SIDI Scuola Nuovo Bilancio

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "SIDI Scuola Nuovo Bilancio"

Transcript

1 SIDI Scuola Nuovo Bilancio 1

2 Indice 1. Il Bilancio delle Scuole La Gestione dei Debitori La Gestione dei Creditori La Gestione della Tipologia dei Contratti La Gestione dei Progetti e delle Attività La Situazione Amministrativa Presunta Il Fondo di Riserva Le Entrate del Programma Annuale Le Schede Illustrative Finanziarie L Approvazione del Programma Annuale La Stampa del Programma Annuale La Stampa delle Schede Illustrative Finanziarie La Stampa della Situazione Amministrativa Presunta La stampa dell Utilizzo Avanzo Amministrazione La stampa del Riepilogo per Tipologia di spesa Gli Impegni Gli Accertamenti I Residui Attivi I Residui Passivi Le Reversali La Stampa delle Reversali I Mandati La Stampa dei Mandati La Distinta di Trasmissione all Istituto Cassiere La stampa della Distinta di Trasmissione all Istituto Cassiere Le Variazioni con Prelievo dal Fondo di Riserva Le Variazioni su Entrate Finalizzate Le Variazioni con delibera del Consiglio d Istituto L approvazione delle Modifiche del Programma Annuale La stampa delle Variazioni del Programma Annuale L apertura del Fondo La registrazione delle Minute spese Il reintegro del Fondo La chiusura del Fondo La gestione delle Ritenute La gestione delle Liquidazioni L approvazione del Conto Finanziario La stampa del Conto finanziario La stampa Uscite La stampa delle Entrate La stampa della Situazione amministrativa La stampa dei Residui Attivi La stampa dei Residui Passivi La stampa delle Spese per il personale La stampa del Riepilogo Entrate per conto

3 46. La stampa del Riepilogo Spese per conto Il raccordo Voci Patrimoniali Piano dei conti L inserimento del Conto del Patrimonio La visualizzazione del Conto del Patrimonio La stampa del Conto del Patrimonio Il passaggio all Esercizio finanziario successivo La riclassificazione dei Residui Attivi La riclassificazione dei Residui Passivi

4 1. Il Bilancio delle Scuole 4

5 Il sistema informativo Bilancio Scuole Il sistema informativo Bilancio Scuole permette la gestione della contabilità delle istituzioni scolastiche nel quadro delle disposizioni contenute nel Decreto Interministeriale n. 44 del 1 febbraio La gestione amministrativo-contabile, regolata dal Decreto, prevede per le scuole l elaborazione di un Programma Annuale con la redazione di schede illustrative finanziarie per ciascun progetto/attività previsti per l anno finanziario. Prevede inoltre, che la gestione del Programma sia effettuata attraverso le attività amministrative di impegno, accertamento, effettuazione di mandati e reversali e utilizzo del fondo minute spese. L utilizzo del sistema Bilancio Scuole per registrare contabilmente tali operazioni, consente di avere in tempo reale la situazione di cassa, la situazione finanziaria, i partitari, il giornale di cassa, la situazione di ogni progetto/attività e quella dei singoli fornitori. Il sistema Bilancio Scuole prevede infine la possibilità di gestire le variazioni al bilancio della scuola ed il Conto consuntivo dell esercizio finanziario. Il Ciclo di vita del Bilancio Il ciclo di vita del bilancio di una scuola si sviluppa attraverso le seguenti fasi principali: Programmazione finanziaria; Gestione del bilancio; Gestione delle variazioni di bilancio; Gestione del conto consuntivo. Il sistema informativo Bilancio Scuole supporta tutte le diverse fasi del ciclo di vita con specifiche funzionalità elaborative. La Programmazione Finanziaria Il sistema informativo richiede che prima di predisporre il Programma Annuale, ovvero il bilancio preventivo delle scuole, siano controllate ed inserite le impostazioni generali quali la percentuale del Fondo di Riserva, l Istituto cassiere, il responsabile del Fondo minute spese, le firme ed i nominativi dei responsabili. E anche opportuno verificare il piano dei conti che, se necessario in funzione di modifiche normative, è modificato in maniera automatica. La programmazione finanziaria si realizza attraverso: il calcolo della situazione amministrativa presunta; la determinazione dell avanzo di gestione dell esercizio in corso; l acquisizione delle entrate per ogni singola voce del piano dei conti; l elaborazione delle schede illustrative finanziarie per ciascun progetto/attività. Il Programma Annuale La programmazione finanziaria è formalizzata attraverso la redazione del Programma Annuale che deve essere predisposto entro il 31 Ottobre. Il sistema Bilancio Scuole prevede la registrazione dell iter di predisposizione ed approvazione del Programma Annuale. Consente inoltre di stampare il Programma ed in particolare: 5

6 il modello A - Programma Annuale; il modello B - Scheda Illustrativa Finanziaria; il modello C - Situazione Amministrativa Presunta; il modello D - Utilizzo Avanzo di Amministrazione Presunto; il modello E - Riepilogo per Tipologia Spesa. La gestione del Bilancio Una volta approvato il Programma Annuale, ha inizio la fase di gestione e, di conseguenza, la registrazione contabile delle attività di amministrazione svolte nell esercizio finanziario. La gestione si realizza attraverso: l apertura del Fondo minute spese; la riclassificazione dei residui attivi e passivi; la registrazione di impegni e accertamenti; l emissione di mandati e reversali; la registrazione della movimentazione ed il reintegro del Fondo minute spese; la gestione dei minori impegni e dei maggiori accertamenti (residui); i pagamenti delle liquidazioni ed i versamenti delle ritenute accantonate. Il sistema Bilancio Scuole supporta tutte le fasi gestionali e produce sia la documentazione ufficiale (partitari, giornali di cassa, ecc.) che stampe di controllo. La Gestione delle Variazioni di Bilancio L'attività di gestione delle variazioni di bilancio, svolta durante il corso dell esercizio finanziario, permette di apportare variazioni al Programma Annuale tramite modifiche alle previsioni finanziare relative a progetti/attività. Le variazioni che è possibile effettuare comprendono: le variazioni per entrate finalizzate; le variazioni deliberate dal Consiglio d Istituto; le variazioni con utilizzo del Fondo di riserva. Il sistema Bilancio Scuole supporta tutte le fasi di gestione delle variazioni e produce la relativa documentazione composta da: modello F; modello G; elenco variazioni al Programma; elenco variazioni per progetto/attività. La Gestione del conto Consuntivo La gestione dell esercizio finanziario si completa ed ha termine con l approvazione del Conto consuntivo. Il sistema Bilancio Scuole produce in modo automatico i risultati di dettaglio e riepilogativi del Conto consuntivo, partendo dai dati inseriti nel Programma Annuale e tenendo conto di quelli, elaborati nel corso dell anno finanziario, relativi alla gestione ed alle variazioni. Il sistema Bilancio Scuole consente di stampare il Conto consuntivo ed in particolare: il modello H - Conto Finanziario; 6

7 il modello I - Rendiconto Progetto/Attività; il modello J - Situazione Amministrativa; il modello L - Elenco Residui Attivi e Passivi; il modello M - Prospetto Spese Personale; il modello N - Riepilogo per Conti; il modello K - Conto Patrimoniale. Il sistema Bilancio Scuole prevede infine la registrazione dell iter di predisposizione (che deve essere completato entro il 30 aprile) e di approvazione del Conto consuntivo. 7

8 2. La Gestione dei Debitori 8

9 La funzionalità permette la gestione dell anagrafica dei Debitori dell istituzione scolastica necessaria durante la fase di gestione delle entrate del bilancio. L inserimento di un nuovo elemento in anagrafica debitori comporta l attribuzione di un codice debitore progressivo. Modalità operative di acquisizione dati Viene proposta una maschera che consente di ricercare uno o più debitori presenti a sistema e precedentemente definiti dall istituzione scolastica stessa; per restringere il campo di ricerca, oltre alla ragione sociale è possibile indicare il codice fiscale, la partita iva, l indirizzo di posta elettronica, la tipologia (persona fisica o giuridica) e lo stato (sospesi, attivi). E possibile reperire dalla base dati tutti i debitori riferiti all Istituzione Scolastica in oggetto senza impostare alcun filtro o di restringere il campo di ricerca impostando uno o più criteri contemporaneamente. Se vengono trovati debitori che rispondono ai criteri di ricerca impostati, viene presentata una maschera così come illustrato di seguito; altrimenti sarà possibile attivare la funzione <Inserisci> oppure effettuare una nuova ricerca. La maschera viene presentata nel caso in cui sia stato trovato almeno un debitore o un elenco di debitori che rispondono ai criteri di ricerca impostati A questo punto è possibile effettuare la selezione di un elemento della lista e premere il pulsante relativo all operazione desiderata oppure effettuare la Stampa dell albo debitori relativamente agli elementi della lista (Vedi allegato Elenco Debitori) Successivamente si procede con l inserimento/modifica/visualizzazione delle informazioni raccolte relative all anagrafica del debitore. 9

10 I campi della maschera sono più o meno valorizzati e digitabili/non digitabili a seconda dell operazione che si desidera fare così come illustrato di seguito: inserimento, i campi visualizzati saranno digitabili e vuoti; aggiornamento, sono digitabili e riempiti con le informazioni precedentemente inserite; cancellazione, i campi sono valorizzati con i dati precedentemente inseriti e non digitabili; visualizzazione, i campi sono valorizzati con i dati precedentemente inseriti e non digitabili. In Modalità di modifica o di visualizzazione nella maschera compare una sezione contenente il totale degli importi relativi ai movimenti contabili riferiti al debitore e suddivisi tra competenza e residui; in particolare, riporta l accertato in competenza e relativo incassato e l accertato in conto residui e relativo incassato. Ricerca debitori in caso di elementi non rispondenti ai criteri impostati o in assenza di debitori viene visualizzato un avviso e sarà consentito di Inserire o di ricercare nuovamente. 10

11 I campi obbligatori, per inserire un nuovo Debitore sono: Ragione sociale, cod. fiscale (se Persona Fisica) o Partita Iva (se persona giuridica), la modalità di riscossione. Se modalità di riscossione selezionata è di tipo conto corrente (bancario o bancoposta) è opportuno inserire le coordinate bancarie di riferimento compreso l Abi e il Cab di cui è controllata la validità e l esistenza. La data di nascita (se inserita) deve essere una data formalmente valida e scritta nel formato GG/MM/AAAA. Il codice fiscale deve essere formalmente valido: non vengono effettuati controlli di congruenza rispetto ai dati anagrafici inseriti. Il comune di nascita o di residenza va selezionato dall apposito pulsante di ricerca Per assegnare lo stato di Sospeso ad un debitore è necessario che non esistano movimenti nell esercizio in corso legati ad esso. Durante la fase di salvataggio è controllato inoltre se esiste già il debitore in archivio controllando il cod. fiscale o la Partita iva. In caso di errore viene fornita una opportuna segnalazione e non viene creato/modificato alcun elemento nella base dati. Nel caso in cui invece non si riscontri alcun errore viene fornita una segnalazione di operazione effettuata con successo. 11

12 3. La Gestione dei Creditori 12

13 La funzionalità permette la gestione dell anagrafica dei Creditori dell istituzione scolastica necessaria durante la fase di gestione delle spese del bilancio. L inserimento di un nuovo elemento in anagrafica creditori comporta l attribuzione di un codice creditore progressivo per ogni istituzione scolastica. Modalità operative di acquisizione dati Viene proposta una maschera che consente di ricercare uno o più creditori presenti a sistema e precedentemente definiti dall istituzione scolastica stessa; per restringere il campo di ricerca, oltre alla regione sociale è possibile indicare il codice fiscale, la partita Iva, l indirizzo di posta elettronica, la tipologia (persona fisica o giuridica) e lo stato (sospesi, attivi). E possibile reperire dalla base dati tutti i creditori riferiti all Istituzione Scolastica in oggetto senza impostare alcun filtro o di restringere il campo di ricerca impostando uno o più criteri contemporaneamente. Se vengono trovati creditori che rispondono ai criteri di ricerca impostati, viene presentata una maschera così come illustrato di seguito; altrimenti sarà possibile attivare la funzione <Inserisci> oppure effettuare una nuova ricerca. La suddetta maschera viene presentata nel caso in cui sia stato trovato almeno un creditore o un elenco di creditori che rispondono ai criteri di ricerca impostati A questo punto è possibile effettuare la selezione di un elemento della lista e premere il pulsante relativo all operazione desiderata oppure effettuare la Stampa della rubrica creditori relativamente agli elementi della lista (Vedi allegato Elenco creditori) Successivamente si procede con l inserimento/modifica/visualizzazione delle informazioni raccolte relative all anagrafica del creditore. 13

14 I campi della maschera saranno più o meno valorizzati e digitabili/non digitabili a seconda dell operazione che si desidera fare così come illustrato di seguito: inserimento, i campi visualizzati sono digitabili e vuoti; aggiornamento, sono digitabili e riempiti con le informazioni precedentemente inserite; cancellazione, i campi sono valorizzati con i dati precedentemente inseriti e non digitabili; visualizzazione, i campi sono valorizzati con i dati precedentemente inseriti e non digitabili. In Modalità di modifica o di visualizzazione nella maschera compare una sezione contenente il totale degli importi relativi ai movimenti contabili riferiti al creditore e suddivisi tra competenza e residui; in particolare, riporta l impegnato in competenza e relativo pagato e l impegnato in conto residui e relativo pagato. Ricerca creditori in caso di elementi non rispondenti ai criteri impostati o in assenza di creditori viene visualizzato un avviso e viene consentito di Inserire o di ricercare nuovamente. I campi obbligatori per inserire un nuovo creditore sono: Ragione sociale, cod. fiscale (se Persona Fisica) o Partita Iva (se persona giuridica), la modalità di pagamento. 14

15 Se modalità di pagamento selezionata è di tipo conto corrente (bancario o bancoposta) è opportuno inserire le coordinate bancarie di riferimento compreso l Abi e il Cab di cui viene controllata la validità e l esistenza. La data di nascita (se inserita) deve essere una data formalmente valida e scritta nel formato GG/MM/AAAA. Il codice fiscale deve essere formalmente valido: non vengono effettuati controlli di congruenza rispetto ai dati anagrafici inseriti. Il comune di nascita o di residenza va selezionato dall apposito pulsante di ricerca Per assegnare lo stato di Sospeso ad un creditore è necessario non esistano movimenti nell esercizio in corso legati ad esso Durante la fase di salvataggio viene controllato inoltre se esiste già il creditore in archivio controllando il cod. fiscale o la Partita iva In caso di errore viene fornita una opportuna segnalazione e non viene creato/modificato alcun elemento nella base dati. Nel caso in cui invece non si riscontri alcun errore viene fornita una segnalazione di operazione effettuata con successo. 15

16 4. La Gestione della Tipologia dei Contratti 16

17 La funzionalità permette la gestione delle tipologie di contratti necessari alla gestione del registro contratti. Nel sistema comunque sono già presenti delle tipologie di contratto che sono state definite centralmente, valide per tutte le istituzioni scolastiche ; a queste e possibile aggiungerne altre non presenti, proprie dell istituzione scolastica che li inserisce. Solo le tipologie di contratti definite localmente possono essere modificate o cancellate. Viene proposta una maschera che contiene l elenco delle tipologie contratto sia definite centralmente che localmente. A questo punto è possibile effettuare la selezione di un elemento della lista e premere il pulsante relativo all operazione desiderata. La descrizione della tipologia è modificabile solo in caso di modifica di una tipologia contratto di tipologia Locale o in fase di Inserimento ove viene assegnata per default la tipologia Locale. Il campo della descrizione è obbligatorio e inoltre non devono esistere tipologie di pari descrizione. 17

18 La selezione di una tipologia di contratto definita Centrale non consente alcuna modifica/cancellazione. In caso di errore viene fornita una opportuna segnalazione e non viene creato/modificato alcun elemento nella base dati. Nel caso in cui invece non si riscontri alcun errore viene fornita una segnalazione di operazione effettuata con successo. 18

19 5. La Gestione dei Progetti e delle Attività 19

20 La funzione permette la visualizzazione dei progetti/attività presenti a sistema per l anno finanziario e l istituzione scolastica di riferimento e la personalizzazione dei progetti propri di ogni istituzione scolastica da utilizzare nella compilazione del programma annuale. Per ogni progetto definito a livello locale è possibile attivare le funzioni di Inserimento, visualizzazione, modifica e cancellazione. Per ogni attività definita a livello centrale è possibile attivare le sole funzioni di visualizzazione e modifica delle informazioni infatti non è consentito l inserimento di nuove attività in quanto definite solo a livello centrale. Viene presentata la lista dei progetti/attività reperita dalla base dati in base all istituzione scolastica e all anno finanziario. A questo punto è possibile effettuare la selezione di un elemento della lista e premere il pulsante relativo all operazione desiderata 20

21 I campi della maschera sono più o meno valorizzati e digitabili/non digitabili a seconda dell operazione che si desidera fare così come illustrato di seguito: inserimento, i campi visualizzati (numero, denominazione, descrizione estesa, descrizione ridotta, data inizio, data fine) sono digitabili e vuoti; aggiornamento, sono digitabili (solo i campi non protetti) e riempiti con le informazioni precedentemente inserite; cancellazione, i campi sono valorizzati con i dati precedentemente inseriti e non digitabili; visualizzazione, i campi sono valorizzati con i dati precedentemente inseriti e non digitabili. L inserimento è consentito solo per i nuovi progetti dell istituzione scolastica che verranno automaticamente definiti di tipologia Locale e il cui un numero progressivo deve essere univoco. La modifica di elementi di tipo Locale consente l inserimento/modifica dei campi (numero, denominazione, descrizione estesa, descrizione ridotta, data inizio, data fine,sospeso). La modifica di elementi di tipo Centrale consente invece l inserimento/modifica solo dei campi relativi alle descrizioni, alle date e alla sospensione. Il campo della denominazione è obbligatorio e inoltre non devono esistere numeri di aggregazioni uguali ; se la numerazione non viene inserita viene automaticamente attribuita progressivamente. La selezione di un Progetto/attività definito Centrale non consente alcuna cancellazione. La cancellazione o la sospensione di un progetto viene effettuata solo se non esiste alcuna scheda illustrativa finanziaria e/o movimentazione legata al progetto stesso 21

22 In caso di errore viene fornita una opportuna segnalazione e non viene creato/modificato alcun elemento nella base dati. Nel caso in cui invece non si riscontri alcun errore viene fornita una segnalazione di operazione effettuata con successo. 22

23 6. La Situazione Amministrativa Presunta 23

24 Sulla base dei dati di cassa e dei movimenti contabili dell'esercizio finanziario precedente a quello di riferimento con la funzione di Situazione Amministrativa presunta,viene calcolato l'importo dell'avanzo di amministrazione presunta a fine esercizio. L'utente può intervenire acquisendo o modificando manualmente i dati calcolati. Modalità operative di acquisizione dati Viene presentata la maschera contenente tutte le informazioni organizzate logicamente in sezioni distinte: Conto di cassa; Avanzo o disavanzo complessivo; Integrazione fino a fine esercizio. 24

25 I campi della maschera sono più o meno valorizzati e digitabili/non digitabili a seconda dell operazione che si desidera fare così come illustrato di seguito: inserimento, i campi visualizzati sono digitabili e vuoti; aggiornamento, sono digitabili e riempiti con le informazioni precedentemente inserite; visualizzazione, i campi sono valorizzati con i dati precedentemente inseriti e non digitabili. Per quanto riguarda le informazioni relative ai dati contabili delle sezioni conto di cassa e Avanzo o disavanzo complessivo è facoltà dell utente inserirle ex novo o, se presenti, far effettuare al sistema il calcolo automatico della situazione amministrativa presunta leggendo i dati presenti a sistema dopo aver attivato la funzione di Calcolo. Nel contesto del calcolo assume particolare importanza la Data di calcolo che funge da filtro nella contabilizzazione dei movimenti. L inserimento dei dati presunti dell'integrazione fino alla fine dell'esercizio è effettuato manualmente. In qualunque caso l utente può sempre intervenire per modificare manualmente qualsiasi importo calcolato. Poiché nella maschera di visualizzazione compaiono dei campi la cui dicitura è di cui (*), compare in calce la nota: (*) = soggetto al vincolo per i flussi di cassa di cui al DM n.93 del

26 Azioni del Sistema Informativo Nessun campo è obbligatorio nella gestione della Situazione amministrativa presunta ma ciò che viene inserito o calcolato viene memorizzato per poi ottenere la stampa dell allegato C del programma annuale. La data di calcolo inserita ai fini del Calcolo deve essere nel formato gg/mm/aaaa. Gli importi inseriti nei campi contrassegnati con di cui(* ) devono essere inferiori di quelli globali a cui si riferiscono, ma eventualmente vengono manualmente inseriti importi superiori viene dato un avviso non bloccante durante il salvataggio. Se il programma annuale risulta approvato non è consentita alcuna variazione agli importi della Situazione Amministrativa presunta e viene fornita una opportuna segnalazione. In assenza di errori viene segnalato che l operazione è stata effettuata con successo. 26

27 7. Il Fondo di Riserva 27

28 La funzione consente la visualizzazione e la correzione dell importo destinato al fondo di riserva relativo all anno finanziario in oggetto. Il fondo di riserva viene automaticamente calcolato come una percentuale (definita nei parametri della procedura), della "dotazione ordinaria" registrata sulle entrate del programma annuale (somma degli importi contenuti negli aggregati/voce attivi per il "calcolo fondo di riserva", cioè che risultino avere impostato il relativo flag). Quindi, sulla base dei parametri forniti viene automaticamente proposto il valore massimo del fondo di riserva che l utente ha comunque facoltà di modificare. Modalità operative di acquisizione dati Viene presentata la maschera contenente le informazioni necessarie La modifica del Fondo di Riserva consente di destinare al Fondo di Riserva l importo desiderato che di solito è pari a quello consentito secondo le percentuali previste dalla normativa. E possibile modificare sia la percentuale che l importo del fondo di riserva.. 28

29 Azioni del Sistema Informativo Le informazioni visualizzate sono reperite dalla base dati e ovviamente si riferiscono all anno finanziario impostato. La percentuale del fondo non compresa tra 0 e 100 viene ritenuto un errore bloccante mentre una percentuale superiore a quella prevista nei parametri procedura viene solo segnalata come anomalia. Durante la fase di modifica se l importo del Fondo di riserva risulta superiore all importo massimo consentito, viene visualizzata un opportuna segnalazione. La modifica dell importo del Fondo di riserva è consentita solo se in assenza di approvazione del programma annuale. Nel caso in cui invece non si riscontri alcun errore viene fornita una segnalazione di operazione effettuata con successo. 29

30 8. Le Entrate del Programma Annuale 30

31 La funzione permette la visualizzazione e la modifica degli importi di previsione che costituiscono le entrate del programma annuale. Per ogni aggregato, voce o sottovoce presente nel piano dei conti entrate, ad eccezione delle partite di giro ( e relative voci/sottovoci), è prospettata una riga contenente la descrizione dell elemento del piano dei conti delle entrate e il relativo importo di previsione. Modalità operative di acquisizione dati Viene proposto l elenco del Piano dei conti riferito all anno finanziario impostato con gli eventuali importi di previsione reperiti in archivio; l utente ha così una visione d insieme di tutte le informazioni che compongono le entrate del programma annuale.ha anche a disposizione la sezione relativa ai totali delle Entrate, delle Spese e la disponibilità finanziaria ancora da programmare calcolata come differenza. A questo punto è possibile effettuare la modifica degli importi di previsione solo per gli elementi di secondo e terzo livello (Voci o sottovoci) poiché il primo livello (Aggregato) è calcolato quale sommatoria degli importi delle voci/sottovoci appartenenti all aggregato stesso In basso viene riportato il totale degli importi presenti sul Tipo nelle spese di tutte le schede illustrative finanziarie.(al netto partite di giro) e del Fondo di riserva del programma annuale. 31

32 Azioni del Sistema Informativo Per modificare gli importi di previsione è necessario che il Piano dei conti entrate dell anno finanziario sia esistente e che il programma annuale non sia già stato approvato. In caso di errori viene fornita una opportuna segnalazione. L avvenuto salvataggio è evidenziato fornendo a video un opportuna segnalazione 32

33 9. Le Schede Illustrative Finanziarie 33

34 Le schede illustrative finanziarie la cui compilazione è necessaria alla determinazione delle spese del programma annuale si compongono della parte entrata e della parte spese.vanno ovviamente compilate per tutti i progetti/attività che compongono il programma annuale dell istituzione scolastica. La sezione Entrate è composta dagli elementi del piano dei conti Entrate, dai relativi importi, dall importo di disponibilità ed una sezione riepilogativa dei totali. La sezione Spese è composta dagli elementi del piano dei conti Spese, dai relativi importi ed una sezione riepilogativa dei totali. Gli importi inseriti nelle colonne relative al quinquennio che decorre dall anno finanziario vengono riportati nelle relative colonne del mod. B di stampa. Modalità operative di acquisizione dati Viene presentata la lista dei progetti/attività reperita dalla base dati in base all istituzione scolastica e all anno finanziario con lo stato della Scheda Illustrativa (Presente /Assente) 34

35 A questo punto è possibile effettuare la selezione di un elemento della lista e premere uno dei pulsanti relativi alla Visualizzazione - modifica delle Entrate oppure visualizzazione Modifica delle spese. La visualizzazione Entrate consente di verificare quali somme delle voci di entrate finanziano il progetto o l attività. La visualizzazione Spese consente di verificare quali somme sono state previste nelle varie tipologie di spesa 35

36 La modifica delle entrate presenta la seguente maschera: In particolare consente di modificare tutti gli importi di 2 e 3 livello relativi agli elementi del piano dei conti delle entrate, sia per l esercizio di riferimento che per il pluriennale. 36

37 Per ogni elemento del piano dei conti delle entrate, il sistema visualizza l importo eventualmente già inserito la relativa disponibilità della somma non ancora utilizzata. In basso viene riportata una sezione con il totale delle entrate della scheda, quello delle spese della scheda (entrambi al netto delle partite di giro) e la differenza tra i due totali.una analoga sezione e prevista per le sole partite di giro, se usate. La modifica delle Spese presenta la seguente maschera: In particolare consente di modificare tutti gli importi di 2 e 3 livello relativi agli elementi del piano dei conti delle Spese, sia per l esercizio di riferimento che per il pluriennale. Per ogni elemento del piano dei conti delle Spese, il sistema visualizza l importo eventualmente già inserito. In basso viene riportata una sezione con il totale delle entrate della scheda, quello delle spese della scheda (entrambi al netto delle partite di giro) e la differenza tra i due totali.una analoga sezione è prevista per le sole partite di giro, se usate. La modifica delle Entrate o delle Spese delle schede finanziarie può effettuarsi a condizione che il Piano dei conti entrate e Spese dell anno finanziario sia esistente e che il programma annuale non sia già stato approvato. La Visualizzazione delle entrate e delle spese viene effettuata solo per i progetti/attività con scheda Presente quindi con almeno qualche importo inserito. Nella sezione dei totali della scheda, se risulta una differenza tra il totale delle entrate e quello delle spese compare un messaggio di squadratura 37

38 La sezione dei totali per partita di giro viene evidenziata solo in presenza di entrate o uscita per partita di giro. In caso di errori viene fornita una opportuna segnalazione. L avvenuto salvataggio è evidenziato fornendo a video una opportuna segnalazione: 38

39 10. L Approvazione del Programma Annuale 39

40 La funzione permette di acquisire le informazioni relative alla approvazione del programma annuale che sono organizzate logicamente in sezioni distinte: Dati predisposizione, Parere revisore dei conti, Approvazione la sezione relativa al riepilogo degli importi di entrata o di uscita inseriti nel Programma annuale. Modalità operative di acquisizione dati Viene presentata la maschera contenente le informazioni relative alle varie fasi necessarie all approvazione eventualmente reperite nella B.D. L utente ha la facoltà di inserire tutte le date e le delibere relative delle sezioni oppure inserire man mano che i processi si verificano. Resta comunque inteso che la presenza della data dell avvenuta approvazione da parte del Consiglio di Istituto determina la definitiva approvazione del programma annuale. 40

QUICK GUIDE AREA CONTABILITA

QUICK GUIDE AREA CONTABILITA QUICK GUIDE AREA CONTABILITA Premessa La nuova gestione amministrativo-contabile L AUTONOMIA AMMINISTRATIVA L introduzione dell autonomia scolastica ha comportato molti cambiamenti. Tra questi, in particolare,

Dettagli

PREMESSA... 6 MENU PRINCIPALE... 8 PREVISIONE... 9 STRUTTURA DI BASE... 10

PREMESSA... 6 MENU PRINCIPALE... 8 PREVISIONE... 9 STRUTTURA DI BASE... 10 Indice generale PREMESSA... 6 MENU PRINCIPALE... 8 PREVISIONE... 9 STRUTTURA DI BASE... 10 INSERIMENTO DI UNA SOTTOVOCE... 13 FUNZIONE DI RICERCA VOCE... 13 COMPILAZIONE PREVISIONE... 15 SCHEDE PROGETTI/ATTIVITA...

Dettagli

CORSO DIFORMAZIONE SULLA

CORSO DIFORMAZIONE SULLA CORSO DIFORMAZIONE SULLA CONTABILITA SCOLASTICA La gestione amministrativo-contabile ed i documenti cardini A cura di Marsico Massimo info@mcminformatica.it mcminformatica@pec.it La Contabilità scolastica

Dettagli

BILANCIO BILANCIO PREMESSA

BILANCIO BILANCIO PREMESSA PREMESSA Il programma ARGO- costituisce uno strumento di elaborazione completo e flessibile realizzato per gestire in modo efficace tutte le informazioni e tutti gli adempimenti legati alla gestione finanziaria

Dettagli

VERIFICA DEL PROGRAMMA ANNUALE ATTO GESTIONALE DA COMPIERE ENTRO IL 30 GIUGNO DI OGNI ANNO.

VERIFICA DEL PROGRAMMA ANNUALE ATTO GESTIONALE DA COMPIERE ENTRO IL 30 GIUGNO DI OGNI ANNO. VERIFICA DEL PROGRAMMA ANNUALE ATTO GESTIONALE DA COMPIERE ENTRO IL 30 GIUGNO DI OGNI ANNO. IL REGOLAMENTO DI CONTABILITÀ DI CUI AL D.I. 44/2001 HA INTRODOTTO UNA GESTIONE FLESSIBILE DEL PROGRAMMA ANNUALE

Dettagli

Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici

Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici Release 5.20 Manuale Operativo BONIFICI Emissione, Conferma e Stampa dei Bonifici La gestione dei bonifici consente di automatizzare le operazioni relative al pagamento del fornitore tramite bonifico bancario,

Dettagli

REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE E CONTABILITÀ

REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE E CONTABILITÀ REGOLAMENTO DI AMMINISTRAZIONE E CONTABILITÀ (adottato ai sensi dell articolo 16, comma 4, della legge 24 dicembre 2012, n. 243, Disposizioni per l attuazione del principio del pareggio di bilancio ai

Dettagli

"Da oggi dirigente: l'agenda dei primi 100 giorni"

Da oggi dirigente: l'agenda dei primi 100 giorni "Da oggi dirigente: l'agenda dei primi 100 giorni" Abano T. vittorio barsotti ANP Lucca 25-26 Agosto 2008 GdP 1 La gestione amministrativo contabile Fasi della gestione finanziaria: 1 - Programmazione

Dettagli

REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO FINANZIARIO, CONTABILE E PATRIMONIALE DEL CONSORZIO DI BONIFICA ACQUE RISORGIVE

REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO FINANZIARIO, CONTABILE E PATRIMONIALE DEL CONSORZIO DI BONIFICA ACQUE RISORGIVE REGOLAMENTO SULL ORDINAMENTO FINANZIARIO, CONTABILE E PATRIMONIALE DEL CONSORZIO DI BONIFICA ACQUE RISORGIVE Adottato con delibera dell Assemblea consorziale n. 33/10 in data 11/12/2010, resa esecutiva

Dettagli

CitySoftware SERVIZI FINANZIARI. Info-Mark srl

CitySoftware SERVIZI FINANZIARI. Info-Mark srl CitySoftware SERVIZI FINANZIARI Info-Mark srl Via Rivoli, 5/1 16128 GENOVA Tel. 010/591145 Fax 010/591164 Sito internet: www.info-mark.it e-mail Info-Mark@Info-Mark.it L area dei servizi finanziari e di

Dettagli

CONTABILITA' Gestione Effetti. Release 5.20 Manuale Operativo

CONTABILITA' Gestione Effetti. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITA' Gestione Effetti La gestione degli effetti permette, attraverso una serie di funzionalità fornite dalla procedura, di tener traccia del percorso di ogni effetto

Dettagli

Requisiti: Le informazioni riportate all interno dei file di tipo testo devono seguire fedelmente i tracciati record allegati alla presente;

Requisiti: Le informazioni riportate all interno dei file di tipo testo devono seguire fedelmente i tracciati record allegati alla presente; Allegato 1bis REQUISITI GENERALI PER LA GENERAZIONE DEI FILE PER LO SCAMBIO DATI ISTITUTO CASSIERE SCUOLA Nel presente documento sono riportati i requisiti indispensabili per la corretta predisposizione

Dettagli

I.Ri.Fo.R. - ONLUS. Regolamento per la Gestione Finanziaria vers. 1

I.Ri.Fo.R. - ONLUS. Regolamento per la Gestione Finanziaria vers. 1 I.Ri.Fo.R. - ONLUS Regolamento per la Gestione Finanziaria vers. 1 CAPO I - BILANCIO DI PREVISIONE Articolo 1 - Principi generali 1. La gestione finanziaria della struttura nazionale e delle strutture

Dettagli

INPS ACCENTRAMENTO DEI MANDATI DI SPESE DI FUNZIONAMENTO

INPS ACCENTRAMENTO DEI MANDATI DI SPESE DI FUNZIONAMENTO INPS ACCENTRAMENTO DEI MANDATI DI SPESE DI FUNZIONAMENTO MANUALE UTENTE INDICE INDICE... 1 1. INTRODUZIONE... 2 1.1 SCOPO DEL DOCUMENTO... 2 2 DESCRIZIONE DELLA PROCEDURA... 3 3 GESTIONE DELLA PROPOSTA

Dettagli

Indice 1. PREMESSA...4 2. OPERATORE...4 3. RENDICONTAZIONI ONLINE...5 3.1. Saldi ed ultimi dieci movimenti...6 4. RENDICONTAZIONI GIORNALIERE...

Indice 1. PREMESSA...4 2. OPERATORE...4 3. RENDICONTAZIONI ONLINE...5 3.1. Saldi ed ultimi dieci movimenti...6 4. RENDICONTAZIONI GIORNALIERE... Manuale Operatore Indice 1. PREMESSA...4 2. OPERATORE...4 3. RENDICONTAZIONI ONLINE...5 3.1. Saldi ed ultimi dieci movimenti...6 4. RENDICONTAZIONI GIORNALIERE...6 4.1. Saldi...6 4.1.1. Riepilogo saldi...6

Dettagli

CONTI CORRENTI MANUALE GENERALE REL_210 DEL 14/04/2008

CONTI CORRENTI MANUALE GENERALE REL_210 DEL 14/04/2008 CONTI CORRENTI MANUALE GENERALE REL_210 DEL 14/04/2008 Tutti i nominativi riportati in questo documento sono inventati e non riconducibili a nessuna persona realmente esistente (in ottemperanza alle norme

Dettagli

1. Gestione Archivi 1.a Anagrafiche Clienti - Incassi da Clienti 1.b Anagrafiche Fornitori - Pagamento a Fornitori 1.c Voci dei Rimborsi

1. Gestione Archivi 1.a Anagrafiche Clienti - Incassi da Clienti 1.b Anagrafiche Fornitori - Pagamento a Fornitori 1.c Voci dei Rimborsi 1. Gestione Archivi 1.a Anagrafiche Clienti - Incassi da Clienti 1.b Anagrafiche Fornitori - Pagamento a Fornitori 1.c Voci dei Rimborsi 2. Servizi Interni 2.a Servizi a Consulenti 2.b Gestione Servizi

Dettagli

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE)

LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione Locale LEZIONE 2 L ORDINAMENTO COMUNALE RIPORTATO NEL T.U.E.L. (D.LGS N. 267/2000 E SUCC. MODIFICHE) ELEMENTI DI CONTABILITA RIFERITI ALLA FASE DELLA SPESA

Dettagli

BILANCI E ANALISI DEI DATI

BILANCI E ANALISI DEI DATI Release 5.20 Manuale Operativo BILANCI E ANALISI DEI DATI Libro Inventari La gestione del libro inventari consente di effettuare l elaborazione e la stampa del libro inventari. Può essere composto da:

Dettagli

Giornale di Cassa e regolarizzazione dei sospesi

Giornale di Cassa e regolarizzazione dei sospesi Servizi di sviluppo e gestione del Sistema Informativo del Ministero dell Istruzione dell Università e della Ricerca Giornale di Cassa e regolarizzazione dei sospesi Guida Operativa Versione 1.0 del RTI

Dettagli

CONTI CORRENTI CONTI CORRENTI PREMESSA MENU PRINCIPALE

CONTI CORRENTI CONTI CORRENTI PREMESSA MENU PRINCIPALE PREMESSA MENU PRINCIPALE Il programma ARGO costituisce uno strumento flessibile, affidabile e semplice per venire incontro alle esigenze delle Istituzioni scolastiche in materia di gestione informatizzata

Dettagli

Gestione del Punto Vendita (POS) Manuale operativo

Gestione del Punto Vendita (POS) Manuale operativo Gestione del Punto Vendita (POS) Manuale operativo Rel. 4.10 INDICE GUIDA UTENTE...3 PREMESSA...3 Menu e Scelte Operative...3 GESTIONE DATI...4 Registrazione Vendite...4 STAMPE...6 Riepilogo Giornaliero...6

Dettagli

Rev. 11 del 01\04\2015 Versione 1.10.0

Rev. 11 del 01\04\2015 Versione 1.10.0 Rev. 11 del 01\04\2015 Versione 1.10.0 1 PREMESSA...3 MENÙ PRINCIPALE...3 GESTIONE PROGETTI...4 Nuovo Progetto...6 Riporto progetto da esercizio precedente...9 GESTIONE ATTIVITÀ...11 GESTIONE SPESE STRUMENTALI...13

Dettagli

CONTI CORRENTI: FUNZIONI INFORMATIVE

CONTI CORRENTI: FUNZIONI INFORMATIVE Capitolo 3 CONTI CORRENTI: FUNZIONI INFORMATIVE Movimenti e saldi Selezione del C/C - Selezionare il C/C desiderato utilizzando il menu a tendina, in cui compaiono il numero del conto corrente e l intestazione,

Dettagli

Regolamento di Contabilità

Regolamento di Contabilità Regolamento di Contabilità Delibera del Consiglio di Amministrazione n. 28 del 06.06.2012 AZIENDA PUBBLICA DI SERVIZI ALLA PERSONA PAOLO RICCI Sede amministrativa: 62012 Civitanova Marche (MC) Via Einaudi,

Dettagli

CAPITOLATO TECNICO SEZIONE SERVIZIO DI CASSA AI SENSI DELLA LEGGE N. 720/84 - TABELLA B ALLEGATO ALLA CONVENZIONE

CAPITOLATO TECNICO SEZIONE SERVIZIO DI CASSA AI SENSI DELLA LEGGE N. 720/84 - TABELLA B ALLEGATO ALLA CONVENZIONE AGEA AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA CAPITOLATO TECNICO SEZIONE SERVIZIO DI CASSA AI SENSI DELLA LEGGE N. 720/84 - TABELLA B ALLEGATO ALLA CONVENZIONE Pag. 1 di 10 Sommario 1. OGGETTO DEL SERVIZIO...

Dettagli

Manuale antievasione (spesometro) adhoc con immagini

Manuale antievasione (spesometro) adhoc con immagini Il termine di presentazione dell adempimento, per le operazioni rilevanti ai fini IVA effettuate nell'anno 2014, sarà: il 10/04/2015 per i contribuenti mensili ed il 20/04/2015 per i contribuenti trimestrali.

Dettagli

Cremona, 08/03/2014 Al DIRIGENTE SCOLASTICO, AL CONSIGLIO D ISTITUTO. DIRETTORE SERVIZI GENERALI AMMINISTRATIVI Viti Dott.

Cremona, 08/03/2014 Al DIRIGENTE SCOLASTICO, AL CONSIGLIO D ISTITUTO. DIRETTORE SERVIZI GENERALI AMMINISTRATIVI Viti Dott. Cremona, 08/03/2014 Al DIRIGENTE SCOLASTICO, AL CONSIGLIO D ISTITUTO DIRETTORE SERVIZI GENERALI AMMINISTRATIVI Viti Dott.ssa Tiziana 1 PRINCIPI ISPIRATORI DELL ORGANIZZAZIONE AMMINISTRATIVA. VISTA la legge

Dettagli

Fido e Scoperto, Blocchi Amministrativi

Fido e Scoperto, Blocchi Amministrativi Release 5.20 Manuale Operativo CLIENTI PLUS Fido e Scoperto, Blocchi Amministrativi Il modulo Clienti Plus è stato studiato per ottimizzare la gestione amministrativa dei clienti, abilitando la gestione

Dettagli

ASSISTENZA. Indice degli argomenti. Gestione Contratti e Interventi

ASSISTENZA. Indice degli argomenti. Gestione Contratti e Interventi 2 Manuale Operativo Release 4.60 Manuale Operativo ASSISTENZA Gestione Contratti e Interventi GESTIONE ASSISTENZA è il modulo applicativo pensato e realizzato per soddisfare le esigenze delle diverse tipologie

Dettagli

Gestione Beni Strumentali

Gestione Beni Strumentali Gestione Beni Strumentali La procedura di Gestione Beni Strumentali presente nell omonima voce del menù Contabilità consente di immettere tutti i dati relativi ai Cespiti per ottenerne la stampa del registro

Dettagli

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo

RECUPERO CREDITI. Gestione del Credito Clienti. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo RECUPERO CREDITI Gestione del Credito Clienti Programma pensato per la funzione di gestione del credito: permette di memorizzare tutte le informazioni relative alle azioni

Dettagli

GESTIONE MODELLO POLIVALENTE...

GESTIONE MODELLO POLIVALENTE... Gestione Modello Polivalente Il nuovo Modello Polivalente riguarda le seguenti comunicazioni telematiche all Agenzia delle Entrate: Comunicazione delle operazioni rilevanti ai fini IVA (art. 21 decreto

Dettagli

Contabilità INFOSCHOOL: Ordinativo Informatico Locale (OIL)

Contabilità INFOSCHOOL: Ordinativo Informatico Locale (OIL) Contabilità INFOSCHOOL: Ordinativo Informatico Locale (OIL) Versione del 08/08/2013 1. Attivazione della procedura OIL...2 2. Cosa chiedere all Istituto Cassiere...3 3. Impostazione dei parametri generali...3

Dettagli

SIGOP versione 8.29.0 Rilascio del 30/11/2012

SIGOP versione 8.29.0 Rilascio del 30/11/2012 Pag. 1 di 5 SIGOP versione 8.29.0 Rilascio del 30/11/2012 Attività rilasciate nel pacchetto: AUTORIZZAZIONE PAGAMENTI 1) Controllo MST10: modificato il controllo MST10 - Presenza dati polizza fidejussoria

Dettagli

Scheda. Il software di contabilità finanziaria completo, semplice ed immediato. (D.P.R. 696/79 e successive integrazioni)

Scheda. Il software di contabilità finanziaria completo, semplice ed immediato. (D.P.R. 696/79 e successive integrazioni) Il software di contabilità finanziaria completo, semplice ed immediato (D.P.R. 696/79 e successive integrazioni) Scheda Informativa Rev. 1/2-01 è il software di contabilità finanziaria in partita semplice,

Dettagli

Stampe Contabili, Registri IVA e Bollati

Stampe Contabili, Registri IVA e Bollati Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITA' Stampe Contabili, Registri IVA e Bollati Nel presente manuale verranno analizzate tutte le stampe contabili, quali ad esempio la stampa del bilancio, quella

Dettagli

RELAZIONE ILLUSTRATIVA AL CONTO CONSUNTIVO Esercizio finanziario 2013

RELAZIONE ILLUSTRATIVA AL CONTO CONSUNTIVO Esercizio finanziario 2013 MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITA E DELLA RICERCA ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE VIA DELLE BETULLE PIEVE EMANUELE (MI)20090 C.M. MIIC8D600R sito web:www.icbetulle.gov.it segreteria@icbetulle.gov.it

Dettagli

QUICK GUIDE - AXIOS SIDI CONTABILITA (Area Nuovo Bilancio/Contabilità ver. 6.1.0 o succ. SPLIT PAYMENT)

QUICK GUIDE - AXIOS SIDI CONTABILITA (Area Nuovo Bilancio/Contabilità ver. 6.1.0 o succ. SPLIT PAYMENT) QUICK GUIDE - AXIOS SIDI CONTABILITA (Area Nuovo Bilancio/Contabilità ver. 6.1.0 o succ. SPLIT PAYMENT) Prima di proseguire nella lettura della guida controllare di aver acquistato il programma AXIOS SIDI

Dettagli

MANUALE OPERATORE. Edizione Giugno 2014

MANUALE OPERATORE. Edizione Giugno 2014 MANUALE OPERATORE Edizione Giugno 2014 Manuale Operatore PasKey tribunalionline - Giugno 2014 INDICE INTRODUZIONE... 4 ACCESSO OPERATORE... 5 SERVIZI ON LINE... 7 SITUAZIONE RAPPORTI... 7 DOCUMENTI ON

Dettagli

DADO SOFTware di TISI rag. Corrado 38080 - CARISOLO (TN) email info@dadosoftware.com www.dadosoftware.com Tel 0465/500605 - Fax 0465/500035

DADO SOFTware di TISI rag. Corrado 38080 - CARISOLO (TN) email info@dadosoftware.com www.dadosoftware.com Tel 0465/500605 - Fax 0465/500035 MAGCONT: contabilità aziendale integrata per MAG3000 (Aggiornato al 26/01/2012) Modulo integrabile in MAG3000 che permette la gestione completa contabile fiscale dell azienda. Il modulo può essere installato

Dettagli

CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva. Release 4.90 Manuale Operativo

CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva Il presente manuale ha lo scopo di guidare l utente nella gestione ed impostazione dell IVA, nel calcolo dell IVA, nella gestione

Dettagli

GUIDA SPESOMETRO 2014

GUIDA SPESOMETRO 2014 GUIDA SPESOMETRO 2014 Per chi ha già scaricato qualsiasi release precedente consigliamo di installare i file nella cartella della precedente installazione dello spesometro sovrascrivendo i file, così al

Dettagli

Gestione del Punto Vendita (POS)

Gestione del Punto Vendita (POS) Manuale Operativo Gestione del Punto Vendita (POS) UR0911100000 Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi

Dettagli

Fondo di Sostegno alla Locazione

Fondo di Sostegno alla Locazione Software per la gestione del Fondo di Sostegno alla Locazione Manuale per un Utente comunale Capitolo 1 Accesso L accesso alla procedura per la gestione del Fondo di sostegno per la locazione è consentito

Dettagli

LA GESTIONE DEI RESIDUI

LA GESTIONE DEI RESIDUI LA GESTIONE DEI RESIDUI I residui passivi sono somme impegnate ma non ancora pagate entro il termine dell esercizio: costituiscono un debito del Dipartimento. I residui attivi sono somme accertate ma non

Dettagli

POSTA & BANCA. Posta & Banca è un software che compila:

POSTA & BANCA. Posta & Banca è un software che compila: POSTA & BANCA Posta & Banca è un software che compila: CAMBIALI CCB - Conti Correnti Bancari CCP - Gestione Bollettini di Conto Corrente Postale SERVIZI BANCARI SERVIZI POSTALI Circolari Protocollo Corrispondenza

Dettagli

1 Anagrafica. 1.1 Banche. 1.2 Gestione Rapporti

1 Anagrafica. 1.1 Banche. 1.2 Gestione Rapporti SOMMARIO 1 Anagrafica......2 1.1 Banche... 2 1.2 Gestione Rapporti... 2 1.3 Elenco Causali ACBI... 3 1.4 Clienti... 3 2 Informativa......5 2.1 Movimenti Banca... 5 2.2 Saldi Banca Contabili... 8 2.3 Strutture

Dettagli

CONFRONTO CON LE REGIONI SPERIMENTATRICI SULL ARMONIZZAZIONE CONTABILE DELLE REGIONI

CONFRONTO CON LE REGIONI SPERIMENTATRICI SULL ARMONIZZAZIONE CONTABILE DELLE REGIONI CONFRONTO CON LE REGIONI SPERIMENTATRICI SULL ARMONIZZAZIONE CONTABILE DELLE REGIONI IL RISULTATO DI AMMINISTRAZIONE (SECONDO L ATTUALE PRINCIPIO APPLICATO) E costituito dal fondo di cassa esistente al

Dettagli

Contabilità INFOSCHOOL: SPLIT PAYMENT (SCISSIONE DELL'IVA)

Contabilità INFOSCHOOL: SPLIT PAYMENT (SCISSIONE DELL'IVA) Contabilità INFOSCHOOL: SPLIT PAYMENT (SCISSIONE DELL'IVA) Versione del 22/04/2015 1. Riferimenti normativi...1 2. Ambito applicativo...1 3. FLUSSO OPERATIVO...2 1. Definizione dell'impegno di spesa...2

Dettagli

CONTABILITÀ. Gestione Attività Separate ai fini IVA. Release 4.90 Manuale Operativo

CONTABILITÀ. Gestione Attività Separate ai fini IVA. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo CONTABILITÀ Gestione Attività Separate ai fini IVA L art. 36 del DPR 633/72 disciplina la tenuta di contabilità separate per le diverse attività esercitate da parte dei soggetti

Dettagli

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida rapida

Deutsche Bank. db Corporate Banking Web Guida rapida Deutsche Bank db Corporate Banking Web Guida rapida 1 SOMMARIO Accesso al programma e informazioni generali 2 Come creare e profilare gli utenti 5 Come leggere i dati informativi inviati dalle banche 8

Dettagli

Comunicazione polivalente (Spesometro 2013) 1

Comunicazione polivalente (Spesometro 2013) 1 Comunicazione polivalente (Spesometro 2013) 1 Introduzione Col provvedimento del 2 agosto 2013 l Agenzia delle Entrate ha attuato la norma relativa all obbligo di trasmissione telematica delle operazioni

Dettagli

Roma, 10/03/2014. e, per conoscenza, Circolare n. 31

Roma, 10/03/2014. e, per conoscenza, Circolare n. 31 Direzione Centrale Bilanci e Servizi Fiscali Direzione Centrale Previdenza (Gestione Dipendenti Pubblici) Direzione Centrale Sistemi Informativi e Tecnologici Roma, 10/03/2014 Circolare n. 31 Ai Dirigenti

Dettagli

CODICI IVA. Adeguamento aliquote d'imposta. Release 5.00 Manuale Operativo

CODICI IVA. Adeguamento aliquote d'imposta. Release 5.00 Manuale Operativo Release 5.00 Manuale Operativo CODICI IVA Adeguamento aliquote d'imposta Per rendere funzionale e veloce l adeguamento dei codici Iva utilizzati nel sistema gestionale, e rispondere così rapidamente alle

Dettagli

FATTURA ELETTRONICA ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (FatturaPA)

FATTURA ELETTRONICA ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (FatturaPA) FATTURA ELETTRONICA ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (FatturaPA) FATTURA ELETTRONICA ALLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (FatturaPA) Coloro che hanno rapporti di fornitura con la Pubblica Amministrazione e necessitano

Dettagli

Gestione Partite Aperte

Gestione Partite Aperte UR1007106000 Gestione Partite Aperte Manuale Operativo Wolters Kluwer Italia s.r.l. - Tutti i diritti riservati. Nessuna parte di questi documenti può essere riprodotta o trasmessa in qualsiasi forma o

Dettagli

Unità di Informazione Finanziaria per l Italia INFOSTAT-UIF. Manuale Operativo per l invio delle dichiarazioni oro BOZZA. Versione 0.

Unità di Informazione Finanziaria per l Italia INFOSTAT-UIF. Manuale Operativo per l invio delle dichiarazioni oro BOZZA. Versione 0. Unità di Informazione Finanziaria per l Italia INFOSTAT-UIF Manuale Operativo per l invio delle dichiarazioni oro Versione 0.2 Bozza non definitiva Pag. 1 di 90 I N D I C E 1. PIATTAFORMA INFOSTAT-UIF...

Dettagli

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO

GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO GUIDA AL PRIMO AVVIO E MANUALE D USO Informazioni preliminari Il primo avvio deve essere fatto sul Server (il pc sul quale dovrà risiedere il database). Verificare di aver installato MSDE sul Server prima

Dettagli

SOMMARIO. Come leggere i dati informativi inviati dalle banche. Funzionamento Ritiro Effetti. Funzionamento Bonifico Estero

SOMMARIO. Come leggere i dati informativi inviati dalle banche. Funzionamento Ritiro Effetti. Funzionamento Bonifico Estero SOMMARIO Come leggere i dati informativi inviati dalle banche Come trasmettere disposizioni alle banche Funzionamento Bonifici Funzionamento Ri.Ba Funzionamento Ritiro Effetti Funzionamento Stipendi Funzionamento

Dettagli

RITENUTE. Ritenute e Certificazioni. Release 4.90 Manuale Operativo

RITENUTE. Ritenute e Certificazioni. Release 4.90 Manuale Operativo Release 4.90 Manuale Operativo RITENUTE Ritenute e Certificazioni Il modulo per una gestione completa delle ritenute d acconto, dalla rilevazione fino alla stampa delle certificazioni, per una compilazione

Dettagli

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DEL COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO ALLEGATO 1

CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DEL COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO ALLEGATO 1 CAPITOLATO SPECIALE PER L AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DEL COMUNE DI ROSIGNANO MARITTIMO ALLEGATO 1 Tracciati flussi telematici di invio. Informazioni generali e standard adottati. Ogni comunicazione

Dettagli

BPIOL - Bollettino Report Gold. Manuale Utente

BPIOL - Bollettino Report Gold. Manuale Utente BPIOL - Bollettino Report Gold Manuale Utente BPIOL - BOLLETTINO REPORT GOLD MANUALE UTENTE PAG. 1 Indice Indice... 1 1 - Introduzione... 2 2 - Come accedere alla funzione BPIOL Bollettino Report Gold...

Dettagli

Contabilità Generale

Contabilità Generale Contabilità Generale Personalizzazione della prima nota contabile Per rendere ancora più veloce l imputazione di documenti tramite la procedura di Prima Nota contabile, sonos tati introdotti i seguenti

Dettagli

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2C. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO. Rel. 5.10.2C. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit Manuale di Aggiornamento BOLLETTINO Rel. 5.10.2C DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 2 3 4 5 6 PER APPLICARE L AGGIORNAMENTO... 4 1.1 Aggiornamento Patch Storica...

Dettagli

TASSONOMIA INTEGRATA DEL BILANCIO D ESERCIZIO NOTA INTEGRATIVA XBRL

TASSONOMIA INTEGRATA DEL BILANCIO D ESERCIZIO NOTA INTEGRATIVA XBRL TASSONOMIA INTEGRATA DEL BILANCIO D ESERCIZIO NOTA INTEGRATIVA XBRL ELABORAZIONE DELLA NOTA INTEGRATIVA XBRL NEL MODULO ADP La Nota integrativa XBRL si elabora attraverso l esecuzione di cinque fasi: 1.

Dettagli

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit

Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011. DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit KING Manuale di Aggiornamento COMUNICAZIONE OPERAZIONI RILEVANTI AI FINI IVA 2011 DATALOG Soluzioni Integrate a 32 Bit - 2 - Manuale di Aggiornamento Sommario 1 Comunicazione Operazioni rilevanti IVA per

Dettagli

Prot. n. AOODRPU9047 Bari, li 14/08/2015

Prot. n. AOODRPU9047 Bari, li 14/08/2015 Prot. n. AOODRPU9047 Bari, li 14/08/2015 Ai Dirigenti Scolastici delle Istituzioni Scolastiche della Regione Puglia Ai Revisori dei Conti per il tramite delle Istituzioni scolastiche capofila degli Ambiti

Dettagli

ALLEGATO A. Specifiche tecniche per il modello di Comunicazione Polivalente

ALLEGATO A. Specifiche tecniche per il modello di Comunicazione Polivalente ALLEGATO A Specifiche tecniche per il modello di Comunicazione Polivalente INDICE 1. AVVERTENZE GENERALI... 3 2. CONTENUTO DEL FILE... 3 2.1 GENERALITÀ... 3 2.2 LA SEQUENZA DEI RECORD... 4 2.3 LIMITI DELLE

Dettagli

Contabilità Analitica Release 4.0

Contabilità Analitica Release 4.0 Piattaforma Applicativa Gestionale Contabilità Analitica Release 4.0 COPYRIGHT 2000-2005 by ZUCCHETTI S.p.A. Tutti i diritti sono riservati. Questa pubblicazione contiene informazioni protette da copyright.

Dettagli

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma

Gruppo Buffetti S.p.A. Via F. Antolisei 10-00173 Roma SOMMARIO VERSIONI CONTENUTE NEL PRESENTE CD... 2 MODALITA DI AGGIORNAMENTO... 2 AVVERTENZE... 3 ADEGUAMENTO ARCHIVI... 3 INTERVENTI EFFETTUATI CON L UPD 001_2012 DI LINEA AZIENDA... 4 IMMISSIONE AZIENDA

Dettagli

Oltre 100 funzionalità aggiuntive rispetto a SISSI in Rete (aggiornamento del 16/01/2007)

Oltre 100 funzionalità aggiuntive rispetto a SISSI in Rete (aggiornamento del 16/01/2007) S Axios Oltre 100 funzionalità aggiuntive rispetto a S in Rete (aggiornamento del 16/01/2007) Area Funzionalità S Axios Alunni TABELLE: Piani di studio 1. possibilità di indicare, all interno del piano

Dettagli

Guida rapida all uso del prodotto

Guida rapida all uso del prodotto Filosofia e metodologia di lavoro 17 Guida rapida all uso del prodotto Il capitolo espone in maniera semplice e pratica l uso normale dell applicativo StudioXp, leggendolo vi renderete conto immediatamente

Dettagli

Registrazione in Prima Nota

Registrazione in Prima Nota Registrazione in Prima Nota Il programma consente l'immissione dei movimenti di Contabilità Generale, fatture clienti /fornitori, movimenti contabili, corrispettivi etc. Il programma lavora in tempo reale,

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione completa degli ordini e degli impegni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione completa degli ordini e degli impegni. Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione completa degli ordini e degli impegni Rev. 2014.3.1 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 3 Gli ordini a fornitore... 5 Gli impegni dei clienti... 7 Evadere gli ordini

Dettagli

www.abakoslab.it Assistenza tecnica e commerciale +39 335 52.00.786

www.abakoslab.it Assistenza tecnica e commerciale +39 335 52.00.786 a b a K o s www.abakoslab.it (Copyright 2008 Massimo Artino +39 335 52.00.786) Assistenza tecnica e commerciale +39 335 52.00.786 www.abakoslab.it Pagina n. 1 di 36 abakos è un programma didattico per

Dettagli

Fatturazione elettronica con WebCare

Fatturazione elettronica con WebCare Fatturazione Elettronica con WebCare 1 Adempimenti per la F.E. Emissione della fattura in formato elettronico, tramite produzione di un file «XML» nel formato previsto dalle specifiche tecniche indicate

Dettagli

TABELLE OPERAZIONI FORNITORI IN REGIME AGEVOLATO

TABELLE OPERAZIONI FORNITORI IN REGIME AGEVOLATO MODELLO 770 Il riferimento al manuale è il menu Redditi, capitolo Modello 770. Per quanto riguarda la codifica dei fornitori e la gestione delle ritenute d acconto, fare riferimento alla Pillola Ritenute

Dettagli

LA FATTURAZIONE DEI SERVIZI COMMISSIONATI

LA FATTURAZIONE DEI SERVIZI COMMISSIONATI LA FATTURAZIONE DEI SERVIZI COMMISSIONATI 1) PREMESSA Nella precedente dispensa (http://www.blustring.it/guiderapide/ordixt15.pdf), tra le altre cose, abbiamo visto come fatturare i servizi commissionati.

Dettagli

Conto Consuntivo Esercizio Finanziario 2013. Relazione illustrativa

Conto Consuntivo Esercizio Finanziario 2013. Relazione illustrativa Direzione Didattica Statale Gianni Rodari 71019 Vieste (Foggia) Via Spina,1 tel.0884.708207 fax: 0884.704624 Codice Fiscale 83003810716 C.M. FGEE105006 e-mail: fgee105006@istruzione.it web: www.direzionedidatticavieste.gov.it

Dettagli

CONTABILITA ANALITICA

CONTABILITA ANALITICA CONTABILITA ANALITICA Operazioni da svolgere per gestire Movimentazioni di Contabilità Analitica. Il documento che segue ha lo scopo di illustrare le operazioni che devono essere eseguite per: Predisporre

Dettagli

AGEA AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA

AGEA AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA AGEA AGENZIA PER LE EROGAZIONI IN AGRICOLTURA CAPITOLATO TECNICO SEZIONE AIUTI COMUNITARI ALLEGATO ALLA CONVENZIONE PER IL SERVIZIO DI PAGAMENTO AI BENEFICIARI DI AIUTI COMUNITARI, CONNESSI E COFINANZIATI

Dettagli

Comunicazione Medico Competente

Comunicazione Medico Competente Comunicazione Medico Competente Manuale utente Versione documento v.2.1 In vigore dal 22/12/2014 Numero totale di pagine 52 Indice Manuale Utente 1 Introduzione... 4 2 Registrazione utente al portale...

Dettagli

Con la versione 3.6.0 di Gestionale 1 ZUCCHETTI sono state introdotte interessanti novità, di seguito illustrate.

Con la versione 3.6.0 di Gestionale 1 ZUCCHETTI sono state introdotte interessanti novità, di seguito illustrate. Operazioni preliminari Gestionale 1 ZUCCHETTI ver. 3.6.0 Prima di installare la nuova versione è obbligatorio eseguire un salvataggio completo dei dati comuni e dei dati di tutte le aziende di lavoro.

Dettagli

Aggiornamento di NewS Pro

Aggiornamento di NewS Pro Aggiornamento di NewS Pro Per aggiornare NewS Pro è sufficiente scaricare l'ultima versione e rieseguire l'installazione: i dati immessi non vengono cancellati. Per le installazioni di Rete è necessario

Dettagli

2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E]

2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E] Bollettino 5.2.0-27 2 CONTABILITA 2.1 CAUSALI: Implementazione sui diritti degli utenti [5.20.1E] L implementazione permette di visualizzare nella consultazione e nella stampa dei mastrini solo le causali

Dettagli

Guida all uso del software Gestione Agenzie Remax

Guida all uso del software Gestione Agenzie Remax Guida all uso del software Gestione Agenzie Remax 1 INDICE Capitolo 0: Per iniziare Configurazione. 3 Struttura del software.. 4 Utilizzo del software 5 Capitolo 1: Tabelle di base Clienti 6 Consulenti

Dettagli

I PAGAMENTI CON BONIFICI ELETTRONICI

I PAGAMENTI CON BONIFICI ELETTRONICI I PAGAMENTI CON BONIFICI ELETTRONICI Per emettere il pagamento a fronte di una fattura ricevuta da un fornitore è possibile utilizzare la modalità Bonifico Elettronico. Con Mexal Express si possono generare

Dettagli

770-2014. PROCEDURE FISCALI - pag. 1

770-2014. PROCEDURE FISCALI - pag. 1 770-2014 PROCEDURE FISCALI - pag. 1 Sommario INTRODUZIONE DICHIARAZIONE 770...3 INTRODUZIONE DICHIARAZIONE 770...3 NUOVA DICHIARAZIONE 770...5 RICERCA DICHIARAZIONE...6 DETTAGLIO DICHIARAZIONE...9 QUADRO

Dettagli

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti

ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Moda.ROA. Raccolta Ordini Agenti ISTRUZIONI PER L UTILIZZO DEL SOFTWARE Raccolta Ordini Agenti AVVIO PROGRAMMA Per avviare il programma fare click su Start>Tutti i programmi>modasystem>nomeazienda. Se il collegamento ad internet è attivo

Dettagli

Manuale NoiPA. Gestione Accessoria Enti Fuori Bilancio. Versione 3.0 del 16/03/2014. Pagina 1 di 85

Manuale NoiPA. Gestione Accessoria Enti Fuori Bilancio. Versione 3.0 del 16/03/2014. Pagina 1 di 85 Manuale NoiPA Gestione Accessoria Enti Fuori Bilancio Versione 3.0 del 16/03/2014 Pagina 1 di 85 Indice 1 Accesso al Sistema e regole di autenticazione... 4 2 Aspetti generali... 5 2.1 L uso del Manuale...

Dettagli

AGRISIAN S.C.P.A. Manuale Utente Fascicolo Aziendale

AGRISIAN S.C.P.A. Manuale Utente Fascicolo Aziendale S.C.P.A. Novembre 2005 2-62 Controllo delle modifiche Edizione Pubblicato Motivo della revisione Cap./Par. Modificati 3-62 Indice Introduzione... 4 Anomalie domanda... 6 Lista delle domande con anomalie...7

Dettagli

Manuale "Conto Corrente e servizi"

Manuale Conto Corrente e servizi Manuale "Conto Corrente e servizi" Indice Conti Correnti Saldo.3-7 Movimenti..8-13 Assegni.14-17 Bonifico nostra Banca..18-24 Bonifico altra Banca.25-31 Bonifico Postale 32-38 Bonifico periodico 39-46

Dettagli

Vi preghiamo di prendere buona nota delle variazioni apportate al Software Gestionale e comunicarle a tutto il personale operante in azienda. Grazie.

Vi preghiamo di prendere buona nota delle variazioni apportate al Software Gestionale e comunicarle a tutto il personale operante in azienda. Grazie. Via Domenico Millelire, 13 20147 Milano Iscr. C.C.I.A.A. Milano 355438 Reg. Ditte 1476174 Brescia, 26/05/2008 (Fax composto da _7_ pagine inclusa questa) Sede Amministrativa: 1 Variazioni effettuate sui

Dettagli

FIRESHOP.NET. Gestione completa della contabilità. Rev. 2014.4.3 www.firesoft.it

FIRESHOP.NET. Gestione completa della contabilità. Rev. 2014.4.3 www.firesoft.it FIRESHOP.NET Gestione completa della contabilità Rev. 2014.4.3 www.firesoft.it Sommario SOMMARIO Introduzione... 4 I movimenti di prima nota generati automaticamente dalle fatture... 6 Estratto Conto...

Dettagli

CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva. Release 5.20 Manuale Operativo

CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva. Release 5.20 Manuale Operativo Release 5.20 Manuale Operativo CONTABILITA' Impostazione e Gestione dell'iva Il presente manuale ha lo scopo di guidare l utente nella gestione ed impostazione dell IVA, nel calcolo dell IVA, nella gestione

Dettagli

Migrazioni da PROFIS Pervasive a SQL

Migrazioni da PROFIS Pervasive a SQL Migrazioni da PROFIS Pervasive a SQL Migrazione Applicativa Avvertenza. Il materiale qui disponibile è riservato al solo uso dei Utenti SISTEMI, ne è quindi vietata la diffusione o la duplicazione. SISTEMI

Dettagli

GUIDA SPESOMETRO 2013

GUIDA SPESOMETRO 2013 GUIDA SPESOMETRO 2013 ATTENZIONE: Solo per coloro che gestiscono il regime del margine ed hanno già trasmesso il file creato con release precedenti, devono procedere con un invio sostitutivo facendo una

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO PER L AMMINISTRAZIONE, LA FINANZA E LA CONTABILITA

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO PER L AMMINISTRAZIONE, LA FINANZA E LA CONTABILITA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI PERUGIA REGOLAMENTO PER L AMMINISTRAZIONE, LA FINANZA E LA CONTABILITA PRINCIPI GENERALI Art. 1 Finalità - Art. 2 - Controllo interno di gestione - PARTE I AMMINISTRAZIONE E CONTABILITÀ

Dettagli

1 - Spesometro guida indicativa

1 - Spesometro guida indicativa 1 - Spesometro guida indicativa Il cosiddetto spesometro non è altro che un elenco contenente i dati dei clienti e fornitori con cui si sono intrattenuti dei rapporti commerciali rilevanti ai fini iva.

Dettagli