Laboratorio Musicale Musica Maestro di Barbara Pavesi Anno scolastico dal 12 gennaio 2009 al 27 marzo 2009

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Laboratorio Musicale Musica Maestro di Barbara Pavesi Anno scolastico 2008-2009 dal 12 gennaio 2009 al 27 marzo 2009"

Transcript

1 Laboratorio Musicale Musica Maestro di Barbara Pavesi Anno scolastico dal 12 gennaio 2009 al 27 marzo 2009 Suddivisione del gruppo I bambini della Sezione Primavera, divisi in 2 gruppi da bimbi ognuno, in classe, in palestra o nelle sale accoglienza. Obiettivi Generali annuali Sentire e riconoscere suoni e rumori dell ambiente di vita circostante. Sperimentare in modo ludico la sonorità e la musicalità di oggetti, strumenti, del proprio corpo e della propria voce. Sviluppare il senso del ritmo e il movimento libero corporeo. Allenare la percezione e la discriminazione sonora. Dimostrare piacere nell ascolto di motivi musicali. Sviluppare la riproduzione di suoni e rumori a livello vocale e l emissione di suoni con gli organi corporei. Obiettivi specifici Memorizza ed esprime insieme ai pari canti, filastrocche e giochi musicali. Distingue le qualità dei suoni attraverso il movimento del corpo: lento, veloce, forte, piano. Riproduce concretamente ciò che ha ascoltato, attraverso: il corpo, la voce o gli strumenti musicali. Presta attenzione e distingue i suoni dai rumori; Amplia la capacità espressiva e rappresentativa ; Scopre la sonorità di oggetti e strumenti musicali; Distingue suoni e rumori prodotti dal proprio corpo, da strumenti musicali o creati; Riproduce semplici suoni, rumori o ritmi; Distingue il momento del rumore da quello di silenzio; cantare. ) Spazi e Materiali Strumenti musicali, bottigliette di plastica, cereali, oggetti di varia natura portati da casa. Sezione, palestra o sala da gioco.

2 I rumori del nostro corpo. Sperimentiamo insieme ai bambini tutti i suoni che può proporre il nostro corpo. Tutti insieme proviamo a: battere le mani forte e piano, una contro l altra, per terra e sul tavolo; poi battiamo i piedi prima piano, poi correndo veloce e infine forte, marciando come soldati. Infine, soffiamo, facciamo la parnacchia, diciamo delle parole a bassa voce, urlando o solo muovendo le labbra, per sperimentare i suoni del nostro corpo e della nostra voce. Concludiamo l attività con la canzone: Se sei felice tu lo sai, in cui facciamo ripetere coralmente ai bambini il nome dei loro compagni e facciamo battere le mani sulle parti del corpo per ascoltarne il suono. Attività previste A suon di Musica! Insieme ai bambini ci rechiamo in palestra e facciamo loro ascoltare delle musiche lente e rilassanti e proviamo ad osservare come si muovono nello spazio, se camminando o correndo successivamente, facciamo il contrario, musiche più veloci e vivaci. Cambiamo attività, ora quando c è la musica, i bambini si possono muovere, mentre quando si ferma, anche loro devono sedersi e ripartire solo se sentono di nuovo la musica. Infine, riproponiamo, come già fatto nel laboratorio di motricità, il gioco delle Scatoline chiuse ed aperte, questa volta facendo imitare ai bambini i versi degli animali con l ausilio di immagini da mostrare ai bambini. Questo è il rumore che fa Con la tombola dei suoni e dei rumori o interpretando per i bambini, facciamo ascoltare loro i suoni prodotti dalla natura e dall ambiente: il vento, la pioggia, gli uccellini, un cagnolino, un gatto (non altri animali, poiché hanno già svolto un attività su questo), le automobili, il clacson, l ambulanza, la sirena, l aereo, il treno, i bimbi che salutano, il campanello della bici, giocare a pallone dopodichè possiamo imitarne l azione ed il movimento corrispondente. Nelle future attività laboratoriali si potrà proseguire poi con suoni e rumori della vita domestica, degli strumenti musicali Cos è questo rumore? In uno scatolone, di cui i bambini non possono vedere il contenuto, proviamo a far ascoltare il suono prodotto da oggetti e strumenti scelti, come per esempio: tamburo, trobetta, campanelli ma anche la

3 carta delle caramelle, alcuni giocattoli della loro classe, una bottiglietta con dell acqua, dei sassi, dei legnetti, dei cucchiai di metallo e dopo aver tentato di indovinare, guardiamo gli oggetti e facciamo riascoltare il loro suono/ rumore. Chi ha parlato? Riproponiamo ai bambini di fare il gioco del Ho nascosto un caprettino questa volta indovinando chi si nasconde sotto la coperta, non guardando gambe braccia e nuca, ma ascoltando le parole che dice e riconoscendone la voce. Dopo aver fatto fare a turno, ad ogni bambino, questo gioco, concludiamo con il gioco del Telefono senza fili (non più di tre bambini per volta), in cui l insegnante suggerisce una semplice parola che i bambini devono dirsi a bassa voce nell orecchio, invece, l ultimo dei tre bambini deve dire a voce alta, facendola sentire anche ai compagni e l insegnante dirà se era la parola corretta. dopo che i bambini hanno visto, toccato e conosciuto nel laboratorio manipolativo e di travasi gli alimenti: farina gialla e bianca, zucchero, sale, acqua, riso, pasta possiamo far riempire e travasare ai bambini questi materiali in delle bottigliette di plastica e, una volta ben chiuse, agitarle per ascoltare il rumore che fanno. E meglio ascoltare un bambino con una bottiglietta per volta. Poi possiamo nascondere le bottigliette e far indovinare ai bambini quale alimento stiamo suonando, tra quelli che hanno dei suoni ben distinti. Infine, possiamo far suoare forte e piano poche e poi tutte le bottigliette insieme. Per proseguire tale laboratorio si possono introdurre storie musicali: Il pifferaio Magico e I musicanti di Brema, canzoni come Alla fiera di Mastr Andrè e tutta una serie di giochi incentrati sull utilizzo degli strumenti musicali veri e propri. Verifica/ Valutazione Confronto ed annotazioni tra colleghe alla fine di ogni attività proposta, per evidenziare reazioni ed elementi significativi e pensare concretamente ad una eventuale riprogettazione a fine laboratorio. La valutazione sarà fatta per ogni singolo bambino a fine progetto.

4 dal 2 marzo 2009 al 3 aprile Suddivisione del gruppo Obiettivi Generali annuali Obiettivi specifici Spazi e Materiali I bambini della Sezione Primavera, divisi in 2 gruppi da 11 bimbi ognuno, in classe, in palestra o nelle sale accoglienza. Sentire e riconoscere suoni e rumori dell ambiente di vita circostante. Sperimentare in modo ludico la sonorità e la musicalità di oggetti, strumenti, del proprio corpo e della propria voce. Sviluppare il senso del ritmo e il movimento libero corporeo. Allenare la percezione e la discriminazione sonora. Dimostrare piacere nell ascolto di motivi musicali. Sviluppare la riproduzione di suoni e rumori a livello vocale e l emissione di suoni con gli organi corporei. Scoprire e sperimentare la sonorità di oggetti e strumenti musicali; Distinguere le qualità dei suoni attraverso materiali naturali e didattici. Prestare attenzione e distinguere i suoni degli strumenti musicali; Ampliare la capacità uditiva; Distinguere suoni, rumori, parole e voci; Riprodurre semplici suoni, rumori o ritmi; Distinguere il momento del rumore da quello di silenzio; Cantare. Strumenti musicali, voce e corpo, bottigliette di plastica con alimenti e materiali naturali, oggetti di uso domestico. Sezione, palestra o sala da gioco. dopo che i bambini hanno visto, toccato e conosciuto nel laboratorio manipolativo e di travasi gli alimenti: farina gialla e bianca, zucchero, sale, acqua, riso, pasta possiamo far riempire e travasare ai bambini questi materiali in delle bottigliette di plastica e, una volta ben chiuse, agitarle per ascoltare il rumore che fanno. E meglio ascoltare un bambino con una bottiglietta per volta. Poi possiamo nascondere le bottigliette e far indovinare ai bambini quale alimento stiamo suonando, tra quelli che hanno dei suoni ben distinti. Infine, possiamo far suonare forte e piano poche e poi tutte le bottigliette insieme. Da questo momento in poi i bambini avranno a disposizione degli strumenti musicali per giocare anche quotidianamente con i suoni. riproponiamo lo stesso tipo di attività precedente, stavolta però, facendo trovare ai bambini materiali naturali e didattici come: sassi, legnetti, sabbia o terra, acqua, sughero, tappi di pennarelli, pastelli a cera e far riempire le bottiglie di plastica. Lo svolgimento e

5 l obiettivo dell attività rimangono quelli precedenti. Attività previste Chi ha parlato? Un gruppo inizia con il gioco del Ho nascosto un caprettino indovinando chi si nasconde sotto la coperta, non guardando gambe braccia e nuca, ma ascoltando le parole che dice e riconoscendone la voce. L altro gruppo, inizia invece con il gioco del Telefono senza fili (due bambini per volta), in cui l insegnante mostra come parlare ed ascoltare dal telefono (costruito con filo e bicchieri di plastica), suggerisce una semplice parola o un nome che i bambini devono dire, indovinare e ripetere. Il gioco comune finale può essere quello del telefono senza fili fatto stando seduti in cerchio e suggerendosi all orecchio il nome o la parola da passarsi, per poi farla dire all ultimo bambino del gruppo a voce alta (le insegnanti dispongono i bambini in base alla loro capacità linguistica e si dispongono nel cerchio per facilitare il gioco). Riconosci lo strumento?: facciamo trovare ai bambini la scatola della musica contenente gli stessi strumenti musicali visti e conosciuti in una delle precedenti attività. Inoltre, mostriamo loro le immagini dei corrispondenti strumenti. Distribuiamo uno strumento a ciascun bambino, lo nominiamo e spieghiamo che lo dovranno suonare solo quando vedranno la sua immagine corrispondente (es.: immagine del tamburo, suona solo il bambino che ha il tamburo). Poi proviamo con due strumenti per volta. Infine, tutti le immagini e quindi tutti gli strumenti insieme, come concertino conclusivo. Mosca cieca degli strumenti: facciamo trovare ai bambini la scatola della musica contenente gli stessi strumenti musicali visti e conosciuti nelle precedenti attività. Seduti in cerchio, li suoniamo uno per volta, per ricordarne il suono. Distribuiamo gli strumenti, mentre bendiamo un bambino (se non vuole lo facciamo girare di spalle) che dovrà indovinare quale strumento ha sentito suonare da uno dei suoi compagni (se non lo sa nominare, gli possiamo chiedere di indicarlo). Verifica/ Valutazione Per proseguire tale laboratorio si possono introdurre storie musicali: Il pifferaio Magico e I musicanti di Brema, canzoni come Alla fiera di Mastr Andrè e tutta una serie di giochi incentrati sull utilizzo degli strumenti musicali veri e propri. Confronto ed annotazioni tra colleghe alla fine di ogni attività proposta, per evidenziare reazioni ed elementi significativi e pensare concretamente ad una eventuale riprogettazione a fine laboratorio. La valutazione sarà fatta per ogni singolo bambino a fine progetto.

PROGETTO MUSICALE CON LALLO IL CAVALLO

PROGETTO MUSICALE CON LALLO IL CAVALLO SCUOLA DELL'INFANZIA AD ONORE DEGLI EROI PROGETTO MUSICALE CON LALLO IL CAVALLO Laboratorio bambini di 4/5 anni ANNO SCOLASTICO 2010-11 UNITA DI APPRENDIMENTO: LABORATORIO MUSICALE CON IL CAVALLO LALLO

Dettagli

UDA n:1 In equilibrio tra arte, musica e movimento

UDA n:1 In equilibrio tra arte, musica e movimento PIANO PROGRAMMATICO DI SVILUPPO DELLE UDA DEI LINGUAGGI ESPRESSIVI (Arte, musica, ed. fisica) Classi Seconde NUMERO UDA UDA N.1 TITOLO In equilibrio tra arte, musica e movimento PERIODO ORIENTATIVO DI

Dettagli

PROGETTO DI ANIMAZIONE MUSICALE IL MAGO MUSICO

PROGETTO DI ANIMAZIONE MUSICALE IL MAGO MUSICO SCUOLA DELL INFANZAI MUSSI SEZIONE BLU Anno scol. 2012-2013 PROGETTO DI ANIMAZIONE MUSICALE IL MAGO MUSICO MOTIVAZIONE: I bambini si avvicinano con entusiasmo alla musica fin da piccoli, la musica è un

Dettagli

Il corpo in gioco! Unità d apprendimento N 2 esperienza realizzata con i bambini di 3 anni

Il corpo in gioco! Unità d apprendimento N 2 esperienza realizzata con i bambini di 3 anni Il corpo in gioco! Unità d apprendimento N 2 esperienza realizzata con i bambini di 3 anni dal 28 ottobre 2013 al 9 gennaio 2014 anno scolastico 2013-2014 MOTIVAZIONE: In questo primo periodo di scuola

Dettagli

PROGETTO 5 SENSI Anno Scolastico 2009-2010

PROGETTO 5 SENSI Anno Scolastico 2009-2010 PROGETTO 5 SENSI Anno Scolastico 2009-2010 Alla scoperta dei cinque sensi: gustare con gli occhi, vedere con le mani,ascoltare gli odori. Un viaggio nel mondo della percezione Vedo il mondo, se tu mi parli

Dettagli

PROGETTO CORPO GIOCHIAMO CON IL CORPO

PROGETTO CORPO GIOCHIAMO CON IL CORPO PROGETTO CORPO GIOCHIAMO CON IL CORPO Scuola dell Infanzia S. Famiglia a.s. 2015/2016 PROGETTO CORPO: GIOCHIAMO CON IL CORPO ANALISI DELLA SITUAZIONE INIZIALE: Terminato il primo periodo di accoglienza

Dettagli

PROGETTO DIDATTICO BUC VA ALLA SCUOLA MATERNA

PROGETTO DIDATTICO BUC VA ALLA SCUOLA MATERNA ASILO NIDO DON FORNASINI CASALECCHIO DI RENO ANNO SCOLASTICO 2004/2005 PROGETTO DIDATTICO BUC VA ALLA SCUOLA MATERNA OPERATRICI GIULIANA DE GREGORI (EDUCATRICE COMUNE DI CASALECCHIO) MARIA LORENZANO (EDUCATRICE

Dettagli

PROGRAMMAZIONE ANNUALE CLASSE PRIMA MUSICA. ANNO SCOL. 2012/2013 Scuola primaria Luzzatto Dina. INSEGNANTE: Lucia Anna Cottone

PROGRAMMAZIONE ANNUALE CLASSE PRIMA MUSICA. ANNO SCOL. 2012/2013 Scuola primaria Luzzatto Dina. INSEGNANTE: Lucia Anna Cottone PROGRAMMAZIONE ANNUALE CLASSE PRIMA MUSICA ANNO SCOL. 2012/2013 Scuola primaria Luzzatto Dina INSEGNANTE: Lucia Anna Cottone MUSICA -- CLASSE PRIMA UNITA D APPRENDIMENTO N 1 TITOLO OBIETTIVO FORMATIVO

Dettagli

I colori della musica prendono corpo Insieme con le diverse abilità

I colori della musica prendono corpo Insieme con le diverse abilità Progetto di musicoterapia I.P.S. Falcone Palazzolo S/O a.s. 2008/09 1 Scaletta 1 incontro 24 novembre 2008 - Finalità generale: Migliorare la socializzazione. Interazione positiva con tutti i compagni.

Dettagli

PROGETTO : " COLORI E SUONI "

PROGETTO :  COLORI E SUONI Scuola dell' Infanzia Paritaria " MAGIC SCHOOL 2 " coop.soc. Via G. Meli, 8-90010 Ficarazzi PROGETTO : " COLORI E SUONI " Anno scolastico 2013 / 2014 Insegnante : Roberta Semilia P R O G E T T O : COLORI

Dettagli

ESERCIZI METAFONOLOGICI

ESERCIZI METAFONOLOGICI ESERCIZI METAFONOLOGICI - Segmentazione e fusione sillabica (es. MA-TI-TA); - Riconoscimento della sillaba iniziale delle parole ; - Riconoscimento del sillaba finale; - Riconoscimento della somiglianza

Dettagli

Unità IX Il corpo. Contenuti - Parti del corpo - Sentimenti - Sensi. Attività AREA ANTROPOLOGICA

Unità IX Il corpo. Contenuti - Parti del corpo - Sentimenti - Sensi. Attività AREA ANTROPOLOGICA Unità IX Contenuti Il corpo - Parti del corpo - Sentimenti - Sensi Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. L Orsoroberto introduce L Orsoroberto si tocca il naso e chiede ai bambini di fare lo stesso. Poi si tocca

Dettagli

Fantavolando. www.fantavolando

Fantavolando. www.fantavolando Fantavolando www.fantavolando LABORATORIO DI EDUCAZIONE MUSICALE IL MAGO MUSICO MOTIVAZIONE: I bambini si avvicinano con entusiasmo alla musica fin da piccoli, la musica è un linguaggio che li coinvolge

Dettagli

CURRICOLO DI EDUCAZIONE AL SUONO

CURRICOLO DI EDUCAZIONE AL SUONO CURRICOLO DI EDUCAZIONE AL SUONO COMPETENZE Utilizzare la voce, il corpo, oggetti e strumenti per espressioni parlate, recitate e cantate MUSICA CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 1. Eseguire giochi

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE MUSICA Scuola primaria

CURRICOLO VERTICALE MUSICA Scuola primaria CURRICOLO VERTICALE MUSICA Scuola primaria CLASSE 1^ ABILITA CONOSCENZE METODOLOGIE TRAGUARDI PER LO SVILUPPO Usa la voce, il proprio corpo e oggetti vari,a partire da stimoli musicali, motori, ambientali

Dettagli

niamoci attraverso Arte Lingue Musica METODOLOGIA ARTE LINGUE MUSICA

niamoci attraverso Arte Lingue Musica METODOLOGIA ARTE LINGUE MUSICA niamoci attraverso Arte Lingue Musica METODOLOGIA ARTE LINGUE MUSICA giocare con l arte arte e natura ART artemania - parole che dicono, parole che raccontano - storie per scoprire - musica in gioco e

Dettagli

MOTIVAZIONE. PERSONE COINVOLTE: i bambini di quattro anni, le insegnanti Sabrina e Silvia. TEMPI: il venerdì pomeriggio da novembre a febbraio

MOTIVAZIONE. PERSONE COINVOLTE: i bambini di quattro anni, le insegnanti Sabrina e Silvia. TEMPI: il venerdì pomeriggio da novembre a febbraio 1 MOTIVAZIONE Questo progetto nasce dal desiderio di far scoprire ai bambini di 4 anni il proprio corpo come strumento dell espressione del sé e come modalità di relazione con gli altri. Il bambino in

Dettagli

Istituto Comprensivo Gandhi as 2014-15 Curricolo ARTE E IMMAGINE Scuola Infanzia Campo di esperienza: Immagini, suoni e colori

Istituto Comprensivo Gandhi as 2014-15 Curricolo ARTE E IMMAGINE Scuola Infanzia Campo di esperienza: Immagini, suoni e colori Istituto Comprensivo Gandhi as 2014-15 Curricolo ARTE E IMMAGINE Scuola Infanzia Campo di esperienza: Immagini, suoni e colori TRAGUARDI DI COMPETENZA Comunicare, esprimere emozioni, raccontare, utilizzando

Dettagli

IMMAGINI, SUONI, COLORI

IMMAGINI, SUONI, COLORI IMMAGINI, SUONI, COLORI TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE 1. Il bambino comunica, esprime emozioni, racconta, utilizzando le varie possibilità che il linguaggio del corpo consente 2. Inventa storie

Dettagli

SCHEDA N 5 ISOLA MUSICALE

SCHEDA N 5 ISOLA MUSICALE SCHEDA N 5 ISOLA MUSICALE Sull Isola Musicale tutto è armonia, musica e pace; i bambini trovano l ambiente adatto per i loro sogni, vengono coinvolti in esperienze sensoriali di ascolto della propria voce

Dettagli

SCUOLA STATALE DELL INFANZIA QUADRIFOGLIO MADONNA DI TIRANO

SCUOLA STATALE DELL INFANZIA QUADRIFOGLIO MADONNA DI TIRANO SCUOLA STATALE DELL INFANZIA QUADRIFOGLIO MADONNA DI TIRANO PROGETTO DI SEDE Destinatari : Bambini tra i due e i tre anni Tempi : da settembre 2015 a giugno 2016 RESPONSABILE DEL PROGETTO : Cairoli Renata

Dettagli

ASILO NIDO Programmazione didattica Classe Formichine e Coccinelle Anno Scolastico 2008/2009

ASILO NIDO Programmazione didattica Classe Formichine e Coccinelle Anno Scolastico 2008/2009 ASILO NIDO Programmazione didattica Classe Formichine e Coccinelle Anno Scolastico 2008/2009 Nei primi due anni di vita l intelligenza del bambino si manifesta attraverso l azione, ossia le attività ludiche,

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE DI EDUCAZIONE MUSICALE

CURRICOLO VERTICALE DI EDUCAZIONE MUSICALE CURRICOLO VERTICALE DI EDUCAZIONE MUSICALE AMBITI DI APPRENDIMENTO CONTENUTI OBIETTIVI 3 4 ANNI TRAGUARDI PER LO SVILUPPO DELLE COMPETENZE PAESAGGIO SONORO Riconoscimento/analisi di - suoni e rumori naturali

Dettagli

I.C.Sassoferrato, scuola dell'infanzia G.Rodari Sez.A4 (orsetti),docente Maria Rita Ascani

I.C.Sassoferrato, scuola dell'infanzia G.Rodari Sez.A4 (orsetti),docente Maria Rita Ascani UDIA: QUANTI SIAMO? I.C.Sassoferrato, scuola dell'infanzia G.Rodari Sez.A4 (orsetti),docente Maria Rita Ascani 1 giornata: Oggi è un giorno speciale, c'è un compleanno da festeggiare,la festeggiata assumerà

Dettagli

CATALOGO DI ESERCIZI PER PAUSE IN MOVIMENTO. ESERCIZI PER STIMOLARE LA CONCENTRAZIONE

CATALOGO DI ESERCIZI PER PAUSE IN MOVIMENTO. ESERCIZI PER STIMOLARE LA CONCENTRAZIONE MOVING SCHOOL 21 PROGETTO LA SCUOLA IN MOVIMENTO CATALOGO DI ESERCIZI PER PAUSE IN MOVIMENTO. ESERCIZI PER STIMOLARE LA CONCENTRAZIONE Autore: Stephan Riegger, Berlinbewegt e.v., Moving School 21 1 Stimola

Dettagli

SCHEDA VALUTAZIONE DOCUMENTO SOGGETTO A REGISTRAZIONE OBBLIGATORIA

SCHEDA VALUTAZIONE DOCUMENTO SOGGETTO A REGISTRAZIONE OBBLIGATORIA titolo documento SCHEDA VALUTAZIONE DOCUMENTO SOGGETTO A REGISTRAZIONE OBBLIGATORIA SCOPO e CAMPO DI APPLICAZIONE Il presente modulo costituisce la scheda da utilizzare per la valutazione del processo

Dettagli

PERSONE COINVOLTE: tutti i bambini grandi; maestre Alena e Sabrina

PERSONE COINVOLTE: tutti i bambini grandi; maestre Alena e Sabrina 1 Motivazione: i bambini dell ultimo anno mostrano interesse verso numeri e lettere, da qui nasce la nostra esigenza di portarli a conoscere in un modo attivo e creativo questo mondo curioso e interessante.

Dettagli

Gent.ma dott. Daniela Buzio Preside dell Istituto Comprensivo Cavour, Corso Cavour 49-27100 Pavia e p.c.

Gent.ma dott. Daniela Buzio Preside dell Istituto Comprensivo Cavour, Corso Cavour 49-27100 Pavia e p.c. Salvatore Alberghina, via Eredi Farina 27, 27100 Pavia cell: 3458528679 email: salvoalberghina86@gmail.com Gent.ma dott. Daniela Buzio Preside dell Istituto Comprensivo Cavour, Corso Cavour 49-27100 Pavia

Dettagli

Istituto Comprensivo

Istituto Comprensivo CLASSE I - SCUOLA PRIMARIA PRODUZIONE VOCALE/ STRUMENTALE Utilizzare la voce, il proprio corpo, semplici strumenti o oggetti vari in giochi, situazioni, storie e varie attività per espressioni parlate,

Dettagli

PROFILO EDUCATIVO, CULTURALE E PROFESSIONALE DELLO STUDENTE per un bambino di 3/4 anni

PROFILO EDUCATIVO, CULTURALE E PROFESSIONALE DELLO STUDENTE per un bambino di 3/4 anni PROFILO EDUCATIVO, CULTURALE E PROFESSIONALE DELLO STUDENTE per un bambino di 3/4 anni Profilo 3-4 anni Pagina 1 di 7 IL CORPO E IL MOVIMENTO IDENTITA CORPOREA Indica le parti fondamentali del corpo su

Dettagli

"COME PARLA IL NOSTRO CORPO"

COME PARLA IL NOSTRO CORPO SCUOLA DELL' INFANZIA STATALE DI CHIESANUOVA/NE "COME PARLA IL NOSTRO CORPO" Itinerario di tipo psicomotorio atto a promuovere nei bambini una buona presa di coscienza del proprio corpo ed una corretta

Dettagli

Riconoscere suoni familiari. Saper riconoscere alcuni parametri del suono: (durata e intensità).

Riconoscere suoni familiari. Saper riconoscere alcuni parametri del suono: (durata e intensità). ISTITUTO COMPRENSIVO DONADONI SCUOLA PRIMARIA A.S. 2015/2016 DISCIPLINA MUSICA CLASSI PRIME Distinguere ed esplorare eventi sonori. Utilizzare la voce in varie situazioni. Eseguire in gruppo semplici brani

Dettagli

START! Chicco, Nanà e la Magica Canzone della Super Attenzione!

START! Chicco, Nanà e la Magica Canzone della Super Attenzione! START! Chicco, Nanà e la Magica Canzone della Super Attenzione! MATERIALE Un pupazzetto a forma di uccellino in un cestino, inizialmente nascosto da qualche parte. Stampa della diapositiva 8, incollata

Dettagli

COMPETENZE CHIAVE PER I BAMBINI DI TRE ANNI. Traguardi formativi

COMPETENZE CHIAVE PER I BAMBINI DI TRE ANNI. Traguardi formativi COMPETENZE PER I BAMBINI DI TRE ANNI Traguardi formativi COMUNICAZIONE NELLA MADRELINGUA I DISCORSI E LE PAROLE COMPETENZE Comprendere un nuovo argomento trattato in sezione. Sapersi esprimere migliorando

Dettagli

Indicazioni: Questa è la mia cartella. Ho tantissime cose nella mia cartella: ci sono delle matite, dei pennarelli, una gomma, la colla, ecc.

Indicazioni: Questa è la mia cartella. Ho tantissime cose nella mia cartella: ci sono delle matite, dei pennarelli, una gomma, la colla, ecc. Unità II La scuola Contenuti - Oggetti scolastici - Utilizzo degli oggetti scolastici - Classe - Numeri Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. L Orsoroberto va a scuola L Orsoroberto ha sei anni e va a scuola.

Dettagli

RACCONTIAMOCI CON LE PAROLE SCUOLA DELL INFANZIA GUARDIA VOMANO A.S. 2015/16

RACCONTIAMOCI CON LE PAROLE SCUOLA DELL INFANZIA GUARDIA VOMANO A.S. 2015/16 PROGETTO DIDATTICO RACCONTIAMOCI CON LE PAROLE SCUOLA DELL INFANZIA GUARDIA VOMANO A.S. 2015/16 Educare è come seminare: il frutto non è garantito e non è immediato, ma se non si semina è certo che non

Dettagli

Il sé e l altro. Il corpo e il movimento

Il sé e l altro. Il corpo e il movimento Curricolo di MUSICA La musica in un quadro didattico occupa una posizione centrale perché è una componente fondamentale dell esperienza umana. Essa ha un ruolo di primo piano nello sviluppo della personalità

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: MUSICA - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO

ISTITUTO COMPRENSIVO MONTEGROTTO TERME SCUOLA PRIMARIA DISCIPLINA: MUSICA - CLASSE PRIMA OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO PRIMA DELLA eventi sonori dal punto di vista qualitativo, spaziale e in riferimento alla loro fonte. Esplora diverse possibilità espressive della voce, di oggetti sonori e strumentali musicali, imparando

Dettagli

SCUOLA DELL INFANZIA GIOVANNI XXIII. Progetto Pedagogico della Sezione Primavera

SCUOLA DELL INFANZIA GIOVANNI XXIII. Progetto Pedagogico della Sezione Primavera Pagina 1 di 8 SCUOLA DELL INFANZIA GIOVANNI XXIII Progetto Pedagogico della Sezione Primavera Pagina 2 di 8 1. PREMESSA La scelta pedagogica di istituire la sezione Primavera, all interno della Scuola

Dettagli

ATTIVITÀ PER LABORATORI. Anno scolastico 2007-2008

ATTIVITÀ PER LABORATORI. Anno scolastico 2007-2008 ATTIVITÀ PER LABORATORI Anno scolastico 2007-2008 Il bambino ha naturalmente un atteggiamento scientifico, vuole conoscere il che cosa, il come e il perché del mondo che lo circonda. Toccare le cose, sentire

Dettagli

CATALOGO DI ESERCIZI PER PAUSE IN MOVIMENTO. ESERCIZI PER ATTIVARE

CATALOGO DI ESERCIZI PER PAUSE IN MOVIMENTO. ESERCIZI PER ATTIVARE Catalogo di esercizi per per pause in movimento. Esercizi per attivare MOVING SCHOOL 21 PROGETTO LA SCUOLA IN MOVIMENTO CATALOGO DI ESERCIZI PER PAUSE IN MOVIMENTO. ESERCIZI PER ATTIVARE Autore: Stephan

Dettagli

Seconda tappa: Puffo Volante e gli animali del cielo

Seconda tappa: Puffo Volante e gli animali del cielo Seconda tappa: Puffo Volante e gli animali del cielo Premessa Per il Puffo Volante il desiderio di volare è una vera gioia. Anche noi, voleremo con lui, per conoscere gli animali del cielo. Persone coinvolte:

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE SCUOLA PRIMARIA

ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE SCUOLA PRIMARIA ISTITUTO COMPRENSIVO MUSSOLENTE SCUOLA PRIMARIA MUSICA CLASSE PRIMA 1 Ascoltare e discriminare i suoni e i rumori della realtà ambientale dal vivo o registrati. 2 Attribuire significati a segnali sonori

Dettagli

MUSICA SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME

MUSICA SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME MUSICA SCUOLA PRIMARIA CLASSI PRIME Ascoltare, analizzare e rappresentare fenomeni sonori e linguaggi musicali - Classificare i fenomeni acustici in base ai concetti di silenzio, suono, rumore - Individuare

Dettagli

UNO SGUARDO..OLTRE ASCOLTARE, COME GENESI FONDAMENTALE DELL APPROCCIO CON L UNIVERSO SONORO.

UNO SGUARDO..OLTRE ASCOLTARE, COME GENESI FONDAMENTALE DELL APPROCCIO CON L UNIVERSO SONORO. Il progetto Uno sguardo oltre si pone in continuità con il percorso didattico avviato lo scorso anno scolastico e affina i seguenti campi dell esperienza musicale: ASCOLTARE, COME GENESI FONDAMENTALE DELL

Dettagli

SCUOLA DELL'INFANZIA PARROCCHIALE "STELLA DEL MATTINO" PROGETTO PICCOLI. anno scolastico 2014/2015

SCUOLA DELL'INFANZIA PARROCCHIALE STELLA DEL MATTINO PROGETTO PICCOLI. anno scolastico 2014/2015 SCUOLA DELL'INFANZIA PARROCCHIALE "STELLA DEL MATTINO" PROGETTO PICCOLI anno scolastico 2014/2015 "FACCIAMO ESPERIENZA CON TITA" Durante questo anno scolastico la matita Tita, uscita da uno scatolone dove

Dettagli

TRAGUARDI FORMATIVI COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE

TRAGUARDI FORMATIVI COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: COMPETENZE SOCIALI E CIVICHE CAMPI D ESPERIENZA: IMMAGINI SUONI E COLORI (TEATRO) Padroneggiare gli strumenti Seguire spettacoli di vario Rappresentare situazioni attraverso necessari ad un utilizzo dei tipo(teatrali,musicali il gioco

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO

UNITA DI APPRENDIMENTO UNITA DI APPRENDIMENTO n. 1a (Programmazione) LABORATORIO RIMICO - MOTORIO ( bambini di 3 anni ) di VISCONTI Ileana Anno Scolastico 2007-2008 Da Gennaio 2009 a Maggio 2009 1. TIPOLOGIA DELL UNITA APPRENDIMENTO

Dettagli

PROGETTAZIONE ANNUALE a.s. 2014-15

PROGETTAZIONE ANNUALE a.s. 2014-15 PROGETTAZIONE ANNUALE a.s. 2014-15 Esplorare..dire, fare, abbracciare.. Le educatrici del nido, nel corso dell anno 2014-2015 proporranno ai bambini un percorso didattico intitolato Esplorare dire, fare,

Dettagli

IL PROGETTO DIDATTICO: La vecchia fattoria

IL PROGETTO DIDATTICO: La vecchia fattoria IL PROGETTO DIDATTICO: Le educatrici del nido, nel corso dell anno 2011-2012, proporranno ai bambini un percorso didattico intitolato, finalizzato alla conoscenza degli animali, della loro alimentazione,

Dettagli

GIOCHI SENZA SQUADRE

GIOCHI SENZA SQUADRE GIOCHI SENZA SQUADRE Età: 5-8 anni Questi giochi (50) sono proposti nel seguente modo: si ritaglia la descrizione del gioco, si piega il pezzo di carta e s inseriscono tutti i 50 foglietti in un sacchetto.

Dettagli

Asilo Nido Eden del Bimbo Piazza Madonna dei Lumi San Severino marche Tel. 0733/638410 PROGETTO CAPPUCCETTO ROSSO

Asilo Nido Eden del Bimbo Piazza Madonna dei Lumi San Severino marche Tel. 0733/638410 PROGETTO CAPPUCCETTO ROSSO Asilo Nido Eden del Bimbo Piazza Madonna dei Lumi San Severino marche Tel. 0733/638410 PROGETTO CAPPUCCETTO ROSSO Anno scolastico 2012-2013 Abbiamo pensato al nostro percorso didattico per l anno scolastico

Dettagli

CURRICOLI SCUOLE INFANZIA

CURRICOLI SCUOLE INFANZIA ISTITUTO COMPRENSIVO di PORTO MANTOVANO (MN) Via Monteverdi 46047 PORTO MANTOVANO (MN) tel. 0376 398 781 e-mail: mnic813002@istruzione.it e-mail certificata: mnic813002@pec.istruzione.it sito internet:

Dettagli

2. Orsoroberto I bambini ricevono la scheda numero 1, colorano l Orsoroberto e rispondono alla domanda: Come ti chiami? scrivendo il loro nome.

2. Orsoroberto I bambini ricevono la scheda numero 1, colorano l Orsoroberto e rispondono alla domanda: Come ti chiami? scrivendo il loro nome. Unità I L identità personale Contenuti - Salutarsi - Presentarsi - Parlare di sé - Famiglia - Numeri Attività Un pupazzo di nome Roberto aiuterà i bambini ad imparare l italiano, e diventerà presto la

Dettagli

PAROLE..parole..parole

PAROLE..parole..parole Istituto comprensivo di Castelverde Scuola dell infanzia di Corte de' frati PAROLE..parole..parole Laboratorio di educazione linguistica insegnante Morelli Elisabetta Anno scolastico 2014-2015 Motivazione

Dettagli

PROGETTO DI LABORATORIO MUSICALE

PROGETTO DI LABORATORIO MUSICALE PROGETTO DI LABORATORIO MUSICALE ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE ITALO CALVINO Progetto musicale a cura di Sonia Spirito L Associazione L Albero della Musica, operante da diversi anni nel settore della didattica

Dettagli

Il tempo e le stagioni

Il tempo e le stagioni Unità IV Il tempo e le stagioni Contenuti - Tempo atmosferico - Stagioni - Mesi - Giorni Attività AREA ANTROPOLOGICA 1. Roberto osserva L Orsoroberto guarda fuori dalla finestra e commenta il tempo atmosferico.

Dettagli

MUSICA. COMPETENZE CHIAVE: Comunicazione nella madrelingua, Consapevolezza ed espressione culturale, Imparare ad imparare

MUSICA. COMPETENZE CHIAVE: Comunicazione nella madrelingua, Consapevolezza ed espressione culturale, Imparare ad imparare MUSICA COMPETENZE CHIAVE: Comunicazione nella madrelingua, Consapevolezza ed espressione culturale, Imparare ad imparare Traguardi per lo sviluppo delle competenze L alunno : Osserva, esplora, descrive

Dettagli

Scuola dell Infanzia Paritaria Gesù Maria Anno Scolastico 2013-2014. I quattro elementi della natura

Scuola dell Infanzia Paritaria Gesù Maria Anno Scolastico 2013-2014. I quattro elementi della natura Scuola dell Infanzia Paritaria Gesù Maria Anno Scolastico 2013-2014 I quattro elementi della natura Scuola dell infanzia Paritaria Gesù-Maria Anno scolastico 2013-2014 Progetto didattico I quattro elementi

Dettagli

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura

Il silenzio. per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Il silenzio per ascoltare se stessi, gli altri, la natura Istituto Comprensivo Monte S. Vito Scuola dell infanzia F.lli Grimm Gruppo dei bambini Farfalle Rosse (3 anni) Anno Scolastico 2010-2011 Ins. Gambadori

Dettagli

MUSICA TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA

MUSICA TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA MUSICA TRAGUARDI DI SVILUPPO DELLE COMPETENZE AL TERMINE DELLA SCUOLA PRIMARIA L'alunno esplora, discrimina ed elabora eventi sonori dal punto di vista qualitativo spaziale e in riferimento alla loro fonte.

Dettagli

DISCIPLINA: MUSICA SCUOLA PRIMARIA: CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ATTIVITA VERIFICA E VALUTAZIONE

DISCIPLINA: MUSICA SCUOLA PRIMARIA: CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO ATTIVITA VERIFICA E VALUTAZIONE SCUOLA PRIMARIA: CLASSE PRIMA COMPETENZE OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO 1. Padroneggia le potenzialità musicali del proprio corpo. 2. Discrimina l alternanza suono silenzio per imitazione. 3. Esegue semplici

Dettagli

INSIEME A LUPO ROSSO

INSIEME A LUPO ROSSO Istituto Comprensivo n.1 Bologna Anno Scolastico 2007-2008 Scuola dell'infanzia "Giovanni XXIII" INSIEME A LUPO ROSSO IMPARIAMO LE REGOLE DELLA STRADA PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE GUIDATO DA SILVIA

Dettagli

Scuola dell Infanzia Maria Bambina ist. Canossiano. UNITA D APPRENDIMENTO N 6 esperienza realizzata con i bambini di 4 anni

Scuola dell Infanzia Maria Bambina ist. Canossiano. UNITA D APPRENDIMENTO N 6 esperienza realizzata con i bambini di 4 anni Scuola dell Infanzia Maria Bambina ist. Canossiano UNITA D APPRENDIMENTO N 6 esperienza realizzata con i bambini di 4 anni Dal 10 Febbraio- al 4 Aprile dal 22 Aprile- al 9 Maggio 14 anno scolastico 2013-2014

Dettagli

«Alla scoperta dei 5 sensi con Marilu» Scuola dell infanzia «Torremenapace» Istituto comprensivo «Via Marsala» Voghera (PV)

«Alla scoperta dei 5 sensi con Marilu» Scuola dell infanzia «Torremenapace» Istituto comprensivo «Via Marsala» Voghera (PV) «Alla scoperta dei 5 sensi con Marilu» Scuola dell infanzia «Torremenapace» Istituto comprensivo «Via Marsala» Voghera (PV) «C era una volta, tanto tempo fa, una bambina di nome Marilù» Inizia così la

Dettagli

Giochi per le feste all interno dell appartamento o della classe per bambini dai 7 a 11 anni:

Giochi per le feste all interno dell appartamento o della classe per bambini dai 7 a 11 anni: Giochi per le feste all interno dell appartamento o della classe per bambini dai 7 a 11 anni: Giochi individuali: * I giochi di Kim sviluppano le capacità dei cinque sensi 1. La fattoria accecata (gioco

Dettagli

inmusica Associazione no-profit PER I BAMBINI DELLE CLASSI PRIME, PRIMO BIENNIO E SECONDO BIENNIO

inmusica Associazione no-profit PER I BAMBINI DELLE CLASSI PRIME, PRIMO BIENNIO E SECONDO BIENNIO PER I BAMBINI DELLE CLASSI PRIME, PRIMO BIENNIO E SECONDO BIENNIO E fondamentale educare all ascolto e familiarizzare con il pianeta dei suoni fin dalla più tenera età. E ampiamente dimostrato quanto una

Dettagli

settembre (15 giorni circa)

settembre (15 giorni circa) Collegio Arcivescovile A. Castelli Saronno Scuola primaria Anno scolastico 2009/2010 Modulo per la progettazione e la programmazione didattica iniziale Classi : 1 A Insegnante Bressani Cristina (Discipline:

Dettagli

Istituto Scolastico Paritario Vincenza Altamura. Scuola PRIMARIA. Anno scolastico 2015/2016 Progettazione Didattica Disciplinare per la classe III

Istituto Scolastico Paritario Vincenza Altamura. Scuola PRIMARIA. Anno scolastico 2015/2016 Progettazione Didattica Disciplinare per la classe III Istituto Scolastico Paritario Vincenza Altamura Scuola PRIMARIA Anno scolastico 2015/2016 Progettazione Didattica Disciplinare per la classe III MUSICA Docente: Milena Giannoni Preliminarmente alla presentazione

Dettagli

Laboratorio Grafico Pittorico Scopriamo un mondo di colori di Petrillo Roberta Anno scolastico 2008-2009 dal 27 ottobre 2008 al 28 novembre 2008

Laboratorio Grafico Pittorico Scopriamo un mondo di colori di Petrillo Roberta Anno scolastico 2008-2009 dal 27 ottobre 2008 al 28 novembre 2008 Laboratorio Grafico Pittorico Scopriamo un mondo di colori di Petrillo Roberta Anno scolastico 2008-2009 dal 27 ottobre 2008 al 28 novembre 2008 Suddivisione del gruppo 2 gruppi da 10-11 bimbi ognuno.

Dettagli

MISURE EDUCATIVE E DIDATTICHE

MISURE EDUCATIVE E DIDATTICHE MISURE EDUCATIVE E DIDATTICHE Beinasco 15/09/2011 lugr.papalia@libero.it La Scuola dell Infanzia svolge un ruolo di assoluta importanza sia a livello preventivo, sia nella promozione e nell avvio di un

Dettagli

Scuola dell Infanzia Umberto I Robecco sul Naviglio Anno Scolastico 2014-2015 PROGETTO LETTO-SCRITTURA

Scuola dell Infanzia Umberto I Robecco sul Naviglio Anno Scolastico 2014-2015 PROGETTO LETTO-SCRITTURA Scuola dell Infanzia Umberto I Robecco sul Naviglio Anno Scolastico 2014-2015 PROGETTO LETTO-SCRITTURA Il progetto nasce dal desiderio di accompagnare il bambino/a dell ultimo anno della Scuola dell Infanzia

Dettagli

CURRICOLO DISCIPLINARE DI MUSICA

CURRICOLO DISCIPLINARE DI MUSICA A.S. 2014/2015 MINISTERO DELL ISTRUZIONE DELL UNIVERSITÀ E DELLA RICERCA Istituto Comprensivo Palena-Torricella Peligna Scuola dell Infanzia, Primaria e Secondaria di 1 grado Palena (CH) SCUOLA PRIMARIA

Dettagli

SCUOLA PRIMARIA M. GALLI 5 CIRCOLO DIDATTICO SESTO SAN GIOVANNI (MI)

SCUOLA PRIMARIA M. GALLI 5 CIRCOLO DIDATTICO SESTO SAN GIOVANNI (MI) SCUOLA PRIMARIA M. GALLI 5 CIRCOLO DIDATTICO SESTO SAN GIOVANNI (MI) ANNO SCOLASTICO 2011-2012 Il Progetto di educazione musicale è finalizzato allo sviluppo di quattro competenze specifiche: - Educazione

Dettagli

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA DELL INFANZIA

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO SCUOLA DELL INFANZIA IL SE E L ALTRO Il bambino supera serenamente il distacco con la famiglia Conosce e rispetta le prime regole di convivenza E autonomo nelle situazioni di vita quotidiana (servizi igienici, pranzo, gioco)

Dettagli

Progetto MUSICA 2020. I.C. Mazzini Castelfidardo

Progetto MUSICA 2020. I.C. Mazzini Castelfidardo Progetto MUSICA 2020 I.C. Castelfidardo Nel Comune di Castelfidardo è radicata la motivazione all educazione musicale, visto che la produzione degli strumenti musicali, costituisce una colonna portante

Dettagli

NIDO INTEGRATO I BIMBI PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO I TRE PORCELLINI

NIDO INTEGRATO I BIMBI PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO I TRE PORCELLINI NIDO INTEGRATO I BIMBI PROGETTO EDUCATIVO-DIDATTICO I TRE PORCELLINI A.S. 2010/2011 SCANSIONE ANNUALE DEL PROGETTO settembre ottobre novembre dicembre gennaio febbraio inserimento inserimento/ I porcellini

Dettagli

PROGETTO. Scuola dell Infanzia: L ALBERO AZZURRO di La Salute di Livenza. Titolo del progetto annuale 2015/ 2016. Giochiamo alla musica

PROGETTO. Scuola dell Infanzia: L ALBERO AZZURRO di La Salute di Livenza. Titolo del progetto annuale 2015/ 2016. Giochiamo alla musica PROGETTO Istituto Comprensivo di San Stino di Livenza Scuola dell Infanzia: L ALBERO AZZURRO di La Salute di Livenza Titolo del progetto annuale 2015/ 2016 Giochiamo alla musica Responsabile progetto:

Dettagli

Con un gioco si possono lavorare diversi aspetti: Come proporre un gioco:

Con un gioco si possono lavorare diversi aspetti: Come proporre un gioco: Il gioco se usato e svolto in una maniera consona, farà si che l' allievo si diverta e nello stesso tempo raggiunga degli scopi precisi che voi vi siete proposti. Con un gioco si possono lavorare diversi

Dettagli

Curricolo verticale di Musica scuola primaria

Curricolo verticale di Musica scuola primaria Curricolo verticale di Musica scuola primaria Traguardi per lo sviluppo delle competenze al termine della scuola primaria (1) L alunno esplora, discrimina ed elabora eventi sonori dal punto di vista qualitativo,

Dettagli

LABORATORIO: GRUPPO COCCODRILLI

LABORATORIO: GRUPPO COCCODRILLI LABORATORIO: GRUPPO COCCODRILLI ETÀ 3 ANNI tot. Bambini 25 M 14 F 11 TEMPO: gennaio-maggio 2013 SPAZIO: aula delfini INSEGNANTI: Chiara-Maria Teresa La consapevolezza che il bambino di tre anni percepisce

Dettagli

GLI ELEMENTI DELLA VITA TERRA ACQUA ARIA FUOCO

GLI ELEMENTI DELLA VITA TERRA ACQUA ARIA FUOCO (BAMBINI DI 4 ANNI) GLI ELEMENTI DELLA VITA TERRA ACQUA ARIA FUOCO Premessa Acqua, Terra, Fuoco, Aria sono i quattro elementi costitutivi dell ambiente in cui viviamo. Il contatto con la natura concorre

Dettagli

Suggerimenti ai genitori sulla lettura ai bambini dal primo anno di vita

Suggerimenti ai genitori sulla lettura ai bambini dal primo anno di vita Suggerimenti ai genitori sulla lettura ai bambini dal primo anno di vita Il bambino, il suo sviluppo e la lettura Queste brevi indicazioni ti possono servire a seguire e comprendere lo sviluppo del tuo

Dettagli

ISTITUTO COMPRENSIVO NOALE SCUOLA DELL INFANZIA STATALE ITALO CALVINO NOALE (VE) Anno scolastico 2013/2014. Sezione E PROGETTAZIONE DI SEZIONE

ISTITUTO COMPRENSIVO NOALE SCUOLA DELL INFANZIA STATALE ITALO CALVINO NOALE (VE) Anno scolastico 2013/2014. Sezione E PROGETTAZIONE DI SEZIONE ISTITUTO COMPRENSIVO NOALE SCUOLA DELL INFANZIA STATALE ITALO CALVINO NOALE (VE) Anno scolastico 2013/2014 Sezione E PROGETTAZIONE DI SEZIONE Insegnanti titolari: Trevisanello Lucia Rosso Patrizia SITUAZIONE

Dettagli

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO DI CARDITO PROGETTO DI EDUCAZIONE MUSICALE PER GLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI DIVERSAMENTE NOTE

DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO DI CARDITO PROGETTO DI EDUCAZIONE MUSICALE PER GLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI DIVERSAMENTE NOTE DIREZIONE DIDATTICA I CIRCOLO DI CARDITO PROGETTO DI EDUCAZIONE MUSICALE PER GLI ALUNNI DIVERSAMENTE ABILI DIVERSAMENTE NOTE -Anno scolastico 2013/2014 Educare, insegnare o lasciarsi andare alle proprie

Dettagli

Prima tappa: Puffo Selvaggio e gli animali della terra

Prima tappa: Puffo Selvaggio e gli animali della terra Prima tappa: Puffo Selvaggio e gli animali della terra Puffo Selvaggio adora la natura e ama gli animali più di ogni altra cosa al mondo! Questo puffo si veste stranamente, infatti, il vestito è molto

Dettagli

Il mondo di ARCIMBOLDO gusti,sapori e colori

Il mondo di ARCIMBOLDO gusti,sapori e colori PROGETTAZIONE DIDATTICA a/s 2013-2014 Il mondo di ARCIMBOLDO gusti,sapori e colori Breve viaggio attorno al cibo e oltre Percorso di scoperta ed interazione tra il cibo e le qualità che gli alimenti nascondono:

Dettagli

UNITA DI APPRENDIMENTO ED.MOTORIA CON L'ALBERO, EMOZIONI DA VIVERE IN PALESTRA

UNITA DI APPRENDIMENTO ED.MOTORIA CON L'ALBERO, EMOZIONI DA VIVERE IN PALESTRA SCUOLA DELL'INFANZIA AD ONORE DEGLI EROI UNITA DI APPRENDIMENTO ED.MOTORIA Bambini di 2 anni e mezzo, 3 anni CON L'ALBERO, EMOZIONI DA VIVERE IN PALESTRA ANNO SCOLASTICO 2011-12 1 UNITA DI APPRENDIMENTO:

Dettagli

CURRICOLO VERTICALE PER COMPETENZE DISCIPLINARI COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE

CURRICOLO VERTICALE PER COMPETENZE DISCIPLINARI COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE CURRICOLO VERTICALE PER COMPETENZE DISCIPLINARI Scuola Primaria - Musica - Classe Prima COMPETENZA CHIAVE EUROPEA: CONSAPEVOLEZZA ED ESPRESSIONE CULTURALE Profilo dello studente al termine del Primo ciclo

Dettagli

LABORATORIO DI INGLESE PER BAMBINI GRANDI HAPPY ENGLISH!

LABORATORIO DI INGLESE PER BAMBINI GRANDI HAPPY ENGLISH! LABORATORIO DI INGLESE PER BAMBINI GRANDI HAPPY ENGLISH! SCUOLA DELL'INFANZIA "SAN GIOVANNI BOSCO" BELFIORE ANNO SCOLASTICO 2014/2015 MOTIVAZIONE Il laboratorio "Happy English!" nasce dal desiderio di

Dettagli

Scuola dell infanzia. A. Monti. - I.C. COAZZE - a. s 2008/09

Scuola dell infanzia. A. Monti. - I.C. COAZZE - a. s 2008/09 Scuola dell infanzia - I.C. COAZZE - a. s 2008/09 A. Monti Titolo attività : Giocare con le PAROLE Le attività sono rivolte ad un gruppo di 17 bambini all ultimo anno di frequenza della scuola dell infanzia,

Dettagli

Lo Yoga è nato in India

Lo Yoga è nato in India Lo Yoga è nato in India 1 Più esattamente nel nord dell India, circa 5mila anni fa, presso una civiltà molto sviluppata e raffinata, che abitava in una zona molto fertile, nella valle tra il fiume Indo

Dettagli

CIRCOLO DIDATTICO G.MARCONI LOCOROTONDO

CIRCOLO DIDATTICO G.MARCONI LOCOROTONDO CIRCOLO DIDATTICO G.MARCONI LOCOROTONDO Anno scolastico 2009 2010 Scuola Infanzia: Solferino e Cinquenoci c/o Solferino Insegnante referente: Fanizza Cosima Docenti coinvolti Aralla Fabrizia, Basile Petronilla,

Dettagli

PROGETTO ACCOGLIENZA BAMBINI GRANDI GIROTONDO DI AMICIZIA E SOLE CON MOLLI, TIRO E MINA LA LUCERTOLINA

PROGETTO ACCOGLIENZA BAMBINI GRANDI GIROTONDO DI AMICIZIA E SOLE CON MOLLI, TIRO E MINA LA LUCERTOLINA PROGETTO ACCOGLIENZA BAMBINI GRANDI GIROTONDO DI AMICIZIA E SOLE CON MOLLI, TIRO E MINA LA LUCERTOLINA Scuola dell infanzia di Belfiore San Giovanni Bosco Anno scolastico 2015/2016 PROGETTO ACCOGLIENZA

Dettagli

OSSERVAZIONI SISTEMATICHE DI RILEVAZIONE PRECOCE AREA DELL INTELLIGENZA NUMERICA

OSSERVAZIONI SISTEMATICHE DI RILEVAZIONE PRECOCE AREA DELL INTELLIGENZA NUMERICA OSSERVAZIONI SISTEMATICHE DI RILEVAZIONE PRECOCE AREA DELL INTELLIGENZA NUMERICA Potenziamento dell area dell intelligenza numerica Processi lessicali Denomina su richiesta i numeri fino a 10 (come si

Dettagli

GLI ELFI DI BABBO NATALE

GLI ELFI DI BABBO NATALE Gruppo Animatori Salesiani www.gascornedo.it info@gascornedo.it GLI ELFI DI BABBO NATALE Gioco in Oratorio Genere: a stand Ambienti: sia in interno che in esterno Età: bambini delle elementari/medie AMBIENTAZIONE

Dettagli

Analisi dei fabbisogni formativi

Analisi dei fabbisogni formativi Analisi dei fabbisogni formativi INTERESSE ALL APPRENDIMENTO DELLA LINGUA INGLESE NEI BAMBINI IN ETA SCOLARE 6-11 ANNI NEL COMUNE DI SCARLINO E NEL COMUNE DI FOLLONICA A cura di LUISA LO PRESTI Anno: Gennaio

Dettagli

PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE AMICO VIGILE

PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE AMICO VIGILE www.fantavolando.it PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE AMICO VIGILE Fantavolando PROGETTO DI EDUCAZIONE STRADALE AMICO VIGILE MOTIVAZIONE: La motivazione che sta alla base della realizzazione di un progetto

Dettagli

Scintille di suono laboratorio multimediale

Scintille di suono laboratorio multimediale Scintille di suono laboratorio multimediale progetto per la Scuola dell'infanzia 5 anni percorso di scoperta ed esperienza con le qualità del suono e del movimento Struttura dell attività didattica Date

Dettagli

SCHEDA DEL PROGETTO FINALITA

SCHEDA DEL PROGETTO FINALITA ISTITUTO COMPRENSIVO DI SERGNANO Via Al Binengo, 38 26010 SERGNANO (CR) Telefono 0373 41168 Fax 0373 419397 SCHEDA DEL PROGETTO INSERITO NEL PIANO DELL OFFERTA FORMATIVA DELL A. S. 2014/15 SCUOLE DELL

Dettagli