IL VALORE POSIZIONALE

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "IL VALORE POSIZIONALE"

Transcript

1 SCHEDA N. 1 IL VALORE POSIZIONALE 1. Scomponi ogni numero, seguendo l esempio. Esempio: 1= =... 1 = =... 0 = =... 0 =.... Componi ogni numero, seguendo l esempio. Esempio: = = = = = = =.... Collega con una freccia ogni numero alla sua scomposizione hk dak uk da u 90 dak uk h da u 9hk 0uk 0da u. Scomponi i seguenti numeri in: hk, dak, uk, h, da, u. 01 =. hk. dak. uk. h. da. u 0 0 =. hk. dak. uk. h. da. u 1 01 =. hk. dak. uk. h. da. u 1 =. hk. dak. uk. h. da. u 0 1 =. hk. dak. uk. h. da. u. Componi i seguenti numeri. hk dak uk h da 1 u =... hk uk h da u =... hk dak h da =. dak uk da u =.. 1 hk 1 dak uk da 1 u =... 1 uk 1 da u = Verifica delle abilità d ingresso.

2 SCHEDA N. IL VALORE POSIZIONALE 1. Indica con una crocetta il numero che corrisponde alla quantità scritta in ogni riquadro. a decine di migliaia, centinaia semplici, decine semplici e unità semplici d centinaia di migliaia, unità di migliaia, centinaia semplici e unità semplici b decine di migliaia, centinaia semplici e decine semplici e centinaia di migliaia, decine di migliaia e unità semplici c decine di migliaia, unità di migliaia, decine semplici e unità semplici f unità di migliaia, centinaia semplici e unità semplici Esegui i calcoli secondo il comando delle frecce Esegui i calcoli secondo il comando delle frecce. : : : + 00 : Verifica delle abilità d ingresso.

3 SCHEDA N. UN PO DI OPERAZIONI 1. Quale numero devi aggiungere per ottenere 0 000? = = = = Quale numero devi aggiungere per ottenere 0 000? = = = = Metti in colonna ed esegui le operazioni. a 1 + = 1+9+=... 1, +,9 = 0, + 1 1, =., , =. b =. 11 =..,1, =..., = ,1 =... c 9 = ,,9 =.,, =. 1,,=... d : = : =. 1, : =.. 1, : = 11, : =.... Scrivi i seguenti numeri in lettere e scomponili in tabella. hk dak uk h da u Completa le tabelle. a b : , , , , , , , Verifica delle abilità d ingresso.

4 SCHEDA N. 1. Risolvi i seguenti problemi. UN PO DI PROBLEMI a Un commerciante acquista una partita di caffè pagandola B, e la rivende B 900. Quanto guadagna? Operazione Risposta. b Da una botte contenente 0 litri di vino vengono spillati una prima volta litri e una seconda volta litri. Quanti litri di vino rimangono nella botte? Operazione Risposta. c Un automobilista compie un viaggio in tre giorni: il primo giorno percorre km, il secondo km e il terzo km. Se alla partenza il contachilometri segnava km, quanti chilometri segnerà alla fine del viaggio? d Due persone si dividono la somma di B 1. La prima riceve B 1 in più della seconda. Quale somma ricevono le due persone? Operazione Risposta. e Un tale incassa in un giorno le somme di B 1, B 9,0 e B,0. Quanto incassa in tutto? f Operazione Risposta. Un palazzo è costituito da piani con appartamenti per piano; ogni appartamento ha 1 finestre. Quante sono le finestre di quel palazzo? Operazione Risposta. Operazione Risposta.. Risolvi il seguente problema composto da più domande. a Un commerciante ha acquistato oggetti al prezzo di B,0 ciascuno. Quanto ha speso? Operazione Risposta.. b Li ha rivenduti realizzando un guadagno totale di B 0. Qual è stato il guadagno unitario? Operazione Risposta.. c A quale prezzo ha rivenduto ciascun oggetto? Operazione Risposta... Risolvi i seguenti problemi. a Martina in cartoleria acquista 1 portapenne da B,0, 1 gomma da B 0, equadernidab 0,9 ciascuno. Se paga con una banconota da B 0, quanto riceve di resto? b In un teatro ci sono 1 0 posti a sedere. Se posti sono già occupati e 1 sono riservati, quanti posti sono ancora liberi? Saper risolvere problemi.

5 SCHEDA N. MILIONI E MILIARDI 1. Scomponi in tabella i seguenti numeri. miliardi milioni migliaia unità semplici hmld damld umld hm dam um hk dak uk h da u Scegli cinque numeri nell esercizio precedente e scrivili in lettere Cerchia il numero che corrisponde alla quantità scritta in ogni riquadro. centinaia di miliardi, centinaia di milioni, decine di migliaia unità di miliardi, decine di milioni, unità di migliaia, decine semplici decine di miliardi, 1 decine di milioni, decine di migliaia Leggere, scrivere in cifre e in lettere i grandi numeri.

6 SCHEDA N. COMPOSIZIONI E SCOMPOSIZIONI 1. Scrivi in cifre i numeri corrispondenti alle quantità scritte nei riquadri. da di milioni, u di migliaia, 1 u semplici... 1 u di milioni, 1 da di migliaia, da semplici... u di miliardi, u di milioni, u di migliaia... h di miliardi, h di milioni, h di migliaia... da di miliardi, u di migliaia, u semplici... da di miliardi, u di milioni, 1 da di migliaia, 9 da semplici... u di miliardi, u di milioni, 1 u di migliaia... h di miliardi, 1 u di milioni, h di migliaia, h semplici.... Scomponi ogni numero, seguendo l esempio. Esempio: 1 = =... =... =. 9 = 1 9 =... 1 = =. Componi ogni numero, seguendo l esempio. Esempio: = = = = = = =.... Scrivi in lettere su un foglio, che allegherai a questa scheda, i numeri dell esercizio precedente. Saper operare con i numeri appartenenti alla classe dei milioni e dei miliardi.

7 SCHEDA N. COMPOSIZIONI E SCOMPOSIZIONI 1. Riconosci nei seguenti numeri il valore della cifra riquadrata Quale numero devi aggiungere per ottenere ? = = = = = = = = Esegui i calcoli seguendo il comando delle frecce Saper operare con i numeri appartenenti alla classe dei milioni e dei miliardi.

8 SCHEDA N. 1. Arrotonda per eccesso al centinaio successivo L APPROSSIMAZIONE al migliaio successivo alle decine di migliaia successive Arrotonda per difetto al centinaio precedente al migliaio precedente alle decine di migliaia precedenti Arrotonda per eccesso alle unità ai decimi ai centesimi ai millesimi,,,9,,,,,...,...,...,.. 1,... 1,... 1,... 1,..,9...,9...,9...,99..,...,...,...,... Arrotonda per difetto alle unità ai decimi ai centesimi ai millesimi,1,1,1,1,1,1,1,...,...,...,.. 1,... 1,... 1,... 1,..,11...,11...,1...,1..,1...,1...,1...,11.. Saper effettuare approssimazioni per eccesso e per difetto.

9 SCHEDA N. 9 RAGGRUPPAMENTI MULTIBASE 1. Raggruppa secondo la base indicata, poi scrivi il numero in tabella e rappresentalo sull abaco. DI 9 DI UNITÀ DI DI UNITÀ DI DI UNITÀ DI DI UNITÀ DI DI UNITÀ Saper eseguire raggruppamenti in basi diverse dalla decimale.

10 SCHEDA N. IL SISTEMA BINARIO DI NUMERAZIONE 1. Raggruppa per gli elementi di ciascun insieme, poi scrivi il numero nella tabella e rappresentalo sull abaco. DI DI DI UNITÀ DI DI DI UNITÀ DI DI DI UNITÀ DI DI DI UNITÀ DI DI DI UNITÀ Saper eseguire raggruppamenti in base.

11 SCHEDA N. 11 PROPRIETÀ DELL ADDIZIONE 1. Esegui le addizioni sul quaderno e verifica il risultato applicando la proprietà commutativa. a, +, =... b 1,19 + 1,91 +, =.,9 + 1, = 1, ,9 =..,9 + =. 1, + 0, + 1,1 =... 1, ,1 = , + 1, + =.,1 +,9 = , +,9 =.,1 +,9 =. 1, +, +,0 =.. Esegui sul quaderno le addizioni applicando la proprietà associativa. a Associa il primo e il secondo addendo utilizzando le parentesi tonde ( ) e aggiungi poi zando le parentesi tonde ( ) e aggiungi poi b Associa il secondo e il terzo addendo utiliz- il terzo addendo. il primo addendo = = = = = = = = = = = = = = = =.... Esegui sul quaderno le addizioni applicando proprietà commutativa e associativa, come nell esempio. Esempio: +++=(+)+(+)=0+0= a = = = =. b = = = =.... Scomponi opportunamente gli addendi, poi esegui le addizioni sul quaderno applicando la proprietà dissociativa e commutativa, come nell esempio. Esempio: 9+=90++0+=(90+0)+(+)=+1=1 + = 9 + = + 9 = = + = + 9 = = = + 9 = = 0 + = 0 + = Saper applicare le proprietà dell addizione.

12 SCHEDA N. 1 ADDIZIONI E PROBLEMI 1. Esegui sul quaderno le addizioni in colonna e applica la proprietà commutativa per verificare l esattezza del risultato. a 1, +, =., +,1 =... 1,9 + 1, =... 9,9 +, =,9 + 1, =.,1 +, =. b,9 + 1,9 =... 1,9+, =...,9+, =... 1,+ 1, =, +9 11, =... 1, + 1, =... c, +,1 + 1, =., + 1, +, =... 9, +, + 1, =..., +, +, =. 1, +, + 1,1 =..., , =.. d 1,9 + 1,0 + 1 = , +, = +, + =... 1, +, + 1, = 11,0 + 1, +1=.,09+ 1,1 + =.. Risolvi i seguenti problemi. a Un maratoneta, per allenamento, percorre nel primo giorno 0, km, nel secondo 1, km in più del primo giorno e nel terzo giorno, km in più del secondo giorno. Quanti chilometri percorre in tutto? b Da una grande botte piena si sono spillati una prima volta litri di vino e una seconda volta litri. Se nella botte sono rimasti 0, litri di vino, qual era la capacità di quella botte? c Per il compleanno di Luca, quattro suoi amici decidono di regalargli un orologio subacqueo. Un amico contribuisce con B 1, un altro con B,0 in più del primo, il terzo e il quarto amico versano ciascuno B,0 in più del secondo. Quanto è costato l orologio subacqueo? d Fabiola e i genitori hanno trascorso una settimana di vacanze a Ischia. Hanno speso B 0, per il viaggio di andata e ritorno, B per il pernottamento in albergo, B 0 per il vitto, B 1 per le escursioni in barca e B, per spese varie. Quanto hanno speso in tutto? e Rita ha comprato all inizio dell anno scolastico due libri che costano rispettivamente B 1,0 e B 9,0; dei quaderni che complessivamente costano B,; penne, matite, squadre, compasso per complessivi B 1,0. Quanto ha speso in tutto? Saper eseguire addizioni in colonna. Saper risolvere problemi che implicano il coordinamento di più addizioni.

13 SCHEDA N. 1 PROPRIETÀ DELLA SOTTRAZIONE 1. Esegui le sottrazioni sul quaderno applicando la proprietà invariantiva, come negli esempi. Esempi: =( ) ( )=0 0=0 oppure =(+) (+)=0 0= a 9 =.. 9 =.. 1 = = 1 = 11 1 = b 1 = = 9 9 = = 9 = = c 99 = 9 = = 1 9 =.. 19 = =... Ricopia sul quaderno ed esegui le sottrazioni. a,, =... 1, 1,9 =...,1,1 =... 1,9 19, =... 01,, =... b 1, 1, =. 11,, =.. 11, 19, =.. 1, 1,9 =., 9,1 =.. c 1,19 1, =.., 9,9 = ,9 = 00 1, =..., = d 00 1, = , = , = 91, = 901,0 = e 1 119, =.. 0 0, =.. 0 1,9 = , = , = f 1,,1 =... 1,1, =... 00,, = ,1 = 9,9 =. Completa scrivendo l addendo necessario per ottenere la somma. a,9 +.. = b 1, +.. = 1 c , = 11, +.. =, +.. =.. +,9 = 1, +.. = 1 1, +.. = ,901 = 1, +.. = 0,9 +.. =.. +,99 =.Completa scrivendo il sottraendo o il minuendo necessario per ottenere la differenza. a,.. = b 1,.. = 11 c.. 9, = 1,.. = 1,.. = 9.., = 11 1,.. = 1,9.. = 1.., =,1.. =,.. = 0.., = Saper applicare la proprietà invariantiva della sottrazione. Saper eseguire le sottrazioni in colonna.

14 SCHEDA N. 1 PROPRIETÀ DELLA MOLTIPLICAZIONE 1. Esegui le moltiplicazioni sul quaderno e verifica il risultato applicando la proprietà commutativa. a 9 =. b,, =... c,9, =... d,, =.. =.,, =...,9, =...,, =.. 9 =.,9, =...,9, =...,, =.. =.,, =...,, =..,, =.. 9 =. 9,9, =...,, =..,, =.. 9 =.,, =...,, =..,, =... Rifletti e rispondi. Fabio dice che per calcolare rapidamente conviene invertire due fattori. Quali?. Esegui le moltiplicazioni sul quaderno applicando la proprietà commutativa e associativa. a =. b 0 =... c 0 = =. 1 = =.. 11 =. 1 0 =.. =... 1 = =... =... 0 =... 0 = =..Rifletti e rispondi. Matteo dice che per calcolare rapidamente 9 conviene scomporre 9 nella somma 90 +epoimoltiplicare entrambi gli addendi per. Secondo te ha ragione?... Esegui le moltiplicazioni sul quaderno applicando la proprietà distributiva. a 9 =... 9 =... =... =... 9 =... =... b 1 =.. 19 =.. =.. 9 =.. =.. =.. c 9 1 =.. 1 =.. 1 = =.. =.. 9 =.. Saper applicare le proprietà della moltiplicazione.

15 SCHEDA N. 1 MOLTIPLICAZIONI E PROBLEMI 1. Esegui sul quaderno le seguenti moltiplicazioni. a 1,, =.. 1,, =..,, =.. 19,, =..,, =..,, =.. 1, 1,1 = 1 9,1 0,1 = 1,19, = b 1,1, = 1,9, = 1,9, = 1,1, =.,, =.,, =. 1, 1, =.,9 1, =.,, =.. Risolvi sul quaderno i seguenti problemi. a Un pescivendolo vende 1, kg di pesce spada a B al chilogrammo e, kg di merluzzo B 9,0 al chilogrammo. Quanto incassa in tutto? b Un agricoltore acquista un trattore e alla consegna versa B 0; concorda di pagare la rimanenza in 1 rate da B,0 ciascuna. Qual è il costo del trattore? c Un cartolaio compera scatole di pennarelli al prezzo di B,0 ciascuna, scatole di pastelli che costano B 1,0 la scatola, compassi che costano B,1 l uno e 0 quaderni a B 0, l uno. Quanto spende in tutto? d Il papà di Roberto va in edicola e compra bustine di figurine per Roberto che costano B 0, ciascuna, settimanali per la moglie al prezzo di B,0 ciascuno, quotidiani per sé che costano B 0,90 ciascuno. Quanto spende in tutto? e Alessia è uscita con la mamma a fare la spesa. Hanno comperato litri di latte da B 1, il litro, pacchi di pasta a B 1,1 ciascuno, bottiglie di olio extravergine di oliva da B,0 la bottiglia, scatole di biscotti da B 1, la scatola. Quanto ha speso in tutto la mamma di Alessia? f Il vino contenuto in una damigiana viene travasato in 1 bottiglie della capacità di 0, litri ciascuna e in 1 fiaschi della capacità di 1, litri ciascuno. Qual è la capacità della damigiana? g Marco e Luca giocano con le biciclette. Marco ha fatto 1 volte il giro del suo palazzo e Luca 1 volte. Se ogni giro misura 11 metri, quanti metri ha percorso ogni bambino? Saper eseguire moltiplicazioni in colonna. Saper risolvere problemi che richiedono il coordinamento di più operazioni.

16 SCHEDA N. 1 PROPRIETÀ DELLA DIVISIONE 1. Esegui le divisioni sul quaderno applicando la proprietà invariantiva, come negli esempi. Esempi: 0 : 1 = (0 : ) : (1 : ) = 0 : = 0 oppure 1 : = (1 ) : ( )=0:= a : 1 = ( : ) : (1 : ) =... : = ( ) : ( ) =. 0 : = (0 ) : ( ) =.. 0 : = (0 : ) : ( : ) =... b 9 : 1 = (9 : ) : (1 : ) =... : = ( : 9) : ( : 9) =... 9 : = (9 : ) : ( : ) =... : 1 = ( : ) : (1 : ) =... c 0 : 1 =. 90 : = : =. : 1 =. d 19 : 1 =. 0 : 1 =. : 1 =. 0 : 1 =. e : =.. 1 : 1 =. : 1 =. : =.. Ricopia sul quaderno ed esegui le divisioni. a 1 : = : = : = : = 9 : = 9 : = 9 : = 1 : = : = : = b 1 0 : =... 1 : =... : =... : = : =... 9 : =... : 9 =... : = : 9 = : =... c 1, : =., : =..., : =..., : =... 9,1 : 9 =..., : =., : 9 =. 1, : =..., : =... 1, : =.. Ricopia sul quaderno ed esegui le divisioni. a b c : 1 =. 0 : 0 =. 9 : = d : 1 =. e 1 : 9 = : 1 =. 0 : =. 1 : = 90 : 1 =. : =... : =. : 1 =. 00 : = : 1 =. 1 1 : 1 =. : =. 9 : =. 0 : = 9 : 1 =. 1 1 : =. 9 : =. 0 : 1 =. 0 : = 90 : 1 =. 1 9 : 0 =. : =. 0 : =. 9 : = 9 : 1 =. : =. Saper applicare la proprietà invariantiva della divisione. Saper eseguire divisioni in colonna.

17 SCHEDA N. 1 DIVISIONI E PROBLEMI 1. Ricopia sul quaderno ed esegui le divisioni. a b,1 : =,9 : = c, : =... d 1,0 : =... 1, : =, : = 1, : =, : =...,1 : =,1 : = 1, : =..,1 : =..., : =, : = 1,9 : =.., : =, : 9 =, : =,0 : =.., : =..., : =, : 0 = 1, : =.., : =.... Ricopia sul quaderno, applica la proprietà invariantiva in modo da rendere il divisore intero e poi esegui le divisioni, come negli esempi. Esempi:, :, = (, ) : (, ) = : =... 1, : 0, = (1, 0) : (0, 0) = : =... 1,0 : 0,0 = (1, ) : (0, ) = 1 00 : =... a b c d, : 0, =... 11, :, =... 1,9 : 0,1 =..., : 1, =., : 0, =., :, =... 0, : 0, =..., :,0 =... 9,1 : 0, =..., :, =...,: 0, =.. 1,1: 0,0 =.. 1, : 0, =... 11, : 1, =... 19,1 : 0,0 =..., : 0, =... 1, : 0,9 =... 9, : 1, = : 0,0 =, :, =... 1, : 0, =... 1, : 1, =... 1,90 : 0,0 =..., :,0 =.... Risolvi sul quaderno i seguenti problemi. a Marta acquista 1 cartoline e altrettanti francobolli spendendo complessivamente 9, euro. Qual è il costo di una cartolina, se il prezzo di un francobollo è 0, euro? b La nonna di Luca compra gomitoli di lana e 1 gomitoli di cotone e spende complessivamente,0 euro. Quanto costa un gomitolo di cotone, se il prezzo di un gomitolo di lana è, euro? c La mamma compra kg di mele ekg di arance spendendo in tutto A,0. Quanto costa ogni chilogrammo di mele, se le arance costano A 1,0 al chilogrammo? Saper eseguire divisioni in colonna, applicare la proprietà invariantiva e risolvere problemi che richiedono il coordinamento di più operazioni.

18 MOLTIPLICAZIONI E DIVISIONI PER, 0, SCHEDA N Esegui le seguenti moltiplicazioni , ,... 9,... 0,... 0,...,... 0,... 0,0... 0,1... 0,1...,00...,1... 1,... 0, ,0...,... 1,0.... Esegui le seguenti divisioni. : : 0 : , ,...,9...,... 1, , ,1..., Risolvi i seguenti problemi. a In un teatro ci sono posti a sedere. Sono stati venduti tutti i biglietti. Se ogni biglietto costa B, qual è l incasso totale? Operazione Risposta. b Un fruttivendolo guadagna B 0, dalla vendita di un chilogrammo di pesche. Quanto guadagna se ne vende kg? Se ne vende 0 kg? Se ne vende kg? Operazioni. Risposte c Un grossista ha acquistato kg di caffè e ha speso in tutto B 0. Quanto ha pagato ogni chilogrammo di quel caffè? Operazione Risposta. d Per fabbricare un fermaglio occorrono cm di filo metallico. Quanti fermagli si possono fabbricare con metri di filo metallico? Operazione Risposta. Saper eseguire moltiplicazioni e divisioni per, 0,

19 MOLTIPLICAZIONE ARABA E DIVISIONE CANADESE SCHEDA N Esegui le operazioni proposte utilizzando gli schemi. =... =... = Ricopia sul quaderno ed esegui ogni moltiplicazione dopo aver disegnato lo schema suggerito. a = = = 9= = = b 1 1 = 19 = 1 = = c 1 1 = = 1 = 1 = Esegui in colonna le divisioni, con il procedimento della sottrazione ripetuta. 99 : = : 1 = 99 =... volte + 1 = = = = =... volte +... volte +... volte +... volta +... volta =.Esegui le divisioni sul quaderno con il metodo delle sottrazioni ripetute. Fai la prova per verificare l esattezza del risultato. a : 1 = b 9 : 11 = c 90 : 1 = d 1 : = 0 : = : = 0 : 1 = : 1 = 1 0 : = 1 0 : = 1 0 : = 0 19 : = Saper eseguire la moltiplicazione araba. Saper eseguire divisioni con il metodo delle sottrazioni.

20 SCHEDA N. 0 DIVISIBILITÀ E NUMERI PRIMI 1. Nella casella vuota... scrivi una cifra tale per cui il numero sia divisibile per ; esegui poi le divisioni : = : = : = : = : = : = : = : =.... Nella casella vuota... scrivi una cifra tale per cui il numero sia divisibile per ; esegui poi le divisioni.... : = : = : = : = : = : = : = : =.... Nelle caselle vuote scrivi due cifre tale per cui il numero sia divisibile per ; esegui poi le divisioni : = : = : = : = : = : = : = : =.... Nella casella vuota... scrivi una cifra tali per cui il numero sia divisibile per ; esegui poi le divisioni : = : = : = : = : = : = : = : =.... Completa i grafi ad albero. In essi è rappresentata la scomposizione di alcuni numeri composti in numeri primi. Trascrivi poi la scomposizione come suggerito =... = = Saper applicare i criteri di divisibilità. Saper scomporre un numero in fattori primi.

21 SCHEDA N. 1 I NUMERI ROMANI 1. Rispondi alla domanda e completa. Quanti e quali simboli usavano i Romani per scrivere i numeri?... Il loro sistema di numerazione era: additivo. posizionale.. Scrivi nel sistema di numerazione romano i seguenti numeri. =.. 9 =.. 1 =.. 19 =.. =.. =.. =.. =.. =.. 9 =.. 0 =.. =.. =.. 9 =.. =.. =.. 9 =.. =.. 9 =.. 99 = = = =.. 00 = =.. 0 = =.. 0 =.. 0 =.. 00 =... Scrivi nel sistema di numerazione decimale i numeri espressi con il sistema di numerazione romano. III =.. VIII =.. XIII =.. XVII =.. XXI =.. XXVI =.. XLI =.. XLIV =.. LXI =.. LXV =.. XC =.. CLI =.. CCX =.. CCLI =.. CD =.. DX =.. DXL =.. DCL =.. DCC =.. CM =.. MCM =.. MCML =.. MCMLV =.. MMIV =.. MMIX =.. MMD =.. MMDIX =.. MMDCL =.. MMMCL =.. MMMD =. Numera per II da VII a XXXI Esegui le operazioni con i numeri romani. V + IV =... XV + VIII =... VI + XI =... XXVI + LXI =... XXI + XXIII =... XIX + LXXIII =... XL + XXV =... CXL + CXXV =... CL XX =... CCC CLV =... MD DCC =... DL XXV =... Saper scrivere i numeri nel sistema di numerazione romano. Conoscere la differenza tra sistema additivo e posizionale.

22 SCHEDA N. PROBLEMI E SCHEMI GRAFICI 1. Risolvi i seguenti problemi, aiutandoti con il procedimento grafico. peso del 1 ragazzo a Due ragazzi pesano complessivamente kg. Il secondo pesa kg più del primo. peso del ragazzo Calcola il peso di ogni ragazzo. b Tre ragazze pesano complessivamente 11 kg. La seconda pesa kg più della prima e la terza kg più della prima. Calcola il peso di ogni ragazza. peso della 1 a ragazza peso della a ragazza peso della a ragazza kg kg c Due amici hanno fra tutti e due B,0. Se uno dei due amici avesse B,0 in meno, essi avrebbero la stessa somma. Quanto possiede ogni amico? kg d Un padre e un figlio hanno complessivamente anni e l età del padre è tripla di quella del figlio. Calcola le due età. età del figlio età del padre e Dividi la somma di B 9 fra due persone in modo tale che la seconda abbia B 1 in più del doppio della prima. somma spettante alla 1 a persona + 1 somma spettante alla a persona f Maurizia compra un diario e una penna e spende in tutto B 9,. Simona compra un diario identico a quello di Maurizia e penne dello stesso tipo e spende B. Qual è il prezzo di vendita del diario e della penna? g Matteo compra pacchetti di figurine e un giornalino a fumetti e spende complessivamente B,. Roberto compra pacchetti di figurine e un giornalino a fumetti che ha lo stesso costo di quello di Matteo e spende complessivamente B,1. Qual è il costo del giornalino e di un pacchetto di figurine? Saper risolvere problemi mediante procedimento grafico.

23 SCHEDA N. LE FRAZIONI 1. Scrivi la frazione corrispondente alla parte colorata di ogni figura. = = = = = = = =. Colora in ogni figura le parti indicate dalla frazione. = 1 = = = 0. Completa la tabella. Frazione propria impropria apparente.segna con una crocetta la risposta esatta. Quando il numeratore di una frazione è minore del rispettivo denominatore, la frazione si dice: propria impropria apparente perché esprime quantità minori dell intero. Quando il numeratore di una frazione è maggiore del rispettivo denominatore, la frazione si dice: propria impropria apparente perché esprime quantità maggiori dell intero. Quando il numeratore di una frazione è multiplo del rispettivo denominatore, la frazione si dice: propria impropria apparente e può essere scritta sotto forma di numero intero. Saper riconoscere le frazioni proprie, improprie e apparenti.

24 1. Completa. SCHEDA N. LE FRAZIONI > > Tra due frazioni che hanno lo stesso. è maggiore quella con il.. più grande. Tra due frazioni che hanno lo stesso. è maggiore quella con il. più piccolo.. Confronta le seguenti frazioni con denominatore uguale e metti il segno giusto tra > o Confronta le seguenti frazioni con numeratore uguale e metti il segno giusto tra > o Ordina le frazioni con lo stesso denominatore in ordine crescente Ordina le frazioni con lo stesso numeratore in ordine crescente. 9. Completa inserendo, in modo opportuno, denominatore, numeratore oppure entrambi > = > > 9 = 1 > = Saper confrontare le frazioni.

25 SCHEDA N. LE FRAZIONI 1. Osserva ogni figura; scrivi la frazione che corrisponde alla parte colorata, quella che corrisponde alla parte non colorata e poi completa l addizione. + = = 1 + = = 1 + = = 1 + = = 1 + = = 1 + = = 1 Quando la somma di due frazioni forma l intero, esse si dicono: complementari. equivalenti.. Per ciascuna delle seguenti frazioni, scrivi quella complementare. + = 1 + = = 1 + = = 1 + = = = = 1 + = = = 1. Colora le parti indicate da ogni frazione impropria e scrivi il numero misto corrispondente. 1 = + 1 = + 1 = + 1 = +.Trasforma ogni frazione impropria in un numero misto. 1 = + 9 = + = + = + 1 = + 1 = + = + = + 11 = + 1 = + Saper riconoscere le frazioni complementari. Saper trasformare una frazione impropria in un numero misto.

26 SCHEDA N. LE FRAZIONI 1. Completa. Se si moltiplica o si divide il numeratore e il denominatore di una frazione per uno stesso numero diverso da zero, si ottiene una frazione: complementare. equivalente.. Applica la proprietà invariantiva. a b c = = 1 1. = =.. = =. :. = = :. 1 :. = = 1 :. :. = = :. 1 :. = = 1 :. 1 1 :. = = : :. = = 1 :. 1 1 :. = = :. 1 1 :. = = :. 1 1 :. = = :.. Moltiplica il numeratore della prima frazione per il denominatore della seconda e viceversa. Se ottieni lo stesso risultato le due frazioni sono equivalenti. Equivalenti Equivalenti =0 =0 Sì.. =... =.... =... =.... =... = =... = =... = =... = =... =.. Saper riconoscere frazioni equivalenti. Saper applicare la proprietà invariantiva per ottenere frazioni equivalenti a una frazione data.

1A ARITMETICA. I numeri naturali e le quattro operazioni. Esercizi supplementari di verifica

1A ARITMETICA. I numeri naturali e le quattro operazioni. Esercizi supplementari di verifica A ARITMETICA I numeri naturali e le quattro operazioni Esercizi supplementari di verifica Esercizio Rappresenta sulla retta orientata i seguenti numeri naturali. ; ; ; 0;. 0 Esercizio Metti una crocetta

Dettagli

DAL NUMERO ALLA FRAZIONE

DAL NUMERO ALLA FRAZIONE SCHEDA N. 2 DAL NUMERO ALLA FRAZIONE 1. Calcola il valore di ogni frazione e colora tanti disegni quanti ne indica il risultato. 2 di 18 =. 9 di 2 =. di 1 =. 8 di 2 =. 2. Calcola il valore di ogni frazione.

Dettagli

Come si può esprimere il risultato dl un conteggio e di una misura? Quando si dice che In una

Come si può esprimere il risultato dl un conteggio e di una misura? Quando si dice che In una NUMERI INTERI E NUMERI DECIMALI Come si può esprimere il risultato dl un conteggio e di una misura? Quando si dice che In una cassetta sono contenuti 45 penne e che una lamiera misura 1,35 m. dl lunghezza,

Dettagli

73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90-91 69 92 93 94-95 96-97 98-99

73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90-91 69 92 93 94-95 96-97 98-99 Bravissimo/a! Sei arrivato/a alla fine della parte di italiano... Adesso perché non ripassi un po di matematica? A settembre sarai un bolide nelle operazioni, nel risolvere i problemi e in geometria! matematica

Dettagli

APPUNTI DI MATEMATICA GLI INSIEMI NUMERICI

APPUNTI DI MATEMATICA GLI INSIEMI NUMERICI APPUNTI DI MATEMATICA GLI INSIEMI NUMERICI I numeri naturali I numeri interi I numeri razionali Teoria degli insiemi (cenni) ALESSANDRO BOCCONI Indice 1 L insieme N dei numeri naturali 4 1.1 Introduzione.........................................

Dettagli

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi

al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Evelina De Gregori Alessandra Rotondi Evelina De Gregori Alessandra Rotondi al via 1 Percorsi guidati per le vacanze di matematica e scienze per la Scuola secondaria di primo grado UNITÀ CAMPIONE Edizioni del Quadrifoglio Test d'ingresso NUMERI

Dettagli

PROPRIETA' ASSOCIATIVA La somma di tre o più addendi non cambia se al posto di alcuni di essi si sostituisce la loro somma.

PROPRIETA' ASSOCIATIVA La somma di tre o più addendi non cambia se al posto di alcuni di essi si sostituisce la loro somma. Addizione: PROPRIETA' COMMUTATIVA Cambiando l'ordine degli addendi la somma non cambia. 1) a + b = b + a PROPRIETA' ASSOCIATIVA La somma di tre o più addendi non cambia se al posto di alcuni di essi si

Dettagli

Numeri naturali numeri naturali minore maggiore Operazioni con numeri naturali

Numeri naturali numeri naturali minore maggiore Operazioni con numeri naturali 1 Numeri naturali La successione di tutti i numeri del tipo: 0,1, 2, 3, 4,..., n,... forma l'insieme dei numeri naturali, che si indica con il simbolo N. Tale insieme si può disporre in maniera ordinata

Dettagli

24 : 3 = 8 con resto 0 26 : 4 = 6 con resto 2

24 : 3 = 8 con resto 0 26 : 4 = 6 con resto 2 Dati due numeri naturali a e b, diremo che a è divisibile per b se la divisione a : b è esatta, cioè con resto 0. In questo caso diremo anche che b è un divisore di a. 24 : 3 = 8 con resto 0 26 : 4 = 6

Dettagli

classe delle migliaia seimilionitrecentosedicimilaquattrocento 2 h di miliardi 120 501 926 840... 8 h di milioni 8 926 145 480...

classe delle migliaia seimilionitrecentosedicimilaquattrocento 2 h di miliardi 120 501 926 840... 8 h di milioni 8 926 145 480... ARITMETICA Le classi del numero Leggi i numeri che si riferiscono agli abitanti di alcuni Stati del mondo, poi riscrivili nella tabella in ordine crescente. Argentina 0 5 Nigeria 5 78 900 Australia 06

Dettagli

razionali Figura 1. Rappresentazione degli insiemi numerici Numeri reali algebrici trascendenti frazionari decimali finiti

razionali Figura 1. Rappresentazione degli insiemi numerici Numeri reali algebrici trascendenti frazionari decimali finiti 4. Insiemi numerici 4.1 Insiemi numerici Insieme dei numeri naturali = {0,1,,3,,} Insieme dei numeri interi relativi = {..., 3,, 1,0, + 1, +, + 3, } Insieme dei numeri razionali n 1 1 1 1 = : n, m \{0}

Dettagli

ESTRAZIONE DI RADICE

ESTRAZIONE DI RADICE ESTRAZIONE DI RADICE La radice è l operazione inversa dell elevamento a potenza. L esponente della potenza è l indice della radice che può essere: quadrata (); cubica (); quarta (4); ecc. La base della

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA

SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA SCUOLA PRIMARIA DI MONTE VIDON COMBATTE CLASSE V INS. VIRGILI MARIA LETIZIA Regoli di Nepero Moltiplicazioni In tabella Moltiplicazione a gelosia Moltiplicazioni Con i numeri arabi Regoli di Genaille Moltiplicazione

Dettagli

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5

Scuola primaria: obiettivi al termine della classe 5 Competenza: partecipare e interagire con gli altri in diverse situazioni comunicative Scuola Infanzia : 3 anni Obiettivi di *Esprime e comunica agli altri emozioni, sentimenti, pensieri attraverso il linguaggio

Dettagli

LA MOLTIPLICAZIONE IN PRIMA ELEMENTARE

LA MOLTIPLICAZIONE IN PRIMA ELEMENTARE LA MOLTIPLICAZIONE IN PRIMA ELEMENTARE E bene presentarla confrontando tra loro varie tecniche: addizione ripetuta; prodotto combinatorio (schieramenti). Rispetto a quest'ultima tecnica, grande utilità

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Rilevazione degli apprendimenti PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Quinta Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Quinta Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

Esempi di problemi di 1 grado risolti Esercizio 1 Problema: Trovare un numero che sommato ai suoi 3/2 dia 50

Esempi di problemi di 1 grado risolti Esercizio 1 Problema: Trovare un numero che sommato ai suoi 3/2 dia 50 http://einmatman1c.blog.excite.it/permalink/54003 Esempi di problemi di 1 grado risolti Esercizio 1 Trovare un numero che sommato ai suoi 3/2 dia 50 Trovare un numero e' la prima frase e significa che

Dettagli

Appunti di Matematica

Appunti di Matematica Silvio Reato Appunti di Matematica Settembre 200 Le quattro operazioni fondamentali Le quattro operazioni fondamentali Addizione Dati due numeri a e b (detti addendi), si ottiene sempre un termine s detto

Dettagli

APPUNTI DI MATEMATICA CENNI DI RICERCA OPERATIVA ALESSANDRO BOCCONI

APPUNTI DI MATEMATICA CENNI DI RICERCA OPERATIVA ALESSANDRO BOCCONI APPUNTI DI MATEMATICA CENNI DI RICERCA OPERATIVA ALESSANDRO BOCCONI Indice 1 La ricerca operativa 2 1.1 Introduzione......................................... 2 1.2 Le fasi della ricerca operativa...............................

Dettagli

APPUNTI DI MATEMATICA LE FRAZIONI ALGEBRICHE ALESSANDRO BOCCONI

APPUNTI DI MATEMATICA LE FRAZIONI ALGEBRICHE ALESSANDRO BOCCONI APPUNTI DI MATEMATICA LE FRAZIONI ALGEBRICHE ALESSANDRO BOCCONI Indice 1 Le frazioni algebriche 1.1 Il minimo comune multiplo e il Massimo Comun Divisore fra polinomi........ 1. Le frazioni algebriche....................................

Dettagli

RAPPRESENTAZIONE BINARIA DEI NUMERI. Andrea Bobbio Anno Accademico 1996-1997

RAPPRESENTAZIONE BINARIA DEI NUMERI. Andrea Bobbio Anno Accademico 1996-1997 1 RAPPRESENTAZIONE BINARIA DEI NUMERI Andrea Bobbio Anno Accademico 1996-1997 Numeri Binari 2 Sistemi di Numerazione Il valore di un numero può essere espresso con diverse rappresentazioni. non posizionali:

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Secondaria di I grado - Classe Prima

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Secondaria di I grado - Classe Prima PROVA DI MATEMATICA - Scuola Secondaria di I grado - Classe Prima Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Secondaria di I grado Classe Prima Spazio per l etichetta

Dettagli

SISTEMI DI MISURA ED EQUIVALENZE

SISTEMI DI MISURA ED EQUIVALENZE Corso di laurea: BIOLOGIA Tutor: Floris Marta; Max Artizzu PRECORSI DI MATEMATICA SISTEMI DI MISURA ED EQUIVALENZE Un tappezziere prende le misure di una stanza per acquistare il quantitativo di tappezzeria

Dettagli

1 n. Intero frazionato. Frazione

1 n. Intero frazionato. Frazione Consideriamo un intero, prendiamo un rettangolo e dividiamolo in sei parti uguali, ciascuna di queste parti rappresenta un sesto del rettangolo, cioè una sola delle sei parti uguali in cui è stato diviso.

Dettagli

Livello CILS A2. Test di ascolto

Livello CILS A2. Test di ascolto Livello CILS A2 GIUGNO 2012 Test di ascolto numero delle prove 2 Ascolto Prova n. 1 Ascolta i testi. Poi completa le frasi. Scegli una delle tre proposte di completamento. Alla fine del test di ascolto,

Dettagli

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda

PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda PROVA DI MATEMATICA - Scuola Primaria - Classe Seconda Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2011 2012 PROVA DI MATEMATICA Scuola Primaria Classe Seconda Spazio per l etichetta autoadesiva ISTRUZIONI

Dettagli

IL PENSIERO MATEMATICO

IL PENSIERO MATEMATICO Claudio Bernardi Lodovico Cateni Roberto ortini Silvio Maracchia Giovanni Olivieri erruccio Rohr IL PENSIERO MATEMATICO OLUME 1 Algebra Statistica Geometria IL PENSIERO MATEMATICO cindice ALGEBRA UNITÀ

Dettagli

INDICE. Unità 0 LINGUAGGI MATEMATICI, 1. Unità 1 IL SISTEMA DI NUMERAZIONE DECIMALE, 49

INDICE. Unità 0 LINGUAGGI MATEMATICI, 1. Unità 1 IL SISTEMA DI NUMERAZIONE DECIMALE, 49 INDICE Unità 0 LINGUAGGI MATEMATICI, 1 Il libro prosegue nel CD Il linguaggio degli insiemi, 2 1 GLI INSIEMI E LA LORO RAPPRESENTAZIONE, 2 Gli insiemi, 2 Insieme vuoto, finito e infinito, 3 La rappresentazione

Dettagli

Rapporti e Proporzioni

Rapporti e Proporzioni Rapporti e Proporzioni (a cura Prof.ssa R. Limiroli) Rapporto tra numeri Il rapporto diretto tra due numeri a e b, il secondo dei quali diverso da zero, si indica con Ricorda a e b sono i termini del rapporto

Dettagli

Facoltà di Scienze della Formazione Cdl Scienze della Formazione Primaria Indirizzo Scuola Primaria

Facoltà di Scienze della Formazione Cdl Scienze della Formazione Primaria Indirizzo Scuola Primaria Facoltà di Scienze della Formazione Cdl Scienze della Formazione Primaria Indirizzo Scuola Primaria Laurent Lafforgue: il calcolo mentale e quello in colonna devono essere introdotti molto presto su numeri

Dettagli

Elementi di informatica

Elementi di informatica Elementi di informatica Sistemi di numerazione posizionali Rappresentazione dei numeri Rappresentazione dei numeri nei calcolatori rappresentazioni finalizzate ad algoritmi efficienti per le operazioni

Dettagli

UNA LEZIONE SUI NUMERI PRIMI: NASCE LA RITABELLA

UNA LEZIONE SUI NUMERI PRIMI: NASCE LA RITABELLA UNA LEZIONE SUI NUMERI PRIMI: NASCE LA RITABELLA Tutti gli anni, affrontando l argomento della divisibilità, trovavo utile far lavorare gli alunni sul Crivello di Eratostene. Presentavo ai ragazzi una

Dettagli

Indice generale. Modulo 1 Algebra 2

Indice generale. Modulo 1 Algebra 2 Indice generale Modulo 1 Algebra 2 Capitolo 1 Scomposizione in fattori. Equazioni di grado superiore al primo 1.1 La scomposizione in fattori 2 1.2 Raccoglimento a fattor comune 3 1.3 Raccoglimenti successivi

Dettagli

La Matematica con il Contafacile Impariamo giocando

La Matematica con il Contafacile Impariamo giocando La Matematica con il Contafacile Impariamo giocando SCUOLA.. A cura dell insegnante Liliana Del Papa e della prof.ssa Maria Pia Saitta classe 1 ª Care colleghe, questo quaderno nasce dal desiderio di condividere

Dettagli

I NUMERI DECIMALI. che cosa sono, come si rappresentano

I NUMERI DECIMALI. che cosa sono, come si rappresentano I NUMERI DECIMALI che cosa sono, come si rappresentano NUMERI NATURALI per contare bastano i numeri naturali N i numeri naturali cominciano con il numero uno e vanno avanti con la regola del +1 fino all

Dettagli

Rappresentazione dei numeri in un calcolatore

Rappresentazione dei numeri in un calcolatore Corso di Calcolatori Elettronici I A.A. 2010-2011 Rappresentazione dei numeri in un calcolatore Lezione 2 Università degli Studi di Napoli Federico II Facoltà di Ingegneria Rappresentazione dei numeri

Dettagli

Il simbolo. è è = = = In simboli: Sia un numero naturale diverso da zero, il radicale. Il radicale. esiste. esiste 0 Il radicale

Il simbolo. è è = = = In simboli: Sia un numero naturale diverso da zero, il radicale. Il radicale. esiste. esiste 0 Il radicale Radicali 1. Radice n-esima Terminologia Il simbolo è detto radicale. Il numero è detto radicando. Il numero è detto indice del radicale. Il numero è detto coefficiente del radicale. Definizione Sia un

Dettagli

Logica Numerica Approfondimento 1. Minimo Comune Multiplo e Massimo Comun Divisore. Il concetto di multiplo e di divisore. Il Minimo Comune Multiplo

Logica Numerica Approfondimento 1. Minimo Comune Multiplo e Massimo Comun Divisore. Il concetto di multiplo e di divisore. Il Minimo Comune Multiplo Logica Numerica Approfondimento E. Barbuto Minimo Comune Multiplo e Massimo Comun Divisore Il concetto di multiplo e di divisore Considerato un numero intero n, se esso viene moltiplicato per un numero

Dettagli

Ogni frazione si può trasformare, dividendo il numeratore per il denominatore, in un numero che sarà:

Ogni frazione si può trasformare, dividendo il numeratore per il denominatore, in un numero che sarà: Ogni frazione si può trasformare, dividendo il numeratore per il denominatore, in un numero che sarà: naturale, se la frazione è apparente. Esempi: 4 2 2 60 12 5 24 8 decimale limitato o illimitato, se

Dettagli

Giovanna Mayer. Ordinamento dei numeri e retta numerica. Nucleo: Numeri

Giovanna Mayer. Ordinamento dei numeri e retta numerica. Nucleo: Numeri Giovanna Mayer Nucleo: Numeri Introduzione Tematica: Si propongono attività e giochi per sviluppare in modo più consapevole la capacità di confrontare frazioni, confrontare numeri decimali e successivamente

Dettagli

PERCENTUALI CON LE FRAZIONI

PERCENTUALI CON LE FRAZIONI Visto che il 20% di un numero è uguale a frazionario per calcolare le percentuali. 20 100 n allora possiamo utilizzare il calcolo DATI n= numero intero p= frazione (percentuale) r= numeratore (tasso di

Dettagli

LA NOTAZIONE SCIENTIFICA

LA NOTAZIONE SCIENTIFICA LA NOTAZIONE SCIENTIFICA Definizioni Ricordiamo, a proposito delle potenze del, che = =.000 =.000.000.000.000 ovvero n è uguale ad seguito da n zeri. Nel caso di potenze con esponente negativo ricordiamo

Dettagli

ESEMPIO 1: eseguire il complemento a 10 di 765

ESEMPIO 1: eseguire il complemento a 10 di 765 COMPLEMENTO A 10 DI UN NUMERO DECIMALE Sia dato un numero N 10 in base 10 di n cifre. Il complemento a 10 di tale numero (N ) si ottiene sottraendo il numero stesso a 10 n. ESEMPIO 1: eseguire il complemento

Dettagli

Rilevazione degli apprendimenti. Anno Scolastico 2006 2007 PROVA DI MATEMATICA. Scuola Secondaria di II grado. Classe Terza Tipo A. Codici. Scuola:...

Rilevazione degli apprendimenti. Anno Scolastico 2006 2007 PROVA DI MATEMATICA. Scuola Secondaria di II grado. Classe Terza Tipo A. Codici. Scuola:... Ministero della Pubblica Istruzione Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2006 2007 PROVA DI MATEMATICA Scuola Secondaria di II grado Classe Terza Tipo A Codici Scuola:..... Classe:.. Studente:.

Dettagli

I NUMERI NATURALI. Per cominciare impariamo a leggere alcuni numeri naturali e dopo prova a scriverli nella tua lingua:

I NUMERI NATURALI. Per cominciare impariamo a leggere alcuni numeri naturali e dopo prova a scriverli nella tua lingua: I NUMERI NATURALI Per cominciare impariamo a leggere alcni nmeri natrali e dopo prova a scriverli nella ta linga: NUMERI ITALIANO LA TUA LINGUA 1 UNO 2 DUE 3 TRE 4 QUATTRO 5 CINQUE 6 SEI 7 SETTE 8 OTTO

Dettagli

Rilevazione degli apprendimenti. Anno Scolastico 2006 2007 PROVA DI MATEMATICA. Scuola Secondaria di II grado. Classe Terza Tipo A. Codici. Scuola:...

Rilevazione degli apprendimenti. Anno Scolastico 2006 2007 PROVA DI MATEMATICA. Scuola Secondaria di II grado. Classe Terza Tipo A. Codici. Scuola:... Ministero della Pubblica Istruzione Rilevazione degli apprendimenti Anno Scolastico 2006 2007 PROVA DI MATEMATICA Scuola Secondaria di II grado Classe Terza Tipo A Codici Scuola:..... Classe:.. Studente:.

Dettagli

a) Nel disegno contrassegnato con il numero uno. RSB0002 a) 20. b) 18. c) 16. d) 22. c

a) Nel disegno contrassegnato con il numero uno. RSB0002 a) 20. b) 18. c) 16. d) 22. c RSB0001 In quale/i dei disegni proposti l area tratteggiata é maggiore dell area lasciata invece bianca? a) Nel disegno contrassegnato con il numero uno. b) In nessuno dei due. c) Nel disegno contrassegnato

Dettagli

Introduzione del numero zero

Introduzione del numero zero Introduzione del numero zero E arrivato il momento di introdurre lo zero L'insegnante inizierà un discorso, sulla quantità degli oggetti in classe, formulando delle domande mirate al confronto dello zero

Dettagli

APPUNTI DI MATEMATICA LE DISEQUAZIONI NON LINEARI

APPUNTI DI MATEMATICA LE DISEQUAZIONI NON LINEARI APPUNTI DI MATEMATICA LE DISEQUAZIONI NON LINEARI Le disequazioni fratte Le disequazioni di secondo grado I sistemi di disequazioni Alessandro Bocconi Indice 1 Le disequazioni non lineari 2 1.1 Introduzione.........................................

Dettagli

Le soluzioni dei quesiti sono in fondo alla prova

Le soluzioni dei quesiti sono in fondo alla prova SCUOLA MEDIA STATALE GIULIANO DA SANGALLO Via Giuliano da Sangallo,11-Corso Duca di Genova,135-00121 Roma Tel/fax 06/5691345-e.mail:scuola.sangallo@libero.it SELEZIONE INTERNA PER LA MARATONA DI MATEMATICA

Dettagli

Indovinelli Algebrici

Indovinelli Algebrici OpenLab - Università degli Studi di Firenze - Alcuni semplici problemi 1. L EURO MANCANTE Tre amici vanno a cena in un ristorante. Mangiano le stesse portate e il conto è, in tutto, 25 Euro. Ciascuno di

Dettagli

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1

Università per Stranieri di Siena. Centro. Certificazione CILS. Certificazione. di Italiano come Lingua Straniera. Sessione: Dicembre 2012 Livello: A1 Università per Stranieri di Siena Centro CILS Sessione: Dicembre 2012 Test di ascolto Numero delle prove 2 Ascolto - Prova n. 1 Ascolta i testi: sono brevi dialoghi e annunci. Poi completa le frasi.

Dettagli

I numeri. Premessa: Che cosa sono e a che servono i numeri?

I numeri. Premessa: Che cosa sono e a che servono i numeri? I numeri Premessa: Che cosa sono e a che servono i numeri? Come ti sarai reso conto, i numeri occupano un ruolo importante nella tua vita: dai numeri che esprimono il prezzo degli oggetti venduti in un

Dettagli

SCOMPOSIZIONE IN FATTORI DI UN POLINOMIO

SCOMPOSIZIONE IN FATTORI DI UN POLINOMIO SCOMPOSIZIONE IN FATTORI DI UN POLINOMIO Così come avviene per i numeri ( 180 = 5 ), la scomposizione in fattori di un polinomio è la trasformazione di un polinomio in un prodotto di più polinomi irriducibili

Dettagli

LAVORO, ENERGIA E POTENZA

LAVORO, ENERGIA E POTENZA LAVORO, ENERGIA E POTENZA Nel linguaggio comune, la parola lavoro è applicata a qualsiasi forma di attività, fisica o mentale, che sia in grado di produrre un risultato. In fisica la parola lavoro ha un

Dettagli

ALGEBRA I: NUMERI INTERI, DIVISIBILITÀ E IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA

ALGEBRA I: NUMERI INTERI, DIVISIBILITÀ E IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA ALGEBRA I: NUMERI INTERI, DIVISIBILITÀ E IL TEOREMA FONDAMENTALE DELL ARITMETICA 1. RICHIAMI SULLE PROPRIETÀ DEI NUMERI NATURALI Ho mostrato in un altra dispensa come ricavare a partire dagli assiomi di

Dettagli

I NUMERI DECIMALI A. Osserva il bruco: è formato da 10 parti. Colora l intero bruco, 1 bruco.

I NUMERI DECIMALI A. Osserva il bruco: è formato da 10 parti. Colora l intero bruco, 1 bruco. I NUMERI DECIMALI A.Osserva il brco: è formato a parti. Colora l intero brco, 1 brco. Hai colorato s parti el brco, ieci ecimi el brco, cioè 1 brco. Ne poi colorare meno i no? Prova! B.Colora 2/ el brco.

Dettagli

Percorsi di matematica per il ripasso e il recupero

Percorsi di matematica per il ripasso e il recupero Giacomo Pagina Giovanna Patri Percorsi di matematica per il ripasso e il recupero 1 per la Scuola secondaria di secondo grado UNITÀ CMPIONE Edizioni del Quadrifoglio à t i n U 1 Insiemi La teoria degli

Dettagli

Kangourou Italia Gara del 19 marzo 2015 Categoria Student Per studenti di quarta e quinta della secondaria di secondo grado

Kangourou Italia Gara del 19 marzo 2015 Categoria Student Per studenti di quarta e quinta della secondaria di secondo grado Kangourou Italia Gara del 19 marzo 2015 Categoria Student Per studenti di quarta e quinta della secondaria di secondo grado I quesiti dal N. 1 al N. 10 valgono 3 punti ciascuno 1. Angela è nata nel 1997,

Dettagli

I numeri relativi. Il calcolo letterale

I numeri relativi. Il calcolo letterale Indice Il numero unità I numeri relativi VIII Indice L insieme R Gli insiemi Z e Q Confronto di numeri relativi Le operazioni fondamentali in Z e Q 0 L addizione 0 La sottrazione La somma algebrica La

Dettagli

ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE

ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE O B I E T T I V I M I N I M I P E R L A S C U O L A P R I M A R I A E S E C O N D A R I A D I P R I M O G R A D O ITALIANO - ASCOLTARE E PARLARE Ascoltare e comprendere semplici consegne operative Comprendere

Dettagli

Raccolta di problemi del tre semplice completi di soluzioni Proportionality Problems and Three rule

Raccolta di problemi del tre semplice completi di soluzioni Proportionality Problems and Three rule Proporzionalità Problemi del tre semplice - Raccolta di problemi del tre semplice completi di soluzioni Proportionality Problems and Three rule. Il Saulo e la Bea non hanno ancora deciso quale scala installare.

Dettagli

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64

I numeri che si ottengono successivamente sono 98-2 = 96 4 = 92 8 = 84 16 = 68 32 = 36 e ci si ferma perché non possibile togliere 64 Problemini e indovinelli 2 Le palline da tennis In uno scatolone ci sono dei tubi che contengono ciascuno 4 palline da tennis.approfittando di una offerta speciale puoi acquistare 4 tubi spendendo 20.

Dettagli

Unità VI Gli alimenti

Unità VI Gli alimenti Unità VI Gli alimenti Contenuti - Gusti - Preferenze - Provenienza Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Cosa piace all Orsoroberto L Orsoroberto racconta ai bambini quali sono i cibi che lui ama e che mangia

Dettagli

Se log a. b = c allora: A) a b = c B) c a = b C) c b = a D) b c = a E) a c = b. L espressione y = log b x significa che:

Se log a. b = c allora: A) a b = c B) c a = b C) c b = a D) b c = a E) a c = b. L espressione y = log b x significa che: MATEMATICA 2005 Se log a b = c allora: A) a b = c B) c a = b C) c b = a D) b c = a E) a c = b L espressione y = log b x significa che: A) y é l esponente di una potenza di base b e di valore x B) x è l

Dettagli

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi)

Tabella invernale asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) 1 settimana MENU D Tabella asilo nido SEMIDIVEZZI (12-18 mesi) petti di pollo al latte piselli e macedonia di al limone e biscotti risotto giallo involtini di tacchino cavolfiore fresca minestrina di piselli

Dettagli

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri

Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri MPI - USP di Padova Comune di Padova Settore Servizi Scolastici Centro D.A.R.I. Una scuola per tutti Percorso di formazione per docenti Valutare gli apprendimenti degli alunni stranieri I parte a cura

Dettagli

TABELLA DEI COMPLEMENTI

TABELLA DEI COMPLEMENTI TABELLA DEI COMPLEMENTI REALIZZATA CON LA COLLABORAZIONE DELLA CLASSE II B DELLA SCUOLA SECONDARIA DALLA CHIESA E RUSSO DI BUSNAGO (MB) A. s. 2011/ 12 COMPLEMENTO DOMANDA A CUI RISPONDE ESEMPIO OGGETTO

Dettagli

CAPITOLO PRIMO IL CONCETTO DI ALGORITMO 1

CAPITOLO PRIMO IL CONCETTO DI ALGORITMO 1 1.1 Che cos è un algoritmo CAPITOLO PRIMO IL CONCETTO DI ALGORITMO 1 Gli algoritmi sono metodi per la soluzione di problemi. Possiamo caratterizzare un problema mediante i dati di cui si dispone all inizio

Dettagli

+ / operatori di confronto (espressioni logiche/predicati) / + 5 3 9 = > < Pseudo codice. Pseudo codice

+ / operatori di confronto (espressioni logiche/predicati) / + 5 3 9 = > < Pseudo codice. Pseudo codice Pseudo codice Pseudo codice Paolo Bison Fondamenti di Informatica A.A. 2006/07 Università di Padova linguaggio testuale mix di linguaggio naturale ed elementi linguistici con sintassi ben definita e semantica

Dettagli

EQUAZIONI E DISEQUAZIONI POLINOMIALI E COLLEGAMENTI CON LA GEOMETRIA ELEMENTARE

EQUAZIONI E DISEQUAZIONI POLINOMIALI E COLLEGAMENTI CON LA GEOMETRIA ELEMENTARE EQUAZIONI E DISEQUAZIONI POLINOMIALI E COLLEGAMENTI CON LA GEOMETRIA ELEMENTARE 1. EQUAZIONI Definizione: un equazione è un uguaglianza tra due espressioni letterali (cioè in cui compaiono numeri, lettere

Dettagli

La fattoria delle quattro operazioni

La fattoria delle quattro operazioni IMPULSIVITÀ E AUTOCONTROLLO La fattoria delle quattro operazioni Introduzione La formazione dei bambini nella scuola di base si serve di numerosi apprendimenti curricolari che vengono proposti allo scopo

Dettagli

I db, cosa sono e come si usano. Vediamo di chiarire le formule.

I db, cosa sono e come si usano. Vediamo di chiarire le formule. I db, cosa sono e come si usano. Il decibel è semplicemente una definizione; che la sua formulazione è arbitraria o, meglio, è definita per comodità e convenienza. La convenienza deriva dall osservazione

Dettagli

Cenni sul calcolo combinatorio

Cenni sul calcolo combinatorio Cenni sul calcolo combinatorio Disposizioni semplici Le disposizioni semplici di n elementi distinti di classe k con kn sono tutti i gruppi di k elementi scelti fra gli n, che differiscono per almeno un

Dettagli

4. Operazioni elementari per righe e colonne

4. Operazioni elementari per righe e colonne 4. Operazioni elementari per righe e colonne Sia K un campo, e sia A una matrice m n a elementi in K. Una operazione elementare per righe sulla matrice A è una operazione di uno dei seguenti tre tipi:

Dettagli

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano

CHECK UP 2012 La competitività dell agroalimentare italiano Rapporto annuale ISMEA Rapporto annuale 2012 5. La catena del valore IN SINTESI La catena del valore elaborata dall Ismea ha il fine di quantificare la suddivisione del valore dei beni prodotti dal settore

Dettagli

La guerra delle posizioni

La guerra delle posizioni www.maestrantonella.it La guerra delle posizioni Gioco di carte per il consolidamento del valore posizionale delle cifre e per il confronto di numeri con l uso dei simboli convenzionali > e < Da 2 a 4

Dettagli

Svolgimento della prova

Svolgimento della prova Svolgimento della prova D1. Il seguente grafico rappresenta la distribuzione dei lavoratori precari in Italia suddivisi per età nell anno 2012. a. Quanti sono in totale i precari? A. Circa due milioni

Dettagli

Non tutto, ma un po di tutto

Non tutto, ma un po di tutto ALFREDO MANGIA Non tutto, ma un po di tutto Nozioni fondamentali per conoscere e usare un foglio di calcolo. Corso di alfabetizzazione all informatica Settembre 2004 SCUOLA MEDIA GARIBALDI Genzano di Roma

Dettagli

Frazioni e numeri razionali

Frazioni e numeri razionali Frazioni e numeri razionali I numeri naturali sono i primi numeri che hai incontrato, quando hai cominciato a contare con le dita. Ma vuoi eseguire tutte le sottrazioni. E allora hai bisogno dei numeri

Dettagli

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT

Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Come configurare un programma di posta con l account PEC di GLOBALCERT.IT Il Titolare di una nuova casella PEC può accedere al sistema sia tramite Web (Webmail i ), sia configurando il proprio account

Dettagli

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7.

Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 2 Dov è Piero Ferrari e perché non arriva E P I S O D I O 25 Milano, Corso di Porta Ticinese, 18. Terzo piano, interno 7. 1 Leggi più volte il testo e segna le risposte corrette. 1. Piero abita in un appartamento

Dettagli

Codifica dei numeri negativi

Codifica dei numeri negativi E. Calabrese: Fondamenti di Informatica Rappresentazione numerica-1 Rappresentazione in complemento a 2 Codifica dei numeri negativi Per rappresentare numeri interi negativi si usa la cosiddetta rappresentazione

Dettagli

Esercizi di calcolo combinatorio

Esercizi di calcolo combinatorio CORSO DI CALCOLO DELLE PROBABILITÀ E STATISTICA Esercizi di calcolo combinatorio Nota: Alcuni esercizi sono tradotti, più o meno fedelmente, dal libro A first course in probability di Sheldon Ross, quinta

Dettagli

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia

Studio del manuale. Applicazioni internazionali del case management integrato: principi e pratica Conoscenza di base ed evoluzione futura Bibliografia Indice Presentazione dell edizione originale Presentazione dell edizione italiana Prefazione Ringraziamenti Panoramica sulla diffusione del Metodo INTERMED La griglia INTERMED pediatrica per la valutazione

Dettagli

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11

AL SUPERMERCATO UNITÁ 11 AL SUPERMERCATO Che cosa ci serve questa settimana? Un po di tutto; per cominciare il pane. Sì, prendiamo due chili di pane. Ci serve anche il formaggio. Sì, anche il burro. Prendiamo 3 etti di formaggio

Dettagli

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA?

QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? QUANTI ANNI DURA LA SCUOLA? La scuola è obbligatoria dai 6 ai 16 anni e comprende: 5 anni di scuola primaria (chiamata anche elementare), che accoglie i bambini da 6 a 10 anni 3 anni di scuola secondaria

Dettagli

Capitolo 9: PROPAGAZIONE DEGLI ERRORI

Capitolo 9: PROPAGAZIONE DEGLI ERRORI Capitolo 9: PROPAGAZIOE DEGLI ERRORI 9.1 Propagazione degli errori massimi ella maggior parte dei casi le grandezze fisiche vengono misurate per via indiretta. Il valore della grandezza viene cioè dedotto

Dettagli

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente?

Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Se dico la parola TEMPO che cosa ti viene in mente? Ognuno di noi ha espresso le proprie opinioni, poi la maestra le ha lette ad alta voce. Eravamo proprio curiosi di conoscere le idee ti tutti! Ecco tutti

Dettagli

TIMSS 2007 Quadro di riferimento di matematica. dal volume: "TIMSS 2007 Assessment Frameworks"

TIMSS 2007 Quadro di riferimento di matematica. dal volume: TIMSS 2007 Assessment Frameworks Capitolo Uno TIMSS 2007 Quadro di riferimento di matematica dal volume: "TIMSS 2007 Assessment Frameworks" a cura di Anna Maria Caputo, Cristiano Zicchi Copyright 2005 IEA International Association for

Dettagli

Alla pagina successiva trovate la tabella

Alla pagina successiva trovate la tabella Tabella di riepilogo per le scomposizioni Come si usa la tabella di riepilogo per le scomposizioni Premetto che, secondo me, questa tabella e' una delle pochissime cose che in matematica bisognerebbe "studiare

Dettagli

E possibile costruire una mentalità matematica?

E possibile costruire una mentalità matematica? E possibile costruire una mentalità matematica? Prof. F. A. Costabile 1. Introduzione La matematica è più di una tecnica. Apprendere la matematica significa conquistare l attitudine ad un comportamento

Dettagli

dove Q è la carica che attraversa la sezione S del conduttore nel tempo t;

dove Q è la carica che attraversa la sezione S del conduttore nel tempo t; CAPITOLO CIRCUITI IN CORRENTE CONTINUA Definizioni Dato un conduttore filiforme ed una sua sezione normale S si definisce: Corrente elettrica i Q = (1) t dove Q è la carica che attraversa la sezione S

Dettagli

Lezioni di Matematica 1 - I modulo

Lezioni di Matematica 1 - I modulo Lezioni di Matematica 1 - I modulo Luciano Battaia 16 ottobre 2008 Luciano Battaia - http://www.batmath.it Matematica 1 - I modulo. Lezione del 16/10/2008 1 / 13 L introduzione dei numeri reali si può

Dettagli

1^A - Esercitazione recupero n 4

1^A - Esercitazione recupero n 4 1^A - Esercitazione recupero n 4 1 In un cartone animato, un gatto scocca una freccia per colpire un topo, mentre questi cerca di raggiungere la sua tana che si trova a 5,0 m di distanza Il topo corre

Dettagli

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti

TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti TABELLA OBBLIGO-FACOLTÀ DAL 3 OTTOBRE 2013 Strumenti del Programma di razionalizzazione degli acquisti Merceologia Importo Amministrazioni statali Amministrazioni regionali i Enti del servizio sanitario

Dettagli

Materiale di approfondimento: numeri interi relativi in complemento a uno

Materiale di approfondimento: numeri interi relativi in complemento a uno Materiale di approfondimento: numeri interi relativi in complemento a uno Federico Cerutti AA. 2011/2012 Modulo di Elementi di Informatica e Programmazione http://apollo.ing.unibs.it/fip/ 2011 Federico

Dettagli

Limiti e forme indeterminate

Limiti e forme indeterminate Limiti e forme indeterminate Edizioni H ALPHA LORENZO ROI c Edizioni H ALPHA. Ottobre 04. H L immagine frattale di copertina rappresenta un particolare dell insieme di Mandelbrot centrato nel punto.5378303507,

Dettagli

Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno. Collana diretta da Dario Ianes MATELOGICA

Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno. Collana diretta da Dario Ianes MATELOGICA Strumenti per la didattica, l educazione, la riabilitazione, il recupero e il sostegno Collana diretta da Dario Ianes Barbara Stucki MATELOGICA Per piccoli geni in matematica VOLUME 4 Numeri fino a 100.000

Dettagli

Così come le macchine meccaniche trasformano

Così come le macchine meccaniche trasformano DENTRO LA SCATOLA Rubrica a cura di Fabio A. Schreiber Il Consiglio Scientifico della rivista ha pensato di attuare un iniziativa culturalmente utile presentando in ogni numero di Mondo Digitale un argomento

Dettagli