 trilioni SOMMARIO ESECUTIVO Negli ultimi cinque anni, l economia dell energia pulita è emersa in tutto il mondo come una nuova, grande opportunità per gli

Dettagli

Cibo, libri e... FIERA DI GENOVA

Cibo, libri e... FIERA DI GENOVA Cibo, libri e... FIERA DI GENOVA 21, 22, 23 Giugno 2013 FIERA DEL LIBRO E DEL TURISMO ENOGASTRONOMICO L editoria enogastronomica da alcuni anni registra una crescita notevole. I media hanno dato e continuano

Dettagli

RETAIL SURVEY OSSERVATORIO SANA 2013 A CURA DI NOMISMA

RETAIL SURVEY OSSERVATORIO SANA 2013 A CURA DI NOMISMA In collaborazione con A cura di Evento organizzato da RETAIL SURVEY OSSERVATORIO SANA 2013 A CURA DI NOMISMA OSSERVATORIO SANA il contributo di Nomisma Il Bio in cifre Consumer Survey Retail Survey strumento

Dettagli

BRIEF - CUCINARE EVENTO SULLA CUCINA E L ENOGASTRONOMIA

BRIEF - CUCINARE EVENTO SULLA CUCINA E L ENOGASTRONOMIA BRIEF - CUCINARE EVENTO SULLA CUCINA E L ENOGASTRONOMIA LO SCENARIO In questi momenti di crisi economica generale è dimostrato da indagini sui consumatori, ma anche da riscontri diretti che il pubblico

Dettagli

FEDERAZIONE RUSSA. Agenzia ICE Mosca

FEDERAZIONE RUSSA. Agenzia ICE Mosca FEDERAZIONE RUSSA Interscambio, Esportazioni settore agroalimentare, Attività promozionale a supporto di Agenzia ICE Mosca Camera di Commercio Italo-Russa 29 Aprile 2015 Maurizio Forte Direttore Agenzia

Dettagli

Gentilissimi, Per eventuali necessità di chiarimenti o approfondimenti potete contattare ADM (tel. 02 777212367 info@adm-distribuzione.it).

Gentilissimi, Per eventuali necessità di chiarimenti o approfondimenti potete contattare ADM (tel. 02 777212367 info@adm-distribuzione.it). Gentilissimi, abbiamo il piacere di segnalarvi la ricerca LA FILIERA AGROALIMENTARE ITALIANA - FORMAZIONE DEL VALORE E DEI PREZZI ALIMENTARI LUNGO LA FILIERA sviluppata da Nomisma per ADM, l Associazione

Dettagli

Belgio. Il mercato delle paste alimentari

Belgio. Il mercato delle paste alimentari Belgio Il mercato delle paste alimentari La presente pubblicazione rientra nel programma editoriale dell Agenzia ICE - collana PROFILI PRODOTTO/MERCATO - ed è stata realizzata dall ufficio di Bruxelles.

Dettagli

Settore delle Industrie Alimentari e Bevande

Settore delle Industrie Alimentari e Bevande Settore delle Industrie Alimentari e Bevande Tendenze e prospettive strategiche Gennaio 2015 La rilevanza del settore agroalimentare In Italia il processo di produzione e distribuzione di prodotti agroalimentari

Dettagli

Tendenze dei canali di vendita al dettaglio

Tendenze dei canali di vendita al dettaglio ProWein 2015 Indagine sommaria / 25 Febbraio 2015 Tendenze dei canali di vendita al dettaglio È un fatto ampiamente accettato nel commercio mondiale del vino che i canali di vendita al dettaglio attraverso

Dettagli

Russia Scheda Paese marzo 2013

Russia Scheda Paese marzo 2013 Russia Scheda Paese marzo 2013 Dipartimento Promozione dell'internazionalizzazione Area Agro-alimentare Tel.: 06-59926707 agro.alimentari@ice.it A cura di: Pietro Simonelli Impaginazione e grafica Vincenzo

Dettagli

Angela Maria Messina Tecnologo alimentare- Specialista in Scienza dell Alimentazione

Angela Maria Messina Tecnologo alimentare- Specialista in Scienza dell Alimentazione Angela Maria Messina Tecnologo alimentare- Specialista in Scienza dell Alimentazione Cosa abbiamo nel piatto: tecnologie, ambiente, educazione, sicurezza Milano, 17 ottobre 2012 Alimentarsi = elementare

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DA ALLEGARE ALLA NOTIFICA SANITARIA

RELAZIONE TECNICA DA ALLEGARE ALLA NOTIFICA SANITARIA RELAZIONE TECNICA DA ALLEGARE ALLA NOTIFICA SANITARIA Il sottoscritto/a nato/a a il di nazionalità residente a Via Codice fiscale Tel. in qualità di della ditta/società con sede legale in Via Codice fiscale

Dettagli

OPPORTUNITÀ IN BRASILE PER I PRODOTTI ITALIANI DEL SETTORE AGROALIMENTARE. Camera di Commercio Italo-brasiliana Minas Gerais - Brasile

OPPORTUNITÀ IN BRASILE PER I PRODOTTI ITALIANI DEL SETTORE AGROALIMENTARE. Camera di Commercio Italo-brasiliana Minas Gerais - Brasile OPPORTUNITÀ IN BRASILE PER I PRODOTTI ITALIANI DEL SETTORE AGROALIMENTARE 2002 Camera Italo-Brasiliana di Commercio e Industria Rio de Janeiro - Brasile Camera di Commercio Italo-brasiliana Minas Gerais

Dettagli

CHINA BUSINESS LAB. 6-12 Giugno 2013 Ningbo/Shanghai. Promosso da

CHINA BUSINESS LAB. 6-12 Giugno 2013 Ningbo/Shanghai. Promosso da CHINA BUSINESS LAB 6-12 Giugno 2013 Ningbo/Shanghai Promosso da China Business Lab un evento unico ed esclusivo per iniziare a fare business in China Partner CHINA BUSINESS LAB Shanghai Chamber of Commerce

Dettagli

Il marketing nelle PMI agroalimentari piemontesi

Il marketing nelle PMI agroalimentari piemontesi 1 Il marketing nelle PMI agroalimentari piemontesi Un indagine sui comportamenti e sulle attese, per attuare soluzioni vincenti Torino, 9 novembre 2004 3 OBIETTIVI DELLA RICERCA Rilevare: 1 la sensibilità

Dettagli

DINAMICA DEL COMMERCIO AGROALIMENTARE MONDIALE: ATTORI E DETERMINANTI

DINAMICA DEL COMMERCIO AGROALIMENTARE MONDIALE: ATTORI E DETERMINANTI DINAMICA DEL COMMERCIO AGROALIMENTARE MONDIALE: ATTORI E DETERMINANTI Anna Carbone (Università della Tuscia) Antonella Finizia (Ismea) Workshop del Gruppo 2013 L agroalimentare italiano nel commercio mondiale:

Dettagli

PROGETTO ALIMENT - AZIONE CASTELFRANCO SAN CESARIO 2012/13 Le animazioni Coop Estense

PROGETTO ALIMENT - AZIONE CASTELFRANCO SAN CESARIO 2012/13 Le animazioni Coop Estense PROGETTO ALIMENT - AZIONE CASTELFRANCO SAN CESARIO 2012/13 Le animazioni Coop Estense SCUOLA D INFANZIA BIANCO BUONO LATTE 4 anni, scuola dell infanzia Latte, filiera, gusto, preferenze, Alimentazione:

Dettagli

Presentazione Anuga FoodTec 2015. Salone internazionale della fornitura per l industria alimentare e delle bevande. Colonia, 24 27 Marzo

Presentazione Anuga FoodTec 2015. Salone internazionale della fornitura per l industria alimentare e delle bevande. Colonia, 24 27 Marzo Presentazione Anuga FoodTec 2015 Salone internazionale della fornitura per l industria alimentare e delle bevande Evento fieristico internazionale sulla tecnologia dei prodotti alimentari e delle bevande

Dettagli

TUTTI I NUMERI DEL BIO IN ITALIA. OSSERVATORIO SANA 2014 a cura di Nomisma Silvia Zucconi

TUTTI I NUMERI DEL BIO IN ITALIA. OSSERVATORIO SANA 2014 a cura di Nomisma Silvia Zucconi TUTTI I NUMERI DEL BIO IN ITALIA OSSERVATORIO SANA 2014 a cura di Nomisma Silvia Zucconi Evento organizzato da: In collaborazione con: LE FINALITÀ CONOSCITIVE DEL CONTRIBUTO DI NOMISMA PER L OSSERVATORIO

Dettagli

Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane

Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane Il mercato dell olio di oliva in Russia Analisi delle opportunità commerciali per le imprese italiane Roberto Cassanelli - Responsabile Commerciale Corporate Nord Est Verona, 8 aprile 2013 INDICE IL QUADRO

Dettagli

COME E CAMBIATA LA SPESA DELLE FAMIGLIE

COME E CAMBIATA LA SPESA DELLE FAMIGLIE GLI EFFETTI DELLA CRISI: EROSIONE DEL CETO MEDIO E CRESCITA DELLA POVERTA COLLOCAZIONE SOCIALE DELLE FAMIGLIE IN BASE AL REDDITO, AI COMPORTAMENTI DI CONSUMO E AGLI STILI DI VITA COME E CAMBIATA LA SPESA

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UM01U ATTIVITÀ 52.11.4 ATTIVITÀ 52.25.0 ATTIVITÀ 52.27.4 SUPERMERCATI DISCOUNT DI ALIMENTARI

STUDIO DI SETTORE UM01U ATTIVITÀ 52.11.4 ATTIVITÀ 52.25.0 ATTIVITÀ 52.27.4 SUPERMERCATI DISCOUNT DI ALIMENTARI STUDIO DI SETTORE UM01U ATTIVITÀ 52.11.2 SUPERMERCATI ATTIVITÀ 52.11.3 DISCOUNT DI ALIMENTARI ATTIVITÀ 52.11.4 MINIMERCATI ED ALTRI ESERCIZI NON SPECIALIZZATI DI ALIMENTI VARI ATTIVITÀ 52.25.0 COMMERCIO

Dettagli

Missione Francoforte: un business di successo Francoforte, 17 20 giugno 2013

Missione Francoforte: un business di successo Francoforte, 17 20 giugno 2013 Missione Francoforte: un business di successo Il mercato LA SITUAZIONE agroalimentare ECONOMICA in Germania: trend ATTUALE e opportunità IN GERMANIA di sviluppo Francoforte, 17 20 giugno 2013 Benevento,

Dettagli

Sweets China 2009. Building. Sweet Visions. for Business. 22-24 ottobre 2009 Shanghai Exhibition Centre. 2007-12-7 Page 1

Sweets China 2009. Building. Sweet Visions. for Business. 22-24 ottobre 2009 Shanghai Exhibition Centre. 2007-12-7 Page 1 Sweets China 2009 Building Sweet Visions for Business 2007-12-7 Page 1 22-24 ottobre 2009 Shanghai Exhibition Centre Sweets China, giunta alla 6 edizione, si conferma come piattaforma consolidata per il

Dettagli

Incremento dell export agroalimentare: importante valorizzare i prodotti DOP e IGP

Incremento dell export agroalimentare: importante valorizzare i prodotti DOP e IGP Incremento dell export agroalimentare: importante valorizzare i prodotti e IGP Fra gli obiettivi del Governo a sostegno dell economia e dell occupazione, c è l incremento, entro il 2020, dell export agroalimentare

Dettagli

Destinazione Italia SCENARI DEL TURISMO

Destinazione Italia SCENARI DEL TURISMO Destinazione Italia I viaggi organizzati verso il nostro Paese mostrano segnali positivi di ripresa. Premiata la qualità e la varietà dell offerta. Meglio se certificate testo e foto di Aura Marcelli Cresce

Dettagli

16 DICEMBRE 2008. Sinergie per una corretta alimentazione

16 DICEMBRE 2008. Sinergie per una corretta alimentazione 16 DICEMBRE 2008 Sinergie per una corretta alimentazione Le competenze del Mipaaf Il Mipaaf ha tra le sue competenze la promozione e lo sviluppo delle politiche alimentari nazionali. In particolare il

Dettagli

studiokom Il tuo mondo in movimento Via Cantoni, 1 21013 Gallarate (VA) Italia +39 (0331) 782777 info@studiokom.it studiokom2011

studiokom Il tuo mondo in movimento Via Cantoni, 1 21013 Gallarate (VA) Italia +39 (0331) 782777 info@studiokom.it studiokom2011 studiokom Il tuo mondo in movimento Via Cantoni, 1 21013 Gallarate (VA) Italia +39 (0331) 782777 info@studiokom.it studiokom2011 IL NOSTRO BUSINESS COSA FACCIAMO Siamo il vostro business partner per lo

Dettagli