DESTINATARI DELLA FORMAZIONE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "DESTINATARI DELLA FORMAZIONE"

Transcript

1 Embassy Scuola di lingue s.a.s. Di Bruschi Francesca & C. Via Gobetti, 15 Falconara M.ma (AN) Tel/fax 071/ Cell Offerta formativa DESTINATARI DELLA FORMAZIONE lavoratori a tempo determinato e indeterminato delle aziende aderenti, dirigenti, quadri, dipendenti del settore commerciale e amministrativo imprenditori liberi professionisti e consulenti del mondo del lavoro neo laureati che vogliano migliorare le proprie performance linguistiche per l'inserimento nel mondo del lavoro. CORSI DI LINGUE LINGUA INGLESE LINGUA SPAGNOLA LINGUA FRANCESE LINGUA TEDESCA LIVELLI E DURATA DEI CORSI COLLETTIVI Livello elementare (A1, A2) - 40 ore Livello intermedio (B1, B2) - 50 ore NUMERO STUDENTI PER AULA 4/6 studenti COSTO CORSO COLLETTIVO PER STUDENTE Livello elementare: 700 Livello intermedio : 800 DURATA CORSI FORMAZIONE INDIVIDUALI ONE TO ONE La durata del corso formativo one to one verrà condivisa con il partecipante attraverso un bilancio di competenze dedicato a comprendere i seguenti aspetti:

2 - individuazione del livello di preparazione già posseduto; - ruolo rivestito all interno del contesto lavorativo; - tipologia di attività svolta; - esigenze formative rispetto alle responsabilità e rispetto agli obiettivi aziendali. Il percorso sarà pertanto costruito in modalità modulare, con unità minime di 10 ore finalizzate ad approfondire le competenze specifiche riguardanti le quattro abilità linguistiche nel quadro europeo comune di riferimento, dal livello A1 fino a C2 (vedi per l analisi prospetto più avanti) COSTO CORSI ONE TO ONE PER STUDENTE Costo totale del corso Iva per la formazione individuale a catalogo ( 32 ore). Costo totale del corso Iva per la formazione individualizzata e personalizzata ( 30 ore). Obiettivi specifici Con il fine di poter perseguire nel miglior modo possibile ed in maniera capillare obiettivi realistici, coerenti e coesivi attraverso contenuti formativi ad alto valore aggiunto, il corso intende favorire lo sviluppo integrato delle abilità che consentano all addetto posto in formazione di familiarizzare con il mondo internazionale, mettendolo in grado di affrontare senza difficoltà la molteplice gamma di situazioni che si presentano ogni giorno nel mondo del lavoro, per migliorare il livello di competenza generale nell apprendimento della lingua straniera insieme all apprendimento della microlingua tecnica e commerciale. Al fine di ottenere questo risultato, quindi essenziale la taratura del corso sulle competenze dell allievo posto in formazione sulla base dello screening iniziale che verrà specificamente indirizzato agli obiettivi codificati dal Common European Framework nei livelli da esso stabiliti. ( Vedi livelli ed esami nel sito: Metodologia Gli insegnanti di lingua non intendono avvalersi di un unico metodo, ma di un insieme di approcci e metodologie di tipi nozionale-funzionale e situazionale che comunque privilegino la comunicazione e non trascurino l analisi contrastiva con la lingua madre. E importante che ciascun insegnante possa operare libere scelte durante le fasi didattiche ed utilizzare pertanto il metodo più adeguato alla propria situazione e realtà. Verranno seguiti i seguenti principi metodologici fondamentali: sviluppo e esercizio continuo ed integrato delle quattro abilità linguistiche; ripresentazione ciclica del materiale linguistico in modo sempre più completo a seconda della maturazione intellettuale e progressiva dell utente presentazione di materiale linguistico autentico che stimoli e mantenga costante l interesse, selezione di materiale adeguato; uso costante della lingua straniera per calare l utente nelle diverse situazioni e stimolare così il suo feedback ;

3 uso della lingua madre per spiegare aree grammaticali o semantiche che presentino particolari difficoltà o che siano di rilevante interesse culturale. Strumenti metodologici e sussidi didattici Per il conseguimento dei suddetti obiettivi verranno utilizzati i seguenti strumenti metodologici: esercizi di ascolto, ripetizione, produzione guidata e autonoma; lettura esplorativa, intensiva ed estensiva; esercizi di pronuncia e intonazione; esercizi di note-taking, ricostruzione del testo da appunti, riassunti; esercizi di tipo creativo e immaginativo; Il lavoro sarà sostenuto dall impiego di sussidi didattici: registratore,, videoregistratore, film in lingua originale. Materiale didattico collettivo A supporto del processo di apprendimento-insegnamento gli strumenti tecnici utilizzati sono: strumenti e supporti tradizionali ( materiale cartaceo, giornali e riviste) strumenti audiovisivi ( videotapes;, audio cassette, laboratorio linguistico audio-attivo comparativo e uso facoltativo della fad) Il lavoro sarà sostenuto dall impiego di sussidi didattici: registratore, videoregistratore, Materiale didattico individuale Ad ausilio della didattica d aula verranno fornite dispense elaborate dal docente sulla base delle specifiche esigenze ed eventuali cd-rom con contenuti in lingua ed eserciziari. Durata del corso: Ogni corso di lingua inizierà per esigenze dell azienda in Gennaio 2014 con 2 incontri settimanali di 2 ore e si concluderà a fine Febbraio/primi di Marzo Bilancio delle competenze e attestato di frequenza L accertamento finale delle competenze raggiunte dagli allievi prevede la somministrazione del bilancio delle competenze in uscita mediante colloqui individuali: analisi personalizzata del coordinatore sul percorso formativo e sulle emergenze maggiormente significative per un significativo trasferimento delle conoscenze acquisite durante il corso di formazione e spendibili sul mercato del lavoro. Infine il bilancio delle competenze sarà messo a punto dall integrazione tra i docenti e il coordinatore attraverso la valutazione dinamica del profitto richiesta alla fine di ogni modulo con un test scritto e orale per la verifica delle competenze acquisite. Verrà rilasciato un attestato delle competenze acquisite e della frequenza con il raggiungimento del 70% delle presenze. Lingua Inglese : livello elementare A1

4 Le ore necessarie per svolgere i corsi A1 e A2, B1 e B2 sono di circa 40/50 ore, che possono essere divise in moduli di 10 ore e che l addetto in formazione,sentito il parere dell azienda può decidere di frazionare Il corso si prefigge di insegnare al partecipante la lingua straniera affinché questo/a sia in grado di identificare dati semplici ma fondamentali, eventi ed istruzioni ed agire di conseguenza quando ciò gli/le viene richiesto. Il modulo è rivolto a coloro che non hanno ancora raggiunto una comprensione avanzata della lingua Inglese a livello generale e aziendale ed una abilità ad usare la lingua in modo pratico al livello pre-intermedio. I partecipanti sono individuati attraverso il Livello del QCER. Per il dipendente essenziale è la comprensione orale, poiché deve essere in grado di capire il cliente estero al telefono o nei meetings e di rispondere nella forma appropriata e corretta per non incorrere in grossolani errori che potrebbero pregiudicare i rapporti commerciali. Essenziale dovrà essere la comprensione e la produzione orale, seguita poi dalla comprensione e produzione scritta. Verranno rafforzate le strutture di base e l obiettivo sarà di apprendere ad usare la lingua comunicativa per rispondere in maniera adeguata in situazioni diverse. Contenuti generali 10 ore Partecipare ad una conversazione: I partecipanti saranno in grado di comunicare in una situazione semplice e abituale che consiste in uno scambio semplice e diretto di informazioni che riguardano temi ed attività a loro familiari. Saranno in grado di gestire scambi sociali molto brevi anche se di solito non comprendono abbastanza per poter condurre personalmente la conversazione. 10 ore Parlare in modo coerente: I partecipanti saranno in grado di descrivere usando una serie di frasi e con mezzi linguistici semplici la loro famiglia, le altre persone, la loro formazione, il loro lavoro o l ultima attività svolta. Scrivere: I partecipanti saranno in grado di scrivere un appunto o una comunicazione breve e semplice nonché una lettera personale molto semplice, ad esempio, per porgere i loro ringraziamenti. Contenuti grammaticali 10 ore Uso dei tempi, struttura essenziale della frase con domande e risposte Contenuti lessicali 10 ore Saper identificare dati rilevanti, eventi ed istruzioni in modo appropriato; 2 Saper intraprendere azioni determinate dalla situazione 3 Saper usare un dizionario o altro materiale di riferimento in caso di necessità per confermare o chiarire significati. 4 produrre una testo semplice ragionevolmente accurato usando le strutture linguistiche e le convenzioni di base della lingua

5 Inglese 5 Saper comunicare attraverso la scrittura al fine di permettere al lettore/trice di comprendere quanto scritto 6 preparare una lettera personale, formale e informale 7 Fare inchieste per un ordine,analizzare le forme di pagamento, import, export. Lingua Inglese elementare livello A2 Obiettivi e finalità: OBIETTIVI GENERALI comprendere domande, richieste ed affermazioni brevi e semplici rispondere con azioni appropriate e risposte brevi affermative e negative partecipare alla conversazione utilizzando espressioni memorizzate e frasi brevi usare una gamma elementare di parole e locuzioni semplici relative a dati e situazioni personali OBIETTIVI SPECIFICI indicare la posizione di persone ed oggetti descrivere in modo molto semplice persone, animali, oggetti e luoghi esprimere fatti semplici fornire informazioni su ciò che si possiede fare domande molto semplici su dati personali Contenuti GRAMMATICA 10 ore comprendere domande al simple present domande con who e where domande al present continuous determinanti some ed any 10ore comprendere e usare il simple present there is/are e has/have got/have you got? pronomi e avverbi interrogativi, p. es. where, what preposizioni di luogo in, on, under, between, next to determinanti our, their e its pronomi possessivi mine, yours, his, hers risposte del tipo yes/no a domande al present continuous

6 LESSICO 10 ore stanze della casa oggetti della casa famiglia e amici animali domestici ciò che si possiede giorni della settimana e mesi dell anno numeri cardinali fino a 50 FONOLOGIA 10 ore pronuncia corretta degli elementi appartenenti alle aree lessicali sopra indicate accento appropriato nelle risposte brevi, p. es. Yes, I do contrazioni, p. es. I ve, I m, he s Lingua Inglese livello B1 Obiettivi Lettura e scrittura Capacità degli allievi di leggere e comprendere testi estratti da indicazioni, brochure, quotidiani e riviste. I candidati devono essere in grado di cogliere i messaggi principali e utilizzare delle strategie per trattare parole e strutture non familiari. Ascolto Capacità degli allievi di comprendere materiale registrato a velocità moderata, come annunci e monologhi, e di raccogliere semplici informazioni sui fatti. Lingua parlata Capacità degli allievi di interagire in conversazioni in lingua inglese. Gli allievi devono poter rispondere alle domande loro rivolte e porne loro stessi, dare informazioni sui fatti utilizzando schede di suggerimento, dimostrare di saper ricorrere a delle strategie per superare eventuali difficoltà nella comunicazione, come per esempio chiedere chiarimenti. Contenuti 10 ore INVENTORY OF FUNCTIONS, NOTIONS AND COMMUNICATIVE TASKS greeting people and responding to greetings (in person and on the phone) introducing oneself and other people asking for and giving personal details: (full) name, age,.

7 understanding and completing forms giving personal details describing people (personal appearance, qualities) asking and answering questions about personal possessions helping others to express their ideas interrupting a conversation asking for and giving the spelling and meaning of words counting and using numbers asking and telling people the time, day and/or date talking about what people are doing at the moment understanding and producing simple narratives reporting what people say or intentions expressing obligation and lack of obligation asking and giving/refusing permission to do something making and responding to apologies and excuses expressing degrees of certainty and doubt o10 ore INVENTORY OF GRAMMATICAL AREAS Verbs regular and irregular forms Tenses Present simple: states, habits, systems, processes and with future meaning (and verbs not used in the continuous form) Present continuous: present actions and future meaning Present perfect simple: recent past with just, indefinite past with yet, already, never, ever; unfinished past with for and since Past simple: past events Past continuous: parallel past actions, continuous actions interrupted by the past simple tense Future with going to Future with will and shall: offers, promises, predictions, etc. o 10 ore Verb Forms Affirmative, interrogative, negative Imperatives

8 Infinitives (with and without to) after verbs and adjectives Gerunds (-ing form) after verbs and prepositions Gerunds as subjects and objects Passive forms: present and past simple Short questions (Can you?) and answers (No, he doesn t) o10 ore Clause types Main clause: Carlos is Spanish. Co-ordinate clause: Carlos is Spanish and his wife is English. Subordinate clause following sure, certain: I m sure (that) she s a doctor. Subordinate clause following know, think, believe, hope: I hope you re well. o Countable and uncountable nouns with some and any Abstract nouns Compound nouns Noun phrases Genitive: s & s Double genitive: a friend of theirs Pronouns Personal (subject, object, possessive) Impersonal: it, there Demonstrative: this, that, these, those Quantitative: one, something, everybody, etc. Indefinite: some, any, something, one, etc. Relative: who, which, that Determiners a + countable nouns the + countable/uncountable nouns o 10 ore Adjectives Colour, size, shape, quality, nationality Predicative and attributive Cardinal and ordinal numbers Possessive: my, your, his, her, etc. Demonstrative: this, that, these, those Quantitative: some, any, many, much, a few, a lot of, all,

9 other, every, etc. Comparative and superlative forms (regular and irregular) Order of adjectives People Places and buildings Weather The natural world Work and jobs Lingua Inglese intermedio livello B2 Obiettivi e finalità: Lettura 10 ore Capacità degli allievi di leggere e comprendere testi estratti da libri di narrativa e non, quotidiani, periodici e riviste. Gli allievi devono essere in grado di cogliere non solo i punti salienti del testo, ma anche i dettagli, il significato e la struttura. Scrittura Capacità degli allievi di scrivere, su determinati argomenti, testi non specifici di parole, come lettere, articoli, relazioni, composizioni e revisioni, ipotizzando di rivolgersi ad un determinato tipo di lettore. Uso dell Inglese 10 ore Conoscenza e padronanza del sistema linguistico completando singole frasi - ma anche testi - con le parti mancanti, trasformando parole e frasi, identificando gli errori del testo. Ascolto 10 ore Capacità degli allievi di comprendere la lingua inglese parlata cogliendo i punti rilevanti e il significato di testi orali tratti da diversi contesti: interviste, discussioni, letture e conversazioni. Lingua parlata 10 ore Capacità degli allievi di interagire in conversazioni svolte in inglese in varie situazioni. Contenuti OVERALL GENERAL ABILITY 10 ore CAN follow a talk on a familiar topic, CAN keep up a conversation on a fairly wide range of topics. CAN ask for clarification and further explanation, and is likely to understand the answer.

10 CAN keep up a conversation on a fairly wide range of topics. CAN ask for factual information and understand the answer. CAN express her/his own opinion, and present arguments to a limited extent. CAN understand the general meaning of non-routine letters and understand most of the content. Programma Lingua Spagnola - A1 Le ore necessarie per svolgere i corsi A1 e A2, B1 e B2 sono di circa 40/50 ore, che possono essere divise in moduli di 10 ore e che l addetto in formazione,sentito il parere dell azienda può decidere di frazionare 1) Conoscenze e abilità da conseguire Obiettivi generali Il corso ha lo scopo di portare lo studente ad una conoscenza linguistica della lingua spagnola pari al livello A1 secondo il Quadro Europeo di Riferimento. Il laboratorio offre la possibilità di sviluppare le proprie conoscenze linguistiche relative alla comprensione orale e scritta nonché alla produzione orale e scritta. Il corso è indirizzato ai principianti e permette un primo contatto con la lingua spagnola. Gli obbiettivi generali del corso consistono nell offrire una base della lingua ai suoi livelli principali (fonetico, grammaticale e lessicale), fornire delle conoscenze sulla cultura e la civiltà del mondo ispanico e sviluppare le capacità comunicative degli studenti. Obiettivi comunicativi Il corso prevede di sviluppare: la capacità di comprensione orale e scritta di testi di spagnolo standard di uso frequente e con strutture elementari; la capacità di produzione orale: rapporti della vita quotidiana, espressione di gusti e preferenze, richiesta di informazioni, descrizioni e narrazioni al presente e al passato prossimo, espressione dell obbligo, ecc.; la capacità di produzione scritta: avvisi, descrizione di persone e luoghi, brevi narrazioni di esperienze personali, cartoline, annunci pubblicitari, ecc. 2) Programma/Contenuti Contenuti grammaticali Si studieranno in particolare gli aspetti grammaticali indicati di seguito : 10 ore Pronuncia, Scrittura Sostantivo: genere e numero.

11 Aggettivo: genere e numero; apocope; ordine e concordanza. Articoli 10 oresistema pronominale: pronomi personali soggetto e complemento Determinanti e pronomi: dimostrativi, possessivi, indefiniti, interrogativi e esclamativi I numerali: ordinali e cardinali. 10 ore Le preposizioni (a, con, de, desde, en, hasta, para, por, según, sin, sobre). Congiunzioni (y/e/ni; o/u). I pronomi personali Gli avverbi Tempi verbali: l infinito, il gerundio, il participio, il presente e passato prossimo d indicativo, l imperativo I verbi pronominali, costruzioni di verbi particolari (gustar, apetecer, encantar),l opposizioni ser / estar. Ser: Contenuti lessicali Lessico relativo alla vita quotidiana: 10 ore Salutie presentazioni Mesi, giorni, stagioni Le professioni I numeri Il tempo libero 10 ore L ora La famiglia La casa La città Gli alimenti Le parti del corpo I mezzi di trasporto Obiettivi generali Programma lingua spagnola A2 Gli obiettivi generali del corso consistono nell approfondimento di contenuti linguistici e funzionali corrispondenti ad un livello A1, l avvicinamento a nuovi usi ed elementi della lingua (morfosintattici e lessici) al fine di sviluppare le capacità comunicative degli studenti in ambito interpersonale. Competenze comunicative Le conoscenze di livello A2, così come definito nel Quadro Comune Europeo di Riferimento, prevedono l acquisizione delle seguenti competenze comunicative: Capacità di comprensione scritta e orale di testi di struttura elementare. Capacità di produzione scritta e orale di: brevi testi narrativi che contengano i tempi del presente e del passato e si riferiscano ad esperienze personali; brevi testi descrittivi che contengano elementi di paragone;

12 previsioni ed ipotesi del futuro di ambito personale; espressione dell' opinione con formule elementari; espressione della probabilità e il dubbio; consigli e ordini; espressione dell' obbligo. Competenze linguistiche 10 ore Aggettivi e pronomi (dimostrativi, possessivi, indefiniti, etc.) Uso dei pronomi dimostrativi esto, eso, aquello; esprimere la causa con por eso Esprimere l'indeterminatezza con gli indefiniti cada, cualquiera y demás. Usi di bastante e demasiado in qualità di aggettivi e avverbi Riferirsi a qualcuno o a qualcosa di cui si è già parlato con i relativi quien y cual Riferirsi a momenti, luoghi e modi già menzionati con le strutture SER + EXPRESIÓN DE TIEMPO / LUGAR / MODO + CUANDO / DONDE / COMO Sintagma nominale (articoli, nomi, aggettivi, ecc.) El / un / algún / ningún davanti a nomi che iniziano con una "a" tonica. Valorizzazione e intensificazione con l'articolo neutro lo Esprimere il paragone tramite l'aggettivo e i suoi gradi Esprimere l'ordine con i numeri ordinali Esprimere approssimativamente la quantità e la qualità Uso e collocazione dei pronomi personali: complemento oggetto (riferito a persona) e indiretto con la preposizione a 10 ore Sintagma verbale I: azioni abituali, descrizione, gusti, interessi, augurio/desiderio e opinione Raccontare attività abituali e descrivere le persone ed i luoghi con l'indicativo presente Formulare ordini/comandi/esortazioni con l'imperativo affermativo nelle persone tú e vosotros. Esprimere l obligo con le perifrasi TENER + QUE + INFINITIVO y HAY + QUE + INFINITIVO La forma passiva con ser e con estar. Esprimere l'impersonalità Descrivere qualità, giudizi e lo stato d'animo/fisico con i verbi ser y estar Esprimere un' opinione con CREER / OPINAR / PENSAR / PARECER + QUE + INDICATIVO y con SEGÚN + NOMBRE / FORMAS DE LOS PRONOMBRES SUJETO 10 ore Sintagma verbale II: raccontare e descrivere riferendosi al passato e al futuro; Ipotesi e consigli; istruzioni e doveri Raccontare in modo strutturato attività ed esperienze con il pretérito perfecto e il pretérito indefinido Raccontare in modo strutturato attività abituali e descrizione di realtà e circostanze con il pretérito imperfecto Esprimere il contrasto tra eventi e la loro descrizione mediante l'uso del pretérito indefinido e del pretérito imperfecto

13 Raccontare in modo strutturato eventi anteriori ad altri mediante l'uso del pretérito pluscuamperfecto Esprimere azioni nel futuro mediante l'uso del futuro semplice. Esprimere l'intenzione con la perifrasi IR + A + INFINITIVO Esprimere cortesemente l'ipotesi al presente e al futuro, consigli, suggerimenti, richieste, un desiderio con il condicional simple. 10 ore Nessi (preposizioni, congiunzioni, ecc.) Esprimere la finalità, l opinione, il destinatario, ecc. con la preposizione para; esprimere la causa, l agente della forma passiva, ecc. con la preposizione por. Chiarire la causa e la finalità con por qué y para qué. Esprimere la causa e la finalità con PORQUE + INDICATIVO; la finalità con PARA + INFINITIVO Collegare enunciati mediante l'uso delle congiunzioni copulative y / e / ni, tanto como, le disgiuntive o / u e le avversative pero, sino, sino que Contrastare tramite pero / sin embargo, en cambio y no obstante. Segnali discorsivi appropriati per l organizzazione discorsiva Iniziare la conversazione con bueno, bien, a ver, vamos a ver, pues, eh, ecc. Il segnale discorsivo di commento pues. Esprimere l'obiezione mediante l'uso delle locuzioni sin embargo, en cambio y no obstante Segnali discorsivi esplicativi: o sea, es decir Attirare l'attenzione dell' interlocutore con mira / mire, oye / oiga, ecc. Esprimere l'accettazione con sí, bueno, claro, vale, claro que sí, cómo no, ecc. Esprimere il rifiuto con claro, claro que no, para nada, ecc. Programma lingua spagnola B1 Obiettivi generali Questo corso è destinato a coloro che hanno una conoscenza già acquisita dello spagnolo di livello A2 e che quindi possono adoperare e sviluppare elementi comunicativi più complessi. la capacità di comprensione di discorsi orali e scritti su argomenti inerenti la famiglia, il lavoro, la scuola, il tempo libero, ecc.; la capacità di produzione scritta e orale in situazioni linguistiche relative a viaggi all'estero con finalità di studio e di ricerca, ecc.; la capacità di riferire esperienze o avvenimenti, di descrivere situazioni (auguri, speranze, obiettivi ecc.) e di fornire ragioni e spiegazioni brevi relative a un idea o a un progetto; la capacità di esprimere opinioni semplici e coerenti su argomenti inerenti alla sfera dei suoi interessi.

14 Formazione delle parole Derivazione, composizione, sigle e acronimi 10 ore Sintagma verbale I: azioni abituali, descrizioni, gusti e preferenze, interessi, desideri e opinioni Esprimere l'opinione con (NO)CREER / PENSAR / OPINAR / PARECER + QUE + INDICATIVO / SUBJUNTIVO Esprimere giudizi di valore, dare consigli, suggerimenti, esprimere sentimenti, certezze e dubbi con la struttura subordinante V1 + QUE + V2 Trasmettere informazioni in stile indiretto mediante l'uso della struttura ME HAN DICHO / DIJERON / DECÍAN + QUE + INFORMACIÓN Esprimere un augurio con ME GUSTARÍA + INFINITIVO, OJALÁ / QUE + SUBJUNTIVO e mediante l'uso della struttura V1 + QUE + V2 Esprimere il dubbio con gli avverbi QUIZÁS, TAL VEZ, SEGURAMENTE, etc. + INDICATIVO / SUBJUNTIVO y A LO MEJOR + INDICATIVO Descrizione con le relative Formulare istruzioni e consigli; interdire tramite il modo imperativo Esprimere l'inizio, la reiterazione, la conclusione e la durata di azioni con alcune perifrasi verbali PONERSE + A + INFINITIVO, VOLVER + A + INFINITIVO, DEJAR + DE + INFINITIVO, SEGUIR + GERUNDIO, etc. Forme verbali del modo congiuntivo 10 ore Sintagma verbale II: narrazione e descrizione riferite al passato e al futuro; ipotesi e consigli; istruzioni e obblighi Esprimere azioni future riferite al passato e di probabilità nel passato con l'uso del condizionale semplice Esprimere azioni future precedenti ad altre azioni o momenti futuri con il futuro compuesto Esprimere le ipotesi non avverate; riferire informazioni sul futuro in stile indiretto passato con condicional compuesto Esprimere delle circostanze temporali mediante le congiunzioni antes de (que), cuando, mientras, después de, en cuanto, tan pronto como, al, siempre que, desde que, hasta que, ecc. Esprimere la condizione con si ed altre congiunzioni 10 ore Nessi (preposizioni, congiunzioni, ecc.) Esprimere la causa con (NO)PORQUE + INDICATIVO / SUBJUNTIVO; la finalità con PARA + INFINITIVO e PARA (QUE) + SUBJUNTIVO Obiettare utilizzando la congiunzione AUNQUE + INDICATIVO / SUBJUNTIVO Esprimere la conseguenza con tan, tanto, tant-o, tant-a, tant-os, tant-as, tal, ecc. e con le locuzioni en consecuencia y por (lo) tanto. Segnali discorsivi Organizzare il discorso Esprimere l'addizione con además, asimismo, encima, incluso 10 ore Organizzare l ordine del discorso Strutturare ciò che è detto o scritto tramite en primer lugar / en segundo lugar (...), por una parte / por otra parte, de un lado / de otro lado, asimismo Esprimere la digressione con por cierto y a propósito Esprimere la correzione con mejor dicho

15 Esprimere la presa di distanza o lieve obiezione con de todos modos Riassumere ciò che è stato detto o scritto con en conclusión, en definitiva, en fin y al fin y al cabo Esemplificare con por ejemplo y en concreto Rafforzare un enunciato con de hecho y en realidad Contenuti lessicali Il tempo, la data e i prezzi, i luoghi e i climi, la casa (struttura, attività domestiche, ecc.), l'abbigliamento, la salute, gli alimenti e le bevande, le attività nel tempo libero, i mezzi di trasporto, informazioni generali sui paesi di lingua spagnola (geografia, politica, cultura, ecc.). Léxico de la economia: sectores productivos, indicadores, instituciones, sindicatos, siglas. Programmi e obiettivi livelli A1 e A2 LINGUA TEDESCA livello A/1 e A/2 Le ore necessarie per svolgere i corsi A1 e A2, B1 e B2 sono di circa 40/50 ore, che possono essere divise in moduli di 10 ore e che l addetto in formazione,sentito il parere dell azienda può decidere di frazionare A1 A2 Si è in grado di comprendere ed utilizzare espressioni familiari e quotidiane, e formulare frasi molto semplici al fine di soddisfare necessità concrete. Si è in grado di presentare se stessi e gli altri, formulare loro domande riguardanti la propria persona, ad esempio dove abitano, quali persone conoscono e cosa possiedono, e rispondere a domande di questo tipo. Si è in grado di comunicare in modo semplice, se le persone con cui si conversa parlano lentamente e in modo chiaro e si mostrano collaborative. Si è in grado di comprendere frasi ed espressioni di uso frequente, relative a settori di importanza immediata (ad esempio, informazioni riguardo la persona e la famiglia, acquisti, lavoro e dintorni). Si è in grado di gestire semplici conversazioni di routine, riguardanti lo scambio diretto di informazioni circa temi comuni e di attualità. Si è in grado di descrivere, servendosi di semplici strumenti, la propria origine e formazione, l ambiente e gli oggetti intorno a noi, correlati a necessità immediate. Programmi ed obiettivi livelli A1/A2 Obiettivi generali Questo corso si rivolge a studenti con conoscenze molto elementari della lingua tedesca e si prefigge come obiettivi essenziali il consolidamento delle conoscenze pregresse e un ampliamento delle conoscenze linguistiche fino a raggiungere una competenza comunicativa funzionale agli ambiti della vita quotidiana. Obiettivi comunicativi Il corso si prefigge di migliorare e sviluppare le competenze comunicative secondo i descrittori proposti dal Consiglio d Europa nel Quadro di riferimento comune europeo. Lo

16 studente di livello A2 comprende frasi ed espressioni di uso frequente relative ad ambiti di immediata rilevanza (es. informazioni personali e familiari di base, fare la spesa, la geografia locale, l occupazione). Comunica in attività semplici e di routine che richiedono un semplice scambio di informazioni su argomenti familiari e comuni. Sa descrivere in termini semplici aspetti del suo background, dell ambiente circostante e sa esprimere bisogni immediati. Gli obiettivi comunicativi che verranno sviluppati nel corso delle lezioni sono i seguenti: 10 ore:comprendere testi scritti, e in particolare: essere capaci di estrarre le informazioni più rilevanti da brevi articoli di carattere generale, lettere personali, piantine, orari Comprendere testi orali (conversazioni di argomento quotidiano) Esprimersi oralmente 10 ore Descrivere le persone e le cose (aspetto fisico e caratteriale),dare e chiedere informazioni Parlare di istruzione e lavoro. Sostenere brevi conversazioni e motivare le proprie scelte Raccontare avvenimenti ed esperienze. Descrivere paesaggi e città 10 ore: Scrivere brevi testi ( lettere personali, messaggi). Contenuti grammaticali Approfondimento delle conoscenze acquisite durante il corso precedente, con particolare riferimento ai seguenti aspetti : L aggettivo attributivo,l imperfetto dei verbi modali e ausiliari. Ilperfetto con avere e essere 10 ore La frase secondaria,i numerali,i verbi pronominali Il passivo.la frase infinitiva La frase ipotetica e irreale I pronomi relativi Le preposizioni. Contenuti lessicali Si prevede l analisi e l utilizzo dei campi semantici relativi alla vita quotidiana e a temi di interesse generale vicini il più possibile alle esperienze dei partecipanti. 10 ore L abbigliamento.i sentimenti Tempo libero interessi.il mondo del lavoro Viaggi e turismo.il tempo atmosferico L ambiente.le notizie di attualità Utilizzo autonomo della lingua B1 B2 Si è in grado di comprendere gli elementi essenziali di una conversazione standard riguardante questioni comuni come il lavoro, la scuola, il tempo libero, ecc. Si è in grado di gestire la maggior parte delle situazioni in cui ci si può imbattere in un viaggio all estero. Ci si può esprimere in modo semplice e coerente in merito ad argomenti familiari e interessi personali. Si è in grado di raccontare esperienze ed eventi, descrivere sogni, speranze e

17 obiettivi, e fornire brevi motivazioni o spiegazioni riguardo progetti e opinioni. Si è in grado di afferrare i punti essenziali di testi complessi e di capire argomenti concreti e astratti; si riescono a comprendere anche conversazioni tecniche riguardanti il proprio settore di specialità. Ci si può esprimere in modo spontaneo e fluente, così da poter gestire una normale conversazione con persone madrelingua, senza troppe difficoltà reciproche. Si è in grado di esprimere in modo chiaro e dettagliato il proprio parere riguardo una vasta gamma di argomenti, illustrare il proprio punto di vista in merito a questioni di attualità, e indicare vantaggi e svantaggi di opzioni diverse. Programmi e obiettivi livelli B1-B2 Obiettivi generali L obiettivo di questo corso è portare gli studenti al livello B1 o soglia, così definito dal Consiglio d Europa nel Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue. Questo corso è destinato a coloro che hanno una conoscenza già acquisita del tedesco (A2) e che quindi possono comprendere situazioni di comunicazione, seppur poco complesse. Il corso include attività per il consolidamento e lo sviluppo della comprensione e della produzione orale e scritta. Obiettivi comunicativi Uno studente B1 è in grado di capire i punti essenziali di un discorso, a condizione che venga usata una lingua chiara e standard e che si tratti di argomenti inerenti alla famiglia, al lavoro, alla scuola, al tempo libero, ecc. E in grado di districarsi nella maggior parte delle situazioni linguistiche riscontrabili in viaggi all estero. E in grado di esprimere la sua opinione, su argomenti familiari e inerenti alla sfera dei suoi interessi, in modo semplice e coerente. E in grado di riferire un esperienza o un avvenimento, di descrivere una situazione, un sogno, una speranza o un obiettivo e di fornire ragioni e spiegazioni brevi relative a un idea o a un progetto. Gli obiettivi comunicativi che verranno sviluppati nel corso delle lezioni sono i seguenti: 10 ore.comprendere testi scritti ( articoli, testi letterari, lettere, statistiche, annunci) e in particolare: essere capaci di estrarre le informazioni più rilevanti; Comprendere testi orali (conversazioni, interviste, annunci): 10 ore Essere capaci di estrarre da un testo orale le informazioni più rilevanti; Esprimersi oralmente: Narrare al presente, al passato o al futuro; Descrivere delle situazioni riguardanti la famiglia, il lavoro, la scuola o il tempo libero; 10 ore Parlare di un film o di un libro e riassumerne il contenuto;

18 Partecipare ad una discussione su argomenti quotidiani ed esprimere la mia opinione; Esprimere sentimenti come interessi, paura, gioia e sorpresa; Dare e chiedere informazioni;comunicare al telefono; 10 ore Chiedere e dare consigli;scrivere brevi testi, e in particolare: raccontare al presente, al passato o al futuro; descrivere delle situazioni riguardanti la famiglia, il lavoro, la scuola e il tempo libero; scrivere lettere;redigere un curriculum vitae;riempire moduli; Il corso per il livello B2 offre la possibilità di approfondire le proprie conoscenze linguistiche relative alla comprensione di lettura, alla produzione scritta nonché alla comprensione orale. Obiettivi comunicativi 10 ore sviluppare un lessico nell ambito socio-economico e politico affrontare articoli originali della stampa tedesca, cioè leggere, analizzare e discutere testi che parlano di un argomento socio-economico o politico 10 ore comprendere le informazioni più rilevanti di comunicati radiofonici o televisivi che trattano un argomento politico sintetizzare e rielaborare informazioni, riassumere il contenuto del testo studiato preparare e presentare una relazione che riguarda un argomento prescelto Contenuti grammaticali 10 ore Konjunktiv I (K.-Präsens, -Perfekt, - Futur) Konjunktiv II (K.-Präteritum, - Plusquamperfekt) Partizipialsätze Indirekte Rede Contenuti lessicali 10 oreambito socio-politico, argomenti di interesse attuale: Deutsche Innen- und Außenpolitik, Aspekte europäischer und internationaler Politik Redemittel Lingua Francese A/2 -B/1 Le ore necessarie per svolgere i corsi A1 e A2, B1 e B2 sono di circa 40/50 ore, che possono essere divise in moduli di 10 ore e che l addetto in formazione,sentito il parere dell azienda può decidere di frazionare Il corso ha la finalità principale di trasferire le competenze necessarie per il dominio ad un buon livello della lingua francese nelle attività lavorative. Lettura e scrittura

19 Capacità degli allievi di leggere e comprendere testi estratti da indicazioni, brochure, quotidiani e riviste. I candidati devono essere in grado di cogliere i messaggi principali e utilizzare delle strategie per trattare parole e strutture non familiari. Ascolto Capacità degli allievi di comprendere materiale registrato a velocità moderata, come annunci e monologhi, e di raccogliere semplici informazioni sui fatti. Lingua parlata Capacità degli allievi di interagire in conversazioni in lingua francese. Gli allievi devono poter rispondere alle domande loro rivolte e porne loro stessi dare informazioni sui fatti utilizzando schede di suggerimento, dimostrare di saper ricorrere a delle strategie per superare eventuali difficoltà nella comunicazione, come per esempio chiedere chiarimenti. Capacità di sapersi esprimere in modo formale ed informale e di saper usare la lingua in modo chiaro, appropriato e il più possibile corretto. Competenze in esito: Capacità (essere in grado di ): -10 ore comprendere domande, richieste ed affermazioni articolate - rispondere con azioni appropriate - saper leggere testi e trovare informazioni tecniche in materiale di uso quotidiano, quali pubblicità, programmi - capacità di sapersi esprimere in modo formale ed informale e di saper usare la lingua in modo chiaro, appropriato e il più possibile corretto. Competenze in esito: Conoscenze Nell'ambito della grammatica conoscenze relative a: 10 ore - l'articolo definito - genere dei nomi e degli aggettivi - preposizioni di fronte a nomi di citta' e paesi - verbi avoir e aller al presente - l'aggettivo possessivo - il y a (c'e' e ci sono) - aggettivi interrogativi (quel/quelle)

20 - il plurale dei nomi - le preposizioni di luogo - la domanda con qu'est-ce que - i pronomi tonici: moi, toi, lui/elle - la negazione ne.pas - accordo degli aggettivi con il nome - domanda con comment, combien - gli aggettivi dimostrativi ce, cet, cette, ces 10 ore - i pronomi tonici al plurale - le preposizioni di luogo e nome - la domanda con ou' - l'imperativo - il verbo prendere al presente - le preposizioni e articoli contratti: au, a' la, du, de la - l'avverbio di luogo: y - c'est - le preposizioni di luogo - pronome impersonale: on - il participio presente - l'uso del condizionale, - la forma negativa e interrogativa, - il discorso diretto e indiretto - l'uso delle preposizioni di tempo e di luogo Nell'ambito della comunicazione scritta e orale avere le conoscenze per: -10 ore presentarsi e presentare qualcuno - identificare una persona - descrivere e localizzare degli oggetti - esprimere il possesso - fare delle compere e chiedere il prezzo - esprimere i propri gusti - informarsi su un luogo - descrivere un appartamento - chiedere la strada - indicare una direzione e un mezzo di trasporto - dare informazioni turistiche e situare un luogo su una mappa

LICEO STATALE Carlo Montanari

LICEO STATALE Carlo Montanari Classe 1 Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme Gli aggettivi e pronomi possessivi Gli articoli a/an, the Il caso possessivo dei sostantivi

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme I pronomi soggetto e complemento Gli aggettivi e pronomi possessivi

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

Esami orali Trinity in inglese

Esami orali Trinity in inglese Esami orali Trinity in inglese (Graded Examinations in Spoken English - GESE) Syllabus 2010-2013 Questi titoli in inglese come lingua straniera si riferiscono ai livelli compresi tra A1 e C2 del Quadro

Dettagli

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ

SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ SCHEDA RILEVAZIONE DELLE ATTIVITÀ Cognome Nome: Data: P a g i n a 2 MODALITA DI CONDUZIONE DELL INTERVISTA La rilevazione delle attività dichiarate dall intervistato/a in merito alla professione dell assistente

Dettagli

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche:

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche: Italiano Lingua Seconda 1 biennio FWI, SGYM, SP raguardi di sviluppo delle competenze al termine dell anno scolastico. L alunno / L alunna sa comprendere gli elementi principali di un discorso chiaro in

Dettagli

Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti

Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti Progetto FEI Rete e Cittadinanza 2014-2015 Verifica e valutazione di apprendenti analfabeti Luana Cosenza, Università per Stranieri di Siena Marzo 2015 Piano di lavoro Principi della verifica e della valutazione

Dettagli

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle competenze chiave europee e alle Indicazioni Nazionali 2012

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle competenze chiave europee e alle Indicazioni Nazionali 2012 CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle competenze chiave europee e alle Indicazioni Nazionali 2012 Pagina 1 di 73 DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: LINGUA ITALIANA DISCIPLINE

Dettagli

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo

C.A.P.A.C. Politecnico del Commercio e del Turismo AVVISO FOR.TE 3/12 OFFERTA FORMATIVA CAPAC POLITECNICO DEL COMMERCIO E DEL TURISMO CF4819_2012 Sicurezza: formazione specifica basso rischio - aggiornamento 4 ore Lavoratori che devono frequentare il modulo

Dettagli

Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue Apprendimento-Insegnamento-Valutazione ABSTRACT

Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue Apprendimento-Insegnamento-Valutazione ABSTRACT Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue Apprendimento-Insegnamento-Valutazione ABSTRACT A cura di Linda Rossi Holden Council of Europe 2001 1 IL PLURILINGUISMO Il plurilinguismo non va confuso

Dettagli

Cos è il BULATS. Quali sono i livelli del BULATS?

Cos è il BULATS. Quali sono i livelli del BULATS? Cos è il BULATS Il Business Language Testing Service (BULATS) è ideato per valutare il livello delle competenze linguistiche dei candidati che hanno necessità di utilizzare un lingua straniera (Inglese,

Dettagli

La natura del linguaggio e il processo di acquisizione

La natura del linguaggio e il processo di acquisizione La natura del linguaggio e il processo di acquisizione Il bambino nasce con un patrimonio genetico e con una predisposizione innata per il linguaggio. Affinché ciò avvenga normalmente è necessario che

Dettagli

SIS Piemonte. Parlare del futuro, fare delle previsioni. Specializzata: Paola Barale. Supervisore di tirocinio: Anna Maria Crimi. a.a.

SIS Piemonte. Parlare del futuro, fare delle previsioni. Specializzata: Paola Barale. Supervisore di tirocinio: Anna Maria Crimi. a.a. SIS Piemonte Parlare del futuro, fare delle previsioni Specializzata: Paola Barale Supervisore di tirocinio: Anna Maria Crimi a.a. 2003-2004 1 1. Contesto Liceo linguistico, secondo anno 2. Livello A2

Dettagli

ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE

ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE O B I E T T I V I M I N I M I P E R L A S C U O L A P R I M A R I A E S E C O N D A R I A D I P R I M O G R A D O ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere semplici consegne operative Comprendere

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni A.S. 2011/2012 Giulia Tavellin Via Palesella 3/a 37053 Cerea (Verona) giulia.tavellin@tiscali.it cell. 349/2845085

Dettagli

Linguistica Generale

Linguistica Generale Linguistica Generale Docente: Paola Monachesi Aprile-Maggio 2003 Contents 1 La linguistica e i suoi settori 2 2 La grammatica come mezzo per rappresentare la competenza linguistica 2 3 Le componenti della

Dettagli

CURRICOLO D ISTITUTO PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE-SCUOLA SECONDARIA I GRADO

CURRICOLO D ISTITUTO PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE-SCUOLA SECONDARIA I GRADO CURRICOLO D ISTITUTO PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE-SCUOLA SECONDARIA I GRADO Competenze chiave del Parlamento europeo e del Consiglio d Europa per l apprendimento permanente (Racc. UE 18/12/2006). Competenze

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Nuovo sillabo della Certificazione PLIDA

Nuovo sillabo della Certificazione PLIDA Nuovo sillabo della Certificazione PLIDA Livelli A1-C2 Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Nota Il Nuovo sillabo della Certificazione PLIDA descrive i contenuti delle prove PLIDA per ognuno dei sei

Dettagli

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK

RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK RELAZIONE PROGETTO THE ANIMATED E-BOOK Nome scuola: ISTITUTO TECNICO COMMERCIALE D. ROMANAZZI Indirizzo: VIA C. ULPIANI, 6/A cap. 70126 città: BARI provincia: BA tel.: 080 5425611 fax: 080 5426492 e-mail:

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (BR) Tel.

Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (BR) Tel. Ministero dell'istruzione, dell'università e della Ricerca II ISTITUTO COMPRENSIVO Monaco - Fermi Via Cavour - 72024 ORIA (R) Tel. 0831/845057- Fax:0831/846007 bric826002@istruzione.it bric826002@pec.istruzione.it

Dettagli

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente.

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. 1. SIMPLE PRESENT 1. Quando si usa? Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. Quanto abitualmente? Questo ci viene spesso detto dalla presenza

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N.

FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO. Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2. ULSS n.1 Belluno PERSONALE AZIENDA ULSS N. FORMAT DELL UNITÀ DI APPRENDIMENTO Scuola secondaria 1 grado S.Ricci di Belluno classe 2 ULSS n.1 Belluno Autori: PERSONALE AZIENDA ULSS N. 1 BELLUNO: Dr.ssa Mel Rosanna Dirigente medico SISP (Dipartimento

Dettagli

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA

FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA novembre 2004 FAR CRESCERE LA CULTURA DI MARCA IN AZIENDA CICLO DI FORMAZIONE SUL RUOLO E SULLA VALORIZZAZIONE DELLA MARCA NELLA VITA AZIENDALE 3, rue Henry Monnier F-75009 Paris www.arkema.com TEL (+33)

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

Nota dell ASLI sull insegnamento dell italiano nella scuola secondaria di secondo grado Premessa

Nota dell ASLI sull insegnamento dell italiano nella scuola secondaria di secondo grado Premessa Nota dell ASLI sull insegnamento dell italiano nella scuola secondaria di secondo grado Premessa L insegnamento della lingua materna nella scuola secondaria superiore si dimostra particolarmente importante

Dettagli

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA

CORSO ECM. Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento. Sede corso: Viale Angelico 20/22- ROMA ISTITUTO «LEONARDA VACCARI» PER LA RIEDUCAZIONE DEI FANCIULLI MINORATI PSICO - FISICI CORSO ECM Ausili informatici e tecnologie per la comunicazione e l apprendimento: dal bisogno all intervento Sede corso:

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3

CAMPO DI ESPERIENZA IL SE E L ALTRO SCUOLA DELL INFANZIA ANNI 3 IL SE E L ALTRO ANNI 3 Si separa facilmente dalla famiglia. Vive serenamente tutti i momenti della giornata scolastica. E autonomo. Stabilisce una relazione con gli adulti e i compagni. Conosce il nome

Dettagli

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA

Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA Oggetto: INSEGNAMENTO/ APPRENDIMENTO DELLE LINGUE STRANIERE E DSA PREMESSA A tutt oggi i documenti ufficiali a cui ogni docente di lingue straniere è chiamato a far riferimento nel suo lavoro quotidiano,

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004

Materia: INGLESE Data: 24/10/2004 ! VERBI CHE TERMINANO IN... COME COSTRUIRE IL SIMPLE PAST ESEMPIO e aggiungere -d live - lived date - dated consonante + y 1 vocale + 1 consonante (ma non w o y) cambiare y in i, poi aggiungere -ed raddoppiare

Dettagli

Sezione I: presupposti teorici della certificazione CILS

Sezione I: presupposti teorici della certificazione CILS testo:layout 1 12-10-2009 10:31 Pagina 9 Sezione I: presupposti teorici della certificazione CILS 1.1 La CILS - Certificazione di italiano come lingua straniera La CILS, Certificazione di Italiano come

Dettagli

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life

PRESENT SIMPLE. Indicativo Presente = Presente Abituale. Tom s everyday life PRESENT SIMPLE Indicativo Presente = Presente Abituale Prerequisiti: - Pronomi personali soggetto e complemento - Aggettivi possessivi - Esprimere l ora - Presente indicativo dei verbi essere ed avere

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO

QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO QUESTIONARIO SUGLI STILI DI APPRENDIMENTO Le seguenti affermazioni descrivono alcune abitudini di studio e modi di imparare. Decidi in quale misura ogni affermazione si applica nel tuo caso: metti una

Dettagli

Definizione e struttura della comunicazione

Definizione e struttura della comunicazione Definizione e struttura della comunicazione Sono state date molteplici definizioni della comunicazione; la più semplice e comprensiva è forse questa: passaggio di un'informazione da un emittente ad un

Dettagli

Articolazione didattica on-line

Articolazione didattica on-line L organizzazione della didattica per lo studente L impegno di tempo che lo studente deve dedicare alle attività didattiche offerte per ogni singolo insegnamento è così ripartito: - l auto-apprendimento

Dettagli

Relazione sul data warehouse e sul data mining

Relazione sul data warehouse e sul data mining Relazione sul data warehouse e sul data mining INTRODUZIONE Inquadrando il sistema informativo aziendale automatizzato come costituito dall insieme delle risorse messe a disposizione della tecnologia,

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di BORGORICCO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO SUGGERIMENTI PER LA COMPILAZIONE DEL P.D.P. PER ALUNNI CON DISTURBI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO Il documento va compilato in forma digitale per poter ampliare gli spazi dello schema (ove necessario) e togliere

Dettagli

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO.

TITOLO VALORE DI RIFERIMENTO. Istituto Comprensivo di Iseo a.s. 2012/2013 Progetto Di Casa nel Mondo - Competenze chiave per una cittadinanza sostenibile Gruppo lavoro Dott. Massetti Scuola Primaria Classi Terze TITOLO: I prodotti

Dettagli

Viva le vacanze! Leitfaden

Viva le vacanze! Leitfaden Viva le vacanze! Viva le vacanze! è un corso ideato per un pubblico adulto, senza preconoscenze della lingua italiana ed interessato ad acquisire una competenza linguistica e culturale di base, soprattutto

Dettagli

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE

PROGRAMMA DI STUDIO. SALUTE in AUTOGESTIONE PROGRAMMA DI STUDIO SALUTE in AUTOGESTIONE 2013 1 This project has been funded with support from the European Commission. Indice dei contenuti 1. DESTINATARI. 3 2. CARICO DI LAVORO.3 3. ento/insegnamento

Dettagli

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA

COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA COMINCIAMO A SENTIRCI UNA FAMIGLIA IL PRIMO GIORNO CON LA FAMIGLIA OSPITANTE FIRST DAY WITH THE HOST FAMILY Questa serie di domande, a cui gli studenti risponderanno insieme alle loro famiglie, vuole aiutare

Dettagli

IIS D ORIA - UFC. PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO _professionale promozione commerciale pubblicitaria MATERIA Inglese ANNO DI CORSO Terzo

IIS D ORIA - UFC. PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO _professionale promozione commerciale pubblicitaria MATERIA Inglese ANNO DI CORSO Terzo INDICE DELLE UFC N. DENOMINAZIONE 1 Graphics U nits 1-2 2 Graphics U nits 3-4 3 Cultura e società DETTAGLIO UFC N. 1 DENOMINAZIONE GRAPHICS (Units 1-2) ASSE CULTURALE DI RIFERIMENTO LINGUISTICO COMPETENZE

Dettagli

Che cos è un focus-group?

Che cos è un focus-group? Che cos è un focus-group? Si tratta di interviste di tipo qualitativo condotte su un ristretto numero di persone, accuratamente selezionate, che vengono riunite per discutere degli argomenti più svariati,

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

STRUMENTI E ATTIVITÀ PER LO SVILUPPO DELLA COMPETENZA COMUNICATIVA IN UN CORSO DI LINGUA ONLINE SU MOODLE

STRUMENTI E ATTIVITÀ PER LO SVILUPPO DELLA COMPETENZA COMUNICATIVA IN UN CORSO DI LINGUA ONLINE SU MOODLE STRUMENTI E ATTIVITÀ PER LO SVILUPPO DELLA COMPETENZA COMUNICATIVA IN UN CORSO DI LINGUA ONLINE SU MOODLE Arianna Danelon 1 1 Università degli Studi di Torino, Scuola di Dottorato in Scienze del Linguaggio

Dettagli

Mario Polito IARE: Press - ROMA

Mario Polito IARE: Press - ROMA Mario Polito info@mariopolito.it www.mariopolito.it IMPARARE A STUD IARE: LE TECNICHE DI STUDIO Come sottolineare, prendere appunti, creare schemi e mappe, archiviare Pubblicato dagli Editori Riuniti University

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia

MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 90 crediti Programma di studi Approfonditi: prima materia 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue

Dettagli

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM

CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM CRITERI PER L ASSEGNAZIONE DI CREDITI ALLE ATTIVITA ECM 1. Introduzione 2. Pianificazione dell attività formativa ECM 3. Criteri per l assegnazione dei crediti nelle diverse tipologie di formazione ECM

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA

PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA PROGETTO FORMATIVO ECM TEORICO-PRATICO in INFORMATICA MEDICA SEDE: ORDINE DEI MEDICI E DEGLI ODONTOIATRI DELLA PROVINCIA DI LECCE Via Nazario Sauro, n. 31 LECCE Presentazione Progetto: Dal 9 Novembre 2013

Dettagli

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris

BANDO. II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris BANDO II CONCORSO LETTERARIO - EDIZIONE 2015 Promosso dall Associazione Culturale Amico Libro in collaborazione con Fondazione Paolo Ferraris Spiegami i diritti dell uomo: diritto all Educazione, diritto

Dettagli

Ri...valutando: azione e ricerca per il miglioramento

Ri...valutando: azione e ricerca per il miglioramento Il team di ricerca Mario Ambel (Responsabile) Anna Curci Emiliano Grimaldi Annamaria Palmieri 1. Progetto finalizzato alla elaborazione e validazione di un modellostandard - adattabile con opportune attenzioni

Dettagli

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica);

STRANIERE. Guida. breve. Ufficio didattica. Fax: 06 57338347. studentee. modulistica); DIPARTIMENTO DI LINGUE, LETTERATURE E CULTURE STRANIERE Corso di laurea triennale in LINGUE E CULTURE STRANIERE Classe L 11/Classe dellee lauree in Lingue e culture moderne Guida breve per l orientamento

Dettagli

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1

PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 ALLEGATO 6 ELEMENTI ESSENZIALI DEL PROGETTO PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 TITOLO DEL PROGETTO: PRIMA GLI ULTIMI 1 Settore e Area di Intervento: SETTORE: ASSISTENZA AREA: ESCLUSIONE GIOVANILE OBIETTIVI DEL

Dettagli

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse)

I PRONOMI PERSONALI. Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) I PRONOMI PERSONALI PRONOMI PERSONALI SOGGETTO Prima persona io noi Seconda persona tu voi Terza persona lui, lei (egli, ella, esso, essa) loro (essi, esse) Ella, esso, essa sono forme antiquate. Esso,

Dettagli

Liceo scientifico A. Einstein

Liceo scientifico A. Einstein Liceo scientifico A. Einstein Cervignano del Friuli CLASSE 1^ALSA PROGRAMMA DIDATTICO MODULI REALIZZATI Disciplina: LINGUA E LETTERATURA INGLESE Prof.ssa Marilena Beltramini Anno scolastico 2013-2014 PROGRAMMA

Dettagli

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA

Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Master in Management del Turismo 9a edizione ROMA Inizio master: 26 ottobre 2015 chiusura selezioni: 01 ottobre 2015 La SESEF è una scuola di management, socia ASFOR, con 12 anni di esperienza, che svolge

Dettagli

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale

Parma, 23 settembre 2011. Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Parma, 23 settembre 2011 Dal modello formativo europeo al percorso formativo per l assistente familiare non professionale Dopo il meeting europeo svoltosi a Granada e partendo dal percorso formativo l

Dettagli

PRESENT PERFECT CONTINUOS

PRESENT PERFECT CONTINUOS PRESENT PERFECT CONTINUOS 1. Si usa il Present Perfect Continuous per esprimere un'azione che è appena terminata, che si è prolungata per un certo tempo e la cui conseguenza è evidente in questo momento.

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

Dalle scatole alle figure piane. Percorso di geometria Classe prima Scuola Primaria Rispescia a.s. 2014-2015

Dalle scatole alle figure piane. Percorso di geometria Classe prima Scuola Primaria Rispescia a.s. 2014-2015 Dalle scatole alle figure piane Percorso di geometria Classe prima Scuola Primaria Rispescia a.s. 2014-2015 Dalle Indicazioni nazionali per il curricolo Le conoscenze matematiche contribuiscono alla formazione

Dettagli

C O R S I FORMATIVI & CREATIVI

C O R S I FORMATIVI & CREATIVI La Pro Loco Brignano Gera d Adda con il patrocinio dell Amministrazione Comunale in collaborazione con l Istituto Comprensivo Mastri Caravaggini organizza i seguenti Corsi formativi e creativi: AREA INFORMATICA

Dettagli

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica

MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica Master of Arts MA Lingua e Letteratura Italiane 120 crediti Programma di studi Avanzati: materia unica 1. Descrizione generale del programma Il conseguimento del titolo di «Master of Arts in Lingue e Letterature:

Dettagli

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School.

Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. Avviso 2014C-01 del 30/12/2014 Avviso di selezione per n. 4 contratti di collaborazione a progetto della Fondazione Bologna Business School. La Fondazione Bologna University Business School (d ora in poi

Dettagli

Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione

Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione Una breve guida per la lettura e l utilizzo delle Indicazioni Nazionali nell elaborazione di un curricolo

Dettagli

Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009

Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009 Griglia di correzione Fascicolo di Italiano Prova Nazionale anno scolastico 2008-2009 Il buon nome - Chiavi di risposta e classificazione degli item Item Risposta corretta Ambito di valutazione Processi

Dettagli

Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA

Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP. Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA Linee guida, note informative e modulistica per la stesura del PDP Piano Didattico Personalizzato per alunni con Diagnosi Specialistica di DSA Indicazioni ai fini della stesura del PDP 1. Informazioni

Dettagli

Come faccio esercitare l acquisizione dei contenuti della mia disciplina

Come faccio esercitare l acquisizione dei contenuti della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 6 formatori dei CFP di cui 47 del CIOFS FP e 6 del CNOS - FAP Dall analisi dei dati emerge che l 8 % dei formatori conosce abbastanza

Dettagli

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile

LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile LABORATORI DAL BASSO L iniziativa di Arti e Bollenti Spiriti per imparare a fare impresa sostenibile INVITO A PRESENTARE MANIFESTAZIONI DI INTERESSE 1. COSA SONO I LABORATORI DAL BASSO I Laboratori dal

Dettagli

P.L.I.D.A. Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza della lingua italiana

P.L.I.D.A. Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza della lingua italiana P.L.I.D.A. Progetto Lingua Italiana Dante Alighieri Certificazione di competenza della lingua italiana CRITERI DI VALUTAZIONE PER LE PROVE SCRITTE L obiettivo del valutatore, nella correzione delle prove

Dettagli

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Condivisione di pratiche organizzative e didattiche per l inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali Che cos è il Bisogno Educativo Speciale? Il Bisogno Educativo Speciale rappresenta

Dettagli

Supervisori che imparano dagli studenti

Supervisori che imparano dagli studenti Supervisori che imparano dagli studenti di Angela Rosignoli Questa relazione tratta il tema della supervisione, la supervisione offerta dagli assistenti sociali agli studenti che frequentano i corsi di

Dettagli

GRIGLIA DI OSSERVAZIONE E DI RILEVAZIONE DELLE ABILITA IN INGRESSO PER I TRE ANNI

GRIGLIA DI OSSERVAZIONE E DI RILEVAZIONE DELLE ABILITA IN INGRESSO PER I TRE ANNI GRIGLIA DI OSSERVAZIONE E DI RILEVAZIONE DELLE ABILITA IN INGRESSO PER I TRE ANNI INGRESSO Si mostra sereno Ricerca gli altri bambini Porta gli oggetti a scuola SERVIZI IGIENICI Ha il controllo sfinterico

Dettagli

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum

Principi base per un buon CV. La struttura del Curriculum Principi base per un buon CV Il curriculum vitae è il resoconto della vostra vita professionale, e può essere il vostro rappresentante più fedele, a patto che sia fatto bene. Concentratevi sui punti essenziali

Dettagli

La lingua seconda per lo studio: aula, laboratorio, autoapprendimento. F ernanda Minuz fminuz@ jhu.edu

La lingua seconda per lo studio: aula, laboratorio, autoapprendimento. F ernanda Minuz fminuz@ jhu.edu La lingua seconda per lo studio: aula, laboratorio, autoapprendimento F ernanda Minuz fminuz@ jhu.edu Studiare in una L2 È un'attività cognitivamente complessa: apprendere (comprendere, elaborare, inquadrare,

Dettagli

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI

I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI I MIGLIORI SI RICONOSCONO DAI RISULTATI LO STRUMENTO PER GESTIRE A 360 LE ATTIVITÀ DELLO STUDIO, CON IL MOTORE DI RICERCA PIÙ INTELLIGENTE, L UNICO CHE TI CAPISCE AL VOLO. www.studiolegale.leggiditalia.it

Dettagli

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI

SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL MANAGER DI IMPRESE DI RECUPERO CREDITI Viale di Val Fiorita, 90-00144 Roma Tel. 065915373 - Fax: 065915374 E-mail: corsi@cepas.it Sito internet: www.cepas.eu sigla: SH66 Pag. 1 di 7 SCHEDA REQUISITI PER LA QUALIFICAZIONE DEL CORSO PER GENERAL

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado. SCHEDA DI MONITORAGGIO PROGETTO P.O.F. a.s.

ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado. SCHEDA DI MONITORAGGIO PROGETTO P.O.F. a.s. ISTITUTO COMPRENSIVO di Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di I grado Sede Centrale: Scuola Media Statale "San Francesco d'assisi" Via Jonghi, 3-28877 ORNAVASSO (VB) - cod. fiscale 84009240031

Dettagli

LA CERTIFICAZIONE PLIDA

LA CERTIFICAZIONE PLIDA PLIDA PROGETTO LINGUA ITALIANA DANTE ALIGHIERI a cura di Giuseppe Patota e Lucilla Pizzoli II SOCIETÀ DANTE ALIGHIERI, ROMA Tuttti i diritti di copyright sono riservati. Ogni violazione sarà perseguita

Dettagli

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina

Come verifico l acquisizione dei contenuti essenziali della mia disciplina Riflessione didattica e valutazione Il questionario è stato somministrato a 187 docenti di italiano e matematica delle classi prime e seconde e docenti di alcuni Consigli di Classe delle 37 scuole che

Dettagli

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R.

Napoli. Riconosciuto dal Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca M.I.U.R. Napoli Centro Psicopedagogico Formazione Studi e Ricerche OIDA Scuola di Formazione riconosciuta dal M.I.U.R. Decreto 3 agosto 2011 Scuola di Formazione riconosciuta dalla P.ED.I.AS. Comunicazione Efficace

Dettagli

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016

MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 MANAGEMENT DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI LIVELLO II - EDIZIONE IX A.A. 2015-2016 Presentazione L'Università Ca' Foscari Venezia e l'escp Europe hanno ideato il Doppio Master universitario in Management

Dettagli

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO?

1. QUAL È LO SCOPO DI QUESTO MODULO? Percorso B. Modulo 4 Ambienti di Apprendimento e TIC Guida sintetica agli Elementi Essenziali e Approfondimenti (di Antonio Ecca), e slide per i formatori. A cura di Alberto Pian (alberto.pian@fastwebnet.it)

Dettagli

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT

MANAGEMENT SCHOOL MASTER IN PROJECT MANAGEMENT Presentazione Obiettivo Il master Project Manager nasce con un duplice intento: fornire, a manager e imprenditori, un concreto contributo e strumenti per migliorare le capacità di gestione di progetti;

Dettagli

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D

Present Perfect SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D SCUOLA SECONDARIA I GRADO LORENZO GHIBERTI ISTITUTO COMPRENSIVO DI PELAGO CLASSI III C/D Present Perfect Affirmative Forma intera I have played we have played you have played you have played he has played

Dettagli

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA

Anno 2012 L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA 27 ottobre 2014 Anno L USO DELLA LINGUA ITALIANA, DEI DIALETTI E DI ALTRE LINGUE IN ITALIA Nel, in Italia, il 53,1% delle persone di 18-74 anni (23 milioni 351mila individui) parla in prevalenza in famiglia.

Dettagli

STATO MAGGIORE DELLA DIFESA I REPARTO- Ufficio Formazione

STATO MAGGIORE DELLA DIFESA I REPARTO- Ufficio Formazione STATO MAGGIORE DELLA DIFESA I REPARTO- Ufficio Formazione SMD FORM 004 DIRETTIVA PER LA VALUTAZIONE E CERTIFICAZIONE DELLE CONOSCENZE LINGUISTICHE IN AMBITO FORZE ARMATE Edizione 2005 I ELENCO DI DISTRIBUZIONE

Dettagli