PROGETTAZIONE DISCIPLINARE DI DIPARTIMENTO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "PROGETTAZIONE DISCIPLINARE DI DIPARTIMENTO"

Transcript

1 Progettazione disciplinare di dipartimento Pag. 1 di 10 ANNO SCOLASTICO PROGETTAZIONE DISCIPLINARE DI DIPARTIMENTO FRANCESE classe prima FINALITA - Sviluppo, in collegamento con l'insegnamento dell'italiano, della consapevolezza che la lingua è uno strumento di comunicazione e delle modalità linguistiche del comunicare. - Acquisizione della consapevolezza che la lingua è uno strumento di conoscenza e di esplorazione della cultura di un paese straniero e sviluppo di un atteggiamento di tolleranza e rispetto verso gli aspetti divergenti da quelli italiani. - Sviluppo di un atteggiamento di curiosità ed interesse per l'apprendimento delle lingue straniere e di motivazione ad usare questa lingua ricercandone le possibili occasioni. - Comprensione dell'utilità dello studio della lingua straniera in ambito internazionale. - Sviluppo di una competenza plurilingue e pluriculturale e acquisizione dei primi strumenti utili ad esercitare la cittadinanza attiva nel contesto quotidiano, sia territoriale che al di fuori del territorio nazionale. OBIETTIVI GENERALI - Sviluppo delle quattro abilità fondamentali: saper capire ascoltando, saper esprimersi, saper leggere e saper scrivere, stimolando le capacità di adoperare la lingua straniera in situazioni di comunicazione in contesti funzionali. - Sviluppo delle capacità di confrontare e contrastare strutture della lingua straniera e italiano cogliendo somiglianze e differenze, giungendo alle opportune generalizzazioni e consolidando così le proprie conoscenze grammaticali in tutte le lingue. - Avvio a fondamentali capacità di uso attivo e flessibile della lingua in concrete attività comunicative di tipo quotidiano. - Memorizzazione di un patrimonio lessicale e strutturale. TRAGUARDI FINALI DI COMPETENZA : Al termine della classe prima, secondo il QCER Quadro comune europeo di riferimento per le lingue: Livello elementare A1/Contatto. - L'alunno riesce a comprendere e ad utilizzare espressioni familiari e quotidiane molto semplici che mirino a soddisfare dei bisogni concreti. - Riesce a presentarsi o a presentare qualcuno e porre delle domande semplici in situazioni a lui familiari. - Puo' comunicare se l'interlocutore parla lentamente e distintamente.

2 Progettazione disciplinare di dipartimento Pag. 2 di 10 - Puo' scrivere brevi messaggi per salutare, ringraziare, invitare, può riempire formulari. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO LINGUA COMUNITARIA: FRANCESE INDICATORI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO - CLASSI PRIME Ascolto (comprensione orale) Lettura (comprensione scritta) Interazione orale Produzione orale Scrittura (produzione scritta) Riflessione sulla lingua e sull apprendimento Comprendere le informazioni principali di brevi messaggi orali su argomenti di vita quotidiana espressi con articolazione lenta e chiara. Leggere e individuare informazioni concrete e prevedibili in semplici testi di uso quotidiano (per es. un annuncio, un prospetto, un menu, un orario ) e in lettere personali. Fare domande, rispondere, dare informazioni su argomenti familiari riguardanti la vita quotidiana e attività consuete. Produrre brevi testi orali su argomenti noti di vita quotidiana, anche utilizzando supporti multimediali. Produrre espressioni e frasi scritte, collegate da semplici connettivi, su argomenti noti di vita quotidiana, anche utilizzando strumenti telematici. Ascoltando insegnanti, nativi, registrazioni audio-video, compagni: o Riconoscere e discriminare elementi fonetici, espressioni e sequenze linguistiche. o Comprendere istruzioni ed indicazioni brevi e semplici. o Cogliere semplici dati (date, quantità, cifre, orari ). o Comprendere dati personali (nome, età, nazionalità, rapporti di parentela, preferenze..) e semplici descrizioni relative a persone, animali, ambienti, oggetti dall insegnante e da brevi testi registrati. o Ricavare informazioni legate ad abitudini personali (routine quotidiana, scolastica, attività del tempo libero). o Ricavare dati e informazioni da brani, lettere, messaggi, schede relativamente a persone, ambienti, animali, attività quotidiane e del tempo libero, abitudini alimentari, cibi, oggetti. o Ricavare il senso globale e informazioni da lettere, riviste, descrizioni e brani su semplici argomenti di civiltà (elementi geografici, festività, cibi, attività del tempo libero). o Sostenere una breve conversazione usando forme di saluto/congedo formali ed informali e formule augurali. o Interagire con coetanei per conoscerli presentando se stesso/a e gli altri, facendo domande e rispondendo su particolari personali come nome, età, provenienza, nazionalità, possesso, abitazione, famiglia, routine quotidiana, abilità, attività del tempo libero, abitudini alimentari. o Utilizzare lessico e funzioni studiate in situazioni di lavoro di coppia o di gruppo. o Utilizzare suoni e ritmi della lingua nella ripetizione e produzione di parole, espressioni e sequenze linguistiche rispettandone la pronuncia e l intonazione. o Parlare di sé dando informazioni personali (nome, età, provenienza, cose che possiede, abitazione, famiglia, abilità, attività del tempo libero, abitudini alimentari, preferenze, routine). o Descrivere in modo semplice un oggetto, un luogo, una persona, un immagine. o Scrivere correttamente parole, espressioni e brevi frasi usando termini noti. o Compilare moduli, tabelle, schemi con i dati personali richiesti come nome, età, provenienza, nazionalità, possesso, abitazione, famiglia, abilità, attività del tempo libero, routine. o Produrre semplici testi (brevi lettere, messaggi, ) per presentarsi, presentare un amico, descrivere la casa, la stanza, l aula, le abitudini alimentari, la giornata. o Scrivere biglietti augurali e cartoline o semplici lettere. Conoscere le funzioni comunicative, le o Riconoscere, memorizzare funzioni, strutture e lessico studiati. strutture e il lessico studiati e o Utilizzare funzioni, strutture e lessico corretti nel contesto adeguato. applicarli in contesti comunicativi o Riconoscere i propri errori cercando di correggerli spontaneamente. adeguati. Conoscenza della cultura Conoscere aspetti caratteristici del paese straniero e operare alcuni confronti tra le varie civiltà. o Ricavare notizie da testi, carte, immagini, opuscoli riguardanti la geografia, tradizioni, feste, abitudini alimentari, attività del tempo libero relativi al paese studiato e riferirli in lingua. o Conoscere aspetti caratteristici del paese straniero studiato. o Confrontare gli aspetti studiati con la propria esperienza.

3 Progettazione disciplinare di dipartimento Pag. 3 di 10 OBIETTIVI MINIMI Comprensione della lingua orale: saper individuare la funzione comunicativa di un breve messaggio contenente lessico noto e capire il significato globale di un breve e semplice testo anche grazie all aiuto di domande guida. Comprensione della lingua scritta: capire globalmente un testo semplice già presentato e cogliere le informazioni essenziali con l aiuto di domande guida. Produzione della lingua orale: saper ripetere in modo corretto semplici dialoghi appresi mnemonicamente, riprodurre con pronuncia sufficientemente corretta le principali funzioni linguistiche trattate. Saper leggere testi contenenti lessico e strutture noti. Saper rispondere a domande semplici relative ad argomenti noti. Produzione della lingua scritta: saper copiare correttamente brevi testi. Saper produrre frasi minime e/o rispondere a domande dirette. Conoscenza delle strutture: riconoscere e usare le più elementari strutture della lingua affrontate. Conoscenza della civiltà: conoscere alcuni aspetti salienti di carattere socio-culturale dei Paesi di cui si studia la lingua. CONTENUTI CONOSCENZE (in corsivo le conoscenze di base) I quadrimestre: -Unité d'apprentissa ge1 del testo in adozione Quelle chance! Vol. 1 II quadrimestre -Unité d'apprentissage 2 del testo.

4 Progettazione disciplinare di dipartimento Pag. 4 di 10 UNITE 1 : FUNZIONI LINGUISTICO-COMUNICATIVE:: Salutare-congedarsi-chiedere e dire come va-presentarsi-chiedere nome, età, dove si abita-dire la nazionalità-la data di nascita-identificare qualcuno-fare gli auguri-ringraziare STRUTTURE GRAMMATICALI: Pron. pers.-art. det. e indet. - pres.indicativo dei verbi del 1 gruppo ed irreg.:essere, avere, andare, venire - plurale e femminile dei sost e degli aggettivi (regola generale),agg possessiviprep à-de anche con nomi di nazioni LESSICO: alfabeto, colori, numeri fino a 69,umore, famiglia, paesi e nazionalita' UNITE 2 : FUNZIONI LINGUISTICO-COMUNICATIVE: Identificare e descrivere un oggetto-esprimere gusti e preferenze-chiedere e dire l'ora-descrivere aspetto fisico e carattere-scrivere una breve lettera o mail di presentazione STRUTTURE GRAMMATICALI: Verbi in -er, verbi preferire, leggere, scrivere -forma interrog- il y a - pourquoi/parce que - plur e femm(casi particolari)-agg beau, nouveau, vieux,fou -agg dimostrativi- ça -imperativosuperlativo assoluto e ralativo-pron.tonici LESSICO: vestiti, numeri oltre 100, stagioni e tempo meteo, materie scolastiche, classe e materiale scolastico,passatempi, aspetto fisico, carattere MEDIAZIONE DIDATTICA STRATEGIE - Lezione interattiva e lezione frontale; attività individuale, sviluppo dell atteggiamento di cooperazione tra pari attraverso lavori a coppie, a piccoli gruppi, a squadre. - Sviluppo sistematico delle conoscenze grammaticali attraverso un approccio induttivo che sollecita la scoperta delle regole, con i tradizionali esercizi applicativi, esercizi di trasformazione e tabelle riepilogative. Cicliche revisioni delle strutture linguistiche. - Approccio nozionale funzionale finalizzato alla comunicazione - Drammatizzazioni per lo sviluppo di tutte le abilità, per l espressività e per la capacità di relazione - Attività ludiche (giochi, canzoni) - Attività/schede di potenziamento/sviluppo. - Per gli alunni si prevedono: sollecitazioni, controllo del materiale, dell esecuzione dei compiti, della correzione in classe, stimolazione alla partecipazione attiva con domande e coinvolgimento nelle conversazioni, nuove spiegazioni adatte al ritmo cognitivo dell alunno. - Durante l anno verranno previste esercitazioni di recupero, fissazione e rinforzo grammaticale / lessicale / funzionale guidate e/o graduate. - Per gli alunni BES (Bisogni Educativi Speciali) verranno richieste le conoscenze minime/di base ed eventualmente l uso passivo di alcune strutture grammaticali

5 Progettazione disciplinare di dipartimento Pag. 5 di 10 ATTIVITA - Uso di registrazioni audio e di filmati per introdurre le funzioni e il lessico e per migliorare la pronuncia e l intonazione; - dialoghi per memorizzare funzioni e lessico; - esercizi di ascolto, completamento, abbinamento e ripetizione; - esercizi di lettura; - role play/simulazione; - esercizi di abbinamento parola-illustrazione; - attività di scrittura per fissare funzioni e lessico presentati; - esercizi grammaticali di completamento, trasformazione, domanda-risposta; - giochi per rielaborare e memorizzare lessico e funzioni; - completamento di tabelle, moduli e questionari; - lettura e ricostruzione di un brano; - completamento di fumetti; - scrittura di una lettera guidata e di una semplice descrizione - attività di scrittura di un dialogo basato su una serie di istruzioni - attività di scrittura di un intervista a un compagno - giochi per favorire l interazione orale - ascolto di canzoni - attività interdisciplinari STRUMENTI -Testo in adozione: Quelle Chance 1 (livre de l'élève et Cahier + multi-rom+prontuario dei verbi) -CD audio di classe e dello studente -Cdrom dello studente (multi-rom) -Videoregistratore/lettore DVD -Lavagna interattiva -Materiale autentico, semi autentico o fotocopiato -Dizionario -Canzoni- filastrocche -Giochi -Cartelloni -Oggetti -Carte geografiche VERIFICA E VALUTAZIONE

6 Progettazione disciplinare di dipartimento Pag. 6 di 10 INDICATORI DI DISCIPLINA E CRITERI ASCOLTO (COMPRENSIONE ORALE) a) riconoscere e discriminare suoni; b) riconoscere elementi di un messaggio già presentato; c) comprendere il significato generale di un messaggio, cogliere informazioni specifiche. LETTURA (COMPRENSIONE SCRITTA) a) comprendere il significato globale di un breve testo scritto b) individuare termini noti e semplici informazioni specifiche c) individuare alcune informazioni inferenziali del messaggio. PARLATO (INTERAZIONE E PRODUZIONE ORALE) a) riprodurre la corretta pronuncia; b) memorizzare il materiale linguistico e c) riutilizzarlo in contesti comunicativi noti SCRITTURA (PRODUZIONE SCRITTA) a) riprodurre testi scritti ortograficamente corretti; b) completare o redigere semplici testi, seguendo un modello o una traccia, in modo sostanzialmente corretto nell uso del lessico, strutture, funzioni RIFLESSIONE SULLA LINGUA E SULL APPRENDIMENTO a) conoscere e usare funzioni, strutture grammaticali e lessico; b) confrontare strutture e funzioni tra L1,L2,L3 CONOSCENZA DELLA CULTURA a) conoscere semplici aspetti di carattere socio-culturale dei paesi di cui si studia la lingua; b) operare semplici confronti La valutazione si articolerà in: - una autovalutazione nella quale gli studenti dovranno valutare le loro conoscenze/prestazioni; - verifìche in itinere nel corso dell' attività didattica e sommative a conclusione di ogni percorso didattico attraverso test oggettivi e test soggettivi, colloqui / interrogazioni. Prove diversificate saranno somministrate agli alunni con certificazione di handicap o svantaggio debitamente documentate. Costituiscono oggetto della valutazione e sono di competenza del docente: 1. la valutazione degli apprendimenti linguistici 2. la valutazione dei fattori non linguistici Per quanto riguarda la valutazione dei fattori non linguistici, le osservazioni sistematiche permettono di verificare il comportamento scolastico dell'alunno rispetto alla situazione di partenza, ovvero: * l'atteggiamento: l interesse, la curiosità, la partecipazione e la disponibilità sia verso l'insegnante che verso i compagni; * l autonomia: l'alunno si sa organizzare, si auto corregge ed é capace di usare i vari strumenti (libro, quaderno, eserciziario, dizionario, ecc);

7 Progettazione disciplinare di dipartimento Pag. 7 di 10 * la cooperazione, che consiste nella capacità di lavorare in coppia o in gruppo o semplicemente di aiutare e/o ricevere aiuto; * l'impegno: se esegue i compiti, se e' accurato nell'esecuzione e rispetta i tempi di consegna. Verranno valutati le reali possibilità di ogni alunno, le modalità di approccio ai contenuti, i tempi di attenzione, di concentrazione, il grado di partecipazione e interesse al lavoro in classe, l'impegno nello studio e nei compiti assegnati a casa, il raggiungimento degli obiettivi, il progresso dell alunno rispetto ai livelli di partenza. TIPOLOGIA DELLE VERIFICHE COMPRENSIONE ORALE E SCRITTA: Domande in L1,L2 Esercizi vero/falso completamento - scelta multipla - abbinamento immagine/testo - riordino sequenze PRODUZIONE E INTERAZIONE ORALE: Lettura, interventi insegnante/alunno, drammatizzazione, scambi a coppie o piccoli gruppi, descrizioni, role-play PRODUZIONE E INTERAZIONE SCRITTA: Dettato, dialoghi su traccia o da completare, redazione di messaggi-lettere, descrizioni; risposta a questionari RIFLESSIONE SULLA LINGUA ORALE: Domande dell'insegnante, scambi a coppie o piccoli gruppi SCRITTA: Esercizi di completamento sostituzione trasformazione di vero/falso, scelta multipla, riordino frasi, strutturazione di domande e risposte CONOSCENZA DELLA CULTURA Esercizi di vero/falso-completamento, scelta multipla; questionari; domande in L1,L2; interrogazioni NUMERO DELLE PROVE PER QUADRIMESTRE Come da regolamento sulla valutazione: verranno effettuate non meno di tre registrazioni per disciplina, per quadrimestre, ricavate da prove scritte e/o orali. Le registrazioni saranno distribuite nell arco temporale del quadrimestre e concorreranno alla definizione del voto quadrimestrale. Con legenda esplicita, nel registro possono essere annotate anche delle osservazioni sistematiche sul processo di apprendimento che concorreranno alla determinazione del voto quadrimestrale. CRITERI DI VALUTAZIONE DELLE SINGOLE PROVE ORALI O SCRITTE voto criterio

8 Progettazione disciplinare di dipartimento Pag. 8 di Conseguimento organico e sicuro di tutti gli obiettivi, con eventuale rielaborazione personale 8 Conseguimento sicuro di tutti gli obiettivi 7 Conseguimento abbastanza sicuro di quasi tutti gli obiettivi 6 Acquisizione delle abilità e conoscenze fondamentali 5 Raggiungimento incompleto delle abilità e conoscenze fondamentali 4 Gravi lacune negli apprendimenti 3 Impreparazione (come segnale forte, può non far media) STANDARD PER LA VALUTAZIONE DELLE COMPETENZE CLASSE PRIMA LIVELLI DI COMPETENZA DESCRITTORI/ INDICATORI ASCOLTO (COMPRENSIONE ORALE) INTERAZIONE ORALE Comprende in modo globale il contenuto di un testo orale riguardante argomenti personali, senza bisogno di ripetizioni. Comprende il contenuto di un testo orale nella maggior parte dei dettagli, senza bisogno di ripetizioni. Comprende il contenuto di un testo orale nella maggior parte dei dettagli, se espresso in modo lento e ben articolato. Comprende parzialmente il contenuto di un testo orale se espresso in modo lento e con più ripetizioni. Comprende con difficoltà un testo orale, anche se espresso in modo chiaro, lento e con frequenti ripetizioni. Non comprende il contenuto di un messaggio o di brevi e semplici espressioni, anche se espresso in modo chiaro, lento e con frequenti ripetizioni. In una breve conversazione a carattere personale sa interagire in modo completo e adeguato, rispettando la correttezza fonologica, lessicale e grammaticale. Sa interagire in modo semplice ma adeguato in brevi conversazioni, evidenziando solo lievi inesattezze formali. E in grado di sostenere brevi e semplici conversazioni, con alcuni errori di tipo formale che non impediscono la comprensione del messaggio.

9 Progettazione disciplinare di dipartimento Pag. 9 di 10 INTERAZIONE ORALE PRODUZIONE ORALE LETTURA (COMPRENSIONE SCRITTA ) SCRITTURA (PRODUZIONE SCRITTA) E in grado di sostenere limitati scambi dialogici, con frasi semplici e brevi, pur commettendo errori di tipo fonologico, lessicale e/o grammaticale. Interagisce con difficoltà in un dialogo, se pur semplice. Commette molti errori di tipo fonologico, lessicale e grammaticale. Il messaggio orale risulta inefficace o incomprensibile per i gravi errori di tipo fonologico, lessicale e grammaticale. Produce semplici messaggi in modo pertinente e completo, e li espone con chiarezza e correttezza fonologica, lessicale e grammaticale. Produce semplici messaggi in modo chiaro e completo, e li espone con lievi imprecisioni di tipo fonologico, lessicale e grammaticale. Produce semplici e brevi messaggi e li espone con qualche errore di tipo fonologico, lessicale e grammaticale. Espone semplici messaggi in modo sufficientemente chiaro ma elementare. L espressione presenta incertezze, il lessico e l uso delle strutture non sono sempre corretti. Anche se guidato non è in grado di esporre semplici messaggi orali. L esposizione è limitata all uso di alcune parole o espressioni ma il messaggio non risulta sufficientemente chiaro e comprensibile. Non è in grado di produrre messaggi orali completi e sufficientemente comprensibili, a causa dei numerosi errori di tipo fonologico e grammaticale. Comprende senza incertezze semplici testi riguardanti argomenti personali, isolando informazioni sia esplicite che implicite. Comprende in maniera globale un testo riguardante argomenti personali, individuando molti dati espliciti ed alcuni impliciti. Comprende un testo riguardante argomenti personali nella sua globalità e individua alcune informazioni specifiche. Comprende semplici testi individuando solo alcune informazioni esplicite. Comprende un testo semplice e breve con difficoltà, individuando un numero di informazioni insufficiente. Non comprende testi se pur brevi e semplici, non riconoscendo i concetti espliciti né lo scopo comunicativo del testo. Produce testi semplici ma pertinenti, chiari e completi. Dimostra una buona padronanza lessicale e delle strutture morfo-sintattiche. L ortografia è corretta. Produce testi dai contenuti semplici ma pertinenti, chiari e completi. Il lessico è appropriato; l ortografia e le strutture morfo-sintattiche sono sostanzialmente corrette.

10 Progettazione disciplinare di dipartimento Pag. 10 di 10 RIFLESSIONE SULLA LINGUA E SULL APPRENDIMEN TO CONOSCENZA DELLA CULTURA Scrive testi semplici ma pertinenti e chiari, anche se non dettagliati. Il lessico è semplice ma appropriato. Commette alcuni errori ortografici e/o grammaticali. Scrive testi molto semplici, usando un lessico limitato. Commette errori di ortografia che però non ostacolano la comprensione della frase; uso incerto o incompleto della morfologia e della sintassi. Ha difficoltà a produrre un testo chiaro e pertinente. Il lessico è approssimativo, l uso delle strutture carente, l ortografia è scorretta. Produce testi incompleti, confusi o dal contenuto inconsistente; commette numerosi errori ortografici e l uso delle strutture morfo-sintattiche è gravemente lacunoso. Conosce e usa con sicurezza ed in modo appropriato lessico, strutture e funzioni linguistiche. Utilizza con discreta padronanza lessico e strutture linguistiche, anche se con qualche imprecisione. Distingue e usa la maggior parte delle funzioni linguistiche e delle espressioni lessicali, pur commettendo alcuni errori. Possiede un lessico elementare e commette errori nell uso delle funzioni linguistiche che però non compromettono la comprensibilità del messaggio. Utilizza in modo confuso e scorretto lessico e strutture linguistiche. La conoscenza e l uso di lessico e funzioni linguistiche sono gravemente lacunosi. Acquisizione completa degli argomenti affrontati; opera significativi confronti con la propria cultura. Acquisizione abbastanza completa degli argomenti affrontati; opera alcuni confronti tra le due culture. Acquisizione discreta degli argomenti trattati; se guidato, è in grado di cogliere differenze e affinità tra le due culture. Acquisizione essenziale dei contenuti di civiltà. Se guidato, opera semplici confronti fra le due culture. Conosce in modo frammentario e superficiale i contenuti affrontati. Mancata acquisizione dei contenuti di civiltà affrontati.

PROGETTAZIONE DISCIPLINARE DI DIPARTIMENTO

PROGETTAZIONE DISCIPLINARE DI DIPARTIMENTO Progettazione disciplinare di dipartimento Pag. 1 di 10 ANNO SCOLASTICO 2013-2014 PROGETTAZIONE DISCIPLINARE DI DIPARTIMENTO INGLESE classe terza FINALITA - Sviluppo di una competenza plurilingue e multiculturale

Dettagli

Curricolo di LINGUA INGLESE

Curricolo di LINGUA INGLESE Curricolo di LINGUA INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE FISSATI DALLE INDICAZIONI NAZIONALI PER IL CURRICOLO 2012 I traguardi sono riconducibili ai livelli A1 e A2 del Quadro Comune Europeo

Dettagli

Programmazione di INGLESE Indicazioni Nazionali 2012

Programmazione di INGLESE Indicazioni Nazionali 2012 ISTITUTO COMPRENSIVO "Dante Alighieri" di COLOGNA VENETA (Vr) Via Rinascimento, 45-37044 Cologna Veneta - tel. 0442 85170 - fax 0442 419294 www.iccolognaveneta.it - e-mail: vric89300a@istruzione.it - vric89300a@pec.istruzione.it

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI LINGUE STRANIERE INGLESE-FRANCESE

PIANO DI LAVORO ANNUALE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI LINGUE STRANIERE INGLESE-FRANCESE ISTITUTO COMPRENSIVO DI RONCADE via Vivaldi 24-31056 Roncade (TV) PIANO DI LAVORO ANNUALE DISCIPLINARE DIPARTIMENTO DI LINGUE STRANIERE INGLESE-FRANCESE Traguardi di sviluppo delle competenze relative

Dettagli

Istituto Comprensivo Garibaldi-Leone Trinitapoli CURRICOLO VERTICALE LINGUE STRANIERE. Dalla competenza chiave alla competenza base

Istituto Comprensivo Garibaldi-Leone Trinitapoli CURRICOLO VERTICALE LINGUE STRANIERE. Dalla competenza chiave alla competenza base Istituto Comprensivo Garibaldi-Leone Trinitapoli CURRICOLO VERTICALE LINGUE STRANIERE Dalla competenza chiave alla competenza base Competenza chiave: comunicazione nelle lingue straniere. Competenza base:

Dettagli

In questo primo anno di scuola media il metodo adottato sarà il più vario possibile. Sarà data molta importanza all aspetto orale per abituare gli

In questo primo anno di scuola media il metodo adottato sarà il più vario possibile. Sarà data molta importanza all aspetto orale per abituare gli ISTITUTO COMPRENSIVO PIETRASANTA 1^ SCUOLA MEDIA SECONDARIA DI 1^GRADO P.E.BARSANTI PROGRAMMAZIONE EDUCATIVA E DIDATTICA ANNUALE DOCENTE: PROF.SSA SILVIA BIBOLOTTI MATERIA: LINGUA FRANCESE CLASSE 1^ A

Dettagli

Curricolo d Istituto per

Curricolo d Istituto per Istituto Comprensivo Dante Alighieri Trieste Scuola secondaria di primo grado Curricolo d Istituto per LINGUA STRANIERA Le lingue straniere offerte sono le seguenti: inglese, francese, tedesco e spagnolo.

Dettagli

INGLESE CLASSE PRIMA

INGLESE CLASSE PRIMA CLASSE PRIMA L allievo/a comprende oralmente i punti essenziali di testi in lingua standard su argomenti familiari o di studio che affronta normalmente a scuola. ASCOLTO (Comprensione orale) Capire i punti

Dettagli

Istituto Comprensivo di Carugate Scuola Secondaria di I grado C. Baroni Programmazione: lingua spagnola Anno scolastico 2015/16 CLASSI TERZE

Istituto Comprensivo di Carugate Scuola Secondaria di I grado C. Baroni Programmazione: lingua spagnola Anno scolastico 2015/16 CLASSI TERZE Istituto Comprensivo di Carugate Scuola Secondaria di I grado C. Baroni Programmazione: lingua spagnola Anno scolastico 2015/16 CLASSI TERZE Finalità e senso della disciplina - In affinità con le altre

Dettagli

SCUOLA MEDIA UNIFICATA "PIUMATI-CRAVERI-DALLA CHIESA" BRA ANNO SCOLASTICO 2012-2013

SCUOLA MEDIA UNIFICATA PIUMATI-CRAVERI-DALLA CHIESA BRA ANNO SCOLASTICO 2012-2013 SCUOLA MEDIA UNIFICATA "PIUMATI-CRAVERI-DALLA CHIESA" BRA ANNO SCOLASTICO 2012-2013 PROGRAMMAZIONE ANNUALE PER LA PRIMA LINGUA STRANIERA - INGLESE E necessario che all apprendimento delle lingue venga

Dettagli

RACCORDO TRA LE COMPETENZE

RACCORDO TRA LE COMPETENZE L2 RACCORDO TRA LE COMPETENZE (AREA SOCIO AFFETTIVA E COGNITIVA) L2 COLLEGAMENTO TRA LE COMPETENZE DELLA SCUOLA PRIMARIA E DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Il Quadro Comune di riferimento Europeo distingue

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTE ROSELLO ALTO D I P A R T I M E N T O D I L I N G U E S T R A N I E R E

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTE ROSELLO ALTO D I P A R T I M E N T O D I L I N G U E S T R A N I E R E ISTITUTO COMPRENSIVO MONTE ROSELLO ALTO D I P A R T I M E N T O D I L I N G U E S T R A N I E R E D I P A R T I M E N T O D I L I N G U E S T R A N I E R E L apprendimento di due lingue comunitarie permette

Dettagli

I.C. ARBE -ZARA. Scuola Secondaria di Primo Grado Falcone - Borsellino Viale Sarca 24 Milano. a.s. 2015/2016

I.C. ARBE -ZARA. Scuola Secondaria di Primo Grado Falcone - Borsellino Viale Sarca 24 Milano. a.s. 2015/2016 I.C. ARBE -ZARA Scuola Secondaria di Primo Grado Falcone - Borsellino Viale Sarca 24 Milano a.s. 2015/2016 PROGETTAZIONE DIDATTICA DI INGLESE CLASSI 1A - 1B Docente: DANIELA BAIO 1 1. COMPETENZE Tenendo

Dettagli

CURRICOLO DISCIPLINARE AREA LINGUISTICA L2:

CURRICOLO DISCIPLINARE AREA LINGUISTICA L2: CURRICOLO DISCIPLINARE AREA LINGUISTICA L2: Inglese, Spagnolo, Francese. Traguardi di sviluppo delle competenze prima e seconda lingua straniera L alunno: organizza il proprio apprendimento; utilizza lessico,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO E. MONACI SORIANO NEL CIMINO A.S. 2013-14. SCUOLA DELL INFANZIA Fine Terzo Anno

ISTITUTO COMPRENSIVO E. MONACI SORIANO NEL CIMINO A.S. 2013-14. SCUOLA DELL INFANZIA Fine Terzo Anno ISTITUTO COMPRENSIVO E. MONACI SORIANO NEL CIMINO A.S. 013-14 SCUOLA DELL INFANZIA Fine Terzo Anno COMPETENZE-CHIAVE EUROPEE madrelingua COMPETENZE DISCIPLINARI Interagisce oralmente nella lingua italiana

Dettagli

PRIMA LINGUA COMUNITARIA: INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

PRIMA LINGUA COMUNITARIA: INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA PRIMA LINGUA COMUNITARIA: INGLESE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari. Descrive oralmente

Dettagli

PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO LINGUA FRANCESE

PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO LINGUA FRANCESE Istituto Comprensivo N.D Apolito Cagnano Varano Anno scolastico 2012 / 2013 1.FINALITÀ DELLA DISCIPLINA PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO LINGUA FRANCESE 1) Comprendere l importanza della lingua straniera come

Dettagli

A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO. Prof.ssa Mariapia Piemontese

A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO. Prof.ssa Mariapia Piemontese a.s.2013/2014 SECONDA LINGUA STRANIERA - FRANCESE A CURA DEL RESPONSABILE DEL DIPARTIMENTO Prof.ssa Mariapia Piemontese L AMBITO DISCIPLINARE DI SECONDA LINGUA STRANIERA STABILISCE CHE: 1. Nel corso dell

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE CLASSE IA DISCIPLINA LINGUA FRANCESE

PIANO DI LAVORO ANNUALE CLASSE IA DISCIPLINA LINGUA FRANCESE PIANO DI LAVORO ANNUALE CLASSE IA DISCIPLINA LINGUA FRANCESE PREMESSA FONDAMENTALE Tra gli obiettivi fondamentali della Scuola Secondaria di primo grado c è stata l introduzione dello studio di una seconda

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ARBE-ZARA

ISTITUTO COMPRENSIVO ARBE-ZARA ISTITUTO COMPRENSIVO ARBE-ZARA SCUOLA PRIMARIA C. POERIO A.S. 2015-2016 PROGETTAZIONE DISCIPLINARE DI LINGUA INGLESE LINGUA INGLESE CLASSE PRIMA ASCOLTARE E PARLARE Competenze Ascoltare attivamente. Comprendere

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DI LINGUA INGLESE

PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DI LINGUA INGLESE PROGRAMMAZIONE DIPARTIMENTO DI LINGUA INGLESE DISCIPLINE DI RIFERIMENTO: LINGUE STRANIERE DISCIPLINE CONCORRENTI: tutte COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE FISSATI

Dettagli

Finalità (tratte dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione)

Finalità (tratte dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione) CURRICOLO DI INGLESE SCUOLA PRIMARIA Finalità (tratte dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione) L apprendimento della lingua inglese e di una

Dettagli

AREA DISCIPLINARE: LINGUA FRANCESE PROGRAMMAZIONE CLASSI PRIME, SECONDE E TERZE A.S. 2014 / 2014

AREA DISCIPLINARE: LINGUA FRANCESE PROGRAMMAZIONE CLASSI PRIME, SECONDE E TERZE A.S. 2014 / 2014 AREA DISCIPLINARE: LINGUA FRANCESE PROGRAMMAZIONE CLASSI PRIME, SECONDE E TERZE A.S. 2014 / 2014 L apprendimento del francese, oltre alla lingua materna e all inglese, permette all alunno di acquisire

Dettagli

POLO I MONTERONI DI LECCE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO A.S.2013/2014 CURRICOLO DI LINGUA STRANIERA: FRANCESE CLASSI SECONDE

POLO I MONTERONI DI LECCE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO A.S.2013/2014 CURRICOLO DI LINGUA STRANIERA: FRANCESE CLASSI SECONDE POLO I MONTERONI DI LECCE SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO A.S.2013/2014 CURRICOLO DI LINGUA STRANIERA: FRANCESE CLASSI SECONDE FINALITA Acquisire una competenza plurilingue e pluriculturale. Esercitare

Dettagli

LINGUA INGLESE RICEZIONE ORALE (ASCOLTO) - SCUOLA PRIMARIA

LINGUA INGLESE RICEZIONE ORALE (ASCOLTO) - SCUOLA PRIMARIA LINGUA INGLESE RICEZIONE ORALE (ASCOLTO) - SCUOLA PRIMARIA L alunno riconosce se ha o meno capito messaggi verbali orali, chiede spiegazioni, svolge i compiti secondo le indicazioni date in lingua straniera

Dettagli

I.O. Angelo Musco. Scuola Secondaria di I grado. Programmazione Lingua Straniera. Francese. a.s. 2015/2016. Classi prime

I.O. Angelo Musco. Scuola Secondaria di I grado. Programmazione Lingua Straniera. Francese. a.s. 2015/2016. Classi prime I.O. Angelo Musco Scuola Secondaria di I grado Programmazione Lingua Straniera Francese a.s. 2015/2016 I docenti di Lingue Straniere cureranno l insegnamento attraverso un metodo funzionale-comunicativo,

Dettagli

Istituto Scolastico Comprensivo di Petritoli. Scuola Secondaria di 1 grado. Curricolo annuale A. S. 2013-2014

Istituto Scolastico Comprensivo di Petritoli. Scuola Secondaria di 1 grado. Curricolo annuale A. S. 2013-2014 Istituto Scolastico Comprensivo di Petritoli Scuola Secondaria di 1 grado Curricolo annuale A. S. 2013-2014 Discipline: lingua francese, lingua tedesca FINALITA DELL INSEGNAMENTO DELLA LINGUA STRANIERA

Dettagli

Scuola primaria. Imparare ad imparare Comunicare Collaborare e partecipare Individuare collegamenti e relazioni

Scuola primaria. Imparare ad imparare Comunicare Collaborare e partecipare Individuare collegamenti e relazioni classe 1^ L alunno comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari. Descrive oralmente e per iscritto, in modo semplice, aspetti del proprio vissuto e del proprio ambiente ed elementi

Dettagli

LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA

LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA Competenza chiave europea: COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE Competenza specifica: LINGUE STRANIERE LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA L apprendimento della lingua inglese e di una seconda

Dettagli

FRANCESE. Ricezione orale (ascolto) Comprendere istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano. Comprendere il senso generale di un una storia.

FRANCESE. Ricezione orale (ascolto) Comprendere istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano. Comprendere il senso generale di un una storia. FRANCESE FINE CLASSE TERZA PRIMARIA L alunno comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari. Descrive oralmente e per iscritto, in modo semplice, aspetti del proprio vissuto e del

Dettagli

IL CURRICOLO DI SCUOLA LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA

IL CURRICOLO DI SCUOLA LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA IL CURRICOLO DI SCUOLA LINGUA INGLESE E SECONDA LINGUA COMUNITARIA SCUOLA DELL INFANZIA - I DISCORSI E LE PAROLE SCUOLA PRIMARIA - LINGUA INGLESE SCUOLA SECONDARIA I GRADO - LINGUE COMUNITARIE - LINGUA

Dettagli

LINGUE E LETTERATURE STRANIERE. Inglese, francese, tedesco, spagnolo

LINGUE E LETTERATURE STRANIERE. Inglese, francese, tedesco, spagnolo LINGUE E LETTERATURE STRANIERE Inglese, francese, tedesco, spagnolo Indirizzi Classico e Linguistico BIENNIO (Li, L2), (L3 l a e 2 a liceo) OBIETTIVI GENERALI (L1, L2, L3 e sezioni classiche) Obiettivo

Dettagli

Lingua Straniera: FRANCESE Prima, Seconda, Terza, Quarta, Quinta PIANO DI LAVORO. Classe Prima

Lingua Straniera: FRANCESE Prima, Seconda, Terza, Quarta, Quinta PIANO DI LAVORO. Classe Prima Istituto di Istruzione Superiore ITALO CALVINO telefono: 0257500115 via Guido Rossa 20089 ROZZANO MI fax: 0257500163 e-mail: info@istitutocalvino.gov.it Codice Fiscale: 97270410158 internet: www.istitutocalvino.gov.it

Dettagli

SCUOLA MEDIA STATALE ITALIANA DI MADRID PROGRAMMAZIONE DI LINGUA INGLESE Anno Scolastico 2014/15 Scuola secondaria di primo grado - Classe I C

SCUOLA MEDIA STATALE ITALIANA DI MADRID PROGRAMMAZIONE DI LINGUA INGLESE Anno Scolastico 2014/15 Scuola secondaria di primo grado - Classe I C SCUOLA MEDIA STATALE ITALIANA DI MADRID PROGRAMMAZIONE DI LINGUA INGLESE Anno Scolastico 2014/1 Scuola secondaria di primo grado - Classe I C Obiettivi educativi - Acquisire la consapevolezza della lingua

Dettagli

LINGUE STRANIERE. Presentazione

LINGUE STRANIERE. Presentazione LINGUE STRANIERE Presentazione La conoscenza di almeno due lingue comunitarie oltre alla lingua materna è obiettivo strategico dell istruzione obbligatoria in ambito europeo. L esercizio della cittadinanza

Dettagli

IC SIGNA- Curricolo verticale di INGLESE (in raccordo con le competenze previste dall UE e in ambito Nazionale al termine dell obbligo di istruzione)

IC SIGNA- Curricolo verticale di INGLESE (in raccordo con le competenze previste dall UE e in ambito Nazionale al termine dell obbligo di istruzione) IC SIGNA- Curricolo verticale di INGLESE (in raccordo con le competenze previste dall UE e in ambito Nazionale al termine dell obbligo di istruzione) COMPETENZE DI BASE A CONCLUSIONE DELL OBBLIGO DI Utilizzare

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE INGLESE Scuola primaria

CURRICOLO VERTICALE INGLESE Scuola primaria CURRICOLO VERTICALE INGLESE Scuola primaria Istituto Comprensivo Novellara NUCLEI TEMATICI orale (ascolto) CLASSE 1^ ABILITA CONOSCENZE METODOLOGIE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE Comprendere

Dettagli

Scuola Primaria - LINGUA INGLESE

Scuola Primaria - LINGUA INGLESE Scuola Primaria - LINGUA INGLESE INDICATORE Ascoltare Parlare TRAGUARDI COMPETENZE L alunno partecipa a scambi comunicativi con compagni e docenti attraverso frasi e/o messaggi, chiari e pertinenti, formulati

Dettagli

PRIMA LINGUA COMUNITARIA (LINGUA INGLESE) TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

PRIMA LINGUA COMUNITARIA (LINGUA INGLESE) TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA PRIMA LINGUA COMUNITARIA (LINGUA INGLESE) TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari. Descrive

Dettagli

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg

qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg CURRICOLO DI LINGUE hjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqw COMUNITARIE ertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghj

Dettagli

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE

CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE CURRICOLO SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: LINGUE STRANIERE DISCIPLINE CONCORRENTI: tutte TRAGUARDI PER LO SVILUPPO

Dettagli

INGLESE CLASSE PRIMA

INGLESE CLASSE PRIMA INGLESE CLASSE PRIMA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA CLASSE PRIMA L ALUNNO: Comprende e utilizza formule di saluto; Sa presentarsi e chiedere il nome; Comprende ed esegue semplici

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE LINGUA INGLESE

CURRICOLO VERTICALE LINGUA INGLESE ISTITUTO COMPRENSIVO di CISANO BERGAMASCO CURRICOLO VERTICALE LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA ASCOLTO: Comprensione orale Utilizzare una lingua straniera per i principali scopi comunicativi ed operativi.

Dettagli

DISCIPLINA LINGUA INGLESE CURRICOLO VERTICALE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA. relative ai testi in uso o alle varie attività proposte.

DISCIPLINA LINGUA INGLESE CURRICOLO VERTICALE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA. relative ai testi in uso o alle varie attività proposte. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO DISCIPLINA LINGUA INGLESE CURRICOLO VERTICALE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA relative ai testi in uso o alle varie attività proposte. ASCOLTO (COMPRENSIONE ORALE) Comprendere brevi

Dettagli

LINGUA INGLESE AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA. ASCOLTO (comprensione orale)

LINGUA INGLESE AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA. ASCOLTO (comprensione orale) TRIENNIO: classe prima TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno : comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari descrive oralmente e

Dettagli

I DISCORSI E LE PAROLE

I DISCORSI E LE PAROLE SCUOLA DELL INFANZIA INDICATORI I DISCORSI E LE PAROLE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 3 anni 4 anni 5 anni ASCOLTARE E Ascoltare brevi e semplici racconti. Capire il messaggio delle parole usate dall insegnante.

Dettagli

INGLESE SCUOLA PRIMARIA

INGLESE SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEBELLUNA 2 INGLESE SCUOLA PRIMARIA Le competenze che si intendono sviluppare nel corso dei cinque anni sono prioritarie e trasversali rispetto alla presentazione dei diversi contenuti.

Dettagli

PROGETTAZIONE DISCIPLINARE DI DIPARTIMENTO

PROGETTAZIONE DISCIPLINARE DI DIPARTIMENTO Pag. 1 di 10 ANNO SCOLASTICO 2013 2014 PROGETTAZIONE DISCIPLINARE DI DIPARTIMENTO ITALIANO Classe prima FINALITA Lo sviluppo di competenze linguistiche ampie e sicure è una condizione indispensabile per

Dettagli

CURRICOLO DI INGLESE

CURRICOLO DI INGLESE CURRICOLO DI INGLESE FINALITÀ Le finalità dell insegnamento della lingua inglese nella Scuola Primaria e Secondaria di primo grado del nostro Istituto riguardano: a) l area formativa: la lingua straniera

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO 15 SCUOLA MEDIA ZAPPA. PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI LINGUA SPAGNOLA CLASSI SECONDE A.S. 2013/14 DOCENTE: ARCANGELA DANIELA PERTA

ISTITUTO COMPRENSIVO 15 SCUOLA MEDIA ZAPPA. PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI LINGUA SPAGNOLA CLASSI SECONDE A.S. 2013/14 DOCENTE: ARCANGELA DANIELA PERTA ISTITUTO COMPRENSIVO 15 SCUOLA MEDIA ZAPPA. PROGRAMMAZIONE DIDATTICA DI LINGUA SPAGNOLA CLASSI SECONDE A.S. 2013/14 DOCENTE: ARCANGELA DANIELA PERTA OBIETTIVI DELL'INSEGNAMENTO DELLA LINGUA STRANIERA NEL

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SOVIZZO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO DI FRANCESE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI SOVIZZO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO DI FRANCESE ISTITUTO COMPRENSIVO DI SOVIZZO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO CURRICOLO DI FRANCESE FINALITA L insegnamento della lingua straniera deve tendere, in armonia con le altre discipline, ad una formazione

Dettagli

LINGUA STRANIERA FRANCESE SEZIONE A

LINGUA STRANIERA FRANCESE SEZIONE A LINGUA STRANIERA FRANCESE SEZIONE A COMPETENZE EUROPEA COMPETENZA CHIAVE NELLA SECONDA LINGUA COMUNITARIA COMPETENZA SOCIALE E CIVICA IMPARARE AD IMPARARE SPIRITO D INIZIATIVA ED IMPRENDITORIALITA COMPETENZA

Dettagli

INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUINTA

INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUINTA INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE QUINTA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE RELATIVI AD ASCOLTO L alunno comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari. Svolge i compiti secondo

Dettagli

INGLESE SCUOLA PRIMARIA. INGLESE - CLASSI PRIME, SECONDE e TERZE Scuola Primaria

INGLESE SCUOLA PRIMARIA. INGLESE - CLASSI PRIME, SECONDE e TERZE Scuola Primaria INGLESE SCUOLA PRIMARIA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria per la lingua inglese (I traguardi sono riconducibili al Livello A1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento

Dettagli

FRANCESE SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

FRANCESE SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO FRANCESE SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola secondaria di primo grado per la seconda lingua comunitaria (I traguardi sono riconducibili al Livello

Dettagli

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE ASCOLTO Comprendere espressioni di uso quotidiano per soddisfare bisogni concreti Identificare e conoscere parole relative a situazioni concrete e reali Comprendere le prime strutture di un dialogo Comprendere

Dettagli

INGLESE COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE. b. Utilizza la lingua inglese nell uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione

INGLESE COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE. b. Utilizza la lingua inglese nell uso delle tecnologie dell informazione e della comunicazione INGLESE COMPETENZE SPECIFICHE AL a. Nell incontro con persone di diverse nazionalità è in grado di esprimersi a livello elementare in lingua inglese. b. Utilizza la lingua inglese nell uso delle tecnologie

Dettagli

IL CURRICOLO PER IL PRIMO CICLO D ISTRUZIONE SCUOLA PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO INGLESE

IL CURRICOLO PER IL PRIMO CICLO D ISTRUZIONE SCUOLA PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO INGLESE IL CURRICOLO PER IL PRIMO CICLO D ISTRUZIONE SCUOLA PRIMARIA E SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO INGLESE INGLESE SCUOLA PRIMARIA - CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SAPERI/CONTENUTI * METODOLOGIE

Dettagli

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE. Anno scolastico: 2015-2016

PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE. Anno scolastico: 2015-2016 Prof. ssa Perversi Laura PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE Anno scolastico: 2015-2016 Disciplina: Lingua francese Classe: 2^ A 1.Livelli di partenza rilevati livello numero alunni A - ottimo 4 B- Discreto /

Dettagli

INDICATORI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO classe prima

INDICATORI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO classe prima INDICATORI OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO classe prima Ascoltare e comprendere lessico e semplici espressioni, istruzioni, indicazioni, filastrocche, canzoni relativamente ai seguenti ambiti: *colori, oggetti

Dettagli

Scuola Primaria INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V

Scuola Primaria INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V MACRO INDICATORI ASCOLTO (comprensivo ne Scuola Primaria INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V vocaboli, canzoncine, filastrocche narrazioni ed espressioni

Dettagli

PIANO DI LAVORO LINGUA STRANIERA: INGLESE SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO VIA MANASSEI - ROMA

PIANO DI LAVORO LINGUA STRANIERA: INGLESE SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO VIA MANASSEI - ROMA PIANO DI LAVORO LINGUA STRANIERA: INGLESE SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO VIA MANASSEI - ROMA A.S. 2012-2013 CLASSE PRIMA Obiettivo generale: Ascoltare e comprendere semplici messaggi Distinguere

Dettagli

Ricezione scritta (lettura)

Ricezione scritta (lettura) LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA L alunno riconosce e comprende alcune parole e frasi standard, espressioni di uso quotidiano e semplici frasi. Comprende ed esegue semplici istruzioni correlate alla vita

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO n. 21 - BOLOGNA *** *** *** PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE Anno Scolastico 2015/16

ISTITUTO COMPRENSIVO n. 21 - BOLOGNA *** *** *** PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE Anno Scolastico 2015/16 ISTITUTO COMPRENSIVO n. 21 - BOLOGNA *** *** *** PIANO DI LAVORO INDIVIDUALE Anno Scolastico 201/1 DOCENTE: Giuria Maria Angela. CLASSE: IIIC MATERIA: Lingua francese. OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO (CURRICOLO

Dettagli

Curricolo verticale SECONDA LINGUA COMUNITARIA Francese /Spagnolo. Scuola Secondaria di I grado

Curricolo verticale SECONDA LINGUA COMUNITARIA Francese /Spagnolo. Scuola Secondaria di I grado Curricolo verticale SECONDA LINGUA COMUNITARIA Francese /Spagnolo Scuola Secondaria di I grado TRAGUARDI DI COMPETENZA AL TERMINE della SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO (I traguardi sono riconducibili

Dettagli

Obiettivi di apprendimento ASCOLTO (COMPRENSIONE ORALE)

Obiettivi di apprendimento ASCOLTO (COMPRENSIONE ORALE) CURRICOLO DISCIPLINARE INGLESE - CLASSE PRIMA Disciplina INGLESE Traguardi delle competenze (prescrittivi) brevi messaggi orali Svolge i compiti secondo le indicazioni date in lingua straniera dall insegnante.

Dettagli

Istituto Comprensivo N. D Apolito Anno scolastico 2012/2013. PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO LINGUA STRANIERA INGLESE

Istituto Comprensivo N. D Apolito Anno scolastico 2012/2013. PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO LINGUA STRANIERA INGLESE Istituto Comprensivo N. D Apolito Anno scolastico 2012/2013. 1.FINALITÀ DELLA DISCIPLINA PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO LINGUA STRANIERA INGLESE 1) Comprendere l importanza della lingua straniera come strumento

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO SAN VENANZO - TR SCUOLA PRIMARIA INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V

ISTITUTO COMPRENSIVO SAN VENANZO - TR SCUOLA PRIMARIA INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V ISTITUTO COMPRENSIVO SAN VENANZO - TR SCUOLA PRIMARIA MACRO INDICATORI ASCOLTO (comprensivo ne orale) INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CLASSE I CLASSE II CLASSE III CLASSE IV CLASSE V vocaboli, canzoncine,

Dettagli

CURRICOLO DI INGLESE L3

CURRICOLO DI INGLESE L3 CURRICOLO DI INGLESE L3 SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI I GRADO 1 BIENNIO Comprendere semplici messaggi orali connessi alla vita sociale della classe con l aiuto della gestualità di chi parla Comprendere

Dettagli

CURRICOLO D ISTITUTO - AREA LINGUISTICA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE

CURRICOLO D ISTITUTO - AREA LINGUISTICA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE CURRICOLO D ISTITUTO - AREA LINGUISTICA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE COMPETENZE CHIAVE EUROPEA: E considerato essenziale il raggiungimento di un livello di competenza comunicativo riconducibile al livello

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE LINGUA INGLESE

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE LINGUA INGLESE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE di OSPITALETTO SCUOLA PRIMARIA A. CANOSSI PROGRAMMAZIONE DISCIPLINARE VERTICALE LINGUA ANNO SCOLASTICO 2015/2016 CLASSE PRIMA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE AL TERMINE DELLA

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI INGLESE. TRAGUARDI DELLE COMPETENZE AL TERMINE della CLASSE I

SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI INGLESE. TRAGUARDI DELLE COMPETENZE AL TERMINE della CLASSE I SCUOLA PRIMARIA I.C. di CRESPELLANO PROGRAMMAZIONE ANNUALE DI INGLESE ANNO SCOLASTICO INSEGNANTI TRAGUARDI DELLE COMPETENZE AL TERMINE della CLASSE I Ricezione orale (ascolto) Comprendere semplici istruzioni,

Dettagli

VIA PARIBENI 10 Mentana

VIA PARIBENI 10 Mentana ISTITUTO COMPRENSIVO VIA PARIBENI 10 Mentana PIANO DIDATTICO EDUCATIVO DISCIPLINA: LINGUE STRANIERE Classe Sezione Anno scolastico Prof./ ssa 1 ANALISI INIZIALE DELLA CLASSE 1.1 composizione: n di cui

Dettagli

Progetto per l insegnamento della lingua inglese. Motivazione e Organizzazione del progetto. Motivazione

Progetto per l insegnamento della lingua inglese. Motivazione e Organizzazione del progetto. Motivazione CURIOSANDO NELL INGLESE Anno scolastico 2014/2015 Tipo di intervento: Laboratori pomeridiani Destinatari del progetto: Alunni classi prime scuola primaria Progetto per l insegnamento della lingua inglese

Dettagli

Curricolo di Inglese I.C. Jacopo della Quercia Siena a.s. 2014/2015

Curricolo di Inglese I.C. Jacopo della Quercia Siena a.s. 2014/2015 Istituto comprensivo Jacopo della Quercia Siena a.s. 2014/2015 Curricolo di Inglese Scuola secondaria di primo grado TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE CLASSE TERZA L alunno comprende oralmente

Dettagli

INGLESE CLASSE PRIMA

INGLESE CLASSE PRIMA CLASSE PRIMA ASCOLTO (Comprensione orale) L alunno/a comprende brevi messaggi orali relativi ad ambiti familiari. Svolge i compiti secondo le indicazioni date in lingua straniera dall insegnante, chiedendo

Dettagli

INGLESE - CLASSE PRIMA

INGLESE - CLASSE PRIMA INGLESE - CLASSE PRIMA 1) Discriminazione di suoni, intonazione e ritmo Sa riconoscere suoni non familiari della lingua 2 Sa pronunciare parole in lingua inglese Capisce parole e espressioni di uso frequente

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO di Grotte di Castro. Curricolo verticale di lingua inglese

ISTITUTO COMPRENSIVO di Grotte di Castro. Curricolo verticale di lingua inglese anno scolastico 2012-2013 ISTITUTO COMPRENSIVO di Grotte di Castro Curricolo verticale di lingua inglese L elaborazione del curricolo di lingua inglese, nel rispetto della politica educativa della scuola:

Dettagli

Istituto Comprensivo San Vito Scuola Primaria PROGETTAZIONE ANNUALE LINGUA INGLESE CLASSI V A - B

Istituto Comprensivo San Vito Scuola Primaria PROGETTAZIONE ANNUALE LINGUA INGLESE CLASSI V A - B Istituto Comprensivo San Vito Scuola Primaria PROGETTAZIONE ANNUALE LINGUA INGLESE CLASSI V A - B ANNO SCOLASTICO 2013-2014 Premessa La progettazione fa riferimento alle Indicazioni nazionali per il Curricolo

Dettagli

Istituto Compr. di Legnaro e Polverara Scuola Primaria Curricolo di LINGUA INGLESE. Obiettivi di apprendimento disciplinari

Istituto Compr. di Legnaro e Polverara Scuola Primaria Curricolo di LINGUA INGLESE. Obiettivi di apprendimento disciplinari Istituto Compr. di Legnaro e Polverara Scuola Primaria Curricolo di LINGUA INGLESE Traguardi per lo sviluppo delle competenze disciplinari CLASSE PRIMA messaggi relativi ad ambiti frasi memorizzate. Obiettivi

Dettagli

LINGUA INGLESE INDICATORE (CATEGORIA) ASCOLTO-COMPRENSIONE ORALE

LINGUA INGLESE INDICATORE (CATEGORIA) ASCOLTO-COMPRENSIONE ORALE LINGUA INGLESE INDICATORE (CATEGORIA) ASCOLTO-COMPRENSIONE ORALE INFANZIA Il bambino scopre la presenza di lingue diverse, riconosce e sperimenta la pluralità dei linguaggi, si misura con la creatività

Dettagli

Programmazione di Francese Classe I B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016

Programmazione di Francese Classe I B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016 Programmazione di Francese Classe I B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016 Presentazione della classe: La classe formata da 21 alunni presenta una preparazione non omogenea e un livello di preparazione

Dettagli

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: CASTELNOVO NE MONTI INDIRIZZO: B 2 ALBERGHIERO

PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: CASTELNOVO NE MONTI INDIRIZZO: B 2 ALBERGHIERO PIANO DI LAVORO INIZIALE A.S. 2014-2015 SEDE: CASTELNOVO NE MONTI INDIRIZZO: B 2 ALBERGHIERO DOCENTE: SILVIA ZANICHELLI CLASSE: 1^ B MATERIA DI INSEGNAMENTO: LINGUA E CIVILTA STRANIERA INGLESE NUMERO ORE

Dettagli

CURRICOLO DISCIPLINARE DI INGLESE

CURRICOLO DISCIPLINARE DI INGLESE A.S. 2014/2015 MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Comprensivo Palena-Torricella Peligna Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado Palena (CH) SCUOLA SECONDARIA

Dettagli

PROGRAMMAZIONE LINGUA INGLESE ANNO SCOLASTICO 2012-2013. Classe Prima

PROGRAMMAZIONE LINGUA INGLESE ANNO SCOLASTICO 2012-2013. Classe Prima Presentazione della classe PROGRAMMAZIONE LINGUA INGLESE ANNO SCOLASTICO 2012-2013 Classe Prima All inizio dell anno scolastico vengono effettuate prove d ingresso e osservazioni sistematiche che permettono

Dettagli

LINGUA INGLESE DALLE INDICAZIONI NAZIONALI

LINGUA INGLESE DALLE INDICAZIONI NAZIONALI LINGUA INGLESE DALLE INDICAZIONI NAZIONALI L apprendimento della lingua inglese e di una seconda lingua comunitaria, oltre alla lingua materna e di scolarizzazione, permette all alunno di sviluppare una

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Dante Arfelli

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Dante Arfelli SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO Dante Arfelli Via Sozzi, N 6-47042 Cesenatico (FC) - Cod. fisc. 90041150401 Tel 0547 80309 fax 0547 672888 - Email: fomm08900a@istruzione.it Sito web: www.smcesenatico.net

Dettagli

SCUOLA MEDIA STATALE ITALIANA DI MADRID PROGRAMMAZIONE DI LINGUA INGLESE Anno Scolastico 2015/2016 Scuola secondaria di primo grado Classi Terze

SCUOLA MEDIA STATALE ITALIANA DI MADRID PROGRAMMAZIONE DI LINGUA INGLESE Anno Scolastico 2015/2016 Scuola secondaria di primo grado Classi Terze SCUOLA MEDIA STATALE ITALIANA DI MADRID PROGRAMMAZIONE DI LINGUA INGLESE Anno Scolastico 201/201 Scuola secondaria di primo grado Classi Terze Obiettivi educativi - Acquisire la consapevolezza della lingua

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE PER COMPETENZE LINGUA STRANIERA - INGLESE ANNO SCOLASTICO 2015-2016

PROGRAMMAZIONE ANNUALE PER COMPETENZE LINGUA STRANIERA - INGLESE ANNO SCOLASTICO 2015-2016 SCUOLA SECONDARIA STATALE DI I GRADO PIUMATI - CRAVERI - DALLA CHIESA 12042 BRA (CN) Via Barbacana, 41 0172/412040 0172/413685 C.F. 91020940044 C.M. CNMM15000T E-mail: CNMM15000T@istruzione.it PROGRAMMAZIONE

Dettagli

Istituto Comprensivo E. Fermi - Romano di Lombardia (BG) Scuola Secondaria di primo grado PIANO DI LAVORO DI LINGUA FRANCESE

Istituto Comprensivo E. Fermi - Romano di Lombardia (BG) Scuola Secondaria di primo grado PIANO DI LAVORO DI LINGUA FRANCESE Istituto Comprensivo E. Fermi - Romano di Lombardia (BG) Scuola Secondaria di primo grado PIANO DI LAVORO DI LINGUA FRANCESE CLASSI PRIME SEZIONIA-B-C-D Anno scolastico 2015-2016 Finalità educative Le

Dettagli

Curricolo Inglese 6 + 9 Circolo Didattico Sassari

Curricolo Inglese 6 + 9 Circolo Didattico Sassari Curricolo Inglese 6 + 9 Circolo Didattico Sassari C L A S S E P R I M A OBIETTIVI FORMATIVI CONOSCENZE ABILITA Ascoltare e comprendere semplici messaggi Conoscere e utilizzare parole e frasi per comunicare

Dettagli

COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE

COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: LINGUA INGLESE DISCIPLINE CONCORRENTI:TUTTE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE FISSATI DALLE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO 2012 I

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO ORVIETO - MONTECCHIO. SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO I. Scalza PROGRAMMAZIONE DI LINGUA INGLESE

ISTITUTO COMPRENSIVO ORVIETO - MONTECCHIO. SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO I. Scalza PROGRAMMAZIONE DI LINGUA INGLESE ISTITUTO COMPRENSIVO ORVIETO - MONTECCHIO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO I. Scalza PROGRAMMAZIONE DI LINGUA INGLESE ANNO SCOLASTICO: 2014/2015 CLASSI PRIME FINALITA': 1) Sviluppare una competenza plurilingue

Dettagli

SEZIONE DI POTENZIAMENTO DI INGLESE Scuola secondaria di primo grado

SEZIONE DI POTENZIAMENTO DI INGLESE Scuola secondaria di primo grado SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO - SCUOLA MEDIA PARITARIA Via Vittorio Emanuele II, 80-10023 Chieri (TO) Tel: 0119472185 / Fax: 0119411267 Web: http://www.salesianichieri.it mail: scuolasanluigi@salesianichieri.it

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI CREAZZO CURRICOLO DI LINGUA STRANIERA INGLESE E FRANCESE

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI CREAZZO CURRICOLO DI LINGUA STRANIERA INGLESE E FRANCESE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE DI CREAZZO CURRICOLO DI LINGUA STRANIERA INGLESE E FRANCESE ASPETTI FORMATIVI L insegnamento di almeno due lingue europee, oltre la lingua materna nel Primo ciclo di istruzione

Dettagli

Dal Profilo dello studente a I discorsi e le parole Inglese e seconda lingua Comunitaria

Dal Profilo dello studente a I discorsi e le parole Inglese e seconda lingua Comunitaria Dal Profilo dello studente a I discorsi e le parole Inglese e seconda lingua Comunitaria Profilo dello studente Lo studente al termine del primo ciclo, attraverso gli apprendimenti sviluppati a scuola,

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA PER LA LINGUA INGLESE

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA PER LA LINGUA INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA PER LA LINGUA INGLESE Nuclei fondanti Competenze Contenuti Abilità Metodologia e strumenti Ascolto Parlato Lettura Utilizzare

Dettagli

Programmazione Educativo-Didattica anno scolastico 2015-2016 INGLESE

Programmazione Educativo-Didattica anno scolastico 2015-2016 INGLESE Istituto Maddalena di Canossa Corso Garibaldi 60-27100 Pavia Scuola dell Infanzia Scuola Primaria Scuola Secondaria di 1 grado Programmazione Educativo-Didattica anno scolastico 2015-2016 CLASSE PRIMA

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PRIMA DELLA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA L alunno comprende oralmente semplici parole ed alcuni brevi messaggi di uso quotidiano. Descrive oralmente, con semplici parole di uso quotidiano,

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO CASTELMELLA. tyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjkl CURRICOLO DI LINGUE COMUNITARIE

ISTITUTO COMPRENSIVO CASTELMELLA. tyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjkl CURRICOLO DI LINGUE COMUNITARIE qwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdf ghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmq wertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfg hjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghjklzxcvbnmqw ertyuiopasdfghjklzxcvbnmqwertyuiopasdfghj

Dettagli