Applicazioni immunologiche delle cellule staminali nel diabete di tipo 1

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Applicazioni immunologiche delle cellule staminali nel diabete di tipo 1"

Transcript

1 Applicazioni immunologiche delle cellule staminali nel diabete di tipo 1 Paolo Fiorina, MD PhD Harvard Medical School, Boston Boston Children s Hospital Ospedale San Raffaele, Milano San Raffaele Scientific Institute

2 Disclosure Io ho relazione finanziarie con: - Sorgente

3 Le cellule staminali nel diabete di tipo 1 1. Introduzione 2. Cellule staminali embrionali (ESCs) 3. Cellule staminali cordonali (CB-SCs) 4. Cellule staminali mesenchimali (MSCs) 5. Cellule staminali ematopoietiche (HSCs) 6. Conclusioni

4 Le cellule staminali nel diabete di tipo 1 1. Introduzione 2. Cellule staminali embrionali (ESCs) 3. Cellule staminali cordonali (CB-SCs) 4. Cellule staminali mesenchimali (MSCs) 5. Cellule staminali ematopoietiche (HSCs) 6. Conclusioni

5 I miss one piece

6 Il diabete di tipo 1 (T1D) e una malattia autoimmune Nel T1D manca l insulina a causa della distruzione autoimmune delle cellule nel pancreas Nel T1D si trovano autoanticorpi contro antigeni insulari (insulin, GAD 65, IA-2 -ICA512) Nel T1D si riscontra una risposta dei linfociti T contro le proteine insulari T1D e una malattia rara? Sempre meno (5 su,)

7 Meccanismi cellulari del T1D Target NK CD4CD25 β cells β cells βcells β cells β cells β cells β cells B Tc1 MO Cellule effetrici Tr1 Th1 Th2 Th3 NKT Cellule Regolatorie B cells

8 Approcci terapeutici proposti per il T1D Immunoterapia Molti efetti collaterali (Herold KC. NEJM 22) Trapianto di Pancreas Chirurgia maggiore (Gruessner RW. JAMA 23) Previene complicanze T1D (Fiorina P. Diabetes 21) Trapianto di Isole 2% di funzione dopo 3 anni (Shapiro AM. NEJM 21) Previene complicanze (Fiorina P. Diabetes Care 23)

9 Immunoterapia Ben Nasr M et al. Manuscript in Preparation

10 Trapianto di pancreas Primo fatto nel 1966 Ottimo compenso glicemico Chirurgia maggiore Terapia immunosuppressione Pochi organi Fiorina P et al. JASN 21

11 Trapianto di isole Meno rischio chirurgico Meno immunosoppressione Funzionano x 2-3 anni.prevengono le complicanze del diabete Fiorina P et al. JASN 23 Fiorina P et al. Diabetes Care 25 Fiorina P et al. Diabetes Care 27

12 Le cellule staminali Le cellule staminali possono essere usate con due scopi: Scopo 1 Proprieta rigenerative Scopo 2 Proprieta Immunoregolatorie

13 Storia naturale del T1D Numero di cellule producenti insulina Ipotetici fattori ambientali Proprieta immunoregolatrici delle cellule staminali Proprieta rigenerative delle cellule staminali Autoimmunita cellulare Autoanticorpi (ICA, IAA, ANTI-GAD65, IA2AB) Predisposizione genetica Danno insulareinsulite Intolleranza al glucosio (OGTT) Prediabete Esordio clinico Diabete Tempo

14 Classificazione delle cellule staminali Francese RM and Fiorina P. Clin Immunol (2)

15 Le cellule staminali nel diabete di tipo 1 1. Introduzione 2. Cellule staminali embrionali (ESCs) 3. Cellule staminali cordonali (CB-SCs) 4. Cellule staminali mesenchimali (MSCs) 5. Cellule staminali ematopoietiche (HSCs) 6. Conclusioni

16 Immunogenicita delle ESCs - Bassa espressione delle molecole MHC class I - Assente espressione delle molecole MHC class II and costimulatorie Ohtsukaet S et al. Gene Therapy 28 Zouet GM et al. Transplant Proc 23 Bonde S. et Al. Stem Cells 26

17 Effetti delle ESCs sul sistema immune In vitro mescs bloccano attivazione delle APC In vitro mescs bloccano la attivazione delle T cell In vivo mescs inducono tolleranza verso graft ESCs rilasciano VEGF, IGF-I, and IL-, IL-1, IL-6 and TNF, SDF1/CXCL12 Drukker M,. Stem Cells 26 Fandrich F, Nat Med 22 Lee JS et al. Cell Transplant 2

18 ESCs prolungano la sopravvivenza del graft WKY ESCs iniettate nella vena porta in fully MHC-mismatched DA rats prolungano la sopravvivenza dell organo trapiantato CFDA labeled WKY derived ESCs are detected (D7) in liver, LN, spleen and thymus of DA rats Fandrich F, Nat Med 22

19 ESCs Pros and cons Pros: Elevata plasticita e pluripotency Cons: Tumorigenesis Aumentare lo stato differenziativo (timidinekinase) o incapsulamento Considerazioni etiche kill-gene strategy

20 Le cellule staminali nel diabete di tipo 1 1. Introduzione 2. Cellule staminali embrionali (ESCs) 3. Cellule staminali cordonali (CB-SCs) 4. Cellule staminali mesenchimali (MSCs) 5. Cellule staminali ematopoietiche (HSCs) 6. Conclusioni

21 Le cellule staminali cordonali (CB-SCs) o - Le CB-SCs vengono raccolte alla nascita - Le CB-SCs sono cellule che si auto rinnovano o - Le CB-SCs danno origine ad una varieta di tessuti Rogers I et al. Best Pract Res Clin Obstet Gynaecol 24

22 Il numero di tx da staminali cordonali ha superato quello dei tx da staminali midollari Fonte: Bone Marrow and Cord Blood Donation and Transplantation

23 CB-MSC caratteristiche % of Max % of Max % of Max % of Max % of Max % of Max % of Max % of Max % of Max FL2-H CD FL1-H 3 CD FL4-H CD FL4-H 3 HLA-ABC FL2-H CD FL1-H CD FL2-H 3 4 CD FL4-H HLA-DR FL1-H 3 CD58 4 % of Max 8 % of Max 8 % of Max 8 % of Max 8 % of Max 8 % of Max 8 % of Max 8 % of Max FL2-H CD FL1-H 3 CD FL2-H CD4 Osteo Alizarin red staining FL2-H 3 4 CD19 Adipo Oil red staining 1 2 FL2-H 3 CD FL4-H CD FL1-H CD FL1-H CD FL2-H CD86 Chondro Safranin-O staining Abdi R et al. Manuscript in Preparation

24 Immunogenicita delle CB-SCs CB-SCs are immature immuno privileged cells CB-HSCs generate less GVHD compared to BM-HSCs Undifferentiated CB-MSCs express very low levels of MHC class I, but not class II, CD4, CD4L, CD8, CD86 Incapable of inducing allogeneic PBMC proliferation CB-SCs rilasciano IL-8, MCP-1, IL-1, IL-6, IL-8, tissue inhibitor of metalloproteinases 1-2 Francese R/Fiorina P. Clin Immunology 2 Wang M et al. Immunology 29 Newman MB et al. Exp Neurol 26 Castellani ML et al. Pharmacol Res 27

25 Effetto delle CB-SCs sul sistema immune Abdi R et al. Manuscript In preparation

26 CB-SCs nel T1D Zhao Y et al. PLoS ONE 29

27 CB-SCs nel T1D N=23 pts con nuova diagnosi di T1D Haller MJ et al. Diabetes Care 29

28 CB-SCs Pros and cons Pros: Raccolta safe Alta plasticita come testimoniata dal basso rate di GVHD, and Alto potenziale rigenerativo Cons: La quantita di cellule raccolte e ancora bassa (protocolli di espansione) Servono Trials clinici piu ampi Francese R and Fiorina P. Clin Immunology 2

29 Le cellule staminali nel diabete di tipo 1 1. Introduzione 2. Cellule staminali embrionali (ESCs) 3. Cellule staminali cordonali (CB-SCs) 4. Cellule staminali mesenchimali (MSCs) 5. Cellule staminali ematopoietiche (HSCs) 6. Conclusioni

30 Caratteristiche delle MSCs MSCs sono: Cellule stromali multipotenti localizzate nel midollo (.2%) caratterizate da estesa capacita proliferativa negative per CD34, CD31, CD117, CD45, CD14, CD11a positive per CD5 (SH2), CD73 (SH3/4), CD44, CD166 (VCAM) Abdi R/Fiorina P et al. Diabetes 28

31 Immunogenicita delle MSCs Prockop DJ et al. Science, 1997 Fiorina P et al. J Immunol 29

32 Le MSCs hanno un Serpin protease inhibitor 6 (Spi6) che blocca citotossicita Counts Isotype Ab MSC CELL KILLING ASSAY (E:T= 5:1) CELL LYSIS OF SPI6 + GrB Inhibitor C SPI * Percent Lysis of M SC PERCENT LYSIS * * El Hassad N et al. Blood 211

33 Le MSCs curano il diabete nei topi NOD Insulin pellet Insulin pellet BALB/c MSC-treated (n=8) Control (n=6) Time after treatment BALB/c MSC-treated, MST=45.5 days Control, MST=15.5 days % of normoglycemic Glucoe levels (mg/dl) P= Days after treatment Fiorina P et al. J Immunol 29

34 MSCs da topi resistenti al diabete curano il diabete Insulin pellet 6 * Control NOR MSC-treated Weeks post diabetes onset % Normoglycemic Blood glucose 7 NOR MSC-treated (n=2) 8 Control (n=29) Weeks after treatment Jurewicz M et al. Diabetes 211

35 Le MSCs curano il diabete nei topi NOD BALB/c MSC day 14 BALB/c MSC day 9 B22 CD3 H&E Control day 14 Fiorina P et al. J Immunol 29

36 Il meccanismo sembra essere mediato da una produzione di IL-6 -anti-il CD 11b CD 11b C D1 1b Ly6c C D11b Ly6c 3 4 * Ly6c Ly6c * * 4 2 CD11b MSC anti-il MSC anti-il MSC anti-il-6 Ly-6c -anti-il-6 Giemsa showed lower nuclear/cytoplasmic ratio with MSCs, and IL-6 blockade abrogate this effect Ly-6cint Ly-6chigh 45 2 CD11b CD11c CD11b+CD11c CD11b CD11c CD11b CD11c CD11c CD11b 3 CD11b 3 4 CD11c +anti-il MSC -anti-il-6 4 -MSC +anti-il-6 4 +anti-il-6 -MSC +MSC Jurewicz M et al. Diabetes 2

37 BALB/C-MSC NOD-MSC Le MSCs formano tumori Fiorina P et al. J Immunol 29

38 !! MSC Warning!! MSCs: Sviluppano abnormalita cromosomiche Possono diventare celleule neoplastiche generano fibrosarcomi in topi immunodeficient Miura M et al. Stem Cells 26 Tolar J et al. Stem Cells 27 Li H et al. Cancer Res 27 Serakinci N et al. Oncogene 24

39 MSCs Pros and cons Pros: Facili da espandere Facili da manipolare Cons: Oncogenicita? Formazione di tessuto ectopico Francese R and Fiorina P. Clin Immunology 2

40 Le cellule staminali nel diabete di tipo 1 1. Introduzione 2. Cellule staminali embrionali (ESCs) 3. Cellule staminali cordonali (CB-SCs) 4. Cellule staminali mesenchimali (MSCs) 5. Cellule staminali ematopoietiche (HSCs) 6. Conclusioni

41 Effetto delle HSCs sul sistema immune o o Bachar-Lustig E et al. Nat Med 1995 Kared H et al. Blood 28

42 HSCs in T1D: Voltarelli Trial 23 pts con T1D Autologous Nonmyeloablative HSC tx Eta Primary End Point: feasibility/safety and efficacy, EIR, C-peptide, HbA1c HSC mobilization (Cy + G-CSF), harvesting (leukapheresis) and freezing Day -5 -> -1 conditioning con Cy+ATG Day -> reinfusion of thawed HSC From day +1 -> G-CSF until neutrophils recovery 12/23 pts insulino indipendenti a 3 mesi di follow up Voltarelli J et al. JAMA 27 Couri CE et al. JAMA 29

43 HSCs in T1D: Voltarelli Trial Couri CEB et al. JAMA 29

44 HSCs in T1D: Voltarelli Trial Couri CEB et al. JAMA 29

45 HSCs in T1D: Shangai Trial 28 pts con T1D -- Autologous Nonmyeloablative HSC tx Eta 14 3 anni Induzione con Cy+ATG Cyclophosphamide iv 5 mg/kg/day on days 5, 4, 3, and 2 ATG day 5 of.5 mg/kg, then 1 mg/kg/day on days 4, 3, 2 15/28 pts insulino indipendenti at ~19.3 mesi di follow up Gu W et al. Diabetes Care 212

46 Shangai Trial Gu W et al. Diabetes Care 212

47 HSCs Pros and cons Pros: Le HSCs sono facilmente ottenibili Non danno tessuto ectopico ne tumori La risposta clinica e rapida Cons: Ricorrenza della malattia Il regime di condizionamento era potenzialente forte Francese R and Fiorina P. Clin Immunology 2

48 Le cellule staminali nel diabete di tipo 1 1. Introduzione 2. Cellule staminali embrionali (ESCs) 3. Cellule staminali cordonali (CB-SCs) 4. Cellule staminali mesenchimali (MSCs) 5. Cellule staminali ematopoietiche (HSCs) 6. Conclusioni

49 Problemi ancora irrisolti con le staminali Quale fonte usare (midollo, cordone, sangue, etc) Allogeniche o autologhe? Quanto infondere e frequenza? Serve una terapia immunosoppressiva concomintante? Attenzione alla formazione di tessuto ectopico Attenzione alla formazione di tumori Abdi R, Fiorina P et al. Diabetes 28

50 MSCs CBSCs HSCs/MSCs HSCs Study Year Identifier Site and PI Phase I/II, Autologous MSC infusion in new onset T1D 2 NCT Uppsala University H., PI: Carlsson, PO Upcoming Phase II, Allogeneic MSC (Prochymal) infusion in new onset T1D 28 NCT696 6 Osiris Therapeutics, Inc. Ongoing, not recruiting Phase II, Autologous CB-SC infusion with Vitamin D and Omega 3 fatty acids in recent onset T1D 29 NCT University of Florida, PI: Haller, MJ Follow up / 23 pts (Recruiting 15 pts) Phase I, Autologous CBSCs infusion in new onset T1D 29 NCT Universität München, PI: Ziegler, AG Recruiting (if CB stored at Vita34 bank) Phase I/II, Autologous bone marrow transplant in T1D/T2D 26 NCT Shandong University, PI: Kong, B Recruiting 2 pts Phase I/II, Autologous HSC transplant in new onset T1D 2 NCT Hospital Gonzalez; PI: Lavalle, FJ Recruiting 15 pts Phase II, Autologous nonmyeloablative HSC transplant in new onset T1D 28 NCT Shanghai University, PI: Ning, G Recruiting 3 pts Phase II, Autologous bone marrow arterial infusion in longstanding T1D 29 NCT University of Moron, PI: Mesples, AD Recruiting 34 pts Phase I/II, Autologous HSC transplant in new onset T1D 23 NCT31513 University of Sao Paulo, 3 PI: Voltarelli, J Source: clinicaltrial.gov Status/Recruited pts Follow up / 23 pts (Recruiting 24 pts)

51 NO M OR E I miss one piece

52 Ringraziamenti San Raffaele Scientific Institute American Diabetes Association (ADA) Juvenile Diabetes Research Foundation (JDRF) American Society of Nephrology (ASN) and many thanks to all of you!!!

CELLULE STAMINALI STROMALI SORGENTI e CRESCITA EX VIVOed IN VIVO

CELLULE STAMINALI STROMALI SORGENTI e CRESCITA EX VIVOed IN VIVO CELLULE STAMINALI STROMALI SORGENTI e CRESCITA EX VIVOed IN VIVO Prof. Luca Pierelli Dipartimento di Medicina Sperimentale Universita Sapienza, Roma AO San Camillo Forlanini, Roma GERARCHIA CELLULE STAMINALI

Dettagli

Le cellule staminali: una risorsa..una speranza

Le cellule staminali: una risorsa..una speranza AVIS NAZIONALE/REGIONALE MARCHE Ancona, 31 Ottobre 2008 Il Sistema Trasfusionale tra necessità e disponibilità Le cellule staminali: una risorsa..una speranza Prof.ssa Gabriella Girelli Sapienza Università

Dettagli

Le terapie avanzate nella cura delle malattie rare

Le terapie avanzate nella cura delle malattie rare Le terapie avanzate nella cura delle malattie rare Alessandro Aiuti Dipartimento Pediatrico Universitario Ospedaliero,OPBG, Università di Roma Tor Vergata Istituto San Raffaele Telethon per la Terapia

Dettagli

Biologia, uso clinico delle cellule staminali ematopoietiche. Prospettive future. Prof. Franco Aversa

Biologia, uso clinico delle cellule staminali ematopoietiche. Prospettive future. Prof. Franco Aversa Biologia, uso clinico delle cellule staminali ematopoietiche. Prospettive future Prof. Franco Aversa CD34 + Separatore cellulare Prelievo Midollo osseo PRELIEVO CELLULE STAMINALI EMATOPOIETICHE DAL DONATORE

Dettagli

CELLULE STAMINALI: POTENZIALITÀ TERAPEUTICA IN SICUREZZA. Brescia, 23 Ottobre 2009 In data 23 Ottobre si è svolta, organizzata dall Istituto

CELLULE STAMINALI: POTENZIALITÀ TERAPEUTICA IN SICUREZZA. Brescia, 23 Ottobre 2009 In data 23 Ottobre si è svolta, organizzata dall Istituto CELLULE STAMINALI: POTENZIALITÀ TERAPEUTICA IN SICUREZZA. Brescia, 23 Ottobre 2009 In data 23 Ottobre si è svolta, organizzata dall Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia ed Emilia Romagna,

Dettagli

Cellule staminali e terapia del diabete

Cellule staminali e terapia del diabete Gruppo di Studio SID "Medicina rigenerativa in ambito diabetologico" Cellule staminali e terapia del diabete Documento stilato da: V Sordi 1 ; M Krampera 2, P Marchetti 3, A Pessina 4, G Ciardelli 5, G

Dettagli

MEDICINA RIGENERATIVA CELLULARE Il progresso delle cellule staminali

MEDICINA RIGENERATIVA CELLULARE Il progresso delle cellule staminali Uni-ATENeO "Ivana Torretta" - Anno Accademico 2010-2011 MEDICINA RIGENERATIVA CELLULARE Il progresso delle cellule staminali Caterina Bendotti Dip. Neuroscienze Nerviano, 10 Febbraio 2011 Da dove originano

Dettagli

DIABETE MELLITO DISORDINE CRONICO DEL METABOLISMO DEI CARBOIDRATI CHE DETERMINA ALTERAZIONI ANCHE NEGLI ALTRI METABOLISMI

DIABETE MELLITO DISORDINE CRONICO DEL METABOLISMO DEI CARBOIDRATI CHE DETERMINA ALTERAZIONI ANCHE NEGLI ALTRI METABOLISMI DIABETE MELLITO DISORDINE CRONICO DEL METABOLISMO DEI CARBOIDRATI CHE DETERMINA ALTERAZIONI ANCHE NEGLI ALTRI METABOLISMI CARATTERIZZATO DA: IPERGLICEMIA STABILE GLICOSURIA PREDISPOSIZIONE A COMPLICANZE

Dettagli

MARCATORI AUTOANTICORPALI PER LA DIAGNOSI DEL DIABETE TIPO I: CONSIDERAZIONI METODOLOGICHE E APPLICAZIONI CLINICHE. E.

MARCATORI AUTOANTICORPALI PER LA DIAGNOSI DEL DIABETE TIPO I: CONSIDERAZIONI METODOLOGICHE E APPLICAZIONI CLINICHE. E. MARCATORI AUTOANTICORPALI PER LA DIAGNOSI DEL DIABETE TIPO I: CONSIDERAZIONI METODOLOGICHE E APPLICAZIONI CLINICHE E. Tonutti (Udine) 10 42 L incidenza di DT1 in Europa ed in altri Paesi del Mediterraneo.

Dettagli

LE NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA LE CELLULE STAMINALI

LE NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA LE CELLULE STAMINALI LE NUOVE FRONTIERE DELLA MEDICINA LE CELLULE STAMINALI DEFINIZIONE DI CELLULA STAMINALE Le cellule staminali si caratterizzano per le loro capacità biologiche. Capacità di automantenimento: sono in grado

Dettagli

Dott. Antonio Farina MD, PhD Ricercatore Universitario e Dirigente Medico Divisione di Medicina Prenatale Ospedale Sant Orsola

Dott. Antonio Farina MD, PhD Ricercatore Universitario e Dirigente Medico Divisione di Medicina Prenatale Ospedale Sant Orsola Convegno UniSalute Venerdì 30 Settembre 2011 P.za della Costituzione, 2 - Bologna Dott. Antonio Farina MD, PhD Ricercatore Universitario e Dirigente Medico Divisione di Medicina Prenatale Ospedale Sant

Dettagli

TERAPIE BIOLOGICHE PER IL TRATTAMENTO DEL MORBO DI CROHN (CD). Studente: Di Savino Augusta Corso di Immunologia Molecolare A.

TERAPIE BIOLOGICHE PER IL TRATTAMENTO DEL MORBO DI CROHN (CD). Studente: Di Savino Augusta Corso di Immunologia Molecolare A. TERAPIE BIOLOGICHE PER IL TRATTAMENTO DEL MORBO DI CROHN (CD). Studente: Di Savino Augusta Corso di Immunologia Molecolare A.A 2007/2008 LE TERAPIE BIOLOGICHE: possono avere una maggiore efficacia terapeutica;

Dettagli

IL DIABETES RESEARCH INSTITUTE (DRI) DELL ISTITUTO SCIENTIFICO SAN RAFFAELE

IL DIABETES RESEARCH INSTITUTE (DRI) DELL ISTITUTO SCIENTIFICO SAN RAFFAELE IL DIABETES RESEARCH INSTITUTE (DRI) DELL ISTITUTO SCIENTIFICO SAN RAFFAELE Il diabete rappresenta una delle sfide contemporanee più impegnative in tema di salute pubblica: secondo alcune stime pubblicate

Dettagli

IL FUTURO DEI TRAPIANTI NELLE CELLULE STAMINALI E NELLA CHIRURGIA RIGENERATIVA

IL FUTURO DEI TRAPIANTI NELLE CELLULE STAMINALI E NELLA CHIRURGIA RIGENERATIVA IL FUTURO DEI TRAPIANTI NELLE CELLULE STAMINALI E NELLA CHIRURGIA RIGENERATIVA Intervento del professor Carlo Umberto Casciani, commissario straordinario dell Agenzia Regionale del Lazio per i Trapianti

Dettagli

Cellule staminali mesenchimali dell amnios equino per il trattamento delle tendinopatie del cavallo sportivo: prima segnalazione.

Cellule staminali mesenchimali dell amnios equino per il trattamento delle tendinopatie del cavallo sportivo: prima segnalazione. Cellule staminali mesenchimali dell amnios equino per il trattamento delle tendinopatie del cavallo sportivo: prima segnalazione. Stefano Tassan, A. Lange Consiglio, F. Cremonesi (Sez. Riproduzione Ospedale

Dettagli

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the

Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the 1 2 3 Le cellule staminali dell embrione: cosa possono fare Embryonic stem cells are exciting because they can make all the different types of cell in the body scientists say these cells are pluripotent.

Dettagli

Dalla ricerca alla clinica: trial clinici e traslazione

Dalla ricerca alla clinica: trial clinici e traslazione Dalla ricerca alla clinica: trial clinici e traslazione Prof.ssa Franca Fagioli Università degli Studi di Torino Direttore della Struttura Complessa di Oncoematologia e Centro Trapianti dell Ospedale Infantile

Dettagli

L unità di terapia cellulare al Cardiocentro Ticino

L unità di terapia cellulare al Cardiocentro Ticino L unità di terapia cellulare al Cardiocentro Ticino Dr.ssa Lucia Turchetto 25 luglio 2012 Sommario L UTC al CCT: idea e scopo Cosa facciamo? Stato dell arte delle terapie avanzate Come funziona una Cell

Dettagli

STAMINALI EMOPOIETICHE

STAMINALI EMOPOIETICHE IL TRAPIANTO DI CELLULE STAMINALI EMOPOIETICHE dott.ssa Anna Paola Iori Cellula staminale Tipi di trapianto Trapianto autologo Trapianto allogenico Le CSE vengono prelevate al Le CSE vengono prelevate

Dettagli

LE IPERGLICEMIE OCCASIONALI EVENTO SOTTOVALUTATO

LE IPERGLICEMIE OCCASIONALI EVENTO SOTTOVALUTATO LE IPERGLICEMIE OCCASIONALI EVENTO SOTTOVALUTATO Chiara Scarabello Maurizio Vanelli Clinica Pediatrica Università degli Studi di Parma Glicemia valori di normalità Glicemie capillari a digiuno in bambini

Dettagli

Il Diabete Mellito e la remissione a cura del Comitato Scientifico di Diabete Italia

Il Diabete Mellito e la remissione a cura del Comitato Scientifico di Diabete Italia Sempre più frequentemente siamo raggiunti da messaggi che parlano di GUARIGIONE DEL DIABETE. Cosa c è di vero? Diabete Italia è stata interpellata e coglie l occasione per fare il punto della situazione

Dettagli

Cellule staminali e ricostruzione d'organo

Cellule staminali e ricostruzione d'organo Cellule staminali e ricostruzione d'organo Marina Morigi, Barbara Imberti Laboratorio Biologia Cellulare e Xenotrapianto, NegriBergamo Il trapianto d organo spesso rappresenta l unica scelta terapeutica

Dettagli

SECONDO MEETING FONDAZIONE INSCIENTIAFIDES SULLE CELLULE STAMINALI IERI AL SAN RAFFAELE DI MILANO

SECONDO MEETING FONDAZIONE INSCIENTIAFIDES SULLE CELLULE STAMINALI IERI AL SAN RAFFAELE DI MILANO COMUNICATO STAMPA SECONDO MEETING FONDAZIONE INSCIENTIAFIDES SULLE CELLULE STAMINALI IERI AL SAN RAFFAELE DI MILANO LUANA PIROLI, PRESIDENTE FONDAZIONE: RAGGIUNTO L OBIETTIVO DI INTEGRARE IL DIALOGO SULLA

Dettagli

CONSERVAZIONE FAMILIARE PRIVATA DEL SANGUE DA CORDONE OMBELICALE

CONSERVAZIONE FAMILIARE PRIVATA DEL SANGUE DA CORDONE OMBELICALE CONSERVAZIONE FAMILIARE PRIVATA DEL SANGUE DA CORDONE OMBELICALE CONTRIBUTO PER UN INFORMAZIONE CORRETTA E COMPLETA ELABORATO E DIFFUSO CONGIUNTAMENTE DALLE SEGUENTI SOCIETÀ: Futuri Genitori, a fronte

Dettagli

Il trapianto di cellule staminali da sangue cordonale

Il trapianto di cellule staminali da sangue cordonale staminali da sangue 2/2008 RIASSUNTO L articolo propone una considerazione dello stato attuale del trapianto di cellule, una nuova risorsa in grado di curare con successo determinate patologie. Vengono

Dettagli

Curare il diabete con i trapianti di isole pancreatiche o di staminali

Curare il diabete con i trapianti di isole pancreatiche o di staminali Società Italiana di Diabetologia Riccione, 20 ottobre 2015 - C. St. 4 A colloquio con il professor Lorenzo Piemonti, Coordinatore del Gruppo di Studio della Società Italiana di Diabetologia Curare il diabete

Dettagli

Michaela Luconi, PhD

Michaela Luconi, PhD Michaela Luconi, PhD Unità di Endocrinologia Laboratorio di Biologia Cellulare dell Organo Adiposo Dipartimento di Scienze Biomediche Sperimentali & Cliniche «Mario Serio» michaela.luconi@unifi.it COSA

Dettagli

La terapia in utero delle malattie genetiche: cellule staminali, terapia genica

La terapia in utero delle malattie genetiche: cellule staminali, terapia genica La terapia in utero delle malattie genetiche: cellule staminali, terapia genica Prof. M.Seri: U.O. Genetica Clin ica Dipartimento per la Salute della Donna, del Bambin o e dell Adolescente Geni e malattie

Dettagli

Cellule staminali Cosa sono, come si ottengono e qual è il loro uso nella terapia rigenerativa

Cellule staminali Cosa sono, come si ottengono e qual è il loro uso nella terapia rigenerativa Uni-ATENeO "Ivana Torretta" - Anno Accademico 2013-2014 Cellule staminali Cosa sono, come si ottengono e qual è il loro uso nella terapia rigenerativa Caterina Bendotti Dept. Neuroscience caterina.bendotti@marionegri.it

Dettagli

Rigenerazione del Sistema. Biotecnologie Farmaceutiche

Rigenerazione del Sistema. Biotecnologie Farmaceutiche Rigenerazione del Sistema Nervoso Biotecnologie Farmaceutiche Concetti Generali Il Sistema Nervoso Centrale (CNS) è resistente a fenomeni rigenerativi Le cellule staminali del CNS sono Presenti in piccolo

Dettagli

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E

F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E F O R M A T O E U R O P E O P E R I L C U R R I C U L U M V I T A E INFORMAZIONI PERSONALI Nome Maria del Carmen RODRIGUEZ PEREZ Telefono 0303996295 Fax 0303995036 E-mail rodricarmen@alice.it Nazionalità

Dettagli

La cellula staminale emopoietica: utilizzo nel trapianto autologo e allogenico e metodiche di raccolta in età adulta e pediatrica.

La cellula staminale emopoietica: utilizzo nel trapianto autologo e allogenico e metodiche di raccolta in età adulta e pediatrica. La cellula staminale emopoietica: utilizzo nel trapianto autologo e allogenico e metodiche di raccolta in età adulta e pediatrica Valter Tassi La cellula staminale La cellula staminale è una cellula IMMATURA

Dettagli

Il donatore di emocomponenti e di cellule staminali emopoietiche: attualità e prospettive Compatibilità nel trapianto di CSE e sistema HLA

Il donatore di emocomponenti e di cellule staminali emopoietiche: attualità e prospettive Compatibilità nel trapianto di CSE e sistema HLA Il donatore di emocomponenti e di cellule staminali emopoietiche: attualità e prospettive Compatibilità nel trapianto di CSE e sistema HLA Nicoletta Sacchi Italian Bone Marrow Donor Registry E.O. Ospedali

Dettagli

AUTOLOGHE, ALLOGENICHE, SINGENICHE.

AUTOLOGHE, ALLOGENICHE, SINGENICHE. CELLULE STAMINALI Il termine trapianto di midollo osseo è oggi sostituito da trapianto di cellule staminali. Queste possono essere AUTOLOGHE, ALLOGENICHE, SINGENICHE. Il trapianto di celule staminali è

Dettagli

Follow up in pazienti guariti da tumore pediatrico

Follow up in pazienti guariti da tumore pediatrico Follow up in pazienti guariti da tumore pediatrico Eleonora Biasin - Oncoematologia Pediatrica Ospedale Infantile Regina Margherita di Torino, Responsabile GIC Tossicità Tardiva e Secondi Tumori; Franca

Dettagli

FARMACI INNOVATIVI, BIOTECNOLOGICI E TERAPIE STAMINALI: FARMACOLOGIA, FARMACOTERAPIA E NORMATIVE

FARMACI INNOVATIVI, BIOTECNOLOGICI E TERAPIE STAMINALI: FARMACOLOGIA, FARMACOTERAPIA E NORMATIVE FARMACI INNOVATIVI, BIOTECNOLOGICI E TERAPIE STAMINALI: FARMACOLOGIA, FARMACOTERAPIA E NORMATIVE Roma, 14 aprile 2015 TERAPIE CELLULARI Giuseppina Bonanno Pol. A. Gemelli Università Cattolica Sacro Cuore

Dettagli

Le cellule staminali nel diabete di tipo 1

Le cellule staminali nel diabete di tipo 1 G It Diabetol Metab 2011;31:141-149 Rassegna Le cellule staminali nel diabete di tipo 1 A. Trevisani 1, S. Tezza 2, R. Di Fenza 2, R. Bassi 2, A. Farina 3, P. Fiorina 2,4 1 Sorgente, Milano; 2 Istituto

Dettagli

Una nuova. L Autologo

Una nuova. L Autologo Una nuova opportunità : L Autologo Solidale l Il Gruppo Cryo Save La banca delle cellule staminali Holding costituita nel 2000 in Olanda Sede centrale in Svizzera La più grande azienda in Europa (e terza

Dettagli

Va comunque segnalato che nell anno 2008 una delle banche associate di BioCord ha reimportato ed utilizzato in Italia, in un caso di neuroblastoma,

Va comunque segnalato che nell anno 2008 una delle banche associate di BioCord ha reimportato ed utilizzato in Italia, in un caso di neuroblastoma, BioCord, Associazione Banche Private del Sangue Cordonale, con il presente documento intende chiarire numerosi aspetti trattati con incredibile superficialità e parzialità nell articolo Non buttare quel

Dettagli

Caratterizzazione Molecolare di Cellule Staminali di Leucemia Mieloide Acuta

Caratterizzazione Molecolare di Cellule Staminali di Leucemia Mieloide Acuta 2 Workshop Nazionale SIES Ematologia Traslazionale Verona, 21-22 Maggio 2009 Caratterizzazione Molecolare di Cellule Staminali di Leucemia Mieloide Acuta Simona Salati Universita di Modena and Reggio Emilia

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Ariela Benigni. Biol.Sci.D., Ph.D.

CURRICULUM VITAE. Ariela Benigni. Biol.Sci.D., Ph.D. CURRICULUM VITAE Ariela Benigni Biol.Sci.D., Ph.D. Dati Personali: Nome: Ariela Benigni Data e luogo di nascita: 16 Dicembre, 1955 - Bergamo Cittadinanza: Italiana Tel. 035 42131 E-mail: ariela.benigni@marionegri.it

Dettagli

TRAPIANTO di CELLULE STAMINALI EMOPOIETICHE. Concetti generali Indicazioni Gestione del donatore. Prof.ssa Marcellina Mangoni Dott.

TRAPIANTO di CELLULE STAMINALI EMOPOIETICHE. Concetti generali Indicazioni Gestione del donatore. Prof.ssa Marcellina Mangoni Dott. TRAPIANTO di CELLULE STAMINALI EMOPOIETICHE Concetti generali Indicazioni Gestione del donatore Prof.ssa Marcellina Mangoni Dott.ssa Lucia Prezioso Tipi di trapianto AUTOLOGO Donatore e Ricevente sono

Dettagli

1. INFUSIONE DI CELLULE STAMINALI EMOPOIETICHE DA MIDOLLO OSSEO O PERIFERICHE DA PRODOTTO NON CONGELATO

1. INFUSIONE DI CELLULE STAMINALI EMOPOIETICHE DA MIDOLLO OSSEO O PERIFERICHE DA PRODOTTO NON CONGELATO 1. INFUSIONE DI CELLULE STAMINALI EMOPOIETICHE DA MIDOLLO OSSEO O PERIFERICHE DA PRODOTTO NON CONGELATO 1.1 INTRODUZIONE 1.2 ELEMENTI OPERATIVI 2. INFUSIONE DI CELLULE STAMINALI EMOPOIETICHE DA MIDOLLO

Dettagli

Prof. P. Curiel. Firenze 17.10.2010

Prof. P. Curiel. Firenze 17.10.2010 La donazione del sangue e (?) del cordone ombelicale Prof. P. Curiel Firenze 17.10.2010 Il trapianto di cellule staminali Trapianto di cellule staminali emopoietiche allogeniche = trattamento terapeutico

Dettagli

WORKSHOP MIELOFIBROSI IL TRAPIANTO. Stefano Guidi TMO AOU Careggi Firenze

WORKSHOP MIELOFIBROSI IL TRAPIANTO. Stefano Guidi TMO AOU Careggi Firenze WORKSHOP MIELOFIBROSI IL TRAPIANTO Stefano Guidi TMO AOU Careggi Firenze Mielofibrosi: Storia naturale Decorso da indolente ad aggressivo MF primitiva 1 per 100.000 secondarie 0.1 per 100.000 Il quadro

Dettagli

Il Diabete Mellito. Mariarosaria Cristofaro UOC Diabetologia-Endocrinologia ASReM Campobasso. Campobasso 19 marzo 2014

Il Diabete Mellito. Mariarosaria Cristofaro UOC Diabetologia-Endocrinologia ASReM Campobasso. Campobasso 19 marzo 2014 Il Diabete Mellito Mariarosaria Cristofaro UOC Diabetologia-Endocrinologia ASReM Campobasso Campobasso 19 marzo 2014 DIABETE MELLITO Definizione Il diabete mellito è una malattia cronica caratterizzata

Dettagli

Dott. Elena Niccolai, PhD. Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica Università degli Studi di Firenze

Dott. Elena Niccolai, PhD. Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica Università degli Studi di Firenze Dott. Elena Niccolai, PhD Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica Università degli Studi di Firenze Premio Gianfranco Del Prete per le malattie orfane, Firenze 8 novembre 2014 ADENOCARCINOMA PANCREATICO

Dettagli

Cellule Staminali. Arti Ahluwalia

Cellule Staminali. Arti Ahluwalia Cellule Staminali Arti Ahluwalia Le Proprietà di cellule staminali Capacita di auto rinnovarsi (self-renewal) Capacità di differenziarsi lungo almeno una linea (potency) The cell which results from the

Dettagli

Il Diabete: Una Nuova Epidemia? Amedeo Vetere. Joslin Diabetes Center/Harvard Medical School, Boston USA

Il Diabete: Una Nuova Epidemia? Amedeo Vetere. Joslin Diabetes Center/Harvard Medical School, Boston USA a scuola di scienze della vita Liceo Scientifico N. Tron Schio (VI), 16 Dicembre 2008 Il Diabete: Una Nuova Epidemia? Amedeo Vetere Dip Scienze della Vita Universita degli Studi di Trieste Joslin Diabetes

Dettagli

Cellule staminali. Emanuele Nasole

Cellule staminali. Emanuele Nasole Cellule staminali Emanuele Nasole Società Italiana di Medicina Subacquea e Iperbarica Docente Master di II Livello in Medicina Subacquea e Iperbarica - Univ-Palermo - Sede di Trapani Servizio di VUNOLOGIA

Dettagli

ID 2007-132788 Ed. 1

ID 2007-132788 Ed. 1 ID 2007-132788 Ed. 1 3 Congresso Nazionale & 2 Assemblea Associativa GIIMA: attualità e prospettive in tema di raccolta e impiego di cellule staminali emopoietiche 17 Novembre 2015 SALA CONFERENZE WORLD

Dettagli

Le cellule staminali come approccio terapeutico della paralisi cerebrale infantile

Le cellule staminali come approccio terapeutico della paralisi cerebrale infantile PARALISI CEREBRALE INFANTILE. QUALI RISPOSTE DALLE CELLULE STAMINALI? Milano, Circolo della Stampa, 2 Ottobre 2013 Le cellule staminali come approccio terapeutico della paralisi cerebrale infantile Dott.

Dettagli

Il diabete di tipo 1 e le cellule staminali

Il diabete di tipo 1 e le cellule staminali Il diabete di tipo 1 e le cellule staminali Enrica Favaro Università degli Studi di Torino - Dipartimento di Medicina Interna Il diabete di tipo 1: classificazione e diagnosi Il diabete di tipo 1 (DMT1)

Dettagli

che riescono a fare il trapianto in remissione hanno una buona probabilità di sopravvivenza libera da eventi.

che riescono a fare il trapianto in remissione hanno una buona probabilità di sopravvivenza libera da eventi. 1. Il trapianto allogenico di cellule staminali ematopoietiche (CSE) rappresenta la migliore opzione terapeutica per pazienti con leucemie acute ad alto rischio che, dopo aver raggiunto una remissione

Dettagli

Dipartimento Medicina Interna e Scienze Biomediche. Cattedra di Ematologia Centro Trapianti Midollo Osseo

Dipartimento Medicina Interna e Scienze Biomediche. Cattedra di Ematologia Centro Trapianti Midollo Osseo Nome ed Indirizzo Mangoni Marcellina ( Lina) Via Ruggero da Parma 3 43100 Parma Qualifica professionale Prof. Associato II Fascia Med /15 Dipartimento Medicina Interna e Scienze Biomediche Cattedra di

Dettagli

Stamina e. Anna Onofri 4/11/2013 UTL SENAGO

Stamina e. Anna Onofri 4/11/2013 UTL SENAGO Stamina e Anna Onofri 4/11/2013 UTL SENAGO Potenziale differenziativo delle cellule staminali Totipotenza: capacità di una cellula staminale embrionale di dare origine a tutti i tipi cellulari dell embrione

Dettagli

I «mattoni» dei «mattoni»: Le cellule staminali. Tania Incitti, PhD

I «mattoni» dei «mattoni»: Le cellule staminali. Tania Incitti, PhD I «mattoni» dei «mattoni»: Le cellule staminali Che cos è una cellula staminale? Le cellule, così come gli esseri viventi, invecchiano e muoiono, devono quindi essere rimpiazzate le cellule staminali sono

Dettagli

In collaborazione con la Professoressa Antonella Tosti, Bologna e Professore di Dermatologia

In collaborazione con la Professoressa Antonella Tosti, Bologna e Professore di Dermatologia "Alopecia areata: update sulla ricerca e possibili terapie future " Colombina Vincenzi, Dermatologa, Bologna In collaborazione con la Professoressa Antonella Tosti, Bologna e Professore di Dermatologia

Dettagli

Differenziamento cellulare

Differenziamento cellulare Differenziamento cellulare Differenziamento: acquisizione progressiva di nuove caratteristiche che porta a tipi cellulari specifici (es cell muscolari, neuroni,.) Dopo la fecondazione lo zigote va incontro

Dettagli

Cause del cattivo controllo glicemico negli ospedalizzati. Dott.ssa D. Piccolo

Cause del cattivo controllo glicemico negli ospedalizzati. Dott.ssa D. Piccolo Cause del cattivo controllo glicemico negli ospedalizzati Dott.ssa D. Piccolo Come mai il cattivo controllo glicemico è tanto frequente tra i pazienti ospedalizzati? Le informazioni disponibili sul grado

Dettagli

Trapianto di cellule staminali ematopoietiche

Trapianto di cellule staminali ematopoietiche Trapianto di cellule staminali ematopoietiche Prof. Franco Aversa S.C. Ematologia e Centro Trapianto Midollo Osseo Università e Azienda Ospedaliera Parma GvHD Reazione Donatore verso Ricevente RIGETTO

Dettagli

PROGRESS IN STEM CELL BIOLOGY AND MEDICAL APPLICATIONS 12/01/13

PROGRESS IN STEM CELL BIOLOGY AND MEDICAL APPLICATIONS 12/01/13 PROGRESS IN STEM CELL BIOLOGY AND MEDICAL APPLICATIONS Fare clic Stresa 14-16 per modificare maggio 2009 lo stile del sottotitolo dello schema Self-renewal vs differentiation Controllo del self renewal

Dettagli

Cellule staminali in odontoiatria implantare

Cellule staminali in odontoiatria implantare Cellule staminali in odontoiatria implantare Autore_Dr. André Antonio Pelegrine, Brazil _Web Article Questo articolo è presente sul sito www.dental-tribune.com Fig. 1_Una cellula staminale a seguito di

Dettagli

EZIOPATOGENESI DELLE LEUCEMIE ACUTE

EZIOPATOGENESI DELLE LEUCEMIE ACUTE EZIOPATOGENESI DELLE LEUCEMIE ACUTE Fattori ambientali HSC X? Alterazione genetica progenitore mieloide/linfoide Condizioni ereditarie? altro evento trasformante cellule leucemiche Cellule mature LEUCEMIE

Dettagli

European Curriculum Vitae format

European Curriculum Vitae format European Curriculum Vitae format Informazioni Personali Nome Amati Eliana Indirizzo Via F. Ferrucci 5-37135 - Verona Telefono +39 328 7895957 E-mail elianamati@gmail.com Nazionalità Italiana Data di nascita

Dettagli

Her2/neu Il ruolo del Pertuzumab

Her2/neu Il ruolo del Pertuzumab Università degli Studi di Torino Corso di Laurea Specialistica in Biotecnologie Mediche Her2/neu Il ruolo del Pertuzumab Corso di Immunologia Molecolare Anno Accademico 2007/08 Elisa Migliore Her2 nelle

Dettagli

Regione Emilia Romagna. Attività di donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule

Regione Emilia Romagna. Attività di donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule Regione Emilia Romagna Attività di donazione e trapianto di organi, tessuti e cellule Resoconto 29 I risultati preliminari delle rivascolarizzazioni di salvataggio d arto in arteria omologa crioconservata,

Dettagli

Il donatore di emocomponenti e di cellule staminali emopoietiche: attualità e prospettive

Il donatore di emocomponenti e di cellule staminali emopoietiche: attualità e prospettive Il donatore di emocomponenti e di cellule staminali emopoietiche: attualità e prospettive Donazione di cellule staminali emopoietiche, aspetti normativi Dr.ssa Letizia Lombardini San Donato Milanese, 23

Dettagli

LE CELLULE STAMINALI: dalla ricerca di base alle applicazioni

LE CELLULE STAMINALI: dalla ricerca di base alle applicazioni LE CELLULE STAMINALI: dalla ricerca di base alle applicazioni Perché ci troviamo oggi a parlare delle cellule staminali? Driesch (fine 800) dimostra la totipotenza dei blastomeri dell embrione embrione

Dettagli

Quali Progestinici e Quale Estrogeno nella Donna con Diabete

Quali Progestinici e Quale Estrogeno nella Donna con Diabete Quali Progestinici e Quale Estrogeno nella Donna con Diabete Prof. Angelo Cagnacci Ginecologia e Ostetricia Aziend Policlinico di Modena Reggio Emilia 10 e 11 aprile 2015 Centro Internazionale Loris Malaguzzi

Dettagli

I Ragazzi della via Olgettina 30 anni di storia del diabete al San Raffaele

I Ragazzi della via Olgettina 30 anni di storia del diabete al San Raffaele 31 Ottobre 2009 Convegno I Ragazzi della via Olgettina 30 anni di storia del diabete al San Raffaele Università Vita-Salute Istituto Scientifico San Raffaele Via Olgettina, 58 - Milano Programma 8.45 Benvenuto

Dettagli

Il Trapianto di Midollo Osseo nell Anemia di Fanconi. AORN SANTOBONO PAUSILIPON SSD TRAPIANTO MIDOLLO OSSEO Dott. Mimmo Ripaldi

Il Trapianto di Midollo Osseo nell Anemia di Fanconi. AORN SANTOBONO PAUSILIPON SSD TRAPIANTO MIDOLLO OSSEO Dott. Mimmo Ripaldi Il Trapianto di Midollo Osseo nell Anemia di Fanconi AORN SANTOBONO PAUSILIPON SSD TRAPIANTO MIDOLLO OSSEO Dott. Mimmo Ripaldi L Anemia di Fanconi è una rara malattia genetica non legata al sesso che si

Dettagli

Source: Florida Institute for Reproductive Science and Technologies

Source: Florida Institute for Reproductive Science and Technologies Staminali: concetti, risultati ti e problemi Lo zigote La prima divisione cellulare Source: Florida Institute for Reproductive Science and Technologies Blastula 5 giorni dopo la fertilizzazione Source:

Dettagli

Scaricato da www.sunhope.it. Sviluppo linfocitario

Scaricato da www.sunhope.it. Sviluppo linfocitario Sviluppo linfocitario sviluppo linfocita T -Indipendente dall'antigene non-self idiotipo TCR repertorio CD3 coorecettori CD4 CD8 Cellule con TCR verso le MHC autologhe: restrizione per le molecole MHC

Dettagli

CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE Aa 2013/2014. Lezioni 59,60,61,62

CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE Aa 2013/2014. Lezioni 59,60,61,62 CORSO INTEGRATO DI GENETICA E BIOLOGIA MOLECOLARE Aa 2013/2014 Giov 12 e Merc 18.12.2013 Lezioni 59,60,61,62 Prof.A.Turco CELLULE STAMINALI E MEDICINA RIGENERATIVA (da stamen, filo della vita..) CELLULE

Dettagli

SCIENZAINATTO/ Cellule Staminali e Terapie

SCIENZAINATTO/ Cellule Staminali e Terapie Page 1 of 5 EMMECIQUADRO N 46 SCIENZAINATTO/ Cellule Staminali e Terapie Cellulari Augusto Pessina venerdì 28 settembre 2012 Oggi sembra attenuato il dibattito, a volte molto aspro negli anni passati,

Dettagli

Percorso alla donazione di sangue da cordone nella Regione Lazio: Banca SCO Policlinico Umberto I Gabriella Girelli

Percorso alla donazione di sangue da cordone nella Regione Lazio: Banca SCO Policlinico Umberto I Gabriella Girelli Corso Regionale per Dirigenti Associativi donatori del sangue Percorso alla donazione di sangue da cordone nella Regione Lazio: Banca SCO Policlinico Umberto I Gabriella Girelli Sapienza Università di

Dettagli

30.000 DONAZIONI, 10.000 UNITÀ, 500 TRAPIANTI: 20 ANNI DELLA MILANO CORD BLOOD BANK

30.000 DONAZIONI, 10.000 UNITÀ, 500 TRAPIANTI: 20 ANNI DELLA MILANO CORD BLOOD BANK UNA VITA CHE NASCE RIGENERA LA VITA 30.000 DONAZIONI, 10.000 UNITÀ, 500 TRAPIANTI: 20 ANNI DELLA MILANO CORD BLOOD BANK 8 giugno 2013 ore 9.00 Auditorium del Palazzo dei Congressi Provincia di Milano Via

Dettagli

La Gestione del Paziente Diabetico in Area Critica. Cinzia Barletta, MD,PhD MCAU S Eugenio, Roma Segretario Nazionale SIMEU

La Gestione del Paziente Diabetico in Area Critica. Cinzia Barletta, MD,PhD MCAU S Eugenio, Roma Segretario Nazionale SIMEU La Gestione del Paziente Diabetico in Area Critica Cinzia Barletta, MD,PhD MCAU S Eugenio, Roma Segretario Nazionale SIMEU Stretto controllo glicemia nei pazienti Critici Intensive insulin therapy in critically

Dettagli

ELEMENTI DI FISIOPATOLOGIA DEL SISTEMA IMMUNITARIO

ELEMENTI DI FISIOPATOLOGIA DEL SISTEMA IMMUNITARIO ELEMENTI DI FISIOPATOLOGIA DEL SISTEMA IMMUNITARIO FUNZIONI DEL SISTEMA IMMUNITARIO difesa contro le infezioni difesa contro i tumori riconoscimento dei tessuti trapiantati e di proteine estranee CD34

Dettagli

FEDERCHIMICA CONFINDUSTRIA

FEDERCHIMICA CONFINDUSTRIA FEDERCHIMICA CONFINDUSTRIA ASSOBIOTEC Associazione Nazionale per lo sviluppo delle biotecnologie Audizione informale Commissione Igiene e Sanità del Senato Senato della Repubblica 13 febbraio 2014 1. L

Dettagli

DIABETE GESTAZIONALE. Bari, 7-10 novembre 2013 TAKE HOME MESSAGES. Edoardo Di Naro II Clinica Ostetrica e Ginecologica Università degli Studi di Bari

DIABETE GESTAZIONALE. Bari, 7-10 novembre 2013 TAKE HOME MESSAGES. Edoardo Di Naro II Clinica Ostetrica e Ginecologica Università degli Studi di Bari DIABETE GESTAZIONALE TAKE HOME MESSAGES Edoardo Di Naro II Clinica Ostetrica e Ginecologica Università degli Studi di Bari DIABETE GESTAZIONALE Ridotta tolleranza al glucosio insorta o diagnosticata in

Dettagli

IGM CNR ICH HUMANITAS SUPERPIG. LE CELLULE ips

IGM CNR ICH HUMANITAS SUPERPIG. LE CELLULE ips IGM CNR ICH HUMANITAS SUPERPIG LE CELLULE ips Sottoprogetto 3: Medicina Rigenerativa Questo sottoprogetto si propone di sviluppare approcci innovativi che, partendo da cellule dell organismo adulto, consentano

Dettagli

Nuovi regimi terapeutici nel trattamento del mieloma multiplo in pazienti non candidabili a trapianto

Nuovi regimi terapeutici nel trattamento del mieloma multiplo in pazienti non candidabili a trapianto Nuovi regimi terapeutici nel trattamento del mieloma multiplo in pazienti non candidabili a trapianto Antonio Palumbo Divisione di Ematologia Universitaria, Ospedale Molinette, Torino Per più di quattro

Dettagli

Nuove prospettive per la diagnosi precoce del tumore al polmone!!!! Ugo Pastorino! Chirurgia Toracica, Istituto Nazionale Tumori, Milano!

Nuove prospettive per la diagnosi precoce del tumore al polmone!!!! Ugo Pastorino! Chirurgia Toracica, Istituto Nazionale Tumori, Milano! GIORNATA MONDIALE SENZA TABACCO! WORLD NO -TOBACCO DAY 2015! ISS - Roma, 29 maggio 2015! Nuove prospettive per la diagnosi precoce del tumore al polmone!!!! Ugo Pastorino! Chirurgia Toracica, Istituto

Dettagli

C o n s e r v a z i o n e

C o n s e r v a z i o n e C o n CELLULE s STAMINALI e r v a z i o n e Le cellule staminali rappresentano la nuova frontiera della medicina e la concreta speranza di vincere malattie che fino a ieri parevano incurabili. È noto che

Dettagli

Alterata regolazione del ciclo cellulare: un nuovo meccanismo patologico coinvolto nella deplezione delle cellule T CD4+ nell infezione da HIV

Alterata regolazione del ciclo cellulare: un nuovo meccanismo patologico coinvolto nella deplezione delle cellule T CD4+ nell infezione da HIV Alterata regolazione del ciclo cellulare: un nuovo meccanismo patologico coinvolto nella deplezione delle cellule T CD4+ nell infezione da HIV ADULTS AND CHILDREN ESTIMATED TO BE LIVING WITH HIV/AIDS,

Dettagli

Fonti di cellule staminali pluripotenti: Le cellule staminali possiedono 2 caratteristiche principali: -La massa cellulare interna della blastocisti.

Fonti di cellule staminali pluripotenti: Le cellule staminali possiedono 2 caratteristiche principali: -La massa cellulare interna della blastocisti. possiedono 2 caratteristiche principali: Fonti di cellule staminali pluripotenti: -Si autorinnovano a lungo termine. -Danno origine a tutti i tipi di cellule differenziate. -La massa cellulare interna

Dettagli

CELLULE STAMINALI DA TESSUTO ADULTO

CELLULE STAMINALI DA TESSUTO ADULTO FONDAZIONE INIZIATIVE ZOOPROFILATTICHE E ZOOTECNICHE BRESCIA ASSOCIAZIONE ITALIANA COLTURE CELLULARI-ONLUS (ITALIAN BRANCH OF THE EUROPEAN TISSUE CULTURE SOCIETY) CENTRO SUBSTRATI CELLULARI ISTITUTO ZOOPROFILATTICO

Dettagli

CLASSIFICAZIONE del DIABETE

CLASSIFICAZIONE del DIABETE Il DIABETE Malattia cronica Elevati livelli di glucosio nel sangue(iperglicemia) Alterata quantità o funzione dell insulina, che si accumula nel circolo sanguigno TASSI di GLICEMIA Fino a 110 mg/dl normalità

Dettagli

INFORMAZIONI PERSONALI. Nome CLAUDIO FAVRE. Nazionalità. Italiana Data di nascita 8 novembre 1954

INFORMAZIONI PERSONALI. Nome CLAUDIO FAVRE. Nazionalità. Italiana Data di nascita 8 novembre 1954 C U R R I C U L U M V I T A E E U R O P E O INFORMAZIONI PERSONALI Nome Nazionalità CLAUDIO FAVRE Italiana Data di nascita 8 novembre 1954 ESPERIENZA LAVORATIVA Da luglio 2015 è Direttore del Centro Regionale

Dettagli

«Vita, morte e miracoli della cellula staminale»

«Vita, morte e miracoli della cellula staminale» «Vita, morte e miracoli della cellula staminale» Prof.ssa Gabriella Vannelli Sezione di Anatomia Umana e Istologia Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica Firenze, 13 marzo 2015 Il lungo e affascinante

Dettagli

CAPACITA INNOVATIVA ITALIA

CAPACITA INNOVATIVA ITALIA PROGETTO VINCITORE BANDO CLUSTER MIUR 2013 CAPACITA INNOVATIVA ITALIA CAPACITA INNOVATIVA ITALIA CAPACITA INNOVATIVA ITALIA CAPACITA INNOVATIVA REGIONI ITALIANE LE CELLULE STAMINALI E LA MEDICINA

Dettagli

Le cellule staminali emopoietiche: caratteristiche, funzioni, potenzialità terapeutiche, donazioni da adulto.

Le cellule staminali emopoietiche: caratteristiche, funzioni, potenzialità terapeutiche, donazioni da adulto. Le cellule staminali emopoietiche: caratteristiche, funzioni, potenzialità terapeutiche, donazioni da adulto. Vincenzo Saturni Ascoli Piceno, 29 settembre 2012 Cellule staminali Cellule non specializzate,

Dettagli

Cellule impiegate nell Ingegneria dei tessuti

Cellule impiegate nell Ingegneria dei tessuti Cellule impiegate nell Ingegneria dei tessuti La cellula La cellula è l unità strutturale e funzionale più piccola degli esseri viventi capace di esistenza indipendente. La cellula in genere interagisce

Dettagli

ONCOLOGIA OGGI Animali e Uomo Alleati Contro i Tumori

ONCOLOGIA OGGI Animali e Uomo Alleati Contro i Tumori ONCOLOGIA OGGI Animali e Uomo Alleati Contro i Tumori Venerdì 12 giugno 2009 ore 08.30 14.00 COMUNE DI ROMA Palazzo Senatorio- Aula Giulio Cesare P.zza del Campidoglio - Roma CELLULE STAMINALI TUMORALI

Dettagli

Le Distrofie muscolari colpiscono i muscoli scheletrici del paziente

Le Distrofie muscolari colpiscono i muscoli scheletrici del paziente Le Distrofie muscolari colpiscono i muscoli scheletrici del paziente Le Distrofie muscolari colpiscono i muscoli scheletrici del paziente Distrofia dei cingoli Le diverse distrofie dipendono da mutazioni

Dettagli

CELLULE NON DIFFERENZIATE Si replicano continuamente non specializzate. CELLULE DIFFERENZIATE Specializzate a volte non Si dividono

CELLULE NON DIFFERENZIATE Si replicano continuamente non specializzate. CELLULE DIFFERENZIATE Specializzate a volte non Si dividono CELLULE STAMINALI CELLULE NON DIFFERENZIATE Si replicano continuamente non specializzate CELLULE DIFFERENZIATE Specializzate a volte non Si dividono Le cellule staminali sono delle cellule in grado di

Dettagli