5^ATT DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE ISTITUTO TECNICO SETTORE ECONOMICO INDIRIZZO "TURISMO"

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "5^ATT DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE ISTITUTO TECNICO SETTORE ECONOMICO INDIRIZZO "TURISMO""

Transcript

1 ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE ISTRUZIONE PROFESSIONALE Servizi Commerciali e Servizi per l Enogastronomia e l Ospitalità Alberghiera ISTRUZIONE TECNICA Turismo Via Baden Powell, VICENZA tel fax Sede staccata - Strada Sant'Antonino 32 - tel C:\Users\bovolinc\Desktop\ ESAMI 2015\5ATT bozza_2015.doc m. f o r n e r DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE 5^ATT ISTITUTO TECNICO SETTORE ECONOMICO INDIRIZZO "TURISMO" a.s. 2014/2015

2 a) INFORMAZIONI_GENERALI 1) Elenco dei candidati pag. 3 2) Profilo Professionale pag. 3 3) Relazione sulla classe pag. 4 b) ALTERNANZA SCUOLA LAVORO 1) Attività svolte pag. 7 2) Competenze mirate e Compiti-Prodotti pag. 7 3) Valutazione e certificazione delle competenze pag. 8 c) SIMULAZIONI DI ESAMI 1) Prima Prova Scritta (criteri e griglia di valutazione) pag. 13 2) Seconda Prova Scritta (criteri e griglia di valutazione) pag. 22 3) Terza Prova Scritta (criteri, testi e griglia di valutazione) pag. 41 4) Colloquio (criteri e griglia di valutazione) pag. 47 5) Tabella conversione punti voto pag. 49 d) ARGOMENTI DI TIPO PLURIDISCIPLINARE 1) Argomenti, materie coinvolte e contenuti pag. 50 Allegati al Documento: e) Relazione e Programmazione del docente pag. 53 2

3 a) INFORMAZIONI GENERALI 1) ELENCO CANDIDATI 1 ARCAN VADIM 2 BARBETTA GRETA 3 BENKAIBAL ZINEB 4 BERTINAZZO GIADA 5 BEVILACQUA ALESSANDRA 6 BORTOLAMAI FRANCESCO 7 CALUCIN WALTER STEVEN 8 CARLAN SARA 9 CECCHETTO ALESSIA 10 COLPO CHIARA 11 DAL COL ATTILIO 12 GENOVESE THOMAS 13 HONG CHEN 14 IVANOVIC LAZAR 15 LOTTO BEATRIZ 16 RENIERO MARCO 17 ROSSATO ANNA 18 SANAKI SITSOPE 19 SARRACCO NEFER 20 SOW FATOUMATA 21 TOFFANO CATHRIN 22 TOMBOLAN ELENA 23 URBANINI ANGIE 2) PROFILO PROFESSIONALE DIPLOMA DI ISTITUTO TECNICO SETTORE ECONOMICO INDIRIZZO TURISMO Il diplomato in Istruzione Tecnica nell indirizzo TURISMO ha competenze specifiche nel comparto delle imprese del settore turistico e competenze generali nel campo dei macro fenomeni economici nazionali ed internazionali, della normativa civilistica e fiscale, dei sistemi aziendali. Interviene nella valorizzazione integrata e sostenibile del patrimonio culturale, artistico, artigianale, enogastronomico, paesaggistico ed ambientale. Integra le competenze dell ambito professionale specifico con quelle linguistiche e informatiche per operare nel sistema informativo dell azienda e contribuire sia all innovazione sia al miglioramento organizzativo e tecnologico dell impresa turistica inserita nel contesto internazionale. È in grado di: gestire servizi e/o prodotti turistici con particolare attenzione alla valorizzazione del patrimonio paesaggistico, artistico, culturale, artigianale, enogastronomico del territorio; collaborare a definire con i soggetti pubblici e privati l immagine turistica del territorio e i piani di qualificazione per lo sviluppo dell offerta integrata; utilizzare i sistemi informativi, disponibili a livello nazionale e internazionale, per proporre servizi turistici anche innovativi; promuovere il turismo integrato avvalendosi delle tecniche di comunicazione multimediale; intervenire nella gestione aziendale per gli aspetti organizzativi, amministrativi, contabili e commerciali. 3

4 3) RELAZIONE SULLA CLASSE ELENCO DOCENTI CLASSE 4^ E 5^ MATERIE DOCENTI CLASSE 4^ DOCENTI CLASSE 5^ Lingua e letteratura Italiana FINESCHI VIRGINIA FINESCHI VIRGINIA Lingua Inglese MASSON FIORENZA MASSON FIORENZA Storia FINESCHI VIRGINIA FINESCHI VIRGINIA Matematica NOVELLO M.CHIARA NOVELLO M. CHIARA Diritto e Legislazione Turistica Seconda Lingua/Francese e Tedesco Terza Lingua /Spagnolo e Tedesco Discipline Turistiche e Aziendali ZACCARIA MARA SCHETTIN MARIA TERESA SESSA PAOLA LORO ILARIA SESSA PAOLA GIORDANO CATERINA ZACCARIA MARA SCHETTIN MARIA TERESA MAESTRO TULLIA LORO ILARIA MAESTRO TULLIA GIORDANO CATERINA Geografia Turistica LONGO SALVATORE PIZZATO SANDRO Arte e Territorio VIVIANI GIUSEPPA MENEGOZZO RITA Scienze Motorie e Sportive GAETA GIUSEPPE GAETA GIUSEPPE Religione DADDELLI FRANCO DADDELLI FRANCO Sostegno CORONA TIZIANA CORONA TIZIANA 4

5 Storia del biennio conclusivo del corso di studi La 4^ATT dell anno scolastico 2013/14 era costituita da 24 allievi, 8 maschi e 16 femmine, 22 provenienti dalla classe 3^ATT e due alunne provenienti dall Istituto G. Piovene di Vicenza. Allo scrutinio di giugno, 14 studenti erano ammessi alla classe successiva, per 10 studenti il giudizio rimaneva sospeso. Alla sessione conclusiva di agosto, 8 alunni con sospensione di giudizio venivano ammessi alla quinta classe, 2 non ammessi. L attuale classe 5^ATT è costituita da 23 studenti, 7 maschi e 16 femmine; ai 22 provenienti dalla 4^ATT si è aggiunta una allieva proveniente dall Istituto G. Piovene di Vicenza. Uno studente è certificato e segue una programmazione personalizzata. Rispetto alla classe quarta sono cambiati i docenti di Tedesco (2^ e 3^ lingua), Arte e territorio e Geografia turistica (per la quale si sono avvicendati due insegnanti: prof.ssa Salomone fino al 20 novembre 2014, poi prof. Pizzato fino alla fine dall anno scolastico). Relazione Vivaci nel comportamento, ma sempre mediamente corretti e rispettosi, gli studenti hanno generalmente mostrato un atteggiamento positivo e disponibile alle proposte educative e didattiche offerte dalla scuola. Nel corso dell anno, interesse e partecipazione sono stati costanti, lodevoli per alcuni elementi; l impegno poco costante da parte di alcuni ha determinato un profitto non sempre soddisfacente. La frequenza di alcuni allievi non è stata regolare. Allo scrutinio del primo trimestre 12 studenti non presentavano alcuna valutazione negativa, 7 studenti presentavano una o due insufficienze, 4 studenti da tre a cinque insufficienze. Dopo le attività di recupero, quasi tutti gli alunni hanno migliorato le valutazioni relative al primo periodo; positiva è risultata l azione di tutoraggio da parte degli elementi più preparati, già segnalatisi fin dall anno precedente per motivazione, interesse, costanza d impegno e senso di responsabilità. Nel secondo periodo, dopo il riscontro di un generale calo nel rendimento, gli alunni si stanno impegnando per migliorare i risultati. Per alcuni, tuttavia, permangono difficoltà, in particolare in Inglese e Matematica. Come evidenziato nelle relazioni allegate, tutti gli insegnanti stanno completando il programma previsto. Sono state effettuate prove valutative scritte, orali e pratiche. Gli obiettivi riguardanti le singole discipline sono stati raggiunti a livelli diversi e sono riportati nelle relazioni individuali alle quali si rimanda anche per quanto riguarda metodi di insegnamento, strumenti, spazi e tempi del percorso formativo. Nella valutazione degli apprendimenti il Consiglio di Classe ha tenuto conto dei seguenti elementi: il livello di conoscenze e competenze raggiunte nella singola disciplina e per asse disciplinare come da modello ministeriale di certificazione dei saperi e delle conoscenze il livello di competenze professionali integrate con il progetto di Alternanza Scuola Lavoro il profitto globale i progressi ottenuti rispetto alla situazione di partenza l impegno profuso anche in riferimento alla partecipazione attiva alle proposte di recupero organizzate dalla scuola gli elaborati oggetto delle UdA multidisciplinari il raggiungimento delle competenze di cittadinanza, con particolare riguardo all impegno scolastico, alla frequenza e al livello di partecipazione attiva al dialogo educativo 5

6 Per la valutazione degli apprendimenti si è fatto inoltre riferimento alla griglia contenuta nel P.O.F. (voti da 1 a 10), alle griglie concordate nei vari dipartimenti e a quanto inserito nel POF relativamente alla trasparenza e tempestività della valutazione. Per le lingue straniere si è adottato il Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue. Attività extracurriculari Nel corso del quarto anno un gruppo di allievi ha partecipato allo scambio culturale con la Gesamtschule Niederzier - Merzernich, scuola situata nelle vicinanze di Colonia, inoltre tutti gli studenti hanno svolto attività di accompagnatore turistico in occasione dell apertura della terrazza della Basilica Palladiana e alcuni studenti, su base volontaria, hanno svolto diverse attività di accoglienza e info-point in occasione di eventi sul territorio, tra cui le edizioni del Festival Biblico 2013 e 2014, il Progetto Ciceroni del FAI e le giornate di Orientamento Universitario 2014 organizzate dalla Rete di Orientamento Orienta Insieme; alcuni allievi hanno inoltre svolto attività di orientamento per gli studenti delle scuole secondarie di primo grado. Gli studenti Bortolamai (Inghilterra), Benkaibal e Carlan (Francia) hanno partecipato al Progetto Leonardo, nel mese di giugno Nel corso del quinto anno gli studenti (intera classe o il gruppo indicato) hanno partecipato alle seguenti attività: - Progetto Solidarietà in ospedale (sett./nov. 2014): Benkaibal, Carlan, Rossato, Colpo, Sow, Sanaki, Sarracco, Bertinazzo, Toffano - Incontro in lingua inglese con la dott.ssa Yasmine Kahouachi esperta sulla redazione del Marketing Plan (nov. 2014) - Visita a Job & Orienta presso la fiera di Verona (nov. 2014) - Incontro sul tema Tedeschi e Italiani oggi presso il Liceo G. Fogazzaro di Vicenza (dic. 2014) - Visita alla mostra Tutankhamon, Caravaggio, Van Gogh presso la Basilica Palladiana di Vicenza (gen. 2015) - Progetto Sentieri di legalità : incontro sulla figura di Giorgio Ambrosoli (gen. 2015) e incontro con la sig.ra Annalori Gorla Ambrosoli (feb. 2015) - Incontro con Dr. Zamperetti, componente la commissione etica dell Ospedale di Vicenza, sull inizio e fine vita, nella bioetica (feb 2015) - Viaggio di istruzione a Praga (mar. 2015) - Incontro su ITF per il turismo (mar. 2015) - Attività sportive di Istituto (mar. 2015): Carlan, Genovese, Arcan, Ivanovic - Progetto Carcere a scuola (apr. 2015): Genovese, Reniero, Colpo, Rossato, Sanaki, Tombolan, Lotto, Sarracco, Sow - Visita a EXPO 2015 a Milano (da effettuare 28/5/2015) - Certificazioni linguistiche Inglese: Benkaibal, Bertinazzo, Bortolamai, Dal Col, Hong, Reniero Spagnolo: Bertinazzo, Dal Col, Toffano, Sow Francese: Benkaibal, Dal Col, Sow. 6

7 b) ALTERNANZA SCUOLA LAVORO Biennio L Attività di Alternanza Scuola Lavoro Indirizzo Tecnico Turistico Il progetto biennale di Alternanza Scuola Lavoro nella classe 5^ATT è stato attuato attraverso le seguenti attività: un incontro per la presentazione dell attività ai genitori all inizio della classe quarta attività in classe: o Unità di Apprendimento 1 (classe quarta): Presentarsi in azienda, discipline coinvolte: Discipline Turistiche e Aziendali, Inglese, Italiano, Diritto e Legislazione Turistica, 2^ lingua comunitaria o Unità di Apprendimento 2 (classe quarta): attività preparatoria al periodo di formazione in situazione di lavoro nel periodo giugno/luglio 2014 o Unità di Apprendimento 3 (classe quinta): attività preparatoria alla restituzione dell esperienza di stage incontri con esperti esterni o Informazioni sulla normativa per la sicurezza (classe quarta) o Redazione del Curriculum Vitae (Europass) e della lettera di presentazione (classe quarta) o Simulazione colloquio di lavoro (classe quarta) apprendimento in situazione lavorativa: o un incontro per conoscenza dell azienda o stage di 160 ore alla fine della classe quarta, dal 9 al 27 giugno 2014; gli alunni che hanno partecipato al Progetto ASL finanziato dal FSE hanno effettuato un secondo periodo di stage da 1 a 5 settembre 2014 presentazione formale dell esperienza di apprendimento in situazione lavorativa fatta dagli studenti di quinta davanti ad un pubblico formato da genitori, tutor aziendali, docenti e studenti (26 novembre 2014) certificazione delle competenze alla fine della classe quinta a cura del consiglio di classe Competenze Mirate e Compiti-Prodotti Gli obiettivi dell Alternanza Scuola lavoro sono stati definiti in termini di competenze che gli studenti dovevano acquisire. Le competenze scelte, promosse attraverso le attività e i compiti-prodotti specificati nelle tre Unità di Apprendimento, sono: Assi culturali: Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione comunicativa verbale in vari contesti. Produrre testi scritti di vario tipo in relazione ai differenti scopi comunicativi Professionali: Interagire nel sistema azienda riconoscendo le peculiarità organizzative delle imprese turistiche. Realizzare prodotti e prestare servizi in ambito turistico in relazione alle diverse attività svolte dalle Agenzie di Viaggio e alle attività di back office e front office delle imprese ricettive/enti istituzionali. Integrare le competenze professionali con quelle linguistiche. 7

8 Interagire con il sistema informativo aziendale attraverso l uso di strumenti tecnologici, con particolare attenzione alla sicurezza nei luoghi di lavoro, alla tutela della persona, dell ambiente e del territorio. Di cittadinanza: Presentarsi in maniera adeguata al contesto e alla tipologia degli interlocutori e gestire le relazioni nel rispetto della chiarezza, affidabilità e responsabilità, nell osservanza delle regole. I compiti-prodotti richiesti sono: Curriculum Vitae e lettera di presentazione Copie di documenti redatti durante la permanenza in azienda Relazione sul periodo di apprendimento in situazione lavorativa, presentata con elaborato scritto e multimediale, articolata nei seguenti paragrafi: o presentazione dell azienda o descrizione dell esperienza, con particolare riferimento all area/funzione in cui è stata svolta l attività, ai compiti assegnati, ai rapporti con il tutor e le altri funzioni aziendali o considerazioni personali sul valore dell esperienza Valutazione e certificazione delle competenze Alla valutazione delle attività di Alternanza Scuola Lavoro hanno contribuito i docenti del Consiglio di Classe, gli esperti esterni e i tutor aziendali. Tutti i soggetti coinvolti nella valutazione hanno fatto uso di una griglia comune istanziata a seconda dei casi. In particolare i tutor aziendali hanno valutato l attività di apprendimento in situazione lavorativa (stage) mentre i docenti coinvolti nelle diverse Unità di Apprendimento hanno espresso una valutazione relativamente ai compiti-prodotti richiesti agli studenti. In base a tutti gli elementi raccolti il Consiglio di Classe ha provveduto alla certificazione delle competenze degli assi culturali, professionali e di cittadinanza. La schede che seguono riportano i dati significativi cui si è tenuto conto per procedere alla certificazione delle competenze 8

9 Valutazione e certificazione delle competenze COGNOME NOME ARCAN VADIM BARBETTA GRETA BENKAIBAL ZINEB BERTINAZZO GIADA BEVILACQUA ALESSANDRA BORTOLAMAI FRANCESCO CARLAN SARA CECCHETTO ALESSIA COLPO CHIARA DAL COL ATTILIO GENOVESE THOMAS HONG CHEN IVANOVIC LAZAR LOTTO BEATRIZ RENIERO MARCO ROSSATO ANNA SANAKI SITSOPE SARRACCO NEFER SOW FATOUMATA TOFFANO CATHRIN TOMBOLAN ELENA URBANINI ANGIE VALUTAZIONE EVENTO VALUTAZIONE LETTERA VALUTAZIONE CV VALUTAZIONE RELAZIONE VALUTAZIONE DEL CONSIGLIO DI CLASSE (Media) VALUTAZIONE DEL TUTOR AZIENDALE Media Valutazione c.d.c./valutazione Tutor azienda Competenza assi culturali Competenze professionali GRADO DI PADRONANZA: Competenze di cittadinanza BASILARE, per gli alunni con punteggio da 65 a 75 ADEGUATO, per gli alunni con punteggio da 76 a 89 ECCELLENTE, per gli alunni con punteggio da 90 a , ,16 BASILARE BASILARE ADEGUATO , ,81 BASILARE ECCELLENTE BASILARE , ,61 BASILARE ECCELLENTE ECCELLENTE , ,35 ADEGUATO ECCELLENTE ECCELLENTE ,24 57,24 BASILARE BASILARE , ,56 ADEGUATO ECCELLENTE ECCELLENTE , ,63 ADEGUATO ADEGUATO ECCELLENTE , ,38 BASILARE BASILARE ADEGUATO , ,88 ADEGUATO ADEGUATO ECCELLENTE , ,38 ADEGUATO ADEGUATO ADEGUATO , ,13 BASILARE BASILARE ADEGUATO , ,25 BASILARE ECCELLENTE ADEGUATO , ,00 BASILARE BASILARE ADEGUATO , ,88 BASILARE ADEGUATO , ,25 ADEGUATO ECCELLENTE ECCELLENTE , ,25 BASILARE ADEGUATO ADEGUATO ,50 57,50 ADEGUATO ,00 74,00 BASILARE ADEGUATO , ,75 ADEGUATO ADEGUATO BASILARE , ,88 BASILARE BASILARE ADEGUATO , ,63 BASILARE ADEGUATO ADEGUATO , ,52 BASILARE BASILARE ADEGUATO 9

10 Apprendimento in Situazione Lavorativa COGNOME NOME Azienda Località Azienda N. ore ARCAN VADIM VIEST HOTEL VICENZA 160 BARBETTA GRETA ALFABETO VIAGGI VICENZA 160 BENKAIBAL ZINEB VILLA SOLEYA CANNES 120 BERTINAZZO GIADA SENTOSA VIAGGI VICENZA 157 BORTOLAMAI FRANCESCO BIRMINGHAM MUSEUM & ART GALLERY CARLAN SARA RESIDENCE CANNES VERRERIE BIRMINGHAM 120 CANNES 120 CECCHETTO ALESSIA ELITE VIAGGI VICENZA 160 COLPO CHIARA HOTEL VERGILIUS VICENZA 141 DAL COL ATTILIO TICKETS MAKER VICENZA 160 GENOVESE THOMAS PISCINE DI VICENZA VICENZA 120 HONG CHEN AGENZIA VIAGGI VICENZA 159 VICENTINA FTV IVANOVIC LAZAR HOTEL DOGE VICENZA 150 LOTTO BEATRIZ PISCINE DI VICENZA VICENZA 117 RENIERO MARCO GIROLIBERO ZEPPELIN VICENZA 160 ROSSATO ANNA BLU VACANZE VICENZA 160 CENTRO PALLADIO SANAKI SITSOPE VIEST HOTEL VICENZA 144 SOW FATOUMATA BLU VACANZE VICENZA 160 CENTRO PALLADIO TOFFANO CATHRIN PRO LOCO NANTO NANTO 152 TOMBOLAN ELENA ADV MITI E METE VICENZA 159 URBANINI ANGIE I SENTIERI DEL SOGNO VICENZA

11 ASL Fondo Sociale Europeo Tecnico Turismo: Gli alunni di seguito elencati hanno partecipato al Progetto FSE: COGNOME ARCAN BARBETTA NOME VADIM GRETA BERTINAZZO GIADA CECCHETTO ALESSIA COLPO DAL COL HONG IVANOVIC RENIERO ROSSATO SANAKI SOW TOFFANO TOMBOLAN URBANINI CHIARA ATTILIO CHEN LAZAR MARCO MARCO SITSOPE FATOUMATA CATHRIN ELENA ANGIE Nell ambito del Progetto ASL finanziato dal FSE: TECNICI DI AGENZIA DI VIAGGIO E WEB TOURISM sono state realizzate n. 62 ore d aula in orario extrascolastico, di cui 32 ore nella classe quarta e 40 ore nella classe quinta. Gli alunni hanno partecipato ai seguenti incontri: PROGETTO ASL FSE: TECNICI DI AGENZIA DI VIAGGIO E WEB TOURISM FORMAZIONE IN AULA EXTRACURRICULARE Temi Simulazione, con l'utilizzo dei codici acronimi del sistema AMADEUS, delle prenotazioni aeree, delle quotazioni dei biglietti, regole tariffarie e time limit per l'acquisto dei biglietti aerei Cartografia, topografia orientamento e tour virtuali Modalità di realizzazione e manipolazione di immagini digitali e video clip al fine di utilizzarle in un sito web o una fan page 11

12 PROGETTO ASL FSE: TECNICI DI AGENZIA DI VIAGGIO E WEB TOURISM FORMAZIONE IN AULA EXTRACURRICULARE Temi Progettare un'azione di promozione turistica e/o culturale non convenzionale, il marketing turistico (dizioni generali), social media marketing di settore (il lato web del marketing turistico). sinergia tra gli applicativi social e divulgazione virale esempi di strategie funzionali nel social network Utilizzare professionalmente gli applicativi social facebook, google+, twitter, youtube, flickr, pinterest, myspace, affacciare al social network 12

13 c) SIMULAZIONI DI ESAME 1) PRIMA PROVA SCRITTA (ITALIANO) CRITERI SEGUITI PER LA PROGETTAZIONE Il dipartimento di materia ha stabilito di somministrare a tutte le classi quinte una simulazione di prima prova del tutto simile a quella d esame, per cui sono state previste tutte e quattro le tipologie (tipologia A: analisi di un testo letterario; tipologia B: saggio breve o articolo di giornale di ambito artistico-letterario, socio-economico, storico e tecnico-scientifico; tipologia C: tema storico; tipologia D: tema di ordine generale); la durata è stata di 6 ore scolastiche; sono state usate le griglie di valutazione qui allegate. La simulazione si è svolta il giorno 6 maggio. PROVA SCRITTA DI ITALIANO: TIPOLOGIA A Alunno/a Classe INDICATORI DESCRITTORI PUNTI Molto scorretta e povera lessicalmente 0-1 Parzialmente corretta 2 Sufficientemente corretta 3 Corretta, scorrevole e ricca lessicalmente 4 Correttezza e proprietà Linguistica Comprensione e sintesi del testo Analisi del testo Capacità di interpretazione e di contestualizzazione Carente Sufficiente Corretto Incompleta e molto imprecisa Parzialmente sviluppata Sufficientemente sviluppata Articolata e approfondita Approssimativa Sufficiente Discreta Buona/Ottima Voto Totale punteggio L insegnante

14 PROVA SCRITTA DI ITALIANO: TIPOLOGIA B Alunno/a Classe INDICATORI DESCRITTORI PUNTI Molto scorretta e povera lessicalmente 0-1 Parzialmente corretta 2 Sufficientemente corretta 3 Corretta, scorrevole e ricca lessicalmente 4 Correttezza e proprietà Linguistica Pertinenza alla traccia e ricchezza dei contenuti Capacità argomentativa e coerenza interna Rispondenza alla tipologia scelta Frammentaria Parziale Sufficiente Ampia Completa e approfondita Incompleta e molto imprecisa Parzialmente sviluppata Sufficientemente sviluppata Articolata e approfondita Parzialmente rispondente Pertinente e ben sviluppata Voto Totale punteggio L insegnante PROVA SCRITTA DI ITALIANO: TIPOLOGIA C D Alunno/a Classe INDICATORI DESCRITTORI PUNTI Molto scorretta e povera lessicalmente 0-1 Parzialmente corretta 2 Sufficientemente corretta 3 Corretta, scorrevole e ricca lessicalmente 4 Correttezza e proprietà linguistica Pertinenza alla traccia e ricchezza dei contenuti Capacità argomentativa e coerenza interna Organicità delle opinioni e spirito critico Frammentaria Parziale Sufficiente Ampia Completa e approfondita Incompleta e molto imprecisa Parzialmente sviluppata Sufficientemente sviluppata Articolata e approfondita Parzialmente rispondente Pertinente e ben sviluppata Voto Totale punteggio L insegnante 14

15 SIMULAZIONE DELLA PRIMA PROVA DELL ESAME DI STATO tracce della Sessione ordinaria

16 16

17 17

18 18

19 19

20 20

21 21

22 2) SECONDA PROVA SCRITTA LINGUA INGLESE CRITERI SEGUITI PER LA PROGETTAZIONE Le docenti di Inglese delle due quinte indirizzo Turismo (5^ATT - 5^BTT) hanno elaborato e proposto due simulazioni di seconda prova (16 marzo 2015 e 4 maggio 2015), progettate e realizzate in base alle indicazioni fornite dalla Circolare ministeriale n.1 del 29 gennaio Le rispettive griglie di valutazione sono state costruite in base alle prove assegnate. TESTO Data Durata Strumenti 16 marzo ore Dizionario bilingue e monolingue Simulazione di seconda prova Inglese - Classi quinte Tecnico Turistico 16 marzo 2015 MIUR - Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 STRUTTURA DELLA SECONDA PROVA SCRITTA Istituti Tecnici - Settore economico Nel caso in cui la materia della seconda prova scritta sia la lingua inglese o la seconda lingua comunitaria, la prova si articola in due parti: a) comprensione e analisi di testi scritti, continui o anche non continui, relativi al contesto del percorso di studio, con risposte a domande aperte o anche chiuse; b) elaborazione di un testo scritto, sulla base della documentazione fornita, riguardante esperienze, processi e situazioni relativi al settore di indirizzo. INDIRE Le tipologie testuali I testi continui I testi continui sono stati suddivisi in base alle tipologie testuali ormai usuali anche nella nostra tradizione didattica, per quanto sia possibile riferirsi a tipologie condivise: testi narrativi testi informativi testi descrittivi testi argomentativi (e persuasivi) testi di istruzioni (detti anche conativi o regolativi) documenti o atti ufficiali ipertesti 22

23 I testi non continui I testi non continui sono stati elencati selezionandone alcuni che sarebbero stati variamente oggetto di verifica nel corso delle diverse fasi del progetto: grafici tabelle figure mappe moduli fogli informativi annunci e pubblicità ricevute e buoni certificazioni 23

24 Simulazione di seconda prova Inglese - Classi quinte Tecnico Turistico 16 marzo 2015 A. Comprensione e analisi di testi scritti The Universal Expositions in history The modern concept of the Universal Exposition as an international Event lasting between three and six months goes back more than 160 years: the first Exhibition recognized by the BIE among those held before the signing of the 1928 Convention is the London one of 1851, in which 28 nations took part and which was visited by more than six million people. The Great Exhibition of the Works of Industry of all Nations put on by the Royal Society of Arts occupied ten hectares of Hyde Park from 1 May to 15 October Dedicated to the celebration of new industrial techniques, it was the occasion of the creation of the Crystal Palace, a construction which took up some 84,000 square metres. One of the most famous Expos was the 1889 World Exhibition in Paris, organized to celebrate the centenary of the French Revolution: one of that Event s legacies is still regarded today as the symbol of the city and the whole nation: the Eiffel Tower. In 1906 Milan hosted an Exposition on the theme of transport, to celebrate the opening of the Sempione tunnel, an outstanding achievement of the time and with its 19,803 metres the longest tunnel in the world. In Milan, too, the Exposition left a tangible mark: the Civic Aquarium (nowadays one of the oldest in Europe and regarded as one of the most significant expressions of Milan s liberty) and the transalpine Sempione tunnel itself, which completed the first direct railway link between Milan and Paris (and from which Sempione Park in Milan takes its name). Over the years very many cities have hosted Expositions, in Europe and around the world. Most of the Events have made a significant contribution to human progress and left a lasting legacy as well as giving a boost to the host Country s economy and enhancing its political and economic reputation. This growing importance made it necessary to have regulations for these Expositions, and in 1928, with the Convention of Paris, 31 Countries approved the rules for Exhibition organizers and founded the Bureau International des Expositions. Since the start of the third millennium, Universal Expositions have provided a means of tackling the world s biggest problems in a spirit of cooperation: they have developed from static educational aids and showcases for technological marvels into a dynamic vehicle for information and education, a multidisciplinary knowledge platform affording space for reflective thought and international debate. The themes tackled in recent Expositions The Oceans: A Heritage for the Future (Lisbon, 1998), Humankind, Nature, Technology (Hanover, 2000), Nature s Wisdom (Aichi, 2005), Water and Sustainable Development (Zaragoza, 2008), Better City, Better Life (Shanghai, 2010), The Living Ocean and Coast: Diversity of Resources and Sustainable Activities (Yeosu, 2012) reflect the world s interest in and care about the subject-matter of sustainable development and its relevance to today s problems, in line with the traditional values of the BIE. (from Sustainability Report EXPO MILANO ) QUESTIONS AND TASKS 1. Answer the following questions. 1. When and where was the first Universal Exposition held? 2. What does BIE stand for, when was it founded and why? 3. What were the themes of the Universal Expositions of 1889 and 1906, where were they held and what are their legacies? 4. What are the main features of the Universal Expositions in the third millennium? 24

25 "Feeding the Planet, Energy for Life" is the core theme of Expo Milano Expo Milano 2015 is the Universal Exhibition that Milan, Italy, will host from May 1 to October 31, Over this six-month period, Milan will become a global showcase where more than 140 participating countries will show the best of their technology that offers a concrete answer to a vital need: being able to guarantee healthy, safe and sufficient food for everyone, while respecting the Planet and its equilibrium. In addition to the exhibitor nations, the Expo also involves international organizations, and expects to welcome over 20 million visitors to its 1.1 million square meters of exhibition area. A platform for the exchange of ideas and shared solutions on the theme of food, stimulating each country s creativity and promoting innovation for a sustainable future, Expo 2015 will give everyone the opportunity to find out about, and taste, the world s best dishes, while discovering the best of the agri-food and gastronomic traditions of each of the exhibitor countries. (adapted from th March 2015) Financial resources of Expo 2015 Company Graph Breakdown of contributions ( MILLION) by Shareholders for Expo Milano 2015 (from Sustainability Report EXPO MILANO ) 25

26 2. True-False. Read the following sentences about the above pie chart, tick T or F and correct the false ones. True False 1 The total amount of contributions by Shareholders for Expo Milan 2015 is 1, million 2 The Lombardy Region and Milan City Council contribute the same amount of euros 3. The Province of Milan s contribution is more than 10% of the total amount 4. The sum of the Province of Milan and the Milan Chamber of Commerce funding equals the Lombardy Region Funding Expenses (Stakeholder= A person or company that is involved in a particular organization, project, system, etc. especially because they have invested money in it OALD 8 th edition) Works suppliers (Site construction, Site connections, technological works, accommodations); Other suppliers (services and materials); Personnel (direct and indirect remuneration, social security charges); Global Community (promotional and communication activities addressed to diff erent targets of Expo Milano 2015); Participants Countries; Public Administration (duties and taxes); Civil Society (grants to associations and foundations to support promotional activities or social interest in spreading awareness of the Theme). (from Sustainability Report EXPO MILANO ) 26

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of "typical tuscan"

Il vostro sogno diventa realtà... Your dream comes true... Close to Volterra,portions for sale of typical tuscan Il vostro sogno diventa realtà... Vicinanze di Volterra vendita di porzione di fabbricato "tipico Toscano" realizzate da recupero di casolare in bellissima posizione panoramica. Your dream comes true...

Dettagli

CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO

CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO CRITERI DI VALUTAZIONE ITALIANO PRIMO BIENNIO Voti RAGGIUNGIMENTO OBIETTIVI DESCRITTORI Fino a 3 Del tutto insufficiente Assenza di conoscenze. Errori ortografici e morfo-sintattici numerosi e gravi. 4

Dettagli

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti

Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Castello di San Donato in Perano Matrimoni nel Chianti Weddings in Chianti Sede di Rappresentanza: Castello di San Donato in Perano 53013 Gaiole in Chianti (Si) Tel. 0577-744121 Fax 0577-745024 www.castellosandonato.it

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE

APPLICATION FORM 1. YOUR MOTIVATION/ LA TUA MOTIVAZIONE APPLICATION FORM Thank you for your interest in our project. We would like to understand better your motivation in taking part in this specific project. So please, read carefully the form, answer the questions

Dettagli

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process)

Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) Data Alignment and (Geo)Referencing (sometimes Registration process) All data aquired from a scan position are refered to an intrinsic reference system (even if more than one scan has been performed) Data

Dettagli

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011]

e-spare Parts User Manual Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] Peg Perego Service Site Peg Perego [Dicembre 2011] 2 Esegui il login: ecco la nuova Home page per il portale servizi. Log in: welcome to the new Peg Perego Service site. Scegli il servizio selezionando

Dettagli

Informazioni su questo libro

Informazioni su questo libro Informazioni su questo libro Si tratta della copia digitale di un libro che per generazioni è stato conservata negli scaffali di una biblioteca prima di essere digitalizzato da Google nell ambito del progetto

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM

Ministero della Salute Direzione Generale della Ricerca Scientifica e Tecnologica Bando Giovani Ricercatori - 2007 FULL PROJECT FORM ALLEGATO 2 FULL PROJECT FORM FORM 1 FORM 1 General information about the project PROJECT SCIENTIFIC COORDINATOR TITLE OF THE PROJECT (max 90 characters) TOTAL BUDGET OF THE PROJECT FUNDING REQUIRED TO

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM

MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Under the Patronage of Comune di Portofino Regione Liguria 1ST INTERNATIONAL OPERA SINGING COMPETITION OF PORTOFINO from 27th to 31st July 2015 MODULO DI ISCRIZIONE - ENROLMENT FORM Direzione artistica

Dettagli

La via del acqua e del sole The Way of The Sea and The Sun

La via del acqua e del sole The Way of The Sea and The Sun La via dell acqua e del sole The Way of The Sea and The Sun ABRUZZO La via dell acqua e del sole The Way of The Sea and The sun 133 chilometri di costa, lungo la quale si alternano arenili di sabbia dorata

Dettagli

Official Announcement Codice Italia Academy

Official Announcement Codice Italia Academy a c a d e m y Official Announcement Codice Italia Academy INITIATIVES FOR THE BIENNALE ARTE 2015 PROMOTED BY THE MIBACT DIREZIONE GENERALE ARTE E ARCHITETTURA CONTEMPORANEE E PERIFERIE URBANE cured by

Dettagli

GRIGLIA DI VALUTAZIONE PER L ANALISI E IL COMMENTO DI UN TESTO LETTERARIO (Tipologia A) STUDENTE... SUFFICIENTE Punti 10.

GRIGLIA DI VALUTAZIONE PER L ANALISI E IL COMMENTO DI UN TESTO LETTERARIO (Tipologia A) STUDENTE... SUFFICIENTE Punti 10. GRIGLIA DI VALUTAZIONE PER L ANALISI E IL COMMENTO DI UN TESTO LETTERARIO (Tipologia A) IN (min. 5- max. 7,5) DISCRETO BUONO E (max 5) Analisi dei livelli e degli elementi del testo incompleta incompleta

Dettagli

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso

Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso doc.4.12-06/03 Gi-Gi Art. 859 - User's Guide Istruzioni d'uso A belaying plate that can be used in many different conditions Una piastrina d'assicurazione che può essere utilizzata in condizioni diverse.

Dettagli

Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C. del 27/05/2015

Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C. del 27/05/2015 Allegato IV simulazione della Terza Prova, TIP. B+C del 27/05/2015 Istituto d Istruzione Superiore Liceo Classico Statale G. Garibaldi Via Roma, 164 87012 Castrovillari ( CS ) Tel. e fax 0981.209049 Anno

Dettagli

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO

LICEO GINNASIO STATALE VIRGILIO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO SIMULAZIONE III PROVA ESAMI DI STATO Classe V F Liceo Internazionale Spagnolo Discipline: Francese/Inglese, Filosofia, Matematica, Scienze, Storia dell'arte Data 12 dicembre 2013 Tipologia A Durata ore

Dettagli

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS

PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS PerformAzioni International Workshop Festival 22nd February 3rd May 2013 LIV Performing Arts Centre Bologna, Italy APPLICATION FORM AND BANK DETAILS La domanda di partecipazione deve essere compilata e

Dettagli

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof.

Presiede il Consiglio di Classe il Dirigente Scolastico, Prof. oppure per delega del Dirigente Scolastico, il Prof., funge da Segretario il Prof. ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE CESARE BECCARIA ISTITUTO TECNICO - SETTORE ECONOMICO - ISTITUTO PROFESSIONALE per l AGRICOLTURA e l AMBIENTE Sedi associate di - SANTADI e VILLAMASSARGIA VERBALE N. SCRUTINIO

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé.

il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. il materiale e Le forme evocano direttamente il corpo celeste, lo riproducono in ogni venatura. Proprio come avere una piccola luna tutta per sé. COLLECTION luna material and shapes evoke the celestial

Dettagli

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE

Mario Sbriccoli, Ercole Sori. Alberto Grohmann, Giacomina Nenci, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DELLA REPUBBLICA DI SAN MARINO CENTRO SAMMARINESE copertina univ. 21 11-04-2005 16:30 Pagina 1 A State and its history in the volumes 1-20 (1993-1999) of the San Marino Center for Historical Studies The San Marino Centre for Historical Studies came into

Dettagli

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles

PRESTIGIOUS VILLAS. 1201 beverly hills - los angeles OLIVIERI Azienda dinamica giovane, orientata al design metropolitano, da più di 80 anni produce mobili per la zona giorno e notte con cura artigianale. Da sempre i progetti Olivieri nascono dalla volontà

Dettagli

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione

È un progetto di Project by Comune di Numana Ideazione LA CALETTA È proprio nell ambito del progetto NetCet che si è deciso di realizzare qui, in uno dei tratti di costa più belli della Riviera del Conero, un area di riabilitazione o pre-rilascio denominata

Dettagli

1. Che cos è. 2. A che cosa serve

1. Che cos è. 2. A che cosa serve 1. Che cos è Il Supplemento al diploma è una certificazione integrativa del titolo ufficiale conseguito al termine di un corso di studi in una università o in un istituto di istruzione superiore corrisponde

Dettagli

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1

CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 1 CatalogoItalianBuffalo210x245esec_Layout 1 24/04/15 17.55 Pagina 2 BUFALO MEDITERRANEO ITALIANO Mediterranean Italian Buffalo RICONOSCIUTO

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING

MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING MS OFFICE COMMUNICATIONS SERVER 2007 IMPLEMENTING AND MAINTAINING AUDIO/VISUAL CONFERENCING AND WEB CONFERENCING UN BUON MOTIVO PER [cod. E603] L obiettivo del corso è fornire le competenze e conoscenze

Dettagli

Il Form C cartaceo ed elettronico

Il Form C cartaceo ed elettronico Il Form C cartaceo ed elettronico Giusy Lo Grasso Roma, 9 luglio 2012 Reporting DURANTE IL PROGETTO VENGONO RICHIESTI PERIODIC REPORT entro 60 giorni dalla fine del periodo indicato all Art 4 del GA DELIVERABLES

Dettagli

IIS D ORIA - UFC. PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO _professionale promozione commerciale pubblicitaria MATERIA Inglese ANNO DI CORSO Terzo

IIS D ORIA - UFC. PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO _professionale promozione commerciale pubblicitaria MATERIA Inglese ANNO DI CORSO Terzo INDICE DELLE UFC N. DENOMINAZIONE 1 Graphics U nits 1-2 2 Graphics U nits 3-4 3 Cultura e società DETTAGLIO UFC N. 1 DENOMINAZIONE GRAPHICS (Units 1-2) ASSE CULTURALE DI RIFERIMENTO LINGUISTICO COMPETENZE

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO Anno Accademico 2014 2015 X Edizione MARKETING E ORGANIZZAZIONE DEGLI EVENTI In collaborazione con Federazione Relazioni Pubbliche Italiana DIRETTORE: Prof. Gennaro Iasevoli

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki

Proposition for a case-study identification process. 6/7 May 2008 Helsinki Conférence des Régions Périphériques Maritimes d Europe Conference of Peripheral Maritime Regions of Europe ANALYSIS PARTICIPATION TO THE FP THROUGH A TERRITORIAL AND REGIONAL PERSPECTIVE MEETING WITH

Dettagli

GRIGLIE DI VALUTAZIONE ESAMI DI STATO

GRIGLIE DI VALUTAZIONE ESAMI DI STATO GRIGLIE DI VALUTAZIONE ESAMI DI STATO a cura di Salvatore Madaghiele SCHEDA DI VALUTAZIONE DELLA PRIMA PROVA SCRITTA: ITALIANO N. Candidato Classe Sesso: M F Data di nascita: Tema scelto: A B1 n. B2 n.

Dettagli

3. LO STAGE INTERNAZIONALE

3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3. LO STAGE INTERNAZIONALE 3.1. IL CONCETTO La formazione professionale deve essere considerata un mezzo per fornire ai giovani la conoscenza teorica e pratica richiesta per rispondere in maniera flessibile

Dettagli

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO:

Ragazzi vietnamiti: (VIET L ANIMA HCM USSH) CLASSE 5 C: (21 TORTELLINI) 1. Trần Yến Ngọc 2. Nguyễn Ngọc Bách Châu AUTORI PROGETTO: Due mondi, due culture, due storie che si incontrano per dare vita a qualcosa di unico: la scoperta di ciò che ci rende unici ma fratelli. Per andare insieme verso EXPO 2015 Tutt altra storia Il viaggio

Dettagli

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE.

UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIRE 3 SERVIZI ALITALIA. SEMPRE DI PIÙ, PER TE. UN BUON VIAGGIO INIZIA PRIMA DI PARTIR 3 RVIZI ALITALIA. MPR DI PIÙ, PR T. FAT TRACK. DDICATO A CHI NON AMA PRDR TMPO. La pazienza è una grande virtù. Ma è anche vero che ogni minuto è prezioso. Per questo

Dettagli

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO

Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO Lo Spallanzani (2007) 21: 5-10 C. Beggi e Al. Editoriale VALUTAZIONE PER L E.C.M.: ANALISI DEI QUESTIONARI DI GRADIMENTO IL GRADIMENTO DEI DISCENTI, INDICATORE DI SODDISFAZIONE DELLE ATTIVITÀ FORMATIVE

Dettagli

ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE

ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE ITALIAN: SECOND LANGUAGE GENERAL COURSE Externally set task Sample 2016 Note: This Externally set task sample is based on the following content from Unit 3 of the General Year 12 syllabus. Learning contexts

Dettagli

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual.

MANUALE GRANDE PUNTO. A number of this manual are strongly recommends you read and download manuale grande punto information in this manual. MANUALE GRANDE PUNTO A number of this manual are strongly recommends you read and download information in this manual. Although not all products are identical, even those that range from same brand name

Dettagli

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo

1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo Prova di verifica classi quarte 1. Uno studente universitario, dopo aver superato tre esami, ha la media di 28. Nell esame successivo lo studente prende 20. Qual è la media dopo il quarto esame? A 26 24

Dettagli

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1

Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 Nota Informativa Relativa alla Circolare 2009/1 In merito alla nuova circolare del Sottosegretariato per il Commercio Estero del Primo Ministero della Repubblica di Turchia, la 2009/21, (pubblicata nella

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali GUIDA ALLA RIFORMA degli istituti tecnici e professionali Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali Il futuro è la nostra

Dettagli

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test

TAL LIVELLO A2. Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo. PARTE II: Cloze test TAL LIVELLO A2 Test scritto in 5 parti ( 50 minuti) Prova d ascolto (10 minuti) PARTE I: Comprensione del testo PARTE II: Cloze test PARTE III: Grammatica PARTE IV: Scrittura guidata PARTE V: Scrittura

Dettagli

Zeroshell come client OpenVPN

Zeroshell come client OpenVPN Zeroshell come client OpenVPN (di un server OpenVpn Linux) Le funzionalità di stabilire connessioni VPN di Zeroshell vede come scenario solito Zeroshell sia come client sia come server e per scelta architetturale,

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE D.R. n.1035/2015 Università degli Studi Internazionali di Roma - UNINT In collaborazione con CONFAPI MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ESPERTI IN INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

Guida per gli espositori How to participate

Guida per gli espositori How to participate FIERA MONDIALE DEL COMMERCIO EQUO E SOLIDALE 28-31 MAGGIO 2015 - FABBRICA DEL VAPORE - MILANO 2015, MAY 28-31 - FABBRICA DEL VAPORE - MILANO Guida per gli espositori How to participate Che cos è Milano

Dettagli

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la

Per i primi tempi era davvero stridente la differenza tra una grande città affollata come Milano, e la Ci sono molti ricordi che rimangono impressi nella memoria, quegli eventi che rappresentano una parte importante della propria vita e di cui non ci si dimentica mai. Tra i miei c è questo viaggio, che

Dettagli

Descrizione tecnica Indice

Descrizione tecnica Indice Descrizione tecnica Indice 1. Vantaggi del sistema Vertical Booking... 2 2. SISTEMA DI PRENOTAZIONE ON LINE... 3 2.1. Caratteristiche... 3 I EXTRANET (Interfaccia per la gestione del programma)... 3 II

Dettagli

La disseminazione dei progetti europei

La disseminazione dei progetti europei La disseminazione dei progetti europei Indice 1. La disseminazione nel 7PQ: un obbligo! 2. Comunicare nei progetti europei 3. Target audience e Key Message 4. Sviluppare un dissemination plan 5. Message

Dettagli

Tasso di copertura della rilevazione. Numero di scuole che hanno risposto

Tasso di copertura della rilevazione. Numero di scuole che hanno risposto MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL VENETO DIREZIONE GENERALE Riva de Biasio S. Croce 1299-30135 VENEZIA Ufficio IV - Ordinamenti scolastici -

Dettagli

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it

Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Master in 2013 10a edizione 18 febbraio 2013 MANAGEMENT internazionale Villa Favorita via Zuccarini 15 60131 Ancona tel. 071 2137011 fax 071 2901017 fax 071 2900953 informa@istao.it www.istao.it Durata

Dettagli

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014

AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 AGLI OPERATORI DELLA STAMPA E attiva la procedura di accredito alle Serie WSK 2014. La richiesta di accredito deve pervenire entro il 9 febbraio 2014 Per la richiesta di accredito alla singola gara, le

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Il master è in collaborazione con

Il master è in collaborazione con Il Master in Turismo Sostenibile e Responsabile - Imprenditorialità e Management ideato dal Centro Studi CTS, giunto alla XII edizione, in collaborazione con Scuola di Comunicazione IULM e AITR - Associazione

Dettagli

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA

SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA SECRETARY-GENERAL UNITED NATIONS NEW YORK NY 10017 USA Dear Mr. Secretary General, I m pleased to confirm that ALKEDO ngo supports the ten principles of the UN Global Compact, with the respect to the human

Dettagli

1. Chi può partecipare?

1. Chi può partecipare? 1. Chi può partecipare? Gli stage internazionali di Q-Placements sono aperti principalmente ad allievi di corsi di formazione iniziale e apprendisti, ma tutti i giovani di almeno 18 anni di età possono

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

Lezione 12: La visione robotica

Lezione 12: La visione robotica Robotica Robot Industriali e di Servizio Lezione 12: La visione robotica L'acquisizione dell'immagine L acquisizione dell immagine Sensori a tubo elettronico (Image-Orthicon, Plumbicon, Vidicon, ecc.)

Dettagli

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA

LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA LA META PER LA MODA, LO SPORT E LO SVAGO, IN CINA I DESTINATION CENTER I Destination Center COS è UN DESTINATION CENTER? SHOPPING SPORT DIVERTIMENTO Un Destination Center e una combinazione di aree tematiche,

Dettagli

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine

40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine 40 motivi per cui le puttane sono le mie eroine Le puttane sanno condividere le parti più private e delicate del corpo con perfetti sconosciuti. Le puttane hanno accesso a luoghi inaccessibili. Le puttane

Dettagli

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana

Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Guida ai Parametri di negoziazione dei mercati regolamentati organizzati e gestiti da Borsa Italiana Versione 04 1/28 INTRODUZIONE La Guida ai Parametri contiene la disciplina relativa ai limiti di variazione

Dettagli

Rilascio dei Permessi Volo

Rilascio dei Permessi Volo R E P U B L I C O F S A N M A R I N O C I V I L A V I A T I O N A U T H O R I T Y SAN MARINO CIVIL AVIATION REGULATION Rilascio dei Permessi Volo SM-CAR PART 5 Approvazione: Ing. Marco Conti official of

Dettagli

6. Le ricerche di marketing

6. Le ricerche di marketing Università degli Studi di Urbino Carlo Bo Facoltà di Lingue e Letterature Straniere Corso di Laurea in Lingue e Cultura per l Impresa 6. Le ricerche di marketing Prof. Fabio Forlani Urbino, 29/III/2011

Dettagli

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak

5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tipo: Type: 5 cabine (1 main deck+ 4 lower deck) 5 cabins (1 main deck+ 4 lower deck) Legno: essenza di rovere naturale Rigatino Wood: striped oak Tessuti: Dedar Fanfara, Paola Lenti Fabrics: Dedar Fanfara,

Dettagli

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing

Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Microsoft Virtualizzazione con Microsoft Tecnologie e Licensing Profile Redirezione dei documenti Offline files Server Presentation Management Desktop Windows Vista Enterprise Centralized Desktop Application

Dettagli

Monitoraggio dei processi formativi. Genova, 2 dicembre 2011

Monitoraggio dei processi formativi. Genova, 2 dicembre 2011 Monitoraggio dei processi formativi Genova, 2 dicembre 2011 Premessa: un patto!!! Nel Protocollo d Intesa le organizzazioni formative garantiscono un progressivo miglioramento e innalzamento della qualità

Dettagli

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE???

Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Istituto Tecnico Commerciale Indirizzo AFM articolazione SIA PERCHE??? Opportunità di lavoro: ICT - Information and Communication Technology in Azienda Vendite Acquisti Produzione Logistica AFM SIA ICT

Dettagli

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI

BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI BANDO PER L AMMISSIONE AL PERCORSO FORMATIVO PER TECNICO SUPERIORE PER L'APPROVVIGIONAMENTO ENERGETICO E LA COSTRUZIONE DI IMPIANTI LA FONDAZIONE ISTITUTO TECNICO SUPERIORE PER L EFFICIENZA ENERGETICA

Dettagli

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA

LICEO CLASSICO C. CAVOUR DISCIPLINA : FISICA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ED EDUCATIVA 1. OBIETTIVI SPECIFICI DELLA DISCIPLINA PROGRAMMAZIONE PER COMPETENZE Le prime due/tre settimane sono state dedicate allo sviluppo di un modulo di allineamento per

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme I pronomi soggetto e complemento Gli aggettivi e pronomi possessivi

Dettagli

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente.

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. 1. SIMPLE PRESENT 1. Quando si usa? Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. Quanto abitualmente? Questo ci viene spesso detto dalla presenza

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com

WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR. T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com WWW.TINYLOC.COM CUSTOMER SERVICE T. (+34) 937 907 971 F. (+34) 937 571 329 sales@tinyloc.com GPS/ RADIOTRACKING DOG COLLAR MANUALE DI ISTRUZIONI ACCENSIONE / SPEGNERE DEL TAG HOUND Finder GPS Il TAG HOUND

Dettagli

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam.

INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 DHCP Dynamic Host Configuration Protocol Fausto Marcantoni fausto.marcantoni@unicam. Laurea in INFORMATICA INTERNET e RETI di CALCOLATORI A.A. 2014/2015 Capitolo 4 Dynamic Host Configuration Protocol fausto.marcantoni@unicam.it Prima di iniziare... Gli indirizzi IP privati possono essere

Dettagli

nti materiali per la certificazione delle competenze Diritto D ed E conomia primo biennio

nti materiali per la certificazione delle competenze Diritto D ed E conomia primo biennio Strumee nti materiali per la certificazione delle competenze Diritto D ed E conomia primo biennio Giorgia Lorenzato 2011 by Mondadori Education S.p.A., Milano Tutti i diritti riservati www.mondadorieducation.it

Dettagli

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES

Mod. VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES VALVOLE DI SFIORO E SICUREZZA RELIEF VALVES AND SAFETY DEVICES Mod VS/AM 65 1 2 VS/AM 65 STANDARD VS/AM 65 CON RACCORDI VS/AM 65

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Il documento va compilato in forma digitale per poter ampliare gli spazi dello schema (ove necessario) e togliere

Dettagli

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07.

Istruzione N. Versione. Ultima. modifica. Funzione. Data 18/12/2009. Firma. Approvato da: ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING IMBALLO. service 07. Istruzione N 62 Data creazione 18/ 12/2009 Versione N 00 Ultima modifica TIPO ISTRUZIONE ASSEMBLAGGIO COLLAUDO TRAINING MODIFICA TEST FUNZIONALE RIPARAZIONE/SOSTITUZIONE IMBALLO TITOLO DELL ISTRUZIONE

Dettagli

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS

LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS LEZIONE 4: PRESENT SIMPLE / PRESENT CONTINUOUS TEMPO PRESENTE In italiano non vi sono differenze particolari tra le due frasi: MANGIO UNA MELA e STO MANGIANDO UNA MELA Entrambe le frasi si possono riferire

Dettagli

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT

MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT MASTER IN PERFORMING ARTS MANAGEMENT edizione 2015 Foto di Benedetta Pitscheider Se il tuo futuro è lo spettacolo, il tuo presente è il Master in Performing Arts Management in collaborazione con OSMOSI

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE - Matematica - Griglie di valutazione Materia: Matematica Obiettivi disciplinari Gli obiettivi indicati si riferiscono all intero percorso della classe quarta

Dettagli

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA?

L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? OSSERVATORIO IT GOVERNANCE L OPPORTUNITÀ DEL RECUPERO DI EFFICIENZA OPERATIVA PUÒ NASCONDERSI NEI DATI DELLA TUA AZIENDA? A cura del Professor Marcello La Rosa, Direttore Accademico (corporate programs

Dettagli

Per far sviluppare appieno la

Per far sviluppare appieno la 2008;25 (4): 30-32 30 Maria Benetton, Gian Domenico Giusti, Comitato Direttivo Aniarti Scrivere per una rivista. Suggerimenti per presentare un articolo scientifico Riassunto Obiettivo: il principale obiettivo

Dettagli

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema

Process mining & Optimization Un approccio matematico al problema Res User Meeting 2014 con la partecipazione di Scriviamo insieme il futuro Paolo Ferrandi Responsabile Tecnico Research for Enterprise Systems Federico Bonelli Engineer Process mining & Optimization Un

Dettagli

Università degli Studi di Roma Tor Vergata

Università degli Studi di Roma Tor Vergata Università degli Studi di Roma Tor Vergata DIPARTIMENTO DI ECONOMIA E FINANZA MASTER UNIVERSITARIO DI I LIVELLO IN ECONOMIA DELLA CULTURA: POLITICHE, GOVERNO E GESTIONE modalità didattica mista presenza/distanza

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

Rapporto di Autovalutazione. GUIDA all autovalutazione

Rapporto di Autovalutazione. GUIDA all autovalutazione Rapporto di Autovalutazione GUIDA all autovalutazione Novembre 2014 INDICE Indicazioni per la compilazione del Rapporto di Autovalutazione... 3 Format del Rapporto di Autovalutazione... 5 Dati della scuola...

Dettagli

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto»

Presentazione per. «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Presentazione per «La governance dei progetti agili: esperienze a confronto» Pascal Jansen pascal.jansen@inspearit.com Evento «Agile Project Management» Firenze, 6 Marzo 2013 Agenda Due parole su inspearit

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli