Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download ""

Transcript

1 ÔÔÙÒØ Ð ÓÖ Ó ÈÖÓÐØ ÒÒÞ ºº ¾¼¼»¾¼¼ ÔØÓÐÓ ½ ÁÒØÖÓÙÞÓÒ ÐÐ ÒÒÞ ÈÓÐÓ Ð ÄÙ ÖÑÐÐÒÓ ØØÔ»»ÛÛÛºÑغÙÒÖÓѾºØ»ÖÑÐÐ

2

3 ÁÒ ½ ÁÒØÖÓÙÞÓÒ ÐÐ ÒÒÞ ½ ½º½ Ì ³ÒØÖ º º º º º º º º º º º º º º º º º º º º º º º º º º ½ ½º¾ ÔØØ ÑÖØ ÒÒÞÖ º º º º º º º º º º º º º º º º º º ¾ ½º¾º½ ÎÒØ ÐÐÓ ÓÔÖØÓ º º º º º º º º º º º º º º º º º º º ¾ ½º¾º¾ ÖØÖÓ º º º º º º º º º º º º º º º º º º º º º º º º ½º¾º Ä ÔÖÓÔÖØ Ð ÑÖØÓ ÒÒÞÖÓ º º º º º º º º º º ½º ÈÖÓÓØØ ÒÒÞÖ ÔÖÓÓØØ ÖÚØ º º º º º º º º º º º º º º ½º º½ ÓÒØÖØØ ÓÖÛÖ ÙØÙÖ º º º º º º º º º º º º º º º ½º º¾ ÇÔÞÓÒ º º º º º º º º º º º º º º º º º º º º º º º º º º ½º ÐÓÐÓ Ð ÔÖÞÞÓ ÓÒØÖØØ ÓÖÛÖ º º º º º º º º º º º º ½º Ó ÖÚÓÒÓ ÖÚØ º º º º º º º º º º º º º º º º º º º º

4

5 ÔØÓÐÓ ½ ÁÒØÖÓÙÞÓÒ ÐÐ ÒÒÞ ÁÒ ÕÙ Ø ÔÖÑ ÔÖÖ ÚÖÑÓ ÐÙÒ ÒÓÞÓÒ ÐÑÒØÖ ÒØÖÓÙØØÚº ÙÒ ÔÙÒØÓ Ú Ø ÑØÑØÓ ØÖØØ ÖÚÖ Ó ÒÓØ ÙÐÐ ÔÖÓÔÓÖÞÓÒ ÔÙ ÙÒ ÔÓ³ ØÖÑÒÓÐÓ ÒÒÞÖº ½º½ Ì ³ÒØÖ ËÙÔÔÓÒÑÓ ÔÖÖ ÙÒ ÓÒØÓ ÓÖÖÒØ ÚÖ ÒÓ ÙÒ ÔØÐ ÔÖ Üº ÁÒ¹ ÑÓ ÓÒ Ö ½¼¼± Ð Ø Ó ³ÒØÖ ÒÒÙÓ ÚÒ ÓÖÖ ÔÓ ØÓº ÉÙÒ¹ ÑÔÓ Ö ¼¼ Ó ÓÖÖ ÔÓÒ ÒÐ ÐÒÙÓ ÓÖÖÒØ ÙÒ ÒØÖ ÒÒÙÓ Ð ¼¼ ½¼¼± ±º ÐÐ Ò ÐгÒÒÓ Ð ÚÐÓÖ Ð ÔØÐ Ö ÔÖ Ü ÜÖ Ü ½ Öµ Ë ÚÒ ÓÖÖ ÔÓ ØÓ ÙÒ ÒØÖ ÑÔÐ ÒÐ ÒÒ Ù Ú Ð³ÒØÖ ÚÒ ÐÓÐØÓ ÑÔÖ ÙÐ ÔØÐ ÒÞРܺ ÆÐÐ ÖÐØ ÕÙÐÐÓ Ù ÐÐ Ò ÓÒ ÒÒÓ ÖØÖÑÓ Ð ÔÓÖÞÓÒ ÔØÐ Ñع ÙÖØ Ó ÜÖº ÓÔÓ Ò ÒÒ Ð ÔØÐ ÒÚ ØØÓ ÙÒ ÒØÖ ÑÔÐ ÔÖ Ö ÚÖ ÔÖÓÓØØÓ ÙÒ ÔØÐ ÒÐ ÔÖ Ü ÜÖ ÜÖ Ü ½ ÒÖµ Ë ÔÖÐ ÒÚ ÒØÖ ÓÑÔÓ ØÓ ÕÙÒÓ ÐÐ Ò ÓÒ ÒÒÓ Ð³ÒØÖ ÚÒ ÐÓÐØÓ ÙÐ ÔØÐ ÒÓ ÐÐÓÖ ÑØÙÖØÓº ÙÒÕÙ Ð ÔØÐ Ö ÔÖ Ü ½ Öµ Ü ½ Öµ ¾ Ü ½ Öµ Ò ÐÐ Ò Ð ÔÖÑÓ ÒÒÓ ÐÐ Ò Ð ÓÒÓ ÒÒÓ ÐÐ Ò ÐÐÓ Ò¹ ÑÓ ÒÒÓ ½

6 ÕÙÒ ÚÒØ Ð «ÖÒÞ ØÖ ÒØÖ ÑÔÐ Ð ÔØÐ Ö ÐÒÖÑÒص ÓÑÔÓ ØÓ Ð ÔØÐ Ö ÔÓÒÒÞÐÑÒصº ÌÐÚÓÐØ ÙÒ Ò ÚÖ Ð³ÒØÖ ÑØÙÖØÓ ÐÐ Ò ÙÒ ÔÖÓÓ ÔÙ ÔÓÐÓ ÙÒ ÒÒÓº Ë Ð³ÒØÖ ÒÒÙÓ Ö Ø Ð Ö ½¼¼± ÐÐÓÖ ÒÐгÒÒÓ ÓÒÓ ÔÖÚ Ø ÔÖÓ Ð ÔØÐ Ö Ü ½ Ö µ Ü ½ Ö µ¾ Ü ½ Ö µ ÐÐ Ò Ð ÔÖÑÓ ÔÖÓÓ ÐÐ Ò Ð ÓÒÓ ÔÖÓÓ ÐÐ Ò ÐгÒÒÓ ¹ ÑÓ ÔÖÓÓµ Ë ÑÓ ØÒÖ Ð ÒÙÑÖÓ ÔÖÓ Ò ÕÙРгÒÒÓ ÙÚ Ó Ðгҹ ÒØÓ ÚÒØÑÒØ ÓØØÒÑÓ Ð ÔØÐ ÐÐ Ò ÐгÒÒÓ Ö ÙÙÐ Ü Ö ÁÒ ÕÙ ØÓ Ó Ö ÔÖÒ Ð ÒÓÑ Ø Ó ØÒØÒÓ ÒØÖ º ÊÓÖÑÓ ÒÓÐØÖ Ð ÐÑØ Ü ½ Ö µ Ö Ö ÒØ ÖÓÖÑÓ Ö¼µ ÔÖ Ù Ü Ö Ð³ ØÖÑÓ ÙÔÖÓÖ ÔØÐ ÔÓ ÓÒÓ ÓØØÒÖ ÓÒ ÙÒ ÒØÖ ÓÑÔÓ ØÓ ÔÖ Ö ÙÚÒÓ Ð³ÒÒÓ Ò ÔÙ ÔÖÓº ÁÒÓÐØÖ ÔÙ ÓÒÓ ÔÖÓ ÑÓÖ Ð ÙÒÓº ½º¾ ÔØØ ÑÖØ ÒÒÞÖ ÎÑÓ ÖÚÖ ÐÙÒ ÔØØ ÑÖØ ÒÒÞÖº ÆÓÒ ÒÖÑÓ ØÖÓÔÔÓ Ò ÔÖÓÓÒØ Ñ ÙÒ ÔÖØ ÕÙÒÓ ÑÓÐÐÞÞÒÓ ÔÖÓÐÑ ÖÐ ÓÓÖÖ ÚÖÒ ÙÒ ÑÒÑÓ ÓÒÓ ÒÞº ÐгÐØÖ ÚÖÑÓ ÐÙÒ ÒÓÞÓÒ ØÔ ÑÖØ ÒÒÞÖ ÒÒÓ ÙÒ ÓÒØÖÓÔÖØ ÒØÖ ÒØ Ò ÑØÑغ ½º¾º½ ÎÒØ ÐÐÓ ÓÔÖØÓ ÍÒ Ó ÔÙÓ ÙÖ Ò ÙÒ ÑÖØÓ ÒÒÞÖÓ ÕÙÐÙÒÓ ÚÒ ÕÙÐÓ ÒÓÒ ÔÓ º Ó ÔÓ Ð Ò Ù ÑÓ ÚÖ º ÑÔÓ ÓÒÓ ÙÐ ØØÓ ØÐÚÓÐØ Ð ÕÙ Ø ÖÓÐÒÓ ÐÐ Ò ÐÐ ÓÖÒغ ÆÐ ÐÑ ÍÒ ÔÓ ØÓ ÔÖ Ù ÔÖÓØÓÒ Ø ÒÒÓ Ð ÙÓ ÓÒÒØÖØÓ ÖÙØØ ÐÖ ÔÖÞÞÓ ÙÖÒØ Ð ÓÖÒغ ÉÙÒ Ð ÑØØÒÓ ÒØÖÒÓ ÒÐ ÑÖØÓ ÚÒÒÓ ÔÖÞÞÓ ÐÚØÓ ÒÓÒ ÔÓ ÓÒÓ ÒÒ ÙÒ Ó¹ º º º µ ÑÒØÖ Ð ÔÓÑÖÓ ÐÓ ÕÙ ØÒÓ ÔÖÞÞÓ Óº ÐÐ Ù ÙÖ ÓÑÔÒ ÒÓ ÕÙÐÐÓ ÚÒÙØÓ ÓÒ ÕÙÐÐÓ ÕÙ ØØÓ ÒØ ÒÓ Ð «ÖÒÞº ÍÒ³ÐØÖ ÔÓ ÐØ ÔÖ ÙÒ ÒÚ ØØÓÖ ÓÒ Ø ÒÐ ÖÚÓÐÖ ÙÒ ÖÓ¹ Ö Ó ÙÒ ÒØ ÑÓµ ÔÖÒ Ò ÔÖ ØØÓ Ð ÔÓÖØÓÐÓ ÙÒ ÐØÖÓ ÐÒØ ÙÒ ÔØØÓ ØØÓк ÉÙÒÓ Ð³ÒÚ ØØÓÖ ÚÖ «ØØÙØÓ ¾

7 гÓÔÖÞÓÒ Ð ÒØÖ Ö ØØÙÖ Ð ÔØØÓ ÚÖÖ ÖÑ Ó Ð ÙÓ ÔÓ ØÓº ÓÑ ÔÙÓ ÑÑÒÖ ØÖØØ ÑÔÖ ÓÔÖÞÓÒ ÙÒ ÔÓ³ Ö Ó ÐÚÒØ ÐÐÓ ÓÔÖØÓ ÒÓÒ ÑÔÖ ÙÒ ÓÔÖÞÓÒ ÓÒ ÒØØ ÓÔÔÙÖ ÓÑÙÒÕÙ ÖÓÐÑÒØغ ÆÓ ÓÒ ÖÖÑÓ ÙÒ ÑÖØÓ ÒÒÞÖÓ Ò Ù ÔÖÑ º ÉÙ ØÓ Ö ÒÞ ÙÒ ÐÑÒØÓ ÑÔÓÖØÒØ ÑÔÐÖ ÐÐ ÓÒ ÖÞÓÒ ØÓÖ ÑÔÓÖØÒغ ½º¾º¾ ÖØÖÓ ËÙÔÔÓÒÑÓ Ð³½½ ÖÓ ¾¼¼ Ó ÖÚÒÓ ÙÐ ÑÖØÓ Ñ Ø ÙÒØ ÙÖÓ»ÍË ½¾ ÙÖÓ»Ò ½ ÍË»Ò ½¼ ÍÒÓ ÔÙÐØÓÖ ÔÓØÖ Ö Ð³ÓÔÖÞÓÒ ÙÒØ ÓÒ ½ ÍË ÓÑÔÖ ½¼ Ò Ñ Ò ½¼½ ¼ ÙÖÓ ÔÓ Ò ¼ ½¾ ½¼½½ Í˺ ÚÖ ÕÙÒ ÙÒØÓ ½½ ÒØ Ñ Í˺ ÒÞ ÚÖ ÔÓØÙØÓ ÚÒÖ ÐÐÓ ÓÔÖØÓ Ð ÔÖÑÓ ÓÐÐÖÓº ÚÖ ÕÙÒ ÚÙØÓ ÙÒ ÙÒÓ ÖØÓ ÒÞ ÒÒ ÚÖ ÓÒÓ ÙÒ ÔØÐ ÒÞк Ë Ñ ÖØÖÓ ÙÒ ÓÔÖÞÓÒ ÒÒÞÖ ÒÓÒ Ò Ø ÙÒ ÔØÐ ÒÞÐ ÒÓÒ ÔÙÓ Ò Ò ÙÒ ÑÓÓ Ö ÐÙÓÓ ÙÒ ÔÖØ ÓÒ ÔÖÓÐØ ØÖØØÑÒØ ÔÓ ØÚ ÐÙÓÓ ÙÒ ÙÒÓº ÆÐÐ ÖÐØ ØÙÞÓÒ ÖØÖÓ ÔÖ ÒØÒÓ Ñ ÒØÙÖÐÑÒØ ØÒ¹ ÓÒÓ Ö ÓÖÖ ÑÓÐØÓ ÚÐÓÑÒغ ÆÐÐ ØÙÞÓÒ ÑÑÒØ ÔÖ¹ ÒØÑÒØ ÒÚØÐÑÒØ Ö ØØÓ ÙÒ ÙÑÒØÓ Ö Ø Ñ¹ ÚÒØ ÍË ÓÒØÖÓ Ò ÕÙ ØÓ ÚÖ ØØÓ ÖÔÑÒØ ÒÖ Ð ÑÓ ÍË»Ò ÒÓ ÔÖÖ Ð ÔÓ ÐØ ÖØÖÓº ËÔ Ó ÕÙ ØÓ ÖÙÓÐÓ ÖÕÙÐÖÓ ÚÓÐØÓ ÐÐ Ò ÒØÖÐ ÈÖ ÕÙ ØÓ ÑÓØÚÓ Ò ÙÒ ÑÓÐÐÓ ÑÖØ ÒÒÞÖ Ô Ó Ð³ÔÓع гÖØÖÓ ÒÓÒ ÔÓ Ðº ÉÙ Ø ÙÒ ÔÓØ Ú ÔÖ ØÐÖ Ð ÔÖÞÞÓ ÙÒ Òº ÑÔÓ ÒÓ ÔÖ ÓÖÖØØ ÚÐÓÖ Ð ÑÓ ÙÖÓ»Ò ÙÖÓ»ÍË ÕÙÒØÓ Ú ÚÐÖ Ð ÑÓ ÍË»Ò Ë ÒÑÓ ÓÒ Ü ÕÙ ØÓ ÚÐÓÖ ÓÓÖÖÖ ÒÓ Ð³ÓÔÖÞÓÒ ÍËÒÙÖÓÍË ÒÓÒ Ú Ö ÙÒÓº ÇÖ ÓÒ ÕÙ Ø ÓÔÖÞÓÒ ½ÍË ÚÒ ØÖ ÓÖ¹ ÑØÓ Ò ½ÍË Ü Ò Ü ½ ½ ÙÖÓ Ü ½ ½¾ ÍË ½

8 ÉÙ Ø ÕÙÒØØ ÙÙÐ ½ ÓÐÓ Ü ½ ½¾ ½¼º ÉÙ ØÓ ÙÒÕÙ Ú Ö Ð ÑÓ ÍË»Ò ÔÖ ÒÓÒ ÖØÖÓº Ù ØÓ ÔÖ ÙÖÓ Ø ÚÐÓÖ Ñ ÒØ ÓÔÖ ÓÒÓ ÕÙÐÐ ÖÐ ÐÐ ½¼¾ Ðг½½ ÖÓ ¾¼¼ ÔÖ ÕÙÒØÓ ÖÙÖ Ñ ÍË»ÙÖÓ ÙÖÓ»Òº ÁÒÚ Ð ÑÓ Ë»Ò Ö ÔÖ ½¼ºº Ä ÐÚ «ÖÒÞ ÓÒ Ð ÚÐÓÖ ÓØØÒÙØÓ ÓÒ Ð ÖØÖÓ ÐгÖØÖÓ ÖÚ Ð ØØÓ ÒÐÐ ÓÔÖÞÓÒ ÑÓ ÖØØ ÓÔÖ ÚÚÑÓ ÑÔÐØÑÒØ ÙÔÔÓ ØÓ ÒÓÒ Ó ÖÓ Ô ØÖÒ ÞÓÒº Ë ÒÚ Ô Ö ÙÒ ÚÐÙØ ÐгÐØÖ ÓÑÔÓÖØ ÐÐ Ô º ½º¾º Ä ÔÖÓÔÖØ Ð ÑÖØÓ ÒÒÞÖÓ ÆÐ Ö ØÓ ÕÙ ØÓ ÓÖ Ó ÓÒ ÖÖÑÓ ÙÒ ÑÖØÓ ÒÒÞÖÓ Ò Ù Úй ÓÒÓ ÖØ ÔÖÓÔÖØ ÒÓÒ ØÖÓÚÒÓ Ò ÖÐØ Ò ÑÖØ Öк Ó Ù Ø ÓÒ Ð Ò Ö ÑÔÐØ Ö ÙÒ ÔÖÑÓ ÔÔÖÓ¹ Ó ÔÖÓÐѺ ÅÓÐØ ÕÙ Ø ÔÓØ ÔÓ ÓÒÓ Ó ÐÑÒÖ Ú ÑÔÓ Ð³ ÒÞ Ô ØÖÒ ÞÓÒµ Ñ Ð ÔÖÞÞÓ ÙÒ ØÖØØÑÒØÓ ÑØÑØÓ ÑÓÐØÓ ÔÙ ÐÓÖØÓº Ø ÒÐ ÑÖØÓ ÙÒ ØÔÓ ÒÚ ØÑÒØÓ ÒÞ Ö Ó ØØÓ ØØÓÐÓ ÒÓÒ Ö Ó Ó Ó ÓÐÞÓÒ ÓÔÔÙÖ ÓÒ Ð ØÔÓ ÖØÓ ÒØÖ¹ ÚÖ ØÓ ÔÖ ÔØÐ ÔÓ ØØÓ Ù ÙÒ ÓÒØÓ ÓÖÖÒص ÓÒ ÙÒ Ø Ó ÚÒØÙÐÑÒØ ØÒØÒÓ Ó ØÒØ ÒÖÑÓ Öº ÉÙ ØÓ ÒÚ ØÑÒØÓ ÐÓÐØÓ ÑÒØ ß ÙÒ ÒØÖ ÓÑÔÓ ØÓ ÒÐ ÕÙÐ Ó Ð ØÑÔÓ Ø Ð ÚÐÓÖ ÙÒ ÒÚ ØÑÒØÓ ÒÞÐ ÔÖ Ü ØÓ Ü Ø Ü ½ Öµ Ø ÓÔÔÙÖ ß ÙÒ ÒØÖ ÓÑÔÓ ØÓ ØÑÔÓ ÓÒØÒÙÓ ÙÒÕÙ ÙÒ ÓÑÑ ÔÖ Ü ÓÔÓÙÒØÑÔÓØ ÚÒ ÖÚÐÙØØ Ü Ø Ü ÖØ º ÓÑ ÚÖÑÓ ÒÐ ÙØÓ Ù ÖÑÓ ÒØÖÑ ÑÓÐÐ ÔÖ Ð³ÚÓÐÙÞÓÒ Ð ØØÓÐÓ ÒÓÒ Ö Ó Óº ÈÖ Ð ÑÓÑÒØÓ ÐÑÓ Ð ÓÒÓ ØÔÓº ÔÓ Ð ÔÖÒÖ Ò ÔÖ ØØÓ ÓÑÑ ÒÖÓ ÐÐÓ Ø Ó Ø Ó ÓÒ Ð Ø ÖÓк Á Ó Ø ØÖÒ ÞÓÒ Ô ÔÖ Ñ ÚÐÙØ ÕÙ ØÓ Ó ÚÒØ ÞÓÒ Ó ÓÐÞÓÒº º º µ ÓÒÓ ÙÙÐ ¼º ÔÖÑ Ð ÚÒØ ÐÐÓ ÓÔÖØÓº ËÓÒÓ ÔÖÑ ÓÔÖÞÓÒ ÖÙÖÒØ ÖÞÓÒ Òº ÑÔÓ ÔÓ Ð ÕÙ ØÖ ¼ ÞÓÒ ÙÒ Óغ

9 ½º ÈÖÓÓØØ ÒÒÞÖ ÔÖÓÓØØ ÖÚØ Æ ÑÖØ ÒÒÞÖ ÓÒÓ ÔÖ ÒØ ÑÓÐØ ÔÖÓÓØØ ÚÐÙØ ÞÓÒ Óй ÞÓÒº º º µº ØÓÒÓ ÔÖÓ Ò Ð ØÖÙÑÒØ ÒÒÞÖ Ð Ù ÚÐÓÖ ØÖÑÒØÓ ÕÙÐÐÓ ÐØÖ ÔÖÓÓØغ ÉÙ Ø ÙÐØÑ ÑÒÓ ÔÖÓÓØØ ÖÚغ ÁÐ ÕÙ ØÓ ÔÖÖÓ ÚÖÑÓ Ù Ð ÑÔ ÔÖÒÔк ½º º½ ÓÒØÖØØ ÓÖÛÖ ÙØÙÖ ÑÔÓ ½º º½º ÓÒØÖØØ ÓÖÛÖµ ËÙÔÔÓÒÑÓ ÙÒ ÒÙ ØÖ Ñ¹ ÖÒ ÔÔ Ó ½ ÒÒÓ ¾¼¼ ÓÚÖ ÔÖ ÙÒ ØØÙÖ Ò ÙÖÓ ÐгÒÞÓ ÑÖÞÓ ¾¼¼º Ó ÔÓÒ Ð ÓØ ÙÒ Ö Ó ÐØÓ ÐÐ ÙØØÙÞÓÒ Ñº ÈÖ ÔÖÓØÖ Ð ÓØ ÕÙ ØÓ ÒÖ Ö ØÓÒÓ ÓÒØÖØØ ÓÖÛÖº ÓÒ ÕÙ ØÓ ÓÒØÖØØÓ ÙÒ ÓÒ ÓØ ³Ñ¹ ÔÒ ÓÖÒÖ Ð ÑÖ Ð ØÑÔÓ ÒØÓ ÙÒ ÔÖÞÞÓ ØÓ Óº ÁÐ ÔÖÞÞÓ ÙÒ ÓÒØÖØØÓ ÓÖÛÖ ÓÒ ÒÞ ÑÖÞÓ ¾¼¼ ½¾¾º ÓÑÔÖÒÓ ÕÙ ØÓ ÓÒØÖØØÓ ÓÖÛÖ Ð ÓØ ÑÔÒ ÔÖ ÐÐ Ø Ð ÑÖÞÓ ¾¼¼ ÙÒ ÔÖ Ø ÓÑÑ ÙÖÓ Ð Ø Ó ÑÓ ½¾¾º Ë Ð ÑÓ ÙÖÓ»ÓÐÐÖÓ ÐÐ Ø ÒØ Ö ÙÔÖÓÖ ½¾¾ Ð ÓØ ÕÙ ØØÓ ÙÒ ÓÒØÖØØÓ ÓÖÛÖ ÚÖ ÙÒØÓ Ò¹ Ú Ð ÑÓ Ö ÙÐØÖ ÔÙ Ó ÚÖ ÖÑ Óº ÁÒ ÓÒ Ó ÔÖÓ Ö ÖÒØØ ÑÔÖÓÚÚ Ó ÐÐÞÓÒ Ñº ÍÒ ÓÒØÖØØÓ ÓÖÛÖ ÕÙÒ ÙÒ ÑÔÒÓ ÓØØÓ ÖØØÓ Ù ÔÖØ Ò Ù ÑÔÒ Ó ÓÒ ÒÖ ÐÐ Ø ÙØÙÖ Ì ÙÒ ÑÖ ÖÙÑÒØÓ ÚÐÙØ ÞÓÒº º º µ ÙÒ ÔÖÞÞÓ ØÓ Óº ÔÖØ Ù ÑÔÒ ÕÙ ØÖ Ð ÑÖ ÔØØÙØ ÔÖÐ º ÍÒ ÔÓ³ ÒÓÑÒÐØÙÖº Ä Ø ÒÞ Ì ÑÖÞÓ ¾¼¼ ÒÐг ÑÔÓ ½º º½µ Ñ Ð Ø ÑØÙÖغ ÁÐ ÔÖÞÞÓ ØÐØÓ ÔÖÞÞÓ ÓÒ Òº ½¾¾ ÒÐг ÑÔÓ ÔÖÒص Ñ Ð ÁÐ ÔÖÞÞÓ ÓÖÖÒØ ÙÒ ÓÒØÖØØÓ ÓÖÛÖ Ñ Ð ÔÖÞÞÓ ÓÖÛÖº ÐÐ Ø Ñ ÓÒ ÔÖÞÞÓ ÓÒ Ò ÔÖÞÞÓ ÓÖÛÖ ÓÒ¹ ÓÒÓº ËÙÔÔÓÒÑÓ ÔÖÓ ÕÙ ØØÓ ÙÒ ÓÒØÖØØÓ ÓÖÛÖ ÓÑ Òй г ÑÔÓ ½º º½ ÐÐ Ø Ð ½¼ ÖÓ ÓÒ Ð ÑÓ ÐØÓ Ó Ó Ð ÔÖÞÞÓ ÙÒ ÓÒØÖØØÓ ÓÖÛÖ Ö ÐØÓ Ó Ó ÓÒ ÙÒÞº ÁÐ ÔÖÞÞÓ Ð Ò ÓØØÓ ØÒØ Ð ÓÒØÖØØÓ Ó Ð ÚÐÓÖ Ð ÑÓ ÒÐг ÑÔÓ ½º º½µ Ñ Ð ÔÖÞÞÓ ÔÓغ ÆÐ ÖÓ Ð ÑÐÙ Ð ÓØ ÕÙ Ø ÙÒ ÓÒØÖØØÓ ÓÖÛÖ ÔÖÒ ÙÒ ÔÓ ÞÓÒ ÐÙÒ ÑÒØÖ ÐÓ ÚÒ ÔÖÒ

10 ÙÒ ÔÓ ÞÓÒ ÓÖØ ÓÒ ÙÒ ØÖÑÒÓÐÓ ÑÐ ÕÙÐÐ ÑÓ Ú ØÓ ÔÖ Ð ÚÒØ ÐÐÓ ÓÔÖØÓº ÈÖ ÑÓ ÙÒ ÔÓ Ó º ÒØÖÖ Ò ÙÒ ÓÒØÖØØÓ ÓÖÛÖ ÒÓÒ Ö Ò ÙÒ ÓÖ Ó ÒÖÓ Ñ ÚÒÓÐ Ð ÓØ ÐгÕÙ ØÓ ÐÐ ÑÖ ÔØØÙØ ÐÐ Ø ÑØÙÖØ Ð ÔÖÞÞÓ ÖÞÓ ÔØØÙØÓº Á ÓÒØÖØØ ÓÖÛÖ ÒÓÒ ÓÒÓ ÖÓÐÑÒØØ Ò ÓÖ Ñ ÔÓ ÓÒÓ Ó¹ ÑÙÒÕÙ Ö ÓØØ ÑÓº ÐÐ Ò Ð ÓÒØÖØØÓ ÒØÙÖÐ ÓÒ ÖÖ Ð ÕÙÒØØ Ë Ì ½º½µ ÉÙ Ì Ð Ø ÑØÙÖØ Ë Ì Ð ÔÖÞÞÓ Ð ÓØØÓ ØÒØ ÑØÙÖØ Ð ÔÖÞÞÓ ÓÒ Òº ÉÙ Ø ÕÙÒØØ ÖÔÔÖ ÒØ Ð ÙÒÓ Ð ÔÖØ ÒØÚºººµ Ð ØÒØÓÖ Ð ÓÒØÖØØÓ ÓÖÛÖ Ö ÔØØÓ ÐÐ ØÖØ ÒÒÙ ÓÒ ØÚ ÒÐгØØÒÖ Ð ÑÖÞÓ ÕÙ ØÖ Ð ÙÖÓ ÙÐ ÑÖØÓº ÁÐ ÔÝÓ«ÐÐ ÓØ ÔÖ Ó ÙÒ ÔÓ ÞÓÒ ÓÖØ Ö ÒÚ Ë Ì ½º¾µ Á ÓÒØÖØØ ÙØÙÖ ÓÒÓ ÑÐ ÓÖÛÖ ÓÒ Ð «ÖÒÞ ÓÒÓ ÖÓй ÑÒØØ ÐÐ ÓÖ ÑÔÓÒ ÙÒ Ö ÓÐ ØÖ Ù Ð³ÔÖØÙÖ ÔÐ ÓÒØ ÓÖÖÒØ Ù Ù Ð Ù ÓÒØÖÓÔÖØ ÚÓÒÓ ÚÖ Ö ÐÐ ÓÑÑ ÖÒÞº ÌÖÐ ÖÑÓ ÖÚÖ ÕÙ Ø ØØÐ ÓÒÒØÖÒÓ Ù ÓÒØÖØØ ÓÖÛÖ ÓÒÚÓÐÓÒÓ ÑÒÓ ØØÐ ØÒ ÒÒÞÖ ÓÔÖØØÙØØÓ ÙÐÐ ÓÔÞÓÒº ½º º¾ ÇÔÞÓÒ Ä ÓÔÞÓÒ ÓÒÓ ÙÒ ØÔÓ ÔÖÓÓØØ ÖÚØ ÚÖ Ó ÓÒØÖØØ ÓÖÛÖ ÙØÙÖ º ÍÒ ÓÔÞÓÒ ÙÒ ÓÒØÖØØÓ Ð ÖØØÓ Ñ ÒÓÒ Ð³ÓÐÓµ ÐÓ ØÒ ÕÙ ØÖ Ó ÚÒÖ ÓÒ Ð ØÔÓ ³ÓÔÞÓÒµ ÙÒ Ò Ð ÓØØÓ ØÒص ÙÒ Ø ÔÖ Ø Ð Ø ÑØÙÖص ÙÒ ÔÖÞÞÓ ÔÖ ØÓ Ð ÔÖÞÞÓ ÖÞÓ Ó ØÖµº Ä ÓÔÞÓÒ ÒÒÓ ÖØØÓ ÕÙ ØÖ ÑÒÓ ÐÐ ÕÙÐÐ ÒÒÓ ÖØØÓ ÚÒÖ ÑÒÓ ÔÙغ ÁÒ ÖÐØ ÓÒÓ ÑÓÐØ ØÔ ÓÔÞÓÒº ÆÓ ÓÙÔÖÑÓ Ù ØÔ ÔÖÒÔк Ä ÓÔÞÓÒ ÙÖÓÔ ÔÖ Ð ÕÙÐ Ð ÖØØÓ ÖØÖ Ð³ÓÔÞÓÒ ÙÒÑÒØ Ð ØÑÔÓ ÑØÙÖº

11 Ä ÓÔÞÓÒ ÑÖÒ ÔÖ Ð ÕÙÐ Ð ØÒØÓÖ Ð ÖØØÓ ÖØÖ Ð³ÓÔÞÓÒ Ò ÕÙÐÙÒÕÙ ØÒØ ÓÑÔÖ Ó ØÖ Ð ØÑÔÓ Ñ ÓÒ Ð ØÑÔÓ ÑØÙÖº ÑÔÓ ½º º¾º ÁÐ ÔÖÞÞÓ ÐгÓÔÞÓÒ ÐÐ ÙÐгÙÖÓ Ð Ó ÓÖ Ó ÌÖ Ð ½ ÒÒÓ ¾¼¼ ÓÒ ÑØÙÖØ Ì ÅÖÞÓ ÔÖÞÞÓ ÖÞÓ Ã ½¾ Ö ¼¼½Í˺ ÉÙ ØÓ Ò Ð³ÕÙÖÒØ ÔÒÓ Ð ÔÖÞÞÓ ¼¼½ÍË ÕÙ Ð ÖØØÓ ÕÙ ØÖ ÙÒ ÙÖÓ Ð ÔÖÞÞÓ ½¾ÍË Ð ÅÖÞÓº ÉÙÒ Ð ÑÓ ÙÖÓ»ÍË Ö ÒÖÓÖ Ã ½¾ Ð ØÒØÓÖ ÐгÓÔÞÓÒ ÖÒÙÒÖ ÖØÖ Ð³ÓÔÞÓÒ ÕÙ ØÖ Ð ÙÖÓ Ð ÖÚÓÒÓ ÙÐ ÑÖØÓº ÚÖ ÕÙÒ ÔØÓ ÒÙØÐÑÒØ Ð ÔÖÞÞÓ ÐгÓÔÞÓÒº Ë ÒÚ Ð ÑÓ ÙÖÓ»ÍË Ð ÅÖÞÓ Ö ÙÔÖÓÖ Ð ÔÖÞÞÓ ÖÞÓ ½¾ ÖØÖ Ð³ÓÔÞÓÒ ÔÖÓÙÖÖ ÐÚÐÙØ Ù ÓÒÓ Ð ÔÖÞÞÓ ÖÞÓº ÁÒ ÓÒ Ó ÑÒØ Ð³ÓÔÞÓÒ Ö ÖÒØØÓ ÙÒ ÙÑÒØÓ Ñº ÁÒÑÓ ÓÒ Ë Ø Ð ÔÖÞÞÓ Ð ÓØØÓ ØÒØ Ð ØÑÔÓ Øº ÁÑÑÒÒÓ ÚÖ Ö ÓÒ ÙÒ³ÓÔÞÓÒ ÙÖÓÔ Ð ØÑÔÓ Ø Ì Ð ÓØ ÚÒÙØÓ Ð³ÓÔÞÓÒ Ú ÔÖ ÒÐ Ó ÙÒ ÐÐ ÙÖÓÔ ÙÒ ÔÖÞÞÓ ÔÖ Ì Ë Ì Ãµ ÑÜ Ë Ì Ã ¼µ ½º µ ÁÒØØ ÔÖÞÞÓ Ð ÓØØÓ ØÒØ ÒÖÓÖ Ð ÔÖÞÞÓ ³ ÖÞÓ Ã Ð³ÓÔÞÓÒ ÒÓÒ ÚÒ ÖØØ Ð ÓØ ÒÓÒ Ú ÔÖ ÒÙÐк Ë ÒÚ Ë Ì Ã ÐÐÓÖ ÔÖ ÓÒÓÖÖ Ð³ÓÔÞÓÒ ÓÓÖÖ ÓÖ Ö ÙÒ ÑÑÓÒØÖ ÔÖ Ë Ì Ã ÔÖ ÓÒ ÙÒØ ÓØØÓ ØÒغ Ä ÕÙÒØØ ½º µ Ñ Ð ÔÝÓ«ÐгÓÔÞÓÒº ÈÖ ÙÒ ÔÙØ ÙÖÓÔ Ú ÙØÓ Ð ÔÝÓ«È Ì Ã Ë Ì µ ½ºµ ÎÖÑÓ ÔÙ ØÖ ÓÑ ÔÖÑ Ð ÔÝÓ«ÐÐ ÓÔÞÓÒ ÑÖÒº Ë ÔÖ Ð ÓÔÞÓÒ ÔÙØ ÔÖ Ð ÐÐ Ð ÔÝÓ«ÐÐ ÓÖÑ Ë Ì µ ÓÚ Üµ Ü Ãµ ܵ à ܵ ÔÖ Ð ÓÔÞÓÒ ÐÐ ÔÖ Ð ÓÔÞÓÒ ÔÙØ ÆÐ ÖÓ ÒÒÞÖÓ ÕÙ Ø ÙÒ³ÓÔÞÓÒ ÐÐ Ó ÙÒ ÙÒØ ÓØØÓ ØÒØ ÔÖÒ ÙÒ ÔÓ ÞÓÒ ÐÙÒ ÚÒ ÙÒ ÓÔÞÓÒ ÐÐ ÓÔÔÙÖ ÙÒ ÙÒØ ÓØØÓ ØÒØ ÔÖÒ ÙÒ ÔÓ ÞÓÒ ÓÖغ Ä ÓÔÞÓÒ ÓÑ ÓÒØÖØØ ÓÖÛÖ ÓÒÓ ØØ ÓÒÔØ ÔÖ ÖÙÖÖ Ö Ð ÓÔÖØÓÖ ÒÒÞÖº ÆÐг ÑÔÓ ½º º¾ ÐÓ ØÖÙÑÒØÓ ÐгÓÔÞÓÒ ÚÒ¹ Ú Ù ØÓ ÔÖ ÖÒØÖ ÕÙ Ö Ð ÚÐÙØ Ù ÓÒÓ ÙÒ ÔÖÞÞÓ

12 ¼ à ÙÖ ½º½ Ö Ó ÔÖ Ð ÔÝÓ«ÙÒ ÓÔÞÓÒ Ðк à ¼ à ÙÖ ½º¾ Ö Ó ÔÖ Ð ÔÝÓ«ÙÒ ÓÔÞÓÒ ÔÙغ Ê ÔØØÓ ÐгÓÔÞÓÒ ÐÐ ³ ÙÒ ÒÓØÚÓÐ «ÖÒÞ Ð ÔÝÓ«ÙÒ ÓÔÞÓÒ ÔÙØ ÐÑØØÓº ÓÒØÖÓÐÐØÓ ÙÖÑÒØ ÒÖÓÖ Ó ÙÙÐ Ð ÔÖÞÞÓ ÖÞÓµº Ä ÓÔÞÓÒ ÔÓ ÓÒÓ ÔÖÓ Ò Ö Ù Ø ÓÔÓ ÔÙÐØÚÓº ËÑÔÖ ÒÐ ÕÙÖÓ Ð¹ г ÑÔÓ ½º º¾ ÙÒ ÓÔÖØÓÖ ÚÖ ÔÓØÙØÓ ÓÒ ÖÖ ÙÒ ÔÙÐÞÓÒ Ò Ù ÕÙ Ø ÐÐ ÓÔÞÓÒ ÔÖÒÓ Ð ÔÖÞÞÓ Ð ÓØØÓ ØÒØ Ñ¹ ØÙÖØ ÙÔÖÓÖ ÕÙÐÐÓ ³ ÖÞÓ Ò ÑÒÖ ÐÙÖÖ Ð «ÖÒÞº ÁÒ ÒÖ Ú ÓÒ ÖÖ Ð ÔÙÐÞÓÒ ÙÐÐ ÓÔÞÓÒ ÓÒÓ ÐØÓ Ö Óº ÈÓ ÓÒÓ Ó ÔÖÓÙÖÖ ÖÓ ÙÒ Ñ Ò ÑÓÐØÓ ÐÚØÓ Ð Ö Ó ÔÖÖ Ð ØÓØÐØ ÐÐ ÓÑÑ ÒÚ Øغ ÌÓÖÒÖÑÓ ÔÙ ØÖ Ù ÕÙ ØÓ ÔÙÒØÓº ½º ÐÓÐÓ Ð ÔÖÞÞÓ ÓÒØÖØØ ÓÖÛÖ ÓÒ ÖÑÓ ÙÒ Ò Ù ÒÑÓ ÓÒ Ë Ø Ð ÔÖÞÞÓ Ð ØÑÔÓ Øº ÉÙÐ Ð ÔÖÞÞÓ ÓÒ Ò ÔÖ ÙÒ ÓÒØÖØØÓ ÓÖÛÖ ÑØÙÖØ Ì Ñ Ó Ø ¼ ÁÐ ÖØÖÓ ÒÞ ÖØÖÓ ÑÔÓÒ Ð ÔÖÞÞÓ ÓÒ Ò Ö ÙÙÐ Ë ¼ ÖÌ

13 ÓÚ Ö Ò Ð ÓÐØÓ Ð Ø Ó ³ÒØÖ ØÒØÒÓ ÙÒ ÓÒØÓ ÓÖÖÒغ ÎÑÓ ÔÖº ÁÒØØ ÙÔÔÓÒÑÓ Ë ¼ ÖÌ ÐÐÓÖ ÙÒ ÒÚ ØØÓÖ ÔÓØÖ ÚÒÖ ÐÐÓ ÓÔÖØÓ ÙÒ ÙÒØ Ð Ò Ò ÕÙ ØÓÒ Ð ÔÖÞÞÓ ÓÖÒÓ Ë ¼ ÚÖ ÖÐÓ Ò Ò ÑÙÐØÒÑÒØ ÓØØÓ ÖÚÖ ÙÒ ÓÒØÖØØÓ ÓÖÛÖ Ð ÔÖÞÞÓ º ÑØÙÖØ ÖØÖ ÐÐ Ò Ð ÔØÐ ÑØÙÖØÓ ÚÐ ÓÖ Ë ¼ ÖÌ º ÈÙÓ ÓÖ ÓÒÓÖÖ Ð ÓÒØÖØØÓ ÕÙ ØÒÓ ÙÒ ÙÒØ ÓØØÓ ØÒØ Ð ÔÖÞÞÓ Ö ØØÙÖÐ ÔÖ ÓÑÔÒ Ö Ð ÚÒØ ÐÐÓ ÓÔÖØÓº ÁÐ ÐÒÓ ÐгÓÔÖ¹ ÞÓÒ Ë ¼ ÖÌ ¼º ÉÙ Ø ÓÔÖÞÓÒ ÖÐÞÞ ÙÒ ÙÒÓ ØÖØع ÑÒØ ÔÓ ØÚÓ ÒÞ Ö Ó ÒÞ ÓÒÓ ÔÓÖÖ ÙÒ ÔØÐ ØÖØØ ÕÙÒ ÙÒ ÖØÖÓº ÎÚÖ Ë ¼ ÖÌ ÔÙÓ Ó ØÖÙÖ ÙÒ ÓÔÖÞÓÒ ÖØÖÓ Ò ÑÒÖ Ñк Ë ÚÒ ÙÒ ÓÒØÖØØÓ ÓÖÛÖ ÓÒ ÔÖÞÞÓ ÓÒ Ò ÑÙÐØÒÑÒØ ÔÖÒ Ò ÔÖ ØØÓ Ò Ò ÙÒ ÑÑÓÒØÖ Ë ¼ ÓÒ Ð ÕÙÐ ÕÙ Ø ÙÒ ÙÒØ ÓØØÓ ØÒغ ÑØÙÖØ Ð³ÙÒØ ÓØØÓ ØÒØ Ò ÒÓ Ð ÕÙÒØØ º ÇÓÖÖ ÓÖ Ö ØØÙÖ ÐÐ Ò Ð ÔØÐ ÔÖ Ó ÔÖ ØØÓ ÓÖ ÚÐ Ë ¼ ÖÌ º ÁÐ ÐÒÓ ÐгÓÔÖÞÓÒ ÒÓÖ ÔÓ ØÚÓ Ë ¼ ÖÌ ¼º ½º Ó ÖÚÓÒÓ ÖÚØ Á ÖÚØ ÔÓ ÓÒÓ Ù Ö ÒÞÐÑÒØ ÔÖ Ù ÓÔ ÚÖ ÔÖ ÓÔÖÖ Ð Ö Ó ÓÔÔÙÖ ÓÔÓ ÔÙÐØÚÓº ÉÙ ÓÔÖÖ Ð Ö Ó ÒÓÒ ÚÙÓÐ Ö Ò ÓÒÖÐÓ Ñ ÖÙÖÐÓº ÑÓ Ú ØÓ ÒÐг ÑÔÓ ½º º½ ÕÙ ØÓ ÔØØÓ ÓÒ ÙÒ ÓÒØÖØØÓ ÓÖÛÖ ÙÒ ÓÑÔÒ ÔÙÓ ÖÒØÖ ÔÓÖÖ ÙÒ ØÑÔÓ ÙØÙÖÓ ØÓ ÐÐ ÚÐÙØ Ó ÐÐ ÑØÖ ÔÖÑ Ù ÓÒÓº ÇÔÔÙÖ ÔÒ ÒÓ ÙÒ ÓÔÞÓÒ ÐÐ ÓÔÔÙÖ ÐÐ ÚÒØ ÙÒ ÓÒØÖØØÓ ÓÖÛÖ ÓÔÔÙÖ ÒØÖÖ ÓÖØ Ù ÙÒ ÓÒØÖØØÓ ÓÖÛÖ ÓÑ µ ÙÒ ÓØ ÔÙÓ ÖÒØÖ ÚÒÖ ÙÒ ÙÓ ÔÖÓÓØØÓ ÙÒ ÔÖÞÞÓ ØÓº Ä ÓÔÞÓÒ ÓÖÒ ÓÒÓ ÓÑÙÒÕÙ Ò ÙÒÓ ØÖÙÑÒØÓ ÔÖ Ð ÔÙÐØÓÖ Ó ÔÖ ÕÙÐ ÓÔÖØÓÖ ÖÒÓ ÒÚ ØÑÒØ Ö Ó ÐÚØÓ ÔÓ ÓÒÓ Ó ÔÖÓÙÖÖ ÖÓ ÙÒ Ñ Ò ÖÓ ÔÖغ ÑÔÓ ½ºº½º ËÙÔÔÓÒÑÓ Ð ÔÖÞÞÓ ÙÒ³ÞÓÒ Ð ÒÒÓ ¾¼¼ ÔÖ ÙÖÓ Ð Ó ØÓ ÙÒ ÓÔÞÓÒ ÓÒ ÙÒÓ ØÖ ¼ÙÖÓ ÑØÙÖØ ÔÖÐ ¾ ÙÖÓº ÍÒÓ ÔÙÐØÓÖ ÔÒ Ð ÔÖÞÞÓ Ð¹ гÞÓÒ ÙÑÒØÖ ÒÐ ÙØÙÖÓ ÔÓ ÞÓÒ Ù ØÖØ ÙÔÔÓÒÒÓ ÙÒ ÔØÐ ¼¼ ÙÖÓ ÔÙÓ ÕÙ ØÖ ½¼¼ ÞÓÒ ÓÔÔÙÖ

14 ÔÙÓ ÕÙ ØÖ ½¼ ÓÔÞÓÒ Ðк ÁÒÑÓ ÓÒ Ë Ì Ð ÚÐÓÖ ÐгÞÓÒ ÐÐ ÑØÙÖØ Ì ÔÖÐ ÚÑÓ ÕÙÒØÓ ÚÐ Ð ÔÓÖØÓÐÓ Î Ì ÐгÒÚ ØØÓÖ Ò ÙÒ ÐÐ Ù ØÖØ ÓÒ Öغ ÆÐ ÔÖÑÓ Ó Ð ÚÐÓÖ ÑÔÐÑÒØ Î Ì ½¼¼ Ë Ì º ÆÐ ÓÒÓ ÓÒÓ Ù ÔÓ Ðغ Ë Ë Ì ¼ ÐÐÓÖ Ð ÖØÖ Ð³ÓÔÞÓÒ ÕÙ ÒÓ Ð ÞÓÒ Ð ÔÖÞÞÓ ¼ ÙÖÓ ÔÓ ÚÒÖ Ð ÔÖÞÞÓ ÑÖØÓ Ë Ì º ÁÐ ÙÓ ÔØÐ Ö ÕÙÒ ÔÖ ½¼ Ë Ì ¼µº Ë ÒÚ Ð ÔÖÞÞÓ ÐгÞÓÒ Ë Ì Ö ÓØØÓ ¼ÙÖÓ Ð³ÓÔÞÓÒ ÒÓÒ ÚÖÖ ÖØØ Ð³ÒÚ ØØÓÖ ÚÖ ÔÖ Ó Ð ÔØÐ ÒÚ ØØÓº ÁÒ ÓÒÐÙ ÓÒ Ð ÚÐÓÖ ÒÐ ÐгÒÚ ØÑÒØÓ Ò ÕÙ ØÓ ÓÒÓ Ó Î Ì ½¼ Ë Ì ¼µ º ÚÒØ Ð ÓÒÓ ØÔÓ ³ÒÚ ØÑÒØÓ ÑÓÐØÓ ÔÙ Ò Ð ÐÐ ÚÖ¹ ÞÓÒ Ð ÔÖÞÞÓ Ë Ì º ÑÔÓ Ë Ì Ð ÚÐÓÖ Ð ÔØÐ ÔÖ ÙÒÓ Ù ÒÚ ØÑÒØ Ö Ö ÔØØÚÑÒØ Î Ì ¼¼ Î Ì ½¼ ¼¼ ÁÒÚ Ó Ë Ì ½ ÐÐÓÖ ÚÖÑÑÓ ½¼¼ ½¼º ËÓÔÖØØÙØØÓ Ó Ü ¼ Ð ÚÐÓÖ Ð ÓÒÓ ÒÚ ØÑÒØÓ Ö ÙÙÐ ¼º ÙÒÕÙ ÖÚØ ÓÒÓ ØØ ÒØÖÓÓØØ ÐÐÓ ÓÔÓ ÖÙÖÖ Ö ÔÓ ÓÒÓ Ò Ö Ù Ø ÓÔÓ ÔÙÐØÚÓº ÍÒ ÒÚ ØØÓÖ ÓÒ ÙÒ ÓØØÚÓ ÕÙ ØÓ ØÔÓ ÔÓØÖ ÔÔÖÞÞÖ Ð ÖÓ ÔÓ ÐØ ÙÒÓ Ó«ÖÓÒÓ Ñ ÓÚÖ ØÒÖ ÓÒØÓ Ð Ö Ó ÙÖ ÖÓ ÔÖØ ÑÓÐØÓ ÐÚØÓº º Î Ì ¼ Ë Ì ÙÖ ½º Ö Ó Ð ÚÐÓÖ ÐгÒÚ ØÑÒØÓ Î Ì ØÖØØÓ Ð ÚÐÓÖ Î Ì ÒÐÐ ÔÖÑ ØÖغ Ò ÙÒÞÓÒ Ð ÔÖÞÞÓ Ë Ì Ò ½¼

15 ÈÖ ÕÙÒØÓ ÖÙÖ Ð ÓÔÞÓÒ Ð ÔÖÓÐÑ Ð ÐÓÐÓ Ð ÔÖÞÞÓ ÒÓÒ Ó ÑÔÐ «ÖÓÒØÖº ËÓÔÓ ÔÖÒÔÐ ÕÙ Ø ÒÓØ Ð ÓÖ Ó ÔÔÙÒØÓ Ð ÐÓÐÓ Ð ÔÖÞÞÓ ÐÐ ÓÔÞÓÒº ½½

Indice 1 Introduzione Parametri caratteristici di un motore elettrico 3 Tipo di Azionamento 4 Controllo di azionamento

Indice 1 Introduzione Parametri caratteristici di un motore elettrico 3 Tipo di Azionamento 4 Controllo di azionamento ÞÓÒÑÒØ ÐØØÖ ÁËÈÆË ÔÖØÑÒØÓ ÁÒÒÖ ÍÒÚÖ Ø ÖÖÖ ÎÖ ÓÒ ½º¾ ÒÒÓ ¾¼¼ Indice Indice 1 Introduzione 4 1.1 Tendenze tecnologiche ed applicative 4 1.2 Struttura e caratteristiche 6 1.3 Azionamenti ad elevate prestazioni

Dettagli

Raccolta di esercizi di esame di fisica per Farmacia

Raccolta di esercizi di esame di fisica per Farmacia Anno Accademico 2005-2006 Prof. Paolo Bagnaia Prof. Claudio Luci Raccolta di esercizi di esame di fisica per Farmacia http://server1.phys.uniroma1.it/docs/corsi/chfar/bagnaia/ http://www.roma1.infn.it/people/luci/corso_farmacia.html

Dettagli

Z>,n zorrr Reg. Gen. IL CAPO AREA AA.GG

Z>,n zorrr Reg. Gen. IL CAPO AREA AA.GG Piazza Toselli n. 1-96010 Buccheri (SR) Tel. 0931880359 - Fax 0931880559 DETERMINA DEL CAPO AREA AFFARI GENERATI DETERMINAN,/UóDEL Z>,n zorrr Reg. Gen. Oggetto: Liquidazione fatîure a ll'associazio ne

Dettagli

MC2. La centrale MC2 è un gruppo elettroidraulico compatto e modulare. La qualità dei singoli particolari unita alla

MC2. La centrale MC2 è un gruppo elettroidraulico compatto e modulare. La qualità dei singoli particolari unita alla IUI HYUIQU echnical atalogue ecember a centrale è un gruppo elettroidraulico compatto e modulare. a qualità dei singoli particolari unita alla semplicità del loro montaggio consente applicazioni con ingombri

Dettagli

Errori di misura. è ragionevole assumere che una buona stima del valore vero sia la media

Errori di misura. è ragionevole assumere che una buona stima del valore vero sia la media Errori di miura Se lo trumento di miura è abbatanza enibile, la miura rietuta della tea grandezza fiica darà riultati diveri fra loro e fluttuanti in modo caratteritico. E l effetto di errori cauali, o

Dettagli

Messa a punto avanzata più semplice utilizzando Funzione Load Observer

Messa a punto avanzata più semplice utilizzando Funzione Load Observer Mea a punto avanzata più emplice utilizzando Funzione Load Oberver EMEA Speed & Poition CE Team AUL 34 Copyright 0 Rockwell Automation, Inc. All right reerved. Co è l inerzia? Tutti comprendiamo il concetto

Dettagli

Voto attribuito COME SI VOTA Voto non attribuito

Voto attribuito COME SI VOTA Voto non attribuito Voto attribuito O S VOT Voto non attribuito OO PU O RTURO TOS PPPO USPP VR PURO OO ROSS OR PTRO S PO TOO VV SPROO RO O Si può mettere un segno sul candidato alla presidenza e un altro sul simbolo del candidato

Dettagli

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova

nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto per una terapia personalizzata nuovi paradigmi 31 gennaio 2014 Genova Genova 31 gennaio 2014 CORSO RESIDENZIALE nuovi paradigmi per una terapia personalizzata nelle prime linee di trattamento del carcinoma del colon-retto CON IL PATROCINIO DI Obiettivi Il trattamento del

Dettagli

Linguistica generale. Lessico-Grammatica dell italiano: le costruzioni intransitive

Linguistica generale. Lessico-Grammatica dell italiano: le costruzioni intransitive 1 UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI SALERNO FACOLTÀ DI LETTERE E FILOSOFIA Dottorato di Ricerca in Scienze della Comunicazione TESI DI DOTTORATO IN Linguistica generale Lessico-Grammatica dell italiano: le costruzioni

Dettagli

Banco supporto motore ad alta robustezza CAS 460 2T 7,5. Numero di poli motore 2=2900 g/min 50 Hz. Intensità massima consentita (A)

Banco supporto motore ad alta robustezza CAS 460 2T 7,5. Numero di poli motore 2=2900 g/min 50 Hz. Intensità massima consentita (A) CAS CAS: Ventilatori centrifughi ad alta pressione e aspirazione semplice con rivestimento e turbina in lamina di acciaio : Ventilatori centrifughi ad alta pressione e aspirazione semplice con rivestimento

Dettagli

SPERIMENTAZIONE FARMACI - RIPARTO

SPERIMENTAZIONE FARMACI - RIPARTO SPEIMENTAZIONE FAMAI - IPATO - Sperimentazione SOBIHAEM89-001 sper. n. 18/2014 - Medico esponsabile TOSETTO ALBETO 4.160,00 A. (riscosso con fatt. n. Z 1141 del 12/03/2015 ) - FONDO 3.952,00 - SEVIZIO

Dettagli

CARTA DEI DIRITTI FONDAMENTALI DELL UNIONE EUROPEA

CARTA DEI DIRITTI FONDAMENTALI DELL UNIONE EUROPEA 18.12.2000 Gazzetta ufficiale delle Comunità europee C 364/1 CARTA DEI DIRITTI FONDAMENTALI DELL UNIONE EUROPEA (2000/C 364/01) 18.12.2000 Gazzetta ufficiale delle Comunità europee C 364/3 PROCLAMACIÓN

Dettagli

Problema 1: Una collisione tra meteoriti

Problema 1: Una collisione tra meteoriti Problema : Una colliione ra meeorii Problemi di imulazione della econda prova di maemaica Eami di ao liceo cienifico 5 febbraio 05 Lo udene deve volgere un olo problema a ua cela Tempo maimo aegnao alla

Dettagli

ELETTROMAGNETI IBK Elettromagneti per l automazione flessibile

ELETTROMAGNETI IBK Elettromagneti per l automazione flessibile INDUCTIVE COMPONENTS I 0 I 0 IBK ELETTROMAGNETI IBK Elettomneti e l utomzione flessibile Ctloo eli elettomneti IBK e l zionmento ei sistemi oscillnti Eizione Mio 2004 www.eoitli.it/ootti/feee.tml Elettomneti

Dettagli

Struttura dei tassi per scadenza

Struttura dei tassi per scadenza Sruura dei assi per scadenza /45-Unià 7. Definizione del modello ramie gli -coupon bonds preseni sul mercao Ipoesi di parenza Sul mercao sono preseni all isane ZCB che scadono fra,2,,n periodi Periodo:

Dettagli

L analisi dei villi coriali

L analisi dei villi coriali 12 L analisi dei villi coriali Testo modificato dagli opuscoli prodotti dal Royal College of Obstetricians and Gynaecologists dell Ospedale Guy s and St Thomas di Londra. www.rcog.org.uk/index.asp?pageid=625

Dettagli

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi

E vestirti coi vestiti tuoi DO#-7 SI4 dai seguimi in ciò che vuoi. e vestirti coi vestiti tuoi SOGNO intro: FA#4/7 9 SI4 (4v.) SI4 DO#-7 Son bagni d emozioni quando tu FA# sei vicino sei accanto SI4 DO#-7 quando soltanto penso che tu puoi FA# FA#7/4 FA# SI trasformarmi la vita. 7+ SI4 E vestirti

Dettagli

La rappresentazione per elencazione consiste nell elencare tutte le coppie ordinate che verificano la relazione

La rappresentazione per elencazione consiste nell elencare tutte le coppie ordinate che verificano la relazione RELAZIONI E FUNZIONI Relzioni inrie Dti ue insiemi non vuoti e (he possono eventulmente oiniere), si ie relzione tr e un qulsisi legge he ssoi elementi elementi. L insieme A è etto insieme i prtenz. L

Dettagli

Ereditarietà legata al cromosoma X

Ereditarietà legata al cromosoma X 16 Ereditarietà legata al cromosoma X Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra e dal Parco tecnologico di Londra IDEAS Genetic Knowledge Park in accordo alle

Dettagli

Cos è un analisi genetica (test genetico)?

Cos è un analisi genetica (test genetico)? 12 Cos è un analisi genetica (test genetico)? Testo modificato dagli opuscoli prodotti dall ospedale Guy s and St Thomas di Londra Luglio 2008 Questo lavoro è sponsorizzato dal Consorzio EU-FP6 EuroGentest,

Dettagli

-r#s*ts*^ fk **rr?r--w. "-ì"* f &" '& Fr\COLTA' DI ECONOMIA. Cotrltre.ro rlerrorale. no 321.-,-,..''':...: rfo 4, -_- rjle'.' 0

-r#s*ts*^ fk **rr?r--w. -ì* f & '& Fr\COLTA' DI ECONOMIA. Cotrltre.ro rlerrorale. no 321.-,-,..''':...: rfo 4, -_- rjle'.' 0 -r#s*ts*^ "-ì"* f &" '& fk **rr?r--w UNIVERSITA DEGLI STUDI DI FALERMO Fr\COLTA' DI ECONOMIA Cotrltre.ro rlerrorale Sulla base dei verbali redatti dalla (lornmissione del Seggio elettorale presieduta dalla

Dettagli

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA VERIFICA STATO DI ATTUAZIONE DEI PROGRAMMI PROGRAMMA N. 6. Ragioneria generale. Resp.le Dott. A. Calabrò.

PROVINCIA REGIONALE DI MESSINA VERIFICA STATO DI ATTUAZIONE DEI PROGRAMMI PROGRAMMA N. 6. Ragioneria generale. Resp.le Dott. A. Calabrò. VERIFICA STATO DI ATTUAZIONE DEI PROGRAMMI Ragioneria generale Resp.le Dott. A. Calabrò ì*fl VERIFICA STATO DI ATTUAZIONE DEI PROCRAMMI U.O. Affari generali e segreteria Resp.le Dott. Michele Maggio Attività

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO Ospedali: Legnano - Cuggiono - Magenta - Abbiategrasso AVVISO INTERNO

AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO Ospedali: Legnano - Cuggiono - Magenta - Abbiategrasso AVVISO INTERNO AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE CIVILE DI LEGNANO Ospedali: Legnano - Cuggiono - Magenta - Abbiategrasso AVVISO INTERNO PER IL CONFERIMENTO DELL INCARICO DI RESPONSABILE DELLA: STRUTTURA SEMPLICE Gestione

Dettagli

Possibilità di impiego su vite di induttori di resistenza nei confronti di Flavescenza dorata e sue dinamiche in giovani impianti

Possibilità di impiego su vite di induttori di resistenza nei confronti di Flavescenza dorata e sue dinamiche in giovani impianti Pssibilità di impieg su vite di induttri di resistenza nei cnfrnti di Flavescenza drata e sue dinamiche in givani impianti Albin Mrand, Simne Lavezzar www.viten.net Sperimentazine Induttri A. Mrand, S.

Dettagli

La dissomiglianza tra due distribuzioni normali

La dissomiglianza tra due distribuzioni normali Annali del Dipartimento di Scienze Statistiche Carlo Cecchi Università degli Studi di Bari Aldo Moro - Vol. X (2011): 43-50 Editore CLEUP, Padova - ISBN: 978-88-6129-833-0 La dissomiglianza tra due distribuzioni

Dettagli

ESENZIONE 048:LE PRINCIPALI CRITICITA PER LA SUA APPLICAZIONE

ESENZIONE 048:LE PRINCIPALI CRITICITA PER LA SUA APPLICAZIONE ESENZIONE 048:LE PRINCIPALI CRITICITA PER LA SUA APPLICAZIONE Fare clic per modificare lo stile del sottotitolo dello schema I CAS DELLE AZIENDE OSPEDALIERE DOTT. A. CAPALDI I.R.C.C.s Candiolo Regione

Dettagli

Introduzione alla trigonometria

Introduzione alla trigonometria Introduzione alla trigonometria Angoli e loro misure In questa unità introdurremo e studieremo una classe di funzioni che non hai ancora incontrato, le funzioni goniometriche. Esse sono imortanti sorattutto

Dettagli

BREVI APPUNTI SU ALCUNI FONDAMENTI DELL ANALISI DEMOGRAFICA

BREVI APPUNTI SU ALCUNI FONDAMENTI DELL ANALISI DEMOGRAFICA BREVI APPUNTI SU ALCUNI FONDAMENTI DELL ANALISI DEMOGRAFICA Nunzio Mastrorocco I quozienti grezzi o generici Volendo procedere all esame di un fenomeno demografico, in un primo e generico approccio è sufficiente

Dettagli

SPECIALE PROFESSIONI CORSI DI TEDESCO LAHOOP. SARA VANNELLI A1.2 TEDESCO È LA LINGUA DELLA E INASPETTATO. ALESSANDRA CACCAMO C2.2 TEDESCO È INTRICA

SPECIALE PROFESSIONI CORSI DI TEDESCO LAHOOP. SARA VANNELLI A1.2 TEDESCO È LA LINGUA DELLA E INASPETTATO. ALESSANDRA CACCAMO C2.2 TEDESCO È INTRICA TEDESCO È IL MIGLIOR MODO PER RIDURRE LO SPREA TEDESCO È ANDARE AL GO TEDESCO È POTER AIUTARE TURI A SEMPRE MIA NONNA MENTRE FACEVA L HULAHOOP. TWEET IN EUROPA GIOVANNI INNAMORATI A2.2 IL TEDESCO (NON

Dettagli

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio

Corretto utilizzo delle soluzioni concentrate di Potassio cloruro. ed altre soluzioni contenenti Potassio cloruro cloruro Data Revisione Redazione Approvazione Autorizzazione N archiviazione 00/00/2010 e Risk management Produzione Qualità e Risk management Direttore Sanitario 1 cloruro INDICE: 1. Premessa

Dettagli

GUIDA per la richiesta dei CERTIFICATI URBANISTICI e le Visure di Piano Regolatore

GUIDA per la richiesta dei CERTIFICATI URBANISTICI e le Visure di Piano Regolatore ROMA CAPITALE Dipartimento Programmazione e Attuazione Urbanistica Direzione Attuazione degli Strumenti Urbanistici U.O. Permessi di costruire Ufficio Sala Visure e Certificazioni Urbanistiche Viale della

Dettagli

Sito ufficiale della Regione Liguria Pagina 1 di 7

Sito ufficiale della Regione Liguria Pagina 1 di 7 Sito ufficiale della Regione Liguria Pagina 1 di 7 Progetto Il progetto nazionale Il progetto regionale Gli obiettivi La gestione del progetto Le macrofasi del progetto Punti di criticità e problemi aperti

Dettagli

KIHON: N.B.: AVANTI E INDIETRO SI INTENDE SEMPRE 2 VOLTE INIZIO DALLA POSIZIONE HEIKO DACHI O HACHIJI DACHI PRIMA FASE

KIHON: N.B.: AVANTI E INDIETRO SI INTENDE SEMPRE 2 VOLTE INIZIO DALLA POSIZIONE HEIKO DACHI O HACHIJI DACHI PRIMA FASE PROGRAMMA PER CONSEGUIRE IL GRADO DI 1 DAN ESAME REGIONALE O NAZIONALE DA 1 KYU A 1 DAN TEMPO DI PERMANENZA MINIMO: 1 ANNO N.B.: E SI INTENDE SEMPRE 2 VOLTE INIZIO DALLA POSIZIONE HEIKO DACHI O HACHIJI

Dettagli

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia

Una voce poco fa / Barbiere di Siviglia Una voce oco a / Barbiere di Siviglia Andante 4 3 RÔ tr tr tr 4 3 RÔ & K r # Gioachino Rossini # n 6 # R R n # n R R R R # n 8 # R R n # R R n R R & & 12 r r r # # # R Una voce oco a qui nel cor mi ri

Dettagli

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA DI SASSARI Via Coppino, 26-07100 SASSARI C.F. - P. IVA 02268260904 DELIBERAZIONE DEL DIRETTORE GENERALE N. 409 DEL 05/07/2012 OGGETTO: Approvazione atti di gara Aggiudicazione

Dettagli

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE

UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE L EVENTO ASSEGNERÀ CREDITI ECM Sabato 16 giugno 2012 ore 8,30 UPDATE E SECOND OPINION IN CHIRURGIA VASCOLARE SEDE DEL CORSO Via Masaccio, 19 MILANO PER ISCRIZIONI www.chirurgiavascolaremilano.it Il Convegno

Dettagli

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1.

aleatoria; se è nota la sua densità di probabilità ad essa si può associare una valore medio statistico. La grandezza così definita: (III.1. Caitolo III VALORI MEDI. SAZIONARIEÀ ED ERGODICIÀ III. - Mdi tatitich dl rimo ordi. Sia f( ) ua fuzio cotiua i aoci al gal alatorio (, t ζ ) la uatità dfiita dalla y f[(, t ζ )]. Ea idividua, a ua volta,

Dettagli

-'/kujkto c/j e~n0.1:1-na e ah~ ~n.-a.n«e

-'/kujkto c/j e~n0.1:1-na e ah~ ~n.-a.n«e ID:203097, MEF- RGS- Prot. 52595 dell9/06/2014- U CIRCOLARE N. 20 Roma. -'/kujkto c/j e~n0.1:1-na e ah~ ~n.-a.n«e DIPARTIMENTO DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO ISPErrORArD GENERALE PER GU OROINAMI~N

Dettagli

DIPARTIMENTO/UFFICIO SPECIALE/UFFICIO: Dipartimento dell Agricoltura SERVIZIO 5 - INTERVENTI IN MATERIA VIVAISTICA E DI DIFESA FITOSANITARIA

DIPARTIMENTO/UFFICIO SPECIALE/UFFICIO: Dipartimento dell Agricoltura SERVIZIO 5 - INTERVENTI IN MATERIA VIVAISTICA E DI DIFESA FITOSANITARIA PRESIDENZA / ASSESSORATO: Assessorato regionale dell'agricoltura dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea DIPARTIMENTO/UFFICIO SPECIALE/UFFICIO: Dipartimento dell Agricoltura SERVIZIO 5 - INTERVENTI

Dettagli

Gli oneri concessori

Gli oneri concessori Laboratorio di di Progettazione Esecutiva dell Architettura 2 Modulo di Estimo Integrazione al costo di produzione: gli oneri concessori Proff. Coll. Renato Da Re Federica Di Piazza Gli oneri concessori

Dettagli

Raffinamenti dell equilibrio di Nash

Raffinamenti dell equilibrio di Nash Raffinamenti dell equilibrio di Nah equilibri perfetti nei ottogiohi (SPE) ed altro Appunti a ura di Fioravante PATRONE verione del: maggio ndie Equilibri perfetti nei ottogiohi (SPE) SPE problematii 4

Dettagli

SEGNO DELLA FUNZIONE. Anche in questo caso, per lo studio del segno della funzione, occorre risolvere la disequazione: y > 0 Ne segue:

SEGNO DELLA FUNZIONE. Anche in questo caso, per lo studio del segno della funzione, occorre risolvere la disequazione: y > 0 Ne segue: CAMPO DI ESISTENZA. Poiché la funzione data è una razionale fratta, essa risulta definita su tutto l asse reale tranne che nei punti in cui il denominatore della frazione si annulla, cioè: C.E. { R: 0}

Dettagli

Adotta il seguente regolamento:

Adotta il seguente regolamento: REGOLAMENTO RECANTE MODIFICAZIONI AL DECRETO DEL MINISTRO DELL ECONOMIA E DELLE FINANZE 19 GIUGNO 2003, n. 179 RECANTE NORME CONCERNENTI I CONCORSI PRONOSTICI SU BASE SPORTIVA, AI SENSI DELL ARTICOLO 16

Dettagli

Liste di specie e misure di diversità

Liste di specie e misure di diversità Lte d pece e mure d dvertà Carattertche delle lte d pece I dat ono par, coè hanno molt valor null (a volte la maggoranza!) La gran parte delle pece preent è rara. I fattor ambental che nfluenzano la dtrbuzone

Dettagli

Invece n da stu paes, come sempre, ston i solt casen, il centro è sempre pulito ed in periferia stie na latren.

Invece n da stu paes, come sempre, ston i solt casen, il centro è sempre pulito ed in periferia stie na latren. Cari lettori Oggi della pulizia del nostro paese vi voglio parlare, che per come funziona, troppo cara ce la fanno pagare. Pe quanda solt co senec ne fasce pagà de rummat, Putignan er a iess nu paes, splendente

Dettagli

Comune di Casal di Principe Provincia di caserta Settore finanziario

Comune di Casal di Principe Provincia di caserta Settore finanziario Comune di Casal di Principe Provincia di caserta Settore finanziario Rep. Part n.. ~H?ii".del!~:.~!i.:.

Dettagli

MATEMATICA FINANZIARIA

MATEMATICA FINANZIARIA Capializzazioe semplice e composa MATEMATICA FINANZIARIA Immagiiamo di impiegare 4500 per ai i ua operazioe fiaziaria che frua u asso del, % auo. Quao avremo realizzao alla fie dell operazioe? I u coeso

Dettagli

Ragionamento Automatico Model checking. Lezione 12 Ragionamento Automatico Carlucci Aiello, 2004/05Lezione 12 0. Sommario. Formulazione del problema

Ragionamento Automatico Model checking. Lezione 12 Ragionamento Automatico Carlucci Aiello, 2004/05Lezione 12 0. Sommario. Formulazione del problema Sommario Ragionamento Automatico Model checking Capitolo 3 paragrafo 6 del libro di M. Huth e M. Ryan: Logic in Computer Science: Modelling and reasoning about systems (Second Edition) Cambridge University

Dettagli

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI

RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI RESOCONTO DELL ATTIVITÀ ITÀ DEI COMITATI CONSULTIVI MISTI DEGLI UTENTI DELL AZIENDA USL DI PIACENZA - 2003/2006 I Comitati Consultivi Misti degli Utenti dell Azienda USL di Piacenza dal gennaio 2003 al

Dettagli

MANUALE PER I CONTROLLI SULLE OPERAZIONI COSTITUITE DA EROGAZIONI DI FINANZIAMENTI DIRETTI

MANUALE PER I CONTROLLI SULLE OPERAZIONI COSTITUITE DA EROGAZIONI DI FINANZIAMENTI DIRETTI MANUALE PER I CONTROLLI SULLE OPERAZIONI COSTITUITE DA EROGAZIONI DI FINANZIAMENTI DIRETTI FSE 2007-2013 A cura della Direzione Istruzione Formazione Professionale Lavoro Allegato a alla dd. n. 608 del

Dettagli

Le tabelle in LAT E X

Le tabelle in LAT E X PGL Piccole Guide Linux Le tabelle in LAT E X Luigi Carusillo Prima edizione, 5 febbraio 2004 Seconda revisione, 6 febbraio 2006 P G L PGI Piccole Guide d'informatica e PGL Piccole Guide Linux sono marchi

Dettagli

3.4 Tecniche per valutare uno stimatore

3.4 Tecniche per valutare uno stimatore 3.4 Teciche per valutare uo stimatore 3.4. Il liguaggio delle decisioi statistiche, stimatori corretti e stimatori cosisteti La teoria delle decisioi forisce u liguaggio appropriato per discutere sulla

Dettagli

MERCATI NON CONCORRENZIALI. 2. grande numero di produttori e consumatori in ciascun mercato; 3. omogeneità del bene prodotto/venduto in ogni mercato

MERCATI NON CONCORRENZIALI. 2. grande numero di produttori e consumatori in ciascun mercato; 3. omogeneità del bene prodotto/venduto in ogni mercato MERCATI NON CONCORRENZIALI Le iotesi che sorreono lo schema di concorrenza eretta sono: 1. inormazione eretta e comleta er tutti li aenti; 2. rande numero di roduttori e consumatori in ciascun mercato;

Dettagli

Risultati sommari ~el Censimento ~ella ~o~olazione

Risultati sommari ~el Censimento ~ella ~o~olazione MINISTERO DELL'ECONOMIA NAZIONALE DIREZiONE GENERALE DELLA STATISTICA UFFICIO DEL CENSrMENTO Risultati sommari ~el Censimento ~ella ~o~olazione eseguito il 1 Dicembre 1921 III. VENEZIA GIULIA ROMA SOCIETÀ

Dettagli

SISTEMA FONOLOGICO DELL INGLESE MEDIO VOCALISMO. Anteriori Posteriori Anteriori Misti Posteriori. Medi /ei/ /eu/ /oi/ /ou/ CONSONANTISMO

SISTEMA FONOLOGICO DELL INGLESE MEDIO VOCALISMO. Anteriori Posteriori Anteriori Misti Posteriori. Medi /ei/ /eu/ /oi/ /ou/ CONSONANTISMO SISTEMA FONOLOGICO DELL INGLESE MEDIO Data la forte frammentazione dialettale e la mancanza, fino a tarda epoca, di una norma ortografica comune, è impossibile rappresentare in maniera compiuta e coerente

Dettagli

EQUAZIONI CON VALORE ASSOLUTO

EQUAZIONI CON VALORE ASSOLUTO VALORE AOLUTO EQUAZIONI CON VALORE AOLUTO Esercizi DIEQUAZIONI CON VALORE AOLUTO Esercizi Prof. Giulia Cagnetta ITI Marconi Domodossola (VB) *EQUAZIONI CON VALORE AOLUTO Data una qualsiasi espressione

Dettagli

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility

ERASMUS PLUS. KA1 School education staff mobility/ Adult education staff mobility ERASMUS PLUS Disposizioni nazionali allegate alla Guida al Programma 2015 Settore Istruzione Scolastica, Educazione degli Adulti e Istruzione Superiore KA1 School education staff mobility/ Adult education

Dettagli

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601

Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 Guida all'installazione Powerline AV+ 500 Nano XAV5601 2011 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta, archiviata

Dettagli

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015

I Convegno di Neuroautoimmunità. Prato, Polo Universitario. 20-21 Febbraio 2015 I Convegno di Neuroautoimmunità Prato, Polo Universitario 20-21 Febbraio 2015 PATROCINI RICHIESTI Patrocini richiesti Carissimi, Lettera dei Presidenti è con grande piacere che Vi invitiamo il 21 e 22

Dettagli

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC?

Box: Perché sostenere il modello agricolo Biologico nella PAC? La PAC che verrà: Smart change or business as usual? La posizione ufficiale IFOAM EU sulla prossima riforma PAC 2014 2020 Alessandro Triantafyllidis, IFOAM EU Group Siamo a metà dell attuale periodo di

Dettagli

Dott. ssa M.L. Soranzo. Dott. ssa M.T. Sensale. RESPONSABILITA Direttore U.O. Coordinatore Infermieristico U.O

Dott. ssa M.L. Soranzo. Dott. ssa M.T. Sensale. RESPONSABILITA Direttore U.O. Coordinatore Infermieristico U.O UOa Chirurgiche PP RR OO TT OO CC OO LL LL I EE PP RR OO CC EE DD UU RR EE I NN CC HH I RR UU RR GG II AA Rev. 01/06 Pag.1 di Pag. 14 ELABORAZIONE Cavoti A M, Braghetto Y, Canal D, Maccario S, Ronchegalli

Dettagli

DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO. N 336 del 12 GIUGNO 2015

DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO. N 336 del 12 GIUGNO 2015 DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO N 336 del 12 GIUGNO 2015 Struttura proponente: Servizio Provveditorato ed Economato Oggetto: Fornitura, articolata in lotti, di dispositivi dedicati ai Reni

Dettagli

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE

CARDIOPATIA CRONICA. edizione 1 DELLA ISCHEMICA. STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare. corso di aggiornamento GESTIONE corso di aggiornamento GESTIONE DELLA CARDIOPATIA ISCHEMICA CRONICA STABILE 10 cose da fare 10 cose da non fare Direttore scientifico: 18 aprile 2015 Sala Rosangelo Mazzarino (CL) edizione 1 PROGRAMMA

Dettagli

( D) =,,,,, (11.1) = (11.3)

( D) =,,,,, (11.1) = (11.3) G. Ptrucci Lzioni di Cotruzion di Macchin. CRITERI DI RESISTENZA La vrifica di ritnza ha o copo di tabiir o tato tniona d mnto truttura anaizzato è ta da provocarn i cdimnto into com rottura o nrvamnto.

Dettagli

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I

BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER I AZIENDA OSPEDALIERA OSPEDALE SAN PAOLO MILANO - Via A. Di Rudinì, 8 U.O. Amministrazione risorse umane/pd BANDO DI CONCORSO PUBBLICO, PER TITOLI ED ESAMI, PER N. 1 POSTO DI OPERATORE TECNICO - CAT B PER

Dettagli

Il villaggio delle fiabe

Il villaggio delle fiabe Il villaggio delle fiabe Idea Progetto bambini 2^ A A. Mei Costruzione Direzione dei lavori maestre L idea di partenza Il DADO è un cubo. Noi siamo molto curiosi e ci siamo posti questa domanda: Come sono

Dettagli

ATTRIBUZIONE/AGGIORNAMENTO CLASSAMENTO CATASTALE. COMUNICAZIONE ADESIONE DEFINIZIONE AGEVOLATA I.C.I. art. 16 bis del regolamento comunale ICI

ATTRIBUZIONE/AGGIORNAMENTO CLASSAMENTO CATASTALE. COMUNICAZIONE ADESIONE DEFINIZIONE AGEVOLATA I.C.I. art. 16 bis del regolamento comunale ICI ATTRIBUZIONE/AGGIORNAMENTO CLASSAMENTO CATASTALE COMUNICAZIONE ADESIONE DEFINIZIONE AGEVOLATA ICI art 16 bis del regolamento comunale ICI Il sottoscritto Nato a il CF Residente a in via tel con riferimento

Dettagli

DATI. Partita Iva: Via: Telefono: Fax: e mail: Web: Telefono: Cellulare: Indicazione

DATI. Partita Iva: Via: Telefono: Fax: e mail: Web: Telefono: Cellulare: Indicazione Processo Qualifica N. /2015 DOMANDA DI PREQUALI DATI IDENTIFICATIVI DELL OPERATORE ECONOMICO (inserire i datii relativi alla SEDE LEGALE) L Denominazione / Ragione Sociale Operatore: Partita Iva: Codice

Dettagli

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6

Convegno. riflessioni PRESENTAZIONE. Copernico, 38. Via. Rev. 0 del 19/10/2010. pag. 1 di 6 Convegno AL TERMINE DI TELEMACO riflessioni a margine dell esperienza svolta www.telemaco.regione.lombardia.it Codice evento: SDSS 10092/AE VENERDI 12 NOVEMBRE 2010, ore 10.000 18.00 Politecnico di Milano

Dettagli

Motori Diesel raffreddati ad aria. 12.0-26.0 kw

Motori Diesel raffreddati ad aria. 12.0-26.0 kw Motori Diesel raffreddati ad aria 12.026.0 kw Motori Diesel raffreddati ad aria 12.026.0 kw EQUIPGGIMENTO STNDRD vviamento elettrico con motorino e alternatore 12V Comando acceleratore a distanza Pressostato

Dettagli

MARCHI, NOMI A DOMINIO E ALTRI SEGNI DISTINTIVI DELLE IMPRESE: ISTRUZIONI (PRATICHE) PER L USO. Avv. Andrea De Gaspari.

MARCHI, NOMI A DOMINIO E ALTRI SEGNI DISTINTIVI DELLE IMPRESE: ISTRUZIONI (PRATICHE) PER L USO. Avv. Andrea De Gaspari. MARCHI, NOMI A DOMINIO E ALTRI SEGNI DISTINTIVI DELLE IMPRESE: ISTRUZIONI (PRATICHE) PER L USO Avv. Andrea De Gaspari 2 dicembre 2013 DI COSA SI PARLERÀ Marchi, domini e segni distintivi: breve inquadramento

Dettagli

La partecipazione dei lavoratori nell ambito della sicurezza e della salute sul lavoro

La partecipazione dei lavoratori nell ambito della sicurezza e della salute sul lavoro Ambienti di lavoro sani Lavoriamo insieme per la prevenzione dei rischi La partecipazione dei lavoratori nell ambito della sicurezza e della salute sul lavoro UNA GUIDA PRATICA La sicurezza e la salute

Dettagli

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e

2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e 2.3.3. Percorso assistenziale rivolto alle donne vittime di violenza, abuso, maltrattamento e ai loro figli/e Gruppo percorsi assistenziali Partecipanti al gruppo - Unità Funzionale Salute Mentale Infanzia

Dettagli

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI

CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI COGNOME, Nome NAGAR BERNARDO Data di nascita 12/03/1955 Posto di lavoro e indirizzo ASP PALERMO U.O.C.Coordinamento Staff Strategico U.O.S.Coordinamento Screening

Dettagli

La direttiva europea sull eco-design OGNI GIORNO SEMINIAMO TECNOLOGIA PER LA VITA

La direttiva europea sull eco-design OGNI GIORNO SEMINIAMO TECNOLOGIA PER LA VITA La direttiva europea sull eco-design OGNI GIORNO SEMINIAMO TECNOLOGIA PER LA VITA 2020. Ci aspetta un grande obiettivo La direttiva Eco-design. 02 Nel 2005 l Unione Europea ha approvato la nuova direttiva

Dettagli

Proposta di un Documento di Consenso sulla Modalità di Valutazione delle Sperimentazioni Cliniche Non profit

Proposta di un Documento di Consenso sulla Modalità di Valutazione delle Sperimentazioni Cliniche Non profit Proposta di un Documento di Consenso sulla Modalità di Valutazione delle Sperimentazioni Cliniche n profit A cura di SIF Clinica In collaborazione con: Segreteria Scientifica e Membri dei Comitati Etici

Dettagli

IL PENSIERO MATEMATICO

IL PENSIERO MATEMATICO Claudio Bernardi Lodovico Cateni Roberto ortini Silvio Maracchia Giovanni Olivieri erruccio Rohr IL PENSIERO MATEMATICO OLUME 1 Algebra Statistica Geometria IL PENSIERO MATEMATICO cindice ALGEBRA UNITÀ

Dettagli

Modell 8108.1 H D. Modell 8108.1. Modell 8108.1. Modell 8108.1

Modell 8108.1 H D. Modell 8108.1. Modell 8108.1. Modell 8108.1 ie gelieferten bbildungen sind teilweise in arbe. Nur die Vorschaubilder sind in raustufen. ei ruckdatenerstellung bitte beachten, dass man die ilder ggf. in raustufen umwandelt. 햽 햾 Vielen ank 12.0/2010

Dettagli

Verifica d Ipotesi. Se invece che chiederci quale è il valore di una media in una popolazione (stima. o falsa? o falsa?

Verifica d Ipotesi. Se invece che chiederci quale è il valore di una media in una popolazione (stima. o falsa? o falsa? Verifica d Iotesi Se ivece che chiederci quale è il valore ua mea i ua oolazioe (stima utuale Se ivece e itervallo che chiederci cofideza) quale è il avessimo valore u idea ua mea su quello i ua che oolazioe

Dettagli

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI

MODELLO-BASE CONVENZIONE-CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DELL INTERVENTO NUOVI PERCHORSI Assessorato alla f amiglia, all Educazione ed ai Giov ani Municipio Roma III U.O. Serv izi Sociali, Educativ i e Scolastici Allegato n. 3 al Bando d Istruttoria Pubblica per l intervento Nuovi PercHorsi

Dettagli

02. Nomi particolari. Nomi con plurale particolare. Gruppo in -a. Alcuni nomi in -a sono maschili e hanno il plurale in -i.

02. Nomi particolari. Nomi con plurale particolare. Gruppo in -a. Alcuni nomi in -a sono maschili e hanno il plurale in -i. Nomi con plurale particolare Gruppo in -a Alcuni nomi in -a sono maschili e hanno il plurale in -i. poeta (m) poeti problema (m) problemi programma (m) programmi I nomi in -ista sono maschili e femminili.

Dettagli

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie

Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili Come fare per prenotare esami, visite o altre prestazioni sanitarie Informazioni utili U.O. AFFARI GENERALI E SEGRETERIA

Dettagli

Punt o di par t enza : ORFDOLWj7RSSDGHO&DSUDUR. Punt o di ar r ivo : $EED]LDGL60LFKHOH. Lunghezza del per cor so : NPFLUFD

Punt o di par t enza : ORFDOLWj7RSSDGHO&DSUDUR. Punt o di ar r ivo : $EED]LDGL60LFKHOH. Lunghezza del per cor so : NPFLUFD 68//(3,67('(,%5,*$17, /,7,1(5$5,2ƒSHUFRUVR L it iner ar io descr it t o è uno dei t ant i possibili che at t r aver sano il 0RQWH 9XOWXUH, e r isult a par t icolar ment e int er essant e per ché consent

Dettagli

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE

EQUAZIONI ALLE RICORRENZE Esercizi di Fodameti di Iformatica 1 EQUAZIONI ALLE RICORRENZE 1.1. Metodo di ufoldig 1.1.1. Richiami di teoria Il metodo detto di ufoldig utilizza lo sviluppo dell equazioe alle ricorreze fio ad u certo

Dettagli

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015

Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015 ALLEGATO A Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2015 per i redditi di lavoro dipendente/assimilati e di lavoro autonomo/provvigioni e diversi Specifiche tecniche

Dettagli

OSPEDALI SENZA FUMO. Una proposta operativa per lavorare in rete. a cura del gruppo di studio regionale sottogruppo Ospedali e ASL senza fumo

OSPEDALI SENZA FUMO. Una proposta operativa per lavorare in rete. a cura del gruppo di studio regionale sottogruppo Ospedali e ASL senza fumo OSPEDALI SENZA FUMO Una proposta operativa per lavorare in rete a cura del gruppo di studio regionale sottogruppo Ospedali e ASL senza fumo Introduzione Il sottogruppo regionale, nel definire le proprie

Dettagli

N 2/2011 Giugno. ICQ ITALY www.icqglobal.com www.giocattolisicuri.com

N 2/2011 Giugno. ICQ ITALY www.icqglobal.com www.giocattolisicuri.com ICQ NEWS N 2/2011 Giugno TESSILE Versione Italiana Divisione TESSILE www.icqglobal-usa.com www.safetoys-usa.com www.icqglobal.com www.giocattolisicuri.com www.icqglobal.net www.safetoys.net IISG/ICQ dichiarano

Dettagli

*'ffis. bk# crrrà DI AcIREALE COMPUTO METRICO ESTIMATIVO. in opera di attrezzature.

*'ffis. bk# crrrà DI AcIREALE COMPUTO METRICO ESTIMATIVO. in opera di attrezzature. \w *'ffis bk# crrrà D AcREALE SETTORE PROTEZONE CVLE --ooooooo Automatizzazione del parcheggio a pagamento di via Galatea - Fornitura e posa in opera di attrezzature. COMPUTO METRCO ESTMATVO., ':. \ r

Dettagli

\ L v. VERBALE N. l (SedutaPreliminare)

\ L v. VERBALE N. l (SedutaPreliminare) ' PROCEDURA PER IL CONSEGUIMENTO DELL'ABILITAZIONE SCIENTIFICA NAZIONALE ALLE FUNZION DI PROFESSORE UNIVERSITARIO DI PRIMA E SECONDA FASCIA PER IL SETTORE CONCORSUALE10/G1GLOTTOLOGIA E LINGUISTICA INDETTA

Dettagli

CONCETTI BASE DI STATISTICA

CONCETTI BASE DI STATISTICA CONCETTI BASE DI STATISTICA DEFINIZIONI Probabilità U umero reale compreso tra 0 e, associato a u eveto casuale. Esso può essere correlato co la frequeza relativa o col grado di credibilità co cui u eveto

Dettagli

COMUNE DI SANTENA Provincia di Torino SCHEDA PER LA VALUTAZIONE DEL DIPENDENTE VALUTATORE

COMUNE DI SANTENA Provincia di Torino SCHEDA PER LA VALUTAZIONE DEL DIPENDENTE VALUTATORE ALLEGATO A/5 COMUNE DI SANTENA Provincia di Torino ANNO SCHEDA PER LA VALUTAZIONE DEL DIPENDENTE SIG. CAT. SERVIZIO AREA Area P.O. U.O. VALUTATORE Cognome e Nome Qualifica VALUTATO: COLLOQUIO INIZIALE

Dettagli

P.za Palazzo di Citta' 1. dario.rinaudo@comune.torino.it UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TORINO ECONOMIA E COMMERCIO LAUREA (VECCHIO ORDINAMENTO)

P.za Palazzo di Citta' 1. dario.rinaudo@comune.torino.it UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI TORINO ECONOMIA E COMMERCIO LAUREA (VECCHIO ORDINAMENTO) INFORMAZIONI PERSONALI Nome Ruolo ricoperto Struttura Organizzativa Indirizzo Sede Lavorativa EMail Sede Lavorativa Nazionalità Data di nascita DIRETTIVO DIREZIONE DI STAFF PARTECIPAZIONI COMUNALI P.za

Dettagli

Il sistema di rilevazione dati per il controllo globale delle macchine di produzione

Il sistema di rilevazione dati per il controllo globale delle macchine di produzione 1 Il sistema di rilevazione dati per il controllo globale delle macchine di produzione Per automatizzare Ia raccolta dati di produzione e monitorare in tempo reale il funzionamento delle macchine, Meta

Dettagli

COSTITUZIONE COMITATO PER IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE

COSTITUZIONE COMITATO PER IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE AZIENDA OSPEDALIERA DI COSENZA COSTITUZIONE COMITATO PER IL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE Delibera n. 328 del 25 marzo 211 COMITATO TECNICO PREPOSTO AL CONTROLLO DELLE INFEZIONI OSPEDALIERE Dr.

Dettagli

Lo screening cervicale.

Lo screening cervicale. Lo screening cervicale. Per migliorare il grado di informazione dei pazienti su alcuni importanti argomenti (quali ad esempio le terapie svolte, l alimentazione da seguire e gli esercizi di riabilitazione)

Dettagli

COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO

COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO COMUNE DI SCARNAFIGI PROVINCIA DI CUNEO OGGETTO : PIANO ESECUTIVO CONVENZIONATO PER L AREA D1 DELLA ZONA P1.8 DEL P.R.G.C. RIF. CATASTALI : FOGLIO 26 MAPP.NN.232(ex36/a), 233(ex37/a, 112, 130, 136, 171,

Dettagli

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015

PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 PREMIO LETTERARIO LA GIARA 4 a EDIZIONE 2014-2015 REGOLAMENTO DEL PREMIO LETTERARIO LA GIARA PER I NUOVI TALENTI DELLA NARRATIVA ITALIANA 1) Il Premio fa capo alla Direzione Commerciale Rai, nel cui ambito

Dettagli

OMEGA-P BY DAY BOLLARD DISSUASORE

OMEGA-P BY DAY BOLLARD DISSUASORE BOLLARD DISSUASORE dissuasori bollards materiali materials acciaio steel dimensioni dimensions SHORT BASE - 220 x 120 x h 840 mm LONG BASE - 400 x 120 x h 840 mm niture nishes struttura structure 74 75

Dettagli

Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014

Quadro di valutazione L'Unione dell'innovazione 2014 Quadro di valutazione "L'Unione dell'innovazione" 2014 Quadro di valutazione dei risultati dell'unione dell'innovazione per la ricerca e l'innovazione Sintesi Versione IT Imprese e industria Sintesi Quadro

Dettagli

Per un analisi diacronica del bolognese: Storia di un dialetto al centro dell Emilia-Romagna

Per un analisi diacronica del bolognese: Storia di un dialetto al centro dell Emilia-Romagna Per un analisi diacronica del bolognese: Storia di un dialetto al centro dell Emilia-Romagna Daniele Vitali Società per il Sito Bolognese Sommario L evoluzione fonetica del dialetto

Dettagli