Liceo Statale Giustina Renier

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Liceo Statale Giustina Renier"

Transcript

1 CIMAROSTI FRANCESCA DIRITTO-ECONOMIA 2ASU Testo in adozione:nuovo diritto ed economia per il biennio VOL. 2 MODULO 1 : FORME DI STATO E DI GOVERNO DIRITTO Le forme di Stato e la loro evoluzione storica. Le forme di Governo Lo Stato italiano dalle origini alla Costituzione repubblicana MODULO 2: L ORDINAMENTO DELLO STATO La composizione e le funzioni del Parlamento e il procedimento legislativo Ruolo e funzioni del Presidente della repubblica Formazione, ruolo e funzioni del Governo Organizzazione e funzioni della Magistratura e garanzie costituzionali La Corte Costituzionale Funzioni di Regioni ed enti locali MODULO 3: LE ISTITUZIONI SOVRANAZIONALI L UNIONE EUROPEA - Tappe dell unificazione europea - Caratteristiche dell Unione europea - Organi fondamentali e altri organi dell Unione - Politiche comunitarie - Il diritto europeo LA MONETA UNICA EUROPEA -Nascita e introduzione dell Euro -Gli effetti economici dell euro ECONOMIA MODULO 1: RUOLO DELLO STATO NELLA REALTÀ ECONOMICA CONTEMPORANEA L intervento statale nella realtà economica Il bilancio dello Stato e il debito pubblico La Pubblica Amministrazione Il Welfare MODULO 2: IL REDDITO NAZIONALE E LA SUA DISTRIBUZIONE Le diverse declinazioni della ricchezza Le grandezze nazionali

2 La distribuzione del reddito MODULO 3 : L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA E DELLO SVILUPPO L evoluzione dell economia moderna Lo sviluppo economico e i problemi del sottosviluppo Belluno, 06/06/2015

3 FERRI NICOLETTA GEOGRAFIA 2 ASU Libro di testo : Tincati- Dell Acqua, Sulle tracce di Erodoto, Ed. Scolastiche Bruno Mondadori Unità di Apprendimento 4 Miliardi di persone, un mondo solo Il pianeta scoppia? Unità di Apprendimento 6 Proteggere l ambiente Perché si alzano le temperature e il clima cambia? Clima: il futuro può attendere? La circolarità dell inquinamento : aria e acqua Unità di apprendimento 2 Scenario mondiale: economia e geopolitica La globalizzazione dell economia I protagonisti dell economia mondiale Unità di Apprendimento 7 Cara Europa Europa unita: memoria del passato, progetto per il futuro La sfida della Ue : avvicinare l Europa ai cittadini Europa allargata: coesione e competitività Il futuro: giovani,istruzione, ricerca Una pluralità di lingue, culture, religioni Le radici culturali dell Europa Belluno, 8 giugno 2015

4 Lia Di Menco Inglese 2ASU 1. Testo di adozione. INTO ENGLISH Student's book&workbook 1+Active digital book Autori:H.Puchta,J.Stranks Loescher-Cambridge INTO ENGLISH Student's book+workbook 2 + Active digital book 2 Autori:H.Puchta,J.Stranks Loescher-Cambridge GRAMMAR FILES Blue Edition,English Grammar and Vocabulary from elementary to upperintermediate with CD-Rom-Autori:E.Jordan,P.Fiocchi Ed.Trinity Whitebridge Fotocopie da altri testi Copione dell'opera teatrale:dracula(erasmus Theatre) 2. Programmi :. INTO ENGLISH Vol.1 REVISION Units Unit 7-revision first conditional(examples) grammar pag.85 n.1a unit 9-revision making predictions.talking about future probabilityunit 9-revision Listening Unit 9:Song by The Beatles pag.84 Vocabulary+ reading comprehension+writing(8-9-10)pag.84 will/won't first conditional listening 1b pag.86+speaking 1aes.2a-b-c pag.85 reading pag.86 + es.3+es.1a writing pag.87 Vocabulary:anathomy of the face,special features Speaking:What will we eat in a thousand years? Writing 1b page 87 unit9 revision of possessive adjectives and pronouns,demonstrative adjectives andpronouns,possessive case, have got,whose? Speaking activity:what star sign areyou?(group work)ex.2 pag.87 Adjectives of personality Unit 10 :Reading 1a pag.88 Too+adjectives; too much/too many + singular/plural nouns. listening 6+9 page 90 speaking 7 page 90 Regular and irregular adverbs page 89 Listening Unit 10 Vocabulary of the body Everyday English language expressions 4a page 93 writing 1b page 94 everyday English page 88 too-not enough listening unit 10 +exercises Unit 11:Dialogue 1 page 98 be going to:making plans and resolutions phrasal verbs page 10 "Be going to" as "To be about to" Speaking activity on page 100 Prhasal verbs(page 100) Into Culture:listening 4

5 reading 1 page speaking 1 page 103+pronunciation page 131 speaking Unit 12 page 105 reading and listening 1a-b/adjectives of feeling ex.page 99 and and 105(grammar section) Unit 12-adjectives of emotions-people and jobs Stressing first conditional Game:The world of wheels Ex. page 107 St.book Ex.from page 99 to 104(grammar section) Unit 12:Vocabulary:jobs ex page 493+ free sentences (writing) Photocopy:A HISTORY OF CHRISTMAS with exercises Christmas time:vocabulary Reading &writing key words for Christmas celebrations speaking:letter to Santa Claus with resolutions. Unit 12:listening+reading Dialogue Everyday English Reading + translating on page 110 Dialogue+everyday English+into progress unita reading page 110+questions Unit 12:listening+reading Dialogue Dialogue+everyday English+into progress unita reading page 110+questions Unit 13:listening 2+3b page 114 st.book Should/Shouldn't Speaking 6 page 115 speaking:"how did you spend your Christmas holidays?" Christmas typical dishes and social games Bringing to school a photo of recent holidays and commenting on it Unit 13:listening Speaking 6 page 115 Should/Shouldn't adjectives for expressing opinions;personality adjectives What's...like?ex. pages grammar and vocabulary section speaking 8a page 116 expressions to give advice speaking bank Unit 13 vocabulary:ex.a-b page 142 listening Unit 14 4e page 121 Unit 14 listening 4e+6d pag speaking 5b pag.122+ pag verb and noun pairs page 121 present perfect vs. past simple Dialogue page 124+ everyday English Unit 14:have been to/have gone to-ex.1d page 123 Past simple vs.present Perfect simpleex. Photostory:dialogue page 124+Everyday English ex.pages (grammar and vocabulary section Speaking:role play pag.125 little;a little;few;a Few writing 1a +ex.1bpage 126 Learner's tips Unit 14 Into progress Unit 14 past continuous vs.past simple INTO ENGLISH 2 VOLUME Back Into English:pagg.6-13 Unit 1 Past Simple vs. Past Continuous

6 When and While Unit 1:Into culture+exercises1-2-3 page 18+ writing 6 page 15 Into CultureListening +reading+translating Unit 2:listening 1b-c-d pag.20 Comparativi di maggioranza,minoranza e uguaglianza con e superlativi con specchietto degli aggettivi irregolari. unit 2 Dialogue+language expressionsvocabulary: sports Grammar :adverbs;comparative adverbs Everyday English pag.24 e 25 Learner tips+intoprogress pag e 29 Unit 3:Reading on page 30-Bycicle revolution The environment-vocabulary reading page 30 Vovabulary page 31 Ex.page 31 st.book + pagg.27 e 28 (grammar) Unit 3:Listening ex.2a+5 Speaking: Talking about cycle lanes in your town Practicing and revising vocabulary on environment listening and repeating(pronunciation+skills(water) first conditional:if, unless in conditional sentences Listening:ex.4page 35 reading:a better town for teenagers page 35 Unit 4 Listening n 1b,c,2a Tag questions American and British English GRAMMAR FILES Vocabulary pag ex.1 pag.46+ex pag.47+ex pag49,50 ex.pag File 26 da pag 218 a 224 File 16 pag.132,133,134 File 12 da pag.102 a 107 Files 20 e 21 da pag.167 a 174 File 19 pagg File 31 pagg PROGETTO TEATRO IN LINGUA: VISIONE DELLO SPETTACOLO DRACULA,ISPIRATO ALL'OPERA DI BRAM STOKER trailer:dracula by Bram Stoker Lettura e lavoro di gruppo per la traduzione del copione dell'opera teatrale,su remake dell'erasmus THEATRE FILM Dracula di F.Coppola,tratto dal romanzo omonimo di Bram Stoker Rappresentazione teatrale:dracula,il 15 aprile 2015 ad opera della compagnia Erasmus theatre Il 17 Aprile la classe ha Partecipato all'assemblea d'istituto presso il Teatro Comunale

7 ROBERTO BARBARESCO IRC 2ASU-2AL-2BL-2AM TITOLO TEMPI MATERIALE OBIETTIVI GESU FIGLIO DI DIO 6 ore Sergio Bocchini RELIGIONE E RELIGIONI EDB ATTIVITA INTERDISCIPLINARE CONTENUTI capacità conoscenze competenze Conoscere il personaggio storico Gesù Avvicinarci al messaggio cristiano nella sua essenzialità Apprendere i termini specifici che caratterizzano il cristianesimo come: Cristo, Messia, Figlio dell uomo ecc. e il significato che hanno assunto nella storia Cogliere l originalità del messaggio cristiano Mettere in pratica alcuni aspetti caratteristici del cristianesimo come l ascolto e l attenzione nei confronti dell altro RICERCHE Area storico/umanistica: l influsso del messaggio cristiano sui diritti umani e sulle radici comuni dell Europa e dello Occidente Area comune e professionalizzante: la questione del crocefisso in classe e dell identità comune _ Così è nato il cristianesimo _ Un ebreo di nome Gesù _ Gesù è un personaggio storico? _ L uomo della sindone _ Qual è l essenza del cristianesimo? _ Gesù: uomo o Dio? _ La sfida delle beatitudini _ Fatti, non parole _ Un amore senza limiti _ Dalla morte nasce la vita _ La speranza della risurrezione VERIFICHE Modalità di partecipazione, dibattito in classe, lavori di gruppo.

8 TITOLO TEMPI MATERIALE OBIETTIVI capacità conoscenze competenze UOMINI E DONNE IN CAMMINO 6 ore Sergio Bocchini RELIGIONE E RELIGIONI EDB Conoscere l origine e la nascita della chiesa Individuare la motivazione che fa sorgere le prime comunità cristiane Studiare la diffusione delle comunità cristiane nei primi secoli Scoprire la forza e la novità del primitivo messaggio evangelico Interrogarsi sull attualità del profondo legame tra la Chiesa istituzione e Cristo ATTIVITA INTERDISCIPLINARE RICERCHE Area storico/umanistica: la tradizione ecclesiale del proprio territorio altre presenze cristiane significative del territorio la religiosità popolare CONTENUTI _ Tutto iniziò così _ Le prime comunità cristiane _ Simbologia cristiana _ Faccio fatica ad accettare la Chiesa _ Chiesa, Chiese ed ecumenismo _ Quale Chiesa per il terzo millennio? _ Le persecuzioni dei cristiani nel mondo VERIFICHE Modalità di partecipazione, dibattito in classe, lavori di gruppo.

9 TITOLO TEMPI MATERIALE OBIETTIVI capacità conoscenze competenze INTERROGATI DALLA REALTA 18 ORE QUOTIDIANO IN CLASSE (Corriere della Sera); LIM Sviluppare capacità di lettura personalizzata Conoscere gli avvenimenti presi in esame e saper fornire una interpretazione personale Discutere e commentare criticamente con gli altri compagni le proprie convinzioni Saper andare oltre la notizia per coglierne la complessità delle fonti Sviluppare un atteggiamento consapevole nei confronti delle informazioni e della comunicazione, favorendo la capacità di documentarsi e di documentare, la disponibilità a ricercare, ascoltare e confrontare un ampia quantità di argomenti. Individuare il sistema di valori sempre sotteso alla presentazione delle notizie e a tutti gli articoli del giornale Essere in grado di risalire alle reali cause delle problematiche discusse e proporre soluzioni sostenibili e non contraddittorie. Sforzarsi di capire il punto di vista degli altri e avere la capacità di rivedere le proprie opinioni qualora si dimostrassero incongruenti ATTIVITA INTERDISCIPLINARE Italiano, storia e altre materie: problemi storiografici; orientamento; interculturalità; diritti umani; temi economici; scrittura giornalistica e scrittura scolastica; CONTENUTI _ L ISIS e il califfato; _ Cristiani perseguitati e uccisi (Asia Bibi, Ghoncheh Ghavami, Rehana); _ I profughi siriani e iracheni; _La sonda Rosetta e l'accometaggio a 67P; _ La strage di Parigi a Charlie Hebdo: libertà di espressione e limitazioni; _Liberazione di Greta e Vanessa sequestrate in Siria ; _ Expo Milano 2015; _ Il dramma dei migranti; _ La questione ucraina e libica; _ Problemi di geopolitica delle religioni; _ : 70 anni di libertà. VERIFICHE Modalità di partecipazione, dibattito in classe, lavori di gruppo.

10 De Marchi Nazarena Italiano 2^ A SU PROGRAMMA SVOLTO IL ROMANZO Caratteristiche, contenuti e tecniche narrative del genere per ciascuno dei seguenti romanzi: Verismo e Naturalismo: G.Verga, chi cambia la vecchia per la nuova da I Malavoglia G.de Maupassant,La collana Flaubert, Il ballo da Madame Bovary Il romanzo di formazione: Lettura integrale de Il giovane Holden, D Salinger Il dio caduto da L isola di Arturo, E Morante Un inglese quasi a tutti gli effetti da Il giovane Buddha,di H.kureishi Il racconto dell assurdo: Sessanta racconti, D.Buzzati TESTO POETICO Principali figure retoriche dell ordine, del suono,del significato Figure metriche Diversi tipi di rima Il sonetto,la canzone Guida all analisi di un testo poetico: livello intratestuale, extratestuale ed intertestuale Cenni sulla biografia e produzione letteraria dei poeti trattati. Letture guidate: Pianto antico Verso Tellaro Mare- colore Milano, agosto 43 Ultimo canto Fratelli Dante, Tanto gentile e tanto onesta pare Dante, Paolo e Francesca Petrarca : Pace non trovo Era il giorno che al sol si scoloraro Leopardi, L infinito D Annunzio, La pioggia nel pineto Montale,Meriggiare pallido e assorto Spesso il male di vivere ho incontrato Prevert, I ragazzi che si amano Canzone del carceriere Catullo, Vivamus,mea Lesbia, atque amemus Odi et amo

11 PROMESSI SPOSI :cenni sull autore e sull opera in generale. Analisi testuale di gran parte dei capitoli ( riassunti di alcuni) Visione sceneggiato RAI di Bolchi sugli ultimi capitoli PRODUZIONE SCRITTA: testo argomentativo GRAMMATICA: è stato affrontato lo studio dell analisi del periodo anche in relazione allo studio del latino. ATTIVITA e PROGETTI Tra il dire e il fare : affettività e sessualità Simulazione di prova INVALSI Visione del film L attimo fuggente, in relazione allo studio del testo poetico Belluno,5 giugno 2015

12 De Marchi Nazarena Latino 2^ A SU PROGRAMMA SVOLTO Ripasso programma svolto nella classe I^ 4^ e 5^ declinazione Comparativi e superlativi Forme verbali : participio futuro e passato Congiuntivo attivo e passivo Infinito attivo e passivo Verbi deponenti e semideponenti Pronomi: dimostrativi determinativi Numerali Composti di SUM Cum narrativo Infinitive Subordinate finali, completive volitive, interrogative indirette disgiuntive Civiltà: La casa A Tavola Gli schiavi Belluno, 5 giugno 2015

13 CASTELLAZ NICOLA MATEMATICA 2ASU 1. Testo di adozione: Matematica.azzurro Algebra, Geometria, Probabilità - Vol. 2 Bergamini, Trifone, Barozzi - Ed. Zanichelli 2. Programma PRIMO TRIMESTRE Algebra Frazioni algebriche: le operazioni e le potenze. Equazioni intere, fratte e letterali di primo grado. I numeri reali: rappresentazione sulla retta. Disequazioni: definizioni. Disequazioni di primo grado. Disequazioni fratte. Sistemi di disequazioni. Disequazioni ed equazioni con i valori assoluti. Sistemi di equazioni: generalità. Sistemi di primo grado: risoluzione per sostituzione. Cramer, geometrico. Sistemi fratti. Sistemi a tre equazioni. SECONDO PENTAMESTRE Il piano cartesiano: la retta nel piano cartesiano e i sistemi visti come intersezione di rette. Distanza tra due punti; punto medio del segmento. Distanza punto retta. Rette parallele e perpendicolari. Fasci di rette. Semplici problemi di geometria analitica. I numeri reali e i radicali: definizioni e proprietà fondamentali. Radicali quadratici. Portare fuori e dentro di radice. Somma algebrica di radicali. Prodotto di radicali. Radice di radice. Potenza di un radicale. Razionalizzazione del denominatore. Equazioni, disequazioni e sistemi a coefficienti irrazionali. Equazioni di secondo grado, metodo risolutivo. Equazioni fratte di secondo grado e sistemi di secono grado. Belluno, 9 giugno 2015 TEL. 0437/ Fax 0437/ pec:

14 SANDRA SACCHET SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE 2ASU 1. Testo di adozione 2. Programmi A- Condizionamento organico: miglioramento della resistenza B- Preatletici C- Giochi sportivi : pallavolo, basket, dodgeball, calcio, roverino D- Aerobica: passi base, esercizi a coppie, semplici coreografie E- Mobilita articolare : Colonna vertebrale, esercizi a coppie F- Tonificazione muscolare generale e specifica con e senza piccoli attrezzi G- Attività in sala pesi. H- Atletica leggera: corsa, peso I- Tennis, volano J- Yoga

15 Iarabek Marina scienze 2asu 1. Testo di adozione : Pistarà Chimica moderna Campbell Biologia 2. Programma DALLE LEGGI DELLA CHIMICA ALLA TEORIA ATOMICA: Il concetto di atomo, Leggi di Lavoisier e Proust, La teoria atomica LE PARTICELLE DELL ATOMO: Le particelle fondamentali della materia, Un modello per la struttura degli atomo, Il numero atomico e di massa LA MOLE: Concetto di mole e numero di Avogadro, composizione percentuale, Formula minima e molecolare LA STRUTTURA DELL ATOMO: La struttura elettronica dell'atomo, L atomo di Bohr, Il modello atomico a strati, La configurazione elettronica degli elementi: il modello ad orbitali IL SISTEMA PERIODICO: La moderna tavola periodica, Le proprietà periodiche IL LEGAME CHIMICO TRA GLI ATOMI: I gas nobili e la regola dell ottetto, La scala dell elettronegatività e i legami ionico e covalente LE MOLECOLE DELLA VITA: Proprietà dell'acqua, Carboidrati, Lipidi, Proteine, Acidi nucleici LE ATTIVITA' DI TRASPORTO NELLA CELLULA: Diffusione, Osmosi, Trasporto attivo, Endocitosi ed esocitosi VIAGGIO ALL'INTERNO DELLA CELLULA: Cellule eucarioti e procarioti, La membrana plasmatica, Organelli cellulari, Cellule animali e vegetali LABORATORIO: Leggi di Lavoisier e di Proust, saggi alla fiamma, tensione superficiale e capillarità, riconoscimento delle molecole organiche negli alimenti, osmosi.

16 Paola Bosco Scienze Umane 2^ A S.U. Testo in adozione: I saperi dell educazione di R. Tassi e S. Tassi, Ed. Zanichelli PRIMO PERIODO SCOLASTICO Introduzione alla storia della pedagogia L educazione nel Vicino Oriente Il contesto; la civiltà egizia; la civiltà della Mesopotamia; i caratteri comuni di queste due civiltà; la civiltà ebraica. L educazione nella Grecia della polis Il contesto; il valore educativo dei poemi omerici; l educazione nella la polis: Sparta e Atene; Esiodo e l aretè del lavoro secondo giustizia. Il confronto tra i Sofisti e Socrate Il contesto; la Sofistica; Socrate; l educazione come dialogo coinvolgente. L educazione nell antica Cina. Platone: dalla crisi della polis alla polis ideale Il contesto; la crisi culturale e morale della polis e la liquidazione della Sofistica; la Repubblica : il disegno della polis ideale; la formazione del reggitore-filosofo; il pensiero pedagogico di Platone. Aristotele e la scoperta dell individuo Il contesto; la pedagogia scientifica di Aristotele; i fini dell educazione; la visione politica. SECONDO PERIODO SCOLASTICO Isocrate e l educazione in età ellenistica Il contesto; il pre-ellenismo di Isocrate; l educazione in età ellenistica; paideia ellenistica e istituzioni educative; i Greci e i barbari nel pensiero di Isocrate e il multiculturalismo ieri e oggi. Roma e l educazione in età arcaica Il contesto; la specificità della cultura romana; forme e figure dell educazione; Catone il Censore. La formazione del perfetto oratore Il contesto; l ellenizzazione di Roma; la humanitas civile di Cicerone; il pensiero pedagogico di Quintiliano. Il Cristianesimo Il contesto; origini e diffusione del Cristianesimo; i valori evangelici e l originalità del messaggio cristiano. Sant Agostino e la sapienza cristiana Il contesto; la formazione spirituale di Agostino paradigma dell educazione cristiana; la conversione al Cristianesimo; il cristiano di fronte allo Stato; il modello agostiniano dell educazione. Idee e istituzioni educative in età medievale Il contesto; la continuità della scuola antica; origini della nuova cultura religiosa; le scuole monastiche, episcopali e presbiteriali; la Rinascita carolingia; l ideale cavalleresco e quello mercantile. Belluno, 6 giugno 2015

17 Ferri Nicoletta Storia 2A SU Dal testo Sulle tracce di Erodoto, F.Amerini E. Zanette, Ed. scolastiche B. Mondadori, Vol.1- Dalle prime civiltà alla crisi della repubblica romana UNITA 8 Roma: dalle origini al III secolo a.c. Dal cap.21 ( Roma repubblicana e l egemonia e sul Lazio ) UNITA 9 La grande espansione di Roma UNITA 10 La crisi della repubblica e l età di Cesare Vol. 2 Dall impero romano all Alto Medioevo UNITA 11 Augusto e la nascita dell impero UNITA 12 I primi due secoli dell impero UNITA 13 L impero: società, cultura, religione. ( Ad eccezione del cap. 37- Imperi oltre l impero) UNITA 14 L età tardoantica UNITA 15 L Occidente nel V secolo UNITA 16Dopo Roma: Impero bizantino e chiesa cattolica UNITA 17 La civiltà islamica UNITA 18 L Occidente nell Alto Medioevo UNITA 19 L impero carolingio e le basi della società feudale Belluno, 8 giugno 2015

LICEO STATALE Carlo Montanari

LICEO STATALE Carlo Montanari Classe 1 Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme Gli aggettivi e pronomi possessivi Gli articoli a/an, the Il caso possessivo dei sostantivi

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE RELIGIONE 9788842674061 CONTADINI M ITINERARI DI IRC 2.0 VOLUME UNICO + DVD LIBRO DIGITALE

Dettagli

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA

LICEO DELLE SCIENZE UMANE LICEO ECONOMICO SOCIALE. PROGRAMMA ESAMI INTEGRATIVI/IDONEITA' DI INGLESE (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA (1, 2, 3 e 4 anno) CLASSE PRIMA Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme I pronomi soggetto e complemento Gli aggettivi e pronomi possessivi

Dettagli

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO

Presentazioni multimediali relative al senso del tatto DIMENSIONI LIVELLO INIZIALE LIVELLO INTERMEDIO LIVELLO AVANZATO PERCORSO DI INSEGNAMENTO/APPRENDIMENTO TIPO DI UdP: SEMPLICE (monodisciplinare) ARTICOLATO (pluridisciplinare) Progetto didattico N. 1 Titolo : Let s investigate the world with our touch! Durata: Annuale

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 2 A Corso: BIENNIO UNICO COSTRUZIONI AMBIENTE E TERRITORIO

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 2 A Corso: BIENNIO UNICO COSTRUZIONI AMBIENTE E TERRITORIO Classe: 2 A RELIGIONE CATTOLICA 9788810612521 BOCCHINI SERGIO NUOVO RELIGIONE E RELIGIONI + CD ROM BIBBIA GERUSALEMME / VOLUME UNICO U EDB EDIZ.DEHONIANE BO (CED) 20,30 No No No LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITA EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco Disciplina: Matematica Classe: 5A sia A.S. 2014/15 Docente: Rosito Franco ANALISI DI SITUAZIONE - LIVELLO COGNITIVO La classe ha dimostrato fin dal primo momento grande attenzione e interesse verso gli

Dettagli

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO

Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO Campo d esperienza: IL SE E L ALTRO 1. Il bambino sviluppa il senso dell identità personale, è consapevole delle proprie esigenze e dei propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 A Corso: INDUSTRIA

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 A Corso: INDUSTRIA Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO TRIENNIO Classe: 3 A Corso: INDUSTRIA RELIGIONE 9788839302229 MARINONI GIANMARIO / CASSINOTTI DOMANDA DELL'UOMO (LA) - VOLUME UNICO - EDIZIONE AZZURRA / CORSO DI RELIGIONE

Dettagli

" CI SON DUE COCCODRILLI... "

 CI SON DUE COCCODRILLI... PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2014-2015 " CI SON DUE COCCODRILLI... " Le attività in ordine all'insegnamento della religione cattolica, per coloro che se ne avvalgono, offrono

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

PRESENT PERFECT CONTINUOS

PRESENT PERFECT CONTINUOS PRESENT PERFECT CONTINUOS 1. Si usa il Present Perfect Continuous per esprimere un'azione che è appena terminata, che si è prolungata per un certo tempo e la cui conseguenza è evidente in questo momento.

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA - BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA - BIENNIO COMUNE Classe: 1 A LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 9788839511980 MANZONI A. / PERISSINOTTO PROMESSI SPOSI U PARAVIA 22,65 No Si No LINGUA E LETTERATURA ITALIANA 9788842443155 FERRALASCO ANNA / MOISO ANNA MARIA

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 S Corso: AGRARIA, AGROLIMENTARE AGROINDUSTRIA - BIENNIO

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 S Corso: AGRARIA, AGROLIMENTARE AGROINDUSTRIA - BIENNIO Classe: 1 S RELIGIONE 9788805070725 TRENTI ZELINDO / MAURIZIO LUCILLO / ROMIO ROBERTO OSPITE INATTESO (L') / CON NULLA OSTA CEI U SEI 15,00 Si Si No ITALIANO GRAMMATICA 9788805073542 DEGANI ANNA / MANDELLI

Dettagli

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei

Allegato A. Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei Allegato A Il profilo culturale, educativo e professionale dei Licei I percorsi liceali forniscono allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realtà, affinché

Dettagli

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA

IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA IL CURRICOLO D ITALIANO COME LINGUA STARNIERA INDICE INTRODUZIONE scuola media obiettivo generale linee di fondo : mete educative e mete specifiche le abilità da sviluppare durante le sei sessioni alcune

Dettagli

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO

IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO IL DIALOGO NELL ARTE - L ARTE DEL DIALOGO P. F. Fumagalli, 31.10.2104 Il Dialogo è una componente essenziale dell essere umano nel mondo, in qualsiasi cultura alla quale si voglia fare riferimento: si

Dettagli

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA

Amare e far AMARE GESÙ. Borrelli. Truffelli. Approfondimento su Incontriamo Gesù. Orientamenti per l annuncio e la catechesi in Italia ANNA TERESA EDUCARE OGGI/9 A CURA DI ANNA TERESA Borrelli PREFAZIONE DI MATTEO Truffelli Amare e far AMARE GESÙ CONTRIBUTI DI: Marco Ghiazza Luca Marcelli Paolo e Rita Seghedoni Marcello Semeraro Lucio Soravito De

Dettagli

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER U. di A.

Amministrazione, finanza e marketing - Turismo Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER U. di A. UdA n. 1 Titolo: Disequazioni algebriche Saper esprimere in linguaggio matematico disuguaglianze e disequazioni Risolvere problemi mediante l uso di disequazioni algebriche Le disequazioni I principi delle

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA DEI LICEI

GUIDA ALLA RIFORMA DEI LICEI GUIDA ALLA RIFORMA DEI LICEI Profili d uscita, obiettivi specifici di apprendimento e quadri orari dei nuovi licei, con le indicazioni dei cambiamenti rispetto al vecchio ordinamento Il futuro è la nostra

Dettagli

Liceo scientifico A. Einstein

Liceo scientifico A. Einstein Liceo scientifico A. Einstein Cervignano del Friuli CLASSE 1^ALSA PROGRAMMA DIDATTICO MODULI REALIZZATI Disciplina: LINGUA E LETTERATURA INGLESE Prof.ssa Marilena Beltramini Anno scolastico 2013-2014 PROGRAMMA

Dettagli

Anno Scolastico 2014-2015

Anno Scolastico 2014-2015 Corso: MECCANICA, MECCATRONICA E ENERGIA - BIENNIO COMUNE RELIGIONE CATTOLICA 9788805070985 SOLINAS LUIGI TUTTI I COLORI DELLA VITA + DVD - EDIZIONE MISTA / IN ALLEGATO U SEI 16,35 No No No GIORDA, DIRITTI

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 2 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 2 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE RELIGIONE 9788839302762 CASSINOTTI CLAUDIO / MARINONI GIANMARIO / BOZZI GUIDO SULLA TUA PAROLA VOLUME UNICO + QUADERNO OPERATIVO + EBOOK / VOLUME

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA a.s. 2014/2015

ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA a.s. 2014/2015 NUMERI. SPAZIO E FIGURE. RELAZIONI, FUNZIONI, MISURE, DATI E PREVISIONI Le sociali e ISTITUTO COMPRENSIVO N 1 LANCIANO - SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO VERTICALE - Classe Prima MATEMATICA procedure

Dettagli

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE

QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE QUARTA E QUINTA ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE - Matematica - Griglie di valutazione Materia: Matematica Obiettivi disciplinari Gli obiettivi indicati si riferiscono all intero percorso della classe quarta

Dettagli

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo

J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO. Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo J. Delors NELL EDUCAZIONE UN TESORO Rapporto all UNESCO della Commissione Internazionale sull Educazione per il XXI secolo L utopia dell educazione L educazione è un mezzo prezioso e indispensabile che

Dettagli

Indice generale. Modulo 1 Algebra 2

Indice generale. Modulo 1 Algebra 2 Indice generale Modulo 1 Algebra 2 Capitolo 1 Scomposizione in fattori. Equazioni di grado superiore al primo 1.1 La scomposizione in fattori 2 1.2 Raccoglimento a fattor comune 3 1.3 Raccoglimenti successivi

Dettagli

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI

INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO PROGETTO DI INTEGRAZIONE DEGLI ALUNNI STRANIERI Classi Prime - Seconde - Terze Anno scolastico 2012-2013 SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO MASTRO GIORGIO

Dettagli

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO

CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO CAMPO DI ESPERIENZA: IL SE E L ALTRO I. Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini. I I. Sviluppa il

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA - BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA - BIENNIO COMUNE Classe: 1 A Corso: ELETTRONICA ED ELETTROTECNICA - BIENNIO COMUNE RELIGIONE 9788835038399 MANGANOTTI RENATO / INCAMPO NICOLA TIBERIADE / EDIZIONE PLUS U LA SCUOLA EDITRICE 14,10 No Si No ITALIANO GRAMMATICA

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE Classe: 1 A RELIGIONE 9788810614082 CIONI LUIGI / MASINI PAOLO / PANDOLFI BARBARA PAOLINI LUCA I-RELIGIONE+LIBRO DIGITALE+DVD / VOLUME UNICO U EDB EDIZ.DEHONIANE BO (CED) 16,00 Si Si No ITALIANO ANTOLOGIE

Dettagli

English as a Second Language

English as a Second Language 1. sviluppo della capacità di usare l inglese per comunicare 2. fornire le competenze di base richieste per gli studi successivi 3. sviluppo della consapevolezza della natura del linguaggio e dei mezzi

Dettagli

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente.

1. SIMPLE PRESENT. Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. 1. SIMPLE PRESENT 1. Quando si usa? Il Simple Present viene anche detto presente abituale in quanto l azione viene compiuta abitualmente. Quanto abitualmente? Questo ci viene spesso detto dalla presenza

Dettagli

Proposta per un Nuovo Stile di Vita.

Proposta per un Nuovo Stile di Vita. UNA BUONA NOTIZIA. I L M O N D O S I P U ò C A M B I A R E Proposta per un Nuovo Stile di Vita. Noi giovani abbiamo tra le mani le potenzialità per cambiare questo mondo oppresso da ingiustizie, abusi,

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE Classe: 1 A U SEI 17,75 No No Mo ITALIANO GRAMMATICA 9788842448839 GINI GIANNI / SINGUAROLI MASSIMILIANO GRAM.COM / EDIZIONE BLU - VOL. UNICO U B.MONDADORI 25,20 No Si No ITALIANO ANTOLOGIE 9788826814865

Dettagli

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria

Adriana Volpato. P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria Adriana Volpato P.D.P. Piano Didattico Personalizzato sc. Primaria 19 Dicembre 2011 STRUMENTO didattico educativo individua gli strumenti fa emergere il vero alunno solo con DIAGNOSI consegnata si redige

Dettagli

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio

La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio CREDO IN GESÙ CRISTO, IL FIGLIO UNIGENITO DI DIO La Buona Novella: Dio ha mandato il suo Figlio Incominciamo a sfogliare il Catechismo della Chiesa Cattolica. Ce ne sono tante edizioni. Tra le mani abbiamo

Dettagli

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini

La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini. Comune di OSNAGO. Associazione ALE G. dalla parte dei bambini La convenzione internazionale sui diritti dell infanzia riscritta dai bambini Associazione ALE G. dalla parte dei bambini Comune di OSNAGO AI BAMBINI E ALLE BAMBINE Il 20 novembre 1989 è entrata in vigore

Dettagli

Guai a me se non predicassi il Vangelo

Guai a me se non predicassi il Vangelo Guai a me se non predicassi il Vangelo (1 Cor 9,16) Io dunque corro 1 Cor 9,26 La missione del catechista come passione per il Vangelo Viaggio Esperienza L esperienza di Paolo è stata accompagnata da un

Dettagli

Cos è il BULATS. Quali sono i livelli del BULATS?

Cos è il BULATS. Quali sono i livelli del BULATS? Cos è il BULATS Il Business Language Testing Service (BULATS) è ideato per valutare il livello delle competenze linguistiche dei candidati che hanno necessità di utilizzare un lingua straniera (Inglese,

Dettagli

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp.

Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. RECENSIONI&REPORTS recensione Erwin Schrödinger Che cos è la vita? La cellula vivente dal punto di vista fisico tr. it. a cura di M. Ageno, Adelphi, Milano 2008, pp. 154, 12 «Il vasto e importante e molto

Dettagli

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA ITALIANO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L allievo partecipa a scambi comunicativi (conversazione, discussione di classe o di gruppo) con compagni e insegnanti

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 P Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 P Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 P Corso: MANUTENZIONE ED ASSISTENZA TECNICA (BIENNIO COMUNE RELIGIONE 9788805070800 CAMPOLEONI ALBERTO / CRIPPA LUCA ORIZZONTI / CON NULLA OSTA CEI

Dettagli

ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE

ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE O B I E T T I V I M I N I M I P E R L A S C U O L A P R I M A R I A E S E C O N D A R I A D I P R I M O G R A D O ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere semplici consegne operative Comprendere

Dettagli

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE

PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE PICCOLA GUIDA ALLE OPERE DELLA SALA CONSULTAZIONE La Sala consultazione della Biblioteca Provinciale P. Albino è organizzata secondo il principio dell accesso diretto da parte dell utenza al materiale

Dettagli

Il simbolo. è è = = = In simboli: Sia un numero naturale diverso da zero, il radicale. Il radicale. esiste. esiste 0 Il radicale

Il simbolo. è è = = = In simboli: Sia un numero naturale diverso da zero, il radicale. Il radicale. esiste. esiste 0 Il radicale Radicali 1. Radice n-esima Terminologia Il simbolo è detto radicale. Il numero è detto radicando. Il numero è detto indice del radicale. Il numero è detto coefficiente del radicale. Definizione Sia un

Dettagli

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso

Commento al Vangelo. Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione. fra Luca Minuto. Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Commento al Vangelo Domenica 1 giugno 2014 - Ascensione fra Luca Minuto Parrocchia Madonna di Loreto Chivasso Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo, gli undici discepoli andarono in Galilea, sul monte

Dettagli

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not?

I was not you were not he was not she was not it was not we were not you were not they were not. Was I not? Were you not? Was she not? Il passato Grammar File 12 Past simple Il past simple inglese corrisponde al passato prossimo, al passato remoto e, in alcuni casi, all imperfetto italiano. Con l eccezione del verbo be, la forma del past

Dettagli

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio

Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio Scuola aperta 2015 Un allegro pomeriggio con Giulio Coniglio alla scoperta dell Asilo di Follina... l Asilo di Follina: LINEE PEDAGOGICO EDUCATIVE IL PROGETTO EDUCATIVO DIDATTICO. Il curricolo della scuola

Dettagli

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola

IC n 5 L.Coletti. Progetto GREEN SCHOOL. Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola IC n 5 L.Coletti Progetto GREEN SCHOOL Proposta di percorsi tematici nei vari ordini di scuola GREEN SCHOOL Principio fondante del Progetto GREEN SCHOOL..Coniugare conoscenza, ambiente, comportamenti nell

Dettagli

IIS D ORIA - UFC. PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO _professionale promozione commerciale pubblicitaria MATERIA Inglese ANNO DI CORSO Terzo

IIS D ORIA - UFC. PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO INDIRIZZO _professionale promozione commerciale pubblicitaria MATERIA Inglese ANNO DI CORSO Terzo INDICE DELLE UFC N. DENOMINAZIONE 1 Graphics U nits 1-2 2 Graphics U nits 3-4 3 Cultura e società DETTAGLIO UFC N. 1 DENOMINAZIONE GRAPHICS (Units 1-2) ASSE CULTURALE DI RIFERIMENTO LINGUISTICO COMPETENZE

Dettagli

DERIVATE DELLE FUNZIONI. esercizi proposti dal Prof. Gianluigi Trivia

DERIVATE DELLE FUNZIONI. esercizi proposti dal Prof. Gianluigi Trivia DERIVATE DELLE FUNZIONI esercizi proposti dal Prof. Gianluigi Trivia Incremento della variabile indipendente e della funzione. Se, sono due valori della variabile indipendente, y f ) e y f ) le corrispondenti

Dettagli

Com è fatto l atomo ATOMO. UNA VOLTA si pensava che l atomo fosse indivisibile. OGGI si pensa che l atomo è costituito da tre particelle

Com è fatto l atomo ATOMO. UNA VOLTA si pensava che l atomo fosse indivisibile. OGGI si pensa che l atomo è costituito da tre particelle STRUTTURA ATOMO Com è fatto l atomo ATOMO UNA VOLTA si pensava che l atomo fosse indivisibile OGGI si pensa che l atomo è costituito da tre particelle PROTONI particelle con carica elettrica positiva e

Dettagli

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: I.F.P.OPERATORE MECCANICO (ACCORDO DEL 29.4.10)

Tipo Scuola: NUOVO ORDINAMENTO II GRADO 1-2 Classe: 1 A Corso: I.F.P.OPERATORE MECCANICO (ACCORDO DEL 29.4.10) Classe: 1 A Corso: I.F.P.OPERATORE MECCANICO (ACCORDO DEL 29.4.10) RELIGIONE 9788805070985 SOLINAS LUIGI TUTTI I COLORI DELLA VITA + DVD - EDIZIONE MISTA / IN ALLEGATO GIORDA, DIRITTI DI CARTA U SEI 16,35

Dettagli

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia

Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE. Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Istituto Comprensivo di Pero a.s. 2014-2015 COMPLET@MENTE Progetto di sperimentazione delle Indicazioni Nazionali- Scienze Tecnologia Nella prima parte dell anno scolastico 2014-2015 alcune classi del

Dettagli

Dalle scatole alle figure piane. Percorso di geometria Classe prima Scuola Primaria Rispescia a.s. 2014-2015

Dalle scatole alle figure piane. Percorso di geometria Classe prima Scuola Primaria Rispescia a.s. 2014-2015 Dalle scatole alle figure piane Percorso di geometria Classe prima Scuola Primaria Rispescia a.s. 2014-2015 Dalle Indicazioni nazionali per il curricolo Le conoscenze matematiche contribuiscono alla formazione

Dettagli

10 passi verso i CPIA

10 passi verso i CPIA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Dipartimento per l istruzione Direzione generale per l istruzione e formazione tecnica superiore e per i rapporti con i sistemi formativi delle

Dettagli

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI

PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI PERCHÉ IL MONDO SIA SALVATO PER MEZZO DI LUI (Gv 3, 17b) Ufficio Liturgico Diocesano proposta di Celebrazione Penitenziale comunitaria nel tempo della Quaresima 12 1 2 11 nella lode perenne del tuo nome

Dettagli

I numeri relativi. Il calcolo letterale

I numeri relativi. Il calcolo letterale Indice Il numero unità I numeri relativi VIII Indice L insieme R Gli insiemi Z e Q Confronto di numeri relativi Le operazioni fondamentali in Z e Q 0 L addizione 0 La sottrazione La somma algebrica La

Dettagli

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE

UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM PER LE POLITICHE E GLI STUDI DI GENERE UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI PADOVA FORUM Tra differenza e identità. Percorso di formazione sulla storia e la cultura delle donne Costituito con Decreto del Rettore il 22 gennaio 2003, «al fine di avviare

Dettagli

dall introduzione dell Assessore Luppi

dall introduzione dell Assessore Luppi Presenti: Giulia Luppi Assessore alla scuola Alessandra Caprari pedagogista Maurizia Cocconi insegnante Scuola Primaria De Amicis Giuliana Bizzarri insegnante Scuola d infanzia A.D Este Tondelli Rita insegnante

Dettagli

APPUNTI DI MATEMATICA LE DISEQUAZIONI NON LINEARI

APPUNTI DI MATEMATICA LE DISEQUAZIONI NON LINEARI APPUNTI DI MATEMATICA LE DISEQUAZIONI NON LINEARI Le disequazioni fratte Le disequazioni di secondo grado I sistemi di disequazioni Alessandro Bocconi Indice 1 Le disequazioni non lineari 2 1.1 Introduzione.........................................

Dettagli

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni

Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni Progetto educativo-didattico di lingua inglese per il gruppo di bambini di cinque anni A.S. 2011/2012 Giulia Tavellin Via Palesella 3/a 37053 Cerea (Verona) giulia.tavellin@tiscali.it cell. 349/2845085

Dettagli

PROGRAMMA 1^B TURISTICO

PROGRAMMA 1^B TURISTICO PROGRAMMA 1^B TURISTICO CONTENUTI DISCIPLINARI ( suddivisi in moduli e unità didattiche ): Libro di testo in adozione: Paul Radley NETWORK CONCISE Student s book & Workbook Ed. Oxford. La parte iniziale

Dettagli

VIAGGIANDO CON LA NATURA

VIAGGIANDO CON LA NATURA VIAGGIANDO CON LA NATURA Il progetto intende, attraverso l esplorazione del mondo naturale (terra, acqua, aria e fuoco) sistematizzare le conoscenze per comprendere l organizzazione dell ecosistema naturale.

Dettagli

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004

CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Repertorio Atti n. 1901 del 15 gennaio 2004 CONFERENZA STATO-REGIONI SEDUTA DEL 15 GENNAIO 2004 Oggetto: Accordo tra il Ministro dell istruzione, dell università e della ricerca, il Ministro del lavoro

Dettagli

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali

GUIDA ALLA RIFORMA. Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali GUIDA ALLA RIFORMA degli istituti tecnici e professionali Profili d uscita, competenze di base, risultati di apprendimento e quadri orari dei nuovi istituti tecnici e professionali Il futuro è la nostra

Dettagli

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA

Il ciclo di Arcabas LUNGO LA STRADA Il ciclo di Arcabas Arcabas è lo pseudonimo dell artista francese Jean Marie Pirot, nato nel 1926. Nella chiesa della Risurrezione a Torre de Roveri (BG) negli anni 1993-1994 ha realizzato un ciclo di

Dettagli

Che cosa e come valutano le prove di matematica e con quali risultati. nell A.S. 2008 2009

Che cosa e come valutano le prove di matematica e con quali risultati. nell A.S. 2008 2009 Che cosa e come valutano le prove di matematica e con quali risultati nell A.S. 2008 2009 Presentazione a cura di Roberta Michelini Casalpusterlengo, 8 gennaio 2010 http://www.invalsi.it/esamidistato0809/

Dettagli

Le funzioni continue. A. Pisani Liceo Classico Dante Alighieri A.S. 2002-03. A. Pisani, appunti di Matematica 1

Le funzioni continue. A. Pisani Liceo Classico Dante Alighieri A.S. 2002-03. A. Pisani, appunti di Matematica 1 Le funzioni continue A. Pisani Liceo Classico Dante Alighieri A.S. -3 A. Pisani, appunti di Matematica 1 Nota bene Questi appunti sono da intendere come guida allo studio e come riassunto di quanto illustrato

Dettagli

ELEMENTI DI GEOMETRIA ANALITICA: LA RETTA.

ELEMENTI DI GEOMETRIA ANALITICA: LA RETTA. ELEMENTI DI GEOMETRIA ANALITICA: LA RETTA. Prerequisiti I radicali Risoluzione di sistemi di equazioni di primo e secondo grado. Classificazione e dominio delle funzioni algebriche Obiettivi minimi Saper

Dettagli

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con:

La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: La scuola dell infanzia, anello fondamentale del sistema formativo del paese, deve essere in continuità con: V E NIDO DIPARTIMENTO MATERNO INFANTILE R ENTI LOCALI T QUARTIERE I C SCUOLA DELL INFANZIA FAMIGLIA

Dettagli

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE

AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE AZIONE CATTOLICA ADOLESCENTI ITINERARIO FORMATIVO SKYSCRAPER SECOND GUIDA PER L EDUCATORE Presentazione La guida dell educatore vuole essere uno strumento agile per preparare gli incontri con i ragazzi.

Dettagli

Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione

Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione Indicazioni Nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione Una breve guida per la lettura e l utilizzo delle Indicazioni Nazionali nell elaborazione di un curricolo

Dettagli

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni)

presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) presenta: CUCCIOLI SPRINT (progetto di attività cognitivo-motoria per bambini dai 20 mesi ai tre anni) Premessa: Sportivissimo a.s.d. è un associazione affiliata all ACSI e al CONI che intende promuovere

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) PROGETTO DI EDUCAZIONE ALIMENTARE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SCUOLA MEDIA E SUPERIORE 86029 TRIVENTO (CB) Via Acquasantianni s.n. - (Tel. 0874-871770 - Fax 0874-871770) Sito web: http://digilander.libero.it/ictrivento/ - e-mail: cbmm185005@istruzione.it

Dettagli

Q.tà ISBN Cod. Titolo Autore Prezzo. EM2013-G Esp. Manomix "Il sapere dal cielo" - 70 pz. (35 titoli) Novità 483,00

Q.tà ISBN Cod. Titolo Autore Prezzo. EM2013-G Esp. Manomix Il sapere dal cielo - 70 pz. (35 titoli) Novità 483,00 Cedola di prenotazione - Febbraio 2013 C.da Tamarete - Zona Artigianale 66026 ORTONA (CH) P. Iva 02224300695 info@vestigium.it www.vestigium.it tel. 085 9062581 fax 085 9059483 Q.tà ISBN Cod. Titolo Autore

Dettagli

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale

Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Progetto ideato e organizzato dal Consorzio Gioventù Digitale Referenti: Coordinatore Scuole dott. Romano Santoro Coordinatrice progetto dott.ssa Cecilia Stajano c.stajano@gioventudigitale.net Via Umbria

Dettagli

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento

IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento Scritture di movimenti Autori bambine e bambini dai 5 ai 6 anni IL CORPO E LA SUA DANZA Primo percorso di formazione per atelieristi del movimento IL CORPO E LA SUA DANZA Incontri di studio per la formazione

Dettagli

PROGETTO EM.MA PRESIDIO

PROGETTO EM.MA PRESIDIO PROGETTO EM.MA PRESIDIO di PIACENZA Bentornati Il quadro di riferimento di matematica : INVALSI e TIMSS A CONFRONTO LE PROVE INVALSI Quadro di riferimento per la valutazione Quadro di riferimento per i

Dettagli

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia

3) Heidegger: dall esistenza all ontologia 3) Heidegger: dall esistenza all ontologia Vita e opere Martin Heidegger (1889-1976) frequentò la facoltà di teologia dell Università di Friburgo. Nel 1919 divenne assistente e in seguito successore di

Dettagli

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA

NOVITÀ ASSOLUTA NEL PANORAMA DEL TURISMO SCOLASTICO SICILIANO, IN COLLABORAZIONE CON LA SCUOLA DELLA GIOIA- FAVOLANDIA Il Museo Diocesano di Catania desidera, anche quest anno, proseguire con le scuole l impegno e la ricerca educativa con particolare attenzione ai Beni Culturali, Artistici e Ambientali. L alleanza fra

Dettagli

GIOVANNI SIAS 1 La tua domanda è ben posta per me, tutt altro che impropria, perché mi dà modo di precisare alcune cose che non ho ancora detto o che si potevano leggere solo fra le righe. Innanzitutto,

Dettagli

(da I Malavoglia, cap. XV)

(da I Malavoglia, cap. XV) 4. GIOVANNI VERGA (ANALISI DEL TESTO) L addio di Ntoni Una sera, tardi, il cane si mise ad abbaiare dietro l uscio del cortile, e lo stesso Alessi, che andò ad aprire, non riconobbe Ntoni il quale tornava

Dettagli

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri MPI - USP di Padova Comune di Padova Settore Servizi Scolastici Centro D.A.R.I. Una scuola per tutti Percorso di formazione per docenti Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri I parte a cura

Dettagli

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI

ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI ISTITUTO STATALE D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE CARLO LIVI Via Pietro Maroncelli 33 59013 Montemurlo (Prato) tel. +39 0574 683312 fax +39 0574 689194 email pois00300c@istruzione.it pec pois00300c@pec.istruzione.it

Dettagli

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO

MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO MOSSE PER COSTRUIRE UN INDUSTRIA EUROPEA PER IL TERZO MILLENNIO Premessa: RITORNARE ALL ECONOMIA REALE L economia virtuale e speculativa è al cuore della crisi economica e sociale che colpisce l Europa.

Dettagli

Servizio Nazionale di Valutazione a.s. 2013/14 Guida alla lettura Prova di Matematica Classe seconda Scuola secondaria di II grado

Servizio Nazionale di Valutazione a.s. 2013/14 Guida alla lettura Prova di Matematica Classe seconda Scuola secondaria di II grado Servizio Nazionale di Valutazione a.s. 2013/14 Guida alla lettura Prova di Matematica Classe seconda Scuola secondaria di II grado I quesiti sono distribuiti negli ambiti secondo la tabella seguente Ambito

Dettagli

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO

UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO UTILIZZO DELLA PSICOCINETICA NELLA SCUOLA PRIMARIA E IN AMBITO SPORTIVO Le capacità cognitive richieste per far fronte alle infinite modalità di risoluzione dei problemi motori e di azioni di gioco soprattutto

Dettagli

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno

Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Conferenza di servizio presso il Ministero della Pubblica Istruzione Roma 21 giugno Dialoghi tra scuole d Europa: esperienze e curricola a confronto Scuola media Manzoni Lucarelli di Bari - Carbonara 21

Dettagli

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days

L educazione non formale e l apprendimento interculturale. Info days L educazione non formale e l apprendimento interculturale Info days Roma, 16 novembre 2009 Una donna portò suo figlio a vedere Gandhi, il quale le chiese il motivo della sua presenza. Vorrei che mio figlio

Dettagli

LA MEMBRANA PLASMATICA

LA MEMBRANA PLASMATICA LA MEMBRANA PLASMATICA 1. LE FUNZIONI DELLA MEMBRANA PLASMATICA La membrana plasmatica svolge le seguenti funzioni: 1. tenere concentrate tutte le sostanze indispensabili alla vita: è proprio la membrana

Dettagli

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013

IO CI SARÒ. dai 9 anni LIA LEVI. Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 PIANO DI IO CI SARÒ LIA LEVI LETTURA dai 9 anni Illustrazioni di Donata Pizzato Serie Arancio n 145 Pagine: 192 Codice: 566-3210-1 Anno di pubblicazione: 2013 L AUTRICE Lia Levi è oggi una delle più affermate

Dettagli

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche:

Per lo sviluppo delle competenze: Proposte didattico-metodologiche: Italiano Lingua Seconda 1 biennio FWI, SGYM, SP raguardi di sviluppo delle competenze al termine dell anno scolastico. L alunno / L alunna sa comprendere gli elementi principali di un discorso chiaro in

Dettagli

COMUNICAZIONE TRA CELLULE E AMBIENTE

COMUNICAZIONE TRA CELLULE E AMBIENTE COMUNICAZIONE TRA CELLULE E AMBIENTE 1. LE CELLULE COMUNICANO TRA LORO Le cellule vegetali comunicano attraverso i plasmodesmi. Dato lo spessore della parete cellulare, come possono interagire tra loro

Dettagli

5ª tappa L annuncio ai Giudei

5ª tappa L annuncio ai Giudei Centro Missionario Diocesano Como 5 incontro di formazione per commissioni, gruppi e associazioni missionarie 3 anno Febbraio 09 Paolo: la Parola di Dio non è incatenata 5ª tappa L annuncio ai Giudei Pagina

Dettagli

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia

Gli ebrei nel medioevo. L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia Gli ebrei nel medioevo L istituzione di uno dei primi capri espiatori della Storia I rapporti tra ebrei e cristiani Gli ebrei entrarono nel turbine della storia, dopo la dissoluzione del loro stato, con

Dettagli

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15

Scuola dell Infanzia Progettazione a.s. 2014/15 Istituto «San Giuseppe» Scuole Primaria e dell Infanzia Paritarie 71121 Foggia, via C. Marchesi, 48-tel. 0881/743467 fax 744842 pec: istitutosangiuseppefg@pec.it e-mail:g.vignozzi@virgilio.it sito web:

Dettagli

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM

VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI. Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM XXVIII TEMPO ORDINARIO 11 ottobre 2009 VENDI QUELLO CHE HAI E SEGUIMI Commento al Vangelo di p. Alberto Maggi OSM Mc 10, 17-30 [In quel tempo], mentre Gesù andava per la strada, un tale gli corse incontro

Dettagli