COMUNE DI COURMAYEUR (AO)

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "COMUNE DI COURMAYEUR (AO)"

Transcript

1 COMUNE DI COURMAYEUR (AO) Località Plan Gorret, 41, Courmayeur (AO) Committente: AGO Renewables SpA PROGETTO ARCHITETTONICO Lorena Alessio Architetto Hotel e Spa Minamiaoyama Minato-ku Tokyo Japan Area autorimessa con inserimento nel paesaggio Arch. Dino Musa Via Pianezza 17, Torino, Italia Via Barberis Canonico 22,10099 San Mauro T.se (TO) Via Roma 116, Courmayeur - Italia PROGETTO IMPIANTO MECCANICO Ing. Matteo Bo PROGETTO STRUTTURALE Ing. Stefano Dalmasso Ing. Gennaro Rizzi EP&S Engineering project &Service Via Treviso 12, Torino, Italia PROGETTO IMPIANTI ELETTRICI Ing. Renzo Zorzi RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA DELL'EX-PALACE BRON ai sensi degli art. 90bis e 90ter della L.R. 11/1998 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DI PROGETTO Data 10/08/2017 Revisione Note Il committente Ago Renewables Spa Data Modifiche Progettisti Hotel e Spa Kengo Kuma & Associates Lorena Alessio Architetto Progettista Area autorimessa con inserimento nel paesaggio Arch. Dino Musa

2 L intervento di ristrutturazione del fabbricato esistente dell ex-hotel Palace Bron si situa in Località Plan Gorret nel Comune di Courmayeur. Il progetto riguarda la demolizione dell edificio esistente e la costruzione di un nuovo hotel con spa. L edificio si caratterizza per un architettura di qualità, realizzata mediante l impiego di materiali locali e sostenibili, che si inseriscono in un opera contemporanea. Il fabbricato presenta temi di innovazione per il tipo di offerta alberghiera e per la sostenibilità dell edificio stesso, che ambisce a poter essere classificato NZEB (Nearly Zero Energy Building). 1. Il contesto L area in oggetto è inserita in un contesto territoriale di forte valenza paesaggistica con un meraviglioso e prezioso affaccio sul Massiccio del Monte Bianco e sul Monte Chétif. La struttura si colloca tra alcuni edifici esistenti presenti nell immediato intorno: un complesso abitativo di medie dimensioni posto a Sud-Ovest, abitazioni di minori dimensioni sui lati Nord ed Est, mentre sul lato Nord-Est si trova un piccolo albergo, lo Chalet Plan Gorret, attualmente proprietà della famiglia Bron. Tali edifici presentano giardini e parti boschive a contorno. L accesso al sito è garantito da una strada esistente chiusa, che conduce sia all hotel, sia a un abitazione sul lato Est, di proprietà della famiglia Bron. 2. Il tipo di intervento L intervento di ristrutturazione con demolizione e ricostruzione è censito al catasto fabbricati al Foglio 38 Mappale 982 e catasto terreni Foglio 40 Mappale 642, 446 Foglio 38 Mappale L intervento consiste in una ristrutturazione con ampliamento volumetrico del 40% dell ex-palace Bron ai sensi dell art. 90bis della L.R. 11/1998 e la realizzazione di una spa ai sensi dell art. 90ter della stessa legge regionale. 2

3 3. Descrizione del progetto Il progetto intende enfatizzare il rapporto tra il contesto, la montagna, e l elemento acqua della spa. Il concept vede lo sviluppo dell edificio come uno scrigno immerso nella natura e nel bosco. Scrigno rivestito in legno e vetro che si inserisce perfettamente nel contesto montano del luogo quasi a volersi mimetizzare con i boschi circostanti. La presenza del Massiccio del Monte Bianco e del Monte Chétif sono gli elementi fondanti per il posizionamento dell edificio stesso all interno del sito. L idea che ritorna costantemente è quella di valorizzare la vista e la percezione della montagna da tutte gli spazi interni, enfatizzando il rapporto tra l edificio stesso e la montagna. Inoltre, il tema dell acqua e della spa sono correlati alla distribuzione degli spazi sui vari livelli. Questa è pensata al fine di permettere al fruitore di rimanere sempre in contatto con l esterno e di muoversi nell hotel e nell area benessere costantemente immerso in un contesto unico e fortemente caratterizzato. Il rapporto tra montagna, materiali, acqua è, dunque, alla base del progetto di questo edificio, dove il legno e il vetro sono impiegati sia all interno che all esterno. Attraverso la ri-edificazione dell ex-palace Bron si intende realizzare un opera di architettura contemporanea che ben si inserisce nel paesaggio e nella tradizione architettonica della Valle d Aosta. Il progetto architettonico crea una nuova e unica relazione tra lo spazio propriamente adibito ad hotel e quello della spa. I momenti di interrelazione tra questi due principali elementi nel corpo di fabbrica si articolano in varie modalità a seconda dell utilizzo e della privacy che si intende raggiungere. Gli spazi vogliono essere di alta qualità negli interni come negli esterni, cercando di definire: coerenza e continuità di sensazioni, contatto con la natura, relax, sorpresa e coinvolgimento in varie forme di bellezza e arte. A tal fine la struttura alberghiera ospita al piano terreno una galleria d arte contemporanea, visitabile appena superata la hall di ingresso, inserita all interno della spa sottolineando il continuo dialogo tra natura, arte e bellezza. 3

4 3.1 Le camere L hotel appartiene alla categoria di hotel di lusso. Si compone di 44 camere, disposte su sei piani, con affiancate delle mini-spa. La flessibilità di questi spazi permette di rendere, in base alle esigenze e necessità, le spa accessibili direttamente dalle camere stesse, oppure essere utilizzate tramite accesso diretto dal corridoio ed essere fruite anche per brevi periodi. Le mini-spa hanno elementi di caratterizzazione differenti, riconducibili principalmente a tre categorie: spa-relax, spa-sport e spa-party. Presentano, infatti, varie conformazioni definite dalla presenza di più vasche, di saune, di elementi per lo sport, o, ancora, di ampi sofa. Molte camere presentano l affaccio verso il Massiccio del Monte Bianco, enfatizzato dagli ampi terrazzi con finiture in legno, di cui ogni ambiente privato è dotato. Ogni piano ospita otto camere, ad eccezione dell ultimo piano, il sesto, dove sono presenti quattro camere e varie mini-spa differenziate negli usi. L intero complesso sarà rifinito con materiali caldi e naturali. La proprietà intende avvalersi della collaborazione di artisti contemporanei per la personalizzazione di alcune camere. Tutti gli spazi comuni sono stati pensati in modo da essere accessibili anche da persone portatrici di handicap. Dal primo al quarto, sono presenti n. 4 camere usufruibili dalle stesse. 3.2 La spa La spa si suddivide nei seguenti spazi: - Spazio Acqua, con piscina, varie vasche, saune e bagno turco distribuiti al piano seminterrato/giardino; - Zone relax, con vista sul Massiccio del Monte Bianco e Monte Chétif, e zone collocate all interno dello spazio espositivo; - Area Drink/Food di vario genere, dalla tisaneria al bar, allo spazio club; 4

5 - Aree massaggi, disposte su vari livelli; - Spazi relax ed acqua distribuiti in zone più riservate e contigue alle camere, le mini-spa; - Terrazza solare all ultimo piano, accessibile al max a 25 persone, con annessa area relax e food. La spa è pensata in modo da garantire una netta separazione tra i percorsi degli spazi hotel e spa che non necessitano cambio di indumenti, e quei percorsi che, utilizzando l acqua, come le saune e il bagno turco o le aree massaggi, prevedono un cambio di indumenti. Gli spazi spa dedicati all arte contemporanea, al bar e al club sono accessibili direttamente dalla hall d ingresso, mentre, per tutti gli altri è necessario salire al secondo piano fuori terra, da dove, attraverso una reception, si accede agli spogliatoi. Dagli spogliatoi stessi si può accedere, tramite scale ed ascensori dedicati, al piano seminterrato/giardino, alle sale massaggi, alle bio-saune, alla tisaneria, al solar deck. Lo spazio spa dedicato all acqua si trova al piano seminterrato/giardino, ed è caratterizzato da una piscina indoor-outdoor e da vasche idromassaggio interne ed esterne. Questo piano sarà dotato, inoltre, di un percorso benessere, con bagno turco, bagno romano, saune giapponesi, cascate d acqua e stanza del sale. Gli accessi allo spazio acqua sono tutti forniti di piccole vasche con acqua profonda max 30cm, che costituiscono percorso obbligato per le persone che fruiranno degli spazi benessere. Percorso SPA acqua Percorso SPA Schema percorsi SPA piano seminterrato/giardino 5

6 SCHEMA DI DISTRIBUZIONE PERCORSO PULITO ACCESSI A RECEPTION/SPOGLIATOIO SIXTH FLOOR FIFTH FLOOR FOURTH FLOOR THIRD FLOOR beauty center massage rooms SECOND FLOOR dressing room (male) dressing room (female) FIRST FLOOR gym SPA reception GROUND FLOOR gallery gym BASEMENT FLOOR SPA area Schema distribuzione verticale della spa 6

7 4. Integrazione nel contesto L edificio si presenta come un elemento inserito nella natura rivestito da una serie di pannelli in legno che definiscono ritmi di facciata e proporzioni. Uno scrigno appunto, dove legno e vetro si alternano definendo parti opache e trasparenti. Per quanto concerne il legno la scelta progettuale prevede l uso di ampi listelli. A tal proposito sono state analizzate più soluzioni: il tronco in rovere suddiviso in pannelli, le tavole in larice non trattate, oppure, il riutilizzo di tavole antiche in larice. L opzione del recupero e riutilizzo delle tavole in larice pare la soluzione più idonea per un progetto che intende essere sostenibile. I pannelli lignei costituiranno l elemento di continuità su tutte le facciate dell edificio. Il vetro sarà ampiamente impiegato soprattutto sulla facciata Ovest, che presenta la vista sul Massiccio del Monte Bianco. L utilizzo di tale materiale permette di mantenere uno stretto rapporto tra interno ed esterno. La copertura è rivestita in alluminio galvanizzato e viene rastremata sugli sporti sino ad uno spessore di cm 8 alleggerendo percettivamente la chiusura superiore. Gli intradossi dei balconi e del tetto saranno intonacati. La facciata Sud, generalmente non visibile, sarà composta da pannelli solari integrati nel sistema di facciata a listelli in legno. Il piano seminterrato si apre sul giardino di proprietà che confina con una strada di accesso ad un condominio esistente nelle vicinanze. Tale confine è caratterizzato dalla presenza di un muro in pietra, che viene in gran parte ribassato fino a un altezza di cm 120/ Posizionamento area autorimessa nel paesaggio Il posizionamento dell autorimessa è stato a lungo valutato. In prima battuta è stato collocato nei piani interrati dell hotel, ma ciò avrebbe comportato una serie di problematiche: 1. Scavi al di sotto del livello della strada di servizio a valle del sito di progetto; 7

8 2. Creazione di almeno due piani interrati per consentire il posizionamento di un numero sufficiente di auto e spazi adeguati per vani tecnici; 3. La realizzazione di una rampa di accesso dal piano terra dell edificio, contigua ai confini di proprietà e di notevole impatto sul contesto. Considerata tale soluzione non adeguata al tipo di impianto che si intende realizzare, l attuale ipotesi comporta l estensione dell area di progetto su delle aree a monte dell edificio. A seguito di un accordo con la famiglia Bron, si è deciso di utilizzare il sottosuolo del giardino dello Chalet Plan Gorret per realizzare l autorimessa destinata all hotel che si sviluppa su un piano seminterrato ed uno interrato. Tale accordo prevede: 1. La realizzazione di un autorimessa con posti auto di pertinenza dello Chalet Plan Gorret con accesso dal retro dello chalet stesso; 2. La realizzazione dell autorimessa in oggetto con la creazione di due corridoi tecnici. Il primo parallelo all hotel in progetto, che funge sia da accesso ai vani tecnici della piscina (UTA, locali per impianti di trattamento acqua e relative vasche di compenso), sia da collegamento tra il piano interrato dell autorimessa ed il piano seminterrato dell hotel. Il secondo corridoio tecnico collega l hotel a un vano tecnico posizionato sopra l autorimessa. Tale vano ospita gli impianti di riscaldamento dell acqua ad uso dell hotel. 5. Strutture L edificio è formato da sette piani fuori terra e un piano seminterrato. La struttura portante è in cemento armato con setti e pilastri portanti. 6. Edificio NZEB Tutte le scelte impiantistiche, le scelte relative ai materiali, le soluzioni di coibentazione delle pareti perimetrali si pongono l obiettivo di sviluppare un edificio Nearly Zero 8

9 Energy Building. 7. Volume di progetto Il volume massimo realizzabile ammonta a 6.628,98 mc. Il progetto prevede di realizzare 6.572,67 mc. Si vedano le tavole inerenti il calcolo delle aree e dei volumi. Lorena Alessio Architetto 9

10 DESCRIZIONE DEI VANI TECNICI E PARCHEGGI / area di pertinenza Bron La struttura sorge in parte nel sottosuolo del mappale 662 in corso di frazionamento oggi di proprietà del comune di Courmayeur ed in parte nel sottosuolo del mappale 446 intestato a Orlando Bron, che si impegna a cedere il sottosuolo alla richiedente con scrittura privata registrata redatta dalle parti in data 2 agosto Per soddisfare le esigenze di parcheggio della struttura si è pensato di sfruttare il terrapieno a monte dell attuale albergo Palace Bron e realizzare una superficie interrata di parcamento pari a 1011 mq al piano terreno (Q.- 200) e di 1515 mq al piano primo interrato (Q.-510) per un totale di 57 posti auto di cui 3 per portatori di Handicap. L ingresso carrabile all autorimessa avverrà dal piazzale attuale antistante l ingresso dell albergo che degrada di 2 mt dall inizio della proprietà (mappale 642) verso il mappale L ampio portone di ingresso (7mt di larghezza) e l altezza minima di 2,50 m consentiranno l utilizzo dell autorimessa anche a furgoni, pulmini e jeep con portasci vari. Viste le dimensioni delle auto di ultima generazione e data la categoria cinque stelle del nuovo albergo, si realizzeranno posti auto superiori a quelli indicati dalle normative vigenti con dimensioni che arrivano fino a 3 mt di larghezza per 6 mt di lunghezza. Una rampa a doppio senso collegherà il piano terra col primo piano interrato dove potranno parcheggiare 36 auto. La disposizione dei posti auto è stata pensata per una circolazione interna a senso unico e i raggi di curvatura di raccordo delle corsie sono maggiori o uguali a 7 mt. L aerazione è garantita da griglie che soddisfano 1/25 della superficie totale realizzate in modo da avere dei tagli in verticale che evitano alla neve e alle acque piovane di invadere la pavimentazione interna, con un sistema di raccolta delle acque bianche e di drenaggi realizzato sopra le solette e completamente interrato. 10

11 L autorimessa è dotata internamente di due scale di uscita, una di collegamento all albergo tramite il piano interrato e l altra di emergenza verso il bosco in luogo sicuro in caso di incendio, con sbarco all interno di un piccolo edificio in pietra con tetto in lose e orditura del tetto alla valdostana, ben inserito nel contesto boschivo. Tutte le griglie emergenti verranno mascherate con la sistemazione a verde contenuta da roccere e muretti in pietra. Le pietre verranno estratte dallo scavo, opportunamente vagliate e messe in opera a secco con lavorazione tipica valdostana. L autorimessa del nuovo albergo confina a Nord con un altra piccola autorimessa interrata in progetto di 9 posti auto, di pertinenza dello Chalet Plan Gorret e a Est (verso monte) con la zona tecnica degli impianti meglio descritta nel paragrafo successivo. Dino Musa Architetto 11

Perizia di stima Comune di Pioltello (MI) ALLEGATO N. 2. DESCRIZIONE DEL BENE e IDENTIFICAZIONE CATASTALE M A R Z I A C O T O I A A R C H I T E T T O

Perizia di stima Comune di Pioltello (MI) ALLEGATO N. 2. DESCRIZIONE DEL BENE e IDENTIFICAZIONE CATASTALE M A R Z I A C O T O I A A R C H I T E T T O Perizia di stima Comune di Pioltello (MI) ALLEGATO N. 2 DESCRIZIONE DEL BENE e IDENTIFICAZIONE CATASTALE M A R Z I A C O T O I A A R C H I T E T T O COMPLESSO INDUSTRIALE N.C.E.U. : foglio 8, particella

Dettagli

PIANO DI RECUPERO IN VARIANTE AL PRG VIGENTE AI SENSI DELLA EX L.457/78 SU EDIFICIO RURALE IN VIA CAMPOCERASO,14 - OSIMO (AN)

PIANO DI RECUPERO IN VARIANTE AL PRG VIGENTE AI SENSI DELLA EX L.457/78 SU EDIFICIO RURALE IN VIA CAMPOCERASO,14 - OSIMO (AN) PIANO DI RECUPERO IN VARIANTE AL PRG VIGENTE AI SENSI DELLA EX L.457/78 SU EDIFICIO RURALE IN VIA CAMPOCERASO,14 - OSIMO (AN) PREMESSA Il sottoscritto Arch. Giovanni Furnari (C.F.: FRN GNN 72C15 A27J),

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA OGGETTO: Richiesta di trasformazione d uso, da magazzino a superficie commerciale, di un locale situato al piano interrato dell edificio in località Fontana del Comune di Livigno, contraddistinto catastalmente

Dettagli

RELAZIONE TECNICA RELATIVA ALL ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

RELAZIONE TECNICA RELATIVA ALL ABBATTIMENTO DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE PROGETTO DI ATTREZZATURA AD USO PUBBLICO ADIBITA A PALESTRA, SPAZI COMUNI E VERDE ATTREZZATO CON PARCHEGGIO INTERRATO NON PERTINENZIALE PER N. 60 BOX AUTO ai sensi degli artt. 56 e 17 delle N.T.A della

Dettagli

EDIFICIO AMMINISTRATIVO a BREGANZONA

EDIFICIO AMMINISTRATIVO a BREGANZONA EDIFICIO AMMINISTRATIVO a BREGANZONA LOCAZIONE PT - 1 e 3 PIANO Stabile Amministrativo PROJECT BUILD SPACE CH_Via G. Guisan 16_BREGANZONA OGGETTO La presente relazione intende presentare una promozione

Dettagli

PIANO ATTUATIVO REALIZZAZIONE DI UNA AUTORIMESSA PRIVATA INTERRATA CAMBIO DI DESTINAZIONE D'USO DI UN MAGAZZINO *** RELAZIONE TECNICA-ILLUSTRATIVA

PIANO ATTUATIVO REALIZZAZIONE DI UNA AUTORIMESSA PRIVATA INTERRATA CAMBIO DI DESTINAZIONE D'USO DI UN MAGAZZINO *** RELAZIONE TECNICA-ILLUSTRATIVA COMUNE DI ORVIETO PROVINCIA DI TERNI PIANO ATTUATIVO REALIZZAZIONE DI UNA AUTORIMESSA PRIVATA INTERRATA CAMBIO DI DESTINAZIONE D'USO DI UN MAGAZZINO *** RELAZIONE TECNICA-ILLUSTRATIVA PROPRIETA': La Sig.ra

Dettagli

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA Il Piano di Recupero in oggetto a iniziativa privata riguarda la ristrutturazione con cambio d uso e ampliamento ai sensi della L.R.V. n. 14/09 e succ. L.R.V. n. 32/13 di

Dettagli

RESIDENZA LUNA. Lugano - Brè S.A. STUDIO DI ARCHITETTURA STUDIO IMMOBIL IARE

RESIDENZA LUNA. Lugano - Brè S.A. STUDIO DI ARCHITETTURA STUDIO IMMOBIL IARE RESIDENZA LUNA Lugano - Brè STUDIO DI ARCHITETTURA STUDIO IMMOBIL IARE S.A. SVIZZERA TICINO ST.MORITZ LUGANO Agno LUGANO A2 Lago Maggiore VARESE MENDRISIO Lago di Como COMO LECCO E3 5 A8 A9 BERGAMO Malpensa

Dettagli

Per ragioni di chiarezza descrittiva, il concetto progettuale - articolato nei diversi interventi di trasformazione della scuola - è di seguito raccon

Per ragioni di chiarezza descrittiva, il concetto progettuale - articolato nei diversi interventi di trasformazione della scuola - è di seguito raccon Per ragioni di chiarezza descrittiva, il concetto progettuale - articolato nei diversi interventi di trasformazione della scuola - è di seguito raccontato in tre parti: il concetto distributivo, quello

Dettagli

CONDOMINIO MARIATERESA COURMAISON, PRE SAINT DIDIER (AO)

CONDOMINIO MARIATERESA COURMAISON, PRE SAINT DIDIER (AO) CONDOMINIO MARIATERESA COURMAISON, PRE SAINT DIDIER (AO) DESCRIZIONE GENERALE Il condominio MARIATERESA, costituisce il secondo intervento della Società IMMOBILIARE VECCHIO PARINI S.r.l. all interno del

Dettagli

INDICE 1. PREMESSA 2. CRITERI PER LA REDAZIONE DELLA RELAZIONE PAESAGGISTICA 3. CONTENUTI GENERALI DELLA VARIANTE N. 15 AL P.R.G.C.

INDICE 1. PREMESSA 2. CRITERI PER LA REDAZIONE DELLA RELAZIONE PAESAGGISTICA 3. CONTENUTI GENERALI DELLA VARIANTE N. 15 AL P.R.G.C. INDICE 1. PREMESSA 2. CRITERI PER LA REDAZIONE DELLA RELAZIONE PAESAGGISTICA 3. CONTENUTI GENERALI DELLA VARIANTE N. 15 AL P.R.G.C. DI PRECENICCO 4. ELENCO MODIFICHE PUNTUALI INTERNE ALLA FASCIA DI RISPETTO

Dettagli

R E S I D E N Z A C O N C A D E I C H - L U G A N O

R E S I D E N Z A C O N C A D E I C H - L U G A N O R E S I D E N Z A C O N C A D E I C A S T A G N I P R E G A S S O N A C H - L U G A N O Promotore: ARC Home SA Indirizzo: Viale S. Franscini, 17 6900 Lugano Switzerland Ufficio vendite: DIMENSIONE IMMOBILIARE

Dettagli

INTRODUZIONE. I fabbricati interessati dal presente progetto sono di proprietà dei seguenti soggetti:

INTRODUZIONE. I fabbricati interessati dal presente progetto sono di proprietà dei seguenti soggetti: INTRODUZIONE Il presente Piano di Recupero prevede la ricomposizione volumetrica con variazione di destinazione d uso dei capannoni e delle tettoie presenti all interno dell area sita nel comune di Sanfront

Dettagli

4.2 Il vetro Caratteristiche tecnico-prestazionali Possibilità di impiego: tecnologie solari passive... 53

4.2 Il vetro Caratteristiche tecnico-prestazionali Possibilità di impiego: tecnologie solari passive... 53 Indice Introduzione... 13 PARTE PRIMA ABITARE I SOTTOTETTI a cura di Paola Frontoni 1. IL SOTTOTETTO 1.1 Definizione... 29 1.2 Tipi di sottotetto... 30 1.3 Quali sottotetti possono essere recuperati...

Dettagli

CALCOLO SOMMARIO DELLA RIMINI ACQUA ARENA

CALCOLO SOMMARIO DELLA RIMINI ACQUA ARENA CALCOLO SOMMARIO DELLA SPESA RAA_REL_05 RIMINI ACQUA ARENA Progetto Preliminare RIMINI ACQUA ARENA 30/06/2014 Committente: Rimini Fiera S.p.A via Emilia, 155 47921 Rimini (RN) tel. 0541 744111 fax. 0541

Dettagli

Tipo di documento / Document type Documento / Document N Rev. Data / Date RELAZIONE ILLUSTRATIVA E626/R0CB001 FEB INDICE

Tipo di documento / Document type Documento / Document N Rev. Data / Date RELAZIONE ILLUSTRATIVA E626/R0CB001 FEB INDICE INDICE 1. PREMESSA... 1 2. STRUTTURE ESISTENTI... 1 3. PROGETTO... 1 3.1. DEMOLIZIONI... 2 3.2. OPERE EDILI... 2 3.3. STRUTTURE... 2 3.4. IMPIANTI... 3 E626/R0CB001.DOCX 1. PREMESSA La presente relazione

Dettagli

6.3 Piano Interrato Secondo

6.3 Piano Interrato Secondo 6.3 Piano Interrato Secondo Al piano interrato secondo trovano collocazione i locali destinati a deposito a servizio delle unità immobiliari di civile abitazioni, ai quali se ne aggiungono n.2 a disposizione

Dettagli

Descrizione della proposta Idea di partenza molto semplice: - mantenere la facciata del corpo basso che fronteggia via Genova e restaurarla; -

Descrizione della proposta Idea di partenza molto semplice: - mantenere la facciata del corpo basso che fronteggia via Genova e restaurarla; - Descrizione della proposta Idea di partenza molto semplice: - mantenere la facciata del corpo basso che fronteggia via Genova e restaurarla; - inserire un involucro in listelli di ceramica smaltata nelle

Dettagli

1. INQUADRAMENTO TERRITORIALE

1. INQUADRAMENTO TERRITORIALE DIREZIONE GESTIONE RISORSE SEZIONE GESTIONE PATRIMONIO OGGETTO: SCHEDA TECNICA APPARTAMENTO MILANO DUE Segrate, 2 Settembre 2016 1. INQUADRAMENTO TERRITORIALE (LOCALIZZAZIONE E DESTINAZIONE URBANISTICA);

Dettagli

6. UNITÀ DESTINATE A POSTI AUTO COPERTI ED AUTORIMESSE

6. UNITÀ DESTINATE A POSTI AUTO COPERTI ED AUTORIMESSE 6. UNITÀ DESTINATE A POSTI AUTO COPERTI ED AUTORIMESSE 6.1 Piano Interrato Primo: al piano interrato trovano collocazione autorimesse e posti auto, oltre ad una serie di locali "impiantistici" quali il

Dettagli

Architettura Industriale

Architettura Industriale Architettura SALONE ESPOSITIVO Showroom Bica Località: Candiana (PD) L intervento riguarda la realizzazione di una copertura di una porzione di fabbricato industriale esistente, che va a sostituire la

Dettagli

AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI CUSAGO SETTORE EDILIZIA

AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI CUSAGO SETTORE EDILIZIA AL SIGNOR SINDACO DEL COMUNE DI CUSAGO SETTORE EDILIZIA OGGETTO: Integrazione Relazione Tecnica Edilizia Libera Cusago (MI), Via Cisliano 4-10. Piano di Recupero Ristrutturazione e Risanamento Conservativo

Dettagli

LOTTO DI VENDITA N. 2

LOTTO DI VENDITA N. 2 1. DESCRIZIONE DEGLI IMMOBILI LOTTO DI VENDITA N. 2 I beni di proprietà della società ALDER S.p.A. afferenti al Lotto n. 2 consistono in un fabbricato per civili abitazioni sito in Castel San Giorgio (SA)

Dettagli

IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE IN VIA SORMANI n. 44 ATTUALMENTE DESTINATO A MAGAZZINO COMUNALE RELAZIONE TECNICA

IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE IN VIA SORMANI n. 44 ATTUALMENTE DESTINATO A MAGAZZINO COMUNALE RELAZIONE TECNICA IMMOBILE DI PROPRIETA COMUNALE IN VIA SORMANI n. 44 ATTUALMENTE DESTINATO A MAGAZZINO COMUNALE Identificazione catastale RELAZIONE TECNICA Dalla documentazione esistente, l immobile risulta censito al

Dettagli

ISTITUTO ALBERGHIERO P. ARTUSI - RIOLO TERME, RAVENNA

ISTITUTO ALBERGHIERO P. ARTUSI - RIOLO TERME, RAVENNA ISTITUTO ALBERGHIERO P. ARTUSI - RIOLO TERME, RAVENNA Lavori di ampliamento, adeguamento normativo e funzionale dell Istituto Professionale Alberghiero P. Artusi di Riolo Terme (RA). Committente: Provincia

Dettagli

COMUNE DI MARCIANA MARINA

COMUNE DI MARCIANA MARINA COMUNE DI MARCIANA MARINA OGGETTO REALIZZAZIONE DI AUTORIMESSA COSTITUITA DA TRE LIVELLI DI PARCAMENTO UBICAZIONE COMUNE DI MARCIANA MARINA (LI) LOCALITA SAN PIETRO COMMITTENTE AMMINISTRAZIONE COMUNALE

Dettagli

SCHEDA RIEPILOGATIVA. Bene immobile sito in RAPALLO (GE) VIA PASSO AL CONVENTO 9B

SCHEDA RIEPILOGATIVA. Bene immobile sito in RAPALLO (GE) VIA PASSO AL CONVENTO 9B ALLEGATI ALLEGATO 1 SCHEDA RIEPILOGATIVA Bene immobile sito in RAPALLO (GE) VIA PASSO AL CONVENTO 9B LOTTO UNICO: Appartamento sito in Rapallo (Ge), Via Passo al Convento 9B, posto al piano terra,, della

Dettagli

RELAZIONE TECNICA CON RILIEVO FOTOGRAFICO

RELAZIONE TECNICA CON RILIEVO FOTOGRAFICO RELAZIONE TECNICA CON RILIEVO FOTOGRAFICO Cascina Trolliet - Opere di sistemazione esterna PROGETTO DEFINITIVO - ESECUTIVO * * * * * * * La progettazione sarà rispettosa di tutte le normative attualmente

Dettagli

PIANO DI RECUPERO. RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA ED AMPLIAMENTO DI UN EDIFICIO AD USO SINGOLA ABITAZIONE ai sensi dell'art.3 della L.R.

PIANO DI RECUPERO. RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA ED AMPLIAMENTO DI UN EDIFICIO AD USO SINGOLA ABITAZIONE ai sensi dell'art.3 della L.R. COMUNE DI ROVIGO PROVINCIA DI ROVIGO PIANO DI RECUPERO B ubicazione: committente: RISTRUTTURAZIONE EDILIZIA ED AMPLIAMENTO DI UN EDIFICIO AD USO SINGOLA ABITAZIONE ai sensi dell'art.3 della L.R. 13/11

Dettagli

CONCORSO DI PROGETTAZIONE PER LA RISTRUTTURAZIONE E LA RIORGANIZZAZIONE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ENRICO FERMI DI TORINO

CONCORSO DI PROGETTAZIONE PER LA RISTRUTTURAZIONE E LA RIORGANIZZAZIONE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO ENRICO FERMI DI TORINO Relazione di progetto. I principi progettuali che hanno indirizzato la progettazione possono essere così riassunti: Fare spazio: la prima azione progettuale, quando si interviene sull esistente, è fare

Dettagli

1) PREMESSA 2) DESCRIZIONE DEL LUOGO ATTUALE

1) PREMESSA 2) DESCRIZIONE DEL LUOGO ATTUALE 1) PREMESSA Il progetto che di seguito verrà descritto, fa parte di un piano urbanistico attuativo di iniziativa privata in variante al piano particolareggiato denominato Area ex stadio del nuoto approvato

Dettagli

Intervento di ristrutturazione della palestra delle scuole medie A. Frank di Villa Lagarina

Intervento di ristrutturazione della palestra delle scuole medie A. Frank di Villa Lagarina Intervento di ristrutturazione della palestra delle scuole medie A. Frank di Villa Lagarina L intervento di ristrutturazione della palestra si inserisce nel più ampio contesto dei lavori realizzati presso

Dettagli

RELAZIONE DESCRITTIVA

RELAZIONE DESCRITTIVA Concorso di idee La casa di domani RELAZIONE DESCRITTIVA CONTENUTI Idea di progetto Inquadramento urbano L edificio Il progetto Sostenibilità energetica RELAZIONE DESCRITTIVA Via Paullo 3, Milano IDEA

Dettagli

Descrizione generale della proprietà

Descrizione generale della proprietà Descrizione generale della proprietà La proprietà si estende su una superficie di 1523m2 in Via al Piano 6 nel Comune di Sementina, ai margini della zona agricola del Piano di Magadino, in un quartiere

Dettagli

Spett. Comune di Marmirolo Ufficio edilizia privata. Realizzazione villetta monofamiliare RELAZIONE TECNICA

Spett. Comune di Marmirolo Ufficio edilizia privata. Realizzazione villetta monofamiliare RELAZIONE TECNICA Spett. Comune di Marmirolo Ufficio edilizia privata Ditta: Oggetto: Rossi Giorgio Piano attuativo Realizzazione villetta monofamiliare RELAZIONE TECNICA Il lotto sul quale insiste il presente Piano Attuativo

Dettagli

Esempi pratici di misurazione

Esempi pratici di misurazione Esempi pratici di misurazione Tavola n. 1 Tavola n. 2 Tavola n. 3 Tavola n. 4 Tavola n. 5a Tavola n. 5b Tavola n. 6a Tavola n. 6b Tavola n. 7a Tavola n. 7b Tavola n. 8a Tavola n. 8b Esempio di misurazione

Dettagli

LOTTO C CALOLZIOCORTE, VIA F.LLI CALVI

LOTTO C CALOLZIOCORTE, VIA F.LLI CALVI LOTTO C CALOLZIOCORTE, VIA F.LLI CALVI UBICAZIONE DELL IMMOBILE L immobile oggetto di stima si colloca nel Comune di Calolziocorte (LC), uno dei principali centri urbani satellite rispetto al Comune di

Dettagli

BANDO DI GARA 8/11 DOCUMENTAZIONE DESCRITTIVA IMMOBILE. TIPOLOGIA Appartamento con Due Stanze Letto

BANDO DI GARA 8/11 DOCUMENTAZIONE DESCRITTIVA IMMOBILE. TIPOLOGIA Appartamento con Due Stanze Letto BANDO DI GARA 8/11 TIPOLOGIA Appartamento con Due Stanze Letto UBICAZIONE Rovereto via Bomporti 3 c.c. Rovereto p.ed.1818 Sub.7 -P.M.7 PIANO STRATEGICO DI RAZIONALIZZAZIONE DEL PATRIMONIO ABITATIVO ITEA

Dettagli

LABORATORI AREE ESTERNE

LABORATORI AREE ESTERNE PREMESSA Il progetto riguarda l'ampliamento della Scuola Secondaria di I grado "Giacomo Quarenghi" sita in via Vittorio Veneto nel Comune di Sant'Omobono Terme. I lavori per detto ampliamento saranno suddivisi

Dettagli

RISTRUTTURAZIONE EX COLONIA NANNINI Via del Casone, Calambrone - Pisa. PIANO DI RECUPERO (Ai sensi artt. 9 e 10 L.R.

RISTRUTTURAZIONE EX COLONIA NANNINI Via del Casone, Calambrone - Pisa. PIANO DI RECUPERO (Ai sensi artt. 9 e 10 L.R. RISTRUTTURAZIONE EX COLONIA NANNINI Via del Casone, Calambrone - Pisa PIANO DI RECUPERO (Ai sensi artt. 9 e 10 L.R. 21/05/1980 n 59) RELAZIONE TECNICA corredata da documentazione fotografica RELAZIONE

Dettagli

ilo2183 agriturismo Varzi, Pavia, Lombardia

ilo2183 agriturismo Varzi, Pavia, Lombardia ilo2183 agriturismo Varzi, Pavia, Lombardia Italia / Lombardia Caratteristiche principali Provincia: Padova Località: Varzi Tipo di terreno: центральная часть Tipologia immobile: Albergo, Investimento

Dettagli

CASA SOCIALE CALTRON MIRKO FRANZOSO ARCHITETTO

CASA SOCIALE CALTRON MIRKO FRANZOSO ARCHITETTO CASA SOCIALE CALTRON MIRKO FRANZOSO ARCHITETTO PROGETTO E PAESAGGIO Il progetto per la nuova casa sociale di Caltron, affronta il delicato compito di inserirsi in un ambito di paesaggio che funge da soglia

Dettagli

L ingresso principale di Piazza Giacomini è confermato con un nuovo disegno del cortile interno, mentre viene definito un accesso indipendente alla zo

L ingresso principale di Piazza Giacomini è confermato con un nuovo disegno del cortile interno, mentre viene definito un accesso indipendente alla zo Rapporto con il contesto urbano e organizzazione degli spazi esterni Il progetto prevede di mantenere l impostazione esistente, riorganizzando accessi ed aree e rifunzionalizzando i volumi per ridurre

Dettagli

COMUNE DI GREZZANA Provincia di Verona

COMUNE DI GREZZANA Provincia di Verona COMUNE DI GREZZANA Provincia di Verona SCHEDA E N. PIANO INTERVENTI Fabbricati non più funzionali all attività agricola Località Via Lastabella n. 81 Dati Catastali Comune Grezzana NCEU Fg 44 mappale 375

Dettagli

Via della Spiga 5, Milano (intero fabbricato cielo-terra)

Via della Spiga 5, Milano (intero fabbricato cielo-terra) Via della Spiga 5, Milano (intero fabbricato cielo-terra) Inquadramento territoriale L'immobile è ubicato nel centro di Milano, in Via della Spiga n.5, al centro del quadrilatero della moda, l area più

Dettagli

COMUNE DI OLBIA. Provincia di Olbia - Tempio. Regione Autonoma della Sardegna. Azienda Servizi Pubblici Olbia (A.S.P.O. S.p.a.) Il Presidente del CdA

COMUNE DI OLBIA. Provincia di Olbia - Tempio. Regione Autonoma della Sardegna. Azienda Servizi Pubblici Olbia (A.S.P.O. S.p.a.) Il Presidente del CdA LOCALITA': COMUNE DI OLBIA Provincia di Olbia - Tempio Regione Autonoma della Sardegna DESCRIZIONE: Lavori per la realizzazione di un impianto per il trattamento delle acque di prima pioggia sito in via

Dettagli

RELAZIONE URBANISTICA

RELAZIONE URBANISTICA Provincia di SONDRIO Comune di ANDALO VALTELLINO via delle Industrie RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA E SOPRALZO IMMOBILE AD USO DIREZIONALE Committente Soc. DAMA S.r.l. Andalo Valtellino (SO) RELAZIONE URBANISTICA

Dettagli

Relazione tecnica descrittiva

Relazione tecnica descrittiva Relazione tecnica descrittiva Allegata a: intervento di rimozione parete interna ed aumento della superficie di vendita della Grande struttura di Vendita Leroy Merlin-Esercizio singolo, ubicata nel Comune

Dettagli

3.7-AO8 - SESTRIERE COLLE - PROGETTISTI

3.7-AO8 - SESTRIERE COLLE - PROGETTISTI MODIFICATO IN BASE ALLE OSSERV. ALLE CONTRODEDUZIONI PRESENTATE AL PROG. PRELIM. ADOTTATO CON DELIB. CC. N. 9 DEL 7.4.2009 IN BASE ALLE OSSERV. ALLE CONTRODEDUZIONI PRESENTATE AL PROG. PRELIM. RIPUBBLICATO

Dettagli

CONCORDATO PREVENTIVO OMOLOGATO N. 4/2011 TRIBUNALE DI S. MARIA C.V. LIQUIDAZIONE DEI BENI OFFERTI ALLA MASSA DEI CREDITORI DELLA ELDO ITALIA SPA

CONCORDATO PREVENTIVO OMOLOGATO N. 4/2011 TRIBUNALE DI S. MARIA C.V. LIQUIDAZIONE DEI BENI OFFERTI ALLA MASSA DEI CREDITORI DELLA ELDO ITALIA SPA CONCORDATO PREVENTIVO OMOLOGATO N. 4/2011 TRIBUNALE DI S. MARIA C.V. LIQUIDAZIONE DEI BENI OFFERTI ALLA MASSA DEI CREDITORI DELLA ELDO ITALIA SPA IMMOBILI OGGETTO DI CESSIONE IMMOBILE COMMERCIALE VIA PONTEGRADELLA,

Dettagli

NUOVA BADIA U.M.I. N.1

NUOVA BADIA U.M.I. N.1 COMUNE DI BAGNOLO CREMASCO PROVINCIA DI CREMONA Piano Attuativo di iniziativa privata residenziale-commerciale Ambito di Trasformazione Residenziale 2 ai sensi della l.r. 12/2005 e ai sensi dell art. 5

Dettagli

CENTRO RACCOLTA IN VIA BONIFATI RELAZIONE TECNICA DI PROGETTO - Pagina 1 di 8

CENTRO RACCOLTA IN VIA BONIFATI RELAZIONE TECNICA DI PROGETTO - Pagina 1 di 8 CENTRO RACCOLTA IN VIA BONIFATI RELAZIONE TECNICA DI PROGETTO - Pagina 1 di 8 GENERALITÀ L area si trova nel VI Municipio, al confine con il IV Municipio, adiacente il Centro Commerciale Roma Est ed in

Dettagli

Prot. n Del 16/12/2015

Prot. n Del 16/12/2015 COMUNE DI Cavallino - Treporti (Provincia di Venezia) Servizio Urbanistica Prot. n. 50804 Del 16/12/2015 OGGETTO: Variante non sostanziale al Piano degli Interventi ai sensi dell art. 107 delle NTO. Modifica

Dettagli

RELAZIONE TECNICA DELLA PROGETTAZIONE

RELAZIONE TECNICA DELLA PROGETTAZIONE RELAZIONE TECNICA DELLA PROGETTAZIONE Oggetto: Piano di recupero in zona B0-CU* per interventi di restauro, risanamento conservativo, ristrutturazione urbanistica ed ampliamenti, di un nucleo storico-residenziale

Dettagli

Ex-fabbrica di orologi ad Arogno in posizione soleggiata e tranquilla, con magnifica vista panoramica

Ex-fabbrica di orologi ad Arogno in posizione soleggiata e tranquilla, con magnifica vista panoramica Ex-fabbrica di orologi ad Arogno in posizione soleggiata e tranquilla, con magnifica vista panoramica A monte del fiume Mara nella zona del nucleo Ferée, sorge la ex fabbrica di orologi. L edificio principale,

Dettagli

PERIMETRAZIONE AMBITO - PIANO DI RECUPERO PER DEMOLIZIONE CON RICOSTRUZIONE E AMPLIAMENTO DI FABBRICATO RESIDENZIALE - COMMERCIALE DITTA: BOSCARO EZIO

PERIMETRAZIONE AMBITO - PIANO DI RECUPERO PER DEMOLIZIONE CON RICOSTRUZIONE E AMPLIAMENTO DI FABBRICATO RESIDENZIALE - COMMERCIALE DITTA: BOSCARO EZIO PERIMETRAZIONE AMBITO - PIANO DI RECUPERO PER DEMOLIZIONE CON RICOSTRUZIONE E AMPLIAMENTO DI FABBRICATO RESIDENZIALE - COMMERCIALE DITTA: BOSCARO EZIO RELAZIONE ILLUSTRATIVA OTTOBRE 2014 RELAZIONE ILLUSTRATIVA

Dettagli

2.1. Residenza monofamiliare al lago Silvia Gobbi. Scheda tecnica del progetto Localizzazione. Mezzegra, Como Committente

2.1. Residenza monofamiliare al lago Silvia Gobbi. Scheda tecnica del progetto Localizzazione. Mezzegra, Como Committente 2.1. Residenza monofamiliare al lago Silvia Gobbi Scheda tecnica del progetto Localizzazione Mezzegra, Como Committente Privato Impresa di costruzione Pivetta Francesco & C. Slp mq 533 Numero piani 3 Volume

Dettagli

Condominio Autonomo Via G. Matteotti n. 16 A - B - C - D E

Condominio Autonomo Via G. Matteotti n. 16 A - B - C - D E AGENZIA TERRITORIALE PER LA CASA DELLA PROVINCIA DI TORINO Corso Dante, 14-10134 Torino Tav. AR 001 Comune di MONTALTO DORA Condominio Autonomo Via G. Matteotti n. 16 A - B - C - D E Progetto : Oggetto

Dettagli

SISTEMA DEGLI SPAZI ESTERNI E ACCESSO ALLA SCUOLA

SISTEMA DEGLI SPAZI ESTERNI E ACCESSO ALLA SCUOLA Relazione LA FABBRICA STORICA Il progetto cerca di unire le necessità di spazio e funzionalità proprie della scuola alla cura e valorizzazione della fabbrica, attraverso una serie di interventi di recupero.

Dettagli

ELENCO PERSONALIZZATO

ELENCO PERSONALIZZATO Selezioni SUE: - : SCIA -Data presentazione: dal 01/01/2014 al 30/06/2014 Numero di record estratti: 39 Pagina 1 SCIA 1 2014 0 08/01/2014 Varianti manutenzione straordinaria SCIA 2 2014 0 09/01/2014 SCIA

Dettagli

RESIDENZA LUCA 6 APPARTAMENTI & 3 VILLE LUGANO

RESIDENZA LUCA 6 APPARTAMENTI & 3 VILLE LUGANO RESIDENZA LUCA 6 APPARTAMENTI & 3 VILLE LUGANO C A D R O PROGETTO 6 APPARTAMENTI E 3 VILLE facciata principale RESIDENZA LUCA 2 Con questo progetto si è voluto dare un impronta di qualità ad un zona essenzialmente

Dettagli

criteri di sostenibilità efficienza energetica

criteri di sostenibilità efficienza energetica Negli ultimi anni l`argomento sostenibilità nell ambito dell architettura assume sempre più importanza e oggi ogni architetto viene confrontato con questo tema. Sostenibilità si può definire come l insieme

Dettagli

COMUNE DI ARONA (Provincia di Novara)

COMUNE DI ARONA (Provincia di Novara) 1 COMUNE DI ARONA (Provincia di Novara) PIANO PARTICOLAREGGIATO UNITÀ DI INTERVENTO n. 3-5 DELL AMBITO NORMATIVO Br3 VIALE BERRINI VIA MARTIRI DELLA LIBERTÀ NORME DI ATTUAZIONE 1. OGGETTO DEL PIANO PARTICOLAREGGIATO

Dettagli

WELLNESS LIFESTYLE VASCHE IDROMASSAGGIO SEGRETI DEL BAGNO TURCO. n. 05 _ 2008 LA PAROLA A IGOR CASSINA. n. 05_ 2008 anno II

WELLNESS LIFESTYLE VASCHE IDROMASSAGGIO SEGRETI DEL BAGNO TURCO. n. 05 _ 2008 LA PAROLA A IGOR CASSINA. n. 05_ 2008 anno II 80005 9 771970 485005 n. 05_ 2008 anno II VIVERE ALL'APERTO LE TENDENZE DELL'ARREDAMENTO OUTDOOR n. 05 _ 2008 LA CULTURA DEL BENESSERE LA PAROLA A IGOR CASSINA C'È IVAPORE E VAPORE SEGRETI DEL BAGNO TURCO

Dettagli

Condominio MONDRIAN Vezia

Condominio MONDRIAN Vezia Condominio MONDRIAN Vezia Descrizione L edificio si trova a Vezia in via Morbio n. 13 (Moltiplicatore imposte 2009 al 65%). Nei dintorni della residenza sono presenti centri commerciali, scuole, centri

Dettagli

LECCE, VIALE ROSSINI RESIDENCE VILLA MASSA DESCRIZIONE IMMOBILE

LECCE, VIALE ROSSINI RESIDENCE VILLA MASSA DESCRIZIONE IMMOBILE LECCE, VIALE ROSSINI RESIDENCE VILLA MASSA DESCRIZIONE IMMOBILE 1 INTRODUZIONE La Fast Immobiliare S.r.l. società nata per unire piccole imprese artigiane a conduzione familiare con un esperienza di oltre

Dettagli

S C H E D A T E C N I C A

S C H E D A T E C N I C A COMUNE DI CALVATONE U F F I C I O T E C N I C O PROVINCIA DI CREMONA ================================================================== S C H E D A T E C N I C A ==================================================================

Dettagli

ilo1744 villa Cernobbio, Como, Lombardia

ilo1744 villa Cernobbio, Como, Lombardia ilo1744 villa Cernobbio, Como, Lombardia Italia / Lombardia Caratteristiche principali Provincia: Como Località: Cernobbio Tipo di terreno: lago di Como Tipologia immobile: Casa (Villa) Camere da letto:

Dettagli

COSTRUZIONE NUOVO COMPLESSO RESIDENZIALE. ALLEGATO 1 Relazione tecnica

COSTRUZIONE NUOVO COMPLESSO RESIDENZIALE. ALLEGATO 1 Relazione tecnica Cosio Valtellino, 10.12.2007 COSTRUZIONE NUOVO COMPLESSO RESIDENZIALE ALLEGATO 1 Relazione tecnica COMMITTENTI: Sigg. PORRO CARLO POLA MARIO e RONCONI CRISTINA PROGETTO: geom. RELAZIONE TECNICO ILLUSTRATIVA

Dettagli

ART. 1 DEFINIZIONI... 2 ART. 2 DESTINAZIONI D USO AMMESSE... 3 ART. 3 PARAMETRI E INDICI... 4 ART. 4 PARCHEGGI PRIVATI... 4

ART. 1 DEFINIZIONI... 2 ART. 2 DESTINAZIONI D USO AMMESSE... 3 ART. 3 PARAMETRI E INDICI... 4 ART. 4 PARCHEGGI PRIVATI... 4 INDICE ART. 1 DEFINIZIONI... 2 1.1 DESTINAZIONI... 2 1.2 SLP (mq): SUPERFICIE LORDA DI PAVIMENTO... 2 1.3 V (mc) = VOLUME... 2 1.4 H (m): ALTEZZA MASSIMA DEL FABBRICATO... 2 1.5 IT (mc/mq): INDICE VOLUMETRICO

Dettagli

Toscana Prestigiosa villa lusso con giardino vendita Forte dei Marmi Versilia vendita ville lusso

Toscana Prestigiosa villa lusso con giardino vendita Forte dei Marmi Versilia vendita ville lusso Ville@Casali Real Estate s.r.l. Phone: 800 984 481 Email: info@villeecasalinetwork.com Toscana Prestigiosa villa lusso con giardino vendita Forte dei Marmi Versilia vendita ville lusso Forte dei Marmi,

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA PREMESSA La presente richiesta di Piano Esecutivo Convenzionato prevede variazioni interne del locali di proprietà della ditta Ribauto s.a.s., su lotto sito in Alba in Corso

Dettagli

Facciata principale del fabbricato lato Est - che si sviluppa su n. 2 piani Bastia di Rovolon via S. Francesco, 91, percorso principale

Facciata principale del fabbricato lato Est - che si sviluppa su n. 2 piani Bastia di Rovolon via S. Francesco, 91, percorso principale Foto n.1 Accesso autonomo all abitazione singola, accostata ad altro fabbricato, con cortiletto di pertinenza Bastia di Rovolon, via san Francesco, 91 lato Est del fabbricato Foto n.2 Facciata principale

Dettagli

piazza XXIV Luglio Complesso di

piazza XXIV Luglio Complesso di Complesso di piazza XXIV Luglio Recupero funzionale del complesso di piazza XXIV Luglio a Empoli, denominato ex-sert, con interventi finalizzati al consolidamento statico e valorizzazione storica dell

Dettagli

RESIDENZE IL SALICE Via Salice, Cesinali (AV) COMMITTENTE - Sign. Antonio Del Franco PROGETTO - Eco Fabrique L alternativa verde SAS

RESIDENZE IL SALICE Via Salice, Cesinali (AV) COMMITTENTE - Sign. Antonio Del Franco PROGETTO - Eco Fabrique L alternativa verde SAS RESIDENZE IL SALICE Via Salice, Cesinali (AV) COMMITTENTE - Sign. Antonio Del Franco PROGETTO - Eco Fabrique L alternativa verde SAS DATI GENERALI RESIDENZE IL SALICE DESCRIZIONE SINTETICA: Complesso residenziale

Dettagli

Castelfranco Emilia. Residenziale CORTE DEL SOLE

Castelfranco Emilia. Residenziale CORTE DEL SOLE ABITCOOP - COOPERATIVA DI ABITAZIONE DELLA PROVINCIA DI MODENA - Società Cooperativa via Nonantolana, 520 41122 Modena tel. 059 381411 fax 059 331408 registro imprese di Mo, c.f. e p. iva 00671780369 albo

Dettagli

RILIEVO FOTOGRAFICO DEGLI ESTERNI

RILIEVO FOTOGRAFICO DEGLI ESTERNI RILIEVO FOTOGRAFICO DEGLI ESTERNI FOTO 1 VIALE CARDUCCI DIREZIONE GATTEO A MARE (sud) FOTO 2 VIALE CARDUCCI DIREZIONE CESENATICO (nord) FOTO 3 VIA FERMI, ACCESSO AL MARE DAL VIALE CARDUCCI FOTO 4 PROSPETTO

Dettagli

COMUNE DI CAGLIARI RELAZIONE TECNICA DI PROGETTO

COMUNE DI CAGLIARI RELAZIONE TECNICA DI PROGETTO COMUNE DI CAGLIARI RELAZIONE TECNICA DI PROGETTO di conformità alle disposizioni della Legge n. 13 del 09.01.1989, del D.M. n.236/89 e del D.P.R. n. 384/78 La presente relazione prevede: 1. Premessa 2

Dettagli

ALL. D - Opere incongrue ed Elementi di degrado. COMUNE DI RONCADE Provincia di Treviso

ALL. D - Opere incongrue ed Elementi di degrado. COMUNE DI RONCADE Provincia di Treviso COMUNE DI RONCADE Provincia di Treviso PI Elaborato ALL. D - Scala - Opere incongrue ed Elementi di degrado Elaborato adeguato alla Deliberazione del Consiglio Comunale n. 54 del 27.10.2012 Amministrazione

Dettagli

CHECK LIST A SOSTENIBILITA DELLA VAS Art del Rapporto Ambientale

CHECK LIST A SOSTENIBILITA DELLA VAS Art del Rapporto Ambientale CHECK LIST A SOSTENIBILITA DELLA VAS Art. 5.10 del Rapporto Ambientale CRITERI 1. Orientamento dell edificio Gli edifici di nuova costruzione devono essere posizionati con l asse longitudinale principale

Dettagli

ila0986 villa Cerveteri, Roma, Lazio

ila0986 villa Cerveteri, Roma, Lazio ila0986 villa Cerveteri, Roma, Lazio Italia / Lazio Caratteristiche principali Provincia: Roma Località: Cerveteri Tipo di terreno: Mediterraneo Tipologia immobile: Casa (Villa) Camere da letto: 4 Superficie:

Dettagli

SOLUZIONI DI COMFORT PER UNA CASA IN COLLINA

SOLUZIONI DI COMFORT PER UNA CASA IN COLLINA LUGLIO 2015 un progetto di Elisabetta Massa e Laura Nicodemo wwww.progettiamodo.com 357 GIARDINO COLLINARE 178 338 206 380 320 CAMERA 2 mq 14,02 438 terrapieno sotto la casa INTERVENTO: porzione di casa

Dettagli

COMUNE DI GEMONA DEL FRIULI Provincia di UDINE TORNATA ASTE PUBBLICHE VENDITA IMMOBILI DEL 28 NOVEMBRE 2014 ALLEGATO IDENTIFICATIVO

COMUNE DI GEMONA DEL FRIULI Provincia di UDINE TORNATA ASTE PUBBLICHE VENDITA IMMOBILI DEL 28 NOVEMBRE 2014 ALLEGATO IDENTIFICATIVO COMUNE DI GEMONA DEL FRIULI Provincia di UDINE TORNATA ASTE PUBBLICHE VENDITA IMMOBILI DEL 28 NOVEMBRE 2014 ALLEGATO IDENTIFICATIVO LOTTO CODICE N. 77 DENOMINAZIONE : abitazione UBICAZIONE : DESCRIZIONE

Dettagli

ium1406 casale Assisi, Perugia, Umbria

ium1406 casale Assisi, Perugia, Umbria ium1406 casale Assisi, Perugia, Umbria Italia / Umbria Caratteristiche principali Provincia: Perugia Località: Assisi Tipo di terreno: центральная часть Tipologia immobile: Casa (Villa), Albergo, Investimento

Dettagli

SEDE UFFICI PANARIA CERAMICA

SEDE UFFICI PANARIA CERAMICA SEDE UFFICI PANARIA CERAMICA L edificio diventa manifesto del prodotto ceramico e del suo possibile utilizzo LA CERAMICA E IL PROGETTO. IL CONCORSO DI ARCHITETTURA DELL INDUSTRIA CERAMICA ITALIANA il progetto

Dettagli

HOTEL VILLA GABRIELE D'ANNUNZIO. Le informazioni contenute nel presente brochure sono orientative

HOTEL VILLA GABRIELE D'ANNUNZIO. Le informazioni contenute nel presente brochure sono orientative INQUADRAMENTO TERRITORIALE INQUADRAMENTO URBANO polihotels **** HOTEL VILLA GABR I ELE D'ANNUNZIO UBICAZIONE E CARATTERISTICHE IMMOBILE Descrizione Struttura ricettiva di tipologia alberghiera situata

Dettagli

RESIDENZA LA CORTE DEL PANE. Giussano, via dell Addolorata

RESIDENZA LA CORTE DEL PANE. Giussano, via dell Addolorata RESIDENZA LA CORTE DEL PANE Giussano, via dell Addolorata Progetto realizzato da : LA CORTE DEL PANE S.R.L. in collaborazione con : studio di progettazione arch. Elli e Pasquina Case & co immobiliare studio

Dettagli

TRIBUNALE ORDINARIO DI MILANO SEZIONE II CIVILE. DESCRIZIONE CON IDENTIFICAZIONE CATASTALE Milano, 14 Novembre 2016

TRIBUNALE ORDINARIO DI MILANO SEZIONE II CIVILE. DESCRIZIONE CON IDENTIFICAZIONE CATASTALE Milano, 14 Novembre 2016 TRIBUNALE ORDINARIO DI MILANO SEZIONE II CIVILE FALLIMENTO G&G MARMI E GRANITI SRL RGE N. 332/2015 GIUDICE DELEGATO: DOTT. FILIPPO D'AQUINO CURATORE: AVV. CARMELA MATRANGA PERITO ESPERTO: ARCH. SANDRO

Dettagli

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA

RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA RELAZIONE TECNICA ILLUSTRATIVA Il sottoscritto Arch. Massimo Ponteggia in qualità di amministratore dell Impresa Ponteggia snc e di progettista, proprietaria dell area ex consorzio agrario in San Gemini,

Dettagli

Tribunale di Firenze Esecuzioni Immobiliari Rg. 270/00 Giudice Delegato Dott. D.Ammirati

Tribunale di Firenze Esecuzioni Immobiliari Rg. 270/00 Giudice Delegato Dott. D.Ammirati Pergolato Tribunale di Firenze Esecuzioni Immobiliari Rg. 270/00 Giudice Delegato Dott. D.Ammirati Forno Depositi Pollaio Deposito Legnaia Lastrico e deposito DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA Immobile: Unità

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA. TREVIGLIO FUTURA S.p.A. Società Trasformazione Urbana RIQUALIFICAZIONE DI PIAZZA SETTI DUE PIANI INTERRATI

RELAZIONE ILLUSTRATIVA. TREVIGLIO FUTURA S.p.A. Società Trasformazione Urbana RIQUALIFICAZIONE DI PIAZZA SETTI DUE PIANI INTERRATI committente TREVIGLIO FUTURA S.p.A. Società Trasformazione Urbana Piazza L. Manara n. 1 24047 TREVIGLIO (BG) progetto RIQUALIFICAZIONE DI PIAZZA SETTI DUE PIANI INTERRATI PROGETTO PRELIMINARE DELLE STRUTTURE

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SCHEDA DI PRESENTAZIONE EDIFICIO

PROVINCIA AUTONOMA DI TRENTO SCHEDA DI PRESENTAZIONE EDIFICIO Istituto Trentino per l Edilizia Abitativa SpA con socio unico Sede legale Via R. Guardini, 22-38121 TRENTO Tel. 0461/803111 - fax 0461/827989 Cap. Soc. Euro 3.412.077,00 i.v. Reg. Impr. / C.F. / P. IVA

Dettagli

Facoltà di Architettura Biagio Rossetti. Laboratorio di Costruzione dell Architettura 1 A.A. 2013/ novembre 2013

Facoltà di Architettura Biagio Rossetti. Laboratorio di Costruzione dell Architettura 1 A.A. 2013/ novembre 2013 Università di Ferrara Facoltà di Architettura Biagio Rossetti Centro Architettura>Energia Laboratorio di Costruzione dell Architettura 1 A.A. 2013/14 14 novembre 2013 SCALE Morfologia ed elementi costitutivi

Dettagli

Relazione Tecnica Illustrativa

Relazione Tecnica Illustrativa Relazione Tecnica Illustrativa Introduzione La presente relazione tecnica illustra il progetto di variante alla conformazione planivolumetrica degli edifici previsti all'interno della Lottizzazione turistico-alberghiera

Dettagli

ELEMENTI RICORRENTI ELEMENTI CONTRASTANTI

ELEMENTI RICORRENTI ELEMENTI CONTRASTANTI A.3 MANTI DI COPERTURA E LATTONERIE, FINESTRE IN FALDA ABBAINI E COMIGNOLI Tipologia 1 ELEMENTI RICORRENTI Strutture del tetto in legno uso fiume lavorato a mano di norma a due falde orientate secondo

Dettagli

Accesso al cortile interno.

Accesso al cortile interno. La presente relazione è parte integrante del progetto definitivo-esecutivo redatto dall ufficio tecnico del Comune di Monastir, dai tecnici comunali P.ed. Sergio Cappai e Ing. Fabio Cabras, avente per

Dettagli

Corso integrativo di preparazione all Esame di Stato per l abilitazione della libera professione di Geometra anno 2016

Corso integrativo di preparazione all Esame di Stato per l abilitazione della libera professione di Geometra anno 2016 Collegio Provinciale Geometri e Geometri Laureati di Genova Corso integrativo di preparazione all Esame di Stato per l abilitazione della libera professione di Geometra anno 2016 Paolo De Lorenzi - 2016

Dettagli