INFORMAZIONI SULL APPARECCHIO INFORMAZIONI SULL USO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "INFORMAZIONI SULL APPARECCHIO INFORMAZIONI SULL USO"

Transcript

1 INFORMAZIONI SULL APPARECCHIO L a p p a re c c h io S w a tc h C o rd le ss II IS D N è u n c o rd le ss c h e c o m b in a le fu n z io n i tip ic h e d e lla te le fo n ia se n z a fili c o n il c o m fo rt d e lla re te IS D N. L a p p a re c c h io è re a liz z a to c o n la m o d e r- n a te c n o lo g ia d ig ita le se c o n d o lo sta n d a rd D E C T p e r i te le fo n i se n z a fili e d è d e stin a to a l c o lle g a m e n to c o n la re te p u b b lic a IS D N. O ltre a lle tra d iz io n a li fu n z io n i te le fo n ic h e, l a p p a re c c h io o ffre : L a p o ssib ilità d i m e m o riz z a re fin o a 15 0 n u m e ri e n o m i R ip e tiz io n e d e i 15 u ltim i n u m e ri c h ia m a ti L ista d e lle c h ia m a te c o n i 3 0 n u m e ri d e lle c h ia m a te risp o ste /se n z a risp o sta 5 n u m e ri m u ltip li (M S N ) S e rv iz i su p p le m e n ta ri: Atte sa, fa re la sp o la C o n fe re n z a a tre Tra sfe rim e n to c h ia m a ta R ic h ia m a ta su o c c u p a to P ro g ra m m a z io n e d i 5 p ro v id e r INFORMAZIONI SULL USO G ra z ie a ll u so se m p lic e, g u id a to d a l m e n ù, n o n è q u a si n e c e ssa rio le g g e re le istru z io n i d u so. P e r p o te r u tiliz z a re in m o d o o ttim a le tu tte le fu n z io n i d e l n u o v o S w a tc h C o rd le ss II IS D N, c o n sig lia m o d i le g g e re i c a p ito li se g u e n ti: N o z io n i fo n d a m e n ta li p e r l u so P a g in a 10 Im p o sta z io n e u te n te (p ro g ra m m a z io n e n u m e ri m u ltip li) P a g in a 13 L e istru z io n i p iù im p o rta n ti su lla m e ssa in fu n z io n e v e n g o n o d e sc ritte n e i c a p ito li se g u e n - ti: Av v isi d i sic u re z z a P a g in a 5 In sta lla z io n e P a g in a 6 Avvertenza L e fu n z io n i IS D N d ip e n d o n o in la rg a m isu ra d a lla re te e a se c o n d a d e l g e sto re d i re te sc e lto p o sso n o e sse re d isp o n ib ili so lo p a rz ia lm e n te o n o n e sse re a n c o ra fo rn ib ili (v e d i stru ttu ra m e n ù in a lle g a to ). I te sti c h e c o m p a io n o su l d isp la y p o sso n o d iffe rire d a q u e lli rip o rta ti n e lle p re se n ti istru z io n i p e r l u so (e se m p io : Im p o sta z io n e AP Im p o sta z io n e p o rta tile ). A1

2 ABC SPIEGAZIONI PORTATILE Ricevitore S im b oli d el d isp lay Tasto m enù Tasto ritorno ABCD Anna AP: : u W t Pm D isp lay Tasto conversaz ione Tasto com u nicaz ione interna Tastiera 0-9,*,# Tasto C onsu ltaz ione Microfono SIM B OLI D EL D ISPLAY ABC Ind icatore d i com u nicaz ione in corso. C h iam ata risp osta nel reg istro ch iam ate. C h iam ata senz a risp osta nel reg istro ch iam ate. P ossib ile inserim ento d i lettere. Mani lib ere. C ontatti d i ricarica b atterie ABCD V olu m e d el ricevitore " alto". Microfono d el p ortatile d isattivato. V isu aliz z az ione d ella risp ettiva staz ione b ase. Ind icaz ione d el livello d i carica d ella b atteria. STAZIONE B ASE Tasto volu m e " + " Tasto volu m e " " L E D rosso: acceso q u and o la linea è occu p ata, lam p eg g ia in caso colleg am ento ad u n p ortatile.. Tasto ch iam ata collettiva A ltop arlante A 2

3 ABC ABC CONCETTO UTENTE C o n l a p p a re c c h io S w a tc h C o rd le ss II IS D N p o te te u tiliz z a re in m o d o o ttim a le e c o n fo rte v o le fin o a d u n m a ssim o d i 5 n u m e ri d i te le fo n o IS D N (c h ia m a ti te c n ic a m e n te M S N, c io è n u m e ri m u ltip li) c h e v i so n o sta ti a sse g n a ti d a l v o stro g e sto re d i re te. In a ltre p a ro le, a d u n a p p a re c c h io p o rta tile p o te te a sse g n a re fin o a d u n m a ssim o d i 5 u te n ti d iv e rsi a d u n n u m e ro d i te le fo n o e d e ffe ttu a re d e lle re g o la z io n i sp e c ific h e. Q u e ste u ltim e so n o o p e ra tiv e n o n a p p e n a l u te n te c o rrisp o n d e n te è re g istra to n e ll a p p a re c c h io p o rta tile (p e r u lte rio ri in fo rm a z io n i su l- l a rg o m e n to, c o n su lta re le p a g in e 1 3, 36, 38 e 4 6 /4 7 ). Vantaggi dell utente P o ssib ilità d i u so se p a ra to p e r 1 5 u te n ti (p iù n u m e ri d i te le fo n o ) L e sp e se te le fo n ic h e p o sso n o e sse re re g istra te se p a ra ta m e n te (p e r o g n i n u m e ro d i te le fo n o ) L a to n a lità d i c h ia m a ta p e rso n a liz z a ta se g n a la in m o d o m ira to le c h ia m a te a ll u te n te c o rrisp o n - d e n te Il n o m e d e ll a p p a re c c h io p o rta tile in d ic a q u a li so n o g li u te n ti re g istra ti e a c h i è d e stin a ta u n a te le fo n a ta in a rriv o P e r o g n i u te n te e n u m e ro d i te le fo n o è p o ssib ile p ro g ra m m a re in m o d o in d iv id u a le le se g u e n ti fu n z io n i Stazione fissa Funzioni per ogni MSN Asse g n a z io n e M S N a g li a p p a re c c h i p o rta tili Attiv a z io n e /d isa ttiv a z io n e c h ia m a ta a n o n im a Attiv a z io n e /d isa ttiv a z io n e in c lu sio n e Attiv a z io n e /d isa ttiv a z io n e tra sfe rim e n to d i c h ia m a ta Im p o sta z io n e d e i c o sti d i c h ia m a ta Stazione fissa Funzioni per ogni MSN Asse g n a z io n e M S N a g li a p p a re c c h i p o rta tili Attiv a z io n e /d isa ttiv a z io n e c h ia m a ta a n o n im a Attiv a z io n e /d isa ttiv a z io n e in c lu sio n e Attiv a z io n e /d isa ttiv a z io n e tra sfe rim e n to d i c h ia m a ta Im p o sta z io n e d e i c o sti d i c h ia m a ta Esempio di applicazione A c a sa v o stra p o te te se p a ra re le te le fo n a te p riv a te d a q u e lle d i la v o ro, in m o d o d a o tte n e re u n a re g istra z io n e se p a ra ta d e i c o sti e d iffe re n z ia re a c u stic a m e n te le c h ia m a te in a rriv o. L in e a u rb a n a (M S N A) (M S N B ) S ta z io n e fissa A Ap p a re cch io p o rta tile (AP 1 ) Ap p a re c c h io p o rta tile (AP 2 ) (U se rn a m e A) Te le fo n a te d i la vo ro M e lo d ia 1 (U se rn a m e B ) Te le fo n a te p riva te M e lo d ia 3 ABCD Anna AP:1 10: u W t Pm ABCD Anna AP:2 10: u W t Pm (U se rn a m e A) Te le fo n a te d i la v o ro M e lo d ia it_ b a _ a 0 Q u a n d o a rriv a u n a te le fo n a ta su l n u m e ro g li a p p a re c c h i p o rta tili AP 1 e AP 2 su o n a n o c o n la m e lo d ia 1. Q u a n d o a rriv a u n a te le fo n a ta su l n u m e ro l a p p a re c c h io p o rta tile AP 1 su o n a c o n la m e lo d ia 3. A3

4

5 GUIDA RAPIDA N e lla p re se n te gu id a ra p id a so n o d e sc ritte so la m e n te le p rin c ip a li fu n z io n i. P e r a v e re in fo rm a z io n i p iù e sa u rie n ti, c o n su lta re il m a n u a le d i istru z io n i p e r l u so. D o p o a v e r p re m u to il ta sto F o x so tto a "P m", so n o d isp o n ib ili le fu n z io n i se - gu e n ti: Menù principale in standby C a m b io u te n te E le n c o c h ia m a te B lo c c o ta stie ra S u o n e ria O ff R e go l. p o rta tile R e go l. sta z. b a se F u n z io n e se rv iz io Ta sse S e rv iz i Menù durante la conversazione P a rc h e ggia re M a n i lib e re V o lu m e ric e v ito re In v io D T M F /K e y p a d R u b ric a Annuncio del portatile 1. Te n e re p re m u to p e r 5 se c. Ë su lla sta z io n e b a se. 2. P re d isp o rre il p o rta tile p e r l a n n u n c io m e d ia n te il m e n ù d e l p o rta tile in "R e go l. sta z. b a se " "A n n u n c ia re " "A lla sta z. b a se ". Annuncio del portatile alla stazione esterna 1. P re d isp o rre la sta z io n e e ste rn a. 2. P re d isp o rre il p o rta tile S w a tc h C o rd le ss II IS D N p e r l a n n u n c io m e d ia n te il m e n ù d e l p o rta tile in "R e go l. sta z. b a se " "A n n u n c ia re " "A d a ltro siste m a ". 3. In se rire il c o d ic e A C. 4. C o n fe rm a re c o n OK. 5. S o le z io n a re la sta z io n e b a se (A -D ). 6. C o n fe rm a re c o n SI. Rispondere/concludere una chiamata P re m e re il ta sto c o n v e rsa z io n e fl. Selezionare un numero esterno P re m e re fl q u in d i se le z io n a re il n u m e ro d a c h ia m a re. o p p u re se le z io n a re il n u m e ro q u in d i p re m e re fl (p o ssib ile c a n c e lla z io n e d e ll u ltim o c a ra tte re d igita to c o n "b"). Selezionare un numero interno P re m e re Ë q u in d i se le z io n a re il n u m e ro in te rn o. Ripetizione della selezione P re m e re W. se le z io n a re la v o c e c o n V, v q u in d i p re m e re fl. Elenco delle chiamate P re m e re P m. c o n V, v se le z io n a re l"e le n c o c h ia m a te ". c e rc a re la v o c e c o n V, v. P re m e re fl it_ b a _ a 0 1

6 GUIDA RAPIDA Inserimento di una voce nella rubrica P re m e re t. p re m e re NUOVO. In se rire il n u m e ro e il n o m e. S p e c ific a re le o p z io n i a se c o n d a d e lle n e c e ssità. Selezione di un numero dalla rubrica P re m e re t. In se rire la le tte ra in iz ia le. C e rc a re la v o c e c o n V, v. V isu a liz z a re la v o c e c o n i. C o n fe rm a re c o n OK. P re m e re fl. ATTIVAZ IO NE/DISATTIVAZ IO NE MANI LIB ERE SULLA STAZ IO NE B ASE D u ra n te la c o n v e rsa z io n e. p re m e re P m. S e le z io n a re "M a n i lib e re " c o n V, v. C o n fe rm a re c o n OK. Fare la spola D u ra n te u n a c o n v e rsa z io n e si d e sid e ra te n e re a ttiv a u n a se c o n d a c h ia m a ta. C a m b ia re c o n v e rsa z io n e c o n 1 2. C a m b ia re c o n v e rsa z io n e c o n 2 1. Fine spola D u ra n te d u e c o n v e rsa z io n i a ttiv e p re m e re P m. S e le z io n a re "F in e a ttiv a " c o n V, v. C o n fe rm a re c o n OK. Conferenza a tre D u ra n te u n a c o n v e rsa z io n e si d e sid e ra te n e rn e a ttiv a u n a se c o n d a. P re m e re P m. S e le z io n a re "C o n fe re n z a a 3 " c o n V, v. C o n fe rm a re c o n OK. L a p re go d i te n e re c o n to c h e p o sso n o e s- se re d e lle d iffe re n z e n e i te sti tra il d isp la y e l'istru z io n e p e r l'u so. Conversazione tra due portatili P re m e re Ë. P re m e re 1 6. P a rla re. C o n c lu d e re la c o n v e rsa z io n e c o n fl. Trasferimento chiamata interno D u ra n te la c o n v e rsa z io n e p re m e re Ë. D igita re il n u m e ro in te rn o 1 6. C o n fe rm a re c o n OK. C o n c lu d e re la c o n v e rsa z io n e c o n fl it_ b a _ a 0 Richiamata/consultazione esterna D u ra n te la c o n v e rsa z io n e p re m e re R (ric h ia m a ta ). D igita re il n u m e ro e ste rn o. C o n fe rm a re c o n OK. E se gu ire la ric h ia m a ta. 2

7 INDICE it_ b a _ a 0 Spiegazioni... A2 Concetto utente... A3 Guida rapida... 1 A ttiv a z io n e /d isa ttiv a z io n e m a n i lib e re su lla sta z io n e b a se... 2 Avvisi di sicurezza... 5 Contenuto dell imballaggio... 5 A c c e sso ri... 5 Posizionamento e messa in servizio... 6 L u o g o d i in sta lla z io n e /P o rta ta... 6 C o lle g a m e n to d e lla sta z io n e b a se... 7 S c o lle g a re i fili d a lla sta z io n e b a se... 7 In se rim e n to e c a ric a m e n to d e lle b a tte rie n e l p o rta tile... 8 C a ric a m e n to d e lle b a tte rie... 9 V isu a liz z a z io n e d e llo sta to d i ric a ric a d e lle b a tte rie... 9 Nozioni fondamentali per l uso E le m e n ti d i c o m a n d o Im m issio n e d i n o m i M e n ù p rin c ip a le E se m p io d u so S iste m a u te n ti Im p o sta z io n e d e g li u te n ti Ta b e lla u te n ti P o rta tile : sta ti d i fu n z io n a m e n to D isa ttiv a z io n e d e l p o rta tile N o n d istu rb a re A ttiv a z io n e /d isa ttiv a z io n e sta to d i p ro te z io n e (b lo c c o ta stie ra ) Telefonare all esterno R ic e v e re u n a c h ia m a ta R ifiu ta re la c h ia m a ta C h iu d e re la c o n v e rsa z io n e P re p a ra z io n e d e lla se le z io n e S e le z io n e e ste rn a c o n i ta sti a lfa n u m e ric i R ic h ia m a ta su o c c u p a to R ip e tiz io n e a u to m a tic a d e lla se le z io n e Ripetizione della selezione M o d ific a d e lla rip e tiz io n e d i se le z io n e Rubrica M e m o riz z a z io n e d i u n a v o c e n e lla ru b ric a D e fin iz io n e d e lle o p z io n i p e r le v o c i d e lla ru b ric a S e le z io n e d i u n a v o c e d a lla ru b ric a C a n c e lla z io n e /m o d ific a d i u n a v o c e d e lla ru b ric a A c q u isiz io n e d e lla v o c e n e lla rip e tiz io n e d e lla se le z io n e Tra sfe rim e n to d e lle v o c i d e lla ru b ric a su a ltri p o rta tili P rim a d e l tra sfe rim e n to In v io d e lle v o c i R ic e z io n e d e lle v o c i Elenco chiamate S e le z io n e d i u n a re g istra z io n e d a ll e le n c o c h ia m a te E la b o ra z io n e d e ll e le n c o c h ia m a te C a n c e lla z io n e e le n c o c h ia m a te Scelta del provider C a ll b y c a ll Accesso diretto A c c e sso d ire tto a lle fu n z io n i P ro g ra m m a z io n e a c c e ssi d ire tti E se c u z io n e a c c e sso d ire tto Durante la conversazione, 1 chiamata 23 Ta sto d i c o m u n ic a z io n e in te rn a C o n su lta z io n e e ste rn a F u n z io n e d i m u te M e n ù d u ra n te la c o n v e rsa z io n e P a rc h e g g io A sc o lto m a n i lib e re d a lla sta z io n e b a se R e g o la z io n e d e l v o lu m e d e l p o rta tile C o m m u ta z io n e te m p o ra n e a su se le z io n e a to n i (D T M F K e y p a d ) R u b ric a A v v iso d i c h ia m a ta Durante la conversazione, 2 chiamate 25 F a re la sp o la F u n z io n e d i m u te M e n ù d u ra n te la c o n v e rsa z io n e C o n fe re n z a a tre Telefonare all interno C o m u n ic a z io n e tra d u e p o rta tili Tra sfe rim e n to d e lla c h ia m a ta a d u n a ltro p o rta tile C o n su lta z io n e c o n u n a ltro p o rta tile C o lle g a m e n to, fa re la sp o la, c o n fe re n z a a tre C h ia m a ta c o lle ttiv a

8 INDICE it_ b a _ a 0 Servizi A ttiv a z io n e tra sfe rim e n to c h ia m a ta C o n su lta z io n e e c a n c e lla z io n e d e llo sta to d i tra sfe rim e n to A n n u lla m e n to p a rc h e g g io C o d ic e p a rc h e g g io Costi e durata delle conversazioni Im p o sta z io n e d e l fa tto re Im p o sta z io n e d e lla v a lu ta C o n tro llo e c a n c e lla z io n e d e l n u m e ro d i sc a tti to ta liz z a ti Chiamata diretta (chiamata baby) A ttiv a z io n e d e lla c h ia m a ta d ire tta E se c u z io n e d e lla c h ia m a ta d ire tta D isa b ilita z io n e d e lla c h ia m a ta d ire tta Funzionamento con più portatili P re d isp o siz io n e d e lla sta z io n e b a se p e r la re g istra z io n e A n n u n c io d e l p o rta tile A n n u n c io d e ll a p p a re c c h io p o rta tile a lla sta z io n e b a se e stra n e a (G A P ) A n n u n c io d i u n p o rta tile e stra n e o a lla sta z io n e b a se P o ssib ilità d im p ie g o G A P A n n u lla m e n to d e ll a n n u n c io d e l p o rta tile d a lla sta z io n e b a se Funzionamento con più stazioni base34 E se m p io D e fin iz io n e d e lla c o n fig u ra z io n e S c e lta d e lla sta z io n e b a se Impostazioni del portatile D e fin iz io n e d e lla lin g u a S c e lta d e l tip o d i b a tte ria Im p o sta z io n i g e n e ra li A ttiv a z io n e /d isa ttiv a z io n e to n o d i c o n fe rm a ta sto p re m u to To n o d i a lla rm e p o rta ta A ttiv a z io n e /D isa ttiv a z io n e d e l to n o d i c o n tro llo ric a ric a A c c e tta z io n e d ire tta Illu m in a z io n e D T M F a u to m Im m issio n e d e l n o m e u te n te S u o n e ria p o rta tile V o lu m e ric e v ito re p o rta tile P IN d e l p o rta tile (C o d ic e d i Id e n tific a z io n e P e rso n a le ) Impostazioni della stazione base Im p o sta z io n i M S N N u m e ro te le fo n ic o A sse g n a z io n e d i M S N C h ia m a ta a n o n im a (C L IR ) A v v iso d i c h ia m a ta S u o n e ria d e lla sta z io n e b a se Impostazioni generali D a ta e o ra P IN d i siste m a (C o d ic e d i Id e n tific a z io n e P e rso n a le ) Funzionamento con un centralino C o d ic e d i im p e g n o d e lla lin e a u rb a n a. 40 C o d ic e d i im p e g n o d e lla lin e a u rb a n a n e lle c h ia m a te in a rriv o E C T a u to m K e y p a d a u to m F u n z io n a m e n to c o n p iù sta z io n i b a se.. 40 V o c i d e lla ru b ric a Funzioni di servizio R ip ristin o d e llo sta to d i c o n se g n a d e l p o rta tile R ip ristin o d e lla ru b ric a R ip ristin o d e llo sta to d i c o n se g n a d e lla sta z io n e b a se V e rsio n e so ftw a re Indicazioni generali R ic e rc a d e i g u a sti e so lu z io n i G a ra n z ia M a n u te n z io n e d e l te le fo n o PC-Dialer II O p z io n e sc a m b io d i d a ti tra P C e p o rta tile Dati tecnici M a rc h io C E Indice analitico Tabelle Im p o sta z io n i d e lla sta z io n e b a se Im p o sta z io n i d e l p o rta tile Struttura del menù in standby Garanzia Cartolina di risposta... 55, 57 4

9 AVVISI DI SICUREZ Z A CO NTENUTO DELL IMB ALLAGGIO AVVISI DI SICUREZ Z A Attenzione! U tiliz z a re so lo e d e sc lu siv a m e n te b a tte rie a l n ic h e l-id ru ro m e ta llic o (b a tte rie N im H ) o p p u re b a tte rie a l n ic h e l-c a d m io (b a tte rie N ic d ) o m o lo ga te! N im H A A A : S a n y o : H R -4 U P a n a so n ic : A A A P -0 3 P V a rta : V H 551 A A A M a x e ll: A c e H R -A A A CO NTENUTO DELL IMB ALLAGGIO L im b a lla ggio c o n tie n e : S ta z io n e b a se P o rta tile 3 b a tte rie N im H 2 a lim e n ta to ri S N G 4 a f C lip d i su p p o rto C a v o d i a lla c c ia m e n to te le fo n ic o M a n u a le d i istru z io n i p e r l u so c o m p re sa u n a gu id a ra p id a it_ b a _ a 0 N ic d A A A : P a n a so n ic : P -25 A A A R S a n y o : N -4 U L u so d i a ltri tip i d i b a tte rie n o rm a li e n o n ric a ric a b ili p u ò e sse re p e ric o lo so e c o m p ro - m e tte re il fu n z io n a m e n to o a d d irittu ra d a n - n e ggia re irrim e d ia b ilm e n te l a p p a re c c h io. In q u e sti c a si la S w a tc h d e c lin a o gn i re sp o n - sa b ilità. O sservare il corretto inserimento del tipo di batteria nel portatile! In se rire c o rre tta m e n te le b a tte rie! N o n im m e rge re le b a tte rie in a c q u a e n o n ge tta rle n e l fu o c o. D u ra n te la ric a ric a, le b a tte rie si p o sso n o risc a ld a re ; si tra tta d i u n a situ a z io n e n o rm a le e d a sso lu ta m e n te n o n p e ric o lo sa. N o n u sa re a ltri tip i d i c a ric a to ri p e r e v ita re d i d a n n e ggia re le b a tte rie. P e r la sta z io n e b a se e il c a ric a to re, u sa re e sc lu siv a m e n te l a lim e n ta to re S N G 4 fo rn ito a c o rre d o. I portatori di apparecchi acustici p rim a d i u tiliz z a re l a p p a re c c h io d o v re b b e ro c o n sid e ra re c h e i se gn a li ra d io p o sso n o p ro d u rre in te rfe re n z e n e ll a p p a re c c h io a c u stic o e, se d i in te n sità su ffic ie n te, c a u sa re u n fru sc io sgra d e v o le. Gli a lim e n ta to ri c o n sp in a so n o in se riti so tto l in se rto d e lla sc a to la. ACCESSO RI P re sso il riv e n d ito re a u to riz z a to S w a tc h è p o ssib ile a c q u ista re i se gu e n ti a c c e sso ri: C a ric a to re p e r il p o rta tile A ltri p o rta tili C o rd le ss II IS D N 5

10 PO SIZ IO NAMENTO E MESSA IN SERVIZ IO LUO GO DI INSTALLAZ IO NE/PO RTATA Luog o di installazione N o n p o siz io n a re la sta z io n e b a se su u n su p - p o rto d i m e ta llo o n e lle im m e d ia te v ic in a n - z e d i a ltri d isp o sitiv i e le ttro n ic i, v a le a d ire H if i, a p p a re c c h ia tu re d a u ffic io o fo rn i a m ic ro o n d e, a l fin e d i e v ita re in te rfe re n z e. N o n p o siz io n a re il d isp o sitiv o n e lle v ic in a n - z e d i fo n ti d i c a lo re c o m e p. e s. ra d ia to ri, e d e v ita re l e sp o siz io n e d ire tta a i ra ggi so - la ri. P e r o tte n e re u n a p o rta ta o ttim a le, c o n - siglia m o d i sc e glie re u n a p o siz io n e c e n tra - le risp e tto a l v o stro ra ggio d i a z io n e. E v ita - re d i c o llo c a re l a p p a re c c h io a ll in te rn o d i n ic c h ie, a re e in c a ssa te e d ie tro p o rte d i a c - c ia io. P e r e v ita re in te rfe re n z e ra d io c o n a l- tri te le fo n i, è c o n siglia b ile m a n te n e re la m a ssim a d ista n z a p o ssib ile (m in. 1 m ) fra la sta z io n e b a se o il p o rta tile e d a ltre a p p a re c c h ia tu re. Posizionamento del telefono Il te le fo n o è sta to c o stru ito p e r n o rm a li c o n d iz io n i d u so. I m o d e rn i m o b ili so n o riv e stiti c o n v e rn ic i e m a te ria li sin te tic i d i tip o p iù d iv e rso. N o n si e sc lu d e p e rc iò c h e a l- c u n e d i q u e ste so sta n z e c o n te n ga n o c o m - p o n e n ti in gra d o d i a tta c c a re e d a m m o r- b id ire i p ie d in i in p la stic a d e lla sta z io n e b a se. Q u e sti p ie d in i, a lte ra ti in se gu ito a l c o n ta tto c o n so sta n z e e stra n e e, p o tre b - b e ro e v e n tu a lm e n te la sc ia re re sid u i sgra - d e v o li su lla su p e rfic ie d e i m o b ili. S w a tc h d e c lin a o gn i re sp o n sa b ilità p e r d a n n i d i q u e sto tip o. C o n siglia m o p e rc iò d i u sa re p e r il te le fo n o u n a b a se n o n sc iv o lo sa, so p ra ttu tto se p o siz io n a to su su p e rfic i n u o v e o a p p e n a tra tta te. Portata A ll a p e rto la p o rta ta è d i c irc a m e tri. A se c o n d a d e lle c a ra tte ristic h e a m b ie n ta li e c o stru ttiv e, la p o rta ta p u ò e sse re m in o re. A ll in te rn o d e gli e d ific i la p o rta ta è se n sib ilm e n te in fe rio re a q u e lla a ll e ste rn o. A se c o n d a d e lle c a ra tte ristic h e c o stru ttiv e e a c a u sa d e lla tra sm issio n e d igita le n e ll in - te rv a llo d i fre q u e n z e u tiliz z a to si p o sso n o v e rific a re d e lle z o n e d o m b ra a n c h e a ll in - te rn o d e l ra ggio d i p o rta ta. In q u e sto c a so la q u a lità d i tra sm issio n e p o tre b b e e sse re rid o tta d a rip e tu te e b re v i la c u n e d e lla c o n - v e rsa z io n e. U n p ic c o lo m o v im e n to p e r u sc i- re d a lla z o n a d o m b ra c o n se n tirà d i rip ristin a re la so lita q u a lità d e lla c o n v e rsa z io - n e. Q u a n d o si e sc e d a ll a re a d i c o p e rtu ra, la c o n n e ssio n e v ie n e in te rro tta d o p o q u a l- c h e te m p o (si c o n siglia e v e n tu a lm e n te d i in se rire il to n o d i a v v e rtim e n to p e r su p e - ra m e n to d e lla p o rta ta ). Sicurezza contro le intercettazioni I d a ti v o c a li tra sm e ssi fra la sta z io n e b a se e il p o rta tile v e n go n o c o d ific a ti e c rip ta ti d a llo S w a tc h C o rd le ss II IS D N. L in te rc e tta z io n e d e lle c o n v e rsa z io n i c o n a ltri te le fo n i se n z a filo, ric e v ito ri ra d io e sc a n n e r è c o sì e sc lu sa it_ b a _ a 0 6

11 PO SIZ IO NAMENTO E MESSA IN SERVIZ IO CO LLEGAMENTO DELLA STAZ IO NE B ASE Attenzione: In fa se d i a lla c c ia m e n to d e lla sta z io n e b a se, e v ita re d i c o n fo n d e re il c o n n e tto re d e l c a v o te le fo n ic o c o n q u e llo d e ll a lim e n ta to re. S e i d u e c o n n e tto ri v e n go n o in v e rtiti, la sta - z io n e b a se n o n fu n z io n a e p o tre b b e a d d i- rittu ra e sse re d a n n e ggia ta. Cavo di allacciamento telefonico Il c a v o d i a lla c c ia m e n to te le fo n ic o (1) d i- sp o n e d i d u e d iv e rsi c o n n e tto ri. In se rire il c o n n e tto re p iù p ic c o lo n e lla p re sa (c o n il sim b o lo d e l te le fo n o ) p o sta n e lla p a rte in - fe rio re d e l v o stro te le fo n o fin o a se n tire u n c lic. In se rire il c a v o te le fo n ic o n e lla re la tiv a c a n a lin a p e r c a v i. In se rire il c o n n e tto re p iù gra n d e n e lla p re sa te le fo n ic a. SCO LLEGARE I FILI DALLA STAZ IO NE B ASE E stra rre p rim a l a lim e n ta to re c o n sp in a d a lla p re sa 23 0 V. P e r sta c c a re i c o n n e tto ri d e l c a v o te le fo n ic o e d e i c a v i d e gli a lim e n ta to - ri, p re m e re la lin gu e tta (p. e s. c o n u n p ic - c o lo c a c c ia v ite ) in d ire z io n e d e l c o rp o c o n n e tto re, e stra e n d o c o n te m p o ra n e a - m e n te il c o n n e tto re c o n c a v o. STAZ IO NE B ASE 2 (C a v o d e ll a lim e n ta to re ) CARICATO RE Cavo dell alimentatore In se rire il c o n n e tto re d e l c a v o a lim e n ta to re (2) n e lla p re sa c o n tra sse gn a ta c o n il sim - b o lo d e ll a lim e n ta to re fin o a se n tire lo sc a t- to e q u in d i in se rire il c a v o te le fo n ic o n e lla re la tiv a c a n a lin a p e r c a v i. In fin e in se rire l a lim e n ta to re c o n sp in a in u n a p re sa d a 23 0 ÈV. S e l a lim e n ta to re è sta c c a to o p p u re in c a so d i c a d u ta d e lla te n sio n e d i re te, il te le fo n o n o n fu n z io n a. P e r il te le fo n o u tiliz z a re e sc lu siv a m e n te l a lim e n ta to re S N G 4 a f c o n fo rm e a lla E N , c la sse d i p ro te z io n e 2. (C a v o d e ll a lim e n ta to re ) 2 (C a v o d i a lla c c ia m e n to te le fo n ic o ) 1 STAZ IO NE B ASE it_ b a _ a 0 7

12 PO SIZ IO NAMENTO E MESSA IN SERVIZ IO INSERIMENTO E CARICAMENTO DELLE B ATTERIE NEL PO RTATILE Inserimento delle batterie 1. R im u o v e re il c o p e rc h io d e llo sc o m p a r- to b a tte rie, p re m e n d o lo le gge rm e n te v e rso il b a sso. 2. In se rire n e llo sc o m p a rto le 3 b a tte rie (v e d i figu ra ), risp e tta n d o la giu sta p o la rità. 3. In se rire il c o p e rc h io d e llo sc o m p a rto b a tte rie, fa c e n d o lo sc o rre re fin o a se n tire lo sc a tto. 4. A c c e n d e re l a p p a re c c h io p re m e n d o il ta sto C o n v e rsa z io n e it_ b a _ a 0 S e le b a tte rie n o n so n o in se rite c o rre tta - m e n te, il p o rta tile n o n fu n z io n a. N o n in se rire n e ll'a p p a re c c h io b a tte rie d i tip o d iv e rso c o n te m p o ra n e a m e n te. 8

13 PO SIZ IO NAMENTO E MESSA IN SERVIZ IO it_ b a _ a 0 CARICAMENTO DELLE B ATTERIE A l m o m e n to d e lla c o n se gn a le b a tte rie so n o sc a ric h e. P e r c a ric a rle, m e tte re il p o r- ta tile su lla sta z io n e b a se. S e l in se rim e n to è a v v e n u to c o rre tta m e n te, si se n tirà u n se gn a le d i c o n fe rm a. Il k it d i b a tte rie N im H (550 m A h ) fo rn ito ga ra n tisc e u n a u to n o m ia d i c irc a 14 0 o re in sta n d b y e d i 14 o re in c o n v e rsa z io n e. Il te m p o d i ric a ric a è d i c irc a 12 o re. U n k it d i b a tte rie N ic d (250 m A h ) ga ra n tisc e u n a u to n o m ia d i c irc a 70 o re in sta n d b y e d i 7 o re in c o n v e rsa z io n e. Il te m p o d i ric a ric a è d i c irc a 6 o re. L a sc e lta d e l tip o d i b a tte ria è d e sc ritta n e l c a p. "R e go l. p o rta tile " a p a g S e il p o rta tile è p ro gra m m a to p e r u n a b a t- te ria d iv e rsa, le b a tte rie p o tre b b e ro v e n ire d a n n e ggia te irrim e d ia b ilm e n te. VISUALIZ Z AZ IO NE DELLO STATO DI RICARICA DELLE B ATTERIE S u l d isp la y v ie n e v isu a liz z a to lo sta to d i c a - ric a in d ic a tiv o d e lle b a tte rie : la m p e ggia n te : ric a ric a b a tte ria in c o rso c o n tin u o : ric a ric a b a tte ria fra il 50 e il 10 0 % c o n tin u o : ric a ric a b a tte ria fra il 3 0 e il 50 % c o n tin u o : ric a ric a b a tte ria fra il 5 e il 3 0 % c o n tin u o : ric a ric a b a tte ria so tto il 5% la m p e ggia n te : b a tte rie q u a si sc a ric a c o n tin u o : sta to d i ric a ric a b a tte ria in d e fin ito 9 P e r c o n tro lla re il c o rre tto p o siz io n a m e n to d e l p o rta tile su lla sta z io n e b a se, a ll in iz io d e l p ro c e sso d i ric a ric a v ie n e e m e sso u n se gn a le d i c o n fe rm a. S e le b a tte rie so n o c o m p le ta m e n te sc a ric h e, il se gn a le d i c o n fe rm a v ie n e e m e sso so lo d o p o u n a c e rta ric a ric a m in im a d e lle b a tte rie. L o sta to d e lla b a tte ria n o n è d e fin ito in fa se d i in se rim e n to d e lle b a tte rie. L a v isu a liz - z a z io n e c o rre tta v ie n e ra ggiu n ta so lo d o p o il p rim o c ic lo c o m p le to d i ric a ric a. Non usare pile normali/celle primarie, ma solo batterie NiCd oppure NiMH. Il p o rta tile n o n d e v e e sse re in se rito n e l c a ric a to re se n z a b a tte rie. Per garantire una lunga durata delle batterie, osservare le seguenti norme: L a p rim a v o lta ric a ric a re le b a tte rie N im H p e r a lm e n o 12 o re se n z a in te rru z io n i. E v ita re il c o n ta tto d e lle lin gu e tte d i ric a ric a c o n o gge tti m e ta llic i o u n ti. S e l a p p a re c c h io v ie n e m e sso fu o ri se rv iz io p e r u n p e rio d o p ro lu n ga to m e d ia n te d isin se rim e n to d e ll e n e rgia e le ttric a (p. e s. n e lle fe rie ), il p o rta tile (o ssia le b a tte rie ) d e v e e sse re ric a ric a to p rim a d e lla m e ssa in se rv iz io. S m a ltire c o rre tta m e n te le b a tte rie d ife tto se (n o n a ggiu n ge re a i rifiu ti so lid i u rb a n i). To glie re le b a tte rie d a l p o rta tile so lo p e r so stitu irle c o n b a tte rie n u o v e. N o n ric a ric a re le b a tte rie m a i fu o ri d a l p o rta tile.

14 NO Z IO NI FO NDAMENTALI PER L USO S i p re ga d i c o n sid e ra re c h e i te sti c h e c o m - p a io n o su l d isp la y p o sso n o d iffe rire d a q u e lli rip o rta ti n e lle p re se n ti istru z io n i p e r l u so. ELEMENTI DI CO MANDO (p e r i ta sti e il d isp la y v e d i la p a gin a p ie - gh e v o le ) Display In sta n d b y v e n go n o v isu a liz z a ti il n u m e ro in te rn o d e l p o rta tile, l o ra e la d a ta, m e n - tre il ta sto m e n ù re n d e d isp o n ib ili le tre fu n z io n i se gu e n ti: rip e tiz io n e se le z io n e, ru b ric a e m e n ù p rin c ip a le. Accensione Il p o rta tile si a c c e n d e p re m e n d o il ta sto c o n v e rsa z io n e. In q u e sto m o d o l a p p a re c - c h io si tro v a in sta n d b y. Visualizzazioni sul display N e lla riga in fe rio re d e l d isp la y v e n go n o v isu a liz z a ti i se gu e n ti sim b o li / te sti: it_ b a _ a 0 Simbolo/Testo Funzione Pm M e n ù p rin c ip a le i In fo W R ip e tiz io n e d e lla se le z io n e a E le n c o c h ia m a te risp o ste ai E le n c o c h ia m a te se n z a risp o sta t R u b ric a P t M e m o riz z a z io n e n e lla ru b ric a ABC b M o d ific a d i u n a v o c e P L C a n c e lla z io n e d i u n a v o c e Å / å M a iu sc o le /m in u sc o le o Y A n n u lla se le z io n e (q u a d ra to / c e rc h io v u o to ) x X S e le z io n e (q u a d ra to / c e rc h io p ie n o ) b C a n c e lla z io n e u ltim o c a ra tte re (b a c k sp a c e ) U C a m b io u te n te >,<,V,v R ic h ia m o a ltre o p z io n i m e n ù / In gra n d ire /rim p ic c io lire im p o sta z io n e 9 R ifiu to d i u n a c h ia m a ta 7 A ttiv a z io n e tra sfe rim e n to c h ia m a ta 5 R ic h ia m a ta su o c c u p a to R R ic h ia m a ta M E sc lu sio n e d e l m ic ro fo n o 1 2 / 2 1 P a ssa ggio d a 1 c o n v e rsa z io n e a 2/ d a 2 a 1 (fa re la sp o la ) OK NUOVO C o n fe rm a se le z io n e SI NO R isp o sta d ia lo go u S u o n e ria d isa ttiv a ta G R isp o n d e re a ll a v v iso d i c h ia m a ta d u ra n te la c o n v e rsa z io n e Z A ttiv a z io n e rip e tiz io n e a u to m a tic a d e lla se le z io n e 10

15 NO Z IO NI FO NDAMENTALI PER L USO m Tasto menù C o n d iv e rse fu n z io n i. N e lla riga in fe rio re d e l d isp la y è p o ssib ile v isu a liz z a re fin o a tre sim - b o li/te sti. S e si d e sid e ra e se gu ire u n a fu n - z io n e, p re m e re d ire tta m e n te il ta sto m e n ù so tto a l sim b o lo d e sid e ra to. p Tasto Ritorno O gn i v o lta c h e si p re m e il ta sto si to rn a in - d ie tro n e l m e n ù. P re m e n d o lo a lu n go, l a p - p a re c c h io v a in sta n d b y. Ë Tasto Comunicazione interna p e r c o m u n ic a re c o n a ltri p o rta tili (c o n v e r- sa z io n i in te rn e ). fl Tasto Conversazione p e r sta b ilire u n c o lle ga m e n to te le fo n ic o e ste rn o p e r a c c e tta re e c o n c lu d e re le c h ia m a te p e r a c c e n d e re il p o rta tile n e l m e n ù : in te rro m p e la p ro c e d u ra e rito rn a in sta n d b y. 0 9,, Tasti alf anumerici In se rim e n to d i c ifre e le tte re r Tasto Consultazione P re m e n d o il ta sto d i m e n ù so tto R si m e tte in a tte sa l in te rlo c u to re a ttiv o. È p o ssib ile a v v ia re u n a c o n su lta z io n e c o n u n u te n te e ste rn o (fa re rife rim e n to a "D u ra n te la c o n - v e rsa z io n e, 1 c h ia m a ta "). IMMISSIO NE DI NO MI S o tto i n u m e ri d e lla ta stie ra so n o sta m p a - te d e lle le tte re. P e r se le z io n a re u n a le tte ra, p re m e re u n a o p iù v o lte il ta sto c o rrisp o n - d e n te. D o p o l im m issio n e d i u n a m a iu sc o - la o p p u re d i u n o sp a z io si p a ssa a u to m a tic a m e n te a lla m in u sc o la it_ b a _ a 0 Tasti Prima Immissione Immissione occupazione lfanumerica maiuscolo alfanumerica minuscolo 1 c ifra 1 -.?!, : ; 1 ' " -.?!, : ; 1 ' " 2 c ifra 2 A B C 2 Ä À Á Å Æ Ç a b c 2 ä à á å æ ç 3 c ifra 3 D E F 3 È É Ê d e f 3 è é ê 4 c ifra 4 G H I 4 Ì Î Í ı Ǧ g h i 4 ì î í ı ğ 5 c ifra 5 J K L 5 j k l 5 6 c ifra 6 M N O 6 Ö Ò Ó Ø Ñ m n o 6 ö ò ó ø ñ 7 c ifra 7 P Q R S 7 Ş p q r s 7 ß ş 8 c ifra 8 T U V 8 Ü Ù Ú t u v 8 ü ù ú 9 c ifra 9 W X Y Z 9 w x y z 9 ÿ 0 c ifra * c ifra * * ( ) = & $ * ( ) = & $ # c ifra # sp a z io v u o to # sp a z io v u o to # 11

16 NO Z IO NI FO NDAMENTALI PER L USO MENÙ PRINCIPALE In sta n d b y in "Pm" so n o d isp o n ib ili le se - gu e n ti fu n z io n i: 1) S e n o n v ie n e p ro gra m m a to n e ssu n u te n - te, il "C a m b io u te n te " n o n v ie n e v isu a liz - z a to ESEMPIO D USO Camb io u tente 1 ) Elenco chiamate Blocco tastiera S u oneria off R eg ol. p ortatile R eg ol. staz. b ase F u nz ione serv iz io Tasse S erv iz i Selezione della ling ua: P re m e re il ta sto m e n ù so tto l in d ic a z io n e d e l d isp la y "Pm". In q u e sto m o d o si è e n tra ti n e l m e n ù p rin - c ip a le. S c o rre re fin o a ll o p z io n e m e n ù "R e go l. p o rta tile " p re m e n d o p iù v o lte il ta sto m e n ù so tto a "<" o p p u re ">". In q u e sto m o d o si è e n tra ti n e l m e n ù "Im p o sta z. a p p. p o rt.". S c o rre re fin o a l m e n ù "S p ra c h e " e p re m e - re "OK". ABCD Handgerät-Einst. Sprache {{{{{{{{{{{{{{{{{{{} Benutzername V OK v In q u e sto m o d o si è e n tra ti n e l m e n ù "S p ra c h e ". S e le z io n a re la lin gu a d e sid e ra - ta c o n "V" o p p u re "v" e c o n fe rm a re c o n "X". ABCD Lingua X{ Italiano {{{{{{{{{{{{{{{{{{{} Y Englisch V X v L a n u o v a lin gu a è im p o sta ta. C o n il ta sto rito rn o "p" è p o ssib ile to rn a - re in d ie tro gra d u a lm e n te o p p u re, p re m e n - d o a lu n go il ta sto, è p o ssib ile to rn a re d i- re tta m e n te in sta n d b y. P re m e n d o il ta sto C o n v e rsa z io n e o in c a so d i c h ia m a ta in a rriv o, la p ro c e d u ra v ie n e in te rro tta se n z a m o d ific a re l im p o sta z io n e it_ b a _ a 0 ABCD {{{{{{{{{{{{{{{{{{{} Regol.portatile {{{{{{{{{{{{{{{{{{{} < OK > C o n fe rm a re c o n "OK". 12

17 NO Z IO NI FO NDAMENTALI PER L USO SISTEMA UTENTI C o n S w a tc h C o rd le ss II IS D N e siste la p o s- sib ilità d i im p o sta re fin o a 5 u te n ti su u n p o rta tile. In q u e sto m o d o è p o ssib ile c o n figu ra re l a p p a re c c h io a se c o n d a d e lle p ro p rie e sige n z e ; a d e s. c o n u n u te n te "p riv a to ", "figlia " e "u ffic io ". S e so n o sta ti p ro gra m m a ti d u e u te n ti, d o p o a v e r p re m u - to il ta sto m e n ù "Pm" a p p a re il "C a m b io u te n te " d o v e c o n il ta sto m e n ù "U" è p o ssib ile se le z io n a re l u te n te d e sid e ra to (p riv a to, figlia e u ffic io ). IMPO STAZ IO NE DEGLI UTENTI Importante: P e r p o te r u tiliz z a re tu tte le fu n z io n i d e ll a p - p a re c c h io S w a tc h C o rd le ss II IS D N, o c c o rre im p o sta re a lm e n o u n u te n te, o v v e ro p ro - gra m m a re a lm e n o u n n u m e ro m u ltip lo (M S N ). R eg ol. staz. b ase L a d e n o m in a z io n e d e ll u te n te (p riv a to, figlia, e c c.) v ie n e d e fin ita in "R e go l. p o rta tile ". P e r le c h ia m a te in a rriv o v ie n e q u in d i v isu a liz z a to d ire tta m e n te a c h i è d e stin a ta la c h ia m a ta. Q u a lo ra si u tiliz z in o p iù p o r- ta tili, la d e n o m in a z io n e p u ò e sse re d iv e rsa p e r o gn i p o rta tile. R eg ol. p ortatile TAB ELLA UTENTI N ome u tente U tente A... C o n siglia m o d i a n n o ta re le im p o sta z io n i e se gu ite su lla sta z io n e b a se o su l p o rta tile n e ll a p p o sita ta b e lla (p a g. 4 7/4 8). Imp ostaz. M S N N u mero M S N M S N A it_ b a _ a 0 S e a l p o rta tile n o n v ie n e a sse gn a to n e ssu n n u m e ro m u ltip lo (M S N ), il te le fo n o se le z io - n a se m p re l M S N A. 13

18 NO Z IO NI FO NDAMENTALI PER L USO PO RTATILE: STATI DI FUNZ IO NAMENTO Blocco tastiera S u oneria off R eg ol. p ortatile Disatti. p ortatile ATTIVAZ IO NE/DISATTIVAZ IO NE STATO DI PRO TEZ IO NE (B LO CCO TASTIERA) N e llo sta to d i p ro te z io n e la ta stie ra è b lo c - c a ta. L e c h ia m a te in a rriv o v e n go n o se gn a - la te e d è p o ssib ile risp o n d e re p re m e n d o il ta sto C o n v e rsa z io n e. P e r le c h ia m a te in u sc ita o c c o rre p a ssa re d a llo sta to d i p ro te - z io n e a q u e llo d i sta n d b y. DISATTIVAZ IO NE DEL PO RTATILE S e il p o rta tile è d isa ttiv a to, le c h ia m a te in a rriv o n o n v e n go n o se gn a la te. P e r ria ttiv a re il p o rta tile, p re m e re il ta sto C o n v e rsa z io n e. NO N DISTURB ARE V ie n e d isa ttiv a ta la su o n e ria d e l p o rta tile. L e c h ia m a te v e n go n o so lo v isu a liz z a te su l d isp la y. È p o ssib ile risp o n d e re n o rm a lm e n - te. Il p u n to d i m e n u c a m b ia in "To n o d i c h ia - m a ta in se rito ", c o n c u i è p o ssib ile ria ttiv a re n u o v a m e n te il to n o d i c h ia m a ta. L a su o n e ria d e lla sta z io n e b a se e d e gli a ltri p o rta tili n o n v ie n e d isa ttiv a ta it_ b a _ a 0 14

19 TELEFO NARE ALL ESTERNO RICEVERE UNA CH IAMATA S u lla sta z io n e b a se la su o n e ria su o n a e il L E D ro sso la m p e ggia. S u l p o rta tile su o n a la m e lo d ia d e fin ita p e r l u te n te. S u l d isp la y v ie n e v isu a liz z a to p e r c h i è d e stin a ta la c h ia m a ta e il n u m e ro d e l c h ia m a n te. S e il n u m e ro è m e m o riz z a to n e lla ru b ric a, v ie n e v isu a liz z a to il n o m e d e l c h ia m a n te. 1. P re m e re fl. Parlare... Il n u m e ro d e l c h ia m a n te n o n v ie n e v isu a - liz z a to, se è sta to so p p re sso d a l c h ia m a n te o se il n u m e ro n o n è d isp o n ib ile. RIFIUTARE LA CH IAMATA P re m e re il ta sto m e n ù so tto a 9. U n a c h ia m a ta v ie n e rifiu ta ta d e fin itiv a m e n te se è sta ta rifiu ta ta su tu tti i p o rta - tili. PREPARAZ IO NE DELLA SELEZ IO NE È p o ssib ile im m e tte re il n u m e ro d a ta stie ra o p p u re ric h ia m a rlo d a lla ru b ric a, d a ll e le n - c o c h ia m a te o d a lla rip e tiz io n e d e lla se le - z io n e e d e v e n tu a lm e n te c o rre gge rlo p rim a d e lla se le z io n e. ABCD {{{{{{{{{{{{{{{{{{{} 0439_ P t t b P t M e m o riz z a re il n u m e ro n e lla ru b ric a. t In se rire u n a v o c e d a lla ru b ric a d o p o il n u m e ro già im m e sso. b C o rre gge re il n u m e ro. fl E se gu ire la se le z io n e. S e e n tra m b e le lin e e so n o o c c u p a te d a a ltri u te n ti in te rn i, si se n te il to n o d i o c c u p a to. SELEZ IO NE ESTERNA CO N I TASTI ALFANUMERICI CH IUDERE LA CO NVERSAZ IO NE 1. P re m e re fl o p p u re P o siz io n a re il p o rta tile su lla sta z io n e b a se. Il p o rta tile è in sta n d b y. 1. P re m e re fl. Si sente il tono di invito a selezionare 2. D igita re il n u m e ro te le fo n ic o d e sid e ra to it_ b a _ a 0 3. P a rla re 15

20 TELEFO NARE ALL ESTERNO RIPETIZ IO NE DELLA SELEZ IO NE RICH IAMATA SU O CCUPATO S e l u te n te se le z io n a to è o c c u p a to, è p o s- sib ile a ttiv a re u n a rip e tiz io n e a u to m a tic a d e lla se le z io n e. ABCD Z rip e tiz io n e a u to m a tic a d e lla se le z io n e. Ripetizione automatica della selezione N o n a p p e n a l u te n te è lib e ro, su l p o rta tile sq u illa la su o n e ria e p re m e n d o il ta sto C o n - v e rsa z io n e e n tro 15 se c o n d i v ie n e c re a to il c o lle ga m e n to. L a ric h ia m a ta su o c c u p a to n o n v ie n e a n c o - ra su p p o rta ta d a tu tte le c e n tra li lo c a li. RIPETIZ IO NE AUTO MATICA DELLA SELEZ IO NE I 15 n o m i o n u m e ri se le z io n a ti p e r u ltim i v e n go n o m e m o riz z a ti a u to m a tic a m e n te. Q u a n d o la m e m o ria è p ie n a, v ie n e so v ra sc ritto il n u m e ro p iù v e c c h io. 1. P re m e re W. {{{{{{{{{{{{{{{{{{{} Utente ABCD occupato {{{{{{{{{{{{{{{{{{{} Ripet.Selezione {{{{{{{{{{{{{{{{{{{} Z {{{{{{{{{{{{{{{{{{{} V i v 5 R ic h ia m a ta su o c c u p a to L u ltim o nu m ero o nom e selezionato viene visu alizzato. 2. S c o rre re c o n "V" o "v" n e lla rip e tiz io n e d e lla se le z io n e. 3. P re m e re fl. Il nu m ero viene selezionato. L a rip e tiz io n e d e lla c h ia m a ta a v v ie n e a ttra - v e rso l M S N a ttu a lm e n te im p o sta to. MO DIFICA DELLA RIPETIZ IO NE DI SELEZ IO NE S e le z io n a re "i" p e r m o d ific a re la v o c e : it_ b a _ a 0 S e la ric h ia m a ta a u to m a tic a n o n è d isp o n i- b ile (il sim b o lo 5 n o n a p p a re su l d isp la y ) è p o ssib ile a v v ia re la rip e tiz io n e a u to m a tic a d e lla se le z io n e p re m e n d o "Z". L a p p a - re c c h io si ric o rd e rà d i ric h ia m a re d o p o 60, 120 e 180 se c o n d i. ABCD {{{{{{{{{{{{{{{{{{{} Ripet.Selezione {{{{{{{{{{{{{{{{{{{} P t OK P L P t M e m o riz z a re la v o c e n e lla ru b ric a. OK A c q u isire la v o c e d a c o rre gge re n e lla p re p a ra z io n e d e lla se le z io n e. P L C a n c e lla re la v o c e. 16

21 RUB RICA MEMO RIZ Z AZ IO NE DI UNA VO CE NELLA RUB RICA P e r te le fo n a re in m o d o se m p lic e e ra p id o, è p o ssib ile c re a re u n a ru b ric a p e rso n a le c o n u n m a ssim o d i 150 n o m i e n u m e ri te le fo - n ic i. 1. Im m e tte re il n u m e ro te le fo n ic o d e sid e ra to (24 c ifre ). 2. P re m e re P t. 3. Im m e tte re il n o m e d e sid e ra to (16 c a ra tte ri). 4. P re m e re OK. 5. ABCD {{{{{{{{{{{{{{{{{{{} 0439_ P t t b L a voc e è m em orizzata. ABCD {{{{{{{{{{{{{{{{{{{} Rubrica Programmare {{{{{{{{{{{{{{{{{{{} opzioni? SI NO DEFINIZ IO NE DELLE O PZ IO NI PER LE VO CI DELLA RUB RICA A d o gn i v o c e è p o ssib ile a sse gn a re le o p - z io n i se gu e n ti: P ro v id e r: la v o c e v ie n e se m p re se le z io - n a ta m e d ia n te q u e sto p ro v id e r. M S N : la v o c e v ie n e se m p re se le z io - n a ta m e d ia n te l M S N c o rrisp o n d e n te. C h ia m. il p ro p rio n u m e ro te le fo n ic o a n o n im a : v ie n e se m p re so p p re sso. N u m e ro e ste rn o : il n u m e ro v ie n e fa tto p re c e d e re a u to m a tic a m e n te d a u n o "z e ro " (fu n z io n e p e r c e n tra lin i te le fo n ic i). L a m e m o riz z a z io n e d i u n a v o c e n e lla ru - b ric a è a ttiv a a n c h e d u ra n te u n a c o n v e rsa - z io n e in te rn a o e ste rn a. In c a so d i u tiliz z o c o n u n c e n tra lin o, n o n d e v e e sse re sp e c ific a ta la c ifra d e l p re fisso n e lla v o c e d e lla ru b ric a. NO In d ie tro, è p o ssib ile im m e tte re u n a ltra v o c e. SI D e fin ire o p z io n i it_ b a _ a 0 17

22 RUB RICA SELEZ IO NE DI UNA VO CE DALLA RUB RICA 1. P re m e re t. 2. S c o rre re c o n "V" o "v" n e lla gu id a o p p u re im m e tte re c o n i ta sti a lfa n u m e ric i d a u n a a tre le tte re in iz ia li d e l n o m e ric e rc a to. ABC ABCD Rubrica Huber Herbert {{{{{{{{{{{{{{{{{{{} Meier Hans V i v 3. P re m e re fl. Il nu m ero viene selezionato. CANCELLAZ IO NE/MO DIFICA DI UNA VO CE DELLA RUB RICA C e rc a re la v o c e d e sid e ra ta c o m e so p ra d e - sc ritto e se le z io n a re la v o c e c o n "i". ABCD {{{{{{{{{{{{{{{{{{{} Huber Herbert {{{{{{{{{{{{{{{{{{{} ABCb OK P L ABC b M o d ific a re la v o c e. OK A c q u isiz io n e d e lla v o c e n e lla rip e tiz io n e d e lla se le z io n e. P L C a n c e lla re la v o c e. ACQ UISIZ IO NE DELLA VO CE NELLA RIPETIZ IO NE DELLA SELEZ IO NE C e rc a re la v o c e d e sid e ra ta e p re m e re "i" q u in d i "OK" it_ b a _ a 0 18

23 RUB RICA TRASFERIMENTO DELLE VO CI DELLA RUB RICA SU ALTRI PO RTATILI S e so n o sta ti a n n u n c ia ti d u e o p iù p o rta tili su lle S w a tc h C o rd le ss II, è p o ssib ile tra sfe - rire l in te ra ru b ric a o a lc u n e v o c i d a u n p o r- ta tile d a ll a ltro. Q u e sto sc a m b io è c o n se n - tito so lo p e r u n m a ssim o d i 6 p o rta tili (S w a tc h C o rd le ss II) su p p o rta ti d a lla sta z io - n e b a se. PRIMA DEL TRASFERIMENTO P rim a d i a v v ia re il tra sfe rim e n to, a ssic u ra r- si c h e il p o rta tile d i d e stin a z io n e, a c u i d e - v o n o e sse re tra sfe riti i d a ti, sia sta to a n n u n c ia to sia a c c e so si tro v i n e l ra ggio d i p o rta ta d e lla sta z io n e b a se n o n stia e ffe ttu a n d o u n a c h ia m a ta. INVIO DELLE VO CI S u l p o rta tile d a c u i in v ia re le v o c i F u nz ione serv iz io T rasf. R u b rica S u p ortatile 2 R u b rica V oce sing ola V iene c reato il c olleg am ento e ap p are il m essag g io " Predisp orre p ortatile 2 ". 4. S e le z io n a re u n a v o c e sin go la. 5. P re m e re il ta sto c o n v e rsa z io n e. RICEZ IO NE DELLE VO CI S u l p o rta tile d i d e stin a z io n e 1. L a p p a re c c h io d e v e e sse re a c c e so. 2. R isp o n d e re c o n "SI" e n tro 60 se c o n d i a lla ric h ie sta "Tra sfe rim e n - to ru b ric a d a p o rt. 1". Note: S e si è in v ia ta u n a v o c e sin go la, è p o ssib ile se le z io n a re e in v ia re im m e - d ia ta m e n te u n a ltra v o c e. S e n e c e ssa rio, im m e tte re il P IN d e l p o rta tile ric e v e n te. L e v o c i già p re se n ti n o n v e n go n o so v ra sc ritte m a m e m o riz z a te d u e v o lte. In c a so d i tra sfe rim e n to d e lla ru b ric a c o m p le ta, se la ru b ric a d i d e stin a z io - n e è p ie n a, a p p a re il m e ssa ggio "C a n c e lla re ru b ric a? S I/N O ". S e si risp o n d e "S I", v ie n e c a n c e lla to tu tto il c o n te n u to d e lla ru b ric a. Q u in d i in iz ia il tra sfe rim e n to. S e si risp o n d e "N O ", l a p p a re c c h io v a in sta n d b y. Il tra sfe rim e n to si c o n c lu d e it_ b a _ a 0 1. S e le z io n a re il m e n ù "Tra sfe rim e n to ru b ric a ". 2. S c e glie re il p o rta tile d i d e stin a z io n e. 3. S e le z io n a re "V o c e " p e r in v ia re u n a sin go la v o c e. 19

24 ELENCO CH IAMATE L e le n c o d e lle c h ia m a te c o n 3 0 re gistra z io - n i p u ò e sse re c o n su lta to m e d ia n te d u e o p z io n i m e n ù : p e r le c h ia m a te se n z a risp o - sta so n o rise rv a te a lm e n o 10 re gistra z io n i, p e r le c h ia m a te risp o ste a lm e n o 5 re gistra - z io n i. L e re gistra z io n i v e n go n o e le n c a te se c o n d o u te n te c o n il n u m e ro d e lle c h ia - m a te e la d a ta e l o ra d e ll u ltim a c h ia m a ta. Elenco chiamate N on risp oste R isp oste Cancellare elenco SELEZ IO NE DI UNA REGISTRAZ IO NE DALL ELENCO CH IAMATE 1. S e le z io n a re l e le n c o c o n le c h ia m a - te c o n o se n z a risp o sta. ABCD a i Anna {{{{{{{{{{{{{{{{{{{} Boris Braun V i v 2. S c o rre re c o n "V" o "v" a ll in te rn o d e ll e le n c o c h ia m a te. 3. P re m e re fl. Il nu m ero viene selezionato. ELAB O RAZ IO NE DELL ELENCO CH IAMATE S e le z io n a re "i" p e r e la b o ra re la v o c e : P ABC M o d ific a re la v o c e. P t M e m o riz z a re la v o c e n e lla ru b ric a. OK A c q u isire la v o c e n e lla p re p a ra - z io n e d e lla se le z io n e. P L C a n c e lla re la v o c e. Q u a n d o v ie n e se le z io n a to u n n u m e ro d a l- l e le n c o c h ia m a te, il n u m e ro v ie n e c a n c e l- la to d a ll e le n c o c h ia m a te e m e m o riz z a to n e lla rip e tiz io n e d e lla se le z io n e. O gn i n u o - v o n u m e ro a ggiu n to c a n c e lla q u e llo p iù v e c c h io. CANCELLAZ IO NE ELENCO CH IAMATE Elenco chiamate Cancellare elenco R isp oste N on risp oste S e le z io n a re l e le n c o c o n le c h ia m a te c o n o se n z a risp o sta e c a n c e lla re tu tte le v o c i it_ b a _ a 0 20

P re m e s s a L a g e s tio n e d e lle ris o rs e u m a n e Il S is te m a In fo rm a tiv o D o g a n a le...

P re m e s s a L a g e s tio n e d e lle ris o rs e u m a n e Il S is te m a In fo rm a tiv o D o g a n a le... 211 BILANCIO DI ESERCIZIO IN D IC E 2 IN D IC E G E N E R A L E I. R e la z io n e s u lla G e s tio n e II. S ta to p a tr im o n ia le e C o n to e c o n o m ic o III. N o ta in te g r a tiv a IV. R

Dettagli

HOTEL MEANS LIFESTYLE. bando di concorso 2013

HOTEL MEANS LIFESTYLE. bando di concorso 2013 Il degli Alberghi e delle SPA più belle del mondo isola d Ischia 8-13 luglio HOTEL MEANS LIFESTYLE bando di concorso 2013 Il P re m io Is c h ia In te rn a z io n a le d i A rc h ite ttu ra è fru tto d

Dettagli

Nome e Cognome Indirizzo Telefono Cellulare E-mail Nazionalità Data di nascita Codice Fiscale

Nome e Cognome Indirizzo Telefono Cellulare E-mail Nazionalità Data di nascita Codice Fiscale IN F O R M A Z IO N I P E R S O N A L I Nome e Cognome Indirizzo Telefono Cellulare E-mail Nazionalità Data di nascita Codice Fiscale V a le n tin a B e c c h i E S P E R IE N Z E L A V O R A T IV E D

Dettagli

Incentivi finanziari alle imprese

Incentivi finanziari alle imprese Incentivi finanziari alle imprese Delibera della Giunta regionale n. 208 del 2 aprile 2012 Programma Attuativo Regionale (PAR) a valere sul Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) 2007-2013 Asse I Linea

Dettagli

te re, s u l p ro p rio te rrito rio, l e s e rc iz io d e ll a ttiv ità d i te c -

te re, s u l p ro p rio te rrito rio, l e s e rc iz io d e ll a ttiv ità d i te c - 1 7 D IC EM B RE 2 0 0 4 B OLLETTINO UF F IC IALE D ELLA REGIONE M ARC H E ANNO X X X V N. 1 3 3 Deliberazione n. 1408 del 23/11/2004. Lege 26/10/1995 n. 447, art. 2, commi 6, 7, 8 - D.P.C.M. 3 1/03 /1998.

Dettagli

Identità e tecnologia nelle produzioni agroalimentari per un nuovo modello di agricoltura sostenibile

Identità e tecnologia nelle produzioni agroalimentari per un nuovo modello di agricoltura sostenibile Identità e tecnologia nelle produzioni agroalimentari per un nuovo modello di agricoltura sostenibile V a lte r C a n tin o 1 7 n o v e m b re 2 0 1 0 Università degli Studi di Scienze Gastronomiche: mission

Dettagli

T E R A P IA IN S U L IN IC A IN. D r.s s a F ra n c a G ia c o n

T E R A P IA IN S U L IN IC A IN. D r.s s a F ra n c a G ia c o n T E R A P IA IN U L IN IC A IN O P E D A L E T A R G E T G L IC E M IC I N E L P A Z IE N T E D IA B E T IC O D I T IP O 2 R IC O V E R A T O G li a n a lo g h i d e ll'in s u lin a C o n e g lia n o,

Dettagli

Sci en zapert u tti. im m e rs io n e, c o n ta m in a z io n e e d a p p ro d o

Sci en zapert u tti. im m e rs io n e, c o n ta m in a z io n e e d a p p ro d o Sci en zapert u tti im m e rs io n e, c o n ta m in a z io n e e d a p p ro d o Luigi Benussi (lu ig i.b e n u s s i@ ln f.in fn.it) Istituto Nazionale di Fisica Nucleare Laboratori Nazionali di Frascati

Dettagli

Il Quoziente Parma per una politica fiscale e tariffaria a misura di famiglia

Il Quoziente Parma per una politica fiscale e tariffaria a misura di famiglia Il Quoziente Parma per una politica fiscale e tariffaria a misura di famiglia Isabella Menichini - C om une di P a rm a B a ri, 18 febbra io 2011 P a rm a c ittà a m is ura di fa m ig lia O b ie ttiv o

Dettagli

XXI Congresso Nazionale Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale. Piercarlo Salari

XXI Congresso Nazionale Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale. Piercarlo Salari XXI Congresso Nazionale Società Italiana di Pediatria Preventiva e Sociale Piercarlo Salari P E D IA T R A C O N S U LT O R IA L E M ila n o V ig e v a n o (P V )) Siena, 1 giugno 2009 L errore in Pediatria

Dettagli

CITTA DI MANDURIA PROVINCIA DI TARANTO

CITTA DI MANDURIA PROVINCIA DI TARANTO CITTA DI MANDURIA PROVINCIA DI TARANTO VERBALE N. 2 DELLA GARA PER L APPALTO DEL SERVIZIO DI CONNETTIVITÀ DELLA CN RUPAR-SPC, PER LA DURATA DI 48 MESI MEDIANTE PROCEDURA NEGOZIATA DI RILANCIO DEL CONFRONTO

Dettagli

Oltre lo «speciale». INSEGNARE E APPRENDERE NELLE DIFFERENZE LA SCUOLA INCLUSIVA

Oltre lo «speciale». INSEGNARE E APPRENDERE NELLE DIFFERENZE LA SCUOLA INCLUSIVA Oltre lo «speciale». INSEGNARE E APPRENDERE NELLE DIFFERENZE LA SCUOLA INCLUSIVA ROBERTO MEDEGHINI - Pedagogista Gruppo di Ricerca Inclusione e Disability Studies gridsitaly.com milieu.it IN S E G N A

Dettagli

LE S C UOLINE DI R IO B R ANC O NAS C ONO C OME C ENTR I DI EDUC AZIONE E DI AG G R EG AZIONE PER B AMB INI E R AG AZZI C HE

LE S C UOLINE DI R IO B R ANC O NAS C ONO C OME C ENTR I DI EDUC AZIONE E DI AG G R EG AZIONE PER B AMB INI E R AG AZZI C HE LE S C UOLINE DI R IO B R ANC O NAS C ONO C OME C ENTR I DI EDUC AZIONE E DI AG G R EG AZIONE PER B AMB INI E R AG AZZI C HE VIVONO IN S ITUAZIONI DI MAR G INALITÀ E VIOLENZA Il p r o g e tto n a s c

Dettagli

Dematerializzazione del ciclo di fatturazione passiva

Dematerializzazione del ciclo di fatturazione passiva Dematerializzazione del ciclo di fatturazione passiva L esperienza del Comune di Cesena Camillo Acerbi Resp.le Servizio Informativo Gestionale Comune di Cesena acerbi_c@comune.cesena.fc.it Robert Ridolfi

Dettagli

a cura della Dott. Fiorenza Vandini 1

a cura della Dott. Fiorenza Vandini 1 1 Consultazione con il mondo del lavoro Proposta della Facoltà Nucleo di Valutazione Senato accademico Comitato di coordinamento regionale Consiglio di amministrazione 2 Raggiungere un MODELLO EUROPEO

Dettagli

Camera dei D eputati - 9 1 3 - Senato della Repubblica

Camera dei D eputati - 9 1 3 - Senato della Repubblica Camera dei D eputati - 9 1 3 - Senato della Repubblica POR FESR 2 0 0 7-2 0 1 3 A r t.ii.1.1 Prod e n e r g ie rinn (M isura 2 ) "INCENTIVAZIONI ALL'INSEDIAMENTO DI LINEE DI PRODUZIONE DI SISTEM I E COMPONENTI

Dettagli

Dal Curare al Prendersi Cura. Dr. Pietro La Ciura S.O.C. Cure Palliative e Hospice ASL CN1 - Cuneo

Dal Curare al Prendersi Cura. Dr. Pietro La Ciura S.O.C. Cure Palliative e Hospice ASL CN1 - Cuneo Dal Curare al Prendersi Cura Dr. Pietro La Ciura S.O.C. Cure Palliative e Hospice ASL CN1 - Cuneo La cura& & nella mitologia Mentre C ura stava attraversando un certo fiume, vide del fango argilloso. Lo

Dettagli

T R I BU N A L E D I T R E V IS O A Z I E N D A LE. Pr e me s so

T R I BU N A L E D I T R E V IS O A Z I E N D A LE. Pr e me s so 1 T R I BU N A L E D I T R E V IS O BA N D O P E R L A C E S S IO N E C O M P E TI TI V A D EL C O M P E N D I O A Z I E N D A LE D E L C O N C O R D A T O PR EV E N T I V O F 5 Sr l i n l i q u i da z

Dettagli

IL PIANO REGIONALE DEL SERVIZIO DI PIENA Provv. Ass.Reg.le alla Protezione civile n. di prot dd 07/09/2007

IL PIANO REGIONALE DEL SERVIZIO DI PIENA Provv. Ass.Reg.le alla Protezione civile n. di prot dd 07/09/2007 Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Protezione Civile della Regione IL PIANO REGIONALE DEL SERVIZIO DI PIENA Provv. Ass.Reg.le alla Protezione civile n. di prot. 12775 dd 07/09/2007 PALMANOVA, 5 febbraio

Dettagli

MIUR.AOODGSIP.REGISTRO UFFICIALE(U) J 'i u d e n t e > t Y ; ~ / J < m v w ; w e l a f?? a / J c t è o ~ W J w.

MIUR.AOODGSIP.REGISTRO UFFICIALE(U) J 'i u d e n t e > t Y ; ~ / J < m v w ; w e l a f?? a / J c t è o ~ W J w. MIUR.AOODGSIP.REGISTRO UFFICIALE(U).0000674.03-02-2016 ~ ~.( ) d e l! ocba Y :J tn tj a O? l~ -, d e!lrv J ln iv (ff.j d d e d e l l a~ c a q )~ ~ d ~ ~ ~ '~ e ~ '~ g z ; ~ M m,e ~ jw J < kjihgfedcbazyxwvutsrqponmlkjihgfedcba

Dettagli

Il caso di Cleo. U n a b a m b in a d i c irc a 5 a n n i

Il caso di Cleo. U n a b a m b in a d i c irc a 5 a n n i Il caso di Cleo U n a b a m b in a d i c irc a 5 a n n i ANAM NESI FAM ILIARE: n o n s i rile v a n o p a to lo g ia d e g n e d i n o ta. ANAM NESI PERSONALE: p rim o g e n ita d i g e n ito ri n o n

Dettagli

IL MISTERIOSO MONDO DELLE ONDE ELETTROMAGNETICHE: UN VIAGGIO ALLA SUA SCOPERTA

IL MISTERIOSO MONDO DELLE ONDE ELETTROMAGNETICHE: UN VIAGGIO ALLA SUA SCOPERTA IL MISTERIOSO MONDO DELLE ONDE ELETTROMAGNETICHE: UN VIAGGIO ALLA SUA SCOPERTA Luana Gasparini Michela Soldati Multicentro CEAS RA21 Comune di Ravenna C è un m o ndo m is te rio s o c he è pre s e nte

Dettagli

S e t t i m o R a p p o r t o s u l s e r v i z i o c i v i l e i n It a l i a. Im p a t t o s u c o l l e t t i v i t à e v o l o n t a r i R a p p o r t o f i n a l e D i c e m b r e 2 0 0 4 R I N G

Dettagli

Le aziende siciliane secondo la normativa di Basilea2: analisi aggregata quantitativa & Cerimonia di consegna Attestati Rating 1

Le aziende siciliane secondo la normativa di Basilea2: analisi aggregata quantitativa & Cerimonia di consegna Attestati Rating 1 Le aziende siciliane secondo la normativa di Basilea2: analisi aggregata quantitativa & Cerimonia di consegna Attestati Rating 1 Palermo, 14 giugno 2007 AGENDA 15.15 Apertura dei lavori Moderatore dei

Dettagli

SA IN BIANCO, SPOSA ROSSO. RITO DEL MATRIMONIO:, BIAMENTO E CONTINUITA

SA IN BIANCO, SPOSA ROSSO. RITO DEL MATRIMONIO:, BIAMENTO E CONTINUITA SA IN BIANCO, SPOSA ROSSO. RITO DEL MATRIMONIO:, BIAMENTO E CONTINUITA S p o s e i n b i a n c o, s p o s e i n r o s s o. S o n o d u e i m m a g i n i d i m a t r i m o n i a s s a i u s u a l i c h

Dettagli

Camera dei D eputati - 6 5 7 - Senato della Repubblica

Camera dei D eputati - 6 5 7 - Senato della Repubblica Camera dei D eputati - 6 5 7 - Senato della Repubblica L.R 7 / 1 9 8 8 in se d ia m e n ti p ro d u ttiv i In c e n tiv i a c o n so r z i di im p r e se in d u stria li ed a r tig ia n e o p e r a n ti

Dettagli

ris u lta ti d e ll in d a g in e 2 0 0 8

ris u lta ti d e ll in d a g in e 2 0 0 8 OKkio alla S ALUTE per la S CUOLA: ris u lta ti d e ll in d a g in e 2 8 Re g io n e To s c a n a Are a Va s ta No rd - Ove s t ( Pro v in c e di Lu c ca, Liv o rn o, Ma s s a, Pis a e Via re g g io )

Dettagli

V651, una nuova equilibratrice completamente automatica, semplice da utilizzare e sicura offre un ampio e chiaro display e diverse

V651, una nuova equilibratrice completamente automatica, semplice da utilizzare e sicura offre un ampio e chiaro display e diverse L EQUILIBRATURA DEI PNEUMATICI PER TUTTE LE AUTO L occhio attento Con Fasep V651 la ruota con o senza cerchi in lega non creerà p iù p ro b le m i agli addetti ai lavori. Quest innovativa equilibratrice

Dettagli

L E T A R I F F E DOGANALI E 1 T R A T T A T I DI COM MERCIO

L E T A R I F F E DOGANALI E 1 T R A T T A T I DI COM MERCIO G A Z Z E T T A S E T T I M A N A L E SCIENZA ECONOMICA, FINANZA, COMMERCIO, BANCHI, FERROVIE INTERESSI PRIVATI Anno X!V - Voi. XVI I Domenica 27 Marzo 1887 N. 878 L E T A R I F F E DOGANALI E 1 T R A

Dettagli

http://photofinish.blogosfere.it/2009/04/mostre-mostre-e-ancora-mostre.html

http://photofinish.blogosfere.it/2009/04/mostre-mostre-e-ancora-mostre.html Pagina 1 di 5 Blow Photofinish up sul mondo della fotografia AP R 0 9 8 Mo s tre, m o s t re e a n c o ra m o s t re! Pu b b lic a t o d a Fra n c e s c a D e Me is a lle 1 2 :3 3 in Mo s t re Si intitola

Dettagli

Alla. argom ento, revisionato a causa di un refuso di stam pa. C iò prem esso, si prega di voler ritenere nullo il precedente

Alla. argom ento, revisionato a causa di un refuso di stam pa. C iò prem esso, si prega di voler ritenere nullo il precedente M_INF.CGCCP.REGISTRO UFFICIALE.U.0028447.13-03-2015 R om a. P.d.c.: 0659084196 r8l cgcp@ pec.m it.gov.it M inistero delle Infrastrutture e dei Trasporti C om ando G enerale del C orpo delle C apitanerie

Dettagli

I nuovi modelli pedagogici per una scuola europea. Progettare e valutare per competenze

I nuovi modelli pedagogici per una scuola europea. Progettare e valutare per competenze I nuovi modelli pedagogici per una scuola europea. Progettare e valutare per competenze Mo d ulo 2 Valutare gli apprendimenti o valutare l apprendimento? Il senso della relazione educativa tra curricolo

Dettagli

B A N D O D I G A R A D A P P A L T O D I L A V O R I

B A N D O D I G A R A D A P P A L T O D I L A V O R I B A N D O D I G A R A D A P P A L T O D I L A V O R I S E Z I O N E I ) : A M M I N I ST R A Z I O N E A G G I U D I C A T R I C E I. 1 ) D e n o m i n a z i o ne, i n d ir i z z i e p u n t i d i c o

Dettagli

COMUNE di TONARA. (Provincia di Nuoro) Viale della Regione, 8 078463823 078463246 ( C.M. n.12) - P.iva 00162960918

COMUNE di TONARA. (Provincia di Nuoro) Viale della Regione, 8 078463823 078463246 ( C.M. n.12) - P.iva 00162960918 COMUNE di TONARA (Provincia di Nuoro) Viale della Regione, 8 078463823 078463246 ( C.M. n.12) - P.iva 00162960918 DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA MUNICIPALE N. 88 Prot. n. 4956 del 14-07-2009 OGGETTO: Indirizzi

Dettagli

Risultati dell indagine svolta nell ambito delle iniziative per l Orientamento Scolastico

Risultati dell indagine svolta nell ambito delle iniziative per l Orientamento Scolastico CENTRO INTEGRATO SERVIZI SCUOLA/TERRITORIO L ORIENTAMENTO SCOLASTICO NELLE SCUOLE SECONDARIE DI 1 GRADO del Circondario Imolese Risultati dell indagine svolta nell ambito delle iniziative per l Orientamento

Dettagli

ÍÒ Ú Ö Ø ³ Ð ËØÙ ÒÓÒ Ö Þ Å Ò Ê Þ ÓÒ Ð ¹ È ÖØ ÁÁ ½º Ù Ø Ñ Ø Ö Ð Ô ÒØ ÓÑÓ Ò Ã Ã Ù Ù Ð ÐÙÒ ÞÞ Ð Ñ Ñ Å Ö Ô ØØ Ú Ñ ÒØ ÓÒÓ Ð Ø Ò Ã Ò ÑÓ Ó Ó Ø ØÙ Ö ÙÒ³ÙÒ Ø ÒÓÒ ÓÑÓ Ò ÐÙÒ ÞÞ ¾Ðº ÁÐ ÔÙÒØÓ Ñ Ó Ã ³ Ú ÒÓÐ ØÓ ÓÖÖ Ö

Dettagli

PARTE IV L A VAL U TAZ IO N E S O C IO -S AN ITARIA

PARTE IV L A VAL U TAZ IO N E S O C IO -S AN ITARIA PARTE IV L A VAL U TAZ IO N E S O C IO -S AN ITARIA a cura di Anna Bonini F o rn ire se rv iz i sa n ita ri d i a lta q u a lità, a d e g u a ti in te rm in i d i v o lu m i e d i tip o lo g ie d i p re

Dettagli

Consiglio dell Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali Ministero della Giustizia

Consiglio dell Ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali Ministero della Giustizia 1. Che c os è? La Po sta Ele ttro nic a Ce rtific a ta (PEC) è un siste ma di po sta e le ttro nic a (c he utilizza i pro to c o lli sta nda rd de lla po sta e le ttro nic a tra dizio na le ) me dia nte

Dettagli

ALLLEGATO IV: Scheda informativa sintetica dell offerta formativa

ALLLEGATO IV: Scheda informativa sintetica dell offerta formativa O ALLLEGATO IV: Scheda informativa sintetica dell offerta formativa TITOLO: LADY & MISTER CHEF, PROMOTORI DELL ENOGASTRONOMIA LUCANA AREA TEMATICA Il pe r c o r s o f o r m a t i v o pr o po s t o m i

Dettagli

ÐÙÒ ÚÓÐÙÑ ÙÐÐ Å Ò ÉÙ ÒØ Ø ÙÖ ÄÙ Ö Ò ¹ Ò ÎÓÐÙÑ Ö ØØ Ö ØØ Ó Ñ ÒÙ Ð ½º ÎÎ Å Ò ÕÙ ÒØ Ø Í Æ Æ ½ ¹ËÅ˹ ¾º Ö Ð Ý Ä ÕÙ ÒØ Ø Ý Î Ò Àº Ï Ñ ÒÒ Ò ÐÐ Ó ½ ¹ ͹ º ÓÖ Ò Â Ñ º Ò Ö ÐÐ Ë Ò Ý º Ê Ð Ø Ú Ø ÕÙ ÒØÙÑ Ñ ¹ Ò Å¹

Dettagli

Eleonora Berti & Tommaso Dal Osso 3^A scientifico - A.S. 2010/2011 padri #]*$ # # ǿξ *ç!!?@ ##ffi!* = ^?!!!]*

Eleonora Berti & Tommaso Dal Osso 3^A scientifico - A.S. 2010/2011 padri #]*$ # # ǿξ *ç!!?@ ##ffi!* = ^?!!!]* Eleonora Berti & Tommaso Dall Osso 3^A scientifico - A.S. 2010/2011 padri #]*$ # # ǿξ *ç!!?@ ##ffi!* = ^?!!!]* L'approfondimento mira ad analizzare il rapporto tra padri e figli ieri e oggi, valutando

Dettagli

Anna Maria Sapienza-lngegnere-

Anna Maria Sapienza-lngegnere- Anna Maria Sapienza-lngegnere- Laureata con 104, Novembre 1982, a, relatore Prof. Colombini. Abilitazione all esercizio professiona, 1983 Iscritto all'o rdine degli Ingegneri di 1983 1) A ttività di formazione,

Dettagli

Cozzo D a c ia VITAE IN FORMATO EUROPEO. E-mail CURRICULUM. Nome. Indirizzo. Telefono. Fax. Nazionalità. Italiana. Data di nascita

Cozzo D a c ia VITAE IN FORMATO EUROPEO. E-mail CURRICULUM. Nome. Indirizzo. Telefono. Fax. Nazionalità. Italiana. Data di nascita CURRICULUM VITAE IN FORMATO EUROPEO I n f o r m a z io n i pe r s o n a l i Nome Indirizzo Cozzo D a c ia Telefono Fax E-mail Nazionalità Italiana Data di nascita E s p e r ie n z a l a v o r a t iv a

Dettagli

Equilibrio perfetto DESCRIZIONE DEGLI ANGOLI CARATTERISTICI E DELLA MODIFICA DELL ASSETTO DELL AUTO

Equilibrio perfetto DESCRIZIONE DEGLI ANGOLI CARATTERISTICI E DELLA MODIFICA DELL ASSETTO DELL AUTO DESCRIZIONE DEGLI ANGOLI CARATTERISTICI E DELLA MODIFICA DELL ASSETTO DELL AUTO Equilibrio perfetto Alle volte è s u ffic ie n te modificare, anche di un solo grado, uno degli angoli caratteristici delle

Dettagli

Università degli Studi di Napoli Federico II. Biblioteca di Area Scienze Politiche

Università degli Studi di Napoli Federico II. Biblioteca di Area Scienze Politiche Università degli Studi di Napoli Federico II Biblioteca di Area Scienze Politiche Università degli Studi di Napoli Federico II Biblioteca di Area Scienze Politiche c uriosando in Bibl i oteca Spunti tematici

Dettagli

0,00 0, Tipologia 104: Compartecipazioni di trib u ti 0,00 0,00

0,00 0, Tipologia 104: Compartecipazioni di trib u ti 0,00 0,00 Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana- Serie Generale n.139 del 16.06.6 Regioni, Province autonom e, enti regionali e enti locali Prospetto di cui all'articolo 8, comma 1, del Decreto Legge 24 aprile

Dettagli

Sviluppo Lazio S.p.A.

Sviluppo Lazio S.p.A. Sviluppo Lazio S.p.A. Bilancio al 31 dicembre 2012 1 BILANCIO CIVILISTICO AL 31.12.2012 2 PARTECIPANTI AL CAPITALE REGIONE LAZIO C.C.I.A.A. DI ROMA 3 ORGANI SOCIALI Consiglio di Amministrazione PRESIDENTE

Dettagli

Il medico del pneumatico

Il medico del pneumatico LA REALTÀ D I U N C E N T R O G O M M E P E R V E IC O L I IN D U S T R IA L I Il medico del pneumatico Circolare in sicurezza significa anche montare pneumatici perfettamente funzionanti; un problema

Dettagli

Telefonare con i telefoni DECT Gigaset PRO IP

Telefonare con i telefoni DECT Gigaset PRO IP Telefonare con i telefoni DECT Gigaset PRO IP Su esempio del portatile Gigaset SL610H PRO viene descritto come si telefona su una stazione base DECT Gigaset N510 IP PRO oppure su un Gigaset N720 DECT IP

Dettagli

Degli effetti del contratto

Degli effetti del contratto Massimo Franzoni Degli effetti del contratto V olum e I Efficacia del contratto e recesso unilaterale Seconda edizione AG G iu f f r è E d it o r e INDICE Art. 1372 (Efficacia del contratto) C a p i t

Dettagli

L'OPERAZIONE Un ventenne diventa milionario con la vendita della start up per la pizza A- A + 56% TOTALE VOTI 9

L'OPERAZIONE Un ventenne diventa milionario con la vendita della start up per la pizza A- A + 56% TOTALE VOTI 9 L'OPERAZIONE Un ventenne diventa milionario con la vendita della start up per la pizza di Andrea Rinaldi A- A + 56% TOTALE VOTI 9 1 1 8 9 0 4 La pizza fa gola ai tedeschi, che hanno deciso di portarsela

Dettagli

- 15G0078A130 - MODULO USB ISTRUZIONI INTERFACCIA PER ASAC-0/ASAC-1/ASAB

- 15G0078A130 - MODULO USB ISTRUZIONI INTERFACCIA PER ASAC-0/ASAC-1/ASAB - 15G0078A130 - MODULO USB ISTRUZIONI INTERFACCIA PER ASAC-0/ASAC-1/ASAB Emesso il 15/06/2012 R. 01 Il presente manuale costituisce parte integrante ed essenziale del prodotto. Leggere attentamente le

Dettagli

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO SEZIONE N 47 R E G.G E N E R A LE REPUBBLICA ITALIANA IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA COMMISSIONE TRIBUTARIA PROVINCIALE DI ROMA SEZIONE 47 N 19561/2014 UDIENZA D E L 05/02/2016 ore 09:00 riunita con l'intervento

Dettagli

INDICE ( $ 1 $ ( +. 0 & % 2 + % & %! + ' # 0 '. / + '! '! " ## %.. 1 & + #.. & +.... #. " + + ) * % # $ ' ( - $ % & '

INDICE ( $ 1 $ ( +. 0 & % 2 + % & %! + ' # 0 '. / + '! '!  ## %.. 1 & + #.. & +.... #.  + + ) * % # $ ' ( - $ % & ' ÍÆÁÎ ÊËÁÌ ÄÁ ËÌÍ Á Á ÊÇÅ ÌÇÊ Î Ê Ì ÇÄÌ Á Ë Á Æ Å Ì Å ÌÁ À ÁËÁ À Æ ÌÍÊ ÄÁ Ì ËÁ Á Ä ÍÊ ÁÆ ÁËÁ Ä Ñ ÓÒ È Å Ä Ô Ø Ó ÖÚ Ø Ú Ðг ÔÔ Ö ØÓ ÔÖ Ñ Ö ÙÐØ Ø Ê Ð ØÓÖ ÈÖÓ º È Ö ÓÖ Ó È ÓÞÞ ÓØغ Å ÖÓ ÓÐ ÒÓ Ä ÙÖ Ò Î Ð Ö

Dettagli

ATTIM I Le i m m a g i n i c o m e c o n t e n it o ri d e lle e m o zio n i

ATTIM I Le i m m a g i n i c o m e c o n t e n it o ri d e lle e m o zio n i CON VEGN O D P S : 1 5-1 2-2 0 1 6 IN S IEM E P ER IN VECCH IAR E CON S U CCES S O Con t r ib u t o Is t it u t o F r is ia M e r a t e ATTIM I Le i m m a g i n i c o m e c o n t e n it o ri d e lle e

Dettagli

Ô ØÓÐÓ Ê ÙÐØ Ø Ô Ö Ñ ÒØ Ð ÓÑ ÑÔ Ñ ÒØ ÑÓ ØÖ ØÓ Ò Ô ØÓÐ ÔÖ ÒØ Ð ÅÊÁ ÔÙ Ó Ö ÚÓÐÑ ÒØ ÑÔ Ø Ò Ð ØÙ ÙÒÞ ÓÒ Ð Ö Ö Ð ÓÒ ÒØ Ò Ó ÙÒ³ ÑÔ ÐØ Ô Ö Ñ Ø ÑÓÐ Þ ÓÒ º ÁÒ Ô ÖØ ÓÐ Ö Ð ÒÓ ØÖ ØØ Ú Ø Ô Ö Ñ ÒØ Ð Ø Ø Ö ÚÓÐØ Ðг

Dettagli

U n po z z o art e s i a n o (fora g e) per l ap p r o v v i g i o n a m e n t o di ac q u a pot a b i l e.

U n po z z o art e s i a n o (fora g e) per l ap p r o v v i g i o n a m e n t o di ac q u a pot a b i l e. In m o l ti pa e s i po c o svil u p p a t i, co m p r e s o il M al i, un a dell a pri n c i p a l i ca u s e di da n n o alla sal u t e e, in ulti m a ista n z a, di m o r t e, risi e d e nell a qu al

Dettagli

Cantiere Navale di La Spezia

Cantiere Navale di La Spezia GESTIONE AMBIENTALE VERIFICATA Reg. n. IT-001460 Cantiere Navale di La Spezia DICHIARAZIONE AMBIENTALE Anno 2015 Redatta secondo i requisiti del Regolamento (CE) n. 1221/2009 EMAS (Eco Management and Audit

Dettagli

COMUNE D I SANT ANTONIO AB A TE Provincia di Napoli

COMUNE D I SANT ANTONIO AB A TE Provincia di Napoli COMUNE D I SANT ANTONIO AB A TE Provincia di Napoli Piazza V. Emanuele II tei. 081/3911231 - Fax - 081/8797793 Prot. n. 12 8 6 2 Spedita il 1 0 MR8, 2016 COPIA DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE VERBALE

Dettagli

Il set di indicatori del Progetto CSR-SC del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali. a cura di Carmen Ragno

Il set di indicatori del Progetto CSR-SC del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali. a cura di Carmen Ragno Il set di indicatori del Progetto CSR-SC del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali a cura di Carmen Ragno 1 Programma Il Progetto CSR-SC del Ministero del Lavoro e Politiche Sociali Il Social Statement

Dettagli

CONTRATTO TRA PARTNER DI CANALE INDIRETTO - v. EM EA. 2 5. 0 4. 0 7 Pe r r e g i s t r a r s i c o m e Pa r t n e r d i Ca n a l e In d i r e t t o ( In d i r e c t Ch a n n e l Pa r t n e r ) d i Ci s

Dettagli

INTERFACCIA DTE/DCE P1 P2 P3 LIVELLO PACCHETTO LIVELLO TRAMA DTE LIVELLO FISICO DCE M LIVELLO FISICO LIVELLO TRAMA LIVELLO PACCHETTO DTE A PACCHETTO

INTERFACCIA DTE/DCE P1 P2 P3 LIVELLO PACCHETTO LIVELLO TRAMA DTE LIVELLO FISICO DCE M LIVELLO FISICO LIVELLO TRAMA LIVELLO PACCHETTO DTE A PACCHETTO ÊÌÁ Á ÌÄ Åº ÑÓÒ ÅÖ Ò º ÆÖ ÔÔÙÒØ ÞÓÒ ÓÒ ÓÒØÖÙØ ÒÖ ÒÓ ÙÓ ØØ ÊÒØÓ ÄÓ ÒÓ Å ÅÓ ÒØÓÒÓ ÆÙ ½¾ ÄÓ ØÒÖ º¾ º½ ÁÒØÖÓÙÞÓÒ Á ÁÌÌ ÓÑØØÓ ÓÒ ÙØÚÓ ÁÒØÖÒÞÓÒ ÔÖ ÌÓÒ ÌÖ µ ³ÓÖÒÓ ØÓÖ¹ ÑÒØ ÔÖÔÓ ØÓ ÒÞÓÒ ØÒÖ ÔÖ ØÑ ÖØ ØÓÑÙÒÞÓÒ ØØ

Dettagli

Dicembre 2010- Dicembre 2013

Dicembre 2010- Dicembre 2013 Formato europeo PER IL CURRICULUM VITAE Aggiornato al 24/02/2014 In f o r m a z io n i p e r s o n a li Nome Angelo Jannone Indirizzo Nazionalità Data di nascita E s p e r ie n z a La v o r a t iv a Attuale

Dettagli

R a g io n e S o c ia le In iz ia tiv a In d iriz z o C o m u n e P U B L Y C O M S.A.S. D I M A T T IU Z R IT A c o n c e ss io n a ria d i p ub b

R a g io n e S o c ia le In iz ia tiv a In d iriz z o C o m u n e P U B L Y C O M S.A.S. D I M A T T IU Z R IT A c o n c e ss io n a ria d i p ub b R a g io n e S o c ia le In iz ia tiv a In d iriz z o C o m u n e P U B L Y C O M S.A.S. D I M A T T IU Z R IT A c o n c e ss io n a ria d i p ub b licità V ia C u s to z a 8 V e rc e lli M IC H Y 'S H

Dettagli

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI

1.3 - DAT I T ECNICI, DIMENSIONI E AT T ACCHI IDRAU LICI nfo g e ne rai. - T T, T T U L T 9 0 n 4 " L" T T T T T T T T T T 4 T T 4 Q u a d ro c o m a n d i p ia c o n tro o fia a o rtin a d i p u iz ia T a n d a ta ris c a d a m e n to T ito rn o ris c a d a

Dettagli

C O M U N E D I GO R GO N ZOLA C O M U N I C A ZIONI DEL SINDACO E D E L P R E S I D E N T E D E L C O N S I G L I O C O M U N A L E

C O M U N E D I GO R GO N ZOLA C O M U N I C A ZIONI DEL SINDACO E D E L P R E S I D E N T E D E L C O N S I G L I O C O M U N A L E C O M U N E D I GO R GO N ZOLA P. N. 1 O. d. G. - C. C. D E L 2 0 L U G L I O 2 0 0 9 C O M U N I C A ZIONI DEL SINDACO E D E L D E L C O N S I G L I O C O M U N A L E Bu o n a s e r a a t u t t i. La

Dettagli

i i i: i I i i!i!, i i i

i i i: i I i i!i!, i i i S I D RA D red g i n g, M a r i n e & E n v i ro n m e n ta l C o n t ra ct o r i i i: i I i i!i!, i i i P ro g ett a e d e s e g u e d a p i ù d i 3 0 a n n i o p e re m a r i tt i m e i n I t a l i a

Dettagli

IL SESSISMO NELLA LINGUA ITALIANA

IL SESSISMO NELLA LINGUA ITALIANA COMMISSIONE NAZIONALE PER LA PARITÀ E LE PARI OPPORTUNITÀ TRA UOMO E DONNA IL SESSISMO NELLA LINGUA ITALIANA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO PER L INFORM AZIONE E L EDITORIA COMMISSIONE

Dettagli

Le diverse tipologie di oli prodotti a pa rtire da lle olive

Le diverse tipologie di oli prodotti a pa rtire da lle olive Le diverse tipologie di oli prodotti a pa rtire da lle olive Comprendere le differenze tra le diverse tipologie di olio in commercio, aiu ta ad orientarsi nella giu ngla dei prezzi e delle etich ette.

Dettagli

e CARTA DEI SERVIZI An n o d i r i f e r i m e n t o 2 0 0 7 P A R T E P R I M A P R I N C I P I F O N D A M E N T A L I 1. 1 P R E M E S S A P a n s e r v i c e s. a. s. d i F. C u s e o & C. ( d i s

Dettagli

GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO

GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO Corso di formazione AUSL di Lucca I I FACILITATORI DEL SISTEMA DI GESTIONE DEL RISCHIO CLINICO FONTI DI INFORMAZIONE PER LA IDENTIFICAZIONE DEL RISCHIO CLINICO LUCCA 25-05-2009 A cura del dott. G. Puntoni

Dettagli

assunta con i po ten' delconslgi 'o Comunale n. 69 del 2 0. 03. 2 01 1

assunta con i po ten' delconslgi 'o Comunale n. 69 del 2 0. 03. 2 01 1 C O M U N E D I C H I O G G IA REGOLAMENTO PER L "APPLICAZIONE DELLA TAR FA DI IGL NE AMB1-ENTALE Approvato con deli'bera delcommissario STR IORDINARIO assunta con i po ten' delconslgi 'o Comunale n. 69

Dettagli

DICEMBRE Trimestrale della Comunità Pastorale di Tirano, Baruffini, Cologna

DICEMBRE Trimestrale della Comunità Pastorale di Tirano, Baruffini, Cologna DICEMBRE 2015 Trimestrale della Comunità Pastorale di Tirano, Baruffini, Cologna N 4. QUARTO TRIMESTRE. DICEMBRE 2015 - Poste Italiane SPA - Spedizione in abbonamento postale D.l. 353/2003 (CONV. IN L.

Dettagli

C u re P rim a rie e Dis tu rb i P s ic h ia t ric i C o m u n i: U n a R is o rs a pe r la S a lu te Me n t a le?

C u re P rim a rie e Dis tu rb i P s ic h ia t ric i C o m u n i: U n a R is o rs a pe r la S a lu te Me n t a le? C u re P rim a rie e Dis tu rb i P s ic h ia t ric i C o m u n i: U n a R is o rs a pe r la S a lu te Me n t a le? Pro f. Do m e n ic o Be ra rd i Is titu to d i Ps ic h ia tria, Un iv e rs ità d i Bo

Dettagli

Camera dei D eputati - 1 4 5 - Senato della Repubblica

Camera dei D eputati - 1 4 5 - Senato della Repubblica Camera dei D eputati - 1 4 5 - Senato della Repubblica sussidi p e r farm acisti e p e n sio n a ti c h e a b b ia n o figli in co n d iz io n e di g rave m in o ra zio n e fisica o psichica, che, a se

Dettagli

ÁÈÊÌÁÅÆÌÇ Á ÁÆÆÊÁ ÊÇÆÍÌÁ ËÈÁÄ ÈÓÐØÒÓ ÌÓÖÒÓ ÈÖÓÚ ÐÓÖØÓÖÓ ÔÔÙÒØ ÔÖ Ð ÐÐÚ ÁÒÒÖ ÖÓ ÔÞÐ Ð ÈÓÐØÒÓ ÌÓÖÒÓ ÊÓÑÙÐÓ ÊÍÇÌÇÄÇ ¾ ÊÓÑÙÐÓ ÊÙÓØÓÐÓ ¹ ÈÖÓÚ ÐÓÖØÓÖÓ ÁÒ ½ ÈÖÓÚ ØÖÞÓÒ ½º½ ØÖØØÓ ÐÐ ÒÓÖÑ ËÌÅ ¼ º º º º º º º º

Dettagli

I perché e i come della divulg azione s cientifica

I perché e i come della divulg azione s cientifica I perché e i come della divulg azione s cientifica dalle lezioni pubbliche di Faraday alla immers ività dei S cience C entre motivazioni e tecniche deg li s cienziati divulg atori attravers o i s ecoli

Dettagli

Forum: I Soft. Skills del Project Manager. Paolo Vallarano 1/17

Forum: I Soft. Skills del Project Manager. Paolo Vallarano 1/17 Forum: I Soft Skills del Project Manager Paolo Vallarano 1/17 Elementi di conoscenza di Project Management (secondo Certificazione Base di ISIPM) CONOSCENZE COMPORTAMENTALI CONOSCENZE DI CONTESTO ELEMENTI

Dettagli

SCHEDA DI PRENOTAZIONE ALBERGHIERA Da completare in modo leggibile, firmare ed inviare VIA E-MAIL entro il 15 giugno 2015 a: raffaele@effegiviaggi.

SCHEDA DI PRENOTAZIONE ALBERGHIERA Da completare in modo leggibile, firmare ed inviare VIA E-MAIL entro il 15 giugno 2015 a: raffaele@effegiviaggi. SCHEDA DI PRENOTAZIONE ALBERGHIERA Da completare in modo leggibile, firmare ed inviare VIA E-MAIL entro il 15 giugno 2015 a: raffaele@effegiviaggi.it Il sottoscritto Via COMUNE CODICE FISCALE (obbligatorio)

Dettagli

ÔÔÙÒ Ð ÓÖÓ ÁÒÖÓÙÞÓÒ ÈÖÓ ÐÓÖ ÁÒ ÈÖÓÐ ÓÒÞÓÒ ÐÖ º ÁÐ Ó ÖÓ º¾ ÁÐ Ó ÒÖÐ º ÖÙÞÓÒ ÓÒÞÓÒ ¾ Å ÓÒÞÓÒ ÐÖ ¾º ÒÞÓÒ ÔÖÓÔÖ ¾º¾ ÖÙÞÓÒ Ñ ÓÒÞÓÒ ÈÖÓ Ó º ÖÙÞÓÒ ÒÓ ÑÒÓÒÐ ÓÖÑ ÒÞ ÃÓÐÑÓÓÖÓÚ º ÍÒ ÑÔÓ Ð ÑÓÓ ÖÓÛÒÒÓ Ó ÔÖÓÓ ÏÒÖ ÈÖÓÐ

Dettagli

C O M U N E D I GO R GO N ZOLA C O N S I G L I E R E C A R R O Z ZA FE D E R I C O. ( P r o c e d e a l l ' a p p e l l o n o m i n a l e ).

C O M U N E D I GO R GO N ZOLA C O N S I G L I E R E C A R R O Z ZA FE D E R I C O. ( P r o c e d e a l l ' a p p e l l o n o m i n a l e ). C O M U N E D I GO R GO N ZOLA P. N. 1 O. d. G. - C. C. D E L 1 9 M A G GI O 2 0 0 8 C O N V A L I D A D E GLI ELETTI A L L A C A R I C A D I S I N D A C O E D I C O N S I GLIER E C O M U N A L E E C O

Dettagli

ASSEGNO STRAORDINARIO DI SOSTEGNO AL RED DITO.

ASSEGNO STRAORDINARIO DI SOSTEGNO AL RED DITO. Pro-m e m oria provvis orio s u : ASSEGNO STRAORDINARIO DI SOSTEGNO AL RED DITO. ( al pu n to 10. de l pre s e n te pro-m e m oria, le m o dificazion i apportate d all Acco rd o ABI 8 lu glio 20 11 ).

Dettagli

PRO SPETTO INFORMA TI VO PER L E EMISSIONI DI OBBL IGA ZIONI BA NCA RIE c. d. PL A IN VA NIL LA

PRO SPETTO INFORMA TI VO PER L E EMISSIONI DI OBBL IGA ZIONI BA NCA RIE c. d. PL A IN VA NIL LA @ B A N CA D I C R E D I TO CO O P E R AT I VO D I A L B E R O B E L LO E S AMM I C H E L E D I B A R I S e d e l e g a l e e a m m i n i s t ra t i v a i n A l b e ro b e l l o V i a l e B a r i n. 1

Dettagli

S i g n o r V i c e M i n i s t r o p e r l U n i v e r s i t à, A u t o r i t à, M a g n i f i c i R e t t o r i, c a r i C o l - l e g h i, c a r i S t u d e n t i, S i g n o r e e S i g n o r i, r i

Dettagli

Riabilitazione intensiva ospedaliera negli adolescenti affetti da disturbi dell alimentazione

Riabilitazione intensiva ospedaliera negli adolescenti affetti da disturbi dell alimentazione Riabilitazione intensiva ospedaliera negli adolescenti affetti da disturbi dell alimentazione Fd r. a re R ic clic a rd p eo r Dm aolle d ific G ara re v elo s tile d e l s o tto tito lo d e llo s c h

Dettagli

Decodifica di files DICOM e restauro di immagini di Risonanza Magnetica

Decodifica di files DICOM e restauro di immagini di Risonanza Magnetica U NIVERSITÀ DEGLI STUDI DI F ACOLTÀ D IPARTIMENTO DI DI P ALERMO I NGEGNERIA I NGEGNERIA I NFORMATICA CORSO DI I N GEG N ERIA AT GE GN ERI A I N FORM FO RMA TIICA CA LAUREA PER PE R I IN S I ST EMI LIIG

Dettagli

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE VERBALE DI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE Deliberazione n. 58 del 21/04/2016 Proposta N. 561/2016 OGGETTO: RISANAMENTO CONSERVATIVO DELL'EDIFICIO DENOMINATO EX CASA DEL POPOLO PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

L'ECONOMISTA GAZZETTA SETTIMANALE S C IE N Z A E CONO M ICA, F IN A N Z A, COM M ERCIO, B A N C H I, F E R R O V IE, IN T E R E S S I P R IV A T I

L'ECONOMISTA GAZZETTA SETTIMANALE S C IE N Z A E CONO M ICA, F IN A N Z A, COM M ERCIO, B A N C H I, F E R R O V IE, IN T E R E S S I P R IV A T I L'ECONOMISTA GAZZETTA SETTIMANALE S C IE N Z A E CONO M ICA, F IN A N Z A, COM M ERCIO, B A N C H I, F E R R O V IE, IN T E R E S S I P R IV A T I Anno XX Voi. XIV Uomenica 2 Aprile 1893 N. 987 LE IMMOBILIZZAZIONI

Dettagli

Corso di Laurea magistrale in Lavoro, cittadinanza sociale,interculturalità

Corso di Laurea magistrale in Lavoro, cittadinanza sociale,interculturalità Corso di Laurea magistrale in Lavoro, cittadinanza sociale,interculturalità Tesi di Laurea L accompagnamento delle istituzioni nell inserimento e integrazione del minore straniero nel nucleo adottivo.

Dettagli

Cu rricu lu m p ro fe ssio n ale d i CARLO BALDASSI

Cu rricu lu m p ro fe ssio n ale d i CARLO BALDASSI Cu rricu lu m p ro fe ssio n ale d i CARLO BALDASSI Carlo Bald assi (Ud in e, 1 9 5 1 ) d o p o la la u r ea in Scien ze Po lit ich e a ll Un iver sit à d i Mila n o (1 1 0 / 1 1 0 ), h a svilu p p a t

Dettagli

La delocalizzazione delle università statali italiane. Presentazione dei risultati della ricerca

La delocalizzazione delle università statali italiane. Presentazione dei risultati della ricerca La delocalizzazione delle università statali italiane Presentazione dei risultati della ricerca Obiettivi conoscitivi Descrivere il fenomeno della delocalizzazione universitaria; Analizzare il processo

Dettagli

EN.COR SRL a socio unico ALLEGATO E.2. visura storica Camera di Commercio

EN.COR SRL a socio unico ALLEGATO E.2. visura storica Camera di Commercio EN.COR SRL a socio unico ALLEGATO E.2 visura storica Camera di Commercio Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di REGGIO EMILIA Documento n. A C1263123342960001997 estratto dal Registro

Dettagli

PER LA QUALITA URBANA

PER LA QUALITA URBANA Quartiere SAN VITALE PER LA QUALITA URBANA IL QUARTIERE: PROGETTI, ANNOTAZIONI E CRITICITA IL QUARTIERE: PROGETTI E ANNOTAZIONI Si richiedono verde e giardini, scuole, parcheggi, pulizia e sicurezza Per

Dettagli

GREEN ECONOMY E LEVE NORMATIVE

GREEN ECONOMY E LEVE NORMATIVE Diritto ed Economia dell Ambiente Collana a cura L Fondazione Lombardia per l Ambiente 8 GREEN ECONOMY E LEVE NORMATIVE a cura AG G i u f f r è E d it o r e INDICE Introduzione. Green econom y e leve norm

Dettagli

Sono on line dunque esisto I giovani e la realtà virtuale

Sono on line dunque esisto I giovani e la realtà virtuale Promosso da In collaborazione con Finanziato dal progetto I.O.R. Sono on line dunque esisto I giovani e la realtà virtuale Sabato 14 dicembre 2013 Sala Marvelli, Provincia di Rimini Le nuove generazioni

Dettagli

Breve descrizione Gigaset DA710

Breve descrizione Gigaset DA710 Breve descrizione Gigaset DA70 2 3 4 5 6 7 8 9 0 2 3 4 Display e tasti Display regolabile (impostare lingua display pag. ) 2 Tasto di navigazione per le funzioni del display 3 Tasto di commutazione 4 Tasto

Dettagli

a The world in your hands

a The world in your hands a The world in your hands Ascom Avena 133 e Ascom Avena 133 plus Cordless telephone DECT Istruzioni per l uso Gentile cliente La ringraziamo per aver acquistato un Ascom Avena 133. Informazioni sull apparecchio

Dettagli

Gestione delle Identità e degli Accessi Informatici

Gestione delle Identità e degli Accessi Informatici Gestione delle Identità e degli Accessi Informatici Giancarlo Peli Area Sistemi Servizi Informatici di Ateneo Università degli Studi di Verona Argomenti trattati Il contesto applicativo I problemi da risolvere

Dettagli

ÊÌÁ Á ÌÄ Åº ÑÓÒ ÅÖ Ò º ÆÖ ÔÔÙÒØ ÐÐ ÐÞÓÒ ÓÒ ÓÒØÖÙØ ÒÖ ÒÓ ÐÙÓ ØØ ÊÒØÓ ÄÓ ÒÓ ÅÐ ÅÓ ÒØÓÒÓ ÆÙ ÈÖÓØÓÓÐÐ Ò ØÖ ÈÖÑ ÖÚÖ Ò ÕÙÐ ØØÐÓ ÔÖÓØÓÓÐÐ ÐÙÒ ÐÚÐÐ ÐгÖØØØÙÖ ÇËÁ ÙØÐ ¹ ÖÚÖ ÙÒ ÐÓÖØÑÓ ÒÖÐ ÙØÐÞÞØÓ Ò ÚÖ ÐÚÐÐ ÔÖ Ð

Dettagli

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario

Prot. Novara, 20 luglio 2015. Date Impegni Orario Prot. Novara, 20 luglio 20 OGGETTO: CALENDARIO DEGLI IMPEGNI DI SETTEMBRE 20 Date Impegni Orario 1 settembre Collegio Docenti :00 2 settembre Prove studenti con giudizio sospeso (vedi elenco) 8:30 3 settembre

Dettagli