IRES EMILIA-ROMAGNA 2010 / 2014: TUTTI I NUMERI DELL ATTIVITÀ

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IRES EMILIA-ROMAGNA 2010 / 2014: TUTTI I NUMERI DELL ATTIVITÀ"

Transcript

1 COMUNICAZIONE Visita il nostro sito per trovare tutti i materiali relativi alle attività svolte, per scaricare tutti i rapporti di ricerca e per saperne di più. Troverai anche tutti i contenuti principali delle riviste ERE Emilia-Romagna-Europa uscite fino a ora. IRES EMILIA-ROMAGNA 2010 / 2014: TUTTI I NUMERI DELL ATTIVITÀ Manda una mail a e iscriviti a una delle nostre newsletter: Per restare aggiornato su tutte le nostre novità e le attività più recenti ci trovi anche sui principali social network: RICERCHE / INCHIESTE / OSSERVATORI E MONITORAGGI / SEMINARI, FORMAZIONE, PRESENTAZIONE LIBRI / COMUNICAZIONE / ERE, Profilo e pagina Ires Emilia-Romagna Aziende Ires Emilia-Romagna via Marconi 69, Bologna tel: , fax: web: www. ireser.it,

2 RICERCHE SULLO SVILUPPO ECONOMICO E LE POLITICHE INDUSTRIALI La filiera del formaggio: studi di caso in Lombardia ed Emilia-Romagna FLAI CGIL EMILIA-ROMAGNA, LOMBARDIA E NAZIONALE (In corso) Il progetto si propone di costruire gli scenari e le prospettive future del caseario in Italia e comprendere i comportamenti aziendali in termini di strategia aziendale, organizzazione del lavoro, innovazione e relazioni industriali. Green jobs e fabbisogni formativi nel settore metalmeccanico (In corso) La ricerca individua i principali driver del processo greening nei comparti del settore meccanica e come questi siano legati a trasformazioni di mercato o alle caratteristiche del prodotto o comparto. Il settore lattiero-caseario: un percorso di ricerca-azione tra Emilia-Romagna e Lombardia FLAI CGIL EMILIA-ROMAGNA, LOMBARDIA E NAZIONALE La ricerca coniuga metodologie quantitative e qualitative per analizzare i mutati rapporti tra produzione, trasformazione e distribuzione nella filiera del latte, con particolare riferimento al ruolo della GDO nella programmazione produttiva e al ruolo della contrattazione. D. Dazzi e G. De Angelis, La filiera del latte in Emilia-Romagna e Lombardia, Editrice Socialmente, Bologna, RICERCHE E INCHIESTE: PIÙ DI 50 RAPPORTI DI RICERCA, QUASI QUESTIONARI RACCOLTI ATTRAVERSO INTERVISTE In questa sezione si trovano, raccolte per aree tematiche, le attività di ricerca principali che Ires Emilia-Romagna ha svolto negli ultimi quattro anni. Per ciascuna attività è indicato il titolo, la committenza, una descrizione sintetica e l eventuale pubblicazione principale legata alla ricerca stessa. LEGENDA Sisma e ricostruzione: per un nuovo protagonismo del lavoro CGIL EMILIA-ROMAGNA La ricerca è stata effettuata sul campo al fine di comprendere come il mondo del lavoro, le istituzioni, le parti sociali, la società civile, abbiano fatto fronte all emergenza e al percorso di ricostruzione post-sisma. Società, demografia, sviluppo: il caso del territorio monghidorese CIRCOLO DEL PARTITO DEMOCRATICO DI MONGHIDORO La ricerca si è posta come obiettivo l analisi quantitativa del tessuto demografico, economico e sociale dell area e la comprensione della percezione dei cittadini monghidoresi sullo sviluppo del suo territorio. Le filiere dell agroalimentare, della meccanica, della moda in provincia di Bologna La ricerca ha permesso di indicare la necessità di interventi di natura sistemica affinché l intero sistema produttivo regionale possa confrontarsi con dinamiche di ampia portata, relative all evoluzione dei contesti produttivi e di consumo di estensione globale. Attività di ricerca che ha visto il coinvolgimento diretto (committenza) o indiretto (collaborazione) della Cgil Committente Descrizione Pubblicazione Principale

3 RICERCHE SULLO SVILUPPO ECONOMICO E LE POLITICHE INDUSTRIALI La trasformazione della meccanica in Emilia-Romagna Dai risultati della complessa ed estesa indagine quantitativa è emerso che il sistema meccanico regionale presenta elementi di fragilità strategica e che la propensione all innovazione organizzativa è ancora piuttosto inadeguata alle esigenze di crescita e di solidità sul mercato globale. Le trasformazioni del tessile-abbigliamento: quale spazio per il lavoro nella subfornitura? Nella presente ricerca si è tentato di comprendere il ruolo che il lavoro e l organizzazione del lavoro ricoprono avere rispetto ai punti di forza delle imprese analizzate. Reti di PMI nel settore metalmeccanico in Emilia-Romagna La ricerca ha studiato le reti d imprese e ha evidenziato i connotati assai differenti delle imprese aderenti in termini di caratteristiche strutturali, governance, qualità delle relazioni, finalità di breve e medio periodo. Reti di PMI nel settore del tessile-abbigliamento La ricerca ha studiato come le reti d impresa nel settore del tessile-abbigliamento possano rappresentare un driver di crescita, quali implicazioni comportino sulla formazione aziendale e quali siano le criticità potenziali dei progetti di rete nel settore. L innovazione nel settore meccanico della regione Emilia-Romagna Tramite un questionario ad imprese aderenti Fondimpresa la ricerca ha evidenziato le capacità innovative delle imprese meccaniche, paragonandole al più ampio contesto della meccanica regionale, per mezzo dell analisi dei dati dell Osservatorio Innovazione di Unioncamere. Progetto InnOLaP, Innovazione, Organizzazione del Lavoro e Partecipazione REGIONE EMILIA-ROMAGNA Il progetto ha analizzato con studi di caso la relazione tra partecipazione dei lavoratori, strategie innovative aziendali e organizzazione del lavoro in un sistema integrato. D. Dazzi, Gli effetti benefici della partecipazione, Prisma. Economia, società, lavoro, Franco Angeli, Milano, RICERCHE SULL EUROPA Il ruolo del dialogo sociale per coniugare welfare e competitività (In corso) Il progetto si propone di promuovere il ruolo del dialogo sociale nello sviluppo di programmi di welfare che sappiano coniugare flessibilità, organizzazione del lavoro e contrattazione. Rete europea per l innovazione socio-organizzativa delle pratiche e delle metodologie lavorative nei luoghi di lavoro (EUWIN) (In corso) Il progetto intende contribuire all identificazione e alla presentazione di esempi di buona pratica in Italia in materia di innovazione organizzativa e partecipazione. Informazione e consultazione dei lavoratori in alcune multinazionali multisettoriali con presenza Filcams FILCAMS-CGIL NAZIONALE (In corso) Il progetto propone di analizzare il funzionamento dei CAE in alcune multinazionali a composizione multi-settoriale, e di confrontare i risultati con le conclusioni di altre ricerche recentemente svolte. Accordi aziendali transnazionali: punto di partenza per l internazionalizzazione delle relazioni industriali? (Euroacta 2) (In corso) Saranno realizzati dodici studi di caso su gruppi multinazionali che hanno firmato accordi europei o globali e saranno analizzati i processi di negoziazione e implementazione di accordi quadro transnazionali. Le relazioni industriali nel settore acconciatura (In corso) La ricerca fornisce un contributo a sostegno del dialogo sociale europeo sulle relazioni industriali nel settore acconciatura in Italia. Accordi difensivi e clausole di apertura: strategie integrate di coinvolgimento dei lavoratori e di contrattazione collettiva contro frammentazione e declassamento (In corso) Il progetto esaminerà l uso di accordi difensivi e la prassi delle clausole di apertura in Germania, Francia, Spagna, Italia e Svezia, e il ruolo degli attori aziendali nell implementazione e gestione degli accordi. SEEurope osservatorio sull applicazione delle direttive europee in materia di informazione e consultazione ISTITUTO SINDACALE EUROPEO (In corso) Il progetto ha l obiettivo di fornire aggiornamenti sulla situazione italiana in materia di applicazione delle direttive europee.

4 RICERCHE SULL EUROPA RICERCHE SULL EUROPA Informazione e consultazione a livello dei Cae: approcci di coordinamento sindacale Ricerca quantitativa e qualitativa sul funzionamento dei processi di informazione e consultazione a livello dei CAE, ma anche dei processi di coordinamento fra i vari attori coinvolti. I. da Costa, V. Puglignano, U. Rehfeldt, V. Telljohann, Transnational Negotiations and the Europeanization of Industrial Relations: Potential and Obstacles, European Journal of Industrial Relations, 18, 2, Verso la costituzione del CAE nel Gruppo Cremonini Analisi della struttura del gruppo e delle relazioni industriali. Identificazione dei problemi in vista della costituzione di un CAE in un gruppo multisettoriale. Accordi aziendali transnazionali: punto di partenza per l internazionalizzazione delle relazioni industriali? (Euroacta) È stato analizzato l impatto degli accordi aziendali transnazionali a livello aziendale. In particolare è stata esaminata l implementazione della Carta Globale dei Rapporti di Lavoro firmata nel 2009 nel Gruppo Volkswagen. V. Telljohann, L implementazione della Carta globale dei rapporti di lavoro in Volkswagen, in Quaderni Rassegna Sindacale Lavori, Vol. 14, 3, Il coinvolgimento del CAE Barilla nelle strategie di Responsabilità sociale dell impresa Nell ambito del progetto è stata analizzata la strategia di RSI del gruppo Barilla e sono state sviluppate delle proposte di un coinvolgimento attivo del CAE Barilla in tali strategie. Welfare aziendale e contrattazione nella grande distribuzione in Germania FILCAMS-CGIL NAZIONALE Nell ambito del progetto è stato comparato, in alcuni grandi gruppi della distribuzione, il welfare aziendale per capire come e quanto interviene la contrattazione negli altri paesi Europei. D. Dazzi, V. Telljohann, Welfare aziendale e contrattazione nella grande distribuzione in Germania in S. Leopardi (a cura di), La bilateralità nel terziario, Roma, Ediesse, 2014, Le autorità pubbliche e le ristrutturazioni aziendali La ricerca è consistita nello studio delle norme e delle pratiche delle autorità locali nazionali, regionali e pubbliche a sostegno delle ristrutturazioni aziendali. V. Telljohann, Employee-driven innovation in the context of Italian industrial relations: the case of a public hospital, in Transfer: European Review of Labour and Research, 16, 2, 2010, Il lavoro precario in Europa: il caso italiano È stato analizzato il lavoro precario in relazione ai livelli di protezione sociale, all accesso ai diritti del lavoro e all esistenza di opportunità d impiego alternative. Le Società Europee Cooperative: mappatura e prospettive La ricerca ha riguardato le prime esperienze delle Società cooperative europee e indicazioni per la revisione della direttiva europea in merito. I CAE prima, durante e dopo la crisi Nell ambito del progetto l IRES Emilia-Romagna ha svolto uno studio di caso sul CAE della Barilla. È stato analizzato come si è sviluppato il funzionamento del CAE Barilla durante gli ultimi 10 anni. V. Borghi, L. Dorigatti, R. Rizza, V. Telljohann (eds), Lavoro e partecipazione. Sindacati e movimenti sociali nella globalizzazione dei processi produttivi. Sociologia del lavoro, n. 123, Franco Angeli, Milano, Mapping study on trade union practices to fight discrimination and/or promote diversity in Italy Il progetto ha l obiettivo di mappare le pratiche sindacali orientate al contrasto di tutte le forme di discriminazione di razza o origine etnica, orientamento sessuale, credo o religione, età e disabilità. Gestire i processi di informazione e consultazione nei gruppi multisettoriali Ricerca quantitativa e qualitativa sui problemi in vista della costituzione di CAE in gruppi multisettoriali, identificando approcci per migliorare il coordinamento sindacale intersettoriale a livello nazionale e europeo. F. Garibaldo, V. Telljohann (eds), The ambivalent character of participation. New tendencies in worker participation in Europe. Peter Lang, Frankfurt, Integrazione, Sicurezza e Innovazione Europa Il progetto si è sviluppato attorno a tre assi tematici: miglioramento dell integrazione dei Paesi dell Europea centro-orientale; invecchiamento attivo come strumento di sicurezza sociale; strategie di innovazione/qualità del lavoro. F. Garibaldo, M. Baglioni, C. Casey, V. Telljohann (eds), Workers, Citizens, Governance: SocioCultural Innovation at Work, Peter Lang, Frankfurt, 2012.

5 RICERCHE SULL EUROPA RICERCHE SUL LAVORO CHE CAMBIA E IL WELFARE Dialogo sociale e recessione nel sistema bancario L obiettivo del progetto è l analisi dell impatto della crisi nel sistema bancario in 9 Paesi europei e delle conseguenti misure adottate dai Governi e dalle Parti Sociali per rispondere ai problemi di liquidità, occupazione e mercato. V. Telljohann, D. Freddi, D. Dazzi, Recession and social dialogue in the banking sector: a European perspective, Eurofound, Dublin, Le condizioni di lavoro e di vita in provincia di Bologna PARTITO DEMOCRATICO BOLOGNA Condotta su circa questionari, l indagine rileva la percezione dei lavoratori rispetto alle diverse dimensioni della qualità del lavoro, mettendo a confronto aspettative ideali e condizioni reali di lavoro. D. Dazzi, C. Minghini (a cura di), Ripartiamo dal lavoro, Editrice Socialmente, Bologna, I servizi di conciliazione, arbitrato e mediazione del conflitto in Europa Il progetto ha riguardato l evoluzione del ruolo dei servizi di conciliazione, arbitrato e mediazione del conflitto in cinque paesi dell Unione Europea: Regno Unito, Francia, Polonia, Portogallo ed Italia. J. Jefferys, N. Clark, S. Contrepois, G. Dix, F. Neathey, M. Pires Lima, V. Telljohann, J. Unterschutz, Social Dialogue and the changing role of Conciliation, Arbitration and Mediation Services in Europe. ACAS research paper 09/10, Acas, London, Accordi aziendali transnazionali e l europeizzazione delle relazioni di lavoro FONDAZIONE HANS BÖCKLER Il progetto ha analizzato il ruolo degli accordi aziendali transnazionali per l europeizzazione delle relazioni di lavoro. V. Telljohann, La difficile strada verso l europeizzazione delle relazioni industriali. Il ruolo degli accordi aziendali transnazionali, in F. Basenghi, L. E. Golzio (eds.) Regole, politiche e metodo. L eredità di Marco Biagi nelle relazioni di lavoro di oggi, Giappichelli Editore, Torino, 2013, Ricerca sul coinvolgimento dei lavoratori nella Società Europea (SE) Il progetto di ricerca ha visto l Ires impegnato in diversi studi di caso analizzando l impatto della direttiva europea in materia di coinvolgimento dei lavoratori sulle relazioni industriali nazionali. V. Telljohann, Employee involvement in companies under the European Company Statute (ECS). Case study: Allianz SE, European Foundation for the Improvement of Living and Working Conditions, Dublin, Informazione e consultazione lungo la catena del valore dell industria automobilistica (Incavalc) La ricerca ha riguardato i problemi e le strategie di rappresentanza e contrattazione collettiva legati ai processi di esternalizzazione e, quindi, di disintegrazione dei gruppi multinazionali. Subfornitura auto a rischio dumping. Indotto: indagine su salari e contratti, Il sole 24 ore, p. 47. Rappresentiamoci. Un indagine tra i delegati sindacali a Parma CAMERA DEL LAVORO DI PARMA Condotta su oltre 300 delegati sindacali a Parma, l indagine si interroga sulla relazione tra rappresentanza politica e sociale e sulla qualità delle relazioni che il singolo delegato costruisce con i lavoratori, con le imprese e con la stessa Cgil. D. Dazzi, Il delegato sindacale come «termometro» sociale del cambiamento, Quaderni di Rassegna Sindacale, Ediesse, Roma, Gli aiuti informali e di cura dati e ricevuti dagli anziani e la solidarietà fra generazioni in Emilia-Romagna SPI-CGIL REGIONALE La ricerca ha indagato la sfera del lavoro non retribuito e di cura fornito e ricevuto dagli anziani e il tema della solidarietà intergenerazionale come apporto informale al complessivo benessere sociale ed economico della regione. F. Anderlini, B. Pizzica, F. Rinaldini, M. Trentini, La società solidale. Generazioni, sindacato e protagonismo degli anziani, Editrice Socialmente, Bologna, HO.Stage Formazione o sfruttamento, inchiesta sui tirocini in Provincia di Bologna CAMERA DEL LAVORO DI BOLOGNA L analisi empirica delle convenzioni di tirocinio raccolte nel 2012 nella provincia di Bologna (1.038 convenzioni), ha avuto il fine di esaminare la funzione formativa del tirocinio sia per gli attori coinvolti sia per il contenuto del progetto formativo. Anziani e famiglie. L ambiente, la salute e l assistenza SPI CESENA E AUSER CESENA Somministrazione di un questionario rivolto alla popolazione over60 del territorio cesenate al fine di comprendere la condizione familiare, abitativa, economica della popolazione anziana. La qualità del lavoro non è scontata: Il caso CoopItalia FILCAMS-CGIL BOLOGNA E NAZIONALE L indagine rileva la percezione dei lavoratori di CoopItalia della sede di Bologna rispetto alle diverse dimensioni della qualità del lavoro, mettendo a confronto aspettative ideali e condizioni reali di lavoro.

6 RICERCHE SUL LAVORO CHE CAMBIA E IL WELFARE Processi di riconfigurazione del welfare territoriale e aziendale in cinque regioni italiane INCA-CGIL NAZIONALE L obiettivo della ricerca è stato quello di verificare come di fronte all emergere di nuovi profili di vulnerabilità sociale le Regioni e i territori si organizzino in relazione ai bisogni e alla nuova domanda sociale. Valutazione degli esiti e dell impatto delle politiche formative nella formazione professionale MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Il progetto di ricerca ha illustrato il sistema informativo e azioni di ricerca FORMA, utile per valutare in tempo reale l efficacia delle strategie e degli interventi di formazione professionale, messi a punto dalle istituzioni pubbliche, rivolti ai giovani in età di dirittodovere. C. Fontani, F. Rinaldini, S. Tugnoli, Una valutazione dell efficacia dei corsi di formazione integrale nelle Marche, in A. Teselli, L efficacia della formazione professionale per i giovani, Donzelli Editore, Roma, Dalla parte dei traduttori SLC-CGIL ROMA E LAZIO, SLC-CGIL NAZIONALE, SINDACATO TRADUTTORI EDITORIALI Al centro di questo focus vi è l analisi, a livello nazionale, delle condizioni di lavoro (e di vita) dei lavoratori non standard che operano, spesso senza diritti e tutele, nel settore dell editoria svolgendo l attività di traduttori editoriali. Giovani studenti e lavoratori di Forlì-Cesena e sindacato ASSOCIAZIONE LUCIANO LAMA, CAMERE DEL LAVORO DI FORLÌ E CESENA La ricerca ha indagato la visione che le nuove generazioni hanno del sindacato, attraverso un questionario rivolto a giovani di Forlì e Cesena. LE INCHIESTE Ires Emilia-Romagna in questi ultimi anni ha sperimentato nuove forme di ricerca, innovando gli strumenti a disposizione e approfondendo lo studio del social media marketing per la diffusione di inchieste on-line. Il progetto di ricerca, promosso e realizzato da Ires Emilia-Romagna, Ires Toscana e Ires Veneto, intende concentrarsi su quell insieme di pratiche lavorative dove l apporto della conoscenza, e più in generale dove l apporto dell emozionale, del creativo, del riflessivo, del soggetto è determinante nel processo di produzione del valore. Per fare questo, è stata sperimentata una modalità innovativa di diffusione di un questionario on-line attraverso la realizzazione di un sito dedicato, che ha trovato ampio risalto nella pubblicistica nazionale, e l utilizzo delle tecniche di social media marketing. I primi risultati dell inchiesta sono presentati in occasione dei rispettivi Congressi regionali I risultati dell inchiesta EditoriaInvisibile, realizzata per Slc-Cgil Bologna, Milano e Nazionale, restituiscono uno spaccato del fenomeno del lavoro precario, frammentato e ancora poco studiato di chi opera, spesso senza diritti e tutele, nel mondo dell editoria. L inchiesta ha visto il coinvolgimento attivo dei lavoratori del settore, tramite la partecipazione della Rete dei Redattori Precari (Re- RePre) e del sindacato dei traduttori editoriali (Strade). Oltre mille lavoratori (1.073 per l esattezza) hanno risposto ad un questionario on-line composto da 54 domande sulle condizioni di vita e lavoro. L inchiesta è stata presentata il 13 maggio 2013 a Milano alla presenza di Susanna Camusso, che ha concluso i lavori. A partire da questo universo, è stato realizzato un focus dedicato all analisi delle condizioni di lavoro (e di vita) dei lavoratori non standard che svolgono l attività di traduttori editoriali, su volontà dell Slc-Cgil Nazionale e Roma e Lazio, e del sindacato traduttori editoriali. Editoria Invisibile e il focus Dalla parte dei traduttori hanno trovato ampio risalto in due pubblicazioni sul settimanale Rassegna Sindacale e sul sito di informazione Rassegna.it, oltre che su numerose altre testate. La ricerca, realizzata per le Camere del Lavoro di Rimini e San Marino, è partita dalla considerazione che le trasformazioni del lavoro in senso post-industriale siano nel territorio locale riminese particolarmente avanzate e radicali. La ricerca ha fatto un uso combinato di metodi sia qualitativi, in particolare l intervista in profondità, sia quantitativi, nella forma della survey attraverso un questionario on-line. L inchiesta è stata presentata a Rimini il 3 maggio 2013 e ha visto la pubblicazione dei risultati in un saggio apparso sul numero 15 di ERE.

7 LE ATTIVITÀ DI MONITORAGGIO Fondimpresa: Ires Emilia-Romagna conduce dal 2007 i monitoraggi sulle attività formative finanziate nell ambito del Fondo Interprofessionale Fondimpresa. Attualmente è in fase di realizzazione il quinto rapporto di monitoraggio sulle attività relative ai piani territoriali (Avviso 3/2010). In questi anni sono stati portati a termine tre monitoraggi relativi a piani formativi settoriali (due dedicati al legno, uno al meccanico) ed un primo rapporto sulle attività del Conto Formazione. Fondartigianato: nell ambito dei monitoraggi sulle attività formative Ires Emilia-Romagna conduce da diversi anni i monitoraggi relativi agli Inviti formativi di Fondartigianato. È stato realizzato il secondo rapporto di monitoraggio degli Inviti relativi alle attività formative svolte nel periodo 2009/2010. In particolare sono stati effettuati monitoraggi anche di natura tematico/settoriale, che hanno compreso attività formative di altre regioni. GLI OSSERVATORI Ires Emilia-Romagna ha costruito negli anni degli osservatori strutturali che si basano sulla raccolta sistematica delle principali banche dati utili alla ricostruzione dello scenario regionale. OSSERVATORIO DELL ECONOMIA E DEL LAVORO A LIVELLO TERRITORIALE Territorio Edizione Bologna Osservatorio n 8 Ferrara Osservatorio n 3 Forlì-Cesena Osservatorio n 3 Imola Osservatorio n 4 Modena Osservatorio n 6 Parma Osservatorio n 5 Piacenza Osservatorio n 5 Ravenna Osservatorio n 1 Reggio Emilia Osservatorio n 5 Rimini Osservatorio n 3 OSSERVATORIO DELL ECONOMIA E DEL LAVORO REGIONALE Nel corso del 2013 Ires Emilia-Romagna ha realizzato il 2 Osservatorio della Economia e del Lavoro in Emilia-Romagna, in cui oltre a considerare i tradizionali indicatori economici e del mercato del lavoro, è stata introdotta, per la prima volta, l analisi della sostenibilità ambientale e delle condizioni sociali (welfare, povertà e reddito). OSSERVATORI E MONITORAGGI: 40 OSSERVATORI TERRITORIALI, SETTORIALI E REGIONALI SU KM² DI TERRITORIO, MONITORATA LA FORMAZIONE DI CIRCA LAVORATORI Osservatorio del Terziario. Nel 2013 è stato realizzato il primo dei tre Osservatori sul Terziario per conto della Filcams regionale. L osservatorio nasce dall esigenza di monitorare una molteplicità di settori tra loro molto distanti, ma sempre più caratterizzanti il sistema economico regionale. Osservatorio dei trasporti e della Logistica (ERCOLE). Su richiesta della Filt Emilia-Romagna si sta realizzando un osservatorio di analisi regionale dei trasporti, della logistica e della movimentazione delle merci. Il progetto prevede la predisposizione di un sito internet dedicato dove raccogliere le banche dati relative all oggetto in questione. Rappresentativi nel cambiamento: il profilo degli iscritti in questi anni di crisi. Ires Emilia- Romagna ha raccolto i dati relativi al tesseramento Cgil del quadriennio in Emilia- Romagna. L intento è quello di verificare l insediamento sociale della Cgil tra i lavoratori e i pensionati in regione attraverso la realizzazione di una comparazione tra il profilo degli iscritti e i principali indicatori del mercato del lavoro regionale. Progetto Banca dati sulle convenzioni dell Auser Emilia-Romagna. Ires Emilia-Romagna ha realizzato uno studio preliminare finalizzato alla costituzione di una Banca dati regionale sulle convenzioni sottoscritte dalle Auser territoriali dell Emilia-Romagna con Enti pubblici, principalmente Enti locali, ma anche con soggetti privati.

8 SEMINARI, FORMAZIONE, PRESENTAZIONE LIBRI SEMINARI, FORMAZIONE, PRESENTAZIONI: PROMOSSE PIÙ DI 200 ORE DI ATTIVITÀ FORMATIVE E SEMINARIALI E PIÙ DI 100 PRESENTAZIONI PUBBLICHE TRA LIBRI E RICERCHE SEMINARI E FORMAZIONE Germania, Italia, Europa: le risposte alla crisi 2010 Condizioni di lavoro e occupazione sotto l influenza delle direttive europee (con il Partenariato regionale europeo) 2011 Condizioni di lavoro e relazioni industriali nell industria della carne in Germania e Italia 2011 Ricerca & Sindacato (con Ires Toscana e Ires Veneto) 2012 Seminario di approfondimento sul tema del lavoro cognitivo (con Ires Toscana e Ires Veneto) 2012 L Ires Emilia-Romagna compie trent anni 2012 Le relazioni industriali e i movimenti sindacali in Europa 2012 Impatto dell allargamento dell Ue a 27 su politiche sociali, relazioni industriali e organizzazioni sindacali 2012 Sisma e ricostruzione: per un nuovo protagonismo del lavoro 2013 Il piano per il lavoro: il contributo della CGIL Emilia Romagna 2013 La codeterminazione in Germania e le esperienze di partecipazione in Italia 2013 Fare storia del lavoro oggi 2013 Lavoro cognitivo: figure, tempi e luoghi 2013 Se cinque anni vi sembrano pochi I mercoledì del lavoro (con l Istituto Gramsci Emilia-Romagna) Lavoro e democrazia 2010 Lavoro e capitale 2011 Lavoro e politica 2012 Ascoltare il lavoro. Seminario di storia e scienze sociali (con Ires Toscana e Ires Veneto) 3 Edizione Edizione 2013 PRESENTAZIONE LIBRI Workers, Citizens, Governance: Socio-Cultural Innovation at Work di F. Garibaldo, M. Baglioni, C. Casey, V. Telljohann 2012 Il dio contratto di P. Perulli 2012 La Società solidale di F. Anderlini, B. Pizzica, F. Rinaldini, M. Trentini 2012 Quali alleanze? Giovani e sindacato di fronte alla frantumazione del lavoro di F. Chicchi e C. Minghini 2012 Sinistra di C. Galli 2013 Le Camere del Lavoro in Emilia-Romagna: ieri e domani a cura di C. De Maria 2013

Competitività e Sostenibilità

Competitività e Sostenibilità Stakeholder Engagement Co-Design Competitività e Sostenibilità CSR Management Smart City Social Innovation Green Economy Management Comunicazione per la Sostenibilità Formazione per la Sostenibilità Ricerca

Dettagli

Percorsi per l arricchimento e la qualificazione dei percorsi biennali delle Fondazioni ITS

Percorsi per l arricchimento e la qualificazione dei percorsi biennali delle Fondazioni ITS Percorsi per l arricchimento e la qualificazione dei percorsi biennali delle Fondazioni ITS CULTURA E SVILUPPO DELL INNOVAZIONE Le attività sono gratuite in quanto finanziate dalla Regione Emilia-Romagna

Dettagli

ProWelfare: il Welfare Occupazionale Volontario in 8 Paesi UE

ProWelfare: il Welfare Occupazionale Volontario in 8 Paesi UE PROWELFARE / ProWelfare: il Welfare Occupazionale Volontario in 8 Paesi UE Iniziano i nostri approfondimenti sulla ricerca promossa dalla Commissione Europea per mappare la situazione in diversi Stati

Dettagli

Emilia Romagna. Dati regionali. Osservatorio dei consumi I Analisi dei mercati con focus regionali

Emilia Romagna. Dati regionali. Osservatorio dei consumi I Analisi dei mercati con focus regionali Osservatorio dei consumi I Analisi dei mercati con focus regionali Emilia Romagna Tra le regioni del Nord l economia dell Emilia Romagna ha evidenziato la più ampia fl essione nel 2012, effetto della nuova

Dettagli

I sistemi sanitari nel contesto Europeo

I sistemi sanitari nel contesto Europeo I sistemi sanitari nel contesto Europeo Le caratteristiche finanziarie e organizzative della assistenza sanitaria sono molto variegate. In breve cercheremo di schematizzare alcuni aspetti dei sistemi sanitari,

Dettagli

Bologna, 22 Ottobre 2007 LABORATORI DI LOGISTICA PER LA COMPETITIVITÀ D IMPRESA. Projects part-financed by the EU within the Interreg III initiative

Bologna, 22 Ottobre 2007 LABORATORI DI LOGISTICA PER LA COMPETITIVITÀ D IMPRESA. Projects part-financed by the EU within the Interreg III initiative Presentazione dei risultati della ricerca sui fabbisogni formativi delle imprese e sui profili professionali nei trasporti e nella logistica in Emilia-Romagna Bologna, 22 Ottobre 2007 LABORATORI DI LOGISTICA

Dettagli

SETTIMO AGGIORNAMENTO MENSILE

SETTIMO AGGIORNAMENTO MENSILE ANALISI TRAMITE BANCA DATI DEI BANDI E DEGLI AVVISI PUBBLICI EMESSI DALLE AMMINISTRAZIONI TITOLARI DI P.O. FSE E DI ALTRI FONDI DELLA POLITICA REGIONALE NEL PERIODO DI PROGRAMMAZIONE 2007-2013 SETTIMO

Dettagli

Sfide e prospettive nella risposta ai nuovi bisogni sociali: lavoro, sviluppo e secondo welfare

Sfide e prospettive nella risposta ai nuovi bisogni sociali: lavoro, sviluppo e secondo welfare Sfide e prospettive nella risposta ai nuovi bisogni sociali: lavoro, sviluppo e secondo welfare Franca Maino Dipartimento di Studi del Lavoro e del Welfare Università degli Studi di Milano Laboratorio

Dettagli

26 e 27 novembre 2012. Centro congressi Stelline - Sala Manzoni C. so Magenta 61 Milano

26 e 27 novembre 2012. Centro congressi Stelline - Sala Manzoni C. so Magenta 61 Milano I.C.A.R.U.S. Europa sociale, Contrattazione, Dialogo sociale, Rappresentanza transnazionale delle lavoratrici e dei lavoratori 26 e 27 novembre 2012 Centro congressi Stelline - Sala Manzoni C. so Magenta

Dettagli

Documento sulle politiche contrattuali Presentato da Gianni Rinaldini, segretario generale Fiom-Cgil

Documento sulle politiche contrattuali Presentato da Gianni Rinaldini, segretario generale Fiom-Cgil Documento sulle politiche contrattuali Presentato da Gianni Rinaldini, segretario generale Fiom-Cgil Cervia 16 Maggio 2008 UNA NUOVA FASE DI CONTRATTAZIONE La contrattazione collettiva di tutti gli aspetti

Dettagli

Progetto PON FSE Supporto alla Transnazionalità. Nota informativa: Il programma sperimentale italiano Staffetta Generazionale.

Progetto PON FSE Supporto alla Transnazionalità. Nota informativa: Il programma sperimentale italiano Staffetta Generazionale. Progetto PON FSE Supporto alla Transnazionalità Nota informativa: Il programma sperimentale italiano Staffetta Generazionale Maggio 2013 Indice Premessa 1. Il Programma sperimentale Staffetta Generazionale

Dettagli

Pensioni delle donne: un analisi di genere

Pensioni delle donne: un analisi di genere Argomento A cura dello Spi-Cgil dell Emilia-Romagna n. 1 gennaio 2015 Pensioni delle donne: un analisi di genere Questo numero è a cura di Roberto Battaglia e Gabriella Dionigi con la collaborazione di

Dettagli

L'idea da cui è nata l iniziativa/progetto. Descrizione dell iniziativa/progetto:

L'idea da cui è nata l iniziativa/progetto. Descrizione dell iniziativa/progetto: Chi è dentro è dentro. Chi è fuori è fuori Indagine relativa agli effetti delle trasformazioni nella gestione dei servizi pubblici e del welfare locale sulle pari opportunità e sulle fasce deboli della

Dettagli

I Giovani Imprenditori in cifre

I Giovani Imprenditori in cifre II Semestre 2014 I Giovani Imprenditori in cifre CNA GIOVANI IMPRENDITORI DELL EMILIA ROMAGNA 1 I giovani imprenditori associati alla CNA dell Emilia Romagna considerando titolari, soci e legali rappresentanti

Dettagli

ORARIO DI LAVORO, UGUAGLIANZA DI GENERE E CONCILIAZIONE FRA LAVORO E VITA FAMILIARE

ORARIO DI LAVORO, UGUAGLIANZA DI GENERE E CONCILIAZIONE FRA LAVORO E VITA FAMILIARE SCHEDA INFORMATIVA ORARIO DI LAVORO, UGUAGLIANZA DI GENERE E CONCILIAZIONE FRA LAVORO E VITA FAMILIARE EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA ORARIO DI LAVORO, UGUAGLIANZA DI GENERE

Dettagli

POR FESR Emilia Romagna 2014-2020. Decisione C(2015) 928, Codice CCI n. 2014IT16RFOP008

POR FESR Emilia Romagna 2014-2020. Decisione C(2015) 928, Codice CCI n. 2014IT16RFOP008 POR FESR Emilia Romagna 2014-2020 Decisione C(2015) 928, Codice CCI n. 2014IT16RFOP008 REGOLAMENTO INTERNO DEL COMITATO DI SORVEGLIANZA Approvato dal Comitato di Sorveglianza del 31 marzo 2015 1 Il Comitato

Dettagli

Osservatorio del mercato del lavoro di Milano. Un rilevatore dei segnali deboli

Osservatorio del mercato del lavoro di Milano. Un rilevatore dei segnali deboli Osservatorio del mercato del lavoro di Milano. Un rilevatore dei segnali deboli Centro Studi e Ricerche L&S Lavoro & Società Università degli Studi di Milano-Bicocca 24 marzo 2011 Il rilevatore dei segnali

Dettagli

ASSETTI ORGANIZZATIVI E STRATEGIE DI CRESCITA

ASSETTI ORGANIZZATIVI E STRATEGIE DI CRESCITA Le medie imprese industriali del Nord-Est: ASSETTI ORGANIZZATIVI E STRATEGIE DI CRESCITA Claudio Gagliardi Centro Studi Unioncamere Reggio Emilia, 27 gennaio 2006 LE CARATTERISTICHE STRUTTURALI E GLI ORIENTAMENTI

Dettagli

LA FORMAZIONE SUL LAVORO STRUMENTO DI CRESCITA Le risposte di Fondimpresa

LA FORMAZIONE SUL LAVORO STRUMENTO DI CRESCITA Le risposte di Fondimpresa Bologna, 19 gennaio 2012 LA FORMAZIONE SUL LAVORO STRUMENTO DI CRESCITA Le risposte di Fondimpresa Sede Confindustria Emilia-Romagna Via Barberia 13 Rapporti curati da: Annamaria Raimondi Luca Rossi Carlo

Dettagli

SERN. Newsletter. 27 Marzo 2009 Volume 4 Numero 1 Ver s ion e Ital iana I N Q U E S T O N U M E R O :

SERN. Newsletter. 27 Marzo 2009 Volume 4 Numero 1 Ver s ion e Ital iana I N Q U E S T O N U M E R O : SERN 27 Marzo 2009 Volume 4 Numero 1 Ver s ion e Ital iana Newsletter SWEDEN EMILIA ROMAGNA NETWORK, Po Box 6141, 40138 Bologna, Italy - Visits: Viale A. Moro 44. http://www.sern.eu info@sern.eu I N Q

Dettagli

La rete Emilia-Romagna terra d asilo

La rete Emilia-Romagna terra d asilo La rete Emilia-Romagna terra d asilo La Regione Emilia-Romagna è stata la prima Regione italiana a dotarsi di una legge sull immigrazione (legge regionale 24 marzo 2004, n.5, Norme per l integrazione sociale

Dettagli

ORARIO DI LAVORO NEL SETTORE DEL COMMERCIO E DELLA DISTRIBUZIONE

ORARIO DI LAVORO NEL SETTORE DEL COMMERCIO E DELLA DISTRIBUZIONE SCHEDA INFORMATIVA ORARIO DI LAVORO NEL SETTORE DEL COMMERCIO E DELLA DISTRIBUZIONE EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA ORARIO DI LAVORO NEL SETTORE DEL COMMERCIO E DELLA DISTRIBUZIONE

Dettagli

Le attività di ricerca e consulenza

Le attività di ricerca e consulenza Le attività di ricerca e consulenza Anni 80 Servizi/ Famiglia e Servizi/ Anziani Figure Professionali Figure Professionali/ Animatori Socioculturali Educazione Socio-sanitaria Consultorio e formazione

Dettagli

Amministratrice Docente Editorialista Esperta in politiche del welfare

Amministratrice Docente Editorialista Esperta in politiche del welfare Curriculum Vitae Europass Informazioni personali E-mail Alessandra Servidori a.servidori@tiscali.it Data di nascita 25 febbraio 1949 Esperienza professionale Amministratrice Docente Editorialista Esperta

Dettagli

Ministero dello Sviluppo Economico

Ministero dello Sviluppo Economico Ministero dello Sviluppo Economico Direzione Generale per la politica industriale, la competitività e le piccole e medie imprese ex DIV.VIII PMI e artigianato IL CONTRATTO DI RETE ANALISI QUANTITATIVA

Dettagli

Tre Ires e tre progetti comuni

Tre Ires e tre progetti comuni IRESQUARE N.7 Tre Ires e tre progetti comuni Elaborazione: indagine tra i lavori cognitivi in Italia I distretti industriali e lo sviluppo locale I Servizi Pubblici Locali in -Romagna, Toscana e Veneto

Dettagli

LE PRATICHE DI GENERE NELLA PROGRAMMAZIONE FSE 2007-2013 Il progetto In Pratica Idee alla pari

LE PRATICHE DI GENERE NELLA PROGRAMMAZIONE FSE 2007-2013 Il progetto In Pratica Idee alla pari LE PRATICHE DI GENERE NELLA PROGRAMMAZIONE FSE 2007-2013 Il progetto In Pratica Idee alla pari Roma, 15 Maggio 2015 Dott.ssa Flavia Pesce - IRS Istituto per la Ricerca Sociale BRIGHT.LY LE FASI DEL PROGETTO

Dettagli

Enel per la mobilità elettrica Scenari, progetti pilota, sviluppi tecnologici. Maggio 2012

Enel per la mobilità elettrica Scenari, progetti pilota, sviluppi tecnologici. Maggio 2012 Enel per la mobilità elettrica Scenari, progetti pilota, sviluppi tecnologici Maggio 2012 Lo scenario complessivo Mobilità, energia, ambiente Energia La mobilità fortemente legata ai combustibili fossili

Dettagli

Progetti finanziati dall UE: opportunità per le Organizzazioni Sindacali

Progetti finanziati dall UE: opportunità per le Organizzazioni Sindacali Progetti finanziati dall UE: opportunità per le Organizzazioni Sindacali Info Day Etui / CISL Fiesole, 31/03 01/04/2014 Il contesto di riferimento: Europa 2020 crescita intelligente investimenti efficaci

Dettagli

Azioni progetto. Sfide per l agroalimentare. Obiettivi. Perché PACMAn. Analisi Raccolta dati Strumenti. Informazione Promozione NETWORKING

Azioni progetto. Sfide per l agroalimentare. Obiettivi. Perché PACMAn. Analisi Raccolta dati Strumenti. Informazione Promozione NETWORKING Perché PACMAn Sfide per l agroalimentare Azioni progetto Obiettivi Filiera complessa/ integrazione Cambiamenti Climatici / Impatto ambientale Aumento popolazione/consumo Tensione sui prezzi Sicurezza e

Dettagli

FESTIVAL DELLA FAMIGLIA

FESTIVAL DELLA FAMIGLIA PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO AGENZIA PER LA FAMIGLIA, LA NATALITÀ E LE POLITICHE GIOVANILI FESTIVAL DELLA FAMIGLIA La Famiglia come risorsa per la crisi economica Se cresce la Famiglia, cresce la Società

Dettagli

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE DI MICHELE BERTOLA

CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE DI MICHELE BERTOLA CURRICULUM FORMATIVO E PROFESSIONALE DI MICHELE BERTOLA gennaio 14 CURRICULUM SINTETICO MICHELE BERTOLA (1961) laureato in scienze politiche, ho cominciato a lavorare presso il Comune di Monza nel 1986

Dettagli

Linee-Guida per l implementazione e la valutazione di una Campagna informativa sul corretto uso dei servizi di Emergenza-Urgenza

Linee-Guida per l implementazione e la valutazione di una Campagna informativa sul corretto uso dei servizi di Emergenza-Urgenza Linee-Guida per l implementazione e la valutazione di una Campagna informativa sul corretto uso dei servizi di Emergenza-Urgenza Luigi Palestini Maria Augusta Nicoli Agenzia Sanitaria e Sociale Regionale

Dettagli

Se la sussidiarietà diventa un voucher

Se la sussidiarietà diventa un voucher Voucher universale: ragioni e obiettivi della proposta Perché istituire un voucher universale per i servizi alla persona e alla famiglia? Quali sono i risultati attesi della riforma? di Roberto Cicciomessere

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI. Luogo e Data di nascita Forlimpopoli (FC) 16/05/1972 Via Masi 22 40137 Bologna Telefono cellulare 348 2330404 FORMAZIONE

INFORMAZIONI PERSONALI. Luogo e Data di nascita Forlimpopoli (FC) 16/05/1972 Via Masi 22 40137 Bologna Telefono cellulare 348 2330404 FORMAZIONE INFORMAZIONI PERSONALI Nome e Cognome Francesca Ravaioli Luogo e Data di nascita Forlimpopoli (FC) 16/05/1972 Residenza Via Masi 22 40137 Bologna Telefono cellulare 348 2330404 Indirizzo mail ravaioli@cogruppo.it

Dettagli

IL CONTRIBUTO DEL PORE ALLA PARTECIPAZIONE ITALIANA AI PROGRAMMI COMUNITARI A GESTIONE DIRETTA

IL CONTRIBUTO DEL PORE ALLA PARTECIPAZIONE ITALIANA AI PROGRAMMI COMUNITARI A GESTIONE DIRETTA IL CONTRIBUTO DEL PORE ALLA PARTECIPAZIONE ITALIANA AI PROGRAMMI COMUNITARI A GESTIONE DIRETTA Ernesto Somma Coordinatore Struttura di missione P.O.R.E., Presidenza del Consiglio dei Ministri Venezia,

Dettagli

CONFIDI, UN SISTEMA DA 21 MILIARDI DI GARANZIE PER LA PRIMA VOLTA IN CONTRAZIONE

CONFIDI, UN SISTEMA DA 21 MILIARDI DI GARANZIE PER LA PRIMA VOLTA IN CONTRAZIONE COMUNICATO STAMPA Il Sistema Confidi al centro dello studio curato da Fondazione Rosselli, Gruppo Impresa, Unicredit in collaborazione con l Università degli Studi di Torino CONFIDI, UN SISTEMA DA 21 MILIARDI

Dettagli

Un progetto di formazione dedicato alle aziende della filiera moda. finanziato da

Un progetto di formazione dedicato alle aziende della filiera moda. finanziato da Un progetto di formazione dedicato alle aziende della filiera moda finanziato da Descrizione progetto Il progetto nasce con l intento di realizzare un vero e proprio progetto di filiera nel mondo del fashion,

Dettagli

C S R N E W S N o t i z i a r i o s u l l a r e s p o n s a b i l i t à s o c i a l e d i m p r e s a

C S R N E W S N o t i z i a r i o s u l l a r e s p o n s a b i l i t à s o c i a l e d i m p r e s a C S R N E W S N o t i z i a r i o s u l l a r e s p o n s a b i l i t à s o c i a l e d i m p r e s a N.. VIIIIII/03 Marrzzo 2013 I N D I C E FOCUS 1. Università di Padova, Master in gestione ambientale

Dettagli

E. Occupazione, Politica Sociale, Salute e Consumatori

E. Occupazione, Politica Sociale, Salute e Consumatori E. Un Economia Europea Inclusiva Alla luce delle conseguenze della crisi finanziaria ed economica, c è un urgente bisogno di evitare il deterioramento della coesione sociale e le sue drammatiche ripercussioni,

Dettagli

C S R N E W S N o t i z i a r i o s u l l a r e s p o n s a b i l i t à s o c i a l e d i m p r e s a

C S R N E W S N o t i z i a r i o s u l l a r e s p o n s a b i l i t à s o c i a l e d i m p r e s a C S R N E W S N o t i z i a r i o s u l l a r e s p o n s a b i l i t à s o c i a l e d i m p r e s a N. V/5 maggio i 2010 I N D I C E F O C U S Punto di Contatto Nazionale OCSE, Disponibili sul sito due

Dettagli

Materiali didattici «Smart City» BOLOGNA SMART CITY. GREEN JOBS Formazione e Orientamento

Materiali didattici «Smart City» BOLOGNA SMART CITY. GREEN JOBS Formazione e Orientamento Materiali didattici «Smart City» GREEN JOBS Formazione e Orientamento INTRODUZIONE La città di Bologna occupa il secondo posto nella classifica italiana delle città smart. Gli indicatori elaborati confermano

Dettagli

ADRIAFOOTOURING Adriatic food and tourism: innovating smes. Interreg IV A IPA Adriatico II bando

ADRIAFOOTOURING Adriatic food and tourism: innovating smes. Interreg IV A IPA Adriatico II bando ADRIAFOOTOURING Adriatic food and tourism: innovating smes Interreg IV A IPA Adriatico II bando In breve OBIETTIVO generale della proposta è di favorire lo sviluppo, nelle regioni coinvolte, di strumenti

Dettagli

Reti d impresa La nuova dimensione delle Imprese che vogliono crescere. Il supporto del Gruppo Intesa Sanpaolo

Reti d impresa La nuova dimensione delle Imprese che vogliono crescere. Il supporto del Gruppo Intesa Sanpaolo Reti d impresa La nuova dimensione delle Imprese che vogliono crescere. Il supporto del Gruppo Intesa Sanpaolo Guidizzolo, 25 novembre Contratto di Rete Descrizione Caratteristiche Obiettivi strategici

Dettagli

G L O B A L E X P O R T

G L O B A L E X P O R T G L O B A L E X P O R T SERVIZI PER L INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA www.globalexport.it info@globalexport.it INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLA PICCOLA E MEDIA IMPRESA L'elevato grado

Dettagli

Sistemi di welfare 6. STRUTTURA, FUNZIONI, MODELLI DI WELFARE. A.A. 2014-2015 Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell Amministrazione

Sistemi di welfare 6. STRUTTURA, FUNZIONI, MODELLI DI WELFARE. A.A. 2014-2015 Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell Amministrazione A.A. 2014-2015 Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell Amministrazione Sistemi di welfare 6. STRUTTURA, FUNZIONI, MODELLI DI WELFARE Maria Letizia Pruna SPS/09 Sociologia dei processi economici e del

Dettagli

Lo stato della CSR in Europa e in Italia. Le iniziative della Fondazione I-CSR

Lo stato della CSR in Europa e in Italia. Le iniziative della Fondazione I-CSR Fondazione per la Diffusione della Responsabilità Sociale delle Imprese Lo stato della CSR in Europa e in Italia Le iniziative della Fondazione I-CSR Venezia, 29 gennaio 2010 Luciano Polazzo luciano.polazzo@i-csr.it

Dettagli

Sistemi di welfare 7. STRUTTURA, FUNZIONI, MODELLI DI WELFARE. A.A. 2013-2014 Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell Amministrazione

Sistemi di welfare 7. STRUTTURA, FUNZIONI, MODELLI DI WELFARE. A.A. 2013-2014 Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell Amministrazione A.A. 2013-2014 Corso di Laurea Magistrale in Scienze dell Amministrazione Sistemi di welfare 7. STRUTTURA, FUNZIONI, MODELLI DI WELFARE Maria Letizia Pruna SPS/09 Sociologia dei processi economici e del

Dettagli

La mission. Creare una vita quotidiana migliore per la maggioranza della gente

La mission. Creare una vita quotidiana migliore per la maggioranza della gente La mission Creare una vita quotidiana migliore per la maggioranza della gente L idea commerciale Offrire un vasto assortimento d articoli d arredamento funzionali e di buon design a prezzi così vantaggiosi

Dettagli

Osservatorio per l'innovazione e il Trasferimento tecnologico sul software Open Source

Osservatorio per l'innovazione e il Trasferimento tecnologico sul software Open Source Osservatorio per l'innovazione e il Trasferimento Tecnologico sul www.oitos.it software Open Source Presentazione al Seminario info@oitos.it dell'innovazione Forlì, 28 Settembre 2006 Progetto finanziato

Dettagli

L Agenzia di Confindustria per competere in rete

L Agenzia di Confindustria per competere in rete L Agenzia di Confindustria per competere in rete Esigenze espresse dalle Imprese Volontà di: Aggregazione su progetti Superamento del localismo distrettuale Innovazione e Internazionalizzazione Governance:

Dettagli

Il progetto MADLER sulle Unioni di comuni e sui comuni capoluogo in Emilia-Romagna. Antonio Gioiellieri e Gian Paolo Artioli, ANCI Emilia Romagna;

Il progetto MADLER sulle Unioni di comuni e sui comuni capoluogo in Emilia-Romagna. Antonio Gioiellieri e Gian Paolo Artioli, ANCI Emilia Romagna; L Agenda Digitale Locale: il piano strategico condiviso per le politiche di innovazione e di progettazione di comunità locali intelligenti e sostenibili: il caso dell Emilia-Romagna Il progetto MADLER

Dettagli

OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO

OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO OSSERVATORIO SUL CREDITO AL DETTAGLIO NUMERO M A G G I O 2002 DODICI Il presente Rapporto nasce da una collaborazione ASSOFIN - CRIF - PROMETEIA Alla sua elaborazione hanno partecipato: Paolo Andreozzi

Dettagli

La categoria di lavoro più richiesta in Emilia Romagna: Operai produzione qualità

La categoria di lavoro più richiesta in Emilia Romagna: Operai produzione qualità La categoria di lavoro più richiesta in Emilia Romagna: Operai produzione qualità InfoJobs.it fornisce in anteprima uno spaccato della ricerca di personale in Emilia Romagna, confrontando i dati relativi

Dettagli

SERN. Newsletter. L Assemblea Generale 2007. 26 Marzo 2007 Volume 2 Numero 1 Versione Italiana

SERN. Newsletter. L Assemblea Generale 2007. 26 Marzo 2007 Volume 2 Numero 1 Versione Italiana SERN 26 Marzo 2007 Volume 2 Numero 1 Versione Italiana Newsletter SWEDEN EMILIA ROMAGNA NETWORK, Po Box 6141, 40138 Bologna, Italy - Visits:Viale A. Moro 44. http://www.sern.eu info@sern.eu +39 348 3892600

Dettagli

C S R N E W S N o t i z i a r i o s u l l a r e s p o n s a b i l i t à s o c i a l e d i m p r e s a

C S R N E W S N o t i z i a r i o s u l l a r e s p o n s a b i l i t à s o c i a l e d i m p r e s a C S R N E W S N o t i z i a r i o s u l l a r e s p o n s a b i l i t à s o c i a l e d i m p r e s a N. V II/7 -- lugl l io i 2011 I N D I C E F O C U S La Carta Valori di Trevisosystem segnalata al concorso

Dettagli

Come coinvolgere cittadini e stakeholder: strumenti ed esperienze della Regione Emilia-Romagna

Come coinvolgere cittadini e stakeholder: strumenti ed esperienze della Regione Emilia-Romagna Come coinvolgere cittadini e stakeholder: strumenti ed esperienze della Regione Emilia-Romagna Sabrina Franceschini Servizio Comunicazione, Educazione alla sostenibilità, strumenti di partecipazione I

Dettagli

Progetto PON FSE Supporto alla Transnazionalità Programma nazionale Azione di Sistema Welfare to Work per le politiche di reimpiego 2012 2014

Progetto PON FSE Supporto alla Transnazionalità Programma nazionale Azione di Sistema Welfare to Work per le politiche di reimpiego 2012 2014 Progetto PON FSE Supporto alla Transnazionalità Programma nazionale Azione di Sistema Welfare to Work per le politiche di reimpiego 2012 2014 Nota informativa: Il Programma Ponte Generazionale in Lombardia

Dettagli

III Agorà Regionale FQTS. Politiche attive del lavoro e terzo settore per uscire dalla crisi

III Agorà Regionale FQTS. Politiche attive del lavoro e terzo settore per uscire dalla crisi III Agorà Regionale FQTS Politiche attive del lavoro e terzo settore per uscire dalla crisi Anna Chiara Giorio - Ricercatrice Isfol - Welfare e Politiche Attive del Lavoro venerdì 6 dicembre 2013 Palermo

Dettagli

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE WOMEN (Women of Mediterranean, east and south European Network)

STATUTO DELL ASSOCIAZIONE WOMEN (Women of Mediterranean, east and south European Network) STATUTO DELL ASSOCIAZIONE WOMEN (Women of Mediterranean, east and south European Network) PREMESSA Il 26 marzo 1999 veniva sottoscritto a Forlì il protocollo d intesa per la realizzazione di una rete delle

Dettagli

Le opportunità dei territori legata alle politiche europee in materia di healty ageing invecchiamento attivo

Le opportunità dei territori legata alle politiche europee in materia di healty ageing invecchiamento attivo Le opportunità dei territori legata alle politiche europee in materia di healty ageing invecchiamento attivo Cagliari 4 dicembre 2012 Centro di ricerca FO.CU.S. Progetto di ricerca a supporto dei territori

Dettagli

Progetti europei e finanziati da enti ed istituzioni

Progetti europei e finanziati da enti ed istituzioni Progetti europei e finanziati da enti ed istituzioni 1998-2000 - Progetto NOW Europa Informa donna EUROINF -n 349/E2/N/M, finanziato dal Ministero del Lavoro ha realizzato la formazione di operatrici con

Dettagli

I SERVIZI A BANDA LARGA in EMILIA-ROMAGNA. giugno 2012 v.1

I SERVIZI A BANDA LARGA in EMILIA-ROMAGNA. giugno 2012 v.1 I SERVIZI A BANDA LARGA in EMILIA-ROMAGNA giugno 2012 v.1 su rete fissa > 2Mb/s Media regionale 89,58% su rete fissa > 2Mb/s, espressa in % della popolazione Situazione stimata a giugno 2012 Fonte: dati

Dettagli

Territori competitivi Le leve dello sviluppo regionale

Territori competitivi Le leve dello sviluppo regionale Perché la crisi non diventi declino Idee e proposte per Veneto 2015 Territori competitivi Le leve dello sviluppo regionale Vicenza, 6 luglio 2013 Giancarlo Corò Sommario 1. Tendenze di lungo periodo dell

Dettagli

Convegno UIL. La valutazione dello stress lavoro-correlato: potenzialità e limiti di un obbligo legislativo

Convegno UIL. La valutazione dello stress lavoro-correlato: potenzialità e limiti di un obbligo legislativo https://www.healthy-workplaces.eu/it Fiera Ambiente e Lavoro - Bologna Giovedì 23 ottobre 2014 - ore 14:00 Sala Respighi Pad. 36 Ingresso Libero Convegno UIL La valutazione dello stress lavoro-correlato:

Dettagli

Il progetto Enel per la mobilità elettrica L Emilia Romagna come modello per l Europa

Il progetto Enel per la mobilità elettrica L Emilia Romagna come modello per l Europa Il progetto Enel per la mobilità elettrica L Emilia Romagna come modello per l Europa Fulvia Fazio, Sviluppo Smart Grids Italia Bologna 4 maggio 2012 Lo scenario complessivo Mobilità, energia, ambiente

Dettagli

Fondimpresa. Avviso 4/2014 - Competitività P.A.L.CO. Analisi dei Fabbisogni Formativi delle Imprese. Questionario di Rilevazione

Fondimpresa. Avviso 4/2014 - Competitività P.A.L.CO. Analisi dei Fabbisogni Formativi delle Imprese. Questionario di Rilevazione Fondimpresa Avviso 4/2014 - Competitività Piano P.A.L.CO. Piano Abruzzese per il Lavoro e la COmpetitività Analisi dei Fabbisogni Formativi delle Imprese Questionario di Rilevazione Azienda Data Si autorizza

Dettagli

Progetti finalizzati all innovazione e allo sviluppo dell impresa veneta DGR n. 361 del 25 marzo 2014

Progetti finalizzati all innovazione e allo sviluppo dell impresa veneta DGR n. 361 del 25 marzo 2014 VENETO FORMAZIONE CONTINUA Progetti finalizzati all innovazione e allo sviluppo dell impresa veneta DGR n. 361 del 25 marzo 2014 Tipologie progettuali Il progetto deve afferire ad una sola delle seguenti

Dettagli

L esperienza delle Regioni

L esperienza delle Regioni L esperienza delle Regioni Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema Agostina Betta Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema Pane e Internet: corsi per navigare

Dettagli

da oltre 30 anni nella ricerca economica sociale e sindacale

da oltre 30 anni nella ricerca economica sociale e sindacale da oltre 30 anni nella ricerca economica sociale e sindacale Contatti tel +39 06 84 24 20 70 fax +39 06 85 35 53 60 e mail: info@cesos.org Web site: www.cesos.org IN AMBITO NAZIONALE Il Cesos dal 2011

Dettagli

RESPONS.In.City - Methodology

RESPONS.In.City - Methodology RESPONS.In.City - Methodology THE METHODOLOGY OF A RESPONSIBLE CITIZENSHIP PROMOTION Metodologia di Promozione della Cittadinanza come Responsabilità Condivisa 1 Premessa La possibilità di partecipare

Dettagli

Struttura produttiva dell industria italiana (Testo di riferimento: Bianco, M. L industria italiana Il Mulino.

Struttura produttiva dell industria italiana (Testo di riferimento: Bianco, M. L industria italiana Il Mulino. Struttura produttiva dell industria italiana (Testo di riferimento: Bianco, M. L industria italiana Il Mulino. Specializzazione produttiva o SP., competitività internazionale e crescita economica o SP.,

Dettagli

Turnaround. Cambiamento e ritorno al valore: la provincia di Modena ed il caso Centro Sportivo Srl. di Massimo Lazzari (*)

Turnaround. Cambiamento e ritorno al valore: la provincia di Modena ed il caso Centro Sportivo Srl. di Massimo Lazzari (*) Turnaround Tecniche Cambiamento e ritorno al valore: la provincia di Modena ed il caso Centro Sportivo Srl di Massimo Lazzari (*) In questo nono contributo verranno pubblicati i risultati di un osservatorio

Dettagli

Reti Locali per la Conciliazione PERCORSO FORMATIVO

Reti Locali per la Conciliazione PERCORSO FORMATIVO Variazioni Srl e Percorsi di Secondo Welfare Per comprendere e agire concretamente la conciliazione sul territorio SOMMARIO DESCRIZIONE COME ATTIVARE IL CORSO I MODULI DI BASE I MODULI OPZIONALI PROMOTORI

Dettagli

Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013

Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013 Expoedilizia - Roma 21 marzo 2013 La Piattaforma europea dedicata ai professionisti dell edilizia sostenibile Iscriviti ed entra a far parte del nostro network www.construction21.eu Unioncamere del Veneto

Dettagli

Le Carte della Diversità in Europa

Le Carte della Diversità in Europa Le Carte della Diversità in Europa La Commissione Europea, negli ultimi anni, ha incoraggiato i datori di lavoro a inserire con maggiore impegno, la gestione della diversità e delle pari opportunità nelle

Dettagli

PROTOCOLLO D' INTESA PER L ATTUAZIONE DELL ASSE 6 CITTA AT- TRATTIVE E PARTECIPATE DEL POR FESR EMILIA ROMAGNA 2014-2020

PROTOCOLLO D' INTESA PER L ATTUAZIONE DELL ASSE 6 CITTA AT- TRATTIVE E PARTECIPATE DEL POR FESR EMILIA ROMAGNA 2014-2020 Allegato parte integrante - 2 Allegato B) PROTOCOLLO D' INTESA PER L ATTUAZIONE DELL ASSE 6 CITTA AT- TRATTIVE E PARTECIPATE DEL POR FESR EMILIA ROMAGNA 2014-2020 TRA Regione Emilia Romagna, in persona

Dettagli

MATERIALE A SUPPORTO DEL WORKSHOP TERRITORIALE REGIONE PUGLIA WELFARE AZIENDALE. ISTITUTO PER LA RICERCA SOCIALE (IRS) Capofila BRIGHT.

MATERIALE A SUPPORTO DEL WORKSHOP TERRITORIALE REGIONE PUGLIA WELFARE AZIENDALE. ISTITUTO PER LA RICERCA SOCIALE (IRS) Capofila BRIGHT. Direzione generale per le politiche attive, i servizi per il lavoro e la formazione DIPARTIMENTO PER LE PARI OPPORTUNITA Promozione di un azione di sistema volta alla programmazione e attuazione degli

Dettagli

Francesca Mattioli. Informazioni personali. Esperienze di lavoro

Francesca Mattioli. Informazioni personali. Esperienze di lavoro Informazioni personali Esperienze di lavoro Francesca MAttioli Nata il 31/10/1976 Via L. Malaguzzi, 7 42020 Albinea RE CF MTTFNC76R71I496B Tel.: 339 8498339 E-mail: francescamattioli0@gmail.com Da dicembre

Dettagli

OPERATORE BREVE PROFILO OPERATORE TITOLO PROGETTO DESTINATARI

OPERATORE BREVE PROFILO OPERATORE TITOLO PROGETTO DESTINATARI OPERATORE BREVE PROFILO OPERATORE TITOLO PROGETTO DESTINATARI Prodest Progetto di Espressione e Sviluppo Territoriale soc. coop. a r.l. Via Milano, 14 Busto Arsizio (VA) Tel. 0331-324948 Fax 0331-625798

Dettagli

le catene del valore nel commercio internazionale e il ruolo dell Italia

le catene del valore nel commercio internazionale e il ruolo dell Italia 18 giugno 2013 le catene del valore nel commercio internazionale e il ruolo dell Italia Alessandra Lanza Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nell'avere nuovi occhi. MARCEL

Dettagli

FORMATEX MODA. Programma nazionale di formazione per le aziende del settore tessile, abbigliamento e moda

FORMATEX MODA. Programma nazionale di formazione per le aziende del settore tessile, abbigliamento e moda FORMATEX MODA Programma nazionale di formazione per le aziende del settore tessile, abbigliamento e moda Realizzato in partnership con Sistema Moda Italia Fondimpresa - Avviso 5/2011 Fondimpresa in sintesi

Dettagli

LOMBARDIA 2020 Libro Verde sulla Conciliazione Famiglia Lavoro. Materiale propedeutico al seminario territoriale

LOMBARDIA 2020 Libro Verde sulla Conciliazione Famiglia Lavoro. Materiale propedeutico al seminario territoriale LOMBARDIA 2020 Libro Verde sulla Conciliazione Famiglia Lavoro Materiale propedeutico al seminario territoriale Il contesto OBIETTIVO REGIONE LOMBARDIA Costruire un Welfare in grado di porre al centro

Dettagli

Luigi Lepore Loris Landriani Alessandro Scaletti I costi standard delle aziende dei trasporti pubblici locali

Luigi Lepore Loris Landriani Alessandro Scaletti I costi standard delle aziende dei trasporti pubblici locali A13 494 Luigi Lepore Loris Landriani Alessandro Scaletti I costi standard delle aziende dei trasporti pubblici locali Stato dell arte e problematiche aperte verso il federalismo fiscale Copyright MMXII

Dettagli

Oggi l Rsu conta di più

Oggi l Rsu conta di più ademecum Vper delegati sindacali Cisl Contrattare la formazione in azienda Oggi l Rsu conta di più Fondi Paritetici Interprofessionali L O M B A R D I A Perché fare formazione? A cura del dipartimento

Dettagli

Auser: Sistemi di Welfare e Comunità

Auser: Sistemi di Welfare e Comunità Auser: Sistemi di Welfare e Comunità 1. Ricomporre i Bisogni della Persona Provando a declinare alcune problematiche dall'agenda sociale, sembra che il tema degli anziani, dei mutamenti demografici, delle

Dettagli

Newsletter 28/03/2013

Newsletter 28/03/2013 Newsletter 28/03/2013 Finanza Agevolata Bandi Nazionali CONTRIBUTO DEL 50% A FONDO PERDUTO PER L'AVVIO DI DITTE INDIVIDUALI FINO AD UN MASSIMALE DI 25.000 EURO + IVA Fondo per l'auto impiego costituito

Dettagli

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL

TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVOROL EUROPEAN TRADE UNION CONFEDERATION (ETUC) SCHEDA INFORMATIVA TENDENZE RIGUARDANTI L ORARIO DI LAVORO 01 Tendenze generali riguardanti l orario

Dettagli

OFICINA IMPRESA SOCIALE

OFICINA IMPRESA SOCIALE OFICINA IMPRESA SOCIALE Oficina Impresa Sociale nasce il 28/04/2011, è Accreditata dalla Regione Emilia Romagna per gestire attività formative finanziate da Enti pubblici (Provincia di Bologna, Regione

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI. Nome

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI. Nome F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Indirizzo MARCO MENA Via Mario Fani 86, 00135 Roma (Piazza Grandi 5 20121 Milano) Telefono 335-460368 E-mail

Dettagli

CONIUGARE FAMIGLIA E LAVORO: LE SOLUZIONI LAVORATIVE DI DONNE E UOMINI

CONIUGARE FAMIGLIA E LAVORO: LE SOLUZIONI LAVORATIVE DI DONNE E UOMINI CONIUGARE FAMIGLIA E LAVORO: LE SOLUZIONI LAVORATIVE DI DONNE E UOMINI Opzioni di lavoro nel futuro Durante l estate e l autunno del 1998, la Fondazione europea per il miglioramento delle condizioni di

Dettagli

Invecchiamento attivo Idee per una carta dei diritti

Invecchiamento attivo Idee per una carta dei diritti 65 Invecchiamento attivo Idee per una carta dei diritti Centro Congressi Frentani Roma, 27 aprile 2009 Presentazione di Maria Luisa Mirabile I due focus del volume e della presentazione le problematiche

Dettagli

Certificazione di affidabilità doganale e di sicurezza: L Operatore Economico Autorizzato (A.E.O.)

Certificazione di affidabilità doganale e di sicurezza: L Operatore Economico Autorizzato (A.E.O.) Certificazione di affidabilità doganale e di sicurezza: L Operatore Economico Autorizzato (A.E.O.) dott.ssa Cinzia Bricca Direttore Centrale Accertamenti e Controlli Agenzia delle Dogane Milano 25 marzo

Dettagli

L integrazione delle politiche e degli strumenti per la formazione continua 1

L integrazione delle politiche e degli strumenti per la formazione continua 1 L integrazione delle politiche e degli strumenti per la formazione continua 1 1 A cura di Davide Premutico e Pierluigi Richini, Struttura Sistemi e Servizi Formativi dell ISFOL 1 L integrazione delle politiche

Dettagli

Cesare Vignocchi. Curriculum Vitae. Dati personali. Studi. Esperienza Accademica. Impegni attuali

Cesare Vignocchi. Curriculum Vitae. Dati personali. Studi. Esperienza Accademica. Impegni attuali Cesare Vignocchi Curriculum Vitae Dati personali Luogo e data di nascita: Bologna, 6 Gennaio 1956 Ufficio: e-mail: cvignocchi@refricerche.it. Studi Master Sc.: Economics, University College London, 1995

Dettagli

I soggetti del marketing territoriale

I soggetti del marketing territoriale I soggetti del marketing territoriale Anyway Soggetti Pubblici => legami col governo Privati => fine di lucro Misti Conflitti => Agenzie di marketing territoriale Livelli di ampiezza della responsabilità

Dettagli

Diffusione e sviluppi della banda larga e ultra larga in Emilia- Romagna. Chiara Mancini/Barbara Santi Coordinamento Piano Telematico

Diffusione e sviluppi della banda larga e ultra larga in Emilia- Romagna. Chiara Mancini/Barbara Santi Coordinamento Piano Telematico Diffusione e sviluppi della banda larga e ultra larga in Emilia- Romagna Chiara Mancini/Barbara Santi Coordinamento Piano Telematico Obiettivi della Digital Agenda su Banda Larga Copertura con banda larga

Dettagli

Incontri informativi (Finale Emilia, Piacenza, Cesena, Ravenna,

Incontri informativi (Finale Emilia, Piacenza, Cesena, Ravenna, Incontri informativi (Finale Emilia, Piacenza, Cesena, Ravenna, Forlimpopoli, Modena) progetto realizzato grazie al co-finanziamento di : e con il supporto di : 2014-2020 Programma europeo per l educazione,

Dettagli

Ferisce più la penna che la spada

Ferisce più la penna che la spada Anno X Gennaio 2015 Ferisce più la penna che la spada Sommario 3 Anno X N 24 - Gennaio 2015 IL NUOVO MODELLO DI SERVIZIO DI BANCA DEI TERRITORI. GIOVANI E SINDACATO CHIAMA Torino Risponde A cura di Simona

Dettagli

VALUTAZIONE UNITARIA DELLE POLITICHE PER L OCCUPAZIONE. Rapporto di sintesi

VALUTAZIONE UNITARIA DELLE POLITICHE PER L OCCUPAZIONE. Rapporto di sintesi VALUTAZIONE UNITARIA DELLE POLITICHE PER L OCCUPAZIONE Rapporto di sintesi Milano, giugno 2014 Il rapporto di Valutazione Unitaria delle politiche per l occupazione è stato curato dal raggruppamento temporaneo

Dettagli