Uno scenario su strumenti, benefici e ostacoli nell'uso e gestione delle tecnologie wireless e mobili

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Uno scenario su strumenti, benefici e ostacoli nell'uso e gestione delle tecnologie wireless e mobili"

Transcript

1 FARMACEUTICO: SE LA SUPPLY CHAIN E' SENZA FILI Uno scenario su strumenti, benefici e ostacoli nell'uso e gestione delle tecnologie wireless e mobili a cura della redazione di Computerworld Italia Produzione e Logistica >>Logistica

2 Sommario La filiera del farmaco sulla strada del wireless...4 Così oggi le case farmaceutiche implementano il mobile computing...8 Poco RFID, ma rimane una grande promessa Glossario Pagina 2 di 14

3 Introduzione Da diversi esperti l'utilizzo di applicazioni mobili e tecnologie wireless viene visto come un'evoluzione decisiva e necessaria da un lato per snellire e ottimizzare al meglio i processi di supply chain, permettendo un tracciamento delle merci e un'elaborazione dei dati più rapida. Dall'altro per consentire a chi opera sul campo di lavorare con dati sempre aggiornati. A piccoli passi l abbinamento di questi due fronti tecnologici inizia a farsi strada tra i diversi attori che compongono la filiera dell industria farmaceutica. In questo settore non sono poche le aziende multinazionali con importanti sedi operative in Italia e i gruppi nazionali che in questi ultimi mesi hanno compiuto, o stanno compiendo, esperienze in questo ambito, anche con un discreto successo, visto che i benefici ottenuti sono di gran lunga maggiori rispetto alle criticità incontrate. A fare questa importante considerazione è la School of Management del Politecnico di Milano, che all interno dell Osservatorio sul Mobile Business ha recentemente pubblicato il rapporto Le applicazioni di Mobile & Wireless Business nella filiera del Farmaco in Italia. In questo dossier esaminiamo questo particolare tipo di utenza e applicazioni, andando nel dettaglio di quanto rilevato dallo studio nell'ambito dell'impatto sulle imprese, eventuali benefici e sfide per il futuro. Si parla di filiera di settore, con i produttori che stanno scegliendo di affidarsi agli strumenti senza fili e capaci di operare in mobilità tramite applicazioni ad hoc su diverse attività aziendali. Applicazioni della quale viene valutato lo stato di diffusione e il grado di maturità. E tra le tecnologie di cui si parla sempre di più in tal senso c'è quella RFID (Radio Frequency Identification) che però, per quanto riguarda il settore farmaceutico, sembra aver finora deluso le aspettative in termini di adozione, anche se esistono delle eccezioni importanti. I perché di questa situazione. Pagina 3 di 14

4 LA FILIERA DEL FARMACO SULLA STRADA DEL WIRELESS I benefici derivanti dall adozione di applicazioni mobili contano molto di più delle criticità organizzative e tecnologiche La School of Management del Politecnico di Milano, all interno dell Osservatorio sul Mobile Business, iniziativa a cui collabora anche AITech-Assinform, ha recentemente pubblicato il rapporto Le applicazioni di Mobile & Wireless Business nella filiera del Farmaco in Italia. La ricerca ha analizzato 31 imprese appartenenti ai principali settori della filiera (aziende produttrici, 18 casi; depositari, 5; distributori intermedi, 5; vettori logistici, 3) per un totale di 200 applicazioni studiate. Le tecnologie wireless prese in considerazione dallo studio sono quattro: la rete di telefonia cellulare, il Wi-Fi, l RFID (Radio Frequency Identification) e la rete fissa. Non bisogna meravigliarsi dell inclusione di quest ultima, in quanto sono numerosi i casi in cui le applicazioni sviluppate su un terminale mobile utilizzano poi la rete fissa per trasmettere i dati raccolti alle applicazioni gestionali dell azienda. Dell ampia e accurata ricerca sintentizziamo nelle pagine di questo speciale i capitoli relativi agli effetti sulle imprese (in queste pagine) e allo scenario applicativo nelle aziende produttrici (pagina 8). Gli effetti sulle imprese: le criticità rilevate L analisi relativa alle criticità rilevate e ai problemi sorti in fase sia di sviluppo dell applicazione che di gestione corrente della stessa evidenzia che nella maggior parte dei casi non è stata rilevata alcuna particolare problematica. Tra le criticità riscontrate prevalgono quelle di tipo organizzativo: si tratta di problematiche relative al cambiamento organizzativo, riconducibili essenzialmente alle resistenze da parte degli utenti che tendono a mantenere le modalità operative in uso prima dell introduzione dell applicazione. Tali resistenze sono dovute, per esempio, alla scarsa familiarità con gli strumenti, in particolare con quelli più portabili e al timore di un maggior controllo sulla propria operatività, specie per quelle applicazioni che richiedono una frequenza di connessione maggiore. In alcuni casi sono state riscontrate criticità di tipo tecnologico. Tra queste la difficoltà a integrare e far comunicare i diversi dispositivi (esempio PDA-laptop-server) e problemi di integrazione tra le applicazioni e i diversi gestionali aziendali (ERP Enterpise Resource Planning, sistemi di accounting, CRM Customer Relationship Management e altri). Emerge chiaramente una percezione negativa della rete cellulare considerata non sempre affidabile, con una copertura sull intero territorio nazionale ancora non completa e con costi di connessione associati alla trasmissione dati ancora elevati. In particolare questo ultimo motivo viene considerato un forte limite alla diffusione delle applicazioni più efficaci perché basate su una connessione in tempo reale. I benefici tangibili e intangibili Sono molteplici i benefici associati all implementazione di applicazioni basate su tecnologie mobile e wireless (d ora in poi M&W). I benefici sono stati suddivisi in due macrocategorie: benefici tangibili, che possono essere ricondotti in qualche modo a un impatto sui ricavi o sui costi; e benefici intangibili, che, invece, sono difficilmente riconducibili a una valutazione economico-finanziaria. I benefici tangibili relativi ai costi sono riconducibili a tre tipologie principali: un aumento della produttività delle risorse, umane in particolare; un aumento della qualità dei processi (per esempio: riduzione degli errori in fase di fatturazione, degli ordini incompleti, delle collocazioni in magazzino errate, ecc.); e una riduzione del capitale circolante (per esempio le scorte a magazzino). I primi due benefici possono essere relativi sia ai processi di front office, cioè quelli gestiti direttamente dall utente mobile (la raccolta di un ordine, stesura del rapporto di una visita, e altro) sia ai processi di back office, che coinvolgono cioè il personale fisso in sede (per esempio, l inserimento di un insieme di ordini provenienti direttamente dalla farmacia). Pagina 4 di 14

5 Anche i benefici tangibili relativi ai ricavi sono riconducibili a due tipologie principali: aumento dei ricavi a parità di risorse e aumento della soddisfazione dei clienti. Il primo si riferisce alla possibilità di gestire aumenti nei volumi di attività senza dover aumentare le risorse (in particolare umane), grazie a un aumento della produttività di tali risorse reso possibile dall applicazione M&W. Il secondo beneficio, una maggiore soddisfazione dei clienti, può essere l effetto di due differenti driver: un miglioramento nella qualità esterna, cioè visibile al cliente (per esempio, meno errori nelle consegne, migliore livello di servizio) e/o una riduzione dei tempi visibili al cliente (tempo di risposta alle sue richieste, tempo di consegna, ecc.). I benefici intangibili sono stati raggruppati in tre principali categorie: benefici riconducili al miglioramento dell immagine (nei confronti in particolare dei clienti, ma più in generale di qualsiasi stakeholder); benefici ricollegabili a un aumento della quantità, qualità e tempestività dei dati disponibili al management, che si può tradurre in un più efficace processo di pianificazione e controllo delle attività e in una maggiore flessibilità nella gestione dei cambiamenti e delle urgenze; e infine benefici riconducibili a una maggiore soddisfazione degli utenti dell applicazione. Focalizzando l attenzione sui benefici tangibili, di seguito vengono riportati alcuni esempi relativi a quanto registrato in diverse attività della catena del valore: logistica di magazzino, promozione, vendita. Le barriere all adozione: una responsabilità condivisa Se l analisi svolta nell articolo evidenzia chiaramente il valore delle applicazioni mobile e wireless (d ora in poi M&W) molteplici opportunità, poche criticità, rilevanti benefici perché tutto sommato lo stato di diffusione di queste applicazioni è ancora abbastanza contenuto? La risposta che si sono dati i ricercatori della School of Management del Politecnico di Milano ha una duplice lettura. La prima riguarda le imprese utenti. L analisi svolta in particolare su quelle imprese che non hanno ancora introdotto alcune applicazioni, che invece i concorrenti hanno già sviluppato ha messo in evidenza che le motivazioni addotte possono essere ricondotte a due ragioni di fondo: una conoscenza limitata delle tecnologie e delle applicazioni e una scarsa percezione del loro valore. Con riferimento alla prima barriera, i ricercatori non si sono imbattuti in interlocutori completamente ignari della tematica. Anzi le persone intervistate hanno dimostrato, in genere, di conoscere già abbastanza bene l esistenza e le caratteristiche principali delle applicazioni M&W oggetto della discussione. Spesso però questa base di conoscenza si è dimostrata incompleta e/o superficiale: in particolare relativamente alle limitazioni e alle criticità di tali applicazioni (per esempio, a livello di sicurezza, di affidabilità e durata dei terminali, di interferenze, ecc.) e alle concrete soluzioni applicative dell offerta. Per quanto riguarda la seconda barriera, la difficoltà nel valutare i reali benefici derivanti dall applicazione, deriva da due ragioni di fondo: l ottica eccessivamente limitata con cui spesso viene vista l applicazione (in genere accompagnata da una scarsa attenzione alla reingegnerizzazione dei processi e al cambiamento organizzativo potenzialmente indotto dall applicazione) insieme alla difficoltà di misurare concretamente i benefici derivanti dall applicazione. Questa ultima ragione limita fortemente la possibilità di ottenere budget adeguati a realizzare e implementare applicazioni in grado di impattare positivamente, e in modo rilevante, sull impresa. L effetto combinato di queste due barriere la parziale conoscenza e la scarsa percezione del valore contribuisce nell attribuire ai progetti M&W una bassa priorità, che, quindi, li porta a essere più facilmente rinviabili rispetto ai progetti ICT considerati più strategici dalle imprese. La seconda lettura riguarda invece i fornitori di tecnologie, soluzioni e servizi in ambito M&W. La ricerca sembra evidenziare, infatti, un sistema di offerta complessivo che si è mosso in questi anni in modo poco efficace, promuovendo il M&W più come insieme di prodotti e tecnologie che non come nuova logica organizzativa e di business. Fatto questo che ha portato i singoli operatori a lavorare in modo scoordinato, mentre sarebbe stato più efficace presentarsi alle aziende utenti come entità indipendenti, in grado però di operare in un ecosistema coerente e integrato. Logistica di magazzino. In quest area la ricerca ha registrato particolari benefici legati in termini di qualità intrinseca dei processi, come per esempio una riduzione degli errori, prevalentemente nelle fasi di preparazione e allestimento dell ordine. Dal punto di vista della produttività, tali applicazioni hanno un effetto positivo sui tempi del processo di inventario, grazie all allineamento tra inventario fisico e contabile; ma si registra anche un aumento della produttività delle risorse, reso possibile da una riduzione dei tempi di esecuzione delle attività. Dall altra parte i benefici legati a una maggiore soddisfazione dei clienti sono dovuti a una diminuzione degli errori di consegna e a una riduzione dei tempi di risposta. Promozione. Le attività su cui impattano fortemente le applicazioni di M&W, e per le quali si registrano quindi rilevanti benefici, sono quelle che supportano il personale che opera in mobilità direttamente sul campo: informatori scientifici del farmaco nell attività di promozione Pagina 5 di 14

6 e agenti per l attività di vendita. In particolare, per quanto riguarda l attività di promozione del farmaco, le applicazioni mobile permettono di aumentare l efficacia del processo fornendo dati aggiornati, da un lato, all informatore per quanto riguarda i medici da visitare e i farmaci da promuovere e, dall altro, alle strutture di marketing che vengono così aggiornate in modo più tempestivo e con informazioni di qualità elevata. Ciò si riscontra soprattutto nel caso in cui le informazioni vengano memorizzate, poco tempo dopo la visita dell informatore, su dispositivi particolarmente portabili come i PDA (personal Digital Assistant). Altri benefici derivano dalla possibilità per l informatore di poter ottimizzare i suoi tempi di lavoro nel caso in cui, attraverso dispositivi maggiormente portabili, possa sfruttare i tempi morti per tutte le attività di back office. Per esempio, il tempo di attesa per un appuntamento può essere utilizzato per inserire le informazioni relative alla visita precedente, attività che altrimenti l informatore sarebbe costretto a fare a fine giornata o il sabato, come oggi succede ancora nella maggioranza dei casi. Vendita. I benefici conseguibili tramite le applicazioni di automazione della forza vendita variano in base allo scenario di partenza con cui viene fatto il confronto, all utilizzo o meno di dispositivi realmente portabili e allo sfruttamento della rete cellulare. Il passaggio dalla gestione cartacea a quella elettronica porta con sè molti benefici: un aumento della produttività delle risorse, dovuto per esempio alla riduzione dei data-entry, cui si associa una riduzione dei tempi di elaborazione dei dati e degli errori. Tutto ciò si trasforma non solo in una maggiore produttività, ma anche in una riduzione del lead time di consegna e degli errori di spedizione, se visto dal punto di vista del cliente. Se l applicazione è integrata con i gestionali aziendali. Inoltre, l agente può verificare la disponibilità dei prodotti e dare al cliente tempi di consegna non solo più brevi, ma anche più certi. Informazioni qualitativamente migliori e più tempestive aumentano poi anche l efficacia del processo di vendita. Come per l informatore, l utilizzo di un terminale maggiormente portabile (non solo PDA o smartphone, ma anche Tablet PC) comporta un aumento della qualità dei dati raccolti (le informazioni raccolte sul campo sono più significative di quelle registrate a giornata conclusa), un aumento della produttività delle risorse, che possono sfruttare i tempi morti durante la giornata, e una maggiore soddisfazione degli utenti stessi di questi sistemi, i quali non debbono più registrare i dati una volta tornati a casa. Inoltre, l utilizzo della rete cellulare per Pagina 6 di 14

7 la gestione dell ordine consente una riduzione del tempo del ciclo ordine-consegna, che, oltre a costituire un servizio al cliente, ha un impatto diretto sul livello delle scorte in magazzino, con una riduzione del capitale circolante. La sfida per il futuro L analisi svolta ha messo chiaramente in evidenza che sono già molte le opportunità generate dalle tecnologie M&W nella filiera del farmaco, opportunità che per diverse imprese si sono già tradotte in chiari e rilevanti benefici. I ricercatori sono comunque convinti che in realtà una buona parte del potenziale non sia stato ancora sfruttato appieno: soprattutto quello relativo a un utilizzo più integrato e sistemico delle diverse applicazioni, sia a livello della singola impresa che a livello interaziendale. È questa la sfida più grande nel futuro prossimo. Pagina 7 di 14

8 Gli impatti sui processi Nell analisi degli impatti organizzativi delle applicazioni mobile e wireless (d ora in poi anche M&W) emerge il tema del change management. La ricerca della School of Management del Politecnico di Milano mette in evidenza come in molti casi l introduzione delle applicazioni M&W venga accompagnata da una limitata attenzione alla revisione dei processi e dei relativi sistemi informativi. Spesso le aziende si sono limitate a considerare solo l ambito locale dell applicazione, attuando solo le azioni strettamente necessarie per l introduzione dell applicazione stessa. Nei casi studiati la maggioranza delle imprese non si è spinta a comprendere il pieno potenziale che l applicazione potrebbe avere, attraverso un opportuna reingegnerizzazione dei processi e dei sistemi. In figura sono state classificate le applicazioni relative alle diverse attività sulla base dell ambito dell impatto organizzativo: se essenzialmente locale, cioè all interno delle attività di una singola funzione, se interfunzionale, cioè relativo alle attività corrispondenti a due o più funzioni diverse, oppure se interorganizzativo, relativo cioè a differenti imprese della filiera. Le applicazioni a supporto delle operation di stabilimento, logistica di magazzino e promozione del farmaco hanno tipicamente un impatto locale. Tra le applicazioni di automazione della forza vendita basate su rete cellulare, si trovano alcuni casi caratterizzati da un impatto interfunzionale, legato all integrazione che tali applicazioni consentono tra la forza vendita che acquisisce l ordine e i magazzini: il venditore ha, da una parte, la possibilità di controllare la disponibilità della merce a magazzino e, dall altra, la possibilità di trasmettere gli ordini, riducendo i tempi di consegna della merce. Applicazioni più evolute si spingono anche a impattare, ed eventualmente modificare, la programmazione della produzione. Applicazioni che possono avere un impatto interorganizzativo sono invece quelle relative alla gestione delle flotte di veicoli, perché in questo caso le informazioni rilevate possono essere a disposizione di mandanti (tipicamente le aziende produttrici), di chi coordina la spedizione e spesso ne è responsabile, come i depositari, e degli stessi vettori logistici, permettendo a tutti gli attori di ottenere dei benefici. COSÌ OGGI LE CASE FARMACEUTICHE IMPLEMENTANO IL MOBILE COMPUTING Diffuso nelle operazioni di stabilimento, il wireless prende piede nelle attività di vendita e promozione All interno della filiera dell industria farmaceutica, le aziende produttrici si stanno muovendo più di altri attori verso le applicazioni mobile e le tecnologie wireless. In questo articolo vengono riportate le valutazioni fatte dai ricercatori della School of Management del Politecnico di Milano sullo stato di diffusione delle applicazioni mobile e wireless (d ora in poi anche M&W) e i trend in atto. Le applicazioni censite dalla ricerca presentata nelle pagine precedenti sono state classificate secondo tre stadi di sviluppo: embrionale, per le applicazioni ancora poco diffuse, in fase di test o implementate in progetti pilota; in sviluppo, per quelle che hanno già dimostrato la loro validità e stanno iniziando a diffondersi; e, infine, consolidate, ovvero applicazioni mature ormai diffuse da tempo nelle aziende del settore. Per quanto riguarda le imprese produttrici, le attività aziendali sono state invece scomposte in tre macro-aree: le operation di stabilimento, le attività di promozione e quelle di vendita. Mobile e wireless in stabilimento Nelle operation di stabilimento - area che include le attività di logistica in entrata, di movimentazione e controllo in produzione e di logistica in uscita - l analisi riportata nello studio evidenzia come l utilizzo di sistemi wireless sia diffuso (anche se con differenti gradi di sviluppo) nell intero processo logistico di stabilimento, a partire dall ingresso delle materie prime sino all uscita dei prodotti finiti, comprendendo anche la movimentazione nel processo produttivo. Pagina 8 di 14

9 I controlli in entrata e in uscita vengono attualmente effettuati utilizzando terminali industriali (anche a bordo dei muletti o trasloelevatori) in radiofrequenza (RF) o in Wi-Fi secondo lo standard IEEE , mentre in produzione i terminali RF sono adottati principalmente per la movimentazione automatica o basata su Laser Guided Vehicle. Per il controllo dispensing sono utilizzati terminali industriali sia RF sia Wi-Fi. Le applicazioni M&W più consolidate risultano proprio essere quelle di movimentazione e controllo dispensing nella fase di produzione, mentre le applicazioni oggi in sviluppo sono quelle a supporto della logistica in entrata e in uscita. La promozione del farmaco Le soluzioni gestionali a supporto del processo di promozione del farmaco, attività che si svolge attraverso gli informatori scientifici del farmaco (ISF) principalmente presso i medici, consentono funzionalità che rientrano nelle due fasi di gestione della visita e gestione del medico. La gestione della visita comprende la pianificazione, la gestione del portafoglio prodotti e la stesura del rapporto e il consuntivo della visita. La gestione del medico si basa principalmente sull organizzazione del portafoglio medici. Le soluzioni utilizzate consentono di classificare gli interlocutori dell ISF secondo più variabili, che possono entrare in gioco al momento oppure costituire una regola di lettura fissa del proprio archivio. Queste variabili possono organizzare il portafoglio secondo l area terapeutica in cui operano i diversi interlocutori, ma anche per l efficacia percepita dall ISF sulle visite effettuate. Inoltre le soluzioni in dotazione dell ISF consentono un analisi dei dati e dei risultati e la gestione della nota spese e delle altre attività di rendicontazione. Questo articolato insieme di soluzioni ha la necessità di allineare i dati con le rispettive soluzioni presenti nei server centrali dell azienda, e questa attività di sincronizzazione è generalmente affidata allo stesso ISF. Oggi, tale sincronizzazione dei dati può essere effettuata su rete fissa (con ADSL, rete analogica tradizionale, ecc.) o su rete cellulare. Lo stadio di evoluzione delle applicazioni M&W a supporto delle attività di promozione è quindi consolidata per le applicazioni che consentono una sincronizzazione dei dati su rete fissa (applicazioni implementate prevalentemente su laptop) ed embrionale per le soluzioni sviluppate su terminali più portabili (PDA, smartphone e Tablet PC), che permettono di sincronizzare i dati su rete cellulare. Le attività di vendita Le soluzioni di sales force automation (SFA) consentono funzionalità che rientrano principalmente in tre macro-fasi: gestione della visita (pianificazione); gestione del cliente (gestione dello storico, gestione del portafoglio, gestione delle promozioni e delle scontistiche, gestione degli insoluti), e gestione degli ordini, che spesso comprende la digitazione dell ordine cliente direttamente su terminale. Inoltre vengono comprese altre funzionalità tipiche di un CRM analitico: per esempio l analisi multidimensionale che fornisce i riferimenti per lo stato di avanzamento degli obiettivi, e la possibilità di accedere alla intranet aziendale. La sincronizzazione dei dati anche in questo ambito, punto di accesso delle applicazioni M&W, può avvenire tramite rete fissa (nella maggior parte dei casi) o su rete cellulare, a cui oggi si fa ricorso prevalentemente per ordini urgenti. Analogamente alle attività di promozione del farmaco, anche nel processo di vendita le applicazioni M&W più consolidate risultano essere quelle implementate su laptop che prevedono la possibilità di effettuare la sincronizzazione su rete fissa. Mentre la sincronizzazione dati su rete cellulare risulta essere più avanti, visto che la ricerca ha censito diverse applicazioni M&W in sviluppo che consentono la possibilità di raccogliere e inviare ordini grazie a terminali quali PDA, smartphone e Tablet PC. I trend in atto Nelle operazioni di stabilimento, dalla ricerca emerge la tendenza a sostituire i sistemi in radiofrequenza con soluzioni basate sullosw standard Wi-Fi sia in fase di produzione che nelle attività di logistica in uscita. Per quanto riguarda invece le attività di promozione, le aziende produttrici di farmaci stanno andando verso un maggiore utilizzo di terminali più portabili (PDA, smartphone, ecc.) per Pagina 9 di 14

10 migliorare la qualità dell informazione (quella raccolta poco tempo dopo la visita è sicuramente più significativa di quella rielaborata una volta che l informatore scientifico farmaceutico è tornato a casa la sera) e ottimizzare i tempi: gli informatori infatti possono sfruttare i tempi morti tra le visite della giornata per effettuare molte delle attività che vengono loro richieste. Infine, nelle attività di vendita sembra emergere la tendenza a una maggiore frequenza di connessione (quindi una tendenza all utilizzo della rete cellulare), che consentirebbe di ridurre i tempi di consegna e aumentare la soddisfazione del cliente. Per quanto riguarda invece i device mobili, dalla ricerca è emerso chiaramente che dispositivi più portabili (quali PDA o smartphone) non vanno a sostituire i vecchi laptop, ma si aggiungono alla dotazione standard di informatori e agenti di vendita. Per questo motivo si sta delineando nelle aziende produttrici di farmaci la tendenza ad andare verso soluzioni software gestionali a supporto degli utenti che si caratterizzano come multidispositivo, che sono in grado di sfruttare al massimo i benefici di entrambe le tipologie di terminale e di limitarne le difficoltà delimitandone opportunamente gli ambiti di utilizzo. D altro canto le case farmaceutiche tendono a dotare gli utenti con esigenze differenti di dispositivi wireless diversi, che rispondano al meglio alle loro necessità. Pagina 10 di 14

11 POCO RFID, MA RIMANE UNA GRANDE PROMESSA L approccio di massa del passato non ha sfondato di Ruggero Vota I ricercatori della School of Management del Politecnico di Milano ammettono che nel settore farmaceutico di applicazioni RFID fino a oggi se ne sono viste molto poche, deludendo le aspettative di tutti i promotori di queste tecnologie che due anni fa vedevano nel settore un mercato tra i più promettenti. Ma per Alessandro Perego del Politecnico di Milano, RFID rimane comunque una grande promessa: Le tecnologie RFID potrebbero impattare in modo rilevante sui processi della filiera farmaceutica con benefici di efficienza ed efficacia e di conformità alle norme di legge. Il problema semmai oggi è che l 80% delle applicazioni rimane confinato all interno dell azienda, mentre solo il 20% coinvolge più attori di filiera. Le ragioni di questa freddezza rispetto a una tecnologia che mantiene comunque delle promesse, sono però anche altre. Le spiega Stefano Novaresi, vice presidente del consorzio Dafne: In questi anni i fornitori hanno proposto l RFID agli operatori dell industria del farmaco in modo sbagliato: con un approccio di massa poco attento alle specifiche esigenze di questo settore verticale, è stata fatta poca sperimentazione e mancava del tutto una visione di filiera alla problematica. Infine si è partiti subito con l idea di etichettare ogni singola confezione di medicinale, affrontando l argomento dal più elevato livello di complessità. L approccio, secondo il rappresentante del consorzio che si occupa di sviluppare PDA o Tablet PC per il campo? Esigenze analoghe ma scelte diverse, almeno per quanto riguarda i dispositivi wireless adottati. Così si sono mosse due aziende produttrici come AstraZeneca e Rottapharm, che in questi anni hanno affrontato l aggiornamento in ottica mobile dei dispositivi affidati agli informatori scientifici del farmaco (ISF), agli agenti di vendita e ai top manager aziendali. In AstraZeneca, la dotazione standard del personale che sta sul campo è piuttosto variegata: laptop, PDA e cellulare, con accesso a una VPN aziendale broadband. Le attività e i processi supportati sono principalmente: la relazione tempestiva delle attività svolte sul campo, lo scambio real time di informazioni con la sede e sul territorio, l accesso a sistemi di BI per condurre analisi sui dati di vendita e dei clienti e lo scambio di SMS e mail. In particolare, la scelta recente di estendere la dotazione ai PDA è stata compiuta perché ritenuta una soluzione ottimale: Consideriamo la portabilità un fattore estremamente importante, ma anche il fatto che questi dispositivi sono pronti all uso appena vengono accesi, mentre un tradizionale notebook ha un tempo di avvio di due o tre minuti, è stato un fattore determinate per scegliere tale piattaforma spiega Alberto Bartolini, direttore sistemi informativi di AstraZeneca inoltre l applicativo installato sul PDA è di facile e di intuitivo utilizzo e il modello scelto permette anche una connessione direct to server molto utile per tagliare i tempi di aggiornamento dei dati. Rottapharm si è invece orientata sui Tablet PC, scartando i PDA. I motivi non sono stati solo tecnologici, ma anche di marketing e il fatto che il team di hardware selection sia stato aperto anche a un rappresentate del customer service aziendale, oltre che alla direzione vendite e agli utilizzatori, ha avuto il suo peso. In ogni caso le valutazioni tecniche fatte sotto diversi profili hanno sempre visto prevalere i Tablet PC rispetto ai PDA ha spiegato Adriano Marrocco, ICT Manager di Rottapharm -, ma certo il Tablet PC consente anche di curare meglio l immagine aziendale e dare visibilità al marchio: abbiamo abbinato al sistema un borsello griffato con il nostro brand anche per esigenze di portabilità. Non c è solo questo ovviamente: abbiamo ritenuto che un display più ampio rispetto a quello dei PDA e una dotazione potenziata di batterie tale da assicurare una autonomia in grado di supportare tutta la giornata lavorativa premiassero di gran lunga il fattore usabilità rispetto a qualsiasi altra soluzione alternativa. progetti all interno della filiera farmaceutica per l ottimizzazione del processo di distribuzione, va completamente ribaltato puntando su: focalizzazione, progressività e realismo, cercando per il futuro di realizzare progetti a fattibilità garantita. In collaborazione proprio con la School of Management, il Consorzio darà vita nelle prossime settimane a un RFID Solution Center dove sarà possibile realizzare quelle sperimentazioni che sono finora mancate spiega Stefano Novaresi. Un caso interessante di applicazione RFID in questo settore è quello di AstraZeneca. L azienda ha applicato le etichette intelligenti alle termocoperte (THB) utilizzate per trasportare a temperatura controllata un farmaco con esigenze particolari: Si è trattato di abbinare l RFID a Pagina 11 di 14

IT FINANCIAL MANAGEMENT

IT FINANCIAL MANAGEMENT IT FINANCIAL MANAGEMENT L IT Financial Management è una disciplina per la pianificazione e il controllo economico-finanziario, di carattere sia strategico sia operativo, basata su un ampio insieme di metodologie

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni:

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, Passepartout Mexal BP è disponibile in diverse versioni e configurazioni: Passepartout Mexal BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione

Piazza delle Imprese alimentari. Viale delle Manifatture. Via della Produzione Piazza delle Imprese alimentari Viale delle Manifatture Via della Produzione PASSEPARTOUT MEXAL è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente

Dettagli

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità

Utilizzato con successo nei più svariati settori aziendali, con Passepartout Mexal BP ogni utente può disporre di funzionalità PASSEPARTOUT MEXAL BP è una soluzione gestionale potente e completa per le imprese che necessitano di un prodotto estremamente flessibile, sia dal punto di vista tecnologico sia funzionale. Con più di

Dettagli

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte

DAT@GON. Gestione Gare e Offerte DAT@GON Gestione Gare e Offerte DAT@GON partecipare e vincere nel settore pubblico La soluzione sviluppata da Revorg per il settore farmaceutico, diagnostico e di strumentazione medicale, copre l intero

Dettagli

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control

Asset sotto controllo... in un TAC. Latitudo Total Asset Control Asset sotto controllo... in un TAC Latitudo Total Asset Control Le organizzazioni che hanno implementato e sviluppato sistemi e processi di Asset Management hanno dimostrato un significativo risparmio

Dettagli

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement

BRM. Tutte le soluzioni. per la gestione delle informazioni aziendali. BusinessRelationshipManagement BRM BusinessRelationshipManagement Tutte le soluzioni per la gestione delle informazioni aziendali - Business Intelligence - Office Automation - Sistemi C.R.M. I benefici di BRM Garantisce la sicurezza

Dettagli

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE

END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE DEL CLIENTE END-TO-END SERVICE QUALITY. LA CULTURA DELLA QUALITÀ DAL CONTROLLO DELLE RISORSE ALLA SODDISFAZIONE In un mercato delle Telecomunicazioni sempre più orientato alla riduzione delle tariffe e dei costi di

Dettagli

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale

Freight&Shipping. www.sp1.it. TRASPORTO marittimo TRASPORTO VIA TERRA TRASPORTO AEREO. business intelligence. doganale Freight&Shipping www.sp1.it marittimo AEREO VIA TERRA dogana magazzino doganale business intelligence SP1, il Freight & Shipping entra spedito nel futuro SP1 è un nuovo applicativo web. Non si installa

Dettagli

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità

Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Dar da mangiare agli affamati. Le eccedenze alimentari come opportunità Paola Garrone, Marco Melacini e Alessandro Perego Politecnico di Milano Indagine realizzata da Fondazione per la Sussidiarietà e

Dettagli

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence.

t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. t.fabrica wanna be smarter? smart, simple, cost effectiveness solutions for manufactoring operational excellence. Per le aziende manifatturiere, oggi e sempre più nel futuro individuare ed eliminare gli

Dettagli

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile

progettiamo e realizziamo architetture informatiche Company Profile Company Profile Chi siamo Kammatech Consulting S.r.l. nasce nel 2000 con l'obiettivo di operare nel settore I.C.T., fornendo servizi di progettazione, realizzazione e manutenzione di reti aziendali. Nel

Dettagli

La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali.

La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali. La gestione avanzata della forza vendita: mobile e off-line, ma integrata nei processi aziendali. Gabriele Ottaviani product manager - mobile solutions - Capgemini BS Spa premesse...dovute soluzione off-line...ma

Dettagli

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014

Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano www.osservatori.net COMUNICATO STAMPA Osservatorio Mobile Enterprise Mobile Enterprise: produttività recuperata per 9 miliardi di nel 2014 Il mercato

Dettagli

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB:

MARKETING INTELLIGENCE SUL WEB: Via Durini, 23-20122 Milano (MI) Tel.+39.02.77.88.931 Fax +39.02.76.31.33.84 Piazza Marconi,15-00144 Roma Tel.+39.06.32.80.37.33 Fax +39.06.32.80.36.00 www.valuelab.it valuelab@valuelab.it MARKETING INTELLIGENCE

Dettagli

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A

V I V E R E L ' E C C E L L E N Z A VIVERE L'ECCELLENZA L'ECCELLENZA PLURIMA Le domande, come le risposte, cambiano. Gli obiettivi restano, quelli dell eccellenza. 1995-2015 Venti anni di successi dal primo contratto sottoscritto con l Istituto

Dettagli

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta

L idea. 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta Guardare oltre L idea 43.252.003.274.489.856.000 combinazioni possibili di cui solo una è quella corretta I nostri moduli non hanno altrettante combinazioni possibili, ma la soluzione è sempre una, PERSONALIZZATA

Dettagli

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA

FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA FORMAZIONE SUL CAMPO IN FARMACIA Proposte formative 2011 Novità accreditamento ECM FINALITA Per soddisfare l esigenza di aggiornamento professionale continuo, grazie all esperienza maturata da Vega nelle

Dettagli

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore

Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Smart ICT Solutions nel Real Estate: conoscere e gestire il patrimonio per creare valore Osservatorio ICT nel Real Estate Presentazione dei Risultati 2013 21 Maggio 2013 CON IL PATROCINIO DI PARTNER IN

Dettagli

1 BI Business Intelligence

1 BI Business Intelligence K Venture Corporate Finance Srl Via Papa Giovanni XXIII, 40F - 56025 Pontedera (PI) Tel/Fax 0587 482164 - Mail: info@kventure.it www.kventure.it 1 BI Business Intelligence Il futuro che vuoi. Sotto controllo!

Dettagli

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo

CAPITOLO CAPIT Tecnologie dell ecnologie dell info inf rmazione e controllo CAPITOLO 8 Tecnologie dell informazione e controllo Agenda Evoluzione dell IT IT, processo decisionale e controllo Sistemi di supporto al processo decisionale Sistemi di controllo a feedback IT e coordinamento

Dettagli

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL?

SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? archiviazione ottica, conservazione e il protocollo dei SAI QUANTO TEMPO IMPIEGHI A RINTRACCIARE UN DOCUMENTO, UN NUMERO DI TELEFONO O UNA E-MAIL? Il software Facile! BUSINESS Organizza l informazione

Dettagli

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia

la gestione dei processi comunicazione. i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia i marketing manager si incontrano in Officina- Strategia la gestione dei processi di comunicazione in quale scenario deve identificarsi un progetto di miglioramento, nella gestione dei beni digitali per

Dettagli

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI.

SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. SYSKOPLAN REPLY IMPLEMENTA PER IL GRUPPO INDUSTRIALE SCHOTT UNA SOLUZIONE SAP CRM SU BASE SAP HANA E OPERATIVA IN 35 PAESI. Come gruppo industriale tecnologico leader nel settore del vetro e dei materiali

Dettagli

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras

SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras SOA GOVERNANCE: WHAT DOES IT MEAN? Giorgio Marras 2 Introduzione Le architetture basate sui servizi (SOA) stanno rapidamente diventando lo standard de facto per lo sviluppo delle applicazioni aziendali.

Dettagli

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time

White Paper. Operational DashBoard. per una Business Intelligence. in real-time White Paper Operational DashBoard per una Business Intelligence in real-time Settembre 2011 www.axiante.com A Paper Published by Axiante CAMBIARE LE TRADIZIONI C'è stato un tempo in cui la Business Intelligence

Dettagli

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3

Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Corso di Amministrazione di Sistema Parte I ITIL 3 Francesco Clabot Responsabile erogazione servizi tecnici 1 francesco.clabot@netcom-srl.it Fondamenti di ITIL per la Gestione dei Servizi Informatici Il

Dettagli

Formazione Su Misura

Formazione Su Misura Formazione Su Misura Contattateci per un incontro di presentazione inviando una mail a formazione@assoservizi.it o telefonando ai nostri uffici: Servizi alle Imprese 0258370-644.605 Chi siamo Assoservizi

Dettagli

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE

PASSEPARTOUT PLAN PLANNING E AGENDA I PLANNING LA MAPPA INTERATTIVA LA GESTIONE DEI SERVIZI LA PRENOTAZIONE PASSEPARTOUT PLAN Passepartout Plan è l innovativo software Passepartout per la gestione dei servizi. Strumento indispensabile per una conduzione organizzata e precisa dell attività, Passepartout Plan

Dettagli

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita;

Supporto alle decisioni e strategie commerciali/mercati/prodotti/forza vendita; .netbin. è un potentissimo strumento SVILUPPATO DA GIEMME INFORMATICA di analisi dei dati con esposizione dei dati in forma numerica e grafica con un interfaccia visuale di facile utilizzo, organizzata

Dettagli

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA

CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA CLOUD SURVEY 2012: LO STATO DEL CLOUD COMPUTING IN ITALIA 2ª PARTE NEL CAPITOLO PRECEDENTE NOTA METODOLOGICA LA PAROLA AI CIO I MIGLIORI HYPERVISOR AFFIDARSI AI VENDOR INVESTIRE PER IL CLOUD APPLICAZIONI

Dettagli

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi

L evoluzione del software per l azienda moderna. Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL GESTIONALE DEL FUTURO L evoluzione del software per l azienda moderna Gestirsi / Capirsi / Migliorarsi IL MERCATO ITALIANO L Italia è rappresentata da un numero elevato di piccole e medie aziende che

Dettagli

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions

PASSIONE PER L IT PROLAN. network solutions PASSIONE PER L IT PROLAN network solutions CHI SIAMO Aree di intervento PROFILO AZIENDALE Prolan Network Solutions nasce a Roma nel 2004 dall incontro di professionisti uniti da un valore comune: la passione

Dettagli

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007

Presentazione di alcuni casi di successo. Paolo Piffer 28 Maggio 2007 Presentazione di alcuni casi di successo Paolo Piffer 28 Maggio 2007 AZIENDA 1 DEL SETTORE CERAMICO Il problema presentato L azienda voleva monitorare il fatturato in raffronto ai 2 anni precedenti tenendo

Dettagli

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence?

www.bistrategy.it In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? In un momento di crisi perché scegliere di investire sulla Business Intelligence? Cos è? Per definizione, la Business Intelligence è: la trasformazione dei dati in INFORMAZIONI messe a supporto delle decisioni

Dettagli

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno.

Automotive Business Intelligence. La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Automotive Business Intelligence La soluzione per ogni reparto, proprio quando ne avete bisogno. Prendere decisioni più consapevoli per promuovere la crescita del vostro business. Siete pronti ad avere

Dettagli

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme.

BRINGING LIGHT. il sistema informativo direzionale BUSINESS INTELLIGENCE & CORPORATE PERFORMANCE MANAGEMENT. i modelli funzionali sviluppati da Sme. Sme.UP ERP Retail BI & CPM Dynamic IT Mgt Web & Mobile Business Performance & Transformation 5% SCEGLIERE PER COMPETERE BI e CPM, una necessità per le aziende i modelli funzionali sviluppati da Sme.UP

Dettagli

GESTIONE ATTREZZATURE

GESTIONE ATTREZZATURE SOLUZIONE COMPLETA PER LA GESTIONE DELLE ATTREZZATURE AZIENDALI SWSQ - Solution Web Safety Quality srl Via Mons. Giulio Ratti, 2-26100 Cremona (CR) P. Iva/C.F. 06777700961 - Cap. Soc. 10.000,00 I.V. -

Dettagli

STS. Profilo della società

STS. Profilo della società STS Profilo della società STS, Your ICT Partner Con un solido background accademico, regolari confronti con il mondo della ricerca ed esperienza sia nel settore pubblico che privato, STS è da oltre 20

Dettagli

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese

Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese IBM Global Financing Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese Realizzata da IBM Global Financing ibm.com/financing/it Guida alle offerte di finanziamento per le medie imprese La gestione

Dettagli

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA

REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA REALIZZARE UN MODELLO DI IMPRESA - organizzare e gestire l insieme delle attività, utilizzando una piattaforma per la gestione aziendale: integrata, completa, flessibile, coerente e con un grado di complessità

Dettagli

Vodafone Case Study Pulitalia

Vodafone Case Study Pulitalia Quello con Vodafone e un vero è proprio matrimonio: un lungo rapporto di fiducia reciproca con un partner veramente attento alle nostre esigenze e con un account manager di grande professionalità. 1 Il

Dettagli

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com

ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1. http://www.sinedi.com http://www.sinedi.com ARTICOLO 61 MARZO/APRILE 2013 LA BUSINESS INTELLIGENCE 1 L estrema competitività dei mercati e i rapidi e continui cambiamenti degli scenari in cui operano le imprese impongono ai

Dettagli

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management

BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management BOARD in Eisai: crescere con il Performance Management Gli aspetti maggiormente apprezzabili nell utilizzo di BOARD sono la tempestività nel realizzare ambienti di analisi senza nessun tipo di programmazione

Dettagli

La gestione dei servizi non core: il Facility Management

La gestione dei servizi non core: il Facility Management La gestione dei servizi non core: il Facility Management ing. Fabio Nonino Università degli studi di Udine Laboratorio di Ingegneria Gestionale Dipartimento di Ingegneria Elettrica, Gestionale e Meccanica

Dettagli

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo.

La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. La suite Dental Trey che semplifica il tuo mondo. impostazioni di sistema postazione clinica studio privato sterilizzazione magazzino segreteria amministrazione sala di attesa caratteristiche UNO tiene

Dettagli

Innovative Procurement Process. Consulting

Innovative Procurement Process. Consulting Creare un rapporto di partnership contribuendo al raggiungimento degli obiettivi delle Case di cura nella gestione dei DM attraverso soluzione a valore aggiunto Innovative Procurement Process Consulting

Dettagli

Integrazione tra sistemi MES e ERP

Integrazione tra sistemi MES e ERP ALMA MATER STUDIORUM - UNIVERSITÀ DI BOLOGNA SEDE DI CESENA FACOLTÀ DI SCIENZE MATEMATICHE, FISICHE E NATURALI Corso di Laurea in Scienze e Tecnologie Informatiche Integrazione tra sistemi MES e ERP Relazione

Dettagli

Corso Base ITIL V3 2008

Corso Base ITIL V3 2008 Corso Base ITIL V3 2008 PROXYMA Contrà San Silvestro, 14 36100 Vicenza Tel. 0444 544522 Fax 0444 234400 Email: proxyma@proxyma.it L informazione come risorsa strategica Nelle aziende moderne l informazione

Dettagli

***** Il software IBM e semplice *****

***** Il software IBM e semplice ***** Il IBM e semplice ***** ***** Tutto quello che hai sempre voluto sapere sui prodotti IBM per qualificare i potenziali clienti, sensibilizzarli sulle nostre offerte e riuscire a convincerli. WebSphere IL

Dettagli

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria

IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria IT Plant Solutions IT Plant Solutions Soluzioni MES e IT per l Industria s Industrial Solutions and Services Your Success is Our Goal Soluzioni MES e IT per integrare e sincronizzare i processi Prendi

Dettagli

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI

Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI Business Intelligence RENDE STRATEGICHE LE INFORMAZIONI CSC ritiene che la Business Intelligence sia un elemento strategico e fondamentale che, seguendo

Dettagli

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design

Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Master Universitario di II livello in Interoperabilità Per la Pubblica Amministrazione e Le Imprese Panoramica su ITIL V3 ed esempio di implementazione del Service Design Lavoro pratico II Periodo didattico

Dettagli

LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI. Asset, Property e facility management

LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI. Asset, Property e facility management LA GESTIONE DEI PATRIMONI IMMOBILIARI Asset, Property e facility management Roma 28 febbraio 2015 Relatore: Ing. Juan Pedro Grammaldo Argomenti trattati nei precedenti incontri Principi di Due Diligence

Dettagli

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER

OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Asset Management Day Milano, 3 Aprile 2014 Politecnico di Milano OLTRE IL MONITORAGGIO LE ESIGENZE DI ANALISI DEI DATI DEGLI ASSET MANAGER Massimiliano D Angelo, 3E Sales Manager Italy 3E Milano, 3 Aprile

Dettagli

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO

RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO RELAZIONI TRA SERVIZI PER L IMPIEGO E AZIENDE-UTENTI L IMPATTO DELLE PROCEDURE INFORMATIZZATE a cura di Germana Di Domenico Elaborazione grafica di ANNA NARDONE Monografie sul Mercato del lavoro e le politiche

Dettagli

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015

19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 19/01/2015 La Repubblica - Affari Finanza - N.2-19 Gennaio 2015 Pag. 33 (diffusione:581000) La proprietà intellettuale è riconducibile alla fonte specificata in testa alla pagina. Il ritaglio stampa è

Dettagli

COMUNICATO STAMPA CBT E SUGARCRM INSIEME PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DELLE AZIENDE.

COMUNICATO STAMPA CBT E SUGARCRM INSIEME PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DELLE AZIENDE. COMUNICATO STAMPA CBT E SUGARCRM INSIEME PER RISPONDERE ALLE ESIGENZE DI ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO DELLE AZIENDE. Milano, 31 gennaio 2013. Il Gruppo CBT, sempre attento alle esigenze dei propri clienti

Dettagli

Logistica digitale delle Operazioni a premio

Logistica digitale delle Operazioni a premio Logistica digitale delle Operazioni a premio La piattaforma logistica delle operazioni a premio digitali BITGIFT è la nuova piattaforma dedicata alla logistica digitale delle vostre operazioni a premio.

Dettagli

Project Management Office per centrare tempi e costi

Project Management Office per centrare tempi e costi Project Management Office per centrare tempi e costi Il Project Management Office (PMO) rappresenta l insieme di attività e strumenti per mantenere efficacemente gli obiettivi di tempi, costi e qualità

Dettagli

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti

eco adhoc La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 La soluzione gestionale integrata per il settore rifiuti eco adhoc 2000 è la soluzione specifica per ogni impresa che opera nel settore rifiuti con una completa copertura funzionale e la

Dettagli

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu

2.0 DAL WEB. social. tecnologico, 2006. Reply www.reply.eu ALL INTERNO DEL FIREWALL: ENI 2.0 Il modo di lavorare è soggetto a rapidi cambiamenti; pertanto le aziende che adottano nuovi tool che consentono uno scambio di informazioni contestuale, rapido e semplificato

Dettagli

Soluzioni di risparmio

Soluzioni di risparmio Soluzioni di risparmio Alla ricerca delle spese nascoste Visibile Gestita totalmente Aereo Treno Gestita tradizionalmente Servizi generalmente prenotati in anticipo e approvati dal line manager Meno potenziale

Dettagli

Il CIO del futuro Report sulla ricerca

Il CIO del futuro Report sulla ricerca Il CIO del futuro Report sulla ricerca Diventare un promotore di cambiamento Condividi questo report Il CIO del futuro: Diventare un promotore di cambiamento Secondo un nuovo studio realizzato da Emerson

Dettagli

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice

Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI. Indice Pagine romane (I-XVIII) OK.qxd:romane.qxd 7-09-2009 16:23 Pagina VI Prefazione Autori XIII XVII Capitolo 1 Sistemi informativi aziendali 1 1.1 Introduzione 1 1.2 Modello organizzativo 3 1.2.1 Sistemi informativi

Dettagli

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software

PLM Software. Answers for industry. Siemens PLM Software Siemens PLM Software Monitoraggio e reporting delle prestazioni di prodotti e programmi Sfruttare le funzionalità di reporting e analisi delle soluzioni PLM per gestire in modo più efficace i complessi

Dettagli

IT Service Management

IT Service Management IT Service Management ITIL: I concetti chiave ed il livello di adozione nelle aziende italiane Matteo De Angelis, itsmf Italia (I) 1 Chi è itsmf italia 12 th May 2011 - Bolzano itsmf (IT Service Management

Dettagli

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE

L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE L E A D E R I N S E M P L I C I T A SOFTWARE GESTIONALE IL MONDO CAMBIA IN FRETTA. MEGLIO ESSERE DINAMICO Siamo una società vicentina, fondata nel 1999, specializzata nella realizzazione di software gestionali

Dettagli

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati

Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Sintesi del Rapporto delle attività 2011 Principali risultati Roma, 29 maggio 2012 Indice Il Gestore dei Servizi Energetici GSE S.p.A. I nostri servizi Nuove attività 2012-2013 Evoluzione delle attività

Dettagli

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT

IT GOVERNANCE & MANAGEMENT IT GOVERNANCE & MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di vita, imprenditorialità.

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Corso di Certificazione in Business Process Management Progetto Didattico 2015 con la supervisione scientifica del Dipartimento di Informatica Università degli Studi di Torino Responsabile scientifico

Dettagli

COLLABOR@ ORGANIZZA RIUNIONI ON-LINE DA QUALUNQUE PC RECUPERA IL TUO TEMPO TAGLIA I COSTI DEI TUOI SPOSTAMENTI RISPETTA L AMBIENTE

COLLABOR@ ORGANIZZA RIUNIONI ON-LINE DA QUALUNQUE PC RECUPERA IL TUO TEMPO TAGLIA I COSTI DEI TUOI SPOSTAMENTI RISPETTA L AMBIENTE COLLABOR@ ORGANIZZA RIUNIONI ON-LINE DA QUALUNQUE PC RECUPERA IL TUO TEMPO TAGLIA I COSTI DEI TUOI SPOSTAMENTI RISPETTA L AMBIENTE COSA E QUANDO SERVE PERCHE USARLO E un servizio di Cloud Computing dedicato

Dettagli

Configurazioni Mobile Connect

Configurazioni Mobile Connect Mailconnect Mail.2 L EVOLUZIONE DELLA POSTA ELETTRONICA Configurazioni Mobile Connect iphone MOBILE CONNECT CONFIGURAZIONE MOBILE CONNECT PER IPHONE CONFIGURAZIONE IMAP PER IPHONE RUBRICA CONTATTI E IPHONE

Dettagli

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management

di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management GESTIRE CON SUCCESSO UNA TRATTATIVA COMMERCIALE di Sara Baroni Marketing e Vendite >> Marketing e Management OTTENERE FIDUCIA: I SEI LIVELLI DI RESISTENZA Che cosa comprano i clienti? Un prodotto? Un servizio?

Dettagli

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali

Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali Speedy procedura per spedizionieri internazionali e doganali La procedura è multi aziendale. L'accesso al software avviene tramite password e livello di accesso definibili per utente. L'interfaccia di

Dettagli

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi.

È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. È nata una nuova specie di avvocati. Liberi. LIBERI DI NON PENSARCI Basta preoccupazioni per il back-up e la sicurezza dei tuoi dati. Con la tecnologia Cloud Computing l archiviazione e la protezione dei

Dettagli

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo.

Prof. Like you. Prof. Like you. Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01. Email info@zerounoinformatica.it / Web www.hottimo. Pag. 1/7 Prof. Like you Tel. +39 075 801 23 18 / Fax +39 075 801 29 01 Email / Web / Social Pag. 2/7 hottimo.crm Con CRM (Customer Relationship Management) si indicano tutti gli aspetti di interazione

Dettagli

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A.

Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Caratteristiche generali programma gestionale S.G.A. Gestione Contabile : Piano dei conti : Suddivisione a 2 o 3 livelli del piano dei conti Definizione della coordinata CEE a livello di piano dei conti

Dettagli

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it

VIRTUALIZE IT. www.digibyte.it - digibyte@digibyte.it il server? virtualizzalo!! Se ti stai domandando: ma cosa stanno dicendo? ancora non sai che la virtualizzazione è una tecnologia software, oggi ormai consolidata, che sta progressivamente modificando

Dettagli

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A.

Mobile Messaging SMS. Copyright 2015 VOLA S.p.A. Mobile Messaging SMS Copyright 2015 VOLA S.p.A. INDICE Mobile Messaging SMS. 2 SMS e sistemi aziendali.. 2 Creare campagne di mobile marketing con i servizi Vola SMS.. 3 VOLASMS per inviare SMS da web..

Dettagli

Risk management come opportunità per un nuovo welfare

Risk management come opportunità per un nuovo welfare Risk management come opportunità per un nuovo welfare Il contesto economico e sociale in cui operano i comitati Uisp condiziona la loro attività mettendoli di fronte a criticità di natura organizzativa,

Dettagli

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento

Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Organizzazione: teoria, progettazione e cambiamento Edizione italiana a cura di G. Soda Capitolo 6 La progettazione della struttura organizzativa: specializzazione e coordinamento Jones, Organizzazione

Dettagli

ADVANCED MES SOLUTIONS

ADVANCED MES SOLUTIONS ADVANCED MES SOLUTIONS PRODUZIONE MATERIALI QUALITA MANUTENZIONE HR IIIIIIIIIaaa Open Data S.r.l. all rights reserved About OPERA OPERA MES è il software proprietario di Open Data. È un prodotto completo,

Dettagli

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco

Il canale distributivo Prima e dopo Internet. Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco Il canale distributivo Prima e dopo Internet Corso di Laurea in Informatica per il management Università di Bologna Andrea De Marco La distribuzione commerciale Il canale distributivo è un gruppo di imprese

Dettagli

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE

ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE ORACLE BUSINESS INTELLIGENCE STANDARD EDITION ONE A WORLD CLASS PERFORMANCE Oracle Business Intelligence Standard Edition One è una soluzione BI completa, integrata destinata alle piccole e medie imprese.oracle

Dettagli

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili

Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili Guida all'installazione di WiFi Booster WN1000RP per dispositivi mobili 2012 NETGEAR, Inc. Tutti i diritti riservati. Nessuna parte della presente pubblicazione può essere riprodotta, trasmessa, trascritta,

Dettagli

Company Profile 2014

Company Profile 2014 Company Profile 2014 Perché Alest? Quando una nuova azienda entra sul mercato, in particolare un mercato saturo come quello informatico viene da chiedersi: perché? Questo Company Profile vuole indicare

Dettagli

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti

Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni. A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA: migliorare la relazione con i cittadini ed ottimizzare i processi interni A cura di Bernardo Puccetti Il Business Process Management nella PA Presentazione SOFTLAB

Dettagli

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management

Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Dalla Mappatura dei Processi al Business Process Management Romano Stasi Responsabile Segreteria Tecnica ABI Lab Roma, 4 dicembre 2007 Agenda Il percorso metodologico Analizzare per conoscere: la mappatura

Dettagli

LA PROCEDURA DOMICILIATA: LA SOLUZIONE PIÙ SNELLA

LA PROCEDURA DOMICILIATA: LA SOLUZIONE PIÙ SNELLA LA PROCEDURA DOMICILIATA: LA SOLUZIONE PIÙ SNELLA GESTIONE DELLA PROCEDURA DOMICILIATA DI ACCERTAMENTO DOGANALE (IMPORTAZIONE-ESPORTAZIONE) PRESSO IL SITO DELL OPERATORE ECONOMICO. VANTAGGI OPERATIVI EXPORT

Dettagli

Studio di retribuzione 2014

Studio di retribuzione 2014 Studio di retribuzione 2014 SALES & MARKETING Temporary & permanent recruitment www.pagepersonnel.it EDITORIALE Grazie ad una struttura costituita da 100 consulenti e 4 uffici in Italia, Page Personnel

Dettagli

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com

CORPORATE OVERVIEW. www.akhela.com CORPORATE OVERVIEW www.akhela.com BRIDGE THE GAP CORPORATE OVERVIEW Bridge the gap Akhela è un azienda IT innovativa che offre al mercato servizi e soluzioni Cloud Based che aiutano le aziende a colmare

Dettagli

Business Process Management

Business Process Management Business Process Management Comprendere, gestire, organizzare e migliorare i processi di business Caso di studio a cura della dott. Danzi Francesca e della prof. Cecilia Rossignoli 1 Business process Un

Dettagli

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso

UMB Power Day. 15-11-2012 Lugano-Paradiso UMB Power Day 15-11-2012 Lugano-Paradiso Mission Competenza e flessibilità al fianco delle imprese che necessitano di esperienza nel gestire il cambiamento. Soluzioni specifiche, studiate per migliorare

Dettagli

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT

BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BUSINESS INTELLIGENCE & PERFORMANCE MANAGEMENT BOLOGNA BUSINESS school Dal 1088, studenti da tutto il mondo vengono a studiare a Bologna dove scienza, cultura e tecnologia si uniscono a valori, stile di

Dettagli

Business Process Modeling Caso di Studio

Business Process Modeling Caso di Studio Caso di Studio Stefano Angrisano, Consulting IT Specialist December 2007 2007 IBM Corporation Sommario Perché l architettura SOA? Le aspettative del Cliente. Ambito applicativo oggetto dell introduzione

Dettagli

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale

Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Suite o servizio: Arkottica migliora l organizzazione aziendale Gestisci. Organizza. Risparmia. Una lunga storia, uno sguardo sempre rivolto al futuro. InfoSvil è una società nata nel gennaio 1994 come

Dettagli

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT

LEAR ITALIA MES/LES PROJECT LEAR ITALIA MES/LES PROJECT La peculiarità del progetto realizzato in Lear Italia da Hermes Reply è quello di integrare in un unica soluzione l execution della produzione (con il supporto dell RFID), della

Dettagli