INFOMOBILITY TELEMATIC TRENDS

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INFOMOBILITY TELEMATIC TRENDS"

Transcript

1 INFOMOBILITY TELEMATIC TRENDS TAVOLA ROTONDA Creare contenuti di valore per i servizi di Infomobilità Dr. PISERCHIA - PERSPECTIVE s.r.l. Torino Novembre 2004

2 PREMESSA: IL MERCATO ICT e ITS Secondo l EITO (European( Information Technology Observatory) ) il 2004 vedrà esaurirsi la crisi del mercato ICT, con una prospettiva di crescita nel 2005 intorno al 4-5%. 4 Previsto un forte incremento della connettività Broadband verso gli utilizzatori finali con mezzi di trasporto diversi ed in concorrenza tra loro : satellitare (broadcast( broadcast,, possibilmente multicast,, limitatamente unicast) terrestre con fibra, cavo, xdls (unicast,, possibilmente broadcast) digitale terrestre (broadcast( broadcast,, possibilmente multicast,, limitatamente unicast). Sarà necessario per gli operatori, in competizione tra loro. (Telecom( operator, Service providers, broadcasters) ) diversificare le offerte in termini di valore aggiunto: 1. aggregazione e integrazione dei contenuti 2. servizi interattivi (già oggi, ad esempio, i maggiori Service providers e Telecom operators offrono contenuti esclusivi in modalità on demand) 3. sviluppo della distribuzione di canali tematici e servizi personalizzati. Crescerà la domanda e quindi il valore (prezzi) dei contenuti: nel settore del mobile business, ad esempio, ci si attende che contenuti e soluzioni peseranno per il 36% sul totale fatturato rispetto all attuale 16%. Per acquisire maggiore competitività, senza ridurre i prezzi, sarà s necessario offrire contenuti che valorizzino sempre di più la interattività e la specificità dell operatore ovvero: news, canali tematici, news locali, servizi. Sarà infine necessario incrementare il marketing e la specializzazione zazione dei servizi rivolti agli utenti finali. Nel settore specifico dei sistemi di trasporto intelligenti (ITS), anche in Italia è stata fatta una interessante ricerca da parte del Ministero Infrastrutture e Trasporti in collaborazione con TTS Italia, ricerca che sarà resa pubblica nei prossimi giorni. Da questa indagine risulta che in Europa il mercato dei sistemi ITS, di cui l Infomobilità è parte integrante, raggiungerà nel 2006 il valore di 2,2 miliardi di Euro.

3 MERCATO ICT e ITS In Italia, dove il comparto degli ITS si è attivato solo nella seconda s metà degli anni 80, il mercato è in rapida evoluzione, con un volume di affari nell ultimo triennio pari a 700 milioni di euro, e con una previsione di crescita del 19% per il 2005 e del 69% per il Tutti questi dati rivelano quindi un mercato in forte espansione,, con un tasso di crescita più alto che in altri comparti industriali, il che può costituire un opportunità molto interessante per le aziende del settore. Vediamo come il mercato dell infomobilità possa rappresentare un settore di interesse per le sue prospettive di sviluppo in Italia. Gli studi di mercato hanno più volte indicato che le informazioni i sul traffico sono le più ricercate dagli utenti mobili (il grafico qui sotto è tratto da una ricerca della Jupiter Media Metrix sugli interessi degli utenti mobili USA).

4 Il dato più significativo è probabilmente il fatto che l'80% degli automobilisti americani si è dichiarato interessato ai servizi wireless per le loro automobili. Il 44% degli intervistati ha dichiarato di essere disposto a pagare are per servizi wireless orientati alla sicurezza. Il 50% ha dichiarato una generica disponibilità a comprare servizi che includano la navigazione, la localizzazione e applicazioni di comunicazione, come ad esempio le e e le voic . Secondo Jupiter Media Metrix,, i servizi telematici per automobili possono articolarsi in tre grandi gruppi. Il primo riguarda i servizi personali degli automobilisti. Il secondo gruppo riguarda i servizi connessi alla sicurezza della guida e il terzo gruppo riguarda quelli connessi con l'assistenza del veicolo. Sempre secondo lo stesso studio, i servizi che destano maggior interesse i sono, nell'ordine, quelli per la navigazione (45%), quelli per l'emergenza l (44%), quelli per il monitoraggio remoto (36%), quelli per i furti di auto (33%) e quelli per le informazioni personalizzate sulla guida (30%). In altre parole, sono i servizi connessi con l'uso del veicolo quelli li che sono al centro dell'attenzione degli utenti.

5 Una recente ricerca dell Unione Europea, sui servizi che i cittadini giudicano essenziali, colloca l Infomobilità ai primi posti della graduatoria, evidenziando anche una disponibilità dell utente a sopportare costi aggiuntivi per l acquisto di apparati dedicati o per il pagamento di servizi interattivi personalizzati. In Italia, sempre secondo la ricerca Ministero-TTS TTS,, il fatturato specifico per i servizi di informazione all utenza ha superato nel n 2003 gli 80 milioni di euro e segue il tasso di crescita del mercato dei distemi ITS. I leader per gli investimenti effettuati nel settore specifico sono stati i concessionari autostradali, seguiti dagli Interporti, dagli Enti Locali e dalle Aziende di trasporto pubblico. Questo settore della comunicazione si presenta quindi in tutto il mondo, come quello al quale il pubblico, gli Enti competenti e l industria riservano una grande attenzione anche in una prospettiva medio-lunga lunga.

6 INFOMOBILITA : MERCATO E CATENA DEL VALORE Scenario nazionale e internazionale. Tipologie di attori in campo, istituzionali e non. Filiera, flussi, processi e catena del valore. Sistemi tecnologici disponibili per le diverse fasi del processo. Modelli di Strutture organizzativo-gestionali gestionali addette ai servizi Tipologie, obbiettivi e ambito di servizi possibili Sistemi di comunicazione utilizzati o disponibili Apparati di ricezione a bordo dei veicoli

7 Ambito dei servizi a) Informazioni prima del viaggio (Pretrip( information) b) Informazioni durante il viaggio (Ontrip( information) c) Informazioni dopo il viaggio (Aftertrip Information) Tipologie di informazione Attuale: prevalente: generalista,, gratuita, push. Tendenza: localizzata, personalizzata, interattiva. Tipologie di attori Authority, Service Provider, Content Provider,, VASP (Value( added Service Provider), Platform-Technology Provider,, Gestore-Proprietario Infrastrutture, Gestore servizio di trasporto, Network Provider, User. Modelli di business possibili Business to Business (B2B)( Business to Consumer (B2C( B2C) Business to Administration (B2A( B2A) Business to Business to Consumer (B2B2C( B2B2C) Business to Administration to Consumer (B2A2C( B2A2C).

8 LA CATENA DEL VALORE La catena del valore dei servizi di infomobilità si può assumere identica per tutte le tipologie di servizi ed è composta da quattro gruppi di attività.

9 QUESITI C è spazio per una attività a valore aggiunto all interno di questa catena, riadattando attività già presenti, aggiungendone altre o reinterpretando con nuove tecnologie quelle esistenti? Quali sono le principali funzionalità e driver delle attività in questione? Quali sono le responsabilità che vanno prese in carico? Quali sono i confini di responsabilità e competenza dei singoli attori della catena e quali sono le criticità che si possono verificare? Quali sono le leve che dobbiamo avere a disposizione per erogare il servizio in maniera efficace ed efficiente generando valore per i service provider e per gli utenti finali?

10 SISTEMI TECNOLOGICI E APPARATI I sistemi di comunicazione per l utenza mobile si dividono sostanzialmente in tre grandi categorie, destinate sempre di più ad integrarsi e ad interconnettersi: I sistemi di Broadcasting I sistemi di telecomunicazione I sistemi di navigazione L evoluzione dei servizi di Broadcasting per l utenza mobile prende il via dall introduzione del Radio Data System,, in particolare con l opzione del TMC (Traffic( Message Channel), si snoda attraverso la realizzazione del DAB (Digital( Audio Broadcasting) ) e si proietta verso le tecnologie DVB-T T (Digitale terrestre). I sistemi televisivi generalisti si interessano all infomobilità prevalentemente nelle situazioni critiche, considerando questi servizi al livello di informazioni di cronaca. I sistemi televisivi tematici hanno cominciato solo recentemente a manifestare interesse per i servizi informativi sulla mobilità, che insieme alla meteo e al turismo possono fornire materia per la realizzazione di canali dedicati. I sistemi di telecomunicazione che interessano fondamentalmente l infomobilità sono quelli della telefonia mobile, e in particolare i sistemi di seconda e terza generazione (GPRS, UMTS). Anche la situazione dello sviluppo degli apparati di Infotainment Infotainment on board merita un approfondimento, in quanto direttamente collegata con le caratteristiche ristiche e le potenzialità di ricezione dei servizi di infomobilità.

11 Alcune esperienze significative. In massima parte, ad eccezione di Infoviabilità e Radiotraffic,, si tratta di servizi monomediali e di esperienze impostate su un Business Model B2B o B2B2C e, in qualche caso per l infomobilità locale, su un B2A2C. Alcune esperienze di servizi radiotelevisivi: VIARADIO,, servizi radiofonici realizzati dal network radiofonico privato RTL 102.5, in collaborazione e in collegamento diretto con la Società Autostrade per l Italia. VIALIBERA, realizzato dal network radiofonico privato RADIO 24, attraverso l AGR (Agenzia Giornalistica Radiotelevisiva) che ha attivato accordi con varie fonti di informazione sulla mobilità. INFOVIABILITA,, realizzato dalla Soc. Autostrade per l Italia, in collaborazione con emittenti televisive private. TG 5 Infotraffico,, aggiornamenti televisivi sul traffico realizzati da Canale 5 TV di Mediaset,, in collaborazione con la Società Autostrade per l Italia e con le Polizie P Municipali di Roma e Milano. AGENZIA RADIOTRAFFIC,, servizi radiofonici, Teletext e Internet sul traffico locale, realizzati da una Società giornalistica dell ACI in collaborazione con gli Enti Locali e diffusi da emittenti radiofoniche private, Televideo Rai- Regione e Portali Internet. METEOTRAFFICO, notiziari diffusi dal Network nazionale Radio Dimensione Suono. INFORADIO,, servizi di aggiornamento sul traffico nella Regione Trentino Alto A Adige, realizzato in collaborazione con l Autostrada del Brennero. AUTORADIO,, prodotto e diffuso da Radio Capital. Esistono inoltre altri servizi informativi sul traffico distribuiti iti da Portali web, dai Telecom operator e da Aziende di servizi, per lo più realizzati in collaborazione con c le Concessionarie autostradali.

12 RUOLO DELLE SOCIETA INDIPENDENTI Osservazione del mercato Individuazione delle esigenze dell utenza in termini di servizi di comunicazione. Progettazione iniziative integrate, a livello di processi, di strumenti di comunicazione e di ambiti di intervento. Individuazione delle scelte tecnologiche Aggregazione dei soggetti interessati Addestramento operatori alla comunicazione Valorizzazione dei servizi

13 CONCLUSIONI Ad oggi solo i servizi prodotti e distribuiti dal CCISS hanno la necessaria certificazione di attendibilità. I servizi privati non hanno spesso carattere di stabilità in quanto questo mercato è stato per lungo periodo sotto il controllo diretto dello Stato. Necessità di una maggiore libertà ed apertura del mercato, con una conseguente regolamentazione della concorrenza. Esiste un margine concreto per lo sviluppo di nuovi servizi, anche a valore aggiunto, a patto che vengano elaborati specifici Business Model e Business Plan L area di mercato scoperta è quella dei servizi di Infomobilità personalizzati e interattivi e quelli a livello locale, dove tra l altro non sono stati ancora organizzati e realizzati validi sistemi di rilevazione dei dati.

14 CONCLUSIONI Per fronteggiare eventuali competitors competitors, le caratteristiche dell offerta di questi nuovi servizi debbono essere improntate ad un livello elevato di qualità tecnologica. I sistemi da usare per la rilevazione, elaborazione e produzione delle informazioni da distribuire agli utenti debbono inoltre essere caratterizzati da un grado elevato di automazione, per abbreviare il più possibile i tempi che intercorrono tra un evento e la sua comunicazione al pubblico.. I soggetti interessati ai nuovi servizi sono i Media (Radio, Tv, ecc.) per motivi di qualità dell offerta e di acquisizione di d pubblicità, le Società di telecomunicazione per motivi di competitività dell offerta, in particolare per le nuove generazioni di telefonia mobile, le Istituzioni Locali (Regioni, Province, Comuni) per motivi politico-istituzionali, istituzionali, le società di trasporto, le società di turismo, le società di servizi, l industria automobilistica.

L infomobilità regionale: un esigenza nazionale Luce Verde Regione Lazio Francesco Mazzone ACI, Automobile Club d Italia

L infomobilità regionale: un esigenza nazionale Luce Verde Regione Lazio Francesco Mazzone ACI, Automobile Club d Italia L infomobilità regionale: un esigenza nazionale Luce Verde Regione Lazio Francesco Mazzone ACI, Automobile Club d Italia Torino, 27 Settembre 2012 1 Sommario Cos è Luce Verde L approccio ACI all infomobilità

Dettagli

Documento di consultazione per l indagine conoscitiva sulla Televisione 2.0 nell era della convergenza.

Documento di consultazione per l indagine conoscitiva sulla Televisione 2.0 nell era della convergenza. Allegato B alla delibera n. 93/13/CONS Documento di consultazione per l indagine conoscitiva sulla Televisione 2.0 nell era della convergenza. Premessa In Italia, con il recente switch-off della televisione

Dettagli

L OSSERVATORIO DELLA SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE

L OSSERVATORIO DELLA SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE L OSSERVATORIO DELLA SOCIETÀ DELL INFORMAZIONE Federcomin/MIT Osservatorio permanente della Società dell Informazione Sintesi a cura del Centro Studi Giugno 2005 Sommario 1. Il settore ICT in Italia...

Dettagli

Creazione di valore. di Massimo Lazzari (*)

Creazione di valore. di Massimo Lazzari (*) Il settore delle telecom, tra crescita e creazione di valore di Massimo Lazzari (*) Prosegue con questo contributo il filone dedicato all analisi di una serie di settori industriali tipicamente Business

Dettagli

Offerta Televisiva. Generalità

Offerta Televisiva. Generalità Offerta Televisiva Generalità Quadro Generale Cambiamenti a livello delle filiera televisiva Accanto alla tradizionale modalità di diffusione terrestre (satellitare, TV via cavo,...) l offerta di contenuti

Dettagli

INSIEME PER CRESCERE.

INSIEME PER CRESCERE. INSIEME PER CRESCERE. 1 ESSERE OK OKcom telecomunicazioni tutta italiana, innovativa e di grande esperienza. 2 OKcom Telecomunicazioni offre servizi di telefonia fissa, reti private aziendali, servizi

Dettagli

L integrazione come valore aggiunto nell Infomobilità

L integrazione come valore aggiunto nell Infomobilità L integrazione come valore aggiunto nell Infomobilità Piero Bergamini Responsabile Direzione Servizi Evoluti Autostrade// per l italia Telematic Trends Torino 10 Novembre 2004 1 La rete in gestione Gruppo

Dettagli

Vi offriamo il futuro, oggi. Esigenze diverse, un unica risposta. SIDIN S.r.l.

Vi offriamo il futuro, oggi. Esigenze diverse, un unica risposta. SIDIN S.r.l. Company Profile SIDIN S.r.l. sede: Via Umbria, 27/A - 10099 San Mauro Torinese - TO - Italy Cod. Fisc. e Registro Imprese di Torino 02592380105 Part. IVA 11038340011 Capitale Sociale Euro 100.000 i.v.

Dettagli

Milano, via Savona 15. Lunedì, 15 marzo, ore 16.00 Dr. Franco Bernabè

Milano, via Savona 15. Lunedì, 15 marzo, ore 16.00 Dr. Franco Bernabè EVENTO OLIVETTI Milano, via Savona 15 Lunedì, 15 marzo, ore 16.00 Dr. Franco Bernabè Buon giorno a tutti, è per me un piacere oggi partecipare a questo evento organizzato per la presentazione della nuova

Dettagli

TELECOM ITALIA@ICT TRADE. Claudio Contini Telecom Italia Digital Solutions Ferrara 13 maggio 2014

TELECOM ITALIA@ICT TRADE. Claudio Contini Telecom Italia Digital Solutions Ferrara 13 maggio 2014 TELECOM ITALIA@ICT TRADE Claudio Contini Telecom Italia Digital Solutions Ferrara 13 maggio 2014 Il Gruppo Telecom Italia oggi Ricavi 23.407 M.ni di Dipendenti 65.623 Unità Investimenti Industriali 4.400

Dettagli

Lunedì 4 marzo 2002. Amministratore Delegato E-Venture

Lunedì 4 marzo 2002. Amministratore Delegato E-Venture Seminario Lunedì 4 marzo 2002 Amedeo Levorato Amministratore Delegato E-Venture Embedded Internet Da Media a Mezzo Chi guarda le auto che passano? 1 Lo scenario macroeconomico L economia europea ha vissuto

Dettagli

Gli enti intermedi come motore o strumento della diffusione dei servizi e innovazione per le realtà locali. Raffaele Gareri Padova 9 Maggio 2011

Gli enti intermedi come motore o strumento della diffusione dei servizi e innovazione per le realtà locali. Raffaele Gareri Padova 9 Maggio 2011 Gli enti intermedi come motore o strumento della diffusione dei servizi e innovazione per le realtà locali Raffaele Gareri Padova 9 Maggio 2011 Il contesto Il 49% del Pil dell UE è frutto dei servizi innovativi

Dettagli

ICT in Italia Occupazione e professioni nell ICT

ICT in Italia Occupazione e professioni nell ICT ICT in Italia Occupazione e professioni nell ICT Ercole Colonese RUBIERRE srl Consulenti di Direzione ercole@colonese.it www.colonese.it Roma, 2008 Occupazione e professioni nell ICT Rapporto 2006 L evoluzione

Dettagli

PROGETTO LOCAL CASA Local Casa è il progetto mirato sul territorio

PROGETTO LOCAL CASA Local Casa è il progetto mirato sul territorio PROGETTO LOCAL CASA Il mercato immobiliare ha trovato in internet un utile alleato per dare risposte rapide ed efficaci come mai era stato possibile in passato. Il trend degli ultimi anni conferma tale

Dettagli

La Provincia di Milano e l infomobilità

La Provincia di Milano e l infomobilità FORUM PA 9 maggio 2006 Settore Mobilità e Sicurezza della Circolazione Stradale La Provincia di Milano e l infomobilità Arch.. Francesco Pierri Direttore del Settore Mobility Manager d Area

Dettagli

L EVOLUZIONE DELLO SCENARIO DEI P.O.S. L EVOLUZIONE DELLO SCENARIO DEI P.O.S.

L EVOLUZIONE DELLO SCENARIO DEI P.O.S. L EVOLUZIONE DELLO SCENARIO DEI P.O.S. L EVOLUZIONE DELLO SCENARIO DEI P.O.S. Convegno ABI Carte 2004 Roma 15-16 novembre 2004 Ing. Giuseppe Lo Sinno Amministratore Delegato Siteba S.p.A. LA CONCORRENZA E LA TECNOLOGIA DRIVER DEL CAMBIAMENTO

Dettagli

DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE. Lucia Picardi. Responsabile Marketing Servizi Digitali

DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE. Lucia Picardi. Responsabile Marketing Servizi Digitali DEMATERIALIZZAZIONE, UNA FONTE NASCOSTA DI VALORE REGOLE E TECNICHE DI CONSERVAZIONE Lucia Picardi Responsabile Marketing Servizi Digitali Chi siamo 2 Poste Italiane: da un insieme di asset/infrastrutture

Dettagli

Premio Innovazione ICT Smau Business Roma. Roma, 24 marzo

Premio Innovazione ICT Smau Business Roma. Roma, 24 marzo Premio Innovazione ICT Smau Business Roma 1 Pierantonio Macola Amministratore Delegato Smau 2 Il nuovo ruolo di Smau In due giorni tutta l innovazione di cui hanno bisogno le imprese e le Pubbliche Amministrazioni

Dettagli

Profilo del Gruppo. Highlights

Profilo del Gruppo. Highlights Profilo del Gruppo Principale gruppo indipendente italiano nel settore della produzione multimediale che offre soluzioni integrate nel mondo dei media e della comunicazione Highlights Produzione e Post

Dettagli

Indice. Azienda Mobilità e Infrastrutture DEFINIZIONI ARCHITETTURA CONTENUTI MEDIA. workshop Spezia - 22/11/07. E-mobility SERVIZI IN EUROPA

Indice. Azienda Mobilità e Infrastrutture DEFINIZIONI ARCHITETTURA CONTENUTI MEDIA. workshop Spezia - 22/11/07. E-mobility SERVIZI IN EUROPA Azienda Mobilità e Infrastrutture Unità Operativa Progetti e Sistemi Indice DEFINIZIONI ARCHITETTURA E-mobility workshop Spezia - 22/11/07 CONTENUTI MEDIA SERVIZI IN EUROPA SERVIZI IN ITALIA GUIDOTIGUIDA

Dettagli

e società controllate Sede in Milano, Via Marco Burigozzo, 5 Note di commento ai prospetti contabili consolidati al 31 Marzo 2004

e società controllate Sede in Milano, Via Marco Burigozzo, 5 Note di commento ai prospetti contabili consolidati al 31 Marzo 2004 Relazione trimestrale Marzo 2004 Class Editori S.p.A. e società controllate Sede in Milano, Via Marco Burigozzo, 5 Note di commento ai prospetti contabili consolidati al 31 Marzo 2004 La relazione trimestrale

Dettagli

La televisione digitale: una nuova realtà per i sordi? A cura di Giulio Scotto di Carlo Senior Software Engineer

La televisione digitale: una nuova realtà per i sordi? A cura di Giulio Scotto di Carlo Senior Software Engineer La televisione digitale: una nuova realtà per i sordi? A cura di Giulio Scotto di Carlo Senior Software Engineer Abstract Illustrazione nuove possibilità di utilizzare la televisione digitale come uno

Dettagli

Analyst Meeting. Milano, 20 Marzo 2007

Analyst Meeting. Milano, 20 Marzo 2007 Analyst Meeting Milano, 20 Marzo 2007 UNA NUOVA CORPORATE IDENTITY LE RAGIONI I cambiamenti realizzati La nuova realtà del Gruppo oggi Posizionamento e linee guide strategiche I CAMBIAMENTI REALIZZATI

Dettagli

STUDIO DI SETTORE UG66U ATTIVITÀ 72.22.0 ATTIVITÀ 72.60.0 CONSULENZA PER INSTALLAZIONE DI SISTEMI HARDWARE EDIZIONE DI SOFTWARE

STUDIO DI SETTORE UG66U ATTIVITÀ 72.22.0 ATTIVITÀ 72.60.0 CONSULENZA PER INSTALLAZIONE DI SISTEMI HARDWARE EDIZIONE DI SOFTWARE STUDIO DI SETTORE UG66U ATTIVITÀ 72.10.0 CONSULENZA PER INSTALLAZIONE DI SISTEMI HARDWARE ATTIVITÀ 72.21.0 EDIZIONE DI SOFTWARE ATTIVITÀ 72.22.0 ALTRE REALIZZAZIONI DI SOFTWARE E CONSULENZA SOFTWARE ATTIVITÀ

Dettagli

Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese toscane: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati

Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese toscane: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati Nono Rapporto UniCredit sulle piccole imprese La digitalizzazione delle imprese toscane: efficienza, innovazione e conquista di nuovi mercati Presentati i risultati dello studio di UniCredit, dedicato

Dettagli

Il programma di intervento della Regione del Veneto nel Bellunese INCLUDENDO

Il programma di intervento della Regione del Veneto nel Bellunese INCLUDENDO Il programma di intervento della Regione del Veneto nel Bellunese INCLUDENDO Antonino Mola Segreteria Regionale per gli Affari Generali Direzione Sistema Informatico U.C. e-government Il programma di intervento

Dettagli

La strada per viaggiare nel mondo della comunicazione

La strada per viaggiare nel mondo della comunicazione La strada per viaggiare nel mondo della comunicazione La missione Diventare il provider italiano di infrastrutture e di servizi di rete per i broadcaster e per gli operatori di telecomunicazioni Lavoriamo

Dettagli

Localizzazione e intelligence antifrode per la sicurezza e la competitività delle Compagnie Assicuratrici

Localizzazione e intelligence antifrode per la sicurezza e la competitività delle Compagnie Assicuratrici Localizzazione e intelligence antifrode per la sicurezza e la competitività delle Compagnie Assicuratrici www.targadrive.com Mission Tecnologie e servizi per la geolocalizzazione e intelligence antifrode

Dettagli

Il Codice della PA digitale Evolvere verso la mobilità e la convergenza

Il Codice della PA digitale Evolvere verso la mobilità e la convergenza Il Codice della PA digitale Evolvere verso la mobilità e la convergenza Raimondo Anello Responsabile Marketing Enterprise & Public Safety Ericsson in Italia Mobilità e convergenza Ericsson per la PA ForumPA

Dettagli

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Novembre 2012

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Novembre 2012 L Azienda Digitale Viaggio nell'italia che compete Executive Summary Novembre 2012 Realizzato da NetConsulting per Repubblica Affari&Finanza e Samsung Evento Territoriale di Verona NetConsulting 2012 1

Dettagli

Le applicazioni di telematica nel trasporto merci e logistica: la prospettiva delle aziende utenti

Le applicazioni di telematica nel trasporto merci e logistica: la prospettiva delle aziende utenti Le applicazioni di telematica nel trasporto merci e logistica: la prospettiva delle aziende utenti Osservatorio ITS School of Politecnico di Milano Alessandro Perego 14 Novembre 2007 L Osservatorio Intelligent

Dettagli

Accenture Innovation Center for Broadband

Accenture Innovation Center for Broadband Accenture Innovation Center for Broadband Il nostro centro - dedicato alla convergenza e alla multicanalità nelle telecomunicazioni - ti aiuta a sfruttare al meglio il potenziale delle tecnologie broadband.

Dettagli

Parlare al cittadino e comunicare attraverso Internet: come strutturare un sito web della P.A.

Parlare al cittadino e comunicare attraverso Internet: come strutturare un sito web della P.A. Parlare al cittadino e comunicare attraverso Internet: come strutturare un sito web della P.A. Marzo 2002 - Paolo Sensini 00 XX 1 Agenda Scenario Internet Siti internet per la PA Tipologie servizi Progettazione

Dettagli

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO. Trentino in Rete. Settembre 2014

PROVINCIA AUTONOMA TRENTO. Trentino in Rete. Settembre 2014 Trentino in Rete Settembre 2014-1- Gli obiettivi Sviluppo della società dell informazione Le infrastrutture telematiche come elemento fondamentale per lo sviluppo economico e sociale del territorio provinciale

Dettagli

Prospettive dell emittenza locale: la sfida di internet. Augusto Preta ITMedia Consulting

Prospettive dell emittenza locale: la sfida di internet. Augusto Preta ITMedia Consulting Prospettive dell emittenza locale: la sfida di internet ITMedia Consulting Roma - 27 maggio 2014 Struttura della presentazione Principali tendenze nel mondo internet Radio, televisione, internet: una prospettiva

Dettagli

Il nostro obiettivo è connettervi al mondo COMUNICARE OVUNQUE

Il nostro obiettivo è connettervi al mondo COMUNICARE OVUNQUE Il nostro obiettivo è connettervi al mondo COMUNICARE OVUNQUE [ ] Ogni tecnologia sufficientemente avanzata è indistinguibile dalla magia. Arthur Charles Clarke Digitaria nel mondo Specializzata in telecomunicazioni

Dettagli

Comunicazione e Marketing Organizzazione Aziendale. Industria & ICT Energia Consumer Hi-Tech Cosmesi Turismo & Benessere

Comunicazione e Marketing Organizzazione Aziendale. Industria & ICT Energia Consumer Hi-Tech Cosmesi Turismo & Benessere Comunicazione e Marketing Organizzazione Aziendale Industria & ICT Energia Consumer Hi-Tech Cosmesi Turismo & Benessere MultiPiani si occupa dal 1994 di Comunicazione e Marketing strategico, rivolgendosi

Dettagli

L ECO DELLA STAMPA Leader in Media Intelligence

L ECO DELLA STAMPA Leader in Media Intelligence L ECO DELLA STAMPA Leader in Media Intelligence Via Compagnoni 28 20129 Milano, Italia L ECO DELLA STAMPA S.p.A. Telefono +39 02 748113.1 Fax +39 02 748113.444 ecostampa@ecostampa.it www.ecostampa.it ECOSTAMPA

Dettagli

Gli Internet Provider e le Piccole e Medie Imprese

Gli Internet Provider e le Piccole e Medie Imprese di Corrado Giustozzi e Pierluigi Ascani Torniamo dopo un anno a parlare del ruolo degli Internet Provider nella catena del valore delle piccole e medie imprese, per verificare se e quanto le aziende italiane

Dettagli

BANKPASS Mobile: la soluzione per i micropagamenti via cellulare

BANKPASS Mobile: la soluzione per i micropagamenti via cellulare BANKPASS Mobile: la soluzione per i micropagamenti via cellulare Ing. Giorgio Porazzi Responsabile Corporate Development SI Holding Gruppo CartaSi Roma, 16 novembre 2004 Le attività on line delle banche

Dettagli

Relazione annuale 2011. sull attività svolta e sui programmi di lavoro

Relazione annuale 2011. sull attività svolta e sui programmi di lavoro Relazione annuale 2011 sull attività svolta e sui programmi di lavoro Indice 1. L ecosistema digitale 1.1. Introduzione...................................15 1.2. La catena del valore..............................18

Dettagli

IL BUSINESS WIMAX: LE POSSIBILITA SECONDO NOKIA SIEMENS NETWORKS

IL BUSINESS WIMAX: LE POSSIBILITA SECONDO NOKIA SIEMENS NETWORKS IL BUSINESS WIMAX: LE POSSIBILITA SECONDO NOKIA SIEMENS NETWORKS Il business di WiMax si basa sull incontro tra una domanda variegata di servizi, sia destinati al consumatore che per le aziende, ed un

Dettagli

UNIDATA S.P.A. Per la Pubblica Amministrazione. Compatibile con. giovedì 23 febbraio 12

UNIDATA S.P.A. Per la Pubblica Amministrazione. Compatibile con. giovedì 23 febbraio 12 Compatibile con UNIDATA S.P.A. Per la Pubblica Amministrazione CHI È UNIDATA Operatore di Telecomunicazioni e Information Technology con molti anni di esperienza, a vocazione regionale, con proprie infrastrutture

Dettagli

CONSIP SpA. Gara per l affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT)

CONSIP SpA. Gara per l affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT) CONSIP S.p.A. Allegato 6 Capitolato tecnico Capitolato relativo all affidamento dei servizi di supporto strategico a Consip nel campo dell Information & Communication Technology (ICT) Capitolato Tecnico

Dettagli

DELIBERA N. 93/13/CONS AVVIO DI UN INDAGINE CONOSCITIVA IN VISTA DELLA REDAZIONE DI UN LIBRO BIANCO SULLA TELEVISIONE 2.0 NELL ERA DELLA CONVERGENZA

DELIBERA N. 93/13/CONS AVVIO DI UN INDAGINE CONOSCITIVA IN VISTA DELLA REDAZIONE DI UN LIBRO BIANCO SULLA TELEVISIONE 2.0 NELL ERA DELLA CONVERGENZA DELIBERA N. 93/13/CONS AVVIO DI UN INDAGINE CONOSCITIVA IN VISTA DELLA REDAZIONE DI UN LIBRO BIANCO SULLA TELEVISIONE 2.0 NELL ERA DELLA CONVERGENZA L AUTORITÀ NELLA riunione del Consiglio del 6 febbraio

Dettagli

Chi siamo, about Pmi-feratel

Chi siamo, about Pmi-feratel A B C Deskline! Chi siamo, about Pmi-feratel PMI IT for Tourism è azienda leader in Italia nell Information Technologies in ambito turistico; dealer esclusivista del brand feratel media technologies AG

Dettagli

CBI 2011 Corporate Banking and Electronic Invoice

CBI 2011 Corporate Banking and Electronic Invoice CBI 2011 Corporate Banking and Electronic Invoice Dematerializzazione e Transazioni elettroniche: una necessità per lo sviluppo 0 Paolo Angelucci Presidente Assinform Milano, 1 dicembre 2011 Il profilo

Dettagli

Class Editori S.p.A. e società controllate Sede in Milano, Via Marco Burigozzo, 5 Note di commento ai prospetti contabili consolidati

Class Editori S.p.A. e società controllate Sede in Milano, Via Marco Burigozzo, 5 Note di commento ai prospetti contabili consolidati Class Editori S.p.A. e società controllate Sede in Milano, Via Marco Burigozzo, 5 Note di commento ai prospetti contabili consolidati La relazione trimestrale è redatta su base consolidata in quanto la

Dettagli

IPTV. Video Services. Fondazione Ugo Bordoni 2007 Tutti i diritti riservati http:// www.fub.it email: redazioneweb@fub.it

IPTV. Video Services. Fondazione Ugo Bordoni 2007 Tutti i diritti riservati http:// www.fub.it email: redazioneweb@fub.it IPTV IPTV, o Internet Protocol Television è il generico acronimo per una serie di sistemi con i quali i segnali televisivi, o genericamente i contenuti video, sono distribuiti agli utenti utilizzando tecnologie

Dettagli

per DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA SYNERGIA 2000 La società e le sue attività Pag. 1 La storia Pag. 3 I servizi offerti Pag.

per DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA SYNERGIA 2000 La società e le sue attività Pag. 1 La storia Pag. 3 I servizi offerti Pag. DOCUMENTAZIONE CONTENUTA NELLA CARTELLA La società e le sue attività Pag. 1 La storia Pag. 3 I servizi offerti Pag. 4 Scheda di sintesi Pag. 6 Milano, ottobre 2004 1 La società e le sue attività Presente

Dettagli

La tv digitale: innovazione ed economia

La tv digitale: innovazione ed economia La tv digitale: innovazione ed economia Giuseppe Richeri Università della Svizzera Italiana, Lugano Il processo d innovazione in atto L applicazione delle tecniche digitali ai mezzi di comunicazione oggi

Dettagli

Da Milano Sicura a Milano Migliore

Da Milano Sicura a Milano Migliore Da Milano Sicura a Milano Migliore Telecom Italia ed i servizi di mobilità Dott.ssa Maria Regina Bortolato Responsabile Progetti Infomobility Telecom Italia Mobility Conference Exhibition 2006 Milano,

Dettagli

SAPPIAMO DIRVI CHE TEMPO FARA

SAPPIAMO DIRVI CHE TEMPO FARA SAPPIAMO DIRVI CHE TEMPO FARA A B La meteorologia sta diventando una risorsa indispensabile per molti business che richiedono informazioni dinamiche e risposte concrete a quesiti e problematiche di varia

Dettagli

Monitor semestrale Internet in Italia. I semestre 2012

Monitor semestrale Internet in Italia. I semestre 2012 Monitor semestrale Internet in Italia I semestre 2012 Luglio 2012 Indice Premessa Pag. 2 Sintesi Pag. 3 Le dimensioni complessive del mercato Pag. 6 L offerta e l audience di Rai Pag. 11 Rai nel contesto

Dettagli

DOCUMENTO DI ILLUSTRAZIONE DELLO SCENARIO ECONOMICO DELLA FILIERA TLC

DOCUMENTO DI ILLUSTRAZIONE DELLO SCENARIO ECONOMICO DELLA FILIERA TLC DOCUMENTO DI ILLUSTRAZIONE DELLO SCENARIO ECONOMICO DELLA FILIERA TLC INCONTRO 31 GENNAIO 2012 TRA ASSTEL E SLC-CGIL, FISTEL-CISL E UILCOM-UIL SUL RINNOVO DEL CONTRATTO COLLETTIVO DI LAVORO Sviluppo e

Dettagli

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Relazione annuale 2014 sull attività svolta e sui programmi di lavoro

Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Relazione annuale 2014 sull attività svolta e sui programmi di lavoro Autorità per le garanzie nelle comunicazioni Relazione annuale 2014 sull attività svolta e sui programmi di lavoro 15 luglio 2014 1 INDICE Il settore delle comunicazioni in Italia I servizi tlc I servizi

Dettagli

MUTUOSULWEB: LA NUOVA LINEA DI BUSINESS DEL GRUPPO CONAFI Presentazione Milano, 28 giugno 2011

MUTUOSULWEB: LA NUOVA LINEA DI BUSINESS DEL GRUPPO CONAFI Presentazione Milano, 28 giugno 2011 MUTUOSULWEB: LA NUOVA LINEA DI BUSINESS DEL GRUPPO CONAFI Presentazione Milano, 28 giugno 2011 1 DISCLAIMER Il presente documento è stato preparato da Conafi Spa ( Conafi e, unitamente alle sue controllate,

Dettagli

Stealth è una soluzione per: UNICO E DISTRIBUITO, COME LE AZIENDE DELLA MODA

Stealth è una soluzione per: UNICO E DISTRIBUITO, COME LE AZIENDE DELLA MODA Stealth è una soluzione per: UNICO E DISTRIBUITO, COME LE AZIENDE DELLA MODA ESPANSIONE INTERNAZIONALE, MAGGIORE INTEGRAZIONE NELLA GESTIONE DEI DATI E MIGLIORAMENTO DELLA STANDARDIZZAZIONE DELLE PROCEDURE,

Dettagli

ATTUAZIONE DEL PROGETTO WI-FI CGIL

ATTUAZIONE DEL PROGETTO WI-FI CGIL Seminario Nazionale ATTUAZIONE DEL PROGETTO WI-FI CGIL 10 luglio 2009 Sala Fernando Santi - CGIL nazionale - Corso d Italia 25 - Roma PRESENTAZIONE DEL PROGETTO Wi-Fi CGIL All interno del Progetto nazionale

Dettagli

L innovazione nei servizi di pagamento dalla SEPA alla PSD2: OBEP, P2P, Mobile e Instant Payment

L innovazione nei servizi di pagamento dalla SEPA alla PSD2: OBEP, P2P, Mobile e Instant Payment ATTIVITA DI RICERCA 2015 L innovazione nei servizi di pagamento dalla SEPA alla PSD2: OBEP, P2P, Mobile e Instant Payment PROPOSTA DI ADESIONE 1 TEMI E MOTIVAZIONI L introduzione della SEPA ha impegnato

Dettagli

ORIZZONTI E PROSPETTIVE DELLE TELECOMUNICAZIONI RADIO

ORIZZONTI E PROSPETTIVE DELLE TELECOMUNICAZIONI RADIO ORIZZONTI E PROSPETTIVE DELLE TELECOMUNICAZIONI RADIO Mario Frullone Bolzano,, 23 Novembre 2006 Evoluzione della copertura cellulare 144 kbit/s 500 kmh Zona 3: Rurale 384 kbit/s 120 kmh Zona 2: Suburbana

Dettagli

MONITORING PMI capacità di innovazione e dinamiche di sviluppo, bisogni e aspettative delle PMI del Distretto

MONITORING PMI capacità di innovazione e dinamiche di sviluppo, bisogni e aspettative delle PMI del Distretto MONITORING PMI capacità di innovazione e dinamiche di sviluppo, bisogni e aspettative delle PMI del Distretto Marco Cantamessa Emilio Paolucci Politecnico di Torino e Istituto Superiore Mario Boella Torino,

Dettagli

Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014

Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014 2014 Cloud Computing 2014: mercato, adozione, scenario competitivo Una Ricerca di: The Innovation Group A cura di: Camilla Bellini, Elena Vaciago Aprile 2014 INDICE INDICE DELLE FIGURE 2 INDICE DELLE TABELLE

Dettagli

EagleMobility: sistema di monitoraggio del traffico privato tramite cellulare

EagleMobility: sistema di monitoraggio del traffico privato tramite cellulare Monitoraggio della mobilità attraverso la telefonia mobile EagleMobility: sistema di monitoraggio del traffico privato tramite cellulare in partnership con e le sue sei aree: Mobilità: pianificazione e

Dettagli

Wi-Fi Cloudper la PA. Innovazione al servizio della comunità. www.wropcloud.com 1

Wi-Fi Cloudper la PA. Innovazione al servizio della comunità. www.wropcloud.com 1 Wi-Fi Cloudper la PA Innovazione al servizio della comunità www.wropcloud.com 1 Le reti Wireless pubbliche Molte amministrazioni pubbliche ed enti locali stanno guardando con interesse allo sviluppo di

Dettagli

Le polizze auto L andamento della raccolta premi, tra innovazione di prodotto e nuove sfide

Le polizze auto L andamento della raccolta premi, tra innovazione di prodotto e nuove sfide FORUM BANCASSICURAZIONE 2015 Le polizze auto L andamento della raccolta premi, tra innovazione di prodotto e nuove sfide Umberto Guidoni Servizio Auto Agenda Focus sulla raccolta premi in Italia Il mercato

Dettagli

BANDA LARGA NELLE AREE RURALI ITALIANE (Regime d aiuto n. 646/2009, approvato dalla Commissione Europea con Decisione C 2010/2956)

BANDA LARGA NELLE AREE RURALI ITALIANE (Regime d aiuto n. 646/2009, approvato dalla Commissione Europea con Decisione C 2010/2956) Allegato B BANDA LARGA NELLE AREE RURALI ITALIANE (Regime d aiuto n. 646/2009, approvato dalla Commissione Europea con Decisione C 2010/2956) In risposta all obiettivo dell UE di garantire a tutti i cittadini

Dettagli

Rimini - 23 giugno 2005. Patrizio Fausti Responsabile e-government della Provincia di Roma

Rimini - 23 giugno 2005. Patrizio Fausti Responsabile e-government della Provincia di Roma Rimini - 23 giugno 2005 Patrizio Fausti Responsabile e-government della Provincia di Roma Esiste il digital divide nei territori periferici? La discriminazione nasce dalla carenza di infrastrutture o da

Dettagli

Digitale Terrestre Televisivo (DTT):

Digitale Terrestre Televisivo (DTT): Digitale Terrestre Televisivo (DTT): infrastruttura per il trasporto wireless della rete IP tecnologia per l accesso capillare alle applicazioni telematiche Roberto.Borri@csp.it Giovanni.Ballocca@csp.it

Dettagli

I driver della loyalty nelle tlc e nei media Carlo Stefanini Busacca & Associati Loyalty Forum 2001 Milano, 06/11/01

I driver della loyalty nelle tlc e nei media Carlo Stefanini Busacca & Associati Loyalty Forum 2001 Milano, 06/11/01 I driver della loyalty nelle tlc e nei media Carlo Stefanini Loyalty Forum 2001 Milano, 06/11/01 SUMMARY Il modello di business vede un integrazione sempre più stretta fra tlc e media Fedeltà al brand

Dettagli

ARTIST: stato dell arte e sviluppi futuri

ARTIST: stato dell arte e sviluppi futuri DIPARTIMENTO PER LA PROGRAMMAZIONE ED IL COORDINAMENTO DELLO SVILUPPO DEL TERRITORIO, PER IL PERSONALE ED I SERVIZI GENERALI Direzione Generale per la Programmazione e i Programmi Europei Divisione 3 :

Dettagli

CATALOGO CORSI FORMAZIONE ICT - TECNOLOGIE SOSTENIBILI

CATALOGO CORSI FORMAZIONE ICT - TECNOLOGIE SOSTENIBILI CATALOGO CORSI FORMAZIONE ICT - TECNOLOGIE SOSTENIBILI Chi siamo TransTec Services è una società operante nel settore ICT, il cui modello di business è fondato sull innovazione tecnologica, la professionalità

Dettagli

A.N.U.S.C.A. ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEGLI UFFICIALI DI STATO CIVILE E D'ANAGRAFE (ENTE MORALE DECRETO MINISTERO DELL INTERNO 19 LUGLIO 1999)

A.N.U.S.C.A. ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEGLI UFFICIALI DI STATO CIVILE E D'ANAGRAFE (ENTE MORALE DECRETO MINISTERO DELL INTERNO 19 LUGLIO 1999) A.N.U.S.C.A. ASSOCIAZIONE NAZIONALE DEGLI UFFICIALI DI STATO CIVILE E D'ANAGRAFE (ENTE MORALE DECRETO MINISTERO DELL INTERNO 19 LUGLIO 1999) SERVIZIO COMUNIcaInTV (CIT) > COS È IL SERVIZIO CIT? La comunicazione

Dettagli

DEFINIO REPLY WEALTH MANAGEMENT

DEFINIO REPLY WEALTH MANAGEMENT DEFINIO REPLY WEALTH MANAGEMENT Definio Reply dà una risposta concreta ed efficiente alle richieste sempre più pressanti provenienti dal mercato del risparmio gestito, in termini di strumenti di analisi

Dettagli

SINTESI DEI RAPPORTI NET CONSULTING SULL USO DELL ICT NELLE 4 MACROAREE NAZIONALI

SINTESI DEI RAPPORTI NET CONSULTING SULL USO DELL ICT NELLE 4 MACROAREE NAZIONALI SINTESI DEI RAPPORTI NET CONSULTING SULL USO DELL ICT NELLE 4 MACROAREE NAZIONALI PREMESSA L importanza crescente delle caratteristiche locali nello spiegare l andamento industriale ed economico del Paese

Dettagli

STUDIO DI SETTORE TG94U ATTIVITÀ 92.20.0 PRODUZIONI CINEMATOGRAFICHE E DI VIDEO DISTRIBUZIONI CINEMATOGRAFICHE E DI VIDEO ATTIVITÀ RADIOTELEVISIVE

STUDIO DI SETTORE TG94U ATTIVITÀ 92.20.0 PRODUZIONI CINEMATOGRAFICHE E DI VIDEO DISTRIBUZIONI CINEMATOGRAFICHE E DI VIDEO ATTIVITÀ RADIOTELEVISIVE STUDIO DI SETTORE TG94U ATTIVITÀ 92.11.0 PRODUZIONI CINEMATOGRAFICHE E DI VIDEO ATTIVITÀ 92.12.0 DISTRIBUZIONI CINEMATOGRAFICHE E DI VIDEO ATTIVITÀ 92.20.0 ATTIVITÀ RADIOTELEVISIVE Giugno 2007 PREMESSA

Dettagli

ASP: ORIGINI, CARATTERISTICHE E OGGETTO DI PRODUZIONE 1

ASP: ORIGINI, CARATTERISTICHE E OGGETTO DI PRODUZIONE 1 INDICE CAPITOLO PRIMO ASP: ORIGINI, CARATTERISTICHE E OGGETTO DI PRODUZIONE 1 1. La nascita degli ASP nell ambito dell evoluzione tecnologica indotta dalla «Net Economy»...1 2. Le evoluzioni tecnologiche

Dettagli

Le tecnologie ITS per la riduzione dell inquinamento da traffico

Le tecnologie ITS per la riduzione dell inquinamento da traffico XVII CONVEGNO TECNICO ACI LA STRADA PER KYOTO Roma, 16-17 febbraio 2006 SESSIONE C Le strategie di intervento: gli attori del successo Le tecnologie ITS per la riduzione dell inquinamento da traffico Ing.

Dettagli

Oltre 30 anni in continua crescita

Oltre 30 anni in continua crescita kit Oltre 30 anni in continua crescita Nella dimensione digitale contemporanea, solo i satelliti consentono di offrire collegamenti a banda larga con copertura universale in tutti i territori, distribuendo

Dettagli

Programma ELISA - Proposta progettuale

Programma ELISA - Proposta progettuale MACRO DESCRIZIONE DEL PROGETTO In Italia l utilizzo integrato di tecnologie informatiche e telematiche nel mondo dei trasporti ha consentito, nel corso degli ultimi anni, di sviluppare sistemi per il monitoraggio

Dettagli

ecommerce Un nuovo modello di business per un mercato che cambia

ecommerce Un nuovo modello di business per un mercato che cambia Torino, 25 novembre 2011 ecommerce Un nuovo modello di business per un mercato che cambia Dr. Alessandro Aldrovandi Private & Consulting S.p.A. Definizione Per commercio elettronico (ecommerce)) si intende

Dettagli

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012

L Azienda Digitale. Viaggio nell'italia che compete. Executive Summary. Ottobre 2012 L Azienda Digitale Viaggio nell'italia che compete Executive Summary Ottobre 2012 Realizzato da NetConsulting per Repubblica Affari&Finanza e Samsung Evento Territoriale di Modena NetConsulting 2012 1

Dettagli

IL BUSINESS PLAN SONIA PERON - DOTTORE COMMERCIALISTA

IL BUSINESS PLAN SONIA PERON - DOTTORE COMMERCIALISTA IL BUSINESS PLAN SONIA PERON - DOTTORE COMMERCIALISTA Obiettivo del business plan convincere i lettori che l attività imprenditoriale proposta è realizzabile che può generare un reddito sufficiente a remunerare

Dettagli

CATALOGO SERVIZI. www.itetsrl.net - www.bgtech.it

CATALOGO SERVIZI. www.itetsrl.net - www.bgtech.it CATALOGO SERVIZI www.itetsrl.net - www.bgtech.it Company Profile La B&G Engineering srl è un azienda di consulenza direzionale, con servizi tecnologici e outsourcing telematici. Collabora con i clienti

Dettagli

Star Conference 2009. Palazzo Mezzanotte Piazza degli Affari, 6 - Milano 25 Marzo 2009

Star Conference 2009. Palazzo Mezzanotte Piazza degli Affari, 6 - Milano 25 Marzo 2009 Star Conference 2009 Palazzo Mezzanotte Piazza degli Affari, 6 - Milano 25 Marzo 2009 Il Gruppo in sintesi! Quattro aree di business Servizi a valore aggiunto per la telefonia mobile Soluzioni di messaggistica

Dettagli

UNIONE ITALIANA GIORNALISTI DELL AUTOMOTIVE

UNIONE ITALIANA GIORNALISTI DELL AUTOMOTIVE UNIONE ITALIANA GIORNALISTI DELL AUTOMOTIVE AGENDA L Associazione UIGA 2.0 Il nuovo portale UIGA.IT Le iniziative I servizi Premio Auto Europa 2014 L'ASSOCIAZIONE UIGA è un associazione senza fini di lucro

Dettagli

WORKSHOP DAY DEL RADIOTV FORUM DI AERANTI-CORALLO

WORKSHOP DAY DEL RADIOTV FORUM DI AERANTI-CORALLO WORKSHOP DAY DEL RADIOTV FORUM DI AERANTI-CORALLO Relazione introduttiva dell avv. Marco Rossignoli Coordinatore di Aeranti-Corallo e Presidente Aeranti Milano 3 novembre 2009 Il passaggio al digitale

Dettagli

CSST Certificazione Editoria Specializzata e Tecnica NUOVI SCENARI, NUOVE DOMANDE E NUOVE RISPOSTE: L EVOLUZIONE DI UN SERVIZIO DI QUALITA

CSST Certificazione Editoria Specializzata e Tecnica NUOVI SCENARI, NUOVE DOMANDE E NUOVE RISPOSTE: L EVOLUZIONE DI UN SERVIZIO DI QUALITA CSST Certificazione Editoria Specializzata e Tecnica NUOVI SCENARI, NUOVE DOMANDE E NUOVE RISPOSTE: L EVOLUZIONE DI UN SERVIZIO DI QUALITA Premesse Le imprese necessitano di strumenti più moderni per rispondere

Dettagli

Media Monthly Report. Maggio 2010

Media Monthly Report. Maggio 2010 Media Monthly Report Maggio 2010 Media Monthly Report Maggio 2010 The Nielsen Company, Media Indicatori macroeconomici Andamento dei consumi Investimenti pubblicitari Audience tv e Internet Clicca qui

Dettagli

Mobile Tv Gli scenari possibili

Mobile Tv Gli scenari possibili CSSlab Customer & Service Science Lab Mobile Tv Gli scenari possibili Margherita Pagani 17 Ottobre 2008 - Università Bocconi ricerca realizzata con il contributo della Fondazione Tronchetti Provera Research

Dettagli

OBIETTIVI DEL MASTER

OBIETTIVI DEL MASTER L Italia è una delle 5 maggiori destinazioni al mondo per turismo culturale e ambientale. 2 turisti stranieri su 3 considerano la cultura e il cibo come principale motivazione di un viaggio in Italia e

Dettagli

L approccio Elsag Datamat

L approccio Elsag Datamat Le tecnologie innovative per la sicurezza partecipata L approccio Elsag Datamat Carlo Gualdaroni Amministratore Delegato Elsag Datamat Elsag Datamat Elsag Datamat è il centro di eccellenza Finmeccanica

Dettagli

DIREZIONE E COORDINAMENTO REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA

DIREZIONE E COORDINAMENTO REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA DIREZIONE E COORDINAMENTO REGIONE AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA 1 IL QUADRATO DELLA RADIO Le nuove realtà del mondo ICMT: la rete, gli operatori e l l industria L' IMPIEGO DELLE TECNOLOGIE WIRELESS PER

Dettagli

L automazione dei servizi in Poste Italiane. Roma, aprile 07

L automazione dei servizi in Poste Italiane. Roma, aprile 07 L automazione dei servizi in Poste Italiane Roma, aprile 07 L automazione è diffusa tra i principali player dei servizi finanziari e postali Posizionamento iniziative di automazione Banche e Poste Estere

Dettagli

Nota di sintesi PROSPETTIVE DELLE COMUNICAZIONE DELL OCSE : EDIZIONE 2003. Overview. OECD Communications Outlook : 2003 Edition

Nota di sintesi PROSPETTIVE DELLE COMUNICAZIONE DELL OCSE : EDIZIONE 2003. Overview. OECD Communications Outlook : 2003 Edition Nota di sintesi PROSPETTIVE DELLE COMUNICAZIONE DELL OCSE : EDIZIONE 2003 Overview OECD Communications Outlook : 2003 Edition Prospettive delle comunicazioni dell'ocse : Edizione 2003 Le note di sintesi

Dettagli

STRATEGIE DIGITALI PER IL BUSINESS. in collaborazione con

STRATEGIE DIGITALI PER IL BUSINESS. in collaborazione con STRATEGIE DIGITALI PER IL BUSINESS in collaborazione con FACEBOOK PER IL BUSINESS MODULO BASE A giugno 2014 Facebook festeggia 30 milioni di piccole imprese attive con una pagina aziendale sui propri canali.

Dettagli

Mobile & wireless. Fatturazione Elettronica

Mobile & wireless. Fatturazione Elettronica Mobile & wireless Con applicazioni Mobile & Wireless si intendono le applicazioni a supporto dei processi aziendali che si basano su: rete cellulare, qualsiasi sia il terminale utilizzato (telefono cellulare,

Dettagli

Mobile & App Economy: i molteplici mercati abilitati. 19 Novembre 2014

Mobile & App Economy: i molteplici mercati abilitati. 19 Novembre 2014 & App Economy: i molteplici mercati abilitati 19 Novembre 2014 L ecosistema italiano Verso 45 milioni di Smartphone e 12 milioni di Tablet (fine 2014) Il 35% delle grandi imprese e il 25% delle PMI italiane

Dettagli

Chi siamo, about Pmi-feratel

Chi siamo, about Pmi-feratel A B C Deskline! Chi siamo, about Pmi-feratel PMI IT for Tourism è azienda leader in Italia nell Information Technologies in ambito turistico; dealer esclusivista del brand feratel media technologies AG

Dettagli

I MODELLI DI BUSINESS DEL MERCATO TELEVISIVO

I MODELLI DI BUSINESS DEL MERCATO TELEVISIVO I MODELLI DI BUSINESS DEL MERCATO TELEVISIVO I modelli di business nel sistema televisivo vengono definiti in base ai soggetti che finanziano le azioni di produzione e ed erogazione del servizio offerto.

Dettagli