LEZIONE 2 SISTEMI INFORMATIVI DIREZIONALI

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "LEZIONE 2 SISTEMI INFORMATIVI DIREZIONALI"

Transcript

1 LEZIONE 2 SISTEMI INFORMATIVI DIREZIONALI ERP ECONOMIA dell ICT Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata ECONOMIA DELL ICT 1

2 I sistemi informativi direzionali - SID Fattori di sviluppo: evoluzione delle IT impiegate per la progettazione e la realizzazione Sviluppo storico approcci metodologici che venivano esplorati e consolidati su base esperienziale applicando le IT al supporto delle attività direzionali in azienda finalità e ruoli attribuiti in azienda a questa tipologia di sistemi informativi Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata ECONOMIA DELL ICT 2

3 I sistemi informativi direzionali - SID Definizione del SID Lo scopo del SID non è quello di perseguire la conoscenza assoluta ma di garantire all organizzazione un processo decisionale tale da assicurare a ogni posizione o livello aziendale le informazioni di base indispensabili per le decisioni. Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata ECONOMIA DELL ICT 3

4 I sistemi informativi direzionali - SID SCOPO DEI SID Fornire supporto alle attività di controllo direzionale e pianificazione strategica (Management Information Systems: MIS - Decision Support Systems: DSS) Fornire informazioni a diversi livelli di sintesi e di tipo non predefinito, a seconda delle esigenze dell utente (cruscotti di sintesi) Consentire all utente modifiche veloci del formato e del contenuto delle informazioni prodotte (rendiconti analitici diversificati) Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata ECONOMIA DELL ICT 4

5 I sistemi informativi direzionali - SID Insieme di elementi tecnici Insieme di attori organizzativi ELEMENTI DEI SID Insieme di meccanismi di funzionamento e politiche di gestione delle tecnologie Insieme di meccanismi finalizzati alla produzione delle informazioni per supportare le attività di management Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata ECONOMIA DELL ICT 5

6 I sistemi informativi direzionali - SID I SOTTOSISTEMI DEI SID Sottosistema sviluppato per iniziativa individuale che ha lo scopo di ricercare i dati e la produzione di informazioni di tipo pull in modo libero Sottosistema di tipo ufficiale caratterizzato dalla ricerca dei dati e dalla produzione di informazioni di tipo push secondo prassi aziendali consolidate I flussi di dati provengono da quei sistemi che svolgono e automatizzano le operazioni e le transazioni quotidiane aziendali e dai sistemi che archiviano stabilmente i dati Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata ECONOMIA DELL ICT 6

7 I sistemi informativi direzionali - SID I Livelli di un SID Aziendale livello direzionale vengono svolte tutte quelle attività necessarie alla definizione degli obiettivi da raggiungere ed alle azioni, eventualmente correttive, da intraprendere per perseguirli. livello operativo si occuperà delle attività attraverso cui l azienda produce i propri servizi e prodotti. il livello direzionale è supportato dai cosiddetti sistemi informativi direzionali. Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata ECONOMIA DELL ICT 7

8 I Database In informatica, un Database Management System (abbreviato in DBMS) è un sistema software progettato per consentire la creazione e manipolazione efficiente di database (ovvero di collezioni di dati strutturati) solitamente da parte di più utenti. I DBMS svolgono un ruolo fondamentale in numerose applicazioni informatiche, dalla contabilità, alla gestione delle risorse umane e alla finanza fino a contesti tecnici come la gestione di rete o la telefonia. Se in passato i DBMS erano diffusi principalmente presso le grandi aziende e istituzioni (che potevano permettersi l'impegno economico derivante dall'acquisto delle grandi infrastrutture hardware necessarie per realizzare un sistema di database efficiente), oggi il loro utilizzo è diffuso praticamente in ogni contesto. L'espressione applicazione enterprise, che nel gergo informatico si riferisce ad applicazioni legate al business delle aziende che le utilizzano, implica quasi "per definizione" la presenza di una o più basi di dati amministrate da uno o più DBMS. Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata ECONOMIA DELL ICT 8

9 I sistemi informativi direzionali - SID Sistemi di elaborazione delle transazioni (OLTP) Base di dati: memorizza informazioni persistenti N processi di elaborazione: leggono e/o scrivono sulla base dei dati (transazioni Processo 1 Processo 2 Processo N BASE DI DATI Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata ECONOMIA DELL ICT 9

10 I sistemi informativi direzionali SID Motori di calcolo (DSS) Motori di presentazione (EIS) Data Warehouse OLAP Data Entry (budget, dati direzionali) OLTP Aggregazione DB TRANSAZIONALI Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata ECONOMIA DELL ICT 10

11 I sistemi informativi direzionali - SID Caratteristiche di un SID i sistemi informativi direzionali hanno la caratteristica di essere alimentati da altri sistemi quali ad esempio i sistemi informativi aziendali oppure mediante informazioni introdotte manualmente dagli utenti finali. Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata ECONOMIA DELL ICT 11

12 I sistemi informativi Integrazione dei dati L'integrazione dei dati è un prerequisito necessario per il supporto alle attività di tipo gestionale e direzionale: infatti i processi di questo livello necessitano di dati intersettoriali L'informatizzazione settoriale può consistere in una replica, con nuove tecnologie, delle stesse procedure effettuate manualmente La realizzazione di un sistema integrato richiede la ridefinizione delle procedure organizzative e la ridistribuzione dei compiti all'interno dell'azienda Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata ECONOMIA DELL ICT 12

13 Le informazioni trattate informazioni fortemente aggregate. I SID devono fornire ai dirigenti aziendali dati sintetici (indicatori gestionali) medie, ricavi globali, in certi intervalli temporali tempificate. in diverse dimensioni. Il tempo la dimensione prodotto dimensione processi dimensione responsabilità cliente, al fine di analizzare redditività, volume di affari e bacino di utenza. 13 Master MATIT Sistemi Informativi Direzionali

14 OLTP On Line Transaction Processing Transazioni predefinite e di breve durata Dati dettagliati, recenti e aggiornati Dati residenti su un unico DB Read & write di pochi record Critiche le proprietà ACIDe Implementate su Main Frame A differenza delle analisi con tecnologia OLAP (Online Analytical Processing), la tecnologia OLTP non prevede la creazione di banche dati separate, infatti le analisi vengono effettuate direttamente sui dati di esercizio. Questa soluzione permette di avere i dati sempre aggiornati ed evita fasi intermedie di trasformazione dei dati, tuttavia per la sua stessa natura non è facilmente applicabile in situazioni dove la quantità di dati da analizzare sia molto elevata ed in questi casi viene generalmente preferito l'utilizzo di analisi di tipo OLAP. 14 Master MATIT Sistemi Informativi Direzionali

15 Sistemi direzionali Decisioni di tipo tattico e strategico Es. Quanti prodotti sono stati venduti nello scorso anno per regione e categoria? Uno sconto tra il 10 ed il 20% potrebbe aumentare le vendite di auto nel prossimo bimestre? Su quali dati? Su quelli accumulati da OLTP 15 Master MATIT Sistemi Informativi Direzionali

16 Metodologia OLAP L obiettivo che si pone la metodologia OLAP è quello di fornire un supporto efficiente l analisi delle informazioni prendendo in considerazione più variabili contemporaneamente (analisi multi dimensionale dei dati). 16 Master MATIT Sistemi Informativi Direzionali

17 OLAP OLAP sta per l'espressione On-Line Analytical Processing, designa un insieme di tecniche software per l'analisi interattiva e veloce di grandi quantità di dati, che è possibile esaminare in modalità piuttosto complesse. Questa è la componente tecnologica base del data warehouse e, ad esempio, serve alle aziende per analizzare i risultati delle vendite, l'andamento dei costi di acquisto merci, al marketing per misurare il successo di una campagna pubblicitaria, ad una università i dati di un sondaggio ed altri casi simili. Funzioni base Interrogazioni complesse e casuali Dati storici e aggregati Dati provenienti da più DB eterogenei Moltissime operazioni di Read (nessuna di write) Visualizzazione dei dati su PC 17 Master MATIT Sistemi Informativi Direzionali

18 Cosa vuol dire OLAP OLAP è il nome dato all analisi dinamica dell impresa necessaria per creare, manipolare, animare e sintetizzare informazioni dai Data Models Aziendali. Questo processo consente di scoprire nuove relazioni tra le variabili, di identificare i parametri necessari alla gestione di grosse quantità di dati, di creare un numero illimitato di dimensioni di specificare condizioni ed espressioni che coinvolgono, contemporaneamente, più dimensioni. 18 Master MATIT Sistemi Informativi Direzionali

19 OLTP vs OLAP (1/2) Gli strumenti OLAP si differenziano dagli OLTP per il fatto che i primi hanno come obiettivo la performance nella ricerca e il raggiungimento di un'ampiezza di interrogazione quanto più grande possibile; i secondi, invece, hanno come obiettivo la garanzia di integrità e sicurezza delle transazioni. I dati usati dai sistemi OLAP sono gli stessi di quelli usati dai sistemi OLTP: quello che cambia nei due tipi di sistemi è l elaborazione compiuta sui dati. 19 Master MATIT Sistemi Informativi Direzionali

20 OLTP vs OLAP (2/2) Users: Impiegati Op. giornaliere Op. Correnti Op. Ripetitivo Trans. Breve Decine di record acceduti per volta Migliaia di utenti 100 MB 1 GB OLTP Users: dirigenti Supporto Decisioni Dati Storici Oper. Casuali Int. Complesse Milioni di record acceduti Centinaia di utenti 100 GB 1 TB OLAP Master MATIT Sistemi Informativi Direzionali 20

21 Cosa è un data warehouse? Definizione (Inmon) Un data warehouse è un data base relazionale Subject Oriented Integrato Non volatile Time Variant progettato per query and analysis ---- invece che per l elaborazione di transazioni. 21 Master MATIT Sistemi Informativi Direzionali

22 Un DW Contiene dati storici derivati dalle transazioni, anche se può contenere dati di altra fonte Separa il carico dell analisi da quello delle transazioni Contiene, oltre ad un DB relazionale, moduli di: ETL (Extraction, Transformation Loading) OLAP (On Line Analytical Processing) Client analysis tools Altre applicazioni per analisi dei dati e produzione di rapporti a utenti business 22 Master MATIT Sistemi Informativi Direzionali

23 Subject Oriented Subject Oritented I DW sono progettati per aiutarti ad analizzare i tuoi dati per i tuoi scopi Chi è stato il nostro miglior venditore di aspirapolveri lo scorso anno?? Topic: miglior venditore di aspirapolveri : analisi orientata al soggetto Master MATIT Sistemi Informativi Direzionali 23

24 Integrati Risoluzione dei conflitti tra nomi e dei problemi derivanti dal fatto che i dati si trovano espressi in unità di misure differenti. Nel DB della succursale di Roma il Sig. Rossi ha venduto 1000 aspirapolveri a lire mentre nel DB della filiale di NY, Mr Bush ha venduto 900 aspirapolveri a $ 600 come confronto i dati? Come risolvo i conflitti tra nomi? Master MATIT Sistemi Informativi Direzionali 24

25 Non volatile I dati non variano una volta entrati nel warehouse Il warehouse deve analizzare ciò che è accaduto Il Sig. Rossi ha venduto 1000 aspirapolveri, ed ad oggi è il RecordMan di vendite Se tra mezz ora Mr. Bush ne vende altre 250, questa informazione non deve entrare nel WH Master MATIT Sistemi Informativi Direzionali 25

26 Time Variant La maggior parte delle analisi per i business sono analisi di trend. Per questo si ha bisogno di una grande mole di dati storici. Voglio sapere negli ultimi tre anni l andamento in borsa della Compagnia su Milano, Londra e Francoforte Master MATIT Sistemi Informativi Direzionali 26

27 Considerazioni sul DW (1/2) Non interessa un singolo dato, ma dati aggregati Somma, media, minimo, massimo Le operazioni di aggregazione sono fondamentali per popolare e mantenere un Data Warehousing Le operazioni tipiche di un DW saranno: Accesso e interrogazione diurne Caricamento e Aggiornamento dati notturne Su milioni di record 27 Master MATIT Sistemi Informativi Direzionali

28 Considerazioni sui DW (2/2) Esigenza di una base dati separata perché Esistono diverse sorgenti di dati sorgenti che devono essere integrate e tecnicamente ciò non può essere fatto in linea I dati da integrare devono essere aggregati Metodi di accesso specifici Degrado delle prestazioni 28 Master MATIT Sistemi Informativi Direzionali

29 Architettura di un sistema direzionale Sorgenti dei dati Data Marts utenti Magazzino dati analisi Area di Staging Acquisti reporting Sistemi di supporto operativo File piatti Vendite Inventario mining Master MATIT Sistemi Informativi Direzionali 29

30 Rappresentazione dei Dati Sorgenti informative i DB preesistenti dipartimentali. Vendita, promozione, marketing DW: la base dati integrata con soggetti comuni a tutta l organizzazione Data Marts componente del DW soggetti dipartimentali o settoriali selezionati Strumenti di analisi, focalizzati su un problema in esame 30 Master MATIT Sistemi Informativi Direzionali

31 Come viene popolato un DW Attività Estrazione dei dati Dalle sorgenti informative Trasformazione Pulizia dei dati, trasformazione di formato, correlazione con oggetti in sorgenti diverse Caricamento Con introduzione di informazione temporali e generazione di dati aggregati Refresh Le stesse fasi eseguite incrementalmente A supporto di queste attività sono mantenute certe informazioni dette METADATI 31 Master MATIT Sistemi Informativi Direzionali

32 Tecniche di Analisi dei dati Un data warehouse viene costruito per fornire un accesso facile a sorgenti contenenti una grossa quantità di dati Si tratta allora di un mezzo per arrivare ad un fine. Quale è il fine? Effettuare analisi e prendere decisioni a partire da quei dati. Quali sono allora le tecniche di analisi dei dati comunemente usate oggigiorno? 32 Master MATIT Sistemi Informativi Direzionali

33 Classificazione Tecniche Query and reporting Analisi multi dimensionale Data mining Display, Analizza, Scopri In funzione dell uso DW Data Mart 33 Master MATIT Sistemi Informativi Direzionali

34 1) Query And Reporting E il processo di Porre una interrogazione Rilevare dati fondamentali dal DW Trasformare i dati in un contesto appropriato Porre i risultati in un formato leggibile 34 Master MATIT Sistemi Informativi Direzionali

35 Q&R Query Definition Data Access and retrieval Answer Set Quanti aspirapolvere Sono stai venduti dall 10-9 al 16-9? E quanti nel nostro negozio di Agnano? Calculation manipulation Report Preparation Report Delivery Master MATIT Sistemi Informativi Direzionali 35

36 2) Analisi Multidimensionale L analisi dei dati viene eseguita sui dati estratti dal DW o dal Data Mart e rappresentata in forma multidimensionale. E basata di solito su Fatti: un concetto sul quale centrare l analisi Misura: Una proprietà atomica di un fatto da analizzare Dimensione: Una prospettiva lungo la quale effettuare l analisi Esempio: Telefonata/Costo, durata/chiamata, Chiamante, Tempo 36 Master MATIT Sistemi Informativi Direzionali

37 Un Esempio Un azienda si occupa delle vendite di determinati prodotti, per la quale sono rilevanti tre dimensioni: prodotti, tempo e mercati geografici. Per descrivere questa situazione si può pensare ad un cubo, sulle cui dimensioni geometriche riportiamo le dimensioni di interesse dell azienda 37 Master MATIT Sistemi Informativi Direzionali

38 Data Mining Il data mining ha per oggetto l'estrazione di un sapere o di una conoscenza a partire da grandi quantità di dati (attraverso metodi automatici o semi-automatici) e l'utilizzazione industriale o operativa di questo sapere. L'analisi dei dati è connessa all estrazione di informazione utile da insiemi di dati. Il concetto di data mining è analogo. L'unica differenza è che questa recente disciplina ha a che fare con cospicui insiemi di dati. In sostanza il data mining è l analisi matematica eseguita su database di grandi dimensioni". Il termine data mining è diventato popolare nei tardi anni '90 come versione abbreviata della definizione appena esposta. Oggi il data mining (letteralmente: estrazione di dati) ha una duplice valenza: Estrazione, con tecniche analitiche all'avanguardia, di informazione implicita, nascosta, da dati già strutturati, per renderla disponibile e direttamente utilizzabile; Esplorazione ed analisi, eseguita in modo automatico o semiautomatico, su grandi quantità di dati allo scopo di scoprire pattern (schemi) significativi. Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata ECONOMIA DELL ICT 38

39 Data Mining: Esempi Che cosa non è estrazione di dati? Cercare un numero di telefono nell'elenco; Fare una ricerca in Internet su "vacanze alle Maldive". Che cosa è estrazione di dati? Scoprire che alcuni cognomi (Benetton, Troncon, Cavasin) sono molto comuni in specifiche aree dell'italia; Fare una ricerca nel web su una parola chiave e classificare i documenti trovati secondo un criterio semantico (p. es. "corriere": nome di giornale, professione, ecc.) Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata ECONOMIA DELL ICT 39

40 ERP I sistemi ERP sono soluzioni informatiche integrate le cui applicazioni coprono le esigenze informative specifiche delle varie aree aziendali. In origine esistevano dei sottosistemi informativi specifici che andavano opportunamente collegati agli altri. Negli anni ottanta nascono i sistemi di integrazione a ciclo: CIM (Computer Integrated Manufacturung): Strumento di integrazione delle attività produttive basato sulle tecnologie informatiche e delle connesse soluzioni applicative. CRP (Capacity Requirement Planning): Sistemi nei quali l'integrazione veniva estesa alla definizione dei fabbisogni di risorse necessari ad alimentare i programmi di produzione; MRP (Manufacturing Resouce Planning): Sistemi nei quali l'integrazione si estede all'insieme dei cicli operativi che attraversano le aree funzionali di approvvigionamento, produzione e vendita. Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata ECONOMIA DELL ICT 40

41 Gli elementi distintivi dell'erp Con ERP si fa riferimento a soluzioni applicative in grado di integrare l'nsieme dei processi operativi standard che stanno alla base delle varie attività gestionali di un'azienda automatizzando le routine organizzative. I 7 elementi base: modularità; integrabilità; parametrizzazione; flessibilità; accessibilità: reporting; sicurezza. Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata ECONOMIA DELL ICT 41

42 Le caratteristiche funzionali di un ERP Integrazione informativa Stabilire regole di un linguaggio comune facilitando la comunicazione tra unità aziendali diverse ossia standardizzazione delle modalità di definizione dei dati e armonizzazione della loro struttura e del loro contenuto. Configurabilità di sistema La configurabilità individua le possibilità lasciate all'utente finale di definire le caratteristiche funzionali dei moduli attivati in accordo con la struttura dei processi aziendali. Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata ECONOMIA DELL ICT 42

43 I moduli principali dell'erp Logistica delle vendite Logistica della produzione Logistica degli approvvigionamenti Contabilità Organizzazione e gestione delle risorse umane Pianificazione del business e controllo aziendale Gestione del capitale fisso Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata ECONOMIA DELL ICT 43

44 Dall MRP all ERP Poiché l'integrazione di singole procedure comportava alcuni limiti strutturali, per risolvere questi problemi, sono stati sviluppati sistemi ad integrazione di ciclo. I primi sistemi con queste caratteristiche si sono serviti della metodologia MRP (Materials Requirement Planning) che, nella fase di programmazione della produzione, consente la determinazione dei fabbisogni necessari all'esecuzione di un determinato programma di produzione di prodotti finiti. L'MRP da supporto alla schedulazione dei fabbisogni si è evoluto in un sistema integrato di pianificazione delle risorse produttive. Facoltà di Ingegneria Università di Roma Tor Vergata ECONOMIA DELL ICT 44

45 I sistemi integrati ERP Che cos'e'? L'ERP (Enterprise Resource Planning) è un pacchetto software costituito da un insieme di moduli applicativi, prodotti generalmente da un medesimo costruttore, i quali lavorano in modo nativo su un unico database, geograficamente distribuito su una rete. Ciò significa che tutte le informazioni ed i dati sono catalogati e classificati in un unico database che è accessibile in rete alle diverse unità aziendali. A che cosa serve? L'ERP permette una gestione globale dell'azienda. Questo sistema nasce integrato sia dal punto di vista della sua costruzione informatica sia da quello della progettazione logica, permettendo il collegamento di tutte le funzioni aziendali per essere in grado di pianificare, gestire ed organizzare ogni processo di business. Ambito aziendale Questo tipo di software tocca un po' tutte le funzioni aziendali come: l'amministrazione contabile e finanziaria, il controllo di gestione, la produzione (MRP), gli acquisti ed il magazzino, le vendite, la logistica ed eventualmente le paghe e stipendi.

46 I sistemi integrati ERP (5/5) Tecnologia Da un punto di vista tecnologico il software ERP si caratterizza per: architettura "open"; GUI facile e potente; object-oriented; allineamento agli standard; utilizzo di tools avanzati; supporto di processi sincroni e asincroni, locali e remoti; database distribuiti. Livello manageriale L'implementazione di un sistema ERP coinvolge sia le figure responsabili dei sistemi informativi sia il top-management che può utilizzare l'erp come un importante strumento su cui basare le decisioni strategiche.

47 Introduzione al Supply Chain Management Logistica: insieme di attività grazie alle quali un impresa, attraverso un canale di marketing, rende i prodotti disponibili a consumatori o utenti industriali. Gestione della logistica: organizzazione di un flusso di materie prime, semilavorati o prodotti finiti e delle relative informazioni, dal punto di origine al punto di consumo.

48 La Supply chain Supply chain: si compone di una sequenza di aziende che svolgono le attività necessarie per creare e consegnare un prodotto ai consumatori o ai clienti industriali. Supply chain management: riguarda l integrazione e l organizzazione delle informazioni e delle attività di logistica dei soggetti che compongono una supply chain.

49 Il flusso della Supply chain

50 SCM e strategia di marketing 1. Comprensione del cliente 2. Comprensione della supply chain 3. Armonizzazione della supply chain con la strategia di marketing

51 Il ruolo dell informazione Per gestire e trasmettere le informazioni in una supply chain si usano varie tecnologie: 1. Sistemi EDI (Electronic Data Interchange) 2. Extranet

52 I costi della logistica Per determinare i costi totali della logistica è necessario considerare i seguenti fattori: Spese connesse al trasporto Spese connesse alla gestione e allo stoccaggio dei materiali Il costo di magazzino Costi dovuti alle mancate vendite per esaurimento delle scorte Costi di elaborazione, gestione, evasione degli ordini Costi connessi alla gestione dei resi

53 Supply chain e customer service Nell ambito di una supply chain, il customer service, consiste nella capacità della logistica di soddisfare gli utenti in termini: Tempo Affidabilità Comunicazione Convenience

54 Key Performance Indicator (KPI) KPI: insieme di indicatori quantitativi sintetici che permettono di monitorare le performance della supply chain. Score Card: insieme dei KPI logistici attraverso i quali l impresa può valutare le proprie competenze rispetto a specifici benchmark interni o esterni.

55 KPI tipici

56 Funzioni logistiche fondamentali nella SCM 1. Trasporto 2. Messa a magazzino e movimentazione della merce 3. Elaborazione degli ordini 4. Gestione del magazzino

57 Trasporto Tutte le modalità di trasporto (ferrovia, strada, aereo, nave, attraverso condutture) possono essere valutate in relazione a sei criteri: Costo Tempo Capacità Affidabilità Accessibilità frequenza

58 Vantaggi e svantaggi delle modalità di trasporto

59 Altri indicatori Messa a magazzino e movimentazione della merce Magazzini di stoccaggio Centri di distribuzione (CEDI) Gestione degli ordini Ordine evaso Ordine inevaso

60 Gestione delle scorte Cuscinetto contro le variazioni della domanda Offerta di un miglior servizio al cliente Gestione efficiente degli impianti Sfruttamento di prezzi scontati da parte dei fornitori Campagne sconto Tutela l azienda da eventi straordinari (es. scioperi)

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

Business Intelligence

Business Intelligence aggregazione dati Business Intelligence analytic applications query d a t a w a r e h o u s e aggregazione budget sales inquiry data mining Decision Support Systems MIS ERP data management Data Modeling

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP

Storia ed evoluzione dei sistemi ERP Storia ed evoluzione dei sistemi ERP In questo breve estratto della tesi si parlerà dei sistemi ERP (Enterprise Resource Planning) utilizzabili per la gestione delle commesse; questi sistemi utilizzano

Dettagli

IT FOR BUSINESS AND FINANCE

IT FOR BUSINESS AND FINANCE IT FOR BUSINESS AND FINANCE Business Intelligence Siena 14 aprile 2011 AGENDA Cos è la Business Intelligence Terminologia Perché la Business Intelligence La Piramide Informativa Macro Architettura Obiettivi

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

Sistemi ERP e i sistemi di BI

Sistemi ERP e i sistemi di BI Sistemi ERP e i sistemi di BI 1 Concetti Preliminari Cos è un ERP: In prima approssimazione: la strumento, rappresentato da uno o più applicazioni SW in grado di raccogliere e organizzare le informazioni

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

dal Controllo di Gestione alla Business Intelligence

dal Controllo di Gestione alla Business Intelligence dal Controllo di Gestione alla strumenti strategici per la gestione delle imprese Giovanni Esposito Bergamo, 29 Ottobre 2012 dal Controllo di Gestione alla 25/10/2012 1 Agenda 14:00 Benvenuto Il Sistema

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina

Sistemi di supporto alle decisioni Ing. Valerio Lacagnina Cosa è il DSS L elevato sviluppo dei personal computer, delle reti di calcolatori, dei sistemi database di grandi dimensioni, e la forte espansione di modelli basati sui calcolatori rappresentano gli sviluppi

Dettagli

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone pag. 1 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Introduzione alla Business Intelligence Un fattore critico per la competitività è trasformare la massa di dati prodotti

Dettagli

Sistemi di supporto alle decisioni

Sistemi di supporto alle decisioni Sistemi di supporto alle decisioni Introduzione I sistemi di supporto alle decisioni, DSS (decision support system), sono strumenti informatici che utilizzano dati e modelli matematici a supporto del decision

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

Business Intelligence: dell impresa

Business Intelligence: dell impresa Architetture Business Intelligence: dell impresa Silvana Bortolin Come organizzare la complessità e porla al servizio dell impresa attraverso i sistemi di Business Intelligence, per creare processi organizzativi

Dettagli

La Business Intelligence

La Business Intelligence Parte 1 La Business Intelligence Capitolo 1 Cos è la Business Intelligence 1.1 Il sistema informativo aziendale Sempre la pratica dev essere edificata sopra la buona teorica. Leonardo da Vinci Le attività,

Dettagli

Cos è la Businèss Intèlligèncè

Cos è la Businèss Intèlligèncè Cos è la Businèss Intèlligèncè di Alessandro Rezzani Il sistema informativo aziendale... 2 Definizione di Business Intelligence... 6 Il valore della Business Intelligence... 7 La percezione della Business

Dettagli

Business Intelligence. Il data mining in

Business Intelligence. Il data mining in Business Intelligence Il data mining in L'analisi matematica per dedurre schemi e tendenze dai dati storici esistenti. Revenue Management. Previsioni di occupazione. Marketing. Mail diretto a clienti specifici.

Dettagli

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget

IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Data Sheet IBM Cognos 8 BI Midmarket Reporting Packages Per soddisfare tutte le vostre esigenze di reporting restando nel budget Panoramica Le medie aziende devono migliorare nettamente le loro capacità

Dettagli

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001

Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Energy Data Management System (EDMS): la soluzione software per una gestione efficiente dell energia secondo lo standard ISO 50001 Oggi più che mai, le aziende italiane sentono la necessità di raccogliere,

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence

Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Realizzare un architettura integrata di Business Intelligence Un sistema integrato di Business Intelligence consente all azienda customer oriented una gestione efficace ed efficiente della conoscenza del

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Integrazione tra sistemi MES e ERP

Integrazione tra sistemi MES e ERP ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA SEDE DI CESENA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Informatiche Integrazione tra sistemi MES e ERP Relazione

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme.

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme. Sme.UP ERP Retail BI & CPM Dynamic IT Mgt Web & Mobile Business Performance & Transformation 5% SCEGLIERE PER COMPETERE BI e CPM, una necessità per le aziende i modelli funzionali sviluppati da Sme.UP

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali

Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Riusabilità del software - Catalogo delle applicazioni: Applicativo verticale Applicazione: DoQui/Index - Motore di gestione dei contenuti digitali Amministrazione: Regione Piemonte - Direzione Innovazione,

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Business Intelligence

Business Intelligence Business Intelligence Trasformare l informazione in conoscenza e la conoscenza in profitto Prof. Luca Bolognini Luca.bolognini@aliceposta.it Nuove esigenze dieci anni fa le decisioni venivano prese sulla

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Analisi per tutti. Panoramica. Considerazioni principali. Business Analytics Scheda tecnica. Software per analisi

Analisi per tutti. Panoramica. Considerazioni principali. Business Analytics Scheda tecnica. Software per analisi Analisi per tutti Considerazioni principali Soddisfare le esigenze di una vasta gamma di utenti con analisi semplici e avanzate Coinvolgere le persone giuste nei processi decisionali Consentire l'analisi

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu

COME FRODE. la possibilità propri dati. brevissimo. Reply www.reply.eu FRAUD MANAGEMENT. COME IDENTIFICARE E COMB BATTERE FRODI PRIMA CHE ACCADANO LE Con una visione sia sui processi di business, sia sui sistemi, Reply è pronta ad offrire soluzioni innovative di Fraud Management,

Dettagli

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale

Il Business Process Management: nuova via verso la competitività aziendale Il Business Process Management: nuova via verso la competitività Renata Bortolin Che cosa significa Business Process Management? In che cosa si distingue dal Business Process Reingeneering? Cosa ha a che

Dettagli

journal tutto PArte dalla conoscenza del dato N.2 MAGGIO 2011

journal tutto PArte dalla conoscenza del dato N.2 MAGGIO 2011 N.2 MAGGIO 2011 journal Business Intelligence: tutto PArte dalla conoscenza del dato CASO UTENTE In uno scenario in cui la competitività e le istituzioni regolamentari impongono sempre più rigore nel time

Dettagli

ADVANCED MES SOLUTIONS

ADVANCED MES SOLUTIONS ADVANCED MES SOLUTIONS PRODUZIONE MATERIALI QUALITA MANUTENZIONE HR IIIIIIIIIaaa Open Data S.r.l. all rights reserved About OPERA OPERA MES è il software proprietario di Open Data. È un prodotto completo,

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE

PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE PROPOSTE SISTEMA DI CITIZEN RELATIONSHIP MANAGEMENT (CRM) REGIONALE Versione 1.0 Via della Fisica 18/C Tel. 0971 476311 Fax 0971 476333 85100 POTENZA Via Castiglione,4 Tel. 051 7459619 Fax 051 7459619

Dettagli

Il Data Quality, un problema di Business!

Il Data Quality, un problema di Business! Knowledge Intelligence: metodologia, modelli gestionali e strumenti tecnologici per la governance e lo sviluppo del business Il Data Quality, un problema di Business! Pietro Berrettoni, IT Manager Acraf

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

Le funzionalità di un DBMS

Le funzionalità di un DBMS Le funzionalità di un DBMS Sistemi Informativi L-A Home Page del corso: http://www-db.deis.unibo.it/courses/sil-a/ Versione elettronica: DBMS.pdf Sistemi Informativi L-A DBMS: principali funzionalità Le

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione

La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione La soluzione di gestione aziendale per le piccole e medie imprese Overview della soluzione Indice dei contenuti Introduzione 3 SAP Business One: le caratteristiche 4 Vantaggi per le aziende 5 Panoramica

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

un occhio al passato per il tuo business futuro

un occhio al passato per il tuo business futuro 2 3 5 7 11 13 17 19 23 29 31 37 41 43 47 53 59 61 un occhio al passato per il tuo business futuro BUSINESS DISCOVERY Processi ed analisi per aziende virtuose Che cos è La Business Discovery è un insieme

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

Il software gestionale modulare integrato per la piccola e media azienda italiana

Il software gestionale modulare integrato per la piccola e media azienda italiana Il software gestionale modulare integrato per la piccola e media azienda italiana SOMMARIO INTRODUZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI PANORAMICA FUNZIONI DI ACUT erp AREA ACQUISTI QUALITA DELLA FORNITURA

Dettagli

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Il canale distributivo Prima e dopo Internet Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco La distribuzione commerciale Il canale distributivo è un gruppo di imprese

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

Per tutti i motivi sopra menzionati, bisogna capire come vengono interpretati i cambiamenti e le opportunità della BI.

Per tutti i motivi sopra menzionati, bisogna capire come vengono interpretati i cambiamenti e le opportunità della BI. Introduzione Oggi nel mercato della Business Intelligence (BI) sta avvenendo lo stesso fenomeno che si riscontra nel mondo del web con la nascita del web 2.0. Si è iniziato, infatti, a parlare di BI 2.0

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

L Azienda che comunica in tempo reale

L Azienda che comunica in tempo reale Il servizio gestionale SaaS INNOVATIVO per la gestione delle PMI Negli ultimi anni si sta verificando un insieme di cambiamenti nel panorama delle aziende L Azienda che comunica in tempo reale La competizione

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso UMB Power Day 15-11-2012 Lugano-Paradiso Mission Competenza e flessibilità al fianco delle imprese che necessitano di esperienza nel gestire il cambiamento. Soluzioni specifiche, studiate per migliorare

Dettagli

Grandi dimensioni e dimensioni variabili

Grandi dimensioni e dimensioni variabili Grandi dimensioni e dimensioni variabili aprile 2012 1 Questo capitolo studia alcuni ulteriori aspetti importanti e caratteristici della gestione delle dimensioni in particolare, delle grandi dimensioni

Dettagli

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input

Problem Management. Obiettivi. Definizioni. Responsabilità. Attività. Input Problem Management Obiettivi Obiettivo del Problem Management e di minimizzare l effetto negativo sull organizzazione degli Incidenti e dei Problemi causati da errori nell infrastruttura e prevenire gli

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno.

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Automotive Business Intelligence La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Prendere decisioni più consapevoli per promuovere la crescita del vostro business. Siete pronti ad avere

Dettagli

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office

Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit. Un Prodotto della Suite BOC Management Office Gestione delle Architetture e dei Servizi IT con ADOit Un Prodotto della Suite BOC Management Office Controllo Globale e Permanente delle Architetture IT Aziendali e dei Processi IT: IT-Governance Definire

Dettagli

Le Dashboard di cui non si può fare a meno

Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le aziende più sensibili ai cambiamenti stanno facendo di tutto per cogliere qualsiasi opportunità che consenta loro di incrementare il business e di battere

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

Introduzione al GIS (Geographic Information System)

Introduzione al GIS (Geographic Information System) Introduzione al GIS (Geographic Information System) Sommario 1. COS E IL GIS?... 3 2. CARATTERISTICHE DI UN GIS... 3 3. COMPONENTI DI UN GIS... 4 4. CONTENUTI DI UN GIS... 5 5. FASI OPERATIVE CARATTERIZZANTI

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

IL PROGRAMMA PER GESTIRE IL TUO CENTRO ESTETICO

IL PROGRAMMA PER GESTIRE IL TUO CENTRO ESTETICO business professional IL PROGRAMMA PER GESTIRE IL TUO CENTRO ESTETICO www.igrandisoft.it La I Grandi Soft è nata nel 1995 e ha sviluppato l attività su tutto il territorio nazionale. All interno della

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

Informatica per la comunicazione" - lezione 9 -

Informatica per la comunicazione - lezione 9 - Informatica per la comunicazione" - lezione 9 - Protocolli di livello intermedio:" TCP/IP" IP: Internet Protocol" E il protocollo che viene seguito per trasmettere un pacchetto da un host a un altro, in

Dettagli

Analisi dei requisiti e casi d uso

Analisi dei requisiti e casi d uso Analisi dei requisiti e casi d uso Indice 1 Introduzione 2 1.1 Terminologia........................... 2 2 Modello del sistema 4 2.1 Requisiti hardware........................ 4 2.2 Requisiti software.........................

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Pronti per la Voluntary Disclosure?

Pronti per la Voluntary Disclosure? Best Vision GROUP The Swiss hub in the financial business network Pronti per la Voluntary Disclosure? Hotel de la Paix, 21 aprile 2015, ore 18:00 Hotel Lugano Dante, 22 aprile 2015, ore 17:00 Best Vision

Dettagli

LIVELLO STRATEGICO E TATTICO

LIVELLO STRATEGICO E TATTICO Corso di Laurea Triennale in INGEGNERIA GESTIONALE Anno Accademico 2012/13 Prof. Davide GIGLIO 1 ESEMPI DI PROBLEMI DECISIONALI LIVELLO STRATEGICO Capacity growth planning LIVELLO TATTICO Aggregate planning

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

MES & EMI DI WONDERWARE. Real Collaboration. Real-Time Results.

MES & EMI DI WONDERWARE. Real Collaboration. Real-Time Results. MES & EMI DI WONDERWARE Real Collaboration. Real-Time Results. Wonderware ci ha dato la possibilita` di implementare una soluzione per la gestione di produzione e performance estesa a tutti i nostri diversi

Dettagli