Artt quater Cod. Civile

Save this PDF as:
 WORD  PNG  TXT  JPG

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Artt quater Cod. Civile"

Transcript

1 La fusione Artt quater Cod. Civile Indice Le teorie sulla fusione La natura giuridica della fusione è stata a lungo dibattuta. Esistono due principali teorie elaborate nel tempo dalla dottrina: La teoria dell estinzione creazione: la fusione comporta l estinzione delle società fuse o incorporate, la successione dell incorporante nei beni, nei diritti ed obblighi già in capo all incorporata e conparticolareriferimentoallafusionepropria la costituzione di un nuovo soggetto, cui imputare tutte le situazioni giuridiche proprie delle società partecipanti alla fusione; Lateoria dell unione: con la fusione non si ha né estinzione né creazione di soggetti giuridici, ma solo una modificazione dell atto costitutivo. Supporto nel c.c. art bis: Lasocietàcherisulta dalla fusione o quella incorporante assumono i diritti e gli obblighi delle società estinte.

2 La normativa civilistica Aspetti civilistici Il codice civile non dà una definizione di fusione, ma indica le forme con cui può realizzarsi (articolo 2501, comma 1, c.c.): Mediante costituzione di una nuova società (fusione per unione o propria o propriamente detta ); Mediante l incorporazione di una o più società (fusione per incorporazione). La fusione può essere effettuata solo (art. 2501, comma 2, c.c.) tra società (anche in liquidazione, purché non abbiano iniziato la distribuzione dell attivo). La fusione può interessare anche società in procedura concorsuale. Nel caso in cui venga effettuata una fusione tra più società di diverso tipo devono essere applicate sia le norme relative alla fusione che le norme relative alla trasformazione (es. relazione di stima nel caso di fusione di società di persone in società di capitali)

3 La Fusione per unione (=propria) Società A Società B Ante fusione Società C Post fusione La Fusione per incorporazione Società A Società B Ante fusione Società B Post fusione

4 La Fusione per incorporazione. con vincolo di partecipazione Società B Società A Ante fusione Società tàb Post fusione La Fusione inversa Società A Società B Ante fusione Società tàb Post fusione

5 Il processo Fusione La fase preparatoria: la documentazione Il progetto di fusione (art ter c.c.) La situazione i patrimoniale i (art quater c.c.) La relazione dell organo amministrativo (art quinquies c.c.) La relazione degli esperti (art sexies c.c.) Art 2502 c.c. La fusione è decisa da ciascuna delle società che vi partecipano mediante l approvazione del relativo progetto

6 La fase preparatoria Il progetto di fusione è unico per tutte le società partecipanti alla fusione e ha una funzione informativa nei confronti dei soci e dei terzi. Infatti: Deve essere depositato e iscritto presso il registro delle imprese del luogo ove hanno sede le società partecipanti alla fusione. Data rilevante è quella dell iscrizione presso il registro delle imprese, che deve essere effettuata almeno 30 giorni prima del giorno previsto per l assemblea straordinaria, salvo rinuncia al termine espressa con consenso unanime dei soci. La fase preparatoria Il progetto di fusione Il tipo, la denominazione o ragione sociale, la sede delle società partecipanti alla fusione; L atto costitutivo della società risultante dalla fusione o di quella incorporante, con le eventuali modificazioni derivanti dalla fusione; Il rapporto di cambio delle azioni o quote, nonché l eventuale conguaglio in denaro; Le modalità di assegnazione delle azioni o delle quote della società risultante dalla fusione o di quella incorporante; La data dalla quale tali azioni o quote partecipano agli utili; La data a decorrere dalla quale le operazioni delle società partecipanti alla fusione sono imputate al bilancio della società che risulta dalla fusione o di quella incorporante; Il trattamento eventualmente riservato a particolari categorie di soci e ai possessori di titoli diversi dalle azioni; I vantaggi particolari eventualmente proposti a favore degli amministratori delle società partecipanti alla fusione

7 La fase preparatoria: situazione patrim. e relazione organo ammin. L organo amministrativo deve inoltre: redigere una situazione patrimoniale (i.e., bilancio: quater), riferita ad una data non anteriore a 120 gg rispetto a quello in cui il progetto di fusione è depositato presso la sede della società. Il bilancio va bene se non oltre 6 mesi. Motivo per fusioni nella prima parte dell anno. redigere una relazione (art quinquies) che illustri e giustifichi sotto il profilo giuridico ed economico: (1) il progetto di fusione e (2) il rapporto di cambio delle azioni o quote ed i criteri di valutazione e le difficoltà incontrate nella sua determinazione. La determinazione del rapporto di cambio è quindi di competenza dell organo amministrativo, e non degli esperti i quali esprimono solo un giudizio in merito alla sua congruità. La fase preparatoria: la relazione degli esperti Infine: Uno o più esperti (nominati dal Presidente del Tribunale - se spa o sapa - o scelti tra i revisori contabili) per ciascuna società (è possibile chiedere la nomina di un esperto comune da parte del Presidente del Tribunale del luogo dove si troverà la risultante o incorporante) devono redigere una relazione sulla congruità del rapporto di cambio. Tale relazione deve indicare: (1) il metodo o i metodi seguiti per la determinazione del rapporto di cambio, la loro importanza relativa ed i valori risultanti nonché (2) eventuali difficoltà di valutazione. La relazione, per le società quotate, è redatta dalle società di revisione (art sexies).

8 La fusione Le comunicazioni sindacali (art. 47 L. 428/90) Obbligo in caso di trasferimento di azienda (e quindi anche di fusione che comporti il trasferimento) di informare le rappresentanze sindacali. Su richiesta delle rappresentanze sindacali o dei sindacati di categoria, l alienante e l acquirente hanno l obbligo di avviare entro 7giornidal ricevimento della richiesta un esame congiunto con i soggetti sindacali richiedenti; decorsi 10 giorni la consultazione si intende esaurita. La fase preparatoria Devono essere depositati in copia nella sede delle società partecipanti alla fusione, durante i 30 giorni (salvo consenso unanime dei soci) che precedono la decisione e finché la fusione sia decisa (Art septies): Il progetto di fusione; La relazione dell organo amministrativo; La relazione degli esperti; La situazione i patrimoniale i redatta dall organo amministrativo. i i Gli ultimi tre bilanci (comprese le relazioni dell organo di amministrazione e di controllo contabile). I soci hanno diritto di prendere visione dei documenti e di ottenerne copia gratuita.

9 La fase preparatoria la decisione di fusione (i) la delibera di fusione viene assunta dalla Assemblea Straordinaria di ciascuna delle società partecipanti alla fusione mediante approvazione del progetto di fusione; (ii) la delibera di fusione può apportare al progetto solo le modifiche che non incidono sui diritti dei soci o dei terzi; La fase preparatoria la decisione di fusione (iii) nelle società di persone la delibera di fusione viene assunta con il voto favorevole della maggioranza dei soci determinata secondo la parte attribuita a ciascuno negli utili salva la facoltà di recesso del socio dissenziente; (iv) nelle società di capitali la stessa viene assunta secondo le norme previste per le modificazioni statutarie;

10 La fase preparatoria la decisione di fusione (v) è consentita con il consenso unanime dei soci la rinuncia al termine di 30 giorni tra il deposito degli atti presso la sede delle società partecipanti alla fusione e la decisione sulla fusione. L attuazione della fusione (i) () a tutela dei creditori sociali, la fusione viene attuata solo dopo il decorso di 60 gg. dall ultima iscrizione nel Registro delle imprese della delibera di fusione; (ii) ai casi di immediata attuazione della fusione già previsti dalla normativa ante riforma (assenso di tutti i creditori sociali, loro pagamento o deposito di somma equivalente, prestazione di idonea garanzia) è stato aggiunto il caso in cui la società di revisione, per tutte le società partecipanti alla fusione, asseveri, sotto la sua responsabilità, che la situazione patrimoniale e finanziaria di dette società rende non necessarie garanzie a tutela dei creditori

11 L atto di fusione e i suoi effetti La fusione deve essere stipulata per atto pubblico (art. 2504) dai rappresentanti delle società partecipanti; L atto di fusione deve essere depositato a cura del Notaio nell ufficio del registro delle imprese dei luoghi dove è posta la sede delle società partecipanti alla fusione, entro 30 giorni dalla stipulazione. Eseguita l iscrizione dell atto di fusione l invalidità dell atto di fusione non può essere pronunciata (art quater); Il deposito relativo alla società risultante o incorporante non può precedere quelli relativi alle altre società partecipanti alla fusione; La società che risulta dalla fusione o quella incorporante assumono i diritti e gli obblighi delle società estinte; La fusione ha effetto quando è stata eseguita l ultima delle iscrizioni presso il registro delle imprese (art bis). L atto di fusione e i suoi effetti E possibile la postdatazione degli effetti solo per la fusione per incorporazione; E possibile la retrodatazione, ma solo con riferimento ad alcuni effetti interni della fusione, e precisamente: Per determinare la data dalla quale le azioni o quote della società incorporata partecipano agli utili (n. 5) e La data a decorrere dalla quale le operazioni delle società partecipanti alla fusione sono imputate al bilancio della incorporante o risultante (n. 6). NON E POSSIBILE RETRODATARE OLTRE (1) IL LIMITE DELLA CHIUSURA DI ESERCIZIO PIU RECENTE E (2) DELL ESERCIZIO PRECEDENTE

12 L incorporazione di società interamente posseduta Nel caso di fusione per incorporazione di società interamente posseduta: Non devono essere indicati i nn. 3) (rapp.cambio), 4) (modalità assegnaz. Azioni) e 5) (data di decorr.partecipazione agli utili) (2501 ter c.c.) Non c è la relazione dell organo amministrativo; Non c è la relazione degli esperti e quindi il concambio. L APPLICAZIONE DELLA PROCEDURA SEMPLIFICATA E RITENUTA APPLICABILE, IN VIA ANALOGICA, ANCHE NEL CASO IN CUI LA COMPAGINE SOCIALE DELLE SOCIETA PARTECIPANTI ALL OPERAZIONE SIA IDENTICA, IN QUANTO IN TAL CASO IL RAPPORTO DI CAMBIO VIENE APPLICATO IN VIA PURAMENTE ARITMETICA (Mass. Trib. di Milano, settembre 1994;Trib Trib.TriesteTrieste 14 febbraio 1995). Novità della riforma sulle diverse tipologie di fusione

13 1 Novità in merito alle diverse tipologie di fusione Fusione a seguito di acquisizione con indebitamento (cd. leveraged buy-out) Incorporazione di società interamente possedute Incorporazione di società possedute al 90% Fusione cui non partecipano società con capitale rappresentato da azioni Il leveraged buy-out 1 SOCIETA K (appositamente creata) Finanziamento Acquisizione e controllo SOCIETA Y (bersaglio o target) BANCA Garanzia con il patrimonio della Y

14 1 Contenuto particolare dei documenti relativi alla fusione in caso di LBO: Il progetto di fusione deve indicare le risorse finanziarie previste per il soddisfacimento delle obbligazioni della società risultante dalla fusione; La relazione dell organo amministrativo deve indicare le ragioni che giustificano l operazione e contenere un piano economico e finanziario con indicazione della fonte delle risorse finanziarie e degli obiettivi da raggiungere; 1 Contenuto particolare dei documenti relativi alla fusione in caso di LBO: La relazione degli esperti deve attestare la ragionevolezza delle indicazioni contenute nel progetto di fusione; La relazione della società di revisione incaricata della revisione contabile obbligatoria della società obiettivo o della società acquirente.

15 2 Fusione anomala (soc. interamente posseduta) (i) statutariamente si può prevedere che questo tipo di fusione sia decisa, con deliberazione risultante da atto pubblico, dagli organi amministrativi; (ii) i soci che rappresentano almeno il 5% del capitale sociale della società incorporante possono nei termini iprescritti ichiedere che la decisione i sulla fusione sia adottata dalla Assemblea Straordinaria 3 Incorporazione di società posseduta al 90% (i) non occorre la relazione degli esperti a condizione i che i soci della società incorporata possano vendere le loro azioni alla società incorporante per un corrispettivo determinato secondo i criteri previsti per il recesso; (ii) si può prevedere statutariamente t t t che questo tipo di fusione venga deciso, con deliberazione risultante da atto pubblico, dagli organi amministrativi

16 La valutazione e il concambio La valutazione del capitale economico La determinazione del rapporto di concambio rende necessaria la stima del valore effettivo delle azioni o quote, cioè dei rispettivi capitali economici. La valutazione tiene in considerazione l effettivo contributo delle singole società partecipanti al complesso post-fusione; pertanto discende da una valutazione di convenienza economica comparata.

17 La valutazione del capitale economico Nella relazione dell organo amministrativo (art quinquies c.c.) (supportati da periti) si evidenzia il rapporto di cambio unitamente alle metodologie utilizzate (ma non l illustrazione del procedimento e dei calcoli). Proposta di un rapporto di cambio La correttezza del procedimento di valutazione è poi verificata dagli esperti nella relazione ex art sexies valutazione della congruità ed adeguatezza La valutazione delle aziende partecipanti Il rapporto di concambio: dovrebbe garantire ad ogni società partecipante quantomeno una percentuale della società risultate dalla fusione corrispondente ad un valore almeno pari a quello ante-fusione è influenzato dal potere contrattuale La relazione degli esperti tende a verificare che il rapporto proposto dall organo amministrativo discenda da una scelta valutativa e metodologica ragionevole, motivata e non arbitraria. (Gli esperti rispondono dei danni causati alla società)

18 Deroghe sulla relazione degli esperti Se alla fusione non partecipano S.p.A. e S.a.p.A. né società cooperative per azioni, la relazione può essere omessa con il consenso di tutti i soci delle società partecipanti alla fusione. La valutazione delle aziende partecipanti L autonoma valutazione dei capitali economici - svolta in aderenza a criteri tecnicamente corretti ed accettati - risulta essere l unico procedimento che possa fornire garanzie di: razionalità / obiettività / dimostrabilità Il rapporto di cambio misura il valore relativo dei capitali economici idelle società partecipanti i all operazione; occorre pertanto che i criteri di valutazione impiegati siano per quanto possibile omogenei

19 La valutazione delle aziende partecipanti Omogeneità: non significa identità dei parametri di valutazione, bensì utilizzare criteri che consentano un confronto significativo dei valori L attendibilità del risultato, ottenuto con il metodo c.d. principale, è spesso verificata calcolando altri rapporti di cambio ottenuti con metodi di controllo. La valutazione delle aziende partecipanti Si considerano poi anche le differenze in termini di: grado di rischio proiezioni di sviluppo e la loro attendibilità efficacia della gestione

20 I rapporti di cambio fra le azioni/quote Nella fusione esiste un rapporto di scambio o concambio Si tratta di determinare le quantità di azioni della incorporante o della società risultante dalla fusione da consegnare ai soci delle incorporate o delle società partecipanti alla fusione in cambio di un certo numero delle loro vecchie azioni possedute. Incidono sul rapporto di concambio: 1) il valore effettivo delle società partecipanti (o la quotazione); 2) il tipo e le caratteristiche delle azioni o quote scambiate ed il loro godimento; 3) eventuali conguagli in denaro; 4) altre circostanze per incorporazione Il rapporto di cambio (incorporaz.) Valore economico incorporata N azioni iincorporata Rapporto di cambio = Valore economico incorporante N azioni incorporante Esso rappresenta il n mero delle a ioni della Esso rappresenta il numero delle azioni della INCORPORANTE che devono essere emesse ed assegnate ai soci della INCORPORATA a fronte dell annullamento delle azioni di quest ultima dagli stessi possedute

21 per incorporazione Aumento di capitale sociale della incorporante Rapporto di cambio = N az./quote incorporata non possedute valore nominale delle azioni/quote della incoporante Contabilità e bilancio

22 Il primo bilancio successivo alla fusione Il Legislatore riformatore ha introdotto specifiche disposizioni anche in merito al primo bilancio successivo alla fusione, prevedendo, ai sensi dell art bis, comma 4, c.c., che in detto documento le attività ele passività siano inserite ai valori risultanti dalle scritture contabili alla data di efficacia della fusione, aggiungendo che: «se dalla fusione emerge un disavanzo, esso deve essere imputato, ove possibile, agli elementi dell attivo edel passivo delle società partecipanti alla fusione e, per la differenza e nel rispetto delle condizioni previste dal numero 6) dell art. 2426, ad avviamento». Il primo bilancio successivo alla fusione In base a quest ultima disposizione, si ricorda che l avviamento può essere iscritto nell attivo con il consenso, ove esistente, del collegio sindacale, se acquisito a titolo oneroso, nei limiti del costo per esso sostenuto. La nuova normativa statuisce inoltre che, quando si tratta di società che fa ricorso al mercato del capitale di rischio, devono altresì essere allegati alla nota integrativa ti prospetti contabili indicantiivaloriattribuiti alle attività e passività delle società che hanno partecipato alla fusione e la relazione degli esperti sulla congruità del rapporto di cambio.

23 Le differenze di fusione da annullamento Si originano in capo alla società incorporante. Differenze da partecipazione (o da annullam.) quando l incorporante possiede una partecipazione nella incorporata, iscritta in bilancio ad un valore diverso dal valore di libro della corrispondente quota del patrimonio netto della incorporata medesima Partecipazione % PN della - incorporata = Differenza da partecipazione (o da annullam.) > 0 Disavanzo < 0 Avanzo Le differenze da annullamento

24 Le differenze di fusione da concambio Si originano in capo alla nuova società o alla società incorporante non controllante t al 100%). Differenze da concambio quando l aumento di capitale della incorporante o della società risultante dalla fusione differisce rispetto al valore contabile delle azioni i o quote annullate per effetto della fusione Aumento di Cap. Sociale - % PN della incorporata = Differenza da concambio > 0 Disavanzo < 0 Avanzo Le differenze da concambio

25 L efficacia della fusione Efficacia civilistica: subentro nei diritti e negli obblighi delle partecipanti o incorporate a partire dal momento in cui ha luogo il deposito dell atto di fusione per l iscrizione presso l ufficio del registro delle imprese del luogo in cui ha sede la società risultante o incorporante. In caso di fusione per incorporazione è possibile prevedere una decorrenza successiva. Efficacia contabile: imputazione delle operazioni delle società partecipanti i alla fusione al bilancio i della risultante o incorporante; partecipazione delle azioni o quote della risultante o incorporante ai risultati delle partecipanti o incorporate E possibile anticipare gli effetti contabili della fusione ad una data precedente quella di efficacia civilistica della fusione (art bis c.c.) L efficacia della fusione Segue Effetti fiscali: subentro nei diritti e obblighi delle partecipanti o incorporate. E possibile anticipare gli effetti fiscali della fusione purché ad una data non anteriore a quella in cui si è chiuso l ultimo esercizio di ciascuna delle società fuse o incorporate o a quella, se più prossima, in cui si è chiuso l ultimo esercizio della incorporante

26 La data degli effetti della fusione L art bis c.c., 2 comma, stabilisce che la data di effetto della fusione decorre da quando è stata eseguita l ultima delle iscrizioni prescritte dall art c.c., cioè alla data dell iscrizione dell atto di fusione. Post-datazione degli effetti della fusione Il secondo comma prevede inoltre la possibilità, per le sole fusioni per incorporazione, di postdatare l effetto della fusione rispetto alla data dell iscrizione dell atto di fusione La possibilità di postdatazione è concessa: alle sole incorporazioni e non anche alle fusioni propriamente dette Fusioni e dinamica gestionale Nella realtà aziendale la situazione patrimoniale ex art quater c.c. c è in genere una comune chiusura dei conti ad una certa data. Poiché tra la data di tale situazione e la data di effetto della fusione decorre un periodo di tempo non trascurabile nel quale si verificano operazioni gestionali, sorge il problema di armonizzare la contabilità ante e post situazione patrimoniale. Si dovrà tenere conto degli incrementi e dei decrementi intervenuti, sia fra le attività che fra le passività, delle società partecipanti alla fusione. Se le differenze emergenti saranno: dinotevole entità si dovrà aggiornare il rapporto di cambio dilieve entità si dovranno utilizzare particolari accorgimenti, come il riconoscere ad una parte un credito o un debito per le variazioni intervenute e quindi procedere a conguagli in denaro

27 Le variazioni intervenute tra la data di riferimento del concambio e quella di efficacia Nel periodo intercorrente tra la data di riferimento del rapporto di cambio e la data di efficacia della fusione possono verificarsi accadimenti che alterano significativamente i valori posti a fondamento della determinazione del rapporto di cambio. Anche il solo risultato di esercizio (utile/perdita infrannuale) è di spettanza dei precedenti soci. Nel suddetto intervallo potrebbe verificarsi un mutamento delle prospettive di redditività futura di una o più società coinvolte. Le variazioni intervenute tra la data di riferimento del concambio e quella di efficacia In caso di modifiche significative si procede come segue: se intervenute t prima della data dideposito del progetto difusione: Gli amministratori possono redigere un nuovo progetto di fusione se intervenute tra la data del deposito del progetto di fusione e la data dell assemblea straordinaria per la delibera di fusione: Gli amministratori possono proporre all assemblea di non deliberare favorevolmente, ricominciando tutto l iter se intervenute tra la data dell assemblea straordinaria i e la data di iscrizione dell atto di fusione: Gli amministratori possono convocare una nuova assemblea straordinaria se intervenute successivamente alla data di iscrizione dell atto di fusione, non si può più fare nulla

28 Retrodatazione degli effetti della fusione Il terzo comma delimita invece i margini entro cui è possibile dare effetti retroattivi ad una fusione. In pratica si tratta di effetti retroattivi non di tipo reale ma di tipo contabile ed operativo relativi: alla data a decorrere dalla quale le azioni o quote derivanti dall operazione di fusione partecipano agli utili (art tern. 5cc) c.c.) alla data a decorrere dalla quale le operazioni delle società partecipanti alla fusione sono imputate al bilancio della società incorporante o di quella che risulta dalla fusione (art ter n. 6 c.c.) I bilanci nella fusione: Il fusione Il bilancio di L art Lart quater c.c. c comma 1, prevede che gli amministratori delle società partecipanti alla fusione devono redigere la situazione patrimoniale delle società stesse. Inoltre, la data della situazione patrimoniale non può essere anteriore di oltre 120 giorni rispetto al giorno in cui il progetto di fusione è depositato nella sede della società La situazione patrimoniale di cui sopra può essere surrogata dall ultimo bilancio nell ipotesi in cui l esercizio, cui si riferisce il bilancio, è stato chiuso non oltre 6 mesi prima del giorno del deposito del progetto di fusione

29 La comparazione dei dati di bilancio a seguito di fusione A seguito di fusione sorge anche il problema di comparare i dati di bilancio con quelli dell esercizio precedente ai sensi del comma 5 dell art ter c.c. I dati ovviamente devono essere adattati in quanto i valori dell esercizio precedente alla fusione non tenevano conto degli elementi patrimoniali e reddituali relativi alla società fusa o incorporata. Occorre distinguere poi tra fusione propria e incorporazione. PROPRIA: non è opportuno effettuare la comparazione dei dati di bilancio in quanto con la fusione viene a costituirsi un soggetto nuovo ; nella nota integrativa si dovrà soltanto sottolineare l avvenuta fusione. PER INCORPORAZIONE: occorre effettuare una comparazione con il bilancio dell esercizio precedente inserendo anche gli elementi delle società incorporate (in pratica si finirà con l assemblare un bilancio consolidato o un combinato dell esercizio precedente alla fusione) La comparazione dei bilanci segue Nella Nota Integrativa si dovranno proporre comparazioni fra dati consolidati specialmente nell ipotesi di fusione per incorporazione senza concambio e senza aumento di capitale sociale. In presenza di fusione per incorporazione con concambio e con aumento di capitale sociale la comparazione dei dati consolidati, i in nota integrativa, i ha minore significatività.

30 ESERCITAZIONE 2007

31 31/12/07 31/12/ /12/2007.

32 2007 SITUAZIONE PATRIMONIALE DI TARIFA AL 31/12/2007 SITUAZIONE PATRIMONIALE DI SURFING AL 31/12/2007

33

34

35

36

37 2007

38

39

40 nella incorporante 2007

41

42 ESERCITAZIONE

43

44

45

46 Valore economico incorporata N azioni iincorporata Rapporto di cambio = Valore economico incorporante N azioni incorporante

47

48

49

50 IRES.

51

52

53 : :

54 ESERCITAZIONE 2007

55 2008, 2007

56

57

58 2007,

59

60

61

62

63 :

64 :

FUSIONE DELLE SOCIETÀ

FUSIONE DELLE SOCIETÀ FUSIONE DELLE SOCIETÀ SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI NOVITÀ SUI DOCUMENTI DA REDI- GERE NELLA FUSIONE SCHEMA RIASSUNTIVO DELLE MO- DIFICHE Artt. 2501-2502-bis Codice Civile - D. Lgs. 17.01.2003, n. 6 - D.

Dettagli

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE. La fusione d azienda

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE. La fusione d azienda LE OPERAZIONI STRAORDINARIE La fusione d azienda FUSIONE AZIENDALE La fusione è regolata da diciannove articoli del Codice Civile L art. 2501 c.c. sancisce: dall art. 2501 all art. 2505 quater La fusione

Dettagli

Con l operazione di fusione, ad una pluralità di società se ne sostituisce una sola. Esistono due tipi essenziali di fusione: quella che comporta la

Con l operazione di fusione, ad una pluralità di società se ne sostituisce una sola. Esistono due tipi essenziali di fusione: quella che comporta la Prima Parte Con l operazione di fusione, ad una pluralità di società se ne sostituisce una sola. Esistono due tipi essenziali di fusione: quella che comporta la costituzione di una nuova società (fusione

Dettagli

Corrado Corsi Dipartimento di Economia Aziendale Facoltà di Economia - Università degli Studi di Verona. Venerdì 24 febbraio 2012

Corrado Corsi Dipartimento di Economia Aziendale Facoltà di Economia - Università degli Studi di Verona. Venerdì 24 febbraio 2012 Corrado Corsi Dipartimento di Economia Aziendale Facoltà di Economia - Università degli Studi di Verona Venerdì 24 febbraio 2012 Riferimenti: art. 2501 2505 quater c.c.; OIC 4 Fusioni e scissioni Delibera

Dettagli

13/11/2012. Economia delle operazioni straordinarie 2012/2013

13/11/2012. Economia delle operazioni straordinarie 2012/2013 Economia delle operazioni straordinarie 2012/2013 Michela Piccarozzi Fabrizio Rossi 1 Art. 2501 Forme di fusione (bis septies) Art. 2502 Decisione in ordine alla fusione (bis) Art. 2503 Opposizione dei

Dettagli

Le fusioni societarie nel Registro Imprese di Modena

Le fusioni societarie nel Registro Imprese di Modena Indicatori Modena Economica Economici Le fusioni societarie nel Registro Imprese di Modena La Camera di Commercio ha realizzato una analisi puntuale e dettagliata delle fusioni societarie iscritte al Registro

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DI FUSIONE. Prof.ssa Claudia Rossi 1

IL PROCEDIMENTO DI FUSIONE. Prof.ssa Claudia Rossi 1 IL PROCEDIMENTO DI FUSIONE Prof.ssa Claudia Rossi 1 1.FASE PRELIMINARE 2.DELIBERAZIONE DI FUSIONE 3.ATTO DI FUSIONE E ADEMPIMENTI CONSEGUENTI Prof.ssa Claudia Rossi 2 FASE PRELIMINARE 1. REDAZIONE PROGETTO

Dettagli

Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Palermo FORMAZIONE TIROCINANTI. Le operazioni straordinarie FUSIONE.

Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Palermo FORMAZIONE TIROCINANTI. Le operazioni straordinarie FUSIONE. Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Palermo FORMAZIONE TIROCINANTI Le operazioni straordinarie FUSIONE 24 febbraio 2016 1 FUSIONE Sommario 1. Premessa 2. La fusione nel codice

Dettagli

17/11/2011. Economia delle operazioni straordinarie 2011/2012

17/11/2011. Economia delle operazioni straordinarie 2011/2012 Economia delle operazioni straordinarie 2011/2012 Michela Piccarozzi Lucio Insinga 1 Art. 2506 Art. 2506 bis Art. 2506 ter Forme di scissione - Progetto di scissione - Norme applicabili Art. 2506 quater

Dettagli

IL PROCEDIMENTO DI SCISSIONE. Prof. Claudia Rossi 1

IL PROCEDIMENTO DI SCISSIONE. Prof. Claudia Rossi 1 IL PROCEDIMENTO DI SCISSIONE Prof. Claudia Rossi 1 IL PROGETTO DI SCISSIONE Gli amministratori delle società che partecipano alla scissione predispongono il progetto di scissione che deve contenere le

Dettagli

Lezione 2. La fusione: progetto di fusione (punti 1-3)

Lezione 2. La fusione: progetto di fusione (punti 1-3) Lezione 2 La fusione: progetto di fusione (punti 1-3) Progetto di fusione Redatto dall organo amministrativo Depositato per l iscrizione l c/o il registro imprese del luogo ove hanno sede le società partecipanti

Dettagli

LE VARIE RELAZIONI PER LA FUSIONE. Prof.ssa Claudia Rossi 1

LE VARIE RELAZIONI PER LA FUSIONE. Prof.ssa Claudia Rossi 1 LE VARIE RELAZIONI PER LA FUSIONE Prof.ssa Claudia Rossi 1 RELAZIONE DELL ORGANO AMMINISTRATIVO ( ART. 2501-quinquies) Gli amministratori delle società partecipanti alla fusione devono redigere una relazione

Dettagli

ARTICOLI DEL C.C. CONTENENTI MODIFICHE APPORTATE DAL D.LGS. N. 123/2012 RIPRODOTTI PER INTERO

ARTICOLI DEL C.C. CONTENENTI MODIFICHE APPORTATE DAL D.LGS. N. 123/2012 RIPRODOTTI PER INTERO ARTICOLI DEL C.C. CONTENENTI MODIFICHE APPORTATE DAL D.LGS. N. 123/2012 RIPRODOTTI PER INTERO ARTICOLO 2501 TER Progetto di fusione (1). [I]. L'organo amministrativo delle società partecipanti alla fusione

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLA SOCIETÀ ERICSSON S.P.A. NELLA SOCIETÀ DINA ITALIA S.P.A. AI SENSI DELL ARTICOLO 2501-TER DEL CODICE

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLA SOCIETÀ ERICSSON S.P.A. NELLA SOCIETÀ DINA ITALIA S.P.A. AI SENSI DELL ARTICOLO 2501-TER DEL CODICE PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLA SOCIETÀ ERICSSON S.P.A. NELLA SOCIETÀ DINA ITALIA S.P.A. AI SENSI DELL ARTICOLO 2501-TER DEL CODICE CIVILE. * * * Il Consiglio di Amministrazione della società

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI CONSORZIO CREMA RICERCHE. Società trasformanda in società a r. l. IN REINDUSTRIA AG.CRE.SVI.C.LE R.

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI CONSORZIO CREMA RICERCHE. Società trasformanda in società a r. l. IN REINDUSTRIA AG.CRE.SVI.C.LE R. PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI CONSORZIO CREMA RICERCHE Società trasformanda in società a r. l. IN REINDUSTRIA AG.CRE.SVI.C.LE R.L Il Consiglio di Amministrazione di REINDUSTRIA AG.CRE.SVI.C.LE

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE (Redatto ai sensi dell'art.2501 ter c.c. e art. 13 commi 39 e 40 del D.L.30 settembre 2003 n. 269 convertito dalla legge 24 novembre 2003 n. 326) in "CONSORZIO GARANZIA

Dettagli

FUSIONE DI SOCIETA' Teoria estintivo-costitutiva vs. Teoria modificativa

FUSIONE DI SOCIETA' Teoria estintivo-costitutiva vs. Teoria modificativa FUSIONE DI SOCIETA' Inquadramento logico dell'operazione Art. 2501 c.c., 1 comma: Fusione per unione Fusione per incorporazione Teoria estintivo-costitutiva vs. Teoria modificativa by Corrado Corsi - Università

Dettagli

Associazione Disiano Preite, Il diritto delle società L E O P E R A Z I O N I S T R A O R D I N A R I E T R A S F O R M A Z I O N E

Associazione Disiano Preite, Il diritto delle società L E O P E R A Z I O N I S T R A O R D I N A R I E T R A S F O R M A Z I O N E T R A S F O R M A Z I O N E ratio riforma nozione forma pubblicità cause d invalidità ratio riforma riconoscere come diritto comune i casi di trasformazione eterogenea e ammettere che la continuazione

Dettagli

OPERAZIONI STRAORDINARIE E RIFORME SOCIETARIA E FISCALE

OPERAZIONI STRAORDINARIE E RIFORME SOCIETARIA E FISCALE Indice Introduzione Parte prima OPERAZIONI STRAORDINARIE E RIFORME SOCIETARIA E FISCALE 1 La riforma societaria 3 2 La riforma fiscale 7 2.1 I principi ispiratori della riforma dell imposta sulle società

Dettagli

LA FUSIONE Aspetti civilistici

LA FUSIONE Aspetti civilistici Università degli Studi di L Aquila Facoltà di Economia Corso di Tecnica professionale A.A. 2010-2011 LA FUSIONE Aspetti civilistici Lezione del 25 novembre 2010 1 Documentazione informativa SITUAZIONE

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE. SIGMA Investimenti Iniziative Industriali S.p.A. con Unico Socio in liquidazione (SIGMA S.p.A.

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE. SIGMA Investimenti Iniziative Industriali S.p.A. con Unico Socio in liquidazione (SIGMA S.p.A. PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE Della società SIGMA Investimenti Iniziative Industriali S.p.A. con Unico Socio in liquidazione (SIGMA S.p.A.) Nella società IGEA S.p.A. con unico azionista Redatto

Dettagli

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE. La scissione d azienda

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE. La scissione d azienda LE OPERAZIONI STRAORDINARIE La scissione d azienda LA SCISSIONE ART. 2506 C.C. Comma 1 : Con la scissione una società assegna l intero suo patrimonio a più società, preesistenti o di nuova costituzione,

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE per incorporazione di Groma S.r.l. in IPI Servizi S.r.l. ai sensi dell art.2501 ter c.c.

PROGETTO DI FUSIONE per incorporazione di Groma S.r.l. in IPI Servizi S.r.l. ai sensi dell art.2501 ter c.c. IPI Servizi S.r.l. a socio unico Sede legale in Torino (TO), via Nizza n. 262/59 Capitale sociale Euro 2.300.000 i.v. Numero Registro imprese, Codice fiscale e P.IVA 09253140017 N. Rea : TO - 1037088 Società

Dettagli

OPERAZIONI STRAORDINARIE

OPERAZIONI STRAORDINARIE OPERAZIONI STRAORDINARIE TRASFORMAZIONE «E' il mio corpo che cambia, nella forma e nel colore, è in trasformazione» (Litfiba) TRASFORMAZIONE DISCIPLINA COMUNE Cambiamento del TIPO sociale (t. OMOGENEA)

Dettagli

Riforma societaria - Operazioni di scissione: Le novità della riforma, di Michele Iori

Riforma societaria - Operazioni di scissione: Le novità della riforma, di Michele Iori Riforma societaria - Operazioni di scissione: Le novità della riforma, di Michele Iori Autore: Michele Iori Categoria Articolo: Società / Operazioni societarie PREMESSA La Legge 3.10.2001, n. 366 (Delega

Dettagli

Appunti sul procedimento di fusione

Appunti sul procedimento di fusione Appunti sul procedimento di fusione a cura di Marco Taliento m.taliento@unifg.it Ad uso esclusivo degli studenti frequentanti il corso di Ragioneria Professionale 2007-08 Facoltà di Economia Università

Dettagli

INDICE. Parte I IL CONFERIMENTO D AZIENDA. 1. Definizione e finalità del conferimento d azienda... 3

INDICE. Parte I IL CONFERIMENTO D AZIENDA. 1. Definizione e finalità del conferimento d azienda... 3 Presentazione...................................... IX Parte I IL CONFERIMENTO D AZIENDA 1. Definizione e finalità del conferimento d azienda............. 3 CAPITOLO 1 I PROFILI GIURIDICI DEL CONFERIMENTO

Dettagli

NORMATIVA CIVILISTICA E FISCALE (CENNI) RELATIVI ALLA PROCEDURA DI FUSIONE

NORMATIVA CIVILISTICA E FISCALE (CENNI) RELATIVI ALLA PROCEDURA DI FUSIONE NORMATIVA CIVILISTICA E FISCALE (CENNI) RELATIVI ALLA PROCEDURA DI FUSIONE in OPERAZIONI STRAORDINARIE (cessione azienda, trasformazione, fusione, liquidazione, scissione) Di seguito si riepilogano i principali

Dettagli

05/12/2012. Economia delle operazioni straordinarie 2012/2013

05/12/2012. Economia delle operazioni straordinarie 2012/2013 Economia delle operazioni straordinarie 2012/2013 Michela Piccarozzi Fabrizio Rossi 1 Art. 2272-2283 Società semplice Art. 2308-2312 Società in nome collettivo Art. 2323-2324 Società in accomandita s.

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE. Orat Revisioni S.r.l. Orat Service S.r.l

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE. Orat Revisioni S.r.l. Orat Service S.r.l PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE di Orat Revisioni S.r.l. in Orat Service S.r.l (ex art. 2501 ter C.C.) 1 PROGETTO DI FUSIONE Gli organi amministrativi delle due società: - Orat Service S.r.l (di

Dettagli

Le operazioni sul capitale nelle società di capitali. Le riduzioni

Le operazioni sul capitale nelle società di capitali. Le riduzioni Le operazioni sul capitale nelle società di capitali. Le riduzioni Riduzioni del capitale sociale Nelle società di capitali Costituisce una modifica dell atto costitutivo pertanto, la relativa delibera

Dettagli

Progetto di fusione eterogenea

Progetto di fusione eterogenea Progetto di fusione eterogenea per incorporazione ai sensi dell art. 2501-ter Codice Civile e per gli effetti dell art. 2500-septies Codice Civile Ai sensi dell art. 2501-ter Codice Civile e per gli effetti

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLA INCORPORATA / CONTROLLANTE S.R.L. NELLA INCORPORANTE / PARTECIPATA S.P.A.

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLA INCORPORATA / CONTROLLANTE S.R.L. NELLA INCORPORANTE / PARTECIPATA S.P.A. PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLA INCORPORATA / CONTROLLANTE S.R.L. NELLA INCORPORANTE / PARTECIPATA S.P.A. Ai sensi dell art. 2501-ter del codice civile gli organi amministrativi della Incorporante

Dettagli

16/11/2012. Economia delle operazioni straordinarie 2012/2013

16/11/2012. Economia delle operazioni straordinarie 2012/2013 Economia delle operazioni straordinarie 2012/2013 Michela Piccarozzi Fabrizio Rossi 1 Art. 2506 Art. 2506 bis Art. 2506 ter Forme di scissione - Progetto di scissione - Norme applicabili Art. 2506 quater

Dettagli

PROGETTO DI SCISSIONE. di M.A.P.R.E. S.R.L. con unico socio. CAMPUS REGGIO SRL con unico socio

PROGETTO DI SCISSIONE. di M.A.P.R.E. S.R.L. con unico socio. CAMPUS REGGIO SRL con unico socio PROGETTO DI SCISSIONE PARZIALE e PROPORZIONALE di M.A.P.R.E. S.R.L. con unico socio a favore di CAMPUS REGGIO SRL con unico socio REDATTO AI SENSI dell art. 2506-bis del codice civile Gli organi amministrativi

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE. tra ***** CMP ITALIA S.R.L. Società Unipersonale C.M.P. VENETA S.R.L.

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE. tra ***** CMP ITALIA S.R.L. Società Unipersonale C.M.P. VENETA S.R.L. PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE Redatto ai sensi dell articolo 2501 ter e seguenti del Codice Civile tra ***** CMP ITALIA S.R.L. Società Unipersonale Sede legale: Via Galileo Galilei, 56-35015 Galliera

Dettagli

INDICE-SOMMARIO LIBRO QUINTO DEL LAVORO

INDICE-SOMMARIO LIBRO QUINTO DEL LAVORO INDICE-SOMMARIO LIBRO QUINTO DEL LAVORO CAPO VII DELLA SOCIETÀ A RESPONSABILITÀ LIMITATA Sezione I. Disposizioni generali Art. 2462. Responsabilità.................................. 2» 2463. Costituzione...................................

Dettagli

A D C - ASSOCIAZIONE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI SINDACATO NAZIONALE UNITARIO SEZIONE DI RIMINI

A D C - ASSOCIAZIONE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI SINDACATO NAZIONALE UNITARIO SEZIONE DI RIMINI A D C - ASSOCIAZIONE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI SINDACATO NAZIONALE UNITARIO SEZIONE DI RIMINI ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI RIMINI Bellaria Igea

Dettagli

La trasformazione societaria

La trasformazione societaria La trasformazione societaria Salvatore Sidoti Docente a contratto di Economia Aziendale, Dip. Giurisprudenza, Università di Messina Dottore Commercialista Revisore Legale DEFINIZIONE E MOTIVAZIONI Art.

Dettagli

INDICE PARTE I LA FUSIONE SOCIETARIA. Sezione I LA DISCIPLINA CIVILISTICA E FISCALE DELLA FUSIONE. Sezione II IL FORMULARIO

INDICE PARTE I LA FUSIONE SOCIETARIA. Sezione I LA DISCIPLINA CIVILISTICA E FISCALE DELLA FUSIONE. Sezione II IL FORMULARIO INDICE Prefazione.... V PARTE I LA FUSIONE SOCIETARIA Sezione I LA DISCIPLINA CIVILISTICA E FISCALE DELLA FUSIONE 1. Nozione... 5 2. Le forme di fusione... 6 3. Il procedimento di fusione... 7 3.1. La

Dettagli

DIRITTO DI RECESSO NELLA S.P.A.

DIRITTO DI RECESSO NELLA S.P.A. SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI PARTICOLARITÀ SUL DIRITTO DI RECESSO NELLE S.P.A. SCHEMA RIASSUNTIVO DELLE MO- DIFICHE DIRITTO DI RECESSO NELLA S.P.A. Artt. 2437-2437-sexies - D. Lgs. 17.01.2003, n. 6 - D.

Dettagli

Simulazione dell Esame di Stato per la professione di Dottore Commercialista

Simulazione dell Esame di Stato per la professione di Dottore Commercialista Simulazione dell Esame di Stato per la professione di Dottore Commercialista Roma, 07 giugno 2017 commercialisti, revisori e consulenti d azienda Traccia: La società Alfa SpA intende procedere ad un operazione

Dettagli

Chorally S.r.l. Sommario

Chorally S.r.l. Sommario Arké Management Consulting Services S.r.l. Sede legale: Via Bicetti De Buttinoni G.M. 3, 20156 Milano Capitale sociale: Euro 20.000,00 interamente sottoscritto e versato Codice fiscale e n. iscrizione

Dettagli

Partner di STRUMENTI STRUMENTI LA FUSIONE

Partner di STRUMENTI STRUMENTI LA FUSIONE Partner di STRUMENTI STRUMENTI LA FUSIONE Data ultimo aggiornamento: 14 luglio 2017 Ultimo documento considerato: Risoluzione Agenzia delle Entrate n. 62/E del 24/05/2017 INDICE STRUMENTI LA FUSIONE PREMESSA...

Dettagli

Progetto di fusione per incorporazione di. MPS Immobiliare S.p.A. in Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. ex art ter Codice civile

Progetto di fusione per incorporazione di. MPS Immobiliare S.p.A. in Banca Monte dei Paschi di Siena S.p.A. ex art ter Codice civile rogetto di fusione per incorporazione di MS Immobiliare S.p.A. in Banca Monte dei aschi di Siena S.p.A. ex art. 2501-ter Codice civile rogetto di fusione per incorporazione di MS Immobiliare S.p.A. di

Dettagli

INDICE. Art (Continuità dei rapporti giuridici) SEZIONE I: LA FATTISPECIE

INDICE. Art (Continuità dei rapporti giuridici) SEZIONE I: LA FATTISPECIE INDICE Art. 2498 (Continuità dei rapporti giuridici) SEZIONE I: LA FATTISPECIE 1. La trasformazione nella riforma delle società di capitali... 3 2. La fattispecie... 11 SEZIONE II: L EVOLUZIONE LEGISLATIVA:

Dettagli

FUSIONE PER INCORPORAZIONE in RENO DE MEDICI S.P.A. di R.D.M. MARKETING S.R.L. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI RENO DE MEDICI S.P.A.

FUSIONE PER INCORPORAZIONE in RENO DE MEDICI S.P.A. di R.D.M. MARKETING S.R.L. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI RENO DE MEDICI S.P.A. FUSIONE PER INCORPORAZIONE in RENO DE MEDICI S.P.A. di R.D.M. MARKETING S.R.L. RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI RENO DE MEDICI S.P.A. del 15 febbraio 2017 1 Capitale sociale 140.000 000 i.v.

Dettagli

TRASFORMAZIONE AGEVOLATA Art. 1, commi Legge , n. 208

TRASFORMAZIONE AGEVOLATA Art. 1, commi Legge , n. 208 GRUPPO DI LAVORO FISCALITÀ IMMOBILIARE TRASFORMAZIONE AGEVOLATA Art. 1, commi 115-120 Legge 28.12.2015, n. 208 Analisi dei principali aspetti civilistici 13 luglio 2016 Alberto Miglia Trasformazione -

Dettagli

Progetto di fusione per incorporazione di Interbanca Spa in Banca IFIS Spa

Progetto di fusione per incorporazione di Interbanca Spa in Banca IFIS Spa Progetto di fusione per incorporazione di Interbanca Spa in Banca IFIS Spa 30 marzo 7 Giugno 2017 SOMMARIO 1 OBIETTIVI E GESTIONE DEL DOCUMENTO... 2 2 LE SOCIETÀ PARTECIPANTI ALLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE...

Dettagli

OPERAZIONI STRAORDINARIE. Catania, 6 maggio Prof. Dott. Francesco Rossi Ragazzi

OPERAZIONI STRAORDINARIE. Catania, 6 maggio Prof. Dott. Francesco Rossi Ragazzi OPERAZIONI STRAORDINARIE Catania, 6 maggio 2011 Prof. Dott. Francesco Rossi Ragazzi OPERAZIONI STRAORDINARIE «PARERI» E «VIGILANZA» DELL ORGANO DI CONTROLLO Nelle c.d. operazioni straordinarie le norme

Dettagli

ALFA S.r.l. Sede in Capitale sociale Euro ,00= i.v. Iscritta al n. Iscritta al n. * * * Progetto di scissione parziale della società ALFA

ALFA S.r.l. Sede in Capitale sociale Euro ,00= i.v. Iscritta al n. Iscritta al n. * * * Progetto di scissione parziale della società ALFA ALFA S.r.l. Sede in Capitale sociale Euro 26.000,00= i.v. Iscritta al n. Iscritta al n. Progetto di scissione parziale della società ALFA S.r.l. (Scissa) con costituzione della nuova società BETA S.r.l.

Dettagli

Le operazioni societarie straordinarie: fusione, scissione. Domande Frequenti

Le operazioni societarie straordinarie: fusione, scissione. Domande Frequenti CORSO DI DIRITTO TRIBUTARIO IL DIRITTO TRIBUTARIO PER IL NOTAIO CONSULENTE Le operazioni societarie straordinarie: fusione, scissione Domande Frequenti Sommario 1. Le operazioni di fusione implicano l

Dettagli

Massime ante riforma (sino al 31 dicembre 2002)

Massime ante riforma (sino al 31 dicembre 2002) INDICE CRONOLOGICO La numerazione delle massime è distinta tra massime ante riforma (elaborate fino al 31 dicembre 2002), indicate con numeri romani, e massime post riforma (che tengono conto del d.lgs.

Dettagli

Documento di ricerca n. 52

Documento di ricerca n. 52 Documento di ricerca n. 52 SCHEMA DI RELAZIONE SULLA CONGRUITA DEL RAPPORTO DI CAMBIO DELLE AZIONI O DELLE QUOTE RELATIVE AL PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE IN UNA SOCIETA DI UNA O PIU ALTRE SOCIETA

Dettagli

GUIDA AGLI ADEMPIMENTI PER L ISCRIZIONE E IL DEPOSITO AL REGISTRO DELLE IMPRESE ATTI DI TRASFORMAZIONE FUSIONE - SCISSIONE FUSIONE TRANSFRONTALIERA

GUIDA AGLI ADEMPIMENTI PER L ISCRIZIONE E IL DEPOSITO AL REGISTRO DELLE IMPRESE ATTI DI TRASFORMAZIONE FUSIONE - SCISSIONE FUSIONE TRANSFRONTALIERA GUIDA AGLI ADEMPIMENTI PER L ISCRIZIONE E IL DEPOSITO AL REGISTRO DELLE IMPRESE ATTI DI TRASFORMAZIONE FUSIONE - SCISSIONE FUSIONE TRANSFRONTALIERA Aggiornata a Novembre 2013 PREMESSA La presente guida

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI: MA.GE. SRL UNIPERSONALE AMPLIFON SPA

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI: MA.GE. SRL UNIPERSONALE AMPLIFON SPA PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI: MA.GE. SRL UNIPERSONALE in AMPLIFON SPA PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI MA.GE. SRL UNIPERSONALE IN AMPLIFON S.P.A. AI SENSI DELL ART. 2501-TER CODICE

Dettagli

In tale bilancio andranno iscritte le attività e le passività ai valori risultanti dalle scritture contabili alla data in cui ha effetto la scissione.

In tale bilancio andranno iscritte le attività e le passività ai valori risultanti dalle scritture contabili alla data in cui ha effetto la scissione. Art. 2506 quater Dispone per la scissione l obbligo della rappresentazione contabile dell operazione nel primo bilancio successivo. In tale bilancio andranno iscritte le attività e le passività ai valori

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE BERGAMO AMBIENTE E SERVIZI S.p.A. IN ASM BRESCIA S.p.A. AI SENSI DEGLI ARTT e 2501-TER CODICE CIVILE

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE BERGAMO AMBIENTE E SERVIZI S.p.A. IN ASM BRESCIA S.p.A. AI SENSI DEGLI ARTT e 2501-TER CODICE CIVILE PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE BERGAMO AMBIENTE E SERVIZI S.p.A. IN ASM BRESCIA S.p.A. AI SENSI DEGLI ARTT. 2501 e 2501-TER CODICE CIVILE I Consigli di Amministrazione di ASM Brescia S.p.A. ( ASM

Dettagli

Sezione prima IN SINTESI Capitolo I - La fusione Normativa civilistica... 3 Normativa fiscale... 10 Prassi amministrativa... 14 Pareri del Comitato consultivo per l applicazione delle norme antielusive..

Dettagli

Lezione 12. La trasformazione: profili giuridici la trasformazione progressiva

Lezione 12. La trasformazione: profili giuridici la trasformazione progressiva Lezione 12 La trasformazione: profili giuridici la trasformazione progressiva Prerequisiti Soc. persone ss (attività non commerciale) snc, sas (commerciali) Responsabilità illimitata e solidale Autonomia

Dettagli

Le operazioni straordinarie (2): Scissioni e Liquidazioni a cura di Stefano Ricci Luca Trabattoni Alessandro Calvi

Le operazioni straordinarie (2): Scissioni e Liquidazioni a cura di Stefano Ricci Luca Trabattoni Alessandro Calvi Genova, 7 Febbraio 205 Le operazioni straordinarie (2): Scissioni e Liquidazioni a cura di Stefano Ricci Luca Trabattoni Alessandro Calvi Corso di preparazione alla professione di dottore commercialista

Dettagli

SOCIETA TURISMO AREA IMOLESE Soc.Cons. a r.l. Con sede legale in Imola (BO), Via Boccaccio n. 27

SOCIETA TURISMO AREA IMOLESE Soc.Cons. a r.l. Con sede legale in Imola (BO), Via Boccaccio n. 27 SOCIETA TURISMO AREA IMOLESE Soc.Cons. a r.l. Con sede legale in Imola (BO), Via Boccaccio n. 27 Codice Fiscale e n. di Iscrizione al Registro Imprese di Bologna: 4044300376 Partita IVA 00693671208 - REA

Dettagli

Progetto di fusione per incorporazione di IFIS Factoring Srl in Banca IFIS Spa

Progetto di fusione per incorporazione di IFIS Factoring Srl in Banca IFIS Spa Progetto di fusione per incorporazione di IFIS Factoring Srl in Banca IFIS Spa 30 Marzo 7 Giugno 2017 SOMMARIO 1 OBIETTIVI E GESTIONE DEL DOCUMENTO... 2 2 LE SOCIETÀ PARTECIPANTI ALLA FUSIONE PER INCORPORAZIONE...

Dettagli

OPERAZIONI STRAORDINARIE. Bellaria, 18 aprile Prof. Dott. Francesco Rossi Ragazzi

OPERAZIONI STRAORDINARIE. Bellaria, 18 aprile Prof. Dott. Francesco Rossi Ragazzi OPERAZIONI STRAORDINARIE Bellaria, 18 aprile 2011 Prof. Dott. Francesco Rossi Ragazzi OPERAZIONI STRAORDINARIE «PARERI» E «VIGILANZA» DELL ORGANO DI CONTROLLO Nelle c.d. operazioni straordinarie le norme

Dettagli

APPROFONDIMENTI CONTABILI

APPROFONDIMENTI CONTABILI APPROFONDIMENTI CONTABILI 1) redazione della situazione patrimoniale ex art 2501-quarterbilancio straordinario di fusione- 2) redazione (eventuale) di una situazione patrimoniale che evidenzi il capitale

Dettagli

La nuova disciplina civilistica delle fusioni

La nuova disciplina civilistica delle fusioni La nuova disciplina civilistica delle fusioni 1 PREMESSA La fusione è l operazione mediante la quale il patrimonio di una società (c.d. società fusa o incorporata ) confluisce, in un altra società (c.d.

Dettagli

Lezione 8. La scissione: tipologie, qualificazioni, modalità di assegnazione di azioni o quote, progetto di scissione

Lezione 8. La scissione: tipologie, qualificazioni, modalità di assegnazione di azioni o quote, progetto di scissione Lezione 8 La scissione: tipologie, qualificazioni, modalità di assegnazione di azioni o quote, progetto di scissione Un istituto recente La scissione è un operazione originariamente non prevista nel codice

Dettagli

Compagine sociale ANTE fusione delle società partecipanti all'operazione

Compagine sociale ANTE fusione delle società partecipanti all'operazione Compagine sociale ANTE fusione delle società partecipanti all'operazione Compagine sociale della incorporanda "Alfa" - ante fusione Capitale sociale 120.000,00 Valore nominale azioni azioni 2,00 N. azioni

Dettagli

TRASFORMAZIONE DELLE SOCIETÀ DI CAPITALI

TRASFORMAZIONE DELLE SOCIETÀ DI CAPITALI SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI PARTICOLARITÀ SULLA TRASFOR- MAZIONE DELLE SOCIETÀ SCHEMA RIASSUNTIVO DELLE MO- DIFICHE DELLE SOCIETÀ DI CAPITALI Artt. 2498-2500-novies Codice Civile - D. Lgs. 17.01.2003, n.

Dettagli

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano

a cura della Commissione di diritto societario dell Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano Operazioni straordinarie: la fusione inversa In ogni numero della rivista trattiamo una questione dibattuta a cui i nostri esperti forniscono una soluzione operativa. Una guida indispensabile per affrontare

Dettagli

INDICE SISTEMATICO. (1) Atto costitutivo

INDICE SISTEMATICO. (1) Atto costitutivo INDICE SISTEMATICO Nel presente indice le massime sono suddivise, pur mantenendo il medesimo numero attribuito nell indice cronologico, nei seguenti argomenti: (1) atto costitutivo; (2) azioni e quote;

Dettagli

BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.P.A. Società quotata

BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.P.A. Società quotata PUNTO III ALL'ORDINE DEL GIORNO DELL'ASSEMBLEA IN SEDE STRAORDINARIA DI BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.P.A. Società quotata PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI MPS SIM S.p.A. IN BANCA MONTE DEI

Dettagli

02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli. Transazioni al di fuori della normale gestione. Altre Operazioni. Patrimoni destinati

02/11/2010. Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli. Transazioni al di fuori della normale gestione. Altre Operazioni. Patrimoni destinati Università degli studi di Pavia Facoltà di Economia a.a. 2010-20112011 Sezione 28 Analisi della trasparenza Giovanni Andrea Toselli 1 Sezione 28 Transazioni al di fuori della normale gestione Altre Operazioni

Dettagli

Art. 6. Modifica della disciplina riguardante la trasformazione, la fusione e la scissione delle societa' di capitali

Art. 6. Modifica della disciplina riguardante la trasformazione, la fusione e la scissione delle societa' di capitali Art. 6. Modifica della disciplina riguardante la trasformazione, la fusione e la scissione delle societa' di capitali 1. Dopo il Capo IX del Titolo V del Libro V del codice civile e' aggiunto il seguente:

Dettagli

INDICE SOMMARIO. Presentazione... 5

INDICE SOMMARIO. Presentazione... 5 INDICE SOMMARIO Presentazione... 5 Parte I LA SOCIETÀ PER AZIONI Conferimenti 1. Verbale di assemblea ordinaria che autorizza l acquisto da parte della società da promotori fondatori, soci e amministratori

Dettagli

Quadro normativo: il diritto di recesso del socio non consenziente.

Quadro normativo: il diritto di recesso del socio non consenziente. Quadro normativo: il diritto di recesso del socio non consenziente. A tutela delle minoranze non consenzienti (assenti, dissenzienti, astenuti) è riconosciuto il diritto di recesso dalla società di fronte

Dettagli

SEMBLEE DEI SOCI NELLE S.P.A.

SEMBLEE DEI SOCI NELLE S.P.A. SOMMARIO SCHEMA DI SINTESI PARTICOLARITÀ IN TEMA DI AS- SEMBLEE DEI SOCI NELLE S.P.A. SCHEMA RIASSUNTIVO DELLE MO- DIFICHE ASSEMBLEE DEI SOCI NELLA S.P.A. Artt. 2363-2369 Codice Civile - D. Lgs. 17.01.2003,

Dettagli

Iscrizione della dichiarazione degli amministratori di accertamento di una causa di scioglimento di spa, sapa, srl, cooperative (2484 c.c.

Iscrizione della dichiarazione degli amministratori di accertamento di una causa di scioglimento di spa, sapa, srl, cooperative (2484 c.c. Iscrizione della dichiarazione degli amministratori di accertamento di una causa di scioglimento di spa, sapa, srl, cooperative (2484 c.c.) gli amministratori non previsti espressamente dalla norma OGGETTO

Dettagli

BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.P.A. Società quotata

BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.P.A. Società quotata PUNTO 1 ALL'ORDINE DEL GIORNO DELL'ASSEMBLEA IN SEDE STRAORDINARIA DI BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA S.P.A. Società quotata PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI ANTENORE FINANCE S.p.A. E THEANO FINANCE

Dettagli

OPERAZIONI STRAORDINARIE: LA FUSIONE. Riccardo Compagnino

OPERAZIONI STRAORDINARIE: LA FUSIONE. Riccardo Compagnino OPERAZIONI STRAORDINARIE: LA FUSIONE Riccardo Compagnino TEMA Il candidato dopo aver illustrato l inquadramento dell operazione di fusione tra due società, si soffermi ad esaminare gli aspetti contabili

Dettagli

RELAZIONE DELL ESPERTO SU RAPPORTO DI CAMBIO DELLE QUOTE AI SENSI DELL ART SEXIES C.C

RELAZIONE DELL ESPERTO SU RAPPORTO DI CAMBIO DELLE QUOTE AI SENSI DELL ART SEXIES C.C RELAZIONE DELL ESPERTO SU RAPPORTO DI CAMBIO DELLE QUOTE AI SENSI DELL ART. 2501-SEXIES C.C. CON RIFERIMENTO AL PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI SOCIETA DI AREA TERRE DI FAENZA Soc.Cons. a r.l.

Dettagli

LA SCISSIONE Aspetti Civilistici

LA SCISSIONE Aspetti Civilistici Università degli Studi di L Aquila Facoltà di Economia Corso di Tecnica professionale A.A. 2010-2011 LA SCISSIONE Aspetti Civilistici Lezione del 07 dicembre 2010 1 Principi generali Con l operazione di

Dettagli

Le operazioni straordinarie

Le operazioni straordinarie Le operazioni straordinarie Le operazioni straordinarie si distinguono: Acquisizione d azienda o ramo d azienda Conferimenti d azienda o ramo d azienda Fusione Scissione In ambito nazionale queste operazioni

Dettagli

FUSIONE TRANSFRONTALIERA PER INCORPORAZIONE AEDES INTERNATIONAL SA AEDES SPA RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI AEDES SPA

FUSIONE TRANSFRONTALIERA PER INCORPORAZIONE AEDES INTERNATIONAL SA AEDES SPA RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI AEDES SPA FUSIONE TRANSFRONTALIERA PER INCORPORAZIONE di AEDES INTERNATIONAL SA in AEDES SPA RELAZIONE DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DI AEDES SPA 1 I. PREMESSA Il Consiglio di Amministrazione di Aedes S.p.A.,

Dettagli

Riduzioni del capitale sociale

Riduzioni del capitale sociale Riduzioni del capitale sociale Nelle società di capitali disciplina puntuale e rigorosa, dettata dal legislatore a tutela dei terzi per i quali l entità e l effettività del capitale sociale costituisce

Dettagli

Il valore equo ricavato da un bilancio approvato ai fini della valutazione di conferimenti in natura in s.p.a. (art

Il valore equo ricavato da un bilancio approvato ai fini della valutazione di conferimenti in natura in s.p.a. (art Massima n. 101 Il valore equo ricavato da un bilancio approvato ai fini della valutazione di conferimenti in natura in s.p.a. (art. 2343-ter, comma 2, lett. a), c.c.) Il valore equo ricavato da un bilancio

Dettagli

Economia delle operazioni straordinarie 2012/2013

Economia delle operazioni straordinarie 2012/2013 Economia delle operazioni straordinarie 2012/2013 Michela Piccarozzi Fabrizio Rossi Non attiene tanto all eccezionalità o anormalità degli eventi intesi in termini quantitativi o temporali, quanto dell

Dettagli

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE

LE OPERAZIONI STRAORDINARIE LE OPERAZIONI STRAORDINARIE 1. SONO OPERAZIONI DI FINANZA STRAORDINARIA, VOLTE A SODDISFARE I BISOGNI FISIOLOGICI DI CRESCITA, PATRIMONIALIZZAZIONE, INTERNAZIONALIZZAZIONE E RICAMBIO GENERAZIONALE DELLE

Dettagli

AVVISO AGLI AZIONISTI DI BANCA DI TREVISO S.P.A. redatto ai sensi dell art. 111 del Regolamento Consob (Regolamento Emittenti)

AVVISO AGLI AZIONISTI DI BANCA DI TREVISO S.P.A. redatto ai sensi dell art. 111 del Regolamento Consob (Regolamento Emittenti) AVVISO AGLI AZIONISTI DI BANCA DI TREVISO SPA redatto ai sensi dell art 111 del Regolamento Consob 11971 (Regolamento Emittenti) MODALITA E TERMINI DI ESERCIZIO DEL DIRITTO DI RECESSO AI SENSI DELL ART

Dettagli

1. ASPETTI GENERALI DELLA TRASFORMAZIONE

1. ASPETTI GENERALI DELLA TRASFORMAZIONE Sommario PREMESSA 1. ASPETTI GENERALI DELLA TRASFORMAZIONE 1.1 Natura giuridica della trasformazione societaria (art. 2498 - Continuità dei rapporti giuridici) 1.2 Limiti alla trasformazione di soggetti

Dettagli

INDICE. Prefazione... XVII Autori... XIX PARTE PRIMA LA VALUTAZIONE D AZIENDA CAPITOLO I LA VALUTAZIONE DEL CAPITALE ECONOMICO

INDICE. Prefazione... XVII Autori... XIX PARTE PRIMA LA VALUTAZIONE D AZIENDA CAPITOLO I LA VALUTAZIONE DEL CAPITALE ECONOMICO Prefazione... XVII Autori... XIX PARTE PRIMA LA VALUTAZIONE D AZIENDA CAPITOLO I LA VALUTAZIONE DEL CAPITALE ECONOMICO 1. Alcune nozioni preliminari: il trasferimento quale presupposto per la valutazione...

Dettagli

DIRITTO SOCIETARIO SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ROMA

DIRITTO SOCIETARIO SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ROMA DIRITTO SOCIETARIO SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ROMA STRUTTURA GENERALE CORSO SULLE SOCIETA DI PERSONE (115 ore) 1 MODULO ordinamento sociale

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLE SOCIETA

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLE SOCIETA PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DELLE SOCIETA CTM SERVIZI srl MARCA RISCOSSIONI SPA NELLA SOCIETA MOBILITA DI MARCA SPA PREMESSA L Organo Amministrativo di Mobilità di Marca S.p.A." ("Società Incorporante"),

Dettagli

INDICE. Presentazione...XVII. Introduzione...XIX. Prefazione...XXI PARTE PRIMA SOCIETÀ PER AZIONI. 1 Atto costitutivo e statuto

INDICE. Presentazione...XVII. Introduzione...XIX. Prefazione...XXI PARTE PRIMA SOCIETÀ PER AZIONI. 1 Atto costitutivo e statuto INDICE Presentazione...XVII Introduzione...XIX Prefazione...XXI Indice degli autori...xxiii PARTE PRIMA SOCIETÀ PER AZIONI 1 Atto costitutivo e statuto 1.1. Distinzione tra atto costitutivo e statuto...

Dettagli

Quesiti di Diritto Societario

Quesiti di Diritto Societario S.R.L.-FUSIONE Quesiti di Diritto Societario a cura di Roberto Mazzanti Rag. Commercialista QUESITO: Salve, devo effettuare n.02 fusioni. 1 Caso di Fusione = SRL incorporanda possiede il 96% della SRL

Dettagli

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI Drive Rent S.p.A. in Cobra Automotive Technologies S.p.A. (ai sensi dell art ter cod. civ.

PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI Drive Rent S.p.A. in Cobra Automotive Technologies S.p.A. (ai sensi dell art ter cod. civ. PROGETTO DI FUSIONE PER INCORPORAZIONE DI Drive Rent S.p.A. in Cobra Automotive Technologies S.p.A. (ai sensi dell art. 2501-ter cod. civ.) 30 novembre 2010 INDICE 1. SOCIETÀ PARTECIPANTI ALLA FUSIONE...

Dettagli

BILANCI SOCIETARI SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ROMA

BILANCI SOCIETARI SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ROMA BILANCI SOCIETARI SCUOLA DI ALTA FORMAZIONE DELL ORDINE DEI DOTTORI COMMERCIALISTI E DEGLI ESPERTI CONTABILI DI ROMA STRUTTURA GENERALE CORSO SUL BILANCIO D ESERCIZIO 1 Modulo - Il bilancio d esercizio

Dettagli

Indice generale. Presentazione... pag. 7. Capitolo III. Caratteri generali delle società operanti nell ordinamento italiano

Indice generale. Presentazione... pag. 7. Capitolo III. Caratteri generali delle società operanti nell ordinamento italiano 569 Indice generale Presentazione... pag. 7 Capitolo I Caratteri generali delle società operanti nell ordinamento italiano 1. Nozione giuridica di società e requisiti del contratto di società...» 9 2.

Dettagli

La trasformazione: norme civili.

La trasformazione: norme civili. La trasformazione Normativa di riferimento: Artt. 2498-2500novies c.c. per la disciplina civilistica. Artt. 170 171 Dpr 22/12/1986 n. 917 (Tuir) per la disciplina fiscale. La trasformazione: norme civili.

Dettagli

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TERAMO

UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TERAMO Corso di laurea triennale in ECONOMIA UNIVERSITA DEGLI STUDI DI TERAMO Corso di Diritto Commerciale (IUS/05) 6 C.F.U. A.A. 2016/2017 Prof. STROZZIERI Walter Email: wstrozzieri@unite.it Ie Società di Capitali

Dettagli