Piano strategico

Dimensione: px
Iniziare la visualizzazioe della pagina:

Download "Piano strategico 2011 2013"

Transcript

1 Piano stratgico Prsntazion alla comunità finanziaria Milano, 17 cmbr 2010

2 Agnda Excutiv Summary Elmnti stratgici dl piano Evoluzion Ricavi / EBITDA Organizzazion Risors uman Elmnti chiav dl to omico dlla gstion finanziaria Dttaglio pr BU 2 Milano, 17 cmbr 2010

3 Excutiv Summary (I) I mrcati rifrimnto RCS stanno affrontando un procsso racal trasformazion pr fftto : Evoluzion dll tcnologi Trasformazion comportamnti acquisto sumo lttori dgli invstitori pubblicitari Ingrsso nuovi comptitor La trasformazion dl sttor ma vidnzia: Contrazion mrcati ma trazionali, l unica cczion dl sttor libri Crscita dlla raccolta pubblicitaria gital, ma non sufficint a compnsar il calo businss trazionali Crisi dl modllo businss trazional Opportunità mrgnti sviluppo ricavi nl gital (s. tnuti gitali a pagamnto, Vido wb Tv, rct markting CRM, progtti pubblicitari intgrati,...), volumi ancora limitati, ma alto potnzial futuro Ciò rnd ncssario allinar stratgia, organizzazion comptnz all nuov sfid ch si manifstano praltro nll attuali zioni assoluta incrtzza Nl nuovo tsto, RCS vuol ssr un Gruppo ma global, ladr nll toria qualità, multimal intrnazional. Nllo sviluppo dl Piano Stratgico si pon gli obittivi : 3 Consolidar la sostnibilità garantir la tinuità dl Gruppo Essr pronti a coglir l opportunità mrgnti sppur fficil prvbilità Milano, 17 cmbr 2010

4 Excutiv Summary (II) Il Piano si articola attravrso l sgunti rttrici stratgich: Consolidar rafforzar la produzion torial qualità, il ripnsamnto prodotti dll offrta Sviluppar rlazioni duratur i lttori gli invstitori, l obittivo aumntarn solidarn la fidlizzazion Potnziar l voluzion multimal gital Powr Brand Quotiani italiani spagnoli, Prioci Vrticali Libri Riprogttar i modlli businss particolar rifrimnto ai ricavi, all asstto organizzativo gnral, ad una nuova organizzazion dl lavoro soprattutto al patrimonio comptnz azindali Focalizzar gli invstimnti l ambizioni crscita in Italia all Estro pr la fsa dll toria trazional pr lo sviluppo dl businss multimal gital, sinvstndo da asst non cor I risultati omico-finanziari prvisti a piano dal 2010 al 2013 sono: Ricavi: da (1) a milioni Euro EBITDA: da 197 (1) a 296 milioni Euro Rdtività: dall 8,7% (1) al 12% Posizion Finanziaria Ntta: da a milioni Euro 4 1. Risultati ant onri provnti non ricorrnti d incluso GEF Milano, 17 cmbr 2010

5 Agnda Excutiv Summary Elmnti stratgici dl piano Evoluzion Ricavi / EBITDA Organizzazion Risors uman Elmnti chiav dl to omico dlla gstion finanziaria Dttaglio pr BU 5 Milano, 17 cmbr 2010

6 Obittivi dl Piano Stratgico Ricavi Razionalizzazion attravrso la crisi Trasformazion dl modllo businss pr la sostnibilità dl Gruppo Businss gital In un tsto mrcato incrtzza, il Piano si pon i sgunti obittivi 1 Consolidar la sostnibilità garantir la tinuità dl Gruppo Struttura costi fficint Mix ricavi incrmnto gital Situazion patrimonial solida Businss trazional Essr pronti a coglir l opportunità ch possono mrgr ma ch sono fficil prvbilità Trasformazion dl modllo businss Allinamnto dll'organizzazion Comptnz pr gstir il nuovo modllo businss 6 Milano, 17 cmbr 2010

7 Nl nuovo tsto la Mission dl Gruppo RCS riman Essr un Gruppo Ma, ladr nll toria qualità, multimal intrnazional 7 Milano, 17 cmbr 2010

8 L lin stratgich dl Gruppo Focalizzar invstimnti ambizioni crscita Essr una raltà multimal gital Produrr tnuto torial qualità Promuovr la cntralità dlla rlazion il clint Riprogttar il modllo businss 8 Milano, 17 cmbr 2010

9 Progtti trasvrsali Ar Businss RCS Quotiani RCS Prioci RCS Libri Flammarion RCS Pubblicità Unidad Etorial Altr partcip. Gruppi lavoro stratgici Cantiri Organizzativi Ripnsamnto prod. torial CRM / Consumator Contnuti t. a pagamnto Prsnza nlla TV/Vido E rang d -book Rivisitaz. modllo cssionaria Oprations Piattaform ICT Organizzazion Comptnz 9 Milano, 17 cmbr 2010

10 Produrr tnuto torial qualità 1 L'Informazion " Qualità" 2 La multimalità la grarchia dll informazioni tra l vrs piattaform/mzzi prodotti 3 Il ruolo dl vido nll'offrta multimal 4 Il targt lttori l modalità intrazion 5 L'quilibrio dgli ingrnti / struttura dl prodotto valor dl tnuto (srvizi locali, inchist, approfonmnti,...) 6 La fsa dlla ffusion / frqunza sttimanal acquisto 10 Milano, 17 cmbr 2010

11 Promuovr la cntralità dlla rlazion il clint Obittivi Dscrizion Miglioramnto dl prodotto torial Aprndo un canal rtto comunicazion in grado "misurar la tmpratura" dl lttor Attravrso un monitoraggio frqunt dl panl lttori Incrmnto dlla fdltà dl clint Attravrso spcifici programmi fidlizzazion sia a livllo singoli brand sia Gruppo Maggior sostgno all tr principali lin ricavo Dirct Markting pr i prodotti toriali dl Gruppo Potnziamnto offrta intgrata vnti, promozioni, tc. 11 Milano, 17 cmbr 2010 Ralizzazion manutnzion un Databas unico a livllo pas sviluppo comptnz

12 Essr una raltà multimal gital - Digital Fr Offrta gital a pagamnto Wb (PC+Tablt) Smartphons Wb (PC+Tablt) Smartphons Application su Tablt CdS DIGITAL EDITION GdS DIGITAL EDITION GAZZETTA.IT PREMIUM 1 CORRIERE.IT PREMIUM 1 GAZZETTA.IT CORRIERE.IT EL MUNDO DIGITAL EDITION MARCA DIGITAL EDITION EXPANSION DIGITAL EDITION ELMUNDO.ES MARCA.COM EXPANSION.COM Slzion notizi / approfonmnti / opinioni / vido / immagini dl sito wb, sponibili solo a pagamnto Milano, 17 cmbr 2010

13 Essr una raltà multimal gital Vido Wb Italia Spagna Piano crscita dl numro straming sui siti powr brand in Italia Spagna Brand # straming (Milioni) Tipo format Vido nws Diritti sportivi Magazin Documntari Talk show Evnti Liv Vido chat Italia Spagna 2013 Piattaforma 13 Milano, 17 cmbr 2010 Font: RCS, BCG

14 Essr una raltà multimal gital E-rang Prodotto Varia Collzionabili Book "trazional" (2013, ~3000 titoli): Tutt l novità + slzion back list Book "nativo" / Apps (2013 ~70 Apps) 6 Ar: Collzionabili Illustrati Scolastica Book "trazional": Conformi all sposizion dlla riforma scolastica (dal 2012 obbligo sponibilità dl tsto gital) Gran Autori Infanzia / Ragazzi Fumtti (Francia) Contnuti srvizio Pricing Oggi Przzo Book ~30% infrior vs Libro cartaco In corso rvision / sprimntazion stratgi pricing Przzi Apps tndnzialmnt infriori ai libri Przzi Book scolastici vincolati dal ttto all sps pr istruzion In valutazion stratgi ottimal pricing pr prodotti complmntari Distribuzion 14 Milano, 17 cmbr possibili canali: Dirtto (Librriarizzoli.it) Rtailr Onlin / Offlin Pur playr onlin Produttori Dvics Rt Promotori

15 Riprogttar il modllo businss Adguar il modllo ricavi al nuovo tsto un pso un focus crscnt sui ricavi gitali Rndr più flssibil la struttura costi Garantir la sostnibilità dl businss attravrso la ricrca tinua dll'fficinza Rvision dll asstto organizzativo Gruppo allinamnto agli obittivi stratgici Dotar il Gruppo dll risors ncssari ad affrontar l nuov sfid piano 15 Milano, 17 cmbr 2010

16 Focalizzar invstimnti ambizioni crscita multimal multipiattaforma Powr Brand Quotiani in Italia Spagna Concntrazion sui Vrticali Prioci in Italia all Estro Consolidamnto dlla posizion comptitiva ni Libri in Italia Francia, anch attravrso vntuali acquisizioni innovazion gital Invstimnto potnziamnto dll piattaform tcnologich (s. TV/Vido on lin, CRM,...) Ridfinizion dl portafoglio possibili sinvstimnti sgunt riduzion dl capital invstito in asst cspiti non cor 16 Milano, 17 cmbr 2010

17 Agnda Excutiv Summary Elmnti stratgici dl piano Evoluzion Ricavi / EBITDA Organizzazion Risors uman Elmnti chiav dl to omico dlla gstion finanziaria Dttaglio pr BU 17 Milano, 17 cmbr 2010

18 Piano Stratgico Paramtri principali Cagr % Cagr % MKT RCS MKT RCS Quotiani Prioci 0.0% -4.0% 1,9% 1,8% Collatrali % -12.0% Pubblicità Onlin Quotiani Onlin 15,3% 3,0% 18,9% 30,1% 3,4% 23% Libri - - 0,8% 1,3% 2,9% 1,2% TV FTA 4,9% 53% Costo dl Lavoro - 3,7% (3) Diffusion stampa Quotiani a pagam. Quotiani a pagam. -3,2% n.a. -3,9% (1) -5,4% Przzo Carta Quotiani Prioci 7,3% 3,1% 7,3% 3,1% Diffusion Digital al 2013 (copi /000) Quotiani a pagam. Quotiani a pagam (2) 103 (2) (1) Corrir dlla Sra - 3.3% Gazztta dllo Sport - 4.6%, incluso l fftto cannibalizzazion da part dll zioni gitali (2) Prvision Tablt al 2013 pari a 3,8 milioni in Italia 3,2 milioni in Spagna, un quota RCS pari al 3,2% in ntrambi i pasi (3) Costo ornario 18 Font: laborazioni intrn su dati Nilsn, Datamonitor, i2p, CPC, Znith PWC Milano, 17 cmbr 2010

19 Evoluzion risultati Ricavi 1 m = CAGR % Pubblicità gital (Display, Vido, Ipad/Tablt) 2, ,8% 2, Digital Multimal 20.8% 30% dl DTT Spagna 25% Diffusioni gitali (Ipad/tablt, mobil), -book d -commrc 15% Altro CAGR Collzionabili UK = +0.7% 1,955 1,917 Businss Trational -0.7% Calo ffusioni Italia Spagna parzialmnt compnsati da aumnti przzi coprtina Rcupro raccolta pubblicitaria su stampa trazional Italia Spagna (CAGR circa 2%) 2010 IIF 2013E Calo Collatrali Collzionabili totalmnt compnsati da crscita libri Varia Scolastica RCS Sport altri progtti (Estro) Lo sviluppo risultati 2013 è gnrato dal businss gital multimal sul solidamnto dl businss trazional Incluso GEF nl 2010 Milano, 17 cmbr 2010

20 Evoluzion risultati - EBITDA 1 Il tributo sgunti drivr: m = CAGR10-13 Aumnto pubblicità trazional Calo ffusioni Aumnto przzi coprtina 14.5% Aumnto przzo carta Aumnto libri varia scolastica 0% Calo collatrali smission GEF 296 Aumnto costo dl lavoro 197 Ultriori saving d fficinz 33% Contributo ai powr brand dallo sviluppo gital/multima (adv baslin, Ipad, frmium, wb TV) 40% 2010 IIF 2013E DTT in Spagna 17% EBITDA % 8,7% 12,0% Altro 10% Lo sviluppo risultati 2013 è gnrato dal businss gital multimal, dall ultriori fficinz dal solidamnto dl businss trazional Risultati ant onri provnti non ricorrnti d incluso GEF nl 2010 Milano, 17 cmbr 2010

21 Italia vrso Estro Ricavi ntti 1, % su total 2010 IIF, 100%= Ricavi ntti 1, % su total 2013E, 100%= m Estro m Estro 41 Italia Italia 59 EBITDA 1, % su total 2010 IIF, 100%= 197 EBITDA 1, % su total 2013E, 100%= 296 m m Italia Estro Italia Estro Risultati ant onri provnti non ricorrnti d incluso GEF nl 2010 Milano, 17 cmbr 2010

22 Agnda Excutiv Summary Elmnti stratgici dl piano Evoluzion Ricavi / EBITDA Organizzazion Risors uman Elmnti chiav dl to omico dlla gstion finanziaria Dttaglio pr BU 22 Milano, 17 cmbr 2010

23 Piano Stratgico Priorità organizzativ Allinar l'asstto organizzativo Gruppo agli obittivi stratgici 1 Prosguir l azioni fficinza su tutt l attività 2 Dotar il Gruppo dll risors ncssari ad affrontar l nuov sfid piano (sia mant lo sviluppo intrno sia tramit l acquisizion comptnz dall'strno) 3 Favorir un tsto azindal orintato alla cratività, all'innovazion alla sprimntazion flssibilità organizzativa, in un clima fiducia tra i pndnti l azinda 4 23 Milano, 17 cmbr 2010

24 Agnda Excutiv Summary Elmnti stratgici dl piano Evoluzion Ricavi / EBITDA Organizzazion Risors uman Elmnti chiav dl to omico dlla gstion finanziaria Dttaglio pr BU 24 Milano, 17 cmbr 2010

25 Evoluzion risultati omici m 2007PF IIF E CAGR '10 '13 Ricavi % EBITDA % % 13.4% 10.2% 6,0% 8.7% 12,0% EBIT n.d n.s. % 4,9% n.s. 3,5% 8,2% 1. Ant onri provnti non ricorrnti 2. Includ GEF Impairmnt tst al 30 giugno Esclud Impairmnt tst 25 Milano, 17 cmbr 2010

26 Elmnti chiav dlla gstion finanziaria Fr Cash Flow Fr Cash Flow cumulato prima dgli invstimnti pari a c.a 530 milioni Euro Invstimnti Gli invstimnti cumulati ammontano a c.a. 160 milioni Euro Portafoglio & asst non cor Nl Piano non sono inclusi sinvstimnti, ma è in corso un attnta analisi valorizzazion asst cspiti non stratgici Posizion Finanziaria Ntta Ratio PFN/EBITDA 2013E = 2.3x 26 Milano, 17 cmbr 2010

27 Invstimnti cumulati, capital invstito ROI Invstimnti cumulati Capital Invstito Ntto 100 % = 160 m m Altro Tcnici ICT IIF 2013E ROI 20 % 10,7% Diritti TV 5,5% 3,8% - 4,3% IIF 2013E 27 Milano, 17 cmbr 2010

28 Posizion Finanziaria Ntta Situazion al m PF IIF 2013E PFN/ Ebitda ant non ricorrnti 2.6 4,2 7,9 5,0 2,3 28 Milano, 17 cmbr 2010

29 Agnda Excutiv Summary Elmnti stratgici dl piano Evoluzion Ricavi / EBITDA Organizzazion Risors uman Elmnti chiav dl to omico dlla gstion finanziaria Dttaglio pr BU 29 Milano, 17 cmbr 2010

30 Quotiani Italia multimal multimal multipiattaforma multipiattaforma ricavi ricavi Powr Powr Brand Brand Corrir Corrir Gazztta Gazztta zioni zioni gitali gitali a a pagamnto pagamnto Crscita Crscita vido vido on on lin lin Rivisitazion Rivisitazion torial torial Corrir Corrir (grafica, (grafica, mix mix tmatich, tmatich, attrazion attrazion giovani, giovani, tc.) tc.) Rivisitazion Rivisitazion torial torial valorizzazion valorizzazion allgati allgati dlla dlla raccolta raccolta pubblicitaria pubblicitaria (valorizzazion (valorizzazion brand, brand, nuovi nuovi format, format, progtti progtti spciali) spciali) Aumnto Aumnto ricavi ricavi non non toriali toriali (Gazztta (Gazztta gioco gioco on on lin, lin, -commrc) -commrc) Rcupro Rcupro marginalità marginalità dlla dlla Classifid Classifid Ridfinizion Ridfinizion dll organizzazion dll organizzazion torial torial pubblicitaria pubblicitaria cornt cornt multimalità multimalità dlla dlla rlazion rlazion il il lttor lttor (CRM) (CRM) zioni zioni locali locali Corrir Corrir sistma sistma Ezioni Ezioni Locali Locali on on lin lin Focalizzazion Focalizzazion mantnimnto mantnimnto marginalità marginalità Collatrali Collatrali Raggiungimnto Raggiungimnto quilibrio quilibrio omico omico Fr Fr Prss Prss EBITDA % 2010 IIF 14.7% 2013E 16.1% 30 Milano, 17 cmbr 2010

31 Unidad Etorial multimal multimal multipiattaforma multipiattaforma ricavi ricavi toriali toriali Powr Powr Brand Brand Quotiani Quotiani Consolidamnto Consolidamnto posizionamnto posizionamnto nlla nlla stampa stampa Aumnti Aumnti przzo przzo coprtina coprtina tnuti tnuti gital gital a a pagamnto pagamnto powr powr brand brand su su Orbyt Orbyt Crscita Crscita vido vido on on lin lin dlla dlla rlazion rlazion il il lttor lttor (CRM) (CRM) nl nl DTT DTT (Vo7, (Vo7, Marca Marca TV) TV) dlla dlla raccolta raccolta pubblicitaria pubblicitaria Crscita Crscita dlla dlla raccolta raccolta ma ma gitali gitali (TV (TV Intrnt) Intrnt) Valorizzazion Valorizzazion brand brand offrta offrta intgrata intgrata multipiattaforma multipiattaforma Nuovi Nuovi format format progtti progtti spciali spciali Dirct Dirct markting markting Aumnto Aumnto ricavi ricavi non non toriali toriali (-commrc (-commrc social social ntwork) ntwork) Consolidamnto Consolidamnto dlla dlla nuova nuova organizzazion organizzazion torial torial pubblicitaria pubblicitaria cornt cornt multimalità multimalità Focalizzazion Focalizzazion mantnimnto mantnimnto marginalità marginalità Collatrali Collatrali EBITDA % 2010 IIF 8.3% 2013E 18.0% 31 Milano, 17 cmbr 2010

32 Prioci Focalizzazion Focalizzazion su su Fmminil: Fmminil: Prsio Prsio carta carta Rstyling Rstyling Amica Amica Rafforzamnto Rafforzamnto wb wb TV TV Contnuti Contnuti gitali gitali a a pagamnto pagamnto pr pr tablt tablt Casa Casa & Arrdamnto: Arrdamnto: Rstyling Rstyling BravaCasa BravaCasa Format Format offrta offrta pubblicitaria pubblicitaria (progtti (progtti intgrati, intgrati, Dirct Dirct markting) markting) gital gital (-commrc, (-commrc, tnuti tnuti gitali gitali a a pagamnto pagamnto pr pr tablt) tablt) Viaggi: Viaggi: Rafforzamnto Rafforzamnto brand brand Dov Dov (-commrc, (-commrc, tnuti/srvizi tnuti/srvizi pr pr tablt, tablt, Dov Dov TV) TV) Crscita Crscita Infanzia: Infanzia: ricavi ricavi gitali gitali (tablt, (tablt, -commrc) -commrc) intrnazional intrnazional (Cina, (Cina, Brasil) Brasil) Ara Ara Familiari: Familiari: dl dl sistma sistma Oggi Oggi Ultriori Ultriori azioni azioni rcovry rcovry Smplificazion Smplificazion socitaria socitaria EBITDA % 2010 IIF 1.9% 2013E 6.3% 32 Milano, 17 cmbr 2010

33 Libri 33 Varia Varia Italia Italia Ottimizzazion Ottimizzazion dl dl portafoglio portafoglio brand brand pr pr il il rafforzamnto rafforzamnto dlla dlla posizion posizion su su sgmnti sgmnti maggior maggior attrattività attrattività mrcato mrcato Ridfinizion Ridfinizion organizzazion organizzazion promozional promozional commrcial commrcial (politica (politica promo-pubblicitaria, promo-pubblicitaria, rt rt commrcial, commrcial, fficinza fficinza struttura) struttura) Lancio Lancio Progtti Progtti Spciali Spciali d d -book -book Varia Varia Francia Francia Rafforzamnto Rafforzamnto su su sgmnti sgmnti attrattivi attrattivi sviluppo sviluppo nuov nuov ar ar toriali toriali (-book) (-book) attività attività stribuzion stribuzion Scolastica Scolastica Consolidamnto Consolidamnto dlla dlla posizion posizion mrcato mrcato Azioni Azioni fficinza fficinza commrcial commrcial stributiva stributiva dll offrta dll offrta multimal multimal gital gital tnuti tnuti srvizi srvizi complmntari complmntari all all attività attività dattich dattich produzion produzion gital gital Illustrati Illustrati Lancio Lancio nuov nuov lin lin toriali toriali ntwork ntwork intrnazional intrnazional Collzionabili Collzionabili Mantnimnto Mantnimnto dll attual dll attual offrta offrta in in Italia, Italia, rcupro rcupro marginalità marginalità Milano, 17 cmbr 2010 EBITDA% 2010 IIF 8.9% 2013E 9.7%

34 Pubblicità (cssionaria Italia) Ridfinizion Ridfinizion dl dl modllo modllo organizzativo organizzativo pr pr aumntar aumntar il il prsio prsio pntrazion pntrazion mrcato mrcato Organizzazion Organizzazion markting markting commrcial commrcial pr pr clinti clinti (gran, (gran, m, m, nw nw businss) businss) Lin Lin dcat dcat a a sttori sttori moda moda arrdo arrdo Sistma Sistma Sport Sport (lina (lina vnta vnta markting markting dcati) dcati) Intgrazion Intgrazion Forza Forza vnta vnta Onlin Onlin nll nll Dirzioni Dirzioni commrciali commrciali pr pr clint/sistma clint/sistma Potnziamnto Potnziamnto ara ara progtti progtti intgrati intgrati nuovo nuovo modllo modllo offrta offrta Progtti Progtti intgrati intgrati (tailor (tailor mad/catalogo) mad/catalogo) Valorizzazion Valorizzazion powr powr brand brand Format Format pr pr nuov nuov piattaform piattaform (vido (vido on on lin, lin, ipad, ipad, tc) tc) Affiliazion Affiliazion siti siti trzi trzi 34 Milano, 17 cmbr 2010

35 Disclaimr La prsnt prsntazion tin l prliminari proizioni dl managmnt l valutazioni d ipotsi su avvnimnti futuri, inclus l informazioni corrlat all prvist prformanc finanziari RCS MaGroup d i prospttati andamnti dl sttor dll toria, particolar rifrimnto ai sgmnti quotiani, prioci, libri nuovi ma. Tali rapprsntazioni sono basat su valutazioni stima d ipotsi ffttuat dal managmnt dlla Socità sono sidrat proizioni ragionvoli, allo stato attual, sbbn, pr loro natura, l proizioni futur siano incrt soggtt all variazioni causat dai possibili cambiamnti dl mrcato. I risultati o l sprinza ffttivi potrbbro ffrir significativamnt dall informazioni inclus nlla prsnt. La prsnt comunicazion non costituisc offrta o sollcitazion alla compravnta strumnti finanziari dll socità mnzionat in nssuna giuriszion d è inrizzata a profssionisti in ambito finanziario. Vi invitiamo a tattar il nostro partimnto Invstor Rlations pr ultriori informazioni Fdrica D Mci Nicola Banco Milano, 17 cmbr 2010

Zerouno Executive Dinner

Zerouno Executive Dinner Zrouno Excutiv Dinnr Outsourcing stratgico Flssibilizzar l IT snza prdrn il controllo Annamaria Di Ruscio ruscio@ntconsulting.it Milano, 2 Dicmbr 2010 L priorità businss stanno cambiando: non più solo

Dettagli

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa

Le evoluzioni del Corporate Banking interbancario in Italia e in Europa Convgno ABI Tavola rotonda L voluzioni dl Corporat Banking intrbancario in Italia in Europa 11 cmbr 2009 Luigi Prissich DG Confindustria Srvizi innovativi Tcnologici Il Progtto Italia Digital Costruir

Dettagli

Pag. 1 di 7. 26 ore. SDA Bocconi. 26 ore F.S.G.M. Docente responsabile. Il concetto di CSR e i suoi impatti sulla governance aziendale.

Pag. 1 di 7. 26 ore. SDA Bocconi. 26 ore F.S.G.M. Docente responsabile. Il concetto di CSR e i suoi impatti sulla governance aziendale. Il conctto di CSR i suoi impatti sulla govrnanc azindal. 25-27 Ottobr 2012 conctti, principi strumnti di gstion in Italia nlla UE Gioacchino D Anglo I livlli di adozion gli strumnti dlla CSR. La gstion

Dettagli

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE

ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE ALLEGATO N.3 STRATEGIE PER IL RECUPERO-POTENZIAMENTO E VALORIZZAZIONE ECCELLENZE a. STRATEGIE PER IL RECUPERO DESTINATARI Il Rcupro sarà rivolto agli alunni ch prsntano ancora difficoltà nll adozion di

Dettagli

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO

INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE. Estensore TENNENINI MASSIMO. Responsabile del procedimento TENNENINI MASSIMO REGIONE LAZIO Dirzion Rgional: Ara: SVILUPPO ECONOMICO E ATTIVITA PRODUTTIVE INTERNAZIONALIZZ. E MARKETING TERRITORIALE DETERMINAZIONE N. G09834 dl 08/07/2014 Proposta n. 11437 dl 01/07/2014 Oggtto: Attuazion

Dettagli

FORMAZIONE PERMANENTE per L aggiornamento continuo dell impresa

FORMAZIONE PERMANENTE per L aggiornamento continuo dell impresa FORMAZION PRMANNT per L aggiornamento continuo dell impresa Le conoscenze e le competenze dell impresa hanno, ormai, una capacità di aggiornamento inferiore al ritmo della tecnologia e dell evoluzione

Dettagli

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali

Le Reti di Impresa: aspetti operativi e commerciali L Rti Imprsa: asptti oprativi commrciali Stfano COCCHIERI Had of Soft Loans Contributions & Subsis Prugia, 21 Novmbr 2012 IL CONTRATTO DI RETE ll Contratto rapprsnta una forma aggrgativa ibrida aggiuntiva

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria Markting Multicanalità Stratgi, markting innovazion finanziaria Innovar attravrso la multicanalità: una sfida pr comptr nl mondo dl Privat Banking 4 Andra Ragaini, Banca Csar Ponti Giancarlo Cairoli, Banca

Dettagli

Servizi di Issuing e Acquiring: sempre più alleati nella War on Cash. Fausto Bolognini CEO

Servizi di Issuing e Acquiring: sempre più alleati nella War on Cash. Fausto Bolognini CEO Srvizi Issuing Acquiring: smpr più allati nlla War on Cash Fausto Bolognini CEO Qurcia Softwar: Company Profil Qurcia Softwar nasc nl 1987 con la mission sviluppar soluzioni srvizi pr l banch nl mondo

Dettagli

L Osservatorio ABI Costing Benchmark : i risultati del Rapporto ABI 2004 e le analisi di posizionamento

L Osservatorio ABI Costing Benchmark : i risultati del Rapporto ABI 2004 e le analisi di posizionamento L Ossrvatorio ABI Costg Bnchmark : i risultati dl Rapporto ABI 2004 l anisi posizionamnto Albrto Bstrri Roma, 11 novmbr 2004 Aumnta l fficacia l dll politich contnimnto di Vi Vi sono sono 9 9 classi classi

Dettagli

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità

SERVIZIO LUCE 3 - Criteri di sostenibilità SERVIZIO LUCE 3 - Critri sostnibilità 1. Oggtto dll iniziativa La Convnzion ha com oggtto l attività acquisto dll nrgia lttrica, srcizio manutnzion dgli impianti illuminazion pubblica, nonché gli intrvnti

Dettagli

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO

SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE PERSONALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Rvision n 3 25/06/2012 SCHEDA VALUTAZIONE ANNUALE SCHEDA VALUTAZIONE NEOASSUNTO Cognom Nom Unità Oprativa Valutator Data valutazion Da compilar s noassunto: Data inizio priodo di prova Data valutazion

Dettagli

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza

Sicurezza informativa: verso l integrazione dei sistemi di gestione per la sicurezza Sicurzza informativa: vrso l intgrazion di sistmi di gstion pr la sicurzza Convgno ABI Banch Sicurzza 2006 Roma, 7 Giugno 2006 Raoul Savastano, Rsponsabil Srvizi Sicurzza KPMG Irm Advisory Agnda Il problma

Dettagli

1. Cos è l IT Governance. 2. I criteri con cui sviluppare un modello di IT Governance. 3. Il modello MEF-Consip

1. Cos è l IT Governance. 2. I criteri con cui sviluppare un modello di IT Governance. 3. Il modello MEF-Consip IMPLEMENTARE IMPLEMENTARE UN UN MODELLO MODELLO DI DI IT IT GOVERNANCE GOVERNANCE SOSTENIBILE SOSTENIBILE PER PER LA LA PROPRIA PROPRIA ORGANIZZAZIONE ORGANIZZAZIONE Giorgio Pagano 1 1. Cos è l IT Govrnanc

Dettagli

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro

Task Force deleghe al territorio Secondo incontro 1 Task Forc dlgh al trritorio Scondo incontro Roma 03 novmbr 2008 2 Immobili acquisti Esignz rilvat Strumnti gstionali Stratgia intrvnto Attività di gruppi lavoro trritoriali Prossimi Ambiti Analisi: S&S

Dettagli

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria

Marketing e Finanza. Strategie, marketing e innovazione finanziaria Markting Finanza Stratgi, markting innovazion finanziaria Innovazion finanziaria La social businss transformation nl sttor bancario, assicurativo finanziario. L innovazion nll ra social. 6 Srgio Spaccavnto,

Dettagli

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base

La Formazione in Bilancio delle Unità Previsionali di Base La Formazion in Bilancio dll Unità Prvisionali di Bas Con la Lgg 3 april 1997, n. 94 sono stat introdott l Unità Prvisionali di Bas (di sguito anch solo UPB), ch rapprsntano un di aggrgazion di capitoli

Dettagli

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione

ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Centro Regionale di Programmazione ASSESSORATO DELLA PROGRAMMAZIONE, BILANCIO, CREDITO E ASSETTO DEL TERRITORIO Cntro Rgional di Programmazion I n t r POR Sardgna FESR 2007/2013 - ASSE VI COMPETITIVITÀ Lina di attività 6.1.1.A Promozion

Dettagli

Corso di Economia e Gestione delle Imprese

Corso di Economia e Gestione delle Imprese Lezione 6 Corso di conomia e Gestione delle Imprese elena.cedrola@unimc.it a.a. 2009-2010 2010 Prof. lena Cedrola http://docenti.unimc.it/docenti/elena-cedrola lena Cedrola - Università di QUALITA DL PRODOTTO

Dettagli

Caccia Programmazione e controllo nelle aziende sanitarie

Caccia Programmazione e controllo nelle aziende sanitarie Caccia Programmazion controllo nll azind sanitari approccio tradizional:stratgia posta all'strno di P & C formulazion di budgt STRATEGIE programmazion svolgimnto attività rporting valutazion approccio

Dettagli

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno

TEMPI SOGGETTI AZIONI Gennaio- Docenti dei due ordini di scuola e Pianificazione del progetto ponte per gli Anno PROGETTO PONTE TRA ORDINI DI SCUOLA Pr favorir la continuità ducativo didattica nl momnto dl passaggio da un ordin di scuola ad un altro, si labora un pont, sul modllo di qullo sottolncato. TEMPI SOGGETTI

Dettagli

Normative e strumenti per una Telesanità al servizio delle imprese

Normative e strumenti per una Telesanità al servizio delle imprese Normativ strumnti pr una Tlsanità al srvizio dll imprs M.Carnillo Dirzion Mrcato - PAL Cntro Nord info.lgalmail@infocamr.it lgaldoc@infocamr infocamr.it www.lgalmail lgalmail.it www.lgaldoc lgaldoc.it

Dettagli

Fi: : la penetrazione del servizio in Italia e le applicazioni realizzate. L Osservatorio Permanente sul Wi-Fi in Italia

Fi: : la penetrazione del servizio in Italia e le applicazioni realizzate. L Osservatorio Permanente sul Wi-Fi in Italia Wi-Fi Fi: : la pntrazion dl srvizio in Italia l applicazioni ralizzat Vnrdì Fbbraio 00 - L tcnologi wirlss nlla PA Andra Rangon School of Managmnt - Politcnico di Milano L Ossrvatorio Prmannt Wi-Fi in

Dettagli

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese

Banda larga: su tecnologia e innovazione si gioca il futuro del Paese Banda larga: su tcnologia innovazion si gioca il futuro dl Pas Antonllo Bustto Quando facciamo rifrimnto alla cosiddtta crisi conomica è bn inquadrar chiaramnt il fnomno. S guardiamo la Fig. 1 possiamo

Dettagli

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE G. CIGNA - G. BARUFFI - F. GARELLI

ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE G. CIGNA - G. BARUFFI - F. GARELLI ISTITUTO ISTRUZIONE SUPERIORE STATALE G. CIGNA - G. BARUFFI - F. GARELLI PROGRAMMAZIONE INDIVIDUALE PIANO DIDATTICO ANNUALE A.S. 2015/2016 Matria: Tcnologi Informatich Class (docnt) 1^ACH - Prof. Musumci

Dettagli

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata

PROTOCOLLO D INTESA. tra. Prefettura di Roma. Università di Roma La Sapienza. Università degli Studi di Roma Tor Vergata PROTOCOLLO D INTESA tra Prfttura di Roma Univrsità di Roma La Sapinza Univrsità dgli Studi di Roma Tor Vrgata Univrsità dgli Studi Roma Tr 1 PREMESSO ch con dcrto dl Prsidnt dl Consiglio di Ministri dl

Dettagli

l Azionista di Snam Snam Regolazione e strategie Snam 10 anni in Borsa Snam Il ritorno per gli azionisti

l Azionista di Snam Snam Regolazione e strategie Snam 10 anni in Borsa Snam Il ritorno per gli azionisti Dicmbr 2011 l Azionista La guida pr riprcorrr i ci anni Rgolazion stratgi 10 anni in Borsa Il ritorno pr gli azionisti La domani Adguamnto al Trzo Pacchtto Enrgia 2 Dicmbr 2011 Dicmbr 2011 l azionista

Dettagli

Mondo UP. Mondo UP. Focus sui principali interventi formativi per il personale degli Uffici Postali 2005-2007. Aprile 2007 CNS - RU

Mondo UP. Mondo UP. Focus sui principali interventi formativi per il personale degli Uffici Postali 2005-2007. Aprile 2007 CNS - RU Mondo UP Mondo UP Focus sui principali intrvnti formativi pr il prsonal dgli Uffici Postali 2005-2007 April 2007 1 1 Focus sui principali programmi formativi Mondo UP INDICE Programmi formativi dcati a

Dettagli

Comitato Tecnico Scientifico. Attività 2012 e feedback sul 2011. Roma, 15 febbraio 2012

Comitato Tecnico Scientifico. Attività 2012 e feedback sul 2011. Roma, 15 febbraio 2012 Comitato Tcnico Scintifico Attività 2012 fdback sul 2011 Roma, 15 fbbraio 2012 Fdback 2011 ITS national rports ITS Commit mting 15.12.2011 Stakholdrs platform ITSAdvisoryGroup Lgg comunitaria i 2011 2

Dettagli

LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI

LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI INNOVAZIONE E ACCOUNTABILITY NELLE AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE Polo Multifunzional RGS Sala Confrnz Roma 22 april 2008 LINEE GUIDA DEL BILANCIO SOCIALE CONFRONTO CON STANDARD INTERNAZIONALI Onna Gabrovc

Dettagli

INTECNA scarl SUITE B1 - INTECNA. La Suite: B1-INTECNA rappresenta la sintesi di tale sforzo.

INTECNA scarl SUITE B1 - INTECNA. La Suite: B1-INTECNA rappresenta la sintesi di tale sforzo. SUITE B1 - INTECNA B1- INTECNA INTECNA, nl corso dlla sua sprinza con SAP Businss On (dal 2003), ha ralizzato numrosi miglioramnti a compltamnto dl prodotto standard, allo scopo di ottnr un modllo di rifrimnto

Dettagli

POR Calabria 2014-2020

POR Calabria 2014-2020 POR Calabria 20142020 Obittivo Tmatico 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI FORMA DI DISCRIMINAZIONE Priorità 9 PROMUOVERE L INCLUSIONE SOCIALE, COMBATTERE LA POVERTÀ E OGNI

Dettagli

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie.

Regimi di cambio. In questa lezione: Studiamo l economia aperta nel breve e nel medio periodo. Studiamo le crisi valutarie. Rgimi di cambio In qusta lzion: Studiamo l conomia aprta nl brv nl mdio priodo. Studiamo l crisi valutari. Analizziamo brvmnt l Ar Valutari Ottimali. 279 Il mdio priodo Abbiamo visto ch gli fftti di politica

Dettagli

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero

Mercato globale delle materie prime: il caso Ferrero Mrcato global dll matri prim: il caso Frrro Mauro Fontana In un priodo di fort crisi, com qullo ch attualmnt stiamo vivndo, il vincolo dl potr di acquisto di consumatori assum un importanza fondamntal

Dettagli

PROGETTO MORDRAUD 2014

PROGETTO MORDRAUD 2014 PROGETTO MORDRAUD 2014 IL PRIMO LIBRO Mordraud Mordraud è è ilil titolo titolo a a sri sri romanzi romanzi Fantasy Fantasy scritti da Fabio Scalini. scritti da Fabio Scalini. IlIl primo primo libro libro

Dettagli

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta

Procedura Operativa Standard. Internal Dealing. Rev. 0 In vigore dal 28 marzo 2012 COMITATO DI CONTROLLO INTERNO. Luogo Data Per ricevuta REDATTO: APPROVATO: APPROVATO: INTERNAL AUDITOR COMITATO DI CONTROLLO INTERNO C.D.A. Luogo Data Pr ricvuta INDICE 1.0 SCOPO E AMBITO DI APPLICAZIONE 2.0 RIFERIMENTI NORMATIVI 3.0 DEFINIZIONI 4.0 RUOLI

Dettagli

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO

Prot. n. AOODGEFID/7724 Roma, 12/05/2016. Al Dirigente Scolastico I.C. 1^ CASSINO VIA BELLINI, 1 03043 CASSINO FROSINONE LAZIO Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr la Programmazion la gstion dll risors uman, finanziari strumntali Dirzion Gnral pr intrvnti in matria di dilizia scolastica, pr la gstion

Dettagli

PROGETTO SPONSORSHIP

PROGETTO SPONSORSHIP PROGETTO SPONSORSHIP pag.3 pag.4 pag.5 pag.7 Ezion 2012 i numri Ezion 2013 OBIETTIVI visibilità partcipazioni pag.11 SPONSORSHIP PROGETTO SPONSORSHIP Expandr 2013 ti offr la possibilità incontrar più 200

Dettagli

AZIONE DI SISTEMA 2 MOBILITAZIONE DEGLI OPERATORI E DELLA POPOLAZIONE LOCALE ATTRAVERSO EVENTI SINTESI DEL PROGETTO 1

AZIONE DI SISTEMA 2 MOBILITAZIONE DEGLI OPERATORI E DELLA POPOLAZIONE LOCALE ATTRAVERSO EVENTI SINTESI DEL PROGETTO 1 AZIONE DI SISTEMA 2 MOBILITAZIONE DEGLI OPERATORI E DELLA POPOLAZIONE LOCALE ATTRAVERSO EVENTI SINTESI DEL PROGETTO 1 Il Programma di Sviluppo Rural (PSR) 2007-2013 dlla Sardgna prvd ch i Gruppi di Azion

Dettagli

MATCHING)TI)ACCOMPAGNA) NELLE)TUE)FIERE)DI)SETTORE)!

MATCHING)TI)ACCOMPAGNA) NELLE)TUE)FIERE)DI)SETTORE)! MATCHING)TI)ACCOMPAGNA) NELLE)TUE)FIERE)DI)SETTORE)! Partcipando!a!Matng!shar&grow!2014,!potrai! programmar!!tuo) 2015,! o:nndo!un!crt! da!u

Dettagli

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida.

SCHEMA PER LA STESURA DEL PIANO DI MIGLIORAMENTO INTRODUZIONE. Per la predisposizione del piano, è necessario fare riferimento alle Linee Guida. INTRODUZIONE Pr la prdisposizion dl piano, è ncssario far rifrimnto all Lin Guida. Lo schma proposto di sguito è stato sviluppato nll ambito dl progtto Miglioramnto dll prformanc dll istituzioni scolastich

Dettagli

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane

Accordo quadro-operativo. tra. ICE - Agenzia per la promozione all estero e l internazionalizzazione delle imprese italiane Accordo quadro-oprativo ICE - Agnzia pr la promozion all stro l intrnazionalizzazion dll imprs italian RtImprsa, Agnzia Confdral pr l Rti di Imprsa L ICE - Agnzia pr la promozion all stro intrnazionalizzazion

Dettagli

L evoluzione dei Servizi IT vista dalle due discipline di Project e Service Management

L evoluzione dei Servizi IT vista dalle due discipline di Project e Service Management Con il patrocinio di: Sponsorizzato da: Il Framwork ITIL gli Standard di PMI : possibili sinrgi Milano, Vnrdì, 11 Luglio 2008 L voluzion di Srvizi IT vista dall du disciplin di Projct Srvic Managmnt Christian

Dettagli

RIFLESSI DEL NUOVO ASSETTO NORMATIVO FISCALE SULLE SCELTE ORGANIZZATIVE E OPERATIVE DELLE SOCIETA IMMOBILIARI

RIFLESSI DEL NUOVO ASSETTO NORMATIVO FISCALE SULLE SCELTE ORGANIZZATIVE E OPERATIVE DELLE SOCIETA IMMOBILIARI RIFLESSI DEL NUOVO ASSETTO NORMATIVO FISCALE SULLE SCELTE ORGANIZZATIVE E OPERATIVE DELLE SOCIETA IMMOBILIARI Riccardo Bolla Commrcialista in Gnova Milano Stuo Profssionisti CTS Bolla Quaglia Associati

Dettagli

PRAMAC S.P.A. in liquidazione

PRAMAC S.P.A. in liquidazione PRAMAC S.P.A. in liquidazion RELAZIONE SULLA REMUNERAZIONE 2012 Rdatta ai snsi dll art. 123-tr dl D. Lgs. 24 fbbraio 1998 n. 58 (TUF), dll art. 84 quatr dl Rgolamnto Emittnti d in conformità allo schma

Dettagli

Alessandro.dellinoci@comune.lecce.it. Iscrizione Albo Professionale Albo professionale degli ingegneri della Provincia di Lecce - n 2929

Alessandro.dellinoci@comune.lecce.it. Iscrizione Albo Professionale Albo professionale degli ingegneri della Provincia di Lecce - n 2929 Curriculum Vita Europass Informazioni prsonali Nom(i) / Cognom(i) E-mail Cittadinanza Alssandro.dllinoci@comun.lcc.it italiana Data di nascita 10/07/1982 Ssso Codic Fiscal Maschil DLLLSN82L10E506N Iscrizion

Dettagli

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI

ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI ITALMOBILIARE SOCIETA PER AZIONI COMUNICATO STAMPA Informazioni rlativ ai piani di stock option di ITALMOBILIARE S.p.A. ITALCEMENTI S.p.A. già sottoposti alla dcision di rispttivi organi comptnti antcdntmnt

Dettagli

DOSSIER DELL INSEGNANTE PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO

DOSSIER DELL INSEGNANTE PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO DOSSIER DELL INSEGNANTE PER LA VALORIZZAZIONE DEL MERITO NOME COGNOME ANNO SCOLASTICO 05/06 a) PRIMO AMBITO QUALITA DELL INSEGNAMENTO E DEL CONTRIBUTO AL MIGLIORAMENTO DELL ISTITUZIONE SCOLASTICA, NONCHÉ

Dettagli

Integrazione e Integratori delle Informazioni

Integrazione e Integratori delle Informazioni SC.S.I. A.S.O. Ordin Mauriziano Workshop intrrgional sui sistmi informativi pr la gstion la valutazion dll rti oncologich Torino 24-25 maggio 2007 Intgratori dll Andra Bo - A.S.O. Ordin Mauriziano - S.C.

Dettagli

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA

COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO. Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE DEL SISTEMA MUSEALE DI TERRED ACQUA Esnt dall imposta di bollo ai snsi dll art. 16 dlla tablla allgato B) al D.P.R. 26/10/1972 N. 642 succ. modif. COMUNE DI SAN GIOVANNI IN PERSICETO Provincia di Bologna REP. 16820 CONVENZIONE PER LA REALIZZAZIONE

Dettagli

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale

Il punto sulla liberalizzazione del mercato postale Il punto sulla libralizzazion dl mrcato postal Andra Grillo Il punto di vista di Post Italian sul procsso di libralizzazion l implicazioni concorrnziali; l carattristich dl srvizio univrsal nll ambito

Dettagli

Business Plan 5 anni Start Up nuove iniziative

Business Plan 5 anni Start Up nuove iniziative Businss Plan 5 Start Up nuov iniziativ E' una vrsion dl Businss Plan ddicata alla nascita di nuov iniziativ imprnditoriali; il programma consnt di valutar la convninza conomica ( rdditività attsa ) la

Dettagli

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM

Corso di Alta Formazione/Specialist. Lead Auditor Sistemi di Gestione per la Sicurezza. (ISO 19011:2012 - OHSAS 18001:2007) (40 ore) ISTUM Corso di Alta Formazion/Spcialist Lad Auditor Sistmi di Gstion pr la Sicurzza (ISO 19011:2012 - ) (40 or) ISTUM ISTITUTO DI STUDI DI MANAGEMENT Corso riconosciuto 40 or Augusto di Prima Porta (particolar

Dettagli

730, Unico 2014 e Studi di settore

730, Unico 2014 e Studi di settore 730, Unico 2014 Stu sttor Pillol aggiornamnto N. 39 27.06.2014 Il prosptto Dati bilancio in Unico2014 ENC. La riconciliazion dati dllo Stato Patrimonial nl prosptto Dati bilancio. Catgoria: Dichiarazion

Dettagli

Google Adwords. Google è la quinta società di servizi su Internet.

Google Adwords. Google è la quinta società di servizi su Internet. Pay pr click Essntial Advanc Plus Standard Advanc Prchè è la quinta socità di srvizi su Intrnt..it si colloca al primo posto in Italia tra i motori di ricrca con oltr 6,1 milioni di visitatori. In Italia,

Dettagli

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga

Provvedimento di Predisposizione del Programma Annuale dell'esercizio finanziario 2014. Il Dsga Provvdimnto di Prdisposizion dl Programma Annual dll'srcizio finanziario 2014 Il Dsga Visto Il Rgolamnto crnnt l istruzioni gnrali sulla gstion amministrativotabil dll Istituzioni scolastich Dcrto 01 Fbbraio

Dettagli

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO

MINISTERO DELL ISTRUZIONE, DELL UNIVERSITÁ E DELLA RICERCA UFFICIO SCOLASTICO PROVINCIALE DI SALERNO PIANO EDUCATIVO INDIVIDUALIZZATO Distrtto Scolastico N 53 Nocra Infrior (SA) SCUOLA MEDIA STATALE Frsa- Pascoli Vial Europa ~ 84015 NOCERA SUPERIORE (SA) Tl. 081 933111-081 931395- fax: 081 936230 C.F.: 94041550651 Cod: Mcc.: SAMM28800N

Dettagli

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO PER

MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO PER MASTER UNIVERSITARIO DI PRIMO LIVELLO PER LE FUNZIONI DI COORDINAMENTO DELLE PROFESSIONI SANITARIE (ROMA) IN COLLABORAZIONE CON ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ ANNO ACCADEMICO 2006/2007 Mastr Univrsitario

Dettagli

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I

AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I AGE.AGEDREMR.REGISTRO UFFICIALE.0056784.20-12-2013-I Comun di Forlì COMUNE DI RAVENNA Convnzion pr la promozion dlla lgalità fiscal abitativa dgli studnti dll Univrsità di Bologna Poli Romagna pr il rilascio

Dettagli

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA

REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA REPERTORIO DELLE QUALIFICAZIONI PROFESSIONALI DELLA REGIONE CAMPANIA SETTORE ECONOMICO PROFESSIONALE 1 SETTORE EDILIZIA Procsso Costruzion di difici di opr di inggnria civil/industrial Squnza di procsso

Dettagli

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti

Le politiche per l equilibrio della bilancia dei pagamenti L politich pr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti Politich pr ottnr l quilibrio dlla bilancia di pagamnti (BP = + MK = 0) nl lungo priodo BP 0 non è sostnibil prchè In cambi fissi S BP0 si sauriscono

Dettagli

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...)

COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE. Progetto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE. del (...) COMMISSIONE DELLE COMUNITÀ EUROPEE Bruxlls, xxx COM (2001) yyy final Progtto di RACCOMANDAZIONE DELLA COMMISSIONE dl (...) modificando la raccomandazion 96/280/CE rlativa alla dfinizion dll piccol mdi

Dettagli

Convegno CBI 2009 Le nuove frontiere dell Innovazione nel rapporto Pubblica Amministrazione Locale e Banche Tesoriere

Convegno CBI 2009 Le nuove frontiere dell Innovazione nel rapporto Pubblica Amministrazione Locale e Banche Tesoriere Convgno CBI 2009 L nuov frontir dll Innovazion nl rapporto Pubblica Amministrazion Local Banch Tsorir Clauo Mauro Dirttor Division Imprs Pubblich Privat P.A. principal motor dll innovazion La Pubblica

Dettagli

Marketing SI? Marketing NO?

Marketing SI? Marketing NO? Markting SI? Markting NO? Prché siamo qui Oggi non vinc chi è più fort ma chi è più vloc ad adattarsi al mrcato Vloc com: pnsiro, vision, cratività, iniziativa C è smpr chi è più vloc di noi ci mangia

Dettagli

COMUNE DI PALERMO. c.a.p. 90133 c.f. 80016350821. la quale - seppure la scrivente continui a ritenere strategico il potenziamento

COMUNE DI PALERMO. c.a.p. 90133 c.f. 80016350821. la quale - seppure la scrivente continui a ritenere strategico il potenziamento COMUNE DI PALERMO Ara dll Politich di Sviluppo Fondi Strutturali Palazzo Calltti - Piazza Marìna, n.46-90133 PALERMO Tl.0917406363 Sito inlrnt h h h.comun.!alrmo it c.a.p. 90133 c.f. 80016350821 Al Sig.

Dettagli

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015

Circolare n. 1 Prot. n. 758 Roma 29/01/2015 Ministro dll Istruzion, dll Univrsità dlla Ricrca Dipartimnto pr il sistma ducativo di istruzion formazion Dirzion Gnral pr gli ordinamnti scolastici la valutazion dl sistma nazional di istruzion Circolar

Dettagli

MATCHING)TI)ACCOMPAGNA) NELLE)TUE)FIERE)DI)SETTORE)!

MATCHING)TI)ACCOMPAGNA) NELLE)TUE)FIERE)DI)SETTORE)! MATCHING)TI)ACCOMPAGNA) NELLE)TUE)FIERE)DI)SETTORE)! Partcipando!a!Matchg!shar&grow!2014,!potrai! programmar!!tuo)road)show)busss)2015,! o:nndo!un!crt!da!u

Dettagli

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R.

Progetto I CARE Progetto CO.L.O.R. Attori in rt pr la mobilità di risultati dll apprndimnto Dirtta WEB, 6 dicmbr 2011 Progtto I CARE Progtto CO.L.O.R. Elmnti distintivi complmntarità Michla Vcchia Fondazion CEFASS gli obittivi Facilitar

Dettagli

Le tecnologie Mobile & Wireless: ambiti di utilizzo, benefici e impatti organizzativi

Le tecnologie Mobile & Wireless: ambiti di utilizzo, benefici e impatti organizzativi L tcnologi Mobil & Wirlss: ambiti utilizzo, bnfici impatti organizzativi Raffallo Balocco School of Managmnt - Politcnico Milano raffallo.balocco@polimi.it www.ossrvatori.nt Il mobil Busss Gli obittivi

Dettagli

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB

le Segreterie degli Organi di Coordinamento delle rr.ss.aa. FABI DIRCREDITO SINFUB In rlazion a quanto prvisto dall art.2120 C.C., dall norm di lgg dagli accordi collttivi vignti, convngono ch, in aggiunta alla casistica sprssamnt prvista, il dipndnt possa chidr la anticipazion dl proprio

Dettagli

Moduli e-learning ABB Istruzioni per la frequenza ai corsi. Sommario

Moduli e-learning ABB Istruzioni per la frequenza ai corsi. Sommario Moduli -larning ABB Istruzioni pr la frqunza ai corsi Il prsnt documnto ha lo scopo di dscrivr l principali carattristich di corsi -larning: com rgistrarsi d accdr al sistma, iscrivrsi ad un corso, frquntarlo

Dettagli

1 Scheda di Adesione scaricabile sul sito www.fondazionecariplo.it/scuola21. ione relativo a una ipotetica. consapevoli.

1 Scheda di Adesione scaricabile sul sito www.fondazionecariplo.it/scuola21. ione relativo a una ipotetica. consapevoli. VERSO LA COSTRUZIONE CONDIVISA DEL PIANO DIDATTICO DI SCUOLA 21 s. Istituto Tcnico Commrcial L'obittivo dl prsnt documnto è qullo di smplificar la compilazion dl Piano Didattico di Scuola 21 ch è riportato

Dettagli

Curriculum Vitae Europass

Curriculum Vitae Europass Curriculum Vita Europass Informazioni prsonali Nom / Cognom Indirizzo Diana Pasquali Tlfono 3409317332 Fax E-mail Via Don P. Frracini, 8, 31040 Mansuè TV diana.pasquali@comun.mansu.tv.it Cittadinanza Data

Dettagli

IPOTESI ESEMPLIFICATIVA DI ORGANIZZAZIONE DEI CONTENUTI DELLA PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO. PRIMO BIENNIO/SECONDO BIENNIO e ULTIMO ANNO

IPOTESI ESEMPLIFICATIVA DI ORGANIZZAZIONE DEI CONTENUTI DELLA PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO. PRIMO BIENNIO/SECONDO BIENNIO e ULTIMO ANNO IPOTESI ESEMPLIFICATIVA DI ORGANIZZAZIONE DEI CONTENUTI DELLA PROGRAMMAZIONE DI DIPARTIMENTO PRIMO BIENNIO/SECONDO BIENNIO ULTIMO ANNO In cornza con i critri di validazion dlla programmazion di ass (o

Dettagli

In vista dell organizzazione di un seminario dal tema: Comprendere l India: opportunità e strumenti di business per le aziende Italiane.

In vista dell organizzazione di un seminario dal tema: Comprendere l India: opportunità e strumenti di business per le aziende Italiane. In vista dll organizzazion di un sminario dal tma: Comprndr l India: opportunità strumnti di businss pr l azind Italian. Taranto, 22 Gnnaio 2009 Si chid la manifstazion d intrss con la compilazion dl sgunt

Dettagli

PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE

PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE CADUTA NEVE-FORMAZIONE DI GHIACCIO E ONDATE DI GRANDE FREDDO Roma, 02/2015 Rv.06/annual Pagina 1 di 6 Sd lgal Circonvallazion Gianicolns 87-00152 Roma A.Orlli. Tl. 3387 PIANO GESTIONE EMERGENZE INTERNE

Dettagli

PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA. Anno scolastico 2015/2016. Allegato al Piano dell Offerta Formativa

PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA. Anno scolastico 2015/2016. Allegato al Piano dell Offerta Formativa PIANO DI MIGLIORAMENTO PROMUOVERE COMPETENZE PER UNA SCUOLA DI QUALITA Anno scolastico 2015/ Allgato al Piano dll Offrta Formativa Dlibra dl Consiglio di Istituto n.4 dl 14/10/2015 PRIMA SEZIONE ANAGRAFICA

Dettagli

Migrazione ad impatto zero: 8 mesi per vincere la sfida Il Modello di Servizio di Quercia Software

Migrazione ad impatto zero: 8 mesi per vincere la sfida Il Modello di Servizio di Quercia Software Roma, 19 giugno Migrazion ad impatto zro: 8 msi pr vincr la sfida Il Modllo Srvizio Qurcia Softwar Fausto Bolognini Amministrator Dlgato Dirttor Gnral Qurcia Softwar: Qurcia Softwar nasc nl 1987 con la

Dettagli

Banche e responsabilità sociale. Angela Tanno

Banche e responsabilità sociale. Angela Tanno Banch rsponsabilità social Angla Tanno Da tmpo l ABI sta promuovndo prsso i suoi mmbri progtti ch mirano a sollcitar una maggior attnzion trasparnza vrso i loro clinti, al fin di accrscr la crdibilità

Dettagli

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT

SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT 1 Prima Stsura Data: 14-08-2014 Rdattori: Gasbarri, Rizzo SIMT-POS 042 GESTIONE INDICATORI E MIGLIORAMENTO CONTINUO SIMT Indic 1 SCOPO... 2 2 CAMPO D APPLICAZIONE... 2 3 DOCUMENTI DI RIFERIMENTO... 2 4

Dettagli

Federica Brunetta e Lucia Marchegiani

Federica Brunetta e Lucia Marchegiani L outsourcing nlla sanità Fdrica Bruntta Lucia Marchgiani Il ricorso all strnalizzazion si inquadra tradizionalmnt in politich di contnimnto di costi ricrca dll fficinza da part dll imprs, configurandolo

Dettagli

Le 4 tappe del processo

Le 4 tappe del processo Sistma Rifrimnto Vnto pr la Sicurzza nll Scuol Il Piano vacuazion scolastico CORSO DI FORMAZIONE PER 6.1b DIRIGENTI SCOLASTICI E PER DIRETTORI DEI SERVIZI GENERALI ED AMMINISTRATIVI L 4 tapp dl procsso

Dettagli

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani;

b) promuovere e diffondere la cultura della legalità e della cittadinanza responsabile fra i giovani; CONVENZIONE FRA IL COMUNE DI CASTEL MAGGIORE, L UNIONE RENO GALLIERA E I COMUNI DI ARGELATO, BENTIVOGLIO, SAN GIORGIO DI PIANO, SAN PIETRO IN CASALE, CASTELLO D ARGILE, PIEVE DI CENTO, GALLIERA, PER LA

Dettagli

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione

Scopi e principali caratteristiche del mercato Valutazione delle azioni Regolamentazione MERCATO AZIONARIO A.A. 2015/2016 Prof. Albrto Drassi adrassi@units.it DEAMS Univrsità di Trist ARGOMENTI Scopi principali carattristich dl mrcato Valutazion dll azioni Rgolamntazion 2 1 Rapprsntano l intrss

Dettagli

Piano di Comunicazione Aziendale 2015

Piano di Comunicazione Aziendale 2015 Piano di Comunicazion Azindal 2015 Ai snsi dll Lin Guida contnut nl dcrto 2511/2013 dll Assssor alla Salut dlla Rgion Siciliana Mtodologia rifrimnti Qusto Piano di comunicazion è stato rdatto in ossrvanza

Dettagli

Quercia Software: non solo software dal software al servizio completo

Quercia Software: non solo software dal software al servizio completo Milano, 24 novmbr 2009 Qurcia Softwar: non solo softwar dal softwar al srvizio complto Tosi Luca Dirzion Commrcial Agnda Qurcia SW prsntazion azinda Q-Pay Srvizio EuroPOS IP Contact Cntr Fraud Managmnt

Dettagli

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città

COMUNE DI BOLOGNA Dipartimento Economia e Promozione della Città COMUNE DI BOLOGNA Dipartimnto Economia Promozion dlla Città Allgato C all Avviso pubblico pr la prsntazion di progtti di sviluppo alla Agnda Digital di Bologna Modllo di dichiarazion sul posssso di rquisiti

Dettagli

IL RISPARMIO DI ENERGIA ELETTRICA NELLA PRODUZIONE DI ARIA COMPRESSA IL PROGETTO: AIR POINT

IL RISPARMIO DI ENERGIA ELETTRICA NELLA PRODUZIONE DI ARIA COMPRESSA IL PROGETTO: AIR POINT IL RISPARMIO DI NRGIA LTTRICA NLLA PRODUZION DI ARIA COMPRSSA IL PROGTTO: AIR POINT Carlo Carsana carsana@servitec.it Cinisello Balsamo (MI) - 23 Novembre 2007 S.r.l. LA SOCITA Società di gestione del

Dettagli

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA

REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA CONCORSO DI PROGETTAZIONE UNA NUOVA VIVIBILITA PER IL CENTRO DI NONANTOLA PROCESSO PARTECIPATIVO INTEGRATO CENTRO ANCH IO! REPORT DELLA VALUTAZIONE COLLETTIVA ESITO DELLE VOTAZIONI RACCOLTE DURANTE LE

Dettagli

ROMA MunicioioRoma lv Montesacro DIREZIONE

ROMA MunicioioRoma lv Montesacro DIREZIONE ROMA MunicioioRoma lv Montsacro DIREZIONE Comun Roma a) allgato pr crazion un SistmaVidoComunicazion Progtto sprimntal Trritorial SPECIALE CAPITOLATO E DURATADELL'APPALTO CARATTERISTICHE ART,1 OGGETTO,

Dettagli

Distinguere le imposte dalle tasse

Distinguere le imposte dalle tasse Class (or sttimanali) Iga PRIMA Unità Didattich M.1 U.D1: I soggtti dl sistma conomico U.D.2: I linamnti dl sistma fiscal italiano Acquisir il conctto di attività conomica distingur l fasi attravrso cui

Dettagli

CREO, MOTORE CREATIVO A QUATTRO MARCE IL PRIMO GIORNALE DEGLI EVENTI E DELLE SPONSORIZZAZIONI SETTEMBRE/OTTOBRE 2010 COVER STORY

CREO, MOTORE CREATIVO A QUATTRO MARCE IL PRIMO GIORNALE DEGLI EVENTI E DELLE SPONSORIZZAZIONI SETTEMBRE/OTTOBRE 2010 COVER STORY Covr SttOtt 21-10-10 19:06 Pagina 3 ANNO 8 NUMERO 51 SETTEMBRE/OTTOBRE 10 SETTEMBRE/OTTOBRE 10 IL PRIMO GIORNALE DEGLI EVENTI E DELLE SPONSORIZZAZIONI Socità Editric ADC Group srl, via Fra Luca Pacioli,

Dettagli

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica

Casi clinici Una Esperienza di Trattamento ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Una Esprinza di Trattamnto ACUDETOX Antifumo in Fabbrica Rmo ANGELINO Dirttor SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO, Antonio POTOSNJAK I.P. SC Dipndnz Patologich - ASL 10 Pinrolo TO Prmssa La rlazion

Dettagli

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN

ISTITUTO STATALE DI ISTRUZIONE SUPERIORE EDITH STEIN PIANO DI LAVORO DELLA DISCIPLINA: ESTIMO SPECIALE CLASSI: V, sz A CORSO: Costruzioni, Ambint, Trritorio AS 2015-2016 Moduli Libro Di Tsto Comptnz bas Abilità Conoscnz Disciplina Concorrnti Tmpi Critri,

Dettagli

Prot. 30 /14D Fondazione IMC Centro Marino Internazionale ONLUS PIANO DELLE ATTIVITA ISTITUZIONALI ANNUALITA 2014

Prot. 30 /14D Fondazione IMC Centro Marino Internazionale ONLUS PIANO DELLE ATTIVITA ISTITUZIONALI ANNUALITA 2014 Prot. 30 /14D Fondazion IMC Cntro Marino Intrnazional ONLUS PIANO DELLE ATTIVITA ISTITUZIONALI ANNUALITA 2014 Torrgrand, 25/02/2014 L attività istituzionali dlla Fondazion IMC pr l anno 2014 possono ssr

Dettagli

Corso di Laurea Magistrale in SCIENZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIONI SANITARIE

Corso di Laurea Magistrale in SCIENZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIONI SANITARIE Corso di Laura Magistral in SCIEZE RIABILITATIVE DELLE PROFESSIOI SAITARIE CAPO I Disposizioni gnrali Art. 1 Prmssa ambito di comptnza 1. Il prsnt Rgolamnto, in conformità allo Statuto al Rgolamnto Didattico

Dettagli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli

visto il Protocollo d Intesa tra Regione Campania e Università degli Studi di Napoli UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI FEDERICO II SCUOLA DI MEDICINA E CHIRURGIA BANDO DI SELEZIONE PER L AFFIDAMENTO DI INCARICHI DIDATTICI NEI CORSI DI LAUREA DELLE PROFESSIONI SANITARIE PER L ANNO ACCADEMICO

Dettagli

Università degli Studi di Milano Bicocca. Laurea Magistrale in PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DEI PROCESSI

Università degli Studi di Milano Bicocca. Laurea Magistrale in PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DEI PROCESSI Univrsità dgli Studi di Milano Bicocca Laura Magistral in PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO E DEI PROCESSI EDUCATIVI D.M. 22/10/2004, n. 270 Rgolamnto didattico - anno accadmico 2014/2015 1 Prmssa Dnominazion

Dettagli

\# t.u3gra '''- PrgFf,.2il.-a.//9"-* "/4

\# t.u3gra '''- PrgFf,.2il.-a.//9-* /4 UNIONE EUROPEA lnlzìitlrva n J:ì\,)ra dr 1 ()al::tii,..ìtìrì,rf iì,{ìy,ì,r,lrì! 0rltJ(ì Sr)(jrilÌr ì)jlrír..) # A.N.AC. Autó.it! N.rrronalr tutlcorrurron. Ona-*,*,1*". **-,a; ",1,/9",*,*o-'6*,Jàr*Z w,r#h.'úr*h,*,

Dettagli

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO

13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO 132 13 - LA PROGRAMMAZIONE DELL'ALLENAMENTO La prparazion complta dl calciator si ralizza sottoponndo il suo organismo, la sua prsonalità la sua potnzialità motoria, ad una gran quantità di stimoli ch

Dettagli