2 COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE NEL NUOVO LICEO SCIENTIFICO

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "2 COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE NEL NUOVO LICEO SCIENTIFICO"

Transcript

1 2 COMPETENZE ABILITÀ CONOSCENZE NEL NUOVO LICEO SCIENTIFICO 1

2 ITALIANO: primo biennio COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE Padroneggiare gli strumenti e- spressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione comunicativa verbale in vari contesti (A) Comprendere nel loro significato messaggi orali di vario genere in situazioni formali e informali,cogliendone il contenuto esplicito e implicito e le funzioni (1) Esprimersi oralmente con un linguaggio sufficientemente chiaro e appropriato alla situazione comunicativa (2) Principali strutture grammaticali della lingua italiana La comunicazione e i suoi fattori Lessico fondamentale per comunicare oralmente in situazioni formali e informali Sostenere il proprio punto di vista considerando e comprendendo le diverse posizioni (3) Principi di organizzazione del discorso del discorso descrittivo, narrativo, espositivo,argomentativo Leggere,comprendere e interpretare testi scritti di vario tipo (B) Padroneggiare le strutture della lingua presenti nei testi (1) Applicare strategie diverse di lettura (2) Comprendere globalmente il contenuto dei testi ed enuclearne le informazioni essenziali (3) Principali connettivi logici Varietà lessicali in rapporto ad ambiti e contesti diversi Strategie di lettura Principali generi letterari Contesto storico di riferimento di alcune opere e dei loro autori 2

3 Produrre testi di vario tipo in relazione ai differenti scopi comunicativi Riconoscere le specificità dei generi letterari trattati Produrre parafrasi e riassunti Produrre testi scritti corretti e coerenti secondo le tipologie testuali esaminate e adeguati alle diverse situazioni comunicative Il testo narrativo ed elementi di narratologi Uso del dizionario Modalità e tecniche delle diverse forme di produzione scritta: parafrasi, riassunti, lettere, verbali,etc. Fasi della produzione scritta: pianificazione, stesura e revisione Articolo di cronaca, testi espositivi e argomentativi, commenti e analisi testuali Utilizzare gli strumenti per la fruizione consapevole del patrimonio letterario ( D) N.B. tale competenza è legata al raggiungimento delle prime tre Acquisire l abitudine alla lettura consapevole per approfondire la cultura personale e maturare un approccio critico alla realtà (1) Saper analizzare un testo letterario seguendo una griglia di interpretazione (2) Strumenti dell analisi del testo Storia dei vari generi letterari e una significativa scelta di testi Saper esprimere per orale e per iscritto un giudizio personale motivato, ovvero supportato da conoscenze e riflessione ( 3 3

4 LATINO: primo biennio COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE Leggere,comprendere, analizzare, contestualizzare e tradurre testi latini semplici (A) Comprendere testi orali e scritti in italiano attinenti il latino (1) Leggere correttamente in latino (2) Comprendere i testi degli esercizi, i manuali in uso (3) Consultare il dizionario (4) Comprendere il tema fondamentale di un brano in latino (5) Analizzare le strutture linguistiche di un testo riconoscendole come riferibili a strutture e regole già studiate (6) Individuare il significato di parole ad alta frequenza d uso (7) Tradurre i testi, adeguati come difficoltà all anno di corso, rendendo correttamente le strutture latine presenti (8) Selezionare le conoscenze storiche e/o letterarie utili e le conoscenze già possedute relative all argomento (9) Operare raffronti tra termini latini e i loro derivati italiani (10) Classe prima Concetto di lingua flessiva (coniugazione, declinazione, funzioni logiche) Le parti del discorso nella lingua latina: analogie e differenze rispetto all italiano Fondamenti di fonetica Flessione nominale (sostantivo e aggettivo):desinenze e funzioni logiche Flessione verbale delle quattro coniugazioni regolari e del verbo sum,forma attiva e passiva (modo indicativo ed eventualmente congiuntivo,infinito e participio) Connettivi coordinanti Connettivi subordinanti che introducono proposizioni secondarie al modo indicativo Uso dell infinito presente come soggetto e come complemento oggetto Flessione e funzioni del pronome e dell aggettivo pronominale Complementi preposizionali Principali proposizioni subordinate con l indicativo Classe seconda Completamento della flessione e funzione del pronome Flessione verbale : modo congiuntivo attivo e passivo delle quattro coniugazioni regolari e di sum; participio, gerundio, gerundivo e supino Verbi deponenti Verbi atematici Gradi dell aggettivo e dell avverbio 4

5 Principali proposizioni subordinate con il congiuntivo Proposizioni infinitive Particolari costruzioni latine: cum narrativo, perifrastica attiva e passiva, ablativo assoluto N.B la programmazione potrà subire delle variazioni con eventuali anticipazioni di alcuni argomenti in prima in base alla loro diversa disposizione nei libri di testo adottati 5

6 STORIA E GEOGRAFIA: primo biennio Storia COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE Comprendere il cambiamento o la diversità dei tempi storici in una dimensione diacronica attraverso il confronto tra epoche e in una dimensione sincronica attraverso il confronto tra aree geografiche e culturali (A) Utilizzare gli strumenti e le fonti pertinenti alla disciplina (testi,atlanti geostorici, cartine tematiche)(1) Leggere e analizzare grafici,tabelle e schemi (2) Comprendere la terminologia specifica della disciplina(3) Distinguere e saper ricavare informazioni storiche da fonti dirette e indirette(4) Collocare eventi e fenomeni nel tempo e nello spazio (5) Acquisire gli elementi fondamentali dei vari periodi storici indicati riconoscendo i rapporti di causa-effetto (6) Confrontare società diverse nel tempo e nello spazio (7) Individuare analogie e differenze tra fenomeni storici(8) Collegare le conoscenze storiche ad altre discipline uali geografia,italiano e latino ( solo per l indirizzo scientifico) (9) Esporre i contenuti studiati utilizzando il lessico specifico della disciplina (10) Caratteristiche di carte geografiche, storiche, linee del tempo, tabelle e grafici Classe prima Le civiltà del Vicino Oriente: lineamenti essenziali di sviluppo sociale, istituzionale,culturale La civiltà greca: il mondo egeo-cicladico,la Grecia arcaica, la Grecia classica, il Mediterraneo e l Oriente ellenistici Roma fino alla crisi della Repubblica: l Italia nel neolitico, gli Etruschi, la Roma arcaica, Roma potenza italica e poi mediterranea, la crisi della repubblica Classe seconda Dalla crisi della repubblica alla caduta dell impero romano d Occidente: Augusto e La dinastia giulio-claudia, il principato adottivo e il secolo d oro dell impero, il cristianesimo; la crisi del III secolo; l impero romano-cristiano e la caduta dell impero romano d Occidente L Alto Medioevo : l impero bizantino; l Islam e gli Arabi; l ascesa del Papato e i Longobardi; Carlo Magno e l Europa carolingia L Europa nell età feudale 6

7 Comprendere significati e valori delle regole contenute nella Costituzione (1) Collocare l esperienza personale in un ambito di rispetto delle regole sociali,di riconoscimento dei diritti garantiti dalla Costituzione,a tutela della persona,della collettività e dell ambiente (B) Comprendere la norma giuridica a partire dalle proprie esperienze e dal contesto scolastico (2) Identificare i diversi modelli istituzionali e di organizzazione sociale e le principali relazioni tra persona-famigliasocietà-stato (3) Identificare il ruolo delle Istituzioni europee e dei principali organismi di cooperazione internazionale (4) Adottare nella vita quotidiana comportamenti responsabili per la tutela e il rispetto dell ambiente e delle risorse naturali (5) Riconoscere le funzioni di base dello Stato, delle Regioni e degli Enti locali per sapere a chi rivolgersi, qualora necessario (6) Classe prima e seconda Storia,struttura e principi fondamentali della Costituzione italiana Conoscenze di base sul concetto di norma giuridica Conoscere i diritti umani nella storia,nella cultura e negli ordinamenti giuridici delle civiltà studiate Conoscere le diverse forme di stato e di governo,le principali problematiche legate all integrazione e alla tutela dei diritti umani oggi e nella storia (con riferimento alle civiltà studiate Conoscere la storia dell Unione Europea nelle sue tappe fondamentali Organi dello Stato e loro funzioni principali Organi e funzioni di Regioni, Province e Comuni Principali organizzazioni internazionali e loro ruolo 7

8 Geografia COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE Comprendere, collegare e confrontare aree geografiche e culturali diverse Utilizzare gli strumenti della disciplina (testi,carte geografiche,atlanti,etc.) (1) Leggere,analizzare,costruire grafici,tabelle e schemi (2) Comprendere la terminologia propria della disciplina (3) Identificare gli elementi caratterizzanti dell ambiente fisico e antropico (4) Individuare le relazioni esistenti tra gli elementi di un ambiente fisico e di un ambiente antropizzato (5) Distinguere i diversi aspetti di un fenomeno: politico,sociale,economico, demografico,culturale e collegarli tra loro (6) Acquisire la consapevolezza della stretta connessione tra uomo ambiente e dei diversi rapporti che, nel tempo e nello spazio,intercorrono tra essi per promuovere momenti di riflessione sulla complessità della realtà contemporanea (7) Utilizzare le conoscenze geografiche in relazione alla storia (8) Esporre in modo organico contenuti appresi con terminologia adeguata (9) Caratteristiche degli strumenti della geografia:carte,grafici,tabelle Caratteristiche principali e tipologie del territorio:paesaggi climatici ed ecosistemi Aspetti significativi dei principali stati extraeuropei (geografia descrittiva e umana) Connessione tra uomo, ambiente,spazio,territorio e studio delle problematiche attraverso una campionatura di situazioni (tali problematiche saranno scelte dai singoli docenti sulla base della programmazione individuale) Lessico specifico della disciplina 8

9 FRANCESE: primo biennio COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE Utilizzare la lingua francesee per i principali scopi comunicativi e operativi CLASSE PRIMA Funzioni comunicative Entrare in contatto con qualcuno Presentarsi Dare del tu, dare del voi Scusarsi, ringraziare, chiedere di ripetere Salutare Identificare qualcuno o qualche cosa Offrire qualche cosa Esprimere gusti e preferenze Rispondere sì o no Identificare degli oggetti Indicare la presenza o l assenza Parlare di se e della propria famiglia Dire cosa si fa, dove si vive, dove si lavora Parlare di azioni passate Fare domande sulla professione Dare informazioni personali Esprimere l appartenenza Chiedere e dare informazioni sulla nazionalità Chiedere indirizzo e numero di telefono Fare domande su diversi livelli di lingua Fare le presentazioni Dire dove si è, dove si va e da dove si viene Invitare Accettare e rifiutare un invito Esprimere stati d animo Chiedere e dire l ora e il giorno Chiedere la causa di un fatto e giustificare Esprimere un azione futura o un intenzione Nozioni grammaticali I pronomi personali soggetto je, tu, il,...moi, toi... Qui est-ce, qu est-ce que c est C est, ce sont Articoli determinativi e indeterminativi La preposizione de + indeterminativo L accordo dell aggettivo Il plurale dei nomi La negazione Si, oui, non I verbi in -er, être, avoir, s appeler (ind. pres.) Il y a Pas de / pas des Il passato prossimo di alcuni verbi Interrogativa con que e qu est-ce que être + nome di professione Il femminile dei nomi di professione Gli aggettivi possessivi C est / il est. de, à, dans, chez I verbi comprendre, apprendre, faire conna ître, lire, écrire (ind. pres. e pass. pross.) Preposizioni con nomi di paesi e città Il femminile degli aggettivi di nazionalità L accordo dell aggettivo La frase interrogativa L interrogativa con qui, quoi, où, d où, comment, quand. Quel, quels, quelle, quelles Le cifre La preposizione à + articolo determinativo Il pronome on I verbi venir, sortir, partir, devoir, vouloir, pouvoir (ind. pres. 9

10 CLASSE SECONDA Esprimere l appartenenza Indicare il colore Descrivere dei vestiti Fare delle descrizioni: aspetto fisico, carattere Esprimere una quantità indefinita Funzioni comunicative Parlare del proprio tempo libero Esprimere i propri gusti e preferenze Descrivere delle azioni Dire ciò che si sta facendo, o che si sta per fare Situare, localizzare Chiedere e dare informazioni per strada Dire di fare o non fare qualcosa Dare ordini e consigli Esprimere l obbligo o il divieto Chiedere qualche cosa in un negozio Chiedere al ristorante Parlare di azioni passate, raccontare Confrontare, fare delle previsioni, negare Esprimere la causa, esprimere ipotesi Parlare del tempo atmosferico Parlare di sé, del proprio carattere ed abitudini Esprimere la simultaneità Descrivere animali Esprimere identità, differenza, somiglianza Confrontare, caratterizzare Fare domande su identità, lavoro, studio Entrare in contatto con qualcuno Rifiutare di entrare in contatto Identificare qualcuno o qualcosa Esprimere apprezzamenti e rispondere Informarsi su prezzo e qualità di un prodotto Reagire, rimproverare, protestare, insultare e pass. pross.) Il est + ora, c est + nome del giorno Pourquoi / Parce que Aller + infinito Gli aggettivi dimostrativi A + nome o pronome (moi, toi, lui...) L accordo degli aggettivi di colore Il femminile degli aggettivi L articolo partitivo du, de la, de l, des Verbi in -ir, dire, mettre (ind. pres. e pass. pross.) Nozioni grammaticali Comparativo mieux, meilleur Aggettivi, pronomi e avverbi negativi Personne, rien, aucun, plus, jamais Parce que, puisque, car, à cause de Verbi impersonali: il pleut, il neige Frase ipotetica e valore del futuro Condizionale, gerundio e participio presente Avverbi di modo Pronomi interrogativi e dimostrativi e possessivi Uso dell ausiliare: casi particolari Superlativo relativo Le mieux, le meilleur, le pire C est...qui/ c est que Verbi di opinione La coordinazione mais, ou, et, donc, or, ni, car La durata cela fait, il y a, depuis Formazione del congiuntivo e suo uso Verbi esprer, suffire Forma passiva par e de Condizionale passato Uso dei modi e dei tempi Il semble, il me semble Espressione della conseguenza Uso dei pronomi doppi 10

11 Scusarsi, trovare delle giustificazioni Accettare o rifiutare delle scuse Esprimere l appartenenza Mettere in rilievo un informazione Esprimere la durata Esprimere la necessità, la volontà, la preferenza Esprimere sentimenti e stati d animo, ironia Leggere e comprendere titoli di cronaca Riassumere un fatto di cronaca Mettere in rilievo, nominalizzare Raccontare avvenimenti del passato Situare avvenimenti nel tempo Fare domande in maniera indiretta Riportare discorsi Chiedere e dare informazioni di viaggio Chiedere e dare consigli Rimproverare qualcosa, disapprovare Esprimere rimpianti Formulare ipotesi sul passato Esprimere possibilità, dubbio, certezza Esprimere la conseguenza Leggere una pagina di teatro Riassumere una scena Esprimere sentimenti concessione/opposizione Confortare qualcuno Esprimere apprezzamenti positivi o negativi Cercare di modificare l opinione di qualcuno Argomentare per difendere la propria tesi Leggere e commentare sondaggi Esprimere scopo e condizione Animali, mestieri Comportamenti. identità e personalità Espressioni figurate Espressione dell opposizione/concessione Anteriorità, simultaneità, posteriorità Espressione dello scopo e della condizione Aggettivi e pronomi indefiniti 11

12 TEDESCO: primo biennio COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE Utilizzare la lingua tedesca per i principali scopi comunicativi e operativi CLASSE PRIMA Competenze comunicative Salutarsi e presentarsi; sillabare il proprio nome; indicare il proprio indirizzo e numero di telefono; contare e calcolare; chiedere e indicare professione e provenienza di una persona; indicare relazioni di parentela; parlare della propria famiglia. nominare e descrivere oggetti d uso quotidiano; chiedere e dare informazioni su percorsi urbani; chiedere, comprendere e annotare prezzi; rivolgersi a un commesso per acquistare un articolo (alimentari, abbigliamento, fiori) descrivere abitudini alimentari; ordinare e pagare al ristorante; esprimere apprezzamenti; parlare dei gusti personali; indicare ciò che è permesso o possibile fare; formulare divieti; rispondere a una richiesta o a un ordine; fissare un appuntamento; scrivere brevi messaggi agli amici; chiedere e dare informazioni sui mezzi di trasporto pubblici: orari e itinerari; raccontare un semplice evento recente. offrono consigli Strutture grammaticali Struttura della frase enunciativa e interrogativa; pronomi personali; indicativo presente dei verbi: ausiliari, modali, deboli e principali verbi forti; verbi con prefisso separabile; articolo determinativo; articolo indeterminativo il genere dei sostantivi; numeri cardinali e ordinali; la forma di cortesia; pronome dimostrativo das; pronome indefinito man; pronomi interrogativi; preposizioni:aus, bei, mit nach, zu, von; in, an, auf ; für, ohne, gegen, um; aggettivi possessivi; la negazione nicht e kein; congiunzioni und oder aber e sondern; aggettivo predicativo; casi nominativo, accusativo e dativo; il partitivo; uso di sehr e viel; participio passato dei verbi deboli e dei principali verbi forti; preterito di sein e haben; Area semantica Saluti e presentazioni Famiglia Oggetti d uso quotidiano Topografia urbana, edifici, attrazioni turistiche Negozi Abbigliamento Cibi e bevande Mezzi di trasporto Tempo libero 12

13 CLASSE SECONDA Raccontare la propria giornata; Formulare proposte e discuterne; Esprimere interesse e meraviglia; Esprimere desideri e richieste in modo cortese; Parlare di intenzioni e programmi; Chiedere e dare consigli; Esortare qualcuno a fare qualcosa.; Esprimere incertezza, riconoscenza, Scrivere un invito; Valutare somiglianze e differenze; Formulare un ipotesi; Motivare una affermazione e sostenere un opinione; Riferire affermazioni, domande, ordini e richieste formulati da terzi. Scrivere una lettera personale; Comprendere testi informativi del settore turistico. Stilare semplici programmi di viaggio; Informarsi sullo stato di salute di una persona; rivolgersi a un medico; descrivere un semplice sintomo; Comprendere le previsioni meteorologiche; Parlare delle proprie esperienze scolastiche (materie, valutazioni, pagelle, orari ecc.); Parlare dei propri progetti futuri. Descrivere un abitazione; Comprendere un inserzione; Descrivere cose e persone; Comprendere e raccontare una fiaba. 13 Strutture grammaticali Complementi di moto a luogo e stato in luogo. Preposizioni con l accusativo e il dativo. Il complemento di termine. L imperativo. I pronomi personali accusativo e dativo. Comparativo di maggioranza e superlativo relativo Il caso genitivo. Il Genitivo dei nomi propri. Aggettivi e sostantivi di nazionalità. I numeri ordinali. La data. Complementi di tempo. Indicazioni di misura. Il pronome interrogativo welcher. Aggettivi attributivi e aggettivi sostantivati; Aggettivi dimostrativi. La comparazione. La struttura della frase subordinata. Subordinate causali, oggettive e concessive. Le interrogative indirette Il preterito dei verbi ausiliari e modali. Verbi riflessivi e pronomi riflessivi. I principali verbi con preposizioni. I verbi di posizione sitzen/ setzen, stehen/ stellen, liegen/ legen, hängen/ hängen Le preposizioni con accusativo e dativo Il congiuntivo II e la perifrastica wuerde+infinito Il periodo ipotetico; La comparazione dell aggettivo attributivo. Area semantica Viaggi Salute e corpo umano Tempo atmosferico Scuola e formazione Professioni Paesaggi e ambienti naturali La casa Vita quotidiana Abbigliamento Fiabe

14 SPAGNOLO: primo biennio COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE Utilizzare la lingua spagnola per i principali scopi comunicativi e operativi CLASSE PRIMA Funzioni comunicative Pronunciare e scrivere correttamente Fare lo spelling Salutare qualcuno e congedarsi Presentarsi e presentare Chiedere e dare informazioni personali (nome, età, nazionalità, domicilio, numero di telefono) Parlare delle varie professioni Parlare di ciò che si possiede Identificare cose e persone Esprimere l esistenza di qualcosa o di qualcuno Identificare i punti cardinali Descrivere la stanza da letto Localizzare un luogo in una cartina Descriversi e descrivere una persona (fisicamente e caratterialmente) Esprimere i propri gusti Parlare della propria famiglia (relazioni familiari) Comprare da vestire Parlare del tessuto, del colore, della taglia, e del prezzo dei vari vestiti Fissare un appuntamento Chiedere e dare l ora Chiedere e saper dire la data Parlare di azioni abituali Invitare qualcuno Accettare o rifiutare un invito Rispondere al telefono e mantenere una conversazione telefonica Esprimere obbligo e necessità Chiedere e dare informazioni e indicazioni su luoghi ed edifici Esprimere la distanza 14 Strutture grammaticali Articoli Pronomi personali soggetto Forma di cortesia (tú / usted) Presente Indicativo del verso ser Formazione del plurale Aggettivi e pronomi dimostrativi Interrogativi qué, quién, cuál, cómo, dónde Presente Indicativo dei verbi di 1ª, 2ª, 3ª coniugazione Presente Indicativo dei verbi riflessivi Aggettivi possessivi (antepuestos / pospuestos) e pronomi possessivi Preposizioni Presente Indicativo dei verbi estar e dar Hay / Está / Están Estar + gerundio Presente Indicativo dei verbi irregolari di 2ª coniugazione Muy / Mucho Il verbo gustar Aggettivi qualificativi El que / El de Pronomi personali complemento: forme atone Desde hasta / De a Uso dell articolo con i giorni della settimana Presente Indicativo dei verbi con dittongazione Ir / Venir Preposizioni a / en Perifrasi all infinito: Ir a, Estar a punto de, Acabar de, Volver a, Tener que Traer/llevar; pedir/preguntar; quedar/quedarse Así / Tan Imperativo affermativo regolare e irregolare di 2ª persona

15 CLASSE SECONDA Dare ordini, permessi e istruzioni Descrivere la casa e le sue stanze Descrivere un appartamento Manifestare accordo e disaccordo Parlare di azioni recenti Descrivere luoghi, cose e persone del passato Parlare di azioni abituali nel passato Parlare dei gusti nel passato Esprimere cambiamenti Paragonare persone e cose Parlare di azioni passate Chiedere e dare informazioni sui viaggi e sugli orari dei vari mezzi Prenotare un biglietto Fare piani per il futuro Le regole dell accento Funzioni comunicative Prendere decisioni. Parlare di mestieri. Parlare della salute. Esprimere sentimenti. Prenotare camere, tavoli etc. Chiedere e dare consigli. Esprimere la propria opinione e argomentarla. E- sprimere dubbi. Formulare ipotesi. Esprimere desideri e speranze. Fare ipotesi. Riassumere una conversazione. Dire cosa si deve e non si deve fare. Parlare di permessi e regole. Chiedere e dare suggerimenti. Esprimere preferenze. Parlare di possibilità future, di situazioni immaginarie nel futuro. 15 Imperativo + pronomi Pretérito Perfecto de Indicativo Participi irregolari Usi principali di por e para Pretérito Imperfecto de Indicativo Pretérito Pluscuamperfecto Comparativi e Superlativi Pretérito Indefinido dei verbi regolari e irregolari Futuro dei verbi regolari e irregolari Entre / dentro de; Area semantica L alfabeto Gli spazi e gli oggetti dell aula Forme di saluto Numerali Nazioni e nazionalità Professioni e luoghi di lavoro Avverbi e preposizioni di luogo Punti cardinali Mobili e oggetti della camera da letto Descrizione della persona (parti del corpo, stati d animo, carattere) Espressioni di parentela I colori Il vestiario I giorni, i mesi, le stagioni, le parti del giorno Il telefono Attività e luoghi del tempo libero I negozi La città Indicatori di direzione Parti della casa Mobili L ambiente Il tempo atmosferico La stazione ferroviaria Strutture grammaticali Contrasto pretérito perfecto\pretérito indefinido, passivo e forma impersonale, futuro di probabilità, subordinate temporali, imperativo negativo, alguien, nadie, alguno, ninguno, algo, nada,

16 Scusarsi. Usare la forma passiva. Parlare di cose fatte fare ad altri. Esprimere rimpianti su un azione passata, mostrare interesse o sorpresa. Parlare del tempo atmosferico. Parlare di abitudini passate. Riportare dialoghi. Esprimere emozioni, sensazioni. condizionale semplice e composto, congiuntivo (presente, passato, imperfetto e trapassato), neutro, ipotetiche (I, II, III tipo) subordinate causali, finali, concessive, relative, discorso indiretto. Storia della Lingua: vocali e consonanti dal latino classico al castigliano moderno Area semantica Il lessico necessario ad esprimere le funzioni linguistiche in elenco, in particolare quello legato alle seguenti aree semantiche: Informatica, biografia, natura, sport, corpo umano, ospedale, hotel, ristorante, cibo,utensili casalinghi, cinema, teatro, musica, animali domestici. 16

17 INGLESE: primo biennio COMPETENZE ABILITA CONOSCENZE Utilizzare la lingua inglese per i principali scopi comunicativi e operativi CLASSE PRIMA Funzioni comunicative Descrivere persone Fare acquisti Descrivere routines e abitudini Chiedere informazioni Descrivere il tempo atmosferico Descrivere luoghi Dare indicazioni stradali Raccomandare luoghi Ambientare una storia Parlare di eventi e azioni passate Descrivere sentimenti Esprimere obblighi, divieti, assenza di necessità Fare progetti per il futuro Esprimere previsioni Chiedere e dare suggerimenti Chiedere scusa Offrire, invitare, accettare Descrivere animali, monumenti Esprimere opinioni Paragonare persone e cose Parlare di distanze e tempi di azione / viaggio Paragonare situazioni passate, presenti, future Parlare di attività ed esperienze recenti Scrivere lettere ad un amico Scrivere un articolo su un personaggio famoso Scrivere una lettera da una località di vacanza Scrivere un articolo su un viaggio Nozioni grammaticali Present simple/ present continuous Past simple/ past continuous Present perfect Past perfect Relative pronouns Definite article Prepositions (place time) Modal verbs: must, to have to, need, should, can, could Comparisons Futures : will, to be going to, present continuous 1 st type conditionals Reported speech (statements and questions) Area semantica Descrizione fisica/carattere Vestiario Stati d animo e sentimenti /Carattere Alloggio, sistemazione Tempo atmosferico / clima Aggettivi che descrivono luoghi Posizione di un edificio o di una facility Regole Interessi, tempo libero, vacanze Indicazioni stradali Situazioni pericolose Attività di lavoro / luoghi di lavoro Azioni ed eventi passati.civiltà antiche Edifici Giorni della settimana / routine quotidiana Divertimento : attività del tempo libero e sportivi Locali pubblici Materie scolastiche Lavori domestici Mezzi di trasporto 17

18 CLASSE SECONDA Scrivere brevi storie Scrivere una lettera ad un amico in cui si offrono consigli Funzioni comunicative Chiedere e dare indicazioni stradali Chiedere permesso e fare richieste Esprimere deduzioni, supposizioni, neces- sità, obbligo, divieto Dire ciò che si è riusciti a fare nel passato Esprimere consigli, preferenze Esprimere desideri Parlare di azioni abituali nel passato Parlare di ciò che si permette di fare, e di ciò che si costringe o persuade a fare Far fare qualcosa Dire da quanto tempo dura una situazione o azione Dire da quanto tempo durava una situa- zione o azione Descrivere posizione e movimento Valutare somiglianze e differenze con- frontare pregi e difetti Esprimere sentimenti ed emozioni Parlare della salute e del corpo umano Descrivere persone e cose Narrare eventi passati Descrivere eventi in sequenza Parlare di ipotesi possibili, improbabili, irreali o difficilmente realizzabili Riferire discorsi, domande, ordini, richie- ste Progetti per il futuro / previsioni Suggerimenti Confronto persone e cose Distanze e tempi di azione / viaggio Inviti / scuse / offerte Attività ed esperienze recenti Nozioni grammaticali Strutture linguistiche di base con particolare attenzione a : Tempi del presente e del passato nella forma semplice e progressiva Forma di durata: present perfect simple/ continuous Forma di durata: past perfect simple/ continuous Forme di futuro: will/be going to/present continuous/future continuous/future perfect Modali can, could, may, might, must, should, ought to, had better, would rather wish + past tense/past perfect Used to vs be/get used to Forma passiva Periodo ipotetico: 1, 2, 3 tipo Reported speech Verbi seguiti da infinito e/o ing form Preposizioni + -ing form Phrasal verbs Uso articoli Comparativi e superlativi Pronomi relativi: defining / non-defining Pronomi riflessivi e reciproci Area semantica Il lessico necessario ad esprimere le funzioni linguistiche in elenco relative alle abilità, in particolare quello legato alle seguenti aree semantiche: posizione geografica e topografica emozioni e sentimenti, stati d animo dimensioni, distanza ambiente, condizioni atmosferiche carattere e personalità malattie e salute sport / viaggi 18

19 MODULI MODULO 1: insiemi ed elementi di logica, relazioni e funzioni MODULO 2: elementi di geometria razionale piana MODULO 3: strutture numeriche ed aritmetica COMPETENZE * a) a), c), e) a) b) MATEMATICA: primo biennio CLASSI CONOSCENZE ABILITA Prima Prima Prima Linguaggio elementare degli insiemi. Relazioni e funzioni Connettivi logici Implicazione, condizioni sufficienti, necessarie Conoscere il significato dei termini: assioma, definizione, teorema, corollario, ipotesi e tesi. Dimostrazioni per assurdo. sistema ipotetico-deduttivo, enti geometrici primitivi e assiomi di base criteri di congruenza dei triangoli, rette tagliate da trasversale, somma angoli interni, punti notevoli dei triangoli, trapezi, parallelogrammi, corrispondenza di Talete, luoghi geometrici numeri naturali: operazioni e proprietà, legge di annullamento del prodotto Massimo comun divisore e minimo comune multiplo frazioni numeriche : operazioni, proprietà e ordinamento numeri razionali definizione di potenze, teoremi e potenze con esponente intero negativo Saper interpretare formule insiemistiche Saper riconoscere le principali proprietà delle relazioni in un insieme Saper individuare fra le relazioni le funzioni Saper riconoscere ipotesi e tesi in un teorema esposizioni rigorose sotto il profilo logico e linguistico la differenza fra definizione e caratteristiche derivate la dimostrazione delle proprietà principali delle figure piane calcolo di espressioni saper calcolare il MCD tra numeri naturali, operando con l algoritmo euclideo scomposizione di numeri naturali in fattori primi calcolo di espressioni e riconoscimento di frazioni equivalenti trasformazione di numeri decimali periodici in frazioni calcolo di espressioni con consapevolezza e padronanza di tecniche 19

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :MATEMATICA

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA :MATEMATICA Istituto Istruzione Superiore A. Venturi Modena Liceo artistico - Istituto Professionale Grafica Via Rainusso, 66-41124 MODENA Sede di riferimento (Via de Servi, 21-41121 MODENA) tel. 059-222156 / 245330

Dettagli

LICEO ARTISTICO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA

LICEO ARTISTICO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA Anno Scolastico 2014/15 LICEO ARTISTICO PROGRAMMAZIONE DIDATTICA RIFERITA ALLA DISCIPLINA : MATEMATICA PRIMO BIENNIO L asse matematico ha l obiettivo di far acquisire allo studente saperi e competenze

Dettagli

MACROARGOMENTI--MATEMATICA Relativi alle classi prime e seconde degli indirizzi di :ordinamento, bilinguismo, indirizzo biologico e PNI.

MACROARGOMENTI--MATEMATICA Relativi alle classi prime e seconde degli indirizzi di :ordinamento, bilinguismo, indirizzo biologico e PNI. MACROARGOMENTI--MATEMATICA Relativi alle classi prime e seconde degli indirizzi di :ordinamento, bilinguismo, indirizzo biologico e PNI. Classi prime Gli insiemi con relative operazioni Operazioni ed espressioni

Dettagli

Piano di lavoro annuale a.s. 2013/2014

Piano di lavoro annuale a.s. 2013/2014 Piano di lavoro annuale a.s. 2013/2014 Docente: Frank Ilde Materia: Matematica Classe: 1^ASA 1. Nel primo consiglio di classe sono stati definiti gli obiettivi educativo-cognitivi generali che sono stati

Dettagli

PROGRAMMA CONSUNTIVO

PROGRAMMA CONSUNTIVO PAGINA: 1 PROGRAMMA CONSUNTIVO A.S.2014-15 SCUOLA: Liceo Linguistico Teatro alla Scala DOCENTE: BASSO RICCI MARIA MATERIA: MATEMATICA- INFORMATICA Classe 2 Sezione A CONTENUTI Sistemi lineari numerici

Dettagli

AREA MATEMATICO-SCIENTIFICO-TECNOLOGICA MATEMATICA

AREA MATEMATICO-SCIENTIFICO-TECNOLOGICA MATEMATICA AREA MATEMATICO-SCIENTIFICO-TECNOLOGICA MATEMATICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO. L alunno ha rafforzato un atteggiamento positivo rispetto

Dettagli

VALLAURI L ASSE MATEMATICO

VALLAURI L ASSE MATEMATICO Istituto Professionale di Stato per l Industria e l Artigianato Giancarlo Vallauri Via B. Peruzzi, 13 41012 CARPI (MO) VALLAURI www.vallauricarpi.it Tel. 059 691573 Fax 059 642074 vallauri@vallauricarpi.it

Dettagli

Classe Prima. Obiettivi Specifici d Apprendimento

Classe Prima. Obiettivi Specifici d Apprendimento ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE Scuola Secondaria di Primo grado G. GIARDINO Lingua Spagnola - Obiettivi Specifici d Apprendimento per i tre anni della Scuola Secondaria di I Grado Istituto Comprensivo

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI MATEMATICA 2015/2016 Classi Prime

PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI MATEMATICA 2015/2016 Classi Prime PROGRAMMAZIONE DEL DIPARTIMENTO DI MATEMATICA 2015/2016 Classi Prime Metodi e strumenti Nelle lezioni in aula si farà uso: [] della lezione dialogata (utilizzata di norma, e che prevede lo sviluppo anche

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo musicale

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo musicale DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo musicale PRIMO BIENNIO 1. Profilo generale L insegnamento di matematica nel primo biennio ha come finalità l acquisizione dei concetti e dei metodi elementari della disciplina

Dettagli

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del

GLI ASSI CULTURALI. Allegato 1 - Gli assi culturali. Nota. rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del GLI ASSI CULTURALI Nota rimessa all autonomia didattica del docente e alla programmazione collegiale del La normativa italiana dal 2007 13 L Asse dei linguaggi un adeguato utilizzo delle tecnologie dell

Dettagli

INGLESE SCUOLA PRIMARIA. INGLESE - CLASSI PRIME, SECONDE e TERZE Scuola Primaria

INGLESE SCUOLA PRIMARIA. INGLESE - CLASSI PRIME, SECONDE e TERZE Scuola Primaria INGLESE SCUOLA PRIMARIA Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria per la lingua inglese (I traguardi sono riconducibili al Livello A1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento

Dettagli

Liceo Scientifico Statale. Leonardo da Vinci. Fisica. Programma svolto durante l anno scolastico 2012/13 CLASSE I B. DOCENTE Elda Chirico

Liceo Scientifico Statale. Leonardo da Vinci. Fisica. Programma svolto durante l anno scolastico 2012/13 CLASSE I B. DOCENTE Elda Chirico Liceo Scientifico Statale Leonardo da Vinci Fisica Programma svolto durante l anno scolastico 2012/13 CLASSE I B DOCENTE Elda Chirico Le Grandezze. Introduzione alla fisica. Metodo sperimentale. Grandezze

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE

PROGRAMMAZIONE ANNUALE Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca I.I.S. CATERINA CANIANA Via Polaresco 19 24129 Bergamo Tel:035 250547 035 253492 Fax:035 4328401 http://www.istitutocaniana.it email: canianaipssc@istitutocaniana.it

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO NELLA CLASSE I E A.S. 2012/2013 DISCIPLINA : MATEMATICA DOCENTI : CECILIA SAMPIERI, TAMARA CECCONI

PROGRAMMA SVOLTO NELLA CLASSE I E A.S. 2012/2013 DISCIPLINA : MATEMATICA DOCENTI : CECILIA SAMPIERI, TAMARA CECCONI PROGRAMMA SVOLTO NELLA CLASSE I E A.S. 2012/2013 LIBRO DI TESTO:L. Sasso Nuova Matematica a colori Algebra e Geometria 1 edizione Azzurra ed. Petrini TEMA A I numeri e linguaggio della Matemati Unità 1

Dettagli

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE / ATTIVITA

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO CONOSCENZE / ATTIVITA CURRICOLO DI LINGUA INGLESE SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA Ascolto (comprensione orale) Parlato (produzione e interazione orale) Lettura (comprensione scritta) Scrittura (produzione scritta) 1. Comprendere

Dettagli

Gli insegnamenti curriculari nei quattro assi: dei linguaggi, matematico, scientificotecnologico

Gli insegnamenti curriculari nei quattro assi: dei linguaggi, matematico, scientificotecnologico ALLEGATO1 Gli insegnamenti curriculari nei quattro assi: dei linguaggi, matematico, scientificotecnologico e storico-sociale. L asse dei linguaggi ha l obiettivo di far acquisire allo studente la padronanza

Dettagli

Docente: DI LISCIA F. CLASSE 1T MODULO 1: GLI INSIEMI NUMERICI

Docente: DI LISCIA F. CLASSE 1T MODULO 1: GLI INSIEMI NUMERICI Docente: DI LISCIA F. Materia: MATEMATICA CLASSE 1T MODULO 1: GLI INSIEMI NUMERICI Insiemi numerici: numeri naturali, proprietà delle operazioni aritmetiche; Potenze e loro proprietà; Criteri di divisibilità;

Dettagli

MATEMATICA. PRIMO ANNO (Liceo Classico e Liceo delle Scienze Umane)

MATEMATICA. PRIMO ANNO (Liceo Classico e Liceo delle Scienze Umane) 1/7 PRIMO ANNO Testo consigliato: BERGAMINI TRIFONE BAROZZI, Matematica.azzurro, vol. 1, Zanichelli Obiettivi minimi. Acquisire il linguaggio specifico della disciplina; sviluppare espressioni algebriche

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Disciplina: SPAGNOLO TRAGUARDI COMPETENZE FINE SCUOLA DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO COMPETENZE SPECIFICHE ABILITA'/CAPACITA CONOSCENZE L alunno comprende oralmente e per

Dettagli

SECONDA LINGUA E CULTURA STRANIERA FRANCESE o SPAGNOLO

SECONDA LINGUA E CULTURA STRANIERA FRANCESE o SPAGNOLO SECONDA LINGUA E CULTURA STRANIERA FRANCESE o SPAGNOLO PRIMO BIENNIO LICEO ECONOMICO-SOCIALE Profilo generale e competenze della disciplina Lo studio della seconda lingua straniera dovrà procedere lungo

Dettagli

LINGUA SPAGNOLA. Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola secondaria di primo grado:

LINGUA SPAGNOLA. Obiettivi di apprendimento al termine della classe terza della scuola secondaria di primo grado: LINGUA SPAGNOLA Le indicazioni nazionali per il curricolo del primo grado di istruzione hanno individuato nuovi traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola secondaria di primo grado

Dettagli

PROGRAMMI DI LINGUA SPAGNOLA LIVELLI A2-B1-B2-C1-C1acc.-C2 acc. C.L.A. Università di Verona a.a. 2007-2008

PROGRAMMI DI LINGUA SPAGNOLA LIVELLI A2-B1-B2-C1-C1acc.-C2 acc. C.L.A. Università di Verona a.a. 2007-2008 PROGRAMMI DI LINGUA SPAGNOLA LIVELLI A2-B1-B2-C1-C1acc.-C2 acc. C.L.A. Università di Verona a.a. 2007-2008 Dott.ssa Anna Altarriba Dott.ssa Susana Benavente Dott.ssa Margarita Checa Dott.ssa Mª Beatriz

Dettagli

PROGRAMMA SVOLTO - CLASSE PRIMA sez. R - ITT. ALGAROTTI - A.S. 2014/15. Insegnante: Roberto Bottazzo Materia: FISICA

PROGRAMMA SVOLTO - CLASSE PRIMA sez. R - ITT. ALGAROTTI - A.S. 2014/15. Insegnante: Roberto Bottazzo Materia: FISICA PROGRAMMA SVOLTO - CLASSE PRIMA sez. R - ITT. ALGAROTTI - A.S. 2014/15 Materia: FISICA 1) INTRODUZIONE ALLA SCIENZA E AL METODO SCIENTIFICO La Scienza moderna. Galileo ed il metodo sperimentale. Grandezze

Dettagli

CURRICOLO MATEMATICA ABILITA COMPETENZE

CURRICOLO MATEMATICA ABILITA COMPETENZE CURRICOLO MATEMATICA 1) Operare con i numeri nel calcolo aritmetico e algebrico, scritto e mentale, anche con riferimento a contesti reali. Per riconoscere e risolvere problemi di vario genere, individuando

Dettagli

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO

SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO Operare in situazioni reali e/o disciplinari con tecniche e procedure di calcolo L alunno si muove con sicurezza nel calcolo anche con i numeri razionali, ne padroneggia le diverse e stima la grandezza

Dettagli

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014 /2015

ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014 /2015 ISTITUTO D'ISTRUZIONE SUPERIORE A. MOTTI PROGRAMMAZIONE ANNUALE ANNO SCOLASTICO 2014 /2015 A047 MATEMATICA CLASSE PRIMA PROFESSIONALE DOCENTI : CARAFFI ALESSANDRA, CORREGGI MARIA GRAZIA, FAZIO ANGELA,

Dettagli

LICEO ARTISTICO BOCCIONI A.S. 2013-2014. Programma di MATEMATICA svolto nella Classe Prima L

LICEO ARTISTICO BOCCIONI A.S. 2013-2014. Programma di MATEMATICA svolto nella Classe Prima L LICEO ARTISTICO BOCCIONI A.S. 2013-2014 Programma di MATEMATICA svolto nella Classe Prima L I numeri naturali e i numeri interi Che cosa sono i numeri naturali. L insieme dei numeri naturali N. Le quattro

Dettagli

MATEMATICA PRIMO BIENNIO LICEO DELLE SCIENZE UMANE

MATEMATICA PRIMO BIENNIO LICEO DELLE SCIENZE UMANE MATEMATICA PRIMO BIENNIO LICEO DELLE SCIENZE UMANE Profilo generale e competenze Al termine del percorso liceale lo studente dovrà padroneggiare i principali concetti e metodi di base della matematica,

Dettagli

MATEMATICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

MATEMATICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA MATEMATICA TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE ALLA FINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L alunno si muove con sicurezza nel calcolo scritto e mentale con i numeri naturali e sa valutare l opportunità di

Dettagli

LINGUA FRANCESE - CURRICOLO

LINGUA FRANCESE - CURRICOLO LINGUA FRANCESE - CURRICOLO COMPETENZA CHIAVE EUROPEA Comunicazione nelle lingue straniere: Comprendere espressioni di uso frequente. Pronunciare un repertorio di parole e frasi di uso comune. Conoscere

Dettagli

Competenza chiave europea: MATEMATICA. Scuola Primaria. DISCIPLINE DI RIFERIMENTO: MATEMATICA DISCIPLINE CONCORRENTI: tutte

Competenza chiave europea: MATEMATICA. Scuola Primaria. DISCIPLINE DI RIFERIMENTO: MATEMATICA DISCIPLINE CONCORRENTI: tutte Competenza chiave europea: MATEMATICA Scuola Primaria DISCIPLINE DI RIFERIMENTO: MATEMATICA DISCIPLINE CONCORRENTI: tutte TAB. A TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE al termine della Scuola Primaria

Dettagli

CLASSI PRIME tecnico 4 ORE

CLASSI PRIME tecnico 4 ORE PIANO ANNUALE a.s. 2012/2013 CLASSI PRIME tecnico 4 ORE Settembre Ottobre Novembre dicembre dicembre gennaio- 15 aprile 15 aprile 15 maggio Somministrazione di test di ingresso. Insiemi numerici Operazioni

Dettagli

OBIETTIVI di APPRENDIMENTO

OBIETTIVI di APPRENDIMENTO CURRICOLO della LINGUA INGLESE Asse dei linguaggi: utilizzare la lingua straniera per i principali scopi comunicativi ed operativi COMPETENZA CHIAVE EUROPEA -Comunicazione nelle lingue europee: comprendere

Dettagli

PROGRAMMAZIONE MATEMATICA BIENNIO A.S. 2014-2015

PROGRAMMAZIONE MATEMATICA BIENNIO A.S. 2014-2015 PROGRAMMAZIONE MATEMATICA BIENNIO A.S. 2014-2015 - Finalità della matematica - Promuovere le facoltà intuitive e logiche - Educare a procedimenti sperimentali oltre che di astrazione e di formazione dei

Dettagli

IL NUMERO. PRIMO BIENNIO: 1a - 2a elementare COMPETENZE ABILITA' CONOSCENZE

IL NUMERO. PRIMO BIENNIO: 1a - 2a elementare COMPETENZE ABILITA' CONOSCENZE IL NUMERO PRIMO BIENNIO: 1a - 2a elementare Utilizzare i numeri naturali fino a 100 per contare e per eseguire operazioni aritmetiche di addizione e sottrazione, sia nel calcolo mentale che scritto. Raggruppare

Dettagli

estratto da Competenze assi culturali Raccolta delle rubriche di competenza formulate secondo i livelli EFQ a cura USP Treviso Asse matematico

estratto da Competenze assi culturali Raccolta delle rubriche di competenza formulate secondo i livelli EFQ a cura USP Treviso Asse matematico Competenza matematica n. BIENNIO, BIENNIO Utilizzare le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico ed algebrico, rappresentandole anche sotto forma grafica BIENNIO BIENNIO Operare sui dati comprendendone

Dettagli

QUADRO COMPETENZE OBBLIGO: PERITI AZ.LI CORR.TI LINGUE ESTERE/TURISTICO

QUADRO COMPETENZE OBBLIGO: PERITI AZ.LI CORR.TI LINGUE ESTERE/TURISTICO Materia: ITALIANO Totale Abilità: 15 Competenza: 1. Padroneggiare gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione comunicativa verbale in vari contesti 1. 1.1 Comprendere

Dettagli

PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO PRIMO BIENNIO A.S.

PIANO DI LAVORO DI MATEMATICA LICEO SCIENTIFICO LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE LICEO SCIENTIFICO SPORTIVO PRIMO BIENNIO A.S. LICEO SCIENTIFICO STATALE EDOARDO AMALDI Liceo Scientifico Scienze Applicate Liceo Sportivo Cod. Mecc. BGPS17000D.F. 80032770168 Via Locatelli, 16-24022 LZANO LOMBARDO (BG) tel. 035-511377 - fax 035-516569

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo scientifico e liceo scientifico delle scienze applicate

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo scientifico e liceo scientifico delle scienze applicate 1. Profilo generale DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Liceo scientifico e liceo scientifico delle scienze applicate PRIMO BIENNIO L insegnamento di matematica nel primo biennio ha come finalità l acquisizione

Dettagli

CURRICOLO MATEMATICA

CURRICOLO MATEMATICA 1 CURRICOLO MATEMATICA Competenza 1 al termine della scuola dell Infanzia 2 NUMERI Raggruppare, ordinare, contare, misurare oggetti, grandezze ed eventi direttamente esperibili. Utilizzare calendari settimanali

Dettagli

COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE

COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE DISCIPLINA DI RIFERIMENTO: LINGUA INGLESE DISCIPLINE CONCORRENTI:TUTTE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE FISSATI DALLE INDICAZIONI PER IL CURRICOLO 2012 I

Dettagli

PROGRAMMAZIONE di MATEMATICA CLASSE PRIMA

PROGRAMMAZIONE di MATEMATICA CLASSE PRIMA PROGRAMMAZIONE di MATEMATICA 1.NUMERI CLASSE PRIMA Comprende il significato Comprendere il significato Insiemi numerici NQZ Utilizzare le tecniche e le procedure del calcolo aritmetico e algebrico rappresentandole

Dettagli

Programmazione Annuale di Matematica della Scuola Secondaria di Primo Grado Caccia

Programmazione Annuale di Matematica della Scuola Secondaria di Primo Grado Caccia Programmazione Annuale di Matematica della Scuola Secondaria di Primo Grado Caccia L'educazione matematica ha il compito di avviare l'alunno verso una maggiore consapevolezza e padronanza del pensiero

Dettagli

CLASSI PRIME Scienze Applicate 5 ORE

CLASSI PRIME Scienze Applicate 5 ORE CLASSI PRIME Scienze Applicate 5 ORE Settembre Ottobre Somministrazione di test di ingresso. Novembre dicembre Insiemi numerici Operazioni negli insiemi N, Q Operazioni negli insiemi Z, Q. Potenze con

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO DI FORNO DI ZOLDO CURRICOLI DI INGLESE

ISTITUTO COMPRENSIVO DI FORNO DI ZOLDO CURRICOLI DI INGLESE ISTITUTO COMPRENSIVO DI FORNO DI ZOLDO CURRICOLI DI INGLESE Riletti e rivisti alla luce delle nuove Indicazioni per il Curricolo nel settembre 2009 CURRICOLO DI INGLESE PRIMARIA e PRIMO BIENNIO Le competenze,

Dettagli

AREA LOGICO-MATEMATICA

AREA LOGICO-MATEMATICA SCUOLA DELL INFANZIA AREA LOGICO-MATEMATICA TRAGUARDI SCUOLA DELL INFANZIA 3 ANNI 4 ANNI 5 ANNI NUCLEO: NUMERO E SPAZIO PREREQUISITI -Raggruppare e ordinare secondo criteri diversi, confrontare e valutare

Dettagli

FRANCESE. Ricezione orale (ascolto) Comprendere istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano. Comprendere il senso generale di un una storia.

FRANCESE. Ricezione orale (ascolto) Comprendere istruzioni, espressioni e frasi di uso quotidiano. Comprendere il senso generale di un una storia. FRANCESE FINE CLASSE TERZA PRIMARIA L alunno comprende brevi messaggi orali e scritti relativi ad ambiti familiari. Descrive oralmente e per iscritto, in modo semplice, aspetti del proprio vissuto e del

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA Ministero dell istruzione, dell università e della ricerca Istituto d Istruzione Superiore Severi-Correnti IIS Severi-Correnti 02-318112/1 via Alcuino 4-20149 Milano 02-33100578 codice fiscale 97504620150

Dettagli

INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA

INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA INFANZIA PRIMARIA SECONDARIA MATEMATICA - TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE Raggruppa e ordina secondo criteri diversi. Confronta e valuta quantità. Utilizza semplici simboli per registrare. Compie

Dettagli

Programma recupero di lingua spagnola

Programma recupero di lingua spagnola ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE 25 APRILE - CUORGNÈ Indirizzo Turistico Anno scolastico 2014/2015 Classe 1 A Disciplina: LINGUA E CIVILTÀ SPAGNOLA Docente: Prof.ssa Marcelina C. Alderete Libro di testo:

Dettagli

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE

CURRICOLO DI LINGUA INGLESE CURRICOLO DI LINGUA INGLESE 1^ e 2^ anno RICEZIONE ORALE Comprendere espressioni di uso quotidiano finalizzate alla soddisfazione di bisogni elementari Gestire semplici scambi comunicativi Comprendere

Dettagli

ISTITUTO MAGISTRALE STATALE ALESSANDRO DA IMOLA PIANO DI LAVORO. Bartolini Michela MATERIA: SPAGNOLO CLASSE: 3 SEZIONE: G. a.s.

ISTITUTO MAGISTRALE STATALE ALESSANDRO DA IMOLA PIANO DI LAVORO. Bartolini Michela MATERIA: SPAGNOLO CLASSE: 3 SEZIONE: G. a.s. ISTITUTO MAGISTRALE STATALE ALESSANDRO DA IMOLA CON LICEI LINGUISTICO, SOCIO-PSICO-PEDAGOGICO E DELLE SCIENZE SOCIALI DISTRETTO SCOLASTICO 33 IMOLA Via Manfredi 1/A 40026 Imola (BO) Tel. 0542 23606 PIANO

Dettagli

CURRICOLO LINGUA INGLESE

CURRICOLO LINGUA INGLESE CURRICOLO LINGUA INGLESE COMPETENZE 1) Ascoltare e comprendere frasi ed espressioni di uso frequente relative ad ambiti di immediata rilevanza (ad esempio informazioni di base sulla persona e sulla famiglia,

Dettagli

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA ED INFORMATICA 1

DIPARTIMENTO DI MATEMATICA ED INFORMATICA 1 SEDE LEGALE: Via Roma, 125-04019 - Terracina (LT) - Tel. +39 0773 70 28 77 - +39 0773 87 08 98 - +39 331 18 22 487 SUCCURSALE: Via Roma, 116 - Tel. +39 0773 70 01 75 - +39 331 17 45 691 SUCCURSALE: Via

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE IL TESSITORE VIA DEI BOLDU, 32 36015 SCHIO (VI) CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE. Anno Scolastico 2012/2013

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE IL TESSITORE VIA DEI BOLDU, 32 36015 SCHIO (VI) CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE. Anno Scolastico 2012/2013 ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE IL TESSITORE VIA DEI BOLDU, 32 36015 SCHIO (VI) CENTRO TERRITORIALE PERMANENTE Anno Scolastico 2012/2013 CORSO DI INGLESE PER ADULTI Insegnanti: Brazzale Maria Lucia ed un

Dettagli

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE: indicatori e livelli

CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE: indicatori e livelli (1) ASSE DEI LINGUAGGI : ITALIANO CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE: indicatori e livelli 1. Padroneggia gli strumenti espressivi ed argomentativi indispensabili per gestire l interazione comunicativa verbale

Dettagli

LINGUA STRANIERA FRANCESE SEZIONE A

LINGUA STRANIERA FRANCESE SEZIONE A LINGUA STRANIERA FRANCESE SEZIONE A COMPETENZE EUROPEA COMPETENZA CHIAVE NELLA SECONDA LINGUA COMUNITARIA COMPETENZA SOCIALE E CIVICA IMPARARE AD IMPARARE SPIRITO D INIZIATIVA ED IMPRENDITORIALITA COMPETENZA

Dettagli

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE. Prof. ssa: Emma Ferrabò. Testo in adozione. Testo in adozione

PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE. Prof. ssa: Emma Ferrabò. Testo in adozione. Testo in adozione PROGRAMMAZIONE DIDATTICA ANNUALE Anno Scolastico: 2014 / 2015 Dipartimento (1) : LINGUE COMUNITARIE SECONDA LINGUA STRANIERA - SPAGNOLO Coordinatore (1) : Novak Giuliana Classe: 3E 3D Indirizzo Tecnico

Dettagli

PIANO DI LAVORO A.S. 2013/14. Liceo SCIENTIFICO GOBETTI OMEGNA

PIANO DI LAVORO A.S. 2013/14. Liceo SCIENTIFICO GOBETTI OMEGNA PIANO DI LAVORO A.S. 2013/14 Liceo SCIENTIFICO GOBETTI OMEGNA Professoressa LILIANA PIZZI Disciplina MATEMATICA Classe PRIMA sezione B Data: 12 Ottobre 2013 A. LIVELLI DI PARTENZA TEST E/O GRIGLIE DI OSSERVAZIONE

Dettagli

CLASSE 1ª Manutenzione e Assistenza Tecnica

CLASSE 1ª Manutenzione e Assistenza Tecnica CLASSE 1ª Manutenzione e Assistenza Tecnica Programma svolto di MATEMATICA Anno scolastico 2013/14 ELEMENTI DI RACCORDO CON LA SCUOLA MEDIA GLI INSIEMI CALCOLO LETTERALE GEOMETRIA - Ordinamento, proprietà,

Dettagli

Programmazione di Francese Classe I B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016

Programmazione di Francese Classe I B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016 Programmazione di Francese Classe I B Liceo Linguistico Anno scolastico 2015/2016 Presentazione della classe: La classe formata da 21 alunni presenta una preparazione non omogenea e un livello di preparazione

Dettagli

- PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO - anno scolastico 2014-2015 FISICA

- PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO - anno scolastico 2014-2015 FISICA - PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO - anno scolastico 2014-2015 Corsi Liceo Scientifico Liceo Scientifico opzione Scienze Applicate FISICA Indicazioni nazionali LINEE GENERALI E COMPETENZE Al termine del

Dettagli

MATEMATICA Competenza chiave europea: COMPETENZA MATEMATICA E COMPETENZE DI BASE IN SCIENZA E TECNOLOGIA Competenza specifica: MATEMATICA

MATEMATICA Competenza chiave europea: COMPETENZA MATEMATICA E COMPETENZE DI BASE IN SCIENZA E TECNOLOGIA Competenza specifica: MATEMATICA MATEMATICA Competenza chiave europea: COMPETENZA MATEMATICA E COMPETENZE DI BASE IN SCIENZA E TECNOLOGIA Competenza specifica: MATEMATICA Le conoscenze matematiche contribuiscono alla formazione culturale

Dettagli

DESCRIZIONE DEL MODELLO DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE

DESCRIZIONE DEL MODELLO DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE ALLEGATO n.4 DESCRIZIONE DEL MODELLO DI CERTIFICAZIONE DELLE COMPETENZE La certificazione delle competenze chiave, delineate dal documento tecnico (http://www.pubblica.istruzione.it/normativa/2007/dm139_07.shtml)

Dettagli

PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO LINGUA FRANCESE

PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO LINGUA FRANCESE Istituto Comprensivo N.D Apolito Cagnano Varano Anno scolastico 2012 / 2013 1.FINALITÀ DELLA DISCIPLINA PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO LINGUA FRANCESE 1) Comprendere l importanza della lingua straniera come

Dettagli

IPOTESI di CURRICOLO MATEMATICA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012

IPOTESI di CURRICOLO MATEMATICA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 IPOTESI di CURRICOLO MATEMATICA SCUOLA PRIMARIA E SECONDARIA DI PRIMO GRADO con riferimento alle Indicazioni Nazionali 2012 6 IC PADOVA COMPETENZE SPECIFICHE Numeri conoscere e padroneggiare i contenuti

Dettagli

PROGRAMMAZIONE MODULARE DI MATEMATICA CLASSE SECONDA INDIRIZZI: AMMINNISTRAZIONE FINANZA E MARKETING - TURISMO SEZIONE TECNICO

PROGRAMMAZIONE MODULARE DI MATEMATICA CLASSE SECONDA INDIRIZZI: AMMINNISTRAZIONE FINANZA E MARKETING - TURISMO SEZIONE TECNICO PROGRAMMAZIONE MODULARE MATEMATICA CL SECONDA INRIZZI: AMMINNISTRAZIONE FINANZA E MARKETING - TURISMO SEZIONE TECNICO MODULO 1 : Frazioni algebriche ed equazioni fratte C1, M1, M3 Determinare il campo

Dettagli

STANDARD MINIMI DI RIFERIMENTO MATEMATICA LICEO TECNICO

STANDARD MINIMI DI RIFERIMENTO MATEMATICA LICEO TECNICO STANDARD MINIMI DI RIFERIMENTO MATEMATICA LICEO TECNICO CLASSE 1^ CONOSCENZE Insiemi numerici N, Z, Q, R; rappresentazioni, operazioni, ordinamento Espressioni algebriche; principali operazioni Equazioni

Dettagli

Obiettivi Specifici di apprendimento MATEMATICA. CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO (dalla Cl. I Sc.Primaria alla Cl. III Sc.Second. 1 gr.

Obiettivi Specifici di apprendimento MATEMATICA. CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO (dalla Cl. I Sc.Primaria alla Cl. III Sc.Second. 1 gr. Classe I Sc.Primaria Obiettivi Specifici di apprendimento MATEMATICA CURRICOLO VERTICALE DI ISTITUTO (Cl. I Sc.Primaria Cl. III Sc.Second. 1 gr.) NUMERO - Confrontare e ordinare raggruppamenti di oggetti

Dettagli

ITALIANO Classe prima Classe seconda Classe terza

ITALIANO Classe prima Classe seconda Classe terza OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO ITALIANO Ascoltare. 1. Comprendere gli elementi fondamentale di un messaggio e/o di un testo orale. 2. Comprendere analiticamente gli elementi

Dettagli

Mete e coerenze formative. Dalla scuola dell infanzia al biennio della scuola secondaria di II grado

Mete e coerenze formative. Dalla scuola dell infanzia al biennio della scuola secondaria di II grado Mete e coerenze formative Dalla scuola dell infanzia al biennio della scuola secondaria di II grado Area disciplinare: Area Matematica Finalità Educativa Acquisire gli alfabeti di base della cultura Disciplina

Dettagli

CURRICOLO SECONDA LINGUA STRANIERA (francese e tedesco)

CURRICOLO SECONDA LINGUA STRANIERA (francese e tedesco) CURRICOLO SECONDA LINGUA STRANIERA ( e ) COMPETENZE 1) Ascoltare e comprendere frasi ed espressioni di uso frequente relative ad ambiti di immediata rilevanza e familiari, da interazioni comunicative o

Dettagli

Anno scolastico 2015/2016

Anno scolastico 2015/2016 Tel. 0124/45.45.11 - Fax 0124/45.45.45 Cod. Fisc. 85502120018 E-mail: segreteria@istitutomoro.it URL: www.istitutomoro.it ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE ALDO MORO Liceo Scientifico Istituto Tecnico Industriale

Dettagli

PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO a.s. 2012/2013

PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO a.s. 2012/2013 PROGRAMMAZIONE D ISTITUTO a.s. 2012/2013 CURRICOLO DI MATEMATICA classi prime, seconde e terze Riferimenti alle INDICAZIONI NAZIONALI: PECUP - Obiettivi formativi OSA -Obiettivi specifici di apprendimento

Dettagli

PIANO DI LAVORO ANNUALE DI MATEMATICA. Prof. Angelo Bozza

PIANO DI LAVORO ANNUALE DI MATEMATICA. Prof. Angelo Bozza LICEO SCIENTIFICO STATALE A. GRAMSCI - IVREA ANNO SCOLASTICO 2013-2014 CLASSE 1^F - S.A. PIANO DI LAVORO ANNUALE DI MATEMATICA Prof. Angelo Bozza FINALITA SPECIFICHE DELLA DISCIPLINA E DIDATTICI Le finalità

Dettagli

FINALITA. 1 Dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione, passim.

FINALITA. 1 Dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell infanzia e del primo ciclo d istruzione, passim. FINALITA L apprendimento delle lingue, oltre a quella materna, permette all alunno di sviluppare una competenza plurilingue e multiculturale. Accostandosi a più lingue, l alunno impara a riconoscere che

Dettagli

AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO È PREVISTO IL RAGGIUGIMENTO DI UNA COMPETENZA LINGUISTICO-COMUNICATIVA CORRISPONDENTE AL LIVELLO A1 DEL

AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO È PREVISTO IL RAGGIUGIMENTO DI UNA COMPETENZA LINGUISTICO-COMUNICATIVA CORRISPONDENTE AL LIVELLO A1 DEL CURRICOLO VERTICALE DI LINGUA SPAGNOLA AL TERMINE DELLA SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO È PREVISTO IL RAGGIUGIMENTO DI UNA COMPETENZA LINGUISTICO-COMUNICATIVA CORRISPONDENTE AL LIVELLO A1 DEL QUADRO COMUNE

Dettagli

Scuola dell Infanzia (inglese)

Scuola dell Infanzia (inglese) Scuola dell Infanzia (inglese) Nuclei Tematici Traguardi per lo Sviluppo delle Competenze Abilità Conoscenze Il sé e l altro Il bambino: inizia a sviluppare sensibilità e responsabilità da cittadino d

Dettagli

CURRICULUM SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE

CURRICULUM SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE CURRICULUM SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO COMUNICAZIONE NELLE LINGUE STRANIERE Competenza di profilo: Nell incontro con persone di diverse nazionalità è in grado di esprimersi a livello elementare in lingua

Dettagli

CURRICOLO D ISTITUTO - AREA LINGUISTICA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE

CURRICOLO D ISTITUTO - AREA LINGUISTICA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE CURRICOLO D ISTITUTO - AREA LINGUISTICA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE COMPETENZE CHIAVE EUROPEA: E considerato essenziale il raggiungimento di un livello di competenza comunicativo riconducibile al livello

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO R. MORZENTI SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO CURRICOLO DI LINGUA INGLESE. CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE Ricezione orale A2

ISTITUTO COMPRENSIVO R. MORZENTI SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO CURRICOLO DI LINGUA INGLESE. CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE Ricezione orale A2 ISTITUTO COMPRENSIVO R. MORZENTI SCUOLA SECONDARIA DI I GRADO CURRICOLO DI LINGUA INGLESE CLASSE PRIMA: CONOSCENZE ABILITA COMPETENZE Ricezione orale A2 - capire frasi ed espressioni relative ad aree di

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA PER LA LINGUA INGLESE

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA PER LA LINGUA INGLESE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO AL TERMINE DELLA CLASSE TERZA DELLA SCUOLA PRIMARIA PER LA LINGUA INGLESE Nuclei fondanti Competenze Contenuti Abilità Metodologia e strumenti Ascolto Parlato Lettura Utilizzare

Dettagli

Obiettivi Cognitivi OBIETTIVI MINIMI

Obiettivi Cognitivi OBIETTIVI MINIMI Docente Materia Classe Mugno Eugenio Matematica 1F Programmazione Preventiva Anno Scolastico 2012/2013 Data 25/11/2012 Obiettivi Cognitivi OBIETTIVI MINIMI conoscere il concetto di numero intero; conoscere

Dettagli

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. Tomasetig Laura A.S. 2014/2015 CLASSE 1ACAT MATERIA: Matematica

PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. Tomasetig Laura A.S. 2014/2015 CLASSE 1ACAT MATERIA: Matematica PIANO DI LAVORO DEL DOCENTE prof. Tomasetig Laura A.S. 2014/2015 CLASSE 1ACAT MATERIA: Matematica Modulo n. 1: Insiemi Collocazione temporale: settembre-dicembre Strategie didattiche: L insegnamento dei

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PRIMA DELLA SCUOLA SECONDARIA DISCIPLINA: LINGUA INGLESE - CLASSE PRIMA L alunno comprende oralmente e per iscritto i punti essenziali di testi in lingua standard su argomenti familiari o di studio che

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE di FRANCESE. (QUADRO COMUNE EUROPEO di RIFERIMENTO) I.P.S.S.

CURRICOLO VERTICALE di FRANCESE. (QUADRO COMUNE EUROPEO di RIFERIMENTO) I.P.S.S. I.I.S. Luca Signorelli CORTONA CURRICOLO VERTICALE di FRANCESE (QUADRO COMUNE EUROPEO di RIFERIMENTO) I.P.S.S. PRIMO BIENNIO PRIMO ANNO COMPETENZE GENERALI ATTESE A2 (PRIMO BIENNIO e PRIMO ANNO DEL SECONDO

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI MATEMATICA. Istituto comprensivo di Castell Arquato

CURRICOLO VERTICALE DI MATEMATICA. Istituto comprensivo di Castell Arquato CURRICOLO VERTICALE DI MATEMATICA Istituto comprensivo di Castell Arquato Scuola dell infanzia Campi di esperienza Traguardi per lo sviluppo delle competenze Abilità Conoscenze Immagini, suoni, colori

Dettagli

PIANO DI PROGETTO/PROGRAMMAZIONE DIDATTICA

PIANO DI PROGETTO/PROGRAMMAZIONE DIDATTICA 1 di 8 Anno scolastico: PIANO DI PROGETTO/PROGRAMMAZIONE DIDATTICA Materia: 2013/14 Fisica Data: Classe: 1A I Insegnante: Barbara Baiguini La presente programmazione fornisce linee guida generali. È suscettibile

Dettagli

OBIETTIVI MINIMI MATEMATICA PER IL LICEO SCIENTIFICO E PER IL LICEO SCIENTIFICO INDIRIZZO SCIENZE APPLICATE CLASSE I Operare con gli insiemi, operare

OBIETTIVI MINIMI MATEMATICA PER IL LICEO SCIENTIFICO E PER IL LICEO SCIENTIFICO INDIRIZZO SCIENZE APPLICATE CLASSE I Operare con gli insiemi, operare OBIETTIVI MINIMI MATEMATICA PER IL LICEO SCIENTIFICO E PER IL LICEO SCIENTIFICO INDIRIZZO SCIENZE APPLICATE CLASSE I Operare con gli insiemi, operare negli insiemi numerici N, Z, Q, calcolare espressioni,

Dettagli

Istituto Professionale - Settore Industriale Indirizzo: Abbigliamento e Moda

Istituto Professionale - Settore Industriale Indirizzo: Abbigliamento e Moda Ministero dell Istruzione, dell Università e della Ricerca I.I.S. CATERINA CANIANA Via Polaresco 19 24129 Bergamo Tel: 035 250547 035 253492 Fax: 035 4328401 http://www.istitutocaniana.it email: canianaipssc@istitutocaniana.it

Dettagli

I.I.S. "MARGHERITA DI SAVOIA" a.s. 20014-2015 LICEO LINGUISTICO classe I BL Programma di MATEMATICA

I.I.S. MARGHERITA DI SAVOIA a.s. 20014-2015 LICEO LINGUISTICO classe I BL Programma di MATEMATICA classe I BL Numeri naturali L insieme dei numeri naturali e le quattro operazioni aritmetiche. Le potenze. Espressioni. Divisibilità, numeri primi. M.C.D. e m.c.m. Numeri interi relativi L insieme dei

Dettagli

MATEMATICA SCUOLE DELL INFANZIA

MATEMATICA SCUOLE DELL INFANZIA MATEMATICA SCUOLE DELL INFANZIA CAMPO DI ESPERIENZA: LA CONOSCENZA DEL MONDO (ordine, misura, spazio, tempo, natura) È l'ambito relativo all'esplorazione, scoperta e prima sistematizzazione delle conoscenze

Dettagli

L Asse dei linguaggi - 2 -

L Asse dei linguaggi - 2 - GLI ASSI CULTURALI L Asse dei linguaggi - 2 - L Asse dei linguaggi L asse dei linguaggi ha l obiettivo di fare acquisire allo studente la padronanza della lingua italiana come ricezione e come produzione,

Dettagli

PIANO DI LAVORO a.s. 2014-2015

PIANO DI LAVORO a.s. 2014-2015 PIANO DI LAVORO a.s. 2014-2015 MATERIA: MATEMATICA APPLICATA CORSO: INTERO CORSO 1. obiettivi didattici 2. contenuti 3. metodi e strumenti 4. criteri di valutazione CLASSE PRIMA 1.OBIETTIVI DIDATTICI Gli

Dettagli

PIANO DI LAVORO DI FISICA

PIANO DI LAVORO DI FISICA LICEO STATALE B. RAMBALDI L. VALERIANI ALESSANDRO DA IMOLA Sede Centrale: Via Guicciardini, n. 4 40026 Imola (BO) Liceo Classico - Scientifico - Linguistico, delle Scienze Umane e con opzione Economico

Dettagli

CURRICOLO DI INGLESE

CURRICOLO DI INGLESE CURRICOLO DI INGLESE FINALITÀ Le finalità dell insegnamento della lingua inglese nella Scuola Primaria e Secondaria di primo grado del nostro Istituto riguardano: a) l area formativa: la lingua straniera

Dettagli

Lingua Straniera: FRANCESE Prima, Seconda, Terza, Quarta, Quinta PIANO DI LAVORO. Classe Prima

Lingua Straniera: FRANCESE Prima, Seconda, Terza, Quarta, Quinta PIANO DI LAVORO. Classe Prima Istituto di Istruzione Superiore ITALO CALVINO telefono: 0257500115 via Guido Rossa 20089 ROZZANO MI fax: 0257500163 e-mail: info@istitutocalvino.gov.it Codice Fiscale: 97270410158 internet: www.istitutocalvino.gov.it

Dettagli

Istituto Comprensivo Caposele (Av) Curricolo verticale d istituto a.sc. 2013-2014

Istituto Comprensivo Caposele (Av) Curricolo verticale d istituto a.sc. 2013-2014 CURRICOLO DI MATEMATICA SCUOLA PRIMARIA CLASSE PRIMA 1. Contare oggetti o eventi, a voce e mentalmente, in senso progressivo e regressivo e per salti di due, tre, 2. Leggere e scrivere i numeri naturali

Dettagli