Programma F-35 Lightning II in Italia Valutazione di impatto economico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Programma F-35 Lightning II in Italia Valutazione di impatto economico"

Transcript

1 Programma F-35 Lightning II in Italia Valutazione di impatto economico

2 Indice Pagina 1 Quadro sintetico generale 1 2 Il programma in cifre 3 3 Metodologia per l'analisi di impatto 9 4 Analisi d'impatto 12 5 Altri Benefici 17 6 Riassumendo 20 Appendices 1 Metodologia per l'analisi d'impatto 22

3 Sezione 1 Quadro sintetico generale 1

4 Sezione 1 Quadro sintetico generale Quadro sintetico generale Tra il 2013 e il 2014, PricewaterhouseCoopers - Italia ( - Italia) ha condotto uno studio di valutazione dell'impatto economico generato dal Programma F-35 sull'economia Italiana. Lo studio identifica: Investimenti in Italia per il programma F-35; Valore aggiunto generato nell'economia italiana (diretto, indiretto e indotto) risultante dalla produzione di F-35 o sue componenti; Occupazione generata (diretta, indiretta e indotta). Gli impatti sono stati calcolati attraverso un approccio combinato, basato su: Osservazioni dirette attraverso indagini, interviste e analisi di bilanci d'esercizio [impatti diretti]; L'utilizzo di un esteso modello econometrico Input-Output [impatti indiretti e indotti]. 2

5 Sezione 2 Il Programma in cifre 3

6 Sezione 2 Fatti e cifre Il programma JSF e l'italia Il Programma JSF rappresenta, ad oggi, la più avanzata iniziativa per lo sviluppo, la produzione e la manutenzione di jet da combattimento. Cominciato negli anni '90, il Programma coinvolge diverse nazioni, a cui spetta un diverso grado di opportunità in termini di ordinativi per la produzione di componenti, e di partecipazione alla fase di manutenzione sulla base del contributo iniziale fornito durante la fase di ricerca e sviluppo e al numero di aeromobili da acquisire. L'Italia, avendo partecipato alla fase iniziale del Programma JSF con una quota pari al 4%, è qualificata come Partner di secondo livello. L'Italia prevede l'acquisizione di 90 F-35s 60 Apparecchi a decollo e atterraggio convenzionale 30 Apparecchi ad atterraggio verticale 4

7 Sezione 2 Fatti e cifre Investimenti in Ricerca & Sviluppo Durante le fasi pre-produttive, il governo italiano ha investito $ 1 miliardo in ricerca. Ulteriori $ 0,9 miliardi sono stati investiti per le fasi di Supporto alla produzione e Successivo sviluppo (PSFD). Questi investimenti non sono stati presi in considerazione da questo studio per il calcolo dei benefici economici (valore aggiunto e occupazione). Ulteriori $ 0,9 miliardi investiti nella fase PSFD. $ 1 miliardo investito dall'italia in ricerca e sviluppo 5

8 Sezione 2 Fatti e cifre Investimenti produttivi E stato necessario un investimento pari a $ 1,7 miliardi per l'acquisto di macchinari, utensili, strumenti, fabbricati, ecc. necessari alla produzione di componenti e per eseguire le attività di assemblaggio. $ 1,7 miliardi lordi di investimenti produttivi in Italia Di questi investimenti, circa mezzo miliardo di dollari sono stati realizzati attraverso importazioni (di cui il 95% a carico di Lockheed Martin e solo il 5% a carico di imprese italiane); i restanti $ 1,2 miliardi sono investimenti effettuati dal Ministero della Difesa e le aziende italiane eche hanno avuto effetto sulla domanda interna in Italia. Gli investimenti in strutture e risorse produttive sono stati considerati nel calcolo dei benefici economici (valore aggiunto e occupazione). 6

9 Sezione 2 Fatti e cifre Opportunità produttive Ad oggi, sono stato accordati contratti a 27 imprese italiane per un controvalore di $667 milioni; il valore di produzione proiettato nel futuro è equivalente a diversi miliardi di dollari. Ulteriori opportunità produttive saranno offerte nel proseguo del processo produttivo. Le opportunità produttive sono state assegnate sulla base della quota di partecipazione e del numero di ordinativi in aeromobili dell'italia. Circa $ 0,7 miliardi di contratti già acquisiti Settori interessati dalla partecipazione industriale italiana sono: Fabbricazione delle ali Componentistica elettronica Parti meccaniche Assemblaggio/Finitura F-35 Componenti strutturali Attrezzatura di supporto Supporto ingegneristico Parti luminose del quadro comandi 7

10 Sezione 2 Fatti e cifre Produzione vs. Investimenti Entro la fine del 2014, sarà realizzato l'80% degli investimenti, ma per contro, appena il 3% - 4% del totale degli ordini produttivi. La maggior parte degli ordinativi come i benefici per l'economia ed il mercato del lavoro italiani matureranno successivamente al l'80% degli investimenti è stato completato tuttavia Produzione e benefici hanno appena iniziato a manifestarsi Produzione Investimenti 8

11 Sezione 3 Metodologia per l'analisi di impatto 9

12 Sezione 3 Metodologia per l'analisi di impatto Metodologia impatto diretto Gli impatti diretti sono stati quantificati attraverso l'osservazione diretta di un campione di imprese italiane. Il campione ha compreso imprese presenti in ciascuno dei settori coinvolti (i.e. ali, assemblaggio, macchinari, sistemi elettronici, strutture e attrezzature). L'analisi ha considerato: Valore, tipo e localizzazione degli investimenti effettuati (e/o pianificati nel futuro); Origine e valore degli input produttivi (importazioni vs. domestici); Numero di lavoratori diretti per unità di produzione. Complessivamente, l'analisi diretta ha considerato una porzione di circa il 62% del totale del valore atteso di produzione. 10

13 Sezione 3 Metodologia per l'analisi di impatto Metodologia impatto indiretto e indotto Gli impatti indiretti e indotti sono stati calcolati attraverso l'utilizzo di un modello creato sulla base del World Input Output Database (WIOD). Il WIOD è un progetto finanziato dalla Commissione Europea (CE) e patrocinato dall'organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE). L'utilizzo del modello input output ha consentito di quantificare gli effetti indiretti e indotti. 11

14 Sezione 4 Analisi d'impatto 12

15 Sezione 4 Analisi d'impatto Quali sono i benefici attesi? Sia gli investimenti che hanno coinvolto le imprese italiane, che le attività produttive originano effetti nel mercato italiano in termini di benefici economici (valore aggiunto) e nuova domanda di lavoro. Questi impatti possono essere declinati in: Valore aggiunto= somma di utili, tasse, salari & stipendi e ammortamenti degli investimenti impatti diretti, che si riferiscono agli effetti (benefici economici o posti di lavoro) direttamente collegati alle imprese italiane che producono componenti (o, nel caso di investimenti: stabilimenti, strumenti, macchinari, ecc.) per Lockheed Martin o per altri membri del consorzio JSF; impatti indiretti, derivanti dal fatto che le imprese italiane coinvolte nel programma hanno a loro volta dei fornitori, i quali producono semilavorati, forniscono materiali, servizi, ecc.; effetti indotti, dovuti ai consumi generati dai lavoratori che spendono parte del proprio stipendio generando ulteriore domanda contribuendo, così, all'espansione dell'economia italiana nel suo complesso. 13

16 Sezione 4 Analisi d'impatto Valore aggiunto Si stima che la partecipazione industriale da parte delle aziende Italiane possa risultare in un impatto complessivo pari a $ 15,8 miliardi in termini di Valore Aggiunto nell'intero periodo ( ). Il Valore Aggiunto è generato dagli investimenti, dalle attività produttive dirette e indirette e dalla domanda aggiuntiva sostenuta dai consumi dei lavoratori coinvolti direttamente ed indirettamente nella produzione. $ $ % dei benefici sono generati da $2.863 $9.280 Totale Indotto Indiretto Diretto imprese direttamente coinvolte nel Programma Ogni dollaro speso da Lockheed Martin nel progrmma JSF in Italia genera un beneficio pari a $ 1,08 per il Paese 14

17 Sezione 4 Analisi d'impatto Occupazione Si prevede che il Programma F-35 possa supportare oltre posti di lavoro nel periodo di massima produzione. Il numero massimo di posti di lavoro sostenuti dal programma sarà raggiunto nel Totale Indotto Induced Indiretto Diretto Direct A ciascun lavoratore diretto coinvolto nel Programma, si stima, possano corrispondere 1,17 posti di lavoro indiretti e indotti Oltre posti di lavoro nell anno di massima produzione 15

18 Sezione 4 Analisi d'impatto Occupazione La domanda di lavoro si mantiene ai livelli massimi tra il 2017 e il Il Programma F-35 sosterrà, in media, posti di lavoro annui in Italia nel decennio tra il 2017 e il La riduzione negli ordini di F-35 (da 131 a 90) ha prodotto un impatto negativo in termini di potenziali posti di lavoro Lavoro indotto Lavoro da investimenti Lavoro indiretto Lavoro diretto Totale 16

19 Sezione 5 Altri Benefici 17

20 Sezione 5 Additional Benefits Occupazione aggiuntiva da FACO e attività di manutenzione/aggiornamento La FACO a Cameri è attrezzata per operare come Centro di eccellenza per la manutenzione, riparazione e revisione (MRO&U) per l'intera flotta di F- 35 basata in Europa e nel Mediterraneo. La FACO a Cameri ha la capacità di svolgere Attività di Assemblaggio anche per altri paesi oltre che per l'italia. L'intero spettro di attività di MRO&U include: gestione & pianificazione; manutenzione, riparazioni, revisione & upgrade; Supply Chain Management; attività di supporto. Lockheed Martin prevede un coinvolgimento dell'italia nella fase MRO&U tale da creare ulteriori posti di lavoro diretti annui durante il ciclo di vita del Programma (oltre 30 anni). 18

21 Sezione 5 Additional Benefits Nuove Tecnologie Oltre metà della partecipazione industriale italiana è incentrata nell'applicazione di nuove e altamente complesse tecniche di produzione per la costruzione delle ali e dei relativi materiali compositi. Queste tecnologie aiuteranno l'industria italiana a differenziarsi nel settore aerospaziale mondiale, creando ulteriore vantaggio competitivo in grado di fornire nuove opportunità di mercato. 19

22 Sezione 6 In Sintesi 20

23 Sezione 6 Riassumendo In Sintesi Il Programma di produzione degli F-35 supporterà la creazione di oltre posti di lavoro in Italia nell anno di massima produzione. Il Programma di produzione degli F-35 genererà $15,8 miliardi in termini di benefici economici per l'economia italiana. Il Programma di produzione degli F-35 fornisce all'industria e ai lavoratori italiani conoscenze innovative ed altamente tecnologiche. L'Italia è ben posizionata per la realizzazione di ulteriori attività relative alla fase post-produttiva degli F-35 (MRO&U), contribuendo così al raggiungimento di ulteriori e considerevoli benefici economici ed occupazionali. Lockheed Martin stima che possano essere generati ulteriori posti di lavoro annui. 21

24 Appendice 1 Metodologia per l'analisi d'impatto 22

25 Appendice 1 Metodologia per l'analisi d'impatto Cosa innesca gli effetti macroeconomici? Il modello sviluppato da quantifica l'impatto economico in Italia derivante dalla fase di Produzione del Programma JSF e dalla relativa fase di Investimenti. investimenti in R&S Investimenti produttivi Produzione Testing & formazione MRO&U Trasferimento di know-how Leve per l'economia Gli effetti derivanti dagli investimenti iniziali in ricerca e sviluppo non sono stati considerati. Gli effetti generati dalla fase di Testing & Formazione non sono stati considerati all'interno di questa analisi quantitativa. Anche gli effetti relativi alla fase post-produttiva (MRO&U) e trasferimenti di know-how tecnologico non sono stati inclusi nell'analisi quantitativa condotta da. Lockheed Martin ha condotto una valutazione preliminare del potenziale impatto di attività post-produttive i cui risultati sono stati sintetizzati nella slide 18 e

26 Primary Inputs To Production Primary Inputs To Production Intermediate Inputs Intermediate Inputs Seconary Sector Public Private Other Final Seconary Sector Public Private Other Final Input data from Lockheed Martin, Ministry of Defense and survey Appendice 1 Metodologia per l'analisi d'impatto Funzionamento del modello 1 2 Imports (imports from foreign countries) Order volume Direct Output = Production value Domestic input (supplied by Italian companies) Spend for Employee compensation Profit, depreciation, etc. Gli effetti diretti sono stati ricavati sulla base di informazioni aziendali (indagine su 5 imprese rappresentative dei differenti settori e, globalmente, di oltre il 60% del valore industriale del programma in Italia). 4 From Exemplary Input-Output Table of a closed economy To 3a Intermediate Secondary Sector Q1 Q2 Wages & Salaries Gross operating Surplus Q3 in Italian economy Total Final To From Q4 Direct Income spent (demand in Italian economy) Exemplary Input-Output Table of a closed economy Intermediate Q1 Intermediate usage Q2 Final demand Q3 Primary inputs to production Q4 Primary inputs to final demand Direct Value Added Secondary Sector Q1 Q2 Wages & Salaries Gross operating Surplus Q3 3b Final Q4 Total Q1 Intermediate usage Q2 Final demand Q3 Primary inputs to production Q4 Primary inputs to final demand Taxes Taxes Imports Imports Total Supply Total Supply Il modello econometrico input-output quantifica gli effetti indiretti ed indotti in Italia. 5 6 employment Value Added income spent = demand in Italian economy output = production Induced employment Induced Value Added Induced output = production value 24

27 Primary Inputs To Production Primary Inputs To Production Intermediate Inputs Intermediate Inputs Seconary Sector Public Private Other Final Seconary Sector Public Private Other Final Input data from Lockheed Martin, Ministry of Defense and survey Appendice 1 Metodologia per l'analisi d'impatto Funzionamento del modello 1 2 Imports (imports from foreign countries) Order volume Direct Output = Production value Domestic input (supplied by Italian companies) Spend for Employee compensation Profit, depreciation, etc. Gli effetti diretti sono basati sugli output di produzione prevista (step 1). 3a in Italian economy Direct Income spent (demand in Italian economy) Direct Value Added 3b Il Valore Aggiunto Lordo diretto, l'occupazione diretta e i salari sono rappresentati nello step 2. Sempre nello step 2, sono state sottratte dall'analisi le importazioni da altri paesi, poiché non generano impatti sull'economia italiana. 5 4 employment From Exemplary Input-Output Table of a closed economy To Total Supply Secondary Sector Q1 Q2 Wages & Salaries Gross operating Surplus Taxes Imports Intermediate Value Added Q3 Total Final To From Q4 output = production Exemplary Input-Output Table of a closed economy Total Supply Q1 Intermediate usage Q2 Final demand Q3 Primary inputs to production Q4 Primary inputs to final demand Secondary Sector Q1 Q2 Wages & Salaries Gross operating Surplus Taxes Imports Intermediate Q3 Final Q4 Total Q1 Intermediate usage Q2 Final demand Q3 Primary inputs to production Q4 Primary inputs to final demand 6 income spent = demand in Italian economy Induced employment Induced Value Added Induced output = production value 25

28 Primary Inputs To Production Primary Inputs To Production Intermediate Inputs Intermediate Inputs Seconary Sector Public Private Other Final Seconary Sector Public Private Other Final Input data from Lockheed Martin, Ministry of Defense and survey Appendice 1 Metodologia per l'analisi d'impatto Funzionamento del modello 1 2 Imports (imports from foreign countries) Order volume Direct Output = Production value Domestic input (supplied by Italian companies) Spend for Employee compensation Profit, depreciation, etc. La domanda diretta genera domanda indiretta di beni e servizi in Italia al netto delle importazioni (3a) oltre a domanda indotta supportata dai consumi dei lavoratori (3b). From Exemplary Input-Output Table of a closed economy To 3a Intermediate in Italian economy Total Final To From Direct Income spent (demand in Italian economy) Exemplary Input-Output Table of a closed economy Intermediate Direct Value Added 3b Final Total La quantificazione di entrambi gli effetti è basato sul modello Inpu-Output sviluppato per l'economia italiana (step 4). Il modello quantifica il contributo socio-economico derivante dal Programma JSF per l'economia Italiana fino al employment Total Supply Secondary Sector Q1 Q2 Wages & Salaries Gross operating Surplus Taxes Imports Value Added Q3 income spent = demand in Italian economy Q4 output = production Total Supply Q1 Intermediate usage Q2 Final demand Q3 Primary inputs to production Q4 Primary inputs to final demand Secondary Sector Q1 Q2 Wages & Salaries Gross operating Surplus Taxes Imports Induced employment Q3 Q4 Induced Value Added Q1 Intermediate usage Q2 Final demand Induced output = production value Q3 Primary inputs to production Q4 Primary inputs to final demand 26

29 Primary Inputs To Production Primary Inputs To Production Intermediate Inputs Intermediate Inputs Seconary Sector Public Private Other Final Seconary Sector Public Private Other Final Input data from Lockheed Martin, Ministry of Defense and survey Appendice 1 Metodologia per l'analisi d'impatto Funzionamento del modello 1 2 Imports (imports from foreign countries) Order volume Direct Output = Production value Domestic input (supplied by Italian companies) Spend for Employee compensation Profit, depreciation, etc. Applicando il modello, si riesce perciò a quantificare gli effetti indiretti socio-economici, step 5, risultanti dal punto 3a. 3a in Italian economy Direct Income spent (demand in Italian economy) Direct Value Added 3b Exemplary Input-Output Table of a closed economy Exemplary Input-Output Table of a closed economy Questi effetti indiretti implicano peraltro effetti indotti relativi al consumo indiretto, come rappresentato nello step 6 insieme ad effetti indotti relativi al consumo diretto, come risulta dal punto 3b. 5 4 employment From To Total Supply Secondary Sector Q1 Q2 Wages & Salaries Gross operating Surplus Taxes Imports Intermediate Value Added Q3 Total Final To From Q4 output = production Total Supply Q1 Intermediate usage Q2 Final demand Q3 Primary inputs to production Q4 Primary inputs to final demand Secondary Sector Q1 Q2 Wages & Salaries Gross operating Surplus Taxes Imports Intermediate Q3 Final Q4 Total Q1 Intermediate usage Q2 Final demand Q3 Primary inputs to production Q4 Primary inputs to final demand 6 income spent = demand in Italian economy Induced employment Induced Value Added Induced output = production value 27

30 Appendice 1 Metodologia per l'analisi d'impatto Approccio conservativo Il modello IO sviluppato da anticipa cambiamenti economici strutturali nel tempo in maniera conservativa. I moltiplicatori del VA e del Lavoro considerano: incremento della produttività; variazioni di approvvigionamenti nazionali; cambiamenti tecnologici; intensità di valore aggiunto; aggiustamenti inflattivi; I grafici sulla sinistra si riferiscono a due dei settori maggiornmente attivati indirettamente dal Programma JSF in Italia. 28

31 This publication was prepared by PricewaterhouseCoopers Advisory SpA for Lockheed Martin Corporation. Lockheed Martin Co. holds the copyright of this publication. Information published in this report can be reproduced only if reference is made to this publication. The views expressed herein are those of the authors and do not represent any official view of Lockheed Martin Co., unless otherwise stated. This publication has been prepared for general guidance on matters of interest only, and does not constitute professional advice. You should not act upon the information contained in this publication without obtaining specific professional advice. No representation or warranty (express or implied) is given as to the accuracy or completeness of the information contained in this publication, and, to the extent permitted by law, PricewaterhouseCoopers Advisory SpA, its members, employees and agents do not accept or assume any liability, responsibility or duty of care for any consequences of you or anyone else acting, or refraining to act, in reliance on the information contained in this publication or for any decision based on it. In this document, refers to PricewaterhouseCoopers Advisory SpA which is a member firm of PricewaterhouseCoopers International Limited, each member firm of which is a separate legal entity. 29

Think Sustainability The millennials view

Think Sustainability The millennials view www.pwc.com/it Think Sustainability The millennials view Crafting the future of fashion Summit CNMI Il nostro focus Cosa pensano i millennials* 3 160 interviste Che cosa dice la rete 85 000 conversazioni

Dettagli

KPIs, informazione non-finanziaria e creazione di valore aziendale: confusione o convergenza?

KPIs, informazione non-finanziaria e creazione di valore aziendale: confusione o convergenza? www.pwc.com KPIs, informazione non-finanziaria e creazione di valore aziendale: confusione o Il punto di vista di Advisory Sacchi Gianluca, Partner Agenda Riferimenti La nostra esperienza Alcuni spunti

Dettagli

Giorgio Elefante Automotive Leader PwC Italy

Giorgio Elefante Automotive Leader PwC Italy www.pwc.com/it ANFIA Gruppo Componenti Scenari internazionali nel settore automotive Evoluzione del settore Alleanze fra Case e riflessi per la filiera 7 Aprile 2017 Giorgio Elefante Automotive Leader

Dettagli

La CSR all'interno dello scenario aziendale italiano. "Se sei buono ti compro"

La CSR all'interno dello scenario aziendale italiano. Se sei buono ti compro www.pwc.com/it La CSR all'interno dello scenario aziendale italiano "Se sei buono ti compro" Paolo Bersani Indice Page 1 La Corporate Social Responsibility (CSR) 1 2 La CSR come strumento di competizione

Dettagli

AUTOMOBILE: UN FUTURO D'ACCIAIO? Tendenze future nello sviluppo del settore automotive. Quale sarà il ruolo dell'acciaio?

AUTOMOBILE: UN FUTURO D'ACCIAIO? Tendenze future nello sviluppo del settore automotive. Quale sarà il ruolo dell'acciaio? AUTOMOBILE: UN FUTURO D'ACCIAIO? Giorgio Elefante Associate Partner PwC Advisory Italian Automotive Leader Situazione e Prospettive del Mercato Auto. Il Punto di Vista PwC Considerazioni introduttive:

Dettagli

Reshoring: keep calm and go back home

Reshoring: keep calm and go back home Reshoring: keep calm and go back home 7' Luxury Summit Il vero lusso è il Made in Italy 10 giugno 2015 www.pwc.com/it Dal 2008 al 2014 abbiamo perso 97.000 posti di lavoro 54,7 Fatturato (Mld ) 49,6 CAGR

Dettagli

Going Global -Mexico:

Going Global -Mexico: www.pwc.com Going Global -Mexico: Sfide, Opportunità e Strategie I supporti alla internazionalizzazione e il Desk Italia Vicenza 17 Settembre 2014 Agenda 1. Vocazione internazionale 2. Supporto all'internazionalizzazione

Dettagli

2 Forum sul bilancio della società italiane. febbraio 2011

2 Forum sul bilancio della società italiane. febbraio 2011 www.pwc.com 2 Forum sul bilancio della società italiane 22 Il cambiamento verso gli IFRS: status del quadro normativo, novità, opportunità Dott. ssa Antonella Portalupi Perché IAS/IFRS? L unico coquadro

Dettagli

Da Expo Milano a Expo Astana

Da Expo Milano a Expo Astana www.pwc.com Da Expo Milano a Expo Astana Contesto di riferimento e obiettivi L Esposizione Internazionale che si terrà nel 2017 ad Astana rappresenta una grande opportunità non solo per il Kazakhstan che

Dettagli

IFRS 10, IFRS 11, IFRS 12 aspetti contabili e profili economico-aziendali del nuovo concetto di controllo e di controllo congiunto

IFRS 10, IFRS 11, IFRS 12 aspetti contabili e profili economico-aziendali del nuovo concetto di controllo e di controllo congiunto S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Bilancio consolidato e IFRS: impatti giuridici, contabili e riflessi fiscali derivanti dall introduzione delle nuove norme IFRS 10, IFRS 11, IFRS 12 aspetti

Dettagli

Back to Italy Lo status della filiera italiana: pronti alle nuove sfide?

Back to Italy Lo status della filiera italiana: pronti alle nuove sfide? www.pwc.com Back to Italy Lo status della filiera italiana: pronti alle nuove sfide? www.pwc.com/it Survey Back to Italy: pronti alle nuove sfide? Il campione analizzato 61 aziende della filiera del tessile

Dettagli

La provincia di Milano

La provincia di Milano La provincia di Milano Siena, maggio 2014 Area Research & IR Provincia di Milano: dati socio economici 1/2 Milano DATI SOCIO-ECONOMICI 2014 Var. % 13-14 Var. % 14-15 Var. % 15-16 Milano Italia Milano Italia

Dettagli

Il finanziamento dei progetti il contributo di PwC

Il finanziamento dei progetti il contributo di PwC www.pwc.com Il finanziamento dei progetti il contributo di Verona, 10 maggio 2012 Il contributo di 1. Quali condizioni per l attrazione degli investimenti 2. Quali schemi per la realizzazione dei progetti

Dettagli

Luxury Market Vision. Le opportunità esistenti per le aziende italiane del lusso nei mercati emergenti. www.pwc.com/it. Giugno 2013.

Luxury Market Vision. Le opportunità esistenti per le aziende italiane del lusso nei mercati emergenti. www.pwc.com/it. Giugno 2013. www.pwc.com.it Giugno 2013 Luxury Market Vision Le opportunità esistenti per le aziende italiane del lusso nei mercati emergenti Giugno 2013 www.pwc.com/it I mercati emergenti guidano lo sviluppo del mercato

Dettagli

PwC MarketVision Luxury. Sfide ed opportunità nel mondo del lusso: winners e strategic drivers

PwC MarketVision Luxury. Sfide ed opportunità nel mondo del lusso: winners e strategic drivers Luxury Summit 28 giugno 2011 PwC MarketVision Luxury Sfide ed opportunità nel mondo del lusso: winners e strategic drivers Var. Ebitda margin '07-'10 I grandi gruppi internazionali quotati si confermano

Dettagli

PwC MarketVision - Healthcare Assistenza residenziale agli anziani Riabilitazione

PwC MarketVision - Healthcare Assistenza residenziale agli anziani Riabilitazione Strategy Group PwC MarketVision - Healthcare Assistenza residenziale agli anziani Riabilitazione Aprile, 2010 Indice 1 L assistenza residenziale agli anziani 3 1.1 Domanda di assistenza residenziale per

Dettagli

www.pwc.com/it L impatto economico del Private Equity e del Venture Capital in Italia Risultati dello studio p.3 Metodologia e Glossario p.

www.pwc.com/it L impatto economico del Private Equity e del Venture Capital in Italia Risultati dello studio p.3 Metodologia e Glossario p. www.pwc.com/it L impatto economico del Private Equity e del Venture Capital in Italia Risultati dello studio p.3 Metodologia e Glossario p.8 Risultati dello studio PwC 3 Le aziende gestite da PE continuano

Dettagli

La gestione strategica delle sofferenze bancarie

La gestione strategica delle sofferenze bancarie www.pwc.com/it La gestione strategica delle sofferenze bancarie Novembre 2011 L approccio alla valorizzazione dei crediti problematici Le sofferenze continuano a crescere, a fronte di una limitata capacità

Dettagli

Il Partenariato Pubblico Privato e il Project Finance per la realizzazione di infrastrutture di trasporto

Il Partenariato Pubblico Privato e il Project Finance per la realizzazione di infrastrutture di trasporto www.pwc.com Il Partenariato Pubblico Privato e il Project Finance per la realizzazione di infrastrutture di trasporto Agenda 1) Il PPP & il PF: Caratteristiche principali 2) Eurostat Decision 3) Aspetti

Dettagli

Il programma «Food Trust» Vision e value proposition

Il programma «Food Trust» Vision e value proposition Il programma «Food Trust» Vision e value proposition V I S I B I L I T Y I S T H E N A M E O F T H E G A M E Il mercato in Italia premia la qualità dimostrabile Gli italiani sono disposti a pagare di più

Dettagli

Dal Barile alla Lampadina:

Dal Barile alla Lampadina: CICLO SEMINARIALE Dal Barile alla Lampadina: un Viaggio Attraverso i Fondamentali dei Mercati Energetici Approfondimenti Elisa Scarpa Responsabile Market Analysis & Forecasting Edison trading S.P.A. The

Dettagli

È il vostro turno alla guida del timone

È il vostro turno alla guida del timone www.pwc.ch/steuerforum È il vostro turno alla guida del timone Forum fiscale 2015 Un evento della Academy in merito a novità e sviluppi in ambito fiscale Scaricare l App Andate su www.pwc.ch/event-app,

Dettagli

La provincia di Palermo

La provincia di Palermo La provincia di Palermo Siena, maggio 2014 Area Research & IR Provincia di Palermo: dati socio economici 1/2 Palermo DATI SOCIO-ECONOMICI 2014 Var. % 13-14 Var. % 14-15 Var. % 15-16 Palermo Italia Palermo

Dettagli

Incentivazione dei vettori per lo sviluppo dei traffici degli aeroporti minori

Incentivazione dei vettori per lo sviluppo dei traffici degli aeroporti minori www.pwc.com/it IX CORSO DI FORMAZIONE GIURIDICO AMMINISTRATIVA TRASPORTO AEREO E COMPARTO AEROSPAZIALE TRA LEGISLAZIONE COMUNITARIA E ORDINAMENTO NAZIONALE Incentivazione dei vettori per lo sviluppo dei

Dettagli

Industrial Risk Management Approcci quantitativi per l'analisi e la valutazione dei rischi industriali

Industrial Risk Management Approcci quantitativi per l'analisi e la valutazione dei rischi industriali www.pwc.com/it Industrial Risk Management Approcci quantitativi per l'analisi e la valutazione dei rischi industriali "Governance dei rischi operativi tra Svizzera e Italia" Evento organizzato da: ated

Dettagli

Il ruolo dei Project Manager per la Sostenibilità in Saipem Marco Stampa Corporate Sustainability Manager Saipem Spa

Il ruolo dei Project Manager per la Sostenibilità in Saipem Marco Stampa Corporate Sustainability Manager Saipem Spa Il ruolo dei Project Manager per la Sostenibilità in Saipem Marco Stampa Corporate Sustainability Manager Saipem Spa Animp/IPMA, Auditorium Technip Italy, Roma 24 ottobre 2014 INTRODURRE LA SOSTENIBILITA

Dettagli

La provincia di Padova

La provincia di Padova La provincia di Padova Siena, maggio 2014 Area Research & IR Provincia di Padova: dati socio economici 1/2 Padova DATI SOCIO-ECONOMICI 2014 Var. % 13-14 Var. % 14-15 Var. % 15-16 Padova Italia Padova Italia

Dettagli

La provincia di Napoli

La provincia di Napoli La provincia di Napoli Siena, maggio 2014 Area Research & IR Provincia di Napoli: dati socio economici 1/2 Napoli DATI SOCIO-ECONOMICI 2014 Var. % 13-14 Var. % 14-15 Var. % 15-16 Napoli Italia Napoli Italia

Dettagli

Il volontariato nella produzione familiare

Il volontariato nella produzione familiare Il volontariato nella produzione familiare Monica Montella ISTAT - CONTABILITA NAZIONALE Seminario Nazionale Misurazione del volontariato e del suo sociale" Roma, 25-ottobre 2011 Contenuti 2 1. La produzione

Dettagli

Lezione 18 1. Introduzione

Lezione 18 1. Introduzione Lezione 18 1 Introduzione In questa lezione vediamo come si misura il PIL, l indicatore principale del livello di attività economica. La definizione ed i metodi di misura servono a comprendere a quali

Dettagli

Gli Investimenti e Le Transazioni. Roberto Galano Executive Vice President 20 Giugno 2012

Gli Investimenti e Le Transazioni. Roberto Galano Executive Vice President 20 Giugno 2012 Gli Investimenti e Le Transazioni nel Settore Alberghiero in Italia Roberto Galano Executive Vice President 20 Giugno 2012 Agenda Volume Investimenti nel Settore alberghiero in Italia Investitori alberghieri

Dettagli

Financial Services Asset Management. Fondo Master Feeder. novembre 2013. www.pwc.com/it

Financial Services Asset Management. Fondo Master Feeder. novembre 2013. www.pwc.com/it Financial Services Asset Management Fondo Master Feeder novembre 2013 www.pwc.com/it 2 Fondo Master Feeder Cosa è un fondo Master Feeder? Ai sensi delle direttive comunitarie in materia di OICVM, il fondo

Dettagli

Third Party Assurance

Third Party Assurance www.pwc.com/it Third Party Assurance L attestazione della bontà dei servizi erogati in ambito Gestione del Personale Risk Assurance Services 2 Indice Il contesto di riferimento 5 L approccio PwC 7 Le fasi

Dettagli

OGGETTO: POR-FESR 2014-2020. Bandi RSI - Ricerca, Sviluppo e Innovazione della Regione Toscana

OGGETTO: POR-FESR 2014-2020. Bandi RSI - Ricerca, Sviluppo e Innovazione della Regione Toscana Prato, 02 settembre 2014 OGGETTO: POR-FESR 2014-2020. Bandi RSI - Ricerca, Sviluppo e Innovazione della Regione Toscana Caro Socio/Gentile cliente, con la presente vi informiamo che la Regione Toscana

Dettagli

Transaction Services. Start-up innovative. Uno sguardo al futuro. PwC Tax - Profili fiscali Ugo Besso. 10 giugno 2014 Confindustria Assoconsult

Transaction Services. Start-up innovative. Uno sguardo al futuro. PwC Tax - Profili fiscali Ugo Besso. 10 giugno 2014 Confindustria Assoconsult Transaction Services Uno sguardo al futuro Tax - Profili fiscali Ugo Besso Contents 1 Considerazioni di natura regolamentare 3 2 Considerazioni di natura fiscale 7 3 Le start-up innovative a vocazione

Dettagli

Il regime Patent Box in Italia: un vantaggio competitivo

Il regime Patent Box in Italia: un vantaggio competitivo www.pwc-tls.it Il regime Patent Box in Italia: un vantaggio competitivo Global Tax Services Il regime Patent Box in Italia Panoramica del processo di implementazione Perché PwC 4 8 9 2 Il regime Patent

Dettagli

I BANDI PER RICERCA SVILUPPO E INNOVAZIONE

I BANDI PER RICERCA SVILUPPO E INNOVAZIONE I BANDI PER RICERCA SVILUPPO E INNOVAZIONE GESTIONE IN ANTICIPAZIONE DEL POR FESR 2014-2020 Angelita Luciani Responsabile Ricerca industriale, innovazione e trasferimento tecnologico FINALITA DELL INTERVENTO

Dettagli

Non esiste un tipo di struttura aziendale che sia migliore a priori e la scelta dipende da come voi intendete condurre il vostro business.

Non esiste un tipo di struttura aziendale che sia migliore a priori e la scelta dipende da come voi intendete condurre il vostro business. Tutti i documenti digitali di questo corso (PDF, MP3, QuickTime, MPEG, eccetera) sono firmati con firma digitale e marcatura temporale ufficiali e sono di proprietà dell'autore. Qualsiasi tentativo di

Dettagli

1 Introduzione. 1.1 La Mobilé Inc in breve. 1.2 Storia. 1.3 Ai giorni nostri. 1.4 Prospettive future

1 Introduzione. 1.1 La Mobilé Inc in breve. 1.2 Storia. 1.3 Ai giorni nostri. 1.4 Prospettive future 1 Introduzione 1.1 La Mobilé Inc in breve Mobilé Inc è un azienda produttrice di telefonini, con sede negli Stati Uniti, che si è concentrata sulla produzione di telefonini di nuova generazione a partire

Dettagli

Evoluzioni qualitative della finanza aziendale

Evoluzioni qualitative della finanza aziendale www.pwc.com/it Evoluzioni qualitative della finanza aziendale Firenze, 30 maggio 2014 Introduzione 2 Cosa è cambiato con e dopo la crisi Le imprese hanno preso coscienza della loro debolezza e della loro

Dettagli

Il sostegno finanziario dei progetti di efficienza energetica: le modalità di accesso al credito

Il sostegno finanziario dei progetti di efficienza energetica: le modalità di accesso al credito Il sostegno finanziario dei progetti di efficienza energetica: le modalità di accesso al credito Giuseppe Dasti Coordinatore desk Energia Mediocredito Italiano - Gruppo Intesa Sanpaolo Conferenza FIRE:

Dettagli

Il test valuta la capacità di pensare?

Il test valuta la capacità di pensare? Il test valuta la capacità di pensare? Per favore compili il seguente questionario senza farsi aiutare da altri. Cognome e Nome Data di Nascita / / Quanti anni scolastici ha frequentato? Maschio Femmina

Dettagli

Leasing fotovoltaico

Leasing fotovoltaico Leasing fotovoltaico Finleasing è attiva nel settore finanziario da oltre 30 anni e appartiene all area Business Process Outsourcing del gruppo Finanziaria Internazionale. Finleasing opera in modo capillare

Dettagli

ASSOVETRO Il contributo economico, sociale ed ambientale al Paese

ASSOVETRO Il contributo economico, sociale ed ambientale al Paese ASSOVETRO Il contributo economico, sociale ed ambientale al Paese 26 gennaio 2015 Indice 1. L analisi in breve 2. Impatti socio-economici 3. Impatti ambientali 4. Conclusioni Indice 1. L analisi in breve

Dettagli

Esame 2011. Contabilità aziendale / controlling

Esame 2011. Contabilità aziendale / controlling Berufsprüfung für Verkaufsfachleute mit eidg. Fachausweis Examen professionnel pour spécialistes de vente avec brevet fédéral Esame per l attestato professionale federale di specialisti in vendita Esame

Dettagli

Stato: 1 maggio 2014. Panoramica dei progetti di sorveglianza importanti. www.pwc.ch/progettidisorveglianza

Stato: 1 maggio 2014. Panoramica dei progetti di sorveglianza importanti. www.pwc.ch/progettidisorveglianza www.pwc.ch/progettidisorveglianza Panoramica dei progetti di sorveglianza importanti Stato: 1 maggio 2014 Sfide regolamentari per la piazza finanziaria svizzera - Panoramica periodicamente attualizzata

Dettagli

Analisi dei costi di produzione

Analisi dei costi di produzione Analisi dei costi di produzione industriale Analisi dei costi 1 Comportamento dei costi La produzione è resa possibile dall impiego di diversi fattori. L attività di produzione consuma l utilità dei beni

Dettagli

Servizio Studi e Ricerche Maggio Il mercato dei gioielli e preziosi

Servizio Studi e Ricerche Maggio Il mercato dei gioielli e preziosi Servizio Studi e Ricerche Maggio 2017 Il mercato dei gioielli e preziosi Principali risultati emersi L interesse per le aste internazionali di gioielli è rimasto elevato anche nel 2016, sebbene il fatturato

Dettagli

www.pwc.ch/steuerforum Introduzione Markus Prinzen Partner, Tax & Legal services e Responsabile di Sede PwC Lugano

www.pwc.ch/steuerforum Introduzione Markus Prinzen Partner, Tax & Legal services e Responsabile di Sede PwC Lugano www.pwc.ch/steuerforum Tax Excellence on Tour Un evento organizzato dall Academy di su novità e sviluppi in ambito fiscale Forum Fiscale 2013 www.pwc.ch/steuerforum Introduzione Markus Prinzen Partner,

Dettagli

Fondo Europeo degli Investimenti

Fondo Europeo degli Investimenti European Progress Microfinance Facility Fondo Europeo degli Investimenti This presentation was prepared by EIF. The information included in this presentation is based on figures available as of July, 2010

Dettagli

IL BILANCIO AZIENDALE. come strumento strategico decisionale

IL BILANCIO AZIENDALE. come strumento strategico decisionale IL BILANCIO AZIENDALE come strumento strategico decisionale Il bilancio fornisce un quadro della situazione economica, finanziaria e patrimoniale dell'azienda È strumento di comunicazione, interna ed esterna,

Dettagli

Ciclo di formazione per PMI Contabilità aziendale

Ciclo di formazione per PMI Contabilità aziendale Ciclo di formazione per PMI Contabilità aziendale Desiderate aggiornarvi sul mondo delle PMI? Ulteriori dettagli sui cicli di formazione PMI e sui Business Tools sono disponibili su www.bancacoop.ch/business

Dettagli

Il reporting per la misurazione delle performance aziendali

Il reporting per la misurazione delle performance aziendali Programmazione e controllo Capitolo 12 Il reporting per la misurazione delle performance aziendali a cura di A. Pistoni e L. Songini 1. Obiettivi di apprendimento 1. Apprendere i criteri di progettazione

Dettagli

Indice. pagina 2 di 8

Indice. pagina 2 di 8 LEZIONE SOURCING, PROCUREMENT E METODOLOGIE PER L'OTTIMIZZAZIONE DELLA CATENA DEL VALORE DOTT.SSA ROSAMARIA D AMORE Indice 1 Catena del valore e creazione del valore --------------------------------------------------------------

Dettagli

Il Piano Industriale

Il Piano Industriale LE CARATTERISTICHE DEL PIANO INDUSTRIALE 1.1. Definizione e obiettivi del piano industriale 1.2. Requisiti del piano industriale 1.3. I contenuti del piano industriale 1.3.1. La strategia realizzata e

Dettagli

Innovations for a MAde Green IN Europe

Innovations for a MAde Green IN Europe PROGETTO IMAGINE Innovations for a MAde Green IN Europe SOGGETTO FINANZIATORE: Unione Europea Linea di finanziamento bandi CIP - EcoInnovation BENEFICIARIO: ASEV - AGENZIA PER LO SVILUPPO EMPOLESE VALDELSA

Dettagli

INNOVARE? Si deve, si può, si fa:

INNOVARE? Si deve, si può, si fa: come ottenere i finanziamenti ed i contributi per fare ricerca & sviluppo MILANO 27 APRILE 2015 RICERCA & SVILUPPO Cos è la Ricerca & Sviluppo nel Nostro tessuto imprenditoriale? INNOVAZIONE DI PRODOTTO

Dettagli

La Catena del Valore. Un sistema di classificazione delle risorse e delle competenze. Attività di supporto. Margine.

La Catena del Valore. Un sistema di classificazione delle risorse e delle competenze. Attività di supporto. Margine. La Catena del Valore Un sistema di classificazione delle risorse e delle competenze Attività di supporto Infrastrutture, Finanza, Approvvigionamenti Ricerca e Sviluppo Gestione e sviluppo risorse umane

Dettagli

TRASFERIMENTO TECNOLOGICO IN UK

TRASFERIMENTO TECNOLOGICO IN UK TRASFERIMENTO TECNOLOGICO IN UK L ESEMPIO DI E-SYNERGY 2 Contenuto Parlerò: dei rischi legati all investimento in aziende start-up delle iniziative del governo britannico per diminuire questi rischi e

Dettagli

The AR Factor. Il valore economico dell Accounts Receivable Finance (Finanziamento dei crediti commerciali) per le principali economie europee

The AR Factor. Il valore economico dell Accounts Receivable Finance (Finanziamento dei crediti commerciali) per le principali economie europee The AR Factor Il valore economico dell Accounts Receivable Finance (Finanziamento dei crediti commerciali) per le principali economie europee Media Executive Summary Lo scopo di questa ricerca è valutare

Dettagli

In-Diversity Newsletter 3

In-Diversity Newsletter 3 Newsletter 3 APRILE 2012 This project has been funded with support from the European Commission. This communication reflects the views only of the authors, and the Commission cannot be held responsible

Dettagli

BANDO INDUSTRIA SOSTENIBILE GRANDI PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO

BANDO INDUSTRIA SOSTENIBILE GRANDI PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO BANDO INDUSTRIA SOSTENIBILE GRANDI PROGETTI DI RICERCA E SVILUPPO Fondo per la crescita sostenibile": il Fondo di cui all articolo 23 del decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, convertito, con modificazioni,

Dettagli

www.lrqa.it certicazione@lr.org Improving performance, reducing risk

www.lrqa.it certicazione@lr.org Improving performance, reducing risk www.lrqa.it certicazione@lr.org Improving performance, reducing risk Ad ottobre 2015, le norme ISO 9001:2008 ed ISO 14001:2004 evolveranno. Gli obiettivi della revisione: integrare le nuove sfide delle

Dettagli

Gli strumenti finanziari ed assicurativi a disposizione delle imprese italiane

Gli strumenti finanziari ed assicurativi a disposizione delle imprese italiane Gli strumenti finanziari ed assicurativi a disposizione delle imprese italiane La nuova era nelle relazioni commerciali tra Italia e Iran - CCII Brescia, 12 Novembre 2015 1 Sosteniamo la competitività

Dettagli

Pianificazione economico-finanziaria Prof. Ettore Cinque. Modelli e tecniche di simulazione economico-finanziaria

Pianificazione economico-finanziaria Prof. Ettore Cinque. Modelli e tecniche di simulazione economico-finanziaria Modelli e tecniche di simulazione economico-finanziaria Bilanci preventivi e piani finanziari perché utilizzarli? Simulazione di scenari e valutazione impatto variabili di business Analisi compatibilità

Dettagli

Gli impatti della MiFID II nell Asset Management: una prospettiva

Gli impatti della MiFID II nell Asset Management: una prospettiva Financial Services Gli impatti della MiFID II nell Asset Management: una prospettiva Crisi Finanziaria/ Impegni del G20 Impatti della tecnologia Integrazioni Comunitarie Nuovo schema di vigilanza EU www.pwc.com/it

Dettagli

Gli strumenti finanziari e assicurativi a disposizione dell imprese italiane. Raffaele Cordiner Relazioni Internazionali

Gli strumenti finanziari e assicurativi a disposizione dell imprese italiane. Raffaele Cordiner Relazioni Internazionali Gli strumenti finanziari e assicurativi a disposizione dell imprese italiane Raffaele Cordiner Relazioni Internazionali ICC Seminar ITALY-IRAN Roma, 28 Ottobre 2015 1 Sosteniamo la competitività delle

Dettagli

Internet of Everything (IoE) I 10 risultati principali emersi dall'analisi di Cisco del valore potenziale di IoE per la pubblica amministrazione

Internet of Everything (IoE) I 10 risultati principali emersi dall'analisi di Cisco del valore potenziale di IoE per la pubblica amministrazione Internet of Everything (IoE) I 10 risultati principali emersi dall'analisi di Cisco del valore potenziale di IoE per la pubblica amministrazione Joseph Bradley Christopher Reberger Amitabh Dixit Vishal

Dettagli

T2S: Gli operatori Italiani sono pronti ad affrontare la nuova sfida?

T2S: Gli operatori Italiani sono pronti ad affrontare la nuova sfida? www.pwc.com/it T2S: Gli operatori Italiani sono pronti ad affrontare la nuova sfida? L indagine ABI e PwC 2 T2S: Gli operatori Italiani sono pronti ad affrontare la nuova sfida? Metodologia 5 Executive

Dettagli

www.pwc.com/it TUTTOFOOD Opportunità per l'industria italiana sui mercati internazionali Milano, 28 Aprile 2014

www.pwc.com/it TUTTOFOOD Opportunità per l'industria italiana sui mercati internazionali Milano, 28 Aprile 2014 www.pwc.com/it TUTTOFOOD Opportunità per l'industria italiana sui mercati internazionali Milano, 28 Aprile 2014 Agenda Il contesto economico italiano Il settore alimentare tra luci e ombre L'export alimentare

Dettagli

Novità in OIC 16 Le immobilizzazioni materiali

Novità in OIC 16 Le immobilizzazioni materiali S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Novità in OIC 16 Le immobilizzazioni materiali Applicabili ai bilanci chiusi al 31 12 2014 OIC 16 Scopo e funzione L OIC 16 Immobilizzazioni materiali ha

Dettagli

Creazione di valore per le PMI: il progetto Imprese Responsabili Regione Marche (I.Re.M.)

Creazione di valore per le PMI: il progetto Imprese Responsabili Regione Marche (I.Re.M.) Global Sustainability Services TM Creazione di valore per le PMI: il progetto Imprese Responsabili Regione Marche (I.Re.M.) Ancona, 15 dicembre 2009 Il progetto Imprese Responsabili della Regione Marche

Dettagli

Reddito d esercizio e Capitale di funzionamento (I parte)

Reddito d esercizio e Capitale di funzionamento (I parte) Reddito d esercizio e Capitale di funzionamento (I parte) 1 REDDITO flusso di ricchezza che, in un definito arco temporale di vita dell impresa, per effetto della gestione,! incrementa il valore del capitale

Dettagli

Le rinnovabili termiche nel mercato della climatizzazione. Milano, 13 maggio 2013 Mario Cirillo

Le rinnovabili termiche nel mercato della climatizzazione. Milano, 13 maggio 2013 Mario Cirillo Le rinnovabili termiche nel mercato della climatizzazione Milano, 13 maggio 2013 Mario Cirillo L opportunità del monitoraggio e il progetto di REFE Il mix tecnologico (e quello energetico) per riscaldamento

Dettagli

Management Game 2011

Management Game 2011 Management Game 2011 La Mobilé Inc 1 Introduzione 1.1 La Mobilé Inc in breve Mobilé Inc è un azienda produttrice di telefonini che ha sede negli Stati Uniti che si è concentrata sulla produzione di telefonini

Dettagli

Lavoro non remunerato misurato per la prima volta quale aggregato economico

Lavoro non remunerato misurato per la prima volta quale aggregato economico Office fédéral de la statistique Bundesamt für Statistik Ufficio federale di statistica Uffizi federal da statistica Swiss Federal Statistical Office COMMUNIQUÉ DE PRESSE MEDIENMITTEILUNG COMUNICATO STAMPA

Dettagli

Gli strumenti finanziari e assicurativi a disposizione dell imprese italiane. Riccardo Vianello Simoli Responsabile Veneto

Gli strumenti finanziari e assicurativi a disposizione dell imprese italiane. Riccardo Vianello Simoli Responsabile Veneto Gli strumenti finanziari e assicurativi a disposizione dell imprese italiane Riccardo Vianello Simoli Responsabile Veneto Seminario di preparazione alla Missione Imprenditoriale in Iran Confindustria -

Dettagli

futur Come vedi il Consulenza Finanziaria? DELLA INDAGINE 2014 PF Professione Finanza Finanza INDAGINE 2014

futur Come vedi il Consulenza Finanziaria? DELLA INDAGINE 2014 PF Professione Finanza Finanza INDAGINE 2014 Come vedi il futur DELLA Consulenza Finanziaria? 1 premessa 1. 2 Premessa Gli aggiornamenti provenienti dalle reti dei promotori finanziari sono indispensabili per comprendere l andamento e i modelli evolutivi

Dettagli

Impostazione dell equazione

Impostazione dell equazione Impostazione dell equazione In base all equazione generale ATTIVO = PASSIVO si giunge allo stesso risultato impostando: Equazione di Equilibrio Dove: X=(A-P0-R0)/(1-i) X = Fabbisogno finanziario a breve

Dettagli

ANALISI DEGLI INVESTIMENTI

ANALISI DEGLI INVESTIMENTI Dipartimento di Ingegneria Meccanica Chimica e dei Materiali IMPIANTI INDUSTRIALI Esercitazione ANALISI DEGLI INVESTIMENTI Prof. Ing. Maria Teresa Pilloni Anno Accademico 2015-2016 1 ------------------------------------

Dettagli

ECO-SOCIAL E-SHOPS (MACEDONIA)

ECO-SOCIAL E-SHOPS (MACEDONIA) Scheda informativa dell'impresa sociale ECO-SOCIAL E-SHOPS (MACEDONIA) Fondata nel 1998 Forma legale Settore Area servita Sito web ONG Sociale - Sviluppo sostenibile Nazionale http://www.ort.org.mk/en

Dettagli

Capitolo 12. Produzione, reddito e occupazione

Capitolo 12. Produzione, reddito e occupazione Capitolo 12 Produzione, reddito e occupazione La produzione e il prodotto interno lordo (PIL) Definizione: PIL di una nazione è il valore complessivo di tutti i beni e servizi finali prodotti per il mercato

Dettagli

Investimenti Diretti Esteri

Investimenti Diretti Esteri Investimenti Diretti Esteri Daniele Mantegazzi IRE, Università della Svizzera Italiana 14 novembre 2013 Daniele Mantegazzi Economia Internazionale 14 novembre 2013 1 / 24 Contenuti e struttura della lezione

Dettagli

Analisi Costi e Benefici. Laura Vici. laura.vici@unibo.it LEZIONE 7. Rimini, 5 maggio 2006. Derivazione del Cash Flow di Progetto

Analisi Costi e Benefici. Laura Vici. laura.vici@unibo.it LEZIONE 7. Rimini, 5 maggio 2006. Derivazione del Cash Flow di Progetto Analisi Costi e Benefici Laura Vici laura.vici@unibo.it LEZIONE 7 Rimini, 5 maggio 2006 1 Derivazione del Cash Flow di Progetto L ammortamento deve essere escluso dal costo per evitare una doppia contabilizzazione

Dettagli

CENTER FOR MEDIA ACTIVITIES, PROJECT LICE V LICE (MACEDONIA)

CENTER FOR MEDIA ACTIVITIES, PROJECT LICE V LICE (MACEDONIA) www.socialbiz.eu Scheda informativa dell'impresa sociale CENTER FOR MEDIA ACTIVITIES, PROJECT LICE V LICE (MACEDONIA) Fondata nel 2002, progetto iniziato nel 2011 Forma legale Settore Area servita Sito

Dettagli

Obiettivo: Successo dei clienti. Guida a HP Capture

Obiettivo: Successo dei clienti. Guida a HP Capture Obiettivo: Successo dei clienti Guida a HP Capture Che cos è HP Capture? HP Capture è un set completo di strumenti aziendali, moduli formativi e reti comunitarie destinato esclusivamente ai clienti HP

Dettagli

Essence - Emerging Security Standards for the EU power Network controls and other Critical Equipment 2012-2014

Essence - Emerging Security Standards for the EU power Network controls and other Critical Equipment 2012-2014 Alberto_stefanini@virgilio.it Alberto_stefanini@virgilio.it Alberto_stefanini@virgilio.it Essence - Emerging Security Standards for the EU power Network controls and other Critical Equipment 2012-2014

Dettagli

ASSOCIAZIONE SEED (SVIZZERA)

ASSOCIAZIONE SEED (SVIZZERA) Scheda informativa dell'impresa sociale ASSOCIAZIONE SEED (SVIZZERA) Fondata nel 2007 Forma legale Associazione Settore Fornitore di servizi per organizzazioni che operano nel sociale / sociale / cooperazione

Dettagli

Il materiale ripercorre i presupporti teorici legati al tema del welfare aziendale proponendo quanto emerso in occasione di un intervento in aula.

Il materiale ripercorre i presupporti teorici legati al tema del welfare aziendale proponendo quanto emerso in occasione di un intervento in aula. Il materiale ripercorre i presupporti teorici legati al tema del welfare aziendale proponendo quanto emerso in occasione di un intervento in aula. E possibile approfondire il tema consultando il sito La

Dettagli

SEMINARIO ASSIOM FOREX US ELECTIONS

SEMINARIO ASSIOM FOREX US ELECTIONS SEMINARIO ASSIOM FOREX US ELECTIONS Game change? (expectations, possible reactions, fx view) Diana Janostakova FX&MM Trader Milano, 4 novembre 2016 1 AGENDA 1. Actual expectations & market movements 2.

Dettagli

Il Bando Regionale di Ricerca e Sviluppo 2012

Il Bando Regionale di Ricerca e Sviluppo 2012 Il Bando Regionale di Ricerca e Sviluppo 2012 NANOXM - Polo Regionale per le Nanotecnologie Firenze, 8 Febbraio 2012 Il Bando unico di R&S In attuazione del POR CREO FESR 2007/2013 il Bando Unico 2012

Dettagli

Crescita della produttività e delle economie

Crescita della produttività e delle economie Lezione 21 1 Crescita della produttività e delle economie Il più spettacolare effetto della sviluppo economico è stata la crescita della produttività, ossia la quantità di prodotto per unità di lavoro.

Dettagli

1) IDEA PROGETTUALE (max. 4 pagine).

1) IDEA PROGETTUALE (max. 4 pagine). Proposta preliminare di sviluppo di un Progetto Integrato di Frontiera (PIF FORMULARIO Nome del PIF: Area Tematica ( a scelta fra quelle indicate nell appendice 1 dell Avviso Pubblico Abstract (1 pagina

Dettagli

Fac-simile di SCHEDA TECNICA DI PROGRAMMA E PIANO FINANZIARIO

Fac-simile di SCHEDA TECNICA DI PROGRAMMA E PIANO FINANZIARIO ALLEGATO B Fac-simile di SCHEDA TECNICA DI PROGRAMMA E PIANO FINANZIARIO 1- Dati identificativi del Programma di investimento Titolo del Programma Acronimo Denominazione Beneficiario (in caso di aggregazione

Dettagli

Business Structures for doing business in the England and Wales

Business Structures for doing business in the England and Wales Business Structures for doing business in the England and Wales The material for this presentation has been designed as an integral part of the above presentation solely for the benefit of the people attending.

Dettagli

SICAR. Obiettivo. Scheda informativa. (sociétà d investimento a capitale di rischio)

SICAR. Obiettivo. Scheda informativa. (sociétà d investimento a capitale di rischio) SICAR (sociétà d investimento a capitale di rischio) Obiettivo Una SICAR è un fondo a capitale privato ideato per l investimento in capitali di rischio. La vocazione di una SICAR é limitata a degli investimenti

Dettagli

Principi Contabili Internazionali Laurea Magistrale in Consulenza Professionale per le Aziende. IAS 17 Leasing. by Marco Papa

Principi Contabili Internazionali Laurea Magistrale in Consulenza Professionale per le Aziende. IAS 17 Leasing. by Marco Papa Principi Contabili Internazionali Laurea Magistrale in Consulenza Professionale per le Aziende IAS 17 Leasing by Marco Papa Outline o Definizioni o Classificazione del contratto di leasing o Contabilizzazione

Dettagli

Mission e obiettivi Invitalia

Mission e obiettivi Invitalia Una chance per fare impresa: gli strumenti di Invitalia Agenzia nazionale per l attrazione degli investimenti e lo sviluppo d impresa SpA Massimo Calzoni Finanza e Impresa Sviluppo, Promozione e Marketing

Dettagli

Pino radiata Accoya Specifiche di classificazione del legname. Denominazioni e definizioni di qualità per il pino radiata Accoya Versione 8.

Pino radiata Accoya Specifiche di classificazione del legname. Denominazioni e definizioni di qualità per il pino radiata Accoya Versione 8. Pino radiata Accoya Specifiche di classificazione del legname Denominazioni e definizioni di qualità per il pino radiata Accoya Versione 8.2 Radiata Pino Accoya Classificazione del Legname Rough Surfaced

Dettagli

Fiscal News N. 105. Rimanenze: valutazione di materie e merci. La circolare di aggiornamento professionale 08.04.2014. Rivalutazione beni d impresa

Fiscal News N. 105. Rimanenze: valutazione di materie e merci. La circolare di aggiornamento professionale 08.04.2014. Rivalutazione beni d impresa Fiscal News La circolare di aggiornamento professionale N. 105 08.04.2014 Rimanenze: valutazione di materie e merci Categoria: Bilancio e contabilità Sottocategoria: Scritture contabili In chiusura del

Dettagli