Uni-A.T.E.Ne.O. "Ivana Torretta"

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Uni-A.T.E.Ne.O. "Ivana Torretta""

Transcript

1 Toward Individualized Therapies: Metastatic Colorectal Cancer clinicaloptions.com/oncology Uni-A.T.E.Ne.O. "Ivana Torretta" Tumori: presente e futuro cosa cambia nell oncologia del III millenio? Sergio Fava Oncologia Medica Legnano Nerviano 6 Novembre 2012

2

3 Obiettivo: mortalità zero? La sconfitta del cancro non nascerà esclusivamente nei laboratori, ma sarà anche una conquista sociale ottenuta con battaglie di cultura e progresso civile.

4 Cosa cambia nell Oncologia del III millenio? Epidemiologia Le terapie di supporto per. La Terapia Le novità terapeutuiche Aumento dell incidenza Riduzione della mortalità Non più solo chemioterapia Terapie mirate- biologichelmc GIST Linfomi Tumore della mammella Tumore del colon Tumori del rene Tumori del polmone la nausea e il vomito le infezioni il dolore

5

6 Nuovi casi di tumore in Italia nel : nuovi casi di tumore (56%) uomini (44%) donne 1000 casi di tumore al giorno 7 nuovi casi ogni 1000 uomini ogni anno (687 casi ogni abitanti/ anno) 5 casi ogni 1000 donne (537 ogni abitanti/ anno) 6 casi ogni 1000 persone (610 casi ogni persone anno)

7 Quali tumori più frequenti? Primi 5 tumori più frequentemente diagnosticati e proporzione sul totale di tutti i tumori

8 I nuovi casi di tumore

9 La sopravvivenza

10 L'invecchiamento (Tassi età specifici)

11 Incidenza Primi 5 tumori più frequenti e proporzione sul totale dei tumori per classi d età.. Mortalità Primi 5 cause di morte oncologica E proporzione sul totale dei decessi per tumore per sesso e fascie d età

12 Cosa cambia nell Oncologia del III millenio? Epidemiologia Le terapie di supporto per. La Terapia Le novità terapeutuiche Aumento dell incidenza Riduzione della mortalità Non più solo chemioterapia Terapie mirate- biologichelmc GIST Linfomi Tumore della mammella Tumore del colon Tumori del rene Tumori del polmone la nausea e il vomito le infezioni il dolore

13 La terapia La chemioterapia Antiangiogenic Therapy Le nuove terapie biologiche Somatic mutation Small avascular tumor Proangiogenic factors secreted by tumors and nearby stromal cells stimulate angiogenesis = Proangiogenic factor, VEGF = Angiogenic inhibitor Carmeliet and Jain. Nature. 2000;407:249. Tumor vascularization allows rapid tumor growth and metastasis Angiogenic inhibitors may prevent vascularization and cause vascular regression

14 1973 Disease free survival Breast Cancer: CMF Adiuvante (12 mesi) vs solo Chirurgia Overall survival

15 Weekly Paclitaxel in the Adjuvant Treatment of Breast Cancer 2008 Joseph A. Sparano Vol. 358, N 16, april 17, 2008, pp Disease free survival Overall survival 77-81% 86-90%

16 LUNG CANCER- Time to move on from chemotherapy DN Carney Vol. 346, N 2, January 10, 2002, pp 126-8

17 Nuove chances terapeutiche: targeted therapy

18 Chemioterapia: è nata per caso osservando la tossicità di sostanze chimiche e spesso ha seguito il percorso a partire dall effetto di un farmaco sulla cellula La filosofia delle targeted therapies è esattamente l opposta: dal meccanismo di crescita della cellula tumorale si è costruito il farmaco atto ad inibire quello specifico meccanismo...

19 Chemioterapia Targeted therapy Bersaglio aspecifico Bersaglio specifico Distruzione cellulare Inibizione crescita SOPRAVVIVENZA

20 EGFR tyrosine kinase inhibitors ATP Anti-EGFR mabs TK - Anti-ligand mabs TK TK - - Bispecific Abs TK - Immune effector cell Strategies to inhibit EGFR signaling

21 Imatinib H N N N H N La target therapy della LMC N N O CH3SO3H N Un approccio rivoluzionario in terapia oncologica (target therapy): per la prima volta un farmaco che riconosce ed elimina solo le cellule portatrici dell anomalia molecolare Strutturalmente modellato per impedire l accesso dell ATP alla tasca tirosin-kinasica Programmato per inibire l attività di specifiche tirosin-kinasi impazzite

22 Leucemia Mieloide Cronica Il cromosoma Philadelphia La traslocazione t (9;22) Cromosoma Cromosoma 9 9+ Cromosoma Cromosoma 22 Ph Proteina di fusione con attività tirosinachinasica leucemogenica bcr Bcr-Abl abl

23 Meccanismo d azione dell Imatinib nella LMC

24 Sopravvivenza complessiva nella LMC :studio IRIS % paz. vivi Sopravvivenza complessiva a 60 mesi: 89% Morti per LMC Morti per qualunque causa Tempo dall inizio del trattamento (mesi) Hochhaus A. et al, Blood. 2007; 110, 11. Abstract 25. ASH 2007 Oral Presentation 84

25 Curve di sopravvivenza nella Leucemia Mieloide Cronica imatinib interferone Terapie convenzionali mesi

26 Glivec (imatinib mesilato) Ricorso a trapianto di midollo osseo nella LMC Leucemia Mieloide Cronica 1995 (pre-glivec) 40% TMO per LMC 60% TMO per altre patologie Dati IBMDR 2002 (Glivec) 8% TMO per LMC 92% TMO per altre patologie

27 PET Before and after Glivec for GIST 7/12/00 9/1/01

28 GIST e Imatinib Pre IMATINIB era GIST recidivato e/o resistente alla RT or chemioterapia: sopravvivenza mediana: 12 mesi Post IMATINIB Median Overall Survival 4.8 anni

29 Terapia dei tumori solidi personalizzata biomarker-dipendente

30 Terapia dei tumori solidi personalizzata biomarker-dipendente Agente Biomarker Tipo di tumore Registrazione Imatinib c-kit mutato GIST Metastatico, adiuvante alto rischio Carcinoma mammario Adiuvante/ metatastico HER2+ Trastuzumab HER2 iperespressione/ amplificazione Carcinoma dello stomaco Metastatico HER2+ Cetuximab KRAS wild type Carcinoma del colon-retto Metastatico in combinazione con chemioterapia KRASwt Panitumumab KRAS wild type Carcinoma del colon-retto Metastatico pretrattato monoterapia KRASwt Gefitinib EGFR mutato Adenocarcinoma del polmone IIIIB-IV EGFRm Erlotinib EGFR mutato Adenocarcinoma del polmone IIIB-IV EGFRm; modifica registrazione EMA Crizotinib EML4-ALK fusione NSCLC IIII-IV; registrazione FDA; in valutazione EMA Melanoma Metastatico/nonresecabile; registrazione FDA; in valutazione EMA Vemurafenib BRAF mutato

31 Terapia dei tumori solidi personalizzata biomarker-dipendente HER2 mammella HER2+ 20% HER2-80%

32 Terapia dei tumori solidi personalizzata biomarker-dipendente HER2 stomaco HER2+ 20% HER2-80%

33 Terapia dei tumori solidi personalizzata biomarker-dipendente ckit GIST HER2+ 20% HER2-80%

34 Terapia dei tumori solidi personalizzata biomarker-dipendente KRAS colon-retto KRASm 40% KRASwt 60%

35 Terapia dei tumori solidi personalizzata biomarker-dipendente KRAS colon-retto KRASm 40% KRASwt 60%

36 Terapia dei tumori solidi personalizzata biomarker-dipendente KRAS colon-retto KRASm 40% KRASwt 60%

37 Terapia dei tumori solidi personalizzata biomarker-dipendente BRAF melanoma BRAFwt 40% BRAFm 60%

38 Terapia dei tumori solidi personalizzata biomarker-dipendente EGFR polmone EGFRm 16% EGFRwt 84%

39 Terapia dei tumori solidi personalizzata biomarker-dipendente BRAF melanoma BRAFwt 40% BRAFm 60%

40 Terapie personalizzate dei tumori solidi biomarker-dipendenti Vantaggi Selezione dei pazienti prima della terapia Strategia terapeutica e trattamenti sequenziali Migliore efficacia Evitare tossicità nei pazienti resistenti Appropriatezza della terapia Razionalizzazione e controllo della spesa sanitaria

41 Gli anticorpi monoclonali Mouse Chimeric Humanized Fully Human 100% Mouse Protein ~34% Mouse Protein ~10% Mouse Protein 100% Human Protein Rituximab e linfomi

42 Bone marrow and peripheral blood B-cell precursor Naive Blymphocyte Limph node Mantle Cell L. Mantlezone LymphoPlasmoc. L. plasmacells Mature Blymphocytes Burkitt Follicular Marginal zone Germinal Centre Diffuse large cells Marginalzone L.

43 SWOG 8516 randomised trial in advanced stage aggressive NHL Survival (%) 80 CHOP MACOP-B ProMACE-CytaBOM m-bacod N Year Death Estimate % % % % Years after registration 15 Updated from Fisher RI et al. N Engl J Med 1993;328:1002

44 Rituximab (Mabthera ) November 1997 FDA approval of Rituximab (MabThera / Rituxan ) as the first antibody for cancer therapy

45 RITUXIMAB: DESCRIZIONE DELLA MOLECOLA Regioni variabili murine che si legano specificatamente al CD20 presente sulle cellule B Regioni costanti K umane Dominio Fc di IgG1 umana che lavora in sinergia con i meccanismi effettori umani Anticorpo monoclonale chimerico IgG1/K E una glicoproteina di 1328 aminoacidi con peso di 145 kd

46 Anti- CD20 (Rituximab; Mabthera ) mechanism of action CD20 Malignant B-cell R Killer Leukocyte R 1 CD20 Citotossicità cellulare anticorpo dipendente Complement CD20 3 R Induzione diretta dell apoptosi Adapted from Male D, et al., Advanced Immunology 1996: Citotossicità complemento mediata 2

47 CHOP vs R-CHOP in DLBCL years Probability of event-free survival Event-free survival: 4-year update % Rituximab + CHOP % CHOP p= Years 3 4 Coiffier et al 2004.

48 CHOP vs R-CHOP in DLBCL years Probability of overall survival Overall survival: 4-year update % MabThera + CHOP % CHOP 0.4 P= p= Years Coiffier et al.2004

49 2008 EFS OS Rituximab-CHOP: 59% Rituximab-CHOP: 77% CHOP: 37% CHOP: 42%

50 2008 Sopravvivenza a 4 anni R- CVP 83% CVP HR %

51 2008

52 Rituximab represents the most important advance in the treatment of B-cell lymphoma in the past 30 years. It is time to declare a giant leap forward for patients with follicular lymphoma. But it is premature to declare victory.

53 Herceptin (trastuzumab): humanised anti-her2 monoclonal antibody High affinity (Kd=0.1nM) and specificity 95% human, 5% murine decreased potential for immunogenicity

54 The ErbB family and ligands EGF TGFα Amphiregulin β-cellulin HB-EGF Epiregulin Neuregulins 1 NRG2 NRG3 NRG4 Heregulins Heregulins G GF Neuregulins Glial cell Growth Factor SM-DGF ARIA SM-DGF Unknown Tomoregulin ARIA Tyrosine kinase 100 domain ErbB-1 Her1 EGFR ErbB-2 Her2 neu ErbB-3 Her3 ErbB-4 Her4 Cysteine-rich domains

55 Ruolo di Her-2 nel carcinoma mammario L amplificazione genica o la sovraespressione di HER-2 produce recettori HER-2 attivati che stimolano la crescita cellulare. L amplificazione genica o la sovraespressione di HER-2 è presente nel 20-30% dei carcinomi mammari. I tumori HER-2 positivi sono associati ad una cattiva prognosi e ad un breve intervallo libero da malattia. Slamon DJ, Science 1987

56 Carcinoma mammario metastastico M77001: time to disease progression 1.0 Herceptin + docetaxel Estimated probability 0.8 Docetaxel alone 0.6 p= Months

57 Slamon trial Trastuzumab plus chemotherapy: OS (IHC 3+, paclitaxel subgroup) 1.0 Probability of survival IHC 3+ subgroup 0.8 Trastuzumab + paclitaxel Paclitaxel Time (months) + 40%

58 DISEASE-FREE SURVIVAL 1 year trastuzumab 100 % alive and 90 disease free Observation 2-yr Events DFS % HR 0 No. at risk [95% CI] p value [0.43, 0.67] < Months from randomization

59 1971 Judah Folkman ipotizza che la crescita tumorale dipenda dalla angiogenesi con gli anni si comprende che una neoplasia, nelle sue fasi iniziali è limitata ad un piccolo numero di cellule e in genere non è vascolarizzata. In questa fase il tumore è quiescente. Con la formazione di nuovi vasi il tumore si sviluppa

60 1994 M. O Reilly identifica il primo inibitore angiogenico endogeno: l angiostatina 1999 La talidomide, farmaco antiangiogenico risulta efficace nel mieloma multiplo 2004 Il bevacizumab, anticorpo anti VEGF viene approvato nel trattamento del carcinoma colorettale metastatico

61 Vascular endothelial growth factor (VEGF) Il VEGF è fondamentale per la crescita di nuovi vasi sanguigni ed è iperespresso in molti tumori L anticorpo anti-vegf bevacizumab blocca l interazione del VEGF con i suoi recettori Bevacizumab si lega al VEGF bloccando l interazione con i recettori e l attivazione della trasduzione del segnale a valle Il blocco del VEGF induce la regressione della vascolarizzazione tumorale VEGF Bevacizumab X P P P P X Crescita Proliferazione Migrazione Sopravvivenza

62 Bevacizumab Prolongs Survival in 1st Line Therapy of Colorectal Cancer Results of Phase III Trial of Bevacizumab in Combination with Bolus Irinotecan, 5-Fluorouracil, Leucovorin (IFL) as First Line Therapy in Subjects With Metastatic CRC Hurwitz H. et al. for the Avastin Colorectal Study Team N Engl J Med 350: , 2004

63 Sopravvivenza Libera da Progressione IFL + placebo: 6,2 mesi 1,0 IFL + bevacizumab: 10,6 mesi p<0,001 0,8 0,6 IFL + bevacizumab IFL + placebo 0,4 0,2 0 6,2 10, Hurwitz H. et al. N Engl J Med 2004;

64 Outcomes have progressively improved with the evolution of metastatic CRC treatment options Months % Median OS % s BSC BSC = best supportive care OS = overall survival *Pending OS data 1990s 5-FU 2000s 2008 Irinotecan1 Xeloda2 Oxaliplatin3 Avastin4 Cetuximab5,* Panitumumab6,* 1. Cunningham, et al. Lancet 1998; 2. Van Cutsem, et al. BJC Rothenberg, et al. JCO 2003; 4. Hurwitz, et al. NEJM Cunningham, et al. NEJM 2004; 6. Van Cutsem, et al. JCO 2007

65 Attività di Sorafenib nel carcinoma renale

66 Attività di Sunitinib nel carcinoma renale

67

68

69 Carcinoma polmonare Non a piccole cellule

70

71 Carcinoma polmonare Non a piccole cellule Survival distribution function 1.00 HR* = 0.61, p<0.001 Erlotinib vs Placebo 0.75 Erlotinib median = 9.7 weeks (n=488) Placebo median = 8.0 weeks (n=243) PFS time (weeks) 25 *HR and p-value adjusted for stratification factors at randomisation + HER1/EGFR status 30

72 Cosa cambia nell Oncologia del III millenio? Epidemiologia Aumento dell incidenza Riduzione della mortalità La Terapia Non più solo chemioterapia Terapie biologiche LMC GIST Linfomi Tumore della mammella Tumore del colon Tumori del rene Tumori del polmone Il concetto di novità terapeutica cos è una reale novità terapeutica non solo nuovi farmaci costi qualità e disponibilità per tutti

73 LA SPESA FARMACEUTICA IN ONCOLOGIA AUMENTERA PROGRESSIVAMENTE NEL CORSO DEGLI ANNI USA Ludwig H. Lancet Oncology 2004

74 L inevitabile ambivalenza del concetto di novità

75 cos è una vera novità terapeutica?? Il termine innovazione può avere tre diversi significati: l accezione di recente commercializzazione l accezione di innovazione industriale l accezione di reale novità terapeutica, secondo cui offre al paziente benefici maggiori rispetto alle opzioni precedentemente disponibili.

76 Se è una vera novità terapeutica E per l efficacia, la sicurezza e la convenienza Efficacia, sicurezza e convenienza sono fra loro correlate: Vanno considerate contemporaneamente e rivalutate con regolarità mano a mano che emergono nuovi dati. E essenziale una valutazione continua anche dei vecchi principi attivi così che si possano eliminare farmaci che non hanno più ragione di essere utilizzati e si possano identificare metodi nuovi e migliori per utilizzare i farmaci già approvati.

77 Se è una vera novità terapeutica Dovrebbero essere presi in considerazione anche il costo e la qualità: la possibilità di accedere a terapie realmente innovative dipende dalle risorse economiche di cui si dispone e dalla qualità dei sistemi di erogazione dei farmaci. Anche una vera novità terapeutica ha scarso valore in termini di salute pubblica se le persone che potrebbero beneficiarne non possono permetterselo.

78 Conclusioni. provvisorie...la Medicina compie almeno un piccolo passo ogni giorno parlare oggi di neoplasie mammarie è diverso da 15 anni fa linfomi non hodgkin è diverso da 10 anni fa CML o GIST è diverso da 8 anni fa neoplasie colo-rettali è diverso da 5 anni fa neoplasie renali è diverso da 2 anni fa...

79 Ieri Oggi!!

80 FIVE MOST DISTRESSING SIDE-EFFECTS OF CHEMOTHERAPY RANK 1983* 1993** 1997*** 1 Being sick (vomiting) Feeling sick (nausea) Feeling sick (nausea) 2 Feeling sick (nausea) Tiredness Loss of hair 3 Loss of hair Loss of hair Being sick (vomiting) 4 Thought of coming for treatment Concern about effects on family or parents Constantly tired 5 Having to have an injection Having to have an Being sick (vomiting) injection *Coates A et al. Eur J Clin Oncol 1983; 19: **Griffin AM et al. Ann Oncol 1996; 7: ***De Boer-Denert M, et al. Br J Cancer 1997; 76:

81 Oggi lo scenario è cambiato grazie ai 5HT3 antagonisti. tuttavia l emesi rimane ancora un problema soprattutto quella tardiva

82 Protezione Completa dal vomito da chemioterapia con profilassi antiemetica % 80% 75% 55% Acute DDP Delayed DDP CT altamente emetizzante Acute MEC Delayed MEC CT moderatamente emetizzante

83 Palonosetron + Aprepitant + Dexamethasone Complete Response % (% of Patients) 80 78% 78% Acute: 0-24 Delayed: Time (hr) Overall: 0-120

84 HERA Trial Disease-Free Survival (ITT) Median Follow-Up 2 years 1 year trastuzumab % Observation Patients (%) 60 3Event year DFS s No. at risk HR P-Value 95% Cl , < Months from Randomization ITT = intent to treat; DFS = disease-free survival; HR = hazard ratio; CI = confidence interval. Smith IE. 42nd ASCO; June 2-6, 2006.

85 HERA Trial Overall Survival (ITT) Median Follow-Up 2 Years 1 year trastuzumab % Observation Patients (%) 60 3Event year OS s No. at risk HR P-Value 95% Cl , Months from Randomization ITT = intent to treat; OS = overall survival; HR = hazard ratio; CI = confidence interval. Smith IE. 42nd ASCO; June 2-6, 2006.

86 Myeloma Cells are distinguished from normal plasma cells by the presence of large nuclei that are often eccentric Vescio R. Multiple Myeloma & Amyloidosis Program,Jonsson Comprehensive Cancer Center/Cedars Sinai Medical Center, 2005.

87 Glivec continua a rivoluzionare il trattamento della LMC, di cui ha cambiato la storia naturale: sopravvivenza globale a 6 anni è del 95% Only 38 (7%) patients lost to follow-up by 5 years Alive, % Estimated overall survival at 6 years is 95% CML-related deaths All deaths (incl. 3% after BMT, 4% non-cml related) Months Since Randomization Hochhaus A. et al, Blood. 2007; 110, 11. Abstract 25. ASH 2007 Oral Presentation 72 84

88 La rivoluzione Survival Curves for CML (Imatinib) and diabetic patients [%] [months] CML - Imatinib treated patients Surviving Diabetes (death from CVS causes)* 88 Inaugurazione Facoltà Orbassaano D. Alberti Trasferimento Scientifico-Tecnologico Business Use Only 54

89 Glivec: un farmaco rivoluzionario The Magic Bullet 89 Inaugurazione Facoltà Orbassaano D. Alberti Trasferimento Scientifico-Tecnologico Business Use Only

90 Neoadjuvant chemotherapy Taken from Biology of Cancer

91 Pegfilgrastim and Ciprofloxacin Prophylaxis in Breast Cancer Patients Receiving TAC Incidence of FN 1256 Patients (%) 21.6 % 17.5 % 15 P < % 5.2 % 0 Ciprofloxacin (n = 253) Filgrastim (n = 377) Pegfilgrastim (n = 305) Pegfilgrastim + Ciprofloxacin (n = 321) von Minckwitz G, et al. : Pegfilgrastim +/- ciprofloxacin for primary profilaxis with TAC (docetaxel, doxorubicin, cyclophosphamide) chemotherapy for breast cancer. from the GEPARTRIO study. Ann Oncol 2007 Business Use Only 91Result Inaugurazione Facoltà Orbassaano D. Alberti Trasferimento Scientifico-Tecnologico

92 Pegfilgrastim and Ciprofloxacin Prophylaxis in Breast Cancer Patients Receiving TAC Incidence of FN 1256 Patients (%) 21.6 % 17.5 % 15 P < % 5.2 % 0 Ciprofloxacin (n = 253) Filgrastim (n = 377) Pegfilgrastim (n = 305) Pegfilgrastim + Ciprofloxacin (n = 321) von Minckwitz G, et al. : Pegfilgrastim +/- ciprofloxacin for primary profilaxis with TAC (docetaxel, doxorubicin, cyclophosphamide) chemotherapy for breast cancer. Result from the GEPARTRIO study. Ann Oncol 2007

93 Effetti del filgrastim sui neutrofili durante il primo ciclo di CT

94 una spiacevole esperienza sensoriale ed emozionale associata ad un danno tissutale presente o potenziale o descritta in tali termini.

95 Agenzia Italiana del Farmaco 3,0% 2,4% 2,5% 2,3% 2,1% 2,0% 2,0% 1,5% 1,5% 1,0% 0,8% 1,0% 0,9% 0,5% 0,4% 0,5% 0,5% a Sp ag n al lo Po rt og Ita lia nd a Irl a ci a In gh i lt er ra G re B el gi o Fi nl an di a Fr an ci a G er m an ia 0,0% A us tri a % su totale spesa farmaceutica Consumo dei farmaci oppiacei in Europa (2004) 95 Fonte: elaborazione OsMed su dati IMS

96 Prevalenza del dolore neoplastico Prevalenza media in qualunque stadio (23 studi) 48% (range %) Prevalenza media in fase avanzata (27 studi) 74% (range %) Testa-collo Genito-Urinario Esofago Prostata 80 (67-91) 77 (58-90 ) 74 (71-77) 74 (56-94) Hearn e Higginson, Cancer pain epidemiology: a systematic review,2003 % % % %

97 Il dolore..... È controllabile con semplici terapie farmacologiche nell 80-90% dei pazienti (OMS)

Tumori: presente e futuro cosa cambia nell oncologia del III millenio? Sergio Fava Oncologia Medica Legnano. Nerviano 26.02.2013

Tumori: presente e futuro cosa cambia nell oncologia del III millenio? Sergio Fava Oncologia Medica Legnano. Nerviano 26.02.2013 Tumori: presente e futuro cosa cambia nell oncologia del III millenio? Sergio Fava Oncologia Medica Legnano Nerviano 26.02.2013 Obiettivo: mortalità zero? La sconfitta del cancro non nascerà esclusivamente

Dettagli

Breast Units / Centri di Senologia: verso gli standard europei

Breast Units / Centri di Senologia: verso gli standard europei Breast Units / Centri di Senologia: verso gli standard europei Approccio multidisciplinare e medicina personalizzata Roberto Labianca Direttore Cancer Center AO Papa Giovanni XXIII Direttore DIPO Bergamo

Dettagli

Stato dell arte e prospettive della Target Therapy nei Tumori gastroenterici

Stato dell arte e prospettive della Target Therapy nei Tumori gastroenterici Percorsi e processi organizzativi nei trattamenti integrati dei tumori gastrointestinali Associazione Dossetti Roma, 25-26 ottobre 2011 Stato dell arte e prospettive della Target Therapy nei Tumori gastroenterici

Dettagli

Anticorpi monoclonali anti-egfr

Anticorpi monoclonali anti-egfr Università degli Studi di Torino Laurea Specialistica in Biotecnologie Molecolari Corso di Immunologia Prof.G.Forni Anticorpi monoclonali anti-egf Lara Fontani Famiglia recettori T erbb/her Ligandi EGF

Dettagli

Principi attivi e indicazioni terapeutiche autorizzate sottoposte a payment by results, cost sharing e risk sharing. Data di inizio 24/07/2006

Principi attivi e indicazioni terapeutiche autorizzate sottoposte a payment by results, cost sharing e risk sharing. Data di inizio 24/07/2006 ALLEGATO A Principi attivi e indicazioni terapeutiche autorizzate sottoposte a payment by results, cost sharing e risk sharing Principio attivo ERLOTINIB (Tarceva ) SUNITINIB (Sutent ) SORAFENIB (Nexavar

Dettagli

Dr. Vittorio Ferrari U.O. Oncologia Medica A. Spedali Civili, Brescia

Dr. Vittorio Ferrari U.O. Oncologia Medica A. Spedali Civili, Brescia Dr. Vittorio Ferrari U.O. Oncologia Medica A. Spedali Civili, Brescia La crescita tumorale Classification Evoluzione dei trattamenti RR OS Sites of therapy STAGE II In colon cancer patients

Dettagli

Anticorpi monoclonali Anti-EGFR. -Ruolo Biologico -Evidenze terapeutiche -Problemi -Sviluppi futuri. Valentina Anrò

Anticorpi monoclonali Anti-EGFR. -Ruolo Biologico -Evidenze terapeutiche -Problemi -Sviluppi futuri. Valentina Anrò Anticorpi monoclonali Anti-EGFR -Ruolo Biologico -Evidenze terapeutiche -Problemi -Sviluppi futuri Valentina Anrò Ruolo Biologico Epidermal Growth Factor Receptor Extracellular Domain Transmembrane Domain

Dettagli

NESSUNO STUDIO METODOLOGICAMENTE SCORRETTO PUO ESSERE CONSIDERATO ETICO

NESSUNO STUDIO METODOLOGICAMENTE SCORRETTO PUO ESSERE CONSIDERATO ETICO COME E QUANDO GLI ASPETTI TECNICI DEI PROTOCOLLI POSSONO-DEVONO ESSERE OGGETTO-ARGOMENTO DI DECISIONI ETICHE? Fausto Roila Oncologia Medica, Terni NESSUNO STUDIO METODOLOGICAMENTE SCORRETTO PUO ESSERE

Dettagli

Espressione di geni specifici per un determinato tumore

Espressione di geni specifici per un determinato tumore Espressione di geni specifici per un determinato tumore Paziente A: Non ha il cancro Espressione dei geni: Nessuna Biopsia Geni associati al cancro allo stomaco Paziente B: Ha un tumore allo stomaco Bassa

Dettagli

BYE BYE CHEMIOTERAPIA!!.ARRIVANO LE BOMBE INTELLIGENTI!!! A A CURA DI ORIANA SURDO

BYE BYE CHEMIOTERAPIA!!.ARRIVANO LE BOMBE INTELLIGENTI!!! A A CURA DI ORIANA SURDO BYE BYE CHEMIOTERAPIA!!.ARRIVANO LE BOMBE INTELLIGENTI!!! A A CURA DI ORIANA SURDO Cancro «Massa abnormale di tessuto che cresce in eccesso e in modo scoordinato rispetto ai tessuti normali, e persiste

Dettagli

Aggiornamenti su RAS: mutazioni di KRAS ed NRAS nel carcinoma del colon retto. Carmelo Lupo

Aggiornamenti su RAS: mutazioni di KRAS ed NRAS nel carcinoma del colon retto. Carmelo Lupo Aggiornamenti su RAS: mutazioni di KRAS ed NRAS nel carcinoma del colon retto Carmelo Lupo RAS-RAF signaling Activation of the RAS-RAF signaling cascade occurs via the following sequential steps 1 : Activation

Dettagli

NSCLC - stadio iiib/iv

NSCLC - stadio iiib/iv I TUMORI POLMONARI linee guida per la pratica clinica NSCLC - stadio iiib/iv quale trattamento per i pazienti anziani con malattia avanzata? Il carcinoma polmonare è un tumore frequente nell età avanzata.

Dettagli

Innovazioni terapeutiche in Oncologia Medica Cagliari 23/24 Giugno 2005

Innovazioni terapeutiche in Oncologia Medica Cagliari 23/24 Giugno 2005 Innovazioni terapeutiche in Oncologia Medica Cagliari 23/24 Giugno 2005 Associazione Trastuzumab e chemioterapia nel carcinoma mammario metastatico e localmente avanzato. Nostra casistica. Carlo Floris

Dettagli

Introduzione. Dr Daniele Farci S.C. Oncologia Medica Ospedale Oncologico Businco - Cagliari Coordinatore AIOM Sardegna

Introduzione. Dr Daniele Farci S.C. Oncologia Medica Ospedale Oncologico Businco - Cagliari Coordinatore AIOM Sardegna Introduzione Dr Daniele Farci S.C. Oncologia Medica Ospedale Oncologico Businco - Cagliari Coordinatore AIOM Sardegna Il Trastuzumab ha cambiato la storia naturale del carcinoma mammario metastatizzato

Dettagli

Il punto di vista del clinico

Il punto di vista del clinico Il punto di vista del clinico Giulio Metro S.C. Oncologia Medica Ospedale Santa Maria della Misericordia, Azienda Ospedaliera di Perugia Registri di monitoraggio AIFA: stato dell arte ed esperienze a confronto

Dettagli

Prof.ssa Adriana Albini Angiogenesi come target di terapia LA TERAPIA BIOLOGICA MIRATA: LE PREMESSE

Prof.ssa Adriana Albini Angiogenesi come target di terapia LA TERAPIA BIOLOGICA MIRATA: LE PREMESSE Prof.ssa Adriana Albini Angiogenesi come target di terapia LA TERAPIA BIOLOGICA MIRATA: LE PREMESSE Anche se la base comune delle neoplasie è rappresentata dalla crescita incontrollata di cellule trasformate,

Dettagli

Le applicazioni pratiche delle scoperte in biologia molecolare Luca Mazzucchelli Istituto cantonale di patologia Locarno

Le applicazioni pratiche delle scoperte in biologia molecolare Luca Mazzucchelli Istituto cantonale di patologia Locarno Le applicazioni pratiche delle scoperte in biologia molecolare Luca Mazzucchelli Istituto cantonale di patologia Locarno Oncologia Lago Maggiore Locarno 25 settembre 2008 Farmaco Target Indicazione Rituximab

Dettagli

Years since Randomization No. at Risk 513 489

Years since Randomization No. at Risk 513 489 HER2Club in gastric cancer Obiettivi della terapia nel carcinoma gastrico metastatico e standard terapeutici. Carcinoma gastrico metastatico HER2-positivo: il ruolo di trastuzumab. Mario Scartozzi L ampliamento

Dettagli

Tumore del colon-retto metastatico

Tumore del colon-retto metastatico Raccomandazioni d'uso Tumore del colon-retto metastatico Parte B: Cetuximab A cura del Gruppo Regionale Farmaci Oncologici (GReFO) per l'elaborazione di raccomandazioni evidence based Direzione Generale

Dettagli

Intelligenti ma Costosi? Appropriatezza e Sostenibilita

Intelligenti ma Costosi? Appropriatezza e Sostenibilita Intelligenti ma Costosi? Appropriatezza e Sostenibilita dei nuovi farmaci Targeted Prof. Francesco Cognetti Direttore, Dipartimento di Oncologia Medica IRE - Istituto Nazionale Tumori Regina Elena, Roma

Dettagli

Introduzione. Marco Venturini Segretario Nazionale Aiom Direttore Dipartimento di Oncologia Negrar

Introduzione. Marco Venturini Segretario Nazionale Aiom Direttore Dipartimento di Oncologia Negrar Introduzione Marco Venturini Segretario Nazionale Aiom Direttore Dipartimento di Oncologia Negrar N. 39 Anno 2 1 novembre 2008 Spesa farmaceutica ospedaliera a rischio "Temiamo che la spesa farmaceutica

Dettagli

I NUOVI FARMACI: LORO APPLICAZIONI ED ASPETTI TECNICO-PRATICI. www.slidetube.it

I NUOVI FARMACI: LORO APPLICAZIONI ED ASPETTI TECNICO-PRATICI. www.slidetube.it I NUOVI FARMACI: LORO APPLICAZIONI ED ASPETTI TECNICO-PRATICI I nuovi farmaci biologici Non sono farmaci chemioterapici Si legano a specifici recettori presenti sulle cellule tumorali inibendone la funzione

Dettagli

PATOLOGIA MOLECOLARE

PATOLOGIA MOLECOLARE Diagnosi rischio individuale diagnosi precoce PATOLOGIA MOLECOLARE prognosi therapia singolo paziente Example of an approximately 40,000 probe spotted oligo microarray with enlarged inset to show detail.

Dettagli

Cetuximab e mutazione K-Ras nel tumore del colon-retto

Cetuximab e mutazione K-Ras nel tumore del colon-retto Università di Pisa Dipartimento di Farmacia Corso di laurea in CTF Corso: Basi biochimiche dell azione dei farmaci Cetuximab e mutazione K-Ras nel tumore del colon-retto Pisa, 27/03/2014 Samuela Fabiani

Dettagli

ONCOLOGIA MEDICA 1 A.O.U. San Giovanni Battista,TORINO

ONCOLOGIA MEDICA 1 A.O.U. San Giovanni Battista,TORINO ONCOLOGIA MEDICA 1 A.O.U. San Giovanni Battista,TORINO Il rapporto tra ormoni e carcinomi della mammella ormonodipendenti venne dimostrato per la prima volta nel 1896 da Beatson. L ovariectomia determinava

Dettagli

Her2/neu Il ruolo del Pertuzumab

Her2/neu Il ruolo del Pertuzumab Università degli Studi di Torino Corso di Laurea Specialistica in Biotecnologie Mediche Her2/neu Il ruolo del Pertuzumab Corso di Immunologia Molecolare Anno Accademico 2007/08 Elisa Migliore Her2 nelle

Dettagli

LE NUOVE TERAPIE MIRATE

LE NUOVE TERAPIE MIRATE LE NUOVE TERAPIE MIRATE Prof. Francesco Cognetti *, Dr.ssa Alessandra Felici ** Le nuove conoscenze sui meccanismi coinvolti nel processo di trasformazione e progressione tumorale ed il riconoscimento

Dettagli

Le scelte sagge: dalla teoria alla pratica. Oncologia Medica IRCCS San Martino-IST

Le scelte sagge: dalla teoria alla pratica. Oncologia Medica IRCCS San Martino-IST Le scelte sagge: dalla teoria alla pratica Stefania Vecchio Oncologia Medica IRCCS San Martino-IST L oncologia in Italia Aumento costante dell incidenza di tumori Invecchiamento della popolazione nel 2030

Dettagli

I markers biologici come fattori predittivi di efficacia terapeutica nei tumori solidi: l esperienza di Varese

I markers biologici come fattori predittivi di efficacia terapeutica nei tumori solidi: l esperienza di Varese I markers biologici come fattori predittivi di efficacia terapeutica nei tumori solidi: l esperienza di Varese Daniela Furlan U.O. Anatomia Patologica, Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi, Varese Il

Dettagli

ALLEGATOA alla Dgr n. 95 del 31 gennaio 2012 pag. 1/5

ALLEGATOA alla Dgr n. 95 del 31 gennaio 2012 pag. 1/5 giunta regionale 9^ legislatura ALLEGATOA alla Dgr n. 95 del 31 gennaio 2012 pag. 1/5 ALEMTUZUMAB L01XC04 Alemtuzumab è indicato per il trattamento di pazienti affetti da leucemia linfocitica cronica a

Dettagli

Novità dall American Society Of Clinical Oncology Annual Meeting 2014. Mario Scartozzi

Novità dall American Society Of Clinical Oncology Annual Meeting 2014. Mario Scartozzi HER2Club in gastric cancer Novità dall American Society Of Clinical Oncology Annual Meeting 2014. Mario Scartozzi Anche quest anno il consueto appuntamento di aggiornamento per gli oncologi di tutto il

Dettagli

Meccanismi di controllo della proliferazione cellulare

Meccanismi di controllo della proliferazione cellulare Meccanismi di controllo della proliferazione cellulare Il ciclo cellulare è regolato dall azione di PROTOONCOGENI e (attivatori della proliferazione cellulare) GENI ONCOSOPPRESSORI (inibitori del ciclo

Dettagli

IL RAZIONAMENTO DELLE RISORSE: COME AFFRONTARLO. Fausto Roila Oncologia Medica, Terni

IL RAZIONAMENTO DELLE RISORSE: COME AFFRONTARLO. Fausto Roila Oncologia Medica, Terni IL RAZIONAMENTO DELLE RISORSE: COME AFFRONTARLO Fausto Roila Oncologia Medica, Terni IL PROBLEMA - CRISI ECONOMICA DEI PAESI INDUSTRIALIZZATI - COSTI SEMPRE PIU ELEVATI DELLA INNOVAZIONE (nuove tecnologie,

Dettagli

Marcatori molecolari predittivi della risposta ad anticorpi monoclonali terapeutici contro EGFR in pazienti con carcinoma colorettale metastatico

Marcatori molecolari predittivi della risposta ad anticorpi monoclonali terapeutici contro EGFR in pazienti con carcinoma colorettale metastatico Marcatori molecolari predittivi della risposta ad anticorpi monoclonali terapeutici contro EGFR in pazienti con carcinoma colorettale metastatico Francesca Molinari Formazione interna Istituto cantonale

Dettagli

Terapia in fase Avanzata

Terapia in fase Avanzata IL CARCINOMA DEL COLON-RETTO 14 OTTOBRE 2011, ROMA Terapia in fase Avanzata Maria Sofia Rosati Oncologia A Policlinico Umberto I Roma Numeri.. e persone!! ***Solo il 56% *50% dei pz con CRC è over 70 degli

Dettagli

L'integrazione laboratorio patologico e clinica

L'integrazione laboratorio patologico e clinica Roma 9-10 Febbraio 2011, Camera dei Deputati L'integrazione laboratorio patologico e clinica Carmine Pinto Direttivo Nazionale AIOM Oncologia Medica Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna Allegra

Dettagli

FARMACEUTICA A.S.S. N.1 TRIESTINA COMPLESSA ASSISTENZA RIESTINA RESPONSABILE FF DOTT.. ABAA BA PETTINELLIETTINELLI

FARMACEUTICA A.S.S. N.1 TRIESTINA COMPLESSA ASSISTENZA RIESTINA RESPONSABILE FF DOTT.. ABAA BA PETTINELLIETTINELLI A CURA DELLA STRUTTURA COMPLESSA ASSISTENZA FARMACEUTICA A.S.S. N.1 TRIESTINA RIESTINA RESPONSABILE FF DOTT.. ABAA BA PETTINELLIETTINELLI NUMEROUMERO 25 OTTOBRE 2012 All interno: pag.2-5 Bevacizumab 1

Dettagli

Neoplasie della mammella - 2

Neoplasie della mammella - 2 Neoplasie della mammella - 2 Fattori prognostici Numero di N+ : >3 Età e stato menopausale Diametro di T Invasione linfatica e vascolare Tipo istologico Grading Recettore per Estrogeni/Progesterone Amplificazione

Dettagli

BEVACIZUMAB per l'indicazione: trattamento in prima linea di pazienti con carcinoma mammario metastatico in combinazione con paclitaxel.

BEVACIZUMAB per l'indicazione: trattamento in prima linea di pazienti con carcinoma mammario metastatico in combinazione con paclitaxel. BEVACIZUMAB per l'indicazione: trattamento in prima linea di pazienti con carcinoma mammario metastatico in combinazione con paclitaxel. (09-09-2008) Specialità: Avastin(Roche spa) Forma farmaceutica:

Dettagli

BE-Positive: Beyond progression after tki in Egfr-Positive NSCLC patients. Sinossi

BE-Positive: Beyond progression after tki in Egfr-Positive NSCLC patients. Sinossi BE-Positive: Beyond progression after tki in Egfr-Positive NSCLC patients Sinossi Principal Investigator e centro promotore dello studio: Dr.ssa Silvia Novello (Divisione di Oncologia Toracica, Università

Dettagli

SCHEDA DI VALUTAZIONE PER L INSERIMENTO DI FARMACI NON PRESENTI NEL PTR

SCHEDA DI VALUTAZIONE PER L INSERIMENTO DI FARMACI NON PRESENTI NEL PTR Presentata da Dott. S. Ortu ASL 2 RICHIESTA DI INSERIMENTO IN PTR DI PANITUMAB ATC L01XC08 (VECTIBIX ) In data febbraio 2010 Per le seguenti motivazioni (sintesi): Monoterapia per il trattamento di pazienti

Dettagli

SEBASTIANO FILETTI. Dipartimento di Medicina Interna e Specialità Mediche. Università di Roma Sapienza, Roma

SEBASTIANO FILETTI. Dipartimento di Medicina Interna e Specialità Mediche. Università di Roma Sapienza, Roma SEBASTIANO FILETTI Dipartimento di Medicina Interna e Specialità Mediche Università di Roma Sapienza, Roma La malattia tiroidea è in aumento negli ultimi anni. Quali le ragioni? Dati epidemiologici provenienti

Dettagli

Allegato n 5. Studi clinici controllati condotti dalla Struttura Complessa di Oncologia Medica ed Ematologia nel quinquennio 2003-2007

Allegato n 5. Studi clinici controllati condotti dalla Struttura Complessa di Oncologia Medica ed Ematologia nel quinquennio 2003-2007 Allegato n 5 Studi clinici controllati condotti dalla Struttura Complessa di Oncologia Medica ed Ematologia nel quinquennio 2003-2007 Anno 2003 1. XRP6976/F/2501 Studio randomizzato di fase II che valuta

Dettagli

Terapie a bersaglio molecolare nel tumore del polmone

Terapie a bersaglio molecolare nel tumore del polmone Terapie a bersaglio molecolare nel tumore del polmone Indice 1. Introduzione 2. Cosa sono le targeted therapies? 3. Come funzionano le targeted therapies? 4. Perché utilizzare le targeted therapies nel

Dettagli

ame news farmaci maggio 2010 TIROIDE E INIBITORI DELLE TIROSIN-KINASI: UN NUOVO PROBLEMA PER L ENDOCRINOLOGO

ame news farmaci maggio 2010 TIROIDE E INIBITORI DELLE TIROSIN-KINASI: UN NUOVO PROBLEMA PER L ENDOCRINOLOGO TIROIDE E INIBITORI DELLE TIROSIN-KINASI: UN NUOVO PROBLEMA PER L ENDOCRINOLOGO Responsabile Editoriale AME: Vincenzo Toscano Introduzione L avvento delle terapie a bersaglio molecolare (targeted therapy)

Dettagli

Terapia target Nel melanoma maligno avanzato

Terapia target Nel melanoma maligno avanzato Terapia target Nel melanoma maligno avanzato La gestione del melanoma alla luce delle nuove evidenze Torino 07/11/2014 FABRIZIO CARNEVALE SCHIANCA DIVISIONE DI ONCOLOGIA MEDICA FPO IRCCS CANDIOLO. Outline

Dettagli

Marcatori molecolari prognostici. Milo Frattini Istituto cantonale di patologia Locarno

Marcatori molecolari prognostici. Milo Frattini Istituto cantonale di patologia Locarno Marcatori molecolari prognostici Milo Frattini Istituto cantonale di patologia Locarno Legnano 24.03.2009 Cancro colorettale - Epidemiologia Il cancro colorettale è la seconda causa di morte per malattie

Dettagli

SCHEDA FARMACO (a cura di UOS Farmacoeconomia e HTA, Area Centro) Nintedanib (VARGATEF)

SCHEDA FARMACO (a cura di UOS Farmacoeconomia e HTA, Area Centro) Nintedanib (VARGATEF) Principio attivo (nome commerciale) Forma farmaceutica e dosaggio, posologia, prezzo, regime di rimborsabilità, ditta SCHEDA FARMACO (a cura di UOS Farmacoeconomia e HTA, Area Centro) Nintedanib (VARGATEF)

Dettagli

Istituto cantonale di patologia Locarno # " $%& # " $0 !%% ' (!")!"* 1(!")."/ ((($!"* +,"-.&$ (( 1 (."/ (((!"*!") !" # $ %

Istituto cantonale di patologia Locarno #  $%& #  $0 !%% ' (!)!* 1(!)./ ((($!* +,-.&$ (( 1 (./ (((!*!) ! # $ % ? Istituto cantonale di patologia Locarno!"!."/ # " $%!%% ' (!")!"* +,".$ (( # " $0 (!")."/ ((($!"* (."/ (((!"*!") 2%3" 2%3."/ # " $%0 %( *)2%3 (( # $ (! ((*)2%3 # " $ %(."/ ((( *)2%3 %(."/ ((( *)2%3 %(.!

Dettagli

Gravedona 22 ottobre 2010. Ruolo dei farmaci anti HER 2. Marilena Visini- Renato Ciotti Oncologia Medica-Ospedale A.Manzoni-Lecco

Gravedona 22 ottobre 2010. Ruolo dei farmaci anti HER 2. Marilena Visini- Renato Ciotti Oncologia Medica-Ospedale A.Manzoni-Lecco Gravedona 22 ottobre 2010 Ruolo dei farmaci anti HER 2 Marilena Visini- Renato Ciotti Oncologia Medica-Ospedale A.Manzoni-Lecco LONG SURVIVORS IN MBC FARMACI ANTI HER2 TUMORE MAMMELLA 1950 Diagnosi Operabile

Dettagli

Marcatori classici. Colon. Mammella. Polmone. CEA Ca19-9. Ca15.3 CEA. CEA (adenocarcinoma) Cyfra (spinocellulare) NSE (microcitoma)

Marcatori classici. Colon. Mammella. Polmone. CEA Ca19-9. Ca15.3 CEA. CEA (adenocarcinoma) Cyfra (spinocellulare) NSE (microcitoma) Markers tumorali Colon CEA Ca199 Mammella Ca15.3 CEA Polmone CEA (adenocarcinoma) Cyfra (spinocellulare) NSE (microcitoma) Marcatori classici Problemi di interpretazione Bassa sensibilità Marcatore negativo

Dettagli

Laura Catena Istituto di Oncologia Policlinico di Monza

Laura Catena Istituto di Oncologia Policlinico di Monza Oncologia epato-bilio-pancreatica Metastasi da tumore a sede primitiva ignota Monza, 06 Maggio 2011 Laura Catena Istituto di Oncologia Policlinico di Monza Epidemiologia Rappresentano meno del 5% di tutte

Dettagli

GRAVIDANZA DOPO CANCRO: QUANDO? Giovanna Scarfone - Stefania Noli Fondazione IRCCS Ca Granda Opsedale Maggiore Policlinico, Milano

GRAVIDANZA DOPO CANCRO: QUANDO? Giovanna Scarfone - Stefania Noli Fondazione IRCCS Ca Granda Opsedale Maggiore Policlinico, Milano GRAVIDANZA DOPO CANCRO: QUANDO? Giovanna Scarfone - Stefania Noli Fondazione IRCCS Ca Granda Opsedale Maggiore Policlinico, Milano Timing e outcome della gravidanza dopo carcinoma Inquadramento ed Entità

Dettagli

Dottoressa Teresa Fabozzi MD Oncologia Ospedale San Raffaele - Milano Partecipante Sostenitore fondazione

Dottoressa Teresa Fabozzi MD Oncologia Ospedale San Raffaele - Milano Partecipante Sostenitore fondazione Dottoressa Teresa Fabozzi MD Oncologia Ospedale San Raffaele - Milano Partecipante Sostenitore fondazione Terapie a bersaglio molecolare e personalizzazione del trattamento del tumore del polmone e della

Dettagli

CASO CLINICO carcinoma mammario ErbB2+ con M+ SNC

CASO CLINICO carcinoma mammario ErbB2+ con M+ SNC CASO CLINICO carcinoma mammario ErbB2+ con M+ SNC METASTASI CEREBRALI DA CA MAMMELLA 10-30% delle pazienti con tumore mammario in fase avanzata Insorgono tardivamente nella storia naturale della malattia

Dettagli

Scritto da RyderItalia Mercoledì 12 Maggio 2010 11:19 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 03 Novembre 2010 15:57

Scritto da RyderItalia Mercoledì 12 Maggio 2010 11:19 - Ultimo aggiornamento Mercoledì 03 Novembre 2010 15:57 LA TERAPIA METRONOMICA Per oltre mezzo secolo, la terapia sistemica per i tumori è stata caratterizzata dalla somministrazione dei farmaci chemioterapici. La maggior parte di questi farmaci ha lo scopo

Dettagli

Panitumumab. Raccomandazioni evidence-based. Carcinoma colon-rettale metastatico (I linea di terapia)

Panitumumab. Raccomandazioni evidence-based. Carcinoma colon-rettale metastatico (I linea di terapia) Raccomandazioni evidence-based Panitumumab Carcinoma colon-rettale metastatico (I linea di terapia) A cura del Gruppo Regionale Farmaci Oncologici (GReFO) Raccomandazione d uso n. 36 Ottobre 2014 Direzione

Dettagli

Gruppo C METASTASI CEREBRALI Rischio in base al sottotipo tumorale. Simona Duranti durantisimona@virgilio.it. Progetto Canoa Carcinoma Mammario

Gruppo C METASTASI CEREBRALI Rischio in base al sottotipo tumorale. Simona Duranti durantisimona@virgilio.it. Progetto Canoa Carcinoma Mammario Progetto Canoa Carcinoma Mammario Gruppo C METASTASI CEREBRALI Rischio in base al sottotipo tumorale Simona Duranti durantisimona@virgilio.it Ospedale Sacro Cuore Don Calabria Negrar Verona 22-23 marzo

Dettagli

LA RESEZIONE DELLE METASTASI EPATICHE NEL TUMORE METASTATICO DEL COLON RETTO

LA RESEZIONE DELLE METASTASI EPATICHE NEL TUMORE METASTATICO DEL COLON RETTO LA RESEZIONE DELLE METASTASI EPATICHE NEL TUMORE METASTATICO DEL COLON RETTO Cetuximab può ridurre la massa tumorale per permettere la resezione delle metastasi, anche, in pazienti inizialmente non resecabili,

Dettagli

Dott.ssa Chiara Dell Agnola. MdA Oncologia,AOUI Verona

Dott.ssa Chiara Dell Agnola. MdA Oncologia,AOUI Verona Dott.ssa Chiara Dell Agnola MdA Oncologia,AOUI Verona Malattia metastatica La neoplasia del testa-collo si presenta in oltre la metà dei pazienti in stadio avanzato (Stadio III e IV) 40-80% recidiva loco-regionale

Dettagli

INCIDENZA 1. POLMONE 1.250.000 (12,3%) 2. MAMMELLA 1.050.0000 (10,4%) 3. COLON-RETTO 950.000 (9,4%) 4. STOMACO

INCIDENZA 1. POLMONE 1.250.000 (12,3%) 2. MAMMELLA 1.050.0000 (10,4%) 3. COLON-RETTO 950.000 (9,4%) 4. STOMACO Oncologia Medica Disciplina che studia l'epidemiologia, i fattori di rischio, la patogenesi e la terapia dei tumori. L'oncologia medica è una delle specializzazioni più recenti, nata negli Stati Uniti

Dettagli

Farmaci e scheduleinnovative

Farmaci e scheduleinnovative MALATTIA METASTATICA DEL CARCINOMA DEL GROSSO INTESTINO. TECNICHE E TERAPIE INNOVATIVE Sabato 29 ottobre 2011 - Aula Magna delle Nuove Cliniche II Sessione Trattamenti sistemici e approcci integrati: quali

Dettagli

La ricerca clinica nell ambito di una Rete Regionale. Lucio Crinò

La ricerca clinica nell ambito di una Rete Regionale. Lucio Crinò Conferenza Programmatica Regionale per l Oncologia La ricerca clinica nell ambito di una Rete Regionale Lucio Crinò Direttore S.C. di Oncologia Medica Azienda Ospedaliera di Perugia Perugia, 30 ottobre

Dettagli

La malattia oligometastatica: clinica o biologia nella strategia terapeutica?

La malattia oligometastatica: clinica o biologia nella strategia terapeutica? La malattia oligometastatica: clinica o biologia nella strategia terapeutica? Lucia Del Mastro SS Sviluppo Terapie Innovative Bergamo 6 luglio 2014 IRCCS Azienda Ospedaliera Universitaria San Martino IST

Dettagli

Tumore del colon-retto metastatico

Tumore del colon-retto metastatico Raccomandazioni d'uso Tumore del colon-retto metastatico Parte A: Bevacizumab A cura del Gruppo Regionale Farmaci Oncologici (GReFO) per l'elaborazione di raccomandazioni evidence based Direzione Generale

Dettagli

mario.fiumano@aovv.it sanitaria Tirocinio Pratico Ospedaliero Gestione del paziente sanitaria Incarico di Assistente Medico Gestione del paziente

mario.fiumano@aovv.it sanitaria Tirocinio Pratico Ospedaliero Gestione del paziente sanitaria Incarico di Assistente Medico Gestione del paziente CURRICULUM VITAE INFORMAZIONI PERSONALI Nome FIUMANO MARIO SAVERIO Indirizzo 11, VIA GIULIANI 23100 SONDRIO (SO) ITALY Telefono +39-0342-200427//+39-33-46601//+39-0342-21167 Fax +39-0342-21166 E-mail mario.fiumano@aovv.it

Dettagli

Off Label in Oncologia

Off Label in Oncologia Off Label in Oncologia Dr Daniele Farci S.C. Oncologia Medica - Osp. Oncologico Cagliari Presidente AIOM Sardegna Farmaci antitumorali Un uso appropriato dei farmaci antitumorali è la più importante premessa

Dettagli

D O T T. S S A I R E N E C U T U L I

D O T T. S S A I R E N E C U T U L I D O T T. S S A I R E N E C U T U L I INFORMAZIONI PERSONALI Data di nascita: 20.01.1958 Luogo di nascita: Laureana di Borrello Residenza: Via Orto Carmine, 7 Laureana di Borrello Domicilio: Via Trento,

Dettagli

Prof. Enrico Cortesi Dipartimento di Scienze Radiologiche, Oncologiche ed Anatomopatologiche, Università Sapienza, Policlinico Umberto I, Roma

Prof. Enrico Cortesi Dipartimento di Scienze Radiologiche, Oncologiche ed Anatomopatologiche, Università Sapienza, Policlinico Umberto I, Roma «INTEGRARE LE CONOSCENZE BIOLOGICHE/ONCOLOGICHE, CHIRURGICHE E RADIOTERAPICHE ALL INTERNO DELLA PRATICA CLINICA. ALGORITMI TERAPEUTICI PER LA GESTIONE IDEALE DELLA NEOPLASIA COLORETTALE METASTATICA» Prof.

Dettagli

IL NODULO ALLA MAMMELLA

IL NODULO ALLA MAMMELLA IL NODULO ALLA MAMMELLA SCUOLA REGIONALE DI FORMAZIONE SPECIFICA IN MEDICINA GENERALE 18.04.2012 Giancarlo Bisagni Dipartimento di Oncologia SERVIZIO SANITARIO REGIONALE EMILIA-ROMAGNA AZIENDA OSPEDALIERA

Dettagli

CHEMIOTERAPIA NEL NSCLC

CHEMIOTERAPIA NEL NSCLC LA CHEMIOTERAPIA NEL TUMORE POLMONARE Dr. Antonio Ardizzoia, Dr.ssa Ilaria Colombo, Dr. Paolo Bidoli UO DI ONCOLOGIA MEDICA - AO SAN GERARDO DI MONZA CHEMIOTERAPIA NEL NSCLC Il ruolo della terapia medica

Dettagli

Bruno Meduri. Radioterapia Oncologica - A.O.U. Policlinico di Modena. Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica

Bruno Meduri. Radioterapia Oncologica - A.O.U. Policlinico di Modena. Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica Bruno Meduri Radioterapia Oncologica - A.O.U. Policlinico di Modena Associazione Italiana di Radioterapia Oncologica Follow up condiviso Il follow-up attivo della donna trattata è parte integrante del

Dettagli

SCHEDA FARMACO. Principio attivo (nome commerciale) Forma farmaceutica e dosaggio, posologia, prezzo, regime di rimborsabilità, ditta

SCHEDA FARMACO. Principio attivo (nome commerciale) Forma farmaceutica e dosaggio, posologia, prezzo, regime di rimborsabilità, ditta Principio attivo (nome commerciale) Forma farmaceutica e dosaggio, posologia, prezzo, regime di rimborsabilità, ditta Indicazione terapeutica Classificazione: Spesa per paziente trattato (euro, posologia/durata)

Dettagli

Fattori predittivi nel carcinoma della mammella: le tecniche di Anatomia Patologica incontrano la clinica

Fattori predittivi nel carcinoma della mammella: le tecniche di Anatomia Patologica incontrano la clinica 17 corso nazionale per Tecnici di Laboratorio Biomedico Fattori predittivi nel carcinoma della mammella: le tecniche di Anatomia Patologica incontrano la clinica Dott.ssa Maura Pandolfi Istituto di Anatomia

Dettagli

COM. La nuova frontiera della terapia. oncologico. L'obiettivo è cronicizzare il cancro attraverso l'inibizione della crescita tumorale

COM. La nuova frontiera della terapia. oncologico. L'obiettivo è cronicizzare il cancro attraverso l'inibizione della crescita tumorale COM centro oncologico modenese Poste Italiane spa Spedizione in A.P. D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1 comma 1, DCB - Brescia ANNO 2, N. 4 OTTOBRE 2004 PAGINA 2 IL PUNTO SU Target therapy:

Dettagli

ONCOLOGIA: I PIU IMPORTANTI PROGRESSI DEL 2012

ONCOLOGIA: I PIU IMPORTANTI PROGRESSI DEL 2012 dott. ssa Aurora Ferrari la ricerca 9 ONCOLOGIA: I PIU IMPORTANTI PROGRESSI DEL 2012 La Società Americana per l Oncologia Clinica (ASCO) ha reso noto il rapporto annuale, giunto ormai alla sua ottava edizione,

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vitae Europass Informazioni personali Nome / Cognome E-mail Lucia Stocchi Cittadinanza Italiana Data di nascita 05-03-1978 Il/La sottoscritta, consapevole delle sanzioni penali e leggi speciali

Dettagli

LINEE GUIDA ROL - COLON. Stadio I

LINEE GUIDA ROL - COLON. Stadio I Adenoma con displasia alto grado o severa Escissione locale LINEE GUIDA ROL - COLON segmentaria per lesioni non suscettibili di escissione locale Sostituisce carcinoma in situ o adenoma intramucoso. Stadio

Dettagli

Targeted. therapy. o Ai m. i nuovi trattamenti oncologici. Associazione Italiana di Oncologia Medica

Targeted. therapy. o Ai m. i nuovi trattamenti oncologici. Associazione Italiana di Oncologia Medica o Ai m Associazione Italiana di Oncologia Medica Targeted therapy i nuovi trattamenti oncologici Targeted therapy. I nuovi trattamenti oncologici 5 La realtà clinica dei trattamenti integrati Verso una

Dettagli

DETERMINAZIONE HER-2 E RISPOSTA A TERAPIA ANTI HER-2

DETERMINAZIONE HER-2 E RISPOSTA A TERAPIA ANTI HER-2 DETERMINAZIONE HER-2 E RISPOSTA A TERAPIA ANTI HER-2 Dr.ssa Caldara Dr.ssa Frisinghelli DIAGNOSI DONNA 47 aa Luglio 2003 quadrantectomia SE sx + svuotamento ascellare con diagnosi di carcinoma duttale

Dettagli

Dott. Castellari Sigerio

Dott. Castellari Sigerio Dott. Castellari Sigerio Congresso Terapia Biologica delle patologie neoplastiche e degenerative a cura della Fondazione Di Bella Repubblica di San Marino 16 Gennaio 2010 1 Specialista in Oncologia Generale,

Dettagli

Dott. Alessandro Fabbri U.O. Pneumologia ASL 3 PT Direttore ff Dott. Franco Vannucci

Dott. Alessandro Fabbri U.O. Pneumologia ASL 3 PT Direttore ff Dott. Franco Vannucci Dott. Alessandro Fabbri U.O. Pneumologia ASL 3 PT Direttore ff Dott. Franco Vannucci Negli ultimi anni c è stato un notevole cambiamento nella gestione diagnosticoterapeutica dei soggetti affetti da neoplasia

Dettagli

Dialogo sui Farmaci n. 4/2009 PRESCRIVERE NEWS < 186 (Pagina 2 di 5)

Dialogo sui Farmaci n. 4/2009 PRESCRIVERE NEWS < 186 (Pagina 2 di 5) Dialogo sui Farmaci n. 4/2009 PRESCRIVERE NEWS < 186 (Pagina 1 di 5) PANITUMUMAB Indicazioni del nuovo principio attivo Come monoterapia per il trattamento di pazienti con carcinoma colorettale metastatico

Dettagli

Oncologici: sistemi e politiche per la sostenibilità

Oncologici: sistemi e politiche per la sostenibilità Oncologici: sistemi e politiche per la sostenibilità Pierluigi Navarra Convegno Nazionale SIFEIT: Innovazione e sostenibilità delle politiche farmaceutiche: quale futuro? Roma, 19 Novembre 2014 Forecasting

Dettagli

C U R R I C U L U M. Tel. abitazione 070-825802 - Mobile 347 2644206 Tel. Ospedale S. Barbara 0781 3922327

C U R R I C U L U M. Tel. abitazione 070-825802 - Mobile 347 2644206 Tel. Ospedale S. Barbara 0781 3922327 C U R R I C U L U M D O T T. S S A E L I S A G R O S S O NATA A CARLOFORTE IL 20/SETTEMBRE/1963 Residente a Quartu Sanr Elena, Viale Colombo, 226 09045 Tel. abitazione 070-825802 - Mobile 347 2644206 Tel.

Dettagli

Epidemiologia e attuali strategie terapeutiche nel tumore del polmone

Epidemiologia e attuali strategie terapeutiche nel tumore del polmone 3 Master Universitario di Pneumologia Interventistica 2011-2012 Epidemiologia e attuali strategie terapeutiche nel tumore del polmone Francesca Mazzoni SC di Oncologia Medica 1 Azienda Ospedaliero Universitaria

Dettagli

Linfonodo sentinella. AJCC (6th edition 2002) Micrometastasi e ITC. Assenza di metastasi linfonodali

Linfonodo sentinella. AJCC (6th edition 2002) Micrometastasi e ITC. Assenza di metastasi linfonodali Dieci anni di linfonodo sentinella: un primo bilancio L. Mazzucchelli Istituto cantonale di patologia, Locarno Seno Forum 2010, Lugano Linfonodo sentinella Le metastasi linfonodali sono il fattore prognostico

Dettagli

Indicazioni della Direzione Generale Sanità Regione Lombardia in ambito Oncoematologico per un uso appropriato di farmaci e procedure.

Indicazioni della Direzione Generale Sanità Regione Lombardia in ambito Oncoematologico per un uso appropriato di farmaci e procedure. Allegato n.1 Indicazioni della Direzione Generale Sanità Regione Lombardia in ambito Oncoematologico per un uso appropriato di farmaci e procedure. La Direzione Generale Sanità di Regione Lombardia ha

Dettagli

LA RETE ONCOLOGICA DEL PIEMONTE E VALLE D AOSTA NOVITA E CONTROVERSIE ASCO 2015 TUMORI TESTA-COLLO

LA RETE ONCOLOGICA DEL PIEMONTE E VALLE D AOSTA NOVITA E CONTROVERSIE ASCO 2015 TUMORI TESTA-COLLO LA RETE ONCOLOGICA DEL PIEMONTE E VALLE D AOSTA NOVITA E CONTROVERSIE ASCO 2015 TUMORI TESTA-COLLO Dott.ssa Marina Schena SC Oncologia Medica I AOU Città della Salute e della Scienza di Torino Head and

Dettagli

Incidenza, mortalità e sopravvivenza per tumore in Italia nel 2015

Incidenza, mortalità e sopravvivenza per tumore in Italia nel 2015 I numeri del cancro in Italia 2015 Ministero della Salute - Roma 24 Settembre 2015 Incidenza, mortalità e sopravvivenza per tumore in Italia nel 2015 Carmine Pinto Presidente Nazionale AIOM I quesiti per

Dettagli

Association Rare Tumor

Association Rare Tumor Association Rare Tumor PARP-INHIBITORS E TUMORI RARI Il laboratorio nel percorso di cura L interpretazione del clinico Dr Stefania Marsili UOC Oncologia Medica Azienda Ospedaliera Universitaria Senese

Dettagli

UO Qualità, Ricerca Organizzativa e Innovazione Pagina 1 di 5

UO Qualità, Ricerca Organizzativa e Innovazione Pagina 1 di 5 Contenuto ER MITO Epidemiologia e diagnosi biomolecolare le malattie mitocondriali in Emilia PUMANER1301 Studio comparativo tra neratinib più capecitabina in pazienti con carcinoma mammario metastatico

Dettagli

Trial clinici in oncologia. Corrado Magnani

Trial clinici in oncologia. Corrado Magnani Trial clinici in oncologia Corrado Magnani Check-list Protocollo Definizione degli obiettivi Chiarezza Aggiornamento rispetto alle conoscenze scientifiche Non replicazione / giustificazione Formulazione

Dettagli

Dottor Vincenzo Ricci MD Polo Oncologico di Cuneo Azienda Ospedaliera «S.Croce e Carle» S.C. di Oncologia Medica Partecipante Sostenitore fondazione

Dottor Vincenzo Ricci MD Polo Oncologico di Cuneo Azienda Ospedaliera «S.Croce e Carle» S.C. di Oncologia Medica Partecipante Sostenitore fondazione Dottor Vincenzo Ricci MD Polo Oncologico di Cuneo Azienda Ospedaliera «S.Croce e Carle» S.C. di Oncologia Medica Partecipante Sostenitore fondazione Terapia a bersaglio molecolare e personalizzazione del

Dettagli

Documento PTR n. 134 relativo a:

Documento PTR n. 134 relativo a: Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali Commissione Regionale del Farmaco (D.G.R. 1540/2006, 2129/2010 e 490/2011) Documento PTR n. 134 relativo a: PACLITAXEL ALBUMINA Agg. Marzo 2013 Luglio 2011

Dettagli

Sanofi: Tradizione ed Innovazione per il Paziente Oncologico. Augusto Martellini, MD Medical Manager Oncology & Haematology Division

Sanofi: Tradizione ed Innovazione per il Paziente Oncologico. Augusto Martellini, MD Medical Manager Oncology & Haematology Division Roma, 23 marzo 2012 Sanofi: Tradizione ed Innovazione per il Paziente Oncologico Augusto Martellini, MD Medical Manager Oncology & Haematology Division La nostra storia Genzyme 2011 Ridurre le ineguaglianze

Dettagli

Le nuove molecole in oncologia prostatica. Gianmauro Numico Direttore SC Oncologia Azienda USL della Valle d Aosta

Le nuove molecole in oncologia prostatica. Gianmauro Numico Direttore SC Oncologia Azienda USL della Valle d Aosta Le nuove molecole in oncologia prostatica Gianmauro Numico Direttore SC Oncologia Azienda USL della Valle d Aosta Castration 2013 Abiraterone 1996 Mitoxantrone 2004 Docetaxel Death Tumor volume Local Therapy

Dettagli

CURRICULUM VITAE. Maturita classica conseguita presso il Liceo Classico di Melito P.S. (RC) nell anno scolastico 1978/79.

CURRICULUM VITAE. Maturita classica conseguita presso il Liceo Classico di Melito P.S. (RC) nell anno scolastico 1978/79. CURRICULUM VITAE Dottor SERRANO FRANCESCO nato a Melito P.S. (RC) il 09-04-1960 abitante a Siderno M. in via Fiume 64 RC Cell. 348-9041758. e mail: serranofrancesco çyahoo,it Dal 01.10.1999 a tutt oggi,

Dettagli

Cura personalizzata del tumore del colon-retto metastatico: Che cosa è importante sapere

Cura personalizzata del tumore del colon-retto metastatico: Che cosa è importante sapere Cura personalizzata del tumore del colon-retto metastatico: Che cosa è importante sapere In sintesi In passato: la cura del cancro era decisa sulla base della sede di origine della neoplasia (seno, intestino,

Dettagli

Pembrolizumab (Keytruda ) Premio Galeno Italia 2015

Pembrolizumab (Keytruda ) Premio Galeno Italia 2015 Pembrolizumab (Keytruda ) Premio Galeno Italia 2015 Pembrolizumab ( MK3475) è un anticorpo monoclonale IgG4, umanizzato, ad alta affinità, anti PD-1 Exerts dual ligand blockade of the PD-1 pathway Similar

Dettagli