TITOLO DEL PROGETTO: SE NON E PANE ITINERARIO TEMATICO DI RIFERIMENTO: STORIE DELL UOMO, STORIE DI CIBO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "TITOLO DEL PROGETTO: SE NON E PANE ITINERARIO TEMATICO DI RIFERIMENTO: STORIE DELL UOMO, STORIE DI CIBO"

Transcript

1 TITOLO DEL PROGETTO: SE NON E PANE ITINERARIO TEMATICO DI RIFERIMENTO: STORIE DELL UOMO, STORIE DI CIBO SCUOLA CAPOFILA: ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASALPUSTERLENGO (LO), SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Gen. S. Griffini, classe 2^C SCUOLA GEMELLATA: Istituto d'istruzione Superiore "A. Volta" di Sassuolo (MO) - sez. tecnica, squadra Rosa: classe IIH. ABSTRACT: La storia del pane è tecnica, sociale, culturale, religiosa, è un insieme di tante storie. Infiniti sono le immagini, le musiche, i significati, che la classe 2C, ha impastato per sfornare un blog fragrante e croccante, da assaporare. The history of the bread is a technical, social, cultural, religious matter, it is a share of many different stories. Never ending images, musics, meanings that the class 2C mixed to create a sweet and crunchy blog, to taste soon. LINK DEL PROGETTO: IMMAGINE EVOCATIVA DEL PROGETTO:

2 CARTA D IDENTITA DEL PROGETTO TITOLO DEL PROGETTO: SE NON E PANE ITINERARIO TEMATICO DI RIFERIMENTO: STORIE DELL UOMO, STORIE DI CIBO ABSTRACT: La storia del pane è tecnica, sociale, culturale, religiosa, è un insieme di tante storie. Infiniti sono le immagini, le musiche, i significati, che la classe 2C, ha impastato per sfornare un blog fragrante e croccante, da assaporare. PROMOTORI: studenti e docenti della classe 2C: proff. Antonella Curioni & Piera Angela Taino (Lettere e Scienze Matematiche), Daniela Passanisi (Inglese), Maria Campodonico (Tedesco), Antonella Cavalleri (Francese). OBIETTIVI: Il percorso didattico pluridisciplinare ha sviluppato il tema del pane nella sua dimensione scientifica, culturale, storica e geografica mettendo in gioco le competenze della comunicazione, dell imparare ad imparare, della acquisizione delle informazioni attraverso la metodologia della ricerca supportata dalle tecnologie digitali (TIC). Il progetto, avviato ad Ottobre dell anno scolastico , si articolato in diverse fasi, che hanno portato alla realizzazione di diversi prodotti digitali: -BLOG: piattaforma di Blogger, layout dinamico - LA LINEA DEL PANE: una striscia cronologica digitale che racconta la storia del pane, dalla scoperta ai nostri giorni. Tool: Myhistro - IL PANE IN FERMENTO..: un e-book sfogliabile che descrive i processi di fermentazione, di lievitazione e di panificazione. Tool: Calameo - LABORATORIO DI PANIFICAZIONE: presentazione fotografica multimediale di un attività laboratoriale di panificazione organizzata da un Mastro Fornaio locale. Tool: Adobe Photoshop - LE CARDS DEL PANE: carte digitali interattive sui diversi tipi di pane regionali italiani. Tool: Glogster - IL PANE INTERVISTA: un e-book ipertestuale che analizza il ruolo del pane in alcune patologie alimentari. Tool: Epub Editor - IL VALORE SACRO DEL PANE: un e-book sfogliabile che descrive il significato simbolico del pane nelle religioni monoteiste. Tool: Calameo

3 - SE NON E PANE E POESIA: antologia e-book sfogliabile di poesie elaborate dagli alunni. Tool: Publisher -IL PANE IN TRE LINGUE: audio podcast di proverbi in Inglese, Francese e Tedesco, le lingue comunitarie imparate dagli alunni. Tool: MP3Voice Recorder, Podomatic

4 Anno Scolastico Classe 2^C PROGETTO TOGETHER IN EXPO Tabella di Marcia(fasi di lavoro dal mese di ottobre al mese di marzo) Gruppi cooperative learning Gruppo1 I Fornai Bramini, Interlici Foroni, Marchini Gruppo 2 I panificatori Molaschi, Peviani, Debes, Pedrazzini Step Attività (carattere Calibri; punti 12 Programma: Word, Open Office) 1) Visione e selezione di materiali 2)Raccolta ricette legate alle diverse diete; ricopiarle a computer su Word (ogni ricetta su un file, nome:ricetta1, ricetta2, : titolo, ingredienti, procedimento, foto prodotto finito 3)Il pane intervista (il diabetologo, il nefrologo, il nutrizionista, il cardiologo.): raccolta e visione materiali e selezione informazioni chiave e elaborazione intervista (domanda: che cos è la celiachia?... e risposta:..; perché è consigliato e/o negato?...) 1) Lavoro di ricerca su Internet: raccolta e salvataggio sul file dei dipinti relativi al pane; per ogni dipinto elaborazione di una scheda cartacea con: titolo, autore, datazione, corrente artistica, breve descrizione. 2) Elaborazione di brevi testi cartacei (con file) a partire dai seguenti punti: Jarod: cercare su Internet ricette del pane Interlici: ricerca ricette zii, parenti, amici, Justin; fine ricerca immagini dipinti e salvataggio file Debes e Peviani: a Tempi Citare SITOGRAFIA Jarod: trascrizione ricette del pane su word Interlici: scrivere a mano le ricette Trascrizione su word delle interviste del pane Scheda cartacea e su word per ogni dipinto: titolo, autore, datazione, corrente artistica, breve descrizione. Periodo di pubblicazione dei lavori 2) Maggio ) Marzo 2015 (toolepubeditor) 1) Maggio ) Marzo 2015 (tool Calameo) Difficoltà incontrate Organizzazione delle attività, strategie di metodo, conoscenze e abilità apprese

5 G. a) Significato simbolico del pane nelle diverse religioni (Islam, Ebraismo, Cattolica Ortodossa, Indù, Cristiana Cattolica) b) In quale momento della celebrazione e per quale motivo viene usato il pane e chi celebra c) Che tipo di pane viene usato Quale parole del rito vengono pronunciate - Mappa concettuale Pedrazzini G: b e c Ricerca ulteriore di immagini con didascalia e sistemazione dei documenti Gruppo 3 Le baguette Apolone, Tavazzi Lucchini, Vergine Gruppo 4 I lievitatori Lapo 1) Selezione e sottolineatura delle date sui documenti della storia del pane - Realizzazione di una striscia cronologica su carta che riporti le date e l evento (nominalizzazione) 2) Visione dei software utili per la realizzazione di fumetti Elaborazione storyboard (disegnare una striscia divisa in sequenze all interno delle quali si inserisce la bozza e il testo) I processi di fermentazione e di lievitazione Il processo della panificazione Selezione nuovo materiale e aggiornamento striscia Lapo: testo su Word ( spiegazione processo e formule) 18 Novembre: ricerca immagini, disegni da inserire sulla timeline In classe il gruppo ha rivisto il lavoro e la linea del tempo Navigare sul tool inviato su Edmodo Ricerca di mappe e immagini 1) Marzo 2015 (tool MyHistro) Marzo 2015 (tool Calameo) Caserini, Filipazzi, ElAsri, Gruppo 5 Piovono panini Pedrazzini M. Diagrammi / mappe concettuali che illustrano i processi 1) Raccolta interviste e preparazione di 4 schede di tabulazione (una per ogni fascia di età) Raccogliere anche audio delle interviste -Tabulazione dati Iris, Francesca, Anouar panificazione: spiegazione processo e formule Martina schemi e una parte di tabulazione Inserire le didascalie per ogni immagine Finire le interviste; definizione categorie 1) Maggio 2015 Brera 2) Proverbi, modi di dire (frasi idiomatiche) in italiano, in inglese, in tedesco e in francese. -Scrivere su word 3) Schede per ogni tipologia di pane Brera testo word Sistemare detti separandoli in base alla lingua (word) 2) Marzo 2015 (tool MP3 Voice recorder, Audacity), Podomatic)

6 Brandazzi Alessia: scheda pane completa e impostazione schede tipi pane Schede cartacea dei diversi tipi di PANE (word): nome, foto, regione di provenienza, nome popolare/volgare, ingredienti base nel pane generico e aggiuntivi nei diversi tipi di pane Realizzazione di schede digitali 3) Marzo 2015 (tool Glogster) LAVORI COLLETTIVI CREAZIONE DI POESIE E FILASTROCCHE e-book sfogliabile sui diversi significati simbolici del pane (mese di Marzo 2015), toolcalameo LABORATORIO DI PANIFICAZIONE TENUTO DAL Mastro Fornaio Gianluca Pedrazzini, titolare del negozio storico Pedrazzini panificio, sito in via Felice Cavallotti, Casalpusterlengo (Lodi) nel mese di Febbraio e realizzazione di un a presentazione fotografica (mese di Marzo 2015, tool Photoshop) COSTRUZIONE DI UN BLOG SU CUI PUBBLICARE TUTTI I PRODOTTI REALIZZZATI PER IL CONCORSO (mese di Marzo 2015; tool Piattaforma Blogger) Legenda Le voci variano in base alla tipologia del compito e del prodotto e saranno stabilite all'inizio di ogni fase di lavoro. Sì/No/Perché Le voci variano in base alla tipologia del compito e del prodotto e saranno stabilite all'inizio di ogni fase di lavoro. - comprensione degli obiettivi - comprensione del compito e delle consegne - comprensione dello standard del prodotto; - suddivisione dei compiti - assenze alunni - assunzione di responsabilità - sottovalutazione degli obiettivi - uso delle tecnologie - funzionalità delle tecnologie La valutazione, espressa in voti, sarà formulata dal gruppo che espliciterà anche i criteri di valutazione: - raggiungimento obiettivi - collaborazione tra i membri del gruppo: - assunzione responsabile degli incarichi - lavoro extrascolastico - partecipazione attiva - consegna del prodotto nei tempi previsti - completezza del prodotto. Ogni componente del gruppo sarà valutato e sarà formulata la valutazione anche per il lavoro di gruppo.

L' amico del cuore. I testi base. Nuova edizione. 1 a -2 a -3 a. 4 a -5 a. M.I.O.BOOK Studente. M.I.O.BOOK Studente

L' amico del cuore. I testi base. Nuova edizione. 1 a -2 a -3 a. 4 a -5 a. M.I.O.BOOK Studente. M.I.O.BOOK Studente L' amico del cuore Nuova edizione I testi base Studente Studente 1 a -2 a -3 a Cultura ed educazione insieme Nell elaborazione del testo si è voluto coniugare l aspetto culturale con l aspetto educativo,

Dettagli

COMPETENZA DIGITALE DISCIPLINE DI RIFERIMENTO: TUTTE

COMPETENZA DIGITALE DISCIPLINE DI RIFERIMENTO: TUTTE COMPETENZA DIGITALE DISCIPLINE DI RIFERIMENTO: TUTTE Dalla raccomandazione del parlamento europeo e del consiglio del 18 dicembre 2006 La competenza digitale consiste nel saper utilizzare con dimestichezza

Dettagli

PIANO DI FORMAZIONE PROVINCIALE PER DOCENTI

PIANO DI FORMAZIONE PROVINCIALE PER DOCENTI Corso 1: Dal banco al web Conoscere e saper utilizzare le risorse multimediali per implementare una didattica attiva. Obiettivi: Il percorso si propone di: progettare e sperimentare percorsi didattici

Dettagli

Ascolta e comprende testi orali "diretti" o "trasmessi" dai media cogliendone il senso, le informazioni principali e lo scopo.

Ascolta e comprende testi orali diretti o trasmessi dai media cogliendone il senso, le informazioni principali e lo scopo. Classe seconda scuola primaria G.Giacosa Caluso Insegnanti: Actis Oreglia Luigina, Praolini Cristiana Tematiche trasversali ( didattica per competenze-competenze digitali) Progetto didattico secondo il

Dettagli

Obiettivi di Apprendimento al termine della Classe 4^

Obiettivi di Apprendimento al termine della Classe 4^ ISTITUTO COMPRENSIVO di OPPEANO Via A. Moro, 12 tel. 045/7135458 telefax: 045/7135049 e-mail vric843009@istruzione.it - www.icoppeano.gov.it Nell ambito di una Visione Interdisciplinare, gli Insegnanti,

Dettagli

Direzione Didattica di Fucecchio A. S. 2010/11. Plesso G.Carducci

Direzione Didattica di Fucecchio A. S. 2010/11. Plesso G.Carducci Direzione Didattica di Fucecchio A. S. 2010/11 Plesso G.Carducci 1 PREMESSA Prosegue anche quest anno l esperienza legata al Progetto Ministeriale Tecnocrea-Innovascuola del Dipartimento per l Innovazione

Dettagli

PERCORSO DIDATTICO INTERDISCIPLINARE

PERCORSO DIDATTICO INTERDISCIPLINARE PERCORSO DIDATTICO INTERDISCIPLINARE Titolo: TURISTA CURIOSO TRA I TRULLI! Destinatari: bambini di 5 anni della scuola dell infanzia. Risorse professionali: docenti dell ordine di scuola Compito unitario:

Dettagli

DOCENTE REFERENTE DEL PROGETTO PROF.SSA GIULIANA BURZI RELAZIONE CL@SSE2.0 1.STATO DI ATTUAZIONE DELL ATTIVITÀ

DOCENTE REFERENTE DEL PROGETTO PROF.SSA GIULIANA BURZI RELAZIONE CL@SSE2.0 1.STATO DI ATTUAZIONE DELL ATTIVITÀ PROGETTO CL@SSI 2.0 LA CLASSE CHE NAVIGA VERSO IL FUTURO ISTITUTO COMPRENSIVO DI CASTELNUOVO MAGRA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO D.ALIGHIERI CLASSE IC DOCENTE REFERENTE DEL PROGETTO PROF.SSA GIULIANA

Dettagli

Strumenti e materiali didattici: sitografia ragionata. Silvia Balabio

Strumenti e materiali didattici: sitografia ragionata. Silvia Balabio Strumenti e materiali didattici: sitografia ragionata Silvia Balabio Premessa Le risorse disponibili in rete per l insegnamento dell italiano L2 sono ormai numerose e costituiscono una fonte preziosa per

Dettagli

PERCORSO DIDATTICO INTERDISCIPLINARE PER GLI ANNI PONTE. Titolo: LOGICAMENTE

PERCORSO DIDATTICO INTERDISCIPLINARE PER GLI ANNI PONTE. Titolo: LOGICAMENTE PERCORSO DIDATTICO INTERDISCIPLINARE PER GLI ANNI PONTE Titolo: LOGICAMENTE Destinatari : alunni dell ultimo anno di scuola dell Infanzia e alunni della classe prima di scuola primaria. Risorse professionali:

Dettagli

DAI CURRICOLI DISCIPLINARI AI PERCORSI DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI. Curricolo trasversale Percorso di apprendimento: IL NATALE

DAI CURRICOLI DISCIPLINARI AI PERCORSI DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI. Curricolo trasversale Percorso di apprendimento: IL NATALE 1 DAI CURRICOLI DISCIPLINARI AI PERCORSI DI APPRENDIMENTO TRASVERSALI Curricolo trasversale Percorso di apprendimento: IL NATALE Fascicolo didattico n.18 Elaborazione della figura strumentale per il curricolo

Dettagli

Formazione Zanichelli in rete Così gli insegnanti imparano la didattica digitale

Formazione Zanichelli in rete Così gli insegnanti imparano la didattica digitale Formazione Zanichelli in rete Così gli insegnanti imparano la didattica digitale Valentina Gabusi Zanichelli Editore S.p.A. vgabusi@zanichelli.it Dal 2014 a oggi sono più di 14.000 i docenti che hanno

Dettagli

PARTENARIATO MULTILATERALE COMENIUS European pupils closer together Alunni europei insieme più vicini

PARTENARIATO MULTILATERALE COMENIUS European pupils closer together Alunni europei insieme più vicini PARTENARIATO MULTILATERALE COMENIUS European pupils closer together Alunni europei insieme più vicini Il presente progetto è finanziato con il sostegno della Commissione europea. L'autore è il solo responsabile

Dettagli

Maria Vittoria Alfieri Head of Digital Teaching & Learning RCS Education. seguici e commenta su. #primariaday

Maria Vittoria Alfieri Head of Digital Teaching & Learning RCS Education. seguici e commenta su. #primariaday Maria Vittoria Alfieri Head of Digital Teaching & Learning RCS Education seguici e commenta su #primariaday Napoli 7 aprile 2014 Il nuovo ambiente RCS Education per la didattica digitale CONTENUTI e SERVIZI

Dettagli

Scuola Primaria di Campoformido

Scuola Primaria di Campoformido Scuola Primaria di Campoformido Classe Prima A UA L ambiente di vita di Gesù nel periodo della sua infanzia Religione Cattolica e Laboratorio di Intercultura Matematica e Scienze Religione Cattolica -

Dettagli

Una esperienza didattica sviluppata in classi tecnologicamente avanzate.

Una esperienza didattica sviluppata in classi tecnologicamente avanzate. Cl@sse2.0 Una esperienza didattica sviluppata in classi tecnologicamente avanzate. Progetto di due anni disegnato per la 1Ac. (2010-2012) Cl@sse2.0 Perché questo progetto nazionale? 1. Per rispondere a

Dettagli

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado

Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado ISTITUTO COMPRENSIVO G. MARCONI di Castelfranco Emilia Mo Via Guglielmo Marconi, 1 Tel 059 926254 - fax 059 926148 email: MOIC825001@istruzione.it Scuola Primaria e Scuola Secondaria di primo grado Anno

Dettagli

CONCORSO EDUCATIVO Al fronte e nelle retrovie, l Italia durante la Prima Guerra Mondiale

CONCORSO EDUCATIVO Al fronte e nelle retrovie, l Italia durante la Prima Guerra Mondiale CONCORSO EDUCATIVO Al fronte e nelle retrovie, l Italia durante la Prima Guerra Mondiale Un progetto realizzato da CONCORSO EDUCATIVO Al fronte e nelle retrovie, l Italia durante la Prima Guerra Mondiale

Dettagli

Struttura di Missione per il Centenario della Prima Guerra Mondiale MIUR Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca

Struttura di Missione per il Centenario della Prima Guerra Mondiale MIUR Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Per l anno scolastico 2014-2015 la Struttura di Missione per il Centenario della Prima Guerra Mondiale Presidenza del Consiglio dei Ministri e il MIUR Ministero dell Istruzione, dell Università e della

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO E. MONACI SORIANO NEL CIMINO A.S. 2013-14. SCUOLA DELL INFANZIA Fine Terzo Anno

ISTITUTO COMPRENSIVO E. MONACI SORIANO NEL CIMINO A.S. 2013-14. SCUOLA DELL INFANZIA Fine Terzo Anno ISTITUTO COMPRENSIVO E. MONACI SORIANO NEL CIMINO A.S. 013-14 SCUOLA DELL INFANZIA Fine Terzo Anno COMPETENZE-CHIAVE EUROPEE madrelingua COMPETENZE DISCIPLINARI Interagisce oralmente nella lingua italiana

Dettagli

Classi virtuali Prima di passare all analisi delle apputili alla didattica, è bene ricordare che non solo grazie alle app, ma anche con programmi

Classi virtuali Prima di passare all analisi delle apputili alla didattica, è bene ricordare che non solo grazie alle app, ma anche con programmi Claudia Casapollo Classi virtuali Prima di passare all analisi delle apputili alla didattica, è bene ricordare che non solo grazie alle app, ma anche con programmi disponibili sul web, è possibile creare

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA "DANTE ALIGHIERI" PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSI QUINTE OBIETTIVO FORMATIVO

SCUOLA PRIMARIA DANTE ALIGHIERI PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSI QUINTE OBIETTIVO FORMATIVO SCUOLA PRIMARIA "DANTE ALIGHIERI" PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSI QUINTE OBIETTIVO FORMATIVO Favorire la formazione del pensiero critico e creativo attraverso lo sviluppo di una

Dettagli

Corso di giornalismo pomeridiano

Corso di giornalismo pomeridiano Corso di giornalismo pomeridiano TRACCIA 2 Progetto collaborativo finalizzato alla costruzione di un giornalino scolastico in una classe di scuola secondaria di I grado con possibile raccordo con una classe

Dettagli

Rich Media Communication Using Flash CS5

Rich Media Communication Using Flash CS5 Rich Media Communication Using Flash CS5 Dominio 1.0 Impostare i requisiti del progetto 1.1 Individuare lo scopo, i destinatari e le loro esigenze per i contenuti multimediali. 1.2 dentificare i contenuti

Dettagli

Istituto Comprensivo Garibaldi-Leone Trinitapoli CURRICOLO VERTICALE LINGUE STRANIERE. Dalla competenza chiave alla competenza base

Istituto Comprensivo Garibaldi-Leone Trinitapoli CURRICOLO VERTICALE LINGUE STRANIERE. Dalla competenza chiave alla competenza base Istituto Comprensivo Garibaldi-Leone Trinitapoli CURRICOLO VERTICALE LINGUE STRANIERE Dalla competenza chiave alla competenza base Competenza chiave: comunicazione nelle lingue straniere. Competenza base:

Dettagli

applicazioni per una didattica innovativa

applicazioni per una didattica innovativa applicazioni per una didattica innovativa ONLINE CONDIVISIONE DOCUMENTI CALAMEO http://it.calameo.com/ L'ambiente permette di condividere e di visualizzare documenti e trasformarli in una vero e proprio

Dettagli

Il Dirigente Scolastico

Il Dirigente Scolastico 1 Fondi strutturali europei SCUOLA SECONDARIA STAT. di PRIMO GRADO V.S.Mastromatteo Via Madonna delle Grazie n. 1, 70027 Palo del Colle (BA) Distretto Scolastico n.08 Tel/Fax 080.62.60.26 c.m. BAMM 17700P-Cod.

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STA- TALE G. PASCOLI MIIC8A0002

ISTITUTO COMPRENSIVO STA- TALE G. PASCOLI MIIC8A0002 ISTITUTO COMPRENSIVO STA- TALE G. PASCOLI MIIC8A0002 Via F.lli di Dio 101 20099 - Sesto S. Giovanni Telef. 02-3657491 telefax 02-36574925 LA NOSTRA SCUOLA E IL PROGETTO L Istituto comprensivo G. Pascoli,

Dettagli

PROPOSTE SECONDARIA STORIA, SCIENZE PERO BISOGNA ESSERE COLLEGATI IN RETE INTERNET E ISCRIVERSI, ISCRIZIONE GRATIS WWW.PIANETINO.

PROPOSTE SECONDARIA STORIA, SCIENZE PERO BISOGNA ESSERE COLLEGATI IN RETE INTERNET E ISCRIVERSI, ISCRIZIONE GRATIS WWW.PIANETINO. PROPOSTE SECONDARIA STORIA, SCIENZE PERO BISOGNA ESSERE COLLEGATI IN RETE INTERNET E ISCRIVERSI, ISCRIZIONE GRATIS WWW.PIANETINO.IT MATEMATICA, GEOMETRIA, PIANI CARTESIANO, TRIGONOMETRIA www.ripmat.it

Dettagli

COMPETENZE (eventualmente associare le capacità ed abilità richieste) CONOSCENZE (moduli o unità didattiche o contenuti) NOTE OBIETTIVI MINIMI

COMPETENZE (eventualmente associare le capacità ed abilità richieste) CONOSCENZE (moduli o unità didattiche o contenuti) NOTE OBIETTIVI MINIMI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014-2015 SECONDO BIENNIO DISCIPLINA: Laboratorio grafico Prof. Milena Manigrasso Prof. Cristina Cingi A. Modigliani Giussano Mod.: dir.14 Rev.: 2,0 Data 01/10/2014

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 2 NORD

ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 2 NORD ISTITUTO COMPRENSIVO SASSUOLO 2 NORD PIANO DIDATTICO PERSONALIZZATO Anno Scolastico Scuola: ALUNNO/A: CLASSE: LINGUA MADRE: DOCENTI: DATI RELATIVI ALL ALUNNO Bisogno Educativo Speciale rilevato da: Relazione

Dettagli

Prot.3787/A7 Palestrina, 08/09/2015 AVVISO PER IL RECLUTAMENTO DI DOCENTI ESPERTI IN COMPETENZE DIGITALI

Prot.3787/A7 Palestrina, 08/09/2015 AVVISO PER IL RECLUTAMENTO DI DOCENTI ESPERTI IN COMPETENZE DIGITALI ISTITUTO COMPRENSIVO Karol Wojtyla PALESTRINA Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado Piazza Ungheria 4 00036 Palestrina (Roma) Tel. 06-95307077- fax 06-95307233 C.F.: 93021350587 - COD.

Dettagli

Progetto Cl@sse 2.0. - Strumenti e Metodologie -

Progetto Cl@sse 2.0. - Strumenti e Metodologie - M I N I S T E R O D E L L I S T R U Z I O N E, D E L L U N I V E R S I T A E D E L L A R I C E R C A ISTITUTO D ISTRUZIONE SUPERIORE JEAN MONNET Istruzione Tecnica e Liceale Via S. Caterina 3 22066 MARIANO

Dettagli

PROGETTO ARGG! A.S. 2012/2013 PAOLA GIULIANI

PROGETTO ARGG! A.S. 2012/2013 PAOLA GIULIANI PROGETTO ARGG! ISC GABICCE MARE E GRADARA A.S. 2012/2013 PAOLA GIULIANI I SOGGETTI COINVOLTI Istituto Scolastico Comprensivo di Gabicce Mare e Gradara Comune di Gradara Comune di Gabicce Mare Università

Dettagli

Classi quinte Don Milani Camponogara Anno scolastico 2014/2015. UdA. Viaggio Nel Sistema Solare

Classi quinte Don Milani Camponogara Anno scolastico 2014/2015. UdA. Viaggio Nel Sistema Solare Classi quinte Don Milani Camponogara Anno scolastico 2014/2015 UdA Viaggio Nel Sistema Solare UNITA' DI APPRENDIMENTO Denominazione Viaggio... nel SISTEMA SOLARE L'universo e il Sistema Solare Prodotti

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA - INFORMATICA

SCUOLA DELL INFANZIA - INFORMATICA SCUOLA DELL INFANZIA - INFORMATICA Ordine di scuola classe Intervento tempi ATTIVITÀ E CONTENUTI INFANZIA 3 aa INFANZIA 4 aa INFANZIA 5 aa I vari campi di esperienza: motorio (corpo e movimento), sociale

Dettagli

20 nuovi corsi. Corsi di. Informatica. Offerta formativa 2015-2016 per imparare e restare aggiornati. in collaborazione con www.digitalismi.

20 nuovi corsi. Corsi di. Informatica. Offerta formativa 2015-2016 per imparare e restare aggiornati. in collaborazione con www.digitalismi. 20 nuovi corsi Corsi di Informatica Offerta formativa 2015-2016 per imparare e restare aggiornati in collaborazione con www.digitalismi.it ABC, grafica e business tools La nostra offerta formativa, sempre

Dettagli

DISCIPLINE ARTISTICHE E T.I.C

DISCIPLINE ARTISTICHE E T.I.C DISCIPLINE ARTISTICHE E T.I.C (tecnologie dell informazione e della comunicazione) programma del corso base L uso dei blog nella didattica delle discipline artistiche Criteri per la selezione di software

Dettagli

Timeline e strumenti digitali

Timeline e strumenti digitali Formazione e Apprendimento in Rete Open source Timeline e strumenti digitali Tecnologie inclusive per la didattica Formazione insegnanti Generazione Web Lombardia Timeline Le TIMELINE vengono utilizzate

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO 3-VICENZA DIPARTIMENTO DI RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE EUROPEE Comunicazio ne nella madre lingua COMPETENZE SPECIFICHE Conoscere il

Dettagli

PROPOSTE FORMATIVE E-LEARNING PER LA PROFESSIONALITA DEI DOCENTI NOVITER OBIETTIVI:

PROPOSTE FORMATIVE E-LEARNING PER LA PROFESSIONALITA DEI DOCENTI NOVITER OBIETTIVI: PROPOSTE FORMATIVE E-LEARNING PER LA PROFESSIONALITA DEI DOCENTI NOVITER è una società di studio e ricerca nell ambito dei sistemi di istruzione, formazione e lavoro. OBIETTIVI: Supportare le istituzioni

Dettagli

Anno scolastico 2009/2010. Docente ANTONELLA CADDEO (Classe di concorso C300)

Anno scolastico 2009/2010. Docente ANTONELLA CADDEO (Classe di concorso C300) Classe Indirizzo Denominazione disciplina N ore /sett. Anno scolastico 2009/2010 I SEZ B Amministrazione Finanza e Marketing 2 Docente ANTONELLA CADDEO (Classe di concorso C300) PREMESSA Il computer è

Dettagli

Obiettivi formativi Competenze europee Da Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell'infanzia e del primo ciclo d'istruzione (2012)

Obiettivi formativi Competenze europee Da Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell'infanzia e del primo ciclo d'istruzione (2012) LIVELLO: Esperienze significative, lezioni partecipate, progetti... realizzati Drama Filastrocche / Canzoni / Giochi di Total Physical Response (TPR) Scuola dell'infanzia/1^ Scuola Primaria Disciplina

Dettagli

DOL Diploma On Line per Esperto di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie

DOL Diploma On Line per Esperto di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie DOL Diploma On Line per Esperto di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie Presentazione Il DOL Diploma On Line per Esperto di didattica assistita dalle Nuove Tecnologie è un corso di perfezionamento

Dettagli

Matematicamente.it. Pasquale Cozza Rosa Marincola LA BUSSOLA PER IL DOCENTE Software gratuiti e risorse online per la didattica laboratoriale

Matematicamente.it. Pasquale Cozza Rosa Marincola LA BUSSOLA PER IL DOCENTE Software gratuiti e risorse online per la didattica laboratoriale Matematicamente.it Pasquale Cozza Rosa Marincola LA BUSSOLA PER IL DOCENTE Software gratuiti e risorse online per la didattica laboratoriale Pasquale Cozza Rosa Marincola La bussola per il docente Software

Dettagli

Imparare ad imparare Comunicazione nella lingua straniera Spirito d'iniziativa Competenze sociali e civiche Consapevolezza ed espressione culturale

Imparare ad imparare Comunicazione nella lingua straniera Spirito d'iniziativa Competenze sociali e civiche Consapevolezza ed espressione culturale LIVELLO: Esperienze significative, lezioni partecipate, progetti... realizzati Drama Scuola dell'infanzia/1^ Scuola Primaria Disciplina di riferimento LINGUA INGLESE Obiettivi formativi Competenze europee

Dettagli

Storia scolastica dell alunno (eventuali bocciature, a.s. consegna prima diagnosi di DSA, debiti formativi ): Frequenza degli incontri:

Storia scolastica dell alunno (eventuali bocciature, a.s. consegna prima diagnosi di DSA, debiti formativi ): Frequenza degli incontri: Piano Didattico Personalizzato anno scolastico: / per alunni con Caratteristiche Specifiche di Apprendimento (DSA)* Documento di Enrico Angelo Emili da riadattare in base al grado scolastico *Il PDP viene

Dettagli

Riflessioni dei ragazzi della cl@sse 2.0

Riflessioni dei ragazzi della cl@sse 2.0 Riflessioni dei ragazzi della cl@sse 2.0 (stralci dal compito in classe di Italiano sul testo argomentativo) La tecnologia mi ha reso più motivato nel mio studio e più attento e più partecipe in classe

Dettagli

3.3 Software didattico (scelta, uso, sviluppo)

3.3 Software didattico (scelta, uso, sviluppo) 3.3 Software didattico (scelta, uso, sviluppo) a cura di Enrico Giliberti, Università di Bologna 3.3.1 Reperimento dell informazione sul SD Individuare, accedere e consultare le principali fonti di informazione

Dettagli

PRIMA LINGUA COMUNITARIA (LINGUA INGLESE) TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

PRIMA LINGUA COMUNITARIA (LINGUA INGLESE) TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA PRIMA LINGUA COMUNITARIA (LINGUA INGLESE) TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari. Descrive

Dettagli

Traccia per la scuola secondaria di primo grado: materiali e proposte di percorso

Traccia per la scuola secondaria di primo grado: materiali e proposte di percorso Traccia per la scuola secondaria di primo grado: materiali e proposte di percorso Titolo: Confronto tra fiabe: Pinocchio e le fiabe di paesi lontani Possibili discipline coinvolte - Italiano, Lingua2 (inglese,

Dettagli

OBIETTIVI FORMATIVI E DELLE COMPETENZE

OBIETTIVI FORMATIVI E DELLE COMPETENZE E DELLE MONOENNIO ITALIANO monoennio 1. saper ascoltare interlocutori in contesti diversi 2. saper comunicare oralmente 3. acquisire la tecnica della lettura 4. acquisire la tecnica della scrittura a)

Dettagli

PRIMO CIRCOLO DIDATTICO Piazza Indipendenza c/o Villaggio Scolastico 87012 CASTROVILLARI (CS) TeleFax 0981491387 CM CSEE590004 CF E-mail:

PRIMO CIRCOLO DIDATTICO Piazza Indipendenza c/o Villaggio Scolastico 87012 CASTROVILLARI (CS) TeleFax 0981491387 CM CSEE590004 CF E-mail: PRIMO CIRCOLO DIDATTICO Piazza Indipendenza c/o Villaggio Scolastico 87012 CASTROVILLARI (CS) TeleFax 0981491387 CM CSEE590004 CF E-mail: csee590004@istruzione.it PEC: csee590004@pec.istruzione.it Web:

Dettagli

Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 -

Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 - Concorso per le scuole secondarie di I e II grado - TOGETHER IN EXPO 2015 - L esposizione universale è, per eccellenza, il luogo delle visioni del futuro. Nutrire il pianeta, Energia per la vita è l invito

Dettagli

SVILUPPARE LE COMPETENZE INDIVIDUALI PROGETTAZIONI

SVILUPPARE LE COMPETENZE INDIVIDUALI PROGETTAZIONI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO (1) ITALIANO L allievo interagisce in modo efficace in diverse situazioni comunicative, attraverso modalità dialogiche sempre rispettose delle idee degli altri; con ciò

Dettagli

Implementare ipermedia

Implementare ipermedia Implementare ipermedia Presentazione Alla fase di progettazione e di sviluppo di un ipermedia segue quella della sua implementazione ossia della sua realizzazione in qualcosa di fruibile online o comunque

Dettagli

IISS ORESTE DEL PRETE SAVA (TA)

IISS ORESTE DEL PRETE SAVA (TA) IISS ORESTE DEL PRETE SAVA (TA) CORSO DI FORMAZIONE DEI DOCENTI ESPERTO: prof. Alberto Fornasari TUTOR: prof.ssa Anna Maria Mele DOCENTI COINVOLTI: Bottazzo Anna Maria D Attis Antonietta De Carlo Carmela

Dettagli

QUARK REGIONI : VIAGGIO IN ITALIA

QUARK REGIONI : VIAGGIO IN ITALIA ISTITUTO COMPRENSIVO G. D ANNUNZIO SAN VITO CHIETINO SCUOLA PRIMARIA ROCCA SAN GIOVANNI QUARK REGIONI : VIAGGIO IN ITALIA (ATTIVITA LABORATORIALE INTERDISCIPLINARE ) INS. GABRIELLA NANNI E ROCCA RITA STRAZZERI

Dettagli

Italiano Lingua Seconda. A s c o l t o. Verifica (Indicatori) Abilità Capacità Conoscenze Competenze parziali e indicazioni didatticometodologiche

Italiano Lingua Seconda. A s c o l t o. Verifica (Indicatori) Abilità Capacità Conoscenze Competenze parziali e indicazioni didatticometodologiche Italiano Lingua Seconda Competenze al termine del 1 biennio L alunna, l alunno è in grado di comprendere gli elementi principali di un discorso chiaro in lingua standard, anche trasmesso attraverso canali

Dettagli

Scuola Media Statale Della Torre/Garibaldi

Scuola Media Statale Della Torre/Garibaldi PROGETTO CL@SSI2.0 Titolo: DIGITALI Finalità generale del Progetto Creare occasioni significative di formazione integrale della persona, per sviluppare in modo particolare la capacità di orientarsi nella

Dettagli

GRUPPO ARDESIATEC PROGETTO "SLIDING DOORS"

GRUPPO ARDESIATEC PROGETTO SLIDING DOORS GRUPPO ARDESIATEC PROGETTO "SLIDING DOORS" Libro game: dalla carta al computer anno scolastico 2014/2015 Scuola Primaria Margherita Hack classi 2 A - 2 B - 2 C - 2 D TEMPI DEL PROGETTO: da Novembre 2014

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Codice scuola: R M M M 8 B T 0 1 R

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Codice scuola: R M M M 8 B T 0 1 R Istituto Comprensivo G. FALCONE Via Garibaldi, 19 GROTTAFERRATA Tel. 06/945.41.01 SITO: www.icgfalcone.it SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Codice scuola: R M M M 8 B T 0 1 R OFFERTA FORMATIVA FINALITÀ

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1º GRADO 93010 - D E L I A

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA DELL INFANZIA, PRIMARIA E SECONDARIA DI 1º GRADO 93010 - D E L I A BLA, BLA, BLA, ANNO SCOLASTICO 2008/2009 MOTIVAZIONE L età dei bambini della scuola dell infanzia è particolarmente feconda poiché, proprio in questo periodo, l interesse e la curiosità, se vengono alimentati,

Dettagli

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997) ALLEGATO B RELAZIONE SULLE ATTIVITA PLURIDISCIPLINARI

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE (AI SENSI DELL ARTICOLO 5 Legge n. 425 10/12/1997) ALLEGATO B RELAZIONE SULLE ATTIVITA PLURIDISCIPLINARI ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE LEON BATTISTA ALBERTI Via A. Pillon 4-35031 ABANO T. (PD) - Tel 049 812424 - Fax. 049 810554 Distretto n. 45 Padova ovest - C. F. 80016340285 Sito: www.lbalberti.it - E-Mail:

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA Per sviluppare una competenza di area occorre in primo luogo promuovere l acquisizione delle relative conoscenze e abilità in modo che esse

Dettagli

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE

COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE La comunicazione nelle lingue straniere condivide essenzialmente le principali abilità richieste per la comunicazione nella madrelingua:

Dettagli

I.T.I.-L.S. F. Giordani Via Laviano, 8 - Caserta

I.T.I.-L.S. F. Giordani Via Laviano, 8 - Caserta Company LOGO I.T.I.-L.S. F. Giordani Via Laviano, 8 - Caserta Progetto Scuol@2.0 La scuola tra utopia e nuove tecnologie Alcuni suggerimenti per l uso Company LOGO LE PAROLE CHIAVE E-Learning Multimedialità

Dettagli

Creazione di un ipertesto con Word

Creazione di un ipertesto con Word Creazione di un ipertesto con Word Realizzare un ipertesto per illustrare la storia dell esplorazione dello spazio. Descriviamo le fasi principali per la creazione di un ipertesto: a. all inizio occorre

Dettagli

ESPERIENZE PROFESSIONALI

ESPERIENZE PROFESSIONALI INFORMAZIONI PERSONALI Nome Maria Caligiuri Indirizzo Telefono Fax E-mail Nazionalità italiana Data di nascita 31/12/1953 ESPERIENZA LAVORATIVA ESPERIENZE PROFESSIONALI Docente di Lettere a TI dal 1986

Dettagli

Educazione e new media Convegno di studio IUSVE 20 aprile 2013

Educazione e new media Convegno di studio IUSVE 20 aprile 2013 Dagli strumenti alle prassi e dalle prassi ai modelli di mediazione didattica. Esperienze d uso didattico del tablet pc. Introduzione L attuale evoluzione del contesto socio-culturale che caratterizza

Dettagli

Progetto didattico_tecnologico. Docente: prof. Marco GARAU Email: marco_garau@tiscali.it Classe:1L Scuola:Liceo Scientifico Michelangelo Cagliari

Progetto didattico_tecnologico. Docente: prof. Marco GARAU Email: marco_garau@tiscali.it Classe:1L Scuola:Liceo Scientifico Michelangelo Cagliari Progetto didattico_tecnologico Docente: prof. Marco GARAU Email: marco_garau@tiscali.it Classe:1L Scuola:Liceo Scientifico Michelangelo Cagliari Premessa Partirei dalla scelta del tema intorno al quale

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

Fasi. Relazione finale della Progettazione Learning English through podcasting Docente Roberta Pizzullo Classe E12- Progettazione I anno Corso DOL-

Fasi. Relazione finale della Progettazione Learning English through podcasting Docente Roberta Pizzullo Classe E12- Progettazione I anno Corso DOL- Relazione finale della Progettazione Learning English through podcasting Docente Roberta Pizzullo Classe E12- Progettazione I anno Corso DOL- Contenuti I contenuti del progetto sono stati discussi e poi

Dettagli

Università e territorio alla prova della modernizzazione tecnologica. Strumenti e nuovi scenari della formazione universitaria

Università e territorio alla prova della modernizzazione tecnologica. Strumenti e nuovi scenari della formazione universitaria Università e territorio alla prova della modernizzazione tecnologica Strumenti e nuovi scenari della formazione universitaria Università e territorio alla prova della modernizzazione tecnologica Strumenti

Dettagli

SITUAZIONE DI PARTENZA

SITUAZIONE DI PARTENZA CLASSE ISTITUTO COMPRENSIVO VIA POSEIDONE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO PIANO DI LAVORO EDUCATIVO-DIDATTICO ANNO SCOLASTICO 2013/14 CLASSE SEZ COORDINATORE Alunni Maschi Femmine Ripetenti Altre culture

Dettagli

UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 o QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI PRIME

UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 o QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI PRIME UNITÀ DI APPRENDIMENTO 1 o QUADRIMESTRE SCUOLE PRIMARIE CLASSI PRIME Denominazione IO E GLI ALTRI UNITA DI APPRENDIMENTO Compito-prodotto Cartellone e/o video e/o manufatti e/o fascicolo Competenze mirate

Dettagli

Classi 2.0 Didattica 2.0

Classi 2.0 Didattica 2.0 Classi 2.0 Didattica 2.0 Scelte didattico organizzative IC Castro dei Volsci di Frosinone La nostra scuola primaria palestra aule laboratori aule uffici anfiteatro idee condivise (anche con il I CD di

Dettagli

Fare lezione con la LIM

Fare lezione con la LIM Fare lezione con la LIM Descrizione dell'attività Argomento: LE SPAZIO Obiettivi formativi: Conoscere e utilizzare gli strumenti essenziali della LIM Conoscere il mondo delle Scienze tramite gli argomenti

Dettagli

Laboratorio di Tecnologie dell Istruzione e dell Apprendimento. Indice

Laboratorio di Tecnologie dell Istruzione e dell Apprendimento. Indice INSEGNAMENTO DI LABORATORIO DI TECNOLOGIE DELL ISTRUZIONE E DELL APPRENDIMENTO LEZIONE II IPERTESTI E WEB ANTOLOGIE CON WORD PROF.SSA ELVIRA VENTRE Indice 1 L ipertesto un modo naturale di elaborare le

Dettagli

Descrizione dell unità. Autore. Tematica. Giuseppe Viola

Descrizione dell unità. Autore. Tematica. Giuseppe Viola Descrizione dell unità Titolo Spazi sonori. Autore Giuseppe Viola Tematica L'uomo vive quotidianamente all'interno di determinati luoghi e di particolari contesti. Uno degli elementi costantemente presente

Dettagli

Prot.n. 6077/C12 Rubano, 24 novembre 2014

Prot.n. 6077/C12 Rubano, 24 novembre 2014 MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ISTITUTO COMPRENSIVO M. BUONARROTI Scuola Infanzia - Primaria - Secondaria di I grado Viale Po, 20-35030 RUBANO (PD) Tel. 049/8982111- Fax 049/8982110

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO 1

UNITA DI APPRENDIMENTO 1 UNITA DI APPRENDIMENTO Denominazione Prodotti Competenze mirate assi culturali professionali cittadinanza A TUTTA BIRRA Guida a un uso consapevole delle bevande alcoliche Realizzazione di una guida alle

Dettagli

P.D.P. Piano Didattico Personalizzato Scuola Secondaria 2 grado

P.D.P. Piano Didattico Personalizzato Scuola Secondaria 2 grado Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato Scuola Secondaria 2 grado 15 Febbraio 2012 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata

Dettagli

! 1 2 3 4 5. Leoni Daniela Francesco Salvador. ordine scuola Primaria Secondaria I Secondaria I Infanzia Primaria

! 1 2 3 4 5. Leoni Daniela Francesco Salvador. ordine scuola Primaria Secondaria I Secondaria I Infanzia Primaria 1 2 3 4 5 Patrizia Dori Arianna Previtali Nadia Bonzi Leoni Daniela Francesco Salvador Benaglia Nadia Stefanini Elena Grazia Nicoli ordine scuola Primaria Secondaria I Secondaria I Infanzia Primaria classe/i

Dettagli

Programmazione Laboratorio Informatica

Programmazione Laboratorio Informatica Istituto Comprensivo Maria Montessori Scuola Primaria Fratelli Pagliero San Maurizio Canavese Scuola Primaria di Ceretta Anno scolastico 2015/2016 Insegnante Benzo Margherita Programmazione Laboratorio

Dettagli

GUIDA iprof. InsTaLLa usa AGGIOrNA

GUIDA iprof. InsTaLLa usa AGGIOrNA GUIDA iprof InsTaLLa usa AGGIOrNA che cos è iprof Progetto Maria Vittoria Alfieri, Luca De Gregorio Progettazione, sviluppo software e grafica Ocho Durando S.P.A. Supervisione tecnica e coordinamento Luca

Dettagli

2. Diagnosi Segnalazione diagnostica alla scuola redatta da: AUSL privato Il / / dal dott. : neuropsichiatra psicologo

2. Diagnosi Segnalazione diagnostica alla scuola redatta da: AUSL privato Il / / dal dott. : neuropsichiatra psicologo Piano Didattico Personalizzato per alunni con Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA)* Istituto Comprensivo Posatora Piano Archi Scuola Secondaria di primo grado F. Podesti 1. Dati dell alunno Anno scolastico:.../...

Dettagli

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg CURRICOLO DI RELIGIONE hjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqw CATTOLICA ertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghj

Dettagli

SCUOLA DEL PRIMO CICLO Il primo ciclo di istruzione comprende la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado.

SCUOLA DEL PRIMO CICLO Il primo ciclo di istruzione comprende la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado. c) Compilazione del quadro sintetico riassuntivo d) Analisi dei dati a cura dei docenti e Funzione Strumentale e individuazione degli alunni a rischio e) Valutazione approfondita alunni a rischio entro

Dettagli

RELAZIONE FINALE Premessa Descrizione di contenuti, tempi,luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti. TwinSpace Multilingue

RELAZIONE FINALE Premessa Descrizione di contenuti, tempi,luoghi, fasi, modalità, strumenti e protagonisti. TwinSpace Multilingue RELAZIONE FINALE Premessa ETwining è il gemellaggio elettronico tra scuole europee, un nuovo strumento per creare partenariati pedagogici innovativi grazie all'applicazione delle Tecnologie dell'informazione

Dettagli

11.3 Software didattico (scelta, uso, sviluppo)

11.3 Software didattico (scelta, uso, sviluppo) 11.3 Software didattico (scelta, uso, sviluppo) a cura di Enrico Giliberti, Università di Bologna Quando si parla di software didattico (cioè programmi che servono per facilitare il processo di insegnamento/apprendimento)

Dettagli

MISURE DI ACCOMPAGNAMENTO 2013-2014 EMILIA-ROMAGNA PROGETTI DI FORMAZIONE E RICERCA (CM 22/2013)

MISURE DI ACCOMPAGNAMENTO 2013-2014 EMILIA-ROMAGNA PROGETTI DI FORMAZIONE E RICERCA (CM 22/2013) MISURE DI ACCOMPAGNAMENTO 2013-2014 EMILIA-ROMAGNA PROGETTI DI FORMAZIONE E RICERCA (CM 22/2013) Il progetto deve comprendere approfondimenti appartenenti ad entrambi gli ambiti sottoindicati, prendendo

Dettagli

CONTENUTO DEI MODULI DIDATTICI EPICT

CONTENUTO DEI MODULI DIDATTICI EPICT Certificazione Pedagogica Europea per le Tic EUROPEAN PEDAGOGICAL ICT LICENCE CONTENUTO DEI MODULI DIDATTICI EPICT www.epict.it www.epict.org Indice MODULO A... 3 MODULO B... 4 MODULO C... 5 MODULO H...

Dettagli

Cartellone digitale e piccoli elaborati multimediali (presentazioni semplici e brevi ipermedia) - LIM

Cartellone digitale e piccoli elaborati multimediali (presentazioni semplici e brevi ipermedia) - LIM Cartellone digitale e piccoli elaborati multimediali (presentazioni semplici e brevi ipermedia) - LIM Attività di familiarizzazione all uso della SmartBoard I Maya Antonia Barone Storia - Claudio Fontana

Dettagli

Scheda Progetto. Dati generali. Nome progetto. Classe a colori: imparare come piccoli geografi. Ordine scolastico. Primaria.

Scheda Progetto. Dati generali. Nome progetto. Classe a colori: imparare come piccoli geografi. Ordine scolastico. Primaria. Scheda Progetto Dati generali Nome progetto Classe a colori: imparare come piccoli geografi Ordine scolastico Primaria Proponenti docente Sonia Gabrielli Data Inizio 01/10/2014 Data Fine 31/05/2015 Destinatari

Dettagli

(F. Brevini, Un cerino nel buio, Bollati Boringhieri, Torino 2008) Peculiarità della LIM come strumento di mediazione didattica

(F. Brevini, Un cerino nel buio, Bollati Boringhieri, Torino 2008) Peculiarità della LIM come strumento di mediazione didattica I corrispettivi odierni dello zappator e dell artigiano, che nell idillio leopardiano si affrettavano a terminare il loro lavoro settimanale, hanno a disposizione televisione, cinema, videocassette, CD

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

IL CURRICOLO DI SCUOLA LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA

IL CURRICOLO DI SCUOLA LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA IL CURRICOLO DI SCUOLA LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA SCUOLA DELL INFANZIA - I DISCORSI E LE PAROLE SCUOLA PRIMARIA - LINGUA INGLESE SCUOLA SECONDARIA I GRADO - LINGUE COMUNITARIE - LINGUA

Dettagli

LABORATORIO INFORMATICA : IL MIO AMICO COMPUTER (5 anni)

LABORATORIO INFORMATICA : IL MIO AMICO COMPUTER (5 anni) LABORATORIO INFORMATICA : IL MIO AMICO COMPUTER (5 anni) PREMESSA Le riflessioni sulla natura del computer, sulle risorse che possiede, sui rischi che programmi sbagliati possono comportare, ci spingono

Dettagli

utili alla stesura e al monitoraggio del PDP

utili alla stesura e al monitoraggio del PDP Questionario per favorire la raccolta di informazioni utili alla stesura e al monitoraggio del PDP Da compilarsi a cura dei genitori Istituzione scolastica. DATI DELL ALUNNO/A Cognome.. Nome. Classe..

Dettagli