Liceo Statale Giustina Renier

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Liceo Statale Giustina Renier"

Transcript

1 CIMAROSTI FRANCESCA DIRITTO-ECONOMIA 2ASU Testo in adozione:nuovo diritto ed economia per il biennio VOL. 2 MODULO 1 : FORME DI STATO E DI GOVERNO DIRITTO Le forme di Stato e la loro evoluzione storica. Le forme di Governo Lo Stato italiano dalle origini alla Costituzione repubblicana MODULO 2: L ORDINAMENTO DELLO STATO La composizione e le funzioni del Parlamento e il procedimento legislativo Ruolo e funzioni del Presidente della repubblica Formazione, ruolo e funzioni del Governo Organizzazione e funzioni della Magistratura e garanzie costituzionali La Corte Costituzionale Funzioni di Regioni ed enti locali MODULO 3: LE ISTITUZIONI SOVRANAZIONALI L UNIONE EUROPEA - Tappe dell unificazione europea - Caratteristiche dell Unione europea - Organi fondamentali e altri organi dell Unione - Politiche comunitarie - Il diritto europeo LA MONETA UNICA EUROPEA -Nascita e introduzione dell Euro -Gli effetti economici dell euro ECONOMIA MODULO 1: RUOLO DELLO STATO NELLA REALTÀ ECONOMICA CONTEMPORANEA L intervento statale nella realtà economica Il bilancio dello Stato e il debito pubblico La Pubblica Amministrazione Il Welfare MODULO 2: IL REDDITO NAZIONALE E LA SUA DISTRIBUZIONE Le diverse declinazioni della ricchezza Le grandezze nazionali

2 La distribuzione del reddito MODULO 3 : L EVOLUZIONE DELL ECONOMIA E DELLO SVILUPPO L evoluzione dell economia moderna Lo sviluppo economico e i problemi del sottosviluppo Belluno, 06/06/2015

3 FERRI NICOLETTA GEOGRAFIA 2 ASU Libro di testo : Tincati- Dell Acqua, Sulle tracce di Erodoto, Ed. Scolastiche Bruno Mondadori Unità di Apprendimento 4 Miliardi di persone, un mondo solo Il pianeta scoppia? Unità di Apprendimento 6 Proteggere l ambiente Perché si alzano le temperature e il clima cambia? Clima: il futuro può attendere? La circolarità dell inquinamento : aria e acqua Unità di apprendimento 2 Scenario mondiale: economia e geopolitica La globalizzazione dell economia I protagonisti dell economia mondiale Unità di Apprendimento 7 Cara Europa Europa unita: memoria del passato, progetto per il futuro La sfida della Ue : avvicinare l Europa ai cittadini Europa allargata: coesione e competitività Il futuro: giovani,istruzione, ricerca Una pluralità di lingue, culture, religioni Le radici culturali dell Europa Belluno, 8 giugno 2015

4 Lia Di Menco Inglese 2ASU 1. Testo di adozione. INTO ENGLISH Student's book&workbook 1+Active digital book Autori:H.Puchta,J.Stranks Loescher-Cambridge INTO ENGLISH Student's book+workbook 2 + Active digital book 2 Autori:H.Puchta,J.Stranks Loescher-Cambridge GRAMMAR FILES Blue Edition,English Grammar and Vocabulary from elementary to upperintermediate with CD-Rom-Autori:E.Jordan,P.Fiocchi Ed.Trinity Whitebridge Fotocopie da altri testi Copione dell'opera teatrale:dracula(erasmus Theatre) 2. Programmi :. INTO ENGLISH Vol.1 REVISION Units Unit 7-revision first conditional(examples) grammar pag.85 n.1a unit 9-revision making predictions.talking about future probabilityunit 9-revision Listening Unit 9:Song by The Beatles pag.84 Vocabulary+ reading comprehension+writing(8-9-10)pag.84 will/won't first conditional listening 1b pag.86+speaking 1aes.2a-b-c pag.85 reading pag.86 + es.3+es.1a writing pag.87 Vocabulary:anathomy of the face,special features Speaking:What will we eat in a thousand years? Writing 1b page 87 unit9 revision of possessive adjectives and pronouns,demonstrative adjectives andpronouns,possessive case, have got,whose? Speaking activity:what star sign areyou?(group work)ex.2 pag.87 Adjectives of personality Unit 10 :Reading 1a pag.88 Too+adjectives; too much/too many + singular/plural nouns. listening 6+9 page 90 speaking 7 page 90 Regular and irregular adverbs page 89 Listening Unit 10 Vocabulary of the body Everyday English language expressions 4a page 93 writing 1b page 94 everyday English page 88 too-not enough listening unit 10 +exercises Unit 11:Dialogue 1 page 98 be going to:making plans and resolutions phrasal verbs page 10 "Be going to" as "To be about to" Speaking activity on page 100 Prhasal verbs(page 100) Into Culture:listening 4

5 reading 1 page speaking 1 page 103+pronunciation page 131 speaking Unit 12 page 105 reading and listening 1a-b/adjectives of feeling ex.page 99 and and 105(grammar section) Unit 12-adjectives of emotions-people and jobs Stressing first conditional Game:The world of wheels Ex. page 107 St.book Ex.from page 99 to 104(grammar section) Unit 12:Vocabulary:jobs ex page 493+ free sentences (writing) Photocopy:A HISTORY OF CHRISTMAS with exercises Christmas time:vocabulary Reading &writing key words for Christmas celebrations speaking:letter to Santa Claus with resolutions. Unit 12:listening+reading Dialogue Everyday English Reading + translating on page 110 Dialogue+everyday English+into progress unita reading page 110+questions Unit 12:listening+reading Dialogue Dialogue+everyday English+into progress unita reading page 110+questions Unit 13:listening 2+3b page 114 st.book Should/Shouldn't Speaking 6 page 115 speaking:"how did you spend your Christmas holidays?" Christmas typical dishes and social games Bringing to school a photo of recent holidays and commenting on it Unit 13:listening Speaking 6 page 115 Should/Shouldn't adjectives for expressing opinions;personality adjectives What's...like?ex. pages grammar and vocabulary section speaking 8a page 116 expressions to give advice speaking bank Unit 13 vocabulary:ex.a-b page 142 listening Unit 14 4e page 121 Unit 14 listening 4e+6d pag speaking 5b pag.122+ pag verb and noun pairs page 121 present perfect vs. past simple Dialogue page 124+ everyday English Unit 14:have been to/have gone to-ex.1d page 123 Past simple vs.present Perfect simpleex. Photostory:dialogue page 124+Everyday English ex.pages (grammar and vocabulary section Speaking:role play pag.125 little;a little;few;a Few writing 1a +ex.1bpage 126 Learner's tips Unit 14 Into progress Unit 14 past continuous vs.past simple INTO ENGLISH 2 VOLUME Back Into English:pagg.6-13 Unit 1 Past Simple vs. Past Continuous

6 When and While Unit 1:Into culture+exercises1-2-3 page 18+ writing 6 page 15 Into CultureListening +reading+translating Unit 2:listening 1b-c-d pag.20 Comparativi di maggioranza,minoranza e uguaglianza con e superlativi con specchietto degli aggettivi irregolari. unit 2 Dialogue+language expressionsvocabulary: sports Grammar :adverbs;comparative adverbs Everyday English pag.24 e 25 Learner tips+intoprogress pag e 29 Unit 3:Reading on page 30-Bycicle revolution The environment-vocabulary reading page 30 Vovabulary page 31 Ex.page 31 st.book + pagg.27 e 28 (grammar) Unit 3:Listening ex.2a+5 Speaking: Talking about cycle lanes in your town Practicing and revising vocabulary on environment listening and repeating(pronunciation+skills(water) first conditional:if, unless in conditional sentences Listening:ex.4page 35 reading:a better town for teenagers page 35 Unit 4 Listening n 1b,c,2a Tag questions American and British English GRAMMAR FILES Vocabulary pag ex.1 pag.46+ex pag.47+ex pag49,50 ex.pag File 26 da pag 218 a 224 File 16 pag.132,133,134 File 12 da pag.102 a 107 Files 20 e 21 da pag.167 a 174 File 19 pagg File 31 pagg PROGETTO TEATRO IN LINGUA: VISIONE DELLO SPETTACOLO DRACULA,ISPIRATO ALL'OPERA DI BRAM STOKER trailer:dracula by Bram Stoker Lettura e lavoro di gruppo per la traduzione del copione dell'opera teatrale,su remake dell'erasmus THEATRE FILM Dracula di F.Coppola,tratto dal romanzo omonimo di Bram Stoker Rappresentazione teatrale:dracula,il 15 aprile 2015 ad opera della compagnia Erasmus theatre Il 17 Aprile la classe ha Partecipato all'assemblea d'istituto presso il Teatro Comunale

7 ROBERTO BARBARESCO IRC 2ASU-2AL-2BL-2AM TITOLO TEMPI MATERIALE OBIETTIVI GESU FIGLIO DI DIO 6 ore Sergio Bocchini RELIGIONE E RELIGIONI EDB ATTIVITA INTERDISCIPLINARE CONTENUTI capacità conoscenze competenze Conoscere il personaggio storico Gesù Avvicinarci al messaggio cristiano nella sua essenzialità Apprendere i termini specifici che caratterizzano il cristianesimo come: Cristo, Messia, Figlio dell uomo ecc. e il significato che hanno assunto nella storia Cogliere l originalità del messaggio cristiano Mettere in pratica alcuni aspetti caratteristici del cristianesimo come l ascolto e l attenzione nei confronti dell altro RICERCHE Area storico/umanistica: l influsso del messaggio cristiano sui diritti umani e sulle radici comuni dell Europa e dello Occidente Area comune e professionalizzante: la questione del crocefisso in classe e dell identità comune _ Così è nato il cristianesimo _ Un ebreo di nome Gesù _ Gesù è un personaggio storico? _ L uomo della sindone _ Qual è l essenza del cristianesimo? _ Gesù: uomo o Dio? _ La sfida delle beatitudini _ Fatti, non parole _ Un amore senza limiti _ Dalla morte nasce la vita _ La speranza della risurrezione VERIFICHE Modalità di partecipazione, dibattito in classe, lavori di gruppo.

8 TITOLO TEMPI MATERIALE OBIETTIVI capacità conoscenze competenze UOMINI E DONNE IN CAMMINO 6 ore Sergio Bocchini RELIGIONE E RELIGIONI EDB Conoscere l origine e la nascita della chiesa Individuare la motivazione che fa sorgere le prime comunità cristiane Studiare la diffusione delle comunità cristiane nei primi secoli Scoprire la forza e la novità del primitivo messaggio evangelico Interrogarsi sull attualità del profondo legame tra la Chiesa istituzione e Cristo ATTIVITA INTERDISCIPLINARE RICERCHE Area storico/umanistica: la tradizione ecclesiale del proprio territorio altre presenze cristiane significative del territorio la religiosità popolare CONTENUTI _ Tutto iniziò così _ Le prime comunità cristiane _ Simbologia cristiana _ Faccio fatica ad accettare la Chiesa _ Chiesa, Chiese ed ecumenismo _ Quale Chiesa per il terzo millennio? _ Le persecuzioni dei cristiani nel mondo VERIFICHE Modalità di partecipazione, dibattito in classe, lavori di gruppo.

9 TITOLO TEMPI MATERIALE OBIETTIVI capacità conoscenze competenze INTERROGATI DALLA REALTA 18 ORE QUOTIDIANO IN CLASSE (Corriere della Sera); LIM Sviluppare capacità di lettura personalizzata Conoscere gli avvenimenti presi in esame e saper fornire una interpretazione personale Discutere e commentare criticamente con gli altri compagni le proprie convinzioni Saper andare oltre la notizia per coglierne la complessità delle fonti Sviluppare un atteggiamento consapevole nei confronti delle informazioni e della comunicazione, favorendo la capacità di documentarsi e di documentare, la disponibilità a ricercare, ascoltare e confrontare un ampia quantità di argomenti. Individuare il sistema di valori sempre sotteso alla presentazione delle notizie e a tutti gli articoli del giornale Essere in grado di risalire alle reali cause delle problematiche discusse e proporre soluzioni sostenibili e non contraddittorie. Sforzarsi di capire il punto di vista degli altri e avere la capacità di rivedere le proprie opinioni qualora si dimostrassero incongruenti ATTIVITA INTERDISCIPLINARE Italiano, storia e altre materie: problemi storiografici; orientamento; interculturalità; diritti umani; temi economici; scrittura giornalistica e scrittura scolastica; CONTENUTI _ L ISIS e il califfato; _ Cristiani perseguitati e uccisi (Asia Bibi, Ghoncheh Ghavami, Rehana); _ I profughi siriani e iracheni; _La sonda Rosetta e l'accometaggio a 67P; _ La strage di Parigi a Charlie Hebdo: libertà di espressione e limitazioni; _Liberazione di Greta e Vanessa sequestrate in Siria ; _ Expo Milano 2015; _ Il dramma dei migranti; _ La questione ucraina e libica; _ Problemi di geopolitica delle religioni; _ : 70 anni di libertà. VERIFICHE Modalità di partecipazione, dibattito in classe, lavori di gruppo.

10 De Marchi Nazarena Italiano 2^ A SU PROGRAMMA SVOLTO IL ROMANZO Caratteristiche, contenuti e tecniche narrative del genere per ciascuno dei seguenti romanzi: Verismo e Naturalismo: G.Verga, chi cambia la vecchia per la nuova da I Malavoglia G.de Maupassant,La collana Flaubert, Il ballo da Madame Bovary Il romanzo di formazione: Lettura integrale de Il giovane Holden, D Salinger Il dio caduto da L isola di Arturo, E Morante Un inglese quasi a tutti gli effetti da Il giovane Buddha,di H.kureishi Il racconto dell assurdo: Sessanta racconti, D.Buzzati TESTO POETICO Principali figure retoriche dell ordine, del suono,del significato Figure metriche Diversi tipi di rima Il sonetto,la canzone Guida all analisi di un testo poetico: livello intratestuale, extratestuale ed intertestuale Cenni sulla biografia e produzione letteraria dei poeti trattati. Letture guidate: Pianto antico Verso Tellaro Mare- colore Milano, agosto 43 Ultimo canto Fratelli Dante, Tanto gentile e tanto onesta pare Dante, Paolo e Francesca Petrarca : Pace non trovo Era il giorno che al sol si scoloraro Leopardi, L infinito D Annunzio, La pioggia nel pineto Montale,Meriggiare pallido e assorto Spesso il male di vivere ho incontrato Prevert, I ragazzi che si amano Canzone del carceriere Catullo, Vivamus,mea Lesbia, atque amemus Odi et amo

11 PROMESSI SPOSI :cenni sull autore e sull opera in generale. Analisi testuale di gran parte dei capitoli ( riassunti di alcuni) Visione sceneggiato RAI di Bolchi sugli ultimi capitoli PRODUZIONE SCRITTA: testo argomentativo GRAMMATICA: è stato affrontato lo studio dell analisi del periodo anche in relazione allo studio del latino. ATTIVITA e PROGETTI Tra il dire e il fare : affettività e sessualità Simulazione di prova INVALSI Visione del film L attimo fuggente, in relazione allo studio del testo poetico Belluno,5 giugno 2015

12 De Marchi Nazarena Latino 2^ A SU PROGRAMMA SVOLTO Ripasso programma svolto nella classe I^ 4^ e 5^ declinazione Comparativi e superlativi Forme verbali : participio futuro e passato Congiuntivo attivo e passivo Infinito attivo e passivo Verbi deponenti e semideponenti Pronomi: dimostrativi determinativi Numerali Composti di SUM Cum narrativo Infinitive Subordinate finali, completive volitive, interrogative indirette disgiuntive Civiltà: La casa A Tavola Gli schiavi Belluno, 5 giugno 2015

13 CASTELLAZ NICOLA MATEMATICA 2ASU 1. Testo di adozione: Matematica.azzurro Algebra, Geometria, Probabilità - Vol. 2 Bergamini, Trifone, Barozzi - Ed. Zanichelli 2. Programma PRIMO TRIMESTRE Algebra Frazioni algebriche: le operazioni e le potenze. Equazioni intere, fratte e letterali di primo grado. I numeri reali: rappresentazione sulla retta. Disequazioni: definizioni. Disequazioni di primo grado. Disequazioni fratte. Sistemi di disequazioni. Disequazioni ed equazioni con i valori assoluti. Sistemi di equazioni: generalità. Sistemi di primo grado: risoluzione per sostituzione. Cramer, geometrico. Sistemi fratti. Sistemi a tre equazioni. SECONDO PENTAMESTRE Il piano cartesiano: la retta nel piano cartesiano e i sistemi visti come intersezione di rette. Distanza tra due punti; punto medio del segmento. Distanza punto retta. Rette parallele e perpendicolari. Fasci di rette. Semplici problemi di geometria analitica. I numeri reali e i radicali: definizioni e proprietà fondamentali. Radicali quadratici. Portare fuori e dentro di radice. Somma algebrica di radicali. Prodotto di radicali. Radice di radice. Potenza di un radicale. Razionalizzazione del denominatore. Equazioni, disequazioni e sistemi a coefficienti irrazionali. Equazioni di secondo grado, metodo risolutivo. Equazioni fratte di secondo grado e sistemi di secono grado. Belluno, 9 giugno 2015 TEL. 0437/ Fax 0437/ pec:

14 SANDRA SACCHET SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE 2ASU 1. Testo di adozione 2. Programmi A- Condizionamento organico: miglioramento della resistenza B- Preatletici C- Giochi sportivi : pallavolo, basket, dodgeball, calcio, roverino D- Aerobica: passi base, esercizi a coppie, semplici coreografie E- Mobilita articolare : Colonna vertebrale, esercizi a coppie F- Tonificazione muscolare generale e specifica con e senza piccoli attrezzi G- Attività in sala pesi. H- Atletica leggera: corsa, peso I- Tennis, volano J- Yoga

15 Iarabek Marina scienze 2asu 1. Testo di adozione : Pistarà Chimica moderna Campbell Biologia 2. Programma DALLE LEGGI DELLA CHIMICA ALLA TEORIA ATOMICA: Il concetto di atomo, Leggi di Lavoisier e Proust, La teoria atomica LE PARTICELLE DELL ATOMO: Le particelle fondamentali della materia, Un modello per la struttura degli atomo, Il numero atomico e di massa LA MOLE: Concetto di mole e numero di Avogadro, composizione percentuale, Formula minima e molecolare LA STRUTTURA DELL ATOMO: La struttura elettronica dell'atomo, L atomo di Bohr, Il modello atomico a strati, La configurazione elettronica degli elementi: il modello ad orbitali IL SISTEMA PERIODICO: La moderna tavola periodica, Le proprietà periodiche IL LEGAME CHIMICO TRA GLI ATOMI: I gas nobili e la regola dell ottetto, La scala dell elettronegatività e i legami ionico e covalente LE MOLECOLE DELLA VITA: Proprietà dell'acqua, Carboidrati, Lipidi, Proteine, Acidi nucleici LE ATTIVITA' DI TRASPORTO NELLA CELLULA: Diffusione, Osmosi, Trasporto attivo, Endocitosi ed esocitosi VIAGGIO ALL'INTERNO DELLA CELLULA: Cellule eucarioti e procarioti, La membrana plasmatica, Organelli cellulari, Cellule animali e vegetali LABORATORIO: Leggi di Lavoisier e di Proust, saggi alla fiamma, tensione superficiale e capillarità, riconoscimento delle molecole organiche negli alimenti, osmosi.

16 Paola Bosco Scienze Umane 2^ A S.U. Testo in adozione: I saperi dell educazione di R. Tassi e S. Tassi, Ed. Zanichelli PRIMO PERIODO SCOLASTICO Introduzione alla storia della pedagogia L educazione nel Vicino Oriente Il contesto; la civiltà egizia; la civiltà della Mesopotamia; i caratteri comuni di queste due civiltà; la civiltà ebraica. L educazione nella Grecia della polis Il contesto; il valore educativo dei poemi omerici; l educazione nella la polis: Sparta e Atene; Esiodo e l aretè del lavoro secondo giustizia. Il confronto tra i Sofisti e Socrate Il contesto; la Sofistica; Socrate; l educazione come dialogo coinvolgente. L educazione nell antica Cina. Platone: dalla crisi della polis alla polis ideale Il contesto; la crisi culturale e morale della polis e la liquidazione della Sofistica; la Repubblica : il disegno della polis ideale; la formazione del reggitore-filosofo; il pensiero pedagogico di Platone. Aristotele e la scoperta dell individuo Il contesto; la pedagogia scientifica di Aristotele; i fini dell educazione; la visione politica. SECONDO PERIODO SCOLASTICO Isocrate e l educazione in età ellenistica Il contesto; il pre-ellenismo di Isocrate; l educazione in età ellenistica; paideia ellenistica e istituzioni educative; i Greci e i barbari nel pensiero di Isocrate e il multiculturalismo ieri e oggi. Roma e l educazione in età arcaica Il contesto; la specificità della cultura romana; forme e figure dell educazione; Catone il Censore. La formazione del perfetto oratore Il contesto; l ellenizzazione di Roma; la humanitas civile di Cicerone; il pensiero pedagogico di Quintiliano. Il Cristianesimo Il contesto; origini e diffusione del Cristianesimo; i valori evangelici e l originalità del messaggio cristiano. Sant Agostino e la sapienza cristiana Il contesto; la formazione spirituale di Agostino paradigma dell educazione cristiana; la conversione al Cristianesimo; il cristiano di fronte allo Stato; il modello agostiniano dell educazione. Idee e istituzioni educative in età medievale Il contesto; la continuità della scuola antica; origini della nuova cultura religiosa; le scuole monastiche, episcopali e presbiteriali; la Rinascita carolingia; l ideale cavalleresco e quello mercantile. Belluno, 6 giugno 2015

17 Ferri Nicoletta Storia 2A SU Dal testo Sulle tracce di Erodoto, F.Amerini E. Zanette, Ed. scolastiche B. Mondadori, Vol.1- Dalle prime civiltà alla crisi della repubblica romana UNITA 8 Roma: dalle origini al III secolo a.c. Dal cap.21 ( Roma repubblicana e l egemonia e sul Lazio ) UNITA 9 La grande espansione di Roma UNITA 10 La crisi della repubblica e l età di Cesare Vol. 2 Dall impero romano all Alto Medioevo UNITA 11 Augusto e la nascita dell impero UNITA 12 I primi due secoli dell impero UNITA 13 L impero: società, cultura, religione. ( Ad eccezione del cap. 37- Imperi oltre l impero) UNITA 14 L età tardoantica UNITA 15 L Occidente nel V secolo UNITA 16Dopo Roma: Impero bizantino e chiesa cattolica UNITA 17 La civiltà islamica UNITA 18 L Occidente nell Alto Medioevo UNITA 19 L impero carolingio e le basi della società feudale Belluno, 8 giugno 2015

Istituto di istruzione secondaria superiore E: Ainis. Programma di Geostoria della classe II G A.S. 2013-2014. Prof.ssa Alessandra Mondio

Istituto di istruzione secondaria superiore E: Ainis. Programma di Geostoria della classe II G A.S. 2013-2014. Prof.ssa Alessandra Mondio Istituto di istruzione secondaria superiore E: Ainis Programma di Geostoria della classe II G A.S. 2013-2014 Prof.ssa Alessandra Mondio Testo: Diotti Bianchi- Biancotti Contesti di geostoria De Agostini

Dettagli

OBIETTIVI di APPRENDIMENTO

OBIETTIVI di APPRENDIMENTO CURRICOLO della LINGUA INGLESE Asse dei linguaggi: utilizzare la lingua straniera per i principali scopi comunicativi ed operativi COMPETENZA CHIAVE EUROPEA -Comunicazione nelle lingue europee: comprendere

Dettagli

Alla fine del modulo 1 l alunno è in grado di:

Alla fine del modulo 1 l alunno è in grado di: Piano di lavoro annuale Primo biennio a.s. 2013/2014 Docente: MILARDO LISA Materia: INGLESE Classe: II C scientifico Nel primo consiglio di classe sono stati definiti gli obiettivi educativo-cognitivi

Dettagli

LATINO E GRECO II BIENNIO e V ANNO LATINO

LATINO E GRECO II BIENNIO e V ANNO LATINO LATINO E GRECO II BIENNIO e V ANNO LATINO Finalità generali La consapevolezza della propria identità culturale attraverso il recupero di radici e archetipi che trovano nel mondo greco e romano le loro

Dettagli

Programma di italiano svolto nella classe II AE Anno scolastico 2014/2015

Programma di italiano svolto nella classe II AE Anno scolastico 2014/2015 Programma di italiano svolto nella classe II AE Anno scolastico 2014/2015 Revisione generale del sistema verbale. Individuazione e descrizione di strutture sintattiche ( analisi logica della proposizione).

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA

ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO DI MORI PIANI DI STUDIO RELIGIONE CATTOLICA Per sviluppare una competenza di area occorre in primo luogo promuovere l acquisizione delle relative conoscenze e abilità in modo che esse

Dettagli

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE a.s. 2014-15 Disciplina: RELIGIONE Prof. Sergio Garavaglia Classe 2 A

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE a.s. 2014-15 Disciplina: RELIGIONE Prof. Sergio Garavaglia Classe 2 A LICEO SCIENTIFICO STATALE "Donato Bramante" Via Trieste, 70-20013 MAGENTA (MI) MPI: MIPS25000Q - Tel.: +39 02 97290563/4/5 Fax: 02 97290566 Sito: www.liceobramante.gov.it - E-mail: mips25000qistruzione.it

Dettagli

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I

Curricolo di religione cattolica scuola primaria CLASSE I NUCLEI FONDANTI Dio e l uomo 1. Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre e che fin dalle origini ha voluto stabilire un alleanza con l uomo. 2. Conoscere Gesù di Nazareth, Emmanuele

Dettagli

INGLESE SCUOLA PRIMARIA. INGLESE - CLASSI PRIME, SECONDE e TERZE Scuola Primaria

INGLESE SCUOLA PRIMARIA. INGLESE - CLASSI PRIME, SECONDE e TERZE Scuola Primaria INGLESE SCUOLA PRIMARIA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria per la lingua inglese (I traguardi sono riconducibili al Livello A1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO http://suite.sogiscuola.com/documenti_web/vris017001/documenti/9.. 1 di 9 09/12/2013 10.06 PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO ANNO SCOLASTICO 2013/2014 PRIMO BIENNIO

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA

CURRICULUM SCUOLA PRIMARIA RELIGIONE CATTOLICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto Comprensivo Giulio Bevilacqua Via Cardinale Giulio Bevilacqua n 8 25046 Cazzago San Martino (Bs) telefono 030 / 72.50.53 - fax 030 /

Dettagli

PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE

PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE PRIMO BIENNIO LICEO LINGUISTICO Profilo generale e competenze della disciplina Lo studio della lingua e della cultura straniera dovrà procedere lungo due assi fondamentali:

Dettagli

Liceo Marco Foscarini - Piano dell Offerta Formativa (P.O.F.) A.S. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA

Liceo Marco Foscarini - Piano dell Offerta Formativa (P.O.F.) A.S. 2014-2015 RELIGIONE CATTOLICA RELIGIONE CATTOLICA L insegnamento della religione cattolica (Irc) risponde all esigenza di riconoscere nei percorsi scolastici il valore della cultura religiosa e il contributo che i principi del cattolicesimo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ORVIETO - MONTECCHIO. SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO I. Scalza PROGRAMMAZIONE DI LINGUA INGLESE

ISTITUTO COMPRENSIVO ORVIETO - MONTECCHIO. SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO I. Scalza PROGRAMMAZIONE DI LINGUA INGLESE ISTITUTO COMPRENSIVO ORVIETO - MONTECCHIO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO I. Scalza PROGRAMMAZIONE DI LINGUA INGLESE ANNO SCOLASTICO: 2014/2015 CLASSI PRIME FINALITA': 1) Sviluppare una competenza plurilingue

Dettagli

PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE

PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE PRIMA LINGUA E CULTURA STRANIERA INGLESE PRIMO BIENNIO LICEO DELLE SCIENZE UMANE Profilo generale e competenze della disciplina Lo studio della lingua e della cultura straniera dovrà procedere lungo due

Dettagli

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE

PROGRAMMA EFFETTIVAMENTE SVOLTO DAL DOCENTE Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-33100578 codice fiscale 97504620150

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo : LICEO SCIENTIFICO LICEO TECNICO ISTITUTO TECNICO AMMINISTRAZIONE FINANZA E MARKETING

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE LICEO SCIENTIFICO. da conseguire alla fine del II anno relativamente all asse culturale:

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE LICEO SCIENTIFICO. da conseguire alla fine del II anno relativamente all asse culturale: PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE LICEO SCIENTIFICO 1. PRIMO BIENNIO ANNO SCOLASTICO 2014-2015 DISCIPLINA LINGUA E LETTERE LATINE Competenze da conseguire alla fine del II anno relativamente all

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO

ISTITUTO COMPRENSIVO RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO VIA ASIGLIANO VERCELLESE Scuola primaria Antonelli VIA VEZZOLANO, 20 - TORINO Anno scolastico 2009/2010 RELIGIONE CATTOLICA classe 1^ Scoprire la grandezza dell

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ORVIETO - MONTECCHIO. SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO I. Scalza PROGRAMMAZIONE DI LINGUA INGLESE

ISTITUTO COMPRENSIVO ORVIETO - MONTECCHIO. SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO I. Scalza PROGRAMMAZIONE DI LINGUA INGLESE ISTITUTO COMPRENSIVO ORVIETO - MONTECCHIO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO I. Scalza PROGRAMMAZIONE DI LINGUA INGLESE ANNO SCOLASTICO: 2014/2015 CLASSI TERZE FINALITA': 1) Sviluppare una competenza plurilingue

Dettagli

PRIMO BIENNIO DELLE SCIENZE UMANE

PRIMO BIENNIO DELLE SCIENZE UMANE PRIMO BIENNIO DELLE SCIENZE UMANE Le competenze sono state definite dal Dipartimento di Scienze Umane tenendo presenti sia le Competenze chiave di cittadinanza sia le Competenze base (4 assi), sia le Competenze

Dettagli

3. Comprendere frasi ed espressioni di uso frequente relative ad ambiti di immediata rilevanza dalla lettura di testi;

3. Comprendere frasi ed espressioni di uso frequente relative ad ambiti di immediata rilevanza dalla lettura di testi; COMPETENZE SPECIFICHE DELLE LINGUE STRANIERE Lingua Inglese 1. Comprendere frasi ed espressioni di uso frequente relative ad ambiti di immediata rilevanza (ad esempio informazioni di base sulla persona

Dettagli

PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA CLASSE I G

PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA CLASSE I G PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA CLASSE I G Insegnante: Gianluigi Bertin Obiettivi specifici della disciplina Applicare i principi e i processi matematici nel contesto quotidiano Cogliere analogie strutturali

Dettagli

Programma d'inglese I.I.S. I. PORRO A.S. 2014/2015

Programma d'inglese I.I.S. I. PORRO A.S. 2014/2015 Speak Your Mind Compact Starter Unit CEF A1 Comprendere i punti principali di messaggi e annunci semplici e chiari su argomenti di interesse personale. Interagire in conversazioni brevi di interesse personale

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PRIMA DELLA SCUOLA SECONDARIA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA L alunno comprende oralmente e per iscritto i punti essenziali di testi in lingua standard su argomenti familiari o di studio che

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO

RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Il bambino osserva con meraviglia ed esplora con curiosità il mondo, come dono di Dio Creatore. RELIGIONE CATTOLICA INDICATORE (CATEGORIA) DIO E L UOMO PRIMARIA

Dettagli

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V

Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Istituto Comprensivo G Pascoli - Gozzano Anno scolastico 2013/2014 Programmazione annuale RELIGIONE CATTOLICA CLASSI I II III IV V Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI REGGIO CALABRIA PROGRAMMA DI SCIENZE NATURALI CLASSE 2 a SEZ. Q A.S. 2012/2013

LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI REGGIO CALABRIA PROGRAMMA DI SCIENZE NATURALI CLASSE 2 a SEZ. Q A.S. 2012/2013 LICEO SCIENTIFICO LEONARDO da VINCI REGGIO CALABRIA PROGRAMMA DI SCIENZE NATURALI CLASSE 2 a SEZ. Q A.S. 2012/2013 CHIMICA NUCLEO FONDANTE A : MISURE E GRANDEZZE TRASFORMAZIONI CHIMICO-FISICHE DELLA MATERIA

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE

PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE IRIS VERSARI - Cesano Maderno (MB) PIANO DI LAVORO DEL PROFESSORE Indirizzo: LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO Scienze Applicate ISTITUTO TECNICO Amministrazione

Dettagli

CURRICOLO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DISCIPLINA: LINGUA INGLESE CLASSE 1^

CURRICOLO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DISCIPLINA: LINGUA INGLESE CLASSE 1^ CURRICOLO DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DISCIPLINA: LINGUA INGLESE CLASSE 1^ Nucleo fondante 1: LISTENING/SPEAKING - L'alunno comprende i punti essenziali di testi orali in lingua straniera su

Dettagli

Insegnante: BASAGLIA MARINA

Insegnante: BASAGLIA MARINA PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA ANNO SCOLASTICO 2014/2015 CLASSE 1 B LICEO SCIENTIFICO Insegnante: BASAGLIA MARINA Obiettivi specifici della disciplina Applicare i principi e i processi matematici nel contesto

Dettagli

Scuola primaria statale

Scuola primaria statale ISTITUTO COMPRENSIVO ARDEA III ARDEA (RM) Scuola primaria statale Anno scolastico 2014/2015 PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE La Programmazione didattica annuale è stata elaborata conformemente ai nuovi

Dettagli

I.C. "L.DA VINCI" LIMBIATE CURRICOLO IN VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 INGLESE

I.C. L.DA VINCI LIMBIATE CURRICOLO IN VERTICALE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 INGLESE INGLESE Comprende brevi messaggi orali relativi ad ambiti familiari Descrive oralmente, in modo semplice, aspetti del proprio vissuto Interagisce nel gioco seguendo semplici istruzioni Individua alcuni

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA Anno Scolastico 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA

SCUOLA PRIMARIA Anno Scolastico 2014/2015 OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca Istituto Comprensivo Statale di Calolziocorte Via F. Nullo,6 23801 CALOLZIOCORTE (LC) e.mail: lcic823002@istruzione.it - Tel: 0341/642405/630636

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Religione Classe: I AM A.S. 2015-2016 Docente: Emanuela Cerato

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE DIDATTICHE. Disciplina: Religione Classe: I AM A.S. 2015-2016 Docente: Emanuela Cerato SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DELLE ATTIVITÀ EDUCATIVE DIDATTICHE Disciplina: Religione Classe: I AM A.S. 2015-2016 Docente: Emanuela Cerato PREMESSA Anche quest anno la programmazione risulterà aderente ai

Dettagli

Istituto di Istruzione Superiore L. da Vinci Civitanova Marche. Classe I M Indirizzo Scienze Applicate Anno scolastico 2014-2015 Materia Inglese

Istituto di Istruzione Superiore L. da Vinci Civitanova Marche. Classe I M Indirizzo Scienze Applicate Anno scolastico 2014-2015 Materia Inglese Classe I M Indirizzo Scienze Applicate Anno scolastico 2014-2015 Materia Inglese PROGRAMMA SVOLTO Libro di testo:m Layton, M.Spiazzi, M.Tavella, Slides Pre-intermediate,multimedia edition, Zanichelli UNITA

Dettagli

PROGRAMMAZIONE SVOLTA CLASSE 2F

PROGRAMMAZIONE SVOLTA CLASSE 2F LICEO SCIENTIFICO STATALE A. EINSTEIN A.S. 2014/2015 Materia: Inglese Prof. Sara De Angelis PROGRAMMAZIONE SVOLTA CLASSE 2F Nel corso dell a.s. 2014/2015 sono stati sviluppati i seguenti contenuti: 1.

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE

CURRICULUM SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE CURRICULUM SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE Competenza di profilo: Nell incontro con persone di diverse nazionalità è in grado di esprimersi a livello elementare in lingua

Dettagli

Curricolo di Religione Cattolica

Curricolo di Religione Cattolica Curricolo di Religione Cattolica Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria - L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sugli elementi fondamentali della vita di Gesù

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO R. MORZENTI SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO CURRICOLO DI LINGUA INGLESE. CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE Ricezione orale A2

ISTITUTO COMPRENSIVO R. MORZENTI SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO CURRICOLO DI LINGUA INGLESE. CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE Ricezione orale A2 ISTITUTO COMPRENSIVO R. MORZENTI SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO CURRICOLO DI LINGUA INGLESE CLASSE PRIMA: CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE Ricezione orale A2 - capire frasi ed espressioni relative ad aree di

Dettagli

P r o g r a m m a A n n o s c o l a s t i c o 2 0 1 4-1 5

P r o g r a m m a A n n o s c o l a s t i c o 2 0 1 4-1 5 ISTITUTO D ISTRUZIONE SECONDARIA SUPERIORE I.T.C.G. L. EINAUDI LICEO SCIENTIFICO G. BRUNO MURAVERA P r o g r a m m a A n n o s c o l a s t i c o 2 0 1 4-1 5 Disciplina: Lingua e Civiltà Inglese Classe:

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria

RELIGIONE CATTOLICA. Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria RELIGIONE CATTOLICA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria L alunno riflette su Dio Creatore e Padre, sui dati fondamentali della vita di Gesù e sa collegare i contenuti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE I.R.C. PREMESSA

PROGRAMMAZIONE I.R.C. PREMESSA PROGRAMMAZIONE I.R.C. PREMESSA L IRC fa sì che gli alunni riflettano e si interroghino sul senso della loro esperienza per elaborare ed esprimere un progetto di vita, che si integri nel mondo reale in

Dettagli

ITI ENRICO MEDI. UDA N. 1 Titolo: XXXXXX XXXXXX XX Ore: 25 ore

ITI ENRICO MEDI. UDA N. 1 Titolo: XXXXXX XXXXXX XX Ore: 25 ore UDA UDA N. 1 Ore: 25 ore ITI ENRICO MEDI PIANO DELLA DISCIPLINA: INGLESE PIANO DELLE UDA ANNO 2013-2014 SECONDA B i Prof. Filomena De Rosa COMPETENZE DELLA UDA Utilizzare una lingua straniera per i principali

Dettagli

Programma svolto a.s. 2014-15 IM Luisanna Tremonti

Programma svolto a.s. 2014-15 IM Luisanna Tremonti Programma svolto IM ITALIANO tecniche narrative (pp. 58-64; 94-99; 170-177). Le tipologie testuali. Letture M. Bontempelli, Il buon vento, pp. 12-17 T. Landolfi, Un destino da pollo, pp. 34-39 H. Hesse,

Dettagli

LINGUA E CIVILTA INGLESE Obiettivi minimi curricolari B I E N N I O

LINGUA E CIVILTA INGLESE Obiettivi minimi curricolari B I E N N I O LINGUA E CIVILTA INGLESE Obiettivi minimi curricolari B I E N N I O Indirizzi: Socio-Psico-Pedagogico, delle Scienze Sociali e delle Scienze Sociali Musicale 1 Anno - Livello Elementary Salutare e presentare

Dettagli

CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE 2014

CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE 2014 CATALOGO CORSI DI FORMAZIONE 2014 AREA 3 COMPETENZE LINGUISTICHE IRECOOP UMBRIA Ente di formazione professionale di CONFCOOPERATIVE UMBRIA 0 INDICE DEI CORSI A CATALOGO CORSO DI LINGUA INGLESE LIVELLO

Dettagli

LINGUA E CIVILTA INGLESE Obiettivi minimi curricolari B I E N N I O

LINGUA E CIVILTA INGLESE Obiettivi minimi curricolari B I E N N I O LINGUA E CIVILTA INGLESE Obiettivi minimi curricolari Indirizzi Socio-Psico-Pedagogico, delle Scienze Sociali e delle Scienze Sociali Musicale 1 Anno - Livello Elementare B I E N N I O Salutare e presentare

Dettagli

TECNICO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING LIVELLI ESSEZIALI DI APPREDIMETO PRIMO BIEIO

TECNICO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING LIVELLI ESSEZIALI DI APPREDIMETO PRIMO BIEIO TECNICO AMMINISTRAZIONE, FINANZA E MARKETING LIVELLI ESSEZIALI DI APPREDIMETO PRIMO BIEIO Assi culturali ASSE DEI LINGUAGGI Discipline Lingua e letteratura italiana (L1) Lingua inglese (L2) ABILITA 1.

Dettagli

COORDINAMENTO PER MATERIE 10 SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA

COORDINAMENTO PER MATERIE 10 SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA Pagina 1 di 6 COORDINAMENTO PER MATERIE 10 SETTEMBRE 2013 MATERIA DI NUOVA INTRODUZIONE PER EFFETTO DELLA RIFORMA AREA DISCIPLINARE Biennio, Attività e Insegnamenti di area generale (Settore Tecnologico)

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA

PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA I.C. Gozzi-Olivetti PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE CATTOLICA ANNO SCOLASTICO 2012/2013 Insegnanti: Tanja Lo Schiavo Andrea Musso Silvia Trotta 1 Istituto Comprensivo Gozzi Olivetti PROGRAMMAZIONE DI RELIGIONE

Dettagli

ATTIVITÀ DEL DOCENTE. SEZIONE C : RELAZIONE A CONSUNTIVO

ATTIVITÀ DEL DOCENTE. SEZIONE C : RELAZIONE A CONSUNTIVO Ed. del ISTITUTO MAGISTRALE STATALE ERASMO DA ROTTERDAM Pagina 1 di 5 DOCENTE Simonetta Medri MATERIA Inglese DESTINATARI Classe 1bl ANNO SCOLASTICO 01-13 OBIETTIVI CONCORDATI CON CONSIGLIO DI CLASSE RAGGIUNTO

Dettagli

INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO 2010

INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO 2010 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE G.Galilei www.istitutocomprensivosgt.it CURRICOLO D ISTITUTO a. s. 2012 / 2013 CLASSE : 5 anni SCUOLA INFANZIA Consapevolezza ed espressione culturale / imparare a imparare.

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA della scuola primaria CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe prima della scuola primaria...2 CURRICOLO DI I.R.C. al termine della classe seconda della scuola primaria...4

Dettagli

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI INGLESE

LE COMPETENZE ESSENZIALI DI INGLESE classe prima LE ESSENZIALI DI INGLESE comprendere e decodificare semplici testi e/o messaggi orali e scritti comprendere informazioni dirette e concrete su argomenti di vita quotidiana (famiglia, acquisti,

Dettagli

Piazza dei Decemviri, 12 00175 Roma. Via Ferrini, 61 00175 Roma SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER SINGOLA DISCIPLINA. Anno scolastico 2014-2015

Piazza dei Decemviri, 12 00175 Roma. Via Ferrini, 61 00175 Roma SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER SINGOLA DISCIPLINA. Anno scolastico 2014-2015 Liceo Artistico Statale Giulio Carlo Argan -III Istituto Statale D Arte Piazza dei Decemviri, 12 00175 Roma Via Ferrini, 61 00175 Roma SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER SINGOLA DISCIPLINA Anno scolastico

Dettagli

CLASSI: 4SU DOCENTE: Brunoni Stefano LIBRO DI TESTO: S. BOCCHINI, Religione e religioni. Triennio, EDB.

CLASSI: 4SU DOCENTE: Brunoni Stefano LIBRO DI TESTO: S. BOCCHINI, Religione e religioni. Triennio, EDB. ANNO SCOLASTICO: 2014/2015 DISCIPLINA: Religione CLASSI: 4SU DOCENTE: Brunoni Stefano LIBRO DI TESTO: S. BOCCHINI, Religione e religioni. Triennio, EDB. ELENCO MODULI 1 Vivere secondo la Bibbia 2 Gesù,

Dettagli

CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE. -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre

CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE. -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre CLASSE PRIMA CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE -Scoprire un mondo intorno a sé; un dono stupendo il creato -Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore e Padre -L alunno/a sa: -riflettere su Dio

Dettagli

CURRICOLO D ISTITUTO - AREA LINGUISTICA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE

CURRICOLO D ISTITUTO - AREA LINGUISTICA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE CURRICOLO D ISTITUTO - AREA LINGUISTICA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE COMPETENZE CHIAVE EUROPEA: E considerato essenziale il raggiungimento di un livello di competenza comunicativo riconducibile al livello

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE CLASSE PRIMA

PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE PER COMPETENZE PRIMO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE CLASSE PRIMA PROGRAMMAZION DISCIPLINAR PR COMPTNZ PRIMO BINNIO LICO SCINTIFICO OPZION SCINZ APPLICAT ANNO SCOLASTICO 2014/2015 1. PRIMO BINNIO disciplina: INSGNAMNTO RLIGION CATTOLICA docenti: PACHRA RICCARDO C O M

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA INGLESE Classi Terze Istruzione Tecnica A.S. 2014/2015

PIANO DI LAVORO ANNUALE DELLA DISCIPLINA INGLESE Classi Terze Istruzione Tecnica A.S. 2014/2015 Istituto di Istruzione Secondaria Superiore ETTORE MAJORANA 24068 SERIATE (BG) Via Partigiani 1 -Tel. 035-297612 - Fax 035-301672 e-mail: majorana@ettoremajorana.gov.it - sito internet: www.ettoremajorana.gov.it

Dettagli

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER SINGOLA DISCIPLINA

SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER SINGOLA DISCIPLINA SCHEDA DI PROGRAMMAZIONE DIDATTICA PER SINGOLA DISCIPLINA Anno scolastico 2014-2015 DOCENTE: Prof.ssa Antonella Di Giannantonio Disciplina: Lingua Inglese Classe: 1 Sez.: D A) Strumenti di verifica e di

Dettagli

LICEO CLASSICO STATALE VITRUVIO POLLIONE FORMIA. a.s. 2014-2015 PIANO DI LAVORO ANNUALE STORIA E GEOGRAFIA. Docente : Giuliano Maria

LICEO CLASSICO STATALE VITRUVIO POLLIONE FORMIA. a.s. 2014-2015 PIANO DI LAVORO ANNUALE STORIA E GEOGRAFIA. Docente : Giuliano Maria LICEO CLASSICO STATALE VITRUVIO POLLIONE FORMIA a.s. 2014-2015 PIANO DI LAVORO ANNUALE STORIA E GEOGRAFIA Classe V sez. C Docente : Giuliano Maria Per gli OBIETTIVI GENERALI e la VALUTAZIONE, si fa riferimento

Dettagli

I. I. S. S. POLO PROFESSIONALE Don Tonino Bello Tricase /Alessano

I. I. S. S. POLO PROFESSIONALE Don Tonino Bello Tricase /Alessano I. I. S. S. POLO PROFESSIONALE Don Tonino Bello Tricase /Alessano SETTORE SERVIZI SOCIO/SANITARI - INDIRIZZO: 1 1 ANNO DELL OBBLIGO SETTORE - Indirizzo: Articolazione: Arti ausiliarie delle professioni

Dettagli

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: IIS Castelnovomonti INDIRIZZO: Servizi Enogastronomici e Ospitalità alberghiera DOCENTE: URSO MARILENA CLASSE: II SEZ. C MATERIA DI INSEGNAMENTO: INGLESE TESTO

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Traguardi Obiettivi di apprendimento Contenuti RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA Scoprire nell'ambiente i segni che richiamano ai cristiani e a tanti credenti la presenza di Dio Creatore e Padre Descrivere l'ambiente di vita di Gesù nei suoi aspetti

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA "DANTE ALIGHIERI" PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSI QUINTE OBIETTIVO FORMATIVO

SCUOLA PRIMARIA DANTE ALIGHIERI PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSI QUINTE OBIETTIVO FORMATIVO SCUOLA PRIMARIA "DANTE ALIGHIERI" PROGETTAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSI QUINTE OBIETTIVO FORMATIVO Favorire la formazione del pensiero critico e creativo attraverso lo sviluppo di una

Dettagli

Obiettivi di Apprendimento al termine della Classe 4^

Obiettivi di Apprendimento al termine della Classe 4^ ISTITUTO COMPRENSIVO di OPPEANO Via A. Moro, 12 tel. 045/7135458 telefax: 045/7135049 e-mail vric843009@istruzione.it - www.icoppeano.gov.it Nell ambito di una Visione Interdisciplinare, gli Insegnanti,

Dettagli

Indice del volume. L impero greco-romano PARTE V III. Cesare e Augusto: la nascita del principato. Il consolidamento e l apogeo dell impero

Indice del volume. L impero greco-romano PARTE V III. Cesare e Augusto: la nascita del principato. Il consolidamento e l apogeo dell impero PARTE V L impero greco-romano Cap. 12 Cesare e Augusto: la nascita del principato 1. Il primo triumvirato 4 La disfatta dimenticata: Carre 6 2. La seconda guerra civile e la dittatura di Cesare 7 3. La

Dettagli

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA

CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA ISTITUTO COMPRENSIVO 3-VICENZA DIPARTIMENTO DI RELIGIONE SCUOLA PRIMARIA CURRICOLO DI RELIGIONE CATTOLICA COMPETENZE CHIAVE EUROPEE Comunicazio ne nella madre lingua COMPETENZE SPECIFICHE Conoscere il

Dettagli

I Scientifico A. Materia Latino N. Ore 10. Corso di recupero di Italiano. Materia Italiano N. Ore 10 Antonella Marandino Materiali necessari

I Scientifico A. Materia Latino N. Ore 10. Corso di recupero di Italiano. Materia Italiano N. Ore 10 Antonella Marandino Materiali necessari CLASSI APERTE Classe I Scientifico A CORSI DI RECUPERO Recupero di Latino Materia Latino N. Ore 10 Silvia Canale necessari Libro di testo, Vocabolario. Corso di recupero di Italiano Materia Italiano N.

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO EINSTEIN PROGRAMMA D INGLESE - ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSE 1 C DOCENTE : PROF.SSA PATRIZIA ZAMPETTI

LICEO SCIENTIFICO EINSTEIN PROGRAMMA D INGLESE - ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSE 1 C DOCENTE : PROF.SSA PATRIZIA ZAMPETTI LICEO SCIENTIFICO EINSTEIN PROGRAMMA D INGLESE - ANNO SCOLASTICO 2010-2011 CLASSE 1 C DOCENTE : PROF.SSA PATRIZIA ZAMPETTI La classe 1c si presenta sin dall inizio come gruppo eterogeneo nella sua formazione

Dettagli

CURRICOLO RELIGIONE CLASSE 1^

CURRICOLO RELIGIONE CLASSE 1^ CLASSE 1^ Dio e l uomo Classe 1^ Scoprire che per la religione cristiana Dio è Creatore. Gesù di Nazareth. La Bibbia e le, leggere e saper riferire circa alcune pagine bibliche fondamentali i segni cristiani

Dettagli

SVILUPPARE LE COMPETENZE INDIVIDUALI PROGETTAZIONI

SVILUPPARE LE COMPETENZE INDIVIDUALI PROGETTAZIONI SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO (1) ITALIANO L allievo interagisce in modo efficace in diverse situazioni comunicative, attraverso modalità dialogiche sempre rispettose delle idee degli altri; con ciò

Dettagli

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE / ATTIVITA

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE / ATTIVITA CURRICOLO DI LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA Ascolto (comprensione orale) Parlato (produzione e interazione orale) Lettura (comprensione scritta) Scrittura (produzione scritta) 1. Comprendere

Dettagli

DISCIPLINA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO VERTICALE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA

DISCIPLINA RELIGIONE CATTOLICA CURRICOLO VERTICALE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA CLASSE PRIMA SCOPRIRE CHE PER LA RELIGIONE CRISTIANA DIO E' CREATORE E PADRE E CHE FIN DALLE ORIGINI HA VOLUTO STABILIRE UN'ALLEANZA CON L'UOMO CONOSCERE GESU' DI NAZARETH, EMMANUELE E MESSIA, CROCIFISSO

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE - CLASSE V. Anno scolastico 2012-2013

PROGETTAZIONE ANNUALE - CLASSE V. Anno scolastico 2012-2013 PROGETTAZIONE ANNUALE - CLASSE V. Anno scolastico 2012-2013 ITALIANO. - prende la parola negli scambi comunicativi rispettando i turni di parola; - pone domande pertinenti e chiedi chiarimenti, - esprime

Dettagli

Anno Scolastico 2014/2015. Primo biennio. Classe: 1L. Disciplina: INGLESE

Anno Scolastico 2014/2015. Primo biennio. Classe: 1L. Disciplina: INGLESE Anno Scolastico 2014/2015 Primo biennio Classe: 1L Disciplina: INGLESE prof.ssa Andreina Toia Competenze disciplinari: Utilizzare una lingua straniera per scopi comunicativi ed operativi UNITÀ TEMATICA

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE

PIANO DI LAVORO ANNUALE Docente Materia Classe Antonio Cuciniello Lingua e civiltà inglese 4 Sirio PIANO DI LAVORO ANNUALE 1. Finalità L obiettivo generale dei moduli è fornire agli studenti gli strumenti necessari per poter

Dettagli

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA

RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA RELIGIONE CATTOLICA CLASSE PRIMA 1. Scoprire nei segni dell ambiente la presenza di Dio Creatore e Padre 2. Conoscere Gesù nei suoi aspetti quotidiani, familiari, sociali e religiosi 3. Cogliere i segni

Dettagli

LICEO STATALE Carlo Montanari

LICEO STATALE Carlo Montanari Classe 1 Simple del verbo to be in tutte le sue forme Il Present Simple del verbo to have (got) in tutte le sue forme Gli aggettivi e pronomi possessivi Gli articoli a/an, the Il caso possessivo dei sostantivi

Dettagli

QUADRO DI RIFERIMENTO COMPETENZA LINGUISTICA LINGUA STRANIERA (INGLESE)

QUADRO DI RIFERIMENTO COMPETENZA LINGUISTICA LINGUA STRANIERA (INGLESE) QUADRO DI RIFERIMENTO COMPETENZA LINGUISTICA LINGUA STRANIERA (INGLESE) Esame di Qualifica Professionale Esame di Diploma Professionale Il format delle prove intende avvicinarsi a quello utilizzato negli

Dettagli

INGLESE NODO Ascolto (Comprensione orale)

INGLESE NODO Ascolto (Comprensione orale) NODO Ascolto (Comprensione orale) Comprendere istruzioni, espressioni e le informazioni principali di brevi messaggi orali se pronunciate chiaramente e lentamente. Comprendere brevi dialoghi, e frasi di

Dettagli

CONTENUTI A. S. 2014-15- CLASSE IIB Textbook Paul Radley NETWORK Oxford University Press. Units 9-12

CONTENUTI A. S. 2014-15- CLASSE IIB Textbook Paul Radley NETWORK Oxford University Press. Units 9-12 CONTENUTI A. S. 2014-15- CLASSE IIB Textbook Paul Radley NETWORK Oxford University Press Units 9-12 CONOSCENZE Obiettivi specifici di apprendimento (OSA) Funzioni comunicative Parlare dei media e della

Dettagli

Liceo Scientifico Galileo Galilei - Siena A.S. 2015-2016. Classi III B III E Docente Chiara Agostini Materia Filosofia. Piano di lavoro.

Liceo Scientifico Galileo Galilei - Siena A.S. 2015-2016. Classi III B III E Docente Chiara Agostini Materia Filosofia. Piano di lavoro. Liceo Scientifico Galileo Galilei - Siena A.S. 2015-2016 Classi III B III E Docente Chiara Agostini Materia Filosofia Piano di lavoro Settembre La nascita della filosofia : il contesto storico-culturale

Dettagli

Programma Inglese. Classe 1 sez A Indirizzo scientifico UNITA FORMATIVE CERTIFICABILI TITOLO UNITA FORMATIVA

Programma Inglese. Classe 1 sez A Indirizzo scientifico UNITA FORMATIVE CERTIFICABILI TITOLO UNITA FORMATIVA Programma Inglese Classe 1 sez A Indirizzo scientifico Testo: Pre Intermediate ed Zanichelli UNITA FORMATIVE CERTIFICABILI TITOLO UNITA FORMATIVA 1. Bridge module 2. Mod A 3. Mod B 4. Mod C ARTICOLAZIONE

Dettagli

SCUOLA MEDIA UNIFICATA "PIUMATI-CRAVERI-DALLA CHIESA" BRA ANNO SCOLASTICO 2012-2013

SCUOLA MEDIA UNIFICATA PIUMATI-CRAVERI-DALLA CHIESA BRA ANNO SCOLASTICO 2012-2013 SCUOLA MEDIA UNIFICATA "PIUMATI-CRAVERI-DALLA CHIESA" BRA ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE ANNUALE PER LA PRIMA LINGUA STRANIERA - INGLESE E necessario che all apprendimento delle lingue venga

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI STORIA - SECONDO BIENNIO (4^- 5^)

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI STORIA - SECONDO BIENNIO (4^- 5^) PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI STORIA - SECONDO BIENNIO (4^- 5^) COMPETENZE 1.Comprendere il legame uomo/territorio, origine della cultura antropologica. 2. Riconoscere l importanza culturale e sociale delle

Dettagli

Programmazione Corsi di Lingua Inglese

Programmazione Corsi di Lingua Inglese Programmazione Corsi di Lingua Inglese L Ente Nazionale Don Orione Formazione e Aggiornamento Professionale organizza corsi di lingua inglese suddivisi in diversi moduli linguistici basati sul Quadro Comune

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE CARLO GEMMELLARO CATANIA PROGRAMMAZIONE DIDATTICA MATERIA: MATEMATICA PROFESSORE: ANTONELLA TERRASI CLASSE: 2 C TURISTICO A.S.: 2014/2015 DATA: 24/10/2014 SOMMARIO

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DI AREA LICEO SCIENTIFICO E LINGUISTICO. ITALIANO ( Primo Biennio) Classi 1A/1B/2A/1I/1L/2L A.S. 2014/15

PROGRAMMAZIONE DI AREA LICEO SCIENTIFICO E LINGUISTICO. ITALIANO ( Primo Biennio) Classi 1A/1B/2A/1I/1L/2L A.S. 2014/15 Ministero dell Istruzione, Università e della Ricerca ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE David Maria Turoldo www.istitutoturoldo.gov.it turoldo@istitutoturoldo.it Via Ronco n. 11 24019 ZOGNO (BG) Tel. 0345/92210

Dettagli

Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali Turistici e Sociali

Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali Turistici e Sociali Istituto Professionale di Stato per i Servizi Commerciali Turistici e Sociali LUIGI EINAUDI Via Spezzaferri, 7 26900 LODI Tel. 0371/36488-32008 Fax 0371/430935 e-mail: virvital@tiscali.it - Sito internet:

Dettagli

Programma per l insegnamento della Lingua Inglese Vocabulary and Grammar Sezione Beginners

Programma per l insegnamento della Lingua Inglese Vocabulary and Grammar Sezione Beginners Programma per l insegnamento della Lingua Inglese Vocabulary and Grammar Sezione Beginners Aggiornato A chi è rivolto il corso: Il corso di lingua inglese è rivolto a giovani e adulti. Si propongono lezioni

Dettagli

ORE SETTIMANALI 3 TIPO DI PROVA PER GIUDIZIO SOSPESO Scritta e orale

ORE SETTIMANALI 3 TIPO DI PROVA PER GIUDIZIO SOSPESO Scritta e orale Unità 2 Unità 1 CLASSE Seconda DISCIPLINA Inglese ORE SETTIMANALI 3 TIPO DI PROVA PER GIUDIZIO SOSPESO Scritta e orale MODULO U.D Conoscenze Abilità e competenze Strutture grammaticali e lessico di base

Dettagli

PROGRAMMAZIONE MODULARE DI MATEMATICA CLASSE SECONDA INDIRIZZI: AMMINNISTRAZIONE FINANZA E MARKETING - TURISMO SEZIONE TECNICO

PROGRAMMAZIONE MODULARE DI MATEMATICA CLASSE SECONDA INDIRIZZI: AMMINNISTRAZIONE FINANZA E MARKETING - TURISMO SEZIONE TECNICO PROGRAMMAZIONE MODULARE MATEMATICA CL SECONDA INRIZZI: AMMINNISTRAZIONE FINANZA E MARKETING - TURISMO SEZIONE TECNICO MODULO 1 : Frazioni algebriche ed equazioni fratte C1, M1, M3 Determinare il campo

Dettagli

LINGUA INGLESE. Traguardi individuati

LINGUA INGLESE. Traguardi individuati LINGUA INGLESE Le indicazioni nazionali per il curricolo del primo grado di istruzione hanno individuato nuovi traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola secondaria di primo grado

Dettagli

Elementi di calcolo. Recupero. Descrizione. Materiali Libro di testo di matematica. Programma delle lezioni:

Elementi di calcolo. Recupero. Descrizione. Materiali Libro di testo di matematica. Programma delle lezioni: Elementi di calcolo Prof. Nicola Tedeschi Recupero Descrizione Il corso si pone l obiettivo di rafforzare le conoscenze dei ragazzi sul calcolo con i numeri razionali, nell uso delle potenze e delle espressioni

Dettagli

ISC RODARI- MARCONI-PORTO SANT ELPIDIO SCUOLA PRIMARIA a.s. 2015 2016 PIANO DI LAVORO ANNUALE - IRC Classe 1ª

ISC RODARI- MARCONI-PORTO SANT ELPIDIO SCUOLA PRIMARIA a.s. 2015 2016 PIANO DI LAVORO ANNUALE - IRC Classe 1ª ISC RODARI- MARCONI-PORTO SANT ELPIDIO SCUOLA PRIMARIA a.s. 2015 2016 PIANO DI LAVORO ANNUALE - IRC Classe 1ª 1 ª UA - Dio Creatore e amico 1 Bim. Ott-Nov Scoprire che per la religione cristiana Dio è

Dettagli

LICEO SCIENTIFICO ENRICO FERMI - NUORO INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA. PROGRAMMI SVOLTI classe prima D A.S. 2010/2011

LICEO SCIENTIFICO ENRICO FERMI - NUORO INSEGNAMENTO DELLA RELIGIONE CATTOLICA. PROGRAMMI SVOLTI classe prima D A.S. 2010/2011 classe prima D INTERROGATIVI ESISTENZIALI E RISPOSTE DATE NEL CORSO DELLA STORIA - l uomo e le sue domande - fattori che ritardano le risposte alle domande di senso nell adolescenza - senso della vita

Dettagli