AMMINISTRARE UNA S.R.L. DOPO LA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO: ANALISI E ADEMPIMENTI RELATIVI SULLA FIGURA DELL ORGANO AMMINISTRATIVO

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "AMMINISTRARE UNA S.R.L. DOPO LA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO: ANALISI E ADEMPIMENTI RELATIVI SULLA FIGURA DELL ORGANO AMMINISTRATIVO"

Transcript

1 AMMINISTRARE UNA S.R.L. DOPO LA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO: ANALISI E ADEMPIMENTI RELATIVI SULLA FIGURA DELL ORGANO AMMINISTRATIVO a cura Vincenzo D Andò Quadro normativo La riforma della disciplina delle società di capitali è avvenuta mediante il D.Lgs , n. 6. La disciplina dell amministrazione nella S.r.l. a seguito della riforma societaria si colloca nell ambito della piena autonomia statutaria e nell ampia libertà di scelta alla iniziativa contrattuale delle parti. Come ha rilevato la Fondazione Luca Pacioli nella propria circolare , n. 21, in tale contesto, il quadro normativo è caratterizzato dalla massima flessibilità, tale da ridimensionare la funzione assembleare (infatti, l organo deliberativo può anche non essere previsto). Contenuti dell atto costitutivo e dello statuto riguardo l amministrazione nella S.r.l. Nella S.r.l. le regole sulla gestione sono rimesse all autonomia delle parti nell ambito del proprio atto costitutivo e statuto (art. 2475, comma 1 del C.c.). In base a tale norma l amministrazione della società viene affidata ad uno o più soci con decisione presa dagli stessi in sede assembleare o extra assembleare. Vi sono poi alcune materie, come la redazione del progetto di bilancio e dei progetti di fusione e scissione la cui competenza è riservata all organo amministrativo. Anche la decisione di aumento di capitale, quando sia attribuita agli amministratori dall atto costitutivo, non può essere assunta dai soci (art. 2475, quinto comma, cod. civ.). Infine, il potere di rappresentanza generale spetta agli amministratori che restano solidalmente responsabili per l amministrazione della società (art. 2476, primo comma, cod. civ.). La nomina, la cessazione e la revoca degli amministratori di S.r.l. L art del C.c., dispone che in seno all atto costitutivo occorre indicare se: - L amministrazione della società venga affidata a uno o più soci; - gli amministratori vadano nominati con decisione dei soci o di terzi. In sostanza, come peraltro rilevato dalla Fondazione Pacioli, il legislatore ha reso possibile una diversa previsione delle parti per cui l incarico può essere affidato anche a terzi e la nomina può avvenire attraverso sistemi diversi dalla decisione dei soci. Viceversa, il legislatore non ha più previsto nulla in tema di cause di ineleggibilità e di incompatibilità e adesso, mancando ogni richiamo, la disciplina delle S.p.A. non si applica più in maniera automatica. Non sono previste neppure le regole riguardo la durata e la cessazione della carica dell organo amministrativo. Pertanto, è compito dei soci disciplinarne ciò all interno dell atto costitutivo. Viene anche consigliato da dottrina che i soci inseriscano in seno all atto costitutivo le clausole necessarie per disciplinare le condizioni e le conseguenze della revoca degli amministratori. Mentre, invece, in materia di adempimenti pubblicitari, viene effettuato dal legislatore un espresso rinvio (art del C.c.) alla disciplina delle società per azioni, per cui, applicandosi solo nel caso specifico l art del C.c. (articolo, quindi, relativo alla S.p.A.) una volta nominati, gli amministratori devono chiedere, entro trenta giorni, l iscrizione della nomina nel registro delle imprese e a tale fine devono indicare oltre alle generalità anche a quali tra essi viene attribuita la rappresentanza.

2 Il compenso agli amministratori di S.r.l. e il divieto di concorrenza Anche se non vi è alcun riferimento di legge che disciplina la problematica del compenso agli amministratori della S.r.l., la Fondazione Luca Pacioli, ha osservato che è rimasto anche in tali società il diritto degli amministratori di ricevere un compenso per l ufficio da loro ricoperto e di richiederne la determinazione al tribunale ove i soci non provvedano. A tale fine viene consigliato di indicarne quanto sopra nell atto costitutivo, fermo restando che è pure possibile indicare nell atto costitutivo l esclusione da qualunque remunerazione per gli amministratori. Inoltre, pure sul dovere di non concorrenza la legge nulla dice. Ma su tale circostanza, a parere della Fondazione Luca Pacioli (circolare 21/2006) in mancanza di una espressa previsione nell atto costitutivo, è possibile applicare per via analogica l art del C.c. previsto per le S.p.A.. Amministratore unico o più amministratori, anche persone giuridiche nella S.r.l. Nella S.r.l., quale organo amministrativo, continua a prevalere il sistema tradizionale, ove, oltre alla presenza della figura dell amministratore unico, è prevista l alternativa costituita dalla figura del consiglio di amministrazione ed eventualmente da amministratori delegati. In tale contesto, con la riforma del diritto societario è affiorata la concreta possibilità che ad amministrare una società sia un altra società o, più in generale, una persona giuridica. Come ha, peraltro, osservato la Fondazione Luca Pacioli, riguardo il conferimento dell incarico di amministrazione ai soci, se l atto costitutivo non prevede diversamente, è possibile attribuire il medesimo incarico a soggetti di natura diversa, così come si può nominare quale amministratore un socio-società. Si tratta di una concreta possibilità che è venuta particolarmente alla ribalta a seguito della avvenuta iscrizione nel registro del imprese di Milano dello statuto di una S.r.l. nel quale i soci avevano individuato come amministratore unico una altra S.r.l. (si veda il Sole 24 Ore del ). I MODELLI DI AMMINISTRAZIONE (Art del C.c.) ORGANO MONOCRATICO ORGANO PLURIPERSONALE AMMINISTRATORE UNICO Metodo collegiale (1) CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE { Metodo collegiale attenuato (2) se previsto nell atto costitutivo Con poteri disgiunti AMMINISTRAZIONE NON COLLEGIALE{ (se prevista nell atto costitutivo) Con poteri congiunti (1) Riunioni del consiglio di amministrazione (2) Consultazione scritta o sulla base del consenso espresso per iscritto senza riunioni.

3 Le riunioni del consiglio di amministrazione della S.r.l. Necessita la trascrizione delle delibere del consiglio di amministrazione nel libro delle decisioni degli amministratori (art. 2478, n. 3, del C.c.). E, inoltre, previsto che se nella società vi sono più amministratori, in base alla regola legale, operano collegialmente, ma viene rimesso all atto costitutivo di stabilirne le modalità per la convocazione, i quorum costitutivi e deliberativi, le modalità per lo svolgimento delle riunioni, per la votazione. L atto costitutivo può, tuttavia, anche statuire che l organo di amministrazione assuma le decisioni senza riunirsi, avvalendosi piuttosto di consultazioni scritte o sulla base del consenso espresso per iscritto. Come rilevato da dottrina, si tratta di una attenuazione del principio di collegialità per l organo amministrativo poiché vengono eliminate le fasi della convocazione, della riunione con discussione e votazione, per essere sostituite dal sistema di consultazione scritta. A fini di cautela è previsto che dai documenti sottoscritti dagli amministratori deve risultare con chiarezza sia l argomento oggetto della decisione, sia il consenso espresso dagli amministratori sulla stessa (art del C.c.). L amministrazione congiuntiva o disgiuntiva nella S.r.l. A seguito della riforma del diritto societario, per analogia al modello mutuato dalle società di persone, i soci delle S.r.l. devono decidere se affidare l incarico di gestione agli amministratori in maniera congiunta oppure disgiunta (art. 2475, comma 3 del C.c.). Ai sensi dell art del C.c., in caso di amministrazione disgiuntiva ciascun amministratore può compiere singolarmente le operazioni necessarie alla gestione, ma gli altri amministratori hanno il diritto di opporsi prima che l operazione sia compiuta, affinché si possa rimettere la decisione, di compiere o meno un operazione, alla maggioranza dei soci. E anche possibile un sistema misto, nel quale talune decisioni sono prese necessariamente all unanimità o a maggioranza degli amministratori, mentre altre vengono prese da ciascuno di essi disgiuntamente. Comunque, per le materie per le quali la legge attribuisce la competenza all organo amministrativo (redazione del progetto bilancio e dei progetti di fusione e scissione, nonché dell aumento di capitale) devono decidere tutti gli amministratori. Ciò comporta che, se è stato adottato il modello di amministrazione disgiuntiva, in tali occasioni vale necessariamente il metodo congiunto. Gli organi delegati all amministrazione della S.r.l. Nel silenzio della Legge, al fine di delegare taluni compiti amministrativi ad un comitato esecutivo o ad amministratori delegati, necessita regolare tali deleghe in seno all atto costitutivo. Tuttavia, ai sensi dell art. 2475, comma 5, del C.c., sono in assoluto non delegabili (essendo riservate all organo amministrativo) le decisioni relative: - alla redazione del progetto di bilancio, dei progetti di fusione e scissione; - all aumento di capitale (qualora, nella ripartizione di competenze tra soci e amministratori, l atto costitutivo lo attribuisca a questi ultimi). La rappresentanza della S.r.l. La norma generale (art bis del C.c.) stabilisce che tutti gli amministratori hanno la rappresentanza della società, per cui la società é vincolata per gli atti compiuti dagli amministratori anche se la loro nomina è invalida, tranne che la S.r.l. non riesca a dimostrare che il terzo conosceva il vizio della nomina.

4 Il legislatore ha previsto un solo specifico limite al potere di rappresentanza, quello del divieto di compiere atti che siano in conflitto con l interesse della società. Infine, gli amministratori, entro trenta giorni dalla loro nomina, devono chiedere l iscrizione nel registro delle imprese, tra l altro, dell indicazione a quali tra essi è attribuita la rappresentanza della società, precisando se congiuntamente o disgiuntamente. Il conflitto di interessi Si tratta della disciplina (inderogabile e peculiare rispetto alle S.p.A.) che concerne le operazioni in cui sono coinvolti gli interessi degli amministratori di S.r.l. per conto proprio e di terzi. Tali operazioni possono essere annullate su domanda della società, se il conflitto era riconosciuto o riconoscibile dal terzo (art ter del C.c.). Legittimati ad impugnare sono tutti gli amministratori, anche quelli consenzienti (ignari dell esistenza del conflitto) e i soggetti deputati al controllo (membri del collegio sindacale ed anche il revisore dei conti). Non è sufficiente la potenzialità del danno, ma occorre, invece, la concretezza e l effettività del danno. Le decisioni dei soci di S.r.l. in materia amministrativa Con la riforma vale il principio nel quale qualsiasi decisione in materia di amministrazione può essere sottoposta alla valutazione dei soci se ne facciano richiesta gli amministratori oppure tanti soci che rappresentino un terzo del capitale sociale (art del C.c.). Le seguenti materie sono riservate in maniera esclusiva alla decisione dei soci: - Approvazione del bilancio; - nomina degli amministratori, tranne che non sia riconosciuto a ciascun socio il diritto di amministrare; - nomina dei sindaci e del presidente del collegio o dei revisori dei conti, ove siano previsti dallo statuto oppure resi obbligatori a causa del superamento dei limiti dimensionale o di capitale previsti dall art del C.c.; - modifiche dell atto costitutivo, salvo l aumento di capitale, la riduzione per perdite obbligatoria e la fusione con società partecipate al 90%, che possono essere statutariamente attribuite alla competenza degli amministratori (rispettivamente artt. 2481, 2482-bis e 2446, 2505 e 2505-bis); - decisioni in materia di ripartizioni di utili e di modifiche dell oggetto sociale e dei diritti dei soci. Con la riforma i soci di S.r.l. possono prendere le decisioni in vari modi, tuttavia è obbligatorio il metodo collegiale e, dunque, l adunanza assembleare dei soci se l atto costitutivo non preveda diversamente. Inoltre, il metodo assembleare è inderogabile per: - Le modifiche dell atto costitutivo; - l approvazione di operazioni che comportano modifiche dell oggetto sociale o modifiche dei diritti dei soci; - i provvedimenti da prendere in caso di perdita del capitale per oltre un terzo; - lo scioglimento anticipato della società; - la nomina e la revoca dei liquidatori nonché la determinazione dei criteri di liquidazione; - la revoca dello stato di liquidazione. Tutte le restanti decisioni possono essere prese anche con procedimenti diversi da quello assembleare. Difatti, l atto costitutivo può prevedere che le scelte dei soci siano adottate mediante consultazione scritta o sulla base del consenso espresso per iscritto.

5 In tale caso dai documenti sottoscritti dai soci devono risultare con chiarezza l argomento oggetto della decisione ed il consenso alla stessa. Inoltre, nelle materie per le quali è prevista la consultazione o il consenso scritto occorre l adozione del sistema assembleare qualora lo richiedano tanti soci che rappresentano almeno un terzo del capitale sociale o lo richiedano uno o più amministratori. L assemblea dei soci risulta regolarmente costituita per deliberare con la presenza di soci che rappresentano almeno la metà del capitale sociale e delibera, a seconda dei casi, a maggioranza assoluta o con il voto favorevole di almeno la metà del capitale sociale (art bis del C.c). Tuttavia, l atto costitutivo può disporre diversamente. In assenza di tali previsioni le decisioni prese fuori dall assemblea si assumono, invece, con il voto favorevole di tanti voti che rappresentano almeno la metà del capitale sociale (art. 2479, comma 6 del C.c.). La responsabilità per la gestione della S.r.l. Il nuovo art del C.c. prevede che gli amministratori rispondono solidalmente dei danni cagionati alla società qualora non osservano i doveri imposti dalla legge e dall atto costitutivo e riconosce la responsabilità anche in capo ai soci che intenzionalmente abbiano agito o autorizzato il compimento di atti dannosi per la società e per i terzi. Pertanto, gli amministratori devono agire con l adeguata diligenza professionale determinata dalla natura dell incarico e dalle competenze attribuite. Per conseguenza: - La responsabilità non si estende agli amministratori che dimostrano di essere esenti da colpa e, se a conoscenza dell atto che si stava per compiere, hanno fatto constatare il proprio dissenso; - nell ipotesi di funzioni gestorie attribuite ai soci, gli amministratori sono responsabili sia se l atto sia stato compiuto dal socio e non abbiano fatto annotare il proprio dissenso, sia se l atto sia stato compito dagli stessi amministratori in esecuzione ad una direttiva dei soci. Inoltre, è stata data la possibilità a ciascun socio di agire contro l amministratore, per i danni causati alla società (art. 2476, comma 3 del C.c.). Tuttavia, la S.r.l., può anche transigere o rinunciare all azione promossa individualmente da uno dei soci (art. 2476, comma 5 del C.c.). Viceversa, per la responsabilità extracontrattuale, caratterizzata dalla natura colposa o dolosa dell atto e dalla realizzazione di un danno diretto, in questo caso il soggetto danneggiato può agire contro gli amministratori alla cui responsabilità è concorrente quella della società (art. 2476, comma 6 del C.c.). Infine, si è previsto (ultimo comma dell art del C.c.) che l approvazione del bilancio da parte dei soci non comporta la liberazione degli amministratori e, ove siano presenti, dei sindaci per le responsabilità incorse nella gestione sociale. Il sistema di controlli nella S.r.l. In tema di controlli, la riforma ha attribuito ai soci che non partecipano all amministrazione il potere di controllo, per cui hanno la possibilità di monitorare lo svolgimento dell attività amministrativa. In particolare, ciascun socio (art del C.c.) non amministratore ha il diritto di avere dagli amministratori notizie sullo svolgimento degli affari sociali e di consultare, anche tramite professionisti di fiducia, i libri sociali e ogni altro documento (corrispondenza, contratti, ecc.) relativo all amministrazione. Nella S.r.l. il collegio sindacale è obbligatorio solo se la struttura societaria supera taluni limiti dimensionali.

6 In particolare, l art del C.c. sancisce l obbligatorietà del collegio sindacale qualora il capitale sociale non sia inferiore al capitale minimo richiesto per la S.p.A. ( ), o qualora risultano superati due dei tre limiti, sempre di natura quantitativa, indicati dall art bis del C.C.. Si tratta di (peraltro, i parametri sono stati recentemente modificati dal D.Lgs. n. 285 del che ha recepito quanto previsto dalla Direttiva 2003/38/CE): - Totale dell attivo risultante dallo stato patrimoniale pari a ; - ricavi delle vendite e delle prestazioni pari euro; - numero dipendenti occupati nell esercizio pari a 50 unità. Infine, come ha osservato anche la Fondazione Luca Pacioli, se il collegio sindacale è previsto obbligatoriamente, a tale organo, oltre al controllo sulla gestione spetta pure anche il controllo contabile, tranne che non sia affidato ad un soggetto esterno (revisore o società di revisione). Comunque, si applicano le disposizioni relative alle S.p.A.. Così come se nell atto costitutivo non è previsto diversamente, al collegio sindacale spetta controllare il bilancio consolidato che deve essere redatto dalle società a responsabilità limitata holding. Palermo li, gennaio 2007 Vincenzo D Andò

PREMESSA IL SISTEMA TRADIZIONALE IL SISTEMA MONISTICO IL SISTEMA DUALISTICO

PREMESSA IL SISTEMA TRADIZIONALE IL SISTEMA MONISTICO IL SISTEMA DUALISTICO PREMESSA IL SISTEMA TRADIZIONALE Principali innovazioni Il Consiglio di Amministrazione Il Collegio Sindacale IL SISTEMA DUALISTICO Principali caratteristiche Il Consiglio di Gestione Il Consiglio di Sorveglianza

Dettagli

15 LA STRUTTURA ORGANZZATIVA DELLA SOCIETA SEMPLICE

15 LA STRUTTURA ORGANZZATIVA DELLA SOCIETA SEMPLICE SOCIETA SEMPLICE OGNI SOCIETA, PER SVOLGERE L ATTIVITA ECONOMICA PER LA QUALE è STATA COSTITUITA, DEVE DOTARSI DI UNA STRUTTURA ORGANIZZATIVA INTERNA NELLE SOCIETA DI PERSONE TALE ORGANIZZAZIONE è MENO

Dettagli

Nozioni di base: l'impresa, l'azienda, la società

Nozioni di base: l'impresa, l'azienda, la società Torino, 25 febbraio 2014 Nozioni di base: l'impresa, l'azienda, la società Seconda parte: La società a responsabilità limitata Simone Nepote SOCIETÀ DI CAPITALE - PERSONALITA' GIURIDICA E AUTONOMIA PATRIMONIALE

Dettagli

Attività e responsabilità degli amministratori nella Governance d impresa

Attività e responsabilità degli amministratori nella Governance d impresa Attività e responsabilità degli amministratori nella Governance d impresa Avv. Edoardo Courir Partner, Bird & Bird Sommario Modelli di corporate governance Ordinario Dualistico Monistico Compiti degli

Dettagli

SEMBLEE DEI SOCI NELLE S.P.A.

SEMBLEE DEI SOCI NELLE S.P.A. SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI PARTICOLARITÀ IN TEMA DI AS- SEMBLEE DEI SOCI NELLE S.P.A. SCHEMA RIASSUNTIVO DELLE MO- DIFICHE ASSEMBLEE DEI SOCI NELLA S.P.A. Artt. 2363-2369 Codice Civile - D. Lgs. 17.01.2003,

Dettagli

La società a responsabilità limitata

La società a responsabilità limitata La società a responsabilità limitata parte prima: amministrazione controllo decisioni dei soci D.ssa Alessandra D Attilio Nel Codice Civile del 1942, si atteggiava come sorella minore della S.p.A. A seguito

Dettagli

Società a responsabilità limitata

Società a responsabilità limitata Società a responsabilità limitata La società a responsabilità limitata (S.r.l.), disciplinata nel Codice Civile dagli articoli 2462-2483, rappresenta la forma più flessibile e diffusa tra le società di

Dettagli

INDICE. Art c.c. Responsabilità... 1

INDICE. Art c.c. Responsabilità... 1 Art. 2462 c.c. Responsabilità... 1 1. Le ragioni per una riforma delle s.r.l.... 1 1.2. I criteri della legge delega... 4 1.3. Autonomia della disciplina e profili di personalizzazione della nuova s.r.l....

Dettagli

SPA: Società per azioni

SPA: Società per azioni SPA: Società per azioni E una società di capitali: (art. 2325 c.c., 1 comma)per le obbligazioni sociali risponde solo la società con il suo patrimonio (art. 2346 c.c., 1 comma) la partecipazione sociale

Dettagli

Le S.p.A. possono optare per tre diversi sistemi di amministrazione e controllo:

Le S.p.A. possono optare per tre diversi sistemi di amministrazione e controllo: Volo Calogero Le S.p.A. possono optare per tre diversi sistemi di amministrazione e controllo: 1. Sistema Tradizionale o Ordinario 2. Sistema Dualistico 3. Sistema Monistico A differenza delle Srl, ove

Dettagli

I NUOVI SISTEMI DI CONTROLLO NELLE SPA E NELLE S.r.l.

I NUOVI SISTEMI DI CONTROLLO NELLE SPA E NELLE S.r.l. I NUOVI SISTEMI DI CONTROLLO NELLE SPA E NELLE S.r.l. DOTT. LUCIANO DE ANGELIS FONDAZIONE LUCA PACIOLI ROMA, SETTEMBRE 2004 Codice civile art. 2397 (Composizione del collegio) [ ] 2. Almeno un membro effettivo

Dettagli

Differenze S.r.l. e S.p.A. dopo la riforma del Diritto Societario euro art c.c euro art c.c.

Differenze S.r.l. e S.p.A. dopo la riforma del Diritto Societario euro art c.c euro art c.c. Differenze S.r.l. e S.p.A. dopo la riforma del Diritto Societario S.r.l. S.p.A. I. Capitale sociale II. 10.000 euro art. 2463 c.c. 120.000 euro art. 2327 c.c. Durata Non è prevista l indicazione della

Dettagli

INDICE SOMMARIO. 8. Il compenso... 34

INDICE SOMMARIO. 8. Il compenso... 34 SOMMARIO CAPITOLO 1 I SISTEMI ALTERNATIVI DI GOVERNANCE E CONTROLLO NELLE SPA NON QUOTATE 1. I nuovi sistemi di governance e controllo. Generalità... 1 2. Il sistema dualistico... 2 2.1. Le possibili applicazioni

Dettagli

Informativa. societario. Amministrare le Srl: le indicazioni del Consiglio nazionale dei ragionieri

Informativa. societario. Amministrare le Srl: le indicazioni del Consiglio nazionale dei ragionieri Amministrare le Srl: le indicazioni del Consiglio nazionale dei ragionieri di Massimiliano Di Pace La Fondazione Luca Pacioli, con circolare n. 21 del 11 dicembre 2006, è intervenuta sul tema dell amministrazione

Dettagli

TRASFORMAZIONE AGEVOLATA Art. 1, commi Legge , n. 208

TRASFORMAZIONE AGEVOLATA Art. 1, commi Legge , n. 208 GRUPPO DI LAVORO FISCALITÀ IMMOBILIARE TRASFORMAZIONE AGEVOLATA Art. 1, commi 115-120 Legge 28.12.2015, n. 208 Analisi dei principali aspetti civilistici 13 luglio 2016 Alberto Miglia Trasformazione -

Dettagli

Anno 2012 N.RF034 DL SEMPLIFICAZIONI: CONTROLLO DI SPA E SRL

Anno 2012 N.RF034 DL SEMPLIFICAZIONI: CONTROLLO DI SPA E SRL Anno 2012 N.RF034 ODCEC VASTO La Nuova Redazione Fiscale www.redazionefiscale.it Pag. 1 / 6 OGGETTO DL SEMPLIFICAZIONI: CONTROLLO DI SPA E SRL RIFERIMENTI Art. 35 c. 1 e 2 DL 5/2012; art. 16 DL 212/2001;

Dettagli

Le delibere di consiglio nelle operazioni straordiarie

Le delibere di consiglio nelle operazioni straordiarie S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO Percorsi di diritto societario Le delibere di consiglio nelle operazioni straordiarie Alessandro Savorana 5 ottobre 2016 Fondazione Ambrosianeum - Milano

Dettagli

Società per azioni: amministrazione e controllo

Società per azioni: amministrazione e controllo Albez edutainment production Società per azioni: amministrazione e controllo IV Classe ITC In questo modulo: Organi sociali delle società per azioni Sistemi di governance IISS Boselli Alberti Pertini Varazze

Dettagli

Fondazione Luca Pacioli

Fondazione Luca Pacioli Fondazione Luca Pacioli L AMMINISTRAZIONE DELLE SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA Documento n. 21 dell 11 dicembre 2006 CIRCOLARE Via G. Paisiello, 24 00198 Roma tel.: 06/85.440.1 (fax 06/85.440.223) C.F.:80459660587

Dettagli

Diritto commerciale l. Lezione del 27/11/2015

Diritto commerciale l. Lezione del 27/11/2015 Diritto commerciale l Lezione del 27/11/2015 La disciplina delle decisioni o deliberazioni dei soci non prevede regole generali in ordine all individuazione: - delle competenze - alle modalità della loro

Dettagli

A D C - ASSOCIAZIONE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI SINDACATO NAZIONALE UNITARIO SEZIONE DI RIMINI

A D C - ASSOCIAZIONE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI SINDACATO NAZIONALE UNITARIO SEZIONE DI RIMINI A D C - ASSOCIAZIONE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI SINDACATO NAZIONALE UNITARIO SEZIONE DI RIMINI ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI RIMINI Bellaria Igea

Dettagli

SCIOGLIMENTO E DELLE SOCIETA DI CAPITALE MASSIMO MASTROGIAGIACOMO ROBERTO PROTANI LATINA, 10 MAGGIO 2010

SCIOGLIMENTO E DELLE SOCIETA DI CAPITALE MASSIMO MASTROGIAGIACOMO ROBERTO PROTANI LATINA, 10 MAGGIO 2010 SCIOGLIMENTO E LIQUIDAZIONE DELLE SOCIETA DI CAPITALE MASSIMO MASTROGIAGIACOMO ROBERTO PROTANI LATINA, 10 MAGGIO 2010 DISCIPINA COMUNE PER TUTTE LE SOCIETA DI CAPITALE NON PIÙ RINVIO PER LE SRL ALLE NORME

Dettagli

INDICE. Presentazione...XVII. Introduzione...XIX. Prefazione...XXI PARTE PRIMA SOCIETÀ PER AZIONI. 1 Atto costitutivo e statuto

INDICE. Presentazione...XVII. Introduzione...XIX. Prefazione...XXI PARTE PRIMA SOCIETÀ PER AZIONI. 1 Atto costitutivo e statuto INDICE Presentazione...XVII Introduzione...XIX Prefazione...XXI Indice degli autori...xxiii PARTE PRIMA SOCIETÀ PER AZIONI 1 Atto costitutivo e statuto 1.1. Distinzione tra atto costitutivo e statuto...

Dettagli

Le Mazzantine: ricerche sul Diritto Societario a cura del Rag. Roberto Mazzanti

Le Mazzantine: ricerche sul Diritto Societario a cura del Rag. Roberto Mazzanti Le Mazzantine: ricerche sul Diritto Societario a cura del Rag. Roberto Mazzanti IL CASO: SOCIETÀ A RESPONSABILITÀ LIMITATA E CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE LE DELEGHE FUNZIONALI DATA: 17 MAR. 08 PREMESSA

Dettagli

Società a responsabilità limitata (s.r.l.)

Società a responsabilità limitata (s.r.l.) Appunti di Economia Società di capitali Società a responsabilità limitata (s.r.l.)... 1 Quota sociale... 2 Regole particolari relative all organizzazione... 2 Società in accomandita per azioni... 2 Soci

Dettagli

UNA BREVE SINTESI PRATICA

UNA BREVE SINTESI PRATICA a cura Dott. Marco Rigetti www.studiorighetti.it UNA BREVE SINTESI PRATICA AMMINISTRATORI Ai sensi dell art. 2475 bis del Codice civile, gli amministratori hanno la rappresentanza generale e legale della

Dettagli

Associazione Disiano Preite, Il diritto delle società O R G A N I Z Z A Z I O N E E P R O C E S S I D E C I S I O N A L I

Associazione Disiano Preite, Il diritto delle società O R G A N I Z Z A Z I O N E E P R O C E S S I D E C I S I O N A L I C O M P E T E N Z A D E I S O C I autonomia privata rinvio all atto costitutivo per l indicazione delle materie riservate alla competenza dei soci possibilità di attribuire a singoli soci particolari diritti

Dettagli

IL NUOVO DIRITTO SOCIETARIO

IL NUOVO DIRITTO SOCIETARIO TRATTATO DI DIRITTO COMMERCIALE E DI DIRITTO PUBBLICO DELL'ECONOMIA VOLUME VENTINOVESIMO FRANCESCO GALGANO - RICCARDO GENGHINI IL NUOVO DIRITTO SOCIETARIO Terza edizione TOMO II GLI STATUTI DELLE NUOVE

Dettagli

RESPONSABILITÀ DEGLI AMMINISTRATORI

RESPONSABILITÀ DEGLI AMMINISTRATORI RESPONSABILITÀ DEGLI AMMINISTRATORI Responsabilità degli amministratori Art. 2392: responsabilità PER DANNI verso la società, i creditori, singoli soci o terzi Inadempimento dei doveri previsti dalla legge

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. Parte Prima LE DECISIONI DEI SOCI. Capitolo II. LE COMPETENZE DECISORIE DEI SOCI di Marco Cian

INDICE-SOMMARIO. Parte Prima LE DECISIONI DEI SOCI. Capitolo II. LE COMPETENZE DECISORIE DEI SOCI di Marco Cian INDICE-SOMMARIO Parte Prima LE DECISIONI DEI SOCI Capitolo I LE COMPETENZE DECISORIE DEI SOCI di Marco Cian 1. Il ruolo dei soci e l attenuazione dell organizzazione corporativa: considerazioni introduttive...............................

Dettagli

FederNotizie Scuola di Notariato della Lombardia

FederNotizie Scuola di Notariato della Lombardia FederNotizie Scuola di Notariato della Lombardia Questionario per la creazione di uno statuto di società per azioni con sistema di amministrazione tradizionale e che non fa ricorso al mercato del capitale

Dettagli

INDICE SOMMARIO DISPOSIZIONI GENERALI SISTEMA TRADIZIONALE DI AMMINISTRAZIONE

INDICE SOMMARIO DISPOSIZIONI GENERALI SISTEMA TRADIZIONALE DI AMMINISTRAZIONE INDICE SOMMARIO DISPOSIZIONI GENERALI Sistemi di amministrazione e di controllo (art. 2380)... 3 1. Sistemi adottabili... 3 2. Modifica del sistema adottato... 4 SISTEMA TRADIZIONALE DI AMMINISTRAZIONE

Dettagli

Società a responsabilità limitata

Società a responsabilità limitata Società a responsabilità limitata Seminario del 04 maggio 2016 Dott.ssa Emanuela Fusco 1 ORGANIZZAZIONE della SRL: - Decisioni dei soci - Amministrazione - Controlli Seconda Università degli Studi di Napoli

Dettagli

Art. 3 - Oggetto. Art. 3 - Oggetto. Art. 4 - Durata. Art. 4 - Durata. Art. 5 - Capitale sociale. Art. 5 - Capitale sociale

Art. 3 - Oggetto. Art. 3 - Oggetto. Art. 4 - Durata. Art. 4 - Durata. Art. 5 - Capitale sociale. Art. 5 - Capitale sociale Testo aggiornato Art. 3 - Oggetto 1. La società ha per oggetto la produzione del servizio di interesse generale costituito dal trattamento, il recupero e lo smaltimento dei rifiuti solidi sia urbani che

Dettagli

Da quante persone deve essere composto il Consiglio Direttivo? Il Consiglio Direttivo è composto in genere da un numero dispari di membri

Da quante persone deve essere composto il Consiglio Direttivo? Il Consiglio Direttivo è composto in genere da un numero dispari di membri Organi sociali Quali sono gli organi obbligatori in una struttura organizzativa di una associazione? - Il consiglio direttivo - L assemblea dei soci, che è l organo sovrano e deliberativo Quale è la funzione

Dettagli

OPERAZIONI STRAORDINARIE. Catania, 6 maggio Prof. Dott. Francesco Rossi Ragazzi

OPERAZIONI STRAORDINARIE. Catania, 6 maggio Prof. Dott. Francesco Rossi Ragazzi OPERAZIONI STRAORDINARIE Catania, 6 maggio 2011 Prof. Dott. Francesco Rossi Ragazzi OPERAZIONI STRAORDINARIE «PARERI» E «VIGILANZA» DELL ORGANO DI CONTROLLO Nelle c.d. operazioni straordinarie le norme

Dettagli

La società in accomandita semplice. Nozione

La società in accomandita semplice. Nozione La società in accomandita semplice Nozione La società in accomandita semplice è la terza e ultima tipologia di società di persone ed è disciplinata dal Capo IV, del Titolo V, Libro V, dall art. 2313 all

Dettagli

FUSIONE DELLE SOCIETÀ

FUSIONE DELLE SOCIETÀ FUSIONE DELLE SOCIETÀ SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI NOVITÀ SUI DOCUMENTI DA REDI- GERE NELLA FUSIONE SCHEMA RIASSUNTIVO DELLE MO- DIFICHE Artt. 2501-2502-bis Codice Civile - D. Lgs. 17.01.2003, n. 6 - D.

Dettagli

Deposito dell atto di trasferimento di quota di srl (2470 c.c.)

Deposito dell atto di trasferimento di quota di srl (2470 c.c.) Deposito dell atto di trasferimento di quota di srl (2470 c.c.) Il notaio autenticante 30 giorni OGGETTO DELL ADEMPIMENTO: deposito (per l iscrizione) dell atto di cessione di quote. NOTA IMPORTANTE: se

Dettagli

Il modello di governance dualistico per le società chiuse

Il modello di governance dualistico per le società chiuse Il modello di governance dualistico per le società chiuse a prima critica che viene fatta al modello di governance dualistico riguarda la nomina dei componenti il Consiglio di sorveglianza e la disciplina

Dettagli

Riferimenti normativi

Riferimenti normativi 1 Riferimenti normativi Codice civile: - articoli 2397 (spa), 2477 (srl), 2543 e 2519 (coop) Legge 12 novembre 2011, n. 183 Legge di stabilità - art. 14, comma 13 e 14: INTRODUZIONE SINDACO UNICO - art.

Dettagli

DECISIONI DEI SOCI DI S.R.L.

DECISIONI DEI SOCI DI S.R.L. DECISIONI DEI SOCI DI S.R.L. SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI DECISIONI DEI SOCI ASSEMBLEA DEI SOCI INVALIDITÀ DELLE DELIBERAZIONI DEI SOCI Artt. 2479 e 2479-ter Codice Civile - D. Lgs. 17.01.2003, n. 6 - D.

Dettagli

IL CAPITALE SOCIALE NELLA NUOVA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA

IL CAPITALE SOCIALE NELLA NUOVA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA IL CAPITALE SOCIALE NELLA NUOVA SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA di Claudio Venturi Sommario: - 1. La competenza dell assemblea. 2. Aumento del capitale mediante nuovi conferimenti. 2.1. Diritto di opzione.

Dettagli

Amministrazione e controllo della s.r.l. Dal modello corporativo alla struttura personalistica

Amministrazione e controllo della s.r.l. Dal modello corporativo alla struttura personalistica Amministrazione e controllo della s.r.l. Dal modello corporativo alla struttura personalistica Rilevanza del tipo e prospettive di riforma - La s.r.l. rappresenta il tipo societario più diffuso in Italia

Dettagli

MODELLO LEGALE DELL ATTIVITÀ SOCIALE

MODELLO LEGALE DELL ATTIVITÀ SOCIALE MODELLO LEGALE DELL ATTIVITÀ SOCIALE Principi generali ogni socio illimitatamente responsabile è investito del potere di amministrazione e rappresentanza della società. in mancanza di diversa disposizione

Dettagli

Indice generale. Presentazione... pag. 7. Capitolo III. Caratteri generali delle società operanti nell ordinamento italiano

Indice generale. Presentazione... pag. 7. Capitolo III. Caratteri generali delle società operanti nell ordinamento italiano 569 Indice generale Presentazione... pag. 7 Capitolo I Caratteri generali delle società operanti nell ordinamento italiano 1. Nozione giuridica di società e requisiti del contratto di società...» 9 2.

Dettagli

Relazione del Consiglio di Amministrazione. (Redatta ai sensi dell art. 125-ter del D.Lgs. 58/98 e 84-ter del Regolamento Consob 11971/99)

Relazione del Consiglio di Amministrazione. (Redatta ai sensi dell art. 125-ter del D.Lgs. 58/98 e 84-ter del Regolamento Consob 11971/99) Relazione del Consiglio di Amministrazione (Redatta ai sensi dell art. 125-ter del D.Lgs. 58/98 e 84-ter del Regolamento Consob 11971/99) Assemblea Ordinaria e Straordinaria degli Azionisti - in prima

Dettagli

Previmmobili. STATUTO (atto costitutivo)

Previmmobili. STATUTO (atto costitutivo) Previmmobili STATUTO (atto costitutivo) Società Immobiliare a responsabilità limitata codice fiscale e partita I.V.A. 04251290963 Sede Sociale: piazza F. Meda, 4 20121 Milano 1 STATUTO Articolo 1 - Denominazione

Dettagli

S.R.L. Nel Codice Civile del 1942, si atteggiava come sorella minore della S.p.A.

S.R.L. Nel Codice Civile del 1942, si atteggiava come sorella minore della S.p.A. Società a responsabilità limitata 1 S.R.L. Nel Codice Civile del 1942, si atteggiava come sorella minore della S.p.A. A seguito della riforma organica del diritto societario (D. Lgs. 6/2003) si differenzia

Dettagli

Società a responsabilità limitata. Lorenzo Benatti Parma, 10 novembre 2011

Società a responsabilità limitata. Lorenzo Benatti Parma, 10 novembre 2011 Società a responsabilità limitata Lorenzo Benatti Parma, 10 novembre 2011 Elementi Caratteristici s.r.l. art. 2462: nella srl, come nella spa, «per le obbligazioni sociali risponde soltanto la società

Dettagli

L ASSEMBLEA E LE DECISIONI DEI SOCI NELLE SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA

L ASSEMBLEA E LE DECISIONI DEI SOCI NELLE SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA L ASSEMBLEA E LE DECISIONI DEI SOCI NELLE SOCIETA A RESPONSABILITA LIMITATA Scheda a cura di Claudio Venturi Competenze Formalità per la convocazione Quorum costitutivo Quorum deliberativo Diritto di intervento

Dettagli

Il Sole 24 ORE S.p.A. Sede legale e Amministrazione: via Monte Rosa 91, Milano Redazione: Via G. Patecchio, Milano

Il Sole 24 ORE S.p.A. Sede legale e Amministrazione: via Monte Rosa 91, Milano Redazione: Via G. Patecchio, Milano Il volume è stato chiuso in redazione il 9 luglio 2009 ISBN: 978-88-324-7353-7 2009 - Il Sole 24 ORE S.p.A. Sede legale e Amministrazione: via Monte Rosa 91, 20149 Milano Redazione: Via G. Patecchio, 2-20141

Dettagli

QUESTIONARIO SOCIETÀ A RESPONSABILITÀ LIMITATA. Studio notarile Giovanni Aricò. Piazza Martiri del 7 Luglio n.3 Reggio Emilia

QUESTIONARIO SOCIETÀ A RESPONSABILITÀ LIMITATA. Studio notarile Giovanni Aricò. Piazza Martiri del 7 Luglio n.3 Reggio Emilia Studio tarile Giovanni Aricò Piazza Martiri del 7 Luglio n.3 Reggio Emilia QUESTIONARIO PER LA CREAZIONE DI UNO STATUTO DI SOCIETÀ A RESPONSABILITÀ LIMITATA QUESITI PRELIMINARI: è una società familiare?

Dettagli

OPERAZIONI STRAORDINARIE. Bellaria, 18 aprile Prof. Dott. Francesco Rossi Ragazzi

OPERAZIONI STRAORDINARIE. Bellaria, 18 aprile Prof. Dott. Francesco Rossi Ragazzi OPERAZIONI STRAORDINARIE Bellaria, 18 aprile 2011 Prof. Dott. Francesco Rossi Ragazzi OPERAZIONI STRAORDINARIE «PARERI» E «VIGILANZA» DELL ORGANO DI CONTROLLO Nelle c.d. operazioni straordinarie le norme

Dettagli

L azione di responsabilità dei soci nel fallimento delle società

L azione di responsabilità dei soci nel fallimento delle società L azione di responsabilità dei soci nel fallimento delle società Autore: Concas Alessandra In: Diritto civile e commerciale L'aspetto più interessante del fallimento delle società, riguarda la posizione

Dettagli

Società di capitali. Prof.ssa Laura Frizza

Società di capitali. Prof.ssa Laura Frizza Società di capitali Prof.ssa Laura Frizza Le società di capitali Le società di capitali sono: - la S.P.A. società per azioni, - la S.A.P.A. società in accomandita per azioni, - la S.R.L. società a responsabilità

Dettagli

Iscrizione della dichiarazione degli amministratori di accertamento di una causa di scioglimento di spa, sapa, srl, cooperative (2484 c.c.

Iscrizione della dichiarazione degli amministratori di accertamento di una causa di scioglimento di spa, sapa, srl, cooperative (2484 c.c. Iscrizione della dichiarazione degli amministratori di accertamento di una causa di scioglimento di spa, sapa, srl, cooperative (2484 c.c.) gli amministratori non previsti espressamente dalla norma OGGETTO

Dettagli

Diritto commerciale l. Lezione del 29/11/2016

Diritto commerciale l. Lezione del 29/11/2016 Diritto commerciale l Lezione del 29/11/2016 Nelle società personali i soci sono liberi di determinare la struttura organizzativa della società, ovvero le regole sull adozione delle decisioni e l amministrazione

Dettagli

La Società in nome collettivo nel panorama nazionale

La Società in nome collettivo nel panorama nazionale La Società in nome collettivo nel panorama nazionale Autore: Concas Alessandra In: Diritto civile e commerciale Nell'ordinamento giuridico della Repubblica Italiana, la società in nome collettivo (o S.n.c.)

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TERAMO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TERAMO Corso di laurea triennale in ECONOMIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TERAMO Corso di Diritto Commerciale (IUS/05) 6 C.F.U. A.A. 2016/2017 Prof. STROZZIERI Walter Email: wstrozzieri@unite.it Ie Società di Capitali

Dettagli

Le società di persone

Le società di persone Le società di persone TIPOLOGIA ATTIVITA ESERCITABILE Rif.to Codice Civile Società semplice Attività non commerciali (agricole o professionali) art. 2251-2290 Società in nome collettivo Attività commerciali

Dettagli

ASTALDI Società per Azioni. Sede Sociale in Roma - Via Giulio Vincenzo Bona n. 65. Capitale Sociale Euro 196.849.800,00 - int. vers.

ASTALDI Società per Azioni. Sede Sociale in Roma - Via Giulio Vincenzo Bona n. 65. Capitale Sociale Euro 196.849.800,00 - int. vers. ASTALDI Società per Azioni Sede Sociale in Roma - Via Giulio Vincenzo Bona n. 65 Capitale Sociale Euro 196.849.800,00 - int. vers. Iscritta nel Registro delle Imprese di Roma al numero di Codice Fiscale

Dettagli

STATUTO PER LA COSTITUZIONE E L ORGANIZZAZIONE

STATUTO PER LA COSTITUZIONE E L ORGANIZZAZIONE STATUTO PER LA COSTITUZIONE E L ORGANIZZAZIONE DELL ASSOCIAZIONE NON RICONOSCIUTA ACCADEMIA DEL GUSTO DEL MEDITERRANEO Art. 1 Costituzione È costituita un Associazione non riconosciuta denominata: Accademia

Dettagli

INDICE-SOMMARIO. pag. Prefazione... Bibliografia generale... PARTE PRIMA LA SOCIETAv IN GENERALE

INDICE-SOMMARIO. pag. Prefazione... Bibliografia generale... PARTE PRIMA LA SOCIETAv IN GENERALE INDICE-SOMMARIO Prefazione... Bibliografia generale.... pag. XIII XVII PARTE PRIMA LA SOCIETAv IN GENERALE CAPITOLO I LA SOCIETAv COME CONTRATTO E COME IMPRESA COLLETTIVA 1. Collocazione delle società

Dettagli

Quadro normativo: il diritto di recesso del socio non consenziente.

Quadro normativo: il diritto di recesso del socio non consenziente. Quadro normativo: il diritto di recesso del socio non consenziente. A tutela delle minoranze non consenzienti (assenti, dissenzienti, astenuti) è riconosciuto il diritto di recesso dalla società di fronte

Dettagli

Il sistema di amministrazione e di controllo nelle societa per azioni (non quotate) e la tutela del risparmio

Il sistema di amministrazione e di controllo nelle societa per azioni (non quotate) e la tutela del risparmio Stampa Il sistema di amministrazione e di controllo nelle societa per azioni (non quotate) e la tutela del risparmio Vincenzo D'Andò in Premessa Di recente la disciplina delle società per azioni, già oggetto

Dettagli

ADUNANZE E RESPONSABILITÀ DEL COLLEGIO SINDACALE NELLE S.P.A.

ADUNANZE E RESPONSABILITÀ DEL COLLEGIO SINDACALE NELLE S.P.A. SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI PARTICOLARITÀ SULLE DELIBERE E RESPONSABILITÀ SINDACALI NELLE S.P.A. SCHEMA RIASSUNTIVO DELLE MO- DIFICHE ADUNANZE E RESPONSABILITÀ DEL COLLEGIO SINDACALE NELLE S.P.A. Artt.

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Elenco delle principali abbreviazioni...

INDICE SOMMARIO. Elenco delle principali abbreviazioni... Elenco delle principali abbreviazioni... pag. XIII CAPITOLO PRIMO IL RECESSO DEL SOCIO DI SOCIETAv DI CAPITALI NELLA RIFORMA DEL DIRITTO SOCIETARIO Guida bibliografica... 3 1. Premessa: la funzione del

Dettagli

SOMMARIO. Presentazione... di Francesco Corsi. Introduzione alla seconda edizione... di Vincenzo Vettori

SOMMARIO. Presentazione... di Francesco Corsi. Introduzione alla seconda edizione... di Vincenzo Vettori SOMMARIO Presentazione... di Francesco Corsi VII Introduzione alla seconda edizione... di Vincenzo Vettori XI Introduzione alla prima edizione... di Massimo Palazzo XIII Consiglio Notarile dei Distretti

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Prefazione... pag. XIX PARTE PRIMA DISCIPLINA CIVILISTICA E CONTABILE

INDICE SOMMARIO. Prefazione... pag. XIX PARTE PRIMA DISCIPLINA CIVILISTICA E CONTABILE INDICE SOMMARIO Prefazione... pag. XIX PARTE PRIMA DISCIPLINA CIVILISTICA E CONTABILE CAPITOLO I PREMESSE. ASPETTI ECONOMICO-AZIENDALI DELLA LIQUIDAZIONE. GLI OBBIETTIVI DELLA RIFORMA DEL 2003 E I PROBLEMI

Dettagli

Modifiche statutarie. Assemblea degli Azionisti

Modifiche statutarie. Assemblea degli Azionisti Modifiche statutarie Assemblea degli Azionisti 28.10.2015 Modifiche statutarie - Highlights Le modifiche allo Statuto proposte sono volte a recepire il contenuto delle Disposizioni di Vigilanza della Circolare

Dettagli

Massima n. 127 in data 5 marzo 2013 Limiti di ammissibilità di clausole convenzionali nella s.r.l. semplificata (art bis c.c.

Massima n. 127 in data 5 marzo 2013 Limiti di ammissibilità di clausole convenzionali nella s.r.l. semplificata (art bis c.c. Massima n. 127 in data 5 marzo 2013 Limiti di ammissibilità di clausole convenzionali nella s.r.l. semplificata (art. 2463-bis c.c.) L atto notarile col quale viene costituita una s.r.l. semplificata ai

Dettagli

INDICE PER ARTICOLI SEZIONE VI-BIS DELL AMMINISTRAZIONE E DEL CONTROLLO 1. - DISPOSIZIONI GENERALI

INDICE PER ARTICOLI SEZIONE VI-BIS DELL AMMINISTRAZIONE E DEL CONTROLLO 1. - DISPOSIZIONI GENERALI SEZIONE VI-BIS DELL AMMINISTRAZIONE E DEL CONTROLLO 1. - DISPOSIZIONI GENERALI Art. 2380. Sistemi di amministrazione e di controllo... pag. 1 2. - DEGLI AMMINISTRATORI Art. 2380-bis. Amministrazione della

Dettagli

Assemblea ordinaria e straordinaria di ISAGRO S.p.A.

Assemblea ordinaria e straordinaria di ISAGRO S.p.A. Assemblea ordinaria e straordinaria di ISAGRO S.p.A. Relazione illustrativa sulle materie all ordine del giorno dell Assemblea, parte ordinaria ex art. 125-ter del D. Lgs. n. 58/1998 24 aprile 2015 (unica

Dettagli

La liquidazione, le cause di scioglimento e la nomina dei liquidatori. Prof.ssa Claudia Rossi 1

La liquidazione, le cause di scioglimento e la nomina dei liquidatori. Prof.ssa Claudia Rossi 1 La liquidazione, le cause di scioglimento e la nomina dei liquidatori Prof.ssa Claudia Rossi 1 DEFINIZIONE La liquidazione è una fase della vita della società in cui: - Non viene più esercitata l attività

Dettagli

Quadro normativo: la governance nelle società per azioni

Quadro normativo: la governance nelle società per azioni Quadro normativo: la governance nelle società per azioni Modello ordinario Amministrazione Consiglio di Amministrazione Compiti degli amministratori Art.2380 bis, comma 1 Art.2364, comma 1, n.5 la gestione

Dettagli

INDICE. Prefazione di Giovanni Lo Cascio... Presentazione... I collaboratori... Art c.c. Responsabilità... 1

INDICE. Prefazione di Giovanni Lo Cascio... Presentazione... I collaboratori... Art c.c. Responsabilità... 1 Prefazione di Giovanni Lo Cascio... Presentazione... I collaboratori... V VII IX Art. 2462 c.c. Responsabilità... 1 1. Premessa: la nuova struttura normativa... 1 2. La regola di limitazione della responsabilità....

Dettagli

Società di persona distinzione con le società di capitali (seconda parte)

Società di persona distinzione con le società di capitali (seconda parte) Società di persona distinzione con le società di capitali (seconda parte) Prof.ssa Maria Teresa Dalsasso L amministrazione nelle società di persone La dottrina e la giurisprudenza dominanti ritengono che

Dettagli

ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI APRILE Proposta di revisione del testo statutario con modifica di alcuni articoli:

ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI APRILE Proposta di revisione del testo statutario con modifica di alcuni articoli: ASSEMBLEA DEGLI AZIONISTI APRILE 2011 Parte Straordinaria Proposta di revisione del testo statutario con modifica di alcuni articoli: Il D.Lgs. 27 gennaio 2010 n. 27, recependo la direttiva 2007/36/CE

Dettagli

INDICE SOMMARIO LEZIONE V. I BENI IMMATERIALI 1. Ditta, insegna, marchio Opere dell ingegno e invenzioni industriali...

INDICE SOMMARIO LEZIONE V. I BENI IMMATERIALI 1. Ditta, insegna, marchio Opere dell ingegno e invenzioni industriali... INDICE SOMMARIO LEZIONE I L IMPRENDITORE pag. 1. Il concetto di imprenditore... 1 2. Imprenditore commerciale e imprenditore agricolo... 7 3. Il piccolo imprenditore... 18 4. Il lavoro nell impresa...

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione... 5

INDICE SOMMARIO. Presentazione... 5 INDICE SOMMARIO Presentazione... 5 Parte I LA SOCIETÀ PER AZIONI Conferimenti 1. Verbale di assemblea ordinaria che autorizza l acquisto da parte della società da promotori fondatori, soci e amministratori

Dettagli

Statuto Carbosulcis S.p.a. Articolo 1 Denominazione. Articolo 2 Sede

Statuto Carbosulcis S.p.a. Articolo 1 Denominazione. Articolo 2 Sede Allegato alla Delib.G.R. n. 40/18 del 11.10.2012 Statuto Carbosulcis S.p.a La società è denominata CARBOSULCIS S.P.A. Articolo 1 Denominazione Articolo 2 Sede La società ha sede in Gonnesa, all indirizzo

Dettagli

CORSO DI REVISIONE CONTABILE IL QUADRO GIURIDICO DI RIFERIMENTO

CORSO DI REVISIONE CONTABILE IL QUADRO GIURIDICO DI RIFERIMENTO CORSO DI REVISIONE CONTABILE IL QUADRO GIURIDICO DI RIFERIMENTO ALESSIO SILVESTRI Università di Pisa -Legge n. 1966, 1939 - D.P.R. n. 136, 1975 - D. Lgs. n. 88, 1992 - D. Lgs. n. 58, 1998 (Legge Draghi)

Dettagli

Assemblea Ordinaria e Straordinaria degli Azionisti 4-5 aprile 2011

Assemblea Ordinaria e Straordinaria degli Azionisti 4-5 aprile 2011 ANSALDO STS S.p.A. SEDE LEGALE IN GENOVA, VIA PAOLO MANTOVANI 3-5 CAPITALE SOCIALE EURO 60.000.000,00 INTERAMENTE SOTTOSCRITTO E VERSATO NUMERO DI ISCRIZIONE NEL REGISTRO DELLE IMPRESE DI GENOVA E CF 01371160662

Dettagli

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MATERIE ALL ORDINE DEL GIORNO

RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MATERIE ALL ORDINE DEL GIORNO RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE SULLE MATERIE ALL ORDINE DEL GIORNO Assemblea dei Soci del 29 aprile 2014 1 RELAZIONE ILLUSTRATIVA DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE ALL ASSEMBLEA ORDINARIA DEI

Dettagli

Modifiche statutarie non conseguenti alla Scissione

Modifiche statutarie non conseguenti alla Scissione Modifiche statutarie non conseguenti alla Scissione Assemblea Ordinaria e Straordinaria degli Azionisti 16 Settembre 2010 1 Art. 7 - Assemblee degli azionisti Convocazione assemblea mediante avviso pubblicato,

Dettagli

BANCA POPOLARE DI SONDRIO. Società cooperativa per azioni Fondata nel Iscritta all'albo delle Banche al n. 842, all Albo

BANCA POPOLARE DI SONDRIO. Società cooperativa per azioni Fondata nel Iscritta all'albo delle Banche al n. 842, all Albo BANCA POPOLARE DI SONDRIO Società cooperativa per azioni Fondata nel 1871 Iscritta all'albo delle Banche al n. 842, all Albo delle Società Cooperative al n. A160536, all'albo dei Gruppi bancari al n. 5696.0,

Dettagli

COPIA TRATTA DA GURITEL GAZZETTA UFFICIALE ON-LINE

COPIA TRATTA DA GURITEL GAZZETTA UFFICIALE ON-LINE Numero: 6606 Difficolta' :2 Risposta 1: No I soci di una societa' per azioni che siano anche componenti del consiglio di gestione possono votare nelle deliberazioni riguardanti la nomina dei consiglieri

Dettagli

Responsabilità degli amministratori

Responsabilità degli amministratori Università Politecnica delle Marche Idee imprenditoriali innovative Focus group 23 ottobre 2009 Le società ed il bilancio Responsabilità degli amministratori Responsabilità degli amministratori Gli amministratori

Dettagli

REVISORE LEGALE E COLLEGIO SINDACALE

REVISORE LEGALE E COLLEGIO SINDACALE REVISORE LEGALE E COLLEGIO SINDACALE Questioni da risolvere Stefano Pizzutelli ORGANO COLLEGIALE Società di revisione: struttura gerarchica, con al vertice il socio- responsabile della revisione Revisore

Dettagli

AMMINISTRAZIONE DELLA S.R.L.

AMMINISTRAZIONE DELLA S.R.L. SOMMARIO SINTESI DELLE PRINCIPALI NOVITÀ AMMINISTRAZIONE DELLA SOCIETÀ RAPPRESENTANZA DELLA SOCIETÀ CONFLITTO DI INTERESSI DEGLI AMMINISTRATORI RESPONSABILITÀ DEGLI AMMINI- STRATORI E CONTROLLO DEI SOCI

Dettagli

SOCIETÀ IN ACCOMANDITA PER AZIONI

SOCIETÀ IN ACCOMANDITA PER AZIONI SOCIETÀ IN ACCOMANDITA PER AZIONI 3 Responsabilità dei soci accomandatari e disciplina applicabile (artt. 2452, 2453, 2454, 2455, 2457, 2 c., 2459, 2461) I soci accomandatari Le loro quote di partecipazione

Dettagli

Gli statuti delle società a partecipazione pubblica dopo il correttivo del TUSP

Gli statuti delle società a partecipazione pubblica dopo il correttivo del TUSP 14/2017 Interventi Gli statuti delle società a partecipazione pubblica dopo il correttivo del TUSP Margherita Bianchini e Valentina Miscischia Incontro Gruppo di lavoro tecnico Assonime Società a partecipazione

Dettagli

Federazione Italiana Operatori Geriatrici F.I.O.G. STATUTO

Federazione Italiana Operatori Geriatrici F.I.O.G. STATUTO Titolo I Disposizioni generali Federazione Italiana Operatori Geriatrici F.I.O.G. STATUTO Art. 1. - È costituita un'associazione denominata Federazione Italiana Operatori Geriatrici (di seguito F.I.O.G.)

Dettagli

SCIOGLIMENTO DELLA SOCIETA

SCIOGLIMENTO DELLA SOCIETA SCIOGLIMENTO DELLA SOCIETA Cause di scioglimento di cui all art. 2272 Il verificarsi di ognuna di queste determina automaticamente (di diritto) lo scioglimento: ogni socio può agire giudizialmente per

Dettagli

DELCLIMA S.P.A. Sede Legale in Treviso - Via L. Seitz n. 47. Capitale Sociale Euro int. vers.

DELCLIMA S.P.A. Sede Legale in Treviso - Via L. Seitz n. 47. Capitale Sociale Euro int. vers. DELCLIMA S.P.A. Sede Legale in Treviso - Via L. Seitz n. 47 Capitale Sociale Euro 224.370.000 int. vers. Cod. Fisc. 06830580962 e Partita I.V.A. 06830580962 REA di Treviso 352567 * * * * RELAZIONE DEL

Dettagli

D. LGS 39 E LE MODIFICHE INTRODOTTE DAL D. Lgs 135

D. LGS 39 E LE MODIFICHE INTRODOTTE DAL D. Lgs 135 S.A.F. SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE LUIGI MARTINO MASTER LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI D. LGS 39 E LE MODIFICHE INTRODOTTE DAL D. Lgs 135 Milano 02 ottobre 2017 15-16 IL QUADRO NORMATIVO DI RIFERIMENTO DELLA

Dettagli

DIRITTO SOCIETARIO SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ROMA

DIRITTO SOCIETARIO SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ROMA DIRITTO SOCIETARIO SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ROMA STRUTTURA GENERALE CORSO SULLE SOCIETA DI PERSONE (115 ore) 1 MODULO ordinamento sociale

Dettagli

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Normativa di riferimento

LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Normativa di riferimento LA REVISIONE LEGALE DEI CONTI Normativa di riferimento Settembre 2016 Università degli Studi di Bari Facoltà di Economia Esame di Revisione Aziendale CPA Anno Accademico 2016-2017 Materiale a supporto

Dettagli

LA LIQUIDAZIONE DELLE SOCIETÀ

LA LIQUIDAZIONE DELLE SOCIETÀ LA LIQUIDAZIONE DELLE SOCIETÀ di Mario Frascarelli IMPORTANTE Il volume è disponibile anche in versione pdf Tutte le formule riportate nel Formulario essenziale sono disponibili on line e sono personalizzabili.

Dettagli