Osservatorio HR Innovation Practice HR Transformation: una rivoluzione a metà

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Osservatorio HR Innovation Practice HR Transformation: una rivoluzione a metà"

Transcript

1 Osservatorio HR Innovation Practice HR Transformation: una rivoluzione a metà Maggio 2014

2

3 Indice Introduzione 3 di Umberto Bertelè, Raffaello Balocco, Mariano Corso, Alessandro Perego e Andrea Rangone La Ricerca Executive Summary 7 di Mariano Corso ed Emanuele Madini I Rapporti 21 La Nota Metodologica 23 Il Gruppo di Lavoro 29 Il Convegno L Agenda del Convegno 33 I Relatori 35 La Selezione di Slide 37 Approfondimenti HR Innovation Award 2014 Casi Vincitori 71 Casi di Studio 85 Gli Attori School of Management 95 I Sostenitori della Ricerca 105 1

4

5 di Umberto Bertelè, Raffaello Balocco, Mariano Corso, Alessandro Perego e Andrea Rangone Introduzione La capacità di valorizzare e trattenere i talenti da parte delle nostre aziende sarà una delle principali sfide su cui si giocheranno le prospettive e la solidità della ripresa economica del nostro Paese. Le Direzioni HR sono quindi chiamate a contribuire al rilancio della competitività delle proprie imprese, ridisegnando il proprio ruolo e sviluppando nuovi modelli di organizzazione del lavoro più adeguati per affrontare le sfide che la gestione del capitale umano pone in un ambiente sempre più competitivo e globalizzato. L innovazione digitale può giocare un ruolo fondamentale abilitando l HR Transformation: un processo di ridisegno profondo dei processi HR in cui l introduzione di nuovi strumenti e tecnologie deve affiancare un processo di evoluzione coerente di competenze, ruoli e modelli di sourcing. Troppo spesso, tuttavia, le opportunità dell innovazione digitale non sono comprese né valorizzate all interno delle Direzioni HR che mancano della visione e delle risorse per affrontare efficacemente i cambiamenti necessari a livello di ruoli, competenze e strumenti. L Osservatorio HR Innovation Practice, giunto alla quarta edizione, si propone l obiettivo di affiancare le Direzioni HR nel percorso di HR Transformation, identificando e promuovendo possibili approcci e metodologie per favorire l innovazione digitale in tutti i processi di gestione e sviluppo delle risorse umane. La Ricerca 2014 si è basata su un analisi empirica condotta attraverso una survey che ha coinvolto 101 Direttori HR di medio-grandi aziende e Pubbliche Amministrazioni operanti in Italia e l approfondimento di 17 casi di studio con l obiettivo di comprendere l evoluzione Le riprese dell evento sono disponibili in video on demand su 3

6 Introduzione del profilo organizzativo della Direzione HR, l impatto dei nuovi trend digitali sui processi di gestione e sviluppo delle risorse umane e i principali modelli di Global Human Resources Management. Le attività di Ricerca sul campo sono state affiancate da un ciclo di Workshop a cui hanno partecipato Direttori HR e Sostenitori dell Osservatorio con l obiettivo di interpretare e validare i risultati, condividere esperienze di innovazione e confrontarsi sui principali temi di gestione e sviluppo delle risorse umane. Allo scopo di valorizzare e diffondere le buone pratiche di innovazione, l Osservatorio ha promosso gli HR Innovation Award, un premio pensato per identificare e dare visibilità alle aziende che si sono maggiormente distinte nell innovazione dei principali processi di gestione e sviluppo delle risorse umane. Comitato Scientifico Umberto Bertelè Presidente Raffaello Balocco Mariano Corso Alessandro Perego Andrea Rangone 4 I risultati completi della Ricerca sono consultabili su

7 Osservatorio HR Innovation Practice La Ricerca Maggio 2014

8

9 di Mariano Corso ed Emanuele Madini Executive Summary Gestire il Capitale Umano nelle imprese è una sfida sempre più impegnativa che rischia di spiazzare competenze e capacità delle Direzioni HR tradizionali. In Italia la ripresa economica procede lenta e resta fragile : nonostante i deboli segnali di crescita del PIL che resta comunque al di sotto dei livelli medi europei, il mercato del lavoro desta ancora molte preoccupazioni, con il tasso di disoccupazione che quest anno salirà al 12,4% per poi scendere, si spera, all 11,9% nel Nel frattempo i cambiamenti sociali, economici e culturali in atto mettono in evidenza l inadeguatezza dei modelli di organizzazione del lavoro delle imprese italiane, troppo spesso ancorati a principi di gestione e sviluppo del capitale umano ormai arretrati. A complicare la situazione, vi è una sempre maggiore eterogeneità dei lavoratori, con popolazioni aziendali multi-generazionali in cui devono convivere e integrarsi Millennials e Baby boomers, con esigenze, obiettivi e background culturali profondamente diversi. Infine la globalizzazione leva imprescindibile per la crescita e la competitività delle imprese, ma al tempo stesso grande sfida per chi si occupa di risorse umane e deve definire strategie integrate e globali per la gestione e sviluppo delle persone, che consentano di allineare gli obiettivi definiti centralmente con le diverse realtà locali e guidare azioni e strategie comuni. In questo contesto l innovazione digitale potrebbe giocare un ruolo rilevante sia nel creare nuove professionalità e posti di lavoro, che nel modernizzare le imprese, la Pubblica Amministrazione e l intero sistema economico. Nonostante dall Europa arrivino continui richiami ed incentivi per avviare quel percorso di revisione normativa, infrastrutturale e culturale noto come Agenda Digitale, tuttavia, l Italia stenta ancora ad avviare iniziative efficaci a livello di sistema e le imprese continuano ad accrescere il loro ritardo nel cogliere nuovi 1 Fonte: Fondo Monetario Internazionale, Aprile Le riprese dell evento sono disponibili in video on demand su 7

10 Executive Summary trend digitali quali Cloud Computing, Social Media, Mobile e Big Data. Per frenare l emorragia di talenti e competitività che deriva da questi ritardi, le Direzioni HR sono chiamate a ripensare il proprio ruolo e a definire nuovi approcci alla gestione del capitale umano, per supportare e accelerare il cambiamento organizzativo e tecnologico delle proprie aziende. Nessuno dei processi della direzione HR può rimanere immune dalla trasformazione digitale, ma tutti vanno ripensati, dalla formazione, alla valutazione, alla selezione, introducendo nuove logiche di analisi e utilizzo dei dati e delle informazioni. Partendo da queste premesse, la Ricerca 2014 ha coinvolto in un analisi estensiva le Direzioni HR di 101 imprese e Pubbliche Amministrazioni italiane per comprendere evidenze e punti di attenzione del processo di HR Transformation in atto. In particolare, sono stati approfonditi i seguenti ambiti: l evoluzione del profilo organizzativo della Direzione HR in termini di professionalità, competenze e modelli di sourcing; le strategie di innovazione digitale dei processi HR e l impatto dei nuovi trend quali la Business Intelligence, il Cloud Computing, il Mobile e i Social Media sui modelli di gestione e sviluppo del capitale umano; gli approcci di Global HR Management e di gestione della mobilità internazionale. Successivamente sono stati individuati 17 casi di innovazione organizzativa e digitale di successo, che sono stati approfonditi con l obiettivo di fornire esempi e linee guida per favorire la diffusione di strategie e approcci per guidare i percorsi di HR Transformation all interno delle Direzioni HR. 8 I risultati completi della Ricerca sono consultabili su

11 Executive Summary HR Strategy & Organization Le Direzioni HR dimostrano di aver compreso il delicato ruolo che gli viene richiesto dal Business per superare il particolare momento storico. Le principali sfide che si pongono nel 2014 riguardano la gestione dei cambiamenti organizzativi (81%) per supportare i processi di riorganizzazione e la gestione e sviluppo dei talenti (55%). Resta inoltre molto rilevante l esigenza di riduzione e contenimento dei costi di gestione della struttura interna della Direzione HR (44%) attraverso progetti di reengineering dei processi intesi non solo come ridimensionamento degli organici, ma anche riqualificazione di alcune figure professionali. Dal punto di vista dei processi di gestione e sviluppo del personale, gli ambiti prioritari di innovazione nel 2014 sono la formazione e sviluppo di competenze (52%) e la valutazione delle performance e definizione delle politiche retributive (52%) in linea con l obiettivo di definire approcci strutturati di talent management. Altrettanto importanti sono i progetti che nel 2014 verranno attivati in ambito comunicazione interna e gestione del clima aziendale (45%) per recuperare i punti persi in chiave di engagement e motivazione del personale e a supporto del disegno organizzativo e pianificazione della workforce (45%). Per i risultati completi della Ricerca si veda il rapporto: Obiettivi e sfide della Direzione HR nel 2014 A fronte di questi impegni presi, le Direzioni HR continuano il loro percorso di trasformazione interno per ridisegnare i propri modelli organizzativi e acquisire nuove competenze e ruoli in grado di far fronte alle sfide e richieste del Business. Il profilo di impegno di risorse interne dedicato alla gestione e sviluppo del personale mostra una distribuzione degli FTE ancora concentrata soprattutto su attività amministrative (42%), ma con il 17% delle Direzioni HR che ne prevedono una riduzione nel In crescita è invece il trend che riguarda l allocazione di risorse alle attività di analisi strategica e supporto decisionale con aumenti previsti nel 12% del campione a fronte di un allocazione media attuale pari al 12%. Le riprese dell evento sono disponibili in video on demand su 9

12 Executive Summary Per i risultati completi della Ricerca si veda il rapporto: HR Strategy & Organization Il ridisegno organizzativo in atto della Direzione HR presuppone però anche un evoluzione del profilo di competenze degli HR Professional attraverso processi di riqualificazione interna o la creazione di modelli di sourcing e partnership con attori esterni. Nella maggior parte delle aziende del campione, le Direzioni HR mostrano profili di competenze di People Manager (34%) legati all operatività di attività di gestione e sviluppo del personale quali selezione, formazione, comunicazione interna, o di Talent Champion (43%) in cui vi è la capacità di definire approcci integrati di sviluppo e valorizzazione dei talenti nel lungo periodo. Soltanto nell 8% dei casi invece la Direzione HR possiede le competenze necessarie per ricoprire un ruolo di Strategic & Innovation Partner con l obiettivo di supportare la definizione della strategia aziendale attraverso l analisi, sintesi e supporto all interpretazione in chiave decisionale del patrimonio di dati e informazioni relativi alle risorse umane e di promuovere l innovazione e il cambiamento organizzativo fornendo alle Line of Business metodologie e approcci per creare occasioni di contaminazione dall esterno e favorire lo sviluppo e la generazione di idee secondo logiche bottom-up. In quest ottica sembrano orientarsi nel 2014 le azioni di sviluppo interno di competenze con particolare attenzione all innovazione e cambiamento organizzativo (64%) supporto strategico e decisionale al management (54%) e presidio dell innovazione digitale dei processi HR (35%). Analizzando invece i modelli di sourcing delle Direzioni HR, i risultati mostrano una situazione più eterogenea. In particolare, la maggior parte del campione si riconosce in approcci di Internal Service (24%) in cui la Direzione HR mantiene al proprio interno la maggior parte delle attività e competenze o di Focused Factory (38%) caratterizzate da un ricorso ai Partner per l esternalizzazione delle attività amministrative e operative, mantenendo invece all interno le competenze più core e strategiche. Circa 1 Direzione HR su 4 si configura invece come Strategic Sourcer in cui il ricorso a Partner non viene utilizzato solamente per 10 I risultati completi della Ricerca sono consultabili su

13 Executive Summary esternalizzare le attività non a valore, ma anche per affiancare il personale interno in modo da garantire flessibilità e apertura, ma consentendo allo stesso tempo di mantenere il presidio e favorire lo sviluppo interno di competenze. HR Digital Innovation Le tecnologie digitali continuano a giocare un ruolo fondamentale nella trasformazione del modello di servizio e di relazione della Direzione HR con le persone. All uso più tradizionale della tecnologia a supporto dei processi di gestione e sviluppo delle risorse umane con obiettivi prevalentemente di efficienza, si affiancano 4 nuovi trend (Cloud, Mobile, Social, HR Business Intelligence) che rispondono a nuove esigenze di multicanalità e virtualità guidate dall emergere di nuove modalità di lavoro quali lo Smart Working e alla necessità di integrazione dei processi e dei dati relativi al capitale umano in ottica di analisi predittive a supporto dei processi decisionali. L analisi dell impatto attuale dell ICT sui processi HR e la necessità di miglioramento mostrano a oggi una fotografia variegata. L amministrazione del personale si conferma l ambito su cui l innovazione digitale è più matura (impatto medio/alto per l 87% del campione) e con minori spinte ed esigenze di cambiamento. Numerosi sono invece i processi HR che sono accomunati da un impatto ICT ancora limitato e su cui più del 30% delle Direzioni HR interpellate evidenziano l esigenza di avviare iniziative di miglioramento: analisi delle metriche HR, disegno organizzativo, gestione della conoscenza e della collaborazione, comunicazione interna e gestione del clima aziendale. La formazione e la valutazione delle performance si collocano invece nel cluster di attività in cui gli sforzi fatti negli ultimi anni da numerose Per i risultati completi della Ricerca si veda il rapporto: HR Digital Revolution Le riprese dell evento sono disponibili in video on demand su 11

14 Executive Summary Direzioni HR hanno portato a impatti rilevanti (69% e 68%), ma in cui continuano ad essere prioritari gli investimenti e la necessità di miglioramento. La ricerca e selezione del personale ricopre invece un caso a parte su cui l impatto ICT, nonostante sia ancora limitato, è valutato adeguato rispetto alle esigenze delle Direzioni HR. La Ricerca si è poi focalizzata sull analisi della diffusione dei nuovi trend digitali all interno delle aziende del campione. In generale, le Direzioni HR dimostrano di essere ancora all inizio del loro percorso di digital transformation sui trend emergenti, ma iniziano a delinearsi approcci ed elementi comuni sui differenti processi. Cloud: le analisi mostrano una diffusione ancora poco pervasiva del Cloud a supporto dei processi di gestione e sviluppo delle risorse umane. L amministrazione e budget del personale è l ambito su cui oggi si fa più ricorso a servizi in cloud (38%). Tuttavia nel 2014 sono previste iniziative focalizzate soprattutto sugli approcci di talent management con particolare attenzione alla ricerca e la selezione del personale (21%), la formazione (19%) e la valutazione delle performance (20%) con l obiettivo di integrazione e gestione uniforme dei dati a disposizione sulle prospettive di crescita e sviluppo dell organico aziendale; Mobile: l utilizzo di soluzioni Mobile è ancora molto sporadico e guidato da esigenze specifiche legate a figure professionali che lavorano in mobilità. Nel 2014 sono comunque numerose le iniziative e i progetti di innovazione che fanno leva su questo ambito e riguardano l amministrazione del personale (24%), la formazione (17%) e la gestione della conoscenza e lo sviluppo della collaborazione (17%). Da una parte si tratta di soluzioni in ottica di employee self service che consentono al dipendente di gestire in mobilità alcuni workflow amministrativi (orario di lavoro, rimborsi spese, payroll, ), dall altra, si cerca di dare risposta a un esigenza di formazione e accesso continuo a conoscenza e relazioni in modo virtuale e indipendente da orari e luoghi di lavoro; 12 I risultati completi della Ricerca sono consultabili su

15 Executive Summary Social: rispetto agli altri trend, il Social è l ambito che presenta profili di maturità e diffusione già più focalizzati e riconoscibili su alcuni processi quali la ricerca e la selezione del personale (49% del campione) con particolare riferimento a social network esterni, ma anche la comunicazione interna (37%) con approcci più coinvolgenti e bidirezionali, e la gestione della conoscenza e lo sviluppo della collaborazione (29%), attraverso piattaforme di collaboration e community professionali a supporto del knowledge management. Su questi processi si concentrano anche le iniziative pianificate nel 2014; HR Business Intelligence: è sicuramente l ambito che sta avendo l impatto più trasversale sui diversi processi e che mostra i maggiori trend di crescita nel breve periodo con particolare riferimento alla valutazione delle performance (27%), disegno organizzativo e gestione della workforce (24%) e formazione (24%). Alle Direzioni HR viene sempre più richiesto dal Business di fornire metriche e KPI in modo tempestivo e aggiornati in tempo reale per supportare i decisori aziendali. Attualmente il 45% del campione utilizza la Business Intelligence a supporto dell amministrazione del personale (per la rilevazione ad esempio di indicatori quali il costo medio del lavoro e la produttività del personale) e il 29% a supporto della formazione (rilevazione del numero medio di ore di formazione per dipendente, percentuale di dipendenti formati, ). Ma come le Direzioni HR stanno affrontando questi nuovi trend digitali in termini di modelli e approcci? Dall analisi dei dati emerge che solo l 8% del campione mostra ad oggi un profilo avanzato su tutti e 4 gli ambiti relativamente al numero di processi supportati. Si distinguono per l utilizzo del Cloud non soltanto sull amministrazione del personale, ma anche per soluzioni di comunicazione interna e di valutazione delle performance; per quanto riguarda il Mobile, vi è una diffusione maggiore su quei processi che impattano sui dipendenti quali la formazione e la comunicazione interna; le funzionalità Social sono maggiormente utilizzate a Le riprese dell evento sono disponibili in video on demand su 13

16 Executive Summary supporto della gestione della conoscenza e della comunicazione interna e, infine, la Business Intelligence mostra livelli di diffusioni medio-alti soprattutto sui processi di formazione e amministrazione del personale. A fronte di questi casi, che dimostrano un utilizzo già più maturo e consapevole dei nuovi trend digitali e che riscontrano livelli di benefici e impatto sui processi HR mediamente superiori al resto del campione, oltre la metà delle aziende (52%) mostra invece ancora approcci embrionali sui 4 trend rimanendo ancorata a una fase di valutazione o sperimentazione. Nel restante 40% si riconoscono invece approcci e modelli più focalizzati: HR Business Intelligence (14%): utilizzo della Business Intelligence e delle metriche HR in maniera diffusa a supporto di tutti i processi di gestione e sviluppo delle risorse umane con un attenzione particolare all amministrazione e alla formazione; Social (14%): utilizzo in modo strategico di strumenti social a supporto non solo della comunicazione interna e della ricerca del personale, ma anche per la valutazione delle performance; Cloud (12%): se i profili delle aziende più mature mostrano un utilizzo del cloud soprattutto su processi di comunicazione interna e valutazione delle performance, gli approcci focalizzati mostrano iniziative diffuse anche sulla ricerca e selezione del personale. Global Human Resources Management Per i risultati completi della Ricerca si veda il rapporto: Global HR Management e gestione della mobilità internazionale La globalizzazione e i processi di internazionalizzazione si stanno dimostrando sempre più dei fattori chiave per la competitività e la crescita delle economie dei paesi europei e delle loro aziende. Lo sono ancora di più per le aziende italiane che, nonostante il difficile contesto economico in cui si trovano, possono sfruttare i progetti di internazionalizzazione come una leva importante per uscire dalla crisi e valorizzare le eccellenze e competenze locali. 14 I risultati completi della Ricerca sono consultabili su

17 Executive Summary Dal punto di vista della Direzione HR, le sfide da affrontare in questo ambito riguardano in particolar modo la gestione della mobilità internazionale e la definizione di strategie di Global Human Resources Management per realizzare politiche di gestione e sviluppo del personale a livello di gruppo e declinarle sulle singole country attraverso approcci e strumenti ICT integrati. Il campione di ricerca, formato per tre quarti da aziende che si espandono oltre i confini nazionali, dimostra come questo tema sia più che mai attuale e, in quest ottica, è importante analizzarne gli approcci e i possibili percorsi di innovazione digitale. L aspetto più importante che caratterizza il Global Human Resources Management riguarda la governance dei processi HR e degli strumenti ICT che li supportano. La Ricerca ha evidenziato come alcune attività risultano essere maggiormente delegate alle sedi locali come la ricerca e selezione del personale (48%), l amministrazione (46%) e la gestione della conoscenza e sviluppo della collaborazione (44%). Le organizzazioni sono invece particolarmente attente a processi core come la valutazione delle performance e la definizione delle politiche retributive e il disegno organizzativo che vengono invece centralizzati o gestiti attraverso standard e linee guida definite a livello Corporate. Per quanto riguarda la governance degli strumenti ICT a supporto dei processi di Global Human Resources Management, è possibile riscontrare che, nella maggior parte dei casi, le strategie e le soluzioni tecnologiche a supporto dei processi HR vengono definite a livello Corporate, ad eccezione dell amministrazione del personale per cui permane ancora un approccio locale (46%) principalmente dovuto alle differenti normative e specificità dei Paesi. Si rileva comunque una crescente tendenza a centralizzare anche questi strumenti implementando sistemi integrati che permettano da un lato di avere a disposizione dati più consistenti e dall altro di gestire le differenze locali tramite personalizzazioni ad hoc per i di- Le riprese dell evento sono disponibili in video on demand su 15

18 Executive Summary versi Paesi del gruppo di riferimento. Anche dal punto di vista ICT, la valutazione delle performance si dimostra ancora uno dei processi chiave per la Direzione HR che tende a gestirla centralmente nel 63% dei casi o definendo standard e linee guida comuni (22%). I processi di internazionalizzazione richiedono alle Direzioni HR anche di comprendere e gestire i delicati equilibri legati alla mobilità internazionale. In particolare, il 19% delle aziende con esigenza di gestire personale espatriato ha indicato questo ambito come una delle sfide prioritarie per la propria direzione nel 2014 e il 17% prevede di avviare progetti di innovazione volti a migliorarne la pianificazione e l esecuzione. Emerge inoltre l esigenza di sviluppare maggiori ruoli e competenze nella gestione della mobilità internazionale da parte del 21% di queste aziende che non si reputano ancora sufficientemente pronte per gestire le problematiche di natura normativa e gestionale legate alla mobilità internazionale. L impatto dell ICT sui processi di mobilità internazionale riscontrato dalle Direzioni HR è ancora prevalentemente basso e limitato a obiettivi di efficienza e aderenza alle normative. In particolare, le principali attività supportate da strumenti ICT risultano ad oggi essere la gestione delle politiche retributive (34%) e la pianificazione fiscale e previdenziale (31%) per gestire e monitorare in modo integrato l evoluzione del costo del lavoro nei diversi paesi. Queste attività appaiono inoltre come le più critiche per le aziende, che le indicano come priorità di miglioramento rispettivamente nel 55% e nel 69% dei casi. La gestione del rimpatrio, la gestione della conoscenza e le attività di coaching a distanza sono ad oggi ambiti poco supportati dall ICT e su cui è minore per il momento l urgenza di migliorare approcci e sistemi utilizzati. Il Cloud e l HR Business Intelligence sono i trend di innovazione digitale considerati più rilevanti per la gestione della mobilità internazionale (21% e 15%) e rispondono soprattutto a 16 I risultati completi della Ricerca sono consultabili su

19 Executive Summary esigenze di uniformità nei diversi paesi dei sistemi utilizzati e attenzione all analisi dei dati previsionali del costo del lavoro associato agli espatriati. Il Social ha meno impatto in questo ambito (13%) ed è collegato soprattutto a iniziative di community e social network a supporto dell esperienza di espatrio delle persone. L HR Transformation è un percorso in atto in molte Direzioni HR che dimostrano ormai di aver compreso il cambiamento necessario di ruolo e contributo atteso nelle aziende e che, nonostante il non facile contesto economico e sociale degli ultimi anni, stanno lavorando in questa direzione. Dalla Ricerca sul campo emerge però che l HR Transformation oscilla ancora tra una situazione di rivoluzione ormai compiuta per alcune Direzioni HR, mentre rimane ancora largamente incompiuta per altre che, travolte dalla complessità e dinamicità delle esigenze di cambiamento, faticano a lasciare i blocchi di partenza e a definire percorsi e approcci concreti al cambiamento. In particolare: Ruoli e competenze: l abbandono di profili della Direzione HR puramente amministrativi è una condizione che sembra ormai consolidata come dimostrano le continue rilevazioni al ribasso di organico e professionalità dedicate a queste attività. Se da una parte gli sforzi degli ultimi anni si sono concentrati soprattutto sulla creazione di ruoli e competenze specialistiche per i processi di sviluppo del capitale umano (formazione, valutazione delle performance, ricerca e selezione, ), dall altra sono ancora poche le evidenze di Direzioni HR che ricoprono all interno delle loro aziende un ruolo di Strategic & Innovation Partner supportando i processi decisionali strategici e i meccanismi messi in atto dalle Line of Business per la gestione dell innovazione, il cambiamento organizzativo e l empowerment delle persone; Le riprese dell evento sono disponibili in video on demand su 17

20 Executive Summary Modelli di sourcing: il ricorso a Partner esterni per completare il modello di competenze e risorse necessarie alla Direzione HR è l area di trasformazione in cui si sono rilevati i comportamenti più eterogenei. Da una parte la maggior parte delle Direzioni HR sembra bloccata in una condizione di Focused Factory limitata alla scelta di esternalizzazione delle attività non core. Dall altra, in quasi un terzo del campione si sono già rilevati approcci di Strategic Sourcer che concepiscono la relazione con il Partner in modo più integrato e con l obiettivo di crescita ed empowerment delle risorse interne; Innovazione digitale: il percorso di trasformazione dei sistemi e processi interni è forse quello più complesso e difficile da seguire nonostante le numerose iniziative a cui ogni anno l Osservatorio dà evidenza. La rapidità di evoluzione delle opportunità tecnologiche, delle esigenze di internazionalizzazione e dei comportamenti sociali e culturali delle persone, pone a dura prova la capacità di innovazione digitale della Direzione HR che, se da una parte dimostra di aver conseguito nella maggior parte dei casi buoni risultati di digitalizzazione dei processi su attività sia di amministrazione che di sviluppo delle persone, si ritrova oggi a dover di nuovo rincorrere i nuovi trend che stanno mutando la natura stessa dei modelli di organizzazione del lavoro e, di riflesso, le esigenze di relazione e gestione delle persone. Per non lasciare che l HR Transformation rimanga soltanto una rivoluzione a metà per la maggior parte delle Direzioni HR, l analisi dei casi che hanno saputo invece dare concretezza a questo cambiamento, ha permesso di individuare alcuni approcci e modalità comuni per affrontare il percorso in modo organico e bilanciando esigenze di breve periodo con una visione più strategica: sviluppare all interno della Direzione HR cultura e approcci al confronto e benchmarking continuo con altre realtà per non rimanere intrappolati nella morsa dell autoreferenzialità e favorire la definizione di un proprio percorso di HR Transformation e l identificazione delle priorità di intervento; 18 I risultati completi della Ricerca sono consultabili su

21 Executive Summary ridisegnare i processi di gestione e sviluppo delle risorse umane partendo dalle esigenze del business e delle persone, attraverso la creazione di meccanismi di confronto e innovazione condivisa con le Line; sviluppare ruoli e unità organizzative deputati alla gestione dei progetti di innovazione con una governance condivisa con la Direzione IT; creare network di Partner esterni da affiancare alle risorse interne con un obiettivo di crescita ed empowerment degli HR Professional; proporsi al business come veri e propri advisor che, attraverso gli strumenti di engagement, gestione dei talenti e change management propri della Direzione HR, sono in grado di favorire e guidare il cambiamento organizzativo e i processi di innovazione dell azienda. Mariano Corso Emanuele Madini Le riprese dell evento sono disponibili in video on demand su 19

22

23 I Rapporti I Rapporti con i risultati completi della Ricerca scaricabili da Obiettivi e sfide della Direzione HR nel 2014 Il Report fornisce una fotografia del contesto in cui le Direzioni HR operano, dalle sfide e cambiamenti organizzativi che si trovano oggi ad affrontare agli ambiti di innovazione prevalenti. Viene inoltre identificato il livello di impiego di risorse interne dedicato ai differenti processi di gestione e sviluppo delle risorse umane e il trend previsto per il Le analisi contengono lo spaccato sia a livello medio che per macro-settore e dimensione. Temi correlati: HR Transformation, HR Organization, HR Innovation Partner, HR Digital Innovation, Human Capital Development, Talent Management HR Strategy & Organization Il report analizza il livello di maturità delle Direzioni HR da un lato in termini di ruoli e competenze attualmente presenti e da sviluppare per supportare il percorso di trasformazione interno con l obiettivo di ridisegnare i propri modelli organizzativi e rispondere alle richieste del Business, e dall altro in termini di modello di sourcing rilevando il ruolo dei fornitori a supporto dei processi HR. Temi correlati: HR Journey, HR Outsourcing, HR Transformation, HR Innovation Partner HR Digital Revolution Nel Report viene analizzato il budget ICT a supporto delle attività di gestione e sviluppo delle Risorse Umane e l andamento degli investimenti per il Vengono inoltre rilevate le strategie di HR Digital Management e l impatto dei nuovi trend quali la Business Intelligence, il Cloud Computing, il Mobile e il Social sui modelli di gestione e sviluppo delle risorse umane. Temi correlati: HR Digital Trend, Cloud and ICT as a Service, Mobile Device, Mobile Apps, Big Data Analytics & Business Intelligence, Social Media Le riprese dell evento sono disponibili in video on demand su 21

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali

Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali 1 Il Progetto People: talent management e succession planning nel Gruppo Generali CRISTIANA D AGOSTINI Milano, 17 maggio 2012 Il Gruppo Generali nel mondo 2 Oltre 60 paesi nel mondo in 5 continenti 65

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

IL PROGETTO MINDSH@RE

IL PROGETTO MINDSH@RE IL PROGETTO MINDSH@RE Gruppo Finmeccanica Attilio Di Giovanni V.P.Technology Innovation & IP Mngt L'innovazione e la Ricerca sono due dei punti di eccellenza di Finmeccanica. Lo scorso anno il Gruppo ha

Dettagli

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking

ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking INFORMAZIONE FORMAZIONE E CONSULENZA benchmark ingbenchmark ingbenchmarking benchmarkingbench marking ACQUISTO DI SERVIZI DI TRASPORTO MERCI E DI LOGISTICA DI MAGAZZINO In collaborazione con Acquisto di

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30

Iniziativa : Sessione di Studio a Vicenza. Vicenza, venerdì 24 novembre 2006, ore 9.00-13.30 Iniziativa : "Sessione di Studio" a Vicenza Gentili Associati, Il Consiglio Direttivo è lieto di informarvi che, proseguendo nell attuazione delle iniziative promosse dall' volte al processo di miglioramento,

Dettagli

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it

Profilo Aziendale ISO 9001: 2008. METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it ISO 9001: 2008 Profilo Aziendale METISOFT spa - p.iva 00702470675 - www.metisoft.it - info@metisoft.it Sede legale: * Viale Brodolini, 117-60044 - Fabriano (AN) - Tel. 0732.251856 Sede amministrativa:

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER

IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER IL RUOLO E LE COMPETENZE DEL SERVICE MANAGER Alessio Cuppari Presidente itsmf Italia itsmf International 6000 Aziende - 40000 Individui itsmf Italia Comunità di Soci Base di conoscenze e di risorse Forum

Dettagli

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4.

Il link da cui sarà visibile lo streaming live dell'evento e successivamente la versione registrata è: http://streaming.cineca.it/industria4. Industry 4.0 - La Fabbrica prossima ventura? Incontro e Dibattito per esplorazione di >> Cosa succederà per gli Imprenditori, i Manager, i Cittadini?

Dettagli

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità

Completezza funzionale KEY FACTORS Qualità del dato Semplicità d'uso e controllo Tecnologie all avanguardia e stabilità Integrabilità Armundia Group è un azienda specializzata nella progettazione e fornitura di soluzioni software e consulenza specialistica per i settori dell ICT bancario, finanziario ed assicurativo. Presente in Italia

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

Osservatorio Cloud & ICT as a Service Cloud: ora si fa sul serio!

Osservatorio Cloud & ICT as a Service Cloud: ora si fa sul serio! Osservatorio Cloud & ICT as a Service Giugno 2014 Indice Introduzione 3 di Umberto Bertelè, Raffaello Balocco, Mariano Corso, Alessandro Perego e Andrea Rangone La Ricerca Executive Summary 7 di Mariano

Dettagli

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano

Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano www.pwc.com/it Evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il mercato italiano giugno 2013 Sommario Il contesto di riferimento 4 Un modello di evoluzione dei servizi di incasso e pagamento per il

Dettagli

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana

Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci a settimana Storie di successo Microsoft per le Imprese Scenario: Software e Development Settore: Servizi In collaborazione con Neomobile incentra l infrastruttura IT su Microsoft ALM, arrivando a 40 nuovi rilasci

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano www.osservatori.net COMUNICATO STAMPA Osservatorio Mobile Enterprise Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Il mercato

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management L'importanza dell'analisi dei processi nelle grandi e medie realtà italiane Evento Business Strategy 2.0 Firenze 25 settembre 2012 Giovanni Sadun Agenda ITSM: Contesto di riferimento

Dettagli

Eccellenza nel Credito alle famiglie

Eccellenza nel Credito alle famiglie Credito al Credito Eccellenza nel Credito alle famiglie Innovazione e cambiamento per la ripresa del Sistema Paese Premessa La complessità del mercato e le sfide di forte cambiamento del Paese pongono

Dettagli

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy

IT Service Management: il Framework ITIL. Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy IT Service Management: il Framework ITIL Dalmine, 20 Gennaio 2012 Deborah Meoli, Senior Consultant Quint Italy Quint Wellington Redwood 2007 Agenda Quint Wellington Redwood Italia IT Service Management

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy

Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy Progettare, sviluppare e gestire seguendo la Think it easy philosophy CST Consulting è una azienda di Consulenza IT, System Integration & Technology e Servizi alle Imprese di respiro internazionale. E

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014

9 Forum Risk Management in Sanità. Progetto e Health. Arezzo, 27 novembre 2014 9 Forum Risk Management in Sanità Tavolo interassociativo Assinform Progetto e Health Arezzo, 27 novembre 2014 1 Megatrend di mercato per una Sanità digitale Cloud Social Mobile health Big data IoT Fonte:

Dettagli

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi

CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 La discontinuità digitale e la trasformazione dell ICT nelle aziende italiane Report di sintesi dei risultati emersi CIO Survey 2014 NetConsulting 2014 1 INDICE 1 Gli obiettivi della Survey...

Dettagli

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd

Fabio Ciarapica Director PRAXI ALLIANCE Ltd Workshop Career Management: essere protagonisti della propria storia professionale Torino, 27 febbraio 2013 L evoluzione del mercato del lavoro L evoluzione del ruolo del CFO e le competenze del futuro

Dettagli

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale.

MEMIT. Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture. X Edizione. Università Commerciale. Università Commerciale Luigi Bocconi Graduate School MEMIT Master in Economia e management dei trasporti, della logistica e delle infrastrutture X Edizione 2013-2014 MEMIT Master in Economia e management

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO

Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & E-COMMERCE GENNAIO-MARZO Ninja Master Online STRATEGIE DI MARKETING & 2013 GENNAIO-MARZO 9 CORSI: MARKETING STRATEGY BRANDING & VIRAL-DNA CONTENT STRATEGY DESIGN & USABILITY WEB MARKETING CUSTOMER RELATIONSHIP MANAGEMENT SOCIAL

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting

Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Milano, Settembre 2009 BIOSS Consulting Presentazione della società Agenda Chi siamo 3 Cosa facciamo 4-13 San Donato Milanese, 26 maggio 2008 Come lo facciamo 14-20 Case Studies 21-28 Prodotti utilizzati

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

MASTER MAGPA Argomenti Project Work

MASTER MAGPA Argomenti Project Work MASTER MAGPA Argomenti Project Work MODULO I LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE: PROFILO STORICO E SFIDE FUTURE Nome Relatore: Dott.ssa Ricciardelli (ricciardelli@lum.it) 1. Dal modello burocratico al New Public

Dettagli

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION

La ISA nasce nel 1994 DIGITAL SOLUTION digitale La ISA nasce nel 1994 Si pone sul mercato come network indipendente di servizi di consulenza ICT alle organizzazioni nell'ottica di migliorare la qualità e il valore dei servizi IT attraverso

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing

Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Managed Services e Unified Communication & Collaboration: verso il paradigma del Cloud Computing Claudio Chiarenza (General Manager and Chief Strategy Officer) Italtel, Italtel logo and imss (Italtel Multi-Service

Dettagli

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu

più del mercato applicazioni dei processi modificato. Reply www.reply.eu SOA IN AMBITO TELCO Al fine di ottimizzare i costi e di migliorare la gestione dell'it, le aziende guardano, sempre più con maggiore interesse, alle problematiche di gestionee ed ottimizzazione dei processi

Dettagli

dei processi di customer service

dei processi di customer service WHITE PAPER APRILE 2013 Il Business Process Orchestrator dei processi di customer service Fonte Dati: Forrester Research Inc I marchi registrati citati nel presente documento sono di proprietà esclusiva

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone

Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Convegno 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone pag. 1 6 giugno 2013 Federlazio Frosinone Introduzione alla Business Intelligence Un fattore critico per la competitività è trasformare la massa di dati prodotti

Dettagli

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI

Comincio da tre! I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA LE MIE ESPERIENZE IL MIO PASSATO COSA VOLEVO FARE DA GRANDE LE MIE RELAZIONI I MIEI AMICI LA MIA FAMIGLIA IL MIO PASSATO LE MIE ESPERIENZE COSA VOLEVO FARE DA GRANDE COME SONO IO? I MIEI DIFETTI LE MIE RELAZIONI LE MIE PASSIONI I SOGNI NEL CASSETTO IL MIO CANE IL MIO GATTO Comincio

Dettagli

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme.

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme. Sme.UP ERP Retail BI & CPM Dynamic IT Mgt Web & Mobile Business Performance & Transformation 5% SCEGLIERE PER COMPETERE BI e CPM, una necessità per le aziende i modelli funzionali sviluppati da Sme.UP

Dettagli

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE

CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE CENTRO OCSE LEED DI TRENTO PER LO SVILUPPO LOCALE BROCHURE INFORMATIVA 2013-2015 L Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) è un organizzazione inter-governativa e multi-disciplinare

Dettagli

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA DIRETTIVA DEL MINISTRO DELLA FUNZIONE PUBBLICA SULLA RILEVAZIONE DELLA QUALITA PERCEPITA DAI CITTADINI A tutti i Ministeri - Uffici

Dettagli

NUVOLA ROSA: 1.500 RAGAZZE ARRIVANO A MILANO DALL ITALIA E DAL MONDO PER ACCRESCERE LE PROPRIE COMPETENZE TECNICO-SCIENTIFICHE

NUVOLA ROSA: 1.500 RAGAZZE ARRIVANO A MILANO DALL ITALIA E DAL MONDO PER ACCRESCERE LE PROPRIE COMPETENZE TECNICO-SCIENTIFICHE NUVOLA ROSA: 1.500 RAGAZZE ARRIVANO A MILANO DALL ITALIA E DAL MONDO PER ACCRESCERE LE PROPRIE COMPETENZE TECNICO-SCIENTIFICHE Oggi aprono le pre-iscrizioni sul sito www.nuvolarosa.eu 150 corsi gratuiti,

Dettagli

Excellence Programs executive. Renaissance management

Excellence Programs executive. Renaissance management Excellence Programs executive Renaissance management Renaissance Management: Positive leaders in action! toscana 24.25.26 maggio 2012 Renaissance Management: positive leaders in action! Il mondo delle

Dettagli

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane

DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV. Ecco i prodotti e le applicazioni. per innovare le imprese italiane Comunicato stampa aprile 2015 DALLA RICERCA & SVILUPPO SIAV Ecco i prodotti e le applicazioni per innovare le imprese italiane Rubàno (PD). Core business di, nota sul mercato ECM per la piattaforma Archiflow,

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969

Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN ESPERIENZA LAVORATIVA. Nome. Data di nascita 28 gennaio 1969 Curriculum Vitae INFORMAZIONI PERSONALI Nome FARHANG DAREHSHURI, NUSHIN Nazionalità Italiana Data di nascita 28 gennaio 1969 Titolo di studio Laurea in Ingegneria Elettronica conseguita presso il politecnico

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT

EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT MASTER Istituto Studi Direzionali Management Academy EXECUTIVE MASTER WEB MARKETING, SOCIAL MEDIA MARKETING & COMMUNITY MANAGEMENT SEDI E CONTATTI Management Academy Sida Group master@sidagroup.com www.mastersida.com

Dettagli

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA

THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA SAP World Tour 2007 - Milano 11-12 Luglio 2007 THUN con ARIS: dall'ottimizzazione dei processi verso l enterprise SOA Agenda Presentazione Derga Consulting Enterprise SOA Allineamento Processi & IT Il

Dettagli

di Francesco Verbaro 1

di Francesco Verbaro 1 IL LAVORO PUBBLICO TRA PROCESSI DI RIORGANIZZAZIONE E INNOVAZIONE PARTE II - CAPITOLO 1 I L L A V O R O P U B B L I C O T R A P R O C E S S I D I R I O R G A N I Z Z A Z I O N E E I N N O V A Z I O N E

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

SALARY SURVEY 2015. Technology. Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it. Technology

SALARY SURVEY 2015. Technology. Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it. Technology SALARY SURVEY 2015 Specialists in technology recruitment www.michaelpage.it Salary Survey 2015 Gentili clienti, abbiamo il piacere di presentarvi i nuovi studi di retribuzione relativi all anno 2015. Michael

Dettagli

LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE

LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE LA TUA ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE LA TUA POLIZZA D ASSICURAZIONE SULLA CARRIERA: FAR LAVORARE I SOCIAL MEDIA PER TE I social media impattano praticamente su ogni parte

Dettagli

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR

I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR I N F I N I T Y Z U C C H E T T I WORKFLOW HR WORKFLOW HR Zucchetti, nell ambito delle proprie soluzioni per la gestione del personale, ha realizzato una serie di moduli di Workflow in grado di informatizzare

Dettagli

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter

2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE. Main Supporter 2 EDIZIONE Master in Export Management (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI STAGE Main Supporter MASTER IN EXPORT MANAGEMENT (MEM) AGRI FOOD BEVERAGE (II Edizione) 9 MESI: 6 DI AULA E 3 DI

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI?

PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? PUBLIC, PRIVATE O HYBRID CLOUD: QUAL È IL TIPO DI CLOUD OTTIMALE PER LE TUE APPLICAZIONI? Le offerte di public cloud proliferano e il private cloud è sempre più diffuso. La questione ora è come sfruttare

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 *è stato invitato a partecipare; da confermare 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE - Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30-11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI

Dettagli

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi

IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Il Framework ITIL e gli Standard di PMI : : possibili sinergie Milano, Venerdì, 11 Luglio 2008 IT Service Management, le best practice per la gestione dei servizi Maxime Sottini Slide 1 Agenda Introduzione

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE

Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE 7 TH QUALITY CONFERENCE Towards Responsible Public Administration BEST PRACTICE CASE INFORMAZIONI DI BASE 1. Stato: Italia 2. Nome del progetto: La diffusione di Best Practice presso gli Uffici Giudiziari

Dettagli

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing

La best practice ITILv3 nell IT Sourcing La best practice ITILv3 nell IT Sourcing Novembre 2009 Indice 1. Introduzione... 4 1.1. Il contesto dell outsourcing... 4 1.2. Le fasi di processo e le strutture di sourcing... 7 1.3. L esigenza di governance...

Dettagli

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia

Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia Master of Business Administration Programma MBA Collège des Ingénieurs Italia NetworkNetwor erpreneurship Enterpreneu Network L Enterpreneurship Passion Leadership Istituzione indipendente per la formazione

Dettagli

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014

La comunicazione multicanale per il Customer Management efficace. Milano, Settembre 2014 Milano, Settembre 2014 la nostra promessa Dialogare con centinaia, migliaia o milioni di persone. Una per una, interattivamente. 10/1/2014 2 la nostra expertise YourVoice è il principale operatore italiano

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 TECHNOLOGY Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel offre

Dettagli

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente:

LA TEMATICA. Questa situazione si traduce facilmente: IDENTITY AND ACCESS MANAGEMENT: LA DEFINIZIONE DI UN MODELLO PROCEDURALE ED ORGANIZZATIVO CHE, SUPPORTATO DALLE INFRASTRUTTURE, SIA IN GRADO DI CREARE, GESTIRE ED UTILIZZARE LE IDENTITÀ DIGITALI SECONDO

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Le Dashboard di cui non si può fare a meno

Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le Dashboard di cui non si può fare a meno Le aziende più sensibili ai cambiamenti stanno facendo di tutto per cogliere qualsiasi opportunità che consenta loro di incrementare il business e di battere

Dettagli

*è stato invitato a partecipare; da confermare

*è stato invitato a partecipare; da confermare 1 8.30 Registrazione Partecipanti GIOVEDÌ 30 OTTOBRE Mattina SESSIONE PLENARIA DI APERTURA (9.30 11.00) RILANCIARE IL MERCATO DELLA PA: STRATEGIE ED AZIONI Il settore della PA è tra le priorità dell agenda

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity

Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity Con il patrocinio di: Modelli organizzativi dei General Partner nel Private Equity O.M.Baione, V.Conca, V. Riccardi 5 luglio 2012 Sponsor: Tipologia d indagine Interviste dirette e questionari inviati

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT

Copyright Università degli Studi di Torino, Progetto Atlante delle Professioni 2009 IT PROCESS EXPERT IT PROCESS EXPERT 1. CARTA D IDENTITÀ... 2 2. CHE COSA FA... 3 3. DOVE LAVORA... 4 4. CONDIZIONI DI LAVORO... 5 5. COMPETENZE... 6 Quali competenze sono necessarie... 6 Conoscenze... 8 Abilità... 9 Comportamenti

Dettagli

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti

L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti L ultima versione di ITIL: V3 Elementi salienti Federico Corradi Workshop SIAM Cogitek Milano, 17/2/2009 COGITEK s.r.l. Via Montecuccoli 9 10121 TORINO Tel. 0115660912 Fax. 0115132623Cod. Fisc.. E Part.

Dettagli

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale

Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Mergers & Acquisitions Come evitare i rischi di una due diligence tradizionale Di Michael May, Patricia Anslinger e Justin Jenk Un controllo troppo affrettato e una focalizzazione troppo rigida sono la

Dettagli

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A.

Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica. Marco Fusaro KPMG S.p.A. Università di Venezia Corso di Laurea in Informatica Laboratorio di Informatica Applicata Introduzione all IT Governance Lezione 5 Marco Fusaro KPMG S.p.A. 1 CobiT: strumento per la comprensione di una

Dettagli

Principi di stewardship degli investitori istituzionali

Principi di stewardship degli investitori istituzionali Corso di diritto commerciale avanzato a/ a/a2014 20152015 Fabio Bonomo (fabio.bonomo@enel.com fabio.bonomo@enel.com) 1 Indice Principi di stewardship degli investitori istituzionali La disciplina dei proxy

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli